Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Unico colpevole il giudice #giudicecolpevole

  • 194

New Twitter Gallery

giudicecolpevole.jpg

intervento di Antonio Di Pietro

"Il Parlamento ha approvato la nuova legge sulla Responsabilità civile dei Magistrati. Subito tutto il mondo politico e giornalistico di regime, a cominciare dal solito trombone Renzi, ha gridato esultante “finalmente giustizia è fatta”, come se la colpa di tutto il malaffare che è stato scoperto in questi anni sia dei magistrati che hanno processato chi ha commesso i reati e non dei delinquenti che li hanno commessi.

Ma vediamo in concreto cosa è cambiato al riguardo e quali effetti reali tali cambiamenti produrranno, al di là degli annunci di goduria di chi in Parlamento l’ha approvato.

Con riferimento alla “Responsabilità indiretta e obbligo di rivalsa”, la legge prevede che il cittadino che ritiene di aver subito un’ingiustizia a seguito di una decisione presa da un magistrato, potrà sì chiedere il risarcimento dei danni ma sempre e solo facendo causa allo Stato e quindi esattamente come già è avvenuto finora con la legge Vassalli, in vigore dal 1998. La novità sta nel fatto che ora, lo Stato – qualora venisse condannato a risarcire il cittadino per una ingiustizia subita per colpa di un giudice – dovrà obbligatoriamente rivalersi nei confronti di costui che, a sua volta, dovrà farsi carico di pagare la metà del risarcimento pagato dallo Stato e non più solo un terzo.
Direte: e va beh! Dov’è l’inghippo. Tutto sommato è giusto che il magistrato che sbaglia, paghi. Già! Peccato, però, che la nuova legge ha eliminato anche il cosiddetto “filtro di ammissibilità” e, soprattutto, ha esteso i confini della “colpa” a seguito della quale il magistrato deve essere obbligatoriamente condannato a risarcire i danni a favore di chi l’ha denunciato.

Il filtro di ammissibilità
La nuova legge ha poi previsto la soppressione del “filtro di ammissibilità” nel senso che, d’ora in poi, non vi potranno più essere controlli preliminari di ammissibilità delle denunce (“filtro”, appunto) contro i magistrati e quindi tutti coloro che avranno a che fare con le aule giudiziarie, potranno – indistintamente e senza che sia in alcun modo verificata preliminarmente la bontà e serietà della loro richiesta di risarcimento – denunciare asserite ingiustizie subite, con la conseguenza che, per ogni processo che si farà ad un delinquente, potrà esserci un processo che il delinquente farà allo Stato allo scopo di fermare il suo giudice. E che dire delle cause civili, ove – per definizione – le parti processuali sono sempre almeno due (chi inizia una causa e chi viene citato a giudizio), con la conseguenza che il giudice – allorché prende una decisione – scontenterà sempre una delle due parti, la quale, a sua volta, si sentirà quasi sempre ingiustamente condannata!

La colpa del giudice
Ma quel che è più grave e che, con la nuova legge, sono stati ridefiniti i confini della “colpa del giudice” che dovrà sempre essere riconosciuta non solo allorché il giudice “affermi un fatto inesistente” ovvero “neghi un fatto esistente” (considerazioni condivisibili che già erano contenute nella vecchia legge Vassalli) ma anche quando vi sia da parte sua un “travisamento delle prove” ovvero allorché emetta un provvedimento cautelare senza sufficiente “motivazione”. Trattasi all’evidenza di norme cosiddette “valutative e di interpretazione”, per cui è difficile – se non impossibile, salvo per casi macroscopici – stabilire che una motivazione ritenuta insufficiente o una diversa interpretazione del fatto possa essere stato fatto per “colpa” e non in buona fede. Anche in questo caso le conseguenze sono evidenti: il giudice, per non sbagliare, potrebbe non prendersi la responsabilità di emettere provvedimenti giudiziari soprattutto se trattasi di personaggi potenti in grado di criminalizzare in ogni modo il suo operato, con il risultato che tutti possiamo immaginare.
Si badi bene: la responsabilità civile dei magistrati non deve essere scambiata con la responsabilità penale dello stesso. Anche costui, infatti, da sempre è responsabile se commette un reato, come qualsiasi altra persona e quindi non è mai stato, come invece l’hanno dipinto specie ultimamente, una persona che può commettere impunemente qualsiasi reato (peraltro a differenza di molti parlamentari che negli anni di Tangentopoli, sfruttando l’art. 68 della Costituzione, hanno conseguito non solo l’immunità ma anche l’impunità!).

La riforma della giustizia secondo Renzi
In conclusione, un’ultima considerazione. Il Presidente del Consiglio, sin dal primo giorno di Governo, ha detto che avrebbe riformato la giustizia per meglio combattere la corruzione ed ogni tipo di criminalità. Ad oggi, però (ovvero ad oltre un anno dall’inizio del suo mandato) il Governo Renzi e la sua maggioranza parlamentare hanno fatto una sola cosa in materia di giustizia: appunto la legge sulla responsabilità civile dei magistrati che serve solo ad intimidirli e impedir loro di fare serenamente il proprio lavoro (oltre che a riempire ancor di più i tribunali di cause strumentali e avventate)." Antonio Di Pietro

28 Feb 2015, 14:10 | Scrivi | Commenti (194) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 194


Tags: Antonio Di Pietro, Giustizia, magistrati, pm, Renzi, Renzie, responsabilità civile

Commenti

 

La responsabilità dei magistrati scatta solo in caso di dolo e colpa grave che al dolo è equiparata, Di Pietro speravo di non sentirlo più lui e le sue mani semipulite, comunque tutto questo can can anche da parte dei rappresentanti dei magistrati, a mio avviso, non ha senso, le brave persone, e ce ne sono tantissime, continueranno a lavorare serenamente come prima, magari facendosi una polizza di R.C. professionale come tutti gli altri esseri umani, e gli altri quelli per intenderci alla " Enzo Tortora " staranno un pò più attenti a scaricare merda sulle persone per bene.

mauro silvio burlando 04.03.15 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente i Giudici colpevoli ( con dolo ) saranno costretti a pagare .Errare "humanum est" e quindi sarà anche giusto . Ma i politici quando ?
Poiché la legge dovrebbe essere uguale per tutti ,perché Renzi e altri dovrebbero mettere soltanto la faccia ? Renato Cappellari-Udine

Renato Cappellari, Udine Commentatore certificato 02.03.15 17:31| 
 |
Rispondi al commento

i magistrati hanno avuto decenni di tempo per mettere in gabbia i politici, ora che tali criminali ancora in libertà tolgono autonomia ai giudici questi si mettono a piangere?
E dove eravate quando berlusconi se la cavava con qualche pomeriggio a settimana dopo aver rubato centinaia di milioni?
E il processo per danno erariale a renzi dov'è finito?

Il potere giudiziario non è indipendente da quello legislativo ma ne è l'esecutore:
i giudici sono il braccio destro dei politici e ne applicano tutte le leggi, giuste e sbagliate.

Questa legge è sbagliata come tante altre ma è possibile che solo ora si sia svegliata la magistratura????
E di tutte le altre leggi?
A lagnarsi solo quando si è personalmente colpiti ci si attira lo stesso interesse che si ha dimostrato verso gli altri:
nulla.

Io vorrei sentire i rappresentanti della magistratura tutta esprimersi più spesso sulle leggi:
sono degli esperti in materia, possibile che non abbiano mai un'opinione su quanto succede?
Oppure sono troppo asserviti per aprir bocca?

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 02.03.15 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se si riuscisse ad avere una giustizia più celere ci sarebbe più tempo per fare tutti i processi di questo mondo è diritto di tutti difendersi,ma se per avere un'udienza ci vuole un'anno non si farà mai giustizia,stipendi fissi più una parte a risultato (che se verrà smentito verrà tolta)e ovviamente responsabilità civile.Andiamo a vedere l'operato di questa gente e il loro coefficiente di redditività,siamo il paese con più avvocati ecc.non accettabile aspettare un'anno per un'udienza!!!!!!che poi verrà rinviata.

alessandro m., Piacenza Commentatore certificato 02.03.15 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Commento scandaloso e fazioso.
perché per tutti c'è il processo a stabilire la responsabilità, mentre per il giudice dovrebbe essere un altro collega (e si sa: cane non mangia cane!) e non u regolare processo? Forse i giudici non hanno fiducia nella regolarità dei processi?
Perché i cittadini che votarono un referendum sulla responsabilità dei giudici non devono contare?
Insomma conta la lobby dei giudici o il popolo? E 5 stelle con chi vuole stare?

Sebastiano Tafaro 02.03.15 13:18| 
 |
Rispondi al commento

è esattamente il contrario di quanto avvenuto con la legge Bassanini sulla responsabilità degli amministratori locali, scaricata sui funzionari.
Chi troveranno i magistrati cui scaricare la loro responsabilità, forse i politici?

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.03.15 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Renzi, Renzi, Renzi....
SI CONTINUA A DISSERTARE IN MERITO COME SE COSTUI FOSSE UN CICLOPE INELIMINABILE!!
RENZOLINI, CIOE' RENZI-MUSSOLINI, COME QUEST'ULTIMO E' UN BURATTINO MESSO LI DAI BURATTINAI, E TUTTI SANNO, O PERLOMENO CHI DICE DI FAR POLITICA DOVREBBERO SAPERLO!!!
LA STORIA DOVREBBE PURE INSEGNARE QUALCOSA ......CRIBBIO!!
NELL'EPOCA PASSATA TUTTI A PARLARE DI MUSSOLINI, MUSSOLINI, MUSSOLINI, MA QUANDO I BURATTINAI DECISERO DI LEVARSELO DI TORNO IN VENTIQUATTRO ORE LO HANNO FATTO.
ANCHE LA STORIA RECENTE INSEGNA: MONTI, LETTA, E POI RENZOLINI. NEL CAMPO DELLE NEFANDEZZE MONTI ALCUNE, LETTA UN PO' DI PIU', RENZOLINI TUTTE.
QUEST'ULTIMO, CIOE RENZOLINI, SE LO TERRANNO FINO ALLA FINE PERCHE'PIU'IDONEO DI COSTUI NON POTEVANO TROVARNE ALTRI.
MA POI CI SARA UNA FINE ANCHE PER LUI.
E' SEMPRE LA STORIA AD INSEGNARE ALCUNE COSE, BISOGNA TENERLO BENE PRESENTE.
TUTTI!!!

Bruno Sordini Commentatore certificato 01.03.15 21:48| 
 |
Rispondi al commento

c'è chi dice di essere di sinistra e chi dice di essere di destra

altri che non capiscono che le dichiarazioni hanno poco valore se fatte da chi poi commette reati in nome delle aspirazioni politiche

cioè Mussolini e Matteo si presentano come di sinistra, anche Adolfo parlava tra le camicie brune che erano socialisti, poi ne ha fatti ammazzare oltre 1000 mille, per non avere vincoli di sinistra

l'arcoretano è un caso a parte, lui non è né di destra né di sinistra, i truffatori non hanno partito, e se lo fondano è solo per il loro interesse, e lo chiama FI o lo chiama con una connotazione religiosa come fece quel tale 1393 anni fa

però chi scrive che i "rossi" sono stati protetti dalle toghe rosse si deve dare una guardata allo specchio, che probabilmente vede un'altra faccia, perchè la cronaca ci dice di fatti diversi: quelli che andavano in giro definendosi "rossi" sono stati presi tutti, quelli che si definivano "neri" o volevano essere "neri" sono riusciti a farla franca in molti e DELLE GRANDI STRAGI NON HANNO PRESO NESSUNO

questo ci dice la cronaca

cordiali saluti

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 01.03.15 17:41| 
 |
Rispondi al commento

le toghe rosse e nere

io ho da fare ma un minuto lo trovo per rispondere sulle toghe rosse e nere

le toghe del regno sono sempre state nere, per classe sociale, un povero non diventa dottore e magistrato, e la giustizia vuole il rispetto delle leggi senza guardare in faccia a nessuno

con l'avvento della repubblica, dopo la scomparsa del totalitarismo, alcuni giudici ritengono che per i poveri sia più facile commettere reati, per indigenza e per ignoranza, per cui tendono ad applicare le leggi con indulgenza

se tempo addietro la maggioranza era composta da giudici neri, ora la maggioranza è sicuramente di giudici "di sinistra"

sono questi i giudici che hanno avuto occasione di occuparsi delle vicissitudini delle azioni del vecchio arcoretano, infatti è riuscito a passarla liscia in più di un caso, sopratutto per raggiunti limiti temporali della giustizia

quelli che l'hanno fregato sono proprio quelli "neri" per i quali non devono sfuggire rei dalle mani della giustizia

lui il vecchio piagnoso, mescola le carte per confondere i fessi e continuare ad avere il loro consenso e in un popolo così ci riesce come affondare il coltello nel burro

cordiali saluti

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 01.03.15 17:08| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=DaVnldXFdPc

software spia per cellulari Commentatore certificato 01.03.15 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Cara Maria Pia non sono ruba galline ma menti sopraffine nel commettere atti criminali nella legalità, quella creata da loro con le loro leggi.
Fanno affidamento sui tromboni di quasi tutti i mass media e sull'ignoranza e la mancanza di forza morale di tantissimi italiani,credo a questo punto la maggioranza, proprio quelli che danno loro il consenso.
Non vedo alcun barlume di luce in fondo al tunnel.

best yoga retreat india Commentatore certificato 01.03.15 16:08| 
 |
Rispondi al commento

A)La legge Vassalli non ha impedito che alcuni magistrati abbiano operato in modo molto censurabile nella sicurezza dell'impunita' o quasi.

spy locate cell phone Commentatore certificato 01.03.15 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Bentornato Dott. Di Pietro.
A quando l'ingresso fra noi?

Jerry Spera 01.03.15 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una legge contro il popolo. Ciò che serve alla politica è una magistratura sottomessa e soprattutto prona ai dittatorelli autoreferenziali autonominatisi nelle sedi di partito. Poco per volta la Magistratura da indipendente diventa dipendente dagli umori della politica,in un Parlamento esautorato nella propria funzione legislativa, dove non si discutono più le leggi per soddisfare i bisogni del popolo, ma si va avanti a colpi di fiducia,imponendo la volontà della "maggioranza costituita da deputati e senatori nominati dai partiti senza vincolo di mandato per soddisfare solo i bisogni dei tesserati". Semi che porteranno frutti di rigetto sociale già ampiamente in atto. Vogliono Giudici "non liberi", che non decidano in piena coscienza, ma che stiano "attenti" a chi hanno di fronte. La salomonicità della legge è abrogata, restaurando la legge del più forte. Ci si aspettava una riforma della Giustizia che favorisse l'economia, invece si è burocratizzato il sistema giustizia. Le politiche seconto Matteo sono tutte finalizzate allo scopo di restare là dov'è,e "comunque ed in ogni caso". Questi ha stabilito il principio base secondo cui non importa la sostanza ed i problemi reali dei cittadini, l'importante è comunicare movimento, dare la semplice sensazione che le cose cambino, anche restando immobili. Il suo solo fine è di restare e centralizzare la politica cooptando dai partiti tutti i nominati possibili,in una prossima e sorta di coalizione indifferenziata di soggetti politici finalizzandola agli esiti delle prossime elezioni vicine e lontane. Vuole unire la meglio mediocrità pur di restare lì dove è. Poco importa promuovere leggi incostituzionali come quella elettorale, poco importa asservire il Parlamento e rendere dipendente l'organo della Magistratura diversamente da quanto prevede la Costituzione. E' un ritorno al futurismo:" la politica intesa come espressione del dinamismo comunicativo fine a se stesso".

Vincent C. 01.03.15 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la legge sulla responsabilita dei giudici e giustissima ma questa legge e la solita truffa per renderli di nuovo immuni dalla legge
si chiede allo stato di farsi risarcire dal giudice
ma neanche un giorno di galera e considerato
la costituzione parla MOLTO CHIARO
TUTTI SONO UGUALI DI FRONTE ALLA LEGGE
E CHI RECA DANNO ...DEVE RISARCIRE
chi ha la mia eta si ricordera che i giudici (anni 60 70 ) erano quasi tutti neri
e tutte le stragi fasciste erano impunite
poi venne la ondata di toghe rosse
e le stragi dei ...rossi .. impunite berslusconi ha ragione a parlare di toghe Rosse politizzate
ma il berlusca fa parte di quella parte politica che vorrebbe le toghe ....azzurre per rendersi impunito di fronte alla legge
in pratica tutti in politica la legge e la costituzione la vorrebbero a proprio uso e personale
gli antichi romani avevano decretato il famoso detto dura lex sed lex
il che vuol dire la legge e dura ..ma e scritta
in parole povere la legge e la legge e vale per tutti e nessuno puo infrangerla
OGGI ASSISTIAMO
l ultima tourne della magistratura e quella piu pericolosa per la democrazia
la magistratura ...buonista
i casi eclatanti di eccesso di legittima difesa da parte di cittadini che si sono difesi amazzando il criminale magari rom
mentre nel caso inverso il rom veniva .........e sotto gli occhi di tutti
il caso del ..fascista Gianluca Casseri che uccise due senegalesi a firenze e il caso di kabobo a milano 2 PESI E DUE MISURE
uno demonizzato e l altro .....
dimostrano che la legge e quasi uguale per tutti
lalegge non deve essere legata agli interessi delpartito di governo...

parliamoci chiaro il vero pericolo non e la magistratura furbetta e politizata ma il vero senso della legge
la legge e legge
e non e legge a senso unico
il vero pericolo e che questi political giudici incorrect possano portare una marea di voti verso una deriva estremista anti democratica e totalitaria

stefano b., rovato Commentatore certificato 01.03.15 09:54| 
 |
Rispondi al commento

da semplice cittadino vorrei che i processi fossero brevi e per averli occorrono molti giudici, cancellieri ee. Poi se i soloni giuridici vogliono azzoppare la magistratura ed intasare i tribunali hanno fatto una bella legge.La differenza tra popolo e ricchi e' che i secondi faranno quello che vogliono e i poveri lo prenderanno a quel posto. Povera Italia. Ahi serva Italia...

aldo abbazia 01.03.15 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Tempi duri per la Boccassini e per tutti quei magistrati che osano sfidare i potenti, quelli che possono permettersi di pagare i "migliori" avvocati per fare cause all'infinito. Come se di cause non ce ne fossero gia' troppe. Volete proprio affossare la giustizia? E allora ditelo!

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.03.15 08:13| 
 |
Rispondi al commento

la faccia tosta di renzi sul "lazzareno" il riesumato, si vede anche da questo: " lo stato rimane proprietario del 51 %" delle sua aziende

quindi giusto che l'arcoretano diventi proprietario del 49% dopo che gli abbiamo regalato 3 antenne e che ora non si contano più di numero

qualcuno di voi è mai stato il detentore di una concessione nazionale TV ?

non credo che ne abbiate mai avuto una perché all'inizio erano 8 per 60 milioni di italiani, per cui averne una è come essere proprietario di 1/8 della Zecca d'Italia

immaginatevi averne 3/8 si passa dal fallimento alla porta a capo del governo in meno di 2 anni

ora a un truffatore come quello gli si dà la possibilità di detenere il potere anche delle macchine a solo il 2% dalla maggioranza proprietaria, un corruttore come lui farà fatica a convincere qualcuno nel consiglio di maggioranza a fare ciò che a lui più interessa ?

anzi avete pensato che ha già corrotto per avvicinarsi al solo 2% da quel 51% ?

però ieri sera a zapping il Maffioli, mi pare si chiami così, o forse ha un f sola, suo reggibordone, dipingeva come crudele accusatore dedito all'accanimento politico e alla mistificazione, chi osava toccare l'onestà dell'operato imprenditoriale e finanziario del suo capo.

Matteo, Mafioli e Lazzareno sono tutt’uno

Saluti cordiali

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 01.03.15 01:54| 
 |
Rispondi al commento

continua il patto del lazzareno

dopo il nostro di Lochness, il nostro di Notre Dame e il nostro di arcore ora abbiamo anche il nostro di scandicci

saluti

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 01.03.15 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Nazareno punto a favore del caimano.per risarcire il caimano assolto da concussione bunga bunga e altri quanti miliardi di euro ci vogliono? Dirà il caimano :datemi la rai rcs e siamo pari

bartolo angarano, trani Commentatore certificato 01.03.15 00:13| 
 |
Rispondi al commento

E' tutto chiaro, e non sorprendente.
Lo squallore è che comunque la nuova legge sulla Responsabilità civile dei Magistrati troverebbe a favore gran parte degli italiani. Tra chi ne è consapevole troppi guardano solo lo scopo di consolidare il potere della propria gerarchia di foraggiamento/protezione. Tra chi non ne è consapevole troppi hanno un'infrangibile fede nella figa icona di Renzi.

claudio v. Commentatore certificato 28.02.15 23:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tò, guarda chi c'è ... Antonio Di Pietro ! ^_^
mi ricordo ai bei tempi del blog ... oggetto di discussione e mazzate tra bloggers vari ! ^_^

tiè , la dedico al Di Pietro ... questo filmato che
ho sul tubbo da anni .. io non dimentico nulla o quasi ! eh eh !

http://www.youtube.com/watch?v=DaVnldXFdPc


Già,penso che un cittadino qualunque avrebbe riformato meglio la giustizia.Se una legge è sbagliata , la colpa non è del giudice ma di chi l'ha fatta. Esempi ce ne sono a migliaia,l'ultimo è la sentenza "ETERNIT", il reato è andato in prescrizione,la colpa non è dei giudici ma della legge che ha permesso ciò.In Italia , manca la certezza della pena,non per chi ha rubato una mela, la certezza manca per i reati più gravi, poi le amnistie svuota carceri, una presa in giro. Perchè non mettere la cauzione come in America?No, qui c'è la volontà di proteggere qualcuno.Si, ci va un controllo contro gli abusi delle forze dell'ordine, ci vorrebbe però anche serietà e tutela verso le forze di polizia, sono due cose, tutela e controllo che devono viaggiare insieme.Non si può da un lato dire che la polizia ha le mani legate e dall'altro dire che c'è abuso di potere, ciò dimostra che non c'è un controllo serio.Questo Paese fa pietà, anche dal punto di vista della giustizia, il cittadino non è tutelato.Si fanno controlli meticolosi su persone oneste e si fa correre, si fa passare chi è recidivo, no non la polizia ma le leggi che danno possibilità ai pregiudicati di cavilli legali che di fatto lasciano in libertà persone che di fatto sono professionisti del crimine.Chi è recidivo, non deve più essere libero, la riabilitazione si da a chi ha sbagliato effettuando un reato minore. Succede invece il contrario, chi non può permettersi avvocati capaci, sta in galera,chi ha la possibilità di avere avvocati di fama è libero e continua a fare quello che faceva prima.Poi basta guardare quante persone sono in parlamento e sono inguaiati con la giustizia, un parlamentare così ,non si farà mai una legge contro!Auguri a tutti! Paolo buon.

paolo romanello 28.02.15 22:19| 
 |
Rispondi al commento

ORRORE

RAGAZZA PRESA A CALCI E PUGNI DA UN'ALTRA BULLARAGAZZA E RIPRESA IN VIDEO DAI TELEFONINI IN UN PARCO....NELL'INDIFFERENZA PIU ASSOLUTA...........................................................
http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2015/02/28/AR6EN6fD-picchiano_dodicenne_pestaggio.shtml

ATTENZIONI ALLE IMMAGINI POTREBBERO URTARE LA VS SENSIBILITà

..........ANCHE QUESTO E' SPETTACOLO??? CHE QUALCUNO DI ALTRE DIMENSIONI CI

SALVI...........

ORRORE E SCHIFO

UNA CASA OGNI DUE SECONDI SVALIGIATA

ORRORE DI UNO STATO "CIVILE"

GUERRE IN MEZZO MONDO E BAMBINI CHE MUOIONO UCCISI

ORRORE

INGIUSTIZIE IN TUTTI I LUOGHI E VERSO TUTTI

ORRORE


ALCUNI ESSERI UMANI SONO ORRORE!!!

LA GIUSTIZIA ITALIANA COSI COME E' AMMINISTRATA E' ORRORE!!!

E' NECESSARIA CERTEZZA ASSOLUTA DELLA PENA E PENE PIU SEVERE -

CON QUESTI ORRORI DI ESSERI DISUMANI LA GIUSTIZIA DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE FERMA E SEVERA

ALCUNI ESSERI UMANI, CHE UMANI NON SONO PIU', DEVONO ESSERE FORMATTATI!!!

BASTA BUONISMO

BASTA ALL'ORRORE

QUESTO SCHIFO DI MERDA DEVE FINIRE!!!!!!

BASTA
BASTA

Alessandro D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.02.15 21:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Commento di Di Pietro fuorviante e delirante: insomma si vuole che i giudici decidano tra loro se si debba o non concedere il risarcimento a spese (aihmé solo per metà) di chi ha sbagliato.
Perché devono essere diversi dagli altri pubblici dipendenti? Gli abusi delle azioni dei P.M. e dei Colleghi che li avallano sono tanti: dovrebbero continuare impunemente? persino l'UE ha invitato a disporre la responsabilità reale dei giudici, per non parlare del referendum voluto dagli Italiani. Meraviglia che 5stelle si faccia portavoce di richieste di impunità contro la volontà popolare e la Giustizia!
Dovunque chi sbaglia paga, perché per i giudici no?!
Semmai, temo, che questa legge cambierà ben poco e non consentirà di distinguere giudici bravi ed operosi da cialtroni e superficiali.
Un'ultima cosa: perché i giudici sono ' a vita'? Il principio fiu stabilito in Inghilterra per difenderli dal Sovranno: in Repubblica e democrazia non ha senso.

Sebastiano Tafaro 28.02.15 20:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo in italia la giustizia non crede alla verità ma a chi è in grado di costruirne una ecco perchè se non puoi permetterti un buon legale finisci in galera anche se innocente

chiari a. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.02.15 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo ricordare che c'è stato già un referendum sulla responsabilità civile dei magistrati che l'84% degli Italiani si è pronunciata a favore di questo e come è sempre stato i vari potentati, in questo caso, la magistratura ,hanno fatto in modo che la volontà popolare fosse disattesa.
Ora, io ho votato e probabilmente rivoterò 5S,
ma chi scrive sul blog non se ne può dimenticare.

mauro cardoni, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.02.15 19:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri ho sentito alla radio alcuni ”esperti” che snobbavano la posizione di Di Pietro e dicevano che se un magistrato fa bene il proprio lavoro, non ha nulla da temere. Insomma, ”Male non fare, paura non avere”. Tutto vero, ma con una piccola precisazione: ”Male non fare ai criminali potenti, paura non avere”.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.02.15 18:40| 
 |
Rispondi al commento

05/01/2014

DNA
I dati depositati presso il Ministero dell'Economia e Finanze e che pochi hanno il coraggio di denunciare

Un fenomeno di massa che ha fatto nascere associazioni, siti specializzati, blog, e movimenti d’opinione perché ha riguardato e continua a riguardare milioni d’italiani e di cittadini residenti sul territorio nazionale. Parliamo degli errori giudiziari che nel corso degli anni hanno comportato esborsi milionari da parte dello Stato per gli indennizzi aventi valore riparatorio che sono stati concretamente versati. Anche se migliaia di vittime della malagiustizia non sono mai state risarcite perché o non hanno fatto apposita richiesta forse perché quasi mai l’indennizzo versato dallo Stato può riparare i danni che un errore può portare ad una vita e a quella dei propri cari o perché le proprie istanze indennitarie sono state rigettate.
E così sono passati oltre 24 anni dall’introduzione dell’istituto della riparazione per ingiusta detenzione, ed oggi ciò che colpisce profondamente è il dato relativo al numero di persone rimasti vittime della giustizia dal Dopoguerra: oltre 4 milioni.
Non si tratta solo di errori giudiziari o ingiuste detenzioni in senso stretto, quanto di uomini e donne finiti nelle maglie della giustizia e poi usciti assolti o prosciolti completamente.
I dati precisi relativi agli individui per i quali è stato accertato che sono finiti ingiustamente in carcere o hanno subito incolpevolmente una misura restrittiva ed ai quali è stato “concesso” l’indennizzo previsto dallo Stato sono depositati presso l’Ufficio IX del Ministero dell’Economia e delle Finanze e fino ad oggi pochi sono andati a spulciarli e altrettanto pochi ne hanno denunciato le dimensioni.
Sono circa 50 mila, infatti, i cittadini che hanno ricevuto il relativo indennizzo per una spesa complessiva che tocca quasi i 600 milioni di euro.

antonello c., pescara Commentatore certificato 28.02.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento

grazie ad ex militanti di PARTITO idv ( italiadeivadodovemeconviene ) .. arrivati anche da fuori regione per farsi candidare nel M5* in abruzzo , prevaricando Meetup e gruppi di attivisti .. la PARTECIPAZIONE sul territorio is DEAD .

quindi , con il rispetto per alcune battaglie che ha portato avanti Di Pietro negli anni di bottino craxi & c ..
fuori i politici e i partiti dal MoVimento dei cittadini .

segue -->

antonello c., pescara Commentatore certificato 28.02.15 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Beppe con tutto il rispetto per le tue osservazioni per la fiducia che ho in te, ma mi piacerebbe poterti inviare un sunto di quello che ho subito io e sta subendo da un intreccio maledetto tra l'INPS e un giudice della procura civile di Civitavecchia allora ti renderesti conto di cosa deve subire un cittadino che non ha commesso nessun reato e nessun dolo essere condannato al pagamento di 27.000 euro e assolta l'INPS che ha commesso il reato per incapacità da parte dei funzionari e dirigenti che avrebbero dovuto pagare loro quello che invece è stato fatto pagare a me, ho fatto ricorso all'appello dove sono stato dinuovo condannato con argomenti secondo che si riferivano ad un' altro processo non al mio, ho scritto alla Cancellieri su quello che mi stava capitando, ebbene un giorno mentre stavo pranzando mi telefona il responsabile dell'inps di Civitavecchia che è stato la causa della mia tribolazione dicendomi se conoscevo la Cancellieri gli ho detto si e allora mi ha detto che potevo ricorre in cassazione, e mi ha fornito i nomi di tre avvocati cassazionisti a cui mi potevo rivolgere, cosi ho fatto ho dato tutta la documentazione, l'avvocato mi ha detto che doveva studiare il caso ma di non tampinarlo che si sarebbe fatto sentire lui, passano 4 mesi telefono e l'avvocato non si ricordava più del caso quando gli ho rinverdito la cosa mi ha detto che mi avrebbe fatto sapere, dopo tra giorni mi chiama e mi dice piuttosto inviperito perché non lo avessi chiamato prima perché ormai il tempo per il ricorso era passato. Bepe mi dici come si fa a dire quello che dici tu.

giancarlo busso 28.02.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Bilanciare costituzionalmente lo strapotere della casta politica (...mafia), sempre più indipendente dalla legge sia civilmente che penalmente, con un "potere" altrettanto efficace è un fatto logico e può essere di garanzia per gli ultimi brandelli di libertà che ci rimane.
Questo è probabilmente il motivo, strategicamente la scelta più corretta, per cui il M5S si sia schierato dalla parte della magistratura in questa riforma.

Tuttavia, questo deve essere chiaro, se la "giustizia" è vincolata alla e dalla legge, l'onestà, assieme alla morale, come del resto anche i loro contrari comportamentali, ne sono totalmente avulse.

Onestà e corruzione non saranno mai veramente regolate da alcuna riforma costituzionale.

Le virtù morali dei cittadini faranno la differenza in uno Stato solo con una nuova cultura civica diametralmente opposta a quella vigente.

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 28.02.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete cosa succede se un cittadino che NON E' un (Parlamentare, Industriale, Avvocato, ecc ?) quando per esempio fa ricorso dal Giudice di Pace per un multa, o gli muore un figlio col motoscooter per un maledetto gardrail o buco nell'asfalto ? oppure in un Ospedale od in ambulanza ? un'imposta ad equitaglia ? Questo Stato con questi Governi ineletti è alla deriva democratica borderline rispetto alla nostra Carta Costituzionale per il contenzioso Politico, Giudiziario e finanziario in cui ci hanno portato a vivere noi civili cittadini democratici ed elettori. A quando un "referendum" sulla riforma degli "Statuti dei Partiti" ???

pino 28.02.15 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo il Parlamento Italiano è pieno di condannati e amici della finanzia mondiale. Da questa gentaglia cosa vi aspettavate che le leggi varate in Parlamento servono per migliorare le condizioni del Popolo Italiano, siete dei poveri illusi.
Spiegatemi, il disastro economico causato da questi signori che ci governano chi li sta pagando, solo noi stro...zi,
mentre a noi ci aumentano le tasse, loro si aumentano gli stipendi. Si salva solo il M5S che lascia allo Stato la metà dei loro stipendi.
Con queste leggi che continuano a varare, anziché pagare i danni da loro causato, si proteggono sempre di più, a danno della legalità e delle persone oneste.
Salviamo la magistratura onesta, se la bloccano con queste leggi a favore del più ricco, il Popolo Italiano in poco tempo diventerà come il far west dove vincerà il più forte.

Antonio Conversano 28.02.15 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Aumenterà il lavoro per i consulenti tecnici dei Tribunali, che si vedranno investiti di ogni sorta di quesito, anche dei più semplici e di buon senso, considarato che il Giudice sarà sempre più sottoposto al "giudizio" della parte soccombente.
In sostanza, ottenere giustizia, risulterà più oneroso.

M. Mazzini 28.02.15 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Come in tutte le cose - E' QUASTIONE DI COSCIENZA - DI PREPARAZIONE- OLTRE CHE DI PROFESSIONALITA'-
Molti giudici lo sanno benissimo che molti loro colleghi fanno schifosissimamente abuso del loro mandato, molti proteggono-persone-???? e gestiscono processi a danno di cittadini onesti ed inermi- un uomo innanzitutto--ONESTO -CON SE STESSO FA IL PROPRIO DOVERE -QUAALUNQUE SIA IL SUO LAVORO???????
MA MOLTI DI QUESTI SOGGETTI SONO DEI VENDUTI-AL DANARO ED ALLA POLITICA-CORROTTA-
E GIUSTO CHE UN CITTADINO SI POSSA DIFENDERE DA QUESTA CATEGORIA DI IGNOBILI INDIVIDUI -
CHI NON HA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA- ????

CONAN- CONDOTTIERO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.02.15 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Servono concorsi ad esami diretti presso una commissione di una ventina di Docenti Universitari e Giudici selezionati sia della Corte Costituzionale, Corte dei Conti e Cassazione selezionati tra loro autonomamente che possano a loro volta selezionare preventivamente candidati presentati dai Partiti e candidati alle elezioni per fare il Ministro della Giustizia. non lo può fare, con tutto il rispetto il primo cretino che passa nei corridoi, che magari anche se avvocato non ha un numero minimo di ore di volo battimentale come accusatore, difensore e giudicante in tutte le sue fasi! altrimenti quel Ministro o Presidente del COnsiglio sarà sempre un legislatore di parte di leggi che non saranno realisticamente mai uguali per tutti. Tanto è vero che si sono legiferati il Porcellum sapendo della Sua incostituzionalità e della lentezza abrogativa dell Corte Costituzionale per utilizzarla sino ad ora, portando avanti elezioni, candidati, Parlamentari e Governi illeggittimi che hanno promulgato leggi e decreti illeggitime, danneggiando tutti noi cittadini elettori. A chi ci dobbiamo rivolgere perché noi cittadini elettori possiamo ottenere il risarcimento? Ai Partiti od ai singoli Ministri e Parlamentari che hanno promulgato il Porcellum ? L'indennizzo sarebbe il sequestro dela metà dei rimborsi elettorali ai Partiti. Quindi a tutti i Partiti, Parlamentari, Governo e Ministri che hanno progettato quelle leggi incostituzionali del POrcellum e così altre leggi, decreti e decretini che hanno applicato ma che hanno creato danni a tutti noi cittadini elettori. Quanti miliardi di euro ci devono rimborsare ? Oltre al recupero dei rimborsi elettorali dovranno lavorare gratis per noi per qualche secolo in più !

pino 28.02.15 17:15| 
 |
Rispondi al commento

"Unico colpevole il giudice"?!...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Tonino... vedo che la tua logica ti difetta ancora un po'!... o forse è soltanto perché ancora mantieni il gusto per l'esagerazione!...

Da tutto il tuo ragionamento... infatti... l'unica cosa che non può venir fuori è proprio l'iperbole che il giudice sia "unico colpevole"!...
Perché veramente lui risulti tale... al minimo... prima... dovrebbe assolvere contemporaneamente tutte e due le parti in causa!... e... dopo... almeno uno degli assolti dovrebbe fargli causa e vincerla per non aver condannato nessuno!...
Solo in questo improbabilissimo caso lui risulterà colpevole "unico"!... in tutti gli altri casi potrebbe avere la soddisfazione di accompagnarsi in colpevolezza ad almeno uno dei suoi condannati!...
Ne discende dunque... che qualsiasi giro di vite nei confronti dei magistrati non avrà per nulla l'effetto di indebolire la loro azione... bensì di rafforzarla... poiché tenderanno a condannare contemporaneamente tutte e due le parti in causa!... così... dopo... avrà maggiore compagnia!
VEDRAI QUANTA GENTE AVRA' VOGLIA DÌ RIVOLGERSI A LORO PER COSE DA NIENTE!...
e questo anche perché si sa che chi colpisce prima colpisce due volte! .-)))

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.02.15 17:13| 
 |
Rispondi al commento

UNICO COLPEVOLE IL GIUDICE
#giudicecolpevole

E pensare che il M5S ha contribuito alla morte politica di Di Pietro col suo IDV.

Suo, è questo che non è piaciuto alla gente 'Ntò, insieme a Razzie e Scilipoti e pure al pargolo di casa.

Sarebbe stato interessante averlo in Parlamento un personaggio come Di Pietro, sono convinto che molte battaglie le avrebbe appoggiate, ma stiamo parlando di un'altra storia, anche se sono convinto che in qualche modo il suo apporto ci arrivi comunque.

Arriviamo ai giudici, mi sembra semplice, con questa nuova legge il giudice, all'atto della sua funzione, starà fermo, chi glielo fa fare di rischiare le chiappe.

Adesso uscirà qualche processo e condanna esemplare a favore della nuova legge per far contenta la gente che dirà: Hai visto, ha fatto bene Renzi!

Poi una marea di ricorsi che bloccheranno tutti i processi di quelli che possono permettersi un buon avvocato.

Risultato finale, i disgraziati sempre nella stessa condizione, anzi peggio, perchè il giudici preferiranno loro, e i più potenti, sempre più intoccabili.

W Renzi, W il PD, W Silvio, W li mortacci vostri!

Arrivederci e grazie, graziella e grazie al giudice.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.02.15 17:12| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot?


ISCHIRE LIMBAZOS EST SABIDORÌA

vabbè con tonino est necessario :)

!pabblo! 28.02.15 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In pratica fa quello che Berlusconi non è riuscito a fare.Fantastico. Per di più lo fa coi voti di chi ha sempre odiato Berlusca. Genio.

Abramo B. Commentatore certificato 28.02.15 17:09| 
 |
Rispondi al commento

A)La legge Vassalli non ha impedito che alcuni magistrati abbiano operato in modo molto censurabile nella sicurezza dell'impunita' o quasi.

B)Il fatto che per la ragione sbagliata (ri-equilibrare la bilancia a favore dei politici) si vada nella direzione giusta non deve essere un pretesto per criticare qualcosa che va a vantaggio di tutti.

O il M5S pensa che la magistratura sia fatta tutta di persone che non sbagliano mai ?

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 28.02.15 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Quello che avrebbe dovuto dire il M5S sulle Cooperative Rosse, l'ha dette oggi il Papa.

gianfranco chiarello 28.02.15 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Domanda:
Ma rainews ha dato lo stesso spazio anche a noi il 24 gennaio a Roma???
Stanno facendo passare il comizio della sega nord come evento del secolo.....
Che ridicoli!!!!
Spero che salvini oltre zampettare da un media all altro prenda posizione sulle infiltrazioni CONCLAMATE di 'ndrangheta nei suoi comuni....

Mattia 28.02.15 17:05| 
 |
Rispondi al commento

A meno di considerare Renzi un fascista e il PD un partito di estrema destra, a me sembra che chi sta seppellendo la democrazia sia proprio un partito che si autodefinisce "democratico".
Per seppellire la democrazia non bisogna essere necessariamente fascisti, basta essere dittatori totalitari.
Esempio classico l´ex URSS che non si poteva sicuramente definire fascista.
Un regime antidemocratico e´quello in cui una ristretta elite o di industriali o di burocrati accentra il potere nelle proprie mani e legifera in favore o dell´elite di industrie o dell´elite di burocrati.
E per avere la magistratura dalla propria parte non e´indispensabile zittire magistrati e stampa, basta "selezionare" giudici e giornalisti.
Le toghe rosse sono antidemocratiche al pari delle toghe nere.
perche´non giudicano applicando le leggi indiscriminatamente, ma in base all´ideologia propria e del giudicando.
Insomma, nel momento in cui un magistrato ha delle ideologie politiche diventa pericoloso perche´non piu´obiettivo.

Patrizia B. 28.02.15 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parlando di giustizia, a volte mi chiedo se in Italia ci siano più onesti o
disonesti e, siccome in democrazia è sempre la maggioranza che vince, visto
la situazione in cui ci troviamo potremmo trarne una palese conclusione.
Siamo un popolo troppo complesso e ambiguo, proprio come la nostra
giurisprudenza.

M.P. 28.02.15 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa letta da un giudice, poi diventato onorevole, non poteva che essere negativa. E cosa dire di tutte quelle cause civili in cui i magistrati fanno il bello e cattivo tempo facendo vincere le cause agli avvocati amici, e di quei processi portati alle lunghe sino alla prescrizione perché gli imputati sono amici o amici degli amici?
Perché i 60.000, 00 € che dovrà avere Emanuele di Savoia li devono cacciare i cittadini italiani e non Wudcoc che ha impiantato un processo sul nulla e del quale non era nemmeno competente territorialmente?
Io credo che un giudice non possa farsi intimorire da nessuno se sa di fare le cose per bene e di essere nel giusto. Lo dimostrano i giudici che hanno combattuto e combattono la mafia. Troppi giudici si danno alla politica e fanno una bella carriera parlamentare dopo essersi fatti notare tramite i media
Per quale motivo per qualsiasi lavoro, subordinato, autonomo, specialistico ecc. si debba essere responsabili dei propri errori e se si è giudici no?
Penso che il fatto di poter essere responsabili dei propri errori , faccia lavorar meglio e non peggio

Roberto 28.02.15 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma se una serie di leggi e norme giuridiche sono inapplicabili perché legislativamente contraddittorie ed incongrue e anticostituzionali i responsabili sono quei partiti al Governo ed il loro Ministro in carica, con la perdita automatica della loro immunità, il risarcimento diretto e personale e non dello Stato. Altrimenti tutti i Parlamentari non più con lo stipendio uguale ai Giudici ma a 4.000,00 netti al mese, rimborso spese a presentazione fatture elettroniche da ufficio fiscale dedicato della Guardia di Finanza ed a letto senza immunità !

pino 28.02.15 16:37| 
 |
Rispondi al commento

La vendetta della politica corrotta sulla magistratura..eccola qua servita...
I cittadini, al solito, ne sanno poco o nulla...

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.02.15 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non capisco certi atteggiamenti.
Se Berlusconi e´un delinquente e se la prende coi magistrati questi, per il solo fatto di averlo condannato diventano dei santi e come tali devono essere trattati.
Come se l´indipendenza di un magistrato andasse a braccetto con la sua immunita´.
Se lo ritengo un uomo e come tale gli contesto la possibilita´di sbagliare allora gli impedisco di svolgere la sua attivita´in modo indipendente.
Insomma per giudicare uno deve essere ingiudicabile.
Lo stesso dicasi per Salvini.
Io non sono leghista e non mi ritengo razzista, ma sono una persona obiettiva e capisco che dietro alla "solidarieta´" la "carita´" di certe persone non c´e´altro che l´intenzione di poter lucrare su gli immigrati.
A partire da coloro che hanno l´appalto per assistenza, cibo, controllo e finire a coloro che approfittano dello stato di "illegalita´" di costoro per sfruttarli pagandoli un´inezia e obbligandoli a vivere in condizioni disumane.
L´accoglienza indiscriminata, fatta da uno stato che non ha neppure i mezzi per provvedere ai propri cittadini, che non puo´garantire loro ne´lavoro ne´condizioni di vita minime, e´fatta al solo scopo di poter lucrare su di loro.
Invece di un falso pietismo sarebbe piu´opportuno e a mio parere essenziale garantire un´accoglienza consona e che per questo ne deve necessariamente limitare il numero o deve provvedere un´organizzazione adeguata coinvolgendo gli altri stati europei.
Se no siamo sempre alle solite: le cose fatte all´italiana, caos e licenza di rubare e ammazzare da parte di certi immigrati e di sfruttamento da parte di mafia e imprenditoria.

Patrizia B. 28.02.15 16:35| 
 |
Rispondi al commento

leggo dei commenti, che mi portano a pensare che alcune persone vivono sulla luna.
I politici fanno i loro porci comodi, perchè ci sono tantissimi magistrati che glielo hanno permesso, e che glielo permettono ancora.

Politici, magistrati, giornalisti e sindacalisti, sono diventate delle caste, in netta contrapposizione con gli interessi del popolo italiano.
Su questa via maestra, il M5S ottenne nel 2013 9 milioni di voti.
Se oggi molti di quei milioni sono passati alla Lega, non potete che riflettere sui Vostri errori.

gianfranco chiarello 28.02.15 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sempre molto d'accordo con quello che dice Antonio Di Pietro.

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 28.02.15 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Perchè prendersela con Salvini? Dopotutto manifestano per delle cause vere e giuste che anche il M5S sicuramente condivide. L'immigrazione clandestina è reato, incentivarla pure ed è sbagliato ascoltare chi abusa e si protegge facendosi schudo della parola razzismo. L'eccesso di buonismo fa sicuramente comodo a chi lo sostiene e tutti lo abbiamo appreso dalle ultime notizie di cronaca.
Roma non è solo la capitale d'Italia, ma lo è della corruzione e del peggio del nostro Paese.

M.P. 28.02.15 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un passo al giorno il fascismo (mai del tutto seppellito in questo paese) sta sottomettendo la Democrazia. Questa accozzaglia di ruba galline agisce all’oscuro come i vampiri e con la loro patologica disonestà, stanno avendo la meglio sulla ragione e la giustizia. Ascoltando questi buffoni e le oche giulive di cui è composta questa indecente classe politica, vengono i brividi. Dobbiamo chiederci com’è stato possibile cadere così in basso, da permettere a gente senza intelletto e senza scrupoli, di occupare le nostre istituzioni e stravolgere tutte le regole, che avevano fatto grande questa nazione e che questa massa di idioti sta riportando indietro di duecento anni. Oltretutto questi buffoni si permettono di prendere per il culo gente, di cui non sono degni non solo di rappresentare, ma di nominare. Vermi che non conoscono vergogna da raccontare balle atomiche, credendo di parlare tra di loro e non a gente colta, intelligente e sana di mente!
Dunque i magistrati devono rispondere personalmente di “eventuali” errori ed essi che di errori (anzi di crimini veri e propri) ne commettono a valanghe, chi ne risponde? Esiste qualcuno che abbia mai pagato le bestialità compiute a danno di milioni di cittadini? NO! NON CE N’E’ MAI STATO NESSUNO!
Questa lurida feccia pretende di essere al di sopra di ogni sospetto anche se trovati con le mani nel sacco. Vogliono continuare a fare il porco comodo, per cui è necessario legare le braccia ai soli che potrebbero ostacolarli: i magistrati! Che purtroppo, con queste oscene leggi, non potranno più chiedere conto dei furti e delle oscenità commesse contro la nostra nazione e la classe lavoratrice. D’ora in poi i lavoratori, dovranno mantenerli zitti e boni, come veri e propri stronzi!


Io questa storia del processo ai giudici l'ho già scritta cento volte: quando il nostro amico Tonino si tolse la toga e si dimise da magistrato, tutte le persone oneste e pulite del Paese capirono che i processi andavano fatti a chi aveva scoperchiato il vergognoso vaso di Pandora. Con l'arrivo poi del noto cavaliere, disarcionato da quei cattivoni del M5S, la situazione peggiorò a tal punto che ben 20 anni di dura lotta e offese orribili ai magistrati furono usati per tenere a galla la tesi ce la magistratura aveva "troppo potere" e che era trasbordata. Infatti la corruzione, il malaffare, l'evasione di miliardi all'anno se si è sviluppata a tal punto da essere considerato il vero cancro della società, tutto ciò E' COLPA DELLA MAGISTRATUR DA RIORMARE. E per cominciare si è andati a colpire, in modo sbagliato, la responsabilità civile del magistrato. Io ho lavorato per0 anni nello stato, ma non ho mai visto che il dipendente (poste) che sbagliava o rubava pagasse! Eppure mai nessuno ha sollevato tale problema .

enrico 28.02.15 15:26| 
 |
Rispondi al commento

La Svedita dell'Italia continua (Cessione 5,7% di ENEL).

Ecco chi ci ha guadagnato:

Merril Lynch - Bank of America

Goldman Sachs

Mediobanca

Unicredit

Equita Sim (advisor finanziario)

Clifford Chance (advisor legale)

Chi ci ha perso invece è il popolo italiano che è stato derubato, come dai ladri, di notte nel silenzio generale


https://www.youtube.com/watch?v=8gU2R96UfKo

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.02.15 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

______________________

mi pare anomala la tempistica della protesta di Nemtsov contro la Guerra in Ucraina quando nei giorni passati era stata raggiunta una tregua...

perche non fece questa manifestazione 6 mesi fa quando la guerra era in pieno svolgimento?

john buatti 28.02.15 15:19| 
 |
Rispondi al commento

allora una domanda: ma se rubo ad un politico è un reato oppure è un risarcimento danni?

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 28.02.15 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e la responsabilità civile dei politici? Quando varano leggi ad personam oppure hanno conflitti d'interessi grossi come banche? Oppure non leggi non le fanno appositamente per creare un vuoto giuridico e lasciare che ci pensi la Magistratura a sopperire? I POLITICI NON PAGANO MAI ANCHE QUANDO PRESI CON LE MANI NEL SACCO, MA RISCUOTONO GLI INDENNIZZI ANCHE QUANDO CONDANNATI.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 28.02.15 15:05| 
 |
Rispondi al commento

In un Paese dove ormai la criminalità si è fatta Istituzione cosa vi aspettavate ? Mi pare normale che i delinquenti spingano perchè siano approvate leggi che li possano rendere immuni da qualunque rischio legale. Voglio vedere che porcate succederanno e poi ci sarà solo da ridere, anzi .... mi correggo : solo da piangere !
Ma chi è stato l'artefice di questa porcata dovrà pagarla molto cara e sappiamo benissimo chi è, o meglio .... chi sono.

Clark R., Palermo Commentatore certificato 28.02.15 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Romani attenti
Oggi piove merda verde , prendete l'ombrello


Rosa Anna 28.02.15 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

_________________

per definire uno una un terrorista ...devono essere successi degli atti terroristici nel tuo paese....

altrimenti non si puo definirlo un'atto terroristico se uno ammazza una persona in un'altro paese!

se metteranno bombe in italia allora sarà un'atto terroristico...

parlo di Rainews...

john buatti 28.02.15 14:44| 
 |
Rispondi al commento

_____

non credo che i comizi del M5S abbiano avuto la copertura come fa Rainews con Salvini...

come se ci fosse una volontà superiore di farlo..


sarà Berlusca che controlla le antenne...o telecamere...?


domani si svolgera'in campania la buffonata pseudo-capitalistica degli ex-comunisti ed ex.democristiani ... si paghera' 2 euro per votare ossia circa 3850 delle nuove lire ... andranno in pochissimi a votare e si scanneranno per il potere di cartone ... a roma fanno ancora destra contro sinistra ... quelli illuminati come me sono oltre sostengono a gran voce il progetto degli onesti di beppe grillo e del movimento 5 stelle ... i sondaggi in campania ci danno al 28 per cento ma in due mesi raggiungeremo il 51 e se qualcuno mi da del visionario mi arrabbio davvero buon fine settimana italia delle mezze verità


Se er Nano e er Vice Nano sò soddisfatti, vor dì che c'è sicuramente der marcio......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.02.15 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

______

Salvini ha fatto subito a farsi dare Piazza del Popolo dal sindaco Marino!

alla faccia del M5S che ci mise mesi per prenotarsene una...

la lascerà pulita?


Embe' che c'è di strano?? Per tante altre categorie (vedi medici) non esiste alcun filtro e possono essere denunciati a prescindere....

Giovanni Russo 28.02.15 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la solita legge fuffa per cogl....re i cittadini, i soliti ricchi che potranno permettersi avvocati da 300€ l'ora l'applicheranno per rallentare i processi in corso e portarli alla prescrizione, oppure ne faranno uso nel dibattimento prima che inizi il primo grado di giudizio!

Fateci caso, ogni decreto o legge che il governo renzi ha pensato e varato è favorevole agli interessi personali di Berlusconi ed imprenditori della stessa pasta.

Clesippo Geganio 28.02.15 14:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Eccesso di discrezionalità (o abnorme potere)

Solo alcuni casi eclatanti.

Una ragazza veneta, nel 2014 è stata colpita con 16 coltellate dal suo ex.
Il magistrato ha disposto l'arresto domiciliare per l'aggressore, con la motivazione che nessuna delle 16 coltellate è risultata mortale.

Nella mia Calabria, un marito davanti ai propri figli, ha ucciso a colpi di fucile la moglie.
Arrestato immediatamente dai Carabinieri, il magistrato ha nello stesso giorno annullato l'arresto, motivando che l'imputato non avrebbe potuto reiterare il reato.

Nel caso del MPS, il Pubblico Ministero ha chiuso le indagini sui 4,5 miliardi di euro, pagati in eccesso dalla Banca senese per l'acquisto della Antonveneta, affermando che "nessuna tangente era mai stata pagata, ma che il tutto era riconducibile solo ad un errore di valutazione dei Funzionari del Monte Paschi Siena (sic)".
Strano, eppure ho lavorato per anni in Banca, e se qualcuno (o qualche conto) non quadrava per un solo centesimo/lira, non si alzava dalla sua poltrona, neanche per andare la notte a dormire.
Inoltre, tutte le operazioni di routine, venivano analizzate e verificate in base al valore effettivo in tempo reale.
Infine, anche per operazioni infinitamente di minor valore, tutti i dati ed il reale valore di mercato, passavano al vaglio di molti Settori, fino ad arrivare al vertice della Banca.
Addirittura per la vicenda del MPS, le verifiche sono (obbligatoriamente) passate anche al vaglio del Governatore della Banca d'Italia (Mario Draghi), del PdC (Romano Prodi) e del Ministro degli Esteri (Massimo D'Alema), poichè la transazione avvenne con una Banca straniera (la spagnola Santander).

gianfranco chiarello 28.02.15 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io non capisco nulla di legge ma vorrei capire!!!

questa riforma permette a chi lascia cadere in prescrizione il reato di essere perseguito? o giustifica le prescrizioni del reato per non essere perseguito?

marco figini 28.02.15 14:15| 
 |
Rispondi al commento

"Chi ha paura della Magistratura e dei Magistrati è perchè in qualche modo vuole difendersi dalle malefatte che compie. "

Mai sentito di gente che condannata allß´ergastolo passa la vita in prigione prima che si accorgano che e´innocente?
Ultimamente a me sembra esattamente il contrario che cioe´gli unici che non temono ne´giustizia ne´magistratura siano proprio i criminali...e i giudici non sono proprio per nulla piu´indifesi di un normale cittadino...ANZI a parte pochissime eccezioni godano di privilegi non da poco a iniziare dallo stipendio e a finire dalle ferie doppie dei normali cittadini.

Patrizia B. 28.02.15 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA GUERRA è PACE ecc. ecc.

infatti il Nobel per la pace lo danno a chi fa più guerre. OBAMA DOCET

Renè1 b., padova Commentatore certificato 28.02.15 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antonio di Carrara scusa, ma se guardi la frequenza con la quale vengono rilasciati i delinquenti o sono tutti in malafede o sono chessò...per dire appunto una sciocchezza anarchici, era una provocazione.
Solo gli anarchici non incarcererebbero nessuno, convinti nella validità della loro teoria.

Renè1 b., padova Commentatore certificato 28.02.15 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Quando chi commette reati rimarrà dentro e pagherà i danni economici di quello che fa (e oggi sia ben chiaro non succede MAI ne' una cosa ne' l'altra), allora e solo allora sarà giusto parlare di responsabilità civile dei giudici.

Fab T. Commentatore certificato 28.02.15 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Un grazie di cuore a tutti i rappresentanti 5 stelle in Parlamento che si riducono "lo stipendio" ogni mese circondati da centinaia di parlamentari di altri partiti che invece non no lo fanno...deve essere veramente snervante particiapre alle commissioni, produrre disegni di legge, analizzare quelli del governo e degli altri parlamentari mentre gli altri centinaia di "colleghi" se ne strafottono altamente...si sa, il denaro è il motore del mondo e penso che molti dei nostri 5 stelle in cuor loro si chiedono chi glielo fa fare..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.02.15 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se altri hanno questa impressione, forse mi darete della destrorsa, ma a me sembra che il cittadino "Italiano" dovrebbe essere dichiarato

"individuo protetto perchè in via di estinzione".

Le nascite sono in negativo da anni, per la strada danno il premio a chi ti ammazza,e i suicidi crescono ignorati da tutti come pure la miserie, non c'è lavoro e morti gli attuali pensionati si dovrà lavorare fino all'estinzione.

Forse non è argomento all'altezza dei pentastellati, ma i fatti sono questi.

Renè1 b., padova Commentatore certificato 28.02.15 13:52| 
 |
Rispondi al commento

_____________

non è vero che la riforma sulla Magistratura prevede la responsabilità di ripagare i danni se sbagliano un giudizio...

al massimo pagano metà del loro stipendio allo Stato e non al cittadino che ha subito malagiustizia.!!


fonte: milanopost.info

http://bit.ly/1FImeto

Quanto al resto, poco cambia. Sì, è vero, si allungano di un anno (da due a tre) i termini per avviare l'azione legale.

E oggi il governo è obbligato a esercitare l'azione di rivalsa nei confronti del magistrato ritenuto colpevole. -----Aumenta anche la quota di stipendio che il magistrato stesso dovrà restituire allo Stato: ---al massimo ____metà del suo stipendio di un anno (prima era un terzo)_____, senza però che si possa superare un terzo del suo stipendio mensile nel caso di pagamenti mediante trattenuta. Ma queste non sono certo modifiche sostanziali.

E allora? Non cambia davvero nulla?

No: una modifica sostanziale riguarda il cosiddetto "filtro". La Legge Vassalli all'art. 5 prevedeva infatti che la domanda di risarcimento presentata dal cittadino dovesse ricevere una valutazione preventiva di ammissibilità: in tre gradi di giudizio (fra tribunale, corte d'appello e Cassazione) i giudici dovevano stabilire se la domanda fosse o no "manifestamente infondata".

Così, per stabilire se un magistrato dovesse effettivamente pagare per un suo errore, servivano così nove gradi di giudizio: tre per stabilire l'ammissibilità del giudizio, tre per stabilire il fatto in sé, e altri tre per la rivalsa da parte dello Stato nei confronti del magistrato che aveva agito con dolo o colpa grave. È per questo che pochissimi finora hanno pagato

La riforma, però, abolisce il giudizio di ammissibilità e l'art. 5. Questo riduce a sei i gradi di giudizio. Secondo alcuni c'è il rischio che questo possa esporre i tribunali italiani a una valanga di ricorsi. Tant'è vero che i magistrati sono riusciti a strappare al governo l'impegno a fare un "tagliando" della riforma tra sei mesi.

john buatti 28.02.15 13:50| 
 |
Rispondi al commento

E' STATA APPPROVATA L'ENNESIMA LEGGE AS PERSONAS,PER IL VECCHIO NANO BAVOSO

alvise fossa 28.02.15 13:46| 
 |
Rispondi al commento

A Patrizia
Non solo un medico che sbaglia paga, ormai stiamo andando verso un sistema del lavoro che anche il tornitore se sbaglia paga, e se non paga a casa, che fuori c'è la fila per sostituirlo.

Del resto il popolino ha sempre pagato se fa errori, non vedo dove sia l'ulteriore IMMUNITà di questa CASTA SFAC CHI NA T A

Renè1 b., padova Commentatore certificato 28.02.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Può essere che un giudice paghi se sbaglia per du motivi : Mala fede-Ignoranza grave.
Per come l'hanno messa,ai giudici conviene trasferirsi dall'altra parte come avvocati difensori. Meno rogne e ora,più lavoro.
Vai Renzi sei tutti......loro.

sauro 28.02.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Credo che Beppe Grillo non sia così affezionato alla magistratura.
Da cittadino MOOOOLTO critico verso il sistema che tutti subiamo, in cuor suo,deve sapere a cosa dobbiamo l'insicurezza di oggi e anche parte della crisi.

Se la polizia, i carabinieri arrestano 36 volte lo stesso individuo che poi viene nuovamente lasciato libero c'è qualcosa che non funziona, altrimenti nelle forze dell'ordine ci sono dei visionari anarchici, e non mi sembra possibile.

Renè1 b., padova Commentatore certificato 28.02.15 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se un medico sbaglia o e´accusato di aver causato la morte o la disabilita´di un paziente DEVE pagare non vedo perche´un magistrato non dovrebbe.
I giudici si ritengono da sempre il tramite tra Dio e il RESTO e´ora che qualcuno li faccia scendere dal piedestallo su cui si sono posizionati da troppo tempo.
Se un medico e´accusato di malasanita´e´immediatamente sospeso e, considerati i tempi lunghissimi della nostra giustizia, spesso quando e´accusato a torto subisce un danno irreparabile.
Cosi´come un qualsiasi altro professionista.
PAGHINO ANCHE LORO, a volte non fa male provare ad essere dall´ALTRA PARTE.

Patrizia B. 28.02.15 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bah...io,nun me pronuncio...fino a che nun ce sarà 'n consijo de armeno dieci membri che avranno la facoltà di spendere,provvedere ,ordinare e fare quanto crederanno opportuno per tutelare la tranquillità e la libertà dei sudditi dai prepotenti...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.02.15 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Travisamento delle prove:
caso Una Bomber: un investigatore, taglia con le forbici del sospettato, un lamierino ritrovato sul luogo dell'attentato; quindi, la traccia lasciata dalle forbici, corrisponde esattamente a quella delle forbici sequestrate al povero ingegnere che aveva una piccola officina.
Fortunatamente, l'avvocato difensore, si è accorto che il lamierino, era più piccolo di quello usato per la confezione della bomba.
Il giudice, poteva benissimo TRAVISARE la prova e condannare il povero ingegnere indagato?

Antonio+ D., Carrara Commentatore certificato 28.02.15 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha paura della Magistratura e dei Magistrati è perchè in qualche modo vuole difendersi dalle malefatte che compie. Non a caso i primi sponsor di campagne anti Magistratura sono i politici che addirittura usano il Potere Legislativo e quello Esecutivo (in conbutta fra loro) per demonizzare, infangare, minacciare e promulgare leggi per rendere questo Potere (AUTONOMO PER COSTITUZIONE) sottomesso, inoffensivo...ininfluente.

Amedeo Moretti 28.02.15 13:24| 
 |
Rispondi al commento

"Due strade trovai nel bosco, ed io scelsi quella meno battuta"


Far credere che la magistratura (rigorosamente in minuscolo) italiana possa essere meno corrotta e pericolosa, rispetto a tutte le altre caste che spadroneggiano nel nostro Paese, è quanto di più FALSO si possa affermare.

Fino ad oggi, solo la classe politica della sinistra, troppo impegnata solo nello svolgere attività di corruzione e malaffare, ha ritenuto opportuno difendere questa schifosa casta.
Certo, la loro difesa era interessata, poichè in cambio ha ottenuto per decenni una totale impunità.
Quello che però non è comprensibile (quindi non accettabile), è questa difesa d'ufficio che sta portando avanti il M5S, sia a livello Parlamentare (sono stati i soli a votare contro la Responsabilità Civile dei magistrati), che a livello mediatico.
Perchè adesso questo Movimento, che nel 2013 ha ottenuto un così grande successo, vuole ripercorrere la stessa fallimentare strada, che in passato ha voluto perseguire Antonio Di Pietro e l'Italia dei Valori?
Perchè per problematiche che toccano direttamente la pelle dei cittadini, prima di prendere una posizione così netta, non s'è voluto chiedere (in rete) il loro parere?

*********
X Amedeo Moretti

Confermo quanto da te esposto nel precedente post di Beppe Grillo.
Visto che per oltre nove anni ci siamo "incontrati" nel blog di Di Pietro, potrai oggi riconoscere che la posizione supina dell'IDV nei confronti della magistratura, ed il suo collocamento sempre più a sinistra, è stata una scelta da me sempre stigmatizzata, perchè era palese che non avrebbe mai ottenuto l'approvazione del popolo italiano (oggi sono allo 0,001%).
In virtù di ciò, ed in considerazione di quelle stesse prese di posizione, che il M5S oggi sta assumendo, non credo sia negativo se almeno qualcuno oggi, si senta in dovere di mettere tutti in guardia.
Certo, come fanno sempre i perdenti e gli elettori di sinistra, sarà sempre più facile prendersela dopo con il popolo italiano.

gianfranco chiarello 28.02.15 13:23| 
 |
Rispondi al commento

_______________________

la FCC ente delle comunicazioni degli USA ha messo a segno un colpo alla libertà dell'Internet chiamato Net Neutrality !
http://www.fcc.gov

Sotto il pretesto del Net Neutrality dicono di tutelare la libertà dell'iternet ma invece ora tutto deve essere approvato da loro!

Se prima si poteva espandere una rete o miglioramento di un server o una connessione privata ora devi chiedere permesso...e posso tassarti a secondo come credono...

Un vero attacco alla libertà dell'internet! Ed Obana ringrazia facendosi passare come se era lui che voleva proteggere questa libertà di navigare!

Ma chi ha spinto Obama a proteggere l'internet quando non esiste nessuno che lo voleva fermare?

sono i soliti pretesti per spiare sulla gente stile NSA!

I Globalist e il NWO stanno sferrando l'attacco finale..

http://www.cnet.com/news/i-support-net-neutrality-that-is-not-what-the-fcc-just-did/


Non so quanti magistrati abbiano autista e scorta, penso tutti, la toglierei e li costringerei ,assieme ai politici ,usare solo mezzi pubblici se non hanno la patente, anche senza pagare il biglietto, ma dovrebbero confrontarsi ogni giorno con la delinquenza che dilaga e magari anche camuffarsi se devono attraversare luoghi malfamati.
Per gli stipendi e i vitalizi che maturano in pochi giorni di servizio e a qualsiasi età sarebbe il minimo rischiare quello che tutti i cittadini rischiano.

Renè1 b., padova Commentatore certificato 28.02.15 13:18| 
 |
Rispondi al commento

LA COLPA PIù GRANDE DEI MAGISTRATI è AVERE RIDOTTO LA GIUSTIZIA IN ITALIA UNA PAROLA VUOTA.

UN PAESE CON GIUSTIZIA LENTISSIMA COME LA NOSTRA è UN PAESE PRIVO DI GIUSTIZIA, UN PAESE POVERO PERCHè NON CI SARà PAZZO CHE INVESTE SENZA GIUSTIZIA, UN PAESE DISASTRATO PERCHè LA MALAVITA ORGANIZZATA COMANDA FIN DAI POTERI PIù ALTI, UN PAESE IN VIA DI ESTINZIONE PERCHè SARà PREDA SOLO DI CHI VUOLE DELINQUERE IMPUNEMENTE.

Renè1 b., padova Commentatore certificato 28.02.15 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Non avevo dubbi che Renzi fosse l'erede di Berlusconi .. Adesso ne abbiamo la conferma !!!!!

Caterina marchese 28.02.15 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Se la Costituzione all’art. 101 dice che “ I giudici sono soggetti soltanto alla legge”
e l’art. 2043 del Codice Civile dice che “Qualunque fatto doloso o colposo che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno”

Qual’è il vero motivo per cui un magistrato, che svolge il suo lavoro con ONESTA’, rispettando la legge, dovrebbe ora temere di essere sottoposto alla legge e a sua volta giudicato?

Se come dice di Pietro, qualche potente gli intenterà cause strumentali e avventate per intimidirlo e impedirgli di fare serenamente il proprio lavoro, ci sarà comunque un magistrato ONESTO a giudicarlo, o no?

Il problema del magistrato è forse che non si fida dell’onestà del magistrato che eventualmente lo giudicherebbe?

Laura Politi, PIsa Commentatore certificato 28.02.15 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se i problemi italiani di giustia, economici, sociali, ecc. ecc., sono anche causati da una cattiva e ambigua informazione dei mass media, perchè non fondare una TV informativa popolare di confronto tipo "Canale 5 Stelle", finanziato con i contributi volontari di chi sostiene e crede nel M5S, magari fondando una società cooperativa in cui i contribuenti diventano anche soci e con la pubblicità avrebbero anche un tornaconto personale sui dividendi e soprattutto per lo stesso Movimento? Possibile che nessuno del M5S ci abbia ancora pensato?

M.P. 28.02.15 12:58| 
 |
Rispondi al commento

- Renzi convoca un'assemblea del PD e mezzo partito non ci va.
- L'eurodeputato Cofferati lascia il PD.
- L'eurodeputato Paolucci lascia il PD.
- In Sicilia tra dirigenti, militanti e consiglieri comunali in 600 lasciano il PD.
Se queste cose fossero successe al M5S, tutti i media unificati starebbero riportando in prima pagina lo sfascio del movimento.

Lorenzo M. Commentatore certificato 28.02.15 12:58| 
 |
Rispondi al commento

renzi è il prestanome di berlusconi

Forza M5S

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 28.02.15 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nella mia ingenuità pensavo che la responsabilità civile dei magistrati non fosse limitata a un mero artificio per complicare ancor più la giustizia.
credevo fosse emanata una sorta di procedura per invitare la magistratura a rendersi responsabile dell'andamento giudiziario, delle lungaggini dei processi che molto spesso sono più penose dell'eventuale giudizio, di avere piena coscienza che le sentenze vanno oltre una condanna o un'assoluzione ma si ripercuotono nella vita dei cittadini, di non trincerasi dietro "questa è la legge" scaricando la responsabilità ai "cittadini che votano i governi", di farsi carico della Loro responsabilità e possibilmente proporre una via per alleggerire, snellire, migliorare la situazione.
anche il giudice di pace si è impantanato, doveva essere un modo per ridurre il carico alla magistratura invece sombra solo un'altro carrozzone.
ma sono solo un ingenuo

psichiatria. 1 28.02.15 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Libertà di stampa italiana, 73esimo posto al mondo e ben meritato: omicidio Nemtsov, i principali quotidiani online chiudono la sezione commenti (questa mattina era aperta) perché la versione "ufficiale" faxata direttamente da Washington alle redazioni, veniva palesemente contraddetta dalla rete.

Sono dei bambini, hanno perfino paura che qualche cittadino scriva l'opposto di quanto vogliono far passare con la loro vergognosa propaganda anti-Russia, addossando a Putin la responsabilità di un omicidio politico che lo danneggia politicamente, oltre che a livello diplomatico, e che causerà grandi poteste (eterodirette?) anche in Russia.

Siamo in uno stato che ormai ha un'informazione orwelliana, leggiamo di Obama che chiede alla Russia, uno stato sovrano, un'inchiesta imparziale e trasparente su cosa? Su un false flag che magari ha come protagonista la CIA? Come in Ucraina?

Obama pensi alle inchieste in casa sua, l'indagine imparziale e trasparente la faccia sull'11 settembre! Chissà mai che le famiglie di quelle 3000 vittime non ottengano giustizia.

La guerra è pace
la libertà è schiavitù
l'ignoranza è forza

(George Orwell)

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.02.15 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

____________

Il fluoro è il sottoprodotto della produzione dei fertilizzanti che nel mondo Inglese viene inserito nell'acqua potabile per la prevenzione delle carie vogliono far credere!

Il fluoro non puo essere sotterrato in una discarica o simile ma i Governi del mondo anglosassone come gli USA Nuova Zelanda Australia ecc permettono il suo uso nell'acqua potabile!

Il fluoro si accumula nel corpo..e piu ne bevi piu si accumula...
l'unica cosa che lo rimuove è lo iodio..

Ci sono studi recenti fatti nel UK che dimostrano che il fluoro fa venire la depressione fa ingrassare e riduce l'attività della ghiandola della tiroide!

L'italia e forse gran parte dell'europa non inietta il fluoro nell'acqua..perciò si puo stare piu tranquilli.

___________
Fluoride in drinking water may trigger depression and weight gain, warn scientists
http://www.telegraph.co.uk/news/science/science-news/11430087/Fluoride-in-drinking-water-may-trigger-depression-and-weight-gain-warn-scientists.html

Studies linking fluoride in water to health issues prompt Australian review
http://www.smh.com.au/national/health/studies-linking-fluoride-in-water-to-health-issues-prompt-australian-review-20150225-13nr33.html

British study links fluoride, underactive thyroid
http://www.chicagotribune.com/lifestyles/health/sc-hlth-0304-fluoride-underactive-thyroid-20150226-story.html

Water Fluoridation Linked to Hypothyroidism in Britain
http://www.doctorslounge.com/index.php/news/pb/53307

Adding fluoride to water may cause underactive thyroid
http://www.mirror.co.uk/news/uk-news/adding-fluoride-water-cause-underactive-5218891

UK Scientists Say that Fluoridated Water Makes You Fat and Depressed
http://munchies.vice.com/articles/uk-scientists-say-that-fluoridated-water-makes-you-fat-and-depressed

Fluoride in Our Water May Be Linked to Weight Gain and Depression
http://www.thedailymeal.com/news/drink/fluoride-our-water-may-be-linked-weight-gain-and-depression/022415

john buatti 28.02.15 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le responsabilità' di questa situazione sono di quel morto vivente di Bersani che si e' circondato di una manica di imbecilli e ha fatto fallire la ditta facendola finire in mano al l' ebetino di Firenze e alla madonnina ladra.abbondoniamo il PD alla deriva e passiamo in massa al m5s.w l'Italia.

fausto made 28.02.15 11:56| 
 |
Rispondi al commento

A quanto la Responsabilità civile per i politici?

Cosa è possibile fare per fare approvare una legge che definisca la responsabilità civile dei Politici (per colpa grave si intende)?

Fabio Canè 28.02.15 11:53| 
 |
Rispondi al commento

in sintesi:


matteuccio vai a casa!

e portati anche le tue vestali :)


!pabblo! 28.02.15 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.autoguide.com/auto-news/2015/02/fiat-finishes-last-in-jd-power-dependability-study.html

!pabblo! 28.02.15 11:48| 
 |
Rispondi al commento

io ce provo Paole' cc

Covelli, perche' che ho fatto? Commentatore certificato 28.02.15 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori