Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Alfano l'analfabeta

  • 10

New Twitter Gallery

alfanoanalfabeta.jpg

"A che i partiti non sappiano neppure scriversi le leggi ed i programmi ci avevamo ormai fatto il callo. Sono altri a metterci le mani, quasi sempre lobbies e potentati che redigono i provvedimenti a proprio uso e consumo mentre i politici attendono al loro ruolo di passacarte. Usanza che troviamo già ai tempi della Legge Gasparri, che si vociferava scritta da Confalonieri in persona per favorire Mediaset al meglio, e poi in seguito sul quinto Conto Energia, quando grazie ad uno smanettone in Rete si scoprì che la firma nel pdf originale era quella dell’ENEL.
Più di recente, l’ormai mitico Jobs Act di cui Renzi tanto si fregia pare sia stato copiato pari pari da un documento di Confindustria (che immaginiamo quanto abbia a cuore i lavoratori).
Ma chi ha davvero superato tutti in queste attività di outsourcing della politica è l’inarrivabile Alfano. Si è fatto scrivere addirittura l’intero programma del suo partito - NCD - da una persona esterna, e invece di rivolgersi a lobby e potentati (troppo onesti forse per i suoi gusti) ha affidato il gravoso compito a Ercole Incalza. Sì, proprio quel dirigente del Ministero delle Infrastrutture appena arrestato per lo scandalo delle tangenti sulle Grandi Opere di mezza Italia. Il programma di un partito scritto da un faccendiere, a tanto siamo arrivati. D’altronde, se ci pensate bene, non poteva essere altrimenti. Ettore Incalza è amico del Ministro Lupi: nessuno quindi più adatto di lui per un programma di partito in subappalto." D.B.

17 Mar 2015, 17:37 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 10


Tags: Alfano, Incalza, Lupi, ncd, partiti, programma

Commenti

 

La corruzione in Italia ammonta a circa 70 miliardi, non c'è da meravigliarsi per questo stato di cose che sono da imputare storicamente dallo sbarco degli alleati in Sicilia e dall'avvento di una democrazia "adeguata" ai vizi di questo Paese. Il rapporto economico di importanti branche dello Stato-mafia-politica e massoneria col passare degli anni è divenuto di fatto sempre più collaborativo invadendo peraltro tutti gli strati delle masse stesse, abituandole a conviverci.Il motto del"pesce che puzza dalla testa", rispecchia la realtà del sistema ben radicato. Non credo nelle pie intenzioni, ne quantomeno agli annunci del politico di turno. Qui necessitano fatti reali consistenti in una reale iniziativa in merito ai sequestri conservativi di beni mobili ed immobili dei corrotti e corruttori attraverso una magistratura indipendente, supportata dalle forze dell'ordine e della finanza, tale da rendere "inconvenienti" gli atti di corruzione, nel contempo "educando" ad esempio i restanti. Poi costoro si possono anche lasciare ai domiciliari, così da non gravare di ulteriori costi la collettività.

Roberto Cimabue 19.03.15 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Fin che le leggi sono scritte dai burocrati (che le redigono talmente complicate che nemmeno loro sanno cosa hanno scritto....infatti poi devono essere interpretate da chi, invece le dovrebbe solamente applicare)...non andremo da nessuna parte!...se poi ci mettiamo che sono anche spesso contraddittorie tra loro....siamo proprio messi male!
Le leggi dovremmo riscriverle tutte: poche, chiare e, soprattutto, applicabili e non interpretabili(altrimenti un reato a genova...potrebbe non esserlo a Catania....cosa assurda, ma verosimile)!
Le leggi, fatele scrivere ad un bambino della 5° elementare...e ne godremmo tutti (gli onesti, s'intende)....con l'ausilio di una commissione fatta da: 1 insegnante 1 magistrato, 1 poliziotto, un commercialista, un avvocato ed un cittadino qualunque avente la 3 media...e vedrete che ne avremo solo da guadagnarci, noi, semplici cittadini....

giorgio l., verona Commentatore certificato 18.03.15 09:37| 
 |
Rispondi al commento

sfiduciate anche alfano che è il capo della cricca e non tirate in ballo lo zoo e gli animali.Offendiamo i lupi e il regno animale.Questa gente è feccia,feccia,traditori e voltagabbana.

nati natuzzu, messina Commentatore certificato 18.03.15 08:59| 
 |
Rispondi al commento

....in sostanza questa sarebbe la tanto sventolata competenza per governare ?come nencini che legge i giornali tutti i giorni ...ma non sapeva di incalza ....quindi analfabeta ?

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 17.03.15 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Adesso si capisce il perché l'ammucchiata ha rivoluto Napolitano,doveva blindare le Istituzioni e salvare il sistema della prima Repubblica. E' ora di porre fine a questa lunga agonia che dura da 25 anni che ha incancrenito il mondo con la Malapolitica Tangentista clericale ai comandi dei padroni del mondo "America,Inghilterra,Israele,Vaticano"!Dimissioni subito di tutti i faccendieri che si sono appropriati delle Istituzioni grazie alla Blindatura di Napolitano.Bravo Landini,non cedere ai comunisti venduti,non fare come Tsipras.E' ora di porre fine a questi 25 anni di teatrini politici,i quali sono serviti ai faccendieri per fare gli affari di famiglia a spese della Nazione fino a saccheggiarla e svenderla ai padroni del mondo:"America,Inghilterra,Israele,Vaticano"!Perciò dobbiamo dire bravo Landini, ha ragione da vendere su mamma Fiat,sul doppio lavoro tra cui uno in nero e quello dei pensionati che fregano il lavoro agli artigiani,sul sistema imprenditoriale affaristico politico delle grandi opere-Tav-aziende americanizzate e multinazionali,i politici della finta sinistra e finta destra osannano e sostengono solo i sindacalisti nominati per spartizione di poltrone e non chi fa gli interessi del popolo.Hanno paura che vengano alla luce i finanziamenti e gli intrighi d'affari che hanno dissanguato il Piemonte e l'Ex Nazione Italia,soprattutto hanno paura che i Magistrati non venduti e non sottomessi al CSM portino alla luce le ruberie con i vari saccheggi nella svendita dello Stato,dove Roma Ladrona è solo la Punta dell'Isberg della Malapolitica tangentista affarista clericale speculativa.Dopo l'uccisione di Moro è iniziata la compera dei Comunisti,quindi anche il sindacato si è piegato alla spartizione degli intrallazzi per depredare la ex Nazione.In Italia non è mai esistito un vero sindacato che tutelasse gli operai come c'è in Germania.

Agostino Nigretti 17.03.15 19:52| 
 |
Rispondi al commento

L'inutile Alfano tiene Renzi sotto ricatto perché insieme hanno brogliato alle ultime elezioni europee. Su questo non ci piove.

Giusy Romano Commentatore certificato 17.03.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Mai sottovalutare Renzi! Il soggetto in questione è un ambizioso sfrenato, pertanto un autentico amorale. Inoltre non è un cretino. Necessita esasperare la sua ambizione di "Padre della Patria" Sono convinto che, gli interessi del Paese, cerca in tutti i modi di farli per soddisfare il proprio personaggio. D'altro canto abbiamo una classe politica corrotta unita nella propria "Ditta" che consente agli appartenenti privilegi che non si sono mai sognati. Nel PD ad esempio, c'è una opposizione concordata. State tranquilli che nessuno esce.

Roberto Cimabue 17.03.15 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate che solo una parte di italiani si lamenta .
La maggior parte e' contentissima .
Purtroppo viviamo in una condizione in cui una maggioranza di parassiti vive a spese di una minoranza produttiva .
Il fatto che si lamentino tutti ma non facciano e' tipico del nostro essere .
Non e' che i belgi brillino di capacita' analitiche, basta farsi raccontare da un tedesco delle barzellette sui belgi .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 17.03.15 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Italia, zimbello d’Europa

Parlando con un belga d’origine italiana, mi riferisce che l’Europa ride di noi. Quel che ancora peggio, il Belgio, più o meno grande quanto una nostra regione, i cui abitanti sono né più o meno originari del Marocco, mentre la minoranza è Vallone, ci accusa se abbiamo una siffatta classe politica, la colpa è del popolo. Noi belgi, se i politici non eseguono ciò che vogliamo, occupiamo il parlamento, mentre voi non fate altro che lamentarvi. Come fai a dargli torto!

Roberto Cimabue 17.03.15 18:04| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori