Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Dio perdona, Equitalia no!

  • 37

New Twitter Gallery

dioperdonaequitaliano.jpg

Credits vignetta: TheHand

Chiudiamo Equitalia! Con un un precedente post abbiamo chiesto le vostre testimonianze sul rapporto con Equitalia. Oggi pubblichiamo la quarta. Nei commenti inserite la storia delle vostra esperienza con Equitalia, per chi ha avuto la sfortuna di averla. Ricordiamo che le testimonianze saranno raccolte in un libro scaricabile on line gratuitamente.

"IVA scadenza 16 agosto 2007, a compensazione, quindi importo da pagare 0,00€. Compilo f24 telematico la sera, quindi, ignoranza mia ahimè, viene presentato il 17 agosto. Non mi arriva nessuna notifica, ma nel 2012 arriva cartella Equitalia: 583 € per aver presentato un giorno in ritardo il modulo f24 di un'IVA a compensazione!!!!! Grazie Equitalia!". Chiara Data

14 Mar 2015, 10:08 | Scrivi | Commenti (37) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 37


Tags: Chiara Data, Equitalia, f24, IVA

Commenti

 

Ciao tutti il mv5s Beppe grillo io franco sono stato fregato hai tempi del pregiudicato Berlusconi Dell'Utri ,quando il mv5s non esistevano ché ero uno dei tanti Italiani coglioni ,ché sotto minaccia ci sequestravano la macchina ,il caso mio avevo solo la macchina come proprietà ,ché adesso grazie a tè Beppe grillo mi hai aperto gli occhi di questi ladri criminali. Politici ché eravamo truffati ..solo la Rai due milione 700 lire e tra multe è robe varie 700mila lire colpa di avere perso il lavoro il 1994 ripreso il lavoro assunto a tempo indeterminato come portinaio notturno ,equitalia Berlusconi Dell'Utri insieme al farabutto allora il ministro Tremonti anno fatto papa è ciccia !!! Adesso ho detto basta da 5 anni sono in sciopero fiscale ,sé tutti gli italiani onesti farebbero come me anche sé sei proprietario, il mv5s era già a governarci ,invece no gli italiani preferiscono pagare i bollettini con 45% di interessi popolo di pecoroni , aiutano di più questi politici criminali ,come la boldrini 27 uomini di Scorta è cosi tutta la melma dei privilegi pensione doro magistrati corrotti doppia professione Giudice è politici ..grazie agli pecoroni italiani vignaccchi ...ciao franco 🌟🌟🌟🌟🌟

franco Iannucciello 15.04.15 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Ho concordato con l'agenzia delle entrate un debito di 27000 euro nel 2013 ,otto rate trimestrali da 3500 euro , pagate 4 ,pensavo di aver ridotto il debito della.metà e invece siccome ne ho pagata una in ritardo ,equitalia mi chiede 23000 euro in 72 rate .ho chiuso il negozio e non so che fare. Diventeranno il doppio e poi il triplo .ho 53 anni e mandato oltre mille curriculum ma nessun riscontro

borella giancarlo 23.03.15 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Fernando Rossi con Gianni Radda e altre 48 persone

Ed Seymour Commentatore certificato 17.03.15 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Rapito da Equitalia( epilogo..forse)

a smantellarla.Così ci tocca sorbirci questi manutengoli che bussano(o meglio:fanno bussare) alle porte del paradiso con le loro pretese assurde.RIP.Un mondo in cui i nostri figli non siano soffocati dalla burocrazia ma aiutati.E' dura.Perchè significa,cari miei,trasformare il paese in autunno da luogo complicato ed arabescato,in territorio che galleggia sulla semplicità,come liquido amniotico.

il mondo perfetto 16.03.15 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Rapito da Equitalia(parte seconda)

troppo sforzo; colpa,beninteso del sistema,e solo in parte del mezzo umano...).Comunque al mio: "no,per cortesia salga lei...**** piano",in effetti sale.La faccio accomodare e capisco subito l'quivoco:signorina A.,comunque abbastanza cortese,del funzionamento di Iniquitalia(mia licenza poetica) non sa nulla e si limiterebbe a prendere l'appunto"deceduto",se io non la ragguagliassi su quanto avevo pensato(e confermatormi dalle Poste,al num.verde): ossia consegnarle il certificato di morte.Non credo che certi ceffi che ruscuotono le,presunte,gabelle per lo Stato si accontentino di una dichiarazione,per quanto veritiera.Signorina A. mi da il suo codice e una sigla,che appone su un foglio che mi lascia(sono io a chiederlo) come testimonianza che io ho consegnato il certificato e nel caso il,presunto,debito debba essere pagato dagli eredi non vadano avanti sanzioni e penali varie(ammesso e non concesso che gli Equitalioti riescano ad applicare la legge 689/1981; per cui c'è l'archiviazione del provvedimento per non trasmissibilità agli eredi delle sanzioni amministrative).Ovviamente la missiva resta segreta,a parte il mittente.Così io saluto la postina(sostanzialmente incolpevole) abbastanza nauseato da questo sistema che chiede soldi ai morti,senza appurare prima la loro dipartita(non credo tali anagrafiche gli siano precluse...)e che lascia ad un altro ente il compito della consegna.Già,perchè la signorina A. mi accenna che c'è un responsabile di Equitalia, che -considerazione mia- forse ha un deretano troppo voluminoso per alzarlo e venire(lui o i suoi vassalli)a dare spiegazioni; quelle delucidazioni che certo un portalettere non è tenuto a sapere.Il sistema è marcio.Spero che la proposta dei cinque stelle di chiudere questa società per azioni necrofile vada a buon fine ma sono scettico:ormai credo sia diventata una lobby,con troppi interessi attorno e quindi,come tutti centri d'interesse,sarà un'impresa eccezionale riuscire(segue)

il mondo perfetto 16.03.15 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Rapito da Equitalia(Parte prima)

Sono stato "rapito" da Equitalia.Si,figlia mia,forse quando tu sarai grande questa assurda creatura non ci sarà,ma per ora le cose stanno così.
Il rapimento...è avvenuto tra le 9 e le 14 del giorno 16 marzo,un lunedì.Infatti a seguito di un avviso di cortesia(per il moloch burocratico degli anni dieci,contano le parole pietose,a cui.immancabilmente,non seguono azioni altrettanto misericordiose/comprensive) recapitato quando non ero presente,ho concordato un nuovo appuntamento; proprio per la mattinata del 16.
Per fare questo ho contattato il numero delle poeste italiane cinque giorni or sono,ma non sono riusciti a fissarmi un rendez-vous prima del fatidico lunedì...Ovviamente,era troppa grazia pensare a un contatto temporale preciso,o con un arco di tempo inferiore alle 5 ore; no: tutta la mattinata ad aspettare lor signori.Ma di fronte a quel loro c'è un qualcosa di oscuro e demistificante...come poi si vedrà.

L'aspetto inquietante è che Equitalia,senza saperlo,cita Gogol: infatti rivendicava qualcosa nei confronti di un mio parente deceduto.Io li ho attesi fino alle 13,munito di certificato di morte,quando finalmente si sono degnati di arrivare.Tanto più che al centro postale di smistamento questo tipo di avvisi(m.o.f, l'acronimo) li consegnano solo al destinatario...ma siccome il destinatario in questione era appunto passato a miglior vita (e sicuramente lo è quella vita dove non esiste Equitalia),mi sono evitato-come in un recente passato-la passeggiata a vuoto.
Ed è qui che il loro assume una connotazione vaga ed inconcludente: infatti questa gente qua non ha le palle per venire di persona a riscuotere i,presunti,crediti statali,ma delega il tutto alle Poste.
L'incolpevole postina,che chiameremo signorina A,comunque suona al campanello pochi minuti dopo le 13.La prima cosa che dice é: "Sono la postina"; la seconda::"Equitalia"; la terza: "può scendere?"(perchè ormai le poste fanno fatica a portare le missive davanti alla porta


A IO HO DETTO A UN IMPIEGATO IN EQUITALIA DI AVERE GIA RATE IN CORSO E DI POSTICIPAEE LA NUOVA CARTELLA -IL IMPIEGATO MI HA DETTO DI FARE SECONDO LAVORO PER FARE FRONTE AD ALTRE EATE!!!

MAGGINI FERDINANDO 15.03.15 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Il post riporta alcune imprecisioni:
1. la scadenza del 16 agosto 2007 era stata prorogata al 20 agosto 2007 da un comunicato stampa del 1 agosto 2007.
2. Prima della cartella di Equitalia l'Agenzia delle Entrate invia un avviso bonario con la sanzione ridotta di un terzo rateizzabile senza particolari adempimenti

Cerchiamo di verificare bene ciò che pubblichiamo perché questo post scritto così come è non sembra verosimile.

Andrea Forlani 15.03.15 07:49| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia perdona solo chi è protetto dalla politica. E' uno strumento dello Stato per estorcere soldi ai più deboli e che condona i grandi evasori.
Equitalia peggio della mafia.

M.P. 15.03.15 02:10| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia Ladra

Mauro Zanaglio 14.03.15 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Nel decreto milleproroghe hanno approvato di nascosto un articoletto che dà un altro giro di vite a chi è in difficoltà: chi fattura ad ente pubblico ha ora obbligo di emettere fattura elettronica il cui sistema invia i dati a Equitalia, se Equitalia è in credito verso chi ha emesso la fattura gli zompa addosso e si ciuccia i soldi della fattura. Bellina vero?

Guido Lombardi 14.03.15 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto l'imprenditore per 35 anni senza coperture politiche nel settore dell'ecologia in impianti pubblici, occupando fino a 30 dipendenti, avevamo ingenti crediti verso i comuni e consorzi pubblici che non riscuotevo dal 2003 per tutte le scuse impensabili , con le unghie e i denti ho cercato di tenere in piedi le aziende diversificando con appalti privati ,nel 2010 arrivano quei delinquenti dell' Equitalia e per pochi debiti di tasse non pagate,per aver preferito pagare i dipendenti , e si sperava prima o poi di incassare i crediti e poi saldare anche le tasse , invece quei signori , dopo avermi sequestrato la contabilita' mi hanno fatto arrivare 30 ingiunzioni verso terzi , mi hanno bloccato i nuovi clienti che pagavano e le banche , sputtanandomi come fossi un delinquente, automaticamente le banche chiedono il rientro dei fidi e non avendo la liquidità , perché tutta investita per tenere in piedi l'azienda ,mi mandano un ipoteca sulla casa e mi fanno la segnalazione alla centrale rischi , situazione che ora , nessuno mi da i soldi neppure per una bicicletta , riducendomi in una stato di esodato. Agli ispettori dell' Equitalia avevo offerto la cessione dei crediti ,10 volte piu consistenti dei debiti , mi hanno risposto che quello non era il loro lavoro andare incassare per comuni !!
Ho dovuto chiudere l'azienda e lasciare a casa tutti i dipendenti senza poterli pagare perché tutti i crediti sono stati sequestrati da Equitalia .
Ci facciamo caso che le aziende falliscono e chiudono!?? Ma e' lo stato stesso che le fa fallire,perché a loro non interessa produrre lavoro, ma solo proteggere i loro interessi e le banche!!
Abbiamo avuto 20anni di Berlusconi che non ha fatto nulla , anzi !!
Quello non vedeva neppure la crisi che arrivava ,ma la gnocca la vedeva eccome !!
Le le sinistre si sono lavate la bocca colpevolizzando l'evasione fiscale , incapaci di distinguere chi e' evasore e chi non puo pagare , particolarmente da quelli che hanno lavorato per il pubblico

Davide B 14.03.15 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti mi chiamo claudio e faccio il tassista purtroppo il lavoro e calato vista la crisi a fatica si pagano le tasse e grazie a equitalia mi arrivano cartelle da oltre 4000€ rateizzazione tutto.
Purtroppo mi sono arrivate ancora arrivano tre cartelle da 2800 io non so più come pagarle grazie per l'attenzione

claudio roncagli 14.03.15 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Non so neppure a quanto sia arrivato il mio debito,appena arrivato 2 anni fa era di 247.28euro fatto i ricorsi ad oggi non so.avendo comunque uno stipendio di 1300 euro lordi pagando io le tasse ,e avendo già il quinto sequestrato ,e avendo anche un altro contenzioso con l'ufficio delle entrate quest'ultimo perché ho ceduto la casa alla mia compagna non avendo risorse economiche anche perché sto pagando il mutuo mi e

Massimo amirante 14.03.15 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Un caso eclatante, perché riguardante un personaggio noto, è quello di Maradona. Personaggio bravo, strapagato come molti calciatori ed anche molto antipatico, perché borioso. Epperò con Equitalia ha ragione da vendere ed Equitalia torto marcio! quì un riassunto della vicenda: http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=1176762&sez=SPORT&ssez=CALCIO

MZ 14.03.15 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono usurai legalizzati. Stanno portando le persone ad uccidersi, le famiglie alla povertà. Basta vedere cosa sta succedendo nel Sulcis.
Dovete fermare questi miserabili in tutti i modi.

Monica Trogu 14.03.15 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Mio marito ha dimenticato dì pagare un bollettino inps fi 120 euro. Risultato denuncia penale e quindi o carcere per 15 giorni oppure ammenda fi 3800 euro+1600 di avvocato ed equitalia li come uno squalo!

daniela baldini 14.03.15 13:10| 
 |
Rispondi al commento

“E' sbagliato pensare che il Movimento 5 Stelle sia semplicemente antipolitica.
Nel Paese c’è una domanda di partecipazione e credo che dovrebbe essere nell’agenda del nuovo Parlamento, del nuovo governo, come anche del sindacato e delle associazioni di rappresentanza”
Landini (facebook 26/2/2013)

Mi pare che Landini stia imboccando una strada
molto vicina a quella iniziale dei 5Stelle;
non mi dispiacerebbe se qualche portavoce o megafono volesse esprimergli solidarietà ed incoraggiamento.

Laura Politi, PIsa Commentatore certificato 14.03.15 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Se proprio qualcuno vuole un inno o un riferimento musicale:
www.youtube.com/watch?v=YoBuv7HR-Fw
www.youtube.com/watch?v=ArTpNj0hasI

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 14.03.15 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Fernando Rossi con Gianni Radda e altre 48 persone

Floris, Mentana, Lerner, Santoro, … & imbonitori mediatici vari
-------------
La grande finanza decide come, e se .., alimentare la nostra pancia e i nostri
pensieri, i politici sono i suoi camerieri e i giornalisti sono i suoi cuochi.
-------------
Non compro più quotidiani da metà 2008, guardo la TV e ascolto la radio il meno possibile. Per avere notizie comuni a tanti altri italiani , guardo TGSky e, se sono in auto, alla radio ascolto il notiziario di Radio 24 (mentre Minoli, mi piace proprio). Io e molti altri ‘fuori sistema’ ci affidiamo ai social network e agli altri blogger nella illusione di sfuggire al ‘contagio’, ma è solo una illusione : il sistema arriva anche lì.
L’esempio più eclatante è Avaaz, di proprietà di George Soros, attraverso Res Publica, che ‘cavalca’ temi importanti attraverso petizioni ‘a perdere’, nel senso che non vengono politicamente gestite né consegnate ad alcuno, ma attraverso cui , ai fini di un controllo sociale, si snidano le persone che pensano ‘contro’, a chi sono collegate, dove risiedono, cosa fanno e cosa si prefiggono di fare , e in più si vendono specifici indirizzi mail a fini commerciali, sulla base del target a cui si sono rivelati afferenti.
Ma più capillare e più vasta è l’azione di più soggetti, tutti alle dipendenze di fondazioni, associazioni, comitati e istituzioni, create da banche e multinazionali (quando non da specifiche istituzioni statuali, come negli Stati Uniti e Israele, i cui servizi e ministeri sono dotati di appositi uffici e dipartimenti) che danno vita a pagine o blog specifici su temi ‘di lotta’ pacifisti, antiglobalisti, antisionisti, ecc., con un triplice obiettivo: quello di individuare e ‘seguire’ l’attività politica di persone decise a lottare contro il loro sistema; quello di ‘intaccare o distruggere’ la credibilità di temi e argomenti ‘delicati’, fingendo di esserne i paladini, ma inserendo affermazioni e notizie eclatanti, che verranno succ

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 14.03.15 11:13| 
 |
Rispondi al commento

o.t.
Mentre in Italia si va a distruggere il patrimonio della Sicilia e della Basilicata e del mar Adriatico per prelevare esigue risorse
di idrocarburi la Norvegia utilizza il fondo sovrano a controllo statale per disincentivare tutte le aziende che non perseguono una linea ambientale e sociale vendendo le azioni di 49 Compagnie.
Qui ci vorrebbe un nuovo confronto di Massimo De Rosa con Davide Tabarelli dopo le esternazioni del 14 febbraio
Per notizie più estese sui veri cambiamenti di Norvegia e Danimarca leggete le informazioni del parlamentare Mirko Busto

Rosa Anna 14.03.15 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Istigazione al suicidio.
Il governo Renzi, approvando legalmente quello che fa Equitalia, ecc...
non commette il reato di "induzione al suicidio" , previsto nel nostro Codice Penale all’art. 580 ?

http://www.beppegrillo.it/2015/03/dio_perdona_equitalia_no.html

http://www.brocardi.it/codice-penale/libro-secondo/titolo-xii/capo-i/art580.html

Vincenzo Matteucci 14.03.15 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia finazista

estamos en guerra Commentatore certificato 14.03.15 11:04| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO DI BARNARD A TUTTI I SOVRANISTI E ANTI-EURO ITALIANI.

Lo so che mi detestate, ma quello che ho da dirvi non riguarda me. Leggete, sono poche righe.

Oggi un artista italiano ha realizzato l’inno più potente e trasversale, con un video capolavoro, per chiunque in Italia lavori e lotti contro la Dittatura dell’Eurozona e le devastazioni di democrazia e del futuro dei nostri figli che essa ha PIANIFICATO.

Povia, e il suo https://www.youtube.com/watch?v=K-ecOmENIhM&t=19 …..

... DEVONO DIVENIRE LA SIGLA DI APERTURA E DI CHIUSURA DI QUALSIASI CONFERENZA, ASSEMBLEA, VIDEO, PAGINA FACEBOOK, EVENTO PUBBLICO, MARCE E MANIFESTAZIONI APPARTENENTI A CHIUNQUE COMBATTA CONTRO LA DITTATURA DELLA TROIKA E DELL’EUROZONA, DAI SINGOLI, ALLE ASSOCIAZIONI, AGLI ACCADEMICI.

Povia ci ha servito su un piatto d’argento uno strumento di COMUNICAZIONE DI MASSA dei nostri contenuti dedicato ai giovani, o adulti, come mai è esistito dall’entrata in vigore dell’euro nel 1999.

Vi prego accogliete questo mio appello, DIFFONDETELO E USATELO COME DETTO SOPRA, sprecare questa occasione è un suicidio.

Il vostro (odiatissimo) Paolo Barnard

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 14.03.15 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EQUI????

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 14.03.15 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, Oggi è Sabato 14, san Paolina. Il Dio Sole è risorto alle 06 e 23, tramonta alle 18 e 15, la Luna tramonta alle 11.44. Nel 1879 nasceva Einstein.

Proverbi: Marzo sole e guazzo, Se tu pagare come dici tu, io
lavorare come dico io. Se tu
pagare come dico io, io lavorare
come dici tu.

febbraiolo 14.03.15 10:51| 
 |
Rispondi al commento

EQUI????????

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 14.03.15 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Salve, eredito piccola azienda di famiglia nel 1999, ricco di entusiasmo e speranze, gli affari vanno bene tanto che dopo soli 2 anni ci trasformiamo in una s.a.s. metto su famiglia e compro casa; in quel periodo il commercialista per errore non trasferisce le rimanenze alla società, che mi restano su groppone. All'agenzia delle entrate concordo un rateizzo ma con mia sorpresa mi viene notificata cartelle equitalia. Concordo quindi rateizzo con equitalia, il debito intanto passa da 10.000.000 vecchie lire a 20.000 euro. Inizia il calvario mi applicano una rata di 600 euro mensili che riesco a pagare solo per 6 rate. Dopo soli 6 mesi mi pignorano la casa. La crisi incalza chiudo l'azienda cercando di vendere l'immobile e ripianare ma nulla; nel frattempo il valore della mia casa scende del 50% e non riesco a pagare più il mutuo..... ora la mia casa è all'asta. Intanto il debito con equitalia è fuori ogni controllo e logica siamo arrivati a cifre intorno alle 60.000 euro. La banca non sente ragioni e non cerca nessun accordo. Posso solo dire che lo stato e le banche mi hanno distrutto e rischio che dopo l'asta sarò sempre debitore in quanto la vendita all'asta non coprirà mai i debiti. Grazie Italia.

Antonio Simeone 14.03.15 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL RIFIUTO
Noi rifiutiamo l'energia prodotta dalle materie fossili
Noi rifiutiamo le coltivazioni intensive
Noi rifiutiamo gli insetticidi
Noi rifiutiamo i diserbanti
Noi rifiutiamo le privatizzazioni dei servizi dello stato
Noi rifiutiamo le cementificazioni
Noi rifiutiamo le privatizzazioni dei litorali
Noi rifiutiamo la galleria della tav in Val di Susa
Noi rifiutiamo di modificare la costituzione
Noi rifiutiamo i non eletti nelle urne
Diteci perché dobbiamo sottostare a regole che ci impongono
tutto questo quando scienza e conoscenza ci indicano che
L'energia dai fossili causa l'aumento del riscaldamento della atmosfera con incalcolabili danni alla vita ed anche economici
Coltivazioni intensive, insetticidi, diserbanti rendono sterili i terreni coltivabili ed è stato dimostrato impoveriscono la nutrizione
I servizi non possono divenire fonte di lucro poiché sono i diritti sanciti in costituzione e nella carta dei diritti dell'uomo stipulata e sottoscritta fra tutti gli stati
Cementificazioni , privatizzazioni di suoli pubblici, costruzioni di opere rifiutate dai cittadini sono contro ogni diritto del contribuente che, come tale, ha facoltà di decidere
La costituzione è il pilastro di una repubblica e un governo deve emettere le leggi nel rispetto dei suoi articoli, non abbatterla
Nel nostro stato ci troviamo al terzo governo non eletto dai cittadini. Succeduto ad un precedente eletto con una legge anticostituzionale. Ora si assunto l'arbitrio di modificare la costituzione. Chiedo come si può denominare una simile condizione ?

Rosa Anna 14.03.15 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia è anticostituzionale

Rosa Anna 14.03.15 10:36| 
 |
Rispondi al commento

La strategia del governo Renzi è CHIARISSIMA :
i Cittadini devono essere spaventati.

TUTTE le varie procedure fiscali ( accertamenti, multe , ecc...), se non si è PREPARATISSIMI, sono INCOMPRENSIBILI e l'80-90% dei Cittadini li subisce e basta. Per paura di pagare le penali ALTISSIME previste per il ritardo nel pagamento, la maggioranza dei Cittadini paga.
Gli interessi previsti dalle leggi, sono da
"strozzinaggio" !

Forza MoVimento 5 Stelle, portate avanti, ad oltranza questa battaglia e i cittadini vi sarranno RICONOSCENTI ! ! ! !

Vincenzo Matteucci 14.03.15 10:34| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori