Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#ExpoStaiSereno

  • 166

New Twitter Gallery

expostaise.jpg

"E se l’Expo il 1° maggio non riuscisse a partire? L’eventualità è catastrofica, ma a guardare lo stato del sito oggi, a 57 giorni dall’inaugurazione, vengono i brividi. Le opere completate sono solo il 18 per cento. L’8 per cento dei lavori è fermo, sospeso o ancora in fase di verifica amministrativa. I lavori in corso sono il 74 per cento, quasi i tre quarti del totale previsto. Di questi, alcuni hanno un ritardo recuperabile, a patto di moltiplicare gli sforzi e gli investimenti; altri hanno un ritardo che sembra incolmabile, a meno che ci si appelli alla retorica degli italiani che nelle situazioni di emergenza fanno miracoli. Per arrivare in tempo all’appuntamento del 1 maggio, nelle ultime settimane si è ingaggiata quella che i sindacati – presenti sul sito per vigilare sulla sicurezza di oltre 5 mila addetti – definiscono “una guerra all’ultimo minuto”. Per farsi un’idea della situazione, basti considerare che non è ancora stata completata neppure la “piastra”, la spianata di cemento con le infrastrutture di base su cui vanno edificati i padiglioni e tutto il resto. Dei padiglioni esteri, solo due sono stati consegnati, sui 54 previsti.
Bonifica dell’area impossibile: fine lavori 4 mesi dopo il via
Peggio ancora: non è terminato nemmeno il lavoro di “rimozione delle interferenze”, il primissimo appalto di Expo, per togliere di mezzo edifici, vegetazione, tralicci e altri manufatti preesistenti che intralciano il cantiere. Un documento riservato della Cmc, l’azienda delle coop che ha vinto la gara, comunica ad Expo spa che la data di fine lavori, inizialmente fissata a giugno 2013, sarà il 28 settembre 2015: a esposizione quasi finita! Dopo pressioni, la data è stata cambiata: 26 giugno, comunque a evento già in corso. "Il problema è quello delle bonifiche", segnala Silvana Carcano, consigliera regionale lombarda del Movimento 5 Stelle. Cmc ha trovato, durante i lavori, sorpresine come due serbatoi di idrocarburi da spostare e bonificare. Nel frattempo ha chiesto una consistente revisione del prezzo dell’appalto, lievitato da 58 a 127 milioni, attirando gli strali (e il parere negativo) dell’Autorità nazionale anticorruzione di Raffaele Cantone.
Attenzione: a denunciare che la situazione è drammatica non sono i soliti gufi, rosiconi e inguaribili no-Expo: l’avanzamento (si fa per dire) dei lavori si può verificare sullo stesso sito ufficiale dell’evento, nelle pagine “Open Expo”, il database aggiornato ogni settimana con i dati sui 34 principali lotti in cui è suddiviso il mega-cantiere. Quelli in cui la situazione è più problematica sono Palazzo Italia, edificio da 13 mila metri quadrati, cuore dell’esposizione e vetrina dell’Expo made in Italy; i “cluster”, ossia gli edifici che ospiteranno le aree tematiche (cacao, caffè, spezie, frutta e legumi...); le architetture di servizio (bar, bagni pubblici, magazzini e altre strutture); e la passerella che collega il sito Expo con l’area di Cascina Merlata, dove ha sede il villaggio Expo. Sono tutte opere che l’ultima versione del crono-programma lavori di Expo – pubblicata la primavera scorsa, già in pieno marasma da scadenze – assicurava che sarebbero state terminate tra il novembre e il febbraio scorso.
Gravi ritardi riguarderebbero anche i servizi igienici e quelli idraulici, il Future food district, “supermercato del futuro” gestito da Coop, e le infrastrutture e gli edifici del Cardo (il viale dove sono in mostra le eccellenze italiane). Il Padiglione del vino, per fare un esempio, avrebbe dovuto essere consegnato a Verona Fiere, che lo gestisce, e alla svizzera Nussli, per gli allestimenti, nel gennaio scorso: ma la consegna dell’immobile di tre piani non è ancora avvenuta.
Sono passati sette anni da quando Milano si è aggiudicata l’Expo 2015. Ma a questo punto non è necessario essere gufi per prevedere che l’esposizione milanese sarà nella migliore delle ipotesi la fiera dell’arrangiato: sarà inaugurata con diversi padiglioni non terminati, collaudi fatti un po’ come viene e servizi incompleti.
Sfida impossibile per gli allestimenti
Il sito di Expo che aggiorna sull’avanzamento dei lavori non prende in considerazione i 54 padiglioni esteri, la cui costruzione è in capo ai Paesi ospiti. Emanuele Rossetti, direttore generale di Nussli Italia, colosso svizzero delle costruzioni temporanee che si è aggiudicato il maggior numero di contratti di padiglioni, ammette che alcune strutture potrebbero mancare l’appuntamento: probabilmente il 1° maggio non saranno pronti. Butta però acqua sul fuoco: “Ci sono 160 Paesi partecipanti, se all’inaugurazione non ne aprono tre o quattro, non succede nulla, è capitato anche in altri Expo”. Il problema è che quasi la metà dei padiglioni sono in ritardo, tanto che Expo spa starebbe valutando sistemi per camuffare le opere che non saranno completate entro il 1 maggio, data dell’inaugurazione in pompa magna con il presidente del Consiglio Matteo Renzi, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e diversi altri capi di Stato.
Secondo una fonte che lavora nel sito (che chiede di non essere citata), tra i padiglioni più indietro, oltre al Palazzo Italia, ci sono quelli della Turchia, dell’Olanda, che sconta l’adesione tardiva del dicembre scorso, e quelli di Ecuador, Polonia, Romania e Russia. Anche Antonio Lareno, responsabile del progetto Expo per la Cgil, segnala il rischio di non finire in tempo: “Gli allestimenti potrebbero non essere finiti e causare il ritardo dell’apertura dei padiglioni”.
Il tema dell’esposizione è, come noto, “Nutrire il Pianeta, energia per la vita”. Ma ormai l’idea forte dell’evento, abbandonato il progetto iniziale dell’orto botanico planetario e di un Expo verde e sostenibile, è quella del Cyber Expo, promessa di modernità digitale. Il pezzo forte del Cyber Expo dovrebbero essere gli “e-Walls”, 18 mega-schermi interattivi, multitouch, che permettono una “UX (user experience) emozionale e di forte impatto”, distribuiti nel sito per informare, intrattenere ed educare i visitatori sui temi dell’esposizione. Ma su quali temi, con quali contenuti? Non si sa ancora, visto che la gara per la “progettazione, sviluppo e produzione delle applicazioni e contenuti digitali” è stata indetta il 24 febbraio e scadrà l’11 marzo: a 30 giorni all’apertura dell’evento.
Il mistero dei biglietti: venduti davvero? E quanti?
Per far quadrare i conti e garantire la sostenibilità economica dell’esposizione, bisogna vendere i biglietti. L’incasso preventivato è di oltre 400 milioni di euro. Il management di Expo sfodera l’ottimismo d’ordinanza e parla di 8,5 milioni di biglietti già venduti. Ma si tratta per lo più di biglietti consegnati a broker e tour operator, che a loro volta dovrebbero piazzarli ai visitatori (il costo del biglietto ordinario per gli adulti è tra i 27 e i 32 euro). È dunque ancora tutto in alto mare: quale sia la reale consistenza della prevendita resta un mistero".
Gianni Barbacetto e Marco Maroni - da Il Fatto Quotidiano di oggi, pag. 12


6 Mar 2015, 14:07 | Scrivi | Commenti (166) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 166


Tags: 1 maggio, biglietti expo, cantieri, cantone, expo, gianni barbacetto, marco maroni, silvana carcano

Commenti

 

ma come?!! l'afghanistan è il più grande esportatore di eroina, la migliore, oppio, chissà che viavai di container con la scusa dell'expò. apposta la cia ha fatto fuori a bin-laden, perché i musulmani non possono bevere neanche il vino.

Marta Bizzarro Commentatore certificato 14.09.15 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Sarà una smerdata ... internazionale!

Riccardo B. Commentatore certificato 11.03.15 19:27| 
 |
Rispondi al commento

perfettamente d'accordo con te

www doctorseo net services Commentatore certificato 09.03.15 14:17| 
 |
Rispondi al commento

E dopo expo cosa sarà di expo ?
Chi è stato quel genio che ha scelto la festa dei lavoratori per aprire expo ?
Il 1 maggio l’expo non aprirà ……… me lo ha confidato San Giuseppe Patrono dei lavoratori.

Danyda bologna Commentatore certificato 08.03.15 02:42| 
 |
Rispondi al commento

e adesso si vogliono candidare anche per le Olimpiadi...poveri noi!

donatella savasta fiore, torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 07.03.15 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non finiscono i lavori in tempo, che figura per l'Italia...quella di un paese molto inefficiente che conosce solo l'arte di arrangiarsi per camuffare le sue inefficienze...

Maria R., Carbonia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.03.15 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Se non finiscono i lavori in tempo, che figura per l'Italia...come al solito quella di un paese molto inefficiente che conosce solo l'arte di arrangiarsi per camuffare le sue inefficienze...

Maria R., Carbonia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.03.15 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Si aggiudicano gli appalti e poi fanno fare le variazioni i in corso d'opera aumentando gli importi fissati del doppio o del triplo... E vincono smpre gli stessi... Le grandi opere sono il bancomat dei partiti...

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 07.03.15 12:59| 
 |
Rispondi al commento

"CMC, l’azienda delle coop che ha vinto la gara"

Detto in chiaro, si scrive:
"CMC, l'azienda delle coop alla quale è stato regalato il lavoro oggetto di una gara truccata"

Marco C. Commentatore certificato 07.03.15 11:55| 
 |
Rispondi al commento

è la solita manfrina che si applica in itaglia per rubare a mani basse: si ritarda tutto per fare in "emergenza" e aggirare controlli, spese folli, appalti milionari dell'ultimo minuto, insomma la normalità

renato r., roma Commentatore certificato 07.03.15 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci sarà qualcuno che riesce ad immaginare che una cosa di questo tipo fatta in italia da italiani riesca bene!!!
Che immenso scempio ambientale, venie adesso a vedere cosa è l'expo.
Dei 500.000 /1.000.000 di africani in arrivo nessuno dice nulla??
Non se ne pu proprio pi, inoltre non ho capito da cosa fuggono, non ce n'è uno patito, magro, emaciato, sono tutti grandi e grossi e quindi non capisco cosa gli manchi al loro paese, paese di cui non gliene importa nulla visto che non si decidono a rimboccare le maniche e tentare di cambiarlo per se stessi e per tutti i loro fratelli africani. Se l'umanità è nata in africa, come mai sono ancora a uno stato di civiltà così arretrato, darsi da fare un po' di più invece di prendersela con l'occidente e venire a pretendere qui????

un'arrabbiata 07.03.15 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Soffri di solitudine? Bene, l'iphone ti calcola anche le palline di merda secca che ti porti attaccate ai peli del buco del culo, il calore che emanano, la densità e la velocità di collisione e inoltre ti ricorda quando ti devi grattare o impostare il sollievo automatico. Vieni pollo, ti aspettiamo.

unicode ascii Commentatore certificato 07.03.15 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Opinione personale...già expo non servirà a niente,quindi sarà una ca..ata...naturalmente,da buoni italiani,sul nostro territorio, neanche le ca..ate riusciamo a completare...

max cr, cremona Commentatore certificato 07.03.15 09:42| 
 |
Rispondi al commento

pubblicità

soffri di strabismo? l'iphone fa per te. porti gli occhiali? l'iphone fa per te . circoli con le scatolette delle medicine dentro la saccoccia? l'iphone fa per te. sei pieno di acciacchi e vorresti un antivirus che ti faccia sentire quindic'anni? l'iphone fa per te.

unicode ascii Commentatore certificato 07.03.15 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Prospettivamente Presupponendo

Quell'antenna di ferro (destinata ad Arruginirsi ,da gufos de Stato) e' ancora L'i' , non piu' Petit.

la Milan' ! Osso Buco !
Da rosicchiar e vin d'etere , da sgrondar

Wiwa la Parre 07.03.15 09:13| 
 |
Rispondi al commento

è sparita la voce rispondi a commento, da mobile. testato con quattro browser diversi incluso chrome, android 4.4.2

è inutile che fate le prove con l'iphone, telefono da vecchietti paranoici, agli studenti dovete far fare i test.

unicode ascii Commentatore certificato 07.03.15 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno continua a contestare testardamente i 15,5 miliardi di euro, costo presunto del reddito minimo. I conti non sono stati fatti a caso e vanno a corrispondere agli 80 euro più bonus bebè di Renzi, che sono mancette propagandistiche e non diritti acquisiti.
Quello che molti non considerano è che tutta la materia sarebbe riconsiderata, e ovviamente sparirebbero molte delle attuali voci di aiuto dello Stato che all'estero non esistono, non ci sarebbero doppioni di spesa.
La Germania spende per il reddito minimo garantito 27 miliardi e faccio notare che i Tedeschi sono 81 milioni e noi 60.
Copio: "Per avere un'idea della realtà dobbiamo pensare che la Corte Costituzionale tedesca ha giudicato come parzialmente incostituzionale la riforma restrittiva del cancelliere Schroeder, dopo il ricorso di una famiglia - padre, madre e una figlia - perché doveva vivere con soli 850 euro al mese (e naturalmente affitto e riscaldamento a carico dello Stato). " E in Germania ci sono ben altri aiuti da parte dello Stato! "Una donna tedesca disoccupata, sola, con tre figli e un affitto di 500 euro, riceve dallo Stato 1850 euro al mese; l'affitto nel caso specifico è basso, ma lo Stato si impegna a pagare un affitto medio, oltre che il riscaldamento e l'acqua calda".
Copio: "Noi abbiamo un'evasione fiscale di 130 miliardi all'anno: dunque, fatti due conti, potremmo permetterci circa cinque volte lo stato sociale tedesco. Ma la Germania recupera il 70% dell'evasione fiscale, noi no." E noi in carcere per corruzione abbiamo 11 persone! La Germania che è un modello di civismo e dove lo Stato funziona ne ha 2700!

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.15 08:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
1
Contestazioni ridicole sul reddito minino di cittadinanza
Qualcuno continua a contestare testardamente i 15,5 miliardi di euro, costo presunto del reddito minimo. I conti non sono stati fatti a caso e vanno a corrispondere agli 80 euro più bonus bebè di Renzi, che sono mancette propagandistiche e non diritti acquisiti.
Quello che molti non considerano è che tutta la materia sarebbe riconsiderata, e ovviamente sparirebbero molte delle attuali voci di aiuto dello Stato che all'estero non esistono, non ci sarebbero doppioni di spesa.
La Germania spende per il reddito minimo garantito 27 miliardi e faccio notare che i Tedeschi sono 81 milioni e noi 60.
Copio: "Per avere un'idea della realtà dobbiamo pensare che la Corte Costituzionale tedesca ha giudicato come parzialmente incostituzionale la riforma restrittiva del cancelliere Schroeder, dopo il ricorso di una famiglia - padre, madre e una figlia - perché doveva vivere con soli 850 euro al mese (e naturalmente affitto e riscaldamento a carico dello Stato). " E in Germania ci sono ben altri aiuti da parte dello Stato! "Una donna tedesca disoccupata, sola, con tre figli e un affitto di 500 euro, riceve dallo Stato 1850 euro al mese; l'affitto nel caso specifico è basso, ma lo Stato si impegna a pagare un affitto medio, oltre che il riscaldamento e l'acqua calda".
Copio: "Noi abbiamo un'evasione fiscale di 130 miliardi all'anno: dunque, fatti due conti, potremmo permetterci circa cinque volte lo stato sociale tedesco. Ma la Germania recupera il 70% dell'evasione fiscale, noi no." E nOi in carcere per corruzione abbiamo 11 persone! La Germania che è un modello di civismo e dove lo Stato funziona ne ha 2700!

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.15 08:56| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Sono tre giorni che non ricevo la newsletter, succede solo a me oppure è cambiato qualcosa visto che ricevo Grllo Flash?

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 07.03.15 08:01| 
 |
Rispondi al commento

Per vincenzo: tranquillo gli avvisi di garanzia sono già pronti, si aspetta solo che l'evento sia finito per non fare l'ennesima figura di merda.

Oh 07.03.15 03:23| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarà una asfissiante e falsa propaganda che spiegherà il grande successo dell'Expo milanese. In contrapposizione solo in internet leggeremo la verità mentre i vari porta a porta, Servizio pubblico, di Martedi, e altre trasmissioni in coro diranno del successo. Qualche TG coraggioso farà vedere le opere incompiute. La verità anche se non tutta si saprà quando ci saranno nuove elezioni perché la vice di Renzi sarà contrastata dal vice degli altri partiti. VEDRRMO

gaetano savoca 07.03.15 02:59| 
 |
Rispondi al commento

Voglio fare una previsione facile facile. Da quello che si capisce, le opere non saranno completate prima della fine dell'evento. Ad evento finito, a nessuno importerà più nulla di completare le strutture incomplete, e quindi la città (e il Paese) rimarrà con la più grossa opera incompiuta della già ricca storia sciagurata delle opere incompiute in Italia, con un territorio devastato e inutilizzabile. Per qualche anno (decennio?) rimarrà così, abbandonata al degrado e magari all'occupazione da parte di immigrati e senza tetto, poi si deciderà di demolire tutto, e di dare un'altra destinazione all'area. Uno spreco colossale di fondi pubblici e una grassa occasione per speculatori di vario genere.

Ennio R., Roma Commentatore certificato 07.03.15 01:47| 
 |
Rispondi al commento

Se non lo finiscono potranno sempre dire che è colpa di Grillo.

florio 07.03.15 01:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che sia arrivato il momento di eleggere il candidato presidente del consiglio del M5S affinchè inizi da subito ad andare tutti i giorni in tv a ripetere e a spiegare a quei zucconi di italiani il programma del Movimento e l'attività del Parlamento. Io voterei Di Battista; comunque a questo punto è fondamentale avere una persona giovane e carismatica che spieghi quotidianamente su tutti i media le attività del M5S.
Altra cosa va benissimo il nuovo atteggiamento di Grillo più rivolto alla ricerca del dialogo con i partiti. Effettivamente ci sono moltissime persone pronte a votarci se il M5S si facesse notare per una maggiore apertura al dialogo e alla mediazione a iniziare dal reddito di cittadinanza, infatti secondo me la proposta fatta oggi dal pd su questo tema anche se molto lontana dalla nostra non deve essere scartata dal M5S ma deve essere la base di partenza per cercare di diminuire la distanza tra le due proposte. Una cosa è certa il reddito di cittadinanza proposto dal M5S non verrà approvato, quindi tanto vale accordarsi con il pd e votare insieme un reddito light. Mantenete la solita determinazione ma allo stesso tempo cercate una mediazione
con il pd e ditelo tutti i giorni in tv.
Un ringraziamento sincero a tutti coloro che quotidianamente si impegnano per il bene del M5S!

Filippo ., Milano Commentatore certificato 07.03.15 01:18| 
 |
Rispondi al commento

expo alimentare

il solito magna magna

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 07.03.15 01:16| 
 |
Rispondi al commento

oggi mi chiedevo ...
ma come siamo messi con l'EBOLA?

e' stata sconfitta? e' tornata nelle medie degli anni precedenti'?

o forse adesso fa' piu' notizia l'ISIS?

??????

Bacia Mano, Bon Ton Commentatore certificato 07.03.15 00:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ExPo


dopo qualche mese di Guillotin

si potrebbe far una ExTagliamento

(((A)))

(A) freccia gelida (A) 07.03.15 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Expo
rispecchia il tipico esempio di come "funziona"
il tutto nel Paese:"con il cambio in folle dei partiti & il carro trainato dai burattini moderni"..

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.03.15 23:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Milano un'esposizione sul come nutrire il pianeta, scelta fantastica, i visitatori provenienti da tutto il mondo dopo aver respirato l'aria tossica della città avranno nausea e mal di testa, quindi perderanno l'appetito ed ecco risolto il problema della fame nel mondo, è inutile finire i lavori, nessuno avrà fame, nemmeno i mafiosi ed i politici ormai satolli di tutte le mazzette che si son pappati! Ma voi curiosi comprate i biglietti, dategli ancora dei soldi così magari li fate scoppiare di indigestione!

paolo cordoni, arezzo Commentatore certificato 06.03.15 22:19| 
 |
Rispondi al commento

EXPO.
Un progetto misero.
Una visione ristretta.
Una grande abbuffata per pochi.
Tutti avremmo potuto partecipare con costi bassissimi e avremmo avuto qualche miliardo di visitatori per anni e anni.
Il nostro paese è il più grande EXPO del mondo in tutti i settori.
Ce lo fanno fare???

salvatore castellano Commentatore certificato 06.03.15 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Altri immigrati, altri contributi, altra Cooperazione.
Ma che volete di più dalla vita.

In un Paese dove le industrie sono chiuse, o ridotte all'inattività produttiva (restano aperte solo per pagare la cassa integrazione), dove l'agricoltura è in coma, ed il turismo non si è mai sviluppato, a parte gli impiegati pubblici, restano solo due attività lavorative
-le piccole e medie imprese ed il mondo della Cooperazione (ONLUS; ONG; Cooperative) -,
che riescono ancora a mantenere alto il numero degli occupati.

La cosa che differenzia drammaticamente queste due fonti di lavoro, è che le PMI sono attività produttive anche per le casse dello Stato, mentre la Cooperazione, invece, succhia solo tante di quelle risorse al popolo italiano, come solo la famiglia Agnelli ha saputo fare per 40 anni in Italia.

Limitandoci sempre a queste due attività, i numeri ci ricordano che mentre per le PMI il numero degli occupati (degli ultimi 20 anni) è fortemente calato, per la Cooperazione, invece, i numeri sono cresciuti a dismisura.

Adesso domandatevi:
chi è che tiene le fila della Cooperazione in Italia?
Berlusconi!
No!
Per l'80% è il PCI/PDS/DS/PD, mentre per il restante 20%, ci troviamo il Vaticano con tutte le sue diramazioni (Coop. Bianche, Comunione e Liberazione, Compagnia delle Opere, ect).

gianfranco chiarello 06.03.15 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Se vuoi pattinare sul ghiaccio sottile della vita moderna trascinando dietro di te il silenzioso rimprovero di milioni di occhi piangenti non stupirti quando una spaccattura nel ghiaccio si apre sotto ai tuoi piedi. Tu scivolerai in acque dove non si tocca il fondo. Impazzirai dalla paura che ti portavi dietro aggrappandoti con le unghie al ghiaccio sottile.

The thin ice- Pink Floyd- the wall.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 06.03.15 21:28| 
 |
Rispondi al commento

non è che non lo introducono perché non ci sono i soldi, non lo introducono perché se lo introducono sono finiti.

unicode ascii Commentatore certificato 06.03.15 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Al limite, se non saranno pronti i vari padiglioni, potrà sempre intervenire Renzie atterrando in mezzo al cantiere con il suo renzicottero e facendo vedere ai turisti le slide di come dovrebbe essere l’Expo. Se questo metodo ”funziona” per governare il Paese, figuriamoci se non andrà bene anche per questa occasione.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.03.15 21:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..ma, per avere il seguito degli italiani, ....cosa bisogna fare ?
....mmmmmmmhà....!!!!

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 06.03.15 21:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche dalla Gruber non esiste m5s.Continuano a dire non c'è opposizione, unica opposizione lega e forza Italia e via così. Io ho scritto incazzata , fatelo anche voi , grazie

elisabetta d., Venezia Commentatore certificato 06.03.15 21:01| 
 |
Rispondi al commento

perché non vogliono introdurre il reddito di cittadinanza? perché vogliono tenere gli italiani impegnati a come sbarcare il lunario, una volta introdotto e sollevati dalle necessità piú impellenti e con la mente libera da preoccupazioni prettamente di sopravvivenza, mafia, vaticano e compagnia bella, verrebbe giú tutto in una notte.

unicode ascii Commentatore certificato 06.03.15 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Prlando dell'Expo Renzi ha detto " 2015 anno Felix "
L'espressione venne usata nel 1890 per descrivere il clima di vivacità intellettuale ed artistica della Vienna di fine XIX secolo,Vienna Felix appunto.
Un paragone a dir poco azzardato vista la deprimente situazione economica Italiana attuale.
Per non parlare del vuoto culturale nel quale siamo scivolati da molti anni.

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 06.03.15 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nutrire il pianeta. Energia per la vita.
Io porterei tutti dico tutti gli immigrati che arrivano nel nostro paese a nutrirsi nei padiglioni dell'expo. Così il mondo vede da vicino come si è ridotto.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 06.03.15 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Copia della mail inviata alle "signore" Maria Cuffaro e Bianca Berlinguer in relazione all'ennesima edizione oscurantista, faziosa e reticente del Tg 3 Nazionale di questa sera alla ore 19.

"L'ennesima edizione del vs notiziario in cui, oltre al solito spottone di regime, ci avete fatto vedere leghisti, fascisti e fuorilegge che oggi hanno finito di scontare una pena "farsa".
Ci avete fatto vedere persino Tavecchio ma non avete mandato nemmeno una parola, nemmeno un fotogramma, nemmeno un pallido riferimento per uno schieramento politico cha ha avuto il consenso di nove (9) milioni di Cittadini Italiani che sono anche abbonati Rai.

Se l'Italia occupa il settantesimo posto nella graduatoria mondiale per la qualità e la libertà di informazione, è grazie a "giornalisti" come voi.

Dirvi che siete scandalosi è farvi un complimento.

Vergognatevi.

Paolo Dagnino - Genova. Abbonato Rai dal 1963 n. Ruolo 5235571"

L'indirizzo mail di queste due "giornaliste" :
maria.cuffaro@rai.it
bianca.berlinguer@rai.it

nel caso che qualcuno voglia rincarare la dose.

Paolo Roberto Dagnino, Genova Commentatore certificato 06.03.15 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Se tutto fosse stato lasciato in mano alla mafia, allora si sarebbe concluso in tempo. La mafia imprenditrice non la batte nessuno.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 06.03.15 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma Luca di Rho?

marina s. 06.03.15 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Io non farei post alla Cassandra. Il termine è il 1° maggio. Da quel giorno si potrà criticare. A farlo prima, se ci si becca dei menagramo non si può dire molto a difesa.
Che fretta c'è nello sputtanare. Se poi si sbaglia, tipo previsioni già fatte dal 2013 su vari temi, è un vero peccato per la nostra credibilità.
Ricordiamoci che l'Expo, che no avrei mai voluto al pari di TAV, MOSE (olimpiadi cui aspiriamo) e altro, rappresenta comunque l'Italia nel mondo.
Inoltre, quantomeno, le foto dovrebbero essere corredate con la data e l'ora dello scatto.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.03.15 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Bella a foto,co' quelle Alpi che paiono 'no tsunami...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.03.15 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma come?!! l'afghanistan è il più grande esportatore di eroina, la migliore, oppio, chissà che viavai di container con la scusa dell'expò. apposta la cia ha fatto fuori a bin-laden, perché i musulmani non possono bevere neanche il vino.

ps. non vedo più la voce rispondi a commento, da mobile.

unicode ascii Commentatore certificato 06.03.15 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Ex poi, finito mai.

Antonio+ D., Carrara Commentatore certificato 06.03.15 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Invadiamo le tv , affermiamo il nostro no all'immigrazione selvaggia , non trattiamo i rom da privilegiati e denunciamo le malefatte del PD !!! Svegliaaaaa !!!


fica c'è anche il padiglione dell'afghanistan.

unicode ascii Commentatore certificato 06.03.15 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prova bàu-bàu!

unicode ascii Commentatore certificato 06.03.15 19:03| 
 |
Rispondi al commento

oramai expo 2015
è un fatto compiuto
nel bene e nel male

va sostenuto
nonostante tutto

psichiatria. 1 06.03.15 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che c'entrano i megaschermi con il tema "Nutrire il pianeta - Energia per la vita"?
L'impressione è che invece dell'orto botanico o di qualcos'altro di tangibile sull'argomento, per incapacità organizzativa abbiano virato verso il digitale.
Una Esposizione Universale, tale è l'Expo, è soprattutto una vetrina per il Paese ospitante.
Ad esempio, l'Expo che si tenne a Siviglia nel 1992 sul tema "Architettura" ha lasciato alla città opere utili e costruzioni bellissime.
A Milano cosa resterà?

betty 06.03.15 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Partirà lo stesso, con più di qualche stand in ritardo, ma partirà...poi verso luglio sarà completato definitvamente..cioè da quando è prevista l'affluenza maggiore di gente dal mondo...
Sulla qualità di EXPO, al netto della propaganda ossequiosa della stampa e della TV, sicuramente ci sarà da discutere..ma cmq la gente italiana la percepirà come un evento magari anche da ripetere..
L'evento lo creeranno i giornalisti con la loro baldoria..l'evento in se sarà bello perchè creererà curiosità ma certo non magnifico...e speriamo che in qualche modo sia utile agli affari almeno di alcuni inprenditori onesti italiani..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.03.15 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Se fosse vero che un certo Davide Bugli consigliere 5 stelle di Torrazza s'è magnato la reputazione ed ha infangato l'immagine del movimento per aver rubato 100 euro di spesa io proporrei a Grillo&Casa di citarlo in tribunale per aver procurato un danno d'immagine verso il movimento perche si sà che non esiste tutta questa onesta anche dentro il movimento in quanto ingloba tutti quelli che son fuori dalla torta magna magna. però approfittare di un'occasione che dovrebbe esaltare l'onesta e poi infangarla, a parere mio è un doppio reato.

renato M 06.03.15 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per visitare il cantiere expo 2015
ho fatto due conti
siamo in quattro
quattro biglietti 120 euri
treno x quattro a/r 200 euri
un panino e una bibita 50 euri

importo totale per difetto euri 370

saldo consumo gas euri 927,43

poi arrivi in cantiere e non c'è neanche una connessione telefonica..

psichiatria. 1 06.03.15 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Guardando lo stato d'avanzamento dei lavori, ho avuto modo già circa 2 mesi fa di dire che i lavori non potranno essere completati. Non è una possibilità, è una certezza.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.15 18:22| 
 |
Rispondi al commento

biscottoni con due "bimbe"....una brasiliana e una giornalista?..............ma sara'.............io sono sempre stato convinto, sin dal primo momento, che gradiva e gradisce i "bimbi"........la faccia da gay la ha sempre avuta...........Mi ricorda certi vegliardi che, anni 60, nelle sale cinematografiche di terza visione, i "pidocchietti" della periferia romana, bazzicavano i gabinetti alla ricerca di adolescenti maschietti da masturbare, dietro pagamento ovvmnt..........

Covelli, perche' che ho fatto? Commentatore certificato 06.03.15 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peggio della peggior commedia all'italiana, condita di corruzione e falsità. In attesa delle Olimpiadi....

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.03.15 18:19| 
 |
Rispondi al commento

il gazebo 5S
tra quali padiglioni sta?

psichiatria. 1 06.03.15 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo finiranno, le strutture e si terranno in piedi grazie alla merda appiccicosa dei corrotti. Il prossimo anno diventeranno opere fantasma e dormitori per barboni come tutte le strutture dei grandi eventi. Non la vogliamo proprio capire che è tempo di finirla con queste manifestazioni mastodontiche che divorano terreno e spazi verdi! Per sviluppare le tematiche anche nobili si possono utilizzare in modo continuativo e regolare le strutture già esistenti magari ammodernate!

Michele P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.03.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una cosa non mi quadra ; E' mai possibile che con tutte quelle persone che ci lavorano non è mai successo un anche piccolo incidente? Per me viene tutto coperto con la complicità di chi dovrebbe vigilare.

anacletobomprezzi 06.03.15 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Padiglione Italia: madonne volanti, nuntereggaeppiù, cherubini bocchinari nuntereggaeppiù, vescovi esorcisti, crocefissi firmati, conti e contesse, conti cifrati, treni spisciati nuntereggaeppiù, supermercati nunteteggaeppiù...

unicode ascii Commentatore certificato 06.03.15 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Saranno costretti a variazioni in corso d'opera, useranno carton gesso e cartapesta, solo per asciugarsi il cemento richiede almeno sei mesi. Ne mancano solo due!

Auro P., sa Commentatore certificato 06.03.15 17:21| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,
attenzione che è pieno di TROLL (per es. "noncisiamo").

Mi sa che con questo post sull'EXPO abbiamo toccato un nervo scoperto, forza Beppe, forza M5S!!!

Che l'EXPO è un magna magna, pieno di infiltrazioni malavitose si sa, Beppe è uno dei primi che ha avuto il coraggio di dirlo.
EXPO sarà di nuovo un modo per fare una figura di merxxda planetaria, da aggiungere ai vari altri scandali targati PD/FI/Lega: Mose, Mafia capitale, MPS, Unipol, ILVA, giusto per cirtarne alcuni... tra un po' ci sarà il TAV (altro magna magna mafioso).
E intanto Renzi se ne va in giro con i voli di stato per i caxxi suoi, Berlusca ha fatto finta di fare i servizi sociali, il Felpato è costantemente in TV / Radio a sparare caxxate (probabilmente lo vogliono fare futuro premier), il Senato rischia di diventare un'ammucchiata di ladri, i giudici hanno appena ricevuto un atto intimidatorio e in futuro sarà sempre più facile farla franca per chi ha i soldi, le tasse aumentano, ...che paese di merxxda!!

Forza M5S, unica speranza!

Alessio S., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.03.15 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'EXPO DUEMILA E QUIINDICI E' UN BEL MAGNA MAGNA PER I PARTITI E PER MILANO,MA NON CREDO CHE LO CONCLUDERANNO PER LA DATA DELL'INAUGURAZIONE

alvise fossa 06.03.15 17:12| 
 |
Rispondi al commento

HO APPENA LETTO LA NOTIZIA CHE 1 MILIONE DI PROFUGHI E` PRONTA A LASCIARE LA LIBIA PER L'ITALIA.
cARO M5SO VI SVEGLIATE OPPURE IL VOTO QUESTA VOLTA LO DARO` A CHI SO IO
TRA QUESTI LA MAGGIOR PARTE VENGONO DA PAESI AFRICANI CHE NON SONO MARTORIati dalla guerra.
SEMBRA CHE SI SIA SPARSA LA VOCE CHE L'ITALIA DA VITO E ALLOGGIO GRATIS.
DITE LA VOSTRA CONTRO QUESTA IMMIGRAZIONE FORZATA ALTRIMENTI IO COME TANTI ALTRI ANDREMO A VOTARE CHI CI GARANTISCE CHE QUESTI OPPORTUNISTI NON VENGANO PIU` QUI.

siri 06.03.15 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi raccomando lo stand più rappresentativo dell'Italia :

quello del Paese che offre Mafia , Corruzione , Sprechi , Disinformazione e Povertà

antonello c., pescara Commentatore certificato 06.03.15 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti tranne ai traditori.

Maestro! Mi hai trovato infine..ed io ti aspettavo. Hai seguito le mie deboli orme solo per guardarmi negli occhi..
e le mie mani tremano..la saliva si nasconde.. io ..io ..ecco ..io non sono degno ti sfiorare un lembo dei tuoi paramenti.!!

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 06.03.15 16:01| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di “Nutrire il Pianeta, energia per la vita” sarei grata
a Luigi Di Maio, che è Campano,
se potesse illustrare quale attività concreta di sorveglianza e di bonifica della Terra dei Fuochi, è stata avviata o supportata finora dai MU e dagli eletti 5Stelle locali, o tramite il Fondo nazionale per le PMI.

Mi piacerebbe anche sapere se ha fatto un calcolo di quanti addetti necessitano per questo lavoro e di quanti se ne potrebbero sostenere con il reddito di cittadinanza.

Laura Politi, PIsa Commentatore certificato 06.03.15 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero tanto che riescano a terminare l'opera, NON tanto per i nostri politici o le aziende che lucrano sui ritardi ma solo per non fare l'ennesima figura di m...a nei confronti del mondo.
Oramai all'estero, quando una cosa non funziona e un progetto va male, dicono: "la hai fatta fare da Italiani" pensa te che nomea.

I più buoni invece dicono:
" ma Leonardo da Vinci, Cristoforo Colombo, Dante Alighieri, Giuseppe Verdi, ed altri ancora non avevano figli a cui hanno lascito il loro DNA ".

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.03.15 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Il 31 marzo 2008, durante l'Assemblea Generale il BIE, presso la propria sede di Parigi, assegnò l'organizzazione della manifestazione alla città di Milano
Il dossier di registrazione dell'Esposizione è stato consegnato ufficialmente il 22 aprile 2010 dal delegato italiano presso il BIE Maurizio Serra.
Il dossier di candidatura è stato approvato il 20 ottobre 2010 dal comitato direttivo del Bureau International des Expositions, che ha raccomandato la registrazione della Expo all'Assemblea Generale.
La registrazione ufficiale dell'evento è infine avvenuta il 23 novembre 2010 durante l'Assemblea Generale del BIE.
I fatti parlano da soli. Ed ogni parola potrebbe suonare superflua.
Ma vedo due problemi fondamentali.
Chi ha cariche politiche o da esse derivanti non paga MAI. Anche di fronte a qualsiasi nefandezza non paga mai e rimane sempre nel giro anzi viene spostato a fare danni anche altrove, vedi situazioni Alitalia, Finmeccanica, ecc.
La corruzione è oggi la piaga più grossa al quale noi cittadini Italiani siamo sottoposti.
I soldi pubblici sono diminuiti ma le tangenti rimangono e allora i soldi vengono trovati tagliando i servizi, posti letto, ecc..
Questo governo è COLPEVOLE ancor più di tutti quelli che lo hanno preceduto nel non voler risolvere questo problema per il grado di gravità che ha raggiunto. Non solo ma voglio emanare delle leggi che favoriscono la corruzione andando a colpire la magistratura che purtroppo in questo paese è l'unica istituzione a cui ci affidiamo come ultima speranza per "punire" i colpevoli.
Fare il politico ( a parte il M5S) vuol dire riuscire a mettere le mai in pasta?????
Appaltare lavori molto spesso inutili per avere la tangente????
Già perché qualsiasi tipo di servizio pubblico, dalla sanità, dall'informazione, ecc dove è presente la politica questo servizio non solo funziona male ma rubano pure i soldi ed i nostri servizi.

ALVARO S., VENARIA Commentatore certificato 06.03.15 15:43| 
 |
Rispondi al commento

THE SHOW MUST GO ON

Se si andasse a fondo sulle modalità di assegnazione degli appalti alle varie ditte per il progetto Expò,l'evento non potrebbe mai aver luogo.
Esagero?
Cantone, a cui è stato dato il potere,molto limitato del resto,del controllo sugli appalti e delle infiltrazioni mafiose nelle società autorizzate ad esercitare, ha dovuto fare non uno ma cento passi indietro sui controlli altrimenti l'evento sarebbe completamente saltato.
Paradossalmente non tutte le aziende sono in regole,molti dubbi sulle modalità di assegnazione,molte le ingerenze politiche,altissimi gli interessi a cominciare dai terreni e dalle lottizzazioni edilizie che seguiranno l'evento ma le stesse ditte devono comunque continuare con l'avanzamento lavori.
Non è un caso che le opere pubbliche in Italia vengano compiute sempre in condizioni di emergenza proprio perchè i tempi si dilatano e la consegna deve comunque avvenire,non importa di quanto lievitino i costi,quali e quanti subappalti vi partecipino e quante irregolarità si presentino lungo il cammino,l'importante è guadagnare.
Con le emergenze i furbi si arricchiscono,con le emergenze lo Stato tira sempre fuori i soldi,con le emergenze c'è gente che se la ride di tutto spiano e se ci sono morti è ancora meglio,ci saranno più soldi.
L'Expò è davvero un evento mondiale sul cibo perchè il mondo deve conoscere come se magna in Italia.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.03.15 15:32| 
 |
Rispondi al commento

#ExpoStaiSereno

Comunque quello che scrive il Fatto Quotidiano, è quello che gli attivisti di Milano dicono da tempo.

Anche la "gita" di Grillo con i Parlamentari l'aveva evidenziato:

Lavori ancora in alto mare!

Adesso si innescheranno le procedure d'urgenza, alla scusa che l'Italia non può fare una figura così barbina, verranno fatti come al solito, lavori a caxxo di cane, dagli amici degli amici, a prezzi gonfiati!

Come sempre!

Scusate, ma anzichè fare markette al Fatto, non potevamo tenere per tutto il weekend argomenti che trattavano di Reddito di Cittadinanza?

Gli argomenti da trattare, sono tali e tanti che affrontarli tutti insiem, non ce ne fa affrontare nessuno per bene.

Stiamo "spingendo" sul Reddito di Cittadinanza? Martelliamo!

Speriamo che la campagna elettorale per le Regionali non "offuschi" altro, speriamo.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Spero che non mi scambiate per un troll, è che quando me sento da dille, le dico.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.03.15 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....e per quanto concerne la selezione del personale addetto, prima o dopo il 1 Maggio..!!??... a meno che, utilizzino parenti ed affini, giustificati dal ritardo accumulato ...!!!.....

Filippo 06.03.15 14:38| 
 |
Rispondi al commento

L'expo va dal 1 maggio al 31 ottobre 2015.

Secondo Explora (la società per la promozione su scala mondiale di Expo 2015), la presenza di turisti italiani ed europei sarà massiccia a giugno 2015, mentre quella di turisti provenienti dagli altri continenti raggiungerà il picco massimo a luglio e agosto 2015.

http://www.eventreport.it/stories/news/103175_expo_2015_i_picchi_di_presenze_a_inizio_e_fine_evento_gli_stranieri_arriveranno_in_estate/


Dal momento che per il mese di giugno i lavori dovrebbero essere terminati, la pessima figura riguarderebbe proprio la fase di aperura e l'inaugurazione, che non è poco!

marina s. 06.03.15 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come è finita la storia del ponte sullo stretto ? L'hanno poi fatto ? Manco per idea ! L'importante è stator egalare soldi alle mafie e alle imprese delle 'ndrine. IL lavoro finito o no è cosa secondaria !

pietro u., genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.03.15 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi compera i biglietti in un paese fallito?
Forse i coloni del nord!

NOVECENTO SULL'OCEANO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.03.15 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per realizzare eventi importanti che trattano argomenti seri come "Nutrire il Pianeta" occorrono Governi Seri e coerenti.
Vi pare che l'Italia abbia mai goduto di questa fortuna ???
Non abbiamo avuto Governi seri ieri e non possiamo certo dire di averlo oggi .... serietà e legalità sono l'essenza per un Paese dignitoso purtroppo questo Governo ha cancellato queste parole dalla propria agenda.
Se non ci svegliamo tutti arriverà anche a cancellare il nostro diritto all'esistenza.
Forza e Coraggio M5S , unica speranza credibile di riscatto civile, morale ed economico per l'Italia !

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.03.15 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.youtube.com/watch?v=Jf-cGTsKcg4

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 06.03.15 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Musica??

http://youtu.be/yPF0da-yFEo

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.03.15 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Quello che non capisco è che ancora nessun magistrato stia indagando su questo sperpero di pubblico denaro.
Mi riferisco,naturalmente a renzi ed al suo disinvolto utilizzo di mezzi dello Stato pe i suoi spostamenti.
Mi domando anche: "c'è qualche legge che glielo permette?

vincenzo s., lamezia terme Commentatore certificato 06.03.15 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Presto che è tardi...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.03.15 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori