Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#Equitalia tassa anche i morti

  • 51

New Twitter Gallery

equitalia_tassa_morti.jpg

Credits vignetta: TheHand

Chiudiamo Equitalia! Con un un precedente post abbiamo chiesto le vostre testimonianze sul rapporto con Equitalia. Oggi pubblichiamo la quinta. Nei commenti inserite la storia delle vostra esperienza con Equitalia, per chi ha avuto la sfortuna di averla. Ricordiamo che le testimonianze saranno raccolte in un libro scaricabile on line gratuitamente.

"Sono stato "rapito" da Equitalia. Si, figlia mia, forse quando tu sarai grande questa assurda creatura non ci sarà, ma per ora le cose stanno così.
Il rapimento è avvenuto tra le 9 e le 14 del giorno 16 marzo, un lunedì. Infatti a seguito di un avviso di cortesia (per il moloch burocratico degli anni dieci, contano le parole pietose,a cui.immancabilmente non seguono azioni altrettanto misericordiose/comprensive) recapitato quando non ero presente, ho concordato un nuovo appuntamento; proprio per la mattinata del 16.
Per fare questo ho contattato il numero delle Poste italiane cinque giorni or sono, ma non sono riuscite a fissarmi un rendez-vous prima del fatidico lunedì. Ovviamente, era troppa grazia pensare a un contatto temporale preciso, o con un arco di tempo inferiore alle cinque ore. No: tutta la mattinata ad aspettare lor signori. Ma di fronte c'era qualcosa di oscuro e demistificante come poi si vedrà.
L'aspetto inquietante è che Equitalia, senza saperlo, citava Gogol: infatti rivendicava qualcosa nei confronti di un mio parente deceduto. Io li ho attesi fino alle 13, munito di certificato di morte, quando finalmente si sono degnati di arrivare. Tanto più che al centro postale di smistamento questo tipo di avvisi (m.o.f, l'acronimo) li consegnano solo al destinatario, ma siccome il destinatario in questione era appunto passato a miglior vita (e sicuramente lo è quella vita dove non esiste Equitalia), mi sono evitato -come in un recente passato- la passeggiata a vuoto.
Ed è qui che la cosa assume una connotazione vaga ed inconcludente. Infatti questa gente qua non ha le palle per venire di persona a riscuotere i presunti crediti statali, ma delega il tutto alle Poste.
L'incolpevole postina, che chiameremo signorina A, comunque suona al campanello pochi minuti dopo le 13.La prima cosa che dice é: "Sono la postina"; la seconda::"Equitalia"; la terza: "Può scendere?"(perchè ormai le Poste fanno fatica a portare le missive davanti alla porta, troppo sforzo; colpa, beninteso del sistema, e solo in parte del mezzo umano...).Comunque al mio: "No,per cortesia salga lei...terzo piano", in effetti sale.La faccio accomodare e capisco subito l'equivoco:signorina A., comunque abbastanza cortese,del funzionamento di Iniquitalia (mia licenza poetica) non sa nulla e si limiterebbe a prendere l'appunto"deceduto", se io non la ragguagliassi su quanto avevo pensato (e confermatomi dalle Poste,al numero verde): ossia consegnarle il certificato di morte. Non credo che certi ceffi che ruscuotono le presunte gabelle per lo Stato si accontentino di una dichiarazione per quanto veritiera. La signorina A. mi da' il suo codice e una sigla che appone su un foglio che mi lascia (sono io a chiederlo) come testimonianza che io ho consegnato il certificato e nel caso il presunto debito debba essere pagato dagli eredi non vadano avanti sanzioni e penali varie (ammesso e non concesso che gli Equitalioti riescano ad applicare la legge 689/1981; per cui c'è l'archiviazione del provvedimento per non trasmissibilità agli eredi delle sanzioni amministrative). Ovviamente la missiva resta segreta, a parte il mittente. Così io saluto la postina (sostanzialmente incolpevole) abbastanza nauseato da questo sistema che chiede soldi ai morti,senza appurare prima la loro dipartita (non credo tali anagrafiche gli siano precluse...) e che lascia ad un altro ente il compito della consegna. Già,perchè la signorina A. mi accenna che c'è un responsabile di Equitalia, che -considerazione mia- forse ha un deretano troppo voluminoso per alzarlo e venire (lui o i suoi vassalli) a dare spiegazioni; quelle delucidazioni che certo un portalettere non è tenuto a sapere. ll sistema è marcio. Spero che la proposta dei Cinque stelle di chiudere questa società per azioni necrofile vada a buon fine, ma sono scettico: ormai credo sia diventata una lobby, con troppi interessi attorno e quindi, come tutti centri d'interesse, sarà un'impresa eccezionale riuscire a smantellarla. Così ci tocca sorbirci questi manutengoli che bussano (o meglio:fanno bussare) alle porte del paradiso con le loro pretese assurde. RIP. Un mondo in cui i nostri figli non siano soffocati dalla burocrazia ma aiutati. E' dura. Perchè significa, cari miei, trasformare il Paese in autunno da luogo complicato ed arabescato, in territorio che galleggia sulla semplicità, come liquido amniotico." Il mondo perfetto

Leggi le altre testimonianze:
Dalla moglie si divorzia, da #Equitalia no!
#Equitalia è sempre l'ultima a sapere, e il cittadino il primo a pagare
#Equitalia bussa sempre due volte
Dio perdona, Equitalia no!


18 Mar 2015, 10:00 | Scrivi | Commenti (51) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 51


Tags: burocrazia, Equitalia, Il mondo perfetto, morti, tasse

Commenti

 

Ciao mi chiamo Stefano lavoro per una importante fondazione antiusura ed associazione consumatori di caratura nazionale
Controllo tutti i giorni cartelle equitalia ed affidamenti bancari in maniera gratuita!
Oltre le firme dei dirigenti illegittimi,equitalia manda iscrizioni ad ipoteca e pignoramenti senza avere un titolo esecutorio
Chiamatemi per avere dei consigli
Stefano cell 3295688805

stefano 23.03.15 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo solo una piccola percentuale potrebbe (solo con un contenzioso) essere annullata. Ci sono addirittura sentenze di Cassazione che legittimano la firma del "funzionario di fatto" che non é nemmeno stato delegato da nessuno. Negli uffici pubblici (soprattutto quelli più grandi) il dirigente (di ruolo) non puó firmare tutte le pratiche (anche perché "qualche volta" va anche lui in ferie), pertanto puó delegare la firma a soggetti che non sono dirigenti. Pertanto se l'atto é firmato da un funzionario delegato da un dirigente (vincitore di concorso), é valido. Se i 767 dirigenti "nominati" hanno firmato "su delega" ci sará poco da fare.
Infine, vorrei dire a quelli che contestano (e che si professano, come me, militanti del "5 stelle": "se avete evaso e la cartella non è errata, perchè non dovreste pagarla?".
Da lavoratore dipendente io pago tutto fino all'ultimo centesimo perchè le imposte le trattiene il datore di lavoro.
C'è evasione ed evasione. Colui che non ce la fa' a pagare per la crisi economica è da rispettare ed aiutare, colui che non fattura o si scarica costi indeducibili o utilizza fatture false è da stangare anche con sanzioni penali, colui che è evasore totale è da mandare in galera.
Ormai, ad Equitalia hanno levato tanti poteri (sulle piccole cifre - vedi tasse locali - è ormai impotente) e la cartella si può pagare fino a 72 rate mensili.
Che poi l'evasione bisognerebbe recuperarla altrove, questo è un altro discorso, ma chi evade "fraudolentemente" sottrae risorse alla comunità (che purtroppo già le spende male) e non dovrebbe ricorrere a sotterfugi per andare in c... alla comunità.

GIOVANNI G., CAMPI BISENZIO Commentatore certificato 22.03.15 10:55| 
 |
Rispondi al commento

io franco sono stato vittima di Equitalia quando governava il PREGIUDICATO BERLUSCONI ,ho dato in lire il canone Rai ché non ho pagato perché ero disoccupato ,solo lei canone Rai due milione è quattro cento ,è il bollo auto un milione , è più di interessi settecentomila lire queste somme ho dovuto PAGARE appena preso lavoro ,ché mi anno assunto a tempo indeterminato ,con sotto minaccia sé non pago cera il sequestro del auto !!! i non chiamate più POLITICI ,ma CRIMINALI LADRI ,questo RENZI MATTEO BURATTINO di stato MAFIA questi CRIMINALI LADRI ,non avranno più NIENTE da franco Iannucciello sono in SCIOPERO FISCALE sé gli italiani invece di lamentarsi facessero lo SCIOPERO FISCALE alla GANDHI ché sconfisse la dittatura inglese è storia !!!
FRANCO WM5S🌟🌟🌟🌟🌟

franco Iannucciello 21.03.15 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Una novità terribile firmata Renzi per Equitalia!!!
Probabile argomento per un post.

In passato, bastava recarsi ad una sede di Equitalia, per richiedere un estratto debitorio, e poter sapere (con anni di anticipo, e molti interessi risparmiati) quanto avrebbero preteso da noi (ovviamente a ridosso della prescrizione, con il massimo degli interessi). Pagando lì per lì, ed evitando addebiti successivi.

Io stesso mi reco ogni anno da Equitalia per pagare quello che chiedono (una volta scoprii di avere un debito di 60 centesimi! che soddisfazione pagarlo in monetine).

GRAZIE A RENZI LE REGOLE SONO CAMBIATE!!!!

Ieri mi sono recato da Equitalia per richiedere l'estratto come al solito, ma dal 30 settembre, non è più possibile saperlo in tempo reale!!! Bisogna compilare un modulo, con allegata fotocopia di documento, e manderanno l'estratto debitorio via email entro 60 giorni!!!!

Il bello, è che loro comunque lo vedono su schermo! Come mi ha detto l'impiegato dopo aver pagato una vecchia cartella: "non c'è bisogno di richiedere l'estratto, ho visto io, non c'è nient'altro".

Quindi, acune considerazioni:
- 60 giorni, in caso di debito, fanno salire ancora un po' gli interessi.
- questa trafila scoraggia chi vuole pagare subito i propri debiti
- a detta degli impiegati, per loro è molto lavoro extra
- gli impiegati possono comunque vederla la situazione debitoria
- chi non ha un'email (da verificare se mi arriverà veramente) dovrà nuovamente recarsi da Equitalia un'altra volta, facendo file chilometriche, per fare ciò che in passato era possibile fare una volta sola (fregando anziani, gente senza email, gente che non sa cos'è un computer).

QUINDI RENZI, HA APPLICATO QUESTE NUOVE REGOLE SOLO PER FREGARCI ULTERIORI SOLDI. LO SCOPO E' QUESTO, DICHIARATO, OVVIO, PALESE!!!

PER FAVORE SOTTOLINEATE QUESTA PALESE RAPINA AL DANNO DEI CITTADINI. NON POSSONO INVOCARE L'ERRORE, QUI C'E' IL DOLO!!!

Filippo Gregoretti 19.03.15 17:24| 
 |
Rispondi al commento

considerando il periodo storico - si puo' pensare che gli ultimi vent'anni , rappresentino per il nostro paese un'epoca ben miserabile e putrita per d'italia - incredibilmente quasi assimilabile al ventennio fascista - per alcuni aspetti dico consapevolmente "bestemmiando" peggiore -

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.03.15 05:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'analisi della scuola della fine degli anni 70 e degli anni 80, che reagiva ai movimenti del 68 , evidenzia - data la mostruosita' dell'attuale classe dirigente italiana - che i reazionari fascisti ebbero in quel periodo modo di scardinare con successo tutti i perni che avrebbero dovuto portare il paese ed il popolo all'emancipazione sociale e civile- la dimostrazione oggi e' plasticamente rappresentata dai mostri che gesticono il potere in italia - la disperazione e' e sara' il frutto avvelenato del loro maligno operato

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.03.15 05:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gli ideatori - gli esecutori - i fiancheggiatori - ti questa mostruosita' che ha spezzato la schiena gia' fragile, di parte MOLTO consistente del popolo,spesso il piu' disagiato, SAPPIANO, che ci sono persone che vivono nell'attesa di vedere comminate ai suddetti, di cui sono pubblici nominativi e firme apposte alle esecuzioni delle "normative" , pene afflittive pari ai disastri, ai lutti, alle disgrazie, che LORO hanno cagionato, la cui entita' sanno ESSI STESSI prevedere e calcolare - non ci saranno dimenticanze od omissioni

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.03.15 04:37| 
 |
Rispondi al commento

Vi prego, non mollate mai di rompere i coglioni ai ladri e ai corruttori ( che sono ladri a loro volta)
Giuseppe Trentin

Giuseppe Trentin 18.03.15 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Allora, che il movimento sia per l'abolizione di Equitalia è chiaro e da sempre che Grillo lo dice e l'ho votato anche per questo. Ma fatemi capire come mai in Campania si presenta una persona che attualmente lavora per Equitalia??? E la chiamata coerenza??? E' andate anche in giro a dire che siete contro Equitalia?? Dovreste prima controllare i vostri candidati e poi parlare!! Inoltre, dite che non accettate Prodi e sono d'accordo perchè è servo delle finanziare che ci stanno ammazzando, ma poi come fate a proporlo come presidente della Repubblica solo perchè l'ha proposto il WEB, ma che significa, ma siete pazzi?? Inoltre, e non da ultimo, c'è Casaleggio che oltre a controllare tutto e tutti e che all' interno della sua società, aveva un membro del gruppo Bilderberg, famoso perchè a detta di Imposimato, è responsabile della strategia della tensione in Italia, e che partecipa anche ai forum degli industriali. Il movimento gestito da una società!!! Ma ragazzi vi ho dato il mio voto ma mi rendo conto anche alla luce dei fatti che si sono verificati, che siete l'ennesimo bluff e, purtroppo, e questa è una cosa molto brutta, vi approfittate della speranza della gente che desidera un vero ed autentico cambiamento, per incanalare il malcontento e tenere il popolo a bada. Questa è una lotta di classe, e voi siete l'altra faccia di quella stessa moneta che ci ha oppresso e ci ha condotto alla situazione attuale....

Francesco Rossi 18.03.15 16:31| 
 |
Rispondi al commento

C'E' ANCORA DI PEGGIO, EQUITALIA E' DI RIFLESSO.
GIORNI INDIETRO, MI SONO RECATO A EQUITALIA DI PERUGIA PER VEDERE LA POSIZIONE. AVEVANO CAMBIATO SEDE E COSI' HO PERSO € 1 PER IL PARCHEGGIO SENZA USARLO. ARRIVATI A DESTINAZIONE HO TROVATO UNA LUNGA FILA DI MACCHINE PARCHEGGIATE LUNGO LA STRADA SECONDARIA ADIACENTE AD EQUITALIA. ANCHE IO VOLEVO PARCHEGGIARE LI, MA NON C'ERA PIU' POSTO E COSI' HO MESSO LA MIA MACCHINA DAVANTI LA PORTA DI EQUITALIA. SONO ARRIVATI I VIGILI URBANI DI PERUGIA ED HANNO FATTO CONTRAVVENZIONE A TUTTI. ORA DICO, AVETE SPOSTATO EQUITALIA IN PERIFERIA E NON SEGNALATE DOVE SONO I PARCHEGGI ED IL COMUNE MANDA VIGILI TUTTI I GIORNI A FARE MULTE A PERSONE CHE SONO LI PER TENTARE DI RISOLVERE PROBLEMI DI VARIO GENERE ED INVECE SI RITROVANO ALTRE MULTE DA PAGARE. COMUNE DI PERUGIA....SE HAI DEBITI NON PUOI RIFARTI IN QUESTO MODO, POI MEN CHE MENO PER CHI VA A EQUITALIA. SE FOSSERO PARCHEGGIATE IN UNA STRADA PRINCIPALE, CAPIREI, MA IN QUELLA STRADINA LATERALE SENZA TRAFFICO E MOLTO LARGA, PER ME E' UNA FURBIZIA.

MARIO FRONDUTI 18.03.15 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Calderoli, Marcello Dell'Utri, Renato Schifani, Giuseppe Vegas, Angelino Alfano, Luigi Cesaro, Niccolò Ghedini e Maurizio Lupi. Ed è stata potenziata nel 2006 da Giuliano Amato, Rosy Bindi, Emma Bonino, Massimo D'Alema,Cesare Damiano, Titti Di Salvo, Emanuele Fiano, Dario Franceschini, Roberto Giachetti, Gennaro Migliore e Ermete Realacci--------------------------------------------
QUESTI I NOMI - OLTRE AD ALTRI FENOMENI

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.03.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Attendevo avviso di liquidazione da Agenzia delle Entrate (AdE). Ricevo invece da Equitalia cartella esecutiva che, di soli interessi, more e diritti, superava i 100.000 euro. Chiedo la motivazione: scaduti i termini per il pagamento dal ricevimento dell'avviso di notifica. (Mai ricevuto). l'AdE conferma non solo che non l'ho ricevuto, ma che non l'ha mai spedito (da cosa hanno fatto partire i 30 giorni non si sa). Inizio di 4 anni tra tentate mediazioni, commissione provinciale, appello. Ammettono l'errore ma continuano a chiedere interessi, more e diritti. Io solo il pagamento del tributo, ovviamente. I° grado: vinco con rimborso delle spese legali. II° grado per appello dell'Ade con la motivazione di non disporre di un procedura specifica per farmi pagare solo il tributo. Ardiscono come motivazione del ritardo il tentativo di capire se la volontà omissiva del pagamento (liquidazione) è da ascriversi al titolare della cartella, morto tre anni prima l'avviso non ricevuto, oppure agli eredi. Prima dell'appello, l'AdE chiude trovando quella procedura univoca: pagamento con F24 con i codici tributo da loro forniti (soluzione prospettata ancora il I° anno dal mio legale ma rifiutata in udienza). Effettuo il pagamento del solo tributo. A distanza di 3 anni non ho ancora avuto il risarcimento deciso dal giudice. Scopro che i quattro anni persi dall'AdE sono stati necessari per permettere il prepensionamento del funzionario che invece di constatare l'errore decise di trasmettere tutto a Equitalia. Alla maturazione del 35° anno di servizio, valido per il prepensionamento, corrispondente per anno, mese e giorno, l'AdE mi comunica la risoluzione del problema. Non solo, quel funzionario che ha commesso l'"errore" ha lavorato, dopo l'errore, nella Direzione Provinciale che ha appellato il giudizio del I° grado.
Rimborso riconosciuto di spese legali 300 euro... spese legali effettive, fatturate e quietanziate 10.000 euro. Errore: AdE. Rimborso: assente a tutt'oggi.

Lorenzo Longo 18.03.15 13:50| 
 |
Rispondi al commento

I primi colpevoli siamo noi :, il popolo schiavo perchè non capisce chi lo sfrutta senza ritegno , non si cura di partecipare e si estrania dalla lotta ! Tanto sono tutti uguali !


Credo che prima o poi ci sarà qualcuno che non avendo più nulla da perdere andrà da questi sanguisughe tirerà la cordicina e...... buuuuuuuuuum .

vaffan.... 18.03.15 13:18| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA,UNA MACCHINA DA ROTTAMARE

La Pubblica Amministrazione è un mostro burocratico e farraginoso ma quello che è inaccettabile è la nomina dei suoi vertici.
Altro che il pd,è l'intera PA che deve essere rottamata e completamente riformata perchè incapace e improduttiva.
E' di oggi la notizia che la Corte Costituzionale ha bocciato L'agenzia delle Entrate,quella che dovrebbe controllare tutti noi e le entrate dello stato,per una questione di illegittimità di nomina dei suoi funzionari.
In pratica quasi 800 quadri hanno fatto carriera per vsp(virtù dello spirito santo) senza alcun concorso e senza presentazione dei requisiti.
Ormai rasentiamo il tappeto,dalla mediocrità siamo passati all'inerzia diffusa e distribuita con una macchina burocratica azzoppata e aggressiva verso il cittadino.
Equitalia è il risultato di tale distorsione,creata per ricambiare favori politici ma anche per l'incapacità della PA di avere le persone giuste per assolvere ai suoi compiti.
Qui non funziona niente o funziona a metà.
Comuni,Regioni,Province,Asl,partecipate,ministeri,assessorati,Agenzia delle Entrate,Camera di Commercio.
Un poltronificio diffuso radicalmente secondo la regola del "tengo famiglia" che ormai è un collo di bottiglia per tutta la collettività compresa quella che ci marcia o almeno crede di farlo.
Se non fosse per quei pochi che nella PA ci sono arrivati per concorso(quando non è truccato) e si fanno il mazzo per gli altri che campano a sbafo,sarebbe già tutto completamente fermo.
Illegittimi i vertici delle società pubbliche,illegittimi i parlamentari,Illegittimo il governo e il suo primo ministro.
Ma che aspettiamo l'implosione dell'intero sistema?

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.03.15 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Salta il banco, cartelle tutte nulle! http://www.laleggepertutti.it/82254_la-corte-costituzionale-abbatte-equitalia-i-dirigenti-tutti-falsi

Francesco Ricci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.03.15 12:06| 
 |
Rispondi al commento

ma mattarella non dice mai nulla sul Paese del quale è il presidente???ma è pazzesco il suo silenzio!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.03.15 12:02| 
 |
Rispondi al commento

CAPORETTO 2008+7
Tramonti a Nordest

(Quando si parte per la guerra? 039)


CHE TANFO !!

Maurizio Lupi resta incollato alla poltrona.

E nega interventi per il figlio.


Mentendo.


---------------------


Maurizio.

Ti hanno fregato.

Vai vai.

In fondo.


A destra.


.

epe pepe 18.03.15 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Ogni bel Blogghe dura poco (proverbio Etrusco).

Porca zozza però, se Beppe invece di un Casaleggio avesse incontrato un Feltrinelli...chissà..potevamo essere un Podemos Italicus.

Buona continuazione ai coraggiosi in questa Ghost Town.
--------------
www.youtube.com/watch?v=kCdjvTTnzDU

Arj desperado (A) 18.03.15 12:02| 
 |
Rispondi al commento

O.T. ma non troppo: Soros: L’Europa deve diventare come l’Ucraina!

A febbraio alla conferenza della sicurezza di Monaco, George Soros (co-finanziatore del golpe in Ucraina, ma non solo) ha fatto delle dichiarazioni in merito a cosa devono diventare i Paesi della zona euro.

Guardare le proposte di legge ucraine per capire i rischi che la zona €uro sta corrento nel totale silenzio.

L'Italia potrebbe diventare, se non lo è già, una riserva simile a quella dei Navajo nelle montagne Chuska.

Occhio che gli anglo€br€uroamerikriminali del capitalismo e della globalizzazione, sono in profonda crisi economica e stanno accelerando su questo processo di destabilizzazione e destatalizzazione.

A ben vedere, Equitalia è figlia proprio di questo processo.

By GFD


gli accertamenti fiscali urgenti sono da fare sui conti correnti dei papponi nell'arco temporale da 30 anni a questa parte ..

--> Politometro

- controllo dei conti di chi ha ricoperto incarichi Istituzionali per il PDex-L negli ultimi 30 anni , compresi dirigenti delle PA inseriti per nomina partitica ..

Sequestro dei beni e rendere pubbliche le movimentazioni come i proventi illeciti bloccati dalle autorità ..

con pene certe e severe .

antonello c., pescara Commentatore certificato 18.03.15 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.03.15 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1007406785954600&set=gm.429362833897964&type=1

Caciara, er mejo Commentatore certificato 18.03.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiuderla. Bastano Agenzia delle Entrate e Guardia di finanza. Che bel risparmio pro reddito di cittadinanza!

Mau 18.03.15 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Corte Costituzionale (sentenza n. 35 anno 2015) - Gli atti firmati dai funzionari “promossi” senza pubblico concorso sono nulli, in quanto non avevano alcun diritto di ricoprire tali cariche.

... anche questa è Equitalia: http://www.newspedia.it/corte-costituzionale-disintegra-equitalia-oltre-50-cartelle-sono-nulle/

Urge pianificare l'informazione di piazza. Non è più concepibile delegare l'informazione alla disinformazione di regime.

Internet aiuta ma non basta.

By GFD


un'infilata di considerazioni non pertinenti demagogiche, fuorvianti; così si può anche spiegare perchè i tedeschi hanno perso la 2. guerra mondiale. Ma per piacere, basta così, troppa grazia per la nostra "stupidità"....!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.03.15 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto di delegare le Poste per la notifica delle cartelle esattoriali di Equitalia ha un preciso obiettivo ed una sua storia.

Per il servizio di notifica degli atti, l'Agenzia di riscossione dovrebbe servirsi solo degli ufficiali della riscossione ( polizia municipale, messi comunali o altre persone qualificate di Equitalia)e non dovrebbe inviarli al debitore tramite altri mezzi, come una raccomandata con ricevuta di ritorno, che è stata giustamente considerata irregolare se usata come unico mezzo di notifica.

Pertanto, per superare questo ostacolo, è stata indetta una gara per la notifica di questi atti, vinta da Poste Italiane. Quest'ultima, però, ha dovuto preparare a livello professionale i porta lettere comuni, abilitandoli all'attività di messi notificatori e munendoli di uno specifico patentino.

Quindi, chi notifica un atto di Equitalia non è un semplice postino, ma un impiegato di Poste Italiane abilitato allo scopo, ovvero un messo notificatore.

La procedura è quindi legale. Per quanto riguarda i tempi di attesa in questi uffici, sappiamo che sono biblici e "legalizzati" per.... consuetudine.

marina s. 18.03.15 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://webtv.senato.it/3861


http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.03.15 11:32| 
 |
Rispondi al commento

ULTIM'ORA | notizia flash
Alfano: Lupi non pensa a dimissioni, chiarirà presto in Aula

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 18.03.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Equitalia rappresenta il contentino consegnato alla mafia per farla stare buona. Altrimenti che senso avrebbe che un ente esattoriale sia gestito da privati e addirittura da una società per azioni, privata. Ovviamente se andate in banca e chiedete di acquistare delle azioni Equitalia scoprirete che le azioni ci sono ma non sono in vendita. Quindi chi sono gli azionisti di Equitalia ?
Vedo che molti commenti vanno poi a parare sul caso Lupi; è qui c'è davvero qualcosa che non torna. Lupi, come ministro delle infrastruitture ha permesso la costruzione della più inutile autostrada d'Italia, parallela alla già esistente A15. la Orte Mestre. Trovo quindi strano che adesso si sia alzato un polverone perchè il ministro ha raccomandato il figlio mentre sui quasi 10 miliardi spesi per una autostrada inutile nessuno abbia detto una parola ( ci si è assicurati che la Orte Mestre non sia l'ennesimo favore ai cementari mafiosi ?) Ma forse il vostro leader maximo, Casaleggio, trova più scandaloso che un padre provi a raccomandare un figlio piuttosto che 10 miliardi per una infrastruttura non richiesta e sicuramente non necessaria. (piuttosto si ingrandisca la già esistente A15, ma una autostrada nuova per compiacere ai cementari, sopra una delle poche parti d'Italia ancora intatte. Prima di chiedere a Lupi le dimissioni gli si chieda chi ha guadagnato dalla costruzione della Orte Mestre. Si vuole quindi permettere a Lupi di farla franca grazie alle dimissioni. Che fine hanno fatto i punti del M5S? i voti e i numeri in Parlamento li avete, non vi preoccupate dei danni di un altro scandalo. In Italia ormai non ci stupiamo più di nulla.

Andrea 18.03.15 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo

Per chi vuol mettere famiglia consiglio di andare all'estero , meno inquinamento e idee più sane.

roberto 18.03.15 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo

"NON C'E peggior sordo di chi NON vuole sentire.."

Roberto 18.03.15 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Maurizio Lupi resta incollato alla poltrona
Il governo non lo caccia. E Ncd lo difende

Sel e M5S, mozione di sfiducia. Ieri Delrio aveva ipotizzato le dimissioni. Orfini: “Deve chiarire” (video)
OGGI INTERROGATORIO DI ERCOLE INCALZA E ALLE 15 QUESTION TIME ALLA CAMERA CON IL MINISTRO

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/03/17/tangenti-delrio-dimissioni-lupi-valutazioni-in-corso/1514471/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 18.03.15 10:51| 
 |
Rispondi al commento

ma quanto avranno "ruspato" quelli de mafia-caitale da 007 che ha rotto li cojoni a tutta Roma pe' 15 giorni? Meno male che se ne vanno....007 purtroppo, no buzzi-carminati-marino e c.

Caciara, er mejo Commentatore certificato 18.03.15 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Da quando è passata l'idea che la mancata riscossione del tributo, magari dovuta a banali motivi, possa essere un affare su cui lucrare affidandola ad altri con mezzi para-legali da cravattaro, ogni tipo di bassezza e di violenza psicologica contro il cittadino, è ammessa: sciogliere questo mostro, è il secondo imperativo, dopo il Reddito di Cittadinanza.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.03.15 10:48| 
 |
Rispondi al commento

vbvbfgfgfg

Caciara, er mejo Commentatore certificato 18.03.15 10:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori