Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Firma ai banchetti M5S #fuoridalleuro per decidere il tuo futuro

  • 66

New Twitter Gallery

eurocatene.jpg

"Il tempo passa e l'euro continua a mietere le sue vittime. Tra austerità per correggere gli squilibri creati dalla moneta unica, distruzione della ricchezza nazionale, del tessuto industriale e dello stato sociale, l'imperativo delle élite europee è prendere tempo, fino a che i debiti in gran parte illegittimi scaricati sul Sud Europa saranno pagati in tutto e per tutto col sangue dei contribuenti. Ultima e principale mossa per salvare l'euro da se stesso è il Quantitative Easing di Draghi, che iniettando liquidità nei bilanci bancari sosterrà i titoli di stato e abbasserà gli interessi prolungando così l'agonia dell'eurozona. La magrissima ripresa del Pil di alcuni Paesi (Italia esclusa, fino a prova contraria) è dovuta alla svalutazione dell'euro favorita anche dall'annuncio del QE. Non può durare. Intanto però l'euro si garantisce qualche mese in più di vita e il M5S non può stare con le mani in mano. La raccolta firme per arrivare al referendum è un passaggio di partecipazione obbligato, prima di andare a governare e riprenderci in mano il nostro futuro." M5S Parlamento
___________________________________________________________________________

FIRMA PER IL REFERENDUM SULL'EURO

Cerca il banchetto più vicino a te per firmare per la legge di iniziativa popolare che consentirà di indire il referendum per decidere sul futuro dell'euro. Clicca sulla mappa:
banchettieuro_d.jpg

Il tuo contributo per consentire ai cittadini di scegliere attraverso un referendum se uscire o meno dall'euro è importante:
- organizza il tuo banchetto e segnalalo su questa mappa (in continuo aggiornamento)
- scarica, stampa e diffondi i volantini informativi (1. Motivi per uscire dall’euro 2. Domande Frequenti sull’euro)
- fai conoscere a tutti i tuoi contatti questo nuovo sito sul referendum http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro

6 Mar 2015, 14:34 | Scrivi | Commenti (66) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 66


Tags: Draghi, euro, fuoridalleuro, QE, quantitative easing, referendum, UE

Commenti

 

usciamo subito dell'euro perché' non siamo più padroni della nostra viTa e del nostro futuro.

Vincenzo petrillo 14.03.15 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Il ricco domina e dominava sul povero anche con la lira! Redistribuzione del reddito non significa più niente? Tutta questa energia impiegata a combattere l' € perché non rivolgerla a riscrivere le regole del lavoro elaborando l'idea della socializzazione delle Aziende, condividendo le responsabilità tramite la gestione comune in virtù del proprio investimento (vedi TFR, guardacaso ora in fase di smembramento) delle proprie capacità e impegno, perché da li si riparte, lavoro responsabile per tutti significa Dignità e partecipazione.

salvatore corrarello 10.03.15 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché prima di dire alla gente che bisogna uscire dall'euro,non spiegate quali sono le conseguenze( secondo me catastrofiche!!)sino ad ora non ho visto una risposta degna di questo argomento. Ma è mai possibile che in mezzo a tanti militanti del movimento non ci sia uno che dia una risposta seria è sensata.

pietro campus 09.03.15 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente penso che non ci sia più tempo per le chiacchiere .. Bisogna agire ora e con fermezza.. Già dagli inizi si era capito come volevano impostare l'Europa ed è inconcepibile che dopo tanto tempo gli italiani siano li ancora a discutere su se bisogna uscire dall'euro.. Non capiscono che più tempo passa e più sarà difficile ritornare indietro ..

Luca Franco 09.03.15 12:39| 
 |
Rispondi al commento

SONO ALMENO DUE ANNI AVANTI AL MOVIMENTO 5 STELLE LE TEORIE SISTEMATICAMENTE IGNORATE DELL'MEMMT.
ERA ORA CHE QUALCUNO COMINCIASSE A SPIEGARE ALLA GENTE COS'E' L'EURO, PERCHE' E' COSI' DELETERIO E COME SI DEVE FARE PER USCIRNE. BEPPE POTRESTI RIPRENDERE A FARE SPETTACOLI IMPOSTATI PROPRIO SU QUESTO ARGOMENTO, COME DEL RESTO FACEVI TANTI ANNI FA ...... TI RICORDI?
MAURIZIO

maurizio proietti 09.03.15 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe prima di dire votiamo cerchiamo di fare capire perchè bisogna uscire e presto dall'euro
perchè la maggioranza della gente comune ancora non l'ha capito

sebastiano Rullo 08.03.15 17:25| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo per l'uscita dall'euro anche se credo che saremo ripagati con un default anticipato.Proprio così! ci fanno correre dietro lo spauracchio del fallimento per debiti costrigendoci a pagare tasse assurde per colmare un debito che invece è sempre più in espansione mentre in effetti il fallimento avverrà ugualmente con la sola differenza che invece non saremo espropiati delle aziende di stato(come già è avvenuto),dei beni demaniali,monumenti nazionali e dulcis in fundus con la stessa cessione dello stesso stato.

roberto coco 08.03.15 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a Prodi e alle Lobby di potere che gestiscono l'economia internazionale, l'Italia è stata fortemente penalizzata con l'adozione della nuova moneta europea. Basta semplicemente pensare che un "marco tedesco", valutato 990 lire, veniva convertito ad un euro. Come mai invece sempre per un euro l'Italia ha dovuto pagare 1936,27 lire e non 990 lire? Cio’ significa che noi italiani abbiamo dovuto pagare il doppio dei tedeschi grazie a Prodi che si è inginocchiato alla Merkel. Questa non è l'Europa delle uguaglianze, questa è l'Europa delle lobby. Non era stata concepita cosi l'Europa, non erano questi i presupposti!
Il popolo italiano non puo’ continuare a pagare gli errori ed il servilismo dei nostri politici.
Anche questo e’ responsabile della grave crisi economica.
Se per difendere gli interessi nazionali è necessario uscire da questa condizione di subalternità, allora FUORI DALL'EURO.

Rosario Messone 08.03.15 12:48| 
 |
Rispondi al commento

L'euro non va combattuto, va cambiato.
Non si deve distruggere ma costruire.

Sandro Santroni 08.03.15 11:58| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo per l'uscita dall'euro,ma sarei d'accordo a un referendum per decidere che sia il popolo a stabilire gli stipendi dei parlamentari.saluti dal vostro iscritto.

tullio varrato, castel di sangro Commentatore certificato 08.03.15 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Io volevo gia da tempo firmare per il movimento 5 stelle perché lo ritengo dalla parte del popolo
Maco

marco Pellegrini 08.03.15 07:49| 
 |
Rispondi al commento

allora forse sono l'unico in controcorrente , ma visto che sono elettore del movimento che partecipo a tutte le votazioni in liena, esprimo comunque la mia idea anche se sonol'unico nel movimento.
EBBENE sono contrario all"uscita dell' euro sarebbe una catastrofe enorme.Trovo che questa volta la decisione di lanciare la compagna di raccolta delle firme senza consultare via internet se tutto il movimento era ok o non ... Beh una decisione presa da chi?


Q.E. Ovvero Quantitative Easing. La BCE si impegna a comprare i titoli del debito pubblico che farà ulteriormente scivolare l'eurodollaro quasi alla parità e Draghi chiosa allegramente ma l'Italia no.
Ci dicono che questa svalutazione agevolerà l'export italiano ma cosa? Vini, formaggi, latte, TECNOLOGIA!? Tsè...
Ma il resto?...Abbiamo voglia noi di essere competitivi in moneta quando ormai tutta l'imponente produzione industriale italiana è stata trasferita all'est, per renderci pari al terzo mondo. Inutile abbassare il valore dell'euro ora che i buoi sono scappati!
Anzi, poichè la maggior parte dei prodotti oggi siamo costretti ad importarli, finiremmo per pagarli più cari di prima.
Una politica miope e ladrona ci ha ridotti in questo stato.
Una politica della C.E. che è pilotata da massoni e che ben sapeva come saremmo andati a finire con questa quazzo di unione finaziaria...più di 100 anni di storia sindacale tesa a migliorare la qualità della nostra vita buttati per aria nel volgere di pochi anni. L'ultimo baluardo è saltato, e per giunta ad opera del partito che doveva tutelare gli interessi dei lavoratori.
Noi... nuovi plebei al cospetto dei ricchi finanzieri, la cui sete di potere sembra inestinguibile, noi che tante lotte abbiamo fatto pr migliorare anche il futuro dei nostri figli cosa gli abbiamo fatto trovare? La schiavitù!
Ma non possiamo continuare a tollerare questa situazione.
Bisognerebbe fondare un nuovo organismo sindacale a livello europeo o meglio ancora, mondiale. Ma che funzioni davvero però!
A parte un certo Landini la componente sindacale restante si è scesa le mutande al cospetto dei vari Letta, Berlusconi ed ora, colmo dei colmi, con questo neo dittatore sedicente "democratico".
Lo avevo detto che andato via Bersani avrebbe prevalso la componente più fascista del nuovo PD.
ECCOLO!


L'€uro è stato la fortuna dei banchieri, dei Padroni-LADRONI, delle Aziende del malaffare, delle Multinazionali e della Delinquenza organizzata, con l'aiuto di Roma Poltrona-Ladrona & Soci sparsi in tutto il Paese, dei SGOVERNI passati e presenti.
Ha messo alla carità pensionati, lavoratori e le piccole Imprese ONESTE.
Fuori dall'€uro DITTATORIALE E RITORNO ALLA NOSTRA MONETA PER UNA VITA MIGLIORE. Tagliamo le risorse ai DITTATORI che ci hanno rovinato. quanti sono morti grazie all'€uropa dell'€uro? Troppi. Pertanto questi DITTATORI sono degli ASSASSINI a tutti gli effetti. FUORI DAL REGIME DITTATORIALE DELL'€URO.

Flavio Baccaro 07.03.15 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, è da quando mi hanno fatto pagare la tassa famosa che il Mortadella Prodi mise alle imprese, con la promessa di restituzione (per inciso mai restituita), che continuo a predicare che l'Euro è una rovina e sarà la rovina non solo dell'Italia ma anche per altre Nazioni d'Europa. Dicevo anche che l'Europa diventerà una comunità di sole banche a comandare, ma i banchieri quando lo dicevo in Confapi mi deridevano e mi dicevano che sono troppo giovane per capire, inesperto in materia, il solito imprenditore Veneto ignorante che non capisce. Ora ti dico magari potessimo uscire da questa situazione creata dall'Euro pilotato e voluto principalmente dalle banche, io sono d'accordo per uscire da subito per contenere i danni che si potrebbero ancora di più creare, ma la vedo molto dura, perché ora sanno quanti soldi abbiamo sul conto, che movimenti facciamo, dove e come li spendiamo, se abbiamo dei risparmi......quelli servono a garanzia in caso di fallimento totale della Nazione Italia, ove la BCE congelerebbe tutti i risparmi degli Italiani lasciandoci in braghe di tela. Perché al momento caro Beppe la grande maggioranza degli Italiani non ha ancora capito che la Nazione comprensivi di immobili, Italiani, terreni di proprietà, industrie ecc. ecc. sono già stati accaparrati dai Cinesi, Arabi, Spagnoli, Tedeschi, Russi, Americani, Canadesi, Indiani, Asiatici. Quello che ancora non sanno e dovrebbero sapere che gli italiani a livello di cibo e medicinali abbiamo a disposizione "roba" scaduta e adulterata, in più siamo, quelli ammalati, diventati cavie umane per le grandi Multinazionali farmaceutiche. Drammatico ma vero, chiedi ai Medici seri...Dobbiamo caro Beppe fare in modo di uscire dall'Euro in fretta e far tornare l'Italia ad essere quello che si merita. Gli attuali politici però se ne devono andare a casa passando dalla cassa e restituire il maltolto compreso il retroattivo. Ciao Beppe e tutti voi di M5S Paolo Ugolini

Paolo Ugolini 07.03.15 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Salve, non credo che, la valuta, sia un problema prioritario rispetto a tanti altri, questo interesse, fa trapelare un materialismo ed un attaccamento al denaro che stride, palesemente, con gli obiettivi di ordine morale di cui il Movimento, ne va fiero.

tino lazzaro 07.03.15 15:30| 
 |
Rispondi al commento

C'è qualcuno che può aiutarmi o collaborare per aprire banchetto a Napoli?. La posizione può essere periferia Nord oppure centro cittadino.

vincenzo vinciguerra 07.03.15 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Voterei volentieri per l'uscita dall'euro ma il banchetto più vicino è all'incirca un'ora di auto dalla mia città. Sono stupito che a L'Aquila non ci sia nessun sostenitore del M5S apparte me.

Giancarlo Lomarco (), L'Aquila Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.03.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Bah, uscire dall'euro? credo che si sottovalutino le conseguenze. Se mai dovevamo porci il problema prima di entrare invece di svendere la lira. I problemi certamente ci sono e sono tanti ma non è con l'uscita dall'euro che si creeranno nuovi posti di lavoro o riduzioni di tasse o altro ancora. Per non parlare dei costi di import/export dei prodotti che quantomeno raddoppierebbero. I problemi vanno trovati e risolti altrove. Ben diversa sarebbe una soluzione concordata con la cessazione dell’Euro decisa da tutti i paesi membri, che ovviamente non avverrà mai!

Beppe Zappulla 07.03.15 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Sono favorevole all'uscita dall'euro da ignorante in materia vedi stati che si creano le propria moneta funzionano meglio. Poi la fine di una dipendenza dalla Germania che decide per tutti cosa fare con questa o altra nazione della comunita'. Un ringraziamento al M5S per quello che sta facendo in questi anni nonostante le enormi difficoltà che incontra. Grazie ancora

stefano cantoni 07.03.15 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Qualche annetto fà è avvenuta l'unione dei quartieri all'interno di grandi agglomerati,
poi toccò alle citta di unirsi tra loro,poi alle regioni o "contrade" poi nocquero gli stati.
Non Vi sembra di fermare la normale unione dei popoli, la STORIA insegna.Per ultimo anche se e stata usata dal fascismo, si dice che l'unione fa la forza. Riflettete gente . Saluti Erasmo

Erasmo.bellomia 07.03.15 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come ho chiesto altrove, a che punto è la raccolta delle firme? Quanto manca per i tre milioni di firme che sono l'obiettivo di Grillo?
Il link della classifica dei banchetti manda ad una pagina inesistente.

mario rossi 07.03.15 13:15| 
 |
Rispondi al commento

già firmato a manfredonia (fg), spero solo che serva a qlks e nn come tante altre petizioni.

guido manfredonia 07.03.15 12:57| 
 |
Rispondi al commento

L'uscita dall'euro significherebbe anche l'uscita dell'UE; si tratterebbe di una malaugurata ipotesi che ci riporterebbe all'autarchia di mussoliniana memoria. Che lo proponga Salvini dimostra una totale aderenza al neo-fascismo di Le Pen e Casapount, affiancati da FdI e la Destra.

Rosario Amico Roxas 07.03.15 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sono d'accordo per l'uscita dall'euro.
sarebbe un disastro! i nostri problemi sono altri.

antino 07.03.15 11:58| 
 |
Rispondi al commento

La questione dell'euro e'una questione per imbecilli, e'la questione di ci governa e delle sanguisughe parassitarie province regioni e dello stato mafioso altro che euro, che se non ci fosse stato saremmo al pari dell'Argentina ke e'gia andata 2 volte default negli ultimi 15 anni. Pensateci bene e finitela di rompere sull'euro

Enrico Pochini 07.03.15 11:25| 
 |
Rispondi al commento

aderisco solo a certe idee,ma a quella di uscire dall € NON perché sarebbe la cosa piu'tragica che possa arrivare.Uno dei problemi e il fatto che questo sogno di europa che il popolo vorrebbe non la mai avuta e non siamo i soli a pensarla cosi',per prima cosa l europa politica non va piu'da anni,2 non c' un ugualità né democratica né fiscale né sociale dunque che cacchio d europa e? Io sarei d accordo di uscire dall'europa per prima cosa e se si vuole rinegoziare certi trattati lo si puo'fare ma vedo che manca la volontà e le PALLE a certi intellettuali politici o forse hanno meno interessi a farlo per il benestare politico e di potere,USCIAMO dall'Europa

Giovanni Favaloro 07.03.15 11:19| 
 |
Rispondi al commento

OT messaggi a perdere..

a meno che non si debba utilizzare questo spazio come sfogatoio vista la difficoltà di interazione e discussione tra utenti.. si prega lo staff a prendere in considerazione altri sistemi come diskus..

valerio1 07.03.15 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avere l'euro, vuol dire prima di tutto essere in Europa e ora che ci sono non voglio più uscire. D'accordissimo sulle riforme dell'euro e dei trattati comunitari, ma voglio più Europa e non meno. Facciamo passi avanti, integrando fisco, polizia, forze armate, ecc. da protagonisti in una grande squadra e e non tornando ad una Italietta piccola e insignificante di quarta serie.

Domenico Faccio 07.03.15 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Da quando sono simpatizzante di questo movimento ho dovuto fare tanti compromessi con il mio modo di pensare e intendere la politica.
L'alleanza con l'UKIP e farage non riesco proprio a mandarla giù!

nati natuzzu, messina Commentatore certificato 07.03.15 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Se dobbiamo uscire dall'euro per mandare in tilt il sistema sono d'accordo,perchè è questo ciò che si ottiene!Riflettendoci, poi mi chiedo:- cosa succede al mio portafoglio vuoto? Semplice: non solo continuerà ad essere vuoto, ma non avrò neanche quello!

nati natuzzu, messina Commentatore certificato 07.03.15 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Non sono mai voluto entrare nell'Euro ma adesso non sono convinto uscire dall'Euro !!! Non so quanto conviene a tornare alla vecchia e sottovalutata Lira !!! Mah..... Ps. Sono un simpatizzante del Movimento 5 stelle !!!!

Vincent Pergola, Ariccia Commentatore certificato 07.03.15 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho già votato a favore per l'uscita dall'euro, ma puntualizzo solo perchè spero possa essere uno strumento di leva nei confronti della UE. Se il nostro paese uscisse dall'euro senza crearsi i presupposti di auto sufficenza energetica e cambio di politica industriale il ritorno ad una moneta sovrana permetterebbe agli speculatori (vedi Soros) di farci a pezzettini. L'euro in quanto moneta non è il male ma sono le regole che ne stabiliscono il funzionamento ad essere nocive; un Europa con un unica moneta ma con un economia comunitaria regolata secondo il modello del Prout di Sarkar è la mia proposta.

Fedele Di Nunzio 07.03.15 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Considerazioni di almeno due anni fa, già postate:
"
l'Euro non è nato per risolvere problemi, di nessun Paese.
È stato ideato per predisporre una crisi generale,
che porti di forza verso una moneta unica (con un "amministratore unico").

Ciò può essere ottenuto soltanto tirando tutti nella stessa rete,
in modo tale che non possano più districarsi.

È da questa trappola che bisogna difendersi, finché si è in tempo.
L'Euro è [stato] come il formaggio in una trappola per topi.
E da una trappola si può soltanto uscire, come da uno stato di ipnosi.
Dopo si discute sul prezzo, farlo prima e illusorio, ma non ha alcun senso, né esito.
"

AstroTime 07.03.15 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Scusate la mia ignoranza, io sarei a favore dall'uscita dall'euro, ma a una mia domanda non mi hanno mai risposto tutti gli altri sostenitori dell'uscita dall'euro.
Cosa succede a chi ha dei mutui stipulati in euro? Nel momento che si ha la nuova moneta e inizialmente non cambia nulla ma quando ci sarà la svalutazione della nuova moneta il debito di chi ha il mutuo aumenta immediatamente della percentuale di svalutazione della nuova moneta, di conseguenza anche quelli che a fatica stanno riuscendo a pagare i propri debiti, non riusciranno più a farlo. Se così fosse se per ora siamo su uno sgabello col cappio al collo e in questo modo decidiamo di buttarci giù e farla finita...
Potette aiutarmi a capire???

girolamo adragna 07.03.15 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Uscire dell'euro può avere le sue problematiche, ma bisogna farlo al più presto, perché dobbiamo tornare a vivere senza dover subire variazioni economiche da parte di una Banca privata fatta di ladroni legalizzati e soprattutto deve essere chiaro che il M5S è l'unica certezza in Italia e dobbiamo far si che governi questa nazione in futuro. N. B. Una domanda : dove sono finiti gli 80 euro di Renzi? Risposta : Fumo negli occhi per le Europee. Italiani sveglia.

Danilo MELFITANI 07.03.15 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Fare un referendum per decidere se stare o meno nell'euro è cosa buona e giusta. Le persone hanno il diritto di essere arbitri del loro destino. Infatti ho firmato e organizzato banchini.

Uscire dall'Euro è una cazzata. Andrò a votare, se ci arriveremo, e voterò per restarci.

Carlo Nocentini, Firenze Commentatore certificato 07.03.15 09:02| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo non mi piace troppo teatrale e non rende il sentimento del disagio

Vettore Emilia 07.03.15 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Il QE e' l'ennesimo bail out per gli istituti finanziari privi quasi di capitali per poter ripagare le banche centrali dei loro paesi. All'economia reale non arriveranno neppure le gocce e ... allegria! Tutto restera' come prima ma si potra' continuare a speculare e a dissanguare i cittadini. E l'euro e' il tappo per coprire tutto: stappiamoci!

Beatrice Ippolito 07.03.15 08:45| 
 |
Rispondi al commento

LA CRISI ITALIANA NON E' COLPA DELL'EURO MA DI TUTTA QUELLA INFAME GENTAGLIA CHE EVADE LE TASSE, CHE NON PAGA LE TASSE, FA AFFARI SPORCHI LURIDI E FETENTI A SCAPITO DEGLI ITALIANI, TUTTA QWUELLA GENTAGLIA CHE RUBA CONTINUAMENTE AGLI ITALIANI CON STIPENDI E PENSIONI D'ORO, TUTTI GLI SPRECHI CHE VENGONO COMMESSI IN ITALIA, SPERPERI, PRIVILEGI DI OGNI TIPO, RUBERIE DA TUTTE LE PARTI, APPALTI TRUCCATI, ACCORDI SOTTOBANCO IN NERO, OPERE PUBBLICHE INUTILI E TAROCCATE, GONFIAMENTO DI FATTURE FALSE E DI LAVORI INUTILI, ECC.
SPERO CHE TUTTI COMPRESO GRILLO AVETE CAPITO QUESTA SCHIFEZZA ITALIANA ED I MAGGIORI RESPONSABILI DI TUTTO QUESTO SCHIFO E' L'INFAME BERLUSCONI SILVIO E TUTTA LA SUA INFAME BANDA!!!
SPERO CHE AVETE CAPITO E NON FATEVI INCANTARE DALLE FINTE ALLODOLE!!! GRAZIE!!!

Franco Rinaldin 07.03.15 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se aveste solo un minimo di buonsenso capireste che uscire dall'euro ci porta una moneta svalutata del 50%.
Quindi tutti i mutui esistenti in euro costerebbero di colpo il doppio, rendendo gli Italiani poveri e tremendamente indebitati in un solo giorno. Per non parlare del debito dello stato, anche questo da pagarsi ancora in euro. Default dell'Italia garantito. In piu i nostri immobili e aziende migliori verrebbero acquistati da imprenditori stranieri, forti della loro moneta con cambio ultra favorevole, mentre noi italiani diventeremmo solo lavoratori di bassa qualità i cui utili di fatto migrerebbero all'estero. Non vedo uno scenario più catastrofico di questo. Un conto è decidere o meno se entrare nell' euro, un conto decidere di uscirne, in una posizione di debolezza come la nostra. Ricordatevi che con.questa crisi, le aziende italiane non hanno solo ridotto il personale, hanno chiuso definitivamente. Non è uscendo dall'euro che aumenterà l'occupazione. Le aziende, incluso Fiat, se ne sono andate per il caos che regna nelle nostre troppe leggi e per la facilità di assumere e licenziare all'estero. Il nostro sistema legale, troppo lento e complicato, non incentiva certo ad intraprendere attività nel nostro paese. Una causa legale non può durare anni, ma solo pochi mesi, come negli USA.

David Abolaffio 07.03.15 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cosi' poi ci chiudono le frontiere e ci dobbiamo tenere 2 milioni di profughi! che bella pensata!!!

lazlo korjia 07.03.15 08:06| 
 |
Rispondi al commento

che l'Italia uscira' davvero dal'' euro non lo crede nessuno (o quasi)

ermenegildo e. Commentatore certificato 06.03.15 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Firmare per portarci tutti a decidere e' bene.
Ma se poi si fa come la Grecia a che serve ?
Non mi sembra che il nuovo governo greco stia mantenendo le promesse fatte prima delle elezioni.
Ed e' stata pure punita con il non poter usufruire del QE della BCE .
Se realmente convenisse uscire dall'euro perche' la Grecia non lo sta facendo ?

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 06.03.15 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo come mai a Bari non è possibile firmare, il posto più vicino è Bitonto. Ma per molti è pressoché impossibile.

savino d'angelo 06.03.15 20:16| 
 |
Rispondi al commento

In Puglia non si parla ancora di referendum per uscire fuori dall'euro, perché? Forza movimento 5 stelle siete l'unica luce accesa per il nostro presente e futuro. Non deludeteci come fanno tutti i politici.

Ricci Betti 06.03.15 19:42| 
 |
Rispondi al commento

La raccolta delle firme può essere fatta presso i Municipi? Perché non si avvisano con largo anticipo i cittadini della presenza di un eventuale banchetto, magari pubblicizzandolo sui tanti blog locali? Da mesi sulla costa jonica della provincia cosentina vi è assenza totale di banchetti. Forse anche per questo il M5S non è presente in Consiglio Regionale.

Raimondo M., Corigliano Calabro Commentatore certificato 06.03.15 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe sapere dal m5s parlamento se reputano prioritario il ritorno alla sovranita'(costituzionale, monetaria, economica) oppure il reddito di cittadinanza.
Tenendo a mente che se non si rimette in moto il mondo del lavoro ci sara' ben poco da redistribuire e la ricerca di uno socco lavorativo sara' una chimera (e non mi si dica che in francia e spagna abbiano fondamentali economici migliori)

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 06.03.15 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Il QE servirà solo a dare liquidità a banche e finanza con marginalissime ricadute sulla crescita dei paesi dell'eurozona in difficoltà.
Servirà ad arricchire chi ha già e continuare a spennare chi non ha.
I paletti irrazionali del dogma eurista rimangono immutati, nessun soldo andrà allo Stato per ridurre pressione fiscale e produrre investimenti nei settori che potrebbero generare lavoro, o anche per finanziare un reddito di cittadinanza.
Dunque il QE è un bluff destinato a prendere un pò di tempo, drogare i mercati e basta.
Uscire presto dalla trappola dell'Euro è l'unico rimedio possibile, l'ultima speranza.

Antonio S. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.03.15 17:52| 
 |
Rispondi al commento

IO HO FIRMATO ED HO PROVATO A PORTARE QUALCOSA SULLA CAMPAGNA SULL'EURO,AI MIEI GENITORI INTOSSICATI DI TELEVISIONE,MA E' DAVVERO MOLTO DURA CHE ARRIVI IL MESSAGGIO

alvise fossa 06.03.15 17:14| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
io sono di Parma e ho cercato di firmare a Reggio perché mi trovavo li per caso, ma mi hanno detto che devo andare nella mia città, cosa che purtroppo il sabato mi capita praticamente mai.
Se fosse possibile votare presso il proprio comune secondo me sarebbe una cosa importante.
Non è possibile fare qualcosa in tal senso? Penso che le firme si moltiplicherebbero velocemente.
grazie

enrico soncini 06.03.15 16:42| 
 |
Rispondi al commento

chissà perchè quando svalutava la lira era una merdaccia mentre se lo fa l'euro è una brillante mossa di macroeconomia >_>

A nessuno passa per la testa che l'euro svaluta perchè dopo lo sfanculamento svizzero l'euro non se lo fila più nessuno?
carta straccia peggio della lira anche perchè ormai è l'inizio della fine:
niente euro forte da applaudire significa avere una valuta uguale alla lira ma che non è aggiustabile in funzione delle economie dei singoli stati.
Moneta fetecchia ma con cambio fisso, lo stesso cambio fisso che la svizzera ha cestinato senza appello assieme alla libera circolazione tanto cara ai liberisti e ai delocalizzatori del lavoro.

Ad averci una moneta sovrana lo stato potrebbe tranquillamente calmierare i prezzi dei titoli emessi senza alcun bisogno di regalare sempre soldi alle banche..... un comportamento da normali sani di mente.
Troppo facile emettere moneta senza eserciti di banche magna-magna?

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.03.15 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori