Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il mugnaio buono ucciso dalle banche

  • 54

New Twitter Gallery

mugnaio_ucciso.jpg

"Il mugnaio buono che girava i Castelli Romani con le sue farine si è suicidato. Si chiamava Silvio Paoselli. Faceva il pane in un mulino antico che non riusciva più a mantenere. Quando la banca lo ha venduto all'asta ha perso tutto. Ha scritto un biglietto alla sorella e agli amici, ha affidato loro i suoi asini e si è gettato nel lago del Salto. Era un uomo molto semplice, sempre abbronzato con le mani nodose di chi lavora la terra. Consigliava sui tempi di lievitazione. La società ha deciso che un uomo così non serviva. Gli agricoltori lo hanno commemorato nei mercatini sporcandosi il viso di farina. Neanche un trafiletto sui giornali principali. La realtà è che questo tipo di Italia che tenta di sopravvivere non interessa più a nessuno.
È l'ennesima storia di un piccolo imprenditore che non ce la fa. Un agricoltore schiacciato dai debiti che non riesce più a vivere del suo lavoro, e anziché ottenere un aiuto, viene privato di tutto. Non conosciamo i dettagli della sua vicenda ma non è forse la storia di tanti artigiani, commercianti, professionisti, agricoltori, che popolano questo paese in crisi che non riesce più a dare risposta alle persone che lavorano? Il MoVimento 5 Stelle, da quando è entrato in Parlamento, versa parte degli stipendi dei portavoce alla Camera e al Senato, in un fondo per il microcredito alle Piccole e Medie Imprese. Un fondo arrivato in due anni alla consistenza di 10 milioni di euro. Soldi che sono andati a rimpolpare le risorse del Ministero dello sviluppo economico, che finalmente ha dato il via alle richieste di finanziamento per il Microcredito. Questa Italia che tenta di sopravvivere è anche la nostra. Nessuno verrà lasciato indietro." Elena Fattori, M5S Senato

10 Mar 2015, 10:26 | Scrivi | Commenti (54) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 54


Tags: banche, Castelli Romani, debiti, mugnaio, Silvio Paoselli

Commenti

 

Bisogna "murare" anche la magistratura di regime corrotta e asservita alle banche e ai poteri forti.
I cittadini onesti che denunciano usura e abusi vengono il più delle volte archiviati senza alcuna indagine e condannati alle spese processuali e spesso, chi si ostina, per diffamazione, calunnia, oltraggio e resistenza.
Il mugnaio buono, Silvio Paoselli, che faceva il pane nel suo antico mulino, venduto all'asta, non si sarebbe certamente suicidato se avesse potuto trovare “un giudice a Berlino”, come l’altro più noto mugnaio Arnold, citato da Brecht, che non poteva più pagare il fitto “perché gli s'è levata l'acqua e quindi non può macinare”, ma che ebbe la buona sorte di vedere accolte le sue petizioni da un governante che aveva veramente a cuore la buona amministrazione della giustizia, cosa sempre più rara ai nostri tempi.
Ci riferiamo al processo del mugnaio di Potsdam, narrata da Emilio Broglio (1880), il quale a chi lo minacciava d’espropriazione del suo mulino ad acqua, confidando nella giustizia, rispose fieramente appunto: “Ci saranno pure dei giudici a Berlino?”. E Re Federico II, quale padre del popolo, lo rispettò, restituendogli il mulino e condannando i giudici che avevano respinto le sue istanze ad un anno di fortezza e al risarcimento del danno, affermando che “un tribunale ingiusto è più pernicioso d'una banda di ladri; contro questi potete difendervi, non così contro quello”. E li fece mettere in carrozza e portare in prigione. Pura utopia in un Paese come il nostro, asservito alle massomafie, dove la legge sulla responsabilità della magistratura è destinata a rimanere lettera morta, fin quando a decidere saranno sempre e solo altri magistrati facenti parte della Casta.

pietro palau giovannetti Commentatore certificato 26.03.15 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Non è giusto! Le tasse vanno sì pagate ma l'iniquità del comportamento di equitalia è diventata insopportabile. Equitalia non ha cuore, è soltanto un meccanismo che succhia il sangue alla gente che ha bisogno soltanto di un aiuto per sopravvivere. Equitalia va ridimensionata nelle sue funzioni di esattore. Lo Stato non può fare finta di non vedere, di non sapere. La gente non deve più arrivare all'esasperazione, al suicidio.

Anna Cereto, Misilmeri Commentatore certificato 14.03.15 00:11| 
 |
Rispondi al commento

HO BISOGNO URGENTE DI UN LEGALE DEI 5SETELLE CONTRO L'USURA DELLE BANCHE CHE ABBIA IL CORAGGIO FINO INFONDO DI SMANTELLARE LA MIA BANCA BNL CHE MI STA ROVINANDO LA MIA ESISTENZA.
SONO GIOVANE CON UN FUTURO ALLE SPALLE, MA CREDO DI NON ARRIVARCI PERCHE' MI STANNO USURPANDO TUTTA LA MIA REVESIBILITA' MINACCIANDOMI DI PRENDERSI TUTTO. MI HANNO LASCIATO SENZA POTER MANGIARE,VESTIRE E CURARMI.NON POSSO PAGARE PIU' LE TASSE E NEMMENO LE UTENZE .SONO DISPERATA AIUTATEMI VI PREGO.NON LASCIATEMI SOLA!! TEL:3335719850

miranda di massimo 12.03.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono Silvio Paoselli e Paola Taverna.
Augh!

filiberto perilli 11.03.15 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,nel paese in cui abito 3700 ca aventi diritto di voto,alle scorse europee 800 ca voti al M5S ,a tutto ieri 1 voto,dicesi uno,per il referendum sull'euro,il mio!!!!????

leopoldo cerantola 11.03.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Altra tragedia annunciata! Non si poteva aiutare questo signore con le risorse del fondo per il microcredito alle Piccole e Medie Imprese?

filomena calvani 11.03.15 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una notizia agghiacciante. Dire mi dispiace è il minimo che io possa esprimere, non capisco come mai ancora dopo tanti morti spolpati da questa entità aleatoria ma "presente" equitalia, ancora tutti noi non avviamo una Grande Petizione per evitare che ancora qualcun' uomo """ONESTO""" si faccia sfiorare da questa orrenda idea! ->che la vergona lo porti alla gogna dopo che, è privato di tutto. E' un mezzo vergognoso, che applicano solo agli onesti. Come mai non lo applicano a chi ha rubato stando nei palazzi dei bottoni?-> Come mai non confiscano i beni a tutti i colletti bianchi che si sono sporcati i colletti ed i polsini con i gemelli??? ->con i loro imbrogli! e con i soldi confiscati ed i beni maturati mentre erano al traino delle trattive mani sporche! ->in tutte le marmellate, salse creme, brodi e brodini, etc. e non si aiutano quegli artigiani, commercianti, venditori ambulanti, e chi ha perso tutto??? Ci vorrebbe che la legge sia uguale per tutti. Non siamo difesi dalla Legge! Anzi siamo carne da tritare sempre. E' una grande vergogna. Grazie al M5S, che ci da le informazioni sui giochi meschini dei bari dei giochi delle 3 carte! Grazie Signor Beppe e Casaleggio, compresi i giovani che non tradiscono il modo di creare pulizia "etica politica" che in Italia non è mai esistita viste le anaconde ed i serpenti, ed i coccodrilli che ballano da sempre nella palude dei palazzi che contano. Ci vorrebbero dei bravi cacciatori per spararli a vista questi animali peggiori del "GATTOPARDO"! Quanto aveva ragione Tomaso da Lampedusa!

alegna d., argenta Commentatore certificato 11.03.15 10:29| 
 |
Rispondi al commento

E' proprio così, si finanziano le banche e si lasciano morire persone oneste e buone che vivono del proprio lavoro. Per quanto tempo ancora dobbiamo sentire queste orribili notizie?

patrizia 11.03.15 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...pensate gente, cè differenza tra chi uccide l'essenza della civiltà occidentale (le banche), e chi sta distruggendo la storia della civiltà occidentale (l'ISIS )? Pensate gente, pensate...

calamandrei giggetto 11.03.15 07:51| 
 |
Rispondi al commento

IL BASSO LAZIO E' DISTRUTTO DALLE BANCHE E DA EQUITALIA
in questa terribile crisi provocata ad hoc dai banchieri ne stanno pagando caramente gli effetti tutti i cittadini più laboriosi.. artigiani.. piccoli commercianti ed imprese che per 65 anni hanno ingrassato le banche con interessi da cravattari in cambio di appoggi economici (sempre garantiti) per gli approvvigionamenti o per sostenere i costi di produzione .. trovatesi da un giorno all'altro senza queste coperture ed intimati al rientro immediato dei fidi .. sono stati costretti a soccombere perdendo tutto quanto creato per le loro famiglie e quelle dei lavoratori dipendenti... ma adesso un altro mostro si è materializzato per questi poveri disgraziati ed l'apparato della mafia bancaria messo a punto per una ulteriore frode "l'appropriazione di immense ricchezze immobiliari all'asta e scippate con quattro soldi" .. nel su lazio stanno svendendo soprattutto "LA PRIMA CASA" e le piccole fabbriche a lavoratori ed imprenditori da anni disoccupati e morosi delle rate del mutuo ..tutte queste procedure esecutive a differenza della proverbiale lentezza della giustizia sono attivate (non senza sollevare sospetti) da tutti gli uffici esecuzioni immobiliari "alla velocità della luce" ..se un normale cittadino deve avere o contestare somme, le procedure incontrano mille impedimenti e rinvii.. se una banca presenta un titolo di credito scritto su un foglio di giornale immediatamente vengono attivati gli atti e rigettando qualunque motivato ricorso mettono la casa o la fabbrica all'asta in pochissimi mesi!!! PREGO IL NOSTRO BEPPE DI AVERE UN OCCHIO DI RIGUARDO SOPRATTUTTO "AL'IMPIGNORABILITA' PRIMA CASA ANCHE DA PARTE DELLE BANCHE" attività che sta portando migliaia d'italiani al suicidio e centinaia di miliardi nelle già gonfie tasche della mafia bancaria!

gege2 d. Commentatore certificato 11.03.15 06:42| 
 |
Rispondi al commento

IL BASSO LAZIO E' DISTRUTTO DALLE BANCHE E DA EQUITALIA

in questa terribile crisi provocata ad hoc dai banchieri ne stanno pagando caramente gli effetti tutti i cittadini più laboriosi.. artigiani.. piccoli commercianti ed imprese che per 65 anni hanno ingrassato le banche con interessi da cravattari in cambio di appoggi economici (sempre garantiti) per gli approvvigionamenti o per sostenere i costi di produzione .. trovatesi da un giorno all'altro senza queste coperture ed intimati al rientro immediato dei fidi .. sono stati costretti a soccombere perdendo tutto quanto creato per le loro famiglie e quelle dei lavoratori dipendenti... ma adesso un altro mostro si è materializzato per questi poveri disgraziati ed l'apparato della mafia bancaria messo a punto per una ulteriore frode "l'appropriazione di immense ricchezze immobiliari all'asta e scippate con quattro soldi" .. nel su lazio stanno svendendo soprattutto "LA PRIMA CASA" e le piccole fabbriche a lavoratori ed imprenditori da anni disoccupati e morosi delle rate del mutuo ..tutte queste procedure esecutive a differenza della proverbiale lentezza della giustizia sono attivate (non senza sollevare sospetti) da tutti gli uffici esecuzioni immobiliari "alla velocità della luce" ..se un normale cittadino deve avere o contestare somme, le procedure incontrano mille impedimenti e rinvii.. se una banca presenta un titolo di credito scritto su un foglio di giornale immediatamente vengono attivati gli atti e rigettando qualunque motivato ricorso mettono la casa o la fabbrica all'asta in pochissimi mesi!!! PREGO IL NOSTRO BEPPE DI AVERE UN OCCHIO DI RIGUARDO SOPRATTUTTO "AL'IMPIGNORABILITA' PRIMA CASA ANCHE DA PARTE DELLE BANCHE" attività che sta portando migliaia d'italiani al suicidio e centinaia di miliardi nelle già gonfie tasche della mafia bancaria!

gege2 d. Commentatore certificato 11.03.15 06:38| 
 |
Rispondi al commento

e ... perche non costituire una banca etica del M5s per intervenire "P R I M A" in questi casi , "DOPO" è troppo facile parlare ,...... vero Beppin.

giorgio roveda, genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.03.15 06:34| 
 |
Rispondi al commento

Svegliamoci!
La morte di Silvio Paoselli non può passare in sordina perché sono stati già troppi i caduti a causa di un sistema economico e finanziario del tutto insostenibile.
Il fiume di fondi che ha stanziato la BCE è solo una piena di gravosi debiti che senza argini è destinata ad esondare devastando ancora di più la nostra società,
Basta con la corruzione e lo spreco legalizzato dallo Stato.
Vogliamo e dobbiamo essere fieri della nostra laboriosa onestà e non emarginati senza alcuna possibilità di un futuro...

santa molè 11.03.15 05:41| 
 |
Rispondi al commento

oggi ho sentito dire a quel Tosi della liga veneta che lui è un fatalista e lo ha ripetuto almeno 3 volte .... ma chi si fida di un manager o di un politico o di un amministratore pubblico o privato che sia FATALISTA?

un faltalista dice che le cose vengono per il FATO ... dimmi chi si fiderebbe ad affidare i propri risparmi o il proprio futuro e quello dei filgi al FATO?

vabbè dicevo a parte la stranezza che anche io sono stranetto forte..

il problema viene tutto dalla distribuzione dell'EURO .. tutto il resto è marginale...

IL DENARO NON E'BUONO NE CATTIVO ma amplifica mostruosamente la bontà o la cattiveria di chi lo possiede!

permettere il debito dei cattivi idem come sopra

Se la banca europea decide di comprare il debito pubblico degli stati e anche di stampare moneta a vuoto avrà dei buoni motivi che poi sono facili da individuare...

la gente lavora e produce e si sente felice e sicura solo se ha un gruzzoletto da parte e non i debiti.

se stampi soldi a vuoto e compri il debito degli stato ottieni questo risultato in teoria ....

ma c'è un però

Fino ad ora il debito pubblico era in mano alle banche che comprano i titoli di stato e quindi probabilmente la mossa è stata fatta per non far saltare le banche.

ma riguardo ai soldi che draghi farà stampare a chi andranno?

chi deciderà chi li avrà in regalo e chi no?

perché se reagali i soldi agli immorali e non etici e ai delinquenti legalizzati allora questi li utilizzeranno per aumentare l'immoralità e contro l'etica e per aumentare la delinquenza legalizzata.

Se invece li regali ai capaci e onesti ed etici questi faranno cose buone...

oppure potresti decidere di regalarli indistintamente a tutti con il reddito di cittadinanza e qui viene fuori il problema che se gli italiani sono troppo viziosi finiranno tanti in alcol in puttane e in gioco d'azzardo.

il punto è quello ... chi li stampa a chli li da da gestire e chi li gestisce con quale criterio li distribuisce?
Quella è la trave..il resto pagliuzze

uno dissenziente al massimo 11.03.15 02:03| 
 |
Rispondi al commento

Lo sviluppo è importante, la tecnologia deve essere al primo posto per una società del fututo prossimo, ma non possiamo puntare solo su questo settore o sulla gestione finanziaria. Una società moderna ha bisogno di diversificarsi. Altre civiltà, in modo diverso, hanno commesso questo errore e sono scomparse in pochi decenni. L'agricoltura, l'artigianato, le comunità montane, le piccole comunità, le arti in generale, la piccola impresa italiana che potrebbe crescere e diventare anche un'industria nazionale o internazionale ha bisogno di essere gestita e seguita al pari della tecnolgia e dell'informatica o di altre nuove strategie di sviluppo di una società. Il passato ha bisogno di integrarsi con il presente e il futuro. Questa fusione armonica può essere vincente. La storia del Sig. Paoselli ci dice che questo non accade, e la cosa più preoccupante e che succede nell'indifferenza di tutti. Non siamo ancora diventati robot, quindi indigniamoci. La solidarietà umana resta un caposaldo per una convivenza pacifica.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.03.15 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Che dire sono storie che non hanno senso io dico che sono piazzato cone lui ma il suicidio vuole dire che a vinto equitalia e no gli e la do la soddisfazione ,io ero un artigiano mi hanno fatto chiudere dopo 35 anni di falegname ma non pago nulla che vadano a quel paese quando avranno spremuto tutto lo spremibile seccheranno pure loro ci va solo del tempo li sto aspettando non o piu nulla da perdere non o piu nulla e mi hanno lasciato in pace il problema che ci sono ancora troppi che stanno bene i classici radicalscik che vengono a fare i conti in tasca a te che sei alla gomma del gas i prossimi che dovranno provare cosa vuo dire a 50 anni rimanere a piedi sei un fantasma non ai suusidi ne casse integrazioni a gia avevo una patrita iva ero un ladro se avessi veramente rubato non avrei problemi ora invece campo con lo stipendio di mia moglie questa italia mi fa schifo e mi sa che non si riprendera piu ce roppo da ripianare e la cultura che e alla base di tutti gli stati lavoro educazione e un vivere i base alle rispettive possibilita qui non si sa piu cosa siano un saluto a tutti

corrado.signorini 10.03.15 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo qualcosa... scardinare un sistema come quello attuale non è facile: è la sua essenza. In realtà lo stato dovrebbe essere ripensato. Uno stato garante del giusto, anzi del sensato, perchè quello attuale è il contrario, garantisce l'insensato, la truffa dilagante, lo stesso stato è truffatore: truffa la gente, il cittadino. Uno stato è una persona giuridica, vale a dire, inafferrabile, invisibile. irraggiungibile, latitante e predone, nonchè farabutto. È un mondo imbecille quello che vedo, da lontano, dall'estero, assurdo, ipocrita. Ci vorrebbe una persona profonda, uno che sia un vero padre di famiglia al governo, che conosca cosa sia l'esistenza, che sia matura. È un disgusto vedere la realtà, ma si deve piegare una realtà ad una diversa che sarebbe migliore? In realtà la gente è come é, non desidera cambiare, ama gente come berlusconi e una massa di politici che a guardarli già i conati di vomito sono irrefrenabili. Un pensioeero d#amore per il mugnaio, un abbraccio.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.03.15 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Per farvi capire in che paese viviamo, vi racconto ciò che mi ha confessato, la donna(sui 45 anni) a cui lascio gratis i prati in cui i suoi animali pascolano.
Mi ha confessato proprio questa sera, che per mettersi in regola con le nostre normative dell'USL per produrre formaggi, dovrebbe esporsi a cifre che non può permettersi. Anche perchè nel nostro paese ci sono normative e regole che hanno dell'assurdo e possono essere rispettate solamente da ditte con certi capitali.
Proprio nel campo dei formaggi, quando si valicano le Alpi, e si va in Francia, si può notare che i piccoli produttori sopravvivono benissimo, anche singoli, poichè non vengono strangolati da uno stato nemico.
Il poveretto menzionato qui sopra, è uno dei tanti che o soccombe o riesce in modo al di fuori della legge, a cercare di sopravvivere ad uno stato che cerca in tutti i modi,di ostacolarti,invece di essere di aiuto.
A chi obietta che bisogna stare nella legalità, dico, provate ad aprire un qualsiasi esercizio commerciale, e confrontatevi con le leggi fiscali e dell'USL, del nostro paese e poi mi saprete dire.

adriano 10.03.15 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Io non so...vivo all'estero da molti anni e mi dico, certo molti anni fa il paese non era il paradiso, nessun paese lo è...però ora il degrado è immenso. Penso che per cambiarlo ci vuole o una crisi durissima e quindi una rivolta rabbiosa, oppure che la gente sia meno ottusa e superficiale (ormai il paese è rimbabmbito dai media), che possa capire insomma. Non vedo altre vie. Manca profondità. Ma sono sempre convinto che se si sa portare il messaggio, forse si riesce a svegliare la gente, è vero Di Maio e tanti altri sui media riescono a far filtrare molto, ma bisogna considerare che una ora in cui si dicono verità e anche ben dette, sono poca cosa rispetto a centinaia di ore di bombardamento (pensate un pò chi chiamavano "bomba"...)contrario. Ormai il potere si esplica su due livelli, uno delle clientele sulle sfere alte e un altro con il controllo e manipolazione delle opinioni, percezioni sulla base del paese con i media...Nella sostanza rimane solo una maggiore comunicazione. Dispiace a volte essere all'estero e poter fare poco, eccetto votare e scrivere nei forum, far capire ai parenti e amici in Italia.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.03.15 20:09| 
 |
Rispondi al commento

non sono credente ma in certi momenti vorrei proprio una GIUSTIZIA DIVINA su questo Governo tanto ignobile !

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.03.15 18:58| 
 |
Rispondi al commento

perche' la gente si suicidi posso capirlo, non capisco perche' scelgano il posto sbagliato per farlo....???
se il problema e' equitalia mi suicido dentro equitalia ( boooooommmmm )
se il problema sono le banche mi suicido dentro una banca ( boooooommmmmm )
suicidio per suicidio almeno la storia ti ricordera' come un eroe che si e' immolato per la causa.....

aleS Sandro 10.03.15 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gennaio, produzione industriale giù del 0,7%, pare che la crescita di renzi sia già finita. Grazi e ad i toscani per aver partorito una tale ed immenza testa bacata, proprio grazie.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 10.03.15 18:12| 
 |
Rispondi al commento

NON BISOGNA MOLLARE IN QUESTO MOMENTO,NON BISOGNA MOLLARE

alvise fossa 10.03.15 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Fatevi sentite,abbiamo bisogno di voi.So cosa significhi vivere senza soldi(mio marito è ambulante per pagare contributi INPS ed Iva abbiamo dato fondo a tutti i risparmi)io sono invalida ,3 figli e i debitati

Stefania greco 10.03.15 16:23| 
 |
Rispondi al commento

se le persone continuano a morire di debiti il vostro buon senso non serve . ci vuole ben altro devono scappare via subbito i malfattori o noi o loro.subito

raoul romano Commentatore certificato 10.03.15 16:15| 
 |
Rispondi al commento

E Renzi non twitta su questo???????????????????

vittoriotrevisan 10.03.15 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Perche in Toscana l'accesso al fondo di garanzia non c'è? Le PMI in toscana stanno morendo lentamente e nessun accesso al credito è inesistente

Gabriele B., Lucca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 10.03.15 14:50| 
 |
Rispondi al commento

E per le PMI che da più di cinque anni cercano di sopravvivere che si fa ? Si lasciano morire come i VECCHI ABBONATI delle compagnir telefoniche?

Gabriele B., Lucca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 10.03.15 14:38| 
 |
Rispondi al commento

ANCH'IO STAVO PER FARLO....MA HO SUPERATO LA DEPRESSIONE E SE DOVESSE TORNARE SONO PRONTO AD AMMAZZARE TUTTI COLORO SONO ALL'ORIGNE DEI NOSTRI PROBLEMI. NESSUNA PIETA' per gli strozzini di Stato di EQUITALIA...morire almeno per una giusta causa. DANNATI... DOPO UN ANNO A DORMIRE IN MACCHINA...MALEDETTI...

Alessandro Rampani 10.03.15 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il movimento deve andare in TV e farsi conoscere dalle masse, altrimenti non cresceremo mai !!!!!

Gildo Campagna 10.03.15 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Notizie così gettano davvero nella disperazione TUTTI gli Italiani. Questo lutto rappresenta una storia di ben altra portata. La perdita dell'incommensurabile patrimonio culturale ed economico dell' artigianato di questo Paese coincide in ogni suo punto con la nostra perdita di identità, un valore, questo, ormai alle nostre spalle. Noi del Tavolo Cultura Movimento 5 Stelle di Roma Capitale ci battiamo quotidianamente non solo a protezione del monumento, della collezione, del paesaggio storico, della cosa antica, ma abbiamo chiarissimo, e vogliamo che tutti i cittadini l'abbiano in testa anche loro, che sono le persone depositarie di conoscenze dal nostro glorioso passato che vadano protette con la stessa determinazione. Anche loro sono un autentico patrimonio, ma dall’aspetto immateriale. Cosa che lo rende non meno monumentale di quello fatto di pietre. Anche noi, quindi, siamo consapevolmente dalla parte degli artigiani, che a Roma, in particolare, tramandano sapere proveniente direttamente dalle corti dei papi. Direttamente! Compreso il mugnaio Silvio Paoselli. Nell’associarci quindi al cordoglio della sua famiglia, dobbiamo chiederci, perché questo accade solo da noi? Perché in tutta Europa le bottege dei grandi artigiani affiancano le “boutique” delle grandi firme internazionali, lungo le strade dello “shopping” più esclusivo? Perché ogni Regione, di ogni Paese d’Europa, promuove e declama l’eccellenza dei settori artigianali che vi risiedono, magari da secoli, ma che rispetto ai nostri fanno ridere? Perché? E, per favore, non credete alle baggianate che certi prodotti sono fuori corso commerciale. Noi siamo degenerati dal gusto del centro commerciale e dai negozi di chincaglierie cinesi. Ma provate a intervistare tutti i turisti entusiasti che invaderanno il nostro Paese sempre di più in futuro. Basterebbe farglielo sapere quanto siamo bravi. Col web per esempio. Ma è un discorso a vuoto. Sarà Citterio l’Azienda Salumi del Padiglione Italia all EXPO 2015!

Elio A., Roma Commentatore certificato 10.03.15 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sarebbe ora di andare a casa di questi banchieri e sterminarli tutti.....

fabio bagnoli 10.03.15 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, qui trovi centinaia di storie come quella del povero Silvio, tutte o quasi censurate dal regime dittatoriale capitalistico.

http://www.crisitaly.org/cat/vittime-della-crisi/

Un abbraccio
Bruno

Bruno C., Cagli Commentatore certificato 10.03.15 12:57| 
 |
Rispondi al commento

R.I.P. e mi torna in mente solo una cosa che gridavamo per le strade tanti anni fa: PAGHERETE CARO .... PAGHERETE TUTTO .... e mi fermo qui . Grazie Elena per averci informato ! Ma la rabbia è tanta dopo aver letto questa ulteriore ignominia di valore al denaro e di denigrazione dell'essere umano...

andreaB B. Commentatore certificato 10.03.15 12:29| 
 |
Rispondi al commento

I figli di un Dio minore.

Siamo le Cenerentole se si tratta di prendere tasse e saccheggiare del poco e residuo che abbiamo, non così se tale ricchezza viene redistribuita: alla mangiatoia si sfamano i soliti.

Poi un dato statistico che da meno 10 registra un meno 9virgola5, allora si grida alla fine della crisi!!! Al tunnel ormai superato!!!

Cioè, nella "emme" sopra i capelli che per respirare usiamo un tubo di 50 centimetri, adesso il tubo è di 45 centimetri, e secondo i tuttologi esperti, siamo fuori dalla "emme".

Bene. Perdiamo anche queste piccole realtà, queste eccellenze, questo know how, poi ci mandiamo Renzi e il Napolitano a recuperare secoli di esperienza.

Gian A Commentatore certificato 10.03.15 12:21| 
 |
Rispondi al commento

In questa italia shifosa di italiani ignoranti che votano sempre la feccia ..purtroppo o fai cosi o te ne vai ....!!! Prego per quell 'uomo che non e ' stato aiutato da nessuno e maledico le banche che ci ammazzano....!!!

massimo samtero 10.03.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Ci siamo passati anche noi,ma siamo stati forti,perchè la nostra famiglia era ed è molto unita.Per questo quando il m5s è nato ho capito che erano gli unici che veramente si interessavano ai problemi degli italiani in difficoltà.Ora dico al m5s di essere sempre uniti di continuare così e mai abbassarsi e diventare come gli altri partiti corrotti.

Mimmo Spagnoletti 10.03.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Ribadire con assoluta chiarezza ..
RIPULIRE LA STALLA!

marcello giappichelli 10.03.15 11:35| 
 |
Rispondi al commento


LA DISPERAZIONE DI SILVIO PAOSELLI E' UN ALTRO DEBITO CHE CI DOVRANNO PAGARE


R.I.P. fratellone


giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.15 11:17| 
 |
Rispondi al commento

OHI BEPPE.. VAI A SPIEGARLO AL SEMPLICE MUGNAIO COME SI PRENDE UN PRESTITO E.. COME SI RIPAGA! COSA CREDETE CHE PURE COL FONDO DI GARANZIA IL MULINO NON SE LO VENGONO A PRENDERE?? GRAZIE PER LO SFORZO DI DARE CREDITO ALLE IMPRESE, MA IO PUR DI NON FARE DEBITI EMIGRO.

Emiliano Bonapace 10.03.15 11:12| 
 |
Rispondi al commento

M5S BASTA CHIACCHIERE!!! È ORA DI STARE AL GOVERNO ED IN PARLAMENTO... MA NON ALL'OPPOSIZIONE, IN PIENA MAGGIORANZA!! ALTRIMENTI NON SERVEA NIENTE!

Alfredo Senatore 10.03.15 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggere di queste cose fa male al cuore e crea indignazione, non mi ritrovo piu' nel paese che ho lasciato negli anni 80 , si sta distruggendo ogni forma di aggregazione e comunita' per non parlare della solidarieta'.
Che mostro di capitalismo abbiamo creato dove il paese o cane forte ázzanna il piu' debole che sia il paese vedi Grecia o il ceto debole Italiano vedi Silvio il mugnaio, ormai contano solo i soldi e il potere se non hai nulla sei il nulla.
Meglio fermarsi qua' non e' giornata.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.15 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Sempre più spesso sono contenta di non avere figli in questo paese di .....

Marsa 10.03.15 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Dovremmo diventare il paese europeo con meno tasse
Al centro della politica devono esserci le aziende
Tutti i soldi disponibili devono servire per abbassare le tasse e per diminuire il debito.
La pubblica amministrazione (scuola, ospedali) deve essere privatizzata.
Serve la Rivoluzione Liberale.
Grillo e Casaleggio quando lo capirete ?
Vi ho votato 2 volte e adesso mi maledico ...

Francesco Zani 10.03.15 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un altro uomo che se ne và cancellato da questa società infame ingiusta iniqua corrotta mafiosa

saluti ai monelli del blog

old dog 10.03.15 10:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori