Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il Paese più corrotto d'Europa

  • 17

New Twitter Gallery

corruzioneue.jpg

Legge anticorruzione subito!

"Nel mondo Il livello di corruzione raggiunto dall’Italia nel 2014 è lo stesso di paesi come il Senegal e lo Swaziland, piccola monarchia del Sud Africa. Nell’area dell’euro, invece, non abbiamo rivali: pur allineandoci sullo stesso piano della Grecia, nessuna altra nazione presenta un indice di percezione della corruzione superiore al nostro. L’elaborazione è stata realizzata dall’Ufficio studi della CGIA su dati Transparency International, istituto che ogni anno elabora un interessante indice sulla corruzione in più di 170 paesi del mondo. Le vicende emerse dalle azioni giudiziarie che hanno interessato l’Expo di Milano, il Mose a Venezia e mafia Capitale sono solo alcuni episodi che ci delineano un quadro generale molto preoccupante. Negli ultimi 5 anni, fa notare la CGIA, la situazione si è addirittura aggravata. Sempre secondo la graduatoria stilata da Transparency International, abbiamo peggiorato la nostra posizione a livello europeo di 6 posizioni. Le statistiche dicono che la crisi economica e la corruzione procedono di pari passo, nel quale l’una è causa ed effetto dell’altra. Ciò mina la fiducia dei mercati e delle imprese, scoraggia gli investitori stranieri, determinando una perdita di competitività del Paese che dobbiamo assolutamente contrastare." CGIA di Mestre

18 Mar 2015, 09:40 | Scrivi | Commenti (17) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 17


Tags: anticorruzione, corrotti, corruzione, EXPO, Italia

Commenti

 

In tutto il mondo dell'Italia dicono TUTTI MAFIOSI,che sia vero ?
Che differenza c'e' tra MAFIA E BUROCRAZIA CORROTTA?
La prima chiede il PIZZO la seconda la BUSTARELLA, se non gliela danno o se troppo scarsa si inventa l'8 per mille= I GRANDI LAVORI.
Il M5S in passato aveva in programma: chiederemo a tutti i corrotti di restituire tutto il MALTOLTO, aggiungerei come a Toto' Riina lasciando loro solo la PENSIONE SOCIALE.
Uno diventa MAFIOSO PER FARE SOLDI cosi' i politici ed i loro compari BUROCRATI.
La condanna che piu' li deprime e' quella di RIDURLI AL LASTRICO.

pane pane vino al vino 19.03.15 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è da stupirsi se l'Italia è il paese più corrotto d'Europa!!! Con tutto quello che sta succedendo l'avevo proprio immaginato...Bisogna fare qualcosa e subito, prima che sia troppo tardi...Coraggio M5S, andate avanti con le vostre azioni anticorruzione e non lasciatevi fermare da nessuno...

Maria R., Carbonia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.03.15 15:38| 
 |
Rispondi al commento

nessuna sorpresa.. fino a quando la gente non si ribellerà arriveremo tranquillamente a diventare il paese più corrotto del mondo!! italia campeao du mundo..!!!

capitan spaventa Commentatore certificato 19.03.15 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo e' molto meglio un paese di rompicoglioni che uno di corruttori e corrotti,ma purtroppo non e' facile farlo capire alla maggioranza degli aventi diritto come hai potuto constatare !!!!

Stefano 19.03.15 06:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scendiamo sempre più in basso!ma dove finiti gli italiani?

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.03.15 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Qui è peggio del Senegal perché quello è un paese che può sperare nella rinascita, cambiando dittatore o monarca.
Qui la corruzione è penetrata a tutti i livelli, complice un sistema democratico che non pone argini e non la contrasta.
Qui è comportamento accettato e condiviso, ci si fa corrompere e si corrompe per migliorare la propria posizione, per i figli, per il potere, orgogliosi di far parte dei tanti furbi che restano impuniti.
Qui origina dal cattolicesimo ipocrita (alla Bertone) che tutto perdona e tutto permette.

Mino. 18.03.15 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Senza alternative ..
E' senza alternative la vecchia regola del Movimento: ripulire la stalla!

marcello giappichelli 18.03.15 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Se poi si pensa che tra i maggiori donatori dell'istituto per il ramo italiano e' la societa' tedesca numero 1 per corruzione internazionale (siemens)

https://www.transparency.it/donor-e-partner/

e che la societa' ha sede ed e' nata a berlino

magari si capisce perche' si accanisce tanto con i loro migliori competitori..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 18.03.15 13:54| 
 |
Rispondi al commento

secondo i dati di trasparency international noi saremmo alla pari con grecia romania e bulgaria ma ricordiamo che si tratta di un indice di percezione ovvero la corruzione è un dato oscuro difficile da quantificare precisamente.
Ciò che si può invece misurare con certezza è la reazione delle istituzioni contro la corruzione e l'Italia è in tal caso l'ultima della classe;
in particolare la legislazione è sproporzionatamente a favore dei corrotti e di questo si può accusare tutti i legislatori che si sono succeduti negli ultimi 30 anni e che hanno lasciato le leggi come erano oppure le hanno peggiorate.

La corruzione non viene giù dal cielo ma è un disegno criminoso lucidamente pianificato dai legislatori e a prescindere da quel che dicono gli indici di corruzione riguarda tutto l'occidente per valori di 1-3% del pil (quindi include pure i paesi apparentemente virtuosi).
La corruzione esiste perchè conviene ovvero le pene previste non sono sufficienti a rendela sconveniente.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.03.15 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Recitava un vecchio proverbio:Dimmi con chi vai ti dirò chi sei.Circondarsi di ladri non fa onore a nessuno,se poi sei ministro,non ci sono scuse e passerai alla storia per un incapace nel gestire i soldi pubblici.Accompagnarti alla porta è un dovere,se non lo facessimo dove finiremmo?

mario varino 18.03.15 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Se la UE non fosse corrotta,i padroni del mondo:"America-Inghilterra-Israele-Vaticano",non potrebbero gestirla per dominare il mondo,hanno realizzato il volere di Hitler.Proprio per questa cinica e crudele realtà i Big di turno fanno di tutto per sostenere l'Ucraina per usarla come provocazione contro la Russia.Invece,se non fosse corrotta e marcia,i politici farebbero gli interessi della propria Nazione e non andrebbero a fare le guerre Mascherate,le quali servono per coprire il marciume delle Colonie. Altro che credere in un Dio immaginario,si deve credere solo al Dio Denaro e solo la politica ti da la possibilità di fare affari e poter godere il Paradiso terrestre.Con la trucidazione dei Magistrati che avevano osato indagare negli affari di famiglia tra politica-vaticano-mafia.Opus Dei-Massoneria-servizi interni e dei nostri padroni americani/inglesi/israeliani.Unica certezza,sono 25 anni che si ripetono i soliti teatrini e per coprire un malaffare ecco pronte iniziative folcloristice spettacolari che concentra l'attenzione su eventi creati a Doc.Cosa cambia se si dimette Lupi?Non cambierà assolutamente nulla,il sistema è consolidato come dimostratoci dalla spartizione degli alti scranni Istituzionale.Perciò assistete al spettacolo del Ministro degli Esteri dove scarica tutte le colpe sulla Russia ed esalta la democrazia del governo imposto in Ucraina tramite un colpo di Stato.Solo i cretini e i deficienti mentali possono ancora credere nei valori Etico/Morale o di fede,tutto è programmato con maestri Divina dai Grandi Maestri Burattinai che tutelano gli interessi dei padroni del mondo.La realtà conferma che i popoli non contano nulla e solo solo usanti come pecore e buoi da macellare per mantenere il 30% della popolazione privilegiata che sostiene le grandi ammucchiate.Meglio subito una vera guerra e spero che i generali Russi si sveglino dal letargo e facciano giustizia,visto che alla fine sarà sempre guerra,però quella vera.

Agostino Nigretti 18.03.15 12:14| 
 |
Rispondi al commento

"Le statistiche dicono che la crisi economica e la corruzione procedono di pari passo, nel quale l’una è causa ed effetto dell’altra. Ciò mina la fiducia dei mercati e delle imprese, scoraggia gli investitori stranieri, determinando una perdita di competitività del Paese che dobbiamo assolutamente contrastare."
Chi ha scritto l'articolo dimentica di dire che ,la corruzione politica più le mafie ,costanano ogni anno agli italiani tra i 250 e i 300 miliardi . Oggi dopo 60 anni di cappa di piombo ( nessuna alternativa tutti ugualmente corrotti ) , gli italiani hanno la possibilità di recuperare questa cifra enorme , e quindi sistemare in poco tempo il paese (se solo si recuperasse il 30% , cosa possibilissima con l'applicazione di poche regole serie ) ,senza bisogno ne di rivoluzioni sanguinarie ne di colpi di stato ,ma in piena democrazia con un semplice voto . Allora mi chiedo : ma se continuano a votare i corrotti e le mafie , chi sono questi italiani che li votano ,solo semplici disinformati , ignoranti telelobotomizzati , o corrotti e mafiosi come quelli che votano ?

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 18.03.15 11:29| 
 |
Rispondi al commento

ma li vedete polizia e carabinieri tutti impegnati a perseguire marijuana e mignotte e la guardia di finanza negozianti ed artigiani?

tutti impegnati a perseguire 3 mignotte e bossetti poi dopo titoloni sui giornali vedi le inchieste sui mussari i d'alema i bassolino che spariscono...

e il mose?
tutto tace dopo i titoloni...

e i giudici che fanno?
non ce n'è uno che in italia osi dire che se corruzione e delinquenza prosperano senza problemi magari la responsabilità è di chi è (lautamente pagato) preposto alla funzione di combattere ed eliminare il crimine!

e non venitemi a dire che se 25 anni fa due magistrati sono morti nell'esercizio del dovere (due su circa 150.000 in 70 anni!) il loro esercizio è pericoloso ma per favore!

alex bardi 18.03.15 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Poi ci lamentiamo che in Europa non siamo PRIMI in nulla.
Siamo primi in corruzione, che meraviglioso primato.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.03.15 10:05| 
 |
Rispondi al commento

"la crisi economica e la corruzione procedono di pari passo"

questa e'da spasso (perche' fa pensare che una sia la causa dell'altra mentre tutt'al piu' e' una conseguenza)..
qualche studio serio che non sia un'indagine che si basi su una stima estrapolata da umori e percezioni opportunamente gonfiati da una certa (dis)informazione moooolto di parte?

intanto rilinkiamo questa

http://focusnotizie.it/corruzione-germania-sotto-il-mirino-del-consiglio-deuropa/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 18.03.15 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma che bella figura di merda....

Giovanni f., vicino Caserta 18.03.15 09:43| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori