Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'intervista di Gianroberto Casaleggio al Corriere della Sera #redditodicittadinanza

  • 59

New Twitter Gallery

casaleggio_corrireresera.jpg

Gianroberto Casaleggio ha rilasciato un'intervista al Corriere della Sera. Di seguito il testo integrale.

Renzi ha detto «porte aperte al M5s. Ma se vogliono perder tempo si accomodino altrove». Siete sempre disponibili al dialogo su Rai e reddito di cittadinanza?
«Il M5S non vuole assolutamente perdere tempo. Anzi. Abbiamo insistito molto affinché il nostro ddl sul reddito di cittadinanza venisse incardinato quanto prima in commissione e ora speriamo che al più presto arrivi anche in aula. Le leggi si discutono in Parlamento, non a trattativa privata con Renzi o con chiunque altro. L’Italia è ancora una repubblica parlamentare fino a prova contraria».

VIDEO: Luigi Di Maio presente il ddl M5S per il Reddito di Cittadinanza
redditodimaio.jpg

Ma siete disposti a discutere in Aula?
«Il Pd propone aperture, ma è il M5S che da sempre è disponibile al confronto parlamentare con tutte le forze politiche sulle sue proposte e soprattutto sul reddito di cittadinanza ed è aperto ad accogliere miglioramenti, il M5S è disponibile a votare proposte dei partiti in Parlamento se rispecchiano il suo programma o se ritenute dalla parte dei cittadini, mentre Renzi procede a colpi di fiducia stroncando qualsiasi discussione nel merito. Ritengo che il tempo lo abbia perso l’Italia durante questo ultimo anno di governo Renzi in cui tutti i parametri economici sono peggiorati, dalla disoccupazione al Pil».

Filippo Taddei, responsabile economia e lavoro del Pd, ha criticato il vostro progetto sul reddito di cittadinanza: parla di «proposta abbozzata» e punta l’indice sulle coperture.
«Tutto è migliorabile, aspettiamo le proposte migliorative di Taddei per discuterle in totale trasparenza in Commissione o in Aula. Il reddito di cittadinanza è il salvagente per i poveri in Italia che purtroppo non sono più una percentuale trascurabile (Il 14% degli italiani non riesce a permettersi un pasto proteico ogni due giorni) e un modo anche per far ripartire la domanda interna per aiutare le nostre imprese e i nostri negozianti (nel 2014 hanno chiuso 260 aziende al giorno)».

Famiglia cristiana invece ha apprezzato l’idea del reddito e anche larga parte della sinistra, minoranza pd compresa, ha ribadito le convergenze. Possibile avere i numeri in Aula?
«Credo che togliere dalla disperazione e dalla povertà milioni di poveri sia un obbligo morale e non è neppure qualcosa di nuovo. Il reddito di cittadinanza esiste nella maggior parte dei Paesi civili e in Europa solo Grecia e Ungheria non ne dispongono. È una battaglia di civiltà in cui le appartenenze politiche devono scomparire».

C’è anche chi prefigura una deriva assistenziale per il reddito di cittadinanza.
«Chi rifiuta per tre volte un lavoro lo perde e chi ha un reddito sufficiente per vivere non lo prenderà. È un problema di controlli e di onestà».

Insistete molto su questa misura, cosa comporterebbe per lei a livello politico un eventuale fallimento?
«Mi dispiacerebbe a livello umano e sociale, non politico. Vedere le file di famiglie alla Caritas per un pasto aumentare giorno per giorno o anziani rovistare nei rifiuti dei mercati generali per qualche avanzo di verdura o di frutta fa stringere il cuore».

Lei è da sempre molto attento al mondo imprenditoriale. Che effetti crede avrà sull’economia?
«Positivi, chi ha un reddito lo usa e le imprese dovrebbero averne dei vantaggi. L’economia italiana si basa sulle piccole e medie imprese, per questo è dalle Pmi che noi vogliamo far ripartire l’economia italiana. L’effetto immediato che avranno le Pmi sarà la domanda interna. In questi giorni inoltre per le Pmi è stato attivato anche il fondo del microcredito5stelle.it per tutte le aziende che chiedono finanziamenti. Ogni azienda può far richiesta fino a 25 mila euro. Questo progetto l’abbiamo creato tagliando gli stipendi dei nostri parlamentari. Inoltre il problema però non è solo sociale, ma anche politico».

Cioè?
«Dove sono scomparsi gli ammortizzatori sociali, di solito si è imposta l’ultradestra, a partire dal nazismo. In Grecia se fallirà Tsipras, verrà Alba Dorata. È questo che vogliamo?».

Sulla Rai invece un dialogo con il Pd sembra nutrire maggiori speranze. Avete preclusioni su qualche modello di governance?
«Il modello deve comunque scindere nettamente la politica dall’informazione, quindi nessuna ingerenza da parte dei partiti e neppure dal governo. La Bbc può rappresentare un punto di riferimento».

Si parla di un summit nei prossimi giorni, il premier invece ha detto di voler affrontare il tema nel prossimo consiglio dei ministri...
«Non mi risulta nessun summit e comunque, come ho già detto, si discute in Parlamento».

Grillo ha ipotizzato un ruolo più defilato per voi nel Movimento. Sarà così?
«Prima o poi succederà, per ora non è previsto».

Ci sono scelte nella storia del Movimento che lei non ripeterebbe?
«No».

Grillo ha fatto autocritica sui divieti tv e messo in discussione le piazze. È d’accordo?
«Non mi sembra che Grillo abbia fatto autocritica sui divieti tv, anzi ha sottolineato che è inutile la presenza nei talk show, nei pollai, ma che invece è importante partecipare alle (poche) trasmissioni di informazione per esporre con il tempo necessario le nostre proposte».

A dicembre è stato nominato il direttorio e il comitato d’appello. In futuro ci saranno altre novità organizzative?
«Sarà lanciato “Rousseau”, un sistema operativo online per la gestione della maggior parte delle problematiche del M5S e più in generale dei movimenti politici».

E sui candidati per le Regionali cosa mi dice?
«Visto che i media tendono a ignorare totalmente la nostra presenza nonostante siamo stati i primi a identificare i candidati, vorrei ricordarli io: da Valeria Ciarambino (in Campania, ndr) a Alice Salvatore (Liguria), da Giovanni Maggi (Marche) a Giacomo Giannarelli (Toscana), per finire con Antonella Laricchia (Puglia), Laura Alunni (Umbria) e Jacopo Berti (Veneto)».

Un ex M5S, Lorenzo Battista, ha invitato gli altri ex al Senato a dar vita a un gruppo autonomo e ad entrare nel governo. Che ne pensa?
«Ne risponderà agli elettori».

10 Mar 2015, 09:48 | Scrivi | Commenti (59) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 59


Tags: Casaleggio, Corriere della sera, Parlamento, reddito di cittadinanza, Renzi, Renzie

Commenti

 

sul pil procapite

Chad Herbert Commentatore certificato 12.03.15 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Ottima intervista, intelligente come sempre. Certo, l'opinione sulla "non uscita" dall'euro, sarebbe meglio chiarirla.....

Gian Paolo Barsi, Serravalle Pistoiese Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 12.03.15 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi è stato riconosciuto l'esposizione all'amianto dal 1982 al 1997 con coefficiente 1,25 . Nel mese di gennaio è uscita una legge che solo per chi è in mobilità chi ha avuto il riconoscimento all'amianto a 1,25 se raggiunge la pensione gli viene elevato il quoziente a1,50 . Ora ,io che ho per fortuna ancora il lavoro l'amianto che ho respirato e ho contattato per anni è meno dannoso di chi sta in mobilità? Il movimento che io ho votato anche se non sono iscritto, come si schiera, spero che con le sue lotte ci sia anche questa per sanare un'ingiustizia che si sta facendo nei confronti di gente che come me ha il torto di avere un lavoro

Ignazio Maddaloni 11.03.15 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Grande gianroberto, grazie per aver dato vita insieme a Beppe a questo grandioso progetto del m5s.

Veronica V., Parma Commentatore certificato 11.03.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Introdurre il reddito di cittadinanza nella nostra legislazione è innanzitutto un obbligo morale. È eticamente inaccettabile lasciare individui, persino famiglie intere, al proprio destino di povertà e miseria.Se si parla di benessere, di crescita, di ricchezza senza preoccuparsi che tutti abbiano il minimo per sopravvivere e condurre un'esistenza dignitosa, allora quella ricchezza, quel benessere, quella crescita sono immorali.
I suicidi negli ultimi anni sono drasticamente aumentati,vi è stata un'impennata a causa della crisi economica, sia tra gli imprenditori che tra i disoccupati.Il reddito di cittadinanza è una necessità da cui non si può prescindere.
Grazie Gianroberto Casaleggio per tutto quello che stai facendo.
A riveder le stelle!

Cristina Regno, Recanati Commentatore certificato 11.03.15 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Forza M5S, sempre avanti a testa alta

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 11.03.15 10:17| 
 |
Rispondi al commento

-----
A dicembre è stato nominato il direttorio e il comitato d’appello. In futuro ci saranno altre novità organizzative?
«Sarà lanciato “Rousseau”, un sistema operativo online per la gestione della maggior parte delle problematiche del M5S e più in generale dei movimenti politici».
-----

...e aggiungerei ancor più in generale dell'essere umano :)
Chissà cosa ne avrebbe pensato Jean-Jacques Rousseau di un programma apposito per la risoluzione delle controversie tra le persone...sicuramente ambizioso! :)

"Tuttavia l'uomo selvaggio si differenzia dagli animali per una qualità morale, la libertà, che gli consente – esercitando una scelta attraverso la volontà – di sottrarsi alla meccanica obbedienza agli impulsi della natura che caratterizza le bestie.[102][103] Da questa libertà deriva la facoltà più caratteristica dell'uomo, la perfettibilità (perfectibilité), cioè la sua capacità di cambiare sé stesso in meglio o in peggio. Mentre l'esistenza degli animali è senza tempo e rimane sempre uguale a sé stessa attraverso gli anni e le generazioni, l'uomo è un essere storico e capace di modificarsi, anche se la sua perfettibilità è ambivalente:[102] Rousseau si trova costretto ad ammettere che «questa sconfinata facoltà che ci distingue è la fonte di tutti i malanni dell'uomo; [...] che facendo sbocciare coi secoli la sua intelligenza e i suoi errori, i suoi vizi e le sue virtù, lo rende a lungo andare tiranno di sé stesso e della natura.» "
Discorso sull'origine e i fondamenti della diseguaglianza tra gli uomini

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.03.15 04:59| 
 |
Rispondi al commento

Gli serve "il tempo utile"pretestuoso
per spostarlo in avanti e prendere tempo;
e gemmai per costruire,ma per un tornaconto a sè lo scopo è demolire.
E per sviare dal botto della fantomatica ripresa che si è tradotta in altre aggiunte macerie crollate sulle preesistenti rovine del disastro del Paese che assume sempre più grandi dimensioni;al burattino moderno gli serve l'allungamento dei "tempi" colmi di ciarle che hanno il peso del "Vero"concreto opprimente sulla collettività.
"Ma la realtà è un'altra cosa,
è roba da non credere"..

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.15 17:01| 
 |
Rispondi al commento

BEN FATTO GIANROBERTO,BEN FATTO

alvise fossa 10.03.15 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace, ottima intervista. Si stanno smollando, cominciano ad accorgersi che ci siamo. Nei vari passaggi televisivi dei nostri parlamentari è cambiato il clima. Prima li cercavano per prenderli per il culo o parlare di minchiate. Ora, che sono in difficoltà e il gradimento della governance cala, non sono sicuri di farcela, sembrano addirittura interessati alle proposte. Scoprono dal nulla persone competenti, che magari con foga esprimono una visione diversa dal solito. Sembra che PD&R il dialogo lo abbiano sempre voluto e invece questi brutti, cattivi, fascisti, comunisti, servi dell'america, di Putin, dei mafiosi, dei terroristi (tutti dall'IS o ISIS in giù), amici di Rom, africani, mussulmani ecc. ecc. ecc. si sono sempre rifiutati e "spesso" hanno fatto l'opposizione. Non manca molto alla resa dei conti importante sarà come l'italia ci arriva.

Maurizio F., Legnano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.15 16:12| 
 |
Rispondi al commento

CASTELLO DI CARTE


Un Paese senza patto sociale funzionante,
senza riferimenti, senza certezza del diritto,
senza progetto, senza strategie nazionali,
senza fiducia reciproca fra stato e cittadini........... vorrebbe progredire !


Il sistema Italia : è come un castello di carte, tante carte.

Ad ogni carta corrisponde un piccolo potere, non necessariamente legale. Fin quando fra tanti clans, cordate, cricche, c'era un equilibrio, raggiunto con accordi ottenuti dopo lunghe - talora nascoste - trattative, sembrava quasi che il sistema potesse stare in piedi .

Ora ci accogiamo che era un 'impressione falsa. Infatti il castello di carte sta venendo giù, con gran disastro, polveroni e paure di piccoli e grandi padrini. A nessuno sembra venir in mente una cosa ovvia : che un castello di carte puo' stare in piedi solo a queste condizioni : a) struttura basata su regole rispettate ; b) capacità professionale (cioé affidabilità) di piccoli e grandi VIPs che gestiscono i pezzi del potere ; c) esistenza di Valori positivi.

Entro 3/4 anni vedremo il sistema di carte crollare con fragore ! Il Terzo Mondo ne raccoglierà i cocci. Perché ? Perché nessuno cerca di combattere il degrado, nel Paese senza i nervi, la schiena e le capacità di una Nazione, orgogliosa di sé e capace di gestione virtuosa : senza la motivazione di un popolo che avesse fondato una NAZIONE UNITA (con tutti i pilastri necessari, fra cui la selezione dell'eccellenza), allo scopo di avere un futuro di progresso, sicurezza, equilibrio.


La Società Italiana : la finta unità di un popolo che non è stato mai unito (se non come territorio), e pensa di poter dimostrare che un popolo di "pecore anarchiche" (Prezzolini dixit) possa evitare disastro

Ulrico Reali 10.03.15 15:57| 
 |
Rispondi al commento

I Suoi interventi lucidi, fermi e pacati, fanno bene al M5s. Questa è la posizione del movimento fin dall'inizio, nessun ripensamento. Dovrebbe parlare più spesso. Perché c'è sicuramente un problema di ricezione ma c'è anche un enorme problema nella trasmissione dei messaggi. Con stima.

Lea Zaffina 10.03.15 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.15 14:37| 
 |
Rispondi al commento

l'effetto renzi sull'industria

http://it.tradingeconomics.com/italy/industrial-production

sul pil procapite

http://it.tradingeconomics.com/italy/gdp-per-capita

pressione fiscale

http://it.tradingeconomics.com/italy/personal-income-tax-rate

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 10.03.15 13:56| 
 |
Rispondi al commento

SON TUTTI GUFI

Il malato Italia è ancora in convalescenza ed invece di migliorare si aggrava di nuovo.
Certo non è con l'ottimismo che si possono risolvere le cose ne al grido di "tutti per uno" del fatidico partito della nazione si può creare occupazione.
Gli slogan stanno finendo,Italia di qua Italia di la, scuola bella,mo risparmiamo,adesso partiamo,ma dove andiamo.
Nonostante l'euforia delle borse e le armi atomiche della BCE l'Italia continua ad arretrare ma noi "gufi" l'avevamo previsto.
Hanno fatto prima stendere l'elefante e poi gli hanno offerto il cibo così come ci voleva la Germania,supini.
Il paese ha perso migliaia di aziende e milioni di posti di lavoro e il governicchio voleva far ripartire il motore economico con 10 miliardi di ridicoli tagli irpef ai dipendenti.
Quelli licenziati senza tutela e disoccupati che si fottano.
Poi ha pensato bene di alzare la pressione fiscale già insopportabile per aiutare le piccole imprese a chiudere e di continuare a raccontare balle su improbabili tagli alla spesa pubblica che di contro è aumentata.
Ma la strada dei consensi non ha mai fine.
Si sono inventati di velocizzare le decisioni Parlamentari tagliando il Senato e trasformandolo in un poltronificio nominato dalla politica e contemporaneamente di formulare una legge elettorale che escludesse quasi del tutto la volontà popolare.
Sicuramente le decisioni sono più rapide,quelle di Mussolini addirittura arrivavano sempre in orario.
Ed eccoci qui felici e contenti con una disoccupazione che viaggia verso il 13%,quella giovanile al 50%,ancora in recessione nonostante Renzi faccia scrivere articoli che affermano il contrario,in deflazione,con un debito pubblico in aumento e con il fiscal compact che scalpita.
Adesso la BCE sta stampando moneta ma lo sta facendo sempre con nostro debito per quanto riguarda l'Italia.
Siamo alla canna del gas:o questi 150 miliardi e rotti vengono impiegati per gli investimenti e in maniera controllata o scoppiamo col bomba.
Un gufo.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 10.03.15 13:25| 
 |
Rispondi al commento

dobbiamo presentarci alle elezioni con un programma chiaro: abolizione di ogni legge norma fatta da renzie e amichetti. dobbiamo riportare la costituzione, sacra e inviolabile nei millenni, frutto dell'illuminazione dei padri costituenti che scesi dalle montagne della lotta partigiana ci hanno donato questa sacra pergamena ai suoi albori. Ritorno alla lira e alla costituzione iniziale. Negli anni 80' vivevamo male? si torni esattamente con quelle norme e quella moneta e le cose andarnno a posto. Sana e robusta costituzione!

Andrea Paglia 10.03.15 13:22| 
 |
Rispondi al commento

A QUANDO L'INCARDINAMENTO DEL VOSTRO DDL 393 SULLA MATERNITA' SURROGATA PER LA FILIAZIONE OMOGENITORIALE, DEPOSITATO ARBITRARIAMENTE ED ALL'INSAPUTA DI TUTTI? Famiglia Cristiana non mi è sembrata d'accordo su questo tema...

Andrea Aquilino 10.03.15 13:11| 
 |
Rispondi al commento


otmaancheno

matteo non c'entra nulla :)

le riforme della costituzione sono state approvate non per merito delle renzine o dei renzini, ma grazie al temporeggiare di pierluigi e dei suoi amici!

lui è fedele alla ditta.... ma dell'italia se ne frega?

ps

agli eletti del m5s

non dimenticate di chiedere il referendum confermativo...quando sarà :)

3pabblo 10.03.15 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono curioso di vedere questo nuovo sistema operativo e di cosa si tratta

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 10.03.15 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Ancora non avete capito con chi abbiamo a che fare ! Quando si dialoga con queste persone bisogna stringere le chiappe e mettere la mano a protezione del portafoglio ! Sono incantatori di serpenti , gente senza parola ( stai sereno Enrico )! Avete capito che ci stanno sgretolando con la compravendita dei nostri eletti più deboli ?! Scappate nelle televisioni a denunciarne le malefatte , altro che dialogo !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 10.03.15 12:46| 
 |
Rispondi al commento

condivido GianRoberto
GRAZIE DI TUTTO!

Bacia Mano, Bon Ton Commentatore certificato 10.03.15 12:44| 
 |
Rispondi al commento

bene l'intervista ma vi prego miglioriamo la nostra comunicazione!!!e ascoltiamo di più la rete!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.15 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Remare contro , questa è l'attività fondamentale dei governi farlocchi impostici da Napolitano dietro sollecitazione della Merkel che a sua volta ubbidisce all'alta finanza americana . Dopo le penose apparizioni di Monti e Letta si è deciso di cambiare marionetta e insediare un più sveglio demolitore dello Stato italiano : Matteo Renzi ! Uomo intelligente e dotato di decisionismo che , se fosse dalla parte giusta , potrebbe cambiare in meglio il Paese , ma sta dalla parte sbagliata , sta con chi vuole smontare l'Italia e indebolire l'Europa . L' attivissimo nuovo presidente del consiglio ha messo mano ai più importanti problemi come l'eliminazione delle province che con i 5-6 mila dipendenti ci costava un'occhio della testa e ha portato il loro numero a più di ventimila , integrandoli nei comuni e vari altri enti . Ha messo mano all'eliminazione del Senato cambiandone le specifiche competenze , ha fatto dichiarare incostituzionale il prelievo di un piccola percentuale sui maxi stipendi e pensioni d'oro e incoraggia equitalia ad andare avanti nell'opera di strozzinaggio rivolto sopratutto verso gli strati medio bassi della popolazione . Emerge chiara l'intenzione di affossare il Paese con questi e tanti altri provvedimenti che sarebbe troppo lungo elencare , quindi cosa se ne deduce ? Intelligente com'è non può non capire che dare il reddito di cittadinanza , che è presente in tutta Europa , è un atto di civiltà e di spinta ai consumi , un chiaro segno di supporto alla popolazione stremata e affamata . Ogni clandestino ci costa , tutto compreso , dai 50 ai 70 euro al giorno e sono tanti , solo nel 2014 ne sono quasi duecentomila . Si può affermare tranquillamente che vengono privilegiati gli stranieri agli italiani . Perchè ? Andate e moltiplicatevi nelle televisioni e diffondete queste verità , svegliate le menti e le coscienze dei buoi italici che votano questa sinistra che credono faccia gli intere

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 10.03.15 12:34| 
 |
Rispondi al commento

GRANDISSIMI BEPPE E CASALEGGIO non tradite mai i vostri elettori ...vi seguiremo fino alla morte se necessario!!!! abbraccioni Gegè

gege2 d. Commentatore certificato 10.03.15 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Casaleggio persona seria.

condivisione 10.03.15 12:28| 
 |
Rispondi al commento

La fine dell’illusione
Di ilsimplicissimus

https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/03/10/la-fine-dellillusione/
Non tutto il male viene per nuocere e ciò che sta accadendo tra le “istituzioni” orwelliane di Bruxelles e il governo di Atene, spazza via ogni illusione altroeuropeista, ovvero l’ultima incarnazione in ordine di tempo della sinistra di resa e di governo, l’ultima sigaretta di Zeno Cosini nel cedimento all’egemonia culturale del liberismo. La possibilità di trovare un compromesso al rialzo, di poter pensare a una società più eguale e più solidale in questo contesto, è stato un abbaglio, un alibi, un deficit di analisi, un’incapacità di liberarsi dalle interpretazioni cristallizzate, molte cose assieme che adesso giungono alla cruna dell’ago della crisi greca.

Come avevo previsto da facile profeta di cose evidenti, la battaglia tra l’Europa ed Atene non poteva e non può che finire in due modi: o una totale resa di Tsipras o un’ uscita dall’euro perché qui la sostanza della questione non sta nei soldi, nei finanziamenti, negli aiuti ma nel portato politico della moneta unica in nome della quale tutto il potere reale finisce nelle mani di pochi centri finanziari, mentre le istituzioni elettive vengono scavalcate ed esautorate. Aiutare la Grecia sette anni fa sarebbe costato pochi miliardi, anche aiutarla adesso nonostante il degrado della situazione dovuto alle ricette della troika, sarebbe più un problema contabile che reale, eppure la si esclude persino dal quantitative easing di Draghi, inutile e comunque studiato apposta per ridare fiato ai bond tedeschi che praticamente non offrono più alcun interesse. Ma non lo si fa perché questo significherebbe fornire un salvagente a tesi politiche diametralmente opposte a quelle incarnate dalla moneta unica.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 10.03.15 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Rousseau : "nel momento in cui i cittadini permettono di essere rappresentati essi perdono la loro libertà [...] i rappresentanti si trasformano in una OLIGARCHIA e i cittadini diventano sempre più alienati."

Rousseau's Revolution :DD !!!!!

Laura Politi, PIsa Commentatore certificato 10.03.15 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Ti Stimo Gianroberto !
Grazie !

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.03.15 12:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

ORGOGLIOSO DEL M5S

luca Tegoni, parma Commentatore certificato 10.03.15 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Collaudata la distruzione in un comune si passa a quella regionale e nazionale. Chi vuole partecipare alla distruzione meno superficiale si faccia avanti.
Ma non dite che vi avevo avvisato.
Già il 50 % non vota più! Che figura se gli Europei scoprono che nell'Impero Romano, sono tornati i DeMedici! Per fare quello che la DC non volle con Moro! Ora lo si fa bene anche con il centroDestra! Come sono impauriti gli Italiani va bene tutto e tutti! Tanto muoiono solo i cittadini! Che ce frega ! UN morto in più un problema in meno! No !
La decisione di far uccidere Moro non venne presa alla leggera. Cossiga mantenne ferma la rotta. Con la sua morte si è impedito a Berlinguer di arrivare al potere e di evitare così la destabilizzazione dell’Italia e dell’Europa.
Steve Pieczenik, consigliere di Stato USA, 2006

pino 10.03.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Il reddito di cittadinanza non passerà mai.

E se succederà sarà talmente stravolto da risultare insignificante.

La triste e dura realtà.


La libertà dal voto di scambio e dallo sfruttamento si ottiene con il REDDITO DI CITTADINANZA INCONDIZIONATO. Questo che si propone è un sussidio di disoccupazione con un nome più bellino. Poi è vero che intanto può essere considerato un primo passo, se però non lo si dice chiaramente rientra nelle compatibilità del Sistema, così come ci rientrano Casaleggio e la sua Weltanschauung.

Rizzetto, Battista e gli altri rinnegati al Governo?? Mah, faranno cose nè di destra nè di sinistra, similmente all'amico col cappellino e...al "minacciato". Contenti voi...e 'nto culu a la revolucion!

Arj freccia nera 10.03.15 11:48| 
 |
Rispondi al commento

L'INTERVISTA DI GIANROBERTO CASALEGGIO AL CORRIERE DELLA SERA
#redditodicittadinanza

"Grillo ha ipotizzato un ruolo più defilato per voi nel Movimento. Sarà così?

«Prima o poi succederà, per ora non è previsto»."

Bene il "ritorno" sull'argomento principale, il reddito di cittadinanza, bene il "per ora non è previsto".

Una cosa, la rete sempre fuori da ogni "discussione" sulla linea politica?

Alla fine la "delega in bianco" ha toccato anche noi.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma in sciopero bianco, come la delega.

p.s.

Se si toglie anche la sezione Commenti è meglio, a che servono?


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 10.03.15 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con ogni singola virgola di quello che dice Casaleggio.
Il dialogo ben venga se ha il fine di approvare delle leggi come il reddito di cittadinanza. Anche se io dubito che alla fine tale riforma verrà approvata.

Questo perchè non c'è interesse a liberare le persone dal voto di scambio..

Comunque vediamo il PD come la mette su questo piano e se una volta tanto riesce a fare una legge in favore dei cittadini come il reddito di cittadinanza.

Diego Cappuccini, Marino Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.15 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Ti stimo GIANROBERTO

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.15 11:30| 
 |
Rispondi al commento

see...morale...morale ma questi la morale ce l'hanno sotto i piedi con molto pelo sullo stomaco!
Sono vomitevoli,disonesti e ladri!
Non li posso più sopportare e ne vedere,mi fanno schifo.
Cambiano le bandierine,fanno finta di bisticciarsi ma poi fanno solo e soltanto i c22i loro!
Dovrebbero essere anche la vergogna dell'europa,ma continuano imperterriti...quindi anche in europa abbiamo gli stessi personaggi,ma di nazionalità diversa.
Dovrebbe essere proibito a loro di sedersi su quegli scranni...invece!.

oreste, m., SP Commentatore certificato 10.03.15 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordissimo sul reddito di cittadinanza; temo però sia figlio di quella che a mio avviso dovrebbe essere la nostra battaglia per eccellenza, ovvero quella per l'uscita dall'euro. Solo fuori dall'euro, riprendendoci la nostra sovranità democratica e monetaria, potremo rilanciare la nostra economia e rendere possibile il finanziamento di iniziative di civiltà come il reddito di cittadinanza. Il fallimento dell'euro, con la sua forzatura del cambio fisso, è ormai certificato dalla comunità scientifica e dallo stesso Fmi, ma i nostri mezzi di comunicazione non ne parlano: continuano a dirci che la crisi è dovuta al nostro debito pubblico, quando la stessa BCE ha dichiarato che nella realtà è un problema di debito verso l'estero, generato da una moneta troppo forte per i paesi del Sud Europa e troppo debole per quelli del Nord, primo fra tutti la Germania che, guarda caso, ha un surplus verso l'estero mai visto prima. Vorrei che il M5S si impegnasse a tutti i livelli sulla battaglia No Euro per spiegare agli italiani l'imbroglio che è stato fatto loro, propagandando false cause della crisi ed approfittando della medesima per attuare riforme di riduzione del welfare (pensioni, sanità, scuola, servizi sociali, etc.) e del lavoro, attraverso una svalutazione dei salari. Facciamo capire che oggi la battaglia non è fra pensionati e lavoratori, tra commercianti o piccoli imprenditori e dipendenti, fra giovani e vecchi, bensì fra l'élite del potere ( grandi imprese, multinazionali, grande finanza internazionale) ed il resto del mondo.

ermanno c., torino Commentatore certificato 10.03.15 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bella intervista!!!

antonino m erlo 10.03.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento

grandissimi beppe e casaleggio siete le uniche nostre speranze per un'italia migliore ... e per sperare in una rivalsa contro questo stato "mafioso" che ci tiene sotto il tacco della scarpa ... come voi non rinnegate mai i vostri ideali per quanto mi riguarda vi seguirò fino alla morte se necessario!! con grandissima stima gegè

gege2 d. Commentatore certificato 10.03.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Bene Casaleggio! La coerenza espressa nell'intervista, è un buon segnale di ottima salute del M5S!

Loren M., Firenze Commentatore certificato 10.03.15 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Casaleggio è un po' inquietante e purtroppo molti si sono fatti un'idea sbagliata di lui... però a me piace il suo modo di parlare: è secco, e non fa giri di parole, lo apprezzo per questo.

Forza M5S,
non mollate ragazzi, mi raccomando.

In questo periodo i media di regime hanno cambiato tettica: non parlano MAI del M5S, vogliono dipingere il Felpato come unica opposizione, ma secondo me l'unico effetto che stanno ottenendo è il travaso di voti da FI a Lega. Mi rifiuto di credere che elettori del M5S, e quindi informati, votino un pistola come Salvini.

Alessio S., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.15 10:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se questa è la strategia di massima per vincere qualcosa temo che leggeremo la targa di più di qualcuno.
Io voglio vedere e sentire i nostri eletti, sia sui giornali sia altrove.
Che poi dica che delle leggi si discute in parlamento mi fa ridere. Da quando in qua? In Parlamento c'è la mera lettura di quanto di sia già deciso prima. Che siano stanze segrete o commissioni o dove diavolo volete.
Da quanto capisco Casaleggio non molla, vero?
Allora ci si può far intervistare come lui e Grillo? I giornalisti sono mondati dai loro peccati?

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 10.03.15 10:48| 
 |
Rispondi al commento

«Dove sono scomparsi gli ammortizzatori sociali, di solito si è imposta l’ultradestra, a partire dal nazismo. In Grecia se fallirà Tsipras, verrà Alba Dorata. È questo che vogliamo?». DOVE COME E QUANDO??? ...IL BUON CASALEGGIO HA GIA IMPARATO LA LEZIONCINA SA GIA' DA CHE PARTE STARE....TRISTEZZA

DANIELE ORSINI 10.03.15 10:42| 
 |
Rispondi al commento

per favore non sparite.

i media non vi nominano nemmeno più nei quadri politici, parlano solo di pd e salvini, quando lo fanno è tra parentesi e solo per delegittimare.

e mi permetto di dire che le ultime, rare, comparsate in tv, vuoi per il conduttore, la trasmissione, l'orario, il tipo di comunicazione, non sono state efficaci.

chiudo il quadro di preoccupazione citando i sonaggi che sono scesi al 18%, prima ballavano tra il 19 e il 25.

Lorenzo M., Piacenza Commentatore certificato 10.03.15 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Gianroberto Frignereggio
e il Partito 5#####:
stringe il cuore!

Arj freccia nera 10.03.15 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Ottima intervista, e finalmente arriva ROUSSEAU.

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 10.03.15 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Walter Mio
Adesso ·

Se hai già finito i soldi del mese non preoccuparti. Oggi metti in tavola un bel piatto di bicameralismo paritario

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 10.03.15 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, oggi è Martedì 10 Marzo, san Macario. Il Dio Sole sorge alle 6 e 30, tramonta alle 18 e 10, la Luna tramonta alle 8 e 46 e si leva alle 22.49.
Proverbi del giorno:
A marzo taglia e pota se non vuoi la
botte vuota.

febbraiolo 10.03.15 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Il problema con il pd è sempre il solito, in virtù della loro presunta e spocchiosa superiorità, non possono accettare le proposte del Movimento, qualunque esse siano, senza contare il fatto che un popolo affamato è più facilmente controllabile.

Salvo Gurgone 10.03.15 09:58| 
 |
Rispondi al commento

""Ci sono scelte nella storia del Movimento che lei non ripeterebbe?
«No». ""

mah...

3pabblo 10.03.15 09:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori