Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Cibi senza controllo sulle nostre tavole grazie al #TTIP

  • 46

New Twitter Gallery


stopttip.jpg

"Le persone e il pianeta prima dei profitti! Dietro questo slogan 200 organizzazioni italiane (di impresa, agricole, ambientali, no profit) scendono in piazza sabato 18 aprile per la prima grande mobilitazione mondiale contro il Trattato di libero scambio fra gli Stati Uniti e l'Europa. L'evento è stato organizzato dalla "Campagna Stop TTIP". Ci saranno presidi, flash mob, punti informativi e di confronto in 30 piazze italiane, 600 in tutto il mondo.
Il Movimento 5 Stelle c'è!
I cittadini, gli attivisti, i portavoce sono invitati a partecipare: decidiamo noi il nostro futuro. E nel video in altola portavoce Tiziana Beghin spiega perché. In queste ore a Washington, alla Casa Bianca, stanno discutendo su come rilanciare il negoziato sul TTIP che si è avviato verso un binario morto. Si chiudono nel Palazzo perché hanno paura dei cittadini che hanno già deciso: Non vogliamo il TTIP. Una petizione che chiede l'immediato arresto delle trattative è stata già sottoscritta da 1 milione e 700 mila cittadini europei. La Commissione europea, che sta conducendo i negoziati, ha aperto una grande consultazione pubblica il cui risultato non lascia dubbi: il 97% delle risposte arrivate è contrario all'adozione di questo Trattato.
Persino al Parlamento europeo le cose sono cambiante.
Tredici Commissioni hanno discusso dei pareri sulle rispettive materie di competenza da trasmettere alla Commissione competente di diritto a decidere sul TTIP, quella del Commercio Internazionale. Grazie al voto decisivo dei portavoce del Movimento 5 Stelle molte di queste Commissioni hanno espresso pareri che sconfessano, di fatto, i negoziatori. In quattro Commissioni - Affari costituzionali, Ambiente, Petizioni e Giuridica - sono stati votati pareri in cui è esplicitamente inserita la contrarietà all'ISDS (l'arbitrato che dovrebbe dirimere le discordie fra le multinazionali e gli Stati). In Commissione Trasporti è andato in scena l'assurdo: non si è trovata una maggioranza per approvare il parere. In Commissione Ambiente si è ottenuto un ottimo risultato perché il parere contiene il principio di precauzione, quello che preserva gli alti standard europei in materia di sicurezza alimentare, salute pubblica e ambiente. Adesso tocca alla Commissione Commercio Internazionale decidere. I portavoce che ne fanno parte, David Borrelli e Tiziana Beghin, hanno già presentato 44 emendamenti per smantellare il Ttip, aiutare le piccole e medie imprese, tutelare ambiente e salute. Il 28 maggio questa Commissione voterà il testo finale che verrà poi discusso in plenaria a Strasburgo nella sessione di Giugno.
La battaglia è appena iniziata
Le lobby a Washington e Bruxelles sono potentissime e agguerritissime. Ci sono in giochi interessi economici enormi. La Commissione europea ha annusato il profumo di sconfitta e sta correndo ai ripari con una sorta di maquillage delle proposte più spinose. Come già successo per la Grecia, dove hanno cambiato le parole ma nella sostanza nulla è cambiato (al posto della Troika sono arrivate le Istituzioni), la Commissione europea sta studiando un sistema diverso di scelta di arbitri: non si chiamerà più Isds, ma Corte. I giochi di prestigio però non funzioneranno se la voce dei cittadini è forte. Perché è davvero così importante scendere in piazza contro il TTIP? Scoprilo in questo video virale".
M5s Europa

18 Apr 2015, 09:11 | Scrivi | Commenti (46) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 46


Tags: alimentazione, cibo, controllo, europa, ttip

Commenti

 


INVITO TUTTE LE FORZE DELL'ORDINEA CLICCARE

chiara morisco Commentatore certificato 15.09.15 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho firmato stamattina al mercato del sabato di Bolzano per NO TTIP! Forza cittadini, insieme possiamo cambiare il mondo in meglio!! Ed evitare che cambi in peggio....

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.04.15 19:40| 
 |
Rispondi al commento

STOP TTIP,STOP TTIP

alvise fossa 18.04.15 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo su questa terra comanda il Dio Denaro in mano ha chi ha il potere di gestirlo, il più delle volte senza scrupoli e protetti dalle politiche in tanti Paesi. Difficile contrastare i grandi profitti che ne consegue, anche a danno della nostra salute, perchè anche questa fa profitto.

M.P. 18.04.15 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Coraggio, e bene cosi', con massiccia presenza televisiva. Oggi ero a scuola aspettando che mio figlio uscisse, e parlando, ho potuto constatare che il piddi' non piace piu' a tanta gente, credetemi. Si sta forse rendendo conto ormai delle nefandezze che il toscano lacche' dell'europa sta perpetrando ai danni del popolo italiano. Speriamo la gente se ne ricordi quando sara' all' urna con la matita in mano, senza magari farsi abbagliare dall'ennesima elemosina per-elettorale!
Il prossimo intervento dei Nostri in TV fatelo sul TTIP, la gente non sa cos'e'!

Illy 18.04.15 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno ha problemi di sdoppiamento di personalità o schizofrenia:
il ttip è una roba simile all'europa (libero scambio senza protezione mercati interni e senza più tasse doganali per le multinazionali).
Tutti gli europeisti adesso sono sul piede di guerra perchè non vogliono il ttip....
e che cosa hanno votato?
Partiti europeisti dell'eurodittatura.

Che senso ha manifestare contro le decisioni che impone una dittatura?
Mi sembrerebbe più ragionevole protestare contro la dittatura stessa o meglio ancora contro quelli che continuano a votare e sostenere tale dittatura (adesso magicamente trasformati in manifestanti).

Il ttip si farà, che i cittadini lo vogliano o no.
Non stanno scrivendo gli accordi (in segreto) tanto per perdere tempo.
E il ttip si farà senza referendum esattamente come l'euro.
Volete un referendum sul ttip come quello che il m5s propone per l'euro?
E allora cari ipocriti smettetela di votare Partiti Dittatura!!!

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.04.15 14:00| 
 |
Rispondi al commento

ecco uno dei perché delle pacche sulle spalle di Obama a provolino l'ebetino....m5stelle unico in italia a lottare x i cittadini......anche se parecchi non lo capiscono proprio.....

giovanna paravisi 18.04.15 11:56| 
 |
Rispondi al commento

BASTA!!! e' ora di dire basta!!voglio vivere in un paese che e' padrone del proprio territorio e delle proprie scelte,senza interferenze da chicchessia,che non siano fatte dai propri stessi cittadini! ricordo a tutti che negli anni 80 abbiamo vinto i referendum x dire no al nucleare e anche x la liberalizzazione delle droghe leggere che vennero puntualmente disattesi.si,hanno smantellato le centrali nucleari...ma abbiamo un sacco di basi NATO (americane) strapiene di bombe atomiche....ogni giorno sui NOSTRI celi volano aerei che con le schie chimiche impestano l'aria,senza che ci venga data la benche'minima spiegazione di cosa esse siano in realtà'( e questo implica il coinvolgimento delle più' alte cariche dallo stato,che per me',andrebbero deferiti tutti alla corte marziale x alto tradimento!!!)con questo trattato poi potranno circolare cibi contenenti OGM x cui abbiamo già' espresso la nostra contrarietà'!!!ad ogni guerra che gli USA fanno x i loro sporchi interessi,ci chiedono l'appoggio inviando anche nostre truppe in altri paesi che a noi non hanno fatto nulla,con la scusa del terrorismo ci vogliono indurre a promulgare leggi(incostituzionali)x la perdita totale dei nostri diritti! e ora di dire BASTAAAAA!! faccio anche un appello a tutti..su megachip c'e' un link per firmare per uscire dalla NATO. STOP alle guerre!!

leo stabile 18.04.15 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Al posto della pizza consegnano l'Happy meal

La reazione dei Napoletani :)

https://youtu.be/LcXhBfjNWOw

antonello c., pescara Commentatore certificato 18.04.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento

CON GLI IMMIGRATI RIEMPIAMO

LE REGIONI A GUIDA COMUNISTRONZA.

DOVREBBERO ESSERE PIENE DI PERSONE

MERAVIGLIOSE ED ALTRUISTE!

abc 18.04.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a a tutti,
Il vostro impegno su questioni che daranno un indirizzo al nostro futuro e che vengono appena sfiorate dai giornaletti allattati dallo stato mi da speranza.vi ho votati e continuerò a farlo.
Grazie e non mollate di un passo.

Giuseppe ,malnate.VARESE

giuseppe foresta 18.04.15 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Nessun governo, nessun capitalista, nessuna religione vuole che i popoli si istruiscano, perché sanno che essere istruiti significa riconoscere gli abusi che il potere usa contro di essi. Le élites ricche e potenti sono contro da sempre, sono contro l’istruzione delle masse in quanto se colte e preparate acquisiscono consapevolezza dei propri diritti e non si faranno più sfruttare né sottomettere. Non accetteranno più di vivere come schiavi per arricchirli, ma pronti alla ribellione per restare liberi. Sanno queste élite che la libertà deriva dall’istruzione (che manipolano con insegnamenti e testi inadeguati nelle scuole e nelle università). Nessuna di queste potenze vuole che la gente sia libera. Nel momento in cui le persone iniziano ad utilizzare la propria intelligenza diventano pericolose per il “sistema”, per i ricchi oppressori, per gli sfruttatori, per le chiese, per gli stati, per le nazioni. Un uomo colto acquisisce saggezza e non venderà più la sua vita e si rifiuterà di servirli, preferendo morire piuttosto che essere loro schiavo.


Sondaggio Demopolis:
il M5S riduce il distacco dal Pd


CHE SONDAGGI POMPATI PRO M5S,

ARGINE PROTETTORE DEL PD DALLO SCHIERAMENTO

DI CENTRODESTRA!

SI SVUOTA UN POCHINO IL PD PER ANDARE A RIEMPIREE

IL M5S: OCCHIO CHE SONO DUE VASI COMUNICANTI!


abc 18.04.15 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se vado fuori tema faccio mio un suggerimento:
visto che tutto funziona ormai cone le app ne suggerisco una che contenga i nomi di inquisiti condannati indagati per corruzione o a titolo vario concernente la politica cosi' da dare modo a chi va a votare di confrontare se appaiono in qualche lista elettorale .

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.04.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento

oltre ad aver ceduto sovranità nazionale all'Unione Europea in materia agroalimentare, con il TTIP cederemo altra sovranità agli USA che ci imporranno i loro standards qualitativi alimentari, uccidendo il nostro mercato interno costituito da medie e piccole imprese e dell'indotto, perderemo altre migliaia di posti di lavoro con aziende che chiuderanno oppure cambieranno padrone che le delocalizzerà per produrre il made in Italy all'estero, pagando le tasse altrove.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 18.04.15 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tortosa, 100 agenti
ora rischiano grosso
per un "mi piace"


Linea dura della Polizia sui commenti al blitz alla Diaz. Nel mirino chi ha condiviso lo sfogo dell'agente su Facebook


INVITO TUTTE LE FORZE DELL'ORDINEA CLICCARE

"MI PIACE" O A FARSI PROPRIO LO SFOGO DI TORTOSA.


FATEGLI VEDERE COSA VUOL DIRE

NON AVERE AGENTI PER STRADA, VISTO CHE SONO

GIA' POCHI!

abc 18.04.15 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Buondi' blog
da un sondaggio effettuato in Olanda il 75% della popolazione e' contraria al TTIP.
Saluti..

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.04.15 11:17| 
 |
Rispondi al commento

I luoghi d'incontro per l'iniziativa Stop TTIP di oggi sono visibili qui, città per città in ordine alfabetico:

http://stop-ttip-italia.net/iniziative-18-04-2015/

marina s. 18.04.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Scusatemi se il mio commenta esula dal tema del post qui sopra.

Volevo permettermi di darvi un suggerimento. Ho notato come tutti i sondaggi più recenti diano il PD in leggera ma costante discesa e noi del M5S in leggera ma costante salita. Il mio suggerimento è questo: evitiamo il più possibile di festeggiare, di celebrare questi dati e di annunciare già vittorie improbabili. Credo sarebbe un gesto intelligente invece di vedere molti parlamentari pubblicare questi dati festanti. Poi abbiamo sempre criticato i sondaggi e nelle ultime due tornate elettorali non hanno previsto nè il nostro trionfo nel 2013 nè la cifra improponibile del PD l'anno passato, allora perchè ora sarebbero diventati affidabili.

E vi domando: presupponendo che queste cifre positive abbia una qualche fondatezza reale, avete ragionato su quali possano essere le cause? E di conseguenza come insistere su questa strada per salire e salire ancora di più?
Mi permetto di dirvi la mia opinione: in primo luogo i continui arresti e scandali che continuano a scoppiare smuovono un pò le coscienze di alcuni cittadini, non c'è dubbio. In ultima analisi Beppe Grillo non appare pubblicamente in Italia da fine Gennaio, quando ci fu la notte dell'onestà. Ed in contemporanea è aumentata, in maniera mirata e puntuale (e non spasmodica come prima delle europee) la presenza dei nostri in televisione. A me dispiace perchè vorrei sentire e vedere Beppe in tv e in piazza tutti i giorni 24h su 24, ma pensate che anche queste due mosse stiano influenzando positivamente l'opinione pubblica.

Infine attendo fiducioso e speranzoso la marcia a sostegno del reddito di cittadinanza: che sia qualcosa di gigantesco, enorme e straordinario. Mi piacerebbe vedere anche Don Ciotti in prima fila. Ed infne vi prego al prossimo Restitution Day dai il massimo della visibilità possibile a questo vostro gesto meraviglioso, c'è ancora molta gente che purtroppo ne dubita e non si rende conto di quanto danaro pubblico state restituendo!!

Il Disonorevole Commentatore certificato 18.04.15 11:08| 
 |
Rispondi al commento

sapete a che ora è a milano? tanto pomeriggio sono cmq là

Salvatore.93 Venuto (salvo fuck nwo), Dresano (MI) Commentatore certificato 18.04.15 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

febbraio 2014...non so se è superata la questione...

lettera di Jos Dings e Pieter de Pous

Signori, è un approccio piuttosto superficiale da parte del Financial Times quello di etichettare i critici del Transatlantic Trade and Investment Partnership come degli "attivisti contrari al libero commercio" (“No time to waste on transatlantic trade”, editoriale del 17 febbraio). Due esempi dovrebbero bastare a dimostrare che la controversia sul TTIP non riguarda tanto il commercio, quanto la legalità e la democrazia.
In primo luogo, la Commissione europea e gli Stati Uniti vogliono includere una clausola di "risoluzione delle controversie tra investitori e Stato". Ciò consentirebbe alle imprese di aggirare i sistemi giudiziari ordinari e citare in giudizio i governi direttamente, in collegi arbitrali speciali, per tutto ciò che ritenessero non essere un trattamento "giusto ed equo" - solitamente quella legislazione nazionale volta a tutelare l'interesse pubblico. Tali collegi arbitrali sono profondamente viziati. Il ricorrente - l'azienda - ha un 50 per cento di influenza su chi li presiede, e le decisioni dei collegi non sono vincolate dal precedente. L'arbitrato va bene per la risoluzione delle controversie contrattuali, ma non dovrebbe arrivare a giudicare la validità delle leggi.
In secondo luogo, l'UE e gli USA vogliono anche istituire un nuovo (ovviamente, non eletto) organo con il potere di esaminare tutta la legislazione che ciascuna delle due aree ha in corso di approvazione.
Entrambe queste iniziative scoraggiano fortemente i governi ad agire nell'interesse pubblico. Al contrario, allontanano il potere dai governi eletti, in direzione delle imprese e di regolatori e collegi arbitrali anonimi....

segue sotto

babblo 18.04.15 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dov'è che si firma contro questo abominio?

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.15 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Per la campagna stop TTIP, leggete anche qua

http://stop-ttip-italia.net/info/

marina s. 18.04.15 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grazie a questa politica italiota debole incapace di fare gli interessi nazionali perchè marcia fino al midollo e nella coscienza sta svendendo ai poteri forti multinazionali industriali e holding bancarie 3000 anni della nostra cultura agroalimentare per far posto alle schifezze preconfezionate, premasticate e predigerite di quel sistema capitalistico di stampo USA.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 18.04.15 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Scendiamo meno in piazza e andiamo di più in tv. Non facciamo "battaglie" perse alla Pannella e simili. La gente non la smuovete a firmare contro le multinazionali perchè sa che è inutile. O si governa, e allora si può tentare davvero di agire con profitto, o ci si riduce a sventolare un milione (?) di firme. Con quella carta ci si può ... fare coriandoli.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.15 10:40| 
 |
Rispondi al commento

O.T.Mamma li turki
Chiedo scusa per lo OT, ma non posso tacere. Stiamo assistendo ad una diatriba tra il governo Turco e Papa Francesco. Se questo é il modo di dare del governo Turco, penso che sia meglio che non entrino in questa Unione europea che già è così eterogenea come popoli e come intenti, sennò dovremmo apporre il cartello 'COMPLETO'.

giovanni f. 18.04.15 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lodevole iniziativa del M5S, ancora una volta una forza politica a mettersi realmente dalla parte dei cittadini.

Nelle prossime settimane, infatti, il Parlamento Europeo dovrà pronunciarsi su questo accordo che tocca i diritti dei cittadini e quelli del Pianeta e che rischia di farci respirare aria meno pulita e mangiare cibi meno sicuri.

Sicurezza alimentare, energia e clima, agricoltura e chimica sono alcuni dei settori principalmente a rischio. Dietro la scusa di un'armonizzazione delle norme sugli scambi commerciali, infatti, si cela la volontà di anteporre il mercato e gli interessi privati a quelli della collettività e apre ad una riduzione degli standard sociali e ambientali.

Subordinare l'ambiente e i diritti dei cittadini agli interessi degli investitori privati, consentendo alle multinazionali di far causa agli Stati è inaccettabile: mettere priorità sull'ambiente, la salute e i diritti e non agli investimenti di capitali!

Il TTIP è un crimine contro l'umanità!
Va fermato assolutamente...
Tra l'altro anche la famosa e indipendente Associazione Ambientalista "Greenpeace" ne sta denunciando fortemente la pericolosità con la seguente Campagna a cui siete tutti invitati a firmare:
http://www.greenpeace.org/italy/it/Cosa-puoi-fare-tu/partecipa/stop-ttip/?utm_source=GPita&utm_medium=news&utm_campaign=lancio_13042015

AMBIENTALISTI E CITTADINI ONESTI, TUTTI DALLA STESSA PARTE - CHE NON E' NE' A (FINTA)DESTRA NE' A (FINTA)SINISTRA - CIOE' DALLA PARTE DELLE STELLE!

Gianpaolo Belmare 18.04.15 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Ci vogliono invadere con immondizia di dubbia provenienza e con specie vegetali sterili non riproducibili, con mostri che siamo costretti a ricomprare ogni anno dalle multinazionali mericane. Con carni cresciute a botta di ormoni e cibi inquinati.
Un'offesa per il nostro popolo che ha sempre prodotto il meglio per quanto riguarda i prodotti alimentari e naturali , e che lo ha esportato in tutto il mondo,privandosene. Con tutte le arance che produciamo in Sicilia, dobbiamo importarle dalla Spagma, Marocco e Sud Africa. Ma andassero affanculo!!
VIVA L'AUTARCHIA!!!
CI STANNO FACENDO CHIUDERE TUTTE LE INDUSTRIE PERCE'FACCIAMO PAURA, PERCHE'POTREMMO ESSERE INDIPENDENTI E NON SOGGIOGATI DALLA GERMANIA E DA ALTRI.CAPISCI A ME.

giovanni f. 18.04.15 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Combattere contro il trattato TTIP
deve essere la priorità del movimento
Estendete a tutti l'informazione e rendetevi utili con l'esempio usando la sola arma che possediamo: Il potere d'acquisto

Rosa Anna 18.04.15 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Gramellini oggi parla di necessità di un "reddito da disoccupazione"..... già perché se lo avesse chiamato reddito di cittadinanza da Fazio avrebbe fatto brutta figura.
http://www.lastampa.it/2015/04/18/cultura/opinioni/buongiorno/indesitderati-jzRuJKzl8O9oKL0A61adYI/pagina.html

fran Commentatore certificato 18.04.15 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PUNTATA DI REPORT DA VEDERE

Nella pubblica amministrazione ci sono 48.000 dirigenti che incassano 800 milioni l'anno solo di premio di risultato. L'abolizione dei consigli provinciali invece ha fatto risparmiare allo stato soltanto 110 milioni di euro. Oggi la maggior parte delle province sono in situazione di predissesto finanziario e non riescono a garantire i servizi essenziali per la gestione delle strade, delle scuole e dell'ambiente, ma il ministro Delrio ai nostri microfoni afferma che le risorse basteranno. Con l'abolizione dei consigli provinciali sono i sindaci dei comuni che, senza alcun compenso, devono gestire le nuove province. La legge ha previsto anche il riordino delle funzioni, ma le regioni che dovevano riprendersi turismo, cultura, sport, sviluppo economico, formazione, centri per l'impiego, servizi sociali e protezione civile, hanno deciso di lasciarli alle province. Qualcuno non ha fatto bene i conti. Ci sono 20 mila dipendenti da ricollocare nella PA, ma non si sa quando e dove. Si è fatto in fretta a complicare la vita dei cittadini con nuove regole, quando ce ne sarebbe una che la semplifica e invece non si riesce a fare: parliamo dell'accorpamento annunciato, e mai realizzato, dei registri automobilistici dell'Aci e della motorizzazione civile.

ORA MI CHIEDO COME E' POSSIBILE DARE CERTI COMPENSI QUANDO UN POPOLO MUORE DIU FAME, COMPENSI CHE NON SONO IN RIGA CON LA MEDIA EUROPEA, NEMMENO CON I PAESI PIU' RICCHI D'EUROPA, E POI 48.000 MEGADIRIGENTI. QUANTO HANNO DATO IN CAMBIO PER AVERE TANTO ???
FORSE E' IL CASO DI FARLA FINITA CON QUESTA GENTE PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 18.04.15 09:26| 
 |
Rispondi al commento

e vadi.............

Er Caciara er mejo paraculo de Trestevere Commentatore certificato 18.04.15 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori