Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Euro, brrrr che paura

  • 316

New Twitter Gallery

7paure.jpg

Le 7 paure infondate sull'uscita dall'euro

1) Mutuo
I mutui verranno convertiti nella nuova valuta il giorno di uscita dall'euro, per chi ha il tasso variabile questo rimarrà comunque legato all'euribor e quindi stabile. Sul fronte dei mutui gli italiani ne beneficeranno.

2) Inflazione
Se pensiamo che i beni (casa, macchina, telefono) che vogliamo comprare scenderanno di prezzo non spendiamo e l'economia si ferma. Questo è quello che succede oggi con la deflazione. Un po' di inflazione è quindi necessaria a far girare l'economia. Dall'altro lato non deve essere troppo alta per non svalutare la nostra capacità di spesa. Questo non succederà perchè i prodotti italiani diventeranno più competitivi rispetto agli esteri e i prodotti che siamo obbligati a importare dall'estero (es. petrolio) hanno un impatto limitato sul prezzo finale (es. nell'ultimo anno l'euro si è svalutato di circa il 25% sul dollaro, ma le accise alte sulla benzina non hanno fatto vedere la differenza).

3) Conto corrente
Il conto corrente in euro verrà convertito nella nuova valuta. Ma come oggi uno può tenere conti in valute diverse nel suo conto in banca, la stessa cosa potrà fare dopo l'uscita dall'euro tenendo conti in dollari, euro, sterline, franchi e nuova valuta.

4) Titoli di stato
I titoli di Stato italiani saranno convertiti per il 95% nella nuova valuta (dato che per il 95% sono emessi sotto legislazione italiana e per cui ereditano la valuta nazionale). Lo Stato li pagherà e li emetterà nella nuova valuta. Visti i bassi rendimenti e l'alto rischio già oggi i titoli di Stato italiano non sono convenienti per il cittadino italiano.

5) Passaggio dall'euro alla lira
Il cambio probabilmente sarà 1 a 1 con la nuova valuta che poi si svaluterà un po'. L'effetto sui prezzi farà si che da subito probabilmente rimarranno uguali a quelli che vediamo oggi semplicemente denominati nella nuova valuta.

6) Aumento della benzina
La benzina è un falso problema in quanto la maggior parte del suo costo (64%) è dovuta alla tassazione. Le quotazioni internazionali del greggio e il rapporto di cambio incide solo sul 26% del prezzo. Se si aggiunge che il petrolio è ai minimi storici in questo periodo non sarà sicuramente un problema l'uscita dall'euro per questo aspetto.

7) Import: aumento dei prezzi dei prodotti importati
Questo problema, che esiste in particolare sui prodotti tecnologici, può essere risolto solo investendo in innovazione dopo la distruzione di aziende come Olivetti e il ridimensionamento di Telecom Italia. L’innovazione è l’unico modo per sviluppare il Paese, non certo rimanere nell’euro.Abbiamo storicamente sempre esportato e commerciato con i Paesi più vicini a noi, ma non perchè hanno l'euro, semplicemente perchè sono più vicini e la vicinanza geografica li rende i più facili con cui commerciare da quando c'era l'Impero romano.
Al contrario le esportazioni verso l'area euro sono in continua decrescita da quando abbiamo l'euro. Solo nel 2007 erano quasi il 60%, oggi meno del 50%. Le uniche aree in crescita per le nostre esportazioni sono quelle fuori dalla zona euro come evidenziato da studi sull'export italiano: "i mercati emergenti rappresentano attualmente la quota maggiore delle esportazioni, mentre la rilevanza dell’area euro si è notevolmente ridotta"

ARTICOLO: Lo spread è vivo e combatte con noi
ARTICOLO: L'Italia incatenata da Berlino e senza un Piano B, di Paolo Savona
ARTICOLO: Il nuovo nazionalismo tedesco

5 Apr 2015, 12:35 | Scrivi | Commenti (316) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 316


Tags: benzina, euro, fuoridalleuro, inflazione, M5S, mutui, paure, svalutazione, titoli di Stato

Commenti

 

Come si evita che alla semplice notizia di una uscita dall'Euro, tutti vadano in banca a prelevare i propri guadagni? Non per panico, ma per la semplice considerazione che prelevando i soldi (o in qualche modo tenendosi gli euro al posto delle lire) chiunque potrebbe guadagnare (o risparmiare dalla svalutazione se la gua rdiamo da un altro punto di vista). Le banche Italianesarebbero costrette a bloccare i prelievi per non vedersi saccheggiare?

Mariano Paniga 22.05.15 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
e pensare che siamo entrati nell'Euro perché l'Italia stava uscendo dalla SME e non avrebbe avuto speranze in futuro..

E Adesso come siamo messi.. peggio??

Tutta una farsa

Roberto 13.04.15 16:05| 
 |
Rispondi al commento

ADESSO devo dire che condivido in pieno l'uscita dall'euro anche se quando ci siamo entrati ce ne hanno dette tante che mi ero convinto pure io. purtroppo l'entrata nell'euro E' STATA GESTITA MALE PERCHE DA UN GIORNO ALL'ALTRO I PREZZI DEI PRODOTTI SONO RADDOPPIATI, ALTRO CHE AUMENTO, QUI C'E STATA UNA INFLAZIONE AL 100%. vorrei farvi un esempio per tutti: l'insalata costava 400 lire adesso costa 40 centesimi (veramente costerebbe 50 cent. ma per semplificare il concetto) cioe 800 lire ovvero il doppio, quindi se tornassimo alle 400 lire costerebbe la meta e quindi non solo spenderemmo la meta e potremmo vivere con i soldi che guadagnamo ma pensate a quanta merce potremmo esportare che costerebbe la meta e quindi grande aumento dei posti di lavoro ecc chi vuole puo guardarsi anche il MOLTIPLICATORE KEYNESIANO. ho dovuto semplificare i concetti per motivi di spazio ma spero di essere stato chiaro

aniello rescigno 12.04.15 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo...
l'errore bestiale e' stato accettare l'euro, tornare alla lira vuol dire per gli italiani PERDITE ancora piu' grandi .... come si cade si cade male...
Grillo, per star bene indifferentemente dal tipo di moneta che useremo e' MIGLIORARE la giustizia... Bisogna votare una legge che prevede che qualsiasi dipendente pubblico che commette un reato venga punito con la maggiorazione della pende del 500%.. Molti diranno che non e' democratico ma invce lo e'...
Nel codice penale italiano se uno da del testa di cazzo ad un pubblico ufficiale la pena viene raddoppiata quindi se si vota per le pene maggiorate pr i pubblici nessuno potra dire che la legge non rispetta la democrazia...

Paolo 12.04.15 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Non accenna a placarsi a Reggio Emilia la questione dell’appalto vinto dalla società del cugino del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio, allora sindaco della città, nel giugno del 2009. Il M5s, dopo avere letto l’inchiesta del Fatto (“Reggio Emilia, Delrio e quell’appalto da 140mila euro alla ditta del cugino“) sull’affidamento dei lavori di ristrutturazione della scuola dell’infanzia Allende, ha chiesto l’accesso agli atti. “Abbiamo scoperto” spiega il consigliere comunale del M5s Matteo Olivieri, “che il Comune era consapevole della piccola quota di partecipazione della funzionaria dell’ufficio gare, Enrica Montanari, alla società che poi si è aggiudicato l’appalto”. Come il Fatto aveva raccontato infatti la Delrio Bonfiglio & figli di Delrio Paolo Sas era amministrata dal cugino del sindaco Delrio, Paolo Delrio, che in qualità di socio accomandatario possedeva il 99 per cento della Sas. Mentre il restante uno per cento era intestato a Enrica Montanari. In pratica la funzionaria responsabile dell’unità appalti e contratti del Comune non era solo la moglie del titolare ma era lei stessa socia accomandante (senza poteri di amministrazione) con una quota minima.
http://www.giuliocavalli.net/2015/04/05/lappalto-vinto-cugino-delrio-organizzato-sua-moglie/

spia cellulare android Commentatore certificato 12.04.15 11:29| 
 |
Rispondi al commento

@ E’ Stata Trovata una SOLUZIONE PRATICA ai Problemi Sociali ed Economici dell’Italia.

@ Una Delle Proposte Più Votate Sul Sito Del M5S Per Uscire dall’EURO (Moneta Truffa Creata dalla BCE Per Indebitare gli Stati e Controllarli Politicamente ed Economicamente!!!) e Ottenere la Sovranità Monetaria il Più Presto Possibile, Affinchè Sia lo Stato Controllato dai Cittadini a Emettere la Propria Moneta Creando Ricchezza Economica e Sociale Per Tutti!!!

Si Tratta del Sistema Economico-Monetario della ME-MMT (Mosler Economics Modern Money Theory).

Iscrivendovi sul Sito del M5S da Questo Link Potete Votare la Proposta con il Simbolo della Stella Per Salvare Concretamente L’Italia:

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/10/immediata-uscita-da-eurozona-moneta-sovrana-applicazione-mmt.html

Diffondete e Fate Votare la Proposta, Per la Salvezza Dell’Italia e Degli Italiani!

Questa è un'Iniziativa Concreta e Pratica!

Ecco qui il sito ufficiale di divulgazione dei principi della MMT dove potete trovare tutti i video esplicativi a riguardo:

http://memmt.info/site/

Roberto s. Commentatore certificato 11.04.15 22:31| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo di uscire dall'euro perché prematuro, non abbiamo credibilita' a livello internazionale,abbiamo il primato della corruzione e un debito pubblico enorme.prima Grillo,deve aprire tutte le scatolette di tonno che ha promesso.FORZA M5S

silvio d'alessandro 11.04.15 21:08| 
 |
Rispondi al commento

egregio peppino hai perfettamente ragione ma, aimè, molti italioti, compreso quelli del movimento tengono a dire la loro pur di dimostrare che hanno pensiero autonomo e non preso in prestito da te...se andrà tutto male faremo come la grecia, ci rivolgeremo a Putin che attraverso la crimea, il mar nero e lo stretto del bosforo arriva nel mediterraneo, e non vede l'ora....e anche io....

aldo delli carri 11.04.15 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Tra le tasse occulte c'è ad esempio una cosa che può sembrare di poco conto ma che manifesta ancora una volta il volto da rapinatore di Renzi, e parlo di aver allungato a 30 anni il dover definire auto d'epoca, conosco tantissime persone che girano con macchine come me che il prossimo anno avrebbero compiuto 20 anni e quindi esentato dal bollo, ebbene questi esseri di infimo ordine del PD e company dicono che non hanno aumentato le tasse, questo è un esempio occulto di aumento.

giancarlo Busso 11.04.15 11:07| 
 |
Rispondi al commento

COME MAI AVETE COPIATO PAROLA PER PAROLA QUELLO CHE È STATO SCRITTO SUL SITO DELVFUORI DALL'EURO DALLA LEGA LOMBARDA , SENZA CITARE CHE SON STATE DETTE DA CLAUDIO BORGHI AQUILINI??? CHE FIGURACCIA DA CIOCCOLATAI AVETE FATTO !!! E COMPLIMENTI PER LA VOSTRA ONESTÁ INTELLETTUALE ANDATA A FARSI FRIGGERE!!!

Daniele Armiraglio 11.04.15 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che considerate solo uscire dall'euro perché è la cosa più facile scaricare tutto su una moneta e non sulla politica fatta dal dopoguerra in poi? Secondo me tutti i politici sono da mandare tutti a casa, anche voi del M5S (certo per ultimi, ma comunque a casa), perché nessuno si impegna seriamente a combattere i veri problemi del Paese: corruzione ed evasione fiscale. Mi volete spiegare come posso investire, se altri giocano slealmente?
Mi piacerebbe sapere come rispondete.
Grazie.

Matteo Da Ros 11.04.15 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto l'articolo non è convincente.

Janett Srougi 11.04.15 09:10| 
 |
Rispondi al commento

La verità capovolta che diviene Slogan!
Rispetto le opinioni di TUTTI, ma non si può leggere che certe FALSITA’ messe in circolazione da media +/- compiacenti vengono prese x VERITA’.
È facile mettere in circolazione IDIOZIE controllando tanti mezzi di informazione, RIPETERLE all’infinito e DIPINGERE una falsità x vera poi BEVUTA dal POPOLO, prima quello “fans” poi da TUTTI.
La storia delle 2000lire di PRODI è una IDIOZIA che non fa onore a CHI SOSTIENE.
Il cambio Euro/Lire come marco ecc non è stato determinato da nessuna persona fisica o Capo di Stato INFORMATEVI!
Per chi ha la memoria annebbiata, la conversione è avvenuta passando attraverso ECU nel 1998.
SONO STATI PRESI TUTTI I CAMBI DELLE VALUTE RISPETTO al Usd. Si è creato il paniere ECU.
Per ogni moneta una forchetta di cambio preso sull’anno per evitar speculazioni che per la Lira era 1927-1957.
Ciampi e Prodi andarono all’ultima trattativa x cambio ufficiale e strapparono 1936.27, facendo passare il concetto di pesare di più l’ultimo periodo.
I commenti dell’epoca, vedi giornali di Dic98, furono tutti positivi perché si strappò qualcosa in meno rispetto alla media. Questa fu la sopra valutazione di Prodi. Qualche Lira in meno x 1Euro.
Si fissò 1ECU=1.95 Marchi=1936,27 LIRE=0.76 USD
Il 01 01 1999 tutti i conti correnti in Lire furono convertiti in ECU.
L’Euro CARTACEO entrò in vigore il 01 01 2002 sotto il Governo Berlusconi, che all’epoca non obbiettò un sec sulla entrata nell’EURO.
I prezzi incominciarono a SALIRE x raddoppiare nel giro di mesi perché il Governo tolse l’obbligo di mostrare i doppi prezzi già alla fine di febbraio 2002 e fece 0 controlli.
La storia del cambio di “Prodi a 2000”, come del resto il golpe internazionale e il “Fuori dall’Euro”, sono Falsi Slogan opportunamente creati dall’ALTO e dati in pasto al POPOLO vs Giornali e Tv compiacenti.
Il problema non è stato il CAMBIO sopravvalutato ma bensì il contrario.
1Euro=1000Lire doveva essere per evitare il raddoppio ossia 2marchi=1000.

Simone B., Rimini Commentatore certificato 10.04.15 16:58| 
 |
Rispondi al commento

1 euro=1 lira...chi scrive questa scemenza è in malafede...chi ci crede è semplicemente un povero stupido...povera italia...cosa non si scrive per un pugno di voti

sonia raggio, roma Commentatore certificato 08.04.15 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

uscire dall'euro si puo'...ma per onesta' dovete dirlo che ci sarebbe un costo immenso...ridicolo poi quello che dice grillo sulla possibilita' di convertire anticipatamente il conto in USD o GBP...oppure di portare i soldi legalmente all'estero...nel caso di uscita dall'euro chi avesse tentato una via di fuga anche se legale sarebbe tassato dallo stato in maniera violenta...da qualsiasi governo...no...uscire come scrive grillo non si puo'...cento volte meglio affrontare insieme agli altri paesi europei le difficolta' e non cedere a questi populismi

sonia raggio, roma Commentatore certificato 08.04.15 20:15| 
 |
Rispondi al commento

il costo sarebbe altissimo...bisogna dirlo...una svalutazione mobiliare ed immobiliare a due cifre...risparmi di una vita sfumati...difficolta' nel rifinanziare il debito se non si denomina in USD o EUR...inflazione non controllata...tutto azzerato...difficolta' per almeno dieci anni...se non conoscete la materia tacete grulli miei

roberto rossi 08.04.15 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La nostra Costituzione, da al popolo, la sovranita della moneta, essa ci e stata tolta con inganno, da un gruppo di politici, burocrati, e personaggi del mondo della finanza e dei media, al soldo dei vari banchieri di turno.
Ed oggi, ci ritroviamo a dovere chiedere in prestito, con i dovuti interessi, il danaro, che serve per lo sviluppo di una economia, ad un gruppo di burocrati, sottostando a ricatti mafiosi.
La nostra Costituzione, prevede si la cessione di parti di sovranita, nell ambito di trattati, ma si parla chiaramente di equita e condivisione, cose che non mi sembra siano appartenenti a questa moneta.
E evidente che dietro c e una grande truffa, prima se ne esce meglio e.
Niente paura, potrebbe essere l inizio di una rinascita.
Tutto dipende da come si usa la moneta, se la usi per speculare, o per far crescere e sviluppare la nazione, puoi foraggiare imprese criminali, o puoi far nascere un tessuto industriale, ma prima di tutto devi averne la sovranita.
Auriti, ed alcuni altri, hanno gia portato avanti azioni legali per questo scippo compiuto nei co nfronti dell Italia, secondo me, a parte i referendum,, dovremmo intraprendere una serie di denunce collettive per "incostituzionalita", della maggior parte dei trattati firmati.
La battaglia sara lunga, speriamo di arrivarci,
Buona serata.

Giovanni Allegra 08.04.15 16:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Favorevoli o contrari all'uscita dall'Euro?
Sondaggio:
http://ditelavostra123.blogspot.it/2015/01/euro-si-euro-no.html

Antonino S., Genova Commentatore certificato 08.04.15 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro sig. Francesco Ragazzi, chi dice che il post di Beppe Grillo sull'euro fa acqua da tutte le parti non "fugge come una nullità" (ci sono moderatori in questo blog? Magari oltre alla pubblicità dare una scorsa a certi messaggi aiuterebbe...) ma semplicemente è andato a dormire perché l'indomani lavora.
Detto questo l'Argentina come caso non le basta, vada un po' a vedersi quali benefici sta portando alla Russia la crisi del Rublo e aggiunga che noi non abbiamo materie prime.
Il mio punto in sintesi è che così l'Europa non va bene, ma va migliorata, non bisogna uscirne.

Enrico Bonotto 08.04.15 06:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i pro euro non hanno argomenti, appena si pone una questione pratica si squagliano nella nullità. Eppure l'euro è il pensiero dominante sorretto da dogmi che farebbero impallidire la più rigida delle religioni monoteiste. Il debito è il nostro peccato originale, l'austerity la nostra penitenza per redimerci. Il fiscal compact è il nostro credo al 3% per alcuni o allo 0% per altri (eretici?). L'inflazione è il demonio e la spesa a deficit è il serpente tentatore.
L'umanità ha raggiunto capacità tecnologiche elevatissime. Oggi una sola persona è in grado di produrre cibo per centinaia di persone. Una sola persona può produrre beni, costruire case, soddisfare necessità di moltissime persone come mai nella storia. Abbiamo la contraccezione, possiamo perseguire il piacere senza prolificare in modo insostenibile. Abbiamo a portata di mano una conoscenza che solo la nostra pigrizia può ostacolare. Potremmo lavorare solo poche ore al giorno ed avere molte più comodità di quante ne godiamo ora. Eppure viviamo in una condizione che non è molto diversa dai nostri antenati medioevali, in una condizione di semi schiavitù che i nostri media ci convincono essere l'unico mondo possibile. I nuovi profeti sostengono che la crisi passerà e ci sarà crescita e benessere, bisogna avere fede e se non sarà quest'anno sarà il prossimo, bisognerà fare sacrifici, ma tempi migliori ci attendono.
Ora è tardi, andrò a dormire e domani forse tutti i miei incubi saranno cancellati, tutte le paure vinte, tutte le perplessità dipanate ed avrò ben chiaro che tutti i responsabili dovranno rispondere, dovranno pagare il prezzo della loro superbia, con gli interessi, così come ci hanno abituati nel gestire i loro turpi affari.

Francesco Ragazzi, Bergamo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.04.15 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Domanda per tutti quelli che "se torniamo alla lira si svaluterà subito del X %"
dove X può variare da 30 a 2000 a seconda del caso.

Come fa un paese industriale, che ha quindi necessità di esportare, a sopravvivere con una moneta cosi sopravvalutata?

Vorrei ricordare che con una moneta forte i prodotti venduti all'estero costano di più, mentre quelli importati costano di meno.

Francesco Ragazzi, Bergamo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.15 20:45| 
 |
Rispondi al commento

1 euro = 1 lira...apertura mercati 1 euro=50 lire...Grillo eri il mito ora sei solo ridicolo

filippo de rossi 07.04.15 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

neppure la grecia esce o vuole uscire dall'euro...questa dell'antieuro è una guerra populista sbagliata e non produttiva...siete peggio del regime di renzi...una immensa delusione

davide repetto Commentatore certificato 07.04.15 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sconvolto dai commenti CONTRO l'uscita dall'euro.

Riesco a spiegarmeli solamente come

a) Troll del PD (Cercate spartani su internet e fatevi una cultura)
b) EuroTroll della commissione (Pagati da brussels, esistono come pubblicato dall'inchiesta del Telegraph)
c) Ignoranti vari - Ne conosco qualcuno... sono quelli convinti che Renzi sta facendo ripartire l'italia. Gente che guarda la tv e abbocca a tutte le balle proferite dai burattini piddini.

Se posti PRO-EURO e non ti paga nessuno vuole dire che di economia non capisci nulla. Parola di 7 premi nobel per l'economia.

Tutto quello che ci hanno detto sarebbe successo lasciando l'euro è gia successo restandoci dentro. E tra poco, se non ci svegliamo, avremo anche la guerra.

Staff del blog: ripulitelo...

Enrico I., Rome Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.04.15 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perche' attaccare l'euro quando il problema sono siamo noi?...l'eventuale lotta di liberazione nazionale è una questione interna..l'euro non c'entra nulla...caro Grillo usciamo dall'euro e ci teniamo questa italietta?...quale è il senso di tutto questo?

davide repetto Commentatore certificato 07.04.15 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fate tanto i saputelli e allora lasciamoci strangolare lentamente da quest'euro a trazione tedesca! Osare, osare osare....sempre con dignità e a ragion veduta. Questa moneta è un fallimento perchè dunque non trovare insieme a tanti altri Paesi un rimedio?

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.04.15 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1)cambio 1 a 1 non possibile...i mercati lo punirebbero 2)spostare i soldi in conti USD impossibile non ci sarebbe il tempo ...Solo chi è in malafede oppure è ignorante in materia puo' scrivere od appoggiare il piano di Grillo...a voi la scelta

davide repetto 07.04.15 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il numero di castronerie che ho letto in questo post su una eventuale uscita dall'Euro è incredibile. Invito solo chi legge a dare un'occhiata a quanto successo all'Argentina negli ultimi decenni quando ebbe una crisi valutaria.

Enrico Bonotto 07.04.15 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo post dice un mare di fesserie ed e' solo un grande danno al lavoro dei deputati del cinquestelle. grillo falla finita di farti infinocchiare da casaleggio con le cazzate antieuropeiste . stai facendo solo danni come un padre rincoglionito che ha creato un figlio sano e che adesso cerca di rovinarlo bevendosi il cervello.

Roberto De Falco Alfano 07.04.15 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Cosa significa passaggio alla lira con rapporto 1 a 1 ?

francesco oliveri 06.04.15 23:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sovranità economica è fondamentale per un Paese e l'Euro ce l'ha tolta, perchè la politica speculativa europea dettata da un'unica nazione ha allontanato il sogno di un'Europa come gli Stati Uniti d'America.

M.P. 06.04.15 15:46| 
 |
Rispondi al commento

M5 STELLE E COALIZIONE SOCIALE DI MAURIZIO LANDINI UNITEVI E LA VITTORIA ALLE PROSSIME ELEZIONI E' ASSICURATA!

FederocK 06.04.15 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco come vogliono farci finire:

http://www.ilpiugrandesuccessodelleuro.it/

Ci mette un po' a caricarsi ma se avete un po' di pazienza è da vedere tutto.

Con l'euro lavoreremo un giorno di meno guadagnando come se lavorassimo un giorno di più 06.04.15 15:06| 
 |
Rispondi al commento

sorpresa pd,nei sondaggi ancora al 35 x cento.continua l'effetto ebete!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ma sono rincoglionito!

Prima avevo scritto che il mantra dev'essere un euro uguale una lira.

Come non detto scriverò quando sarò "roconnesso" con la mente.

Buona giornata.

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.15 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Sarò sintetico:
basta ritrovare se stessi!
Abbiamo perso la nostra sovranità!
Oreste ★★★★★

bannato ribannato, mondo Commentatore certificato 06.04.15 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Detto con la massima trasparenza ed onestà intellettuale: questo post non mi convince e non mi rassicura!

L'unica ragione per cui non voto M5S è proprio la posizione sull'Euro. Che la moneta unica sia strumentalizzata dalla Germania ed altri paesi è verissimo, ma la soluzione non è uscirne (se mai bisognava non entrare), ma cambiare le politiche dall'interno dell'europa.

Per il resto credo che il Movimento sia una vera speranza, un baluardo di onestà che farebbe un gran bene all'Italia.
Penso che se andasse al Governo si elimirebbe gran parte della corruzione che (purtroppo) c'è in Italia, e già questa "rivoluzione" ci porterebbe ad un risparmi che permetterebbe al Paese di negoziare in europa da una posizione di forza.

p.s.
buona pasquetta a Voi tutti!

Pietro M., Genova Commentatore certificato 06.04.15 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cancellare e bannare dal blog utenti iscritti è cosa ignobile specialmente se danno contributo attivo! Qualcuno voleva scrivere e rispondere al blog ma da qualche giorno se n'è uscito schifato. Dovete saperlo voi dello staff cosa state combinando e certamente non è cosa regolare. Continuate a mantenere solo i vostri stretti amici già scelti e vedrete che risultato.
Comunque come lui e tanti altri anche io sono contro l'uscita dall'euro, ma questo non si vuole capire. Inutile uscire di qua per entrare di là se ci sono sempre i soliti ladri a legiferare e manipolare il PIL! Ma forse c'è qualcuno che ha qualche recondito interesse e allora si spiega

Sauro 06.04.15 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ne dite di cazzate !!! una nazione come l'italia con rating bbb- per piazzare i suoi titoli deve dare almeno il 10% di interessi se non di piu' e con 2400 miliardi di debito pubblico facciamo gia' fatica a pagare 1.2% medio di interessi , a 10 volte di piu' saltiamo. sempre nelle cazzate che dite , l'inflazione salira' almeno al 20% perché noi importiamo tutto :gas , energia , persino gli alimentari e in valuta spazzatura nessuno ci vendera' niente . Se il vostro e' populismo facile per arraffare il voto delle donnine e degli ignoranti (che in italia sono la quasi totalita') allora avete ragione, ma se pensate seriamente a quello che dite , allora siete messi proprio male.

angelo 06.04.15 13:27| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

senza se e senza ma

mitocondrio 06.04.15 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Il Papa adesso striglia i potenti:
"Non restate inerti per i cristiani uccisi"
Papa Francesco chiede aiuto per quanti nel mondo sono "perseguitati e uccisi per il solo fatto di essere cristiani"

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 06.04.15 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona Pasquetta a tutti

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 06.04.15 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Salve voglio fare una domanda, perche' nella scelta della destinazione del 2 x 1000, ci sono tutti i movimenti e partiti ma non il movimento 5 stelle ? Avrei voluto destinarlo a voi

ernesto guevara 06.04.15 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

logico

sandro t., fiumicino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.15 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici del blog avete fatto una bella Pasqua ? Comunque da domani si ricomincia a lottare , noi con i commenti che cercano di aiutare i capi del Movimento a rendere la loro azione il più valida possibile , loro ( i capi ) a ideare strategie sempre più incisive nel combattere questa classe politica marcia . Pur essendo il primo partito uscito dalle ultime elezioni politiche siamo considerati poco : perchè ? Non ci siamo coalizzati come invece hanno fatto il PD e il PDL , il PD insieme a SEL prese il potere ! Con le classiche giravolte della politica nostrana il PD mollò SEL e si pappò tutto il premio di maggioranza ! Secondo logica e giustizia la vittoria era la nostra essendo sciolta la coalizione e , invece , non protestammo neanche ! Come non protestammo ai plateali brogli del'europee dell'anno dopo che ci derubarono della sicura vittoria . Quando ci saranno le prossime elezioni ( regionali ) cerchiamo di non fari fregare per l'ennesima volta .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 06.04.15 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Fuori dall'euro subito, è stato un bluff per l'Italia. Riprendiamoci la nostra sovranità e indipendenza altrimenti perdiamo tutto quello che l'intelligenza ha saputo creare ed esportare nel mondo.

giovanni de simone 06.04.15 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Sembra assurdo ma alla gente bisogna dire che un euro diventerà una lira, un centesimo di euro varrà un centesimo di lira.
Gli ignoranti gli basta sentire questo dopodichè ai più gli sta bene rimanere ignoranti su questo argomento perchè non si può sapere tutto nella vita.

Quindi il mantra dev'essere:
1 euro = 1 lira
1 centesimo di euro = 1 centesimo di lira

è la stragrande maggioranza degli italiani si sentiranno tranquilli, anzì avranno l'impressione di guadagnarci.

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.15 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... a già qui si parle dell`Euro l`altra fregatura data ai cittadini europei ... FUORI dall EURO prima che Vilhelm II ritorna per prendersi tutto quello che non si arraffò all`epoca.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Proposta:
quando i nostri portavoce parlamentari e non (Grillo e Casaleggio compresi) compaiono in TV secondo me dovrebbero avere a portata di mano semplici stampe ben leggibili (carattere verdana grassetto ad esempio) da far vedere durante l'intervista con I DATI ED I GRAFICI FACILMENTE E VELOCEMENTE LEGGIBILI della dura realtà (ad esempio dati crescita europea contro decrescita italiana, disoccupazione europea contro quella italiana nell'ultimo anno). colori nero su bianco ma anche giallo su bianco o bianco su rosso, per la migliore leggibilità e visibilità... magari in parte potrebbe servire contro la propaganda degli amici dell'a mio parere evidentemente amico del giaguaro non smacchiato... :)

Michele Borrielli 06.04.15 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Con il reddito di cittadinanza si toglie il potere del ricatto ai politici mafiosi. Non so se ve lo permetteranno..... non credo che la sacra cupola unita ve lo permettera. ... amenochè......

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace ma questa dell'uscita dall'euro non l'ho mai capita. Mi sembra che sia come cambiar marca di benzina per far andare meglio l'auto. Potrei capire se si volesse anche uscire dalla UE, avrebbe un senso.
In ogni caso non usciremo, casomai ci butteranno fuori.
Si potrebbe sapere quante firme abbiamo raccolto? Per la cronaca io o firmato per solidarietà.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.15 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti sollevao il problema del mutuo.
VERO che col cambio 1:1 sara´rinominato in lire.
VERO che la lira sara´svalutata e QUINDI il mutuo sara´svalutato.
Ma c´e´una differenza essenziale con la LIRA ANTE Europa.
ALLORA la lira era debole e gli interessi riflettevano la debolezza.
Si pagavano interessi del 25%, ma in quattro anni il valore del mutuo era dimezzato.
PERCHE´céra una cosa che si chiamava SCALA MOBILE, cioe´se i prezzi salivano anche i salari salivano.
POI l´hanno abolita.
RISULTATO: i prezzi salgono, la moneta si svaluta (l´euro ha perso il 40% del suo valore) MA i salari SONO GLI STESSI:
Ergo i prezzi delle case NON SI SVALUTANO, cosi´PURE I MUTUI.
Cosa succedera´a chi ha un mutuo di 100.000 euro su cui paga interessi del 3% quando avra´un mutuo di 100.000 lire con interessi del 10%?
ANCHE se la lira si svalutera´del 40%, il suo stipendio sara´LO STESSO.

Questo significa che ci raccontano un sacco di balle.
Il quantitative easing fara´calare il valore dell´euro, ma non aumenteranno gli stipendi e pensioni.
Mi dite come fa l´economia a ripartire se la gente guadagna MENO e i prezzi sono piu´alti?
Che finiscano lorsignori di prenderci in giro, perche´chiunque capisca pochissimo di aritmetica comincia a capire di essere fregato...
Cosa importa a me se la Ferrari vendera´il doppio di macchine?Non contatemi che aumentera´il numero di lavoratori, perche´ormai le macchine svolgono l´85% del lavoro...

Patrizia B. 06.04.15 11:39| 
 |
Rispondi al commento

per ulteriori info

http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro/come-uscire-euro/riprendiamoci-sovranita.html


http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro/materiali-attivisti/fai-il-tuo-banchetto.html

antonello c., pescara Commentatore certificato 06.04.15 11:36| 
 |
Rispondi al commento

BUONA PASQUETTA A TUTTI E FORZA MOVIMENTO5STELLE

pasquale caiello 06.04.15 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Eppure basterebbe un accordo tipo Russia-Cina.....epperchè no....uscita dalla nato

luis p., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In ogni caso occorre tener conto della reazione, a tutto questo, delle "istituzioni a delinquere"!

loris cusano 06.04.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno a tutti, oggi è pasquetta, rilassiamoci facendo un bel pranzetto in campagna(tempo permettendo). Alla lira ci penseremo quando l'Italia andrà in default a causa dell'euro(non penso che mancherà molto).

pasquale caiello 06.04.15 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

probabilmente il 95% delle paure umane degli italioti sono inutili e spesso create di proposito dalla propaganda di questi 4 soggetti

politici creatori di problemi di proposito.

giornalisti leccaculi della politica.

religiosi delle sette che predicano il pentimento.

venditori di prodotti di consumo disutili.

I religiosi lo facevano in passato e ora si sono dati una bella regolata però gli altri stanno facendo il massimo per rompere il caxxo al popolo.

VOI DA CHE PARTE STATE?

bruninbassin 06.04.15 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Sul cambio 1 a 1 avrei dei dubbi...
1000 Euro = 1000 lire??
Se.... solo nei sogni....
Qui Beppe hai toppato!!
Ce la faranno scontare ECCOME!
Ti diranno prendi il cambio di quando sei entrato nell'euro... sicchè
1000 Euro = 1.936.207 lire
e la prenderemo in culo un'altra volta
es. un paio di scarpe:
60 Euro = 116.176 lire
Solito magna magna del cambio se va bene il commerciante onesto arrotonda a 120.000 lire, quello furbo cambia il cartellino a 70 euro e mette 140.000....
Succederà nella totale indifferenza dei controlli dei prezzi e ci ritroveremo ancora + poveri...

marco G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.04.15 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A causa della crisi del dollaro abbiamo conseguenza fortissime sul costo del petrolio e le altre valute
Il rublo russo è stato tra quelli più colpiti ed adesso tutti i paesi in cui esiste una certa influenza russa sulla propria economia stanno subendo una forte svalutazione e c’è il forte rischio che questo comporti dal Venezuela, alla Nigeria fino all’Indonesia un grave aumento dell’instabilità sociale e politica.
Molti non capiscono perché il dollaro dovrebbe collassare dato che si sta rafforzando sulle spalle di tutti.Quando c'era la riserva aurea, è proprio nei momenti di crisi generale che l’oro è più forte e che quindi viene richiesto ed è proprio questo che fa saltare il banco e che porta alla bancarotta.Ora il dollaro ha il ruolo che prima era dell’oro, ma gli USA per crescere devono rovinare tutte le altre monete, ma la continua richiesta di dollari provocherà una grave deflazione interna ed essendo la società americana gravemente indebitata, inevitabilmente non riuscirà a restituire una valuta rivalutata dato che a malapena riesce a restituirla adesso.
Se il debito pubblico americano era garantito dal debito in dollari nel mondo, se quest’ultimo salta, anche il primo non è più coperto. E se la recessione è stata finora abbastanza sopportata in Europa, dove prima della crisi economica la diseguaglianza sociale era abbastanza mitigata quindi un suo incremento finora è stato ancora tollerato, negli USA dove la diseguaglianza è già a livello di Terzo Mondo e dove la tensione sociale è già ora alle stelle, l’austerità porterà una esplosione sociale mai vista.
Insomma la terza guerra mondiale è già iniziata.
E se gli USA l'hanno protratta fin qui imponendosi sulle valute nazionali, ora si beccherà tutte le conseguenze dell'esplosione immane della bolla del dollaro.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.04.15 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lira, rimembri ancora
quel tempo della tua vita normale,
quando serenità splendea
negli occhi ridenti degli Italiani,
e tu, inesauribile e sovrana
il riversar di schiavitù impedivi

Giusy Romano Commentatore certificato 06.04.15 10:40| 
 |
Rispondi al commento

L’accordo di Bretton Woods 1944,spinse i Paesi ad accettare il dollaro americano come valuta di riferimento mondiale.Questa fu la vera vittoria degli USA sul resto del mondo.Ogni dollaro doveva avere la sua contropartita in oro.Ma con Nixon la convertibilità dollaro/oro saltò,si passò a un sistema di cambi variabili,il dollaro rimase la valuta di riferimento grazie alla potenza militare ed economica USA
Così essi ebbero il grandissimo vantaggio di possedere una supervaluta che restava la base a livello internazionale negli scambi
Gli USA hanno usato questo vantaggio sia per sostenere la propria economia che nelle immense spese militari sia per sostenere il deficit della bilancia commerciale.Quindi hanno sempre vissuto al di sopra delle proprie possibilità grazie al dollaro,scaricando sugli altri le proprie necessità
Ecco perché il QE Usa è diverso da quello europeo
Quello americano non riguarda solo gli USA ma è globale,perché il dollaro è la valuta base del pianeta.Nel mondo oggi sono presenti 158 trilioni di debito in dollari.Il dollaro è in difficoltà perché Washington ha un debito pubblico di 18 trilioni e questo debito imprigiona tutto il mondo che ha 158 trilioni di debito in dollari.Se esplode il dollaro,esplode il mondo
Praticamente il debito pubblico americano è coperto dai debiti internazionali sottoscritti in dollari e la sua copertura è più di 8 volte superiore,per quello il dollaro non è crollato con il QE.Ora con la fine del QE,il dollaro torna a salire e negli ultimi 6 mesi la maggioranza delle valute mondiali si è svalutata nei suoi confronti e anche le materie prime
Conseguenze:il debito in dollari,salendo il dollaro,aumenta e diventa più difficile restituirlo ed essendo venuta meno l’iniezione di liquidità,manca il circolante in dollari necessario a pagare gli interessi interessi quindi tutti i paesi sono costretti a usare la propria ricchezza nazionale per pagare direttamente o indirettamente il debito in dollari rallentando la propria economia

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.04.15 10:37| 
 |
Rispondi al commento

BALLE SEMPRE BALLE. Siamo vicini al collasso. Ci mentono raccontandoci la balla che siamo alla fine del tunnel, che ci sono segni di ripresa, che i posti di lavoro aumentano... BALLE! GRANDISSIME BALLE!!! E in Italia abbiamo il ballista massimo: Matteo Renzi!
Ci mentono spudoratamente e la feccia dei media che ci intruppa il cervello ripete viziosamente le loro menzogne. Ci raccontano degli USA che avrebbero una ripresa (ma dove?) del 5,5% che, sommati al 62,7% di occupati, farebbe il 68, ma allora dove sarebbe finito il 32% di lavoratori che mancano? Semplicemente non sono conteggiati perché non iscritti nelle liste e talmente scoraggiati da non cercare più un lavoro.
E non dicono nulla del fatto che molti lavori sono assolutamente precari o che da anni i nuovi posti comportano mansioni e paghe molto più modeste rispetto a quelli persi, così che la domanda aggregata resta potenzialmente bassa
Ci raccontano la balla della Germania senza dirci del'esplosione dei mini job, lavori a orario ridotto e a paga da fame, e che è bastato stabilire che con 15 ore di lavoro mensile si è considerati occupati che subito gli indici di disoccupazione sono scesi.
E in Italia? Qui si considera occupato anche chi lavora una sola ora a settimana presso una ditta familiare,anche se non pagati.Per l’expò si può anche essere occupati senza prendere un euro e senza l’attività di famiglia.
Se poi i favolosi stipendi che discendono da tutto questo non sono in grado di far sostenere il Pil, basta aggiungere a questa misura anacronistica, la prostituzione, gli investimenti militari, lo spaccio di droga, il contrabbando.
Il povero cittadino viene stordito da questi NUMERI-BALLA come se questi esprimessero sempre un’incontestabile realtà.
Ma vi sembra serio un indicatore di PIL che conteggia il crimine con perfetta faccia tosta come se fosse un'attività di lavoro consentita????

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.04.15 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sul fatto dei prezzi rimane sempre da stabilire a quanto sarà fissato il nuovo cambio Euro/Lira. Per chi ha già un prestito/mutuo in essere non cambierà il tasso ma diventerà un mutuo contratto in divisa "estera" soggetto a fluttuazioni di cambio, e non è improbabile che possano diventare insostenibili. Altro discorso più lungo e complesso sarebbe da farsi per prestiti accesi ex novo e per i tassi sui titoli di debito statali o societari: questo dipende come si posizionerà economicamente il paese. Quindi, prima di uscire dall'Euro, come già evidenziato in altri post, sarebbe meglio cercare di ripulire tutto il resto, incentivare le aziende a produrre in Italia e recuperare denaro da altri settori al momento solo centri di costo inutili, il che probabilmente sarebbe già sufficiente a fermare il declino.

Paolo B. 06.04.15 10:11| 
 |
Rispondi al commento

In merito al passaggio dall'euro alla lira credo che nemmeno gli economisti abbiano certezze pro e contro, figuriamoci quindi se deve decidere un cittadino ignorante in materia (come me!).
Questa proposta, che va approfondita mediante CONTRADDITTORI fra "esperti" in rete, TV, radio ecc., si deve inscrivere in un programma complesssivo sul rilancio dell'economia, dell'agricoltura, della piccola e media impresa, sulla tassazione e la lotta"vera" all'evasione, sulle pensioni, sul lavoro, la scuola, la sanità ecc.
Tutti questi temi vanno chiariti SUBITO E BENE, sennò la gente acclama Grillo, ma poi si "rifugia" nelle "certezze" di Renzi (v. 80 euro!!).Il M5S sarebbe in grado di governare in una situazione mondiale così complessa? E riguardo alla politica estera, all'immigrazione al pericolo ISIS ecc. qual è il programma del movimento? E sulla riforma della giustizia, quali idee e programmi?
Vogliamo il CAMBIAMENTO ma con le idee più chiare possibili, perchè la grande rivoluzione promessa in grecia, sembra essere un flop......

Serenella F., Roma Commentatore certificato 06.04.15 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi viviamo in un mondo dollarizzato dove gli USA la fanno da padrone,non sono soggetti alle stesse fluttuazioni finanziarie che colpiscono le altre valute,possono ordinare che il petrolio sia pagato in dollari,possono costringere i Paesi del mondo a tenere il dollaro come base aurea, possono fregarsene se la loro economia va male senza riversare gli effetti sul dollaro
E' un vero predominio finanziario che ha costituito una dittatura valutaria sul mondo e che non ha nessuna ragione d'essere,se non l'usurpazione di chi pone regole agli altri senza porle a se stesso
Il debito globale in dollari degli USA ha continuato ad aumentare arbitrariamente contro ogni dettato economico o finanziario ma alla fine questa gigantesca bolla esploderà
La crisi di cui soffriamo letali conseguenze è stata innescata a tavolino proprio dagli USA nel 2008 (che hanno depresso l'Ue proprio con le ricette fallimentari del Fm,così come avevano già fatto con l'America latina,ordinando da noi leader o ministri pro neoliberismo come Monti, Letta,Renzi,Padoan,Poletti).E le politiche disastrose dell'euro sono la conseguenza del tentativo di stare a galla degli USA a spese nostre
Da quando la crisi economica del 2008 ha costretto gli USA a ricorrere al QE per sostenere la propria economia,si è capito che il dollaro correva verso la sua fine,che il collasso era imminente e che il dollaro sarebbe stato sostituito dall’oro o dallo yuan.Ora il QE è finito.Obama mente annunciando una falsa ripresa del 5%(mentre nei fatti i consumi scendono e il tasso di occupazione cala dal 62,8 al 62,7%).E' una sceneggiata che contrabbanda per nuovi posti di lavoro anche chi lavora una sola ora la settimana e gratis e dove i nuovi occupati sono 126.000 al mese quando ce ne vorrebbero 200.000 per tenere l'occupazione stabile
Da noi Renzi fa lo stesso e rivende come nuovi posti di lavoro chi ha cambiato tipo di contratto e per aumentare il PIl ci mette dentro prostituzione e criminalità organizzata,armi e droga!!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.04.15 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prevedere e guidare gli eventi finanziari, è fondamentale per e gangs di speculatori senza scrupoli.
Siamo entrati nell'euro, governati da gangs che si sono arricchite a dismisura.
Se usciamo dall'euro, governati dalle stesse gangs;
LORO, si arricchiranno ancora e NOI, lo prendiamo nel culo un' altra volta.
LORO,da tempo,hanno acquistato oro e dollari. Nella notte tra venerdì e sabato, bloccheranno tutti i conti correnti, poi, stamperanno moneta e dopo 20giorni, trasformeranno i nostri conti da euro in nuova moneta: 1 euro, 1.000 lire.
I LORO EURI, portati all'estero, varranno il doppio ( l'euro, rimarrà valido in tutto il resto dell'europa), e si ricompreranno immobili ed aziende a metà prezzo.
Et voilà.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 06.04.15 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PAURA DELLA SVALUTAZIONE DELLA NUOVA LIRA ???

E cosa sarebbe il Quantitative Easing della BCE se non una SVALUTAZIONE MONETARIA ?

Corrado Allegro, Verbania Commentatore certificato 06.04.15 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fra tutte le proposte del m5s quella del ritorno alla lira e' quella che convince meno: i mutui tornerebbero a salire, nel 2001 viaggiavano intorno al 6/7%.la svalutazione continua ci riporterebbe al buco cantato da Celentano,torneremo a ricomprare i cessifiat che per lo più' vengono prodotti in polonia.Avanti con la lotta ai privilegi delle pensioni d'oro con gli sprechi nella pubblica amministrazione e la fo
Le spesa militare ,solo sbattendo il debito pubblico si potrà' dare un reddito di cittadinanza

fausto made 06.04.15 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottimo POST ... peccato che TUTTO andrà a finire nel "cestino " ( come quello contro il Finanziamento Pubblico , Acqua , ecc. , ecc. .)

MORALE n°1 ::
Quando cominceremo a vedere i piccoli e medi imprenditori e gli operai SVIZZERI a fare la fila per venire in Italia ad aprire o a lavorare
... allora potremo dire che l'U.E. è cosa buona e giusta ;
in verità questo fatto non si verificherà MAI !!!

Fin quando ci sarà il PD & i suoi amici di merende al POTERE saremo sempre una colonia della Germania e SCHIAVI del Potere Bankario Internazionale (FMI & c. ).

MORALE n°2 :
con ""l'Italicum "" , la Riforma del Senato, delle Province e
il monopolio di fatto della RAI e dell'Informazione in generale
il PD si è blindato il potere ed
ha emarginato completamente l'unica vera opposizione (M5S.) , poi il Governo andrà avanti con IL PILOTA AUTOMATICO !!

Ammesso e non concesso che il Referendum sull'Euro
& sulla Sovranità della Monetaria andrà a buon fine ( a parte Che i Referendum li vince Chi ha in mano l'Infomazione e le Istituzioni... cioè il PD ) il Governo non accetterà MAI nè di uscire dall'EURO e nè di riprenderCi alcuna Sovranità Popolare o Nazionale !!!

Lino Viotti Commentatore certificato 06.04.15 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Intanto lo spauracchio grecia viene momentaneamente allontanato

"La Grecia rimborserà il Fondo Monetario Internazionale il prossimo 9 aprile, come previsto. Christine Lagarde incassa le rassicurazioni del ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, volato a Washington, dove nelle prossime ore incontrerà esponenti del Tesoro americano."

mentre i rappresentanti europei fanno pressione per un ricambio di governo (sai che novita')

"L’idea che circolerebbe è quella - mette in evidenza il Financial Times - che Tsipras formi una nuova coalizione con il tradizionale partito di centro sinistra Pasok e con il nuovo partito di centro sinistra To Potami, contro cui si è battuto nelle elezioni di gennaio. «Tsipras deve decidere se vuole essere premier o leader di Syriza», afferma un rappresentante europee con il Financial Times. «Questo governo» in Grecia «non può sopravvivere», aggiunge un rappresentante di un ministro dell’Economia dell’area euro."

http://www.ilsecoloxix.it/p/economia/2015/04/06/ARQE6r2D-lagarde_varoufakis_rimborsera.shtml

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 06.04.15 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Si demonizza tanto l'uscita dall'euro quando è proprio l'euro che ci massacrerà fino alla morte totale
Per gli investimenti attuali in bond le previsioni sono molto cupe.Bisogna togliere i soldi dai bond e metterli in beni reali(immobili) perché il mondo finanziario tra poco punirà duramente proprio i bond
E' ridicolo che Renzi si vanti della riduzione del costo del petrolio,lui non c'entra affatto La crisi ha fatto scendere la richiesta di petrolio e il suo prezzo è calato riducendo il flusso di petrodollari che era di 375 miliardi di dollari l’anno.I Paesi esportatori che prima compravano titoli ora li venderanno per 90 miliardi di dollari(nel 2013 comprarono bond esteri per 123 miliardi di dollari)
La sola Russia ha venduto asset finanziari e obbligazioni estere per 13 miliardi di dollari nel solo mese di febbraio.Anche la Cina è diventata venditrice netta di bond esteri via via che la fuga di capitali dalle sue banche si accelerava
La liquidazione delle riserve di valuta estera comporta una stretta monetaria a meno che non intervenga una compensazione.La Cina ce la può fare ma la Russia no e nemmeno il Brasile. Dovranno tagliare i tassi di interesse e se lo fanno andrà peggio per tutti
I 60 miliardi di QE di Draghi tamponano un po' ma non possono durare a lungo
La Fed dovrà aumentare i tassi e la botta arriverà da giugno
e appena lo farà diminuirà il valore dei bond sul mercato
e sarà un casino per tutti
Pensateci!
Nei problemi ci siamo già ora,senza lo spauracchio dell'uscita dall'euro(pompato solo dalla propaganda pro neoliberismo che fa gli interessi dei finanzieri)
L'uscita dall'euro è solo una possibile e tardiva salvezza.E può essere la molla che crea un effetto domino, intanto unendo tutti i paesi mediterranei, poi forzando la Bce e la Commissione europea a sganciarsi dalle politiche fallimentari del Fm e a ristrutturare l'Unione europea su basi radicalmente diverse

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.04.15 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Questo non è un post, è un bignami di "Macroeconomia for dummies" ed il sottotitolo corretto dovrebbe essere "Soluzioni semplici per persone semplici". Tra l'altro la Lega potrebbe chiedervi i diritti d'autore: http://www.bastaeuro.org/libro/

PS. Non voto PD/PDL-FI/LegaNord

Super Pippo Commentatore certificato 06.04.15 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Impossibile contestare tutte le manchevolezze di questo intervento. Mi occupo solo della più evidente.
Le banche italiane ospitano i nostri risparmi, attualmente nominati in euro, e sono tenute a restituire euro, quando richieste. Il fatto di restituire altro che euro, o euro ma non nella misura dovuta, ha un nome e si chiama "fallimento".
Simile la situazione dello stato, indebitato in euro. Il fatto che rimborsi lire ha lo stesso nome.
Quanto sopra è una ovvietà. Qualunque debitore in sterline d'oro potrebbe pretendere di restituire pizze di fango. Assurdo.
Purtroppo le procedure fallimentari sono di gran lunga più drammatiche di come l'intervento le descrive.
Il debitore, nel medesimo istante in cui si professa insolvente, deve interrompere ogni pagamento, per evitare favoritismi.
La lira non sarebbe nemmeno scambiabile, perché se lo fosse il 20 lo perderebbe nei primi tre minuti di contrattazione.
Un disastro.

Marco Di Mattia 06.04.15 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è in fin dei conti la moneta euro in se, ma come cazzo viene gestita e da chi...
Viene gestita malissimo quindi meglio uscirne da questo obobrio di moneta e di poteri forti..
I partiti politici italiani lo sanno benissimo, Renzi in primis..Ma purtroppo non si ha il coraggio di sollevare seriamente e con continuità il problema in Europa, perchè si temono le reazioni della commissione europea prima e del mercato poi..insomma una forma di ricatto ai Paesi membri dell'Unione europea...il caso Grecia fa scuola..o pagate i debiti o non vi lasciano senza soldi (euro)...i cittadini greci intanto possono pure finire in mezzo ad una strada--
Sono dei deliquenti sotto le fattezze di uomini potenti stimati e competenti in materia..sfruttano i dubbi e le paure della gente semplice per esercitare un potere enorme che spesso va contro gli interessi delgi Stati membri..gli elettori competenti ed equlibrati del PD se ne rendano conto una buona volta e non si mettano i paraocchi per far finta di non vedere o capire cosa sta succedendo..i cittadini greci in mezzo ad una strada sono una realtà, le difficolta di molti ( ma nn tutti) gli Italiani anche..questi fatti sono veri..non certo demagogia di Grillo--

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Tutto ok. Analisi obiettiva e ben considerata. Rimane da fare il " duro lavoro" sugli scettici,questo è possibile lavorando tutti i giorni sull'individuo nel tessuto sociale. Grazie a tutti per l'ottimo lavoro.

franco desiderio 06.04.15 09:27| 
 |
Rispondi al commento

FUORI DALL'EURO
Concordo pienamente, bisogna uscire dall'euro.
Poco importa se l'articolo ha attinto da Lega Nord o altri. Le cose giuste sono patrimonio di tutti.
Per chi vuole approfondire cito anche Alberto Bagnai e sui due libri: "Il tramonto dell'euro" e "L'italia può farcela".
E' vero non si esce dall'euro con un referendum, ma bisogna aumentare il livello di consapevolezza che è necessrio uscirne, troppi hanno ancora paura. Non sarà una passeggiata, ma restare dentro l'euro è morte certa per l'economia italiana.

Claudio T., Verona Commentatore certificato 06.04.15 09:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli studi sugli "Export italiani" non sono esatti, manca una voce fondamentale che è il Turismo.

Il turismo, pur essendo "consumato" sul territorio nazionale, è in realtà un'industria d'esportazione.

Avere una moneta debole significa attirare milioni di persone da tutto il mondo e la nostra materia prima [arte, paesaggi, gastronomia, sole , mare, montagna] è inesauribile.

Una moneta debole, in un paese come il nostro, a vocazione turistica, non potrebbe che far bene all'economia.

Corrado Allegro, Verbania Commentatore certificato 06.04.15 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.bastaeuro.org/libro/files/mobile/index.html#1 ....Grillo ma hai letto il manuale del professor Borghi Aquilini? ....almeno citalo....per correttezza!!!....copi dalla Lega? ....allora meglio votare loro!

Marco Boffelli 06.04.15 08:55| 
 |
Rispondi al commento

La macroeconomia sembra ormai diventata una raccolta di luoghi comuni infondati ma opportunamente propagandati

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 06.04.15 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Giulio Cavalli
10 h ·

Non accenna a placarsi a Reggio Emilia la questione dell’appalto vinto dalla società del cugino del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio, allora sindaco della città, nel giugno del 2009. Il M5s, dopo avere letto l’inchiesta del Fatto (“Reggio Emilia, Delrio e quell’appalto da 140mila euro alla ditta del cugino“) sull’affidamento dei lavori di ristrutturazione della scuola dell’infanzia Allende, ha chiesto l’accesso agli atti. “Abbiamo scoperto” spiega il consigliere comunale del M5s Matteo Olivieri, “che il Comune era consapevole della piccola quota di partecipazione della funzionaria dell’ufficio gare, Enrica Montanari, alla società che poi si è aggiudicato l’appalto”. Come il Fatto aveva raccontato infatti la Delrio Bonfiglio & figli di Delrio Paolo Sas era amministrata dal cugino del sindaco Delrio, Paolo Delrio, che in qualità di socio accomandatario possedeva il 99 per cento della Sas. Mentre il restante uno per cento era intestato a Enrica Montanari. In pratica la funzionaria responsabile dell’unità appalti e contratti del Comune non era solo la moglie del titolare ma era lei stessa socia accomandante (senza poteri di amministrazione) con una quota minima.
http://www.giuliocavalli.net/2015/04/05/lappalto-vinto-cugino-delrio-organizzato-sua-moglie/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.04.15 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Felici come agnelli a Pasqua
Di ilsimplicissimus

https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/04/05/felici-come-agnelli-a-pasqua/La notizia di Pasqua è che l’economia Usa sta subendo un rallentamento imprevisto, almeno agli occhi dei fabbricanti di luci artificiali per tunnel, con una creazione a marzo di nuovi posti di lavoro inferiore del 50% alle attese (126 mila contro i 254 mila sperati). Non si tratta di una frenata improvvisa, ma di un ulteriore rallentamento dopo un gennaio e un febbraio rivisti al ribasso rispetto ai primi dati grezzi comparsi sui media: qualcosa che testimonia del fatto che la crisi è ormai endemica e che non appena si accenna a diminuire il quantitative easing della Federal Reserve subito si ha un contraccolpo.

A scanso di equivoci è bene dire che rispetto alla popolazione e al livello di immigrazione degli Usa il numero di nuovi posti di lavoro necessari a tenere fermo il tasso di disoccupazione è intorno ai 200 mila al mese. Ma sarebbe anche bene dire che il tasso di disoccupazione ufficiale è soltanto un modo per distorcere la realtà, il che davvero non stupisce, visto che in entrambe le sponde dell’atlantico la risposta principale alla disoccupazione crescente è stata di natura statistica, così come al degrado ambientale si fa spesso fronte semplicemente aumentando i livelli di tolleranza.

Così se è vero che il tasso di disoccupazione rimane al 5,5 % e il tasso di occupazione è sceso di pochissimo, dal 62,8 al 62,7%, è altrettanto vero che questo panorama costituisce una lucida, consapevole e completa alterazione della realtà. Innanzitutto balza agli occhi che il 5,5% di disoccupati più il 62,7% di occupati, fa il 68, 2% della popolazione in età di lavoro: dov’ è finito il 32% che manca? Semplicemente non è conteggiato perché non iscritto nelle liste e talmente scoraggiato da non cercare più un lavoro. Ma non basta: la statistica, su ovvio input politico, considera come occupato anche chi svolge un lavoro retribuito per una sola o

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.04.15 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che l'uscita dell'euro non è la priorita numero 1
E certamente un fatto che ha sempre innescato argomentazioni, se vogliamo discussioni popolari di cui si nutre la politica, ma nient'altro.
Il prof. Giacinto Auriti denunciò la banca d'Italia in tempi poco sospetti rispetto all'entrata dell'euro. Era l'8 marzo del 93, all'epoca l'argomento era tutt'altro che popolare, quindi non era pane per la politica cosidetta tradizionale.
L'Italia dell'euro ha il diritto di signoraggio sull'emissione delle monete http://lists.peacelink.it/conflitti/2006/02/msg00012.html come l'Italia della lira.
Nel nostro pianeta, ci sono piccoli esperimenti, che dimostrano che si può vivere accreditando la moneta anzichè addebitarla. Vedi Guernsey.
Concludo che, considerata l'offerta politica italiana, il M5S rappresenta la migliore, ma anch'egli ha bisogno di nutrirsi con argomenti popolari ma non fondamentali.

Angelo CT 06.04.15 06:58| 
 |
Rispondi al commento

Avete preso il treno no-euro molto in ritardo....ora almeno date credito a coloro che hanno iniziato e da cui avete preso pari pari molti contenuti (Claudio Borghi in questo caso) ed Alberto Bagnai (in molti altri). Condividere una idea/battaglia anche se con un avversario politico e` cosa onorevole. Inoltre,un giorno in caso di vera uscita, avrete bisogno di molte persone, e sopratutto le due che ho citato poco sopra.

V. Montemezzani 06.04.15 05:09| 
 |
Rispondi al commento

Citate Claudio Borghi (Lega Nord),
da cui avete attinto a piene mani!

Guarda caso dimenticandovi di dire che il referendum sull'euro è solo un inganno per restarci.

Alessandro Ricoveri 06.04.15 03:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che sul fronte dei mutui, a dire che gli italiani ne beneficeranno, ci sarebbe da andare coi piedi di piombo. Che il cambio 1 a 1 con la nuova valuta idem. Che poi si svaluterà solo un po pare l'azzardo più grosso da sostenere. Mio pensiero personale...


In merito all'€uro, io faccio codesta proposta, come dopo vi spiego.
1°) tutti ci ricordiamo che con l'arrivo dell'€uro abbiamo subito una doppia fregatura, che è la seguente: tutti i prezzi di tutti i prodotti e delle utenze sono raddoppiati, ciò che costava millelire divenne un €uro cioè quasi il doppio del suo valore precedente.
Commercianti e grossisti si sono arricchiti approfittando di tale finto disguido del governo Prodi.
2°) invece stipendi, buste paga e pensioni sono state dimezzate, quindi tutti gli altri cittadini si sono improvvisamente impoveriti del 50%. Ciò che io invece, proporrei è il recupero di quella perdita con il raddoppio delle pensioni de degli stipendi per pareggiare quanto ci è stato truffato con passaggio all'Euro. A parte ciò, finché in Italia vige la corruzione istituzionalizzata, possiamo cambiare la moneta ma saremo sempre fregati, questi signori che ci amministrano ci fregheranno sempre. I soliti grandi evasori continueranno a guadagnare meno dei loro dipendenti, si faranno ancora le grandi opere dove grazie al trucco delle varianti in corso d'opera si arricchiranno sia i politici che le imprese mafiose dove appaiono i loro prestanome, di ciò vedo che la magistratura finge di non accorgersi: ogni opera abbandonata è una truffa allo Stato! Gli intrallazzi che già conosciamo ci saranno ancora finché un sistema politico come quello attuale. Finché l'onestà non tornerà di moda non c'é Lira che possa guarire l'economia degli italiani che dovrebbero prendere coscienza della loro dignità e dei loro diritti che invece stanno per essere definitivamente cancellati dai soliti noti.

Stefano 06.04.15 00:30| 
 |
Rispondi al commento

La mia paura è di prenderlo in culo una seconda volta.
E vi spiego il perché:
- nel passaggio Lira -Euro, quando guadagnavo due milioni di lire al mese, il mio stipendio è rimasto uguale (1.033 € al mese), ma è come se si fosse dimezzato, perché, infatti, i prezzi al consumo sono raddoppiati;
- adesso, che guadagno 1.400 € al mese, i prezzi forse resteranno inalterati, ma il mio stipendio sarà dimezzato, passando da 1.400 € a 1.400.000 lire al mese il che equivale a un seconda inculata. Ecco perché non ho ancora firmato per il referendum.

AngeloS. 06.04.15 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Una, forse, sicuramente l'abbiamo.
L'altra l'abbiamo, forse, sicuramente persa per i marciapiedi del consumismo, la coscienza di classe.

Giovanni Faraon Commentatore certificato 06.04.15 00:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italiani, come fummo, così saremo:https://youtu.be/fCkSB1i5NEo

Giovanni Faraon Commentatore certificato 05.04.15 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sembrò tutto come oggi:https://youtu.be/wi0PvhE3KKk

Giovanni Faraon Commentatore certificato 05.04.15 23:37| 
 |
Rispondi al commento

PD = SETTA

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 05.04.15 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FINALMENTE UN Pò DI CHIAREZZA

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 05.04.15 22:47| 
 |
Rispondi al commento

vi do questa notizia -eeeeeee
-------------------------------------------
Tsipras vola a Mosca. Il Cremlino ha confermato oggi la riunione a Mosca, prevista per il prossimo 8 di aprile, tra il Presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro greco Alexis Tsipras. “Si affronterà un ampio ventaglio di temi relativi alla cooperazione bilaterale in ambito commerciale, culturale, umanitaria e di investimenti”, ha reso noto il Cremlino in un comunicato.
Il premier greco ha anticipato di un mese il suo viaggio a Mosca, dove tornerà comunque per le celebrazioni del 70esimo anniversario della Vittoria durante la Seconda guerra mondiale, il 9 maggio.

Lo speciale sulle sanzioni
Putin e Tsipras, che di recente ha criticato le sanzioni occidentali contro la Russia legate alla questione ucraina, affronteranno anche temi di carattere internazionali. La visita del leader greco è stata preparata in settimana dal ministro greco dell’Energia, Panayotis Lafazanis, che ha puntato sulla cooperazione energetica con la Russia, organizzando anche un incontro con il collega russo dell’Energia e il presidente di Gazprom.
Lafazanis si è detto convinto che questi contatti creeranno nuovi impulsi nelle relazioni greco-russe “in questi tempi di crisi in Europa”, e “contribuiranno alla stabilità e alla sicurezza, migliorando le relazioni economiche e politiche in tutta la regione”.
----------------------------------------
......la rete non serve a queso.....

franco red, palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.04.15 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Su dai, "stiamo sereni" che ruby e' la nipote di mubarak e che, alla villa del pregiudicato condannato per frode fiscale a danni nostri, le giovini donzelle ci andavano perche' il pregiudicato stesso era il loro "magnanimo paparino", cosa volete che siano 15-20 mila euro regalati da tal soggetto, e' come se un lavoratore da 1000 euro al mese desse 0,10 euro ad un mendicante (il gentil gesto non lo manderebbe certo in rovina).
Questo non perche' lo penso o lo scriva io qui, ma perche' lo ha sentenziato la Suprema Corte di Cassazione italiana.

mario 05.04.15 22:15| 
 |
Rispondi al commento

A me non è mai piaciuto fare il "furbo" ... ho sempre cercato, nel mio piccolo, di fare le cose come si deve ... e le poche volte che mi sono distratto o allargato, pensando di essere più sveglio degli altri, mi hanno aperto in quattro :)A sensazione il raggruppamento, essere in tanti ... dovrebbe, almeno da battages subliminale ... portare delle economie di scala, potere contrattuale, contare, avere peso. Nella mia ingenuità le non frontiere, la moneta unica, sono un valore ... forse romantico ma ... per il quale, forse, vale anche lo scopo di vivere ... tanti anni or sono con la mia utilitaria attraversai l'Europa ... senza che mi fermassero alle dogane, senza che mi chiedessero la carta di identità ... ed era poco dopo le ispezioni corporali per accedere, uscire dai paesi dell'Est europeo ... e quell'arbanella dei residui delle monete degli stati sovrani che ora... ogni tanto perdo nel marcar palla sul campetto da golf, con noncelato piacere ... senza frontiere ed orpelli tutti uguali nel confronto delle diversità, senza enclaves ... che ho rifiutato appena ho avuto un minimo di indipendenza. 0,01 cent ;)

Paolo B. 05.04.15 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Il cialtrone fiorentino ha detto:" che le cose stiano andando meglio si vede già facendo un pieno di benzina". Come se il ribasso del prezzo dei carburanti fosse merito suo.
CHE VENDITORE DI FUMO !! E che imbecilli gli italiani che si fanno infinocchiare da cotanto buffone.

King Tut Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 05.04.15 21:49| 
 |
Rispondi al commento

ahhhh...come vorrei ritornare da un amico che vendeva scarpe....mi costavano 50.000 lire!
Oggi ha chiuso...chissà perchè?!
Prima della chiusura le stesse scarpe le vendeva a 50 eurini!
Credo che sia per questo che ha chiuso.

ps: ho sentito il bomba: gli italiani hanno già fatto troppi sacrifici!
Non aumenteremo le tasse!
mavaffanculo te e chi ti da il voto!
Oreste ★★★★★ ^.^

bannato ribannato, mondo Commentatore certificato 05.04.15 21:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA GRECIA E' IL" PORCELLINO D' INDIA" ...ASPETTANO CHE ESCE DALL' EURO PER VEDERE CHE ACCADE..

Jo 05.04.15 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.15 21:22| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Premessa : nell'articolo fate un piccolo accenno alla Olivetti ,io nella passata gioventù ho fatto parte di questa azienda e posso affermare che è stata volutamente distrutta dal potere, leggi USA, con il consenso e l'aiuto dei nostri politici e sindacati della triplice. Passando all'argomento in questione, uscita dall'euro, concordo con quello che voi affermate ma vi invito a portare a conoscenza dei lettori quanto fatto e affermato dal defunto prof. Giacinto Auriti l'unico vero e grande economista che ha veramente spiegato la corretta gestione del denaro e la sua creazione. Mi limito ad esporre questo semplice quesito : quando la banca presta del denaro chiede indietro anche un "interesse" oltre al capitale. Domanda : dove prendo l'interesse da restituire se nessuno me lo ha dato ? Giacinto Auriti denunciò a fine del secolo scorso la banca d'italia per truffa : il tribunale sentenziò che questa era una prassi generale per cui andava bene così. Un altro personaggio italiano, un questore in pensione denunciò la BCE per lo stesso motivo, pochi giorni prima del processo un ladro entrò nel suo appartamento e lo uccise, il processo fu annullato
Sempre a disposizione per ulteriori informazioni,Ezio

ezio castagna 05.04.15 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cafferino a 5 stelle pasquale,qui !!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.04.15 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Auriti ....

https://www.youtube.com/watch?v=z9CnDC6PX34

alina lunardi, Verona Commentatore certificato 05.04.15 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Con l'euro siamo falliti. Il cambio voluto da Prodi 1 euro= 2000 lire è stato un disastro, un cambio da strozzinaggio. Con una sostanziale differenza: i politici che percepivano allora circa 20 milioni di lire al mese più benefici hanno da subito percepito 20 mila euro quindi 40 milioni di lire. I dipendenti di ogni ordine e grado che in genere, percepivano 2 milioni di lire hanno percepito da subito 1000 euro, perdendo totalmente potere d'acquisto e dignità, da lì la discesa nel baratro della povertà, suicidi e perdita posti di lavoro. Mentre gli esercenti si sono comportati come i politici, sono passati dal prezzo in lire a quello in euro cioè il doppio!

luigi brosas 05.04.15 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo ...

Buona Pasqua con buon ascolto:

https://www.youtube.com/watch?v=H7bqEZqKN64

... ^_^ ...

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato 05.04.15 20:49| 
 |
Rispondi al commento

VE LO RICORDATE?

Dalle escort e la coca al grande ritorno in politica: Mele ricandidato col Pd

E’ proprio vero: qualche volta ritornano. Ma , forse, non se ne erano mai andati. E’ il caso dell’ex deputato Udc, Cosimo Mele. Ve lo ricordate? Otto anni fa fu travolto da uno scandalo a luci rosse per un festino hard a base di cocaina in un hotel di Roma. Nella notte tra il 27 e il 28 luglio del 2007 si trovava in una suite dell’hotel Flora, in via Veneto. Con lui c’erano due escort. Una delle due, Francesca Zenobi, si sentì male e disse di aver assunto cocaina che, a suo dire, gli sarebbe stata data proprio da Mele. L’ex deputato ha sempre respinto le accuse. Il processo è ancora in corso. Successivamente la Zenobi raccontò che Mele gli aveva offerto dei soldi per ritrattare la sua versione. Il politico reagì costituendosi parte civile. Nel frattempo Mele era stato costretto a dimettersi dall’Udc e non venne più ricandidato.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 05.04.15 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Un caro saluto a tutti.

Sopratutto al simpatico rivenditore di ortaggi che dice di non sopportarmi...

Fallo sto sforzo, dai retta a me rivenditore di frutta da banco. Ogni tanto sii generoso, non ti uccide mica sta cosa sai? ... Ciao mio caro e ... occhio al banco ... ^_^

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato 05.04.15 20:45| 
 |
Rispondi al commento

In questa ex democrazia, ormai paese semilibero, cricche di potere si sono insediate
nei posti di comando e stanno smantellando democrazia e diritti dall'interno, sfasciando il paese con leggi criminali che servono soltanto a favorire il loro potere a discapito della popolazione.

Queste cricche allargano la loro influenza in tutti i campi, e quindi l'informazione è una delle prime ad essere caduta nelle loro mani.
I giornalisti grandi firme sono dipendenti che temono per il proprio stipendio, e se ai piani alti una notizia da fastidio ... semplicemente non si da.
Altrimenti si rischia il posto e relativi privilegi, e chi mai rinuncia ai propri privilegi per amor di verità?

Quindi è ovvio e normale che i giornalisti siano venduti quanto i politici, ed è normale che
svolgano il loro lavoro secondo logiche differenti da quelle che dovrebbero.

Del resto per il Watergate i giornalisti americani in Itaglia avrebbero ricevuto solo minacce, demansionamenti, mobbing, licenziamenti, e magari sarebbero morti d'infarto o d'incidente stradale.

E non tutti hanno la forza e il talento di andare avanti.

Nel nostro paese malato terminale le persone peggiori fanno carriera.

Sfortunato è il paese che ha bisogno di eroi.

fabrizio castellana Commentatore certificato 05.04.15 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Il miglior divulgatore sul tema in Italia, Bagnai, docente di politica economica e autore di due testi per quasi 1000 pagine, pluripremiati, oscurato sul blog.

CHE STRANO.

francesco t 05.04.15 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono totalmente d'accordo con i 7 punti. Io penso che la nostra salvezza economica è: uscire dall'euro, ci ha solo impoveriti. Siamo diventati vassalli della Germania. Subito fuori dall'euro.

giovanni de simone 05.04.15 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Euro si euro no?

L'Italia è praticamente fallita, si tratta di vedere quando decideranno che potrà essere dichiarato.

Probabilmente Beppe ed il movimento stanno gia proiettando ciò che sarà meglio fare in un prossimo mfuturo.

Beppe non è mai stato uno sprovveduto e, per quanto l'economia la sfioro appena, i suoi ragionamenti a riguardo sanno sempre di buono per me, sanno di cose oneste e che prospettano un nuovo e positivo inizio.

Abbandonare questa moneta nordeuropea non mi spaventa, anzi promette un nuovo corso con una nuova politica economica maggiormente consona per l'Italia e più in generale per i paesi della fascia sud del continente.

Propaganda? Forse si forse no. Fate voi.

Buonasera.

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato 05.04.15 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alessandra Moretti in un intervista al gazzettino a precisa domanda si diceva assolutamente favorevole alle trivellazioni, oggi a Rovigo a precisa domanda si dice assolutamente contraria alla trivellazioni. Per domani non si hanno ancora notizie.

marco barbon Commentatore certificato 05.04.15 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE INCONTRI UNO CONVINTO DI SAPERE TUTTO E SICURA DI SAPERE FARE TUTTO, NON TI PUOI SBAGLIARE: È UN EBETINO....

aniello r., milano Commentatore certificato 05.04.15 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Talking about a revolution ...

Mi sto facendo l'orticello in terrazzo (fortunatamente è grande).
Quando potrò acquisterò una macina, intanto mi sto facendo il pane da solo, ho il Kefir e studio molto questi aspetti; sarei passato volentieri alla macrobiotica ma non sono ricco ... Grazie molte per i tanti posts sull'argomento nelle pagine virtuali di questo Blog.

Mi piace arrangiarmi e cercare di farmi molti lavori da solo. Ho una buona manualità e me la cavo.
E' soddisfacente farsi le cose da soli ... almeno quelle possibili.

Per il resto ...

Sono sempre per la rivoluzione gandhiana che, sempre secondo me, ha più possibilità d'essere un evento relativamente più controllato.
La rivoluzione violenta, per quanto ne sentirei necessità e urgenza anche io, ha troppe variabili incontrollabili con le quali fare i conti ... e con i se e ma il “ bel mondo” rimane solo nei sogni
Perciò non sono in disaccordo con chi vorrebbe dare meritati calci nel didietro a questi fetenti al potere, semplicemente ci terrei che chi inizia la rivoluzione e le idee che ci sono dietro ad essa abbiano le più grandi possibilità di realizzazione.
Per questo sono più per una rivoluzione gandhiana, che tra l'altro sarebbe anche più difficile ...
'nasera.

https://www.youtube.com/watch?v=7rZbvi6Tj6E

e una buona Pasqua a tutti, nessuno escluso ... Anche a chi vorrebbe escludere ... ^_^

Anyway ... Talking about a revolution could be THE REVOLUTION!!

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato 05.04.15 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con questa storia dell'uscita dall'euro
perderemo un sacco di voti

molti italiani , me compreso ,
vogliono PIU' europa
non MENO EUROPA

voglio gli stati uniti d'europa
il Texas è diverso dall'Illinois che è diverso dalla California ...
e allora ?

1) Scuola e Ricerca in comune ...
2) Difesa in comune (con conseguente abbattimento delle spese militari dei singoli stati e una difesa europea degna di questo nome)

3) Sanità e Welfare sui modelli Europei non africani o usa (vedi reddito di disoccupazione e sussidi ai poveri)

cos'è sbagliato ora :
1) la BCE è privata !
non dipende come la FED dal governo

2) Il debito pubblico Italiano è fuori controllo
gli ultimi 30 anni di governi cialtroni e/o mafiosi e/o semplicemente ladri
hanno fatto esplodere la spesa pubblica INUTILE (da distinguere da quella utile) a dismisura

si stima che in Italia , campano direttamente o indirettamante di politica 1.5 MILIONI di £faccio cose vedo ggente" (fonte il fatto qutidiano)

1.5 italiani su 60 DEVE ESSERE MANTENUTO A VITA dagli 60 , e spesso deve essere mantenuta anche la sua prole

come i "nobili" di una monarchia !!

l'euro è il problema minore o un non problema

dentro l'euro crepi ..
fuori dall'euro crepi lo stesso !

C'è la
TERZA VIA
emettere una moneta parallela usando
MINIBOT TRIENNALI da 150 o 250 euro in un formato simile alle banconote , circolante SOLO nei paesi che volessero aderire all'iniziativa BOT in COMUNE
sono sicuro che Italia Spagna Portogallo Grecia e probabilmente anche FRANCIA sarebbero pronte ad aderire .

Conclusione :
1)NON VEDO PERCHE' DOBBIAMO ESSERE NOI A USCIRE DALL'EURO E NON LA GERMANIA

2) stampare MINIBOT da usare come seconda moneta a tassi a ZERO
3)NON VEDO PERCHE' NON FARE UNA FEDERAZIONE CON
chi ci sta condividendo il debito e i risparmi

Se chi vuole un'Europa Unita Politica , è un banchere/massone sul modello socialdemocratico
Chi la vuole divisa , è un neoliberista darwiniano sul modello tatcher/bush .

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.04.15 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'EBETINO HA DETTO : "NON AUMENTEREMO LE TASSE" NE METTEREMO DI NUOVE......!!

aniello r., milano Commentatore certificato 05.04.15 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Nuova ondata di clandestini:
oltre 1.500 arrivi dalla Libia

************

Speriamo siano tutti e 1.500 brave persone

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 05.04.15 20:11| 
 |
Rispondi al commento

In tutti i paesi democratici i capi di governo sono eletti dal popolo.

Gli ultimi tre capi di governo dell'Italia democratica sono stati eletti per intercessione divina.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 05.04.15 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN TUTTI I PARLAMENTI DEL MONDO SI VOTA PER ALZATA DI MANO....
NEL PARLAMENTO ITALIANO SI VOTA PER CALATA DI BRAGHE... A ZOZZIIIIIIIII

aniello r., milano Commentatore certificato 05.04.15 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fuoridalleuro subito andate a firmare ai banchetti M5S della vostra città e mi raccomando senza paura!!!

Rex Olly 05.04.15 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Il cambio 1 a 1 e' una fregatura perche' li abbiamo cambiati a 1936,27 quindi il valore dei nostri soldi si dimezzera'

francesco galiano 05.04.15 19:50| 
 |
Rispondi al commento

L'euro non è il problema , sono le sue modalità d'uso che non vanno . Se fossimo padroni di gestirlo , stamparlo e condizionarlo , lo potremmo tenere e rifiorire lo stesso . Insomma è un attrezzo che lo puoi usare in tanti modi , mettiamo un coltello con cui si possono fare tante cose , compreso uccidere ! A noi è stato imposto di usarlo poco e solo usando i guanti . Intanto prepariamoci a nuove tasse che Renzi ha dichiarato che non se ne prevedono !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 05.04.15 19:12| 
 |
Rispondi al commento

...
l’Euro rende necessaria – allo scopo di ridare competitività alle imprese – una sistematica e quasi totale svalutazione del lavoro, quindi una riduzione dei salari ed una violenta contrazione delle tutele contrattuali e di legge. A tal proposito ho già scritto più volte che, non potendo ciascuno Stato dell’Eurozona sfruttare la leva della svalutazione monetaria, non ha altre possibilità (al fine di tornare ad essere competitivo e quindi far riprendere le esportazioni) se non quella di svalutare il lavoro.
...
Uno degli obiettivi di questa Unione Europea è quello di salvare l’Euro (che conviene ai mercati dei capitali privati per tutte le ragioni che ho già esposto nei miei precedenti articoli) a scapito dei sacrosanti principi sanciti in ciascuna delle Costituzioni nazionali degli Stati membri dell’UE. La nostra Costituzione, ad esempio, fondando la Repubblica sul lavoro (art. 1 Cost.), non solo ammette la possibilità per lo Stato di fare ricorso all’indebitamento al fine di creare piena occupazione, ma rende addirittura inesistente la stessa Repubblica italiana se essa non può fondarsi sul lavoro!
...
L’Italia, che ha la Costituzione più bella del mondo, fino al novembre del 2011 ha cercato di resistere – quanto meno apparentemente – al compimento del crimine eurocratico (anche se il nostro Parlamento ha sempre autorizzato a larghissima maggioranza – e in un caso anche all’unanimità – la ratifica di tutti i Trattati dell’UE), ma successivamente è stata costretta a piegarsi alle volontà del potere eurocratico che ha imposto al nostro Paese tre Governi presieduti da soggetti non eletti dal popolo (Monti, Letta e Renzi).
Chi ci ha governato dal 1992 in avanti sapeva (e sa) benissimo che la moneta unica, così com’è stata costruita, costringeva (e costringe) il nostro Paese a smantellare i diritti connessi al lavoro chiosati con il sangue sia nella Costituzione che, ad esempio, nello Statuto dei Lavoratori (Legge n. 300/1970)
...

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 05.04.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 7 punto.Chi è che fa innovazione?Chi è ora al potere?

Denis G., S.M. di Sala Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.04.15 18:42| 
 |
Rispondi al commento

L’APPARATO DELLE COOP ≠ non è la cooperazione
Tenere ben separati i due aspetti …….. è fondamentale, per una corretta strategia comunicativa, per evitare che passi all’opinione pubblica, il messaggio improprio che il M5S è contro la cooperazione e le coop nel suo insieme.
Negli interventi TV o Radio, dei nostri portavoce, non ho colto questo distinguo non trascurabile......................>>>>>>>
http://danydabologna.blogspot.it/2015/04/lapparato-delle-coop-non-e-la.html

Danyda bologna Commentatore certificato 05.04.15 18:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GIOCANO SULLA IGNORANZA DEI CITTADINI.
LA POLITICA DEL TERRORE...!!!!!

Francesco P. Commentatore certificato 05.04.15 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I tassi sui titoli di stato a tasso fisso, i BTP - Buoni del Tesoro Poliennali - che hanno in pancia tutte le banche, hanno avuto performance eccezionali in questi ultimi anni, con il ribasso dei tassi, titoli a tasso fisso del 3/4/5 per cento si sono ampiamente rivalutati, tutti sopra la pari, tutti sopra quota 100, con i Btp in scadenza che danno rendimenti addirittura negativi, per arrivare allo 0,74 per cento di un titolo decennale, come il Btp a scadenza 1/3/2025 e rendimenti non superiori a 1,65 per titoli btp a 25 anni, con scadenza 2044.... Questo significa che ci si attende una stagione di rendimenti vicini allo zero, che i tassi non potranno salire... Se uno ha un BTP in euro perché' in caso di uscita dall'euro se lo dovrebbe fare convertire in lire? Con il pericolo che la lira poi svaluti rispetto all'euro e prenda meno? Il 10/20/30 per cento meno alla scadenza or n caso di rimborso anticipato? Se ci sarà' una nuova valuta per l'Italia in caso di uscita dall'euro i risparmiatori saranno garantiti non solo avendo la possibilità' di lasciare tutto com'è prima, i risparmi in euro, ma sapere che questi titoli saranno sicuramente rimborsabili da uno stato sovrano, che ha riottenuto la capacita' è la sovranità' monetaria... Quindi maggiore sicurezza per i possessori di Btp e titoli di stato in caso di uscita dall'euro

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 05.04.15 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Il mio mutuo è in Euro: se l'euro sparirà allora nessun problema, ma se usciamo dall'Euro e l'euro esiste ancora allora il mio mutuo come minimo mi raddoppia come rata mensile.... Posso volere l'uscita dall'Euro???? PURTROPPO NO!!!!

Leonardo Atlori 05.04.15 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il post dice che i BTP saranno riconvertiti nella nuova valuta, quindi chi ha 1.000 euro di btp avrà ex 1.000 lire di btp se la valuta sarà' la lira, con il cambio 1 a 1. Poi dice che già' oggi, a questi tassi, a questi bassi rendimenti, i titoli di stato italiani non sono convenienti per i cittadini, per l'alto rischio e i bassi rendimenti.... Tutto condivisibile. Prendiamo ad ex un Btp decennale, un BTP che scade nel 2025 ....btp 5. 1.3.2025 con durata residua di 9 anni e 11 mesi. Questo Btp oggi vale 134 e rotti e ha un rendimento nominale del 5 per cento, ma reale, netto dello 0,74 per cento. Con il rendimento netto che è' passato da 6 per cento del 2012 al 4 per cento del 2013 al 2 per cento del 2014 e allo 0,74 per cento attuale in relazione alla rivalutazione in conto capitale del titolo, passata rispettivamente da 80 del 2012 a 134 attuali... Quindi il titolo oggi non è' conveniente per i risparmiatori, oggi, non ieri!!!!

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 05.04.15 17:58| 
 |
Rispondi al commento

bisogna avere il coraggio di ammettere che si va incontro a reazioni del mercato sconosciute..è troppo semplice dire tutto sarà sotto controllo.. comunque bisogna prendersi il rischio...

ezio barbieri 05.04.15 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'euro ormai fa davvero paura.è un mostro che divora intere economie e non capirlo è da folli!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.04.15 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Fenomeni è' riferito a chi critica questo post sul Blog ricordando che i Btp si sono rivalutati in un anno in linea di capitale, aumenti che non c'entrano nulla con il cambio euro/nuova valuta diversa dall'euro, in caso di uscita dalla gabbia dell'euro.... Conta cosa succede da ora in poi.... E da ora in poi i titoli di Stato italiani, con un ritorno alla sovranità' monetaria dello Stato, sono più sicuri di ieri...

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 05.04.15 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Buona Pasqua Beppe
Buona Pasqua Gianroberto
e
Buona Pasqua a TUTTO il M5S !

Forza e Coraggio SEMPRE !

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.04.15 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si sta parlando da ora in poi per i titoli di stato, i BTP in particolare, che hanno avuto una performance positiva a due cifre in questo ultimo periodo in relazione al ribasso dei tassi... Titoli a tasso fisso, che non potendo variare la cedola, fissa, variano in più' o in meno il valore in conto capitale. Da ora in poi, con il Btp quinquennale che rendite lo zero virgola o il decennale l'1 per cento, chi saranno quegli investitori istituzionali, quelle famiglie, che si impiccheranno a tassi fissi dell'1 per cento per dieci anni con i Btp italiani? ... Già' oggi i titoli di stato a queste condizioni non sono convenienti, perché' in caso di ripresa, anche se lieve dell'inflazione, e quindi dei tassi, si svaluteranno ritornando a livelli vicini a 100 o sotto la pari...... Fenomeni!!!!!!!!

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 05.04.15 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Buona Pasqua a tutti I nostri 5* e che possano vincere finalmente! Sono e saro' sempre con voi!
Auguri!!!

Maria L., Roma Commentatore certificato 05.04.15 17:26| 
 |
Rispondi al commento

SEI DI ROMA SE...... Barzellettina...
Padre e figlia... lui macellaio di vecchio stampo, coatto e ignorantone...
F.. Papà ti devo dire una cosa...
P.. Che c'è???
F... Sono incinta!
P... LIMORTACCI SUA CHI E' STATO STO BASTARDO, L'AFFETTO COME UN SALAME.. CHI E'E'E'E'E'E'E'E'E'E?????????
F.. calmo papà aspetta, sta venendo a parlare con te, prima ascoltalo...
P... MA CHE ASCOLTO IO LO AMMAZZO STO MALEDETTO, LO VOGLIO SUL BANCONE DEL NEGOZIO ADESSO!!!!!
F.. Eccolo guarda sta arrivando..
Il padre vede dalla finestra un ferrari testa rossa parcheggiare nel vialetto di casa.
P... sto zozzone c'ha pure il coraggio de venimme a casa!!!!
Il ragazzo scende dal ferrari, bello come il sole, giacca e cravatta.... entra..
P.. SEI TE QUEL GRAN FIO DE NA MIGNOTTA, IO T'AMMAZZOOOOOOOOO!!!!!!
Fid.. senta, mi faccia almeno parlare, poi se mi vuole ammazzare faccia pure, ma mi dia due minuti...
P... vabbè dimme che voi???!!
Fid.. io volevo solo dire che se è maschio non si deve preoccupare, ho 16 fabbriche in Germania, sarebbero tutte sue...
se è femmina, a Via Del Corso ho 8 negozi di abbigliamento e due gioiellerie, sarebbero suoi tutti i negozi...
Se abortisce....
P.... TE LA RISCOPIIIIII!!!!!!

Er Caciara er mejo paraculo de Trestevere Commentatore certificato 05.04.15 17:03| 
 |
Rispondi al commento

EVVAI

Ischia, il manager a D'Alema:
"I tuoi vini in 400 alberghi"
I vertici della coop rossa indagata per tangenti propongono all'ex premier un incontro per piazzare i suoi vini.
Nella Ischia delle mazzette e dell'affarismo rosso spunta anche un incontro in pompa magna con quattrocento albergatori per illustrare il vino prodotto da Massimo D'Alema.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 05.04.15 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHISSA' CHE USCIREMO IL PRIMA POSSIBILE DALL'EURO,PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI,BUONA PASQUA A TUTTI QUELLI CHE SCRIVONO NEL BLOG,AI NOSTRI 5 STELLE A GRILLO E A CASALEGGIO,CHE CI HANNO DATO UNA SPERANZA SULLA QUALE CONTARE

alvise fossa 05.04.15 16:44| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/2015/04/cerco-il-panioere-dei-prodotti-di.html
al passaggio lira euro ci sono stati i furbi,e allora c'era berlusconi che ha lasciato correre,metto il link per farvi capire i prezzi che c'erano,non vorrei che al nuovo passaggio avccada la stessa cosa,mi ricordo io avevo gatti e cani,il veterinario,costava con l'euro il doppio,i farmaci pure ecc eccc

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 05.04.15 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHIARIMENTI SULL'ADESIONE A BANCA ETICA COME SOCI
TUTTI POSSONO CONSTATARE CHE IL "SISTEMA" SI REGGE SULLE BANCHE!

Tutti sanno che ogni disgrazia e ogni sofferenza per i popoli, soprattutto quello italiano, ha una correlazione con le banche.
Qualsiasi atto politico, che risulti svantaggioso alla parte del popolo meno abbiente, se viene esaminato attentamente, si constata quasi sempre che, lo scopo di tale atto è di fornire vantaggi alle banche del "sistema", o ad elementi della società, fondamentali per gli interessi delle stesse.
E' possibile, per una società moderna, la gestione delle proprie attività senza le banche? Pare proprio di no!
Esiste almeno una banca che non faccia parte del sistema nefasto che conosciamo così bene?

SI' ESISTE! SI CHIAMA BANCA ETICA!

Se solo lo si volesse, si potrebbe indurre le banche del "sistema" a miti consigli, ma ciò che manca è sempre la volontà di agire da parte dei cittadini; essi vorrebbero la soluzione dei loro problemi, senza il minimo impegno da parte loro.

BASTEREBBE FARE CONVERGERE I NOSTRI CONTI CORRENTI SU BANCA ETICA E, PER CHI POTESSE, DIVENIRNE SOCI.
IO SONO SOCIO DI BANCA ETICA E SO, CON CERTEZZA, CHE ANCHE BEPPE GRILLO LO E'.

Cosa si potrebbe realizzare, consigliando a milioni di simpatizzanti del M5S di diventare soci di BANCA ETICA?
Quale potentissimo strumento economico-politico avremmo tra le mani, diventando soci di BANCA ETICA, visto che, sia il M5S che BANCA ETICA sono fondati sugli stessi cardini etici?
Milioni di soci di BANCA ETICA, iscritti al M5S!

OGNI AZIONE HA UN VALORE DI € 57,50, FORMATO DA € 52,50 DI VALORE NOMINALE E € 5 DI SOVRAPREZZO.
IL PACCHETTO NOMINATIVO MINIMO PER ADERIRE COME SOCI E' DI 5 AZIONI, PER UN TOTALE DI € 287,50
COSTO DEL DEPOSITO TITOLI PER LA GESTIONE DELLE AZIONI: ZERO (se contiene solo azioni della Banca Etica. Se contiene altri titoli € 6 semestrale)
Il costo di un C.C. Online di BANCA ETICA, é veramente risibile e se si è soci quasi inesistente.

www.bancaetica.it/

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.04.15 16:15| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Lira, rimembri ancora
quel tempo della tua vita normale,
quando serenità splendea
negli occhi ridenti degli Italiani,
e tu, inesauribile e sovrana
il riversar di povertà impedivi

Giusy Romano Commentatore certificato 05.04.15 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


..il PRIMO IN CLASSIFICA (alle elezioni politiche italiane) è stato il MOVIMENTO 5 STELLE. Per una questione di alleanza o di premi di maggioranza stanno governando altri.
Ma sulla RAI esiste un premio di maggioranza anche lì ????? o a piacere è stato trasformato in premio di MINORANZA (per noi )???
LA RAI DEVE DEDICARCI MOLTO...MOLTO PIU' SPAZIO....
NOI ABBIAMO VINTO LE ELEZIONI...
LE TV e la RAI.. DECIDONO LE SORTI..DEL VOTO ORIENTANDO GLI ELETTORI.
E' LA RAI ...il MECCANISMO DOVE INTERVENIRE...
E' LA RAI ...l'arteria principale che mantiene in vita ...LA MALATTIA del MALAFFARE che DIVORA L' ITALIA.
NOI PAGHIAMO LA RAI....

NOI...NOI.......NOIIIIIIIIIIIIIIIIII...ahoooo!! ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 05.04.15 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buona Primavera :)


Il giorno in cui
Eva colse la mela
non nacque il peccato
ma una spendida virtù:
la disobbedienza!

Disobbedisci a chi
ti vuole servo
di un Dio,
di una Patria,
di un Esercito.

(A) nero pece (A) 05.04.15 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Sarà ... e come si dice ... del diman non c'è certezza. Una cosa è certa che l'analisi del punto 4) è alla luce dei valori attuali (fatti) non condivisibile. Vedi sotto.TITOLI DI STATO Q.TA' DIVISA PREZZO CARICO PREZZO MERCATO DATA ORA CTV MERCATO EUR U/P %
Btp-01ag21 3,75% D15 xx.000 EUR 102,7239 117,84 02.04.15 xx.xxx,00 +14,72
Btp-01fb37 4,00% D32 xx.000 EUR 102,0563 135,46 02.04.15 xx.xxx,00 +32,73
Btp-01mg17 4,75% D5 xx.000 EUR 99,4371 109,36 02.04.15 xx.xxx,00 +9,98
Btp-01st44 4,75% D30 xx.000 EUR 108,97 158,38 02.04.15 xx.xxx,00 +45,34
Btp-15st23 2,60% Ind xx.000 EUR 112,1387 122,82 02.04.15 xx.xxx,32 +22,99
Btpi 15st21 2,1% xx.000 EUR 105,0829 115,53 02.04.15 xx.xxx,57 +17,16
Btpit 12nv17 2,15cum xx.000 EUR 100 105
02.04.15 xx.xxx,40 +4,24
TOTALE xx.xxx,xx +22,16
Poi se ritenete che meriti un bel cappellino da troll ... evitate di mettermi il link di wiki :)
Buona Pasqua!

Paolo B. 05.04.15 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Unico appunto:
I titoli di stato hanno rendimenti relativamente bassi ma ancora troppo alti. Devono essere come tasso reale intorno allo 0 e non al 2%.
Inoltre è un bene che gli italiani li prendano.
Mettiamo un Nino Galloni all'economia.

Marco Orso Giannini 05.04.15 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Se volete vivere a lungo e in salute, diventate vegani e scoprirete un mondo nuovo (restrizioni del governo ladro permettendo.....)
Consiglio il libro "The China Study"

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 05.04.15 14:51| 
 |
Rispondi al commento

-----PARLARE DI "ASTROFISICA" A DEGLI "INFANTI"-----

Questa "gente" non riesce neppure a mettere in crisi le banche sostenitrici di un sistema che vorremmo combattere e poi vorremmo uscire dall'euro? Come si fa a crederlo?

Mettere in crisi le banche, è una operazione facilissima che ognuno di noi può contribuire a compiere, semplicemente spostando almeno una parte dei nostri risparmi in Banca Etica; meglio ancora divenendone soci acquistando 5 azioni, con un investimento di 280 €. DIFFICILE VERO?

Quando non si è in grado neppure di "mangiare con le mani" si disserta di come ci si comporta a tavola con "coltello e forchetta".

PRIMA IMPARATE A MANGIARE CON LE MANI!

"NATURA NON FACIT SALTUS!"


Anche un cannibale affamato, pensando alla tossicità, si rifiuterebbe di mangiare la frignero....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 05.04.15 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Fin dalla preistoria, o quasi, il giochino per tenere buone le masse è sempre lo stesso: mettere paura.
Nell'antico Egitto, i Sacerdoti (al giorno d'oggi sarebbero i laureati alla Bocconi), dicevano al Popolo che se non ubbidiva al Faraone, domani, il Sole non sarebbe risorto e sarebbero morti di fame.
Nel dopoguerra (IIa Guerra Mondiale) era stata messa in giro la voce che se non votavi DC andavi all'inferno. (le vecchiette votarono compatte DC)
Dopo gli anni '60, la NATO, ci proteggeva perchè c'era un pericolo di invasione da parte dell'URSS. Cosa venissero a fare da noi non si sa visto che il nostro territorio è di circa 360mila chilometri quadrati e il loro di 19milioni di chilometri quadrati. Ma tant'è, la gente certi conti non li fa.
Finito il pericolo URSS, come d'incanto, è apparso il pericolo attentati. E tra una sigla e l'altra degli attentatori, siamo arrivati al giorno d'oggi (Dai quali Washington deve protergerci).
Ora è nato il pericolo EURO, visto da quelli della Bocconi (che sono tutti impiegati a Bruxelles) e ci avvertono che se cade l'Euro arriva la carestia.
Sì, arriva la carestia, ma per loro che rimarranno disoccupati (a Bruxelles).

giorgio peruffo Commentatore certificato 05.04.15 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'immagine di psyco è una bella metafora sulla democrazia. Tutti ne parlano e la citano come presente e viva ma invece è in cantina mummificata e inerte . Le danzano attorno stregoni e ciarlatani colmi di amuleti validi per loro stessi. ★★★★★

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 05.04.15 14:28| 
 |
Rispondi al commento

era meglio se a pasqua si trasmettevano sentimenti di amicizia europea che questo pessimo post (che tra l'altro può essere smentito in tutti i suoi punti )
auguri a tutti

rai 05.04.15 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Tutto verissimo.
Ma non basta semplicemente passare alla lira.
Bisogna CONTEMPORANEAMENTE riprivatizzare la Banca d´Italia perche´avere un privato che stampa lire e le da allo stato con interesse (moneta debole interesse alto) non fa alcuna differenza.
Essere alla merce´di Draghi o alla merce´di un altro direttore privato non fa alcuna differenza.
E poi credere di poter esportare di piú´solo perche´si ha una moneta debole non e´cosi´automatico.
Fare concorrenza alla Cina agendo sui prezzi non ci porta lontani.
Quindi:
1) Ritorno alla lira e ALLA SOVRANITA´MONETARIA con una banca centrale STATALE che stampa le lire.
2) Possibilita´per privati e imprese di prendere a prestito lire dalla banca centrale statale a tassi agevolati.
3) Riduzione drastica delle spese per la politica e annessi
4) Reddito di cittadinanza o meglio sussidio a disoccupati e invalidi VERI in cambio di servizi sociali.
5) Investimenti in infrastrutture, SCUOLA e sanita´.
6) Riduzione eta´pensionabile in modo da creare lavoro per i giovani.
7) Aumento salari minimi e riduzione salari alti.
La differenza non deve essere superiore a 4 o 5 volte. Questo e´indispensabile per agevolare la crescita agendo sui consumi.

SOLO in questo modo il passaggio alla lira creera´dei vantaggi.
ALTRIMENTI sara´solo una fonte maggiore di sperperi e corruzione.

Patrizia B. 05.04.15 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero che non siano in molti a cibarsi dei poveri agnellini dallo sguardo umano.

Come si fa a mangiare gli animali?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 05.04.15 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Me scappa 'na canzone pasquale.....

Riporti er Cazzaro a Firenze!
Oh! Oh!

Partivo una mattina cor vapore,
e’na bella tipa mi fermò.
Vedendomi me fa: Scusi signore!
Perdoni, te sè de fora, sì ‘o so.
Tu torni a casa lieto, ben ‘o vedo,
ed un piccolo favore mò te chiedoooo:

Riporta er Cazzaro a Fireeenze,
che è ‘a sua città
però sta sempre qquà.
Riporta er Cazzaro a Firenze,
te sarò grata pè l’eternitààà

So’ figlia d’emigrante,
ma ’o vorrei ben distante,
ignoro perché c’avemo questo a governààà:
Riporta er cazzaro a Firenzeee
chè se ‘o rivedo, ‘o randellerò.

Bella bambina! Je risponno allora,
A’ casa quer Cazzaro porterò.
E pe’ tranquillità tua, fin da quest’ora,
in viaggio chiuso a chiave ‘o terrò.
Ma appena giunto a’ casa te ‘o ggiuro,
un calcio verso er culo andrà sicurooooo.

Te porto er Cazzaro a Firenze
che è ‘ a sua città
che cazzo stà a fa quà.
Te porto er Cazzaro a Firenze
Trannquilla che cor cazzo tornerà.

Sè figlia d’emigrante,
per questo se’ distante,
lavori perchè un giorno a casa tornerai.
Riporto er Cazzaro a Firenze
e pè quelli de Firenze saran guai.

è vera questa storia e se nun fosse,
se pò passà pe’ vera, anche perchè
so bene che giramenti de cojoni
ner vedè chi ar governo c’ è.

Così ogni fiorentino ch’è lontano,
vedendolo partir te dirà piano:
"Riporti il Bucione a Firenze,
che l’è la mia città
che in cuore ho sempre qui.
Riporti il Bucione a Firenze,
lavoro sol per incontrarlo un dì.

La nostra cittadina
pettegola e carina,
la ci ha tant’anni, eppure
’n bischero così, non l’ha visto proprio mai.
Riporti il Bucione a Firenze
chè calci in culo, gliene diamo assai.

Firenze, oh mia città!

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.04.15 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Bene, Bravi, Bis e BUONA PASQUA a TUTTI

chiara 05.04.15 13:41| 
 |
Rispondi al commento

AUGURO UNA SERENA PASQUA A TUTTI NOI, ALLE NOSTRE FAMIGLIE, A QUELLE DEI NOSTRI LEALI PORTAVOCE, A QUELLE DI BEPPE, DI GIANROBERTO, DELLO STAFF, DI DARIO E DI TUTTI GLI AMICI

UN AUGURIO PER GLI AMICI CRISTIANI

DA LAICO SPERO INVECE CHE VENGA PRESTO ANCHE UNA NOSTRA PASQUA PER FESTEGGIARE OGNI ANNO IL SUCCESSO DELLA RE-INSURREZIONE DEGLI ONESTI

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.04.15 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Strano, dai post di questo stesso Blog delle ultime settimane si scopre che l'Europa spinge l'Italia al reddito di Cittadinanza, obbliga a misure contro la corruzione, tutela i cittadini italiani dalle norme vessatorie emanate dal governo contro di loro.

Forse il problema è che siamo ancora troppo fuori dall'Europa e che dovremmo cercare diesserci più dentro.

Era un po' che non uscivano post di antieuropeismo becero come questo, cosa che probabilmente spiega la risalita nei sondaggi.
Eppure dovrebbe essere ormai chiaro che sono forzature estranee allo spirito autentico del M5S e fanno solo danno.

ugo mantino 05.04.15 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordo, ma se "gli altri" metteranno dazi, non funzionerebbe, caro Beppe, come la mettiamo?

Gian Pietro Zara 05.04.15 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma nemmeno a Pasqua se ne sta' zitto sto cazzaro...
Ovviamento mi riferisco a renzie...l'ometto sòla al comando..

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.15 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://youtu.be/dx4PnjHDlQg

Er Caciara er mejo paraculo de Trestevere Commentatore certificato 05.04.15 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUONA PASQUA A TUTTI IN PARTICOLARE AGLI ESODATI E A TUTTI I POVERI CRISTI CHE, A CAUSA DELLA FRIGNERO, PASSERANNO UNA MAGRA PASQUA CHE SARA' SIMILE A TUTTI I GIORNI DELL'ANNO EURO O LIRA CHE SIA.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 05.04.15 12:49| 
 |
Rispondi al commento

auguri.

ps
in questo giorno di letizia il mio pensiero deferente va a matteuccio con una viva e vibrante esortazione:

vai a f...irenze!

matte' nun me ringrazia' :)

babblo 05.04.15 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori