Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I finanziamenti di CPL Concordia al Pd

  • 22

New Twitter Gallery

sindaco_merola.jpg

"E così si venne a sapere che CPL CONCORDIA aveva dato 20.000 euro pure per la campagna elettorale di Merola a Bologna (costata in tutto intorno ai 200.000 euro) e poi a pioggia migliaia di euro per i vari candidati PD alle elezioni regionali, nazionali ed europee. Ora capite perché D'Alema in questi giorni è tanto agitato e tanto incazzato, semplicemente perchè si sta alzando il tappetone sotto cui era nascosto di tutto. Questo giochino (forse legale, forse illegale, ma non cambia la sostanza) si chiama DO UT DES: io finanzio te che fai lavorare me, io invece faccio lavori inutili per far lavorare te che poi finanzi me. Anche se fosse tutto regolare e tutto permesso dalle penose leggi italiane resta il dato di fatto che è uno schifo vomitevole. E voi che guardate e non vi indignate e voi che ora tutto sapete e non vi indignate, fate più schifo di loro.
Vi ricordo che in quella campagna elettorale il M5S che sosteneva il sottoscritto ha preso il 10% con un investimento totale di 5.025 euro tutti provenienti da piccole donazioni di singoli cittadini.
Ah, è vero, non vi interessa nulla, il problema principale oggi sono i campi nomadi e le scritte sui muri. Andiamo pure avanti così, fra un rutto di Salvini e una marchetta dei giornali a questo o a quel politico, andiamo avanti così, andiamo incontro alla catastrofe con ottimismo." Max Bugani, consigliere comunale M5S Bologna

5 Apr 2015, 10:42 | Scrivi | Commenti (22) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 22


Tags: coop, cooperative, Cpl concordia, finanziamenti, Max Bugani, Merola, pd

Commenti

 

A me sembra sin troppo chiaro che il problema è la magistratura. Magistratura cui ci eravamo affezionati al tempo di Berlusconi e del "resistere resistere resistere", ma che se veramente solo ora vede come stanno le cose allora deve essere o inetta o venduta. Ovviamente il punto è un altro: o le cose sono diventate talmente evidenti da non poter più essere nascoste, oppure è in corso una lotta di potere e ciò cui assistiamo è una epurazione interna.
In ogni caso non si vede proprio come dovrebbe essere possibile, in un'Italia corrotta fino all'osso, una qualche diversità"genetica" per cui, a differenza del resto del carrozzone pubblico, la magistratura dovrebbe essere onesta ed affidabile.

Giorgio Carpi (.g.e.o.), Magliano in Toscana Commentatore certificato 07.04.15 16:13| 
 |
Rispondi al commento

qui da noi a modena, si sapeva tutto da un bel pò.. ma che poi nessuno volesse alzare il coperchio del pentolone pieno di merda, andatelo a chiedere ai compagni inquirenti!!

capitan spaventa Commentatore certificato 07.04.15 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Bene, se dovessi tirare conclusioni direi che sarebbe ora di reagire, anche in modo pratico, perché se non ho più il diritto di dare preferenze alle elezioni (ammesso che siano rimasti eleggibili onesti) e i referendum sono stati vanificati, allora dico che sono in sintonia " errideluchiana " e propugno le martellate sulle mani per tutti questi ladroni istituzionalizzati così vediamo se non la smettono; dobbiamo aspettare ancora quali e quanti scandali? E auspico che questa "falsa sinistra" sprofondi a picco, sempre che i suoi tifosi elettori aprano gli occhi.

barlafuss 06.04.15 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo questo stato di cose è diventato normale anche a causa di giudici e magistrati che, pilotati da "qualcuno" fanno il bello ed il cattivo tempo. A questa vergognosa realtà si aggiunge il fatto che la popolazione viene tenuta all'oscuro dai media di tutti i tipi (salvo qualche rara eccezione).
Quando il popolo non sa e crede alle balle di TV e giornali vari diventa molto difficile fargli capire una realtà che a volte non vuole capire perché alla fine ha un piatto davanti e riesce a mangiare. Ci hanno addormentati e plagiati con promesse e false notizie, e non serve incontrarci per complimentarci, bisogna parlare con la gente che non vota il Movimento e soprattutto con quella parte che non vuole più andare a votare perché schifata da questi policanti. Io mi dedico a loro, preferisco invitare queste persone e discuterci piuttosto che incontrarci tra di noi e dirci che siamo +/- bravi. Fatelo anche tutti voi che mi leggete ed avremo dei voti nuovi, questo farebbe crescere il consenso e l'adesione. Non chiedo mai il voto, usando solo la verità che ci viene nascosta riesco spesso a convincere delle persone. Questo è il mio punto di vista, e continuiamo ad andare in televisione, è un po come una iniezione, non ci piace però il contenuto ci fa bene.

Elio d'Angelo, napoli Commentatore certificato 06.04.15 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Max, hai perfettamente ragione a essere incazzato, gli italiani hanno il governo che si meritano, sono molto peggio delle pecore, se si fa qualcosa lo si fa perché tra questi ce una parte che si attiva e sarebbe disposta a tutto pur di estirpare questo cancro che distrugge una nazione, quindi ben vengano le persone di sani principi che cercano di arginare in ogni modo questa dilagante politica criminale. Purtroppo osservo che malgrado gli scandali sono all'ordine del giorno, nei sondaggi i risultati non variano gran ché, il che fa pensare che o siamo troppo stupidi o abbiamo simpatia per la corruzione, ci sarebbe una terza spiegazione, il potere nel corso degli anni ci ha piegato per bene in modo da renderci come lobotomizzati e quindi abbiamo perso ogni reazione a quello che avviene intorno a noi, questo é molto grave perché da la possibilità a chi gestisce il potere di fare di tutto e in disprezzo della legalità, tanto nessuno si oppone e quindi potere assoluto. Per cambiare questa grave situazione, ce solo un modo, che lascio all'immaginazione di chi legge.

Dolphin 06.04.15 08:14| 
 |
Rispondi al commento

Max,è un pezzo che penso che questo è un paese che fa schifo,politi,amministratori CORROTTI,si fanno le leggi a proprio uso,ci derubano su tutti i fronti,la CPL è un esempio,i lavori costano oltre il dovuto x poi foraggiare queste merde.Le tasse ci strozzano(ici 2011,€ 1162-imu + tasi 2014 € 3999)tutti gli anni di più,i redditi calano,la disoccupazione aumenta,i diritti tolti(senato,province,art.18,precarizzazione,eppure li votano,io mi incazzo con questi che si lamentano ma li votano o non vanno a votare agevolandoli,sono convinti che il male sia Berlusconi e invece è il loro sbruffoncello contapalle(80€,abbassamento delle tasse)che stà distruggendo questo paese,svendono i gioielli che sarebbero utili x l'economia a stranieri che poi impongono i loro modi(come la società che ha comprato la fabbrica dei motori x frigo)licenziamenti e riduzione stipendi,la Cina è in Italia.Le frontiere andavano chiuse 10 anni fa,spendiamo tanto x questa gente,non c'è lavoro e come prevedevo hanno prodotto la disoccupazione italiana e la riduzione del reddito,più c'è offerta e più si accettano condizioni peggiorative.A questo aggiungiamo le ruberie in casa e danni alle auto, alle attività che subiscono furti anche 3 volte in un mese,in galera non ci vanno e tu cittadino italiano non puoifendertiIl pessimismo o realismo avanza,la rovina non è lontana,chi ha creato qualcosa viene rovinato dalle tasse,fino a quando le potrà pagare?accetterà di perdere tutto causa politici ladri? chi perderà il lavoro e sarà alla fame e non potra provvedere ai propri famigliari si ammazzerà?reagirà?Siamo arrivati al punto che anche con amici e conoscenti non parli più di politica,c'è astio,ho perso amici causa la politica, uno contro l'altro,la società si sta dividendo,non sara il preludio di un futuro nero, di guerra civile?Vi è forse un modo democratico di cambiare le cose,di giustizia,onestà ,di rispetto del prossimo?Fino a quando avremo questi politici/partiti,non c'è speranza.CHI RUBA IN GALERA.

luciano borghi 06.04.15 01:42| 
 |
Rispondi al commento

I nostri politici non è che lo specchio di tanti di noi (CHE ANCORA SI TAPPANO ORECCHIE E OCCHI)

antonio arcuri 06.04.15 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che queste ruberie sono permesse dalle Leggi Italiane?
Gli appalti assegnati danno diritto di prendere il 40%!!! Di conseguenza come possono essere portati avanti i lavori e la loro dovuta garanzia??
Ma poi queste ruberie non vanno a carico dei Cittadini?
Ma Chi dovrebbe darci Giustizia?
Ma a tutte queste domande,CHI dovrebbe darci risposte???
La prima ,l'abbiamo avuta: il Grande Consulente,gia' Tuttofare del Ministero dei Lavori Pubblici,è' stato rimesso in libertà',anche se deve stare ai domiciliari dopo pochi giorni di prigione,mi sembra che si chiama Ettore Incalza,a seguito Autorizzazione del Gip.
Ma era o non era colpevole???
Che Paese strano!!!!

Michele prezioso 05.04.15 22:11| 
 |
Rispondi al commento

"il problema principale oggi sono i campi nomadi" .... gestiti da coop rosse... "e le scritte sui muri"... dei centri sociali... covi di feccia.

stefano fiorentini 05.04.15 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Certo per tutti noi a volte può capitare che analizzando tutte le schifezze che avvengono in questo paese non si quante persone dovrebbero essere esiliate in mezzo all'oceano atlantico perchè ti metti a pensare saranno 1000 saranno 100.000 saranno 1 milione, quanti saranno i gozzovigliatori che vivono tranquillamente alle nostre spalle da dover ammutolire, poi rifletti e pensi ci dobbiamo provare ci dobbiamo provare assolutamente, non è giusto che tutto continui così.

giancarlo Busso 05.04.15 18:35| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=yzmxpwp0e4g

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.04.15 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Grande Max

"voi che guardate e non vi indignate e voi che ora tutto sapete e non vi indignate, fate più schifo di loro"

una semplice verità che dovrebbe essere monito per quei cloni e complici di ladri, votanti, che tengono in piedi questo sistema marcio di potere

mirco 05.04.15 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Se uno in campagna elettorale mi da' 20.000 euro e partecipa a un decimo delle spese, investe sulla mia elezione a sindaco, un domani mi sentirò' obbligato a favorirlo in qualche modo negli appalti? Se un altro come la Coop29 a Roma, finanziar a campagna elettorale del. sindaco di Roma, dando 30.000 euro, la metà' dei costi della campagna elettorale, il Sindaco dopo come si comporterà' nella gestione degli appalti verso questa Cooperativa? ...quanti conflitti di interesse ci sono in Italia, dopo quelli di Berlusconi? Si capisce ora perché' il Pd non ha mai voluto una legge organica del conflitto di interessi, allargata oltre agli interessi mediatici e non di B. A quelli del mondo delle cooperative e delle imprese che finanziano la politica, le fondazioni dei politici e le loro campagne elettorali, e poi partecipano alle gare degli appalti pubblici?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 05.04.15 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Perché' poi si permette a questi Sindaci di essere. Finanziati nella campagna elettorale da gruppi industriali, finanziari o cooperative come Cpl Concordia? Perché' i finanziamenti elettorali ai politici e agli amministratori non vengono disciplinati e regolati per legge, in modo che i singoli finanziamenti non siano superiori a 100 euro per le persone fisiche e 500/1000 euro per le imprese o cooperative? In modo che poi il politico o il sindaco non siano influenzati, nelle scelte politiche, a favorire questi privati o queste imprese che lo hanno finanziato?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 05.04.15 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché' una Cooperativa che ha 450 milioni di euro di fatturato e migliaia di dipendenti, attiva negli appalti pubblici, finanzia la campagna elettorale di un sindaco?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 05.04.15 14:55| 
 |
Rispondi al commento

"Questo giochino (forse legale, forse illegale, ma non cambia la sostanza) si chiama DO UT DES: io finanzio te che fai lavorare me, io invece faccio lavori inutili per far lavorare te che poi finanzi me".
Sempre saputo e sempre chiamato CONFLITTO DI INTERESSI altro che il Berlusca e vogliamo parlare della metà dello stipendio di tutti gli eletti a qualsiasi carica che versano al Partito Delinquenti ? Stessa dinamica io faccio eleggere te e tu mi dai la metà a me per poi entrare nel giochino e così avanti all'infinito .....

Arturo Navone 05.04.15 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma questa Cpl concordia è' specializzata a finanziare le campagne elettorali e le iniziative di sindaci Napoletani? Sia che siano a Ischia sia che siano sindaci di altre città' italiane come Bologna?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 05.04.15 14:48| 
 |
Rispondi al commento

sembra che anche i piu' stretti collaboratori del reuccio - non votato da nessuno - a livello territoriale si stiano rivoltando contro.

...
"Rivolta dei Comuni italiani contro i tagli. A guidare la protesta, ironia della sorte, è proprio il successore di Matteo Renzi alla guida del Comune di Firenze, Dario Nardella, che per primo ha fatto sentire la sua voce per i maxi tagli da parte dello Stato alle città metropolitane. Con lui anche Ignazio Marino, sindaco di Roma, e Luigi De Magistris, primo cittadino di Napoli. Loro tre, insieme al presidente dell'Anci, Piero Fassino, terranno un vertice a Roma giovedì prossimo, alla vigilia del varo del Def che prevedere ulteriori tagli e razionalizzazioni nel trasporto e nelle aziende per i rifiuti. Se dovranno ulteriormente tirare la cinghia, saranno inevitabili nuove tasse locali, proprio mentre il Governo sbandiera l'intenzione di non aumentare la pressione fiscale e, anzi, di ridurla.
...
Già giovedì scorso il sindaco di Firenze, Dario Nardella, aveva ammesso che il taglio da 26 milioni di euro alla città metropolitana di Firenze "ci porterà a mettere le mani sulla pressione fiscale a livello metropolitano e territoriale". "Francamente- spiega il
sindaco che è anche coordinatore delle città metropolitane dell'Anci- non so come riusciremo a sopportare un taglio del 23%. Qualunque azienda con un taglio al budget di un quarto non sarebbe in grado di sopravvivere"."

http://www.huffingtonpost.it/2015/04/05/rivolta-sindaci-contro-tagli-governo_n_7005972.html

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 05.04.15 13:25| 
 |
Rispondi al commento

È molto peggio di quello che appare, il sistema è radicato fino alla base di un qualsiasi atto politico. Concorsi, appalti, concessioni, licenze, servizi sanitari, lavoro, consorzi, asfalti, tutto, tutto in mano a questi fetenti. Poi difronte a fatti marginali tutti cadono dalle nuvole. Anche nei piccoli comuni tutto si muove con la logica dello scambio politico, ho il vomito.

Luigi Romanelli 05.04.15 12:33| 
 |
Rispondi al commento

BUONA PASQUA A TUTTI.....!!
PADRE NOSTRO CHE SEI AL QUIRINALE
SIA FATTA LA TUA VOLONTA' IN PARLAMENTO COME IN SENATO,
DACCI OGGI IL LAVORO QUOTIDIANO
NON RIMETTERE I DEBITI DEI POLITICI
COME NOI NON LI RIMETTIAMO AI NOSTRI POLITICI
NON LI INDURRE IN TENTAZIONE DI CORRUZIONE
MA LIBERACI DA LORO , GRAZIE !!
AMEN ..!!!

ARMANDO 05.04.15 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Non dare la colpa a noi attivisti, nessuno si senta al di sopra degli altri. Possiamo raccontarlo ai nostri amici che faranno un'alzata di spallucce. Non è sufficiente dire che noi siamo onesti e loro no. Siamo una forza politica e dobbiamo rivendicare i nove milioni di voti presi. Se non è sufficiente farlo in Parlamento, occorre farlo nelle strade. Ma non dimenticarti che noi il simbolo come semplici attivisti non possiamo usarlo. Quindi tocca a voi sporcarvi le mani.

Giuseppe Nobile, Battipaglia Commentatore certificato 05.04.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento

GIUSTA ANALISI DI MAX,SU QUETO GIRO DI TANGENTI DEL PD

alvise fossa 05.04.15 10:57| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori