Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La riforma RAI del M5S

  • 6

New Twitter Gallery

fico_riforma_rai.jpg

Si ringrazia ancora Enrico Mentana per aver approfondito con un Passaparola sul Blog il tema dell'informazione e delle ingerenze dei partiti su di essa. Si specifica che la proposta di riforma RAI del M5S è molto determinata e ha un obiettivo preciso: fuori i partiti dalla RAI
"La proposta del Movimento 5 Stelle ha un obiettivo preciso: riformare la governance della Rai sostituendo interamente l’articolo 49 della legge Gasparri (ora Testo Unico). Si tratta di una proposta completa e definita rispetto alle finalità che persegue. Modificare radicalmente la governance sostanzia un'idea precisa e innovativa di servizio pubblico radiotelevisivo. La composizione e le modalità di nomina del consiglio di amministrazione della Rai, infatti, si riflettono a cascata sulle scelte strategiche ed editoriali dell’azienda. È il primo passo di un percorso che porterà al superamento definitivo della legge Gasparri.
Non c'è dubbio che una riflessione approfondita sul senso del servizio pubblico sia necessaria: che cos'è servizio pubblico? Quali devono essere i principi e gli obiettivi da tradurre in pratica nel contratto di servizio? Serve però un dibattito ampio, profondo, che coinvolga non solo il Parlamento, ma anche e soprattutto la cittadinanza, nell'ambito di una consultazione pubblica vera, sull'esempio di quanto avvenuto nel Regno Unito con il rinnovo della Royal Charter.
Siamo consapevoli di questa priorità, lo abbiamo ben spiegato nella relazione che accompagna la nostra proposta. Ma l’imminente scadenza del CdA ci ha imposto di concentrarci innanzitutto sulla governance, la cui riforma radicale potrebbe aprire da subito una nuova fase, una nuova stagione.
Noi proponiamo un CdA ridotto a 5 membri che operano a tempo pieno, senza collegamenti con il sistema dei partiti, in grado di avere una visione di lungo periodo del servizio pubblico. Queste linee di rinnovamento permetterebbero alla concessionaria di affrontare, in piena indipendenza, le sfide imminenti.
I legami con il potere politico vengono spezzati da una procedura che si fonda sul merito (esperienza professionale) e su precisi requisiti dei candidati. L'estrazione dei consiglieri avviene nell'ambito di una rosa che è già composta da persone idonee a ricoprire quel ruolo. Una volta estratti, in ogni caso, i consiglieri dovranno discutere la propria idea di servizio pubblico in un'audizione presso le commissioni parlamentari competenti, che potranno esprimere un parere sfavorevole.
La visione strategica è invece assicurata da un CdA che rifletta e metta in sinergia competenze e professionalità diverse. Se non vuole essere superata dai nuovi attori del mercato audiovisivo (come ad esempio Netflix), la Rai dovrà ridisegnare completamente, da qui a cinque anni, la propria offerta. La qualità del prodotto audiovisivo, la sua fruizione attraverso i diversi dispositivi, la possibilità di commercializzarlo all'estero: queste sono le sfide più urgenti. Per tali ragioni, riteniamo che ad amministrare questa azienda non possano essere soltanto i manager con competenze economico-giuridiche, ma anche gli autori dei programmi, cioè coloro che creano il prodotto, e infine chi è in grado di sfruttare al meglio il processo di convergenza tecnologica tra i mezzi di comunicazione per diffondere i contenuti. Con la nostra proposta di riforma, tutti questi obiettivi potrebbero essere immediatamente raggiunti.
A quel punto, sciolti i nodi dell’indipendenza e di una nuova visione strategica, saremmo pronti per affrontare con maggiore efficacia anche il discorso di una Carta dei principi del servizio pubblico radiotelevisivo." Roberto Fico

8 Apr 2015, 16:11 | Scrivi | Commenti (6) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 6


Tags: Fico, M5S, Mentana, MoVimento 5 stelle, rai, riforma rai

Commenti

 

Se i primi a boicottare i programmi rai, non siamo noi cittadini, FICO farà molta fatica a portare avanti la sua battaglia. Io, francamente, i programmi che trovo interessanti, per me, li guardo tutti, però, poi, evito, accuratamente, di comprare i prodotti pubblicizzati negli stessi. Spero che la gente capisca che, i prodotti pubblicizzati non sono migliori di tanti altri, sul mercato, sono, semplicemente, più costosi perché la pubblicità la paghiamo noi!!!!! Impariamo, nel nostro piccolo, ad aiutare i NOSTRI EROI nelle azioni quotidiane. Visto che le tv vivono di pubblicità, costringiamoli ad offrirci "prodotti" migliori e indipendenti dalla politica.

alfonsina p. Commentatore certificato 09.04.15 10:06| 
 |
Rispondi al commento

La proposta sembra molto buona, devo dire che allo stato attuale la Rai e schifosamente filo governativa.
Più che meritocratica, pare verticistica.
Comunque ottimo lavoro Roberto, sempre più orgoglioso di militare in un movimento che mette al primo posto il LAVORO su temi concreti in modo onesto, e al secondo la comunicazione.
Il Marketing di plastica lo lascio volentieri ai due "matteini", che vedo più tagliati come prodotti mediatici che come statisti.
Vedere il seguito che hanno ancora i partiti di sistema mi fa porre molte domande sulla capacità critica degli italiani, ma il 20% che pare stia mantenendo il movimento nei sondaggi mi fa sperare davvero molto.
Continuiamo così, avanti senza paura!

Mattia 08.04.15 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Portavoce Fico, se siamo consapevoli della priorità di un dibattito, che coinvolga
soprattutto la cittadinanza,
cosa aspettiamo a creare una Piattaforma web per avviarlo?
Si può sapere a che punto siamo con la Piattaforma Rousseau?

alina lunardi, Verona Commentatore certificato 08.04.15 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma le fiction se le sono sempre spartite con la politica, guardiamo Barbareschi, prima era socialista, poi è andata con Alleanza Nazionale perché era chiuso dalla sinistra, ha tradito Fini per avere da Berlusconi dei contratti di fiction poi una volta che Berlusconi gli ha dato i contratti, ha fatto l'assenteista in parlamento, come puoi pensare che cambi modo di gestione se molti hanno fatto i milioni in questi anni, avresti tutta la struttura della Rai contro.

giancarlo sartoretto 08.04.15 18:46| 
 |
Rispondi al commento

AVANTI COSI' ROBERTO FICO E NON MOLLARE MAI

alvise fossa 08.04.15 18:27| 
 |
Rispondi al commento

ANDIAMO AVANTI TUTTI UNITI, E PRESENTI QUOTIDIANAMENTE IN TV AD INFORMARE GLI ITALIANI.
SIAMO VICINI ALLA META!

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 08.04.15 18:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori