Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'uscita dall'euro secondo Barisoni del Sole24ore

  • 69

New Twitter Gallery

barisoni.jpg

Sebastiano Barisoni è un giornalista economico di Radio24 che qualche giorno fa ha preso in giro un ascoltatore che gli faceva notare che il terrorismo mediatico che avevano fatto sulla svalutazione della moneta in caso di uscita dall'euro non traspariva più quando parlavano della svalutazione dell'euro che c'è stata negli ultimi mesi, come se le scuse accampate per non uscire dall'euro fossero appunto solo pretesti. La domanda dell'ascoltatore è stata: "ma se va bene l'euro debole allora perché non va bene la lira al posto dell'euro?". Seguono le risposte di Barisoni e un'analisi ragionata.

Barisoni: Non lo so. Si faccia una domanda e si dia una risposta come dice Marzullo,
Quando un problema non si vuole discutere nel merito si prendono in giro gli ascoltatori.

Barisoni: Forse perchè l euro ce l hanno tutti i paesi ai nostri confini, esportiamo 50% e importiamo più del 50% dall area euro
Abbiamo storicamente sempre esportato e commerciato con i Paesi più vicini a noi, ma non perchè hanno l'euro, semplicemente perchè sono più vicini e la vicinanza geografica li rende i più facili con cui commerciare da quando c'era l'Impero romano. Al contrario le esportazioni verso l'area euro sono in continua decrescita da quando abbiamo l'euro. Solo nel 2007 erano quasi il 60%, oggi meno del 50%. Le uniche aree in crescita per le nostre esportazioni sono quelle fuori dalla zona euro come evidenziato da studi sull'export italiano: "i mercati emergenti rappresentano attualmente la quota maggiore delle esportazioni, mentre la rilevanza dell’area euro si è notevolmente ridotta"

Barisoni: forse perchè il nostro debito è in euro
Il nostro debito pubblico è emesso sotto legge italiana per il 94%. Questo vuol dire che il fatto che in caso di uscita dall'euro il 94% del debito pubblico sarebbe ridenominato nella nuova valuta. Sarebbe un vantaggio per l'Italia in caso di svalutazione della moneta rispetto all'euro e un modo per le banche centrali estere a non far svalutare eccessivamente la nuova valuta costringendole a supportarla.

Barisoni: forse perchè i mutui sono espressi in euro
I mutui verrebbero ridenominati nella nuova valuta per cui nulla cambierebbe per i cittadini.

Barisoni: forse perchè se dovessimo fare un cambio tra il nostro debito in euro e in lire non riusciremmo a pagare gli interessi sul debito
L'Italia ha un avanzo primario positivo per cui l'unico motivo può chiedere di essere finanziata è per pagare gli interessi sul debito pubblico esistente che sarebbe ridenominato nella nuova valuta e quindi i crediti dei Paesi esteri sarebbero svalutati del 30% circa nell'arco di un anno. Lo spread sarà tenuto sotto controllo dal fatto di avere la Banca d'Italia come prestatore di ultima istanza che quindi calmiererà i tassi. Inoltre con l’Italia che torna a crescere con la sua sovranità monetaria il mercato non avrà problemi a finanziare il nostro debito perché ciò che guida i rendimenti sui titoli pubblici è prima di tutto la sostenibilità del debito

Barisoni: non lo so son degli spunti a cui la lascio visto che lei è innamorato della lira
Sono solo spunti di discussione sempre che una discussione qualcuno vorrà farla prima di vedere l'Italia ai livelli della Grecia. Da quando abbiamo adottato l'euro la produzione industriale italiana è calata di oltre un quarto, come se tutto il centro italia avesse chiuso le fabbriche. Nello stesso tempo la Germania ha aumentato di un quarto la sua produzione industriale, come se le politiche economiche sull'euro a cui ci inchiniamo dando del Marzullo ai cittadini critici non fossero e non siano "del tutto favorevoli all'Italia".

6 Apr 2015, 11:41 | Scrivi | Commenti (69) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 69


Tags: Barisoni, euro, fuoridalleuro, radio 24, sole 24 ore

Commenti

 

un altro ignorante che non ha capito un fatto che anche alle elementari inferiori potrebbero comprendere, uscire dall'euro MA RESTARE IN UE sarebbe la rovina totale, meccanismo di svalutazione ripetitivo con una inflazione galoppante per restare nei parametri di maastricht con la BCE che estorce liquidità attraverso lo spread, uscire dall'euro ed USCIRE DALLA UE liberandoci di ESM fiscal compact riappropriazione della sovranità monetaria e della banca centrale, liberazione da fiscal compact e dal pareggio di bilancio allora sarebbe AUSPICABILE, o si sta nell'Europa e nell'euro o si esce da tutte e due, non ci sono alternative

alex bardi 06.07.16 18:44| 
 |
Rispondi al commento

se é conveniente uscire dall'euro é sotto gli occhi di tutti, che é meglio esportare anche questo lo sanno anche i bambini, oggi importiamo cose che prima facevamo in casa, e questa é già una truffa dell'euro, da quando siamo nell'euro é tutto peggiorato, solo chi vive di imbrogli ha fatto soldi, ma cosa aspettiamo ancora questo non l'ho capito, forse perché non conviene a quelli che hanno fatto soldi e poi da non sottovalutare perché sarebbe un suicidio per le ns. imprese, uscendo dall'euro e dalla U.E ci mettiamo al sicuro che mai i TTIP entrerà in casa nostra, e quindi la ns. economia sarà salva. Buon intenditore poche parole, intanto in U.K hanno abbassato le tasse alle imprese del 15% e questo non é cosa da poco.

dolphin 06.07.16 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Direi che il seguente passaggio dall'italiano claudicante definisce bene anche il valore economico del post di Grillo:
"L'Italia ha un avanzo primario positivo per cui l'unico motivo può chiedere di essere"

Enrico Bonotto 08.04.15 06:51| 
 |
Rispondi al commento

Ero entusiasta del M5S perchè sembrava rappresentasse i cittadini ma vedo che qui a Bologna, nonostante le lettere inviate sia ai rappresentanti al Comune sia alla Regione Emilia Romagna,in cui ho lamentato lo scempio della città e le varie problematiche, sembrano sordi a tutto.
*Il Movimento 5 Stelle assente alla manifestazione popolare di Don Ciotti e la Fiom
*Il Movimento 5 Stelle preoccupati del matrimonio dei gay
*Il Movimento 5 Stelle preoccupati della liberalizzazione del fumo e cavolate varie.TUTTO IL CONTRARIO DI CIO' CHE DOVREBBE FARE.
Una serie di assurdità.
Speriamo che Landini entri in politica e sarò felice di votarlo. ANCHE IL M5S HA FALLITO!
Sempre con i "no" oppure facendo il contrario di quello che dovrebbe fare

Carmen b., Bologna Commentatore certificato 08.04.15 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Barisoni, appartieni alla classe dei giornalisti, per questo NON ti credo. Non sarà bello fare di tutta l'erba un fascio, ma se l'Italia è conciata così, la colpa più grande è dei giornalisti, e oggi per essere credibili ai miei occhi si deve abbandonare il marcio e il giornalismo E' MARCIO, come i partiti politici di maggiore spicco. Seguo Grillo e anche se sarà sbagliato sono certo che lo sarebbe in buona fede. Lei che è a favore dell'euro scappi via con i suoi quattrini prima che vengano svalutati!!!

Francesco Cabiddu 07.04.15 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Se mettessi a governare una massaia di casa della prima metà del secolo scorso, cioè un'anziana signora che faceva la pasta con farina e acqua, comincerebbe a diminuire il costo che non può più sostenere faper

nicola maffia 07.04.15 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Con una carriola piena di banconote fino a 100 miliardi di marchi non si poteva comprare una pagnotta di pane. Il tesoro nazionale era vuoto, e un gran numero di case e fattorie erano state sequestrate dalle banche e speculatori. Le persone vivevano in tuguri e affamati. Niente di simile era mai accaduto prima - la distruzione totale della moneta nazionale, spazzando via i risparmi della gente, le loro attività, e l'economia in generale. A peggiorare le cose, alla fine del decennio la globale grande depressione. La Germania non aveva altra scelta che soccombere alla schiavitù del debito per i creditori internazionali.O almeno così sembrava. Hitler e i nazionalsocialisti, che vennero al potere nel 1933, si opposero al cartello bancario internazionale emettendo il proprio denaro. In questo hanno preso spunto da Abraham Lincoln, che ha finanziato la guerra civile americana il cui governo emise carta moneta chiamata "Greenback". Hitler ha iniziato il suo programma di credito nazionale elaborando un piano di lavori pubblici. Furono previsti finanziamenti per realizzare progetti inclusi il controllo delle inondazioni, riparazione di edifici pubblici residenze private, e la costruzione di nuovi edifici, strade, ponti, canali e strutture portuali. Il costo previsto dei vari programmi fu fissato a un miliardo della valuta nazionale. Un miliardo di fatture non inflazionistiche di scambio, chiamate Labor CCT, sono state poi rilasciate contro questo costo. Milioni di persone sono state messe a lavorare su questi progetti, e gli operai sono stati pagati con i Certificati del Tesoro. Questo denaro emesso dal governo, non è stato sostenuto dall'oro, ma è stato sostenuto da qualcosa di valore reale. Si trattava essenzialmente di una ricevuta per manodopera e materiali consegnati al governo. Hitler ha detto, "per ogni ricevuta che è stata rilasciata abbiamo richiesto l'equivalente in lavoro svolto o di beni prodotti." I lavoratori quindi spendevano i titoli per altri beni/servizi

Lord 07.04.15 10:40| 
 |
Rispondi al commento

chi firma questa analisi? non vedo il nome.
chi giudica un giornalista che ogni giorno (come altri al Gruppo Sole24ore, denuncia gli sprechi, le ruberie, la malapolitica, i vitalizi d'oro, e tutti i furbetti che hanno depredato il Paese, facendo nomi e cognomi, a suo rischio? Ognuno ha la sua "convinzione", sull'euro. E tutti possono esprimerla, piace o no. Da essere un paese di CT del pallone, con la storia dell'€, siamo diventati tutti validi economisti. Come se tutti i problemi del Paese, sono riconducibili solo all'€. Certo torniamo alla lira, lasciamo al loro posto le Provincie,(dopo oltre 100 settimane, sono ancora li, inutili e costose),Le Regioni (dalla loro nascità, è cresciuto e se formato la maggior parte del debito pubblico), lasciamo il Senato (tanto, gli cambiano la "forma", ma sempre un costo avrà), lasciamo 630 deputati alla Camera (perchè ridurli?). Si continui ad avere dirigenti, super pagati inutili, e a volte superiori ai dipendenti gestiti. Insomma, torniamo alla Lira e lasciamo tutto immutato. Vediamo che cosa succede. Chi presterà soldi a un Paese senza Senso Civico? Che non fà altro che sprecare soldi pubblici. Il M5S, stà portando avanti varie "lotte", come p. es. il RMC, con onore, onestà, coerenza, non violenza, ma, questa "convinzione", che l'€, dall'inizio della crisi (2007), preceduti da 30+ anni di opportunismi, clientelismi, cosce, coop, familismo, politica carrierista e non di servizio al Paese, globalizzazione, sia la causa: al sottoscritto, "pare na stronzata". Mandate, il Governo, a ridiscutere, la "stronzata", del patto di Stabilità. l'incubo del 3%. La piccola Grecia, lasciata sola: ci ha provato. Chi vivrà vedrà. Sono scelte. Possono andare bene, o no. "NON CONDIVIDO LE TUE IDEE MA MI BATTERÒ FINO ALLA MORTE AFFINCHÉ TU POSSA ESPRIMERLE" (VOLTAIRE).
P.S: Se al governo, ci fossero persone come Barisoni, o altri del Gruppo Sole24ore, invece di politici carrieristi, incapaci, inadatti e senza competentenze...forse...chissà....

Pietro 06.04.15 23:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno dei motivi per i quali non seguo più questo Blog è la superficialità con la quale vengono trattate le opinioni di chi non è ad esso allineato:i commenti a questo post ne sono l'esempio. Barisoni, ma anche Giannino e altri giornalisti della Radio hanno sempre avuto fin dall'inizio grandi perplessità sul "progetto euro" perchè si è trattato di unire l'Europa con la sola moneta senza unificarla politicamente ed economicamente (ossia mantenendo diversi sistemi fiscali, diverse banche centrali, diversi mercati del lavoro, ecc.) Queste diversità vengono denunciate quotidianamente sia ne La Versione di Oscar che In Focus Economia. Ciò che loro sostengono è che l'euro ha dei pro e dei contro e che il ritorno alla lira farebbe solo un grandissimo favore alla nostra cattiva politica (quella che condanna tutti i giorni il M5S).
Meditate gente.

Emanuele SALA 06.04.15 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Barisoni è una brava persona, però non è un economista e quelli che intervengono nella trasmissione sono tutti euro convinti.Di fatto c'è che il programma è comunque proteso a sostenere le scelte del "quarto reich". Beh, vedremo se la Grecia passerà alla "Dracma", quale disastro avverrà in Europa. Si capirà così se era giusto prendere in giro l'ascoltatore o se invece, le teorie pro euro sono bufale e panzane. Tutto li! Auguri a tutti! Paolo buon.

paolo romanello 06.04.15 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Questa Europa non ci ha portato NULLA, sono un produttore di latte e riso, con il cambio lira/euro abbiamo perso il 30/50 % della nostra forza contrattuale, sicuramente la gestione economica del paese negli ultimi 50 anni è stata discutibile ma da Monti a Renzi stiamo vedendo il peggio, stanno depredando/lapidando gli italiani quei pochi che ancora lavorano e creano lavoro, ecco perché dovrebbe governare e sedere in parlamento solo chi è o è stato titolare di una partita IVA e non chi dalla nascita è mantenuto dallo stato, quindi spero presto che superino la nostra capacità di sopportazione cosicché in un modo o nell'altro li si manda a casa!!!!

Antonino Bedino 06.04.15 21:25| 
 |
Rispondi al commento

È la domanda sorge spontanea ma lo pagano pure ?? Lo dovrebbero pagare in sterline al gioiello radiofonico anzi in lingotti anzi in mattoni in faccia sto ciarlatano

Riccardo Garofoli 06.04.15 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Poco tempo fa c'era il super euro quota 1,40 Ora 1,10 - 30 % ma non sembra che nessuno sia morto ne che andiamo al caffè con la cariola
BARESONI una voce un padrone Confindustria ordina loro eseguono poi la domanda che si pongono mi pagano in euro all'ora W l'euro

Riccardo Garofoli 06.04.15 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito un uniforme erige immediatamente ad esperto .Quando dai una paletta ad un italiano diventa subito vigile poliziotto carabiniere censore , se in strada c'è uno con un camice Nn e detto che sia un chirurgo più facile che sia un salumaio Baresoni ne uno ne altri solo un portavoce altrui il suo camice e sporco di marrone

Riccardo Garofoli 06.04.15 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pm

enrico de simone 06.04.15 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Barisoni e' un grande giornalista ma a volte puo' sbagliare anche lui e comunque chi dice che radio24 fa vomitare lo dice solo per pregiudizio visto che a livello informativo e' probabilmente la piu' libera e obbiettiva

massimo matteucci 06.04.15 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma certo .. far andare il nostro Paese in fallimento e farlo restare debitore delle lobbie finanziarie che speculano e lucrano con la BCE che possiede l'Euro !

così da restare schiavi a vita di lobbisti amici di Rigor-Monti e di Dragh-ula

senza avere più voce in capitolo come Nazione e come cittadini Italiani , vero ?!

#FUORIDALLEURO

diffondiamo i link dell'iniziativa in ogni modo !!

antonello c., pescara Commentatore certificato 06.04.15 16:02| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO RAGAZZO è UN GRANDE. IO SPESSO HO PENSATO DI FARE LA STESSA COSA MA POI HO CEDUTO.
Sì ho ceduto perchè ascoltare radio 24 mi dava la nausea!
UN ABBRACCIO ALL'INTERVISTATO AAGGAGAGAGAGAGA SEI UN VERO GRANDE!
PS:
Occhio però! Prima redistribuiamo col RMC (RMG) poi usciamo perchè se usciamo da destra i legaioli col cazzo reistribuiranno il benessere! Se lo sbraneranno loro!

Marco Orso Giannini 06.04.15 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Non so, forse che Barisoni conosce Udo Ulfkotte, il giornalista di fama tedesco, che si faceva pagare per tenere il moccolo alla CIA? Barisoni a chi sta tenendo il moccolo? Non so.

giorgio peruffo Commentatore certificato 06.04.15 15:20| 
 |
Rispondi al commento

BARISONI E' ALMENO DALLA NOSTRA PARTE

alvise fossa 06.04.15 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che sarebbe giusto avere la doppia valuta.
Abbiamo avuto la doppia valuta nei primi anni 2000 e dovremmo reintrodurre questa doppia valuta.
Inoltre dovremmo uscire dagli obblighi che l'Europa ci impone e riappropriarci della nostra moneta da fare valere sulle altre secondo i nostri criteri.
Chiusura della immigrazione indiscriminata e rimpatri di massa.
Mettere fuorilegge la religione di Satana che predica le guerre Sante e che prevede l'infibulazione, in quanto queste porcherie sono contrarie alla nostra Costituzione e ai diritti fondamentali dell'individuo.
E ce ne sarebbe da dire.

Ivan Italico 06.04.15 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Barisoni un giornalista...??? Ma per favore....!!!
E' solo uno dei tanti lacchè stipendiati da Confindustria e dall'Europa, i cui interventi economici denotano la sua totale incompetenza, ignoranza e malafede....praticamente un burattino nelle mani del miglior offerente.

Cesare 06.04.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento

CRETINISMO ECONOMICO e il nuovi lager economici . IL RAPPORTO DEFICIT PIL CHE NON PUO CRESCERE OLTRE TRE PER CENTO OLTRE I VINCOLI EUROPEI .SONO TUTTI NUOVI STRUMENTI TECNONAZISMO BANCARIO

Giorgio Catalano 06.04.15 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Non so se avete presente i radioascoltatori del programma “La Zanzara” su Radio24...ecco, se proprio non avete nulla di meglio da fare, allora ascoltate le loro telefonate e i loro interventi e capirete il livello medio del QI di coloro che ascoltano Barisoni , Giannino o quel comico involontario di Platero (un cognome che dice tutto).
Poi la radio di confindustria..ma per piacere...quella che ha come presidente...il solito figlio di papà, ing. chimico ad honorem, che fa il venditore di piastrelle, bitumi e vernici cinesi.
Dai su, siamo seri...valgono veramente un post?...Va bene che molti di voi hanno una certa attrazione/considerazione per “sciolta civica” e tutti i suoi trombati che hanno posato le chiappe da altre parti (tipo radio24), ma c'è un limite a tutto!

ne avete di tempo da perdere... 06.04.15 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dei politici sconsiderati, incompetenti e corrotti , hanno deciso senza un referendum popolare, di passare dalla Lira all' euro, rovinando L'Italia. Questo si chiama alto tradimento! E per tale deve essere punito....!. Poi la Bce Bank di Draghi, è una organizzazione di falsari!, stampano la nostra moneta dal nulla a nome del popolo italiano, e c'e' la danno in prestito con interessi, tra l'altro assai più alti di quelli che prestano alla Germania....invece dovrebbe essere al contrario , se la banca ha il nostro permesso di stampare I nostri soldi , e' essa che deve pagare gli interessi all'italia....!. Di conseguenza, il debito è della Banca , e l'Italia il creditore! Questo è legale.altrimente è abuso, è mafia....!.

Rino vultaggio 06.04.15 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Barisoni è un giornalista economico? Forse nel senso che lo pagano poco?

cosimo 06.04.15 13:38| 
 |
Rispondi al commento

a tutto c'e un rimedio ....guardate che risposta
che da un italiano vero su chi sostiene la menzogna dell'euro e dell'europa
https://www.youtube.com/watch?v=gIe7jZDNuuw


Continuo a vedere, sentire e leggere disinformazione e terrorismo mediatico. Fare apparire come una catastrofe l'uscita dall'euro é veramente cosa indegna,e ancor più indegno é chi si lascia influenzare dal giornalaio di talk show piuttosto che dal sedicente esperto prezzolato di turno!
La catastrofe é già in atto, basterebbe studiare un po' per capire che peggio di così non può andare. Con l'euro siamo entrati nell'era del neo-feudalesimo, ogni parametro economico é peggiorato, lo stato sociale è stato eroso,la tenuta democratica é a rischio, le nostre istituzioni non hanno alcun potere, prendiamo ordini da tecnocrati non eletti. La sofferenza e la miseria che stiamo patendo e che patiremo sarà incalcolabile se non ci liberiamo da questo mostro. Secondo voi é un caso che in meno di 15 anni, paesi virtuosi come: Italia,Francia,Spagna,Grecia,Belgio,Olanda,Portogallo, abbiano avuto tutti dei gravissimi problemi? Per decenni hanno vissuto serenamente garantendo diritti e benessere ai propri cittadini, poi arriva l'euro e tutti improvvisamente sprofondano nella palude criminale della disoccupazione,dei vincoli di bilancio, dei trattati europei, dell'austerity, e di tutte le altre porcate criminose decise da gente che nessuno conosce ne tantomeno votato. L'Italia deve riprendersi la sua sovranità monetaria, parlamentare, costituzionale,alimentare, industriale ecc..
L'euro é una gabbia dove si soffre e si muore, spero che i mercenari obbedienti dell'informazione si rendano prima o poi conto di questo fatto.

melo 06.04.15 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi piace questa campagna ossessiva anti-euro
quasi che tutti i problemi italiani siano ORA riconducibili a questa c.zzo di moneta unica .

Il m5s era partito bene , ci eravamo guardati allo specchio e avevamo visto che Italia miserabile era diventata con gli ultimi 30 anni di malapolitica INTERNA !!

si prendevano a MODELLO le democrazie del NORD EUROPA , dove la ECO ECONOMY era già una realtà da almeno 20 anni ..

si condannava , la cialtronaggine, con la quale la politica NAZIONALE aveva moltiplicato le poltrone ,creando livelli su livelli per "accomodare" parenti e amici

Ora in perfetto stile gattopardo stiamo scaricando tutti i nostri problemi sull'Europa
,non che non ci siano problemi con l'attuale europa per carità ...

ma sono problemi di secondo terzo quarto piano

Con questa ossessione per l'Euro, state per diventare come i radicali dei 12 referendum di cui non si capiva una beatissima cippa l'utilità nella vita di tutti i giorni , che fallirono miseramente , riducendo i radicali a un partitino ridicolo di "faccio cose vedo ggente" di morettiana memoria.


giudico questa campagna anti-euro eccessiva
giudico questa campagna anti-euro contruproducente
giudico questa campagna anti-euro l'ago della bilancia che ci condannerà a rimanere all'opposizione per sempre

my 2 cent

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tipico comportamento da propaganda:
quando non si può attaccare l'argomento si attacca l'argomentatore (o l'ascoltatore come in questo caso).

p.s. se l'euro ha già svalutato del 25% la lira non svaluterebbe del 30% ma probabilmente meno del 20%.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Scrivete tanto ma sul punto chiave, come sempre, balbettate.

La svalutazione.

Il nodo che stavolta fate entrare in gioco è quello del debito (altre volte sono stati altri, altrettanto balbettanti).

Qui parlate di un meccanismo che incentiverebbe le banche estere a contenere una svalutazione della lira che voi stessi quindi ammettete che avverrebbe. Perció per essere seri occorre valutare l'efficacia di questo meccanismo. Una maniera è rispondendo alle 3 seguenti domande.

Dite che il 94% del debito è stato emesso con legge italiana. 1: intendete il 94% del debito *in circolazione*? 2: se si (altrimenti non stiamo neanche a parlarne), nelle mani di chi è quel debito? 3: se è per la maggior parte in mani estere (altrimenti, di nuovo, non stiamo neanche a parlarne), quanto costerebbe alle banche estere contenere la svalutazione della lira a fronte del recupero di questo debito?

Ossia: se tutto va bene nel vostro discorso, il meccanismo avrebbe un'azione limitata e quantificabile. Se volete appoggiarvi a questo meccanismo dicendo che voi sí che capite di economia e gli altri gniente, allora date una stima del punto di equilibrio a cui dovrebbero convergere le banche estere per massimizzare le entrate di debito italiano contro il sostegno anti svalutazione.

Almeno questo.

Perché poi ovviamente il discorso è più complesso, e riguarda la sostenibilità di questo meccanismo a fronte di una prevedibile conversione di questo debito e altre simpatiche cose quali la emissione di nuovo debito.

Davide 8arbieri Commentatore certificato 06.04.15 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D I M E N T I C A V O

CON LA PERDITA DI OLTRE 2.000.000 DI POSTI DI LAVORO CIASCUNO DI 40 ANNI !!!

Franco Della Rosa 06.04.15 12:51| 
 |
Rispondi al commento

noi a VICENZA il 14 aprile facciamo una serata informativa partecipate

renato t., vicenza Commentatore certificato 06.04.15 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Per Grillo che non e un economista tutto va bene. Come lo era per Prodi per entrare nell' Euro. Si continua a seguire comici e poi le lamentele! In Germania non seguono comici il risultato si vede!


Al sole 24 ore è pieno di ignoranti di economia e di finanza. Solo Vito Lops si sforza di fare qualche analisi approfondita e con dati verificati, gli altri o mentono o sono vergognosamente di pessimo livello.
Mia personale opinione confrontando la testata italiana con esempi esteri come The Telegraph

dario prato 06.04.15 12:06| 
 |
Rispondi al commento

LA DOMANDA SULL'IMPORTAZIONE VA RIVOLTA AI CITTADINI ITALIANI !!!
SOLO IN AUTOMEZZI NE HANNO ACQUISTATI CIRCA L'80% ALL'ESTERO PER OLTRE 35.000.000 DI VEICOLI !!!
PER LA MODICA CIFRA DI 5-6.000 MILIARDI DI EURO !!!
SI PUO ESSERE PIU' STUPIDI ???
INFATTI LA GERMANIA, SOSTENURTA DALL'IMPORTAZIOONE ITALIANA, NON HA I PROBLEMI ITALIANI E LA BMW IN PROGRAMMA 8.000 NUOVE ASSUNZIONI !!!
QUANDO SI SVEGLIERANNO GLI ITALIANI ???
Franco Della Rosa
CH-Cumun da Val Mustair - Grischun

Franco Della Rosa 06.04.15 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proposta:
quando i nostri portavoce parlamentari e non (Grillo e Casaleggio compresi) compaiono in TV secondo me dovrebbero avere a portata di mano semplici stampe ben leggibili (carattere verdana grassetto ad esempio) da far vedere durante l'intervista con I DATI ED I GRAFICI FACILMENTE E VELOCEMENTE LEGGIBILI della dura realtà (ad esempio dati crescita europea contro decrescita italiana, disoccupazione europea contro quella italiana nell'ultimo anno). colori nero su bianco ma anche giallo su bianco o bianco su rosso, per la migliore leggibilità e visibilità... magari in parte potrebbe servire contro la propaganda degli amici dell'a mio parere evidentemente amico del giaguaro non smacchiato... :)

Michele Borrielli 06.04.15 11:50| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori