Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#Milano senza sicurezza. Oggi tribunale, domani Expo?

  • 68

New Twitter Gallery

tribnale_milano_sicurezza.jpg

intervento di Igor Gelarda, dirigente Nazionale sindacato di Polizia Consap

"Al Tribunale di Milano è andato in scena un dramma che è un misto di follia e di disperazione, ma anche la prova evidente che la sicurezza in Italia è un'idea alquanto astratta.
Il killer sembra sia entrato grazie ad un tesserino falso da avvocato. Certamente non dovrebbe accadere che in uno dei tribunali più importanti d’Italia, ma tutti i tribunali sono importanti, qualcuno riesca a intrufolare clandestinamente un’arma, sparare 13 colpi, scendere da un piano all’altro indisturbato, restare un ora nascosto dentro il tribunale e poi fuggire in moto!
Fortunatamente il criminale è stato fermato dai Carabinieri, mentre il Ministro Alfano tweettava che l’assassino era stato preso; il giudice Gherardo Colombo dichiarava la sua preoccupazione per il clima di tensione che c’è contro la magistratura ed il Premier esternava di avere dato un mandato molto forte a fare massima chiarezza sulle falle del sistema che ci sono state.
Però il problema c’è e si chiama tre morti dentro un tribunale.
La cosa che più mi preoccupa adesso, e credetemi non è retorica, è che qualcuno stia invocando misure di sicurezza straordinarie per i tribunali. O per la sicurezza in genere.
Fermiamoci un attimo a riflettere. In Italia siamo bravissimi a gestire le emergenze e le cose straordinarie, perché siamo abbastanza incapaci a gestire l’ordinario. In questo caso la sicurezza nel nostro Paese. Come si pretende di offrire un buon prodotto sul quale lo Stato non investe in maniera organica ed ordinaria, la sicurezza appunto? Un prodotto considerato un costo piuttosto che un investimento? I crimini, soprattutto quelli violenti, sono in vertiginoso aumento nelle grandi città, mentre la disperazione dei cittadini aumenta. Come possiamo avere la sicurezza nei tribunali, se non l’abbiamo per strada? Tutto mi sembra collegato.
Una volta depotenziati, impoveriti, fatti invecchiare gli apparati della sicurezza (ma non vi fa paura sapere che l’età media in polizia è di 41 anni?!?!?), intendo proprio le forze dell’Ordine, chi volete che vi garantisca la sicurezza? Certamente se un uomo da solo ha potuto fare tanto, cosa potrebbe fare una banda di criminali organizzati, siano essi terroristi o mafiosi? E anche questo grande apparato, chiamato Expo, da chi dovrebbe essere garantito?
Forse è meglio che non pensare troppo e continuare a sperare che la fortuna sia dalla parte dell’Italia, e recitare la nostra preghiera affinché Dio continui a proteggerci in maniera speciale.
Abbiamo però compreso una cosa, che la sicurezza in Italia è un fantasma, che si concretizza e materializza solo quando si tratta di tagliare i fondi a chi la gestisce!" Igor Gelarda, dirigente Nazionale sindacato di Polizia Consap

10 Apr 2015, 08:34 | Scrivi | Commenti (68) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 68


Tags: M5S, Milano, ministro Orlando, MoVimento 5 Stelle, omicidio Milano, omicidio tribunale, Orlando, strage, strage milano, strage tribunale, tribunale Milano

Commenti

 

Ormai i cittadini si fanno la ronda da soli, almeno speriamo che ci si possa armare.
Tanto se si chiama il numero di emergenza, carabinieri e polizia rispondono: "lasciare un messaggio sulla segreteria telefonica, siamo andati tutti in pensione ed è chiuso per blocco turnover."

Mario Genovesi 15.04.15 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Condanno in maniera decisa l'atto irresponsabile ma come mai nessuno si chiede che cosa abbia spinto il "Killer" ad agire in questo modo ?
andiamo ad analizzare il marcio che è in tutti i procedimenti fallimentari dove l'unico interesse dei responsabili dei procedimenti e quello di garantirsi il proprio onorario lasciando i creditori a bocca asciutta.
Come mai il 90% degli avvocati pretende che il loro onorario gli sia versato contanti e non mi dite che questo non è vero chiunque abbia avuto a che fare con degli avvocati avrà riscontrato questa realtà. Inoltre sappiamo bene degli inciuci che avvengono nei tribunali rinvii, prescrizioni ecc.ecc.
Perché nessuno solleva il problema della corruzione e le tangenti che circolano nei tribunali ?????
Mi piacerebbe ascoltare il Killer in quanto l'atto è stato premiditato quindi sicuramente qualche ai Media sarà sfuggito qualche particolare interessante della vicenda ?
Ma......

vittorio sette 13.04.15 08:28| 
 |
Rispondi al commento

E' questo l'alto livello di allerta tanto declamato da Alfano? Se fossero stati terroristi avrebbero fatto una strage!

Andrea invernizzi 12.04.15 18:41| 
 |
Rispondi al commento

L'Expo è un affare immenso. E' come una torta gigantesca che aspetta di essere mangiata e visto che in Italia stentiamo a rispettare i tempi e i progetti di realizzazione,se mai ci sono, se mai vengono rispettati, figuriamoci se programmiamo anche il dopo, cioè che cosa si farà di quelle strutture costate milioni di euro, come riutilizzarle ? E' un argomento che non riguarda la Magistratura, ma la politica. L'EXPO vale di più quando sarà tutto finito che adesso. Qualcuno dovrà pure interessarsi di tutto quel ben di Dio che rimarrà incustodito e chi meglio del Presidente della Regione, la Giunta Regionale e il Consiglio Regionale che rappresentano le cariche e gli organi istituzionali che svolgono tutte le azioni necessarie al governo della regione Lombardia nel suo complesso. Magari ci mettiamo anche il sindaco di Milano.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.04.15 12:39| 
 |
Rispondi al commento

il drammatico episodio esprime e rappresenta le modalità di protezione del territorio italiano in tutti suoi aspetti. Non importa quanti soldi di danaro pubblico siano stati investiti per per expo-rre la bella italia, non importa se nn viene investito nulla per tutelare chi tutela la giustizia, non importa se le alluvioni, i terremoti spazzano via intere esistenze e generazioni, non importa se pompei crolla,non importa se trivellano le coste italiane, ... non importa ?

silvia moro 10.04.15 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono indignato quando un giornalista chiedeva ad una persona presente nel palazzo di giustizia a Milano: ma quanto hanno impiegato le forze dell'ordine ad intervenire dopo l'allarme?
Vorrei vedere se questo giornalista si mettesse al posto delle forze dell'ordine Italiane, che cosa avrebbe fatto lui per arrivare sul luogo nel minor tempo possibile, ma dove vive!!!!! fanno finta di ignorare la situazione delle forze dell'ordine, massacrate da una politica ipocrita ed ottusa che non merita lo stipendio, invece noi dovremmo invertire la situazione, pagando chi rischia la pelle con lo stipendioche ora prendono i Parlamentari, e spostare sui parlamentari le buste paga di coloro che rischiano la sua pelle per difenderli. Oramai, in Italia le nostre forze di difesa vengono sempre concentrate proprio per difendere le persone dentro il parlamento che a mio avviso sono indifendibili, e quando c'è bisogno di tutelare un povero cristo, tutti se ne strafregano.
Io sinceramente mi sono posto tante volte una semplice domanda, ma le forze di Polizia sono state create per difendere i DELINQUENTI oppure per difendere gli oppressi? sono convinto che molti potrebbero dare svariate risposte solo per il motivo che non conoscono la realtà quella realtà, che viene nascosta quando scomoda, ma per l'Italia e gli Italiani, la risposta è una sola
Nel nostro paese, le forze dell'ordine difendono solo ed esclusivamente i delinquenti. Ma con quale senso della patria un militare deve andare contro possibile morte con milletrecento euro di stipendio? anche i poliziotti, devono avere la possibilità di mantenere la propria famiglia.
Quando succede che un Carabiniere prende con le mani nel sacco un delinquente,poi questo arriva di fronte ad un giudice quasi sempre, dopo qualche settimana lo stesso delinquente si trova davanti al carabiniere che lo aveva catturato e si permette pure di minacciarlo. il giudice, lo aveva rilasciato quasi subito rendendo inutile il rischio corso dal carabiniere.

Loris Bontempi 10.04.15 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Una buona parte dei politici Italiani, hanno lanciato uno slogan molto chiaro, " io sono garantista, e quindi sono tutti innocenti sino al terzo grado di giudizio" Se si analizza bene questa frase che personalmente ritengo essere DEMENZIALE, vuol dire che anche per l'evento al tribunale di Milano, vista la lungaggine per arrivare al così amato dai politici Italiani TERZO GRADO, si presume sia innocente, cioè uno fa una strage e non si sà dopo quanti anni verrà emessa una sentenza, e fino ad allora sarà innocente.
A questo punto mi chiedo se il presunto delinquente viene considerato innicente fino al terzo grado di giudizio , mi può spiegare uno di questi politici convinti della eresia che dicono a cosa servono i primi due gradi di giudizio?, forse per tenere in piedi una costosissima organizzazione per interessi che non stò ad elencare? per farla franca da parte di chi ruba?
ELIMINIAMO I PRIMI DUE GRADI DI GIUDIZIO, VISTO CHE NON SERVONO A NULLA. avremo evitato quello che è successo a Milano, avremo molte spese in meno avremo giustizia molto celere, ed attireremo molto più investitori dall'estero , in un colpo solo risaneremo gran parte dei problemi Italiani, e potremo rendere il nostro unico grado di giudizio molto SICURO usando una parte dei soldi risparmiati. Quante cose si risolverebbero con un bel colpo di spugna alle cose ritenute unutili anche per ammissione della frase indecente sulla bocca di moltissimi politici incapaci. "SIAMO TUTTI INNOCENTI SINO AL TERZO GRADO DI GIUDIZIO" Questa non è una frase che dico io, ma se in politica ci fosse un minimo di coerenza si capisce che tali Personaggi pronunciano questa frase per mettere in salvo il loro CULO il più a lungo possibile, invece, io questa frase la prendo sul serio, e spero che qualcuno del movimento la faccia sua per portarla avanti.
Grazie per l'attenzione.

Loris Bontempi 10.04.15 20:33| 
 |
Rispondi al commento

In italia nessuno è responsabile di niente, chi sbaglia non paga mai.

E' scandaloso che una persona entra in tribunale con la pistola, e poi scappa pure dal tribunale senza essere fermato subito

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 10.04.15 20:13| 
 |
Rispondi al commento

E' assolutamente necessario che il M5S trovi un accordo in LIGURIA col candidato dei civatiani e di SEL.
Sommando il 20% del 5 Stelle e il 16% del candidato della sinistra si arriverebbe infatti a una percentuale che garantirebbe la vittoria netta nella Regione, sottraendola quindi all'impresentabile Paita, erede di Burlando, sostenuta da Renzi e dell'NCD.
Non fare questa alleanza sarebbe un regalo a questo governo che sta distruggendo il Paese.

Lorenzo M. Commentatore certificato 10.04.15 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Igor Gelarda ha ragione, ma non è questo il vero problema dei tribunali e/o di uffici pubblici simili. La sicurezza in questo caso non si sposta solo verso le forze dell’ordine, anche se non è da tralasciare questo fatto. E’ vero che l’età media dei poliziotti è di 41 anni, (che secondo me è l’età più..matura per fare il poliziotto) ma ci dimentichiamo che la gestione degli accessi nei maggiori tribunali d’Italia è gestita da Guardie Giurate. Conosco il tribunale di Milano da fine anni “70 e lo ricordavo e vantavo, anche pochi giorni fa, come uno dei tribunali più sicuri d’Italia. Il vero problema siamo noi italiani, restii a vari controlli e sempre di…fretta!! I buchi alla sicurezza ci sono perché i controllori non sono abbastanza fiscali con tutti. Se in alcuni tribunali i giudici, gli avvocati, le forze dell'ordine e il personale vi accedono con il badge e senza essere sottoposti al controllo metal detector, che male c’è? Perché non possono improvvisamente impazzire? Spesso ci dimentichiamo che lo stress ci fa fare gesti inconsulti! Quindi la responsabilità è di chi detta le regole per gli accessi. Per fare un esempio, nella mia esperienza di 38 anni di polizia giudiziaria, di cui 32 trascorsi dentro un tribunale, ho sentito una di quelle categorie professionali suddette lamentarsi di non avere il badge per accedere in tribunale, e/o nonostante l’avessero lamentarsi perché sottoposto “anche” al controllo metal detector. Lamentele poi andate a loro buon fine. Quindi, di chi sono le responsabilità?

carlo t., cagliari Commentatore certificato 10.04.15 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Allarme dei sindacati: i cantieri di expo 2015 sono terra di nessuno, problema di legalità e sicurezza.http://expo2015notizie.blogspot.it/2015/04/expo-2015-padiglioni-stranieri-nel-caos.html


OTTIMA L'ANALISI DI IGOR GELARDA

alvise fossa 10.04.15 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Un poliziotto di 41 anni è perfettamente in grado di fare il suo lavoro meglio di un ragazzino di 20 ma il problema ha radici prima di tutto legali:
quale sicurezza si può garantire se i delinquenti presi e condannati a blande pene non restano nemmeno in carcere?
La mancanza di sicurezza dipende direttamente dal legislatore che non vuole punire criminali per propri interessi personali.
Finchè il crimine paga si troveranno sempre criminali...
Quante multe pagano i delinquenti? nessuna, delinquere è gratis mentre parcheggiare in divieto di sosta ti fa arrivare equitalia.
Quanti beni vengono pignorati ai delinquenti? nel 99% dei casi nessuno.
Quante tasse pagano in più i criminali? nessuna, anzi tutti i proventi di attività criminali sono sempre legalmente esentasse!!! Per i criminali la flat tax (di per sé incostituzionale poichè non progressiva) esiste già ed è pari a zero!!!!

E poi ci si meraviglia se uno va fuori di testa e a torto spara a chi applica la legge?
Con la legge che abbiamo trovo incredibile che ci siano giudici ancora vivi:
i soli tempi biblici dei processi ovvero giustizia negata sarebbero già un buon pretesto per prendersela con tutta la magistratura e soprattutto con i loro superiori che scrivono le regole (l'indipendenza della magistratura è un semplice concetto filosofico che non trova riscontro nella realtà poichè alla fine chi comanda la magistratura è sempre direttamente o indirettamente il legislatore).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.04.15 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo alla sicurezza per l'Expo leggete questo:

http://www.ilgiornale.it/news/milano/lexpo-ha-affidato-sicurezza-stessa-societ-tribunale-1114837.html

L'Expo ha affidato la sicurezza alla stessa società del tribunale. L'appalto del Comune è stato vinto dalla Allsystem, una SpA leadership nel settore della sicurezza e della protezione speciale che opera in oltre 30.000 realtà: Enti Pubblici, aziende, banche e privati cittadini.

Riguardo ai recenti fatti del Tribunale di Milano, la Allsystem dichiara che il varco di via Manara (da cui sembra sia entrato l'omicida) non sia stato affidato a loro.

marina s. 10.04.15 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GIUSTIZIA FAI DA TE? ....NO SUICITOUR? .....AGLIAIAIAI

--------------------------------------------------------
Giardiello Giardiello che mi combini,
se tu, come tanti, come troppi, ti fossi semplicemente sparato in qualche angolo della tua casa NESSUNO avrebbe avuto da ridire.


DAVVERO IL PROBLEMA DEGLI ITALIANI E' LA SICUREZZA NEI TRIBUNALI?

IO DICO DI NO.
Cari giudici, avvocati, commercialisti, poliziotti e pennivendoli IL PROBLEMA DEGLI ITALIANI è l'equità sociale. E senza equità sociale non ci sarà mai sicurezza; In nessun luogo
--------------------------------------------------------

"il ministro dei temporali
in un tripudio di tromboni
auspicava democrazia
con la tovaglia sulle mani e le mani sui coglioni"

" voglio vivere in una città
dove all'ora dell'aperitivo
non ci siano spargimenti di sangue
o di detersivo"

una città tranquilla, che nn si sporchi e nn si debba pulire.
Spargimenti di detersivo forse anche una critica al consumo eccessivo.


"a tarda sera io e il mio illustre cugino De Andrade
eravamo gli ultimi cittadini liberi
di questa famosa città civile
perché avevamo un cannone nel cortile
.....un cannone nel cortile"


tratto da "La domenica delle salme" di Fabrizio De André

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.04.15 13:11| 
 |
Rispondi al commento

OT senza parole!
Siria, la bimba scambia la fotocamera per un'arma e si 'arrende' al fotografo.

http://www.repubblica.it/esteri/2015/03/31/foto/siria_la_bimba_scambia_la_fotocamera_per_un_arma_e_si_arrende_al_fotografo-110897257/1/?ref=fbpr#1

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 10.04.15 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non cerchiamo scusanti che non ci sono , ma se analizziamo le cause scatenanti di questo tremendo gesto , non possiamo non pensare che la vita che stiamo vivendo in questi anni è parte essenziale per il verificarsi di gesti estremi come questo . Certo si accomuna al suicidio dei tanti che la crisi ventennale ha provocato , ai dispiaceri e stress che ogni giorno accumuliamo subendo tante ingiustizie e prepotenze da parte dello Stato , della sua burocrazia esasperante , dell'equitalia spietata , della preoccupazione per il mutuo , delle multe facili , dei furti sempre più numerosi . Si potrebbe continuare per ore a elencare tutte le cose negative che la mala politica ci ha portato , la cui responsabilità ricade principalmente sul PD seguito a ruota dagli altri partiti escluso solo il Movimento ! Troppi scandali , troppe ruberie a tutti i livelli , uniti alla scorrettezza istituzionale che ci ha portato a livelli di civiltà giuridica da terzo se non quarto mondo , pesano sulla nostra vita inquinandola di pessimismo e depressione esistenziale . Non tutti si rassegnano e chinano la testa andando avanti a denti e cinta stretti , alcuni si ribellano suicidandosi , altri , come nel caso attuale , uccidono ! Se affrontassimo il problema scaricando tutte le responsabilità sui disperati che compiono questi gesti estremi sbaglieremmo , una parte , anche se piccola , la hanno quelli che ci hanno portato a questo punto .


Salvini è sempre più esecrabile.

Ieri sera alla trasmissione " Virus", oltre alla solita filastrocca su rom e immigrati,Salvini ha anche affermato l'appropriatezza della "giustizia fai da te", giustificando implicitamente il comportamento di Claudio Giardiello, l' omicida del Tribunale di Milano.

marina s. 10.04.15 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MILANO SENZA SICUREZZA. OGGI TRIBUNALE, DOMANI EXPO?

I tribunali italiani sono un bordello, un via vai di gente difficilmente controllabile, un accatastamento di faldoni e pratiche difficili da gestire.

Chi c'è capitato dentro per lavoro, o per altri motivi sa di cosa si parla.

L'episodio di ieri è di certo più preoccupante per via di morti e feriti, ma anche perchè, chi ha sparato 13 volte, dopo è uscito senza problemi.

Certo non è facile parlare di sicurezza e di forze di polizia all'indomani di una condanna europea per torture.

È vero, bisogna fermarsi a riflettere, riflettere attentamente.

"Palazzaccio", ecco come in Italia si chiamano i Palazzi di Giustizia, un motivo ci sarà!

Nei tribunali d'Italia, ci sono "diverse" falle, una è la totale falla di gestione, vent'anni per un processo, e se c'è un buon avvocato, esiti diversi dal giusto e prescrizione, questa di "emergenza" ce la siamo dimenticata?

La riflessione più importante la farei sul messaggio che l'assassino potrebbe trasmettere:

Mi faccio giustizia da solo!

Giardiello era dentro un giro di sòla, gente che faceva affari e che secondo lui volevano fregarlo, ma quanti italiani hanno avuto dalla Legge solo “ingiustizia“?

Quanti in cuor loro, tra quelli che hanno subito, hanno detto, ha fatto bene?

BISOGNA RIFLETTERE SUL PERCHÈ, LA LEGGE "NON" È UGUALE PER TUTTI!

La sicurezza di Expò sarà affidata in appalto alle mafie?

Di sicuro non succederà niente, loro sono efficienti!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 10.04.15 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il risultato della mala Politica da anni.
E' da inserire in un cotesto sociale,come la Diaz del G8,Cucchi,Moro,Brigate Rosse,Brigate nere,casa Paund,suicidi di imprenditori,suicidi di lavoratori,morti sul lavoro,inquinamento,speculazionme del territorio,emigrati,guerre,distruzione dell'agricoltura.ecc.ecc.ecc. troppo lungo il discorso!
L'uomo ha perso la propria identità,il futuro e l'onestà intelletuale.
L'uomo si è smarrito nella società consumistica e nel denaro!
Ora si versano lacrime....continueremo a lamentarci,ma non faremo nulla per cambiare in primis noi stessi.

bannato ribannato, mondo Commentatore certificato 10.04.15 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Una semplice considerazione, ieri sera facendo zapping fra le varie emittenti, il pensiero comune che aleggiava era che un gesto folle non si può preverdere. Ora oltre a pensare di parlare a dei decerebrati, distogliere così vegognosamente l' attenzione dall' unico vero fatto incontrovertibile, e cioè QUELLA PERSONA NON POTEVA E NON DOVEVA ESSERE LI,PUNTO.
TIC TAC TIC TAC meno 20 all EXPO, GOOD LUCK ITALY!!!!!!!!!???????!!!!!!!!!

PETERPAN 10.04.15 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Qui è riportato il numero degli omicidi volontari dal 4 marzo 2012 al 3 marzo 2015; la tendenza è quella di una decisa diminuzione.

http://www.interno.gov.it/sites/default/files/dati_aggiornati.pdf

In diminuzione anche i crimini commessi sulle donne, mentre rimane alto il numero dei maltrattamenti in famiglia o verso i fanciulli, anche se tende a diminuire.


http://www.interno.gov.it/sites/default/files/dati_aggiornati.pdf

marina s. 10.04.15 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Milano è stato "giustiziato" un giudice e qualche socio nemico all'interno del Palazzo del Tribunale... Il tutto sotto l'ignavia delle strutture dedicate alla sicurezza e dei loro responsabili. Strutture abilissime a: 1) vessare il comune cittadino, normalmente sottoposto alla più capillare ispezione (triplice di cui doppia con metal detector generale sul transito e particolare a mano localizzata dov'è rimasta la monetina, la fibbia metallica, il cellulare ed una ai raggi X per borse e colli trasportati); 2) essere servili, permissivi, accondiscendenti e facilitatori ... con "la casta" che ha, addirittura, uno e più accessi indipendenti privi di metal detector e raggi x e da cui si entra mostrando, velocemente transitando, un tesserino cartaceo, non magnetico: avvocati, personale amministrativo del Tribunale, magistrati ... di fatto non c'è alcun controllo, salva la sbirciata del tesserino e "prego si accomodi" un inchino e tanto di ossequio. Questo è lo specchio del nostro paese ... a diversi flussi, pesi e misure ma con la scritta in ogni aula: "la legge è uguale per tutti"

Paolo B. 10.04.15 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma possibile che nessuo ha capito veramente cos'ha fatto quell'uomo?
Quell'uomo ha investit nel futuro.
Si è vendicato di chi lo ha rovinto, orsa si riposerà a spese nostre per una decina d'anni.
Poi, grazie a qualche cooperativa carceraria di reinserimento, ha ottime possibilità di arrivare in parlamento.
Magari lo mettono in cella con Carminati, Buzzi o qualche altro amichetto e la carriera è garantita.

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 10.04.15 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se in Italia abbiamo il doppio delle forze armate di tutti gli altri paesi come me lo spiega signor signor sindacalista?
Magari se la piantate di andare n tv, di spaccare teste ai cortei, di fare rapine e omicidi peggio dei peggiori delinquenti, forse avrete anche il tempo di fare il vostro dovere.
Qua a frza di mele marce è marcito tutto l'albero, anzi, tutto il frutteto!

Qua l'unico problema reale è controllare come vengono arruolati gli uomini delle foze dell'ordine.
Se la piantate di infilare dentro amici e parenti e cominciate a fare selezioni serie magari avremmo meno problemi?
Se la piantate di usare le autopattuglie per fare la spesa o andare a prendere il caffè al bar magari avreste più benzina?
Se la piantate di difendere le vostre mele marce, vedesi caso Aldrovandi nel quale siete stati vomitevoli, e siete voi stessi a sbatterli fuori magari avremmo più gente seria in divisa?
E poi una cosa da fare urgente è l'accorpamento di tutte le forze dell'ordine. a casa mia c'è un detto: quando ci ono troppi galli non si fa mai giorno.
Ma quanti cazzo di genrali, dirigenti, capi e capetti che non fanno un cazzo dobbiamo pagare?

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 10.04.15 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si vede che è stato scritto da un sindacalista, ecco un classico esempio di depistaggio giullaresco all'italiana.

Nel Tribunale di Milano c'è il metal detector e se un privato è riuscito ad entrare seguendo la corsia preferenziale per gli avvocati è perchè c'è stato un ERRORE UMANO NEL NON CONTROLLARE LA CORSIA e non un problema di massimi sistemi, ora tutti a gridare aiuto aiuto c'è un incidente per strada con un SUV?
Aboliamo i SUV!
Hanno accoltellato qualcuno?
Aboliamo la vendita di coltelli!

Ecco la mentalità perniciosa italico/europea basata sempre sulla ipertrofia sugli effetti degli eventi per giustificare poi limiti barriere e sanzioni sui cittadini, e voi che ci cascate come pollastri...

Andate avanti così, arrivete al punto che se un giorno vi cadrà una mela in testa taglierete tutti gli alberi di mele!

alex bardi 10.04.15 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non posso e non mi permetto di giudicare le motivazioni del gesto ma posso riportare il mio sentimento in merito al rapporto Stato-Cittadini. Io penso che molti vedano lo Stato non come un bene ma come un peso in quanto l'appartenenza al gruppo Italia implica notevoli oneri e sempre meno vantaggi con elevate differenze tra le classi sociali.
Questo porta a far si che la disperazione più facilmente possa tramutarsi in delusione rabbia e quindi in tragedia. Vedere che chi sgarra, sopratutto se potente, la fa spesso franca mentre il piccolo Italiano viene trattato per errori in buona fede come un delinquente, da purtroppo forza al pensiero che il 'Gruppo Pubblico', di cui la Polizia è il braccio armato, sia estraneo e a volte nemico. Aumentare ancora la barriera difensiva tra quello e il cittadino comune a mio parere inasprirà ancora di più il sovraesposto sentimento.

Giancarlo G., Verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 10.04.15 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per questo genere di "follia" non c'è metaldetector
che tenga
se non fosse potuto entrare
li avrebbe aspettati al varco
magari fuori , sparando all'impazzata
e forse ferendo un maggior numero di persone

è un problema "sociale" che va
affrontato alla fonte
e mi dispiace molto dirlo
ma anche la magistratura ha
la sua parte di colpa

cimbro mancino Commentatore certificato 10.04.15 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Premetto subito che quel che è accaduto al Tribunale di Milano sono casi che non dovrebbero mai accadere!Conosco la sofferenza che si prova quando viene a mancare una persona a noi cara, pertanto sono vicina alle famiglie delle vittime.Il comune cittadino però si pone tante domande, per esempio perché si può giungere a tali situazioni di tanta rabbia? Nel mio piccolo provo a dare una risposta:perché si avverte una sensazione di essere circondati da un muro insormontabile,di non essere cautelati e difesi abbastanza nelle diverse circostanze.Pertanto nell'aria si avverte che molti cercano di raggiungere il potere, in quanto chi riesce a ottenere potere può agire,o non agire a suo piacimento.Insomma si ha la sensazione che vince sempre il più forte e il più furbo,sia a livello finanziario che a livello del ruolo che riveste. Dove è andata a finire l'etica che una stretta di mano valeva molto più di tante pagine scritte con tanto di firme? I primi cittadini che rappresentano il paese,sono coloro che debbono dare l'esempio!Inoltre, ci si sente che lo Stato non fa abbastanza per la difesa dei propri cittadini!

Flora Testa 10.04.15 10:11| 
 |
Rispondi al commento

La verità è tanto evidente quanto impossibile da ammettere nella sfera mediatica manipolata dal potere:

SE A SORVEGLIARE L'INGRESSO CI FOSSE STATA LA POLIZIA O I CARABINIERI, GENTE CHE HA IL FIUTO GIUSTO PER SMASCHERARE I CRIMINALI, E NON DEI VIGILANTES PRIVATI SOTTOPAGATI E DEMOTIVATI, L'ASSASSINO NON SAREBBE MAI ENTRATO.

Purtroppo, la coperta è corta: questo è il risultato dei tagli alla pubblica amministrazione, ossia la tanto strombazzata "spending review", per usare il termine inglese con cui i nostri governanti prendono in giro il popolo. Ha ragione Varoufakis: termini come questo dovrebbero essere considerati delle parolacce! Invece, da noi sono il fiore all'occhiello di un governo che si dice di sinistra, ma di fatto è molto più a destra di Berlusconi. Purtroppo, al 40% degli italiani va bene così, non possiamo lamentarci. Chi è causa del suo male, pianga se stesso...

Renato O., Venezia Commentatore certificato 10.04.15 10:07| 
 |
Rispondi al commento

sento ormai parlare del premier usando il renzi ,mettiamo la chiesa al centro del villaggio riusando l'EBETE perche di questo si tratta,non dobbiamo snobbarlo perche tale , guardate hitler mussolini i psicotici sono i più pericolosi

maurizio b., roma Commentatore certificato 10.04.15 10:00| 
 |
Rispondi al commento

nei giorni dell'expo stara tutta a milano la nostra intellighenzia potrebbero fare un attentato in un'altra citta stiamo svegli noi cittadini visto che alfano nun c'e capisce na mazza

maurizio b., roma Commentatore certificato 10.04.15 09:54| 
 |
Rispondi al commento

nei giorni dell'expo staranno tutti a milano la nostra intellighenzia potrebbero fare un attentato in un'altra citta stiamo svegli noi cittadini visto che alfano nun c'e capisce na mazza

maurizio b., roma Commentatore certificato 10.04.15 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Né giustifico, né condanno il cittadino che ha sparato a Milano. La politica rifletta, la mala politica prima di monti e dopo Monti compreso Renzi, ha portato i cittadini al suicidio, alla disperazione, alla povertà. Questi sono i risultati di una politica negletta e inefficiente, non volta al bene dei cittadini e paese. Non mi stupirei Se qualche EROE cittadino ripetesse il gesto a ROMA con i politici! Forse si farebbero un mea culpa e metterebbero la testa a posto e righerebbero diritto!

luigi brosas 10.04.15 09:48| 
 |
Rispondi al commento

siamo circondati da un governo pieno zeppo di testadi@z7i

maurizio b., roma Commentatore certificato 10.04.15 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Dicono si stiano già organizzando i black block dall'estero...sia vero?

Rex Olly 10.04.15 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Basterebbe accorpare le forze dell'ordine e munirli di numero indicativo per creare maggiore efficienza , risparmio e togliere la patente di impunita' che ha permesso quella macelleria messicana della scuola Diaz.
Come puo' un poliziotto prendere a manganellate una inerme ragazza massacrarla di botte tascinarla per i capelli e rimanere impunito anzi essere promosso?
Questo e' successo alla Diaz

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.04.15 09:32| 
 |
Rispondi al commento

E' rivoltante vedere ogni sera lo spreco del denaro pubblico in opere inutili o mai finite o lasciate degradare e distrutte da vandali, perchè la responsabilità NON è mai di nessuno, nessuno paga , tutti scaricano le responsabilità su altri o sul fato, è una vergogna, NON sopporto più questa situazione di sfascio radicata a tutti i livelli, in ogni angolo si annida il malaffare e la corruzione, siamo arrivati al punto che solo una epurazione totale di tutto il sistema può ritornarci un'Italia ordinata, pulita, onesta.
Forse è un'utopia ?

W M 5 * * * * *

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.04.15 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Una semplice risposta a chi conta il numero delle forze di Polizia in Italia facendo paragoni con altri Stati: Se si girasse con un carro armato anziché' con una pistola ad acqua, probabilmente si riuscirebbe a dimezzarne il numero in qualsiasi Stato. In Inghilterra il poliziotto gira disarmato, ma difficilmente un Inglese proverebbe ad andargli davanti e dargli del coglione, perche' sa cosa rischierebbe. In Italia probabilmente, per perseguirlo, il poliziotto dovrebbe querelarlo. In un Italia ove non c'è certezza del Diritto le forze di Polizia potrebbero essere anche il doppio, ma patirebbero la medesima frustrazione che patiscono in questo momento storico.

geronimo 10.04.15 09:14| 
 |
Rispondi al commento

E chi ci protegge dalle forze dell' ordine e dalle V.S. leggi?

Roberto Vedilei 10.04.15 09:13| 
 |
Rispondi al commento

A quando una legge che revochi i tanti privilegi a chi non né ha più diritto per riceverli, o li ha a titolo di nepotismo?
I 228 milioni di euro all’ anno, pagati dagli italiani con le tasse, per mantenere il Quirinale devono essere utilizzati per chi ci difende, non per chi ci deruba e continua a prenderci in giro con la finta spending review.

lorella lisciani 10.04.15 09:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

...tronfi dietro la divisa e la pistola come degli Slberto Sordi duri con i poveri Cristi che li mantengono. Invece potrebbero, facendo il loro lavoro con coscienza, tradurre in catene questo governucolo di lestofanti, l'ordine e la giustizia turnerebbero a far germogliare la vita in questo paese con la grazia di una primavera.

Andrea G. 10.04.15 09:03| 
 |
Rispondi al commento

In Italia tutto è lasciato al caso , non esiste neanche la volontà singola di ogni cittadino di fare il meglio del proprio dovere, sembra che tutti pensino "ma chi me lo fa dare" oppure " nessuno me lo ha detto " o ancora meglio "ma chi se ne frega".
Da sempre l'Italico cittadino è un menefreghista a tal punto che molte volte non valuta neanche bene le conseguenze per la propria personale sicurezza, quante volte mi è capitato al volante di assistere a manovre deliranti o pericolosissime che non tengono in nessuna considerazione le più elementari norme di sicurezza.
Perchè siamo un popolo così fatto ?

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.04.15 08:57| 
 |
Rispondi al commento

In Germania, c'è un poliziotto ogni 400 abitanti.
In Italia, c'è un poliziotto ogni 200 abitanti.
In Germania, il capo della polizia, guadagna 130.000 euro/anno.
In Italia, il capo della polizia, guadagna 627.000 auro/anno.
Forze dell’Ordine in Italia, 60 milioni di abitanti, 278.461 dipendenti.
In Germania, 90 milioni di abitanti, 243.201 (35.260 in meno dell’Italia).
In Francia 68 milioni di abitanti, 184.576 (93.885 in meno).
In Spagna 181.110 (97.351 in meno).
Il resto SONO CHIACCHIERE E DISTINTIVO.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 10.04.15 08:48| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori