Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola: Liberate l'informazione dai partiti, di Enrico Mentana

  • 143

New Twitter Gallery


passaparola_mentana.jpg

Blog: La settimana scorsa è stato ospite da Fazio e ha parlato della riforma Rai voluta dal governo. Ci può spiegare quale è la sua opinione in merito?
Mentana: La mia opinione sul progetto di riforma della RAI, così come è emerso ma ancora non esiste un testo è che quella non è una riforma della RAI, quella è una riforma del meccanismo di elezione del Consiglio di Amministrazione della RAI e del vertice operativo, non è una riforma, è un pannicello che viene messo perché sta per scadere l’attuale Consiglio di Amministrazione, bisogna dare un senso di novità al nuovo board di direzione della RAI, ma così non si riforma. E non si ottiene davvero quel grado di separazione che bisogna instaurare tra la politica a livello esecutivo e a livello legislativo e la RAI, servizio pubblico radiotelevisivo.

Blog: E della proposta del M5S di riforma della RAI che ne pensa?
Mentana: Penso che ci sia nella proposta del Movimento Cinque Stelle ancora un senso di indeterminatezza, ma più in generale, non volendo parlare delle singole possibilità e proposte che ci sono in sede parlamentari, penso che una riforma della RAI può essere soltanto il prodotto di una discussione aperta in Parlamento, nelle aule della Camera e del Senato su cosa deve essere il servizio pubblico. Ci deve essere ancora un telecomando con i primi 7 posti decisi tre RAI, tre Mediaset, uno La7 e un monopolista della televisione satellitare, cioè Sky? O questo è un quadro che può cambiare? Poi la RAI deve restare pubblica? Tutta pubblica? In parte pubblica? E nel caso come la si mette sul mercato? Magari anche lasciandola pubblica, una parte com’è successo a Rai Way potrebbe finire quotata in borsa, ovviamente tutta la RAI diventare una società quotata con ancora la maggioranza del tutto in mano al tesoro? Fatte le scelte di fondo, queste e altre, si può decidere cosa fare della RAI, che secondo me comunque non può più essere quello che è stata, intanto per tutti questi anni si è proclamata e sbandierata una centralità della RAI in contrapposizione a Berlusconi e cioè a Mediaset, non aveva senso allora non avrebbe senso adesso, non perché Berlusconi non abbia molto controllato Mediaset, lo dice lealmente uno che ha lavorato a Mediaset e sa che ha potuto essere libero, a prezzo che qualcun altro magari non lo fosse. Ma perché in generale non si può pensare a un servizio pubblico radiotelevisivo in relazione con altri soggetti, deve avere una sua mission precisa, che può essere soltanto la scelta di un Parlamento e di un governo coerenti che poi nel momento in cui fanno l’atto iniziale devono sapere dire: e ora vai con le tue gambe, ti diamo un comitato di saggi che deciderà volta per volta chi saranno tuoi dirigenti, ma noi non toccheremo più nulla, neanche una molecola, un ingranaggio.

Blog: Sempre da Fazio ha cercato di toccare la questione "RAI-POLITICA", qui è in campo neutro. Crede sia possibile separare nettamente e definitivamente l'informazione pubblica dalle pressioni dei partiti?
Mentana: In politica non ho mai visto un dirigente che preferisce avere contro la televisione, non ho mai visto un leader politico di maggioranza o di opposizione che preferisce che si parli male di lui stesso o del suo movimento o del suo partito, è chiaro che nel momento in cui l’occasione fa l’uomo editore, della televisione, qualsiasi movimento se può dire la sua, lo fa, la questione è proprio quella di fondo, la politica anche legittimamente, crede di dover stare a capotavola nelle scelte importanti, ma un conto è decidere l’impostazione della RAI per esempio, un conto è avere l’accesso diretto alla scelta di chi comanda in RAI o di chi ha ruoli, direttori di telegiornali? Di reti o quant’altro, perché ci sono tante professionalità là all’interno che se lasciate libere renderanno tanto, c’è qualcuno magari che non riuscirà a manifestare altra vocazione che è quella che magari ha già avuto di attaccare l’asino dove vuole il padrone, allora basta togliere il padrone e anche l’asino dovrà combattere in modo diverso. La questione poi si cala oggi nella situazione attuale, perché c’è il progetto di legge dell’Italicum, che dà un grandissimo potere a chi vincerà le elezioni, ora Renzi dice: non preoccupatevi perché se vinco io ho la mia idea, la RAI resterà totalmente libera, uno può anche per comodità di ragionamento dire: va bene, sarà anche così, ma se invece non vinci tu e vince un altro chi ci garantisce che avrà la stessa liberalità? Noi non possiamo sperare che un leader che vince le elezioni sia buono, aperto e quindi lasci in pace la RAI se ha tutti i meccanismi che gli permettono di controllarla strettamente, è per questo che sono più importanti le leggi degli uomini, perché devono valere anche quando cambiano gli uomini

Blog: Quali sono gli "obblighi" e i "compromessi" a cui un direttore/giornalista RAI deve sottostare?
Mentana: Non voglio giudicare come adesso i giornalisti della RAI vivono la pressione della politica, intanto perché ho lasciato la RAI nel 1991 e quindi non ne ho più una conoscenza diretta se non da avversario prima Mediaset e adesso La7 e poi perché non mi va di fare l’arbitro perché sono un giocatore. C’è un altro aspetto in più se un telegiornale è emanazione di una emittente che ha come editore il Parlamento, la cosa più semplice che accade è che quel Direttore per non scontentare nessuno parlerà di tutti, ma così si fa tribuna politica, si fa una rassegna parlamentare, non si fa un telegiornale, penso che un direttore di un telegiornale anche della RAI, abbia il sacrosanto diritto di dire, oggi il Movimento Cinque Stelle non ha fatto notizia, non parlo del Movimento Cinque Stelle, domani solo il Movimento Cinque Stelle ha fatto notizia? Domani parlo solo del Movimento Cinque Stelle, non voglio che poi suoni un minuto dopo il mio telefono è c’è il Direttore generale che si chiamerà amministratore delegato, Presidente, un membro del Consiglio di Amministrazione, magari eletto dal Parlamento che mi dice: ma cosa hai fatto, adesso mi ha telefonato il leader di quel… no uno deve avere la piena libertà di sbagliare o di fare bene o comunque di fare la sua scelta editoriale a un giornale sapendo che è stato scelto perché è una persona equilibrata che non fa di testa sua a pieno arbitrio, ma tenta di fare un giornale che sia competitivo, secondo una mission che gli ha dato il suo editore, che gli ha detto “tu devi fare un giornale popolare", oppure "un telegiornale settoriale, economico, di cronaca” dite come devono essere i telegiornali e le reti, poi però lasciate lavorare in pace i professionisti che avete scelto perché sono liberi professionisti.

Blog: Lei oggi è riconosciuto come un giornalista che si fa rispettare. Si è mai trovato nella situazione di dover scegliere se assecondare il volere di qualcuno dall'alto, magari un uomo politico, oppure fare di testa sua e optare per un'informazione corretta e imparziale? Se sì, quanto le è costata questa decisione?
Mentana: Non è un segreto per quanto mi riguarda che io me ne sono andato più di una volta, mi sono alzato dalla poltrona più di una volta, sono anche stato sollevato dalla poltrona più di una volta, perché tu puoi fare un buon prodotto se vieni lasciato libero di fare, di far bene o di sbagliare, però secondo una tua logica, un tuo calcolo professionale di interesse, la passione per le notizie, oppure puoi fare un giornale di area, di partito, è legittimo, io non lo so fare. Quando l’esigenza dell’editore era diventata di fare un giornale di area, più attento a alcune ragioni che a altre era evidente che non ci potevo più stare.

Blog: Come considera il trattamento dei telegiornali nei confronti del M5S?
Mentana: Riguardo a come viene trattato il Movimento Cinque Stelle dagli altri telegiornali, lo dico francamente, ho un alibi, io a quell’ora faccio il mio di telegiornale, quindi non vedo la mia concorrenza! So però che al di là degli altri telegiornali che sono retti da solidi professionisti, c’è una tendenza molto diffusa nell’informazione a trattare il Movimento Cinque Stelle come una sorta di straniero, devo dire che la stessa logica che venne messa in atto per la Lega 20 anni fa, tanto per fare un esempio, un errore clamoroso secondo me nei confronti del telespettatore e dell’elettore eventuale, perché è giusto parlare di tutti i fenomeni, nel caso del Movimento Cinque Stelle stiamo parlando del movimento che è passato da 0 al 25% alle sue prime elezioni parlamentari, come fai a non parlarne è abbastanza inconcepibile, del Movimento Cinque Stelle lo dico francamente, si parla a volte soltanto per delle cose così che sono folcloristiche magari, che ha anche in Movimento Cinque Stelle come altro partito o movimento presente in Parlamento. Se di Renzi si parlasse soltanto per le vicende familiari etc., giustamente, legittimamente si arrabbierebbe e il telespettatore direbbe: non sei equo! Non c’è la stessa equanimità proprio nei confronti dei Cinque Stelle ma questo è molto diffuso e lo sanno tutti e secondo me lo sanno anche coloro che hanno questa sorta di disprezzo o di trattamento di Serie B.

Blog: Tornerebbe mai in RAI?
Mentana: La carriera di un giornalista, la sua cavalcata attraverso gli anni di formazione e informazione, crescita e poi inevitabile declino è fatta di scelte, lasciai la RAI nel 1991, mi sono un po’ imposto anche come avversario dei telegiornali della RAI, non penso che avrebbe un senso vedermici tornare, non ha senso nella RAI di oggi in assoluto perché non si è mai visto un direttore di giornale o cosa potrei altro fare che non va a votare, non è l’ideale esaltazione dei ruoli dei partiti.

Blog: I talk show, i programmi di info-intrattenimento hanno un futuro felice o sono destinati all'estinzione?
Mentana: Il futuro dei talk show invece e delle altre forme di infotainment è un futuro difficile da disegnare, non c’è dubbio che abbiamo dato porzioni assolutamente abbondanti, troppo abbondanti in questi anni ai telespettatori che poi hanno cercato qualsiasi altra via d’uscita alle loro serate per non dover sempre vivere soltanto di confronti politico – giornalistici, però ho notato che appena si accende l’attenzione per un tema politico, poi le platee dei talk show, le platee del pubblico tornano a affollarsi, quindi la formula non è usurata, semmai sono le dosi da cavallo!

Guarda i video delle domande:
VIDEO: Passaparola con Mentana/1 La riforma Rai di Renzi non riforma nulla - 01:18
VIDEO: Passaparola con Mentana/2 La riforma RAI del M5S - 02:37
VIDEO: Passaparola con Mentana/3 L’ingerenza della politica nell’informazione - 02:27
VIDEO: Passaparola con Mentana/4 Obblighi e compromessi dei giornalisti RAI - 02:11
VIDEO: Passaparola con Mentana/5 Quanto costa fare un’informazione corretta in Italia - 01:00
VIDEO: Passaparola con Mentana/6 I tg risevano al M5S un trattamento di Serie B - 02:02
VIDEO: Passaparola con Mentana/7 Mentana in RAI? - 00:57
VIDEO: Passaparola con Mentana/8 Il futuro dei Talk Show - 00:50

Leggi anche:
ARTICOLO: La riforma RAI del M5S, di Roberto Fico

6 Apr 2015, 15:23 | Scrivi | Commenti (143) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 143


Tags: informazione, Mentana, Passaparola, RAI, tg

Commenti

 


CARO GRILLO ( IV PARTE )


IL MODELLO DI FUNZIONAMENTO DEL RAGGIRO MONDIALE --OVVERO DEL RITO SATANICO MAFIO PARROCCHIALE --CHE CI HA DATO IN ITALIA UNA GESTIONE DI BANALI PARROCCHIANI CHE MENO VALGONO PIU' FANNO CONTARE CHI LI HA MESSI , SECONDO IL NOTO TEOREMA DI CALIGOLA CHE PER FAR VEDERE QUANTO ERA CAPACE NOMINAVA SENATORE IL CAVALLO , O L'ASINO DI CALIGOLA .

I FATTI DI MILANO DEVONO FAR CAPIRE CHE LA GIUSTIZIA ITALIANA E' AFFETTA DA RITI SATANICI- COME DICE L'INTERESSATO- IN CUI ALCUNI DI PARTI OPPOSTE DI COALIZZANO PER CONSUMARE UNO SOLO --CHE SAREBBE LA RIPETIZIONE MAFIO PARROCCHIALE DEI RITI SATANICI O SACRIFICI UMANI -- CHE RISULTANO LA CONTINUAZIONE DEL MANGIARE DI BESTIE , IL CUI BLOCCO DEGLI UOMINI E' VINTO DAL BATTESIMO PEDOFILO .

A ME RISULTA CHE FANNO SPARIRE PROCESSI IN CORSO --O ALMENO NON SI TROVANO --QUANDO SONO PARENTI DI MAGISTRATI- ANCHE GIA' PASSATI AL CSM PER PROBLEMI COI PARENTI.

IL DELIRIO DI ONNIPOTENZA LEGATO ALLA PEDERASTIA E' RAPPRESENTATO DA BERGMANN NEL FILM --FANNY E ALEXANDER- E BEN RAPPRESENTATO DALLE TRAGEDIE GRECHE DI CADMO- FENICIO-EBREO CHE INVENTA LA PEDERASTIA--EDIPO FIGLIO CHE COPULA CON LA MADRE ---E 3 -I FIGLI SI UCCIDONO SULLE MURA DI TEBE ( I SETTE-7 CONTRO TEBE )-

QUINDI IL VETTORE DALLA PEDERASTIA AL MONDO ANIMALE SI CHIAMA MAFIA CATTOLICCA CHE OCCUPA SCUOLE CHE SONO MADRASSE COMUNISTE E UFFICI --- CHE ORA SI VEDE DOVE PORTANO : ALLA FAME E AI RITI SATANICI --COMPRESA LA GIUSTIZIA , SPERIAMO SENZA GIUDI-

LAVORARE IN UN M5S CONTRO QUESTO SISTEMA VUOL DIRE FERMARLO--OPPURE VUOL DIRE SI FA FINTA DI NIENTE PIAGNUCOLANDO ASSISTENZA--- MA SI PARLA A PEDERASTI CHE COMANDANO LE MULTINAZIONALI E I VARI BILDEBERGER E ORA GLI ISLAMISTI STRAFINANZIATI DAI CATTIVI DEL PETROLIO CHE PERO' SONO MOSSI DA QUESTI 4 PEDERASTI DEL CIRCO VATICANO CHE SFASCIANO LE FRONTIERE DELLA ITALIA ANDANDO A SOLLECITARE LA MIGRAZIONE ILLEGALE VERSO L'ITALIA E CHE METTONO LE GUARDIE SFIZZERE N LORO CIRCO VATICA

PROF MARCELLO PILI 14.04.15 18:49| 
 |
Rispondi al commento


CARO GRILLO ( III PARTE )--------


SE 9.000.000 DI VOTANTI ( CIOE' 20.000.000 DI POPOLAZIONE ) NON VENGONO A CAPO DI 3-O-4 PRETI PEDERASTI CHE ORGANIZZANO IL MONDO DI SOTTOMESSI ??? ALLORA M5S E' MAL ORGANIZZATO ---FINE---

SI PUO' PROCEDERE CON LA DEFEZIONE DELLA META' DEI CANDIDATI E NON RAGIONARE SULLE NOMINE ???

SI PUO' DIRE L' ELEZIONE E' LIBERA !!! MA PUO' VOLER DIRE CHE SI LASCIA L'ELEZIONE AD ALTRI ORGANIZZATI FUORI E DENTRO ---E IL PCI SI PRENDE I DELEGATI CHE VUOLE ?

SE 3-O-4 PRETI PEDERASTI COMANDANO SUL MONDO VUOL DIRE CHE TUTTO E' MALE AMMINISTRATO , E BASTANO 4 CAVALIERI A NEUTRALIZZARE 4 SCIMMIE--

LE 4 SCIMMIE HANNO A DISPOSIZIONE L'ESERCITO AMERICANO QUANDO LA CHIESA OTTIENE L'AMMINISTRAZIONE(ES- MEDITERRANEO+ UKRAINA) ---E QUANDO NON LA OTTIENE HA TUTTE LE FORZE DA ESSI DETERMINATE ( PARTITI FALSO-DEMOCRATICI + FINANZA EBRAICO-AMERICANA + (DIS)-INFORMAZIONE GIUDAICO - PARROCCHIALE +SINDACAVOLI VARI CHE LAVORANO CONTRO L'AMMINISTRAZIONE VINCENTE.

OGGI L'AMERICA --(NON SI RIESCE A SCRIVERE PIU' ???----
CHI E' CHE NON VUOLE ??? )
SIAMO ALLE SOLITE ??? DEI 5 DEL CCCP ??? )
HA UN CICLO ECONOMICO POSITIVO --PER POTER USARE L'ESERCITO AMERICANO TRANQUILLAMENTE- COME L'ITALIA HA UN FINTO PROCEDERE POSITIVO ( FALSO E INVENTATO !!!) PER SOSTENERE IL CANDIDATO VESCOVILE DELLE MENZOGNE---!!!
IL pope DEI CATTOLIKI SI LAMENTA CHE -A-L-T-R-I - NON DIFENDONO I CATTOLIKI-- E LUI CHE FA??? DICE CHE IL SANGUE RINFORZA I CRISTIANI ?
PERCHE' NON MANDA UN ESERCITO DI PRETI PEDERASTI ???
PERCHE' SPIAZZA LE CRITICHE SU DI LUI FACENDO IL NUOVO VIAGGIO ALLA MECCA-ROMA--- COSI' PER FARE " subito santo " E CAMBIARE ARGOMENTO DALLE CRITICHE ???
IL PRODINO prodi OGGI TROVA CHE PER FERMARE IL TERRORISMO "BASTA" BLOCCARE I CONTI CORR COME DA ME DETTO ---- MA DICE CI VUOLE L'ACCORDO M-O-N-D-I-A-L-E DI TUTTI -?---E BASTA PRODONZATE !!!

IN UCRAINA NON FUNZIONANO I BANCOMAT --E BASTA !!!---
IL TERROR E' PROTETTO ???

VERO PRETI PEDERASTI ???

PROF MARCELLO PILI 12.04.15 20:37| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO ( II PARTE ) ----------


DO PER SCONTATO IL TUO CONTRIBUTO ALLA INFORMAZIONE INTERNAZIONALE--PERO' IL BLOG E IL M5S DEVONO PASSARE DAL GENERICO ALL'ESSENZA DEL MODELLO --

COME D'ESTATE QUESTO MODELLO SI RIDUCE
ALL'ESSENZA RIPRODUTTIVA PARZIALMENTE COPERTA , COSI' QUA BISOGNA PASSARE DALLE LAGNE ALLE ANALISI PRECISE E FARE -- PERCHE' DI SOLO DIRE NON SI FA NIENTE--------

IL MODELLO CHE STA FUNZIONANDO E'QUELLO DI DISTRUGGERE L'UMANITA' TRAMITE ALCUNE SFIDE ALLA EVOLUZIONE NATURALE VERSO L'UMANITA' E QUINDI FATTA DA BESTIE IN SENSO STRETTO E CIOE' I SACRI PRETI PEDERASTI --VERE SCIMMIE DI OGGI -- CHE SE UN RAGAZZO UCCIDE UN PRETE ??? VENGONO SUBITO POSTI COME " subito santi ".

QUESTO E' FRUTTO DELLA DISINFORMAZIONE CHE SI SA ( LE SCIMMIE SANNO !!!???) CHE LA MASSA SEGUE IL SENTITO DIRE E C'ERA UN TELEGIORNALE CHE INTERVISTAVA LA GENTE IN STRADA PER INDICARE CHE LA GENTE LA PENSAVA COME LUI ---MENTRE LA GENTE SOLO RIPETE IL TELEGIORNALE----

COSI' UN'ALTRA COSA CHE L'UOMO COMUNE CREDE ( COME RETAGGIO DELLA CONDIZIONE ANIMALE !!!) E' CHE BASTI DIRE UOMINI E SI HA DIRITTO A VIVERE DI ASSISTENZA --CIOE' A SPESE DI ALTRI CHE VENGONO TASSATI CON UN SOSTEGNO DI VOTI PER IL PRELIEVO --- E COSI' SI PROCEDE DA SE STESSI ALLA DISTRUZIONE IN CORSO ----

QUINDI CHIAMARE SUSSIDI E' GIA' ACCELERARE IL DEGRADO , COME AVERE TOLTO IL REATO DI MIGRAZIONE E ORA QUELLO DI RUBARE --

ALL'ORIGINE DELLA ECONOMIA ( NEL PASSAGGIO DALL'ANIMALE ALL'UOMO ) IL FURTO ANCHE DI PICCOLE COSE ERA GRAVISSIMO E PUNITO PER OBBLIGARE L'UOMO A PRODURRE CIO' CHE CONSUMAVA PER RENDERSI LIBERO SULLA NATURA ANIMALE CHE DA'LA VITA SOLO SULL'UCCIDERE .

PER NON DOVERE UCCIDERE BISOGNA PRODURSI TUTTO , SE NO SI RESTA ANIMALI-

CHI ACCETTA DI SEGUIRE L'ANDAZZO ( CON SUSSIDI E BLA' BLA' ) PERCHE' CERCA DI CAMPARE , IN REALTA' AGEVOLA IL DISFACIMENTO-

NELLA STORIA GRECA E ROMANA--DICIAMO NELLA ILIADE E NON nella bibbia-C'E' SCRITTO CHE IL VALORE DELL'UOMO STA NEL FARE -DIFES

PROF MARCELLO PILI 10.04.15 21:42| 
 |
Rispondi al commento

L'INFORMAZIONE OGGI SI FA SOLO SE SI HA UNA RETE TELEVISIVA PER INFORMARE "SPUTTANARE" LA CLASSE POLITICA CHE CON LA LORO LURIDA DISONESTA' STA PORTANDO LA POPOLAZIONE ALLA DISPERAZIONE ECONOMICA. CHI SONO I RESPONSABILI?? GOVERNI CHE HANNO AMMINISTRATO DISONESTAMENTE PER DECINE E DECINE DI ANNI IL NOSTRO PAESE. IL PUTTANIERE DI MAROCCHINE " BUNGA BUNGA" NE E' UNO E QUELLO ATTUALE CHE LO STA SOSTITUENDO NON E' MEGLIO.
VOGLIAMEO PRENEDERE QUALCHE ESEMPIOP NEGATIVO??
A PARTE TUTTE LE NOTIZIE CHE QUOTIDIANAMENTE VENIAMO A SAPERE DELLE VARIE TANGENTI IN CUI SISTANNO ABBUFFANDO SOPRATUTTO GLI APPARTENENTI AL PD. L'ATTUALE GOVERNO ELARGISCE INCARICHI REDDITIZI "MILOIONARI" A IN RECENTE PASSATO SI SONO ARRICCHITI A DANNO DELLA POPOLAZIONE.
VEDIAMONE QUALCUNO! MORETTI EX A.D. DELLE FERROVIE ALL'RA PERCEPIVA UNO STIPENDIO ANNUO DI 860.000,00 EURO E QUANDO GLI HANNO DETTO CHE ANDAVA RIDOTTO SI E' LAMENTATO, E ALLORA IL RENZI LO HA SPOTATO COME A.D. DI FINMECCANICA E PER RINGRAZIARE HA SVENDUTO AI GIAPPONESI DELLA JTACHI L'ANSALDO BREDA " COSI QUANDO AVREMO BISOGNO DI TRENI LI COMPREREMO DAI GIAPPONESI. POI IL RENZI PER RINGRAZIARE IL TORTURATORE DEI MANIFESTANTI DI GENOVA HA NOMINATO PRESIDENTE DELLA FINMECCANICA DE GENNARO CAPO DELLA POLIZIA CONDANNATA DALLA COMUNITA EUROPEA PER TORTURE.
MA NON BASTA, L'ATTUALE GORVERNO STA'PROGRAMMANDO LA SVENDITA DELLA MIGLIORE INDUSTRIA AGLI STRANIERI, VEDI PIRELLI AI CINESI E PININFARINA AGLI INDIANI. MA QUESTO NON E' ALTRO CHE IL CONTINUO DELLE SVENDITE COME QUELLE DELLA MODA E ALIMENTARI AI FRANCESI, DELLA SIDERURGIA DEL NORD E ACCIAIERIE DI TERNI AI TEDESCHI DELLA TYSSEN KRUPP. E COSI A NOI RESTERANNO L'UVA E LE OLIVE "SE NO PROSEGUE LA MALATTIA DELLE PIANTE DELLA PUGLIA". E IL RENZI? BE LUI ASSERISCE CHE STA AUMENTANDO L'OCCUPAZIONE. MA STANO L'ISTAT DICE IL CONTRARIO E CIOE' AUMENTA LA DISOCCUPAZIONE. E ALLORA CHE BISOGNA FARE PER SMANTELLARE LA DELINQUENZA POLITICA? UNA GRANDE RIVOLTA POPOLARE VIOLENTA PER SCARDINARE LA DISONESTA

Gianni Gutti 10.04.15 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Enrico I ROMA,
in fondo, in fondo mi sei simpatico perché alla fine rispetti chi la persa diverso da te!!
Concordo con tè che talvolta sia difficile comprendere differenti opinioni ma pensare che tutti quelli che sono CONTRO il “Fuori dall’Euro” siano del PD e come dire che tutti quelli che non votavano Berlusconi erano COMUNISTI!
Credimi non ti fa ONORE!
Ti invito per un attimo ad usare la tua TESTA pensando di essere da solo e di non identificarti con NESSUNO.
Detto questo dovresti porti alcune domande!!
-Perché improvvisamente si è incominciato a parlare del “FUORI dall’Euro”. Prima era una bestemmia, adesso non c’è giorno che in TV non se ne parli. Fai attenzione al concetto basta solo parlarne per il momento.
-Sei davvero convinto che se fosse una cosa PER IL BENE DEL POPOLO e soprattutto contro IL POTERE, darebbero così tanto spazio sui media.
Giornali e TV di Berlusconi prima, Salvini poi e M5S per ultimo tutti LIBERI di cavalcare lo “SLOGAN”.
-Nel ultimo anno l’euro ha perso 30% rispetto a tutte le monete forti (chiediti perché? Q.E. Draghi fino ad’ è solo un annuncio) abbiamo i vantaggi della moneta FORTE con BTP10 a 1.5 % eppure si parla con EXPO incluso di un misero PIL +0.65%.
La ricetta dei “Fuori dall’Euro” di un’anno fa oggi avrebbe già fallito.
-Pensi che i negozi chiudano perché c’è l’Euro o perché tutti comprano su internet (vedi AMAZON hops) senza pagar tasse e così via. Quindi il problema è altro forse il modello ma intanto ci illudono con altro, ma c’è di più.
-Ti sei mai chiesto chi davvero ci guadagna a uscir dall’’euro?
Te lo dico io ma ci arrivi anche da solo: il SISTEMA BANCARIO che tu pensi di colpire. Abbiamo depositato e capitalizza in EURO è restituirà BASURA. Vuoi dei numeri in Italia dei 3000mld di euro di ricchezza accumulata verrà restituita 1500mld. Pensa se smaltellano in tutta Europa.
Certo quando avranno preparato il terreno USCIREMO dall’euro ma sarà il più grande furto
della storia è il bello che saremo anche CONTENTI

Simone B., Rimini Commentatore certificato 10.04.15 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Mentana ha ragionato perfettamente, ogni argomento va analizzato in modo INGEGNERISTICO, ovvero: trovare il problema, ridurlo in tanti piccoli problemi più piccoli e semplici, e risolverli uno ad uno.

P.S. sarebbe molto più semplice creare una community in questo sito se ci fossero le notifiche che segnalano quando ti rispondono ad un commento e renda più facile la discussione.

De Ma Commentatore certificato 10.04.15 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Sono sicuro che questo sarà l'ennesimo commento lasciato ad ammuffire (tranquilli non imputo colpe a nessuno!) ma ci voglio provare.

La situazione italiana è paragonabile ad un porcile,un enorme,putrida, marea di sterco si è aggiudicata da più di 30-40 anni "la stanza dei bottoni" e con essa il pieno controllo ed influenza sul sistema informativo. Questo è solo l'apice della scellerata piramide.

Siamo governati e informati in modo sempre più omogeneo,verticale... il massimo della democrazia in italia è lo scontro tra due aziende diverse o altri tipi di scontri di potere o di carattere economico.

Vi siete resi conto data la premessa e data la vergognosa situazione italiana che un forum e l'attivismo via web non bastano a far emergere il paese da questo pantano?Cosa intendete fare ?

Inoltre per il sistema informativo...sapevo che eravate riusciti ad entrare nel consiglio RAI nn c'è modo di "aprire i vetri e far uscire l'aria chiusa"?

Qui stiamo alla frutta e lo scenario è molto peggio di quanto da me descritto... siamo una nazione atrofizzata sotto un ideologia silenziosa di un malaffare diffuso e generale,che domina instancabilmente ovunque e in ogni campo... temo che ci sia bisogno di uomini per uscirne e non di clic su un mouse.

Sia ben chiaro uomini nelle istituzioni e non uomini d'azione (non voglio fomentare la stupidità che è sempre incinta)

Credo che siamo lo stato con maggior corruzione in europa , coon il livello di libertà più compromesso e con una folta generazione di schiavi del non lavoro o del precariato che ci rende vendibili e omogenei,uniformi...facilmente addomesticabili, ricattabili.

Io nn ho soluzioni,magari la più detestabile,abbandonare il mio amato paese ma cazzo non voglio arrivare a questo.
Spero e confido nel vostro movimento nelle mie forze e capacità proverò ad appoggiarvi.

L.C.

Luigi Caliò 10.04.15 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Credo che Mentana sia uno dei grandi e rarissimi giornalisti che non si fa comprare da nessuno.

King Tut Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 09.04.15 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Un noto ed importante settimanale, strenuo sostenitore della sinistra, al quale in passato sono stato abbonato per diversi anni, mi ha invitato a tornare da lui. Io da qualche tempo mi ero reso conto che quella sinistra tradizionale che avevo sostenuto non meritava più il mio umile sostegno e l'ho abbandonata, insieme alla rivista. Ed il settimanale ? Non si era accorto delle tante porcherie del PD che stanno venendo a galla ogni giorno ?
I casi sono solo due:
> se era all'oscuro è grave, ed allora tanto vale leggere Paperino.
> se lo sapeva ma ha taciuto è ancora più grave.
Non ha mai però tralascato di fare critiche ingiuste e prezzanti nei confronti del Movimento. Questo sì.

King Tut Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 09.04.15 14:07| 
 |
Rispondi al commento

ma non era direttore del tg5? durante la sua gestione non mi ricordo un tg che informasse l'opinione pubblica sulle nefandezze del suo datore di lavoro, anzi me lo ricordo piuttosto ossequioso. un po' come adesso, ha capito dove tira il vento e si muove di conseguenza.

ANDREA L., PISTOIA Commentatore certificato 08.04.15 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


CARO GRILLO ---


PARTIRE DALLA CORRUZIONE DELLA INFORMAZIONE E' MOLTO GIUSTO --- E CON METANA E' GIUSTO PERCHE' MENO PEGGIO---

PERO' L'OTTICA NON DEVE ESSERE QUELLA DEI POLITICI MAFIOSI CHE SI ACCAPARRANO LE RETI E I GIORNALI, COSI' DI LORO INIZIATIVA ---PERCHE'LA COSA E' PIU' RADICATA E SI CHIAMA --- C-O-N-F-U-S-I-O-N-E- DELLE LINGUE --- NOTA DALLA FAMOSA --bibbia- CHE IMPONE DI DISTRUGGERE I NEMICI IN OGNI MODO-- COME POI HANNO PRESO A FARE GLI ISLAMISTI CHE ALLORA HANNO DETTO :" SE SI FA COSI' , LO SAPPIAMO FARE ANCHE N ".

E NON SI DICA CHE I CATTOLICI NON LO FANNO OGGI MENTRE GLI ISLAMISTI LO FANNO OGGI , PERCHE' PER SECOLI GLI ARABI SONO STATI LIETI DEGLI INGLESI E NON AVEVANO NESSUNA SPINTA TERRORISTICA , MENTRE I CATTOLICI PEDOFILI APPESTAVANO CON LA LORO CREATURA COMUNISTA TUTTO IL SECOLO XX CON TERRORISMO A GO-GO , DALLA RUSSIA , CON AL SERVIZIO GLI EBREI AMERICANI DI FINANZA E (DIS)INFORMAZIONE , ALLETTATI DEL FARE SOLDI CON LA CRISI ECONOMICA DA LORO STESSI PROVOCATA CON L'AIUTO DI COMUNISTI RUSSI INFILTRATI IN UNIVERSITA' E FINANZA ( VEDI LE SPIE RUSSE A CAMBRIDGE )E DETTI SINTETICAMENTE DA HITLA --COMPLOTTO GIUDAICO MASSONICO --

OGGI GLI ISLAMISTI SEMBRANO FARE IL BRACCIO DI FERRO CON CHI DA' ORDINI ( I CATTO PEDERASTI )DOPO IL COLPO DI STATO DELLO SCIA'E DOPO CHE AL GIOCO DEL PETROLIO A 150 $ BRL TUTTI I PAESI DEL GOLFO HANNO FATTO UN GIOCO FACILE FACILE : AGEVOLARE IL TERRORISMO PER VENDERE LA NEUTRALITA' -A 150 $ BRL CHE DURA .

QUINDI IL TERRORISMO E' FIGLIO DELLE STRATEGIE DEI PRETI PEDERASTI CATTOLICI --- E COME CON I COMUNISTI SI TROVA IL FUOCO AMICO VOLTO A RICONTRATTARE PARTI DELLO ACCORDO ---COME A VIA RASELLA SI CERCO' DI COMPROMETTERE PEDERASTI VATICANI -CHE PER POCO NON FINIRONO IN UN VAGONE BLINDATO PER HAUSVETZ--- E FURONO RIPAGATI CON UN BEL BOMBARDAMENTO DI-- SAN LORENZO .

ALTRO SCONTRO TERROR DI FUOCO AMICO ERA QUELLO DI STALIN CHE OCCUPO' LA POLONIA E LI FU ROTTURA E LA CHIESA divenne liberale-FINO M KENNEDY

PROF MARCELLO PILI 08.04.15 11:28| 
 |
Rispondi al commento

stiamo precipitando in una fase di autoritarismo senza precedenti dalla liberazione dal fascismo, subdolo, dobbiamo reagire ad ogni costo, lo dobbiamo ai nostri giovani ai nostri vecchi, ed ai nostri avi che hanno dato la loro vita per la nostra liberta' - dobbiamo trovare la forza ed il coraggio di reagire - ad ogni costo- costi quello che costi

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.04.15 05:16| 
 |
Rispondi al commento

stiamo precipitando in una fase autoriataria senza precedenti dalla liberazione, dobbiamo reagire in ogni modo ed a tutti i costi, lo dobbiamo ai giovani, ai vecchi, e ai nostri avi , che hanno dato la vita per la nostra liberta', dobbiamo reagire ad ogni costo - ad ogni costo -

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.04.15 05:12| 
 |
Rispondi al commento

"Può fare comodo
farsi confezionare il vestito della carriera griffato -LaCasta;
e indossare,poi,l'abito criptato e la giacca evasiva"..

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.04.15 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo lanciare una raccolta di fondi (ognuno secondo la propria disponibilità economica) per realizzare un canale televisivo a 5 Stelle. Informazione, dibattiti, visibilità ad enti ed organismi non politici del territorio, incontri con enti e/o persone di interesse Europeo.
Si otterrebbe lo scopo di raggiungere le tante persone che non possono accedere alla Rete e, nello stesso tempo, assumere persone disoccupate.
In alternativa al canale, si potrebbe fare quello che ha fatto Santoro con SERVIZIO PUBBLICO; se c'è riuscito lui perché non può farlo Beppe? (sarebbe l'occasione per rivederlo finalmente in TV).
Politicamente si potrebbe pensare ad una legge che assegni a ciascuna formazione politica un canale digitale della RAI. Ognuno avrebbe la possibilità di seguire chi gli pare e piace.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 07.04.15 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da Claudio Messora:

Sahra Wagenknecht, vice-presidente del Partito della Sinistra tedesco, Die Linke,
fa a pezzi la politica della Merkel e di Wolfgang Schauble, con un discorso al Bundestag che non si perde in giri di parole, sottotitolato da PandoraTV.


Da diffondere senza indugio!

https://www.facebook.com/video.php?v=10153184010438960&set=vb.73465013959&type=1

Ce la farà Mentana a passare-parola?

alina lunardi, Verona Commentatore certificato 07.04.15 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Expo e MasterChef, l’Italia che Insegna a Servire i Padroni
http://freeondarevolution.blogspot.it/2015/04/expo-e-masterchef-litalia-che-insegna.html
Aveva visto giusto Corrado Ravazzini, nel suo cortometraggio “Perfetto”, a identificare nel ristorante il luogo dove meglio emerge, e meglio viene esibito, lo status sociale nel capitalismo post-moderno. Si andava al ristorante banalmente per mangiare, ma ora tra cuochi che non sono più cuochi bensì chef, tra piatti che non sono più piatti ma opere di arte moderna impossibilitate a riempire lo stomaco perchè miserrime nel contenuto e nelle dimensioni, diventa chiaro che tra il fine (mangiare, possibilmente bene) e il mezzo (il ristorante, guai a chiamarlo trattoria perchè troppo evocatoria di bifolchi camionisti con la camicia a quadretti) si sono inseriti una serie di sgradevoli ostentazioni di “skill sociali” che contribuiscono a farmi guardare all’ambiente degli chef e dei ristoranti blasonati con una sorta di imponderabile disgusto.

L’avevamo già visto con il mercato del vino, dove per “ribrandizzare” un buon Barbera erano arrivate orde di buffoni chiamati sommelier a sentire retrogusti improbabili di tabacco e di cumino a questo e quell’altro vino; era necessario trasformare la bevanda popolare per eccellenza, il vino, in uno skill sociale da esibire per dimostrare il proprio status.

Tale disgusto si amplifica a dismisura quando accendo la televisione e osservo per alcuni minuti (limite massimo di tolleranza) una puntata di “Masterchef”. Questa spiacevole sensazione (appunto, di disgusto) non è tuttavia del tutto infruttuosa, perchè ha un effetto pedagogico e mostra chiaramente che l’equazione “ristorante = ostentazione della differenza di classe sociale” non è solo frutto della mia immaginazione ma una realtà oggettiva e conclamata. Del resto non si tratta solo di un paradigma sociale che ci ricorda – per chi l’avesse dimenticato – che viviamo ancora in una società divisa in classi, ma anche del paradigma del

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.04.15 12:28| 
 |
Rispondi al commento

GIULIETTO CHIESA tramite Pandora TV
15 ore fa · Modificato ·

ORA su PANDORA TV
Cosa sta succedendo nei paesi baltici? Chi sta preparando lo scontro? Ma a quanto pare la russofobia non paga.
Un documentario esclusivo dai risvolti sorprendenti prodotto da Pandora TV
http://www.pandoratv.it/?p=3172

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.04.15 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Jobs Act, l’occhio della Ue su microchip e braccialetti per controllare i lavoratori
Jobs Act, l’occhio della Ue su microchip e braccialetti per controllare i lavoratori
Lavoro & Precari
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/04/06/jobs-act-locchio-ue-microchip-braccialetti-per-controllare-i-lavoratori/1567013/
Entro agosto il ministro del Lavoro Poletti conta di varare tutti i decreti attuativi della delega. Compreso quello che modifica l'articolo 4 dello Statuto aprendo all'uso delle nuove tecnologie per monitorare impianti e strumenti di lavoro. Ma nel frattempo il Consiglio d'Europa ha fissato precisi paletti: "Vietato sorvegliare attività e comportamenti dei dipendenti"

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.04.15 11:40| 
 |
Rispondi al commento

il terzo canale in vendita; il secondo canale rimane in proprietà con caratteristiche prettamente commerciali, finanziato cioè con la pubblicità; il primo canale rimane in proprietá finanziato con il canone, senza pubblicità, con funzione esclusivamente pubblica, con programmi di informazione, divulgativi, musicali, politici e di intrattenimento.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.15 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Mentana è il campione dei
cerchiobottisti
sempre col piede in due/tre/quattro staffe
è il paraculismo fatto persona
una vergogna ascoltarlo

cimbro mancino Commentatore certificato 07.04.15 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In linea del tutto generale e teorica Mentana dice cose condivisibili. Ciò che lui auspica a proposito della RAI, e in particolare del giornalismo del servizio pubblico, non è pensabile possa essere attuato dai personaggi squallidi che affollano il panorama politico italiano. Quindi bisogna sostituire quelli, estrometterli dai giochi, prima di potersi aspettare che un direttore di giornale, o qualunque altro dirigente, qualunque altro usciere sia a quel posto per qualità invece che per appartenenza. In più, Mentana pecca di un'ostentazione: equidistanza. Non è più tempo di equidistanza, si deve scegliere da che parte stare, guardie o ladri. Se un giornalista deve riferire i fatti ed essere il cane da guardia della democrazia, non può fare a meno di esplicitare il FATTO che i politicanti di ogni dove hanno spolpato l'Italia. Il M5S no. Ogni giorno che passa ci si rende conto che questo è ancor più vero. Un giornalista veramente libero non può fare a meno di sottolinearlo tutti i giorni. Infine, non andare a votare oggi non è più un libero esercizio di democrazia ma significa rendere un favore al voto di scambio!

claudio d., Benevento Commentatore certificato 07.04.15 11:31| 
 |
Rispondi al commento

... e con Rousseau5*DD...rimaniamo solo sulle parole o, per esempio, traduciamo le parole in realtà ?

Buongiorno ^__^
https://www.youtube.com/watch?v=EPRwo0OMbQ8

alina lunardi, Verona Commentatore certificato 07.04.15 11:31| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,la rai è da privatizzare,non puoi cambiare nulla là dentro,l'unica e dire figlio mio da oggi ti mantini coi soldi tuoi,via il canone e una rete informativa di servizio dello stato e gratis,il resto privatizzare, è diventata inguardabile la rai come mediaset ecc,io a dicembre disdico il canone

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 07.04.15 11:27| 
 |
Rispondi al commento

A me sembra che la disamina di Mentana sia condivisibile, specialmente quando dice che bisogna liberare la Rai dai partiti, e propone di fare un consiglio d' amministrarzione fatto di saggi che poi è la proposta del M5S, un'altra cosa condivisibile quando dice che il M5S è trattato male o non considerato dall'informazione.

Pino S., Napoli Commentatore certificato 07.04.15 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Expo, vietato informare
Di ilsimplicissimus
https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/04/07/expo-vietato-informare/

È talmente formidabile la potenza dei luoghi comuni, che finiscono per resistere al naturale evolversi degli eventi e al buonsenso. Così è talmente consolidata la convinzione che la stampa possa costituire un pericolo per i regimi, raccontando la verità, mostrando l’imperatore nudo, dando voce al malessere e alla critica, che succede che un governo che gode di un consenso plebiscitario, metta il bavaglio ai giornali che ogni giorno esultano per il suo operato, che magnificano i suoi balli Excelsior, che bruciano l’incenso del servilismo più dedito e appassionato durante le loro liturgie, conferenze stampa, visite ufficiali, convention, che moltiplicano con raggiante puntualità annunci e tweet.

Così da oggi, per non disturbare manovratori, controllori, manovali, i cantieri dell’Expo sono chiusi alla stampa. Anche a quei giornali, cioè, che da mesi celebrano gli intenti della manifestazione e le sue finalità altamente morali e comunque tempestive: si parla di cibo in tempi di fame, che da mesi glorificano la rivoluzione etica impressa ai poderosi lavori grazie a un prestigioso e competente babau, che da mesi suonano la grancassa alla nebulosa vendita dei biglietti, alla presenza mai quantificata di autorevoli presenze straniere, che da mesi si dedicano all’agiografia delle immaginette sacre che popolano la cattedrale dello spreco convertito in opaco profitto per i soliti noti, a cominciare dal norcino dell’imperatore, che da mesi godono anche loro grazie a una massiccia campagna di inserzioni, di advertising, di pubblicità redazionale, ben remunerata o anche spontanea, che sono tanti quelli che hanno ormai introiettato l’uso a piegarsi come i giunchi agli ordini dei padroni, quelli che hanno favori da chiedere, quelli che sperano in regalie, biglietti gratis, strenne di Natale. E che da mesi trasmettono con sconcertante ottimismo l’immagine di un

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.04.15 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esempio di informazione libera :vietato ai giornalisti recarsi nei cantieri dell'Expo fino all'inaugurazione , vietato divulgare notizie circa lo svolgimento dei lavori, questo è il diktat del democraticissimo governo .Passerà solo la velina dai toni trionfali.....

elisabetta d., Venezia Commentatore certificato 07.04.15 10:58| 
 |
Rispondi al commento

guardate su youtube: VIDEO CENSURATO PIU' VOLTE PER NASCONDERE LA VERITA'
BlackMamba080272

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 07.04.15 10:47| 
 |
Rispondi al commento

usiamo le tv!!!usiamo anche noi le tv!!tutti i giorni come fa la casta!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.04.15 10:30| 
 |
Rispondi al commento

guarda su youtube il video: "VIDEO CENSURATO PIU' VOLTE PER NASCONDERE LA VERITA'"

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 07.04.15 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Mentana è parte integrante del sistema da oltre venti anni. Non spendo il mio tempo a sentirlo. Quello che dice è aria fritta e non è differente da minzolini o fede.

Mauro M. 07.04.15 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Non c sono solo i partiti a dominare la scena,ma anche i sindacati,che sono le loro puttane politiche
Tutto quello che si dice sui partiti si potrebbe fare "copia e incolla"con i sindacati,con in + l'aggiunta della zoccolaggine !!!!!!!!!!
Se c facciamo caso,molti sindacalisti diventano parlamentari,e qualcuno pure Ministro !!
Come le vecchie baldracche le quali,dopo anni d sudate marchette,venivano promosse tenutarie !!!!
I sindacati sono come i giornalisti:puttane politiche.
Se i partiti sono merda secca,i sindacati sono gli scarabei che se ne nutrono !!!!!

basilio grabotti 07.04.15 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Dal tono delle risposte mi sembra proprio che Mentana sia uno degli elementi funzionali al mantenimento del Sistema. I talk-show non sono un modo sbagliato di fare informazione, perchè trasformano in pollaio un dibattito su un tema: è solo sbagliata la "dose da cavallo". Come dire che l'olio di ricino non è vietato farlo bere, solo va evitata una eccessiva somministrazione. Mentana non parla delle tecniche dell'immagine per screditare una persona in tv. Non affonda l'analisi neanche quando parla del M5S, che a mio avviso, ha subito una censura mediatica (quella si) da cavallo. A lui va bene che gli venga lasciato il suo spazio di pseudo-libertà. O per meglio dire, a lui va benissimo di passare come l'unico che può dire qualcosina in libertà in uno scenario di servi dell'informazione.
No, se questo articolo doveva servire a restituirmi fiducia in Mentana, al contrario mi rafforza l'opinione che anche lui è funzionale ad un sistema di informazione non libero.
L'è tutto (ancora) da rifareeee !!!

paolo capezzali 07.04.15 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Non è che Mentana sia da prendere come esempio di come dovrebbe essere il giornalista perfetto.
Però al tg1 ci mettono cani e porci, come direbbe lui. L'informazione della rete "ammiraglia" messa in mano ai Lerner, ai Carlo Rossella, ai Minzolini e compagnia bella e tesserata fa di Mentana un gigante da rimpiangere.

fran Commentatore certificato 07.04.15 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno; a sentir le notizie di oggi, si annunciano ancora cetrioli volanti: i Sindaci, i novelli esattori del Re, si ribellano per i tagli che ricadranno ancora una volta sui cittadini e sui servizi pubblici, ed il Bischero annaspa mentre tenta inutilmente di coprire con supercàzzole, vacui proclami e battutine, le bugìe che ha seminato sino ad oggi, e disvelare così agli Italiani ed agli Itagliani (questi ultimi in particolare), quale colossale ed incompetente cazzaro egli sia realmente: l'unica buona notizia, è quella che il M5S è nei sondaggi il secondo "partito", e si rafforza sino al 21,4% (alla faccia del gufo di Rignano e di quelli che lo dipingevano da anni su ogni "media", come fenomeno passeggero e "folkloristico"....."Bomba" o non "bomba", arriveremo a Roma ( e 'i fiji de papà, c'avranno da sloggià......)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.04.15 09:06| 
 |
Rispondi al commento

In Gran Bretagna arrivati a 55 anni si possono ritirare tutti i contributi versati alla previdenza sociale. E' una norma sacrosanta che andrebbe praticata anche da noi, anche perché in Italia se non si versano contributi per almeno 20 anni si perde tutto il versato... tutti soldi che vanno nel calderone delle pensioni d'oro o per la cassa integrazione Alitalia. Lo stato si comporta da predone, da Robin Hood all'incontrario.

fran Commentatore certificato 07.04.15 08:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentana sbaglia; per riportare la democrazia è necessario liberare l'italia dai partiti

luciano p., mestre Commentatore certificato 07.04.15 08:06| 
 |
Rispondi al commento

Da quando siamo simpatizzanti, semplici votanti, movimentisti attivi nei meet up ...

Ci siamo mai chiesti quale rivoluzione personale abbiamo attuato che possa poi essere presa ad esempio da chi ci sta intorno?

Per il momento ritengo sia la più grande rivoluzione realizabile; assumersi delle responsabilità e mostrare che ciò che stiamo facendo, quale cambiamento (piccolo o grande che sia), è possibile.

Fintanto che rimaniamo solo sulle parole (filosofia, ripetizione di ciò che leggiamo ecc. ecc.) possiamo solo presentare aria bene o male composta.
Se ciò che diciamo ha dietro l'esperienza diretta perchè traducemmo le parole in realtà, le nostre parole saranno pesanti come macigni.

Passa parola.

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato 07.04.15 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Come liberi l'informazione dai partiti, subito crolla il PD, PDL, e la lega scompare.

roberto f., padova Commentatore certificato 07.04.15 00:19| 
 |
Rispondi al commento

“Il M5S dispone di un programma che sarà sviluppato on line nel tempo da tutti i suoi iscritti”

Nel lungo periodo siamo tutti... off line

http://vocidibrescia.corriere.it/files/2011/11/scheletro-scrittore.jpg

Anyway ... ‘night ^-^

alina lunardi, Verona Commentatore certificato 07.04.15 00:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riprendo da un post della Ptty Ghera di FI:

Il tweet di Antonio Razzi: "Buona pascuetta a tutti"

Gli rispondo qui:

Razzi ma va fa 'n qulo ....

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato 07.04.15 00:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

W la stampa libera ... ma sarà mai libera?

Anche qui si tratta, per me, di libertà relativa, la libertà totale è un concetto astratto che fa da cartina al tornasole o quale ideale per raggiungere la libertà possibile per persone, ambienti, comunità.

Forse la domanda più corretta da farsi e da porgere al pubblico sarebbe.
Quale libertà di stampa (in questo caso) possiamo raggiungere?

Dipoi si può parlare.

Nel frattempo ripropongo:

* * * * *

Talking about a revolution ...

Mi sto facendo l'orticello in terrazzo (fortunatamente è grande).
Quando potrò acquisterò una macina, intanto mi sto facendo il pane da solo, ho il Kefir e studio molto questi aspetti; sarei passato volentieri alla macrobiotica ma non sono ricco ... Grazie molte per i tanti posts sull'argomento nelle pagine virtuali di questo Blog.

Mi piace arrangiarmi e cercare di farmi molti lavori da solo. Ho una buona manualità e me la cavo.
E' soddisfacente farsi le cose da soli ... almeno quelle possibili.

Per il resto ...

Sono sempre per la rivoluzione gandhiana che, sempre secondo me, ha più possibilità d'essere un evento relativamente più controllato.
La rivoluzione violenta, per quanto ne sentirei necessità e urgenza anche io, ha troppe variabili incontrollabili con le quali fare i conti ... e con i se e ma il “bel mondo” rimane solo nei sogni
Perciò non sono in disaccordo con chi vorrebbe dare meritati calci nel didietro a questi fetenti al potere, semplicemente ci terrei che chi inizia la rivoluzione e le idee che ci sono dietro ad essa abbiano le più grandi possibilità di realizzazione.
Per questo sono più per una rivoluzione gandhiana, che tra l'altro sarebbe anche più difficile ...
'nasera.

https://www.youtube.com/watch?v=7rZbvi6Tj6E

Buone feste fatte a tutti, nessuno escluso ... Anche a chi vorrebbe escludere ... ^_^

Anyway ...
Talking about a revolution could be ...
THE REVOLUTION!!

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato 07.04.15 00:09| 
 |
Rispondi al commento

cafferino notturno a 5 stelle qui!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.04.15 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un giornalista che dice come stanno le cose.Quando mai avremo una vera informazione, libera secondo quanto sancito dalla Costituzione?
Eppure qualcuno al Governo ha ammesso che se non ci fosse stato il M5S ora avremmo in Europa i seguaci di Alba Dorata. leggete qui.
http://www.lastampa.it/2015/03/02/esteri/un-infiltrato-racconta-il-mondo-di-alba-dorata-una-visione-di-mondo-tra-iperrealismo-e-fantasy-GixCxTnpzmpDASQffsTcAN/pagina.html

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.15 23:58| 
 |
Rispondi al commento

il movimento 5 stelle da fastidio al sistema politico attuale dei partiti a braccetto appalti pilotati tangenti pilotate fondazioni preparate a ricevere compensi e oboli a fronte appalti e fondi da dare tramite leggi a personam attuali da farsi il sistema è questo......viva 5 stelle viva iil voto pulito.......messo in mobing da parlamento deviato.....e privato dei partiti collusi...

antony gentile 06.04.15 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Patty

Lo ha detto, non vota...

---------------

Affermare di non votare, è dichiarare di non essere libero di esprimere il suo pensiero politico.

E' affermare: io sono neutrale, non toccatemi, perché indipendentemente dalla necessità giornalistica e dalla onestà intellettuale io sono e sarò neutrale. E' evidente che questa dichiarazione è rivolta a chi governa e non a chi non ha potere, soprattutto se colui che è alla opposizione dichiara che appena possibile, toglierà "la ciotola con le crocchette" ai giornalisti finanziati dallo Stato, ovvero da chi governa.

E' una affermazione vile, perché nessuno può dimostrarne la veridicità, mentre il suo atteggiamento non dimostra una distanza intellettuale uguale nel confronto di ogni partito. Noi del M5S lo sappiamo molto bene!

A VOI SEMBRA CHE L'INTERVISTA AD UN PARLAMENTARE M5S SIA FATTA CON LO STESSO STILE CON CUI LA EFFETUA AD ALTRI PARLAMENTARI? A ME PARE DI NO!

@ Manuela
no, ha detto ben altro...

ha detto che a Mediaset a lui era permessa una libertà negata agli altri

significa che ha usato i partiti per avere notorietà e che poi la notorietà gli ha garantito una certa libertà dai partiti...

---------------

Questa è una balla.
La notorietà gli è concessa, ma è come un guinzaglio: gli è stato concesso un guinzaglio più lungo degli altri, ma sempre un guinzaglio è.
Lo sappiamo bene noi del M5S!


per patty ghera:
prova a ripeterlo ancora che non mi sarei accorto che il M5S è al governo da un pezzo.....vediamo cosa ne pensano gli altri :))))))))))))

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Glissata la domandsa sulla riforma Rai del M5*....e certo furbacchione "non c'è ancora nulla di certo,siamo nel vago,la riforma non ha determinazione, si tratta di un problema tecnico, il CDA Rai ,ma la vera riforma è un'altra.
Ma porca zozza non l'ha neppure letta e gli avete fatto un'intervista.
Bhooooo!
Oreste ★★★★★ ^.^

bannato ribannato, mondo Commentatore certificato 06.04.15 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

------------UNA SOLA DOMANDA A MENTANA--------------

Tu, come giornalista affermato, cosa hai fatto per liberarti dai partiti?


PENSATE UN PO' QUESTO GENIO CHE SI INTASCA UNO STIPENDIO D'ORO CON I SOLDI DEGLI ITALIANI COSA TWITTA:

Il tweet di Antonio Razzi: "Buona pascuetta a tutti"

Io dico che, alla fine, ce lo meritiamo.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 06.04.15 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma avete capito o no, che renzi e il SUO governo vogliono prendere la rai a loro uso e consumo ????

silvana rocca, genova Commentatore certificato 06.04.15 20:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dall'avvento di Mediaset, la Rai ha perso inevitabilmente ascolti perche' da unica emittente, e' entrata nella fase concorrenziale....nell'evoilversi degli anni, Mediaset ha dato modo di far capire quale fosse l'unico scopo della sua nascita.....far fare soldi ha chi la aveva prodotta.....canali poer fini pubblicitari, con qualsiasi cosa da mandare in onda, purche' si guardi......la Rai invece nacque come servizio pubblico....doveva informare i cittadini di quanto,come e cosa accadesse in Italia e nel mondo...l'inevitabile calo di ascolti la portata alla deriva informativa, come e peggio di Mediaset, appunto per salvare ascolti che via via andavano a diminuire......trasformando di fatto la televisione in un contenitore trash, dove in qualsiasi programma ti viene propinato la consuttrice o conduttore di turno che per 1 o due ore in prima piano fanno finta di ridere....prendendoti di fatto per il culo....inevitabile conseguenza di tutto cio' e' stato che oggi la TV viene vista solo dalla parte anziana della popolazione, i picchi di ascolti si hanno nei reality (lo specchio del popolo trash italiano....) e nelle partite di calcio (altro emblema della mediocrita' italiana...analfabeti superpagati che rincorrono un pallone e si vendono le partite per far piacere ai tifosi.....)....quale sia la cura per tutto cio' e' impossibile da capire.....dopo il Virus della Mafia, entrato grazie al PD e a FORZA ITALIA o ex PDL nelle istituzioni italiane, era d'obbligo aspettarsi la Mafia entrare nei Partiti, ed impossessarsi anche della Rai...e far diventare di conseguenza quest'ultima lo specchio della pochezza del popolo italiano.......amen!

fabio S., roma Commentatore certificato 06.04.15 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e voilà...trovati i soldi per l'Aquila!
Ad agosto quando ci sarà aniversario della strage di Bologna: trovati i responsabili!
La pubblicità è proprio l'anima del commercio!
Eeeee..gli Italiani sono i consumatori!
Oreste ★★★★★ ^.^

bannato ribannato, mondo Commentatore certificato 06.04.15 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scade il permesso di Latorre
Renzi eviterà un altro flop?
Domenica prossima scade il permesso per restare in Italia. Se il governo non farà nulla, il marò dovrà rientrare in India

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 06.04.15 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN PAESE NORMALE

Cosa vuol dire far parte di un paese normale?
E' davvero un'utopia dare a ognuno le stesse possibilità,gli stessi diritti e gli stessi doveri,senza barare e senza alcuna scorciatoia per riuscire nel proprio lavoro e per esprimere le proprie professionalità?
Essere una televisione pubblica implica una grande responsabilità poichè ogni notizia deve non solo informare ma sopratutto formare il cittadino per cui la verità è la base per la tenuta del paese.
Un popolo disinformato è un popolo improduttivo e disunito ma questo la politica lo sa benissimo.
Negli ultimi anni la Rai è diventata opaca verso argomenti di importanza fondamentale per la crescita della nazione e se davvero è un mezzo così incisivo per il nostro futuro allora è indubbio che gli organi decisionali dell'informazione non possono essere nominati dalla politica che condiziona pesantemente la pianificazioni di programmi,telegiornali e spot.
Il merito del Movimento Cinque Stelle è stato quello di far venire a galla anche con prove provate la grande collusione che c'è tra politica,lobby e fondazioni un intreccio di regie e condizionamenti che intervengono in maniera diretta sul processo legislativo del nostro paese creando un cartello di interessi e corruzione che sta letteralmente distruggendo l'economia.
Ora come può questa stessa politica garantire la qualità dell'informazione se nomina essa stessa la regia della televisione pubblica?
Chi può mettere in dubbio il fatto che alcuni spot e alcuni programmi non siano una emanazione diretta di quelle stesse lobby che interagiscono in Parlamento tramite i partiti?
Per me un paese normale è un paese dove i partiti non esistono o almeno siano relegati alla pura funzione di comitato elettorale e niente di più così come è rappresentato dal M5S.
La mia adesione al M5S non implica nessun vantaggio personale ma so di essere un mattone nella costruzione di un paese normale e in questo mi sento profondamente libero.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.15 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione Mitraglietta, al M5S è riservato lo stesso trattamento che i TG riservavano alla Lega riportando, spesso, solo le notizie "folkloristiche" e poco i contenuti seri.

MA NOI TIREREMO DIRITTO, tanto per citare una frase che diceva il Pelato di Predappio...

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 06.04.15 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Il sig. Mentana e' uno dei piu' grandi giornalisti. Ci vuole coraggio per portare la croce dell'ipocrisia ma la sua grandezza l'ha lasciata. ha vinto la coscienza.

Elia .. Commentatore certificato 06.04.15 20:08| 
 |
Rispondi al commento

io voglio vedere il M5S al governo.punto.

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hai capito..........la "cuxona inch...bile" se ne è andata a Ischia.......te ne freghi...........chiamala scema..........avra' bevuto er vino del famoso "politico"?

Er Caciara er mejo paraculo de Trestevere Commentatore certificato 06.04.15 19:46| 
 |
Rispondi al commento

A occhio il tg di mentana sembra quello meno peggio.

Adriano G., Ascoli Piceno Commentatore certificato 06.04.15 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Bene Direttore, il suo coraggio (e franchezza) e' un esempio da seguire per molti suoi colleghi.
Grazie.

Mattia 06.04.15 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Parla lui che era il direttore del tg5 in mediaset di berlusconi.....fossi in lui starei zitto!!!

Rex Olly 06.04.15 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Anarchico milanista (rosso nero ... ma stasera solo nero), dicevi sobrietà.
Parole parole parole?
6 pregato di usarla te in prima persona.

Ciao predicatore(?!?), buone feste fatte.

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato 06.04.15 19:25| 
 |
Rispondi al commento

o t

@ er fruttarolo

a fruttaro', ma secondo te, quanno la pezzopane se mette a "pecorina", je suda?

Er Caciara er mejo paraculo de Trestevere Commentatore certificato 06.04.15 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MENTANA SU BERLUSCONI : "lo dice lealmente uno che ha lavorato a Mediaset e sa che ha potuto essere libero, a prezzo che qualcun altro magari non lo fosse"

**********************

io trovo gravissima questa frase...ci dice che la libertà di stampa (informazione) è divenuta un PRIVILEGIO concesso ai pochi giornalisti di successo a cui l'editore permette di far carriera...questo spiega anche come il giornalismo si autocensuri e a quale scopo

manuela bellandi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.04.15 19:08| 
 |
Rispondi al commento

quello di MENTANA è un endocerment diciamo controllato......cioè si comprende benissimo che anche lui non può spingersi oltre!
parla sempre del movimento nel suo tg si è vero .... e di questo lo ringrazio ....forse nutre anche un po' di simpatia per i 5stelle ....chissa'....voglio crederci!
un abbraccio a tutti i movimentati del blog!

floriana 06.04.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/pensioni-in-gran-bretagna-a-55-anni-si-possono-ritirare-tutti-i-contributi_2104565-201502a.shtml

Franco Francioso 06.04.15 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Il prossimo Passaparola intervisteranno la Sarchioni.

maratona televisiva sui peli della Boschi 06.04.15 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Mentane ce lo potevate evitare non se ne sentiva il bisogno. Buona Pasquetta!

cristian l. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Nessuna domanda a Chicco su "Bottino Craxi" al quale deve la sua ricca (economicamente) e grassa carriera?...

No?...

Allora mi sa che i più paraculi di tutti siete voi del M5S!

Filippo Rolla 06.04.15 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UYN BEL UOVO DI PASQUA,ANZI DI PASQUETTA L'INTERVISTA COMUNQUE INTERESSANTE AD ENRICO MENTANA,DI CUI GUARDO I TITOLI DEL SUO TG,MA NON GUARDO IL RESTO,PERCHE' SONO AL "LIMITE",CON LE BALLE DI RENZI. COMUNQUE, AVANTI COSI' E BUONA PASQUETTA A TUTTI,COMPRESO TE' BEPPE

alvise fossa 06.04.15 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Mah....io solitamento ho l'abitudine di seguire un pò tutti i tg informativi delle varie emittenti nazionali per rendermi conto ed aggiornarmi sullo stato di Servilismo sempre più spinto che li caratterizza.
Devo dire che un tg che seguivo e seguo ancora oggi a volte (si....spesso mi provoca nausea e devo girà) è l'edizione delle 13.30 del TG LA7.
Ebbene, questa edizione non ha nulla da invidiare a quelle dei suoi concorrenti, TG3, Tg5,etc.
Il M5S viene costantemente e totalmente ignorato o nella migliore delle ipotesi appena nominato e spesso nelle situazioni che ne permettono strumentalmente un'accezione in negativo.
Quindi la tanto sbandierata autonomia del Mentana non esiste.......forse nell'altra edizione, quella serale e nei suoi talk condotti direttamente da lui è più obiettivo, ma se un direttore è Direttore con la D maiuscola lo è sempre, non solo qualche volta, giusto per una superficiale quanto insignificante spruzzata di indipendenza.....
E' il gioco delle tre carte....anche il TG LA7 del Cairo ha lo stesso vizietto: ignorare (migliore delle ipotesi) il M5S il più possibile.

Antonio S. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.15 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei pochi giornalisti che danno l'idea di non essere servi , certamente dotato di intelligenza e visione politica . Come parecchi ebrei ha il difetto di guardare ( lui poco ) a sinistra , quella sinistra che non abbiamo , moderata e civile che negli altri paesi fa buone cose . Chicco non distingue tra sinistra democratica e il PD che pretende di esserlo , addirittura lo è molto di più il centrodestra . Non condanna come dovrebbe gli stalinismi che da vent'anni questo apparato della sinistra retriva ci regala . Il vero giornalista non ha aree .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 06.04.15 17:50| 
 |
Rispondi al commento

http://ilblogdilameduck.blogspot.it/2015/04/libro-e-fiaschetto.html
Già il titolo, più che un fastidiosissimo inciampo lessicale è una vera e propria anomalia gravitazionale, una frattura dell'universo pentadimensionale, quasi una collisione tra materia ed antimateria. "Imieiprimiprimo" non si può proprio sentire. Come un concerto di corni stonati.
Questo libercolo di 52 pagine, che dovrebbe insegnare ai mini piddini perché quel giorno fatidico, il primo maggio, non vanno a scuola ma soprattutto, cosa ancor più importante, il tempio Coop è chiuso ed immagino la loro disperazione di piccoli apprendisti soci, è firmato da Maurizio Landini - neo scenditore in campo della politica - in condominio con un giuslavorista e l'ausilio dell'apposito psichiatra. Evidentemente per queste iniziative gli indagatori della mente, normalmente sbertucciati come esseri inutili, sono come le serve: servono.
Con questo manualetto del piccolo sindacalista abbiamo in pratica un altro esempio del trend pedopropagandistico della sinistra di regime, che va ad aggiungersi al siparietto della trasmissione "Di martedì" di Floris con l'interrogatorio sull'ortodossia dei bambini della materna, ai quali alla fine viene sempre chiesto cosa pensano di Matteo Renzi. Sotto Pasqua si è andati molto vicini al "vuoi più bene a Gesù o a Matteo?"
Orbene, la notizia del giorno è che la Coop ha acquistato 60.000 copie del libretto rosso di Mao-rizio, normalmente venduto a 5 euro, per distribuirlo gratuitamente ai propri avventori ed adepti in occasione della ricorrenza, appunto, del primo maggio. Immagino il giorno prima, visto che il primo sono chiusi. I miei primi primo maggio sarà distribuito il giorno prima. E qui siamo in piena materia oscura.

Vedete, io odio la Coop. Non solo per quel "ce l'ha la tessera?" che ogni volta ti senti chiedere alla cassa, anche se hai comperato solo un pacchettino di chewing-gum. La odio perché dal possesso della tessera dipende lo sconto che ti applicheranno. Vedi un'

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.04.15 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno...Musica??

https://youtu.be/e3TSzs7BNlg

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.04.15 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MENTANA è il più paraculo di tutti

Avete presente le varie edizioni del TG de La7?
Peggio del TG3!
Mentana FA IL SUO SOLITO GIOCO DELLE TRE CARTE stando ben attento a far fare la parte più sporca del lavoro di propaganda DI REGIME AI SUOI SOTTOPOSTI nelle edizioni in cui egli non è fisicamente presente.
E' uno che VANEGGIA quando parla di essere sempre stato lasciato libero.
Di questa sua asserita "libertà" ne troverete ampia traccia nelle parole della GUZZANTI riferite sul caso LUTTAZZI/TRAVAGLIO/SATYRICON (basta una piccola ricerca sul web - le troverete scritte nero su bianco nel libro di Sabina). O nell'esperienza di LIBERO RACCOMANDATO DI CRAXI nella RAI come nel più che decennale rapporto alle dipendenze di quel famoso EDITORE delle LIBERTA' che risponde al nome di SILVIO BERLUSCONI.

MENTANA è, a mio avviso, solo un cavalier servente appena appena più furbetto degli altri.

ALCUNI PUNTI FONDAMENTALI SULLE TV:
1) Nessuno deve possedere più di una rete televisiva;
2) LA RAI così com'è va liquidata;
3) Va creata una nuova rete televisiva pubblica con sede a ROMA, con tre PUNTI principali di copertura giornalistica (ROMA,MILANO e NAPOLI) E due succursali locali (CAGLIARI e PALERMO). i

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Qual è il miglior governo? Quello che ci insegna a governarci da soli.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 17:02| 
 |
Rispondi al commento

PASSAPAROLA.

CHICCO, CHICCO.

Bel paracxlo Mentana, il più furbo, l'unico che ti parla del M5S, non troppo, ma te ne parla( 9 milini di potenziali telespettatori).

Così è tutta La7, l'emittente di "tessera N°1 del PD, i nostri "finti" amici.

Chicco dice cose interessanti, da esperto, da uno che è stato spesso "dirottato" altrove per il suo operato.

E' vero, qualche volta s'è rimosso da solo, ma forte della sua professionalità, ha saputo come ricollocarsi portando aumenti d'ascolti dovunque sia andato.

La rete tv di Mentana è la rete ufficiale del M5S, dite di no adesso, furbi!

Vorrei riconoscere a Chicco la sua professionalità, ma devo anche far notare la sua furbizia e la sua "spinta" data ai Governi Napolitano(Monti, Letta, Renzi)!

L'emittente del Direttore c'ha dato i maggiori spazi, ma anche i più infidi tranelli.

Non è che magari il M5S vedrebbe bene una presenza del Chicco nazionale in Rai, e gli stiamo facendo pubblicità qui sul Blog?

L'avete sentito il secondo passo dell'intervista?

Blog: E della proposta del M5S di riforma della RAI che ne pensa?

Mentana: Penso che ci sia nella proposta del Movimento Cinque Stelle ancora un senso di "indeterminatezza".

Poi dice:

"ma più in generale, non volendo parlare delle singole possibilità e proposte che ci sono in sede parlamentari,

penso che una riforma della RAI può essere soltanto il prodotto di una discussione aperta in Parlamento, nelle aule della Camera e del Senato su cosa deve essere il servizio pubblico."

Vero Chicco, ma in Parlamento è il Governo che fa il bello e il cattivo tempo, quello che approva a colpi di maggioranza quello che gli conviene!

LA 7, AL GOVERNO E AL SUO "SUPER BOMBA", HA DATO UNA COPERTURA MEDIATICA TOTALE.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.15 16:55| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Eurodeputato spagnolo nella stanza segreta del TTIP: "Mi hanno tolto carta e penna. Trattato come un criminale"
Eurodeputato spagnolo nella stanza segreta del TTIP: Mi hanno tolto carta e penna. Trattato come un criminale
http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=11158
Tweet
“Tutte le condizioni a cui ci sottopongono sono contrarie al parlamentarismo e alla democrazia”, denuncia Ernesto Urtasun

Cecilia Malmström, commissaria Ue al commercio, ha un solo obiettivo in questo “mandato” Juncker: la conclusione del famigerato accordo di libero commercio con gli Stati Uniti, il TTIP, che la Commissione, nel nome di tutti i popoli europei, negozia segretamente con Washington.

L'anno scorso, Cecilia Malmström ha annunciato a sorpresa che ciascuno dei 751 eurodeputati avrebbe potuto accedere alla reading room, la stanza di sei metri quadri in cui si trovano i documenti classificati del TTIP. “Per maggiore trasparenza”, aveva detto.

Ebbene martedì scorso, riporta eldiario.es, l'euro-deputato Ernest Urtasun, iscritto al Gruppo dei Verdi, ha fatto accesso alla famosa reading room. “L'esperienza è stata molto negativa”, ha dichiarato. “Mi hanno tolto la penna, mi hanno tolto la carta dove avrei potuto scrivere e mi hanno rimosso il telefono. Si firma un documento riservato di 14 pagine, il tempo massimo è di due ore e durante quel periodo c'è un funzionario che controlla in modo permanente".

Meno di 150 eurodeputati hanno finora fatto accesso alla reading room. “Tutte le condizioni a cui ci sottopongono sono contrarie al parlamentarismo e alla democrazia”, denuncia Urtasun. Prima di lui anche Lola Sánchez di Podemos aveva sottolineato la mancanza di trasparenza della procedura. “Siamo parlamentari eletti per rappresentare e informare i cittadini. E per una questione così fondamentale come un trattato internazionale, ci trattano come criminali o spie”.

Il rappresentante di ICV - Iniciativa per Catalunya Verds – a Bruxelles deplora in particolare il fatt

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.04.15 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti direttore!!! Sei il più impaziale di tutti!!!

Sergio R. 06.04.15 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Ai professionisti che operano nei settori sociali umanitari culturali e informativi introdurrei la patente a punti come per la guida. Nello specifico settore della comunicazione quando ripetutamente omette o distorce la realtà dei fatti finiti i punti il giornalista può benissimo capacitarsi che ha cannato lavoro.★★★★★

Fabio T. 06.04.15 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Vuoi vedere che i giornalisti stanno capendo che

o iniziano a dare vere informazioni o

nessuno piu' li cagherà di striscio?

Forza M5S e viva www.fitnessefficace.com

John 06.04.15 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Se noi Italiani ragionassimo di più con la propria testa in funzione dell'evidenza, forse l'Italia non sarebbe così.

M.P. 06.04.15 15:52| 
 |
Rispondi al commento

E a quando : CONFLITTO D'INTERESSI.
: LE FONDAZIONI.

Come vedete, non c'è solo la RAI che è importante, ma penso che il conflitto d'interessi sia più importante tanto da considerarla la madre di tutte le truffe.
Ad majora.

glago 06.04.15 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Ottime spiegazioni, anche esaurienti, grazie!

franco p., catanzaro Commentatore certificato 06.04.15 15:44| 
 |
Rispondi al commento

benvenuto qui a mentana!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 15:30| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.15 15:26| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori