Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pedaggi autostradali lievitati del 70% in 15 anni

  • 10


costi_raddoppiati.jpg

"I pedaggi delle autostrade italiane sono lievitati del 70% in 15 anni (dal 1999 al 2013), oltre il doppio dell’inflazione, sottolinea Sergio Rizzo sul Corriere della Sera. E questo nonostante alcuni lavori infiniti come quelli sulla tratta Torino-Milano, o nonostante cedimenti pericolosi come quello del pilone di un viadotto sulla Palermo-Catania.
Il costo continua a salire anche grazie ad una norma dello Sblocca-Italia che consente la proroga automatica delle concessioni in caso di accorpamenti delle tratte. La motivazione ufficiale è quella di favorire gli investimenti, ma scoppiano le polemiche e viene fuori che dal 1999 (anno delle privatizzazioni della società Autostrade) al 2013 le tariffe sono salite del 65,9%, nonostante l’inflazione si sia fermata al 37,4%. E la cosa non si è fermata lì, perché nel 2014 c’è stato un nuovo aumento medio del 3,9% a fronte di un rincaro del costo della vita dello 0,2%.
La norma viene stigmatizzata dal presidente dell’Autorità anticorruzione Raffaele Cantone, ma resta invariata. Si aggiunge, però, la critica dei costruttori contro i gestori. Convocato dai parlamentari in audizione, il presidente del’Ance (l’Associazione nazionale dei costruttori edili), Paolo Buzzetti, porta un documento che Rizzo definisce "ustionante"." fonte

17 Apr 2015, 19:45 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 10


Tags: aumenti, aumenti autostrade, autostrade, concessioni autostradali, Corriere della Sera, pedaggio, Sergio Rizzo

Commenti

 

Ci sono alcune cose che devono essere obbligatoriamente pubbliche perché bene della comunità. Fra queste le linee autostradali e ferroviarie, le reti cablate di Telecom ed Enel e aggiungerei quella mobile che, per come la vedo io, dovrebbe essere una sola così ci risparmiamo anche molte radazioni.
Insomma non si può speculare dove non esiste concorrenza.

Luca P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.04.15 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Napoli-Orte, Martedi scorso ben 20 euro con una auto 1300 cc LADRI!!!

Paolo P., Napoli Commentatore certificato 18.04.15 17:23| 
 |
Rispondi al commento

la cosa più semplice da fare è di togliere immediatamwente tutte le concessioni... strade telefoni televisioni ecc ecc... sono di proprietà degli italiani eppure vengono usate per arricchire pochissimi e per spennare gli italiani... cazzzzo.... i proprietari di autostrade telefoni e televisioni

rob malg Commentatore certificato 18.04.15 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE AUTOSTARDE SONO DIVENUTE,IL MIGLIOR MEZZO PER SPENNARE GLI ITALIANI

alvise fossa 18.04.15 12:11| 
 |
Rispondi al commento

....dal 2016, per le attuali GRATUITE autostrade tedesche si prevede il pagamento del pedaggio....DE FACTO A TOTALE CARICO DEGLI STRANIERI!!! siamo dei pekkkoroni!!!

ivano genovese, poggiomarino (na) Commentatore certificato 18.04.15 10:33| 
 |
Rispondi al commento

È sufficiente verificare l'azionariato delle varie società autostrade e capirete che in Italia le privatizzazioni si sono fatte per arricchire i soliti senza nessuna tutela dei servizi ai cittadini...
WaKe up gente alle prossime elezioni la matita fatela funzionare bene.
M5S forever

Alessio Iannascoli 18.04.15 09:21| 
 |
Rispondi al commento

ustionante ....come apertura ....in attesa del botto

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 17.04.15 20:27| 
 |
Rispondi al commento

appalti e concessioni per licitazione privata e diretta, evvaiiii il Paese di ben godi per una elite di .... trovate voi l'aggettivo qualificativo.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 17.04.15 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori