Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Collasso dell'Africa, collasso dell'Occidente

  • 63

New Twitter Gallery

maxfini_D.jpg

Intervistato da IntelligoNews, Massimo Fini, giornalista e scrittore, punta il dito contro l’Occidente, colpevole Strage migranti, M. Fini: “Il futuro sarà Nero. Vanno processati i leader occidentali” di aver creato in Africa instabilità e fame, e prevede un aumento “esponenziale” dei migranti nei prossimi anni.
Anche Schulz ha ammesso: “Abbiamo fatto poco”. Perché l’Ue da anni non affronta il problema migranti?
"I principali leader europei e americani dovrebbero essere mandati davanti a un tribunale internazionale, processati e puniti duramente. Chi ha destabilizzato la Libia? Chi ha abbattuto il colonnello Gheddafi provocando questa situazione? Adesso è inutile piangere lacrime di coccodrillo. La Libia era un Paese relativamente tranquillo, sotto un dittatore non particolarmente feroce, con cui avevamo rapporti. Siamo noi i responsabili. Non si tiene conto che tra i migranti ci sono molti che fuggono dalle guerre in Siria e in Iraq, i cui presupposti ancora una volta li abbiamo creati noi, ma ci sono neri del centro Africa, del Ghana, della Costa d’Avorio dove non c’è nessuna guerra in corso. Fuggono perché c’è la fame, fino al 1971 l’Africa era alimentarmente autosufficiente al 98% perché viveva della sua produzione, poi è penetrato il modello occidentale. All’origine di queste migrazioni ci sono responsabilità occidentali e islamiche, perché hanno distrutto le culture africane. Queste responsabilità non vengono mai richiamate".
Non crede che gli scarsi risultati ottenuti finora sui migranti siano il frutto anche di un eccessivo buonismo e di troppa ipocrisia?
"Non so se ci sia buonismo e ipocrisia, ma cosa vogliamo fare? Cannoneggiare i barconi. Dopo aver distrutto tutto quanto, adesso che la cosa ci tocca direttamente siamo preoccupati e piangiamo lacrime di coccodrillo sulla sorte di questi poveracci, molti dei quali ridotti alla fame nel loro Paese per colpa nostra".
Gentiloni ha detto che nel Consiglio Straordinario sull’immigrazione chiederà all’Ue: “Maggiore impegno nella lotta contro i trafficanti di esseri umani e più risorse economiche per Frontex e Triton e per l'accoglienza”. Basterà?
"Non sarà sufficiente perché le immigrazioni sono destinate ad aumentare in modo esponenziale. Quello che vediamo adesso è un pallido fantasma di ciò che vedremo in futuro. Verranno ancor più neri dall’Africa centrale ed è chiaro che in una situazione del genere i trafficanti avranno buon gioco. Queste persone non sono controllabili, la Libia è un terreno di lotta tra fazioni".
Se l’Italia intervenisse militarmente?
"Se intervenissimo direttamente, magari bombardando o con truppe di terra, compatteremmo tutte le fazioni libiche, tra cui la più forte è l’Isis. Quindi avremmo una situazione ancora più inquietante. Questa tragedia è di origine prettamente occidentale".
In un’intervista uno dei tanti scafisti ha dichiarato: “Tanto in Italia rimaniamo in galera pochi mesi”. C’è anche un problema di certezza della pena?
"In Italia è libero chi ne ha fatte di tutti i colori, politici ed ex premier compresi, che certezza della pena c’è? Peraltro mi pare che quasi 1.000 scafisti siano nelle nostre prigioni".
Il problema è vedere quanto ci rimangono...
"C’è anche un altro problema: molti di quelli che vengono portati qui hanno diritto all’asilo politico. Questo si potrebbe evitare, ma mi pare molto difficile, se si agisse attraverso le varie ambasciate o i consolati, trasportando queste persone che hanno diritto all’asilo politico con un ponte aereo. Forse neanche il vecchio Adolf avrebbe pensato all’idea di bombardare i migranti".
Fonte: IntelligoNews

26 Apr 2015, 09:15 | Scrivi | Commenti (63) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 63


Tags: Africa, intervista, massimo fini, migranti, Occidente, processo

Commenti

 

Il COLPO DI STATO vive e lotta contro di noi

Intervenga il PdR !

--> Il pentito D’Amico dichiara:

“Carabinieri e Servizi segreti proteggevano Provenzano. Da Andreotti l’ok a morte Falcone e Borsellino”

" I nomi che farò oggi sono di persone capaci di tutto, possono entrare nelle carceri e uccidere simulando suicidi e morti naturali. Sono loro che dirigono la politica e cercheranno di togliermi di mezzo come volevano fare con lei, dottor Di Matteo”. Esordisce così il pentito messinese Carmelo D’amico, teste al processo sulla trattativa Stato-mafia. Il collaboratore di giustizia sta rispondendo alle domande del pm Nino Di Matteo.
Il pentito messinese, ex capo provinciale di Cosa nostra, è sottoposto al programma di protezione, ma ha detto di temere per la propria vita e per quella dei suoi familiari che, ancora, non sono stati trasferiti in località protetta. D’Amico, che si è autoaccusato di una trentina di omicidi e ha parlato di un progetto di attentato a Di Matteo, ha anche rivelato di essersi pentito dopo la scomunica dei mafiosi da parte di Papa Francesco.


“Il boss Rotolo mi rivelò” che importanti politici “si rivolsero a Ciancimino, tramite Cinà, per arrivare a Riina e Provenzano”. “Riina – ha continuato – non voleva accettare i contatti, poi fu convinto da Provenzano e insieme scrissero alcuni punti come quelli sull’alleggerimento delle normative sui sequestri dei beni”.
“Il boss Nino Rotolo – ha aggiunto D’Amico – mi rivelò in carcere che i mandanti delle stragi di Falcone e Borsellino erano Andreotti, altri politici e i Servizi segreti che volevano governare l’Italia”.
“Nino Rotolo mi rivelò – afferma il pentito messinese – che Provenzano non si è mai mosso da Palermo durante la latitanza perché era protetto dai carabinieri del Ros e dai Servizi segreti”. “Avevo paura di parlare dei Servizi – ha aggiunto – per questo non l’ho detto prima e ho chiesto un nuovo interrogatorio”.

--> continua

antonello c., pescara Commentatore certificato 27.04.15 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con Massimo Fini.

Dar T., dartes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.04.15 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Non credo nella rassegnazione. Non è possibile subire la desertificazione dell'africa dando colpe al passato e alle scelte che illo tempore non sono state corrette. Le democrazie europee sono costate sangue e sudore delle popolazioni. L'equilibrio, o presunto tale, non è stato comprato alla rinascente per cui, se vuoi essere libero, devi darti da fare e non scappare e basta. La violenza fá paura a tutti. Ma non esistono violenze meno violente di altre. I profughi scappano a famiglie intere con nonne in carrozzella. Gli immmigrati clandestini si nascondono dietro i disordini interni, dietro i dittatori che scappando scelgono di non destituire. Poi, arrivati qui si lamentano che non potendo lavorare non possono mandare i soldi a casa. Qualcuno dovrebbe spiegare loro che non è così. Qualcuno dovrebbe far notare, e non solo ai fuggitivi, che anche i libici hanno la guerra in casa, eppure ci sono ragazzi di appena 16 anni che imbracciano il fucile invece di imbarcarsi sui gommoni. Chi pensa che qualcuno goda nel vedere certe scene, nel sapere che dei bambini soffrono a causa della scelleratezza dei nostri poteri forti, dei quali abbiamo goduto anche noi, si sbaglia. Ma non sará mai fisicamente possibile accettare di travasare l'africa in europa. Quindi sarebbe il caso di tirarsi su le maniche e darsi da fare nell'unico modo possibile. Ma non più a chiacchiere. Fatti, adesso servono i fatti. Bisogna andare laggiù ad aiutarli a prendere cosceinza che i cellulari e le playstation che abbiamo qui, sono crescono sugli alberi. Se davvero vogliamo il loro bene, dobbiamo dimostrarlo perchè in difficoltá serie ci sono adesso due continenti. Il nostro e il loro.

Cuono F., Londra Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.04.15 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Intervengo brevemente anche se avrei molto da dire, sulle gravissime responsabilità dei paesi occidentali, ex colonialisti ed ora anche le famigerate multinazionali. Mi limito a riferire o meglio a ricordare ciò che tutti già sappiamo, e cioè: l'80% della ricchezza mondiale se la godono solo il 20% degli abitanti del pianeta, mentre solo il 20% della rimanente ricchezza se la dividono l'80% del resto del pianeta. Quindi figuriamoci cosa rimane da spartirsi a questa povera gente anche se i loro territori sono potenzialmente ricchissimi di risorse naturali che altri sfruttano infischiandosene dei legittimi proprietari per diritto naturale in quanto nativi di tali luoghi. Poi non parliamo dell'ONU che da sempre interviene con i noti Caschi Blu solo per difendere gli interessi dei paesi ricchi e occidentali noti a tutti noi.

Stefano 26.04.15 23:21| 
 |
Rispondi al commento

IL POPOLO CHIEDE DI MANDARE GLI IMMIGRATI A CASA DEI POLITICI COSI HANNO UNPO DI COMPAGNIA E LA FINISCONO DI ROMPERE I CAVOLI AI CITTADINI INTUTTI I MODI POSSIBILI ORA BASTA!! SIAMO AD UN PASSO DAL COLLASSO ASSOLUTO MANCA POCO A MOMENTI AD ARRIVARE AD UNA VERA E PROPRIA RIVOLUZIONE SERIA! SIAMO ARRIVATI ALL'ESTREMA SOPPORTAZIONE ED ESASPERAZIONE! CI SI RIFLETTA SU QUESTO!! SALUTI ATUTTI! UN ABBRACCIO!


Quanto scritto nel post, che condivido, può avere solo una conseguenza: l'instaurazione di un regime dittatoriale.

Una delle principali preoccupazioni degli italiani è la sicurezza ed hanno ragione, basti pensare all'enorme numero di furti e reati predatori che si susseguono anche in aree fino a 15 anni fa vergini.

Bè pensiamo all'ipotesi in cui quest'invasione diventi paurosamente - ammesso che non lo sia già - dilagante. Tutta l'insicurezza del terzo mondo ce l'avremmo fuori dalla porta di casa.

E quale sarà l'unica e possibile alternativa? La dittatura, pienamente appoggiata dal popolo italiano tra l'altro... come novant'anni fà. Alla faccia della retorica piddina del 25 aprile... pare che ce stava Fazio sui monti!

MK ROMA Commentatore certificato 26.04.15 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Peccato che stò massimo fini sia poco presente in tv a spifferare queste cose !
Non lo vogliono? Hanno paura della verità...con tutti sti collusi del potere mediatico !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 26.04.15 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Con la Globalizzazione Hitleriana il problema è Globale e non solo Africano.Vedendo da come sono andati i fatti,Chernobyl sembra sia stato voluto per realizzare la Globalizzazione depredando la Russia.Comunque Chernobyl è servito anche per coprire tutti gli altri incidenti nucleari avvenuti nelle centrali atomiche in Europa e in modo particolare a quelle in costruzione nelle Colonia Italia.Ancora adesso ci sono segni evidenti di inquinamento dovuto al disfacimento delle centrale non terminate ma che hanno sprecato miliardi come in tutte le opere incompiute.Inoltre cosa serve parlare di inquinamento nucleare,quando la Malapolitica Globalizzata tramite le Guerre Mascherate in Missioni di Pace,ha incancrenito il mondo ed ha costretto la Russia a riprendere la rincorsa all'armamento per difendersi dal potente esercito di Dio "NATO & Alleanza Atlantica" e dalla UE che hanno installato base missilistiche ai suoi confini e come non bastasse hanno finanziato,continuano a finanziare e armare ex repubbliche URSS da usare contro la Russia e adesso è il turno dell''Ucraina.L'Italia dovrebbe essere liberata dagli impostori che si sono appropriati della ex Nazione. e ci vorrebbero dei personaggi di alti valori come Garibaldi,il Re, Mazzini che fecero l'Italia unita.Purtroppo siamo governati da politici senza scrupoli,i quali per coprire gli affari sporchi di famiglia fanno le guerre mascherate in Missioni di Pace,sfruttano le tragedie degli immigrati,finanziano l'Ucraina,usata dai padroni del mondo contro la Russia e fanno morire il popolo nel marciume della Malapolitica.Cosa servono ancora queste informazioni,dopo che figliol prodigo imposto a governare la colonia Italia,durante il suo viaggio oltreoceano per rendere dotto il Dio di turno del suo operato salva ammucchiata e burocrate guerrafondaia UE, se la ridono di rotto nonostante le carneficine quotidiane e l'italiano ucciso per un banale errore tattico?

agostino nigretti 26.04.15 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Si deve parlare di una nuova resistenza affinché ci liberi da chi si è appropriato dell'Italia,ex Nazione nata sul sangue versato da patrioti e poi depredata e svenduta da politici senza scrupoli,i quali hanno stravolto la Costituzione nei punti fondamentali"Diritto Lavoro;Giustizia;Istruzione;Rifiuto alla guerra;Uguaglianza nei diritti e doveri"!Questa sarebbe una notizia,quando il PD è la copia del PDL senza la lettera L?Possibile che solo adesso i giornalisti se ne siano accorti?In Italia non è mai esistita una vera sinistra ed è per questo che hanno fatto i teatrini per recitare gli spettacoli dei finti bisticci e non si possono considerare i comunisti vendutisi ai padroni del mondo politici di sinistra. Proprio per questa realtà hanno messo un Comunista Presidente del consiglio per dare il via alle guerre mascherate in Missioni di Pace e dopo un comunista Presidente per blindare le Istituzioni per poter salvare la grande ammucchiata affarista.Nella vita non si deve credere a niente perché il tutto è gestito dai Maestri Burattinai e nessuno può intralciare gli affari di famiglia della grande ammucchiata.Solo una vera guerra può portare tutti con i piedi per terra e far scattare la scintilla che inneschi una vera riscossa del popolo come fecero i nostri padri nel 43.Fra pochi giorni inizierà il più grande evento della Globalizzazione "ESPO" che darà onore,gloria e successo agli eredi che governano la neonata terza Repubblica,fotocopia peggiore delle prime due. I padroni del mondo per onorare i fedeli Discepoli politici che governano la loro Colonia,gli hanno regalato un finale da favola e faranno concludere l'evento con il Giubileo.L'essere umano singolo non conta nulla e i credo sono solo illusioni descritte sui libri e predicati per imbonire le pecore credulone.

agostino nigretti 26.04.15 20:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima analisi. BraVo Massimo Fini, hai il coraggio di dire la verità .

Marcello G., Milano Commentatore certificato 26.04.15 20:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ha ragione Massimo Fini, anche se questo lo sapevamo da 50 anni che sarebbe finita così,

non ci sono paesi ricchi produttori di petrolio, ci sono ricchi produttori di petrolio, e la gente in quei paesi resta povera

i fenomeni di guerriglia arabo mussulmana hanno una ragione economica
nessuno si fa ammazzare per farsi venir caldo

evitare confusione saluti

in quei paesi serve la scuola e anche qui

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 26.04.15 20:33| 
 |
Rispondi al commento

per errore ho cliccato per cancellare l'iscrizione

è apparso Beppe che mi redarguiva. " ... te ne pentirai ... "

sono tornato indietro , ho cercato di inviare un commento e regolarmente anche questo non è passato

e dovrei essere contento ? mah ...

saluti Beppe

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 26.04.15 20:22| 
 |
Rispondi al commento

L'analisi e' sbagliata in quanto non divide colpa da responsabilita'.
Per esempio:
la Somalia e l'Eritrea erano paesi vivibilissimi e con reddito pro capite sufficiente , ed in via di sviluppo.
Poi venne un governo di "sinistra" (Siad Barre, alleato dell'unione Sovietica ) e cacciarono gli Italiani.
Perche' dire che la colpa e' dell'occidente ?
In questo caso:
-la colpa e' dei sovietici
-la responsabilita' e' dei Somali che non hanno saputo gestirsi.

Libia:
Rimpiangere Gheddafi?
Lo stesso che ha aiutato e poi dato asilo a quelli che hanno fatto l'attentato di Lokerbie ?
Doveva essere catturato e processato allora.

Aiutiamo i profughi nei loro paesi ma devono fare la loro parte assumendosi le responsabilita' di agire nella ricostruzione delle loro nazioni.
Come fanno i Curdi combattendo ISIS .


Scafisti, Boko Haram , Isis , ecc ecc non vanno compresi vanno combattuti ed annientati .

Dire che la colpa e' solo dell'occidente e' una minchiata.

I paesi petroliferi piu' ricchi di noi invece di aiutare finanziano guerre di espansione e fratricide.

La Cina si compra l'africa un tanto al chilo .

Per destabilizzzare, comprare , corrompere bisogna essere in due:
uno che corrompe , destabilizza , compra ed uno che si fa corrompere , si lascia destabilizzare, vende .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 26.04.15 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Africa e' stata sempre considerata una torta da spartire o, se preferite, una mucca da mungere. Ci hanno mangiato tutti, gli europei in primo luogo, poi gli americani e i russi fino ai cinesi che stanno comprando l'Africa a pezzi per produrre cibo, per i cinesi non per gli africani.
Adesso siamo alla nemesi di popolazioni depredate della loro identita' e del loro futuro che per disperazione si lasciano tutto alle spalle e oartono verso l'ignoto.
Quello che non dobbiamo fare e' aggiungere altri errori a quelli gia' commessi. Dovremmo aver imparato che non si puo' esportare la "democrazia", ne' la cultura, ne' la religione. Dovremmo avere il coraggio di lasciare in pace l'Africa, di risarcirla di tutto cio' che le abbiamo rubato, di permetterle di ritrovare la sua anima e con essa la speranza e la voglia di prendere in mano il proprio destino. Per questo sarebbe un errore cedere alla compassione, cercare di placare i nostri sensi di colpa assecondando una migrazione di massa che impoverirebbe ancor di piu' l'Africa, la priverebbe di quella popolazione che dovra' costruire il futuro per quel continente.
E' una decisione difficile e dolorosa. Sarebbe molto piu' facile "accogliere" qualche milione di disperati per alimentare un esercito di sfruttati senza futuro. Ma non e' al cuore che oggi noi occidentali dobbiamo chiedere consiglio, ma alla ragione.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.04.15 17:42| 
 |
Rispondi al commento

1.000.000 di persone sulle sponde della Libia pronte a partire... Altri 100.000.000 di persone previste nei prossimi due/tre anni... Ma se l'Africa nel 1970 era autosufficiente da un punto di vista alimentare e non c'erano questi fenomeni di emigrazione di massa, cosa succede ora? chi alimenta questa immigrazione in Europa oltre i limiti fisiologici? Le guerre a cui partecipiamo con l'esportazione di una democrazia avvelenata dai poteri forti, come le nostre? Con Finmeccanica impegnata nel mercato delle armi e Eni nello sfruttamento dei Paesi africani? Il problema dell'emigrazione e' strettamente legato alle condizioni da fame delle popolazioni africane che vengono sfruttate dai paesi occidentali con questo neocolonialismo legato allo sfrutta,entro delle risorse economiche e del sottosuolo e alla campagna acquisti della Cina che in Africa sta comprando intere regioni... E allora hanno bisogno di una oligarchia che si fa comprare e non di democrazie dove vengono tutelati i diritti di tutti...

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 26.04.15 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno ha mai detto di bombardare i barconi carichi di persone, ma solo quelli vuoti che stanno sulle coste libiche. Non capisco perchè, gli stessi che non si sono fatti il minimo scrupolo nello bombardare Gheddafi, adesso si fanno tanti scrupoli per affondare due pezzi di legno...E' evidente che il primo bombardamento è servito per favorire gli interessi franco-americani, ma è altrettanto evidente che un mancato intervento in tal senso, sta favorendo altri interessi. Questo articolo di Fini, non lo condivido per niente. D'accordo che le responsabilità sono tutte occidentali, ma a questo punto, si tratta di "mors tua vita mea"!

Anti E., Roma Commentatore certificato 26.04.15 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Il problema più grosso è...che siamo in troppi.
Il detto (di qualche millennio fa) " Andate e moltiplicatevi " doveva essere seguito dalla frase: " ... con parsimonia, naturalmente ".
Comunque non preoccupatevi molto..secondo alcuni, nel Pianeta Terra, ci potranno stare (comodamente ? ) altri 4-5 miliardi di persone, per cui...avanti tutti, che c'è posto ( ? )....
Il " Piano Kalergi " è in pieno atto...fra qualche anno gli italiani (veri) saranno più rari dei diamanti e , i restanti, faranno parte (volenti o nolenti) del NWO (nuovo ordine mondiale)....Elite che comanda (pochi e ricchi) e gli schiavi (tutti gli altri) che lavorano per un tozzo di pane...avanti col -buonismo, che la festa continua....ma niente paura poichè ci sarà il Paradiso ad attenderci:"....della serie :" Beati gli ultimi che diverranno i primi "....

giorgio l., verona Commentatore certificato 26.04.15 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Non mi è ben chiaro perché la colpa della destabilizzazione si deve dare a noi:
diamola a voi (cioè a tutti escludendo me stesso).
Io non ho mai bombardato africani e non li ho mai torturati e non li ho mai derubati, anzi le tasse con cui i criminali hanno fatto le loro porcate io non vorrei nemmeno pagarle.
Non è colpa mia.
Vero che non mi sono attivato per impedire tutto quanto e ho pure pagato il pizzo allo stato ma al massimo sono reo di passivismo e nient'altro.
Per favore smettiamola con la fandonia che quando tizio uccide un africano allora è colpa di tutto l'universo tranne che tizio.... si tratta di un ragionamento da decerebrato.
Se un infinitesimo gruppo di persone ruba e uccide non si può colpevolizzare tutto l'universo escludendo sempre con precisione i reali colpevoli che hanno un nome e cognome e non coincidono con tutto l'occidente.
Dare sempre la colpa a me lo trovo sgradevole oltre che assai maleducato.
Se si vuol far passare il ragionamento che la colpa dell'arrivo dei migranti è mia scusate ma vi mando aff###### e vi invito a contattare uno psichiatra.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 26.04.15 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MASSIMO FINI FA' UNA BELL'ANALISI DELLA SITUAZIONE ATTUALE E DEGLI SBARCHI CHE CI ATTENDONO O FACCIAMO QUALCOSA PRIMA CHE AVVENGANO ALTRI SBARCHI O SIAMO ROVINATI

alvise fossa 26.04.15 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La soluzione e' prendere iniziative IMMEDIATE al ripristino delle economie dilaniate ai paesi colpiti riportando pace e prosperita' ai popoli.

Elia .. Commentatore certificato 26.04.15 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Ma le volete smettere di ripetere come pappagalli lobotomizzati che è colpa dell'occidente.
Gli unici paesi al mondo dove ci sono democrazia e benessere sono quelli dove l'occidente è andato ed è rimasto. Sudafrica e Rhodesia sono paesi occidentali e stanno bene; in medio-oriente solo in Israele.
Se fossero rimaste le colonie o i dittatori locali non avremmo avuto alcun problema.
L'unica cosa che dovrebbe fare l'occidente è ripristinare le colonie e sarebbero felici anche gli africani.
Dimenticavo che voi siete buoni, per voi l'occidente ha la colpa di tutto.
Gli africani e gli arabi sono capaci solamente di ammazzarsi tra di loro.

Francesco Zani 26.04.15 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi come me ha letto tutti i libri di Massimo Fini, sa che quanto detto nel post, è sempre stato il suo pensiero.
Il problema dell'immigrazione dei popoli africani, la loro storia, la politica occidentale e quant'altro, tutto da ricondurre alla politica scelerata del mondo occidentale.
Le conseguenze le pagheremo da ora in avanti e non esistono soluzioni.
In un prossimo futuro il mondo sarà sempre più "abbronzato" e vi saranno sempre meno chiese e più moschee.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 26.04.15 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Mettiamola così : se all'inizio dell'invasione avessimo seguito la legge che imponeva di dare l'altolà , fermi o spariamo , spari davanti all'imbarcazione e infine addosso , non saremmo arrivati a questo punto ! Al prezzo di qualche morto avremmo evitato i 30 mila morti che giacciono tra noi e la Libia , avremmo scongiurato l'enorme pericolo che incombe sul Paese di essere veramente invaso da decine di milioni di disperati e avventurieri che sarà impossibile controllare e rimandare indietro ! Cosa ne sarà di noi quando avremo a che fare con tutti questi disperati che dovremo mantenere e sopportare con disagi tremendi , con l'aumento esponenziale della criminalità . Tutti gli altri Paesi europei e del mondo non hanno torto , non sono cattivi e egoisti , usano il cervello !


Andrà a finire che l'occidente "democratico" userà ancor più le armi. Così tra pescherecci al lavoro e barconi pieni di profughi ci saranno molti "errori" da compiere.
E' chiaro che per spaventare ancor più chi si vorrebbe imbarcare useranno il terrore criminale dei droni o di piloti obbedienti agli ordini come tutti i criminali di guerra.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 26.04.15 13:11| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
è vero tutto,ma in europa,non solo italia c'è posto per tutta questa gente che si dice siano 70 milioni?Per me la guerra si sposterà in europa,siamo fatti di sabbia,perchè non adesso probire partiti religiosi,gli islamici faranno il loro partito e poi come in egitto la priorità sarà il velo alle donne,siamo addormentati,siamo cretini,siamo folli,bisogna aggiustare le cose in africa, l'america deeve fare la sua parte,la colpa di questo disastro è dell'america,cina e russia

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 26.04.15 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Ci ritroviamo all inevitabile scontro tra realtà e annunci.
Oramai sport preferito Dell establishment politico tradizionale.
Devono andare a casa!!

Mattia 26.04.15 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Blocco dei confini e espulsione di quelli che sono già dentro.
Interessante, risolverebbe una situazione che indubbiamente qualche problema lo crea.
Però, se non c'è riuscito il mitico Salvini in quindici anni di governo con Berlusconi, non vedo chi ci possa riuscire.
Ti sei scordato il foglio del COME.

Mauro dugini 26.04.15 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con Massimo Fini, “vanno processati i leader occidentali”
con l’imputazione di responsabilità diretta o per complicità con Stati, gruppi o persone che hanno esercitato un'attività o compiuto atti miranti a un profitto illecito, in quanto basato sulla distruzione dei diritti e delle libertà enunciati
nella -Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo-

Disconoscendo questi diritti, gli imputati hanno compiuto atti di barbarie che, oltre ad offendere la coscienza dell’umanità,
hanno provocato gravi danni ai territori ed ai popoli sfruttati ai fini del loro illecito profitto.

I colpevoli di questi crimini contro l’umanità sono dunque obbligati a risarcire i popoli illecitamente sfruttati, per l’ammontare del danno ingistamente subito, ed a sottostare alle misure cautelative atte ad impedire il protrarsi dei suddetti crimini.

luna dalmonte, Monti della luna Commentatore certificato 26.04.15 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://vocidallestero.it/2015/04/23/leuropa-stessa-ha-contribuito-a-causare-la-crisi-dei-profughi/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 26.04.15 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Grillo e Casaleggio devono capire che tra un po l'italia sarà divisa tra i cattivi che vogliono il blocco dei confini e l'espulsione di chi è già entrato e i buoni che vogliono tenere le porte aperte.
Io e il 70% degli italiani sta con i cattivi.
I 2 figuri di cui sopra con chi stanno ?
Con Di Battista ?
Ma va a dar via i ciap ...

Francesco Zani 26.04.15 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto riguarda alla espansione demografica
Ancora una volta è colpa nostra se si fosse permessa la concretizzazione di nazioni emancipate e autosufficienti come lo erano agli inizi degli anni 60 sarebbe accaduto spontaneamente che con la diminuzione della mortalità infantile e la alfabetizzazione femminile le scelte di procreare sarebbero state orientate ad una diminuzione significativa
Lo dimostrano diversi studi fatti
Ma ancora una volta si disse che non si doveva permettere che il continente raggiungesse ii parametri occidentali

Rosa Anna 26.04.15 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Quello che non capisco è come fanno a pagare migliaia di euro se provengono da zone dove muoiono di fame...

Eddy B. Commentatore certificato 26.04.15 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Troppo tardi raccontarcela ora da coccodrilli
Negli anni 1960 1970 si sono fatte abortire tutte le repubbliche africane come quella del Congo con anche eccellenti omicidi come quello di Patrice Lumumba e Thomas Sankara
Come si fa a pensare che la intelligenziia internazionale non conoscesse gli esiti di destabilizzazione dei regimi iracheni e libici non mi si venga a dire che non conoscevano i sistemi di organizzazione locali delle tribù e dell'intricata diversificazione delle varie chiese dell'islam
Balle sapevano e hanno destabilizzato volutamente come avevano impedito l'unione degli Stati africani
Anzi sapevamo noi popoli occidentali avremmo dovuto avere la sensibilità morale di impedirlo ma c'è ne siamo strafregati
Se qualcuno al bar ne accennava bastava poi un gelato a consolarci della nostra impotenza
Siamo tutti responsabili
Ve le ricordate le immagini dei bombardamenti intelligenti
Quanti Si sono goduti lo spettacolo tutti o quasi

Rosa Anna 26.04.15 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Tutto prevedibile e previsto, sarebbe davvero da processarelitutti sti cari governanti occidentali.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 26.04.15 10:42| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo su quasi tutto, ma non colpevolizziamo sempre e solo l'Occidente. Certo, l'avere abbattuto Gheddafi è stato un errore sostanzialmente francese. Ma quel che è successo dopo, è colpa dei libici. Anche in Italia, Mussolini è stato abbattuto dagli occidentali, ma dopo, gli italiani non si sono messi a combattersi furiosamente tra loro per anni...

Renato O., Venezia Commentatore certificato 26.04.15 10:21| 
 |
Rispondi al commento

L'Austriaci c'hanno invaso e c'hanno fatto e fogne,i teatri,i caffè;noi,abbiamo invaso a Libia e amo fatto coltivazzioni estensive de tutto quello che,all'epoca,se poteva coltiva'...questi,mo',che fanno??

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.04.15 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Tutto questo dobbiamo sempre ringraziare i guerrafondai che non si fanno i cavoli loro, ma
lo fanno esclusivamente per i propi interessi !!!!

aureliobos 26.04.15 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Dunque, che fare? Chi è in grado di stabilizzare la Libia, dopo averla destabilizzata? Chi è in grado di invertire la rotta politica in Africa? Chi è in grado di far si che l'Africa cresca in modo sostenibile e autonomo? Sempre noi, l' Occidente (perché se aspettiamo la Cina.......) ma nessuno dei governanti attuali è in grado o lo vuole.....quindi?
Inizierei con l'uscire dall'euro e da quest'Europa sorda e cieca.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 26.04.15 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Buona domenica blog.
Ieri Mattarella si è pronunciato contro la corruzzione:
Vediamo se gli indagati in parlamento li manderà a casa!
Ci credo poco perchè
l'Italia è il paese più LIBERO al mondo.
Ecco perchè tutti vogliono venire da noi.
Se sei in Italia sei:
Libero di rubare,libero di non andare in galera,libero di prendere per il culo le poche persone oneste.
Libero di essere mafioso,libero di essere lobbista,libero in un mercato tanto libero che puoi speculare sulla nascita,sulla vita e sulla morte dell'uomo!
Grande paese....è l'unico al mondo!
Queste caratteristiche le stiamo esportando con grande successo anche all'estero ci stiamo organizzando per l'esportazione della Democrazia;che gli USA stiano attenti!
Metteremo basi nucleari in USA,acquisteremo con debito le loro aziende e porteremo i neri arrivati nelle loro piantagioni di cotone e di tabacco.
Gli usa sono avvisati,la mafia in loco ci aprirà la strada!
Oreste ★★★★★ °.°

bannato ribannato, mondo Commentatore certificato 26.04.15 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo gente che in africa ha fatto il business di diamanti e petrolio attraverso le mafie e criminalità organizzata sfruttando la popolazione povera e tartassata dalle guerre nei paesi centrafricani.

Rex Olly 26.04.15 09:47| 
 |
Rispondi al commento

L'ONU è la Prima istituzione internazionale che dimostra la sua piena inutilità....in un intervista al secolo XIX a Roma:..il segretario dell'Onu Ban Ki-moon sull'urgenza profughi: "Cruciale avere canali legali di immigrazione"...sostenendo inoltre:.."non esiste soluzione militare"...dico ma stiamo scherzando...domanda:..e allora L'ONU che ci sta a fare?, mi pare legittimo porsi questa domanda, in virtù del fatto che l'ONU è un Organismo Internazionale deputato ha dirimere controversie politico/militari,ad intervenire militarmente, sia per quanto riguarda la tutela di "civili", allestendo ove necessario zone d'interdizione militare e campi profughi. Tra i compiti deputati all'U.N c'è anche quello di coordinare aiuti legati alle emergenze umanitarie, dovute a malattie,carestie ed eventi naturali catastrofici. L'intervento in Libia è più che legittimo-visto che le parti hanno chiesto l'intermediazione dell'ONU-nella fattispecie può essere imposto come condizione al governo Libico una serie di condizioni quali:
1-creazione di una fascia di sicurezza per evitare scontri tra le parti in lotta;
2-Protezione e assistenza civili indigeni;
3-presenza di caschi blu per garantire la sicurezza sia a terra che in mare;
Alla luce di questi fatti non si capisce perchè si dovrebbe "bypassare" tutto ciò, e istituire non meglio specificati, canali per l'immigrazione quando i paesi SOVRANI hanno già regolamentato la materia sull'immigrazione..cui prodest?...si faccia funzionare L'ONU togliendo quel "redicolo" diritto di veto e garantendo il pieno funzionamento dell'ONU.

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 26.04.15 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene tutto corretto, ma la soluzione dov'è ????
o perlomeno quale potrebbe essere ???

gabriele f., fabbrico Commentatore certificato 26.04.15 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Iniziare a parlare di sovrappopolazione, di forte riduzione delle nascite no vero???
A già, la chiesa ed i suoi vassalli non lo permettono...
E allora? AVANTI TUTTA VERSO L'AUTODISTRUZIONE CON ALLEGRIA....

Sbino D 26.04.15 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori