Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I condannati continuano a prendere il vitalizio

  • 35

New Twitter Gallery

vitalizio_condannato.jpg

La stragrande maggioranza dei politici condannati, tutti i protagonisti e comparse di Tangentopoli anni '90, ad esempio, continueranno a percepire il vitalizio. LEGGI I NOMI. La casta si è autoassolta e continuerà a godere di vitalizi pagati dai cittadini italiani. Questo grazie a un altro cavillo: la "riabilitazione" Tutti i condannati che hanno ottenuto la "riabilitazione" riavranno il vitalizio, come se niente fosse. Quindi non risolve il problema: ci saranno condannati che fra tre anni riprenderanno il vitalizio. Una "vittoria di Pirro" come ha dichiarato l'associazione dei famigliari delle vittime della Strage dei Georgofili.

"Sono stata la prima a presentare una proposta di delibera per la revoca definitiva dei vitalizi per i condannati. Era il 9 giugno 2014. Per undici mesi, sono stata l'unica a sostenere il presidente Grasso nel richiedere una vera abolizione e l'approvazione di una delibera, contrastata in questo anche dalla maggioranza predominata dal Pd.
Poi la scorsa settimana dopo mesi di battaglie, i presidenti di Senato e Camera, hanno giocato al ribasso con il partito di Renzi, partorendo una proposta farsa con molte falle.
Questa non è la delibera originale, nè quella mia, nè quella di Grasso dello scorso anno, sulle quali abbiamo fatto battaglia per undici lunghi mesi.
Ho votato "no", dopo che oggi il Pd ha respinto tutti i miei emendamenti che chiedevano d'includere nelle cause di abolizione del vitalizio anche chi è stato condannato per reati punibili con un massimo di pena di 4 anni come previsto nella bozza originaria di delibera mia e di Grasso (e non 6 anni come ora), includere il reato di abuso d'ufficio ed escludere la riabilitazione come causa di ripristino del vitalizio.
Per me la coerenza è tutto. La nostra battaglia è stata fin dall'inizio la revoca definitiva dei vitalizi per tutti i condannati e continuerà con ulteriori proposte." Laura Bottici, portavoce M5S Senato

Continueranno a percepire il vitalizio:

Gianni De Michelis : 5.174 euro mese condannato a 1 e 6 mesi per corruzione processo tangenti autostrade Venete, più altra condanna a 6 mesi nel processo della maxi tangente Enimont.

Paolo Cirino Pomicino: 5.231 euro al mese, condannato a 1 anno e 8 mesi per finanziamento illecito ai partiti e fondi neri Eni.

Giorgio La Malfa: 5.759 euro mese. Condannato a sei mesi per finanziamento illecito ai partiti.

Paolo Pilliteri: 2.906 euro mese. Condannato a 4 anni e 6 mesi per ricettazione e finanziamento illecito ai partiti. - Riabilitato e salvato.

Claudio Martelli: 4.684 euro mese. Condannato a 8 mesi nel processo Enimont.

Domenico Nania: 5.938 euro. Condannato a 7 mesi per lesioni personali legate ad attività violente in gruppi di estrema destra.

Roberto Maroni: Condannato a 4 mesi e 20 giorni per resistenza a pubblico ufficiale.

Umberto Bossi: Con la riabilitazione manterrà il vitalizio dopo la cessazione del mandato nonostante queste condanne. 8 mesi per finanziamento illecito ai partiti nel processo sulla maxi tangente Enimont, 4 mesi per resistenza a pubblico ufficiale, 5 mesi per diffamazione pluriaggravata, 1 anno per istigazione a delinquere.

Vittorio Sgarbi: 8.000 euro al mese. Condannato a 6 mesi e 10 giorni per falso e truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato.

VIDEO: Beppe Grillo da Roma: #IoSonoDellaBandaDegliOnesti


I condannati continuano a prendere il vitalizio. TUTTI I NOMI: http://goo.gl/TyitY7Tu ci avevi creduto?

Posted by Beppe Grillo on Venerdì 8 maggio 2015

8 Mag 2015, 10:07 | Scrivi | Commenti (35) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 35


Tags: condannati, M5S, onestà, Tangentopoli, vitalizi

Commenti

 

Dimenticate che per alcuni saltato il vitalizio da parlamentare, subentra quello della regione. Le regioni non hanno preso posizione e il loro vitalizio era sospeso perché preminente quello “nazionale”.

f.d. 09.05.15 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Piu sotto
"la colpa e di chi li continua a votare"
sbagliato:
la responsabilita e di chi li continua a votare
la colpa e di chi ( noi) infila una cazzata di strategia politica dietro l altra con il risultato di non farsi votare .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 09.05.15 08:22| 
 |
Rispondi al commento

La colpa è di chi li continua a votare, fanno tutti schifo

#M.5. S., Italia Commentatore certificato 08.05.15 22:12| 
 |
Rispondi al commento

un'altra vergognaaaaaa italiana!!!!!!!!ma forse serve reagire diversamente e più duramente???nn possiamo subire sempre queste infamie!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.05.15 20:26| 
 |
Rispondi al commento

L'APPELLO AL CIELO
Quello che mi fa rabbia più di tutto è che con tutte le tasse e i balzelli che ci appioppano, che paghiamo noi italiani rinunciando a fare una vita decente, manteniamo i vizi di questi schifosi già gonfi di soldi.
Se penso a uno Sgarbi che percepisce € 8.000.00 di vitalizio nonostante la condanna e che da una vita campa a spese dei fessi declamando pagine di storia dell'arte apprese a memoria...

M. Mazzini 08.05.15 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Tutto inutile finchè governano questi. Faranno ricorso e riavranno i soldi, garantito 100%.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 08.05.15 19:46| 
 |
Rispondi al commento

CHISSA' CHE UN GIORNO O L'ALTRO TIRINO VIA I VITALIZI AI CONDANNATI UNA VOLTA E PER SEMPRE

alvise fossa 08.05.15 18:05| 
 |
Rispondi al commento

MA TU, SEI FAVOREVOLE AL REDDITO DI CITTADINANZA? Vieni a rispondere al sondaggio di http://freeskipper.blogspot.com

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 08.05.15 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe spiegarlo a quelli di Libera e Change.
Mi è appena arrivata una e-mail di Change, in cui parlano di una grande vittoria, visto che avevo firmato la petizione.
Già l'altro anno mi ero cancellato da Libera, dopo la stronzata della legge, dove loro si ritenevano soddisfatti. Mi sa tanto che manderò a cagare anche Change.

adriano 08.05.15 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma beneeeeee.
I DELINQUENTI SI AIUTANO TRA DI LORO.
D'altra parte cosa ci si può aspettare da un Branco di mafiosi.
L'onestà e l'umiltà di chi ci governa doveva imporre a suon di logica che chi ha rubato e si è arricchito con i soldi del popolo avrebbe dovuto essere spogliato di tutti i suoi averi, compresi quelli dei suoi eredi.
Questa era la vera decisione da prendere, ma siccome sono tutti ladri, questo non accadrà mai.
Votateli gente votateli italioti.
Dimenticavo che l'Italia è fatta di politici, statali, e dipendenti pubblici e di conseguenza per gli onesti e lavoratori non ci sarà speranza.
Tieni duro M5*. Grande Di Maio

franco 08.05.15 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Perché la normativa antimafia non si applica ai partiti?

Se ci sono tutte queste condanne, indagini, uomini corrotti ect
è chiaro che i partiti sono associazioni criminali per delinquere.

Vanno sciolti!

La magistratura fino ad ora ha visto i partiti in un'ottica molto pericolosa per il cittadino.
Fanno passare il concetto che ci possano essere dei soggetti esterni che cercano di infiltrarsi nei partiti.
Infatti non hanno mai risolto niente.

Occorre che la magistratura tiri fuori i coglioni ed ammetta che i partiti sono la fonte e non l'obbiettivo!

I partiti vanno sciolti e tutti coloro che fanno gli ebeti e fingono di non sapere o non aver visto vanno messi da parte perché o sono collusi o sono mentecatti(in ogni caso inadatti).

La partitocrazia ci ha rovinati tutti!

Siamo difronte ad un debito pubblico mostruoso che il pil non riesce a ripagare. Sono i partiti il problema perché lo hanno creato loro il debito pubblico con promesse scellerate.
La verità però è che i partiti non hanno responsabilità: è inaccettabile.
Ad es.
Nessuno dice veramente quello che dovremmo fare: semplicemente creare le condizioni affinché il pil ripaghi il debito.

Il rinviare, il nascondere, il mistificare o il raccontar balle ormai è la norma.
C'è una responsabilità profonda anche nella latitanza di chi permette lo scempio, probabilmente fa comodo ma è tanto triste.

Prima o poi noi, o chi per noi (i figlioli ad esempio), la pagheremo cara tutta questa inettitudine.

Per me i partiti sono associazioni per delinquere e quando guardo chi vive di politica penso che i mafiosi veri sono loro.

2 mandati sono anche troppi per i miei gusti!

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.05.15 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Tutta campagna elettorale per l'ebetino che purtroppo coglierà nel segno perché gli italiani sono troppo disinformati.
Io avrei voluto, come dice Beppe, l'abolizione dei vitalizi per tutti.

Luca P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.05.15 13:15| 
 |
Rispondi al commento

io mi sono rotto il cazzo di questo paese di merda. adesso è veramente giunto il momento di una rivolta armata: le teste devono cadere una volta e per tutte!!!

Aniello Balestrieri 08.05.15 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Bene : Un'altra buffonata per impoverire il popolo e aizzarlo verso una rivolta sempre più imminente.
Branco di bastardi. Volete la fine del popolo italiano : Ebbene ci state riuscendo a meraviglia.
Stanno morendo le piccole e medie industrie, stanno morendo gli artigiani, e i giovani non vedono un futuro.

A qualcuno fa comodo così ???.
Spazio agli stranieri. Saranno il futuro della patria italiana.

Politici di merda : Tutto questo lo volete voi per la vostra avidità, ma i tempi bui si stanno avvicinando.
OCCHIO......... Che quando il popolo si arrabbia diventa più feroce di una belva.
Sempre e solo M5*

vaffan.... 08.05.15 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Guardando il Giornale, si ha la netta impressione che il suo padrone sia rimasto molto male dal provvedimento di abolizione del vitalizio: non certo per la diminuzione di reddito, ma per il danno profondo e ulteriore d'immagine che ne deriva. Obbliga anche i suoi più stupidi fans ad una riflessione.
Davvero un successo del Movimento.
Ettore Alessandro

Alessandro 08.05.15 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Quindi tutto a posto ? Non ci sono poche euro per restituire la dignità ai pensionati trombati dalla Fornero, ma ci sono fior di quattrini in vitalizi per i compagni di merenda ?
BASTARDI TUTTI, SE ESISTE UNA GIUSTIZIA DIVINA I VERMI DOVREBBERO MANGIARVI VIVI ASSIEME AI VOSTRI FAMILIARI E EREDI COMPLICI, SENZA LASCIARE ALCUNA TRACCIA DEL VOSTRO PASSAGGHIO SULLA TERRA.

Giovanni C. Commentatore certificato 08.05.15 12:40| 
 |
Rispondi al commento

--> Era il 29 Luglio 2014

"Il tempo è (quasi) scaduto. Abbiamo utilizzato tutti gli strumenti della democrazia. Abbiamo pensato di migliorare il Paese attraverso le leggi popolari di Parlamento Pulito, prima vera riforma della legge elettorale, era il 2007 (leggi mai discusse in due legislature nonostante 350.0000 firme raccolte), con referendum sulla libera informazione, era il 2008 (referendum mai presi in considerazione dalle altre forze politiche e le cui firme furono cassate da Carnevale il giudice ammazza-sentenze). Ci siamo organizzati quindi in gruppo politico, il M5S, e siamo riusciti senza finanziamenti pubblici, con tutti i media contro, a diventare il primo soggetto politico nel febbraio del 2013. Da allora nei confronti del M5S c'è stata una guerra senza quartiere mai vista prima in Italia per delegittimarlo, spaccarlo, da parte del Sistema. Pd e Pdl, Napolitano regista, si sono inventati le larghe intese per tagliarci fuori, come due gangster che si spartiscono il territorio pur di non mollare nulla. Più di 160 cittadini incensurati sono entrati in Parlamento. Proposti dal basso da altri cittadini. Hanno lavorato duro per un anno e mezzo, fatto proposte di legge, emendamenti, interpellanze. Sono stati completamente ignorati, come se non ci fossero. Come se non rappresentassero milioni di elettori. Considerati come cani in chiesa. Ed ora assistiamo impotenti, grazie a partiti corrotti e complici, a un Presidente della Repubblica impresentabile e a un condannato in via definitiva. il cui partito è stato fondato con il concorso della mafia allo scempio della democrazia. Nessuna delle nostre istanze è presa in considerazione. Ci guardano con il sorriso sarcastico di chi ha il potere per diritto divino, di: "Io sono io e tu non sei un cazzo" e ci ignorano. Allora, che ci rimaniamo a fare in Parlamento? A farci prendere per il culo, a sostenere un simulacro di democrazia mentre questi fanno un colpo di Stato?

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.05.15 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tirare fuori tutti i nomi e farli vergognare, pedinarli mediaticamente

giancarlo sartoretto 08.05.15 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Da Grasso (che fosse asservito e succube di renzi), non me lo sarei aspettato !
Dunque sono tutti uguali e con scheletri nell'armadio. W l'italia ! Ce li abbiamo tutti contro!
Anche in liguri il secolo xix parla solo di paita,toti,pastorino e niente di alice salvatore!
VENDUTI !! Io il srcolo lo leggo solo al bar e non lo compro di sicuro !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 08.05.15 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Ma l'informazione.. specie quella pubblica, omette di dirlo. . Cosa possiamo fare noi cittadini più di sparger la voce ? Disobbedienza civile. . Tornate sul tetto di Montecitorio. . Specie per il reddito di cittadinanza !

Valerio Milani 08.05.15 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Riabilitazione per reatibcon pena inferiore a 2 anni enon continuativi, poiché se hai ongrantobregole reiteratamente nel tempo, sei riabilitato x la vita pubblica, ma zero vitalizi oppure, senti che te dico, vitalizio con tetto massimo di 1000 euro a prescindere.Ho detto 'na caxxata??

mattias 08.05.15 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
comunque è incredibile come i mass-media stravolgono la realtà, infatti stamattina sui vari telegiornali c'è scritto: Pd vota abolizione dei vitalizi per condannati, M5S vota no. E sentendo argomentare la notizia fanno credere che il m5s sia contro l'abolizione dei vitalizi, e purtroppo queste "notizie costruite" che discreditano fortemente il nostro movimento richiedono un "contro-attacco", infatti, oggi, qualsiasi componente o simpatizzante del m5s, che sente per le strade discutere di questa notizia, spieghi realmente come stanno le cose. Queste false notizie dei mass-media vanno combattute così, quindi per qualche giorno (anche se in realtà uno dovrebbe farlo sempre) parlate e affrontate questo discorso sull'abolizione dei vitalizi per i condannati e sulle proposte avanzate dal m5s su tale tema, e non dimentica di ricordare di dire a tutte le persone (in modo particolare agli anziani) che la tv e i giornali sono controllati dai partiti di regime, come Mussolini controllava la radio e i giornali.

Simone Colosimo 08.05.15 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Pubblicizziamo, pubblicizziamo, pubblicizziamo !!!!!

Lo devono sapere tutti !!!! specialmente gli allocchi che, ingenuamente, votano PD pensando di identificare questo partito con il vecchio PC !

Alessandro L. 08.05.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe auspicabile che "tutti" i vitalizi dei parlamentari siano eliminati: basta con la pensione dopo pochi anni di "lavoro".

Tanto ci sarà il reddito di cittadinanza no?

dura lex 08.05.15 11:02| 
 |
Rispondi al commento

E repubblica e corrierone lo dipingono come un successone. La solita presa per i fondelli, il successone della casta.

fran Commentatore certificato 08.05.15 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Forza ragazzi, cercate di propagandare la cosa in tutte le televisioni altrimenti la gente non capirà. Vi faranno passare per pazzi perché dite no a quello che voi stessi avete proposto. Significativo che di questo, del fatto cioè che voi siete i promotori di questa legge, è stato sempre taciuto. Solo oggi se ne parla per evidenziare la " contraddizione" del vostro comportamento. Non demoralizziamoci però. Al mio paese si dice :La bugia nasce e muore ma la verità avanza sempre, anche se lentamente !

Giuseppe Satriano 08.05.15 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Brava Laura! Insisti.
Noi Avenzini, abbiamo la testa dura come il marmo.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 08.05.15 10:24| 
 |
Rispondi al commento

la riabilitazione non è un cavillo

è un istituto di diritto penale presente in tutti gli ordinamenti civili che garantisce al reo che HA ESPIATO LA PENA E PAGATO IL DEBITO di essere reinserito nella società alle pari condizioni rispetto a tutti gli altri cittadini

chi ha pagato o con la detenzione o con la fedina penale macchiata o se ha commesso danni pagato le parti civili ha il diritto di essere riabilitato è uno di capisaldi del nostro sistema (e dei sistemi negli stati di diritto), se volete macchiare a vita chi sbaglia allora non fatelo pagare nemmeno mettiamo la gogna e tagliamo le teste poi abbiamo visto i risultati nel corso della storia eh?

alex bardi 08.05.15 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rimane il fatto che appena il M5S incomincia a risalire nei sondaggi, i giornali affilano le armi della disinformazione, è il Messaggio passato e che passerà sino almeno per il tempo delle prox elezioni è il M5S vota contro l'abolizione dei vitalizi ai condannati.

Bonsanto 08.05.15 10:14| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori