DS -> Pd non solo relativamente ai debiti de l'Unità ma anche del patrimonio immobiliare del Partito Democratico."> Blog di Beppe Grillo - I debiti de l'Unità li paghiamo noi e non il Pd
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I debiti de l'Unità li paghiamo noi e non il Pd

  • 11

New Twitter Gallery



"Ascoltare Ugo Sposetti vantarsi di aver spostato il il debito de l’Unità dal PD allo Stato è sconcertante. Ancora più grottesco sentirlo lamentarsi che se avesse ricevuto l’incarico da una società privata, per un’operazione di questo tipo, lo avrebbero pagato molto ma molto di più. Oggi Sposetti è un "fiero" senatore del PD (un premio?). Il video di Report mostra le porcate del PdS -> DS -> Pd non solo relativamente ai debiti de l'Unità ma anche del patrimonio immobiliare del Partito Democratico (oltre 3.000 immobili e quasi 1000 terreni per un valore di oltre mezzo miliardo di euro). Immobili pagati coi soldi pubblici e infilati nelle Fondazioni per nasconderli e salvarli dai creditori.
Un giornale al collasso che vive di fondi all’editoria (56 milioni di Euro in dieci anni) eppure hanno poi il coraggio di parlare di questione morale e di cittadinanza. Unica soluzione: abolire il finanziamento pubblico all’editoria ed ai partiti, come da rispettive proposte M5S." Giorgio Sorial, portavoce M5S Camera

15 Mag 2015, 16:51 | Scrivi | Commenti (11) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 11


Tags: debiti, Gabanelli, l'unità, pd, Report, Sorial, Sposetti, tesoriere pd

Commenti

 

Che schifo! L'M5S ha acquisito un nuovo voto.

Giorgio Gazzoli 25.06.15 11:43| 
 |
Rispondi al commento

inviateli i debiti del pd li pagano gliitaliani. complimeti per la vostra sagacia forza

gianni carraro 18.05.15 13:58| 
 |
Rispondi al commento

bello schifo e sono di sinistra...dovremmo fare la rivoluzuione e tirarli giù dalle sedie...

sergio allavena 16.05.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Strano che si possano imboscare capitali in fondazioni e che i creditori (banche) non sembrino per nulla interessati a riavere il maltolto:
chi paga?
Nel momento in cui le banche fanno credito e il debitore non paga alla fine gli altri debitori si vedono aumentare gli interessi.
Tutti quelli che falliscono accollano il proprio debito sul groppone di qualcun altro MA è molto diverso fallire per cause esterne e fallire per aver sperperato una pacca di soldi pubblici.
Se capita che un privato (giornale) fallisce allora si vorrebbe che il trattamento fosse lo stesso per tutti:
ca##i suoi! esattamente come per tutti gli altri.

Il passaggio di finanza creativa pds->ds->pd meriterebbe un intero post per far notare agli italiani che siamo governati da falliti seriali che applicano all'Italia la stessa metodologia applicata nel piccolo partito; non è proprio negligenza ma un lucido furto legalizzato utile solo a capire che il ladrone berlusconi ha buona compagnia.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.05.15 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Nel privato questa operazione si chiama Bancarotta Fraudolenta.
Vedere questo fa venire solo il vomito, naturalmente da vomitare addosso a ugo

Filippo Polignano 16.05.15 12:33| 
 |
Rispondi al commento

secondo voi perchè in 20 anni di alternanza al Governo Prodi e Berlusconi non approvarono una legge contro gli effettivi conflitti di interessi?
Prodi per salvare le coop l'Unità e altri affari della sinistra, e Berlusconi per le sue aziende quotate in borsa.

Ma l'incredibile in questa Italia è che dopo 20 anni ci siano ancora elettori di Berlusconi e dei figliocci di Prodi.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 16.05.15 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Prodi? Mi fá vinre in mente qualcosa.............

lightorrom55 15.05.15 20:59| 
 |
Rispondi al commento

ABOLIRE IL FUINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI ED ALL'EDITORIA,NON C'E' ALTRA SOLUZIONE

alvise fossa 15.05.15 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Privatizzare i profitti politici e rendere pubbliche le perdite.

Sesto Micheli 15.05.15 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Milioni di lodi a chi denuncia, lotta, investìga sul marciume generalizzato del nostro "belpaese". Però, se il risultato di tutto ciò, si traduce in assuefazione, disaffezione ed assenteismo dalla "cabina elettorale", qualche correzione nella presentazione dei servizi, la farei. Ovviamente sono il primo a non sapere quali variazioni fare, ma che alle elezioni amministrative, si presenti solo due terzi degli aventi diritto,............
M.5S.,state già facendo moltissimo e spesso avete a che fare con "sordi consapevoli" ma, trovate anche Voi delle strategie per far andare a votare la gente (anche se non tutti, ma non è detto, lo daranno a Voi) perchè di questo passo, altro che "colpetto di stato" che ci faranno.

francesco repetti 15.05.15 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Sposetti lo conosciamo bene nel viterbese, massima disistima

Claudio Mori, Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 15.05.15 17:29| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori