Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il Pd fa battute sui poveri, il M5S fa sul serio: #RedditoDiCittadinanza subito!

  • 18

New Twitter Gallery


"A difendere gli interessi degli Agnelli, della Fiat e di Marchionne ci pensa già il Pd, massacrando i diritti dei lavoratori. Non il M5S.
Il nostro disegno di legge sul Reddito di cittadinanza è già presentato e in discussione in Parlamento. E serve a garantire a 10 milioni di persone 780 euro al mese: quella che per l'Istat è stabilita come la soglia di povertà.
Per aiutare i lavoratori, le piccole e medie imprese in difficoltà e per far ripartire l'economia, bisogna intervenire subito. I soldi ci sono e il MoVimento 5 Stelle li ha trovati.
Si tratta di 17 miliardi di euro di copertura per finanziare la vera manovra economica del Reddito di cittadinanza che serve a questo Paese.
Il Pd la smetta di perdere tempo, di fare battute e di pensare a riforme inutili. Sulla sofferenza della gente non si scherza.
Il Reddito di cittadinanza deve diventare legge subito, per il benessere dell'intero Paese." Carla Ruocco, portavoce M5S Camera

12 Mag 2015, 15:18 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 18


Tags: Agnelli, Beppe Grillo, Carla Ruocco, M5S, MoVimento 5 Stelle, pd, reddito di cittadinanza

Commenti

 

Mai e poi mai avrei immaginato che il PD potesse essere il partito da combattere e da estromettere dalle istituzioni affinché al suo posto ci vadano i cittadini.
Con gli anni ho capito che sinistra e destra non esistono e che entrambi hanno dato vita al partito unico dei benestanti.
Una cosa è certa: "La sinistra ama talmente i poveri che ogni volta che va al potere li aumenta di numero” (Indro Montanelli).
Come può un partito che ha tra i pilastri ideologici l'uguaglianza sociale non approvare la legge per il reddito minimo garantito per le classi sociali più povere? Come possono vivere serenamente i rappresentanti politici del PD senza mai aver donato un solo euro dei loro stipendi ai poveri?

Nicola P., Ginosa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 20.05.15 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Con queste cifre continuo ad avere difficoltà a capire fino in fondo. Nell'articolo si dice che 17 miliardi bastano a dare o integrare 780 euro al mese (cifra che l'ISTAT stabiisce come soglia di povertà) per 10 milioni di cittadini. Ora se mettiamo 9360 euro l'anno a 2,5 milioni di cittadini, arriviamo alla somma di 23,4 miliardi di euro. se poi integriamo 1200 euro l'anno per i restanti 7,5 milioni di persone, arriviamo alla somma di 9 miliardi di euro. Con questo tipo di spartizione a me risulta una cifra (copertura) di 32, 4 miliardi e non 17.

Angelo CT 17.05.15 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Per arrotondare la copertura del "REDDITO DI CITTADINANZA" segnalo questi altri punti che forse sono sfuggiti ai proponenti:
1) Eliminare tutte le cosiddette "missioni all'estero" che di "pace" hanno gran poco; Il costo è di diverse centinaia di milioni che il Parlamento approva semestralmente, quasi di nascosto, all'opinione pubblica.
2) Eliminazione dei "DERIVATI" sul Debito Pubblico che ci costano vari miliardi di euro all'anno (qui la trasparenza è nulla sulle vere cifre in gioco);
3) Aumentare la PEX dal 5% al 10%/15% per recuperare tassazione dai Gruppi Industriali/Finanziari;
4)Aumentare la tassazione sulle partecipazioni "QUALIFICATE" (cioè oltre il 20% del capitale ) che dopo l'aumento dell'aliquota al 26%, loro continuano a pare il 20% (il 49% dell'aliquota irpef del 43%);
Sono argomenti molto tecnici, ma penso che la Ruocco e la collega - di cui non ricordo il nome- ma è in Commissione Finanze, possono approfondire e attuare.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.05.15 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Prima del reddito di cittadinanza (che è uno strumento di redistribuzione della ricchezza) bisogna uscire dall'euro (che è uno strumento di distruzione della nostra ricchezza).

La linea del referendum ormai mi sta stretta. La posso capire solo se siamo all'opposizione. Vorrei sapere però come la pensano tutti gli altri. Perché, se su questa cosa non siamo uniti, tanto vale saperlo prima. Soprattutto, prima di vincere le elezioni.

Luca 13.05.15 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Sul reddito di cittadinanza ho qualche perplessità.

L'assistenzialismo a pioggia, pur con regole restrittive e di controllo, vede o prima o dopo strane speculazioni. Esempio tra tutti, la quota giornaliera per ogni clandestino in Italia.

E l'impressione è che più si tergiversa e si pospone il concreto esame del provvedimento, più si regala tempo ai "furboni" di entrare nelle pieghe dell'idea per tornaconti vari, vanificando di fatto, il buon proposito dell'idea.

Però, e ho già detto qualcosa in precedenza, giornalisti, opinionisti e tuttologi piddini di turno, hanno una criticità severa nei confronti di ogni porposta dei 5*. Non così quando si parlava degli 80 euro che ha consentito al pd di vincere le europee e per cui nessuno, a parte il M5*, ha osato criticare o chiedere conto delle coperture. Che non ci sono mai state.
Mentre, cara sig.ra Bonefè, è vero, quando si parla di tagli, il M5* parla degli F35 e spese militari. Che a voi piddini entusiasmano tanto (chissà quanta invidia la parata militare dei giorni scorsi a Mosca), ma altri possono anche dissentire da binomi idilliaci di questo tipo.
Le stesse armi, che hanno permesso la distruzione di un assetto governativo in Libia e, prima ancora, in altri stati nord africani, con il risultato, fra i tanti, della immigrazione clandestina e incontrollata degli ultimi anni. E la Francia, artefice di tutto questo, gli immigrati li respinge anche con la forza.
Quindi limitiamo al minimo necessario l'investimento nelle armi. Che intanto se 4 scafisti violano i confini o una nave-crociera rasenta le coste ad insaputa di tutti, cosa potrebbe fare una Bismark?

Gian A Commentatore certificato 13.05.15 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Bravissima. Oggi senza nessun aiuto dello Stato, i disoccupati fanno fatica anche a fare un fax per una domanda di lavoro e se ti chiamano per un colloquio a 100 km di distanza devi scegliere tra fare la spesa oppure fare benzina alla macchina. Senza un cent, ogni azione normale, per i disoccupati diventano ciclopiche,anche le più banali. Questo il governo non lo capisce. Siamo sotto la soglia di povertà, si diventa fantasmi che vegetano. Forza M5S.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.05.15 22:53| 
 |
Rispondi al commento

ho appena letto l' articolo,e penso che sia fondamentale continuare e portare all'attenzione dei cittadini quali sono gli argomenti che il M5S ha nel suo DNA. inutile dire che proprio i mantenuti dallo stato,sono i piu' offensivi e non hanno rispetto per 10.000.000 di cittadini con l'acqua alla gola.grazie a chi lotta per quelli che non hanno voce per farlo.
grazie Carla,grazie a tutto il M5S.

Pino malnate.

giuseppe foresta 12.05.15 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Il Pd se ne frega di chi ha uno stipendio medio/basso, loro con 15 mila euro al mese stanno bene e fanno pure i presuntuosi

#M.5. S., Italia Commentatore certificato 12.05.15 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono un vero povero e cittadino italiano e non permetterò che questo governo mi sottragga anche la dignità e la fede,...che prego tutti i giorni di liberarci di questi idioti,insensibili,mentecatti.Alex

alessandro benevelli 12.05.15 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Brava Carla, vai anche tu in TV. come la Lezzi...
...ASFALTATELI TUTTI . Le donne fanno meglio in tv. (chiedo scusa a dibba a di maio ) !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 12.05.15 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Pd = partito diarrea, molto fetente!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 12.05.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento

IL REDDITO DI CITTADINANZA DEVE ESSERE APPROVATO SUBITO,ALTRO CHE LE RIFORMINE "AS AZINDAM" "AS PERSONAM" CHE FA' IL PD,CHE SEMBRA UNA FOTOCOPIA SPUTATA DEI "MACELLI" CHE FECE IL PDL E LA STESSAFORZA ITALIA,DI QUANDO C'ERA BERLUSCONI AL POTERE

alvise fossa 12.05.15 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Trovo il reddito di cittadinanza una cosa giusta, il problema nasce a chi viene dato? Ci sono persone che risultano poveri e vivono nell'abbondanza perchè hanno redditi a nero e possono dimostrare di essere poveri in canne, mentre ci sono poveri che non si mostrano di essere poveri, conservano la loro dignità e dicono di aver mangiato anche se in verità è da giorni che non mangiano. Il problema della miseria assoluta va affrontato e risolto, è inutile dire io sono cattolico e bacio le mani al papa, quando nella mia vita ho vissuto nell'agiatezza senza preoccuparmi del prossimo.

Girolamo Napoli 12.05.15 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dante sta cercando un girone riservato solo ai dirigenti del piddi...

non credo che, anche con l'appoggio di cl, possano evitare tale collocazione :)

pabblo 12.05.15 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori