Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La polizia al macello #AlfanoaCasa

  • 93

New Twitter Gallery

polizia_macello.jpg

Il M5s presenterà una mozione di sfiducia contro il ministro Alfano. Di seguito l'intervento di Igor Gelarda e Gianluca Pantaleoni, segretari del sindacato di polizia Consap.

"Gli scontri di Milano per l’inaugurazione dell’Expo erano stati preventivati dagli operatori di Polizia e da buona parte degli Italiani. A quanto pare però c’era qualcuno che, stranamente, non si aspettava questa grande esuberanza. Già alcune settimane fa la Consap aveva denunciato l’improvvisazione che regnava all’interno della Polizia in vista dell’Expo.
Ma tranquilli cittadini italiani, niente di grave, è avvenuto solamente che Milano è stata messa a ferro e fuoco e i poliziotti presi a bastonate, bruciati, contusi…nulla di veramente grave. Tanto noi ci rialziamo subito, siamo fatti di gomma. Ogni tanto moriamo, ma che volete ci può stare! Lo sanno anche i nostri figli e le nostre mogli che, a volte, attendono un po’ angosciate il nostro ritorno a casa!

un poliziotto picchiato durante gli scontri di ieri
polipicchi.jpg

Certo lo spettro di Genova (del G8, ndr) è sempre presente, ma è solo un ricordo lontano, perché i Poliziotti e la Polizia ha molto imparato dagli errori commessi in quei giorni e certe cose non si ripeteranno più.
Qualche cosa, però, non ha funzionato nella gestione dell’ordine pubblico a Milano, se lo stesso Questore della città ha dichiarato di avere avuto l’impressione che ci sia stato, da parte dei manifestanti un tentativo di sviare la Polizia per allontanarla dal centro... sembrava tutto molto ben organizzato, almeno da parte dei manifestanti! Meno brillante l’organizzazione dell’ordine pubblico.
Chissà se tra coloro che hanno appiccato le fiamme a Milano c’era anche qualcuno dei 15 francesi fermati due giorni fa dalla Digos, ma che non si sono potuti espellere subito perché identificati oltre le 24 ore! O di qualcuno degli italiani denunciati e rimessi subito in libertà perché trovati in possesso di martelletti frangivetro, mazze, fionde, maschere antigas e mazze con la punta in ferro nonché l’occorrente per costruire le molotov! La libertà….

alcuni oggetti sequestrati dalla Digos
seque.jpg

Siamo arrabbiati, umiliati, offesi e derisi. Anche incazzati! Si pensa ad introdurre strumenti di controllo e verifica dei poliziotti durante le manifestazioni, ma nessuno pensa a triplicare le pene per chi commette violenze durante le manifestazioni? Vogliamo l’introduzione del reato di tortura e sevizie contro le forze dell’Ordine in servizio. Queste foto parlano chiaro! Siamo carne da macello, dimenticati da tutti.
Sapete che la tuta dei reparti mobili è ignifuga? Si, ma il cosiddetto Combat Jacket del reparto mobile, il gilettino a rete con le tasche, invece è sintetico e prende fuoco subito, quasi come la carta!

un poliziotto prende letteralmente fuoco durante gli scontri di ieri
fuocopol.jpg

E al danno la beffa, le condizioni dei poliziotti inviati a Milano in occasione dell’Expo per potenziare la vigilanza sono quasi inaccettabili, nonostante i milioni di Euro spesi per questa grande passerella .
Mentre i membri del Governo stirano lo smoking per la passerella, il Ministero dell’Interno è impegnato nella delicata operazione di far accatastare letti nelle piccole stanze del residence di Pieve Emanuele, una struttura che dista 40 chilometri dall’area Expo, ma in realtà lontanissimo anche da qualsiasi luogo abitato, e che sarà una delle “case” dei poliziotti. Gli altri alloggeranno, sempre stretti come sardine, in due altri alberghi che distano 30 chilometri dall’area expo, mentre i più “fortunati” potranno alloggiare nelle baracche degli alloggi di Rho, con una mensa pessima e pochi metri quadrati a testa, come se fossero nelle celle di un convento. Hanno inviato uomini senza avere alloggi adeguati né poter garantire loro un rapido accesso alle mense di servizio ed ai luoghi dove si potranno consumare i pasti. Il Governo tratta i poliziotti in maniera indegna”, ha dichiarato Giorgio Innocenzi segretario Consap.

gli alloggi dei poliziotti a Milano
alloggipoli.jpg

Rifletteteci un attimo. Noi non siamo complottisti. Ma questo sistema tende all’autodistruzione. La fine dell’autorevolezza, badiamo bene non dell’autoritarismo, e del rispetto per le istituzioni porta all’anarchia. Ma a cosa servono i proclami che i colpevoli verranno duramente puniti, se non c’è nessuna strategia di sicurezza. Un proclama è fatto di parole e con le parole non si fa sicurezza." Gianluca Pantaleoni e Igor Gelarda (Segretari Nazionali del sindacato di Polizia Consap)

Di seguito le dichiarazioni incredibili di Alfano dopo gli scontri:

VIDEO: Milano a ferro e fuoco

____________________________________________________________________

La Marcia Virtuale per il Reddito di Cittadinanza continua fino al 9 maggio quando ci ritroveremo tutti insieme a Perugia per percorrere 24 chilometri fino ad Assisi per la tappa finale. Un popolo in cammino per il Reddito di Cittadinanza.
Supportate il Reddito di Cittadinanza con l'iscrizione alla Marcia Virtuale e con un messaggio su Twitter con #marcia5stelle. Ci vediamo a Perugia, in alto i cuori!


ISCRIVITI ALLA MARCIA VIRTUALE per il Reddito di Cittadinanza!
marciaclicca.jpg


2 Mag 2015, 10:30 | Scrivi | Commenti (93) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 93


Tags: Consap, expo, Igor Gelarda, macello, polizia, poliziotti

Commenti

 

Considerato che c'erano ben 6/7 fotografi e le due o tre immagini reperibili su internet e nei giornali,sembrano quasi il set di una fiction, per curiosità dove si possono reperire altre immagini dell'aggressione al poliziotto????

gen Giap Commentatore certificato 06.05.15 20:33| 
 |
Rispondi al commento

La gestione dell'ordine pubblico a Milano denota una confusione mentale preoccupante, in linea con la condotta del governo su tutti i temi della politica e dell'economia. Nel tentativo ingenuo di non scontentare nessuno si finisce per scontentare tutti. E' evidente la mancanza di una visione, di una strategia che non sia quella di piacere al fine di consolidare il potere arraffato da un gruppo di giovani spregiudicati e incompetenti. L'Italia ha bisogno di qualcosa di meglio e noi possiamo darglielo con l'impegno, la dedizione al bene dei cittadini, l'esempio di una onesta' che alla fine non potra' non essere vincente. E' vero che storicamente sono sempre i "cattivi" a vincere; vuol dire che noi saremo l'eccezione non appena sugli italiani si sara' dissolta la nuvola di bugie, di parole vuote, di pubblicita' ingannevole che ancora offusca le loro menti.


:)

Valeria Iacobino Commentatore certificato 05.05.15 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Milano messa a ferro e fuoco dai Black Blocs nel giorno dell'inaugurazione dell'Expo.
Poi la sera i soliti ricchi e famosi sono andati a teatro alla Scala, blindatissima e super protetta come non mai.
Un'immagine strana, quasi quel mondo pucciniano fosse assolutamente lontano dalla realtà.
Le manifestazioni nei centri delle grandi città ci sono sempre state e quarant'anni fa non volavano solo molotov e sassi, ma anche pallottole ad altezza uomo.
Solo che quando la Polizia alzava i manganelli non finiva sotto processo per tortura.
Ora la gente vuole protezione, i giudici garantismo e i politici l'incomprensibile.
Quindi i tutori della legge cosa devono fare?
Se menano sono bastardi, se contengono sono vigliacchi.
Intanto in Italia un'aula del Parlamento è stata intitolata a Carlo Giuliani, un tipo che al G8 di Genova apriva la testa con un estintore ad un carabiniere di cui ci siamo dimenticati pure il nome.
In Italia Schettino è agli arresti domiciliari dopo aver tenuto lezioni all'università e il capitano De Falco, quello dell'eroico "...cazzo, torni a bordo!", è costretto al trasferimento ad altri incarichi non operativi.
E allora?
Raccogliamo solo i risultati di un Paese incomprensibile.
Da rifare dalla testa ai piedi.

WWW.FUOCHIDIPAGLIA.IT

Giorgio Paglia 04.05.15 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Le forze di polizia e carabinieri, credo saprebbero benissimo come fermare e prevenire questi "fenomeni".
Ma perché ogni volta che dei normali cittadini vogliono manifestare contro il governo o manifestare in generale contro qualcosa, (stiamo parlando di migliaia di cittadini), alla fine vengono MESSI A TACERE DI FATTO dall'esuberanza dei black block?????? PERCHE'?
A me sembra che questo sia voluto dal governo stesso, un pò di scontri, un pò di vetrine rotte, e alla fine della VERA MANIFESTAZIONE non si sa neanche che sia stata fatta, ogni organo di informazione alla fine parla solo dei black block, di quante macchine sono state rotte, di quel buffone di Maroni che fa il figo con i soldi dei contribuenti dicendo che stanzierà dei fondi per risarcire chi è stato colpito, be tanto basta mettere qualche altro autovelox in più e i soldi si trovano.
E poi vorrei sapere chi è quel coglione che autorizza una contromanifestazione, lo stesso giorno dell'inaugurazione mondiale dell'EXPO bella o brutta che sia.

ALVARO S., VENARIA Commentatore certificato 04.05.15 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le piazze faranno la fine degli stadi, per il consueto agire senza determinazione della dirigenza di settore, che soggiace alla politica a sua volta schiava dell'opinione perbenista: son (erano) bravi ragazzi... Gli stadi sono l'esempio, poco alla volta sono divenuti incontrollabili ogni qual volta i facinorosi lo desiderano (non vi è forza pubblica che tenga il passo). La colpa sta a tutti: chi ha la responsabilità operativa; chi organizza; chi partecipa e non isola il facinoroso; chi lo acclama per l'enfasi del momento (quel sprovveduto ragazzo); chi osserva e se ne infischia. La sporcizia ha lo stesso percorso, si getta a terra una cicca di sigaretta nell'indifferenza e ci si trova nel tempo una discarica, allora si protesta, ma è troppo tardi perché diviene consuetudine scaricare l'immondizia lì.

f.d. 04.05.15 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho partecipato è vissuto direttamente i fatti del primo maggio, prestando, a volto scoperto, assistenza sanitaria indipendente nella zona più calda del corteo del primo maggio, spinto unicamente dal desiderio etico di portare soccorso la dove non esiste.
Ho vissuto direttamente questi "mostri neri" attraverso le loro lacrime adrenaliniche da lacrimogeni, le loro ferite tradite da medicare e la loro giovinezza sprecata ad infrangere una banca troppo arricchita; Ho percepito la paura anche tra gli stessi musicisti, mentre echeggiava il suono dei manganelli che tambureggiavano, prima della carica gli scudi. Lontana da me è la comprensione del fenomeno ma da nessuno ho letto e sentito quello che la mia esperienza mi ha trasmesso: un'arena figlia della globalizzazione dove gli organizzatori strumentalizzano per i propri interessi e gli spettatori si divertono a raccontare teorie complottistiche e/o a scandalizzarsi di una violenza simile a quella pubblicizzata ed enfatizzata a modello dalle loro scatole web/digitali.

Marco Biollino 04.05.15 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Esiste un principio giuridico in base al quale non impedire il compiersi di un reato che si ha il dovere di reprimere equivale a compierlo. Eppure, qualcuno ha dato proprio l'ordine di lasciar compiere il reato di devastazione. Si dirà che è stato per ragioni di ordine pubblico. Ma allora, vuol dire che basta essere in tanti e creare problemi di ordine pubblico, per poter compiere qualunque reato. Siamo alle solite: autorità forti con i deboli e deboli con i forti...

Renato O., Venezia Commentatore certificato 03.05.15 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Io dopo quello che è successo poco fà a Bologna questo post lo toglierei...

Armando Giuffrida 03.05.15 18:14| 
 |
Rispondi al commento

A me sembra solo legittima difesa del popolo. Questo prodigarsi a difendere la polizia e i militari, dopo tutto quello cha hanno fatto negli ultimi anni, non lo comprendo proprio. Cosi il movimento perde voti secondo me.

NOEU 03.05.15 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Veramente ci prendono per il culo e i polizziotti sanno che fa parte dello spettacolo.
Centinaia di maschere antigas non si trovano mica nei supermercati tute nere tutte uguali dove li comprano in qualche spaccio dello stato? organizzazione e coordinamento di centinaia di persone con tecniche di guerriglia urbana da manuale: attacchi, diversivi, agguati.
Pensate veramente che quattro coglionazzi si sono ritrovati per caso con maschere mazze molotov petardi e tuta nera tanto per fare caciara.
Queste sono nuove prove per una nuova stagione di eversismo.
I servizi segreti da che parte stanno?

salvo 03.05.15 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono abituati ad essere mandati al macello, vedi la scorta di falcone e borsellino e tanti altri.
Viviamo in uno stato di polizia dove tutti sanno di tutti ma nessuno nessuno vuole risolvere i problemi,
sono coscienti di quello che fanno di chi proteggono.
Non hanno bisogno di essere difesi la stima delle persone la devono conquistare, la dignità e la vita non si baratta con lo stipendio.
Spero che le forze dell'ordine riprendano quella moralità e dignità che le spettano facendo grande opera di pulizia al propio interno.

salvo 03.05.15 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un corteo di Mongoloidi,prodotto dell'amministrazione dello stato marcia.

ALFREDO DI LORENZO, napoli Commentatore certificato 03.05.15 11:47| 
 |
Rispondi al commento

ma li leggete i commenti? vedete quanto siano lontano da voi le persone che via hanno votato?
mi stupisce esista tanta gente su questo blog che la pensa come me anche quando questi non sono coloro che scrivono queste pericolosissime idiozie.
perché qui siamo oltre l'essere reazionari, siamo oltre l'elemosina di consensi dalle forze dell'ordine, a destra, siamo alla più totale ottusità di quel che ciò può generare.

marina minicuci 03.05.15 10:36| 
 |
Rispondi al commento

ma li leggete i commenti? io ho letto i primi 10-15 e non ce ne uno che non vi dica chiaramente la lontananza delle persone che vi hanno dato il 25 % dei consensi. non ho altro da aggiungere.

marina minicuci 03.05.15 10:26| 
 |
Rispondi al commento

ALFANO vada a CASA.
Non è la prima volta che le frange estremiste non sono gestite né in ambito di prevenzione, né durante le legittime manifestazioni. E tutto ciò avviene nonostante siano spiegate ingenti apparati di sicurezza nel luogo sensibile. Non si può accettare di continuare ad avere ministri incompetenti, che sanno solo chiacchierare, rassicurare davanti la telecamera e poi denunciare i danni che si deve sobbarcare la collettività, per atti gravi che hanno visto il rischio e pericolo dell'incolumità dei manifestanti composti e della cittadinanza che accoglie le dimostrazioni. Alfano a casa! Durante gli incarichi avuti anche nei governi precedenti, questo ministro ha sempre dimostrato scarsa lungimiranza, una bassa attitudine alla gestione delle problematiche, tant'è che al termine del suo mandato, il paese, è sempre risultato peggiore di prima. ALFANO a CASA senza se e senza ma, è ora di dare dignità al paese, e non di continuare ogni volta a strumentalizzare le vicende con sterili proclami di efficienza, che poi risulta inesistente o gestita malamente: ALFANO a CASA! A casa anche in virtù dei regressi sulla corruzione politica dei partiti che ha legato l’evento expo, tradito prima di tutto proprio dai politici del malaffare che l’hanno voluto e gestito, aumentando la soglia di tensione dei contrari ancora prima che l’evento fosse inaugurato. Governo e classe dirigente inefficiente, politici irresponsabili sempre inclini al malaffare:
ALFANO vada a CASA.

roberto f., padova Commentatore certificato 03.05.15 09:52| 
 |
Rispondi al commento

FEDERICO ALDROVANDI.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 03.05.15 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Polizia al macello:
quando ero piccolo, mia madre mi mandava a comperare la carne dal macellaio;
c'era sempre anche un poliziotto in divisa, al quale, il macellaio, consegnava sempre il fagotto della carne, senza farlo pagare.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 03.05.15 08:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma basta elemosinare voti a destra! Veramente, vi state rendendo ridicoli. Ma poi stavolta solo per puntare il dito contro quel povero mentecatto di alfano. Che mezzucci, state diventando come gli altri partiti. Senza una meta, intenti solo a galleggiare procacciandovi punti nei sondaggi sparando cagate sul becerume mediatico del momento.

Non è così che avete preso il 25% alle politiche. Non certo mandando Di Maio ad umiliarsi da Del Debbio per leccare il culo a qualche vecchia e rubare voti a Salvini.

Jerome Muir 03.05.15 06:35| 
 |
Rispondi al commento

Non gioisco per il poliziotto bastonato e neanche per le fiamme di Milano ma le tue sono lacrime di coccodrillo.
L'autorevolezza di cui parli la perdete ogni volta che coprite o giustificate i vostri colleghi violenti; devo elencarti tutte le vostre porcate impunite dal dopoguerra ad oggi?

Siete omertosi come i mafiosi e costantemente fuorilegge, anche ieri lacrimogeni lanciati ad altezza d'uomo con rischio di uccidere, tutti i giorni pestaggi nelle carceri, nei commissariati e nelle caserme. Qualcuno dovrebbe insegnarvi che il nostro codice penale non prevede punizioni corporali e ogni volta che picchiate un arrestato inerme commettete un reato grave, sia chi lo fa, sia chi vede e non denuncia (un pubblico ufficiale ha l'obbligatorietà dell'azione penale).

Siete pentiti per Genova?
E allora tirate fuori i nomi di quei duecento cani rognosi del massacro alla Diaz, poi forse ne riparliamo.

I black block sono davvero così imprendibili? Forse sono vostri colleghi, come ai bei tempi di Kossiga, o forse sono troppo tosti da affrontare, voi vi trovate meglio contro gente disarmata, preferibilmente in tanti contro uno.

Riccardo Cascino, Roma Commentatore certificato 03.05.15 01:43| 
 |
Rispondi al commento

Dare voce alla consap è un'operazione ributtante.

simonetta peverini 03.05.15 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Adesso hanno la scusa per picchiare duro come a Genova.. Stessa tecnica Italiana già usata e riusata in passato.

La mia fiducia sul Movimento si è incrinata dopo questo post.

Daniele V., Torino Commentatore certificato 03.05.15 00:02| 
 |
Rispondi al commento

nonon condivido perchè sono li a guardare invece di intervenire? lo stesso fotocopia di genova pichhiati i miei amici studenti maestre e professori ,operai , mentre i cosidetti blak sotto gli occhi nostri e della polizia facevano il cazzo che volevano senza che nessuno intervenisse , se io abitassi a Milano in via Carducci sarei sceso per strada con un bel manico di pala o una sbranga di ferro rotto qualche gamba e qualche braccio a chi ibrattava poi oggi avrei subito saputi chi erano e sono i fascisti merdosi che fanno casino ai piu pacifisti abitanti di Milano bastava qualche foto col telefonino per poi autenticare chi sono e il dna sulle tute e sulle maschere non lo possiamo prendere ? per la povera Yara abbiamo scoperto persino il padre strano e qua non possiamo?o non vogliamo ? ma andate a cagare e noi con i nostri soldi paghiamo iniziamo con un milione e mezzo poi vediamo ma quei soldi non stavano meglio a pagare la carta igienica nelle scuole?

Valdo Plavan 02.05.15 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Poverini questi del consap sono abituati solo a darle ma mai a prenderle.adesso vogliono istituire il reato di tortura contro i poliziotti. Mi raccomando appoggiamoli eh. È un serio problema. Così come il fatto che i poveri poliziotti che hanno la mensa lontano dall'albergo dove alloggiano. Mentre pensate al g8 o Cucchi o Aldrovandi metteredi una mano sulla coscienza e aiutiamoli. Mi raccomando .e poi magari questi soggetti nemmeno ci voteranno. Basta post sui poveri poliziotti.sono nauseata!

Jenny E 02.05.15 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Seguo attentamente l'operato dei parlamentari M5S, sempre MENO questa cagata di blog...

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.05.15 20:37| 
 |
Rispondi al commento

un poliziotto picchiato dai dimostranti? embè? quante volte i "tutori" lavoratori della tortura hanno picchiato un inerme cittadino fino ad ucciderlo? forse che gli......possiedono il dono di non essere picchiati,perseguiti, ah bè si bè.....parafrasando Jannacci loro sono gli intoccabili servi del padrone potere.........no pasaran

Mario Pellerey, Mozzo Commentatore certificato 02.05.15 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo che ho potuto vedere in video la carrellata degli oggetti sequestrati a pericolosi insorgenti anarcoinsurrezionalisti.

Fra questi c'erano anche le temibili mazze con la punta ferrata citate nel testo del post. Cos'erano? Due bastoni da passeggio di legno per anziani, col tipico manico curvo e la tipica punta rivestita di metallo perchè non si consumi in fretta.

Se quelle erano le mazze ferrate allora deduco che siamo in un regime mediatico fondato sulle balle e la manipolazione, e che le forze dell'ordine si prestano a questo stravolgimento della realtà, quindi eidentemente non fanno il loro lavoro per i cittadini, ma per il potere.

fabrizio castellana Commentatore certificato 02.05.15 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

???
Se io prendo a bastonate un poliziotto finisco giustamente in guardiola in tempo record, se lo fa un manifestante violento non c'è nessuno che vuole arrestarlo (manifestanti pacifisti compresi) e anzi in caso di arresto viene immediatamente rilasciato.

Per favore evitiamo i piagnistei della polizia a cui sinceramente si può credere ma che stranamente evitano sempre di fare nomi e cognomi dei responsabili:
la denuncia senza nomi non serve a una pippa.
Pieno di gente e si commettono reati in totale impunità:
se non è colpa dei poliziotti presenti allora è colpa di chi?
dello spirito santo?
Confermo che sono male armati, mal pagati e quello che vi pare ma è possibile che non ne prendano mai uno?
E se triplichiamo le pene a chi le molliamo? ai notav?
Se i poliziotti non riescono mai a beccare i criminali la triplicazione di pene a cosa mai servirebbe?
E se quella volta che si becca qualcuno il giudice provvede a mettersi un casco nero e a rilasciarli subito?
Possibile che l'associazione a delinquere dei black block con le istituzioni la vedo solo io?

Il singolo poliziotto ha diritto di lamentarsi dei problemi esattamente come il singolo cittadino ma a livello di gruppo mi pare ci si stia a prendere per i fondelli.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.05.15 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con L'introduzione da parte della sinistra e del M5S del reato di tortura nei confronti dei poliziotti celerini , oggi sono i poliziotti celerini ad essere torturati, se vogliono continuare a dare da mangiare alle proprie famiglie.

GIUSEPPE 02.05.15 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

concordo Paolo G. da Roma!!!!

Le opere pubbliche cioè realizzate con soldi pubblici (NOSTRI) le abbiamo già pagate profumatamente perchè dovremmo pagare per fruirne?
Vale per l'EXPO come per le autostrade, i parcheggi pubblici, la rete idrica nazionale realizzata con i nostri soldi trasporta acqua bene primario e pubblico ecc... invece a guadagnarci sono i soliti noti 1% di persone che s'arricchisce sul 99% della popolazione che impoverisce.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 02.05.15 18:01| 
 |
Rispondi al commento

questo post è uno dei rarissimi, in anni, che non condivido per niente.

fabrizio castellana Commentatore certificato 02.05.15 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Forze dell'ordine assoldate: INNUMEREVOLI! Manifestazione pacifica fino a quando gli 'incappucciati' entrano in gioco. E le forze dell'ordine che fanno ? Continuano a seguire i manifestanti tranquilli per proteggerli dagli agitati ? E' storia vecchia che puntualmente si ripete e che puntualmente tentano di propinarcela per buona. Ma non è che siamo tutti fessi....

mara rinaldi 02.05.15 17:26| 
 |
Rispondi al commento

La gestione dell'ordine pubblico a Milano denota una confusione mentale preoccupante, in linea con la condotta del governo su tutti i temi della politica e dell'economia. Nel tentativo ingenuo di non scontentare nessuno si finisce per scontentare tutti. E' evidente la mancanza di una visione, di una strategia che non sia quella di piacere al fine di consolidare il potere arraffato da un gruppo di giovani spregiudicati e incompetenti. L'Italia ha bisogno di qualcosa di meglio e noi possiamo darglielo con l'impegno, la dedizione al bene dei cittadini, l'esempio di una onesta' che alla fine non potra' non essere vincente. E' vero che storicamente sono sempre i "cattivi" a vincere; vuol dire che noi saremo l'eccezione non appena sugli italiani si sara' dissolta la nuvola di bugie, di parole vuote, di pubblicita' ingannevole che ancora offusca le loro menti.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.05.15 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Se avessero voluto -fermarli- bastava che 4/500 poliziotti fossero stati comandati in borghese, si fossero mescolati...ed il gioco era fatto!!!Si vede che va bene così!!!! Ora, scomettiamo che quei 2/3 discgraziati che hanno preso se la caveranno con una - ramanzina - ed a pagare i danni saremo sempre noi P.P.P.(Pantaloni Pirla Padani)??????

giorgio l., verona Commentatore certificato 02.05.15 17:17| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10206299553638011&set=a.1558026560870.2080020.1541455330&type=1

Er Caciara er mejo paraculo de Trestevere Commentatore certificato 02.05.15 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Riflessioni sull'apertura dell'‪#‎Expo2015‬ di Milano e la follia dei Black bloc infiltrati nel corteo ‪#‎noexpo‬ di ieri: http://www.webinformazione.blogspot.it/2015/05/expo-milano-2015-e-la-violenza-black.html

daven 93, padova Commentatore certificato 02.05.15 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Convinciamoci che se non li prendiamo noi dalle orecchie a questa cosca infame e senza dignità non se ne andrà mai!!! Solidarietà alle forze dell'ordine senza nessuna esclusa io non ne do, meglio di noi sanno cosa fanno questi individui autoeletti, quindi il loro giuramento si trasforma in associazione a delinquere, in pratica il braccio armato della cosca parlamentare Italiana. Se veramente hanno una coscienza, che si girino contro di loro, sono sicuro che altri eventi come quest'ultimo a milano non ne accadranno più. La cosa che mi lascia fortemente sconcertato è il potere dato ad un pò di inchiostro spalmato su un foglio di carta che li rende intoccabili, immuni,pudici, nonostante la palesità dei fatti che regolarmente, giornalmente, compiono contro il popolo ITALIANO, l'utilizzo della menzogna come arma di discolpevolezza su fallimenti causati dalla loro incapacità o ancor più grave menefreghismo verso quello che potrebbe essere un risultato ultimo di una azione compiuta.Io come Voi li ho già condannati adesso la sentenza.

Alessandro ., Nizza Commentatore certificato 02.05.15 15:14| 
 |
Rispondi al commento

A parte che ci sono tanti sindacati meno faziosi, la Polizia e i carabinieri anziché lamentarsi dovrebbero domandarsi perché ricevono così poca solidarietà da parte dei cittadini. Un rapporto faticosamente ricostruito è stato distrutto nell'arco di pochi mesi dai comportamenti violentie francamento fascisti delle forze dell'ordine , metodi da polizia sudmericana che nn da stato democratico.
Sui fatti di ieri, fatti peraltro nn isolati nel panorama euripeo, basti pensare a Francoforte poche settimane fa, bisognerebbe fare una riflessione sulla violenza, sugli ultrà, sui black block, sui casseurs francesi e via dicendo,
Qst nn vengono da Marte o come dicono qualunquisticamente penuvendoli prezzolati son figli di papà o sono tutti stranieri. Come mai nn è stato arrestato neanche uno dei BB che ieri hanno infuriato per il centro di Milano? E dalle immagini si sente parlare italiano non idiomi stranieri.
I BB e i violentiin genere sono i figli legittimi di qst società violenta dobve il più forte, a qualsiasi livello, la fa da padrone, cominciando dai politici che nn rispettano le leggi, dalle banche che strozzano i loro clienti, dalle assicurazioni che fanno cartello, agli industiali che prendono soldi e chudono le fabbriche, ai petrolieri che speculano sulla benzina per finire alla criminalità spicciola che agisce impunentemente in ogni parte di italia.
Sono più violenti i BB o la Fornero che mette sul lastrico migliaia di persone, o la finaza predatoria che distrugge i rsparmi di un paese, o la Troika che ha devastato la Grecia?
Come direbbe Gesù chi si lamenta sono farisei e sepolcri imbiancati.

Giuseppe Strazzeri (beppevicenza), Vicenza Commentatore certificato 02.05.15 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tortosa è un dirigente sindacale della Consap, ma la Consap ha subito condannato le dichiarazioni di Tortosa, ritenendole offensive, inappropriate e inopportune. Tortosa Ha chiesto scusa anche alla famiglia di Giuliani. Altra cosa è che invece per delle dichiarazioni, stupide per quanto si voglia, il mio collega rischia il posto di lavoro. La punizione deve essere proporzionata al crimine commesso, e in questo caso si tratta solo di parole, per quanto inappropriate. Non è giusto prenderlo come capro espiatorio di un sistema che non funziona. Vi allego il link con le mie dichiarazioni in merito.Credetemi di Genova, ci vergogniamo in tanti.
http://www.imolaoggi.it/2015/04/18/g8-genova-vicenda-tortosa-in-italia-si-applicano-due-pesi-e-due-misure/

igor Gelarda 02.05.15 14:56| 
 |
Rispondi al commento

A casa, a casa, da tempo diciamo a casa, comvinciamoci che se non saremo noi a prenderli dalle orecchie staccandogliele, non se ne andranno maiiii!!! I poliziotti, gli eserciti devono girarsi contro e non difendere questa cosca infame senza pudore ne dignità, se non lo fanno si renderanno colpevoli e complici, io come Voi, li ho già condannati da tempo è giunta l'ora della sentenza!

Alessandro Palumbo 02.05.15 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Se la polizia è messa all'angolo da una masnada di terroristi incappucciati, che per ore devastano la città, se gli è impedito di difendere le persone e i beni dei cittadini, allora è chiaro a tutti che lo Stato è sconfitto. Tutti noi usciamo sconfitti da questa giornata, che non ci doveva essere.
Niente consigliava l'autorizzazione alla manifestazione, quella che il Sindaco Pisapia ha viceversa concesso. Si sapeva dei black block, e non è finita qui, hanno promesso che torneranno a finire il lavoro.
Lo sanno che lo Stato è debole e che possono agire praticamente indisturbati. Ieri è andata proprio così! Solidarietà alle forze dell'ordine che si sono visti messi all'angolo, ridotti all'impotenza.
Lo Stato, viceversa ha il diritto e pure il dovere di difendere la cittadinanza inerme. Ieri in centro a Milano, nessuna di queste opzioni è stata esercitata.
I cinque fermati saranno presto liberi. La Rai da parte sua ha già messo il silenziatore alle giuste proteste, da domani si parla d'altro, alla faccia dei milanesi, ai quali va tutta la mia amicizia.

Maurizio Di Fant 02.05.15 14:08| 
 |
Rispondi al commento

ma come si fa a far commentare i fatti di ieri al Consap? Il sindacato che ha definito "giustificabili" le porcherie scritte da Tortosa sulla Diaz ("Giuliani è una merda, mi auguro che sottoterra faccia schifo anche ai vermi"), e che ha gridato al fotomontaggio per le foto a braccio teso dei suoi iscritti della Questura di Varese. Non a caso, in questo pessimo post che avete pubblicato, definiscono "errori" le torture di Genova.
Questo post è una vergogna per il M5S, fa il paio con quello in cui si diceva che Matteotti si era ucciso da solo.

marco montanari 02.05.15 13:17| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va bene. Raddoppiamo, triplichiamo le pene per i violenti. Ma ragioniamo però: quanti danni hanno fatto i manifestanti di ieri? Un milione di euro, due, tre? Diciamo cinque. Esageriamo!
Ma quanti milioni di euro di soldi pubblici con l'Expo si sono messi in tasca politici, banche, e ndranghetisti in truffe, tangenti e raggiri di ogni tipo? Cinque secondo voi? Secondo me almeno 50. Almeno! Anche se molto probabilmente sono molti molti di più. Allora davanti a cosa ci dobbiamo più scandalizzare!? Davanti a 8 auto bruciate o davanti alla montagna della corruzione della classe dirigente italiana? Chi sono quelli che di più stanno facendo violenza, che più stanno violentando il nostro paese? Chi? I giovani incappucciati in piazza o molti di quelli che in giacca e cravatta ieri assistevano alla Turandot alla Scala?

Sauro T., Arezzo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 02.05.15 13:13| 
 |
Rispondi al commento

5 euro ingresso serale EXPO...andateci è fantastico...buona wk a tutti...basta discutere sprofondati sul divano ...aprire gli occhi e la mente...andateci è fantastico

sonia raggio, roma Commentatore certificato 02.05.15 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tempo fa,persone che tolleravano il fascismo dicevano che si trattava di compagni che sbagliavano oppure né con i terroristi né con lo stato. Facevano finta di niente,giravano la testa da un'altra parte, quella che offriva una bella veduta sull'indifferenza. Feriti vilipesi sputati negli stadi, sparati sottoposti a rischi vari nei salvataggi dei migranti. Ogni giorno sulla strada e sottopagati.
Certo sono uomini e donne,possono sbagliare è chiaro. Ma tra un pigiama nero mazze bombe carta martelli e vernici da una parte e stellette dall'altra non bisogna avere dubbi nella scelta.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 02.05.15 12:56| 
 |
Rispondi al commento


alfy dice:

""Adesso difendiamo la Scala.""

mi ricorda il medioevo...

""mio sire rifugiamoci nel maschio tiriamo su il ponte levatoio e... morte ai saraceni""

:)

in effetti il medioevo ci aspetta...


pabblo 02.05.15 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una vergogna indicibile con un sistema e organizzazione che fa acqua da tutte le parti! L'unica cosa a cui si da importanza è l'apparenza senza considerare minimamente la logistica.

Antonio Trento 02.05.15 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Venghino signori venghino più gente entra più bestie si vedono

La farsa deve avere un limite ! si modifica persino l'inno nazionale per il marketing expo

Chi sono io, BABBO NATALE ?

Abbracciare il mondo ? Ipocrisia alla ennesima potenza, si vada a vedere i fondi per gli aiuti internazionali. Bugiardo fino al paradosso. Poi se vuole abbracciare qualcuno incominci discutere di reddito di cittadinanza l'Europa lo hanno tutti perché i cittadini italiani ne devono essere esclusi

BASTA FANDONIE


Rosa Anna 02.05.15 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Vadano a reclamare dal capo del governo
Gli dicano che la sua scorta farà sciopero


Comunque solidarietà

Rosa Anna 02.05.15 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Report
18 minuti fa ·

A ‪#‎Report‬, domenica 21.40 Rai3
per la rubrica "Nutrire il pianeta":
CHE MONDO SAREBBE SENZA... - Di Sabrina Giannini

Tra le tematiche di ‪#‎Expo2015‬ c’è la sostenibilità degli alimenti nel rispetto delle risorse del Pianeta. Uno degli ingredienti più diffusi e controversi è l’olio di palma. Presente nel 50% dei prodotti industriali (anche nel latte artificiale per bambini), è da qualche anno proprio al centro del dibattito sulla sostenibilità che le grandi aziende dell’agroalimentare stanno intraprendendo. Ma quanto è credibile la certificazione di sostenibilità ed è possibile che, alimentandoci in eccesso, possiamo mettere a rischio intere popolazioni e l'atmosfera? ‪#‎oliodipalma‬

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 02.05.15 12:39| 
 |
Rispondi al commento

la polizia non è intervenuta perchè era tutto previsto ed organizzato, le nuove "camice nere" dovevano eseguire in pace il copione. Infatti la plebaglia, ossia noi dobbiamo tutti invocare la governabilità. La legge elettorale copiata interamente nella sostanza da quella voluta da Mussolini (legge Acerbo del '23 dove i gerarchi ed l duce nominavano i parlamentari), abolizione dell'eleggibilità delle province e senato, cambio della Costituzione da parte di un manipolo di figli di papà eletti con primarie truccate da migliaia di nostalgici di destra, immigrati pagati, passanti, ecc. Ecco come si fanno le rivoluzioni e le nuove marce su Roma. Non spaccando qualche vetrina con poche decine di prezzolati/esaltati. Infatti "Cui prodest"?

raffaella grossi 02.05.15 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIA: DITTATURA TELECOMANDATA DALL'ESTERO!

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2015/05/italia-dittatura-telecomandata.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 02.05.15 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I have a dream.
Io ho un sogno:
In una manifestazione di protesta di Operai in lotta per i loro diritti, vedere poliziotti prendersi per mano con gli operai ed accompagnarli a protestare sotto i LORO palazzi.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 02.05.15 12:22| 
 |
Rispondi al commento

CAPORETTO 2008+7
Tramonti a Nordest

(Quando si parte per la guerra? 060)


DELINQUENTI NOTI ALL'EUROPA

di Renato Schifani

Roma, 2 mag. - 'Voglio innanzitutto sottolineare la grande professionalita' delle forze dell'ordine che hanno evitato scontri fisici, feriti o addirittura morti e tenuto sotto controllo la situazione con delinquenti noti all'Europa per altre manifestazioni simili. La polizia ha anche evitato depistaggi che volevano consentire a questi delinquenti di arrivare al centro di Milano'. Lo ha sottolineato il capogruppo di AP Renato Schifani che, intervistato dal Gr1 Rai, difende a spada tratta anche l'operato del ministro dell'Interno contro la richiesta di dimissioni sostenuta innanzitutto dal Carroccio. 'E' la solita cantilena, mi sembra quasi un banditismo politico. Il ministro Alfano e tutta la struttura degli Interni - ha chiosato - hanno garantito che non si consumassero episodi pericolosi per l'incolumita' dei cittadini, per le forze dell'ordine e gli stessi black block. La sicurezza del Paese e' un patrimonio di tutti e non va fatta oggetto di demagogia, perche' Alfano sta facendo bene'.

------------------------------

^_^

Renato... Renato....

Tu sai come funziona...

Francesco ti ha detto niente ?

.

epe pepe 02.05.15 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.libero-pensiero.net/la-grande-truffa-dellexpo-e-il-tramonto-fallimentare-dellonu/
[..]Essendo, oggi i proprietari dell’Alitalia, di mezzo centro di Milano, della Costa Smeralda e di gran parte della riviera ligure, hanno voluto fare le cose alla grande. Il loro ufficio stampa ha diffuso delle brochure nelle quali specificano con toni roboanti che il loro padiglione è stato il più costoso del mondo: 75 milioni di euro.

E’ una nazione composta da 8 milioni di abitanti, per lo più poveri indiani e africani emigrati lì per lavorare come schiavi.

E’ considerata la 32esima potenza al mondo.

Il suo pil è superiore due volte e mezzo a quello della Grecia.

L’1% della popolazione controlla e possiede il 97% delle risorse.

La nazione aumenta il proprio pil al ritmo del 10/15% annuo.

La povertà anche aumenta: ha raggiunto il 43%.

La povertà dilaga: il 60% della popolazione non ha da mangiare.

A Doha e Abhu Dabi (mete agognate dei mitomani italiani) il 65% dei giovani in età scolare vanno in scuole private, alle quali vengono destinate il 92% delle risorse finanziarie.

E’ un paese dove l’Essere Umano, nella sua dignità esistenziale -sulla base dei nostri parametri europei- è stato cancellato e non esiste più.

Con quei 75 milioni di euro avrebbero potuto salvare le vite -vere, vere, verissime- di decine di migliaia di persone che neppure conoscono la declinazione del termine nutrizione.
I suoi rappresentanti sono stati invitati, primi tra tutti, a parlare oggi al pubblico delle autorità dopo il nostro Presidente del Consiglio e il sindaco della città.

No comment
Questa Expo, secondo tutte le forze politiche italiane -con le uniche eccezioni del Movimento cinquestelle e, a quanto pare, anche la Lega Nord- rappresenta il “volano per avviare la grande ripresa economica nazionale”.
A mio avviso è il trionfo dell’ipocrisia dei ricchi e un autentico schiaffo in faccia a tutti i poveri del mondo, ai quali, in questo momento va la mia sofferta solidarietà umana.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 02.05.15 12:08| 
 |
Rispondi al commento

CAPORETTO 2008+7
Tramonti a Nordest

(Quando si parte per la guerra? 059)


PINOCCHIO NEL PAESE DEI BALOCCHI

Parla di lavoro e di lavoratori lui, parla del diritto al cibo ma - nel suo stile - attacca anche i "gufi", quelli che "non ci credevano in tanti", quelli che "basta piangerci addosso, come vorrebbero i professionisti del non ce la faremo mai.

Scontri a Milano: no comment

----------------------------------


Che strano.


Qualcosa dev'esser andato storto.


Il rewind di Genova non ha funzionato.


Angelino pagherà dazio ?

.

epe pepe 02.05.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Alfano è la dimostrazione che il merito in questo paese non esiste, i raccomandati pur se incompetenti
devono dirigere il paese.Attenti cari politici abbiamo i coglioni pieni delle vostre malefatte pagherete tutto.Solidarietà per le forze dell'ordine
costrette a prendere sassate da questi criminali vili per stipendi con tutto il rispetto da donne delle pulizie.

toni b., roma Commentatore certificato 02.05.15 12:02| 
 |
Rispondi al commento

No, non mi piace vedere bastonare un uomo a terra.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 02.05.15 12:02| 
 |
Rispondi al commento


ot

un vero attore...consumato? :)

http://images2.corriereobjects.it/methode_image/2015/05/01/Milano/Foto%20Milano%20-%20Trattate/LAPR1034-U43030410509211DYD-U43080413959322p4F-416x312@Corriere-Web-Nazionale.JPG?v=201505020951

ps

a me le brioches non piacciono...spero che ines abbia un'alternativa...chessò , finocchiona ...lampredotto..pappa col pomodoro :)

pps

matte' si scherza eh...ci tengo al mio collo :)

pabblo 02.05.15 11:27| 
 |
Rispondi al commento

avete sentito il discorso iniziale del Premier Macchietta Nera? Rinfacciava ai gufi la riuscita dell'evento rivendicando il suo buon Governo politico vantandosi dell'apertura dell'EXPO nel tempo stabilito, non un discorso sulla filosofia i principi etici e morali oggetto dell'esposizione internazionale ma una vetrina per se stesso riducendo l'evento planetario in un provincialismo becero inconcludente, ringraziando per fino l'ex sindaco moratti che determinò per diatribe di partito il ritardo dei lavori e la consegna di un EXPO incompiuto, sopratutto nel padiglione Italia uno dei principali e necessari secondo il Governo per la "ripartenza" della nostra economia!!!

A corollario di questa farsa d'avanspettacolo recitata da personaggi vecchi morti ed impagliati l'informazione mediatica nazionale ha dato risalto e autorevolezza.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 02.05.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Ci dobbiamo rassegnare , non siamo un popolo civile e abbiamo i governanti che ci meritiamo ! Continuiamo a preferire gente che da prova sempre e comunque di essere incapace e dedita solo a acchiappare grano e poltrone , il resto chi se ne frega ! L'Homo rignanensis dichiara ogni mese che le cose vanno meglio , che vediamo la luce in fondo al tunnel , che diventeremo la locomotiva d'Europa , che stiamo facendo , faremo , è allo studio , è iniziata la ripresa ( per il culo )! Invece la disoccupazione aumenta come le tasse , le città e i paesi rigurgitano di clandestini per ognuno dei quali si spendono più di mille euro al mese , mentre si nega il reddito di cittadinanza agli italiani poveri e si elargiscono pensioni da 200 euro a vecchi e invalidi . In ogni famiglia italiana si è insinuata la depressione e la litigiosità causate dalle difficoltà economiche e dal suono del citofono che , il più delle volte , annuncia la richiesta di soldi da parte di equitalia . Interi gruppi familiari si aggirano per l'EXPO incuranti dei vari pericoli che li circondano come crolli ( in cui ci stiamo facendo una buona reputazione ) attentati , battaglie tra dimostranti e polizia , zingari venuti a fare il pieno e prezzi da hotel a 6 stelle !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 02.05.15 11:23| 
 |
Rispondi al commento

un poliziotto picchiato durante gli scontri di ieri

come spiare con whatsapp Commentatore certificato 02.05.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Esiste la possibilità di non obbedire a ordini che danneggiano lo STATO (=CITTADINI ITALIANI), come nel caso di manifesta incompetenza come ieri che non si è attaccato al momento che serviva, oltre a non considerare che se uno tira una molotov (probabilmente come cittadino straniero) è da considerare un'atto di guerra e non di protesta!!!!Mi auguro che i poliziotti feriti e maltrattati chiedano danni all' organizzazione EXPO (N'drangheta e partiti politici!!), oltre ai propri dirigenti senza far scucire altri soldi allo STATO (=CITTADINI ITALIANI).Spero solo che i NOSTRI DIPENDENTI DI PALAZZO si rendano conto che questo tipo di protesta può solo aumentare e non diminuire se oltre a rendere schiavi i propri datori di lavori si tenta di farlo anche con i propri colleghi........

Carlo Grava 02.05.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Che paese, che paese! Un consiglio alla polizia, basta difendere i ladri, difendete i cittadini!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 02.05.15 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Gli alberghi più comodi, confortevoli e disponibili sono stati usati per i clandestini. I nostri poliziotti si devono accontentare di quello che Angelino passa loro. In uno stato cosí ho sempre meno voglia di tornare. Anzi fra poco sará il tempo in cui posso cambiare cittadinanza. Quasi, quasi.

Cuono F., Londra Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 02.05.15 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prot... prot... sprot... p-prrooott

arnaldo ., roma Commentatore certificato 02.05.15 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Piena solidarietà a polizia carabinieri e gdf.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 02.05.15 10:49| 
 |
Rispondi al commento

in sostanza pare siano in tanti a dover dare le dimissioni ...condivdo il post dalla a alla z

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 02.05.15 10:46| 
 |
Rispondi al commento

#PISAPIAVERGOGNATI #DIMISSIONI

Rex Olly 02.05.15 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori