Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le balle del Governo sul #PIL

  • 15

New Twitter Gallery



segnalazione di Lalla M., da ilsimplicissimus

"Scusate la noia. Ma le bugie che arrivano a raffica dal governo e dai suoi controllori interni ed esterni, la pubblica commedia della crescita che ha raggiunto livelli parossistici in vista delle elezioni regionali, mi costringe alla medesima tattica. Per fortuna le cose sono così chiare e semplici che bastano poche parole. Dunque l’Istat suona le campane a distesa e annuncia che il Pil è aumentato dello 0,3% nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Certo si tratta di un 0,2% di crescita su base annua, dunque molto meno dello 0,7% con cui l’esecutivo fa la coda di pavone; ma che importa basta attaccarsi a un numero fasullo per far festa.

Disgraziatamente per quanto cerchi dentro i meandri dell’informazione non trovo traccia di conti che calcolino il pil al netto dei cambiamenti introdotti a partire dal settembre dello scorso anno. Di tali cambiamenti abbiamo sentito parlare a lungo non fosse altro che per la stranezza di incorporare nel prodotto interno lordo stime sulla prostituzione, la droga e la criminalità oltre a tutta un’altra serie di fattori che riguardano mille cose dal settore militare a quello assicurativo. I nuovi criteri avrebbero dovuto portare – secondo gli esperti che ora tacciono e fanno i mendaci – a un aumento puramente numerico dell’1% fino all’1,2% del Pil a parità di ciclo economico. Ed erano stati introdotti in Europa proprio allo scopo di favorire un’uscita puramente tecnica dalla recessione e salvare le facce di bronzo di Bruxelles.

VIDEO L'ammissione shock del piddino in TV

Quest’anno tenendo conto che i nuovi criteri sono stati applicati già dall’ultimo quadrimestre del 2014, si dovrebbe avere un aumento di default di circa lo 0, 7% su base annua, una cifra miracolosamente uguale all’aumento previsto e strombazzato come un cambiamento rivoluzionario dal governo: ogni cifra inferiore a questa significherebbe una diminuzione reale del Pil e dunque in effetti le ottimistiche previsioni della banda del bullo, indicano nel mondo reale una crescita zero. Quanto poi al più 0,3% nel primo trimestre di quest’anno rispetto a quello del 2014 è presto detto: se un anno fa il pil di gennaio, febbraio, marzo fosse stato calcolato con i nuovi criteri sarebbe stato superiore del 0,25 – 0,30 per cento. Vale a dire che non ci siamo schiodati di un millimetro.

La cosa ancor più grave, oltre alla presa in giro continuata, è che mai da molti anni a questa parte il Paese ha goduto di una situazione potenzialmente migliore per lo sviluppo: costi dell’energia al minimo, euro al minimo, tutele del lavoro mandate al macero e sindacati impotenti quando non complici, salari in pèicchiata. E dulcis in fundo l’alleggerimento quantitativo della Bce. Con tutto questo non solo la ripresa è zero virgola qualcosa, fatto che dovrebbe già di per sé far gridare al disastro , ma persino le modeste cifre trasformate dai cialtroni di governo in una sorta di epica della ripresa, sono frutto di un equivoco.

Del resto l’esecutivo stesso è frutto di un equivoco: quello di essere espressione dei cittadini che al contrario non hanno mai eletto la corte dei miracoli che orbita su Palazzo Chigi e nemmeno i nominati che in Parlamento provvedono alle fiducie. E’ in realtà un governo di occupazione finanziaria." ilsimplicissimus

14 Mag 2015, 11:16 | Scrivi | Commenti (15) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 15


Tags: balle, bugia, governo, ilsimplicissimus, lalla m, Padoan, PIL

Commenti

 

Tutte sante verità, ma pensate che all'italiota medio freghi qualcosa? No! Lui va all'expo!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 14.05.15 18:36| 
 |
Rispondi al commento

state parlando di un paese che a perso il 25% sua produttività...?dove il costo del lavoro è al 44%..? dove la tassazione delle imprese ormai supera il 70%..? dove avere due risparmi è da ricchi..come casa e un c/c oltre i 6000 euro..?..allora se è sì...parliamo dell'italia.
oggi è uscita la notizia che il debito pubblico è salito a 2184 mld...con cosa lo attacchiamo con l'0,2% di aumento del Pil..?euro debole..petrolio a prezzo stracciato(ma non per noi comuni mortali) tassi bce a 0 QE di mario...questo è la situazione...aahhh!
Lo spread ha fatto di nuovo capolino...ed è tornato a salire..figuriamo se un decennale arriva al 3%...ci sarà da ballare..si può nascondere qualcosa a qualcuno ma non a tutti..

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 14.05.15 18:30| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUANO A PSARE BALLE SULLA PELLECCIA DI CHI HA PERSO IL LAVORO,IO LA PENSO IN UN UNICO MODO,TUTTI A CASA

alvise fossa 14.05.15 17:38| 
 |
Rispondi al commento

I dati truccati sulla disoccupazione del Paese delle banane http://matteo-equilibrio1.blogspot.com/2015/05/i-dati-truccati-sulla-disoccupazione.html

Matteo Mattioli 14.05.15 17:33| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe opportuno che i nostri rappresentanti in parlamento(M5S) obbligassero i Tg, che hanno dato la notizia che il PIL è salito dello 0,3%), di aggiungere che con i nuovi parametri(prostituzione,droga)avevano detto che sarebbe salito intorno all'1%.Quindi a che pro tutta questa enfasi? è proprio vero che la televisione e i vari conduttori non hanno memoria SIG!!

vincenzo Montevago 14.05.15 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Droga e prostituzione malaffare tutto fa PIL!!! ma i telegiornale hanno detto ormai che la crisi é finita!!! Cosa stiamo qua noi del m5s a menare contro ...¡¿\¡

mirco g (vperv), giacchemirco@gmail.com Commentatore certificato 14.05.15 14:52| 
 |
Rispondi al commento

UDITE UDITE
Mio padre ha ricevuto il cedolino della pensione di maggio e per la prima volta in dieci anni ha ricevuto anche quello di giugno in anticipo .
Mio padre prende circa 1800 lorde quindi poco più di 1500 nette.
Sapete cosa penso?
Quei furbetti hanno mandato in anticipo il cedolino cosi da non poter fare in tempo di integrare gli arretrati dovuti dopo la sentenza della corte ,cosi il tutto é rimandato al mese prossimo dopo le elezioni regionali ,intanto con questa mossa infame si sono assicurati un mese di più per pianificare i loro sporchi giochetti.
Ebetino vergogna tanto mio padre non ti vota comunque.
Ormai anche lui sa che razza di imbroglione sei

emiliano 14.05.15 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo post

pompilio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.05.15 14:23| 
 |
Rispondi al commento

per il prossimo trimestre propongo di mettere a reddito dei cittadini italiani, tutto quello che avrebbero potuto vincere (ma che non hanno vinto) ogni volta che hanno giocato al gratta e vinci...in questo modo saremo subito fuori dalla crisi e il governo trionferà!!

Zaaan! Zan!

stefano 14.05.15 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Anche i culi parlano....!!!!!!

Giovanni C. Commentatore certificato 14.05.15 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Sintesi che centra in pieno la situazione, aggiungo solo che sarebbe facile fare un giro tra le aziende e i negozi che continuano a cadere e le famiglia che un bimestre si ed uno no si vedono interrotti i servizi essenziali :luce,gas,acqua perché talmente impoverite da non riuscire a farne fronte. Questo l'altro lato conosciuto ma "disconosciuto". Complimenti per l'analisi che magari anche i media dovrebbero pubblicare,


Ora, nel conteggio del pil, conteranno anche la prostituzione:
PIU'PILO, PIU'PIL.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 14.05.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento

e' grottesco,
MA E' COSI'!

non e' ora che si faccia emergere piu' nero possibile?
legalizzare le droghe leggere, la prostituzione ...ancora no?
cosa ti calcoli se poi non ti sono entrati neanche un centesimo di tutto questo scambio di denaro?
cosa aspettiamo che le mafie diventino sempre piu' ricche?
non bastano le infiltrazioni attuali nella societa' civile?
.. o vogliamo proibire qualcos'altro, qualcosa che non vale un cazzo di niete, dargli un bell surplus tanto da creare nuovi criminali da spennare con il rodato sistema?

ammu nit Commentatore certificato 14.05.15 11:52| 
 |
Rispondi al commento

QUESTI STUPIDI CONTINUANO A PRENDERCI PER FESSI:
IL PIL+0,3%LO CAPISCONO ANCHE I FESSI CHE D'INVERNO SI PRODUCE PIù PIL A CAUSA DEI RIGORI DEL FREDDO (scaldarsi produce pil), ed in più eccezionalmente con la storia dell'Expo e dei suoi risvolti economici, ecco facilmente raggiunto lo 0,3 (cavolata perchè calcolata su paragone col relativo periodo dell'anno passato dove non c'era expo in attività).
CARI STUPIDI DELLE ISTITUZIONI MARCE CHE VI DISONORANO, PRESIDENTI ED AFFINI DEI MIEI SANTISSIMI DUE ROTONDI TRA LE COSCE, TENETEVI LE VOSTRE MENZOGNE, SIETE LUGUBRI, E CERTAMENTE SE VI MANIFESTATE SENZA MASCHERE AI BIMBI DELLE VOSTRE FAMIGLIE ALLORA ASSISTERETE ALLA MISERIA DELLE VOSTRE IDEE!

indio marino 14.05.15 11:43| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori