Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

OCSE: Italia prima per #disoccupazione giovanile

  • 19

New Twitter Gallery



"L’Italia è l’ultimo paese dell’area Ocse per occupazione giovanile: appena il 52,8% dei giovani tra i 25 e i 29 anni ha un’occupazione, contro una media pari nell’area al 73,7%. È quanto emerge dal rapporto dell’organizzazione di Parigi `Oecd skills outlook 2015´, dedicato alle problematiche dell’occupazione giovanile. Penultima e terzultima in classifica sono rispettivamente Spagna (58,1%) e Slovacchia (66,9%). In Europa peggio dell’Italia solo la Grecia che però non è inclusa nella classifica Ocse. Ma non solo. In Italia aumentano anche i giovani inattivi, i cosiddetti «Neet», che non sono nè occupati, nè a scuola o in formazione. Come sottolinea lo studio Ocse, sono oltre 35 milioni nei Paesi industrializzati i giovani usciti dal radar del sistema d’istruzione o del mercato del lavoro. Ma l’Italia è tra i Paesi in cui sono più numerosi: nel 2013 i «Neet» sono arrivati arrivati al 26,09% degli under 30, quarto dato più elevato tra i Paesi Ocse con un incremento di 5 punti percentuali rispetto al 2008. La Penisola è così al quarto posto tra i 34 Paesi Ocse per i giovani inattivi, dopo Turchia, Grecia e Spagna e a fronte di una media Ocse del 15%.
Dal rapporto emerge che a livello Ocse in media il 10% dei giovani tra i 16 e i 29 anni ha scarse competenze di lettura e scrittura. In Italia la percentuale è doppia, arriva il 20% e questo `vale´ il primo posto in classifica. La Penisola e’ poi seconda (dopo gli Usa) quanto a scarse competenze matematiche, che riguardano piu’ del 25% dei giovani, contro il 14% medio Ocse.
Oltre il 50% dei giovani ha un lavoro temporaneo, cioe’ precario, la terza percentuale piu’ alta dell’Ocse, contro la media del 23%. Il 54% dei giovani italiani, inoltre, non ha esperienza di computer sul lavoro, il dato piu’ alto dell’Ocse, mentre la percentuale di quanti non hanno esperienza di Ict a casa si riduce a pochi punti. Oltre il 30% riferisce poi di avere compiti di routine al lavoro e di imparare poco nel farli, la seconda piu’ alta percentuale dell’Ocse. Cosi’, all’affermazione `l’organizzazione per cui lavoro mi motiva a dare il mio meglio sul lavoro´, la porzione di giovani italiani che risponde affermativamente non arriva al 60%, il livello piu’ basso dell’Ocse." leggi l'articolo integrale

28 Mag 2015, 10:34 | Scrivi | Commenti (19) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 19


Tags: disoccupazione, disoccupazione giovanile, giovani, jobs act, OCSE, Poletti

Commenti

 

Noi attivisti amici di Beppe Grillo di Brusciano il 24 maggio 2015 abbiamo inaugurata la prima biblioteca del fumetto e del libro "Brusciano tra le nuvole". Crediamo nel processo culturale quale unica medicina per ridare vita e vivibilità a questo paese. https://www.facebook.com/Bruscianotralenuvole. Tanti ragazzi frequentano da più di due mesi la biblioteca imparando il concetto del bene comune. Abbiamo inoltre presentato istanza ai nostri cittadini rappresentanti nelle istituzioni, la richiesta presso i comuni di dare disponibilità di locali comunali al fine di favorire l'apertura di biblioteche e centri culturali. In alto i cuori, Giancarlo Siciliano -Brusciano

GIANCO SICILIANO, Brusciano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.07.15 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente siamo arrivati primi!! All'incontrario

giorgio peruffo Commentatore certificato 29.05.15 13:05| 
 |
Rispondi al commento

UNA SOLA RISPOSTA A QUESTI GOVERNANTI ACCAPARRA TUTTO, AUMENTARE LE PAGHE ANCHE IN ITALIA, DA IL FATTO QUOTIDIANO:

Svizzera, migranti assunti come agricoltori a 3mila euro al mese
Svizzera, migranti assunti come agricoltori a 3mila euro al mese
Lavoro & Precari
Dieci aziende agricole di tutta la Svizzera sono state selezionate per questo test pilota per favorire l'integrazione, a cui hanno già aderito molti rifugiati. Nel progetto, che consente così agli imprenditori locali di non ricorrere a manodopera da altri Paesi, è incluso anche l'apprendimento delle lingue
di Francesco De Palo | 29 maggio 2015 COMMENTI (152)

Più informazioni su: Agricoltura, Migranti, Svizzera
L’integrazione? Passa anche (e soprattutto) da un lavoro ben retribuito. O almeno la pensano così in Svizzera, dove un progetto pilota punta ad assumere i rifugiati proponendo uno stipendio fino a tremila euro al mese. L’obiettivo è duplice: attirare forza lavoro per le aziende agricole locali alla disperata ricerca di manodopera e agevolare il processo di integrazione. In particolare l’Unione Svizzera dei Contadini e la Segreteria di Stato per l’Immigrazione (SEM) sosterranno l’impiego dei rifugiati per i prossimi tre anni anche con l’apprendimento delle lingue. Dieci aziende agricole di tutta la Svizzera sono state selezionate per questo test pilota e già molti sono i rifugiati che hanno accettato.

AngeloD 29.05.15 11:31| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUANDO COSI' SCOPPIERA' QUALCHE RIVOLTA POPOLARE, I POLITICI E I LORO FIGLI DEVONO STARE ATTENTI.....

I GIOVANI RAPPRESENTANO IL FUTURO DELL'ITALIA, E LO STATO SE NE FOTTE

#M 5 S, Italia Commentatore certificato 29.05.15 10:46| 
 |
Rispondi al commento

scusate,ma adesso non è default lo stesso?

giuseppe locorotondo 28.05.15 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono over 60 , ho una piccola attivita' con dei soci , tutti tecnici e di eta'simile .

Credete che non ci piacerebbe passare la mano ed andare in pensione ?

Economicamente impossibile .

Se qualcuno vuole dimostrare che ho torto puo' provarci.

Il lavoro ci sarebbe pure ....

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 28.05.15 19:43| 
 |
Rispondi al commento

W l'itaglia!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 28.05.15 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Non si può ancora lasciare l'ITALIA in mano ai distruttori .RIPRENDIAMOCELA CON IL VOTO SUBITO prima che sia troppo tardi.
Mario C.

Mario C., Bari Commentatore certificato 28.05.15 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Cari ragazzi del mv5s quando andate in televisione 📺 denunciate questo scempio ché anno lasciato i vecchi del passato di pura delinquenza, inizialmente dal criminale Giorgio Napolitano ordine Mondiale, io penso ché dobbiamo uscire dalla polveriera dall'unione europea e. Dalla moneta dell'euro, sfanculo a tutti torniamo alla nostra dipendenza!!! Monetaria la lira il fondante del popolo italiani. Mandiamo via questi sciacalli della vecchia politica criminali e giovani collaboratori del sistema di Giorgio Napolitano, mattarella, Berlusconi, è. Gli egregari di alta corte dei Magistrati e. Giornalistica ché sono la vera causa di criminalità organizzata dei lori privilegi a danno del popolo italiani onesti!!! Cari ragazzi del mv5s. Questo marciume no sono Italiani, per amore di bandiera 🏁 ma del Dio 💰 io sono sicuro ché. Siete voi ragazzi e ragazze con il vostro coraggio da combattenti, salvate questa Italia vi voglio bene tutti grazie grazie grazie mille!!! Franco Wmv5s

franco iannucciello 28.05.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento

La strategia migliore sarebbe lasciare la gente libera di intraprendere.
Al contrario la possibilità di intraprendere è formalmente incentivata ma sostanzialmente ostacolata. (vedi puntata di Report della scorsa domenica. In Italia il detto da "cosa nasce cosa" non funziona più.
Gli incentivi vanno a chi è già molto ben piazzato e per i giovani virgulti non resta niente.
L'Italia somiglia ad una foresta secolare dove i grandi alberi diventano sempre più grandi, mentre sotto non cresce niente.
Quando questi alberi cadranno ad uno ad uno sotto rimarrà il deserto.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 28.05.15 17:33| 
 |
Rispondi al commento

DOPO LEGGI AS PERSONAM,SIAMO ARRIVATI A QUESTO PUNTO GRAZIE A LEGGI "AD EUROPAM" DEL PD

alvise fossa 28.05.15 17:02| 
 |
Rispondi al commento

questo è il risultato della burocrazia che ormai impedisce di fatto l'assunzione di apprendisti

Vincenzo Vittori 28.05.15 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma che strano quei numeri!!!

Con il job act, le riforme strutturali in genere, le modifiche della Costituzione (compreso il pareggio di bilancio), le grandi opereeeee... che creano occupazioneeeee!!!!, con tutti questi provvedimenti, quei valori negativi non ci dovrebbero essere...

Gian A Commentatore certificato 28.05.15 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma per favore lo volete dare per assodato che è tutto già voluto? Leggete questo : http://www.byoblu.com/post/2013/11/02/monti-confessa-stiamo-distruggendo-la-vostra-domanda-interna.aspx

francesco salmone 28.05.15 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che per l'occupazione giovanile si possa fare molto e non solo per l'occupazione ma anche per le persone in procinto della pensione. Credo che basterebbe affiancare alle persone di 55/58 anni prossima alla pensione 3 giovani per i prossimi 3/5 anni, lui diventerebbe il tutor di queste persone, trasferirebbe conoscenze e specializzazione e nel frattempo avremmo tre giovani in meno da sostenere a casa, daremmo loro un motivo di vita onorevole e degna di essere percorsa, potremmo. Costi benefici: niente assistenzialismo, stipendi base crescenti e contributi bloccati per i primi tre anni, per la persona prossima alla pensione io darei la pensione direttamente e copertura assicurativa a carico della ditta, credo che lo stato italiano ne gioverebbe moltissimo in quanto la gente che lavora ha molta più fiducia nel domani e pertanto tornerebbe a spendere per crearsi un futuro ed una casa propria.... almeno questo è il mio pensiero... non trovo dignitoso che un'essere umano non possa lavorare e sentirsi utile per sè e per il prossimo.... ma forse a molti fà comodo mantenerli a spasso

Agostino 6., Modena Commentatore certificato 28.05.15 13:35| 
 |
Rispondi al commento

e per forza ... se continuano ad uccidere chi lavora e fa impresa, ci saranno sempre meno giri di affari e assunzioni. le città e i luoghi di turismo li vedo sempre più deserti ...

rugrug 28.05.15 12:47| 
 |
Rispondi al commento

oggi dovreste essere tutti presenti in tutte le tv a tutte le ore a dire tutto quello che noi già sappiamo ma che in molti, troppi ancora nion sanno... è la tv che sposta milioni di voti

rob malg Commentatore certificato 28.05.15 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori