Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola: Dirigenti #RAI, fregatevene dei politici! di Lucia Annunziata

  • 159

New Twitter Gallery


annunziata_passa.jpg

I partiti sono dentro la RAI. Nominano, licenziano, fanno, disfano, ricattano. Possono farlo perché la legge lo consente. La RAI va riformata togliendo la possibilità di ingerenza dei politici. I dirigenti devono essere nominati per merito, per la capacità di realizzare prodotti di successo e valutati in base a questo, non per appartenenza o vicinanza politica. Il Blog ha intervistato nel merito Lucia Annunziata, ex presidente RAI ed ex direttrice del TG3, che testimonia come ha vissuto in prima persona le pressioni politiche durante il suo periodo di dirigenza. Secondo lei, per allontanare la politica dalla RAI, i dirigenti RAI per primi devono essere capaci di realizzare prodotti validi e soprattutto di difenderli dai partiti. Lo faranno? Freccero aveva provato a farlo, come ci ha ricordato, i suoi prodotti erano di successo e di qualità, ma è stato cacciato. Oggi non si vedono "cuor di leone". La parola all'Annunziata che ci racconta anche di quell'intervista a Casaleggio... Buona visione.

Blog: Lei è l'unica conduttrice tv che ha incontrato e intervistato Gianroberto Casaleggio. Che impressione le ha fatto?

Lucia Annunziata: Sono l'unica giornalista televisiva a cui è stato dato il privilegio d’intervistare Casaleggio. Dico "privilegio" perché uno scoop è uno scoop. L'impressione che mi ha fatto era esattamente quella che mi aspettavo, cioè un uomo molto singolare, "a parte", molto interessato ai grandi ragionamenti. Quello che non mi aspettavo è una sua forma di timidezza molto forte, che non è male in una persona così.

VIDEO: Quell'intervista a Casaleggio

Il ruolo di Gianroberto Casaleggio nel MoVimento 5 Stelle non mi è chiaro, perché non conosco bene la struttura del MoVimento che è molto libera da una parte, e d'altra parte invece è molto organizzata ormai nella sua compagine parlamentare. Credo che l'importanza di Casaleggio sia quella di avere, nel MoVimento, un pensatore che pensa "largo". Non è male che sia una persona così fuori dagli schemi, rappresenta una leadership che non vuole entrare nella politica tradizionale, quindi posso giudicare solo da un punto di vista simbolico: da un punto di vista simbolico è perfetto.

VIDEO: L'Annunziata sulla riforma RAI del governo

Blog: Beppe Grillo nel 2008 l'ha messa al centro di una polemica relativa a dei compensi ENI esagerati (parliamo di due compensi da 150 mila euro l'uno), le va di parlarne?

Lucia Annunziata: Beppe Grillo mi ha accusato nel 2013 di aver preso dei compensi dall'ENI mentre ero direttore del TG3. Io a questa critica ho già risposto pubblicamente. Ripeto qui con la stessa chiarezza. Sono stata direttrice del Tg3 dal 1996 al '98. La mia collaborazione con l'ENI è cominciata nel 2008 ed è finita nel maggio del 2012. Tra il 2008 e il 2012 io ero una libera professionista, ho fatto questa, e facevo altre collaborazioni editoriali, ero a partita IVA. Non mi vergogno di avere fatto questa rivista su cui peraltro ero l'editor per la versione inglese. La rivista Oil, ripeto, la rifarei perché è una rivista che è stata editata in italiano ed in inglese con Foreign Policy e col Washington Post. Se questa è una vergogna, io non credo. Il conflitto di interessi: se l'avessi fatto tutto questo nel 2013 sarebbe stato ovviamente "mortale", però credetemi, uno non fa il giornalista tanto tempo come me senza stare attenta a queste cose.

VIDEO: Perché l'Annunziata ha lasciato la presidenza RAI

Blog: Riforma RAI del governo: dal 13 marzo 2003 al 4 maggio 2004 e' stata presidente RAI. Poi ha rassegnato le dimissioni. Quale è la sua opinione in merito alla riforma RAI voluta dal governo? Che ne pensa della proposta riforma RAI del M5S?

Lucia Annunziata: Nel 2003/2004 sono stata Presidente RAI in una fase molto complicata, ero l'unica Presidente di garanzia con una maggioranza a quattro che era tutta del governo, allora tenuto da Silvio Berlusconi. Io mi sono dimessa sulla Legge Gasparri. legge che peraltro la sinistra ha seguito per tantissimo tempo. Quindi sono convinta che sia arrivato il momento di una riforma. Sulla riforma: tutto quello che porta la politica fuori dalla RAI va benissimo, la Gasparri riportava non solo la RAI in mano alla politica ma addirittura in mano alla Commissione, quindi rompeva qualunque forma di separazione. Secondo me non si è ancora trovato il sistema. So che voi come M5S avete avuto questa idea di ispirarvi alla BBC che è ancorata intorno ad una fondazione. Ma siamo seri: avete capito cosa sono le fondazioni in Italia? In un momento in cui sono in crisi, perché le stesse fondazioni sul territorio sono il Cencelli del Cencelli, la politicizzazione della politicizzazione. Io ho solo paura che se diciamo che ci vuole una fondazione che garantisce la RAI mettiamo in piedi un ulteriore meccanismo complicato di più posti per la politica e non meno.
La presenza della politica in una TV pubblica va risolta, questo è il nodo in Italia. Ma fatemi dire una cosa controcorrente: la politica è l'editore della RAI: Allora non bisogna essere velleitari, bisogna capire che c'è un nodo molto forte, perché ci si può separare dal proprio editore? Io ho fatto vent'anni di RAI, sono stata dipendente solo per due anni in RAI, io sono a partita IVA in RAI ed ho un contratto biennale o triennale che viene rinnovato.
La vicenda RAI con la politica non ha facili soluzioni. Ce n'è una sola ed è la volontà dei dirigenti RAI di difendere il prodotto che fanno rispetto alla politica. Probabilmente ci sono due sistemi per migliorare la questione della RAI: uno: cambiare la governance, e il secondo: avere una governance, un po' come le Corti Costituzionali, che scavalla i governi. Cioè, che i vari CdA RAI non siano mai espressi dallo stesso governo, che non coincidano con le legislature. Questo secondo me è già molto importante.
Per quanto riguarda il cambio della governance sono a favore di nominare in RAI un Amministratore Delegato. Oggi abbiamo un Direttore Generale che ha insieme compiti di prodotto e di sviluppo. Come potete immaginare, chi deve tagliare e deve fare accordi industriali, non può anche fare il prodotto e difendere il prodotto. Penso che mettere un AD sia un'operazione di trasparenza.
Dalla riforma del governo da poco presentata viene fuori che tre persone saranno nominate dal governo. Tre persone sono nominate dal governo anche adesso! Il Presidente, il Direttore Generale e il consigliere del Tesoro. Queste persone devono essere nominate per le loro capacità di difendere il prodotto, non per le loro capacità di essere nominate dal governo. Detto questo, son d'accordo sul punto M5S di mandare dei curricula e di scegliere a seconda dei curricula le storie delle persone per posti così importanti.

Blog: Cosa avrebbe fatto se fosse stata direttore del Tg1 nell'ultimo anno?

Lucia Annunziata: Se fossi stata il direttore del Tg1 avrei dato più voce di quanto è stato fatto, alle dissidenze interne del Partito Democratico, ma in generale anche all'opposizione. L'opposizione è un po' sotto rappresentata nei TG, però mi spiego anche perché. Succede perché i TG sono spessissimo la pura registrazione di quello che succede. Per cui se un partito parla tanto, vedete, quando c'era Berlusconi parlava, esiste un'incapacità dei TG di andare oltre la registrazione della notizia quotidiana.

VIDEO: 300 mila euro dall’Eni: la versione dell'Annunziata

Spessissimo l'opposizione non ha voce perché sta facendo una cosa da un'altra parte, quindi se si usa solo quello che succede non si arriva a dare una rappresentazione complessiva. Io sono stata accusata spesso nella mia trasmissione di non dare sufficiente spazio al centrodestra, è ovvio che poi alla fine nel nostro mestiere ci portiamo sempre ognuno di noi delle imperfezioni. Lo confesso: ho una mente tarata verso alcuni dibattiti e non altri. Su questo non vorrei andare addosso a nessuno, è un lavoro complicato in cui nessuno è senza pecche.
Ci sono molti osservatori internazionali che studiano la questione della libertà di stampa, che pongono l'Italia agli ultimi posti tra le nazioni che godono di un sistema di libertà di informazione. Le ragioni di questo sono state discusse da sempre nel mondo giornalistico, e nessuno nega che nei giornali, nella RAI, in tutte le strutture in cui si lavora pesa l'editore. Da un certo punto di vista l'editore pesa perché naturalmente ci mette i soldi, e quindi pesa sempre: la Fox è di destra, la BBC è più pro governativa, insomma l'editore pesa sempre. Quello che succede in Italia è che gli editori pesano di più perché non c'è un'editoria pura. Cioè, l'Italia è uno dei pochissimi casi, e forse l'unico caso, in cui i padroni dei giornali e dei media hanno tutti altri interessi industriali.

Blog: Durante la sua lunga carriera ha mai subito pressioni politiche? se si': ci puo' spiegare perchè e come si e' comportata?

Lucia Annunziata: Nella mia carriera ho ricevuto varie pressioni politiche. Faccio un esempio: ho fatto il direttore del TG3 quando c'era l'Ulivo, nel '96. La mia esperienza era questa, avevo due telefonini, di solito uno era il mio e il secondo di lavoro. Appena partivano i titoli del TG3 arrivavano le telefonate, sui titoli! Da Palazzo Chigi, da altri posti, il deputato, che naturalmente si incazzavano addirittura sul titolo. Naturalmente un direttore sa che questa è la situazione, lo sa sempre. La mia risposta è stata sempre quella: "Ho fatto questo titolo perché questo è quello che è successo." Io mi posso ricordare di una cosa in particolare, quando fu speronata la prima nave dalla Marina Militare, e che andò a fondo, la prima nave di profughi, nel '97 credo, un caso enorme. Noi uscimmo "speronati". E naturalmente ci fu "Hai usato il termine speronati!" e io potetti dire, la ricostruzione dei fatti dice "speronati". Quelli non sono andati a fondo da soli. Dopo di che, forse potete dire che molti miei incarichi direttoriali non sono durati tanto, sarà per questo, non sarà per questo. Nessuno è completamente indipendente di testa, perché poi ci sono le simpatie politiche, ci sono tutta una serie di cose. Però, il giornalismo ha gli strumenti per essere indipendente, e sono i fatti.

Blog: Nella direzione dell'Huffington Post riceve pressioni politiche, visto che collabora con l'Espresso di De Benedetti?

Lucia Annunziata: Vi domandate se sto ricevendo pressioni anche come Huffington Post (HP) tenendo conto che l'Huffington Post è alleato con De Benedetti. L'HP ha il 51% e De Benedetti il 49 e, quindi non solo l'Huffington Post ha il potere di nominare il direttore ma anche il potere di orientamento. Devo dire che gli americani, secondo quello che è il loro stile, badano alla correttezza generale. Non hanno nessunissimo interesse ad entrare in una vicenda politica piuttosto che un'altra, gli interessa solo che sia una struttura libera il giornale, di accesso libero. Per quanto riguarda il mio rapporto con de Benedetti è una persona che io stimo tantissimo e di cui mi considero amica, sia chiaro.

VIDEO: Il rapporto con De Benedetti

Per dirvi: quando l'HP è partito, c'erano le primarie del Pd. Repubblica era con Bersani e noi eravamo invece con il futuro premier. Giro successivo, diventa premier e noi siamo diventati molto critici su di lui, Repubblica ha dei toni infinitamente più diciamo comprensivi rispetto al presidente del Consiglio. Alla fine, il giornalismo è bello per una cosa: ci metti la faccia, ci metti la firma, e tutti quanti possono verificare che cosa hai fatto. Infatti ogni tanto quando abbiamo polemiche, ho degli insultatori appassionati, io dico: "Io faccio questo, e lei su che base fa le sue critiche?"

11 Mag 2015, 14:00 | Scrivi | Commenti (159) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 159


Tags: dirigenti RAI, Huffington Post, Lucia Annunziata, Passaparola, RAI, riforma RAI, riforma RAI M5S

Commenti

 

Blog: Nella direzione dell'Huffington Post riceve pressioni politiche, visto che collabora con l'Espresso di De Benedetti?

Michela Favaretto Commentatore certificato 14.05.15 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Il voto non conta nulla e a oltre il 60% della popolazione non glie ne frega niente del Dio Denaro perché è costretta a crepare nella disperazione per colpa della Malapolitica Globalizzata.Solo i cretini come me hanno potuto credere in un Dio immaginario o ai valori di credo e etico morale.Il popolo crepa nella disperazione,i politici continuano a recitare i soliti teatrini per non varare le vere riforme che andrebbero a minare gli affari spartitivi di famiglia,anzi aumentano le tasse e tagliano a casaccio la parte terminale per salvare le teste e le marionette.Vi siete dimenticati che è stato il nuovo Messia a salvare la finta sinistra e innalzare il figliol Prodigo con lo spettacolo della Crocifissione/Risurrezione,governo Monti e la rielezione di Napolitano per blindare e fare la terza Repubblica fotocopia delle prime DC e grande ammucchiata?Anche gli imbecilli hanno capito che l'informazione è pilotata e viene usata come droga per imbonire il popolino e santificare le Marionette politiche/tecniche usate per le recite e ripetono gli annunci delle tre carte per dimostrare che esiste il paradiso UE,l'ESPO è il simbolo della ripresa e delle grandi opere,la ripresa del lavoro che non ce e proclami calma popolino,proprio come l'illuminato e Divino spettacolo recitato all'ONU per rafforzare il fulcro della Globalizzazione e l'architrave Maestro UE.Preso atto che Dio è solo un simbolo immaginario e Cristo-Maometto-Confucio-Budda degli idoli usati per giustificare l'ipocrisia e cinismo dei grandi Maestri Burattinai che gestiscono gli interessi dei padroni del mondo "America,Inghilterra,Israele,Vaticano",le Marionette politiche dovrebbero avere almeno un minimo di dignità e smetterla di recitare i soliti teatrini folcloristici per tenere in piedi la burocratica guerrafondaia UE,che non è altro del doppione dei vari governi Nazionali concentrati.La
Globalizzazione ha reso il mondo senza speranza ed ha causato più danni morali,sofferenze,ingiustizie che non Hitler.

agostino nigretti 13.05.15 07:08| 
 |
Rispondi al commento

Si si Lucia Annunziata in tutti questi anni si è fatto tanto di Bla Bla Bla !!!
Se non nasceva il MV5S di Beppe grillo io franco so solo una cosa ché voi continuate a nascondere insomma la famosa parola del ministro lecca culo di Berlusconi ché si chiama ( RAZZI) fatti li cazzi tua è vai avanti con i Privilegi ,Lucia Annunziata è tutti i giornalisti avete un peccato grandissimo la vostra Omertà giornalistica avete ucciso il la popolazione onesti per difendere la criminalità politici ,industriali, eccetera !!!! io ringrazio a vita il MV5S di Beppe grillo ,lei Lucia Annunziata si tenga stretto il suo amico criminale di BENEDETTI L'UOMO DI MILLE RISORSE LADRO È CALUNNIATORE ,SOLO CON IL MV5S ,COMUNQUE LA RAI SARÀ LIBERA GRAZIE AL MV5S ADDIO LUCIA ANNUNZIATA...
FRANCO WMV5S

franco iannucciello 12.05.15 19:34| 
 |
Rispondi al commento

escludendo il M5S negli ultimi 20 anni la politica partitica ha concentrato a se i peggiori esseri umani abitanti in Italia, candidando delinquenti, balordi, infami, lacchè oltre ad assoldare un giornalismo mercenario pronto ad immolarsi a costo di perdere ogni briciolo di coscienza verso se stessi la deontologia professionale ed il proprio Paese.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 12.05.15 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Controlliamo le elezioni se no ci rifregano !!!!

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 12.05.15 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Cancellato il mio post?
Avevo detto str... sionista e mediocre giornalista all'annunziata e vaff... a lei e a voi che l'avete ospitata.
Cosa avete censurato, str... vaff... o sionista?
Ok ci riprovo: scioccherella filo israeliana, mediocre giornalista e zuzzurelloni voi che l'avete ospitata.
Uhmmm, mi sa che suonava meglio prima...
Arivaff... a lei e a voi

riccardo cascino 12.05.15 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OGNI GIORNO I GIORNALISTI E I GIORNALI ITALIANI INFRANGONO LA COSTITUZIONE E LE LEGGI COSTITUTIVE DELL'ORDINE OLTRE ALLE VARIE CARTE CHE REGOLAMENTANO LA PROFESSIONE. PER LEGGE IL GIORNALISTA DEVE ATTENERSI AI FATTI E NON PUO' AVERE COMMISTIONI CON POTERI FINANZIARI, INDUSTRIALI O DI ALTRO TIPO. SECONDO LE CARTE DEI DOVERI RISCHIA RICHIAMI E RADIAZIONE. MA EDITORI E SE DICENTI GORNALISTI PREZZOLATI PER MENTIRE OGNI GIORNO INFRANGONO LEGGI E REGOLAMENTI PUR DI IMBRATTARE IL CERVELLO DEI CITTADINI. IL NOSTRO E' IL PAESE DOVE LA DISINFORMAZIONE E' PRASSI QUOTIDIANA E DI QUESTO BISOGNA RINGRAZIARE I POTERI FORTI ANCHE AMERICANI CHE ATTRAVERSO IL CONTROLLO DELLE PROPRIETA' EDITORIALI (CORRIERE - BLACK ROCK!) MANTENGONO IL NOSTRO PAESE COME UNA COLONIA SUDAMERICANA. UN CRIMINE CONTRO L'UMANITA'. LA ANNUNZIATA NON FA GIORNALISMO MA POLITICA PER CHI LA COMANDA. UNA VERGOGNA. IL GIORNALISMO SI DEVE ATTENERE AI FATTI E I COMMENTI E LE OPINIONI DEVONO ESSERE BEN DISTINTE E NON AVERE COMMISTIONI. MA IN ITALIA LA LEGGE NON SI APPLICA, L'ORDINE NON VIGILA E LA PROPAGANDA E LA DISINFORMAZIONE VENGONO FATTI PASSARE PER INFORMAZIONE. LE REDAZIONI SONO STATE INFILTRATE DA MANOMISSORI DELL'INFORMAZIONE PER CONTO DEI PARTITI E DEI POTERI FORTI. GLI EDITORI PURI CACCAITI DALLE CASE EDITRICI. LA LIBERTA' DI STAMPA E' UNA CHIMERA. ECCO PERCHE' NELLE CLASSIFICHE INTERNAZIONALI SULLA LIBERTA' DI STAMPA VENIAMO DOPO L'UGANDA, CON TUTTO IL RISPETTO PER L'UGANDA.

Fabrizio ., Milano Commentatore certificato 12.05.15 12:44| 
 |
Rispondi al commento

L'ultima su equitalia ! Mi è arrivata una cartella di 7 mila euro per l'iva non versata di 1.880 euro nel 1986 ! 5.000 euro di interessi .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 12.05.15 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Mo me dovete dì perchè nun ce capisco na cippa.
Esiste er "patto di stabilità" che tutti dicheno...e' 'n cappio pe' l'economia de'comuni.
Aooo... e er nun potè sforare er 3 per cento dell'europa che è,che è,nun nè 'n cappio?
Che è na cravatta moderna?
Oreste ★★★★★ °.°

bannato ribannato, mondo Commentatore certificato 12.05.15 12:42| 
 |
Rispondi al commento

IL PREMIER INGLESE CAMERON, NON VUOLE IMMIGRATI:
L'Impero britannico fu il più vasto impero di sempre. Nel 1921 dominava una popolazione di oltre 458 milioni di persone (circa un quinto dell'umanità),[2] e misurava 33.700.000 km² (un quarto della superficie delle terre emerse).[3][4] La densità media in quell'anno era di circa 14 ab./km² (con circa 300 milioni di sudditi insediati in India), e i domini costituivano circa il 27% delle terre abitabili. In termini assoluti, invece, l'impero misurava il 30% della superficie complessiva della Terra, comprendendo anche il Territorio Antartico Britannico. Si estendeva su tutti e cinque i continenti, dal Canada alla Guyana, dall'Egitto al Sudafrica, dall'India all'Australia; controllava territori ricchissimi di materie prime, e ciò permise al Regno Unito di diventare la più grande potenza economico-militare del pianeta per quasi cento anni.
COMODO EH.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 12.05.15 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.facebook.com/andisa.scolaro/videos/10206596791749229/

Le profezie di Calamandrei. Ascoltate quello che scriveva 70 anni fa.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 12.05.15 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.Tello

Poi parlano di tutelare il Made in Italy

"PIPPEA".

http://www.informarexresistere.fr/2014/12/02/ikea-per-il-fisco-e-una-onlus/

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.05.15 12:05| 
 |
Rispondi al commento

il blog a mio parere sta diventando sempre + interessante.
Da rilevare comunque che i giornalisti diventino dei professionisti quando vengono lasciati liberi , forse pretendere che abbiano anche le palle è pretendere troppo .
Ma un minimo.....azz

Giuliao Barbieri, Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.05.15 12:01| 
 |
Rispondi al commento

sinceramente reputo l'informazione italiana un po a "tanto al kg" e molto di parte,pero' se vogliamo essere sinceri quella tv che esce dalle righe tradizionali e' la 7,con tutti i suoi pregi e difetti.ma abbastanza neutrale.è chiaro che qualunque persona,giornalista, conduttore,o ballerino,ha delle preferenze politiche,pertanto vedranno la notizia come la sentono..altra cosa è l'informazione corretta(cosa molto rara,troppi interessi..)e qui oltre a la 7,devo dire che alcuni giornalisti sono diversi,travaglio scanzi,ecc. ecc. anche quando ci criticano rimangono sempre dei ottimi giornalisti,pertanto accettiamo le critiche a volte sincere a volte meno..ma mi sembrano sempre costruttive ..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 12.05.15 11:53| 
 |
Rispondi al commento

amici cari,speriamo le persone alzino la testa!!!altrimenti il Paese è morto!!M5S senza se e senza ma!!!

yoga and surf camp fuerteventura Commentatore certificato 12.05.15 11:53| 
 |
Rispondi al commento

La Annunziata è la peggiore ventriloqua di Renzi.
Vorrei commentare la incredibile notizia che l'Italtel è tornata all'utile dopo 15 anni.
Essendo io uscito 15 anni fa dalla società causa outsourcing, finito male, vorrei lanciare una scarica di insulti e maledizioni infernali a Tronchetti, che prese in mano il gruppo Telecom in quel periodo ed affondò il settore tlc in maniera tale che oggi per portare la banda ultralarga bisogna affidarsi all'ENEL.

mario genovesi 12.05.15 11:51| 
 |
Rispondi al commento

IL M5S E' SEMPRE IL M5S

Le elezioni regionali si avvicinano e i partiti come da copione si alleano per portare il maggior numero di elettori alle urne e candidare il prescelto dalla partitocrazia.
Dal nord al sud le liste e le coalizioni candidano impresentabili,a volte indagati,a volte condannati,a volte trombati e si cimentano in fantasiose manovre per aggirare leggi e sistemi elettorali bloccando i listini a loro piacimento.
Con chi si dovrebbe alleare il M5S?
Non c'è alcuna affinità col passato e i il presente dal punto di vista dei partiti e il sistema clientelare è ancora vivo e vegeto.
Nonostante la bassa affluenza alle urne in Trentino e Valle D'Aosta il M5S raddoppia la sua presenza ed i suoi elettori sono completamente proiettati con i programmi e le persone che lo rappresentano non c'è alcuna logica dello scambio di voto con la quale operano i partiti.
In Toscana come in Campania le coalizioni sono disgustosamente opportuniste e i candidati degli infedeli che spesso migrano da destra e sinistra e viceversa con una leggerezza figlia di un epoca politica insopportabile.
E' innegabile che il M5S è l'ultimo ed unico vero partito politico in Italia nel senso di coerenza e fedeltà nei suoi programmi e della funzione di comitato elettorale esplicato dalla sua organizzazione che candida i suoi rappresentanti sul territorio con scopi meramente politici.
Per il M5S infatti è centrale il concetto di comunità ed è fondamentale la forza del territorio e delle sue peculiarità.
Di vera politica non è rimasto più nulla ed il M5S sta tentando di ricostruire un elettorato che sia ideologicamente impegnato e distaccato dalle logiche dei favoritismi che hanno distrutto la rappresentanza politica negli ultimi 30 anni.
Una cosa è sicura:chi vota per il M5S è un elettore completamente rinnovato che non è più solo protesta ma si sta consolidando intorno a una forza con una base convinta e ben assortita per età e professione.
Il M5S è il M5S tutti gli altri sono diversi.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 12.05.15 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


sarebbe giusto a fare delle precisazioni..altrimenti sembra che la colpa sia di beppe...se i media,tutti, giornali e tv,scrivono tanto per scrivere,per essere i primi a dare una notizia o solo x diffamare ,la colpa non è di beppe(o di chiunque altro) che deve stare attento a misurare le parole..ma la colpa è di quei pseudo giornalisti che riportano il falso..basta ascoltare qualunque telegiornale,danno una notizia ,insinuano dei dubbi,poi aggirano la notizia,poi una deviata e cosi' via..vi ricordate il caso di una bomber? io non so se veramente era o non era colpevole,so che è stato assolto,gli hanno rovinato la vita,la famiglia il lavoro e la dignita' per tutti giornali era il colpevole e questo orientava la opinione pubblica... e di fatti come questo. i tg sono pieni..quasi nessuno controlla le notizie,basta solo poterle dire e venderle,e in piu se guardate le prime pagine dei giornali noterete la diversita' dell'informazione,qualcuno ha scritto che il nostro corteo d'Assisi,eravamo poche migliaia,per la questura circa 20.000..per i nostri oltre 50.000 qualcuno sicuramente sbaglia..nessuno puo o fa nulla,una volta che il messaggio è passato anche una spiccola smentita nella 24° pagina non serve a nulla..pertanto confermo che la colpa e' di chi travisa o devia le frasi dette.e non di chi esprime un proprio pensiero

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 12.05.15 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Aahahhaaah, che schifo.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 12.05.15 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Dirigenti #RAI, fregate più dei politici! e di Lucia Annunziata

affintont poft 12.05.15 10:56| 
 |
Rispondi al commento

è la guzzanti che fa l'imitazione della gelmini?

affinton poft 12.05.15 10:15| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10203764449980755&set=gm.452080988292815&type=1

Er Caciara er mejo paraculo de Trestevere Commentatore certificato 12.05.15 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Post interessante. Ma l'autocritica al sistema fa massimo 10 metri e poi si ferma... sempre meglio di niente

Io considero la stampa / televisione italiana come infima, anche se sicuramente e' anche piena di bravi professionisti, ma quando si arriva alla politica non vedo giornalismo, vedo informazione manipolata ad arte, falsa e propaganda fatta da gente che non mi sento di definire giornalisti (chiamiamoli generalmente "venduti"), abusivi del giornalismo che fanno del male al pubblico. infatti fanno il palo ad un sistema corrotto e cancerogeno. Infatti concorrono in egual misura ai ladri ed ai mafiosi a far del male.

Paolo S., Sterrebeek, Belgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 12.05.15 09:43| 
 |
Rispondi al commento

l'Annunziata? Altra giornalista di cui potremmo benissimo fare a meno.

Della razza giornalisti geneticamente politicizzati cioè senza speranza, verranno a star meglio ma non guariranno mai.

Clesippo Geganio 12.05.15 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIA:COLONIA DEL MONDO

Un altro anno è passato ed il governo Renzi è riuscito come i precedenti a far genuflettere maggiormente l'Italia nei confronti di mezzo mondo svendendo di fatto la nostra sovranità politica ed economica.
La questione delle quote immigrati da suddividere tra i 27 in Europa è l'esempio lampante di quanto la nostra politica estera sia inefficiente e le resistenze mostrate dagli altri paesi per aderire ad un piano Europeo di accoglienza è l'evidenza del fallimento totale dell'UE.
Inoltre le nostre condizione economiche ed occupazionali sono peggiorate nonostante l'informazione supporti il partito della nazione del quale ne elogia le improbabili riforme e ne oscura i fallimenti.
Con il famoso bazooka di Draghi ora siamo a tutti gli effetti una colonia economica della BCE che adesso potrà condizionare anche la nostra stabilità finanziaria e dettarne i DEF.
Tutti gli indicatori ci dicono che sforeremo di mezzo punto di deficit un po per l'incontenibile spesa pubblica e poi per risolvere i danni del governo precedente di cui Renzi si deve prendere le responsabilità di figlio.
A questo punto visto che l'Italia è una porta di accesso all'Europa dell'immigrazione si giochi la carta come fece Gheddafi ed apra le sue frontiere da sud a nord per creare un corridoio umanitario e pompare immigrati in Europa senza alcun filtro di accoglienza.
Cosa può accadere che l'Europa ci bombarda come ha fatto con la Libia oppure impiega i cecchini per arrestare l'avanzata degli immigrati?
Paradossale è che il rifiuto di accoglienza viene proprio da certe nazioni che hanno sempre inondato l'Europa di loro immigrati prima di entrare nella UE o dalle "civilissime" nazioni Nord Europee che si riempiono la bocca di democrazia e accoglienza o peggio di quelle che per prima hanno bombardato la Libia destabilizzando il Mediterraneo.
Ad oggi si evidenzia che l'anima colonizzatrice dell'Europa non è mai morta e la mediocrità Italiana è ben rappresentata.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 12.05.15 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Si, va bene. Ma non sarà il caso di aprire un po' le finestre?

loris cusano 12.05.15 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Basta estracomunitari. L'ITALIA SCOPPIA!!! Se li prendano gli altri adesso, a cominciare dalla germania, francia, olanda....
SIAMO TROPPI!!!!!!!!!!
CHIUDERE IMMEDIATAMENTE LE FRONTIERE!!!!!!!

Sbino D 12.05.15 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Anche gli imbecilli hanno capito che l'informazione è pilotata e viene usata come droga per imbonire il popolino e santificare le Marionette politiche/tecniche usate per le recite e ripetono gli annunci delle tre carte per dimostrare la ripresa del lavoro che non ce e proclami calma popolino,proprio come l'illuminato e Divino spettacolo recitato all'ONU per rafforzare il fulcro della Globalizzazione e l'architrave Maestro UE.Preso atto che Dio è solo un simbolo immaginario e Cristo-Maometto-Confucio-Budda degli idoli usati per giustificare l'ipocrisia e cinismo dei grandi Maestri Burattinai che gestiscono gli interessi dei padroni del mondo "America,Inghilterra,Israele,Vaticano",le Marionette politiche dovrebbero avere almeno un minimo di dignità e smetterla di recitare i soliti teatrini folcloristici per tenere in piedi la burocratica guerrafondaia UE,che non è altro del doppione dei vari governi Nazionali concentrati.La Globalizzazione ha reso il mondo senza speranza ed ha causato più danni morali,sofferenze,ingiustizie che non Hitler.Prima hanno fatto le guerre mascherate in missioni di pace per creare il caos Mondiale,adesso fanno leva sul pietismo vittimismo,sfruttando chi è stato costretto ad abbandonare le loro nazioni distrutte dal potente esercito del vero Dio "Nato & Alleanza Atlantica".Le marionette politiche,invece di recitare la loro parte nel teatrino della Globalizzazione,dovrebbero pensare alle migliaia di persone che fanno morire per loro colpa della Malapolitica.Molto meglio una vera guerra subito,almeno soffriranno anche i loro cari,soprattutto una vera guerra darà speranza a chi sopravviverà e smaschera la falsità della nomenclatura politica,la quale si fa vedere che va a Messa,fa elemosina davanti alle telecamere per poi vantarsi del loro umanesimo e bontà nell'aiutare il prossimo.Solo i cretini come me hanno potuto credere in un Dio immaginario,quando esiste solo il vero "Dio Denaro",gestito dai padroni del mondo e manovrato dall'ONU-FMI-BCE-UE

agostino nigretti 12.05.15 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera, ai sondaggi elettorali de "La 7", hanno dato, come "Regioni dal risultato INCERTO" : la LIGURIA e la CAMPANIA ! ! !

Almeno in queste DUE Regioni, sta ai Candidati, agli iscritti ed a TUTTI i simpatizzanti, fare gli ultimi sforzi per portare il MoVimento 5 Stelle alla VITTORIA ! ! !

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11788311/Sondaggio-Emg--le-tendenze-di.html

Vincenzo Matteucci 12.05.15 08:06| 
 |
Rispondi al commento

Diamo a CESARE quel che è di CESARE, e diamo a MENTANA quel che è di MENTANA.
Non so se ci sono stati altri oltre a Mentana...che si sono presi la "briga"...di mandare in onda il CHIARIMENTO di Beppe Grillo sulla questione di chi può finanziare certe fondazioni del settore farmaceutico.
Beppe è stato "CHIARO, FORTE ED INEQUIVOCABILE".
Bastava solo portare a conoscenza tale chiarimento.
Mentana l'ha fatto....altri NO.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 12.05.15 07:34| 
 |
Rispondi al commento

Che frase ipocrita fregatevene dei politici...difendere il prodotto...Non ci voleva l'annuncio dell'Annunziata per sapere che tutti o quasi tutti i Dirigenti Pubblici sono voluti dalla politica senza la quale nel Paese non si muove una foglia. Quanto alla difesa dei prodotti non si tiene conto dei due monopoli. La televisione è il quarto potere regolamentato da "Gasparri" dove un mercato non c'è. Il prodotto deriva chissà da quali alchimie e giri di "prostituzione" da parte dei soliti potentati all'interno degli showman e showgirl. Lo sharing alle 20.30-22.00 c'è per forza anche facessi vedere suspiria di Dario Argento o la schiava Isaura in replica. Lo dimostrano i film di ciccio franco l'estate su rete 4. Probabilmente nelle case di riposo li sintonizzano lì per accelerarne il decesso. Ma di che prodotto parlate: delle chiappe delle vallette, della farfalla di belen, del figlio di Piero Angela, dei giochini delle scatole. Difendere il prodotto da chi? Da chi preme per togliere spazzatura da sostituire altra spazzatura. Se ci fossero regole di mercato un prodotto "televisivo" avrebbe una durata limitata e ci sarebbe una vita breve dello stesso. Qui assistiamo a pensionate con liposuzione e faccioni impomatati e sorridenti che continuano a rimanere sulla cresta dell'onda chissà come. La televisione dei monopoli della prostituzione partitica e di vallettopoli e delle olgettine e dei lacché di ogni sorta meriterebbe una leggina piccola: nessuno può detenere più di una televisione. Vendita di rai due e rai tre con destinazione entrate a riduzione del mastodontico debito pubblico. Vedremo se il compratore manterrà 18.000 dipendenti e centinaia di dipendenti. Una sola rete, rai uno pagata con canone e senza pubblicità esclusivamente su normativa, informazione, lavoro, scuola, innovazione, tecnologia, informatica. Movimento persegui questo nobile fine: distruggere satana TV monopolista. Da vecchio voglio crepare con qualcosa di diverso da ciccio ingrassia.

Cesare Augusto 12.05.15 07:19| 
 |
Rispondi al commento

Altro O.T.
Mi auguro che la prossima occasione che avra' Mattarella per fare delle dichiarazioni in merito alla situazione socio-economica italiana il testo delle stesse sia frutto del suo pensiero e che quindi non si limiti solamente a leggere cio' che gli scrive chi e' attualmente al governo.
Dai Mattarella su ........ come si suol dire ....... un po' di orgoglio personale non guasta mai.

mario 12.05.15 00:38| 
 |
Rispondi al commento

e domani sera a ballarò la nostra Ruocco!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 23:19| 
 |
Rispondi al commento

cafferino serale a 5 stelle qui!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha messo la foto di Berlusk ? Che cazzata.......

Blum 11.05.15 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Questa disponibilità dell'Annunziata di essere intervistata mi sa tanto di allisciamento o di andare dove tira il vento. Il vento sta soffiando verso il M5S e coincidenza vuole che è diventata disponibile e concede del suo tempo per il M5S. Che brava l'Annunziata.

RenatoM 11.05.15 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Solito discorso : la annunziata guadagna 6000 euro a trasmissione la domenica, perché, dice, e sia autrice che conduttrice e quindi tale somma è più che giustificata.

Mi meraviglio della sua santificazione nel blog di Beppe grillo

Vincenzo pallavicini 11.05.15 22:19| 
 |
Rispondi al commento

A me Lucia Annunziata sta sui coglioni.

Dino L.. Commentatore certificato 11.05.15 21:49| 
 |
Rispondi al commento

difficile non diffidare chi era ed è collaterale ed è stata nominata in rai a suo tempo in quota pd ora si è pentita? Per rimanere in primo piano moltissimi troppi giornalisti sono disposti a tutto o vengono comprati per consulenze a grandi gruppi spesso di indirizzo politico quindi degli strepiti di questa signora non mi fido

sil sotgiu, sesto calende Commentatore certificato 11.05.15 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Solo Mentana stasera ha chiarito bene che le parole di Beppe erano assolutamente innocue e legittime.circa veronesi- mammografia

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 11.05.15 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Solo 1/2 ora?????
Nun cambia nulla...er sistema è sempre o stesso!
Nun me fido...improvvisamente i partiti fuori dalla TV?
Nooo...bisogna essere deficenti credere a queste cose!
Sta cambiando qualcosa...Annunziata perchè non hai parlato e la Rai non ha parlato della Marcia?
Perchè la Rai ha parlato delle "mmammografie"?
Non mi fido...la Rai è in mano al sistema...non cambierà se non cambierà il sistema.
Ogni dittatura si impossessa sempre della TV o la oscura a seconda delle sue esigenze.
Non fatevi fregare anche se questa intervista potrebbe far intendere che forse alcune aperture si potrebbero verificare verso il Movimento e verso la Democrazia.
Non ci credo finchè in Rai ci sono certi soggetti e certi conduttori,finche non saprò dove va a finire la tassa che pago,finchè vedrò sullo schermo la Clerici,la Ritizzetto e Fazio.
Oreste ★★★★★ °.°

bannato ribannato, mondo Commentatore certificato 11.05.15 20:44| 
 |
Rispondi al commento

chi va con lo zoppo impara a zoppicare

roberto v., parma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 20:41| 
 |
Rispondi al commento

E inutile " cincischiare " non esiste un informazione che non sia di parte..In un modo o in un altro risponde a qualche meccanismo che sia culturale ,politico o padronale...Sta a chi legge interpretare la realt¨¤ '.. Altro sarebbe far in modo che l ' informazione non stia concentrata in mano a quei pochi che dettano le leggi agli " onorevoli "..Informazione pluralista che dia la chiave di interpretazione della realt¨¤ ' dei fatti, farsi una idea tra diverse letture dei fatti...
.PS ho notato , parlando con la gente, che vi e' il timore che il reddito di cittadinanza vada a finire nelle tasche dei " migranti ".e la cosa non li soddisfa per nulla..occorre mettere dei paletti tipo che tale reddito non pu¨°' essere usufruito se il " migrante " non e ' cittadino italiano da almeno 10 anni..

Incasnero 11.05.15 20:21| 
 |
Rispondi al commento

non so se il viso di questa novella rivoluzionaria-fregatevenedeipolitici!
sia mai stato “segnato dalla polvere, dal sudore e dal sangue” comunque, se l’Annunziata volesse dare una mano per rovesciare la piramide, concordo con l’editoriale “non c'è tentativo senza errori e manchevolezze”,
basta ammetterli francamente :)

Rachele Belluomini, Napoli Commentatore certificato 11.05.15 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Delle dichiarazioni di una di una di sinistra io non mi fido.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 11.05.15 20:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo scusa ma io un'intervista più insulsa di questa non l'avevo mai vista

speriamo bene Commentatore certificato 11.05.15 20:03| 
 |
Rispondi al commento

questa sera a rete4,quinta colonna dalle 20.30 in nostro Di battista!!!!
e a porta a porta poi la nostra Lezzi!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri a report servizio perfetto sulla chiusura del giornale di partito:l'unità!nomi e cognomi e la precisazione che noi cittadini saremo chiamati a pagre il debito di un giornale di partito...nessun giornale oggi ci ha scritto un pezzo.e chi vota pd tace.questo è il nostro povero Paese!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La conosciamo e per questo non le crediamo. #stiaserena.

Ferdinando S., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 19:35| 
 |
Rispondi al commento

https://farefilm.it/visioni-e-recensioni/italstellar-la-parodia-sul-futuro-degli-italiani-che-spopola-sul-web-2070

Dino L.. Commentatore certificato 11.05.15 19:33| 
 |
Rispondi al commento

L'anomalia più schifosa, di gran lunga superiore alla RAI dei partiti, sono le televisioni del noto pregiudicato. Schifosi i telegiornali, poco fa Rete 4 ha mandato in onda un servizio sul violentatore della tassista di Roma facendogli dire che è stato un raptus, che non voleva, che è stato costretto a violentare e rapinare quella tassista (quasi colpevole di essersi messa sulla sua strada), lui voleva solo tornare a casa.
Da oltre vent'anni l'Italia è sotto bombardamento mediatico e nessuno, proprio nessuno, ha le armi per disinnescare le bombe.

M. Mazzini 11.05.15 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Il mercato e' gonfiato per farlo "galleggiare " Fino a quando reggera ' ? Fino a che converr¨¤ ai soliti speculatori...banche / multinazionali...

Incasnero 11.05.15 19:31| 
 |
Rispondi al commento

dal post
.."l'Italia è uno dei pochissimi casi, e forse l'unico caso, in cui i padroni dei giornali e dei media hanno tutti altri interessi industriali."..

i padroni dei giornali e dei media

i padroni hanno altri interessi

i padroni

l'italia forse è l'unico caso ad avere i padroni dell'informazione...

psichiatria. 1 11.05.15 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Sfogo libero?

È un pò stridente sto' fatto di togliersi i sassolini dalle scarpe quando non si è più organici e cmq col lato b parato da qualche altra parte.
Bel gesto ma niente di eroico. Non è un'intervista che mi ricorderò oltre stasera per intenderci.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 11.05.15 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Preparatevi nei bunker...Gli " alieni " sono vicini..

http://www.cronachelodigiane.net/2015/05/un-disastro-da-100-trilioni-di-dollari-e-non-e-la-grecia.html?utm_source=flux&utm_medium=flux-rss&utm_campaign=politics

Incasnero 11.05.15 19:11| 
 |
Rispondi al commento

amici cari,speriamo le persone alzino la testa!!!altrimenti il Paese è morto!!M5S senza se e senza ma!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Ne eravamo sicuri che l'Annunziata non si vergognasse dell'amicizia con De Benedetti , il numero uno del PD , e della logica e naturale appartenenza di ambedue a un partito strambo , in continua fase di cambiamento di definizione per mascherare i suoi misfatti : pci ,pds , ds , ulivo , margherita , pd . Carrozzone di guitti trasformanti ma sempre quelli che non sanno chi sono ma sanno quello che vogliono : il potere con tutti i suoi vantaggi !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 11.05.15 18:20| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA il paese + incivile d`europa!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 11.05.15 18:16| 
 |
Rispondi al commento

leggendo su wikipedia
è difficile comprendere...
insegnante scuole medie (contratto pubblico dopo concorso si presume)
poi giornalista professionista per Il Manifesto (contratto privato si presume - previo licenziamento o aspettattiva?)
poi corrispondente per La Repubblica(previo licenziamento dal manifesto?)
poi il Corsera (previo licenziamento da La Repubblica?)
poi arriva in italia in tv con linea 3
poi diventa direttore del tg3
poi...

insomma, che fosse a partita iva dal 2008 al 2012 a me sta bene, ma prima che contratti usava?

psichiatria. 1 11.05.15 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Parte 4. Dott. Claudio Sauro: Tenete presente che qualsiasi processo infiammatorio cronico ha delle cellule atipiche e può essere facilmente scambiato per un tumore; qualsiasi processo infiammatorio cronico è anche una forma pre tumorale. Ma con questo non intendo dire che un nodulo infiammato bisogna asportarlo, ma dare tutte quelle sostanze che riducono l’infiammazione ( non il cortisone, perché quello fa poco), ma i fattori mancanti Vit D, Vit A, e favorenti queste vitamine (con un alimentazione corretta, l'eliminazione dei prodotti caseari sembra sia importantissima), allora si agisce molto più alla radice dell’infiammazione, si usano sostanze realmente terapeutiche (perché mancanti) e non sintomatiche. In tal modo facendo prevenzione si ridurrebbero gran parte dei tumori sia mammari che altro.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.15 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3. Parte dott. Claudio Sauro: Attiva un enzima, il pgc-1ALFA che è un cofattore antinfiammatorio; senza Vit D tale enzima viene disattivato causando una forte infiammazione a livello cellulare, in questo caso della mammella, si tratta di un infiammazione cronica quindi senza le caratteristiche dell’infiammazione acuta (rubor, tumor, calor, dolor), ma che va a scollegare quelle proteine di membrana di cui tanto abbiamo parlato e di conseguenza anche il DNA. Io dubito che quella donna, anche con famigliarità, che ha una corretta alimentazione antitumorale, e Vit D alta (oltre a tutti quei fattori che la sostengono possa sviluppare un tumore mammario. Ma allora niente mammografia???? Che è come dire per la Medicina Ufficiale , niente prevenzione. La prevenzione la si fa dando le informazioni corrette fin dalle elementari. Capisco di aver bestemmiato, però sento che sono nel giusto. Ed al posto della mammografia??? Riscopriamo la semeiotica, capitolo che ormai i medici si sono quasi dimenticato. Una corretta ed accurata palpazione della mammella fa scoprire i noduli, se poi viene eseguita periodicamente, poniamo ogni sei mesi, si sente se i noduli si sono ingrossati. Si insegna anche alla donna a palparsi correttamente la mammella ed a segnalare un qualsiasi nodulo che sente ingrossarsi. A questo punto si fa un ecografia, che non ha i raggi X come la mammografia e quindi non c’è accumulo. L’ecografia si può ripetere anche a distanza di tre mesi, se il nodulo si ingrossa si invia subito alla mammografia, ma solo in questo caso, non in tutte le donne. Chiaramente con questo sistema ridurremmo la mammografia di 100 volte e cioè sarebbe solo 1 donna su cento che esegue una mammografia, in una diagnosi che è già stata posta come quasi positiva per tumore, quasi, perché potrebbe essere anche un nodulo che si ingrossa, o una cisti senza alcun carattere di malignità.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.15 18:05| 
 |
Rispondi al commento

ok l intervista ....ma la madama non mi convince ..aveva fatto fuori la guzzanti ....

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 18:05| 
 |
Rispondi al commento

2. parte: Dott Claudio Sauro: Ovviamente o si tratta di malafede o di completa imbecillità, dal momento che la prevenzione comporta che il tumore neppure si sviluppi, e non scoprirlo quando è già manifesto. Ma come fare. Mi stupisco che Veronesi che ha scritto un libro sugli alimenti antitumorali ( copiando da me su Forum Focus, ci mette perfino il dito nello Yogurt per sentire quando è caldo)non tenga in considerazione l’accumulo di radiazioni e quindi di rischio. Infatti il rischio aumenta esponenzialmente con l’aumentare dell’età e questo soprattutto in quelle donne che si sono sottoposte a mammografia annuale. Un altro punto fondamentale che la Medicina Ufficiale sottolinea è che l’aspetto genetico è determinante, e cioè se la mamma ha avuto un tumore al seno, anche la figli tenderà con ogni probabilità a svilupparlo. Da qui la proposta del Prof. Veronesi di sottoporre ad intervento chirurgico di mastectomia tutte le bambine che hanno famigliarità di tumori al seno, una proposta che ritengo mostruosa in base a tutte le considerazioni che abbiamo precedentemente fatto e cioè che anche il fattore genetico è un cofattore e non un fattore determinante. Per fare prevenzione secondo gli oncologi, c’è solo la mammografia, ma non si insegna fin dalle scuole che un corretta alimentazione per prevenire i tumori e soprattutto non si dice che la popolazione sia del nord che del sud viaggia con livelli bassissimi di Vit D che secondo gli ultimi studi qualificati è proprio questa carenza che causa il tumore alla mammella, e non mi riferisco solo agli studi dei ricercatori del Moores Cancer Center dell'Università della California, ma a molti altri studi ormai, a quelli del Proff. Michael Holick e Prof Jeffrey Bland della Boston Uiversyty”, oltre a quelli di Saram Khalasa che si è sentito nel dovere di scrivere un libro sulla vitamina D. Cosa fa la Vit D??

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.15 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Forse sfugge un particolare:
la rai la pagano gli italiani con una tassa obbligatoria sul possesso del televisore.
Non è un normale canale a pagamento e non è di proprietà degli italiani.
I politici ti tassano per fare dei tuoi soldi tutto quello che gli pare come se la televisione fosse di loro proprietà cioè il politico gestisce una cosa altrui (canale pubblico) e si arroga ingiustamente il diritto di farci quello che gli pare.
È certamente un abuso legalizzato.
Si potrebbe considerare persino come un furto poiché tutte le ingerenze politiche vengono fatte a fini di guadagno economico personale (poltrona):
si ruba la qualità dei prodotti pagati dai cittadini a vantaggio proprio o del proprio partito.

La prima cosa da riformare in rai è il denaro!
Tutti a parlare di politici, raccomandati licenziamenti e nessuno si accorge che la rai è una paytv che ti rifila propaganda dalla mattina alla sera?
In Svizzera trasmettono codificato e pure la rai trasmette codificato alcuni canali e programmi via satellite....

La vera ingiustizia non è il politico che caccia un dirigente ma l'obbligo per il cittadino di versare i suoi soldi per mantenere un apparato che è contro di lui, lo disinforma per indurlo in errore e promuove maleducazione nei dibattiti e volgarità (non solo parolacce ma puttane selezionate non certo per studi intrapresi).

Inoltre i mass media sono una leva del potere che influenzano profondamente le scelte politiche dei cittadini; distorcendo l'informazione si riesce poi agevolmente a delinquere o fare leggi pro delinquenti facendole passare per meravigliose riforme (l'informazione distorta rafforza il crimine organizzato).
Praticamente il canone finanzia un criminale che in tal modo possiede armi mediatiche utilizzabili per estorcerti ancora più denaro.

p.s. Chiedere a colui che compie un abuso legalizzato di redimersi mi pare fiato sprecato (e quando non esistono modi pacifici per far valere le proprie ragioni si finisce per usare quelli violenti).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 18:04| 
 |
Rispondi al commento

1. parte: Dott. Claudio Sauro, dalla sua pagina fb: MAMMOGRAFIA SI O NO??
Perché questo titolo? Per il semplice fatto che una frase di Grillo sui vantaggi economici che potrebbe avere il Prof. Veronesi dalla mammografia ha scatenato un putiferio. Io credo che Grillo volesse fare un esempio, non tanto scoraggiare alla mammografia, intendo dire che avrebbe potuto usare una marca di aspirapolveri ed il vantaggio che ne ne avrebbe avuto il venditore. Chiaramente ha usato il paragone sbagliato ed ha causato un pandemonio anche a livello politico. Ma a parte questo esempio di Grillo quale è la verità. Forse pochi sanno che i raggi X hanno la brutta abitudine di accumularsi a distanza anche di un anno o due, cioè i danni che provocano a livello del DNA e delle proteine di membrana restano per anni e forse per decenni: l’organismo non ripara un danno che può sembrare minuscolo, e quando dopo cinque anni la cellula si replica per un rinnovamento (in 5 anni tutto l’organismo si rinnova) ha la brutta abitudine di trasmettere il danno subito alle nuove cellule che derivano dalla replicazione. Pertanto se facciamo una radiografia mammaria ogni anno il danno si accumula. Questo non lo dice il sito che stò per porre, ma per chi va a spulciarsi qualche libro di fisiologia, lo troverà scritto in chiare lettere. Ecco il sito:
http://www.saluteme.it/…/967-prepotenza-dello-screening-mam…
Allora, considerate tutti gli aspetti negativi presenti nel sito relativi alla mammografia e poi tirate le conclusioni, ma non dimenticate neppure quello che ho detto sopra. Allora una donna che comincia a fare una mammografia ogni anno, poniamo che abbia 35 anni, ed arriva poniamo a 75 anni (età media) facendo mammografie, a 75 anni è come se avesse fatto 40 lastre al seno, che sebbene basse di raggi, accumulandosi fanno una radiazione cospicua. Considerano la mammografia (Veronesi e compani) come prevenzione, come se scoprire un tumore che si è già manifestato, anche se piccolo fosse prevenzione.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.15 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Non sono i fatti che fanno i le notizie, ma la dittatura politicante.

CHE VERGOGNA!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 11.05.15 18:01| 
 |
Rispondi al commento

già
lei si sente amica del De Benedetti

io ho chiesto amicizia al el fruttarolo
sai mai?...
"io faccio questo, e lei su che base fa le sue critiche?"

quindi attenti alle critiche nei commenti...

come dire.." io bacio Toto Ri.. "

psichiatria. 1 11.05.15 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si sapeva

edoardo Laporta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 17:57| 
 |
Rispondi al commento


A metà degli anni 70, quando si è preso coscienza delle opportunità che concedeva la Costituzione (tutti i poteri erano nella disponibilità dei partiti e dei loro prescelti -Parlamentari-), una parte della classe politica (guidata da Andreotti), insieme al vertice della grande industria (capeggiati da Gianni Agnelli), strinsero un accordo di potere, finalizzato alla costituzione di un Governo parallelo, in grado di decidere o influenzare le iniziative di competenza del Governo ufficiale.
Le prime mosse adottate da questa malefica alleanza, sono state quelle di :
1)anestetizzare i Generali dell'esercito, aumentando enormemente i loro stipendi, o concedendo enormi finanziamenti (presunte esercitazioni, ma quasi mai realmente effettuate);
2)diventare gli editori dei principali quotidiani nazionali, come avvenne con il controllo diretto del quotidiano "La Repubblica" prima con Carlo Caracciolo (fam. Agnelli) e dopo con De Benedetti, o quello indiretto sul Corriere della Sera, tramite la Holding RCS Media Group, che vedeva tra i principali azionisti la FIAT, Mediobanca, Gemina, Tronchetti Provera, la fam. Ligresti, Carlo Pesenti, ect;
3)poi, agli inizi degli anni novanta, hanno ammorbidito la triplice sindacale, grazie al patto denominato "Concertazione".
Con questo patto, il sindacato accettava sia il blocco per alcuni anni dei salari, che la delocalizzazione all'estero di aziende italiane (per questa marchetta, la triplice ha ottenuto sia l'insabbiamento di quel Referendum, che aveva sancito il non rinnovo automatico della tessera sindacale, sia la nascita dei CAAF e dei Patronati, grazie a quella parte di lavoro, fino ad allora svolto solo dai dipendenti dell'INPS);
4)grazie ad una eccessiva attività legislativa, sono state sfornate Leggi in quantità industriale, ma tutte scritte in maniera criptica, così da essere spesso lasciate alla "libera" interpretazione del giudicante (se oggi la magistratura ha preso il sopravvento su tutti, un motivo ci sarà?).

gianfranco chiarello 11.05.15 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SECONDO ME POSSONO FARCI ALTRO CHE BENE QUESTE APERTURE ALLA STAMPA ITALIANA.
PS: AGGIORNARE IL BLOG INSERENDO UNA CHAT DI DISCUSSIONE, GRAZIE.

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 17:44| 
 |
Rispondi al commento

.....IL CAZZIERE DELLA SERA...ULTIME CAZZATE !!!!...LA REGURGITA....ULTIMI VOMITI !!..II FOGLIO IGIENICO......FERRARA NE USA 1000 OGNI MATTINA !!!!!! IL GIORANALE.... VENGONO LE EMORROIDI !!!!!!

Incasnero 11.05.15 17:35| 
 |
Rispondi al commento

BELL'INTERVISTA ALAL LUCIA ANNUNZIATA,MA LA RAI LA DOBBIAMO PROPIO CAMBIARE,IO FACCIO FATICA A GUARDARLA

alvise fossa 11.05.15 17:30| 
 |
Rispondi al commento

in italia si fanno appalti comunali a trecentomila euro il sistema tangente appalto porta lavori triplicati per rotatorie e piste ciclabili e giardini fatiscenti cui tutti i communi fanno bisness e casa con leggi nazionali per lavori sponzorizzati dalle lobby del cemento il sistema furbesco conosciuto in italia porta i conti in dissesto questi lavori tangentati e trascritti dal sistema lobby lucrare su rotonde piste ciclabili e rifacimenti lampioni marciapiedi giardini sempre ai soliti communi descritti mentre le periferie vengono abbandonate e lasciate morire senza srvizi.....in certi comuni senza voti...scippati....

antony gentile 11.05.15 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Ogni valore di ciò che valutiamo è soggettivo a chi valuta quel valore e quindi non ha valore
Se un imbeccille valuta da imbecille che valore ha la sua parola
La natura non ha il valore che gli attribuiamo ha valore in se
Un fatto che accade "immanente" è un fatto
Senza interpretazione
Ergo il vecchio proverbio della mia bisnonna della bassa vercellese: bisogna credere niente di quel che se dis
ne de quel che se ved
Avete mai udito giornalisti narrare vicende o luoghi di cui eravate direttamente a conoscenza ? Osservando quanto distorta fosse la loro descrizione ?

Rosa Anna 11.05.15 17:27| 
 |
Rispondi al commento

gli italiani un popolo sodomizzato da mala informazione di un sistema corrotto e corruttivo in atto oggi ci propinano ore ed ore di trasmissione concordia che ha me non frega un cazzo mi frega invece di migliaia di lavori comunali da trecento milioni di euro ognuno ma lavori che ne valgono la metà il sistema appalto raddoppiato per tangenti da darsi è in uso ai comuni e tasse maggiori per cittadini gabbati ciulati e raddoppiati da tasse illecite ed appalti gonfiati in italia si ripete ogni giorno...e i magistrati che fanno......indagano per questi sperperi di denaro pubblico....i giornali ne anno parlato ma molti tacciono di politici al potere.....

antony gentile 11.05.15 17:16| 
 |
Rispondi al commento

www.rijksoverheid.nl/onderwerpen/bijstand
Visto che si parla del modello olandese per il reddito di cittadinanza vi consiglio di leggere come funziona nelle linee generali cliccando il link sopra e il traduttore di google.
Poi ogni comune decide come applicarlo quindi ogni comune fa capitolo a parte.
Altra soluzione cercare sul motore di ricerca bijstand.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 11.05.15 17:01| 
 |
Rispondi al commento

____________

quale è il significato dela parola TG

quale è il significato dela parola TGR

quale è il significato dela parola Giornale

quale è il significato dela parola Notizia

la soluzione del l'indipendenza della Rai e tutti gli enti d'informazione è che devono fare cio che dice il loro nome...

cioè riportare le notizie...

gli editori esprimono opinione e per questo loro fine politicizzano la notizia!

tutti i giornali e reti di informazione devono essere liberati dagli Editori o opinionisti e riportare solo la notizia!

john buatti 11.05.15 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Maria Assunta D'Alessio, Andrea Aparo Von Flue nonché l'innominato imbonitore e compagni compreso alcune trasmissioni televisive, fra cui Leonardo che si vanta divulgatore scientifico, ed ho riscontrato parecchi volte soltanto un contenitore di servizio clientelare
L'imbecillità è di chi non vede in che Matrix viviamo.
Dico a questi emeriti giornalettai
Si occupino dei morti nei territori di montagna dove chiudono ospedali all'avanguardia appena costruiti e si faccia una statistica della mancanza di cure tempestive che ne conseguono.
Si faccia due conti sulla prevenzione nella terra dei fuochi della Campania o del degrado ambientale di Taranto
E le debite proporzioni statistiche.
Si informino su pubblicazioni di studi medici Canadesi e Svizzeri
L'imbecille è chi non va a vedere le ricerche del sistematico orientamento delle case farmaceutiche.
Di chi semplicemente si è scordato delle inchieste di Report
Beppe Grillo se ha indicato quel nome vuol dire che conosce qualcosa, prima o poi apparirà su Report
O in qualche anticamera della magistratura
Stanno facendo campagna politica su un soffio di vento.
C'è da scommetterci li ritroveremo, seduti su qualche poltrona

Rosa Anna 11.05.15 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'onesta intellettuale dei giornalisti ve la raccomando
Oggi è proprio il di giusto !

Rosa Anna 11.05.15 16:24| 
 |
Rispondi al commento

L'Annunziata (quella del famoso orientamento ad Annozero) l'unica conduttrice tv ad aver intervistato Casaleggio?

Come mai io ricordo un'intervista di Gianluigi Nuzzi sempre a Casaleggio?

...

https://twitter.com/GianluigiNuzzi/status/357806026692624387/photo/1

silvanetta* . Commentatore certificato 11.05.15 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe sono contenta di tutto quello che state facendo, siamo una quindicina di persone vi seguiamo tutti i giorni anche se non ti scrivo! Siamo fieri dei ragazzi e vi voteremo.
ho 75 anni e non è vero che si vota per Renzi ma votiamo 5stelle...e non ti dimenticare che ho un canile e ho tanti amici degli animali! Saluti Gina

giorgia venezia 11.05.15 16:10| 
 |
Rispondi al commento

che si vinca o che si perda,che si faccia bene oppure male,non accetto critiche (e dovrebbe farlo anche il blog)da chi è pagato (troll) da partiti che hanno rovinato l'italia...ma non avete un po di pudore ?criticare il m5s è come sparare sulla croce rossa..vergognatevi..nessun media ha sottolineato che la nostra manifestazione con 50.000 persone si è svolta pacificamente come una gita o un picnic,neppure un battibecco ..altro che centri sociali ,blackblock e scontri con le forze dell'ordine,questa è l'italia che vogliamo non quella che paga i troll per offendere ,o con l'intento di infastidire tutto e tutti

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 11.05.15 15:57| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
per me la rai va privatizzata, via il canone e si mantenga con il suo lavoro,allora sì che la politica non entrerebbe,non potrebbero perchè un imprenditore pensa al prodotto e al ricavato,altrimenti chiude,i discorsi su una rai che sia senza la politica e poi la politica da soldi,ossia lo stato è perdente,intanto da privata sarebbe competitrice con mediaset,così pure gli altri per concorrenza migliorerebbero il prodotto,poi lascerei un canale pubblico,rai news,per dare notizie ,come una radio,un canale senza partiti,ma a gestione statale,non dedicato al papa come lo è adesso ,il resto si dia al mercato,anche metterla in borsa,mica le antenne che sono strategiche,ma la rai,con questo la politca starebbe fuori altrimenti è inutile

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 15:53| 
 |
Rispondi al commento

PASSAPAROLA:

Dirigenti #RAI, fregatevene dei politici!

di Lucia Annunziata

Bene, mi piace sentire queste interviste ai direttori, sono interessanti, e come dice l'Annunziata, ci mettono la faccia.

Ora sarebbe interessante che queste interviste, abbiano anche dei canali di risposta, di interazione, siamo in Rete, e questo è possibile.

Quando diciamo che siamo tutti "interconnessi" lo è per davvero.

Il Blog dovrebbe diventare una sorta di graticola per il giornalisti, e i giornalisti dovrebbero poter rispondere all'internauta nella culla della dell'interattività, la Rete appunto.

Cara Direttore Annunziata,

il "politically correct" non ci accontenta più, sono decenni che attraverso una pessima informazione la politica si prende gioco dei cittadini, è ora di farla finita, la gente è alla canna del gas!

Ci può raccontare tutta la sua carriera, di sicuro onesta, a norma di legge, ma non mi dica che è giusto così, perchè per mantenersi in carriera, troppi compromessi sono necessari, altrimenti sarebbe già stata messa da parte.

Ciò non toglie che potrebbe raccontarci un sacco di cose interessanti, di quelle che non fanno share, ma informazione.

Le responsabilità del giornalismo italiano le gridiamo da quando è nato questo Blog, perchè nelle motivazioni di questa mancanza di "coraggio" non mette i finanziamenti all'editoria che sono un bel cappio al collo della stessa?

Il suo "amico" dott.ing.cav. De Benedetti, quanto incassa con questa legge?

Direttore Lucia detta Annunziata, lei ha avuto grossi problemi ai tempi di Berlusconi, ma i suoi amici di sinistra non sono meglio, anzi, dal primo te lo aspetti, dai "compagnucci" no!

Rinnovo l'invito al Blog di aprire un canale "interattivo" con i giornalisti, sentiamo cosa hanno da dirci, "confrontiamoci", tanto ci siete sotto mentite spoglie.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Speriamo che questi Passaparola servano a farci spazio nel mondo dell'informazione italiana, speriamo.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 15:38| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione


ot

statisti del nuovo millennio?

""“A chi in queste ore”, ha detto il vicesegretario Lore-nzo Guerini, “esulta per qualche punto percentuale in più di voti, ricordiamo sommessamente che non siamo più nella prima Repubblica: in questo tipo di elezioni conta solo chi arriva primo. Si rassegnino: anche stavolta il Pd ha vinto, loro hanno perso”.""

insomma secondo il " magnifico" lui è lui e gli altri non sono .... vabbè democrazia secondo i re_ ziani:)

solo per inciso, er piddi dal " abbiamo il 40pecciento" si dovrà accontentare per adesso eh...aspettate che si voti il 31, si dovrà accontentare dicevo soltanto di un 18 pecciento a bolzano almeno :) è passato da 15mila voti europei ad un misero 5000 voti comunali. a trento è passato da 24mila voti, il 59% !a 14000 voti, il 29pecciento.

sempre troppo !

pabblo 11.05.15 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL PROBLEMA DELL'ITALIA E' LA CORRUZIONE CHE DILAGA FRA I VERTICI ISTITUZIONALI COME LA MAGISTRATURA, O MEGLIO, CERTA MAGISTRATURA COME CERTI MAGISTRATI, TANTI, DELLA SEZIONE FALLIMENTARE DI ROMA COME DI ALTRE CITTA'. IL PROBLEMA E' CHE DOVE CI SONO VERTICI CORROTTI ANCHE TUTTO IL RESTO E' CORROTTO PERCHE' I DISONESTI PER FARE I LORO AFFARI DEVONO LAVORARE CON ALTRI DISONESTI

LEGGETE L'INCREDIBILE STORIA DEL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI ROMA ALL'ENNESIMO SCANDALO.

http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2015/02/19/news/corruzione-e-mazzette-avevo-ragione-io-1.10898868

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 11.05.15 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In pratica alla fine dell'intervista dice che HP fa politica contraria a quella di repubblica: un teatrino.

Maria L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.05.15 14:47| 
 |
Rispondi al commento

credo che qualcosa si stia muovendo se la sig. Lucia si permette di affermare certe cose ,vuol dire che in tanti cominciano ad essere stanchi di questa celata( e non tanta)semi dittatura politica e d'informazione...spero ancora una volta questo articolo non rimanga solo qui sul blog,se dovesse essere ripreso in qualche talk sarebbe una "bomba" un conto che lo dica un qualsiasi grillino un 'altro che lo dica la n.1 dei giornalisti..incrociamo le dita e facciamo girare su internet questo filmato

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 11.05.15 14:43| 
 |
Rispondi al commento

l'unica cosa che ho capito è che gianroberto casaleggio è il contrario di beppe grillo,il primo è schivo timido e ha una certa paura di parlare,il secondo va in giro parla urla e non ha paura di fare sparate,come hanno fatto questi 2 che erano completamente opposti a creare un movimento? questa è la vera domanda xD.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 11.05.15 14:37| 
 |
Rispondi al commento

I Partiti sono come il prezzemolo...stanno bene da tutte le parti non solo in RAI.
Evidentemente per il "sistema" non per i cittadini che voglio informazione,informazione vera non taroccata da interessi partitici.
Altrimenti si abolisca il canone.
Il cittadino deve partecipare alla scelte della RAI,deve sapere come viene speso il suo denaro(visto che ormai è una tassa).
Ma i partiti sono come la piovra sono dappertutto!
Adesso grazie al PD,con i limiti dell'organizzazioni,stanno entrando anche nei sindacati.
Sono nelle finanziarie
Nelle assicurazioni
Nei giornali da culo
Nelle organizzazioni sociali
Nello sport
Nei servizi sociali
Nella scuola
Nelle poste
Nella sanità
Insomma dove se pò magnà ce stanno!
Oreste ★★★★★ °.°

Ovunque tu ti giri senti puzza di partito.

bannato ribannato, mondo Commentatore certificato 11.05.15 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Confessioni di una giornalista al di sotto di qualche sospetto!

A est il sole nasce prima! (ogni riferimento a persone e personaggi è puramente non-casuale.

Saludos.

Ernesto - ✰✰✰✰✰ (), La Habana Commentatore certificato 11.05.15 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.05.15 14:25| 
 |
Rispondi al commento

ot
reddito minimo?
in belgio...

""Sussidio di attesa (sulla base degli studi):
– coabitanti con famiglia a carico: € 33,54;
– coabitanti senza famiglia a carico: meno di 18 anni € 8,65, più di 18 anni € 13,90;
– persone sole: meno di 18 anni € 9,34, da 18 a 20 anni € 14,67, più di 21anni € 24,07.""

giornaliero

pabblo 11.05.15 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori