Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Province abolite per finta! La Corte dei Conti smaschera il governo

  • 12

New Twitter Gallery



"Da un lato un Governo ingannevole ed inefficiente che ad oggi non è riuscito a sopprimere le Province e dall'atra il monito della Corte dei Conti che ha pubblicato i dati relativi al costo dei dipendenti pubblici dai quali emerge come è nei dirigenti delle province che si concentra la maggior parte della spesa per il personale degli enti territoriali: 97.444 euro in media, contro gli 89.748 euro dei dirigenti delle regioni e gli 85.075 euro di quelli comunali.
A preoccupare, inoltre, la Corte dei Conti è anche "il ritardo che sta incontrando" l'attuazione del riordino delle Province. Secondo i magistrati contabili "l'anticipazione degli effetti finanziari che si concretizzano nei tagli di spesa" disposti dalla Legge di Stabilità, "rispetto all'effettivo trasferimento" delle uscite, come "la spesa per il personale eccedentario", produce un "effetto distorsivo" sul bilancio dello Stato.
La Corte dei Conti, dunque, che sconfessa integralmente gli slogan del Governo.
Ma il paradosso è che il Governo ha tagliato i fondi alle province per un ammontare di circa 12 Miliardi di euro da qui sino al 2019 senza che abbia riordinato o ricollocato il personale dipendente di tale ente. Con la conseguenza che adesso le Province si trovano senza risorse, ma con spese e stipendi che lo Stato dovrà continuare, in ogni caso, a garantire. Una politica scellerata, insomma, quella messa in atto dall'esecutivo."

19 Mag 2015, 17:50 | Scrivi | Commenti (12) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 12


Tags: corte dei conti, Del Rio, province

Commenti

 

Se il governo attuale, non rispetta una sentenza della Corte dei conti, come possono i cittadini rispettare le leggi , se i primi a infrangere le leggi sono loro?

Alessandro Papa 20.05.15 17:44| 
 |
Rispondi al commento

attenzione alla corte dei conti potrebbe essere uno strumento politico contro chi vuole cambiare il paese

vince sta 20.05.15 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Ci fosse mai una volta che sti governicchi auto-elettisi pubblichino una legge che faccia veramente quello per cui è stata concepita. Non riescono proprio a fare qualcosa di utile per la società, è un concetto che non gli appartiene più, raccontano balle per principio, ormai è più forte di loro. Se li conosci li eviti...

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.05.15 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei soltanto dire che mentre il debito pubblico continua a battere primati, questa gente, che pare vivere in una realtà virtuale, inventa sistemi ed espedienti per sperperare accaparrandosi i soldi che ci fregano dalle tasche. In particolare mi riferisco all'ultima geniale trovata di far scegliere agli utenti stessi come e a quale partito politico regalare il 2 per mille delle imposte pagate.Noto con piacere che nella scelta non è compreso il Mov. 5 Stelle.

Mario Mininno 20.05.15 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Veramente VERGOGNOSO quanto il nostro governo SI PERMETTE di fare a noi pensionati!
Se incostituzionalmente si trattengono i nostri soldi, perche' NON COMPENSARE CON QUANTO CIASCUNO DI NOI DEVEO DOVRA' ALLO STATO? CREDO CHE POTREMMO TUTTI FARE COSI!!!!!MA COME REAGIREBBE LO STATO? NON SI POTREBBE PROPORRE ALMENO QUESTO????
PENSIONATI......REAGIAMO!!!!!!!

Daniela Oberdank 19.05.15 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Nelle aziende private chi amministra risponde personalmente con tutti i suoi beni cosi dovrebbe essere anche per chi amministra i beni pubblici di un paese.
PIGNORAMENTO IMMEDIATO DELLA LORO CASA E DEI LORO VITALLIZZI

TUTTI A CASA PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA !!!!!!!!

Narciso Emanuele Pianta 19.05.15 19:49| 
 |
Rispondi al commento

CHE BRANCO DI INCAPACI CHE SONO QUELLI DEL PD

alvise fossa 19.05.15 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma non era la trovata eccezionale di renzi? Che risolveva il problema o ci ha preso in giro ?

silvana rocca, genova Commentatore certificato 19.05.15 18:47| 
 |
Rispondi al commento

..sono allo sbando!

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 19.05.15 18:19| 
 |
Rispondi al commento

perdonatemi, non ho più forze!

Salvatore Messina 19.05.15 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Io mi chiedo: "Ma la Corte dei Conti conta qualcosa??"...ogni volta che danno una sentenza non la prende in considerazione nessuno...il Governo è incostituzionale ma è ancora lì...le pensioni vanno restituite tutte senza limiti ed invece loro hanno deciso che rimborseranno solo chi percepisce entro i € 3.000,00...a me sembra che so altre persone a cui paghiamo fior di stipendi per cosa ancora non l'ho capito!!! BOH!!!

ValeP. 19.05.15 18:13| 
 |
Rispondi al commento

sono 20 anni che al Governo di questa nazione si sono alternati Gianni&Pinotto, oggi tanto per cambiare commedia dell'avanspettacolo hanno scritturato Mister Bean.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 19.05.15 18:03| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori