Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Sapore di sale, sapore di petrolio

  • 11

New Twitter Gallery

basilicata_petrolio.jpg

"Marcello Pittella, presidente Pd della Basilicata, in un'intervista a La7 replicava alle affermazioni della giornalista che gli mostrava i preoccupanti dati di inquinamento relativi all’invaso del Pertusillo, definendo il tutto, senza mezzi termini, "una grandissima cazzata". A smentirlo arriva un articolo di Basilicata24.it a firma di Andrea Spartaco dal titolo "Fanghi neri sulla spiaggia consigliata dai pediatri".
Le foto e il video a corredo sono davvero impressionanti: sembra di rivivere uno scenario da disastro petrolifero. In una delle più belle spiagge del versante ionico lucano, quella di San Basilio, la sabbia caratteristica del litorale è di colore nero, smuovendo la sabbia emerge del fango nero al profumo di idrocarburi. La situazione sembra non essere dovuta ad un inquinamento occasionale e transitorio: le stesse immagini ci dimostrano che, risalendo il fiume, i medesimi fanghi neri sembrano essere diventati parte integrante del letto del fiume Cavone. Sta accadendo qualcosa di molto grave per l’ambiente e la salute dei lucani: e questa volta Pittella ha il dovere di pronunciarsi ufficialmente su questo ennesimo scempio. E lo deve fare cominciando a rispondere alla nostra interrogazione. Fino a questo momento, la Giunta Pittella ha fatto di tutto per nascondere la polvere sotto il tappeto. Emergono prepotenti i segni dello stupro a cui è sottoposta costantemente il nostro territorio. Ricordiamo la moria di pesci del Pertusillo, l’acqua inquinata a Corleto Perticara, le acque radioattive lavorate a TecnoParco.
Presidente Pittella, per una volta, dia seguito alle tante altisonanti parole con dei fatti: tiri fuori gli attributi, fermi tutto questo scempio ambientale. Altrimenti, nella migliore delle ipotesi, Lei sarà ricordato come uno dei tanti politici inconcludenti che la nostra regione ha, purtroppo, espresso nell’ ultimo mezzo secolo". I portavoce M5S in Basilicata

VIDEO: Il disastro nella spiaggia della Basilicata

5 Mag 2015, 11:15 | Scrivi | Commenti (11) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 11


Tags: Basilicata, disastro ambientale, disastro petrolifero, M5S, mare, MoVimento 5 Stelle, petrolio, Pittella, spiaggia

Commenti

 

AVANTI CSOI' 5 STELLE SICILIA

alvise fossa 07.05.15 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Forza Basilicata, protestate e difendete il futuro dei vostri figli

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 07.05.15 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo si pensa al benessere immediato e non ai danni di un non lontano futuro e chi lavora, temendo di perdere il posto di lavoro (chi li mantiene poi i figli?), tira avanti; chi invece sarebbe libero di protestare fa prima ad andarsene da questo Paese. Non tutti sono eroi, bruttissimo disegno ma molto realistico e su questa semplice constatazione marciano i nostri cari politici da tempo immemore creando un' infallibile trappola.
Se la gente avesse un'alternativa inizierebbe davvero a protestare. Ecco perché bisogna lavorare seriamente per costruirla.

a 07.05.15 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma uscite da casa, fate casino. spiegate a tutti i compaesani (quelli non collusi) cosa stá succedendo. I RAGAZZI in parlamento ci stanno facendo vedere come si fá ma non possono essere dappertutto. Certo molti di noi può darsi che non siano grandi oratori o carismatici ma non serve! Se dobbiamo salvare la nostra terra dagli abusi saremo le persone giuste al momento giusto. Intanto andate alla testata giornalistica e chiedere più evidenza, fate foto, tappezzate ogni luogo, impestate internet vi prego prima che sia troppo tardi...giorni fa hanno intervistato dirigente Eni che assicurava: Metodo sicuro, nessun rischio...

Gabriella c. roma 06.05.15 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Continua la musica che ripete sempre le solite storie calma popolino,l'unica cosa certa è:dove interessa a loro per mantenere il potere con tutti i privilegi,la maggioranza ce l'hanno compatta e sicura,però quando devono dimezzare le pensione/stipendi doro_parlamentari/senatori_abbassare le tasse_sopprimere i 10.000 Enti inutili_Province/Regioni Autonome_Accise sempre aggiunte per fare cassa e mai tolte_i privilegi_il loro sistema sanitario da 5 Stelle a spese del popolo_Ecc.,ecco che recitano i teatrini dei finti bisticci e il tutto Benedetto dal Vaticano.Quale ripresa del lavoro,quando è tutto controllato dal sistema politico tramite i loro manager/direttori nominati per spartizione politica e intoccabili,soprattutto quando i politicanti hanno dato carta bianca al Made Italy prodotto in Cina o nelle Nazione dove la manodopera costa meno di un Kg. di patate senza diritti e regole da rispettare?Sono 25 anni anni che i politici recitano i soliti teatrini dei finti bisticci per spartirsi il bottino dello Nazione e gli scranni del potere per questo sarebbe stato meglio una vera guerra che non questi 25 anni di teatrini,almeno chi sarebbe sopravvissuto avrebbe avuto una speranza per il domani e non come adesso che oltre il 60 % della popolazione è allo stremo e chi non è legato al sistema crepa nella disperazione.Unica certezza è,la DC con i comunisti venduti e grande ammucchiata hanno potuto cedere lo scettro del potere ai loro nipoti,i quali si lavano la coscienza facendosi vedere che vanno a Messa e fanno leva sulla accoglienza degli immigrati,dopo aver invaso militarmente Nazioni ricche di materie prime,seminando distruzione-morte-sofferenza-guerra civile e attentati quotidiani.L'ESPO è la ciliegina sulla torta della Globalizzazione che mostra ai popoli del mondo la potenza del vero Dio gestito dai padroni del mondo "America,Inghilterra,Israele,Vaticano".

Agostino Nigretti 05.05.15 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma cacciateli a calci nel seder e sequestrategli i beni da utilizzare per la bonifica del territorio !

Alessandro L. 05.05.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Qua in Basilicata stiamo combattendo una vera guerra,il colosso Eni ha comprato la dignità di molte persone,che hanno la responsabilità di tutto questo.la magistratura che cosa stà facendo? Niente!!

Valerio Caputo 05.05.15 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Perché li definite inconcludenti?
Sono veri e propri criminali e vanno subito denunciati per disastro ambientale!

Antonio Lo Bianco, Reggio Calabria Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.05.15 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile, ovviamente i cittadini lucani nonostante tutto continuano a credere in questi politici venduti e che snaturizzano ogni bene e memoria di un popolo anticamente guerriero, oggi , tutti zitti e con la testa piegata, mi vergogno di vivere in questa amara terra.....

Arjana Bechere 05.05.15 12:16| 
 |
Rispondi al commento

ma alle multinazionali del business non frega nulla del lago della spiaggia del mare dell'agricoltura dei cittadini che in parte assumono nelle loro industrie depauperatrici della vita su questa Terra.

Arriverà un giorno in cui quelli che avranno accumulato ricchezze materiali infinite dovranno mangiarsi le banconote, monete, oro e pietre preziose!

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 05.05.15 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Pittella a casa !!!

Moneta al Popolo !!!

Fuori le banche dallo Stato !!!

Valerio Milani 05.05.15 11:43| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori