Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Grecia: referendum per la libertà

  • 335

New Twitter Gallery

grecia_Exit.jpg


“La democrazia merita una spinta nelle questioni relative all'euro. Noi l'abbiamo appena fatto. Lasciate che sia il popolo a decidere (è molto divertente quanto appaia radicale questo concetto)”, il ministro delle finanze del governo greco Yanis Varoufakis attraverso Twitter.

“In questo momento pesa sulle nostre spalle, attraverso le lotte ed i sacrifici, la responsabilità storica del popolo greco per il consolidamento della democrazia e della sovranità nazionale. La nostra responsabilità per il futuro del nostro paese”, in un discorso alla nazione il primo ministro del governo greco Alexis Tsipras.

"Dopo cinque mesi di estenuanti trattative con quel mostro moderno chiamato Troika (Commissione europea, BCE e FMI), il governo ellenico ha preso una decisione storica. Il 5 luglio, con un legittimo voto, sarà la popolazione greca a tornare a poter scrivere il suo destino. Una rivoluzione per il continente europeo. Syriza non ha voluto tradire il suo mandato elettorale. Come ha correttamente scritto fin dall'inizio l'economista francese Jacques Sapir, del resto, non c'è mai stata alternativa per Tsipras tra l'austerità senza fine imposta da un nuovo Memorandum o il ritorno alla propria sovranità fiscale e monetaria. Terze vie non sono mai esistite per il futuro della Grecia, perché euro ed austerità sono due facce della stessa medaglia. “Al ricatto dell’ultimatum che ci chiede di accettare una severa e degradante austerità senza fine e senza prospettive di ripresa economica, vi chiedo di rispondere in maniera sovrana e orgogliosa, come la nostra storia ci chiede”, ha dichiarato ieri Alexis Tsipras nel suo discorso alla nazione dando una chiara e legittima indicazione di voto. Il NO all'imposizione dei creditori è l'unica via di emancipazione dalle catene dell'euro e dell'austerità. Non ha altra scelta il popolo greco. Dopo tre anni di “salvataggio” da parte della Troika in Grecia non esiste più una sanità. Sta sparendo la classe media. La disoccupazione è al 25% e i salari sono perlopiù quelli a cui aspira il governo italiano con il suo JobsAct. Dai 300 ai 450 euro! L'aspettativa di vita è scesa di tre anni e sono aumentati i suicidi per ragioni economiche del 35% negli ultimi due anni. Il governo di Syriza ha tenuto un comportamento fermo e dignitoso, aprendo nuove vie diplomatiche, ad esempio con i paesi Brics, e non cedendo ai soliti ricatti ai quali cede quotidianamente il nostro premier non eletto da nessuno. Certo Tsipras avrebbe avuto bisogno di una sponda da parte dei governi dell'Europa del sud, ma Renzi, Rajoy, Hollande e Pedro Passos Coelho hanno semplicemente seguito gli interessi di chi li ha messi al potere e non quelli delle loro popolazioni.
Oggi partiti politici italiani, da destra a sinistra, responsabili del tradimento, della sudditanza nei confronti dell'UE fanno la corsa per dire: “siamo tutti greci”. Ridicoli e ipocriti! Questi partiti, con anni di governo, voti chiari e responsabilità precise hanno contribuito al dramma umanitario in corso ad Atene. Ancor più ridicoli sono coloro che hanno sempre sostenuto che lo strumento referendario non fosse uno strumento utile ma che ora esaltano la scelta di Alexis Tsipras. Nell'Europa del sud qualcosa di epocale sta accadendo ed è questa la speranza più grande. Come Syriza, che proprio per questa ragione ha potuto tenere diritta la schiena nelle negoziazioni con la Troika, esistono una serie di movimenti e partiti non delegittimati da anni di potere e di compromessi con le lobby corporativo-finanziarie. A novembre il popolo spagnolo potrebbe tornare padrone del proprio destino e questo accadrà molto presto anche in Italia con il premier che fa la conta dei deputati rimasti. Molto presto l'Europa del Sud spezzerà definitivamente le catene dell'euro e dell'austerità, iniziando un nuovo percorso di alleanza sulla base della solidarietà e non dell'austerità; sulla base dei diritti delle persone e non delle merci; sulla base della redistribuzione e non del profitto di banche e multinazionali. Libertà, sovranità, democrazia e dignità non sono negoziabili per un popolo. Mai".
M5s Commissione affari estero Camera e Senato

-------------------------------------
E' online il nuovo libro del Blog "A volte rimangono: Ritratto dei padroni d'Italia" sui profili di noti personaggi del panorama politico ed economico del nostro Paese. Potete vederlo qui:

avolte_bg_calce.jpg

28 Giu 2015, 12:51 | Scrivi | Commenti (335) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 335


Tags: euro, europa, fuori dall'euro, grecia, grexit, referendum, syriza, troika, tsipras

Commenti

 

CARO GRILLO ( IV PARTE ) ---

EVITIAMO DI FERMARCI AL -I RISULTATO POSITIVO , CON LA CONSOLAZIONE CHE IL GIUSTO POI VIENE DA SE , PERCHE' NON E' VERO .

SENZA FARE NIENTE , COME E' LA REGOLA DEL BLA' BLA', SI RITORNA AGLI INTRIGHI DI CHI E' PAGATO PER CONGIURARE CONTRO LO STATO E IL CITTADINO , CHE SONO I PRETI CATTOLICI PEDERASTI CHE STANNO RICOSTRUENDO IL REGNO ANIMALE CHE FU IL REGNO LORO NELLA ATTUALE EUROPA , CON INFILTRAZIONI DI LUNGO PERIODO CHE HANNO USATO I VARI PEPPONE ( NON IL -PRODE ROMANOV CHE SENTENZIA DAL MESSAGGERO DOMENICALE CON FINTE SPIEGAZIONI E REALI SPIAZZAMENTI DI INTERPRETAZIONE ) CHE HANNO RIEMPITO LE FALSE " ISTITUZIONI EUROPEE " E VERI ORGANI DELLA CHIESA CATTOLICA SOTTO-MESSI , E ORA ALL'OPERA COME SICARI DI SOCIETA' E DI STATI IN TUTTO SIMILI AL TERRORISMO ORA, CHE IL BUON VARUFAKIS USCENDO DAL VANU-FAKIS HA INDICATO ,ANCHE SU MIA SPINTA NO-VAN.

TERRORISMO E CALPESTAMENTO DI STATI SONO CONTEMPORANEI E FATTI DALLO STESSO CIRCO DI NERONE VATICANO , IL CUI PRIMO TRUCCO E' FINGERSI PECORA E FARSI FINANZIARE.

POI CON LA CALMA DI CHI CI MANGIA ORGANIZZARE LA PROGRESSIONE CHE VA FINO AL REGNO DEI SACERDOTI DELLA ETA' DELLA PIETRA CHE HA TENUTO IL MONDO NELLA ETA' DELLA PIETRA E CE LO STA RIPORTANDO , CON GLI STESSI TRUCCHI DI ALLORA , CHE SI CHIAMANO SOLIDARIETA' -CON CHI DISTRUGGE GLI STATI E IL BENESSERE DEI CITTADINI , PERCHE' COSI' PER DARE SOLLIEVO AL DANNO DA LORO FATTO CHIEDERANNO TUTTO IL REDDITO ,DA LORO PRESO PER FALSA SOLIDARIETA'.

AUMENTERA' LA FAME PER AUMENTARE LE TASSE E VIA VIA TOGLIERE TUTTO IL REDDITO AI CITTADINI PER FARLI DIPENDERE SOLO DAL REDDITO DI ASSISTENZA DEI PRETI PEDERASTI STESSI -- COSI' LA PEDERASTIA E' REGOLA E NON A CASO VENGONO FOTTUTI ANCHE QUELLI CHE FINGONO DI NON CAPIRE E LA NATURA GLIELO FA CAPIRE ? O MORIRE ?

AD ATENE IL PROGRAMMA E' LA SOSPENSIONE DEL DEBITO PER -5 ANNI E -0( ZERO ) INTERESSI , MA ANCHE -0 - ZERO SUSSID

PROF MARCELLO PILI 05.07.15 22:03| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO ( III PARTE )---


UN BELLISSIMO FILM DI ANTONIONI ( QUANDO C'ERANO REGISTI DI CINEMA E CON CERVELLO ) --BLOW UP--
PARTIVA CON DEI RAGAZZI CHE SI FACEVANO FOTOGRAFIE SENZA AUDIO ,E SVILUPPANDO QUELLE FOTO
SI VEDEVA UNA UCCISIONE ( LA LIBERTA? ) E PIANO PIANO RITORNAVA L'AUDIO ( IL SENSO ) E RITORNAVA LA VITA ( CON LA PALLINA DEL TENNIS ) NEL CORSO NORMALE DELLA VERITA'.

GIA' OGGI C'E' CHI SI RIPROPONE DI PRENDERSI IL M5S DICENDO CHE SCEGLIE IL POPOLO ? NON POTENDO STARE NEL PARTITO COMUNISTA RIPRESO DAL CHIERICHETTO DELEGATO COME SUO.

RECENTEMENTE CASTRO RISPONDE AL CHIERICHETTO CHE LO COMANDA , DATO CHE L'AMERICA ORA E' SERVA E L'ESERCITO USATO CON INGIURIA PER SOSTENERE IL TERRORISNO IN NORD AFRICA DESTABILIZZANDO , MA I DEBOLI FANNO IL LAVORO SPORCO .

LA GRAN BRETAGNA PAGA CON LA SUA TORRE GEMELLA IL RIFIUTO DELLA CORRUZIONE , MENTRE L'AMERICA CHE NON DEVE RAGIONARE HA LO SVILUPPO ECONOMICO .

GLI STUPIDI CHE DICONO LA MERKEL NON SERVA MA IV REICH FANNO UN BEL LAVORO DI DISINFORMAZIONE COI LACCHE' DI GIORNALI E UNIVERSITA' A FAVORE DEI CHIERICHETTI DEL CIRCO DI NERONE CHE INVOCANO I MIGRANTI ILLEGALI E ARRIVATO IL TERRORISMO PARTONO ?

TUTTO IL MONDO E' COMANDATO DAI CHIERICHETTI DEL CIRCO DI NERONE VATIC-ANO E I CANI VATI-CANI E - AMERI-CANI-SERVI NON HANNO PROBLEMI A ORGANIZZARE IL TAVOLO SACRIFICALE PER LA GRECIA ORTODOSSA E LASCIARLO ALLA DELEGATA DEL LUTERO COMUNISMO , IN REALTA' CATTOLICO LUTERANA SOTTOMESSA DA II GUERRA MONDIALE CHE ORA GIOCA A FARE IL IV REICH ,

COME GLI EBREI SI SONO GUADAGNATI UN POSTO NEL SACCHEGGIO FINANZIARIO IN CORSO ( BANCHE E FALSE RATING ) IGNORANDO CHE LO STATO DI ISRAELE E' MASSACRATO DAI CHIERICHETTI DEL CIRCO DI NERONE CON ANNESSI ISLAMISTI E CHE HITLA HA MASSACRATO EBREI PER FARLI ENTRARE CON LE LORO BANCHE IN GUERRA IN REALTA' CREDENDO DI IMPEDIRLO , DATO CHE HITLA ERA MOSSO DAI CHIERICHETTI COME OGGI .

LA GRECIA SI LIBERI -- E NOI APPRESS

PROF MARCELLO PILI 04.07.15 23:34| 
 |
Rispondi al commento

l'europa è soltanto germania e banche spero che il popolo greco dia una lezione ed esca a testa alta da una situazione disastrosa che grazie all'innomimabile zerbino di casa nostra toccherà anche a noi

chiari a. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.07.15 21:25| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO ( II PARTE )----------


"LA DISINFORMAZIONE E' DI MASSA E SCIENTIFICAMENTE ORGANIZZATA"---

MA NON REGGE LA VERITA'-!!!

FELTRI DICE:
" SIAMO TUTTI IMPRESSIONATI , SPAVENTATISSIMI "

E NON E' VERO NIENTE !!! - NON SIAMO NE' IMPRESSIONATI , NE' SPAVENTATISSIMI ------PARLI PER SE' STESSO - COSI' SI PARLA PER PREDISPORRE LA GENTE A SUBIRE NON PER INFORMARE E COME FARE .

IL SUO GIORNALE STA RAGGIUNGENDO LE COPIE DELLA UNIONE SARDA CHE A VOLTE E' MIGLIORE PER TRADIZIONE E NON RICORRE AL TRUCCO DI -3 COPIE IN EDICOLA PER RISPARMIARE --LE COPIE ?

GIA' ALTRI GIORNALI SEMBRAVANO RICEVERE CONTRIBUTI " PER NON USCIRE "---

PRIMA DELL'ESITO DELLA VOTAZIONE IN GRECIA DOBBIAMO DIRE CHE VARUFAKIS ( VARIUS FACERE) DEVE SCEGLIERE SE FARE VARIO O VANUFAKIS( FARE VANO ) COME SI VEDE AD OGNI PASSO INCONCLUDENTE --

RITORNARE A LAMENTARE LA RESTITUZIONE DEL DEBITO PER AVERE L'ABBUONO ??? --E POI RICOMINCIARE !!!?

E' LA LINEA DELLA ITALIA !!! CORRENTE .

MA SE NON CI VUOLE NIENTE A FERMARE IL DEBITO CON -1 DECRETO DI -2 RIGHE DEL GOVERNO TSIPRAS ( CHE SEMPRE DI ZSIPRAS SI TRATTA - CIOE' ZEPPOLE O FRITTELLE ), MAGARI AZZERANDO ANCHE GLI INTERESSI , IL CUI UNICO PROBLEMA NON SONO I BIGLIETTI CHE MANCANO PERCHE' HANNO UNA BANCA CENTRALE E I BIGLIETTI CI SONO E I DEPOSITI PURE , QUINDI CHE PROBLEMA C'E'??? NESSUNO !!!

MA NON FANNO NULLA DI NULLA ?

VOGLIONO LA REGALIA DELL'ABBUONO DEL DEBITO CHE RIPORTA IN SCHIAVITU'!!!

LA SCIMMIA CHE ERA SALITA SULL'ALBERO PERCHE' PENSAVA DI NON FARCELA ,

AVEVA GIA' DECISO DI SCENDERE E STENDERE LEONI ( O PECORE TRA-VESTITE DA CARTONI GIALLI ) E FINTI SERPENTI DALLA BOCCA ACIDA DIFFUSI NELLE UNIVERSITA' E NEI GIORNALI E NELLE PARROCCHIE CATTOLICHE PEDERASTICHE DI MAFIA CHE ANDREBBERO CHIUSE COME IN TUNISIA .

E BASTA PENSARE A QUELLA FATTA CON LA MORTE E STERMINIO DI TUTTI GLI INCAS DA CORTES ( OGGI ISIS )E IL TRASPORTO DI TUTTO L'ORO COI GALEONI PER FARE LA CATTEDR

PROF MARCELLO PILI 03.07.15 18:21| 
 |
Rispondi al commento

L'immagine del partenone è la degna descrizione della grecia oggi.

Non è a pezzi per colpa di una guerra tradizionale con le bombe ma rappresenta gli strascichi di una popolazione provata economicamente come se fosse in pieno razionamento da guerra.

L'unica cosa che la troika non ha ancora introdotto in grecia è la tessera annonaria... come hanno fatto a dimenticarsene?

Spero per i greci che votino no al referendum, facciano default ed escano dall'euro. A loro converrebbe...

Ormai non hanno quasi più nulla da perdere, l'economia è a pezzi, sono coperti di debiti e se dicono si gli avvoltoi finiranno di mangiarli vivi.

Se dicono no è vero che precipitano ancora un po più giù, avranno una svalutazione paurosa e un inflazione alle stelle ma poi sarà tutto in risalita.

La grecia non vive di industrie ma di turismo. Con la svalutazione della dracma e la crisi di egitto e tunisia e le turbolenze in turchia diventerebbe la nuova meta del turismo di massa low cost a corto raggio.

Le merci estere saranno per loro intoccabili... buon motivo per vivere dei loro prodotti e rilanciare il commercio interno! Vuoi mettere lo yogurt fage con quello tedesco?

Cari fratelli greci a voi conviene uscire dall'euro e dovete cogliere l'attimo! Date il benservito a chi vi ha mangiati vivi. Cancellatevi il debito da soli.

È vero che solo all'Italia dovete 40 miliardi di euro. Ma a vedere 300.000 famiglie greche che vivono senza luce, la mortalità infantile cresciuta del 43%, 8 condomini su 10 ad Atene che non hanno potuto accendere il riscaldamento lo scorso inverno...

Bhe da Italiano sono disposto a che il mio paese perda 40 miliardi di euro se la grecia si ribellera' e non ripaghera' più nessuno... e i 300 miliardi di debito pubblico usateli per rilanciare la vostra economia e dare pane ai disgraziati anziché per ingrassare gli speculatori.

Noi Italiani per ora l'euro dobbiamo tenerlo e tirare a campare... salvo che la troika venga a bussare.... allora vi seguiremo a ruota...

Miro Alto 02.07.15 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ... Se a mé, che non sono svizzero ... ponessero una domanda/referendum sul fatto di poter avere finanziamenti dall'Europa ... in modo da avere l'aperitivo in P.zza Limonda, il cornetto caldo alle sei del mattino a Bogliasco, un "panera" a Boccadasse ... un pescetto al forno e un vinello fresco a spese UE ... sarei tentato di dire mi va bene e, forse... democraticamente ... in tanti ed i soli a godere dell'agio ... direbbero mi va bene così ... Qui si sta' mistificando il concetto della Democrazia, dall'ambito della Polis, insieme chiuso ... con un referendum, democratico, dove chi pagherebbe ... sono gli europei ... gli altri ... Nella Polis si teorizza ... nell'Europa si contribuirebbe alle pensioni agevolate greche, alle no tasse per gli armatori greci ... alla demagogia ... Se hanno fatto promesse non realizzabile ed in più irridono i creditori ... si facciano grossi con se stessi e la loro Polis ma ... non pretendano, dagli altri, di produrre per finanziare loro che non onorano i debiti e continuano a chiedere ulteriori finanziamenti ...

Paul B. 02.07.15 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che finalmente gli Eletti del M5S, la smetteranno di vantarsi di essere diventati i più fervidi custodi della Costituzione italiana.


GRECIA=DEMOCRAZIA

Cosimo Di Filippo 01.07.15 11:27| 
 |
Rispondi al commento

LA GRECIA CI INSEGNA E FINALMENTE DA LA PAROLA AL SUO POPOLO MEGLIO TARDI CHE MAI.
SPERIAMO CHE LA GRECIA DECIDA DI USCIRE DA QUESTO CESSO DI EUROPA E DI EURO VOLUTO DA BANCHE E LOBBY MASSONICHE INTERNAZIONALI.
LA SOVRANITA' NON SPETTA ALLE BANCHE SPETTA AL POPOLO E IL GOVERNO GRECO DIMOSTRA RISPETTO PER IL SUO POPOLO DOPO ESSERE STATO TRATTATO COME DEI PEZZENTI DAI BUROCRATI E DAI BANCHIERI DI BRUXELLES.
PRESTO SPERIAMO CHE ANCHE IN ITALIA CI SIA LO STESSO BARLUME DI INTELLIGENZA E PER UNA VOLTA SI FACCIA LA SCELTA GIUSTA USCIRE IMMEDIATAMENTE DA QUESTO CIRCOLO PERVERSO CHE DISTRUGGE E AFFAMA I POPOLI COME AI TEMPI DELLE GUERRE MONDIALI.
SE QUESTA E' L'EUROPA DICIAMOGLI CHIARO E FORTE CHE CI STIANO PURE LORO A NOI INTERESSA LA NOSTRA SOVRANITA' NAZIONALE INTERESSSA CHE LA GENTE ABBIA UN LAVORO E MANTENGA LA SUA FAMIGLIA E NON ACCATTONARE COME DEI BARBONI LE SOVVENZIONI CHE ARRIVANO DA BRUXELLES CHE NON ARRIVANO AI CITTADINI MA ALLE CRICCHE E ALLE MAFIE CHE CI SONO DIETRO I NOSTRI PUPAZZI AL GOVERNO.
PULIZIA E GENTE ONESTA NELLE ISTITUZIONI ALTRO CHE LOBBY E MAFIE DI OGNI TIPO.

ANTONIO 01.07.15 00:49| 
 |
Rispondi al commento

La BCE piuttosto che fargli fare il referendum gli annullerà il debito.
Se il popolo greco decidesse di uscire dall'euro sarebbe come un'epidemia, si sveglierebbero anche gli altri e i banchieri se lo prenderebbero nel cuculo.

arsit a. Commentatore certificato 30.06.15 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bene,in una democrazia parlamentare facciamo decidere ai cittadini mediante referendum tutto (leggi, scelte economiche, riforma del lavoro e della scuola, infrastrutture ecc...).
E poi qualcuno mi spiega perché l'appoggio a Zsipras viene dato, oltre al M5S, anche da Salvini, FI, Alba Dorata , Meloni e Casapound.
Cosa abbiamo in comune con questi soggetti politici

carlo piriroli 30.06.15 18:46| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO -----------


LA DEMOCRAZIA E' PAROLA SUADENTE MA PIENA DI FRODI NEL NUMERO E NELLE IDEE CHE FACILMENTE PRENDONO PIEDE SE SONO SEMPLICI .

IL BENE E' IL PRINCIPALE PRINCIPIO DI NASCONDIMENTO DEI preti pederasti FINO A FARE DIFENDERE LA PEDERASTIA DAI PEDERASTIZZATI CHE CONTANO DI PARTECIPARE ALLE TRUFFE RELATIVE SUL BILANCIO COLLETTIVO .

ALCUNI PAESI HANNO VOLUTO DARE L'IDEA DI INDIPENDENZA FRUENDO DELL'ORDINE DI TAVOLO SACRIFICALE -CONTRO L'ITALIA DEI MIGRANTI ILLEGALI IN REALTA' ESECUTORI ORA CONTRO L'ITALIA , MA IL TAVOLO SACRIFICALE E' DIRETTO DAI preti pederasti E IL MESSAGGIO DOPO L'ATTENTATO FA CAMBIARE VERSIONE ALLA FRANCIA DOPO AVIGNONE CHE DICE " SI DEVE ABITUARE AL TERRORISMO " FINE DELLA SCENEGGIATA.

COSI' NEL NORD GLI SPIRITOSI CONTRO LA GRECIA ( E L'ITALIA ) STANNO IN CAMPANA PER QUESTA PROVA DI DEMOCRAZIA -- CHE NON SIA RIVVOLTA CONTRO DI LORO .

PER CUI FACILE PARTECIPARE AL TAVOLO SACRIFICALE DI-9 SU-1 A CUI PARTECIPANO ALLEGRAMENTE , CON DIVISIONE DELLE SPOGLIE COME GIA' SI VEDE IN -1 GIORNO DI MATTANZA SI FA FUORI -40 MLD DEI CITTADINI IN ITALIA E -300 MLD IN EUROPA --CHE GIA' SAREBBE L'INTERO DEBITO ELLENICO -- MA LA MATTANZA E' SOLO INCOMINCIATA , PERCHE' NESSUNO DICE CHE LE BORSE ERANO AL MASSIMO DEL CARICO ( INDICE 24.000-FTSE) E QUINDI E' IL MOMENTO DEI LADRONI --

SIAMO GESTITI DA LADRI E MISERABILI CON MAFIA NEI TRIBUNALI , NEI COMUNI , GESTITI DAI santi pederasti , E NELLA DISINFORMAZIONE E NELLA UNIVERSITA' -DOVE ECONOMISTI SONO UCCISI ( EZIO TARANTELLI E BIAGI ) E ALTRI SONO AGGREDITI E IL RESPONSABILE CONDANNATO DEFINITIVAMENTE AL CARCERE FATTO DIRETTORE DI DI-PARTI-MENTO ( DI PARTITO ?) DAL COMITATO CENTRALE .

LA MERDA DI FASCISMO DEI santi pederasti E' LA FINE DELLA UMANITA' COSTRUITA DA BABILONIA LA CUI SCHIAVITU' FU FATTA A FAVORE DEI preti pederasti CHE CONSEGNARONO SCHIAVI GLI EBREI A NABUCCODONOSOR A CONDIZIONE CHE FOSSERO GESTITI DAI preti -DICENDO CHE NON DOVEVANO DIFENDER

PROF MARCELLO PILI 30.06.15 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Trovo che questo referendum sia uno "scaricabarile" di Tsipras e del suo staff di irresponsabili...hanno impostato una campagna elettorala tutta volta alla "disobbedienza" verso l'Europa, sputando nel piatto dove hanno mangiato per 13 anni facendosi andare bene le cose fino a quando gli altri paese membri pagavano per loro; credo che la politica debba essere fatta da persone competenti e responsabili, e che questa scelta non possa essere delegata al popolo.
Ad ogni modo, l'orizzonte migliore in caso di uscita (o espulsione) della Grecia dalla UE, credo sia riservato al popolo greco: il ritorno alla Dracma farebbe detonare l'industria del turismo e sosterrebbe i consumi interni, oltre che far risultare attraente il paese agli investitori in cerca di manodopera a basso costo. Per l'Europa ahimè, sarebbe una enorme prova di disorganizzazione e di scarsa visione politica ed economica. Che qualche altro paese europeo possa prendere spunto da una Grecia sola e fuori dall'attuale guazzabuglio chiamato Europa Unita (vedasi Spagna)? Speriamo di no e lunga vita all'Europa Unita (Grecia compresa).

PAOLO LAMERA, ROMANO DI LOMBARDIA Commentatore certificato 30.06.15 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perchè nessuno parla di come l'islanda è uscita dalla crisi?
anche l'islanda iniziò con un referendum

carmine dp 30.06.15 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Offerta Prestito di denaro tra individui gravi

Ciao,
Moneur e Lady, è necessario prestare denaro per far fronte alle difficoltà
finanziarie di rompere finalmente point banche morti perché, di respingere
la sua richiesta di erogazione del credito? Io sono un particolare esperti
finanziari in grado di darvi un importo del prestito è necessario e con le
condizioni che rendono la vita più facile. Queste sono le aree in cui
possiamo aiutare: Financial mutui ipotecari, investimenti, consolidamento
del debito, linea di credito, una seconda ipoteca, prestiti di credito
rifinanziare File personali È vietato banca e non fare per le banche o
meglio avere un progetto e hanno bisogno di finanziamenti, la dose cattivo
credito o bisogno di soldi per pagare le bollette, di investimento di fondi
in società. Offerta € 5000 a € 8.000.000, con una buona garanzia per le
étudier.Alors prestito bisogno hétez contattarmi per ulteriori dettagli
sulle mie condizioni. Vi prego di contattarmi direttamente via e-mail:
rebecamatimatrica@outlook.fr

Grazie."

CHRISTINA 30.06.15 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Due buoni motivi per il coraggio del NO al referendum della Grecia: il primo per la Grecia e i greci perché farà riaprire le trattative dell'Europa per far rimanere nell'Euro la Grecia il secondo per tutti gli stati europei perché darebbe una spinta propulsiva al cambiamento ed alla revisione delle regole di questa Europa che così com'è non ha nessun senso!

Michele P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.06.15 00:01| 
 |
Rispondi al commento

La disinformazione di massa è scientificamente organizzata. Eppure basta un po' di esperienza e di senso critico e l'informazione salta fuori dalla stessa disinformazione.
Un primo segnale mi ha colpito qualche settimana fa. Stampa e Televisioni hanno riportato un giudizio dei soliti soloni: "Varoufakis è un dilettante". "Evviva" ho pensato. Vuol dire che sta facendo centro.
Oggi sento che Junker e Merkel dicono ai greci votate SI al referendum. Questa è veramente divertente. Se fossi greco avrei votato No anche senza questo invito. Certo con paure striscianti: la mia sacrosanta pensione!
Ma dopo l'invito di quella gente... avrei votato NO tutta la vita e senza più pensare alle paure.
Bisogna spazzare via i tabù, senza paura.
A quando l'obiezione fiscale? Voglio pagare le tasse per quel che è giusto, non per comprare cacciabombardieri, non per finanziare i clienti dei politicanti professionisti (quando li manderemo a lavorare?), non per destabilizzare la Val di Susa e così via (la lista è lunga).
"Non abbiate paura!" disse un Papa ai polacchi. "Non temete di essere considerati eretici" gridiamolo a tutti!
Non finiremo come Giordano Bruno.
Anzi prendiamolo ad esempio, ché che ci dice di tenere la schiena dritta, di non mollare mai, a qualsiasi prezzo!

Vincenzo Bianco 29.06.15 23:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La paura fa 90
Ma non quella dei pensionati che poverini sono sole vittime della speculazione che questa associazione di gangster chiamata europa delle banche ha perpetrato contro di loro.Io dico non vi arrendete a questi loschi poteri perchè tutte le persone oneste e con un minimo di cervello stanno capendo quello che questi speculatori banditeschi stanno facendo alla Grecia.La paura deve essere dei capitalisti e degli speculatori che stanno rendendosi conto che se la Grecia si libererà da questo iniquo giogo loro perderanno tutti i capitali che hanno investito per i loro sporchi interessi e poi,come un domino, rischieranno che altri paesi si affranchino da questa gentaglia e finalmente saremo liberi dalle banche e dagli speculatori e torneremo finalmente proprietari del nostro paese.
Orsù dunque,senza paura,sarebbe la prima volta che dei popoli si affrancano dagli speculatori senza bisogno di una rivoluzone armata e si riappropriano del loro paese.

giancarlo ratti 29.06.15 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

noi del M5s siamo antieuropeisti di questa Europa, la nostra idea è per un vero stato Europa in cui nessuno resta indietro, con una moneta propria e no una moneta unica per tutti, un vero governo eletto e no un presidente di una commissione attorniato da alti rappresentanti imposti. Uno Stato che sappia risolvere le ragioni delle guerre che producono morte, distruzione e profughi e che sappia rendere il mediterraneo un mare di pace e prosperità che negli ultimi tempi è diventato un mare di guai. Uno Stato che renda la frontiera dal nord-est al medioriente degna di essere tale di una grande superpotenza, che la protegga e che ne sia vigile poiché custodisce le più grandi riserve energetiche del pianeta. Uno Stato che non sia appiattito sull’alleanza atlantica e che guardi alle prospettive economiche e strategiche che può offrire per i prossimi 200 anni la grande Asia

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 29.06.15 17:40| 
 |
Rispondi al commento

La Grecia come la moglie battuta dal marito ...

che nonriesce a decidersi di andarsene di casa.
Non se ne può fare una colpa al popolo greco, bombardato da anni da una campagna di disinformazione, pressato da minacce e illuso da false e ciniche promesse da parte dell'indegna cricca al potere nelle istituzioni dell'Unione europea. Ma se una certezza esiste è che l'unica salvezza è la fuga dall'euro e da questa "Unione Europea" che è rimasta una falsa etichetta dietro la quale c'è invece un branco di vili servitori dell'imperialismo e militarismo statunitense (quindi niente Europa) e di unione nonha più nemmeno l'ombra, avendo fatto di tutto per creare discordie e conflitti fra le sventurate nazioni che vi hanno aderito.

Graziano Priotto 29.06.15 13:49| 
 |
Rispondi al commento

se cadi nelle mani di un usuraio
una sola cosa è certa
che i tassi di interesse crescenti non ti permetteranno mai di ripagare il tuo debito che non farà altro che aumentare
e che davanti a te c'è solo la fine
Hanno vietato l'usura all'interno degli Stati ma l'hanno portata 'sopra' gli Stati
e l'usura (chiamala austerity se vuoi) non è stata inventata per aiutare qualcuno a uscire da un periodo di crisi ma è stata creata malvagiamente per portare un soggetto in crisi verso la rovina totale prosciugandolo di tutto quello che possiede, compresi i propri diritti umani e civili e la propria dignità
Il circuito perverso tasse- Bce-banche private-debito è stato da poche centinaia di magnati internazionali per depredare l'Europa, esattamente nello stesso modo con cui hanno depredato prima l'Africa e parte dell'Asia

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.06.15 13:46| 
 |
Rispondi al commento

I negoziati con la Troika avvengono soltanto per salvaguardare banche, istituti finanziario, insomma tutto il girone di chi ha soldi e li investe in titoli. Lì la gente che ha fame é carne da macello. Gli incontri sono un tira e molla su come dissanguare un popolo per risanare cosa? Una economia considerata come persona giurifdica: la Ditta-Stato. La gente non conta. Premetto che qui non si tratta di euro o meno, si tratta di come sono gestite le cose e le cose sono gestite male e con cinismo, parlo dell'Europa. E in ballo ci sono sempre loro, la classe furba e benestante, ovunque. I greci? Dovrebbero avere il coraggio di dire, va bene ci nutriremo di formaggio, berremo il latte delle capre ci faremo il pane in casa, torneremo a filosofare, non compreremo i vostri maledetti gadget e affitteremo le niostre case per il turismo... ma andate al diavolo. Alla fine c'è sempre una economia fisica e reale, basta riposizionarsi su quella.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 29.06.15 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E tempo di dire alla comissione europea di farsi da parte
Nel parlamento europeo vanno riformati i meccanismi
Deve diventare un parlamento vero

Rosa Anna 29.06.15 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Il problema e' proprio questo: la materia e' troppo tecnica e se non viene ben compresa si decidera' o deciderranno (i greci) sulla base di informazioni redatte in forma di "propaganda" .


DIFFERENZA TRA GRECIA E ITALIA:

IN GRECIA HANNO UNO CON I CONTRO COGLIONI


IN ITALIA ABBIAMO UN COGLIONE CON TUTTI CONTRO

emiliano 5s 29.06.15 10:50| 
 |
Rispondi al commento

La Commissione europea ha inviato una lettera all’Italia per chiedere la fine del divieto di utilizzo di latte in polvere e ricostituito per la fabbricazione di prodotti caseari. Per Bruxelles, la legge italiana rappresenta una violazione alla libera circolazione delle merci.

Conviene davvero all'Italia restare in questa Europa? Perché dobbiamo continuare a dare più di quello che riceviamo? Perché prendere solo bacchettate e mai aiuti?

Renato O., Venezia Commentatore certificato 29.06.15 10:34| 
 |
Rispondi al commento

LA LEADERSHIP SCOMPARSA

Ogni nazione Europea pensa a se stessa e lo fa danneggiando il suo vicino,quello che dovrebbe essere il suo alleato e non il suo avversario.
Il vulnus della governance Europea ci ha portati tutti nel baratro del tutti contro tutti in un susseguirsi di accuse tra chi è più bravo e chi meno,chi merita fiducia e chi invece è un peso per gli altri.
L'Europa ha perso la sua autorevolezza dimostrando il suo più completo smarrimento,pressata dagli USA e la Nato che ancora si fronteggiano con la Russia e gestendo il flusso migratorio dall'Africa come se fosse una normale vacanza turistica tra la polveriera medio orientale abbandonata a se stessa e pronta a gridare vendetta.
Al di la delle prove muscolari tra il Fondo Monetario Internazionale e il primo ministro Greco si evidenzia tutta l'inadeguatezza dei capi di stato il cui scopo primario è fermare l'emorragia di voti del proprio partito dopo i salassi che Europa distratta e strafottente ha applicato nei confronti di alcuni popoli e che non si accorge che la situazione le sta sfuggendo di mano.
Non è lo spread il pericolo ne i debiti che la Grecia ha verso gli organismi internazionali e le banche delle altre nazioni,il pericolo è in una fiammata anti europea che destabilizzerebbe il mondo intero e che giustificherebbe le azioni dei terroristi dimostrando al mondo intero e ai paesi in difficoltà la cecità e l'ipocrisia di una Europa pronta a sacrificare un suo fratello pur di non cambiare.
Quanti fratelli sono sacrificabili nella famiglia con figli di serie A e serie B?
Qual'è l'argine rotto il quale tutto sarà perso?
Se sento parlare politici e giornalisti dell'Italietta delle riforme del rottamatore allora mi rendo conto che davvero si fa finta di non capire che la Grecia è l'inizio della fine,è il grido inascoltato dei popoli trattati da straccioni solo per elevarsi a primi della classe ma la vita da sempre lezioni esemplari anche e sopratutto ai più furbi.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 29.06.15 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Spero tanto che la Grecia possa capire che forse è il momento di cambiare strada.Sarà un bagno di sangue uscire dall'euro la pagheranno cara i cittadini soffriranno ma non per molto.Hanno fatto per sacrifici per pagare i debiti e non riusciranno a farne altri.Il paese è alla stremo le soglie di povertà equivalgono al ceto medio italiano , come si può pretendere che i cittadini votino si alla Troika?? Dopo la grecia toccherà a noi ? E pazienza vuol dire che prenderemo la stessa strada.Quando il movimento diceva ( Uscire dal questa moneta unica è l'unica speranza) ci prendevano per pazzi.Adesso ci danno ragione.Meglio avere una moneta indipendente dai poteri forti dell FMI , come hanno fatto i paesi Sud Americani , fare qualche anno di sacrifici per poi trovarsi indipendenti da questi strozzini che vogliono che i paesi siano schiavi del loro denaro.Anche noi saremo come la grecia siamo il 3° debitore dopo Germania e Francia.

Salvatore 29.06.15 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Una GIUSTISSIMA “battaglia” da condividere TUTTI !

Oggi su “la Repubblica” cartacea c’è la pag.21, interamente dedicata a Carlo Petrini
https://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_Petrini_(gastronomo)
A difesa della genuinità dei nostri “sapori”, è giustissimo quello che ha scritto “la Repubblica” :
“La polemica. La diffida della Commissione europea all’Italia sui prodotti caseari è l’ennesimo tributo che rischiamo di dover pagare alle lobby della grande industria. La stessa del cioccolato senza cacao o del vino senza uva. Ecco perché mozzarelle o tome preparate con ingredienti in polvere non solo rischiano di perdere il loro sapore, ma sono anche un’offesa alla storia di un Paese . e ai suoi consumatori”.

Il Blog di Beppe Grillo è già intervenuto su queste problematiche :
http://www.beppegrillo.it/2015/04/ricorso_m5s_allagcom_contro_lo_spot_di_mcdonalds.html

Far girare il più possibile !

Vincenzo Matteucci 29.06.15 10:04| 
 |
Rispondi al commento

HAI DETTO BENE OGGI I NOSTRI POLITICI IPOCRITI CHE FINO A IERI FIRMAVANO ACCORDI INDECENTI SOTTO GLI ORDINI DELLA BCE SBANDIERANO IL NO EURO...SONO VERAMENTE SCHIFATA...CI VOLEVA IL POPOLO GRECO, DEFINITO DA QUEL CRIMINALE DI MONTI IL MIGLIO RISULTATO DELL'EURO, A FARGLI APRIRE GLI OCCHI????DIMETTETIVI TUTTI, ANZI TUTTI IN GALERA E SENZA PIU' SOLDI...VOGLIAMO ANCHE NOI IL REFERENDUM MA PRIMA DEVONO SPIEGARE AI CITTADINI COSA SIGNIFICA VERAMENTE PER IL NOSTRO FUTURO RIMANERE NELL'EURO....CAPITO MEDIA DA LIBRO PAGA???????

emanuela di caccamo 29.06.15 09:54| 
 |
Rispondi al commento

nun vorei che sta mossa der referendum è stata pensata pe fa vede che poi er risurtato negativo (a permanenza nell'euro) risurti vox populi.Pe me l'uscita dall'euro aveva già deciso er popolo co elezzione de sipras e varufachis.Me chiedo perché nun se so mossi subbito pe uscì dall'euro.Io penso sempre male ma sta cosa me puzza e spero de sbajamme.

frugantino 29.06.15 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sarà un referendum truccato da brogli?

giuliana todaro 29.06.15 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRECIA
Tsipras: Risponderemo con orgoglio e dignita'...
Quali??? quelli di andare ad elemosinare un lavoro di lavapiatti in Germania??? dopo avere vissuto di parassitismo a prendere stipendi e pensioni per cui non c'erano le disponibilita'???
Un signore greco di Roma..."Voterei no perche' la mia famiglia sono in 4 e vivono ad Atene con una pensione di 600 euro mensili"...
Ma...signore mio...600 euro mensili sono tantissimi per non averli minimamente meritati...ma...soprattutto...sono molto meglio di...N I E N T E...

Neto Misonve 29.06.15 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei proprio vedere la grecia se non fosse entrata nell'euro....cosa farebbe oggi ?
Stamperebbe moneta?
La svaluterebbe ?
Per esportare cosa ? debiti.?
Un conto è difendere la sovranità di una nazione ...un conto è difendere un sistema economico politico sbagliato..di tale nazione.
Questo vale anche per noi.
E non venitemi a dire che risolvendo una cosa automaticamente si risolve l'altra.
Il M5S è nato per correggere le inefficienze politico economiche dell'italia...prima ancor di entrare nel merito della moneta, da cui condivido cmq l'uscita.
Non solidarizziamo con le ruberie, le corruzioni ed il malaffare greco o italiano che sia.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 29.06.15 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
In realtà Tsiprapras fa un piacere alla Bce perchè con il default della Grecia il tasso di cambio dell'Euro si abbassa nonostante il Qe.
Onesti si, ingenui no
http://www.borsainside.com/mercati_europei/57588-crisi-grecia-euro-a-picco-nelle-contrattazioni-in-asia/?utm_source=pulsenews&utm_medium=referral&utm_campaign=Feed%3A+BorsainsidecomFeeds+%28Borsainside.com+Feeds%29

silvano gariselli 29.06.15 09:10| 
 |
Rispondi al commento

L’informazione è in un cortocircuito. Da una parte i "media ufficiali” e dall’altra “la rete”. I primi sono scesi in trincea con i ruffiani della carta stampata e quelli dei teleschermi per accusare l’eversivo Tsipras di aver indetto un referendum, uno strumento della DEMOCRAZIA, quella forma di organizzazione sociale elettiva introdotta dagli ellenici e adottata poi da quasi tutte le”civiltà”. Dall’altra parte c’è la rete, una controinformazione dove si possono leggere i pareri di semplici “cittadini”. Chi s’informa in rete sviluppa speciali antenne capaci di captare le menzogne e disinnescare la mistificazione. Fate voi…

Giusy Romano Commentatore certificato 29.06.15 08:58| 
 |
Rispondi al commento

LA Grecia non è fallita
Il problema che gli stolti ancora non vogliono capire è il fatto che non si tratta del fallimento della Grecia ma di una cosa ben più importante che si cela sotto : il fallimento dell'euro come moneta e come sistema . La cosa triste è che ci sono arrivati prima i greci a capirlo e a ribellarsi a questa sottospecie di sovranità monetaria della troika , la cosa positiva e ammirevole è il fatto che con il referendum si sta ripristinando poco a poco la vera sovranità del popolo , cosa che ormai in italia è totalmente estinta . L'euro è stato un fallimento già dal giorno che è nato e che ci è stato imposto senza consultazione popolare e che allo stesso modo ha dimezzato il valore della lira senza che nessuno , strapagato per controllare , controllasse nulla .Il fatto di avere l'euro così come è strutturato ora , ha garantito introiti e posizioni dominanti a paesi forti anche dal punto di vista bancario come la Germania e garantito come ultima conseguenza , l'impoverimento di imprese e forza lavoro a paesi come l'Italia ; non a caso negli ultimi anni si è assistiti ad una proliferazione esponenziale di trasferimenti di imprese italiane nei paesi dell'est , Romania in primis . Quanto tempo ci vuole per accorgersi di tutto ciò ? Non è un discorso di delocalizzazione di unità produttive ma di delocalizzazione della finta sede di fatto in modo da continuare a lavorare in Italia con personale assunto in quei paesi . L'euro guadagnato qui vale dieci volte di più là . Ecco perchè l'euro è un sistema fallito . Moneta unica dovrebbe voler dire tasse unificate , stipendi unificati , costo dell'energia dei carburanti e del lavoro unificato in tutta europa . Abbiamo l'euro in Italia con i salari più bassi d'europa , le tasse più alte , il costo dell'energia e del lavoro maggiore . La troika dice che la moneta è solida e forte ? bene , oggi stiamo raggiungendo la parità con il dollaro , se questa è la forza dell'euro allora forza Grecia !!!

fulvio temporin 29.06.15 08:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BANCHE
Voi pensate al piccolo cliente della banca che chiede un mutuo
Io parlo della Banca europea e dei suoi rapporti con le banche private
Il 5 giugno Draghi(Bce)ha deciso di abbassare il tasso di riferimento dell'area Euro a 0,15% da 0,25
Il che vuol dire che quando la Bce presta soldi alle banche private,glielo dà allo 0,15%
Ha dato loro così 16.000 mld di euro arricchendo loro e impoverendo noi
Le banche comprano titoli di stato(ovvero ciò che alimenta il debito pubblico)al 5 o 6%,speculando sulla differenza
In questo modo si arricchiscono loro e ci impoveriamo noi
Oltre a ciò quegli imbecilli dei Ministri del Tesoro hanno investito 163 mld in derivati,hanno cioè scommesso che i tassi europei sarebbero aumentati,invece sono scesi,quindi ci hanno rimesso.Con questa cazzata,in 4 anni,l'Italia da sola ha “pagato” per i derivati più di tutti gli altri Stati dell’Ue messi insieme.Ma questo i giornali non lo dicono
Non dicono che abbiamo degli imbecilli al potere che hanno 'giocato' in Borsa con le nostre finanze ben 163 miliardi e non dicono che con i derivati giocano anche tutti gli enti locali aumentando in modo pazzesco i loro debiti.Con questi giochini da deficienti ci abbiamo rimesso 42 miliardi.E poi ci vengono a dire che non hanno soldi per il reddito minimo di cittadinanza! Però per i loro stupidi giochini di Borsa ce l'hanno!E i cittadini non sanno niente e non controllano niente!
Così,grazie al modo criminale con cui dx e sx hanno amministrato le nostre finanze ci ritroviamo con un debito pubblico spaventoso,di 2000 miliardi,uno dei più grandi del mondo e, grazie a gente come Tremonti,Monti,Letta o Padoan,solo di interessi paghiamo ogni anno 100 miliardi
E con Renzi ogni mese il debito aumenta di 10 miliardi
Se ogni Stato potesse avere i soldi direttamente dalla Bce invece che dalle banche private,se cioè fosse la Bce a comprarci i titoli di stato,il debito pubblico crollerebbe.Oggi ci tassano e spremono solo per arricchire le banche!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.06.15 08:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisognerebbe uscire da questa europa della troyka. Ieri sera apprendo che il formaggio italiano (il grana padano etc.)che è fatto con il latte, secondo una normativa della UE dovrà essere fatto con latte in polvere, altrimenti ci saranno sanzioni..... Ma vi sembra che questo sia normale? Usciamo subito da questa trappola e dall'€uro.

Cosimo Cannalire, Francavilla Fontana (BR) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.06.15 08:38| 
 |
Rispondi al commento

INFOTERRORISMO DI...

Sono molto perplesso. L'informazione, si fa per dire, si sta prodigando a diffondere il solito messaggio allarmista: salto nel vuoto, attenti al lupo, attenti al baratro... attenti, FMI avanti march.

La nostra "informazione", è a dir poco vergognosa e inqualificabile nel rilasciare notizie sulla Grecia. Immagino che nel paese ellenico, i registi siano i medesimi.

Spero che i greci diversamente da certi italioti, quelli più facili da fregare che convincerli che li stanno fregando, abbiano il coraggio di riprendersi dignità, sovranità, forza e volontà per ripartire e riappropriarsi del loro futuro.

Le difficoltà ci saranno, ma la libertà è un bene inestimabile e non ha prezzo.

I paesi disposti a dargli una mano ci sono... basta voltare fisicamente le spalle all'€br€uropa e sono a due passi.

REGIME.

By GFD


http://www.articolo21.org/2015/06/questo-mostro-chiamato-europa/

Nicola P., Ginosa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 29.06.15 07:57| 
 |
Rispondi al commento

caroi grillo sei un apersona inaffidabile per tre quattro voti scrive efferate nefandezze , visto che il popolo greco e cosi amante della democrazia anti euro perche' va a ritiarre tutti gli euro ai bancomat. dovresti vergognarti per quello che scrivi
sta alterando la realta dellle cose da vero irresponsabile

patrizio puzzuoli 29.06.15 07:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://cinestore.cinetecadibologna.it/video/dettaglio/21524

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 29.06.15 05:59| 
 |
Rispondi al commento

M5STELLE! FATE ATTENZIONE ALLE POLITICHE, ANCORA IL GIOCHETTO DELLE ALLEANZE, LEGA+FORZA MAFIA+PARTITINI DI DESTRA VARI!!!

FederocK 29.06.15 04:12| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio al popolo greco (anche se nessun cittadino greco lo leggerà.)

Cari cittadini greci, mi addolora e mi indigna vedervi fare la fila davanti agli sportelli dei bancomat ma ammiro la vostra dignità, pazienza e coraggio.
Siete un grande popolo, il vostro paese è stato la culla della civiltà e della democrazia.
Dopo l'entrata nell'euro e l'adesione ai trattati europei avete subito un crescendo di difficoltà e imposizioni decise da un gruppo di uomini potenti e quasi invisibili all'opinione pubblica.
Costoro hanno imposto tutte le regole del gioco in modo da non dover rispondere dei loro crimini davanti alla legge degli uomini e probabilmente credono che nessun Dio li chiamerà a rispondere delle loro azioni.
Così incuranti delle sofferenze che procurano ad intere popolazioni continuano ad imporre le loro condizioni come autentici aguzzini in un delirio di onnipotenza decidendo per la vita o per la morte.
Alle persone comuni viene chiesto di pagare il conto di speculazioni e prestiti con interessi usurai a governi corrotti.
Voi come noi, gente comune subiamo oltre al danno, le beffe e le umiliazioni...ecco infatti che adesso i grandi economisti ci martellano con slogan su come abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità.
Adesso si scopre la moralità di rispettare gli impegni, cioè di ripagare i propri debiti.
"I propri debiti" appunto,i debiti vanno ripagati da chi i soldi del prestito li ha presi... a me personalmente nessuno ha prestato nemmeno un euro e mi piacerebbe sentire su questo il popolo greco!
I politici corrotti, le classi dirigenti corrotte non ne rispondono, chi ne deve rispondere sono le persone che i soldi non li hanno ricevuti...grottesco, è ora di uscire da tutto questo.
Forse vi aspettano tempi duri, ma anche quelli appena trascorsi non sono stati facili e dunque è preferibile soffrire per costruire un futuro migliore a questa lenta agonia.
Un abbraccio alle mie sorelle e fratelli che si affacciano sul mediterraneo.

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 29.06.15 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Podemos ha già organizzato una manifestazione a sostegno della Grecia. immediatamente. Il M5S si limita alla comunicazione interna? Servono azioni, contatti coi movimenti, e una grande manifestazione di supporto al voto, già oggi, e in contemporanea con Podemos, con gli inglesi che manifestano contro i tagli (250000 persone), e superando le barricate, ossia invitando anche chi milita da tempo vicino a Tsipras, compresi i partiti che hanno aderito a l'Altra Europa per Tsipras. C'è fretta, e non è piu tempo di far da soli. Ma in quanti leggeranno questo commento? In 10?

cinus80 29.06.15 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Credo che una lezione di democrazia così grande possa fare bene a tutti. Ci siamo sentiti ripetere negli ultimi tre-quattro anni che il governo Italiano faceva "Le riforme che il popolo chiedeva". Ma chi le ha mai chieste le riforme nella forma e nei contenuti con cui sono state fatte?. E qualcuno si è mai chiesto o ha mai chiesto ai cittadini l'approvazione per farle o quali riforme fare? Senza contare che sono riforme fatte da governi non eletti da popolo. La possibilità che la Grecia riesca a superare le proprie difficoltà sono forse maggiori se esce dall'euro. E se qualcuno si pone la domanda come farà a pagare i suoi debiti se la ponga anche per il debito immenso che ha l'Italia e che nemmeno tra cento anni potrà mai sanare restando nell'Europa attuale e seguendone i dettami. Anche riducendo alla fame tutti gli Italiani.

francesco 29.06.15 00:37| 
 |
Rispondi al commento

la “piccola” Grecia che lotta da sola contro la plutocrazia mondiale è fantastico....da pure lezioni di democrazia...
ma dove l’hanno trovati dei leader così?
Tsipras e.... Varoufakis, uno che dice di trovare “divertente quanto appaia radicale questo concetto che sia il popolo a decidere”....
fanno sfoggio anche di classe, gli achei...

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 29.06.15 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Negli ultimi 25 anni i partiti politici della destra e della sinistra usano i temi sensibili e oggi la stessa lega nord e la sinistra si servono e strumentalizzano le sensibilità degli italiani solo per il potere e per soldi. Invece la politica dovrebbe mettere da parte i temi che divide gli italiani e dovrebbe dare la possibilità agli italiani di decidere con i referendum.
La politica non è chiamata per manipolare le coscienze e poi controllare il potere per favorire i loro padroni potenti, la politica deve solo amministrare il paese, invece altri temi
sono gli stessi cittadini che devono decidere, come spero che succederà in Grecia.

claudio a., verona Commentatore certificato 29.06.15 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Auspico che il popolo greco continui nella linea dettata dal suo attuale governo che possa finalmente ritrovare la sua indipendenza fuori dall'Europa e dall'Euro E che sia esempio di coraggio e determinazione x i popoli del mediterraneo primo litalia

stefano b., Castelfidardo Commentatore certificato 28.06.15 23:55| 
 |
Rispondi al commento

✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩

la notte porta consiglio

allora speriamo che Erwin Rommel mediti sulle stupidaggini che ha scritto

buona notte ai monelli del blog

✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩

old dog 28.06.15 23:46| 
 |
Rispondi al commento

cosa potrebbe succedere se l'Italia uscisse dall'euro?
solo cose belle!e sarebbe l'inizio della fine di una moneta unica ormai diventata la vergogna e l'orrore di tutta l'europa!!!e inizieremmo a mandare affanculo tutti i dettami assurdi e bestiali imposti dalla ue!!l'europa unita può essere una bella cosa certamente ma questa europa unita è una merda!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Tifo per il popolo greco.

Alessandro L. 28.06.15 23:26| 
 |
Rispondi al commento

"Tsipras avrebbe dovuto impostare le cose più seriamente: in primo luogo essere più sincero con l’elettorato e chiarire che il suo programma sarebbe stato quello di ottenere quantomeno la rinegoziazione del debito, anche a costo di arrivare al default ed uscire dall’Euro. PROMETTERE LA FINE DELL'AUSTERITA' E LA PERMANENZA NELL'EURO DENOTA O UNA TOTALE INCOMPETENZA O UNA MALAFEDE ALTRETTANTO TOTALE (propendo per la prima delle due)."

http://www.aldogiannuli.it/grecia-inutile-gioco-del-cerino/

Qui invece uno dei tanti motivi all'origine degli aumenti dei debiti pubblici dei paesi periferici (per salvare i debiti delle banche private del nord europa)
ps quando si diceva che l'italia era ad un passo dal baratro, in realta' erano le esposizioni delle banche francesi tedesche olandesi ad esserlo, salvate grazie grazie a monti

http://www.infodata.ilsole24ore.com/wp-content/uploads/sites/82/2015/02/Esposizione-banche.png

poi se uno vuol trastullarsi con i politici corrotti che se magnano tutto, o i pensionati greci a scrocco, libero di illudersi abbeverato dalla campagna €urista

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 28.06.15 23:26| 
 |
Rispondi al commento

W la Grecia e W la democrazia!!!!!
Sperando che gli italiani possano anche loro essere coinvolti.

Rossana R., Genova Commentatore certificato 28.06.15 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Forza ragazzi!!! NON molliamo!
Il trogolo dei papponi seduti sui NOSTRI scranni è ancora bello pieno.
NON MOLLIAMO!!!

E forza Grecia!!!!

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 23:16| 
 |
Rispondi al commento

ma come faccio a fallire se ho la stampante di moneta???

ps. ho inchiostro a volonta'!

Bacia Mano, Bon Ton Commentatore certificato 28.06.15 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La linea del movimento è molto coerente e realistica nelle motivazioni. Certo che i papponi italiani che hanno tradito i cittadini ne dovranno render conto, loro, e le loro eccellenze: considerando la miseria in cui vivono imprese e famiglie che non sono fuori dalla loro cerchia di mantenuti dal popolo r dalle banche, peraltro con i soldi nostri.

roberto f., padova Commentatore certificato 28.06.15 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Sarà ma io credo che ciascuno sia la causa del proprio male (non parlo di salute). In malora sono solamente i paesi che credevano di andare avanti con la beneficenza: lavoro pubblico, pensioni baby, auto blu per cani e porci e 1.000 altre illusioni permettendo che si dilapidassero i soldi dei cittadini.
I nodi vengono al pettine e prendersela con i suoi denti è puerile.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.06.15 23:12| 
 |
Rispondi al commento

sti 4 mangia polli occupati solo a fare razzia in ogni angolo del globo se la stanno infilando da soli..
perche' nella vita tutto torna..

bomba stai sereno che tra poco ti arriva una trave nel culo che manco sai che esiste..

Fratellii di Grecia, L'Italia vi guarda, tra poco vi raggiungiamo come alle termopili, e non siamo solo 300...coraggio!!!

mary dg 28.06.15 22:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Erwin Rommel ricambio il complimento con piacere:

PIRLA!

Hasta La Victoria Siempre!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 28.06.15 22:49| 
 |
Rispondi al commento

.chi sottomette territori con le armi, la finanza o altro è difficile che si penta.

'Cumannari è megghio ca futtiri'
ha detto qualcuno.

Si sono sempre fatti abbattere piuttosto.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 28.06.15 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Sembra OT ma non lo è:
Ricordo l'impegno politico sul referendum per il divorzio...da una parte i socialisti,radicali e comunisti...a convincere quelli della DC,cattolici e pseudo cattolici,che il divorzio era una separazione civile e non un fatto religioso.
Dibattiti in TV e articoli altisonanti,sul Cittadino,Avvenire,il Piccolo,La nazione e di contro l?unità,Repubblica,Il Manifesto ecc....
Ebbene il risultato fu positivo per iol divorzio,perchè si riuscì a modificare un a cultura politco-cattolica che era preminente nel governo e nel sottogoverno..in poche parole si riuscì a modificare la cultura del sistema!
Ce la faremo anche questa volta per l'euro?
La cosa purtroppo è molto più grande dell'allora divorzio,perchè avremo contro anche i conservatori europei.
Speriamo!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.06.15 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonanotte picole canaglie,

vado a fare lo sport per il diabbetetaccisuachedupalle ... ^_^

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Un piccolo pensiero commosso al popolo greco.

Vero che da qua è semplice, la consola zione è che penso che tra un po qualcuno dall'estero esprimerà per noi un pensiero simile.

Beppe si sta sempre più allontanando dalla politica, sospinto malamente da molti rampanti movimentisti, tutti dinamismo e pepe al culo.
E questo è un male.
Beppe, nonostante i suoi accessi d'ira, ha la saggezza, la comprensione, la conoscenza che ancora servirebbero a tutti noi.

Comunque staremo a vedere cosa succede.

Ricordo ancora che stiamo vivendo la storia dall'interno. Gli eventi sotto i nostri occhi saranno studiati con interesse da milioni di umani fra qualche cento anni ...
Sempre che lo sporco negraccio nobel per la pace non prema il bottone della prox guerra mondiale ...
Allora nessuno studierà nulla.

(Non mi sfracellate gli zebbedei perchè la battuta c'è e non la prendete per razzista ... perchè obama è sporco ... che se poi è di colore non è colpa mia)

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo il referendum,come del resto,anche quello proposto dal Movimento,ma c'è un ma...mi spiego:
-Quanti sono in condizione di capire se la causa Greca è l'euro oppure l'economia taroccata oppure il liberismo sfrenato oppure il predominio sempre della finanza sulla politica?
-Quanti saranno contro l'Euro,forse i più poveri quelli che con euro o senza saranno sempre i più disgraziati e quindi per loro non cambierebbe nulla.
-Mettici poi i media e la TV e qualche riccone a remare contro il no.....e il referendum va a puttane.
Dopo di che il cappio si stringerà sempre di più intorno al collo dei greci,sino a strangolarli senza però dichiarare di fatto il "fallimento".
Falliti all'interno dell'UE e schiavi di Germania e altri!

ps: quanto sopra vale anche per l'Italia.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.06.15 22:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

W l'Europa del Sud. Dalla Grecia, culla della cultura europea, può partire questo grande sogno. Fuori dalle palle i burocrati degli OGM, del formaggio senza latte, delle banche.

Venus Venxx 28.06.15 22:00| 
 |
Rispondi al commento

La filosofia del popolo Greco frutto di millenni di storia, cultura e gesta epiche saprà dare la giusta risposta a quello squallido gruppetto di usurai gente mediocre senza fantasia che ormai non ha più neanche senso di esistere.

Luigi B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.06.15 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

finalmente si vede la luce in fondo al tunnel, è l'asteroide ellenica candescente che si sta avvicinando rapidamente,pronta per abbattersi su eurolandia lasciando una lunga scia di polvere,detriti e carogne" MONSTRUM ".che hanno eretto questo sistema mafio massonico deviato e corrotto fino al midollo osseo,felicità e prosperità al popolo greco!!!!!

sabino d., este Commentatore certificato 28.06.15 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIVA LA DEMOCRAZIA DIRETTA!

Su una questione così importante, è giusto che il popolo si esprima senza mediazioni partitiche.

Naturalmente, è ovvio che una cosa del genere terrorizzi i padroni dell'euro, che sono tutti burocrati non eletti direttamente dal popolo.

Nei prossimi giorni, aspettiamoci una grandinata di ricatti al popolo greco, speriamo che non abbiano lo stesso effetto che hanno avuto sul popolo scozzese, che ha votato contro l'indipendenza per il terrore di perdere le banche...

Renato O., Venezia Commentatore certificato 28.06.15 21:23| 
 |
Rispondi al commento

ma ancora non abbiamo finito di pagare il debito creato dalla unificazione delle due germanie.!!!!!ma quanto deve durare il popolo italiano a subire questi soprusi del nostro governo non eletto da nessuno e continuare a pagare tasse su tasse. ci stanno uccidendo piano piano. in pensione non si puo più andare se non quando saremo gia moribondi,e con un assegno da fame, non ci possiamo permettere di andare fuori una sera a mangiare una pizza,ma cosa dobbiamo fare per poterci rimpossesare della nostra VITA,della nostra LIBERTA.basta con questi soprusi imposti da politici di m......che percepiscono stipendi da 20000 mila euro al mese senza contare quelli che rubano.speriamo che TSIPRAS sia l inizio della fine di questa EUROPA edi questo EUROOOOOO.riprendiamoci la nostra liberta.

renato barboni, sansepolcro Commentatore certificato 28.06.15 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Mah, 'sti fiji de 'na grande troika, 'o sapevano benissimo, che i conti de 'a Grecia erano de pura fantasìa, eppure, l'hanno fatta entrà 'o stesso: forse, je serviva proprio 'na vittima predestinata pè fà vedè all'altri che cò 'a troika, nun se scherza.....(si nun stava 'n galera, penserei che a dirigge er tutto, ce sia Totò "'u Curtu", miiinchia....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.06.15 21:15| 
 |
Rispondi al commento

E se a quelli dell'Isis stesse sul culo una che frigna?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 28.06.15 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti commenti "politici" ma pochi "tecnici":

L'euro ha un problema di genesi strutturale (una specie di malattia genetica) in quanto l'area della moneta e' diversa dall'aera del bilancio dello stato a cui si riferisce , da cui segue che gli aggiustamenti avvengono dal lato considerato normalmente costante nella equazione di equilibrio del PIL .

Le aree piu' deboli si impoveriscono e quelle piu' efficienti si arricchiscono e questo continua all'infinito non essendovi partite di riequilibrio , se non quelle finanziarie all'origine del problema .

Riferimenti:
http://it.wikipedia.org/wiki/Macroeconomia
http://en.wikipedia.org/wiki/Laffer_curve
http://it.wikipedia.org/wiki/Velocit%C3%A0_di_circolazione_della_moneta
http://it.wikipedia.org/wiki/Curva_BP
http://it.wikipedia.org/wiki/Modello_AD-AS
http://it.wikipedia.org/wiki/Modello_IS-LM


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 28.06.15 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PD DI MERDA PARTITO
DI ARRESTATI LADRI DI MERDA INFAMI TRADITORI MAFIOSI DI MERDA COME I COGLIONI CHE LO VOTANO !!!


AAHHHAHAH AHAHAHA HAHAHA scrivo un O.T. perche' proprio non riesco a trattenermi dal far notare come, nelle pubblicita', si possa dire una serie infinita di ca@@ate.
Mi riferisco alla nuova pubblicita' di uno dei 4 gestori di rete mobile italiana, quello che ha addirittura "scomodato" (per la gioia dei propri clienti che magari riceveranno un piccolo aumentino per l'onorario del VIP) Bruce Willis.
Ebbene, sapendo benissimo quale e' la copertura di questo gestore (qui da me non esiste nemmeno UMTS quando gli altri 3 gestori lo hanno e qualcuno ha anche HSDPA), come scrivevo, sentire dire in pubblicita' che "non c'e' rete ma se hai questo gestore puoi usare il 4G"(addiritturaaa bbuuuaahhaha ahahhah) mi fa quasi morir dal ridere.
Sono piccole cose che fanno ben capire quale sia l'indole di certe aziende italiane che si permettono di prendere in giro i consumatori e per questo mi chiedo le associazioni dei consumatori cosa attendano a far ritirare tale pubblicita' in quanto INGANNEVOLE.

mario 28.06.15 20:40| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO: CITTADINI! E' ACCADUTO UN FATTO GRAVISSIMO! LE AUTORITA' SU ORDINI DEI POLITICI HANNO INGIUNTO A "BLOGGER" DI CHIUDERE IL MIO BLOG-DENUNCIA! I SOPRUSI SONO INNUMEREVOLI, COME SUCCEDE DA SEMPRE, NELLA VITA DELLA MIA FAMIGLIA! SICURAMENTE NON MI FERMERO' QUI! APPENA POSSIBILE DENUNCERO' TUTTI I SOPRUSI CHE HO SUBITO ANCHE SU INTERNET! IL NOSTRO BLOG-DENUNCIA (MIO E DI MIO FRATELLO) ERA TROPPO PERICOLOSO PER CHI IL MALE LO HA FATTO DAVVERO! E ANCORA LO STA' FACENDO! IO E MIO FRATELLO ABBIAMO SUBITO DUE GRAVISSIMI SEQUESTRI DI PERSONA, CON GRAVISSIMO ABUSO DI POTERE; TORTURE PSICOLOGICHE, SOPRUSI IMPOSTI CON LA FORZA, MASCHERATI DA TRATTAMENTI SANITARI!!!!!! AL SOLO FINE DI CONTINUARE A ESTORCERE, RICATTARE E OPPRIMERE LA NOSTRA FAMIGLIA! TUTTO CAUSATO, IMPOSTO E SECRETATO NELL'OMERTA' DI TUTTI I CITTADINI CHE HANNO PRESO PARTE ALLA NOSTRA DISTRUZIONE! TUTTO SU ORDINI DI AUTORITA', POLITICI, FORZE DELL'ORDINE E CITTADINI INDUSTRIATI! ITALIA: UNA ENORME DITTATURA OCCULTA MASCHERATA DA "BEL PAESE"! UN PAESE DOVE SPOPOLANO SOLE, MARE, "BENESSERE", CIBO, MODA, ARTIGIANATO, MEDICINA, MA CHE RIVELA, INVECE, UN SOTTOBOSCO DI CRUDELTA', OMICIDI E TORTURE RIVOLTI AI CITTADINI IGNARI DI TUTTO E IN TOTALE OMERTA'! UNA GUERRA DI STATO CONTRO I SUOI STESSI CITTADINI!
Attualmente il nostro Blog è visibile solo su piattaforma estera. Grazie!
Blog: http://alessandragandini.blogspot.fr/
http://alessandragandini.blogspot.co.uk/
http://alessandragandini.blogspot.com.au/
http://alessandragandini.blogspot.de/
http://alessandragandini.blogspot.ro/
http://alessandragandini.blogspot.ae/
Google+ https://plus.google.com/112309778413136665009/posts


Ma...se il Veneto e la Lombardia si separano dall'italia...l'italietta dei parassitismi che rimane...sena Lombardia e Veneto che pagano e con tutti i suoi statali e pensionati e invalidi e assenteisti...e, naturalmente, senza nessuna credibilita' internazionale...e' messa MOOOOOLTO peggio della Grecia...

Neto Misonve 28.06.15 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..... a dimostrazione che l'Euro è una cagata pazzesca

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 28.06.15 20:23| 
 |
Rispondi al commento

GRECIA - BANCHE CHIUSE - BORSA CHIUSA
Questa la soddisfazione di quelli che tifano per il default dei poveri greci...governati da parassiti...e pieni naturalmente di caste di statali/votoscambisti/parassiti totalmente improduttivi...pensionati baby pensionati d'oro. Una cosa deve essere chiara per tutti: Nei paesi mediterranei...nessuno e' in grado di rendere produttivo qualsiasi statale che non voglia lavorare. Gia' il piu' delle volte questi statali sono in enti stipendifici del nulla... ma quand'anche si trovano a dover lavorare...tra raccomandazioni partitiche, diritti sindacali e negligenze proprie... NESSUNO puo' farli lavorare...e tutti a chiedere lavori statali,e nessuno a voler poi lavorare e tutti a lamentarsi che i servizi non funzionano ed a volere...piu' assunti che continueranno poi a non fare niente...il VENETO non c'entra niente con questi Paesi Mediterranei dei Parassitismi insostenibili...Non potremo MAI cambiare questa italietta...ci resta solo ...INDIPENDENZA...

Neto Misonve 28.06.15 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un paese retrogrado
in mano a una CASTA partitocratica
con una burocrazia fantozziana
con corruzione dilagante
con nepotismo e clientele nei settori strategici per lo sviluppo


non conta e non conterà MAI NULLA
con l'Euro
con il Rublo
con la Drakma
con con i Sesterzi
con le conchiglie
o con la Lira

è e resterà un paese di M.
in cui le cose non faranno altro che peggiorare

"dare l'alibi alla partitocrazia che la situazione disastrosa attuale è colpa dell'Euro"

è la peggiore mossa che possa fare il M5S
my 2 cent

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quanto mi sforzi non capisco.
Un commento più sotto mi ha fatto pensare:
Chi ha ricevuto i soldi che ora deve la Grecia?
Cosa ne ha fatto? - domanda pleonastica -
Tsipras non c'entra, presumo. Si è ritrovato con le casse vuote.
Chiunque sia stato era sicuramente al governo.
La Grecia è piccola e l'Italia è grande. Però prima o poi al fondo si arriva.
Gli elettori italiani cominceranno a chiedersi qualcosa? Capiranno che anche se ora stanno "bene" se si cade tocca anche a loro? Parlo dei comuni cittadini, non dei ricchi che se ne sbattono.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.06.15 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedremo con il referendum se il "lavaggio del cervello" dei media e di tutto l'esthablisment economico-massonico europeo "dopo l'Euro solo l'abisso" farà breccia sul popolo greco. Potrebbero anche continuare a darsi le martellate sulle palle, come i masochisti per la paura!

stefanodd 28.06.15 20:09| 
 |
Rispondi al commento

dal bunker bce

http://www.beppegrillo.it/la_cosa/2015/06/23/gli-intoccabili-della-bce/

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Padoan ha appena detto che il debito italiano sta scendendo...Qualcuno che può confermare la sua affermazione?

ore 18:50
€ 2.245.483.631.202 debito pubblico italiano

ore 19:52
€ 2.245.493.006.481 debito pubblico italiano

0re 20:06
€ 2.245.496.648.047 debito pubblico italiano

A me non sembra proprio che il debito italiano stia scendendo..

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il popolo Greco il 5 luglio può scrivere una pagina fondamentale nella Storia! No a un Europa schiava del potere finanziario disumano e cinico.

Bruno L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.06.15 20:05| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!

Piccola deviazione di percorso:

pensate che il sig.Tsipras abbia deciso il referendum
perchè guarda tutte le sere la televisione o perchè
l'ha deciso ragionando con la sua
Sacrosanta Onestà Intellettuale?!?
Io scelgo la 2.

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 28.06.15 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Oggi, con la decisione del referendum in Grecia, entra in campo un soggetto nuovo, il POPOLO.
O meglio, torna in campo un soggetto antico e, da quasi mezzo secolo, dimenticato, il POPOLO.
Cosa deciderà? Accetterà le richieste che gli arrivano da organismi diversi e sovraordinati e con legittimazione democratica molto, molto diluita, quasi assente? O dirà di NO?
Certo dal 5 luglio nulla sarà, per l'Europa e non solo, come prima. La Storia è strana. In alcuni dei suoi tornanti dà ad alcuni Paesi, ad alcuni fatti, che possono apparire minori (come a Sarajevo con l'attentato all'Arciduca d'Austria nel 1914, come a Parigi con la presa della Bastiglia nel 1789) la funzione, il ruolo della scintilla che fa scoppiare una situazione non più sostenibile. Può essere una tragedia, ma può essere anche e soprattutto una liberazione.
Comunque la Storia non si ferma. Indietro non si può tornare.
P.S.: Da mesi, dotti, medici e sapienti messi al capezzale della nostra morente, o meglio morta, democrazia rappresentativa, cercano in ogni modo, spaccando il capello in quattro, di spiegare le differenze tra Podemos, Syriza e MoVimento 5 Stelle. In realtà passano sempre più, visti i successi crescenti, in termini di consenso, di questi soggetti e movimenti politici, a spiegare la differenza tra i primi 2 e il M5S. E' un'impresa disperata, anche se lautamente ricompensata nei salotti buoni della partitocrazia e del potere mediatico-televisivo. Il problema è che, al di là delle differenze che ci sono tra tutti i soggetti esistenti sulla Terra, collettivi o individuali che siano, questi MoVimenti sono uniti nell'idea di democrazia che vogliono affermare. Una democrazia nella quale ritorni a contare, non per delega, ma direttamente, quel soggetto antico, ma nuovo, che può e deve tornare ad essere sovrano: il POPOLO.

Gianni Malgeri, Rende Commentatore certificato 28.06.15 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa sara' mai questa venerazione inculcata per il sacro Euro? Facciamo a capirci: nel 2008, a ridosso della crisi, per un euro ti davano 1,56 Franchi svizzeri. Durante la crisi l'Euro e' sprofondato scendendo sotto il limite dei 1,20 Franchi, giungendo in piena crisi alla parita' con la moneta elvetica. Tanto che, per non compromettere le proprie esportazioni, la banca nazionale di Berna decise di acquistare Euro in massa, per bloccare il cambio fisso a 1,20 Franchi per un Euro. Questo fino a un anno fa', quando, a fronte di costi non piu' giustificabili per mantenere il tasso di cambio artificialmente stabile, la banca centrale ha smesso di acquistare valuta europea. Risultato? Oggi per un Euro ti pagano 0,95 Franchi appena (26.06.2015). Insomma, Il Franco negli ultimi 7 anni si e' apprezzato rispetto all'Euro di oltre 60 centesimi; a occhio e croce un 40%. Nonostante cio' e' tuttora il paese col maggior reddito pro capite e la piu' elevata competitivita' del mondo. Siamo proprio certi, che avere una propria moneta sovrana sia cosi' tragico? Certo, si dira', ci vorrebbe pure la mentalita' elvetica e la sua Confederazione... Sulla prima si puo' lavorare, mentre la seconda, basterebbe applicarla seriamente pure da noi. Auguri!

Massimo Trento (orbo e semisordo), Belluno Commentatore certificato 28.06.15 19:58| 
 |
Rispondi al commento

La TROJKA sta per caso solo facendo gli interessi per un popolo eletto in Europa? Gli altri sono stronzi?

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Mi alzai.
“Vieni Zorba”, gridai, “insegnami a ballare!”
Zorba saltò su, il viso gli si illuminò.
“A ballare, padrone?”, disse, “A ballare? Vieni!”
“Avanti Zorba, la mia vita è cambiata, e vai!”
“Per prima cosa ti insegno lo zeimbèkiko, un ballo selvaggio, da valorosi. È quello che ballavano i comitagi prima della battaglia.”
Si tolse le scarpe, gettò via le calze color melanzana, rimase con la camicia, ma si sentiva soffocare. Gettò via anche quella.
“Guarda il mio piede, padrone”, ordinò, “osservalo bene!”
Allungò la gamba, sfiorò leggermente la terra col piede, allungò l’altra, i passi si intrecciarono selvaggiamente, gioiosamente, la terra risuonò.
Mi mise il braccio sulla spalla.
“Vieni, ragazzo mio, noi due!”
Ci buttammo nel ballo, Zorba mi correggeva, serio, paziente, con tenerezza; io prendevo coraggio, sentivo che i miei piedi pesanti mettevano le ali.
“Bravo, sei un’aquila!”, gridò Zorba per darmi il ritmo. “Bravo ragazzo mio! Al diavolo le carte e i calamai! Al diavolo i beni e gli interessi. Ora che balli anche tu e impari la mia lingua, ne avremo di cose da raccontarci!”
Strascicò i piedi nudi sulla ghiaia, battè le mani.
“Padrone”, gridò, “ho molte cose da dirti, non ho mai amato nessuno come te. Ho molte cose da dirti ma la mia lingua non ci riesce… Allora te le dico ballando. Scostati un po’, sennò ti pesto! Vai! Hop! Hop!”
Fece un salto, le sue gambe e le mani diventarono ali. Si lanciava eretto sopra il suolo, e vedendolo sullo sfondo del cielo e del mare mi sembrava un vecchio arcangelo ribelle. Perché quella danza di Zorba era tutta una sfida, un’ostinazione, una rivolta.
Avresti detto che gridasse: “Che cosa puoi farmi, Onnipotente? Non puoi farmi nulla, soltanto uccidermi. Uccidimi, me ne frego, mi sono tolto la soddisfazione, ho detto quello che volevo dire; ho avuto il tempo per ballare, non ho più bisogno di te!”

https://youtu.be/4UV6HVMRmdk

casalinga voghera Commentatore certificato 28.06.15 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'eterna carota europeista contro la realtà del bastone dell'austerity. L'ideologia dei dirigisti postcomunismo contro la realtà. Le balle del giro dei professori 'accreditati' e rimpinzati dal sistema contro la verità dei premi Nobel Stiglitz e Krugman, che hanno già raggiunto il massimo nelle loro vite e quindi sono indipendenti. Io ne capisco poco, quindi scelgo i Nobel, e Bagnai...

claudio g., villorba Commentatore certificato 28.06.15 19:49| 
 |
Rispondi al commento

ore 18:50
€ 2.245.483.631.202 debito pubblico italiano

ore 19:52
€ 2.245.493.006.481 debito pubblico italiano

10 000 000 di eurini in in ora

24 mill al giorno

720 mill al mese

8760 mill all`anno

immagino che siano solo interessi...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo (e purtroppo solo Beppe Grillo) non perde mai occasione per ribadire ai cittadini italiani, l'importanza di ottenere una maggiore dose di Democrazia Diretta.
Parlando ieri della vicenda greca, Beppe ha elogiato apertamente la decisione di Tsipras, di lasciare al popolo greco (Referendum), la scelta se accettare o rifiutare le proposte della Troyka.
I greci così potranno esercitare la Democrazia Diretta, grazie al potere legislativo previsto nella Loro Costituzione.

Pur riconoscendo delle responsabilità dirette del popolo greco, non posso che riconoscere che almeno Loro non sono stati così coglioni, da adottare la Costituzione più "bella" del mondo.

Speriamo che finalmente gli Eletti del M5S, la smetteranno di vantarsi di essere diventati i più fervidi custodi della Costituzione italiana.

gianfranco chiarello 28.06.15 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO VORREI CAPIRE COME HA FATTO L'OCCIDENTE A FARSI ODIARE TANTO DALL'ISLAM. POSSO CAPIRE UN DIALOGO DIFFICILE CON UNA CULTURA DIVERA. MA UN ODIO COSI' VISCERALE TANTO DA INCULCARLO A FORZA NEI BAMBINI, UN ODIO ASSASSINO. COME E' FATTO A DIVENTARE COSI' ENORME. QUANTA CECITA' HA AVUTO L'OCCIDENTE NEL MANIPOLARE GUERRE E RIVOLUZIONI, RIBALTAMENTI PER GESTIRE LE RISORSE DEL MEDIO ORIENTE PERCHE' PER ARRIVARE AD UN SIMILE ODIO CI SARANNO PURE DELLE RAGIONI CHE NESSUN GIORNALE OSA NOMINARE PER TIMORE DI RIVENDICAZIONI

http://www.bergamopost.it/cambiare-rotta/lagghiacciante-manuale-isis-per-leducazione-dei-bambini/

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 28.06.15 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEZIONI DI ODIO AI BAMBINI ISLAMICI. LAVAGGIO DEL CERVELLO. MILITARIZZAZIONE DELL'ISLAM CONTRO L'OCCIDENTE. CULTURA DELL'ODIO. INCITAMENTO ALL'IGNORANZA IN QUANTO LA CULTURA E' NEMICA DELLA VIOLENZA CHE VIENE INDOTTA ISTIGANDO BAMBINI ALL'USO DELLE ARMI, DELLE ARTI MARZIALI. NASCONO COMBATTENTI CON L'ODIO CONTRO L'OCCIDENTE. E ORA COME DIALOGHIAMO ? OCCORRE FERMARE L'ISIS PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI
http://www.bergamopost.it/cambiare-rotta/lagghiacciante-manuale-isis-per-leducazione-dei-bambini/

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 28.06.15 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Una volta il controvalore al danaro stampato era l'oro ora il controvalore è la persona. Più dittatura di così.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 19:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io vorrei ricordare, sommessamente - tanto se urlo è lo stesso - che la responsabilità di quanto succede in uno Stato è di chi governa e di chi ha governato.
Se i cittadini non sapranno scegliere, come in passato, le cose non potranno cambiare.
Parlo per noi ma vale anche per altri.
Il nostro debito cresce. Chi lo gestisce? Non ditemi banche o altri enti.
Lo gestisce chi governa. Succube dei miliardari mondiali ma alla guida ci sono i politici incapaci e corrotti di conseguenza.
Questi, che sono tutti d'accordo, si devono buttare fuori dalla gestione.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.06.15 19:40| 
 |
Rispondi al commento

l`Investitore chiunque sia viene ripagato per il rischio che corre. Come in borsa, se le tue azioni crollano non credo che tu possa mandare il conto delle tue perdite allo stai, cioè al popolo.

Chiunque investe corre il rischio di perdere la puntata.

Ora è arrivato il tempo che gli speculatori irresponsabili perdano i i propri capitali. Fa parte del loro stesso giuochino, no??

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Dovremmo prendere spunto dai greci che rifacendosi al loro glorioso passato stanno scrivendo la loro storia senza sudditanza.ITALIANI se avete ancora un po di orgoglio di onore difendiamo il nostro paese dai corrotti dagli imbroglioni dai disonesti mandando a casa questo governo e mandando al governo chi difende il popolo. IO STO CON I GRECI.

domenico porrino, agliana Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 19:37| 
 |
Rispondi al commento

E' una scelta difficilissima che in Italia nessuno farebbe. Sono con Tsipraz e con il suo popolo che il 5 luglio dirà basta ai soprusi.
La Grecia ormai non ha nulla da perdere, ma arrivati al fondo ci si da una bella spinta e si torna su


Facciamo vedere alla Troika ed ai golpisti "portatori di democrazia nel mondo" il nostro abbraccio al popolo Greco. Auguriamo loro l'uscita dall'Euro e salvare così la dignità e la democrazia dei popoli di tutta l'Europa. Auguriamo a noi un presto referendum vincente contro l'euro. Il popolo deve ritornare sovrano. Beppe ti voglio bene!

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 19:29| 
 |
Rispondi al commento

che silenzio dai burocrati servi delle banche .. maledetti

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Tsipras?!?!?!
Magari sara' pure "democratico", ma sicuramente e' senza "attributi".
Con quale piattaforma elettorale e' stato eletto!?!?!?
Ora c'e' bisogno di chiedere agli ellenici cosa fare????
Se cio' che dovevea andare in "porto" non ci e' andato ......... fuori senza star a chiedere nulla a nessuno (che gia' alle elezioni aveva deciso quello che doveva succedere).
Mossa che sa tanto da "Ponzio Pilato".
Se gli ellenici sceglieranno di uscire e si ritroveranno in condizioni peggiori di ora sara' colpa del popolo, se decideranno di non uscire e miglioreranno le loro condizioni sara' un gran punto a favore di Tsipras che si proporra' come colui che, lasciando decidere al popolo, ha fatto la scelta giusta.
Comunque vada lui cadra' in piedi.
I debiti che la Grecia ha nei confronti degli altri Paesi membri????
E chissene, quando si gioca alla roulette o si vince o si perde e negli ultimi anni si sa benissimo che la finanza ha sempre giocato alla roulette (truccando i bilanci per far rientrare nei parametri ed annettere ad UE nazioni che non dovevano entrarci).
Prima li hanno fatti entrare, poi li hanno spolpati ed ora li lasciano al loro attualmente non certo felice destino.
Pensiamoci ....... perche' i prossimi siamo noi.

mario 28.06.15 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Fratoianni: non dobbiamo lasciare la Grecia da sola. Cosa dovremmo fare noi italiani? Dare soldi? O dovrebbe farlo l'Europa? Perchè di soldi si parla non di altro. Qualcuno li vuole indietro e la Grecia non ne ha.
Chi glie li ha dati? Chi li ha chiesti? Perchè li ha avuti e cosa ne hanno fatto?
Io non m'intendo di BCE, di Goldman Sachs o di altre diavolerie finanziarie e vorrei conoscere chi può intendersi di questi polipi.
So per certo che i soldi che si ottengono si devono usare bene ma dopo averne trattato, prima di accettarli, la restituzione.
Che non li restituisca e morta là. Ma senza manfrine, lo faccia e basta.

Miro Bene, italia Commentatore certificato 28.06.15 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che non mi torna è il ruolo della Cina . Molta della nostra sofferenza economica , dei nostri milioni di disoccupati devono ringraziare la caduta dei dazi voluta da America e Inghilterra principalmente che ha scatenato la produzione immensa dei medio bassi lavoratori cinesi . Era facilissimo capire che per effetto dei vasi comunicanti ci sarebbe stato un livellamento , per noi verso il basso e per la Cina e altri , verso l'alto . Ormai l'ottanta per cento di quello che compriamo è made in China , ci stanno invadendo con l'apertura di tanti negozi esentasse i cui titolari non muoiono mai , che si somigliano tutti ! Dopo i tre anni di esenzione chiudono e riaprono da un'altra parte . Gli Stati uniti vollero ciò e noi acconsentimmo proni come al solito , da un paio d'anni loro li hanno rimessi , noi no , perchè ? Non è difficile capire che una Cina sempre più ricca sarà sempre più forte e pericolosa per la primazia mondiale statunitense . Noi frattanto continuiamo a rompere le palle alla Russia !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 28.06.15 19:21| 
 |
Rispondi al commento

europa di mmerda, a morte tutti quei burocrati e usurai...forza grecia e a morte tutti quelli del pd....

aldo delli carri 28.06.15 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si si secondo la TROJKA i debiti si estinguono con i debiti allora mi sa tanto che parecchi Stati nel mondo sono falliti però non si capisce perché come mai come al solito si va a guardare solo dove è più conveniente.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Aldo Giannuli
17 minuti fa ·

Grecia: l’inutile gioco del cerino. Come volevasi dimostrare.
[A quanto pare siamo allo showdown finale: non sappiamo come andrà il referendum, ma se anche i greci votassero sciaguratamente si al piano della troika, ormai saremmo lo stesso alla rottura, perché il gioco del cerino è finito.]

http://www.aldogiannuli.it/grecia-inutile-gioco-del-cerino/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.06.15 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA che bei governanti che abbiamo a livello globale certe dittature nel passato sono riuscite persino a fare un qualcosa di meglio per i cittadini.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 19:05| 
 |
Rispondi al commento


ot

"" Il diktat Ue: Italia produca formaggi anche con il latte disidratato""

http://www.corriere.it/economia/15_giugno_28/diktat-ue-italia-formaggi-latte-disidratato-6ad23ca4-1d65-11e5-8ee0-8912bb49d278.shtml

pabblo 28.06.15 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENZIONE! sul fatto che i soldi che avanziamo dalla Grecia non sono dei cittadini ma degli speculatori bisognerebbe fare un distinguo una precisazione. Proprio qualche giorno fa hanno votato la legge per cui le Banche dal 2016 si rifaranno delle perdite sui clienti, avete capito perchè hanno lasciato "just in time" andare la Grecia?
Questi vogliono l'odio tra popoli fratelli, vogliono la guerra, la innescano in maniera nuova, non più con l'attentato all'arciduca non so più chi?, è una trappola ben congegnata soprattutto ad uso e consumo dei pdioti che ormai sono sicuramente più a destra di Alba Dorada e anche di Marie Le Pen.

renato b., padova Commentatore certificato 28.06.15 18:53| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa esiste solo come continente non è mai esistita una Europa politica né mai esisterà. Ma di quale euro stiamo parlando di quale Europa stiamo parlando gli stati del sud sono definiti PIGS, mi pare di rammentare gli anni 60 dell'immigrazione in Italia e chissà se non succede ancora che i nostri ex migranti, da quelli del nord vengono tuttora chiamati sudici; quelle persone sono state la fortuna e la migliore Italia che non vedremo mai più. Europa matrigna sei fallita peggio di così non si può. Quando agli Stati del nord fa comodo ve lo chiede l'Europa quando non fa comodo arrangiatevi. La migrazione dall'Africa ne è la conferma. Il terreno dell'euro l'abbiamo già esplorato è un fallimento totale. TROJKA con la Grecia hai le tue belle responsabilità l'euro è fallito solo grazie a te e peraltro l'euro è una moneta che non vale un cazzo non ci compri proprio un cazzo. Dove è questa moneta forte? Non ha nessun potere d'acquisto. Dove eri TROJKA quando i debiti della Grecia erano molto e molto meno di ora? L'euro ed il creare il debito ad arte non è atro che imporre una dittatura e nulla più. FORZA GRECIA ad uscire dall'euro hai solo da guadagnarci altro che terreno inesplorato. L'euro è solo una maledetta avventura e nulla più.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 18:53| 
 |
Rispondi al commento

€ 2.245.483.631.202 debito pubblico italiano

http://www.italiaora.org

prima che Monti facesse entrasse in scena il debito era di 1900```

L´Italia non è in pericolo fin quando non fa arrabbiare i mercati...cioè fin quando non inizia ad alzare la testa... l´unico modo è la sottomissione agli avvoltoi.

La Grecia sta dimostrando di essere veramente libera

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Cari Moderatori/Amministratori del BLOG c'è un FANTASTILIARDO DI PDIOTI oggi nel blog, per favore citate al più presto l'articolo sull'illegittimità del debito pubblico, come non si paga se si è alla fame con gli strozzini alla porta e QUALI PAESI HANNO AVUTO IL BUON SENSO DI CANCELLARLO E RIPARTIRE.

Grazie ancora di tutto, le tv e la dottrina di partito sono dure morire, quasi come l'euro.


renato b., padova Commentatore certificato 28.06.15 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Articolo condivisibile.

In situazioni delicate come queste, non è codardia ma buon senso chiedere al popolo di prendere una posizione.

La situazione della Grecia è irrecuperabile con le attuali politiche europee, così come anche per l'Italia che con le nuove acclamate riforme dichiara che la "spia della riserva" si è accesa.
Altro che crescita: il reddito dei cittadini serve sempre più a soddisfare esclusivamente il fisco.

Auguri ai greci!

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 28.06.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento

La Grecia, questo piccolo paese, che così tanto ha dato alla storia dovrà ancora insegnarci il significato della parola DEMOCRAZIA.

La ciclicità della storia diceva Machiavelli :

"TUTTI LI TEMPI TORNANO, LI UOMINI SONO LI MEDESIMI."

renato b., padova Commentatore certificato 28.06.15 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Coloro che tifano per Tsipras e avrebbero voluto che la Troika accettase le sue richieste, non si rendono conto che Tsipras voleva rimborsare a meta' i suoi creditori...e...i suoi creditori...SIAMO NOI...oppure tifano per una uscita della Grecia...default...non si rendono conto che questo significa la rovina per la Grecia e che non paghera' i suoi creditori...cioe' non paghera'...NOI...bisogna cercare di capire bene le cose...e di capire che chi governa non puo' pensare alle sue mestruazioni...DEVE pensare al BENE corretto dei suoi concittadini...Tsipras e Varoufakis...nemmeno a Cuba...e...finalmente adesso che anche il povero buon Castro ha cominciato a capire i suoi errori ...dopo avere rovinato generazioni di suoi cubani...

Neto Misonve 28.06.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Erano anni che non leggevo un editoriale così vero, così sofferto, così ricco di parole a significato unico e insostituibile.

Quelli che oggi si dichiarano a parole GRECI sono ladri e truffatori come sempre e fanno pena per non dire rabbia.

Grazie a Grillo per aver dato vita a questo Movimento di onesti, cosa sarebbe il nostro povero paese senza di VOI , di NOI?

renato b., padova Commentatore certificato 28.06.15 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Toc- - - Toc. . .
Riflessione: «Grecia, debiti e creditori»

Chi ha indotto la Grecia in un debito inestinguibile e perchè?
All'inizio di tutta questa storia ci sono il FMI e la BCE, ma soprattutto ci sono le banche centrali di due paesi quali: da un lato la Francia e dall'altro la Germania. Paesi che da oltre 300 anni cercano di egemonizzare l'Europa attraverso, l'una, la cosiddetta “grandeur” e , l'altra, una “organizzazione teutonica”; entrambe facendo leva sul concetto più “puro” di nazionalismo.
Banalmente, in presenza di una moneta unica con un cambio equivalente, gli obiettivi di questi paesi furono quelli di investire, prestare denaro, per riceverne vantaggi economici sostanziosi.
In questo modo essi crearono le condizioni del debito invogliando da un lato i cittadini greci a consumare e dall'altro obbligando il governo greco ad acquistare, in modo sostanzioso, armi (sia aerei francesi e sia carri armati tedeschi) così da rafforzare la propria industria.
Questo il dato di fatto.
Ovviamente costoro hanno, avendone la capacità e la forza, fatto pressione sulla BCE al fine, sapendo perfettamente che l'operazione che avevano intrapreso era ad alto rischio, di avere garantito il loro debito contratto con la Grecia chiedendo, riuscendovi, che lo stesso fosse spalmato su tutte le nazioni della zona euro, diminuendo fortemente (se non quasi ad annullarlo) l'azzardo in cui si erano arrischiati.
Ma la Grecia si presentava, e si presta, a un ben più articolato e subdolo esperimento che se avesse successo può essere applicato su più vasta scala: impoverire per controllare (dominare) le popolazioni europee!
Una guerra silenziosa, ingannevole e strisciante, dove la democrazia viene abolita in nome di una teocrazia finanziaria che tutto può e tutto controlla nel nome di un “nuovo ordine mondiale”.
FUORI DALL'EURO !
Le rivoluzioni nascono dalla cima. Sono causate da ciò che vi è di marcio alla cima. (Ezra Pound)

Malger 28.06.15 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Io mi ricordo, perché c'ero, nel 1957 a Lussemburgo, quando i miei iniziavano una carriera come funzionari del Parlamento Europeo appena nato, mio padre come traduttore e sua moglie come segretaria alla Corte di Giustizia.

Mi ricordo a casa mia le riunioni il sabato tra funzionari di varie provenienze, ed io, sotto il tavolo, che ascoltavo a 9 anni, le utopie della costruzione degli Stati Uniti d'Europa.

Che sogno, che bellezza, tra belgi, olandesi, francesi, lussemburghesi, tedeschi e italiani. Sentivo, ascoltavo, ero estasiato, folle di entusiasmo.

Poi sono passati gli anni, sono "emigrato" in Italia da studente universitario,- Erasmus ante litteram-, le persone sognatrici di allora non ci sono più, così come quella meravigliosa idea di vera Unione Europea.

Ci sono però le banche, i soldi, gli affari. E basta.

Bisognerà pure fare qualcosa per tornare indietro. Io mi ricordo, con rimpianto, io c'ero, io mi ricordo!

Roberto A., Massa Martana Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La malvagia Europa, la perfida Troika che opprimono il popolo greco innocente. Le cose non stanno proprio cosi'. E' vero che alla Grecia in questi anni sono state imposte misure economiche fin troppo drastiche. Ma e' pur vero che i greci hanno sostanzialmente continuato a farsi beffe di quelle sanzioni, senza cambiare atteggiamento. La parte piu' povera della popolazione, come sempre accade, e' stata massacrata; i servizi sociali e previdenziali drasticamante ridotti. Ma i ricchi hanno continuato a fare affari, ad evadere le imposte, a portare all'estero i propri capitali piu' o meno lecitamente accumulati, mentre il ceto medio e' stato rovinato.
La Grecia, i politici greci, il popolo greco sapevano o avrebbero dovuto sapere quello che li attendeva quando hanno truccato i conti pubblici per poter entrare nell'euro. Sapevano cosa stabilivano i trattati che avevano liberamente firmato, che si pissono certamente modificare ma che finche' sono in vigore vanno applicati anche nelle parti che non ci convengonono. Tsipras ha scelto di giocare d'azzardo, ha utilizzato tutte le armi che aveva a disposizione, compreso il ricatto, per piegare i partners europei alle sue convenienze. Ma ha perso la partita perche' si e' scontrato con la rigidita' morale dell'Europa protestante, quella che non perdona ma giudica, che antepone la giustizia alla carita' cristiana. Il suo ultimo atto disperato, il referendum, e' sbagliato perche' non si fa votare il popolo su questioni di finanza pubblica, e' un principio giuridico universale. Puo' anche succedere che alla fine la cattiva Europa decida di dare alla Grecia un'ultima chance, per motivi politici. Ma se i greci non cambieranno atteggiamento, non diventeranno meno furbi e piu' responsabili, sara' solo tempo perso e soldi sprecati.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.06.15 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inve­sti­gando come si è for­mato il debito pub­blico greco dalle ori­gini e il modo in cui si è ingi­gan­tito sotto la tetra tutela della Troika, evi­den­zia come tali mec­ca­ni­smi abbiano fon­da­men­tal­mente sal­vato le grandi ban­che d’affari; le isti­tu­zioni fos­sero con­sa­pe­voli di creare un debito impa­ga­bile e inso­ste­ni­bile (ven­gono citati docu­menti riser­vati usciti alla luce); di come gli accordi del 2010 abbiano pro­dotto costi aggiun­tivi inne­ces­sari; di come si siano tra­sfe­riti i debiti delle ban­che su cre­di­tori isti­tu­zio­nali come il Fondo euro­peo di sta­bi­lità i cui soldi sono entrati diret­ta­mente nei for­zieri degli isti­tuti finan­ziari espo­sti, anzi­ché avvan­tag­giare il popolo greco; di come i piani di aggiu­sta­mento si siano tra­dotti in misure lesive dei diritti umani.

Il debito greco insomma è in larga parte ille­cito, ille­git­timo ed odioso, il che costi­tui­rebbe una salda base giu­ri­dica per il suo annullamento.

È stato vio­lato ogni genere di norma: diritto euro­peo, inter­na­zio­nale, Costi­tu­zione greca, il rego­la­mento interno del Fmi.L’introduzione della Com­mis­sione ter­mina così: «Ren­dendo que­sto rap­porto pre­li­mi­nare dispo­ni­bile alle auto­rità e al popolo greci, si spera che costi­tuirà uno stru­mento utile per coloro che vogliono uscire dalla distrut­tiva logica dell’austerità e difen­dere ciò che oggi viene messo in peri­colo: diritti umani, demo­cra­zia, dignità dei popoli e il futuro delle pros­sime gene­ra­zioni. In rispo­sta a coloro che impon­gono misure ingiu­ste, il popolo greco dovrebbe rispon­dere con Tuci­dide riguardo la costi­tu­zione del popolo ate­niese: “di nome è deno­mi­nata una demo­cra­zia, per­ché l’amministrazione è gestita in vista degli inte­ressi dei molti, non dei pochi”».
http://www.globalresearch.ca/the-audit-of-greeces-debt-is-the-debt-illegal-or-illegitimate/5441107

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Si, sarebbe realmente una svolta epocale. Ma in teoria.

Anche noi abbiamo fatto diversi referendum su questioni parecchio importanti.
Il potere se n'e' semplicemente sbattuto i coglioni.

andrea 28.06.15 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Atene sta chiamando le città sperdute

Ora la crisi è dichiarata e la battaglia è cominciata
.

arnaldo ., roma Commentatore certificato 28.06.15 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Ammesso che le banche abbiano spesso i bilanci in rosso,
è da notare anche il vasto proliferare di filiali dovunque - con uffici lussuosi, rinnovati poi abbastanza frequentemente
p.e. in un paese di 6.000 abitanti vedo n. 3 banche, e vari uffici rispondenti a grosse banche d'affari...
Moltiplicando per tutto il territorio nazionale
si fa presto a vedere come la concorrenza ad ogni costo, in questi casi, moltiplichi le spese.
Poi si va a piangere dal politico locale o lo si ricatta (poiché lo si è favorito magari nel "suo" , e questi si dà da fare assieme ai suoi pari a promuovere a Roma leggi favorevoli alle banche
Invece di far chiudere gli sportelli che non rendono.
E così paga sempre Pantalone...

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 28.06.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Brutta consigliera la demagogia ... Questa ribellione per volere la botte piena e la moglie ubriaca, demagogia sposata anche da Berlusconi e Salvini ... Fuori dall'EURO!!!! L'economia ha grossi mostri ma far pagare le rivoluzioni sempre ai peones e' da idioti. Su questo tema Grillo e Berlusconi la stessa faccia ... Questo mi spaventa


La bce fa falso in bilancio, gdf ci siete?

juri s., Thiene Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 17:40| 
 |
Rispondi al commento


ot? :)

alexis tzipras = alex salmond ?

beh una differenza c'è alex non poteva decidere, alexis invece si è stato eletto per questo...

mah... son tutti pavidi...

:)


pabblo 28.06.15 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Un sincero GRAZIE per la SOLIDARIETA' espressa dal M5S in questa ed in altre occasioni ed in particolare alle donne e agli uomini della Commissione affari estero Camera e Senato.
Non mollate! Non lasciate che la Grecia vada alla deriva. E noi, qui, forti del vostro sostegno e di moltri altri, continueremo la nostra battaglia. Resisteremo fino alla vittoria.

Da Creta Commentatore certificato 28.06.15 17:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è possibile svalutare l'Euro, quindi solamente politiche di Austerity per gli Stati PIG, dall'altra parte l'unica soluzione ottimale (per i Politici) rimane la svalutazione del mercato del lavoro e dei servizi alla popolazione (Sanità in primis)!

La Grecia può cambiare, dopo il default di certo ci saranno alcuni anni economici comunque duri (NON meno di quelli messi in atto dalla Troika nel rimanere nell'Euro ed in Europa) però, per risollevarsi, devono puntare sul turismo e su un grande sviluppo energetico solare e marittimo.

Credete che l'Europa abbandonerà facilmente la supremazia su questo glorioso Stato?

Credete che i creditori abbandoneranno la possibilità di riscuotere i 190 miliardi di euro (40 miliardi solamente dall'Italia... 2,5 punti di PIL) investiti per far perdurare l'agonia greca?

Credete che la Troika permetterà il default greco (primo Stato ad uscire) con la possibilità che vengano smentite tutte le affermazioni negative fatte in questi anni sull'uscita dall'Euro e nella incapacità dello Stato, da solo, di riaffermarsi con la propria sovranità economica e monetaria offrendo le prove anche agli altri Stati in difficoltà nell'Europa (effetto domino)?

Roberto C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 17:31| 
 |
Rispondi al commento

È così sia.
Ora e sempre.
Nei secoli dei secoli.

Susanna Sbragi, Arezzo Commentatore certificato 28.06.15 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Non vi sembra strano che TUTTE le banche europee siano PERPETUAMENTE in crisi per mancanza di liquidità e perché sono PERPETUAMENTE in rosso con tutto che sotto ordine del Fm e della Bce ci hanno prosciugato dalle tasche 16.000 miliardi di euro per darle alle banche a tassi minimi e ora addirittura allo 0,15%

affinché potessero fare prestiti agli Stati al 5 o al 6%?

Dov'è finita questa enorme massa di liquidità?

Lo sapete che il governo sta già pensando di fare un prelievo forzato dai conti correnti italiani già approvato dalla Bce?

Riuscite ad immaginare come si annullerebbe di colpo il debito se la Bce fosse una banca normale come la Fed e prestasse lei direttamente agli Stati allo 9,15% di interesse?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.06.15 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il programma politico con cui tsipras ha vinto le elezioni prevedeva :l’innalzamento del salario minimo a 750 euro, la reintroduzione della tredicesima e agevolazioni fiscali per le pensioni inferiori ai 700 euro. Ma il punto essenziale per il partito era l’opposizione a pagare almeno i due terzi del debito greco: è qui che il conflitto potenziale con le istituzioni europee sarebbe divenuto insostenibile. Le autorità europee, infatti, sono più sensibili alla questione del debito greco che a quelle macroeconomiche.Era ed è evidente che la Grecia non può sostenere l’attuale debito, che si accresce sempre di più negli anni non per il deficit di bilancio (anzi il paese registra surplus), ma per gli interessi su di esso. E gli economisti lo sanno bene dal 2009. L’unico modo per uscire dall’impasse era quindi quello di annullare una buona parte di quel debito.Soluzione che non comprometterebbe inevitabilmente la sopravvivenza della zona euro, ma vede diversi governi, quello tedesco e francese in particolare contrari. Questi propongono una moratoria dei pagamenti che ad Atene non può interessare, dato che non risolve la questione principale della insostenibilità del suo debito, i tassi d’interesse.Se la Grecia avesse ottenuto nuove condizioni, si convaliderebbe la strategia di Podemos in Spagna, e quella del Movimento Cinque Stelle, e questo i tedeschi non possono permetterlo, quindi, per evitare il contagio. la Germania deve dare prova di fermezza, a scapito della Grecia.

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il debito pubblico con renzi e padoan sta aumentando di dei miliardi al mese
E' la perfetta esecuzione delle famigerate ricette del Fondo monetario che hanno affondato l'Argentina

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.06.15 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Ci chiediamo in questo schema imposto dall’alto quale sia il compito di Renzi.
Ma è evidente, almeno a leggere suoi famosi 100 punti, che è un personaggio di estrema dx, che vuole imporre un programma iperliberista: progressiva cancellazione della sovranità popolare, governo presidenziale, eliminazione dei diritti del lavoro, svendita dei beni sociali (acqua ecc.), privatizzazione dei servizi e azzeramento dello stato sociale. Che cosa ha a che fare la storia del Pd con costui?Che sia una pedina del grande capitale internazionale è evidente. Ma cosa ha a che fare col bene di questo Paese?


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.06.15 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Comunque vada il referendum, Tsipras dà una lezione all'intera Europa, applicando la democrazia popolare. Molti non sono d'accordo per l'uscita, specialmente i cosiddetti esperti che temono la democrazia applicata. Personalmente penso che la Grecia faccia bene ad uscire e tornare alla dracma: il turismo ne guadagnerà...e molto e inoltre hanno tutti i mezzi per sopravvivere nei primi anni di crisi, prima di marciare nuovamente al livello europeo e spero che la Troika ne prenda atto e capisca la lezione.

Pino de gennaro, rho Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Onestà, probità e rettitudine hanno un vizio: i presupposti nella morale persone e pubblica. Spesso queste non coincidono, perché la soglia è viziata. Violare la costituzione non è lecito, né onesto, però se opportunamente e precedentemente modificata, vizia l'interesse privato (arretrati pensionati) all'interesse pubblico (casse statali). Violare la costituzione nei punti dove il popolo è -la “polis” dello stato-, in nome della salvezza economica pubblica, a danno dei privati cittadini non consenzienti, che non hanno potuto votare per decidere il governo, seppure disonesto ed illegale è stato attuato dall'ex inquilino a titolo gratuito per incarico del quirinale, dimessosi. Le ragioni di quest'ultimo non sono inserite dai costituenti, né vi è stata precedente modifica. Questi nel passato l'ha invocata a “bocca piena” ai suoi fini, calpestandola ora senza ritegno, con i giullari festanti che l'attorniavano. Onestà ed affini, partono dal presupposto che tutto ha un minimo denominatore, ma qualora l'asticella fosse abbassata si falsano i risultati: in un ambiente degradato la percezione dell'onestà e diversa da un ambiente moralmente sano. Per cui ognuno a suo modo e nel suo ambiente si sente onesto od in parte probo, seppure tralascia la rettitudine. L'esempio delle violazioni alla costituzione, -ago dello stato- è vissuto come cosa che passa. Allo stesso modo, il dire -fino a sentenza definitiva- in ragione alla rappresentanza politica e amministrativa dello stato a seguito di malcostumi. Il pericolo dell'abbassamento del sentire l'onestà pubblica in ragione all'interesse di parte è l'appiattamento su indicazione, esempio, suggerimento. Ma, se un privato (partito) approfittando abbassa ulteriormente l'asticella, in ragione al mantenimento del potere per motivi pubblici (economia), il pubblico (popolo) si assoggetterà ancora, tralasciando la deflorata onestà? Qui l'oracolo maledetto (Grillo) ha ragione: decida il popolo. La Grecia insegna, anche nella cattiva sorte!

f.d. 28.06.15 16:55| 
 |
Rispondi al commento

W la Libertà
W il M5S

Antonio . Commentatore certificato 28.06.15 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo articolo, complimenti! Resta comunque la ciriosità di sapere perché, al Parlamento europeo, invece che con Tsipras, il Movimento Cinque Stelle abbia scelto di allearsi con quel baccalà di Farage.


@francolino
veramente i dati sulla volontà dei Greci di restare nell'euro a tutti i costi emergono dai sondaggi greci (ACOL 57% SI 29% NO).

Personalmente, il mio giudizio su Tsipras, Varoufakis e l'intera vicenda rimane sospeso e legato all'esito del referendum: se vincerà il NO e la Grecia uscirà a testa alta dall'euro sarà una grande prova di dignità del popolo e della sua classe dirigente.

Se invece, come purtroppo allo stato attuale sembra molto più probabile per non dire quasi certo, dovessero vincere i SI (o peggio venisse revocato o invalidato il referendum) e la Grecia si ritrovasse così in totale balìa delle richieste UE, sarebbe prova di una rara sciatteria politica e un precedente grave anche per altri paesi.

ugo mantino 28.06.15 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Ho capito il gene sbagliato nella idea dell'euro:

L'area della moneta e' diversa dall'aera del bilancio dello stato a cui si riferisce , pertanto gli aggiustamenti avvengono dal lato considerato normalmente costante nella equazione di equilibrio del PIL .

Mi sono ristudiato:
http://it.wikipedia.org/wiki/Macroeconomia
http://en.wikipedia.org/wiki/Laffer_curve
http://it.wikipedia.org/wiki/Velocit%C3%A0_di_circolazione_della_moneta
http://it.wikipedia.org/wiki/Curva_BP
http://it.wikipedia.org/wiki/Modello_AD-AS
http://it.wikipedia.org/wiki/Modello_IS-LM

Pertanto le aree meno efficienti del sistema si impoveriscono sempre piu' .

Pertanto in alternativa:
-poveri e senza industria ma con l' euro ed introdotti nella competizione internazionale a favore di pochi ricchi con wellfare ridotto ma compatibile con gli standard europei

-poveri con una classe dirigente corrotta, ipertrofica e ricca , con wellfare di facciata ma di fatto in mano alla mafia .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 28.06.15 16:43| 
 |
Rispondi al commento

A me il referendum in questa situazione tutto sembra fuorchè un atto dovuto al popolo sovrano , anzi vedo contenuti opposti , quasi un lavarsi le mani.
Ma scusa, hai appena vinto ( anzi stravinto) le elezioni su un programma preciso e allora applicalo , cacchio .

gianfranco calandrini, gradara Commentatore certificato 28.06.15 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci tengono legati, mani, piedi e benda agli occhi. Quando cominceremo a capire ..... Cominceremo a liberarci di tutto.

Giuseppe Locorotondo 28.06.15 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo attivarci ufficialmente per esprimere piena solidarietà a popolo e governo greco che ha tutto il diritto di consultare i cittadini prima di accettare o meno gli ultimatum degli strozzini europei e internazionali. Costruire una rete alternativa e solidale.
Dovremmo poter inviare ai Greci un messaggio di incoraggiamento e partecipazione. In effetti loro sperimentano in anticipo ciò a cui noi siamo destinati fra un po'....se non cambiamo direzione...

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Tsipras ha fatto quello che ha fatto spinto da questa €uropa che non può permettersi smagliature nella sua rete. Da un 'intervista al corriere di oggi, il sociologo polacco Zygmunt Bauman ci dice che le "statistiche ingannano. Dietro la crescita economica fotografata dai numeri si accumula malessere e la sola cura che conosciamo ci dice di spingere anona di più sull'economia. Non solo lo stato non dispone più della capacità di dirigere i processi economici ma ne è diretto a sua volta, e questo accade mentre i governi sono sottoposti a una duplice pressione: da un lato non possono (o meglio non dovrebbero N.d.a.) ignorare le richieste degli elettori che li hanno investiti di un preciso mandato; dall'altro sanno di NON poter mantenere le promesse perché aumento della disoccupazione e abbassamento degli standard sociali NON dipendono più dalla loro volontà. Gli stati nazionali hanno perso ogni forma di potere a causa di una continua esternalizzazione delle funzione proprie di uno stato, progressivamente cedute ai mercati, impolitici per definizione. Quando il perfido meccanismo per il quale gli indicatori economici ( i mercati) crescono grazie a dinamiche socialmente dannose, significa che nel concetto che questi oligarchi c'è qualcosa di profondamente sbagliato. Quando l'organizzazione che ci siamo dati non prevede collaborazione, non può promuovere solidarietà e stabilità perché ha bisogno di uno stato perenne di precarietà, mutuo sospetto e competizione allora forse è meglio ridiscutere di Europa e di moneta unica considerando diversi valori.
E' palese che l'austerità imposta dall'€uropa alla Grecia NON ha migliorato le condizioni di vita dei greci ma soprattutto non ha dato prospettive di miglioramento a quel popolo. Spero che al referendum, in proiezione anche italiana, prevarranno i NO.
NO all'€.

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 16:32| 
 |
Rispondi al commento

forza greci!!!date la prima spallata alla vergogna dell'euro!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo in questo blog e anche in altri i commenti su Tsipras si nota facilmente che ci sono ancora tante persone che hanno perso il senso della democrazia. E' triste ma è così. Alcuni magari saranno degli stipendiati del potere ma molti altri hanno perso i riferimenti e sparano cazzate tipo : Gli sta bene perchè hanno sperperato-austerità non è una brutta parola-il 70% dei greci vuole restare nell'euro (chi lo sa dove hanno trovato questo dato) - Tsipras è un irresponsabile- non si può far votare democraticamente i cittadini perchè non è il momento (?)-....Ma cosa c'è di più democratico di far scegliere il destino di una nazione agli abitanti?

francolino 28.06.15 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Padoan dice che non ci sono pericoli per l'Italia
Per l'Italia va tutto bene
Lo disse probabilmente anche all'Argentina a cui applicò le stesse ricette fallimentari del Fondo Monetario che sono state applicate alla Grecia e che Renzi con incredibile solerzia sta applicando all'Italia
Certo va tutto bene
Peccato che stiamo camminando sulla via della morte
Il default dell'Italia è stato annunciato già nel 2011. Ma il 30% dei titoli di Stato italiani sono stati comprati da banche estere e il loro ammontare (calcola il 30% del debito) è un tantino troppo perché si possa dichiarare il fallimento dell'Italia, per cui il malato viene tenuto in una condizione terminale, abbastanza vivo perché Renzi e Padoan possano continuare a spolparlo, sostanzialmente morto
Ma va tutto bene, eccome!!


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.06.15 16:22| 
 |
Rispondi al commento

dunque il cialtrone sarebbe Tsipras???

Sai chi spinse la Grecia ad entrare nell'euro falsificando i suoi bilanci nel 2009?

La Goldman Sachs!

Esattamente come fece Prodi per l'Italia

E sai chi Renzi ha messo a capo della cassa depositi e prestiti (350 miliardi di valore)? uno che viene direttamente dalla Goldman Sachs

Ti dice niente tutto questo?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.06.15 16:14| 
 |
Rispondi al commento

pensiamo, solo per un momento, un europa con i greci di Tsipras e senza i tedeschi di Merkel

Manos Kouvakis 28.06.15 16:13| 
 |
Rispondi al commento

GRECIA: REFERENDUM PER LA LIBERTA'

Quando un popolo viene chiamato ad esrimersi, è sempre un esempio di "democrazia"!

Poi bisogna stare attenti a come vengono formulati, articolati e mistificati questi strumenti d'espressione popolare, i referendum.

Col "quorum" si tende a farli saltare se ottenuti.

Con la raccolta firme per indire i referendum, si tende a "scoraggiare" i richiedenti.

Col dire SI per dire NO, e col dire NO per dire SI, si vuole creare una "confusione" degna dei peggiori bari.

Poi c'è la stampa che completa l'opera adoperandosi in mirabolanti sondaggi che vorrebbero "influenzare" l'opinione pubblica(tipo La7 oggi).

Referendum si, ma fatti come Cristo comanda, consultazioni periodiche che fanno "esprimere" la gente secondo loro coscienza e non come vogliono i "capi"!

Parliamo sempre della Svizzera, seguiamone l'esempio, non mi pare che stiano messi troppo male questi elvetici( so' pure armati, vero Stì).

I Referendum devono essere "semplici e chiari", vanno "spiegati bene" e controllati nella loro esecuzione.

Noi come M5S, come forza politica, abbiamo il dovere di vigilare su ogni passaggio dei referendum, dalla richiesta alla raccolta delle firme, dalla votazione all'applicazione della volontà popolare, basta con le prese per il "quorum" tipo nucleare e acqua pubblica.

QUELLO CHE DICE IL POPOLO E' LEGGE!

Se poi un popolo vota caxxate, allora è un altro discorso, s'attaccamo al tram e tiramo forte!

Adesso che abbiamo depositato le firme per il nostro Referendum sull'Euro, dobbiamo "martellare" a tutto spiano per metterlo subito in discussione, subito, la Grecia ci sta dando un assist difficilmente ripetibile, se ci seguono francesi e spagnoli, la combriccola crolla!

Basterebbe un Euro gestito da una "vera" Banca Centrale Europea e non da una BCE SpA per risolvere tanti problemi.

Il problema si chiama BCE, è inutile girarci intorno!

Buona domenica gentaccia.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In realtà' questo euro e' il marco camipuffato da euro, siamo tutti sotto il marco... E non potendo svalutare la moneta, che abbiamo in comune, si svalutano i salari e i diritti, si svaluta il welfare... Chi ha voluto questa Europa agganciata a questo euro, solo questa Europa monetaria, ha messo in mano alle banche e alle finanziai arie gli strumenti per affossare con questo euro gli Stati Sovrani per ridare al dollaro il suocere di sempre...

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 28.06.15 16:05| 
 |
Rispondi al commento

il 70% dei greci votera' si e tsipras finalmente sparira'

sonia raggio, roma Commentatore certificato 28.06.15 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non penso che il problema per la Grecia sia "dentro o fuori dall'euro" ma riuscire a cambiare radicalmente la classe politica e tutta la burocrazia che vive sulle spalle dei poveri cittadini. E' lo stesso problema dell'Italia.

MAZZAROLO DENIS 28.06.15 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2 Sapir
Questo distrugge radicalmente ogni legittimità degli organi Ue
-3°:Tsipras dichiara:"La nostra responsabilità ci porta a rimetterci alla volontà del popolo greco".E’in gioco la sovranità nazionale.Il suo referendum sull’austerità ha avuto il sostegno unanime del parlamento
La reazione dell’eurogruppo sancisce la sua antidemocraticità… riunendosi senza la Grecia scade nella illegalità più eclatante con la volontà di imporsi su uno Stato sovrano.E’ chiaramente un abuso di potere.Non esiste nessuna procedura per escludere un paese da parte dell'Ue.Una separazione può avvenire solo previo accordo amichevole.L'Eurogruppo non ha esistenza legale.E 'solo un club che opera sotto la copertura della Commissione europea e del Consiglio europeo.Ciò significa che se l'Eurogruppo ha commesso un atto illegale,la responsabilità ricade su tutti.Il governo greco potrebbe attaccare la Commissione e il Consiglio, sia presso la Corte di giustizia europea,ma anche la Corte Internazionale dell'Aia.L'Ue è fondamentalmente un'organizzazione internazionale.La regola in qualsiasi organizzazione internazionale è quella dell'unanimità.Il trattato di Lisbona ha previsto una maggioranza qualificata di meccanismi,ma non si applicano all'euro o per questioni di rapporti fondamentali tra gli stati.Il colpo di stato appena fatto dall'Eurogruppo non riguarda solo la Grecia.Altri membri dell'Ue,come Inghilterra o Austria,potrebbero impugnare dinanzi alla giustizia europea e internazionale la decisione adottata dall'Eurogruppo.In effetti,l'Ue si basa su norme di legge che si applicano a tutti Qualsiasi decisione di violare tali norme nei confronti di un determinato paese è una minaccia per tutti.La decisione dell'Eurogruppo potrebbe significare la morte dell'Ue.E’ stato commesso un abuso di potere che potrebbe produrre una rivolta di popoli,ma anche di governi contro l’Ue
In realtà si è apertamente rivelato il carattere antidemocratico delle istituzioni dell'UE e la loro tirannia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.06.15 16:00| 
 |
Rispondi al commento

che bello se la russia l'aiutasse ! con conseguente sbocco russo in mediterraneo ! una catastrofe per la nato o/e gli usa ! forse molto più letale di cuba negl'anni '50. ecco come la troika ottiene stupidi risultati !

mario d., orbetello Commentatore certificato 28.06.15 15:53| 
 |
Rispondi al commento

1
Jacques Sapir
Tsipras ha deciso un referendum il 5 luglio,chiedendo al popolo sovrano di decidere su diversi temi riguardo ai creditori della Grecia Ha preso questa decisione dopo le minacce, pressioni e ultimatum che ha dovuto affrontare durante gli ultimi giorni di trattative con la cosiddetta troika.E’ deliberatamente tornato nell'arena politica come un partner negoziale della troika mantenendo un ambito tecnico e contabile.Questo gesto ha provocato una reazione dell'Eurogruppo di estrema gravità.Siamo in presenza di un vero e proprio abuso di potere che è stato commesso nel 27 giugno,quando l'Eurogruppo ha deciso di tenere una riunione senza la Grecia.Ora è in gioco non solo la questione del futuro economico della Grecia ma la tirannia della Commissione e del Consiglio su tutti
3 i punti importanti
-il disaccordo tra il governo greco e i suoi partner era politico fin dall'inizio.La Bce e la Commissione europea hanno costantemente cercato la capitolazione del governo greco,che Tsipras ha chiamato "l'umiliazione di un intero popolo".L’Ue ha voluto cauterizzare la ferita aperta dall’elezione di gennaio per dimostrare non solo in Grecia,ma in Spagna,Italia e Francia,che nessuno può "uscire dal quadro di austerità" come è stato organizzato dai trattati.Dobbiamo ricordare Juncker che disse che non può esistere una scelta democratica che vada contro i Trattati
Punto 2: per la prima volta un leader legittimamente eletto dichiara che le istituzioni europee fanno proposte che,sostanzialmente e formalmente,violano le democrazie europee.E’ una denuncia molto grave.Significa che le istituzioni che dovrebbero essere garanti della democrazia in realtà le sono nemiche e che le stesse istituzioni la cui legittimità esiste solo per delega della legittimità degli Stati membri hanno comportamenti che violano la legittimità e la sovranità proprio di uno Stato membro.E quindi che formano una tirannia,cioè un potere che che attua procedure legittime,ma guidate da tiranni

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 28.06.15 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra di leggere un volantino degli intellettuali partigiani sotto il dominio nazista. Ma la verità è proprio quella descritta. Siamo in una guerra silenziosa, difficile da capire e delineare, sembra informe, ma gli effetti si vedono ovunque. Tutti noi siamo presi dai problemi quotidiani, ma il disegno diabolico della troika diventa sempre più chiaro per tutti. Per questo dobbiamo bloccarlo e boicottarlo. Grazie M5S.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.06.15 15:49| 
 |
Rispondi al commento

I ricatti dei potenti massacrano i popoli. Su la testa ! Che senso ha vivere e morire da servi? Che senso ha essere ingannati tutta la vita in cambio di un tozzo di pane? Che senza ha? Siamo nati liberi. Viviamo liberi e fieri. Su la testa!

Marcello G., Milano Commentatore certificato 28.06.15 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Il fallimento della Grecia ???? Qui sta fallendo il mondo intero
Quello scritto a tavolino da persone senza volto di cui nn si conosce l identità
Il problema che tutti noi
I popoli non riescono a vedere un quadro di insieme
Un quadro generale un disegnio quasi divino di come il
Mondo si sta ridistribuendo e ridisegnianto
dove ogni individuo sarà praticamente solo e sfruttato o meglio praticamente schiavizzato ci stanno portando praticamente a vivere in matrix

nicola g 28.06.15 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Maurizio Buccarella
15 minuti fa ·

Questa la lettera di Tsipras al popolo greco.
Una lezione di coraggio e democrazia....leggiamola bene...

http://listatsipras.eu/blog/item/3000-la-lettera-di-alexis-tsipras-a-tutti-i-greci-e-le-greche.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.06.15 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente il popolo greco alza la testa, adesso tocca a noi !!!

Domenico Cornacchia 28.06.15 15:19| 
 |
Rispondi al commento

il creatore di fa da parte?

forse si è accorto che quel che ha creato differisce di molto da quello che era il sogno iniziale...

avesse dato piò spazio a quelli del blog... ma oramai sono tutti dissidenti.

il tempo passato non si può modificare 28.06.15 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 15:07| 
 |
Rispondi al commento

vi ringrazio degli apprezzamenti , quasi tutti hanno spento delle parole dignitose nei confronti della grecia , grazie ancora ! cari e care compagni , ci vediamo coinvolti in un momento critico della storia dell umanità . come avete segnaleto la grecia la nostra grecia ha fatto e sta facendo la sua parte per la prima volta governata - dopo anni di governi venduti agli americani - da un governo che rappresenta la sovranità del popolo. da notare che dalla liberazione dal impero ottomano in poi siamo stati "gestiti " dai tedeschi , la casa reale era una delegazione tedesca . sapiamo che le case reali in tutta europa sono ed erano state parentate da una glica di " nobilità " che " gestiva " i sudditi . da lì a poco si è passati le consegne alla gestione governativa pseudodemocretica di stampo americano . bene siamo sempre stati schiavi dalla liberazione dell impero ottomano in poi sia derettamente alla germania ed inghilterra o indirettamente all america . la francia non sempre ci è stata amica ! voi potete notare che il popolo turco ha gli orientamenti ariani pur essendo di origine mongola . lo sapete che l' attuale popolo turco ha il dna europeo ? lo sapete il perché ? i bambini maschi venivano prelevati dal grembo delle mamme ancora lattanti e aruolati ai servizi speciali dell esercito ottomano e poi veicolati all esercito speciale contro i loro paesi di origine . noi ci troviamo a questo punto .. è successo solo ieri . il mondo non cambia nel arco di cosi pochi secoli . ci tocherà attendere qualche migliaio di secoli prima di veder erigere luomo sapiens in un era umanitaria migliore ! fa piangere e ridere le dichiarazione del nostro ministro degli esteri pronunciatosi contro l ISIS " NOI MANTERREMO I NOSTRI IDEALI LE NOSTRE MENTALITA' I NOSTRI COSTUMI ".


Onore al popolo greco. Davide contro Golia. Quello che state facendo è qualcosa che rimarrà scritto nei libri di storia. L'Europa unita è stata creata per dare più potere a chi già comandava. Tutti quelli che sono convinti europeisti dico solo che io nn ho niente da spartire per cultura,storia,lingua e tradizioni con tutti i paesi che oggi fanno la voce grossa. Alexis Tsipras continua così "meglio un giorno da leone che cento da pecora". Viva la Grecia Viva il Popolo Greco.

salvatore lombardo 28.06.15 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo greci, loro, i partiti, sono solo traditori del popolo!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 28.06.15 14:55| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE LA GRECIA SI E' SVEGLIATA,CON IL REFERENDUM SULL'EURO,CHISSA' CHE PRESTO SEGUITEREMO ANCHE NOI

alvise fossa 28.06.15 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S deve trovare un metodo per mettere gli Italiani in contatto con la Popolazione Greca; deve darci email di quotidiani, organizzazioni, università o semplici cittadini. La stessa cosa dovrebbero fare Spagna, Portogallo e Francia. I Greci non devono ritenersi soli. Non sono soli!

Pino Cannella 28.06.15 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Per chi volesse leggerlo segnalo il link al bellissimo articolo di Jacques Sapir. I problemi di tutti noi risiedono nell'assoluta mancanza di democrazia nell'UE, nella sudditanza dei nostri governi e dell'UE stessa agli USA e alla NATO, la vicenda della Grecia ne è la dimostrazione. Onori a Tsipras che, comunque vada a finire, ha avuto il coraggio di alzare la testa.
Il blog di Grillo dovrebbe pubblicare per intero quest'articolo magari traducendolo dal francese.

http://russeurope.hypotheses.org/4019

Alberto Borgarelli 28.06.15 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Condivido in totem. .ma aggiungo che l'Europa affondera'il popolo onesto nelle sabbie mobili, con l'approvazione del TTIP dove svendera' le briciole alle lobbies delle multinazionali.
Gli USA invaderanno il mondo con cibo OMG (chimico ) e con la spazzatura finanziaria, la Cina con milioni di beni tossici oggi stipati in magazzini xche non rispettosi delle norme UE.

Massimo Rovera 28.06.15 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa vuole rappresentare TSIPRAS ?
chi vuole prendere in giro? i Greci o l'Europa?
Il referendum?
lo ha già avuto..Benissimo
Lo hanno votato perché la Grecia uscisse dall'EURO
Come ha predicato a lungo ed è ora che ci si

PRENDA LE proprie RESPONSABILITA', ne escano a testa alta
(MA piegati a 90 gradi)

Oppure era tutto un bluff per tirare su voti e potere
e si scoprì che i Greci, fatti i conti non ci pensano minimamente ad uscire.

Mauro Magni 28.06.15 14:27| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di "debito" è interessantissimo questo articolo:

http://www.wallstreetitalia.com/article/1327049/crisi/il-debito-detestabile-si-puo-applicare-al-caso-grecia.aspx

la teoria del debito accumulato a totale danno dei cittadini è applicabile non solo alla situazione greca ma anche a quella italiana. Anche noi abbiamo un debito pubblico stratosferico accumulato a causa di una classe politica corrotta, ladra e mafiosa.
Ci sono gli argomenti anche legali per spezzare le catene dell'UE di strozzini in cui siamo intrappolati da ormai 15 anni.

Ci promettevano benessere e sicurezza economica e i risultati di quelle promesse sono sotto gli occhi di tutti.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bellissime le parole di Tsipras nel suo discorso.
Se qualcuno lo desiderasse potrei fare un discorso anche migliore.
Parole al vento, si deve fare, non parlare. Lui è nella maggioranza.
Ha fatto molto di più in Italia il M5S pur minoranza.

Miro Bene, italia Commentatore certificato 28.06.15 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Onore a Tsipras!! Uno dei pochissimi politici al mondo con la schiena dritta.
Quante minacce e quante lusinghe deve aver subìto e mandato a "quel paese" nei lunghi mesi della trattativa lo sa solo lui.
Ha resistito a tutto per il bene del suo Paese.
Onore a Tsipras e agli Uomini del suo stampo.

giorgio peruffo Commentatore certificato 28.06.15 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Ripeto...

"Ad una austerità autoritaria e violenta, risponderemo con la democrazia, con calma e decisione. La Grecia, il luogo di nascita della democrazia, manderà una forte e sonora risposta all’Europa ed al mondo. Mi impegno personalmente al rispetto dei risultati della vostra scelta democratica, qualsiasi essi siano. Sono assolutamente fiducioso che la vostra scelta onorerà la storia del nostro paese e manderà un messaggio di dignità al mondo."!...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Semplicemente stupendo!...

Tutti i popoli che si dichiarano democratici dovrebbero versare alla Grecia un tributo perenne per il diritto d'autore della democrazia... in misura tale che essere greco dovrebbe essere sinonimo di "libero dal lavoro"!...

A quella terra bisognerebbe innalzare un monumento nella più grande piazza di ogni stato democratico!...

Le Olimpiadi si dovrebbero svolgere sempre in Grecia almeno ogni due anni!...

La sede dell'ONU si sposti ad Atene! .-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo La GRECIA è già fallita

è già fallita qualunque cosa si faccia
Ha oltrepassato il punto di non ritorno da tanto

In Europa ci si è chiesto se era meglio fermare Questa presa in giro e non andare oltre oppure

posticipare fornendo altro denaro a perdere
Visto l'atteggiamento TRACOTANTE dei falliti... meglio non concedere altro. Ci servirà da LEZIONE EUROPA UNITA

Mauro Magni 28.06.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Amici greci state ben attenti al controllo delle votazioni , ormai si è capito che le forze dell'alta finanza non si fermano davanti a niente pur di raggiungere i loro criminosi scopi . Dalla distruzione della Libia ( a cui il governo Berlusconi fu costretto a partecipare ) all'Isis che non ce la racconta giusta , a tante altre zone di instabilità volute fortemente Irak, Siria , Ucraina ecc ....tutto ci porta agli Stati Uniti e ai loro governanti : l'alta finanza . Un mondo disarticolato e in subbuglio , una Europa serva e disunita che esegue i loro ordini supinamente , è l'ideale per rimanere forti e ricchi per i veri governanti Americani e quelli inglesi . Si è capito il loro gioco tardi : globalizzare selvaggiamente il mondo per poterlo sfruttare meglio accollando all'Europa in primis le perdite e incamerando i profitti delle loro sofisticate strategie economico-finanziarie ! La Grecia sta per uscire dall'euro e possiamo stare sicuri che verrà boicottata e ostacolata al massimo la sua economia per impaurire gli altri Paesi che pensano di uscire dalla trappola euro ! Ma se terrà duro e farà le dovute riforme risorgerà inevitabilmente come potrebbe accadere a noi e ai Paesi iberici . Il gioco di far governare l'economia dal Fmi e dalla BCE deve finire ! Dobbiamo avere una vera banca ! Se i figli di troika non capiscono che il gioco è finito , che non sopporteremo più la schiavitù , dovremo fare fronte comune con i partiti italiani e esteri per rimuovere gli attuali asserviti governi dei Paesi sudeuropei ! Riprendere le relazioni commerciali con la Russia e accettare che la Nato non vada a romperle i coglioni posizionandosi ai suoi confini in Ucraina ! Come mai l'America che ha favorito di fatto la nascita del califfato non se ne preoccupa ? Qualche bombetta tanto per far vedere , eppure il terreno adatto alla sua nascita è stata lei a prepararlo ! Il premio Nobel per la pace era proprio opportuno ?

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 28.06.15 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Punto 3
Alleanza fra i Paesi mediterranei per una politica comune.

Alleanza sulla base della solidarietà, dei diritti delle persone e non delle merci, della redistribuzione e non del profitto di banche e multinazionali.
Affinché libertà, sovranità, democrazia e dignità non siano più negoziabili per alcun popolo.

casalinga voghera Commentatore certificato 28.06.15 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Massima solidarietà al popolo greco e al Governo Tsipras. L'Unione Europea ha ormai definitivamente gettato la maschera. Dietro lo sfarzo del parlamento europeo ci sono squali e strozzini legalizzati che hanno messo il cappio al collo a MILIONI di cittadini e NON VOGLIONO MOLLARE LA PRESA!

E' indispensabile in questo momento manifestare a Tsipras in tutti i modi (anche in parlamento) il massimo sostegno per il coraggio e serietà nel rispettare gli impegni pre-elettorali.

Pochi anni fa il primo ministro Greco fu fatto dimettere per avere osato sfidare la Troika chiamando i cittadini al referendum.
Al suo posto si insediò un fedele esecutore dei diktat della Troika. Idem nello stesso periodo in Italia con il famigerato Governo Monti!
Molti cittadini si sono svegliati e hanno capito che l'UE è un inganno di proporzioni colossali e FORSE questa è la volta buona in cui grazie al coraggio del Governo Tsipras, l'Unione di Banche e Multinazionali si sfracella contro il muro della consapevolezza di sempre più cittadini europei stufi di essere sfruttati e ingannati.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 14:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ad una austerità autoritaria e violenta, risponderemo con la democrazia, con calma e decisione. La Grecia, il luogo di nascita della democrazia, manderà una forte e sonora risposta all’Europa ed al mondo. Mi impegno personalmente al rispetto dei risultati della vostra scelta democratica, qualsiasi essi siano. Sono assolutamente fiducioso che la vostra scelta onorerà la storia del nostro paese e manderà un messaggio di dignità al mondo."!...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Semplicemente stupendo!...
Tutti i popoli che si dichiarano democratici dovrebbero versare alla Grecia un tributo perenne per il diritto d'autore della democrazia... in misura tale che essere greco dovrebbe essere sinonimo di "libero dal lavoro"!...
A quella terra bisognerebbe innalzare un monumento nella più grane piazza di ogni stato democratico!...
Le Olimpiadi si dovrebbero svolgere sempre in Grecia almeno ogni due anni!...
La sede dell'ONU si sposti ad Atene! .-|||

Chip En Sai 28.06.15 14:05| 
 |
Rispondi al commento

M5S : GRAZIE DI (R)ESISTERE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.06.15 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono tanti spargimerda che si annidano nei blog per cercare di screditare il movimento 5 stelle con notizie false e manipolate. Direi a questi individui , pagati con 30 denari, che possono comprarsi tanta merda e buttarsela addosso. Fanno più schifo di quelli che li pagano.

salvatore ., palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Al commentatore n° 1 di questo post, che alle h 12:58 scrive "Da quanto capiscono mi devono personalmente (tra me e mia figlia) un millino o poco più. Ormai l'ho pagato, mi basta che finiscano di rompere." voglio dire una sola cosa: se lo tolga dalla testa.

Dai primi sondaggi i SI sono in vantaggio di quasi 30 punti sui NO (57% SI, 29% NO, gli altri indecisi) e sarà ben difficile che le cose cambino in una settimana.
La retorica dei paesi oppressi che non vedono l'ora di spezzare le catene europee funziona solo da noi, a quanto pare gli interessati preferiscono il principio che sì la dignità va bene ma gli Euro della Bce sono anche meglio, e infatti continuano a trasferirli dai bancomat ai materassi, fin quando i rubinetti restano aperti.

La domanda chiave è un'altra, quanti politici e amministratori greci sono stati condannati o processati per aver condotto la Grecia alla bancarotta? Risposta facile, nessuno. In questo sì siamo uguali a loro.
La colpa è tutta degli altri, del nemico esterno, della perfida europa che pretende di imporre anche alla Grecia cose così incivili come il Reddito di Cittadinanza. E anche in questo siamo uguali a loro, gli unici due paesi che non ce l'hanno.

Certo, sarebbe bello un NO secco al Greferendum e la Grecia subito fuori dall'Europa, sarebbe davvero una prova ammirevole di dignità e anch'io lo auspico, ma a quanto pare non la pensano così. E se i Greci in queste condizioni dovessero votare SI, immaginiamo cosa sarebbe un referendum simile in Italia: un plebiscito pro euro.

ugo mantino 28.06.15 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per me "austerità" non è una brutta parola. L'impportante saraà che il peso dell'austerità si riesca a farlo pesare a chi può. Poi, accanto all'austerità, serve euna grande solitarietà fra chi ha lavoro e chi non ce lo ha.

Piergiorgio Comai, Vervò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.06.15 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta il M5S dimostra di non aver compreso la situazione. Peccato... Il referendum ė tutta una farsa, ecco i motivi http://www.italiasalva.it/2015/06/referendum-grecia.html

Domenico Totaro 28.06.15 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Non farei paragoni tra l'Italia e la Grecia

La produzione Greca è paragonabile a quella Siciliana
L'austerità si addice proprio a chi ha speso troppo e prodotto meno (Italia compresa)

Non si può pretendere di campare di PRESTITI

Chi vuole uscire dall'EURO si accomodi
Si abitui ad avere in tasca CARTA STRACCIA

Per un nuovo prestito visto che CI CAMPA
Vada col cappello in mano dai.... CINESI
Perché PUTIN è a secco
Spero in una Europa ancora più Unita
Se il movimento 5 Stelle vuole essere CONTRO
Mi dispiace

Mauro Magni 28.06.15 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente.
Uno stato che esce dall'€.
Così la gente, italioti in primis, si renderà conto che per i greci, finalmente, si apre un paradiso di distanza dai debiti, di aziende/stati esteri che vorranno esportare nella terra di Omero, i greci saranno ricchi dopo una pausa di assestamento dei mercati.
Per la Grecia sarà di 3/5 gg, massimo una settimana, i cazzi acidi saranno per i polli che insistono a stare dentro all'€.
I greci ci copriranno di prodotti made in Hellas, perfino la BMW forse anche la Mercedes, sarà greca.
Naturalmente non la FCA, che non si sa se è conveniente comprarla.

Andare nelle isole dell' Egeo sarà come andare a Montecarlo, anzi, meglio, perchè non parlano francese.

O no?

Vediamo l'effetto che fa.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 28.06.15 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Amici greci, al ricatto dell’ultimatum che ci chiede di accettare una severa e degradante austerità senza fine e senza prospettive di ripresa economica, vi chiedo di risponde in maniera sovrana e orgogliosa, come la nostra storia ci chiede.

Ad una austerità autoritaria e violenta, risponderemo con la democrazia, con calma e decisione. La Grecia, il luogo di nascita della democrazia, manderà una forte e sonora risposta all’Europa ed al mondo. Mi impegno personalmente al rispetto dei risultati della vostra scelta democratica, qualsiasi essi siano. Sono assolutamente fiducioso che la vostra scelta onorerà la storia del nostro paese e manderà un messaggio di dignità al mondo.

In questi momenti critici dobbiamo tutti ricordare che l’Europa è la casa comune dei popoli. Che in Europa non ci sono proprietari ed ospiti. La Grecia è e rimarrà una parte fondamentale dell’Europa, e l’Europa è una parte della Grecia. Ma senza democrazia, l’Europa sarebbe un’Europa senza identità e senza bussola. Vi invito a mostrare unità nazionale e calma e fare la scelta giusta.

Per noi, per le generazioni future, per la storia dei greci. Per la sovranità e la dignità del nostro popolo."


dal discorso di Tsipras alla nazione greca.

mi sono venuti i brividi.
voglio chiedere la nazionalità greca!


Grillo ha parlato bene di Tsipras? Cioè dell'idolo di SEL? Non potremmo farci gli affari nostri?

Miro Bene, italia Commentatore certificato 28.06.15 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


GRECIA GRECIA GRECIA
La Grecia culla di civiltà tra oriente ed occidente si appresta a calcare la scena del mondo intero con la stessa magnificenza di allora; la natura di un popolo non si estingue col tempo neanche con i millenni ma si conserva e preserva nelle coscienze. Il referendum popolare che verrà indetto, la più alta espressione di democrazia e di civiltà che si possa concepire ai tempi nostri, sancirà l’uscita della Grecia dalla moneta unica attribuendo così al suo popolo il pregio, direi unico, di essere costituito da cittadini liberi in un Paese libero. Questi avvenimenti avranno ripercussioni ancora più grandi di quanto si possa immaginare e ben si guardano giornali e televisioni dal parlarne non escludendo gli stessi politici di tutte le Nazioni. Il referendum sarà lo strumento costituzionale con cui lo Stato Greco comunicherà alla Commissione Europea la propria scelta. Una volta fuori dall’euro la Grecia tornerà alla propria moneta riacquistando la sovranità monetaria e inizierà così un percorso di ripresa economica fondata non sulla finanza ma sulla economia reale come è già avvenuto in altri Stati travolti dalla crisi economica provocata da assurde politiche finanziarie. Ciò che la Grecia sta per fare non è solo per condannare la politica della Banca Europea strumento delle multinazionali, ma quello di mettere al centro dello Stato e della Comunità Europea il cittadino. Nessuna moneta unica può essere concepita se non c’è prima una Europa politica quella che nascerà dal concetto di Comunità Europea a ci cui si ispirarono i suoi padri fondatori e di cui si è perso il vero significato. In nessun Paese, neanche il miglior Governo che ci si possa augurare, può e deve sostituirsi al suo popolo, sarebbe il crollo della democrazia e della libertà.

Nicola Canistro 28.06.15 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Libertà dagli usurai.

Marcello G., Milano Commentatore certificato 28.06.15 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con il popolo greco. "OKI" a fascismo economico mondiale.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 28.06.15 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Indipendentemente dalle colpe vere e presunte della Grecia e dalla scelta, comunque democratica del referendum, rimane ormai solo un punto fermo nella storia decaduta dell'occidente: Le grandi democrazie rappresentative hanno fallito. Figlie dei nazionalismi ottocenteschi, non sono piu' rappresentative, ammesso che mai lo siano state, della volonta' popolare. Si deve tornare a piu' piccole realta' territoriali, con strumenti democratici immediati e gestibili su base regionale. Per l'Italia, in particolar modo, ci vuole una Confederazione di regioni indipendenti, su modello elvetico, con pochi poteri devoluti alla Confederazione centrale e competenze esclusive su tutto il resto. Assieme a una moneta sovrana e alla verifica referendaria senza quorum, di tipo abrogativo e propositivo, sarebbe l'unico scenario capace di catapultare la nostra penisola dalle retrovie alla sommita' del continente europeo. L'occidente moribondo deve rinascere dalla culla che ebbe a originarlo. Auguri!


Questa doveva essere l'Europa unita dei popoli andiamo per il verso giusto?

Raimondo Restivo 28.06.15 13:23| 
 |
Rispondi al commento

mi date il link per vedere l'intervento completo di grillo a Ostia per favore?

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per la libertà !!! ^_^ ...

Come quella di fare la fila al bancomat per ritirare
gli ultimi spiccioli ... ^_^ ...

beccato anche un parlamentare greco di Siryza !!

la Grecia (pure noialtri) ha solo una speranza, e si chiama PUTIN ...

ma per farlo, addio n.a.t.o. eh eh ^_*


Il referendum è sull'autsterity proposta dai creditori che può essere accettata o rifiutata:
Tsipras non ha praticamente mai messo in discussione né l'Europa né l'euro e di fatto non ha delegato alcuna decisione rilevante ai greci che possono solo scegliere se accettare l'austerity oppure aspettare la prossima proposta dell'europa mentre i debiti aumentano e i problemi vengono tranquillamente ignorati.

Trovo giusto che quando c'è una scelta difficile (e la vita del decisore sia in pericolo) si ricorra al sostegno popolare ma praticamente tsipras sta chiedendo ai greci se deve fare quello per cui l'hanno votato ovvero stare in europa e nell'euro senza austerity e aumentando quindi il debito senza risolvere uno solo dei problemi di base cioè proprio europa e euro.

La proposta sull'autsterity è irrilevante ai fini dell'indebitamento poichè tsipras non vuole in alcun modo ridurlo (con o senza austerity la grecia è avviata verso il disastro).

Da un punto di vista economico ci si sta concentrando sugli effetti del problema ma non si vuole assolutamente toccare il problema:
quando si accorgeranno i greci (e gli italiani) che tsipras è esattametne uguale ai suoi predecessori dal punto di vista della macroeconomia??

I debiti si ripagano o al massimo si chiede un ragionevole sconto sugli interessi:
un debitore che dice "o mi dai altri soldi o non ti ripago nulla dei debiti precedenti" è semplicemente o un miserrimo estorsore o un bambino che fa i capricci.

p.s. la grecia dovrebbbe tagliare i costi militari che guarda il caso non sono inclusi nelle proposte di austerity (altrimenti a chi li vendono i sommergibili?).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il messaggio di Alexis Tsipras ai greci"
link
http://www.agoravox.it/Il-messaggio-di-Alexis-Tsipras-ai.html

LEGGETELO ATTENTAMENTE FINO ALLA FINE

Michele Borrielli 28.06.15 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa chiederanno ai greci con il referendum? Se pagare o meno i debiti?
Che votino no e che se ne vadano.
Senza debiti dovrebbero salire al primo posto nell'elenco degli stati benestanti.
Da quanto capiscono mi devono personalmente (tra me e mia figlia) un millino o poco più.
Ormai l'ho pagato, mi basta che finiscano di rompere.

Miro Bene, italia Commentatore certificato 28.06.15 12:58| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori