Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

In Calabria si torni al voto

  • 20

New Twitter Gallery

oliviero.jpg

"Usavano i nostri soldi per pagarsi spettacoli di lap dance, vini, viaggi ingiustificati in Italia e all’estero e pure gratta e vinci. Sono i consiglieri della Regione Calabria indagati per falso e peculato. Nel mirino le spese dei gruppi consiliari fra il 2010 e il 2012. I nomi degli indagati presenti nell'attuale giunta sono moltissimi. Abbiamo chiesto le dimissioni dell'assessore ai lavori pubblici e ai trasporti in Regione Calabria, Nino De Gaetato. Sono arrivate, si è dimesso ed ora è agli arresti domiciliari. Una buona notizia, ma non basta. De Gaetano è accusato di aver utilizzato in modo improprio 410 mila euro di soldi pubblici. Qualche anno fa aveva già rischiato di essere arrestato per “gravi indizi di colpevolezza”, troppi santini elettorali nella casa di un boss di Archi. Ci aspettiamo che segua il suo gesto, dimettendosi, anche il padrino politico di De Gaetano, il governatore della Calabria, il capo di questa giunta, Mario Oliverio, colui che lo ha nominato assessore nonostante le molteplici ombre. Oliverio è oltre De Luca. Non possiamo ignorare la gravità di quanto stia accadendo in Calabria. C’è anche il Senatore di Ncd Gianni Bilardi tra gli indagati, eletto a palazzo Madama dopo aver fatto parte del Consiglio calabrese. Anche lui ai domiciliari. Anche il vicepresidente Vincenzo Ciconte (Pd, 69mila euro di spese non giustificate) e l'assessore Carlo Guccione (Pd, 27mila) sono destinatari del provvedimento che dispone il sequestro di beni corrispondenti alle somme che sarebbero state distratte, secondo la Procura di Reggio Calabria, dalle finalità istituzionali nella precedente consiliatura. Quello di intascarsi i soldi dei cittadini per fare i propri porci comodi è uno dei reati più disgustosi che esistano. Dà ancora più fastidio in una regione in gravi difficoltà economiche come la Calabria.Queste persone non devono avere nulla a che fare con i pubblici uffici e non gli si deve dare alcuna possibilità di candidarsi! Oltre alle immediate dimissioni di Oliverio chiediamo fortemente che si ritorni al voto in Calabria il prima possibile! Presto ce lo chiederà la stessa Corte Costituzionale poiché la giunta è stata eletta con una legge elettorale incostituzionale. Inutile aspettare ancora. Siamo di fronte ad un'emergenza. Chi ha sbagliato paghi, chi ha responsabilità politiche si dimetta, e sia data nuovamente la parola ai cittadini, i quali finalmente potranno restituire dignità alla politica calabrese spazzando via i partiti che la stanno infangando".
I portavoce M5s Nicola Morra, Dalila Nesci, Paolo Parentela e Federica Dieni

28 Giu 2015, 15:51 | Scrivi | Commenti (20) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 20


Tags: calabria, de gaetano, dimissioni, mario oliverio, rimborsopoli, voto

Commenti

 

Ormai non esiste Regione dove lo spreco e le ruberie di denaro pubblico è all'ordine del giorno. Da Nord al Sud passando per il centro con Batman del Lazio e così via. COsa bisogna fare io non lo so. L'onestà e la buona gestione della cosa pubblica deve essere una missione.Ci vuole coraggio di abbandonare i vecchi schemi e rivoluzionare il modo di pensare. La classe dirigente deve essere dipendente pubblico con contratto e stipendio fisso. Se si è colpevole di aver rubato soldi alla gente si deve risarcire il quadruplo. In tutti i modi .Colpendo anche gli avere dei parenti. la responsabilità penale e personale il risarcimento del danno deve essere portato a termine anche colpendo il patrimonio familiare.

franco maltese 30.06.15 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Va tutto bene, ma un vitalizio quale premio di consolazione ai compagni di merenda dell'ebetino, padoan dei miei stivaletti sporchi di merda non lo nega a nessuno e che nessun pensionato si azzardi a chiedere indietro i soldi che la sua amichetta fornero gli ha scippato, ringraziatelo ed esultate anzi, per il bonus di 500 euro che sta per donarvi, razza di ingrati e sanguisughe

Giovanni C. Commentatore certificato 29.06.15 10:54| 
 |
Rispondi al commento

In Calabria alle ultime regionali il movimento non è riuscito ad arrivare nemmeno al 5%, la colpa è di chi vota per mantenere il sistema consociativo-mafioso dei favori in una regione dove c'è più economia in nero e di criminalità organizzata che Stato. Difficile uscire dalle vecchie abitudini, mi dispiace per i calabresi perbene ma se la situazione è questa è colpa anche vostra che alle urne non ci andate perchè non avete il coraggio di cambiare

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.06.15 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Ot

URGENTE DALL'ABRUZZO

Purtroppo non abbiamo molto tempo .. qua il sindaco di Bussi sul Tirino sta per autorizzare la reindustrializazzione della ex Montedison , senza aver ottemperato alla bonifica e messa in sicurezza dei siti .. oltretutto ci sono milioni di euro di fondi pubblici in attesa di essere utilizzati per bonificare , che di questo passo verranno prosciugati dagli " investitori " e dagli stessi Enti RESPONSABILI del DISASTRO !!! MuoViamoci PER DIO !!

http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2015/06/27/news/i-colossi-della-chimica-investono-sul-sito-di-bussi-1.11689520

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.06.15 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oliverio dimettiti. PD: Partito "Detenuti" NCD: Nuovo Centro "Detenuti". Criminali Ladri voi e chi vi vota.

Cosimo Cannalire, Francavilla Fontana (BR) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.06.15 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Essendo stato occupato con "MAFIA CAPITALE",la vicenda della GRECIA e altre miserabili condizioni perpretate dal PD,non ho potuto commentare in questo meraviglioso glob di BEPPE GRILLO!
ANCHE in QUESTO ULTIMO BLOG NON HO NIENTE DA COMMENTARE,però sono fermamente convinto dell'ONESTA'del mio/nostro moVimento che,quale portavoce di cittadino, giro nel comune di Anzio e Nettuno per fare propaganda per comunicare ai cittadini di ANZIO e Nettuno che il m5s è il solo movimento che fa politica vera e con il motto"nessuno deve rimanere indietro" alle prossime elezioni comunali invito la cittadinanza dei due comuni a votare m5s,in modo che si concretizzi l'idea che con una rivoluzione culturale/elegante (la nostra) si riesce a cambiare il paese:ovvero il cittadino che diventa uomo Stato capace di civilizzare e rendere felice l'ITALIA intera!QUANTO è bello vedere che in CAMPANIA DE LUCA non può essere presidente perchè ha problemi di giustizia che il m5s aveva palesamente denunciato!QUANTO è bello sapere che il M5S alle prossime elezioni nazionali al ballottaggio vince perchè il nostro MOVIMENTO è impegnato in ogni e dove e con dispendio di energia in ogni tempo e ore del giorno e notte a manifestare il grido dell'ONESTA' e far capire ai cittadini della nazione che siamo pronti a governare perchè siamo liberi e con le mani pulite e azioni di felice politica la scuola pubblica,l'agricoltura e il turismo pubblico,la sanità pubblica,la banca pubblica partecipata dei cittadini,sono le stelle che splenderanno e illumineranno di 5 STELLE la nostra ITALIA dal 2018 al 3018!
EVVIVA IL M5S,la sovranità popolare,quella monetaria,l'IMMIGRAZIONE

franco dimasi, anzio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

REFERENDUM per chiedere la legge marziale in caso di reati commessi da amministratori pubblici a danno della collettività, dell'ambiente, per corruzione e mafia. Tribunali speciali.

Massimo Tramonti 28.06.15 22:47| 
 |
Rispondi al commento

ViSitate anche l'ospedale di Crotone e notate che schifo di ambiente

Salvatore marino 28.06.15 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Repetita iuvant. Chiedere ad uno che vincerebbe anche se si presentasse alla presidenza degli USA di dimettersi non è cosa errata; chiedere al Partito Disonesto di andare a Troika e togliersi dalla vista è cosa santa e giusta. Certo non si giunge all'8% se si teorizza di scippare 140 milioni di Euro destinati all'Ospedale della sibaritide, (180.00 abitanti), privata di tutto, per regalarlo al sindaco e ai cittadini di Cosenza. Così, Facendo divenire un transfugo, approdato al Partito Disonesto, il Lancillotto di turno: "Sanità, Giudiceandrea: Per l’Ospedale della Sibaritide i finanziamenti sono già finalizzati. Questa è un’opera importante non solo per la struttura sanitaria in sé ma anche per tutto ciò che è stato previsto intorno ad esso". Di seguito: "L'impegno di Oliverio: " l'ospedale si farà". I cittadini della sibaritidine che di ospedale, degni del nome, non ne hanno, non dimenticheranno quanto affermato all'unisono, come i vecchi della politica: Uno dei quattro nuovi ospedali della Calabria sia costruito a Cosenza, piuttosto che nella Sibaritide, perché la struttura dell'ospedale cosentino dell'Annunziata non regge più". E' quanto afferma la deputata M5s, Dalila Nesci, che oggi, assieme al senatore Nicola Morra e ad alcuni attivisti del movimento, ha visitato il nosocomio cosentino. Gli oracoli di Delfi?

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Chiedere ad uno che vincerebbe anche se si presentasse alla presidenza degli USA di dimettersi non è cosa errata; chiedere al Partito Disonesto di andare a Troika e togliersi dalla vista è cosa santa e giusta. Certo non si giunge all'8% se si teorizza di scippare 140 milioni di Euro destinati all'Ospedale della sibaritide (180.00 abitanti), privata di tutto, per regalarlo al sindaco e ai cittadini di Cosenza. Così, facendo divenire un transfugo, approdato al Partito Disonesto, il Lancillotto di turno: >. Di seguito, come da copione il dietrofront del Presidente: >. I cittadini della sibaritidine che di ospedale, degni del nome, non ne hanno, non dimenticheranno quanto affermato all'unisono, come i vecchi della politica: >. E' quanto afferma la deputata M5S, Dalila Nesci, che oggi, assieme al senatore Nicola Morra e ad alcuni attivisti del movimento, ha visitato il nosocomio cosentino. Gli oracoli di Delfi?

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.06.15 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Tornando al voto vincerebbero di nuovo loro. I calabresi che li hanno votati sono ancora più schifosi

undefined 28.06.15 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Oliverio dice che lui non è stato sfiorato dall'inchiesta.
Lui non lo sarà stato, ma i voti li ha presi da quei "compagni di strada", la campagna elettorale gliel'ha fatta quella "compagnia di giro", quegli assessori li ha nominati lui... altro che "Nominerò una nuova Giunta di alto profilo"...
Come la giri e come la volti c'è una sola soluzione ‪#‎MarioDimettiti‬!!!

Gianni Malgeri, Rende Commentatore certificato 28.06.15 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Criminali!!!

giampiero maccioni 28.06.15 19:32| 
 |
Rispondi al commento

cani bastardi figli di luride troie.cornuti fetusi

rocco 28.06.15 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Niente di nuovo la solita politica italiana

Andrea Richelli 28.06.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento

ma io dico
lasciamo da parte 1 attimo grillo e i 5 stelle, si può concordare o meno su energia immigrazione etc etc ma io mi chiedo oggi COME POSSA LA GENTE VOTARE PD E PDL!
ma questi italiani o sono dei collusi con tutto il sistema o sono degli emeriti sciagurati!
che popolo di m....

alex 28.06.15 18:49| 
 |
Rispondi al commento

L'UNICA DOPO TUTTA QUESTA CORRUZZIONE E' TORNARE AL VOTO IN CALABRIA

alvise fossa 28.06.15 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Considero il corrotto un crimine contro l'umanità. Magari potessero costruire delle carceri con strutture simili ai borghi medievali con le mura intorno. Ai nostri politici corrotti li sbatterei dentro in questi borghi li farei lavorare, il loro mantenimento non deve essere a carico del cittadino. Innanzitutto dovranno imparare un mestiere, così impareranno è devono capire che cosa vuol dire sacrificando una vita lavorando sodo con umili stipendi. Togliere la confisca di tutti i beni patrimoniali guadagnati da parlamentare o ministro anche da corrotto.

Manuela Polei, Pesaro Commentatore certificato 28.06.15 16:14| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori