Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La verità sul formaggio senza latte che l'UE vuole imporre all'Italia

  • 15

New Twitter Gallery

formaggio_latte.jpg

intervento di M5S Europa

"In questi giorni la stampa italiana ha lanciato una notizia clamorosa: la Commissione europea vorrebbe imporre all'Italia la produzione di formaggio senza latte. Ma davvero in Europa sono diventati matti? O è la solita bufala per terrorizzare i consumatori e magari farli rinunciare ai prodotti caseari?

VIDEO Petrini contro il TTIP: Non toccate il nostro cibo

Il portavoce M5S Marco Zullo, che fa parte della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo, ha approfondito il dossier e le cose sono un po' diverse. Il formaggio senza latte non si può produrre (ovviamente), ma il formaggio senza latte fresco sì.
La Commissione europea ha inviato una lettera di diffida all'Italia minacciando l'apertura di una procedura d'infrazione se il Governo non rivedrà la legge n. 138 dell'11 aprile 1974 che prevede per i produttori italiani il divieto di utilizzo, detenzione e vendita di latte in polvere e latte ricostituito per la produzione di prodotti caseari come formaggio, yogurt e latte alimentare.
La Commissione europea, dunque, vuole imporre la produzione e la vendita di formaggio di bassa qualità che, al posto del latte fresco, utilizzi il latte in polvere.
Questa minaccia è già realtà. Il formaggio prodotto con latte disidratato si trova già nei supermercati italiani, poiché la sua commercializzazione non può di fatto essere vietata, ma può essere vietata solo la sua produzione su suolo italiano: esso, dunque, viene prodotto all'estero. Oggi, per essere sicuro che non si tratti di formaggi di questo tipo, l'unica arma a disposizione del consumatore attento è quella di verificare dall'etichetta che sia prodotto in Italia.
Con questa ingerenza la Commissione europea favorirebbe i produttori furbetti... quelli cioè che non vorrebbero utilizzare prodotti di qualità mentre quelli onesti rischierebbero di uscire dal mercato, perché i loro costi di produzione sarebbero notevolmente più elevati degli altri. Inoltre, oltre a danneggiare i produttori, verrebbero discriminati anche i consumatori perché si abbasserebbe la qualità dei prodotti in vendita.
Con la scusa di favorire il libero commercio, la Commissione europea rischia di favorire la produzione di formaggio meno autentico e di bassa qualità, che invaderebbe i supermercati italiani. La Commissione afferma che la legge italiana costituisce una restrizione alla libera circolazione delle merci, ma i produttori stranieri purtroppo possono già vendere formaggio realizzato con latte disidratato nel nostro Paese. Dove sta la limitazione se già possono accedere al mercato italiano? Non si tratta forse dell'ennesimo attacco al 'Made In' italiano?" M5S Europa

30 Giu 2015, 14:54 | Scrivi | Commenti (15) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 15


Tags: formaggio, formaggio senza latte, M5S, M5S europa, Marco Zullo, MoVimento 5 stelle, UE

Commenti

 

Con la regola del:"siccome che" ....già lo vendono, perché nn produrlo....questa è la tecnica usata in molti contesti per far passare le porcate come regolarizzare la cannabis come droga ecc..
A quel punto prendono pure ragione nn avendo visione dei precedenti e la stessa politica prende ragione.

Comunque sia la verità la aggiungo pure io...i prodotti con latte e derivati del latte in polvere sono già prodotti in e allo stesso mo venduti!

Avete presente il gelato? Quello da 3€ al kg!

L'etichetta cita:"prodotto in ue nello stabilimento di Caivano italia :D
Nota marca di gelato, ma io penso che siamo tutti così quelli confezionati.

Ecco che con tale dicitura è prodotto in Europa!

Poi se un piccolo artigiano o il cittadino comune sbaglia una virgola gli sono subito addosso con multe!

Io(e nn solo) nn dovrei nemmeno star qui a scrivere certe cose e nemmeno ascoltare le lamentele o le buffonate giornalistiche in stile politichese in tv (queste le ho già abbandonate)perché è come buttare via tempo e intelligenza.

Queste prese per il C sono normale amministrazione, meglio passare ai fatti, altrimenti ci di perde la testa.

Manuel 23.07.15 11:30| 
 |
Rispondi al commento

MA PERCHE' SE AL RESTO D'EUROPA PIACE MANGIARE MERDA LA DOBBIAMO MANGIARE TUTTI??? QUESTA E' UN'ALTRA DELLE TROVATE PER DISTRUGGERE IL MADE IN ITALY E FAR PRODURRE DI PIU' LO STATO DELLA STREGA MERKELL!!! MA POI A QUEST'EUROPA LE MUCCHE CHE GLI HANNO FATTO E PRIMA LE QUOTE LATTE..E LA MUCCA E' IMPAZZITA, ADESSO QUEL POCO LATTE CHE POSSO PRODURRE LE MUCCHE (E NON SI AZZARDINO A PRODURNE DI PIU' SE NO SONO LEGNATE PER IL FATTORE) NON LO UTILIZZIAMO NEANCHE...MI SA CHE QUESTE MUCCHE L'HANNO COMBINATA PROPRIO GROSSA A QUALCUNO DI POTENTE....BEH IN COMPENSO LA CACCA CHE FANNO E' TANTA....POTREMMO FARE UN BEL CARICO E RIPARTIRLO SULLE SEDIE A BRUXELLES...SEMPRE CHE NON METTANO ANCHE LE QUOTE CACCA !!! BUONA GIORNATA A TUTTI

Laura Scotti 09.07.15 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Giustissimo, l'argomento che l'Italia non permette la libera circolazione delle merci è senza senso. E se l'Italia ha deciso che vuole produrre solo formaggi di qualità, non è l'Europa che può impedirglielo. Continuate a fare informazione così, ce n'è bisogno!

Mario C., Roma Commentatore certificato 04.07.15 22:29| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe interessante anche sapere qual è l'impatto sulla salute di certi prodotti! ci fanno mangiare quello che dicono ma poi ci pagano loro le spese mediche?


emanuele langone 01.07.15 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi chiedo e chi sono i firmatari di una legge che permette di fare questo, il formaggio con il latte in polvere così come il vino senza uva. Vorrei capire che esperienza hanno, se sanno come funziona un caseificio "convenzionale" o una cantina.
Quello che chiedo ai nostri esponenti al parlamento europeo di indagare chi è che spinge ad adottare questi provvedimenti, e verificare se sono coinvolti in qualche maniera con queste "industrie"

Pietro Schembre 01.07.15 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Dio santo liberaci dal male
Amen

nicola guglielmini, futani salerno Commentatore certificato 30.06.15 19:54| 
 |
Rispondi al commento

A me non piace il formaggio, alza il colesterolo ma capisco Che produrlo senza latte lo snaturetebbe. ..e poi:da che vacche proverrebbe il latte in polvere? Dalle stesse?

mariangela ferrarini marylou 30.06.15 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma lo sapete vero come fanno il latte in polvere pagandolo .22 cent al litro da produttori dell'Est Europa?

Enrico Lazzarotto 30.06.15 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Quando la smetteremo di pensare all italia come paese a sé stante? Ora. Se l Europa criminale governata dalle banche e dagli interessi di alcune elitte ci chiede di non utilizzare latte fresco per fare il formaggio é palesemente una boiata. è anche vero che il latte ci fa male (anche Beppe Grillo lo denunciava qualche anno fa) ma fin che non cambieranno le abitudini mondiali credo sia assurdo non poter più produrre i nostri formaggi nel "bel paese", e probabilmente aiutare i Soliti Amici delle multinazionali, anche del nostro Stivaletto. Sinceramente mi preoccupa più l USA e la Russia che da anni cercano di dimostrare l uno all altra chi sia il "capo"; una sorta di sfida per sancire quale, fra le due nazioni, abbia il "pene" piú lungo... che stanchezza..

Fabio Autorino 30.06.15 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Ok tutto giusto.... ma io mi chiedo voi politicamente che precauzioni avete adottate? Potrete mai opporvi a quello che stanno organizzando al mercato italiano e in particolare ai nostri prodotti tipici che ci invidiano?

De Riso Gaetano 30.06.15 16:19| 
 |
Rispondi al commento

È tempo che il popolo italiano si svegli e metta fine a questo torpore che lo rende schiavo di questa classe politica corrotta
Incapace e ladra.Fuori dall€ e dall' Europa
se vogliamo avere un futuro florido per noi e per i nostri discendenti.

Renato Belladonna 30.06.15 16:17| 
 |
Rispondi al commento

MI SEMBRA UN BELL'ATTACCO AL MADE IN ITALY ITALIANO

alvise fossa 30.06.15 16:15| 
 |
Rispondi al commento

AUGURO AL PRESIDENTE E A TUTTI I COMPONENTI DELLA COMMISSIONE EUROPEA DI CONTRARRE LA FORMA TUMORALE PIU' GRAVE CHE ESISTA. PERCHE' QUESTO ? PERCHE' E' PROVATO COME LO DICE ANCHE IL DR. DIBELLA E IL PROF. VERONESI CHE IL L'INSORGERE DELLE NEOPLASIE O PATOLOGIE TUMORALI DIPENDONO DALL'ALIMENTAZIONE E QUESTI BASTARDI DELLA COMMISSIONE EUROPEA VOGLIONO AVVELENARE I POPOLI. TRALASCIANDO PER UN MOMENTO, CHE CON LATTE IN POLVERE I FORMAGGI SONO UNA MERDA.

Giovanni Giuliano 30.06.15 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Si tratta dell'ennesima infamia di questa europa delle cricche e dei corrotti...In più, con la chimica nel cibo, come appare evidente...si può ottenere il migliore allineamento politico culturale, che emulsionato con l'unto...il grasso sintetico dei media, garantisce l'atteggiamento bovino di vaste masse di schiavi, pronte ad ogni eccitazione per il vitellino d'oro...

Massimo Tramonti 30.06.15 15:13| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè noi italiani avremmo bisogno di questa europa ? Abbiamo tutto ciò che ci serve per essere il primo paese al mondo, se mettiamo il m5s al governo in 5 anni sto paese lo ribaltiamo come un calzino, poi saranno gli altri Paesi Europei a volerci come capofila e ci seguiranno .Per intanto ci danneggia e basta

giulio pedroli 30.06.15 15:10| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori