Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Mare inquinato, febbre e vomito per 40 bimbi

  • 20

New Twitter Gallery

maloremare.jpg

"Quando avrete tagliato l’ultimo degli alberi, prosciugato l’ultimo fiume, pescato l’ultimo dei pesci e mangiato l’ultimo dei bisonti allora, ma neppure un attimo prima, allora capirete che non potrete mangiare i vostri inutili soldi." Nuvola Rossa

articolo da Vitadamamma

"Febbre alta, vomito anche per diverse ore, eruzioni cutanee, diarrea, questi i sintomi preoccupanti accusati da 40 bambini. Il malore dopo il bagno in mare. Diversi bambini, tra i 7 e i 14 anni, stavano trascorrendo una giornata al mare, erano tutti ospiti di una colonia estiva; 40 di questi piccoli vacanzieri hanno accusato un serio malore dopo il bagno in mare: febbre alta, irritazione cutanea più o meno estesa, vomito e diarrea sono stati i sintomi gravi e allarmanti manifestati dai bimbi.

VIDEO Spiagge al gusto di Petrolio. La Basilicata lancia l’allarme

E’ accaduto lunedì scorso nell’Alto Maceratese a Civitanova Marche. Il malore dopo il bagno è stato particolarmente serio per uno dei 40 ragazzini, portato al pronto soccorso il piccolo paziente si è presto rimesso e nel giro di poche ore ha potuto lasciare l’ospedale.
E’ questa la domanda che sin da subito tutti si sono fatti osservando che il particolare malore dopo il bagno aveva contemporaneamente interessato tanti bimbi e con una sintomatologia assolutamente uguale in ogni piccolo ammalato.
C’è la possibilità che il malore dopo il bagno sia stato causato da un episodio, eventualmente grave, ma imprevedibile di inquinamento delle acque.
Direttanews.it, dando spazio alla notizia, denuncia l’avvistamento, nelle ore vicine all’incidente, di una chiazza grigia comparsa in una zona del lungomare sud (tale macchia sull’acqua sarebbe stata notata proprio lunedì pomeriggio)
I genitori dei bambini che hanno accusato il malore dopo il bagno, spalleggiati dai pediatri, hanno chiesto ed ottenuto che l’Arpam, agenzia regionale per l’ambiente, svolgesse mirati accertamenti sulla presenza di agenti inquinanti nelle acque del litorale.
L’Arpam, eseguendo l’esame delle acque nella zona dell’incidente, ha evidenziato dei valori di batteri oltre la norma:
- fuori dal range consentito i livelli di escherichia coli (batterio indicativo della contaminazione fecale);
- al di sopra dei livelli ammessi anche l’enterococco.
Come è possibile che questi batteri siano finiti nelle acque del mare?
Tale contaminazione, che, forse, ha determinato il malore dopo il bagno accusato dai 40 bambini, trova origine, molto probabilmente, in scarichi non depurati provenienti da condotte fognarie abusive che riversano illegalmente i residui organici.
A fare esplodere la contaminazione sarebbe stato l’acquazzone della notte tra domenica e lunedì che ha pesato sul fiume Chienti, è plausibile che i residui illegali degli svernamenti fossero lì e da lì si sarebbero riversati in mare." Vitadamamma

29 Giu 2015, 11:30 | Scrivi | Commenti (20) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 20


Tags: acqua, Civitanova Marche, colonia estiva, inquinamento, mare, mare inquinato, vacanze, vitadamamma

Commenti

 

Allora ditemi una cosa, dopo 13 anni quali sono stati i benefici di questa Europa Unita e della moneta unica?? Dopo 13 anni un bilancio si può fare, non siamo più nei primi anni di assestamento.Spagna, Portogallo, Grecia, Italia, in Francia non si stà tanto bene neanche, dove sono questi benefici?? Dovevamo contrastare la Cina? il dollaro americano? E allora? Da quando abbiamo avuto l'euro in mano il valore d'acquisto è andato solo scendendo. Solo tasse su tasse, non bastano mai per risanare, ma cosa? Introiti su new-slot, su scommesse varie, "gratta e vinci" farlocchi (cioè senza possibilità di vincita, oltre ai 5 euro), lotto, 10 e lotto, ecc.("giochi" e introiti che qualche anno fà non esistevano), e vogliono ancora, "imu" sui capannoni industriali ma stiamo scherzando??? e adesso anche sui terreni agricoli??? Oltre al ladrocinio continuo, e i benefici di "stare" in Europa dove sono??Con i "politici" che stanno (inchiodati) qui da noi, un referendum così per decidere non ce lo farebbero mai fare. Ci sarebbe molto altro da dire, ma chiunque altro potrebbe continuare.

Michele Sallustio 01.07.15 00:10| 
 |
Rispondi al commento

occorrono cittadini attivi nei territori .. nei Comuni .. bisogna attivarsi in ogni modo possibile .. per avere un'effettivo e concreto controllo del territorio .. per far sì che si formi una rete di cittadini in MoVimento che collaborano e partecipano per il cambiamento , che fanno sentire la propria Voce nelle Istituzioni

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 30.06.15 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Il video nel mezzo dell' articolo si riferisce per fortuna ad una notizia falsa. Le spiaggie di San Basilio e Terzo Cavone in Basilicata non sono inquinate .Si tratta di semplice argilla (Ho constatato di persona) . Il sindaco tra l`altro (dopo l`esito negativo delle analisi di laboratorio da parte dell'Arpab ) ha denunciato l` autore del video e i giornalisti che hanno pubblicato una notizia non vera. Resta comunque un dato di fatto e cioè che grazie allo sblocca Italia le trivellazioni nello Jonio e nel Tirreno rischiano davvero un domani di far avverare queste notizie catastrofiche per il nostro territorio!!

Elisabetta db 30.06.15 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Anche a Campomarino (Molise) c'è un dato di inquinamento da enterococchi ed e. coli conclamato sul portale delle acque del Ministero della Salute: da metà luglio la concentrazione di questi batteri esplode, pur tenendosi (secondo il ministero e l'asl) sotto i limiti i legge,. Legambiente (con l'iniziativa Goletta Verde) svolge controlli che mostrano dati più allarmanti.
Basta osservare il sito (Campomarino lido) per capire subito che l'inquinamento è inevitabile. C'è una urbanizzazione selvaggia e una concentrazione abitativa pazzesca sul lungomare, c'è un depuratore che non riesce a tenere il carico del periodo di punta (da metà luglio in poi) e miasmi fognari permanenti in vari punti ... che amministratori ha avuto Campomarino!!!

paolo mario citarella 30.06.15 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Non so se lo sapete, ma a Rimini, quando piove, le fogne scaricano direttamente in mare. E' tutto alla luce del sole, ma ovviamente non molto pubblicizzato. Lo fanno per evitare che le fogne trabocchino nella città.

Diego Freschi2, Sarsina Commentatore certificato 30.06.15 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Per bonificare e prevenire l'inquinamento ambientale e politico, dovremmo farci governare da donne e uomini ausraliani,altrimenti c'è poco da fare! La classe politica della vecchia nomenclatura incapace e parzialmente corrotta è l'espressione in buona parte del popolo italiano, che calpesta per ignoranza o per convenienza i propri diritti!Questo spiega perchè molti cittadini non votano il nostro movimento.Quanta amarezza che provo giorno dopo giorno.

antonio sepe 30.06.15 01:06| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo credo che quella spiaggia non sia più recuperabile.Ci vorranno decenni e miliardi de euro
in bonifiche.peccato davvero.....maledetti!

antonello carta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.06.15 18:53| 
 |
Rispondi al commento

5 STELLE MARCHE NON MOLLATE E DENUNCIATE L'INQUINAMENTO DEI FIUMI

alvise fossa 29.06.15 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Spero che ora con il M5S in regione Marche si inizi una vera battaglia per bonificare i fiumi !

gionni a., Altidona Commentatore certificato 29.06.15 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che ora con il M5S in regione Marche si inizi una vera battaglia per bonificare i fiumi e altri affluenti di alta densità inquinale !

gionni a., Altidona Commentatore certificato 29.06.15 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Anche noi abbiamo vissuto una situazione simile la prima settimana di giugno a Riccione in Emilia Romagna. La settimana era andata bene poi guarda caso l' ultimo giorno molti bagnanti del bagno dove eravamo ospiti hanno lamentato malore intestinale con vomito e diarrea e nelle ore successive anche i nostri due bambini piccoli si sono ammalati con la febbre. pensavamo si trattasse semplicemente di un virus intestinale ma bisogna dire che il tutto è durato dieci giorni ed è stato risolto solo con gli antibiotici. leggendo questo articolo viene chiaramente il dubbio. Vergognoso!!! Pensiamo poi a quanto tutto questo faccia bene al nostro turismo già soffrente a causa di novità come tassa di soggiorno ect....

Alessandra Pein 29.06.15 14:21| 
 |
Rispondi al commento

criminali in giacca e cravatta , che ormai da anni si mimetizzano nei giri dei partiti , in parlamento , nelle regioni e nelle pubbliche amministrazioni .. si presentano come referenti di ditte per lo smaltimento rifiuti , di ditte per la bonifica , per la sostituzione di rivestimenti in amianto .. ISO 9000 , ISO 16000 , ISO TUSAI

Lo smaltimento le sostanze tossiche , scarti di produzione , residui tra i più nocivi per l'ambiente e per la salute pubblica

Il tutto con il " regolare " permesso timbrato dll'Ente di turno .. Con la regolare iscrizione e autorizzazione rilasciata dagli Enti preposti

Questo è il giro del lucro sulla pelle delle persone , che sta devastando uno dei patrimoni della nostra Nazione .. l'ambiente ,la nostra acqua , il mare , i parchi

Nessuno vede nulla , nessuno interviene , ma tutto accade

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.06.15 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma quali condotte abusive? I comuni all'interno di civitanova marche (tra cui montecosaro) riversano gli scarichi nel fiume senza depuratore , la cosa assurda che noi cittadini di montecosaro paghiamo le spese di depurazione in bolletta!!!

Stefano Vecchierelli 29.06.15 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono 40 anni che questa legge è in vigore per la tutela della depurazione delle acque fognarie i soldi allora in lire erano stati stanziati vedi uno dei depuratori piu grandi d'europa a bologna poi basta i soldi spariti chi se li è pappati non di certo i cittadini costretti ha fare il bagno nelle cloache di città e paesi senza il depuratore legge che prevedeva il depuratore in paesi sopra i 500 abitanti. oggi abbiamo città con milioni di abitanti senza un depuratorequeste sono le conseguenze quanto lavoro potrebbe nascere forza Beppe forza m 5 stelle

gianfranco andreoli 29.06.15 12:31| 
 |
Rispondi al commento

ma se la popolazione residente è stabile da qualche decennio, la crisi edilizia non ha portato a nuove costruzioni in numero apprezzabile, perchè abbiamo questa emergenza? L'unica novità è che hanno riempito la vallata di centrali a biogas...

gianluca bugatti 29.06.15 12:11| 
 |
Rispondi al commento

capisco che il problema non è da sottovalutare. Pero' associare il video che parla di un fiume della Basilicata con l'articolo che invece fa riferimento a problemi sulle spiagge del Maceratese credo sia infelice.

michele p., venosa Commentatore certificato 29.06.15 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

esatto come dice un vecchio detto indiano, quando l'ultimo albero sara abbattuto, quando l'ultimno fiume sara inquinato, non potrete mangiare o bere i vostri soldi... meditate gente meditate..

r.b 29.06.15 12:00| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori