Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola: Chi ha ucciso #Pasolini?, di Stefano Maccioni

  • 187

New Twitter Gallery


delitto_pasolini.jpg

Nella notte tra il 1º e il 2 novembre 1975 Pasolini fu ucciso in maniera brutale: percosso e travolto dalla sua stessa auto sulla spiaggia dell'Idroscalo di Ostia, località del Comune di Roma. Il cadavere massacrato venne ritrovato da una donna alle 6 e 30 circa. Quarant'anni dopo, il 25 maggio 2015, è stata archiviata l'inchiesta sulla morte dello scrittore. Stefano Maccioni, legale di Guido Mazzon, cugino di Pasolini ed unica persona offesa nel procedimento ha dichiarato: "Non nascondiamo una certa amarezza in relazione alle motivazioni addotte dal giudice a sostegno dell'ordinanza di archiviazione. Ancora una volta si è persa l'occasione per indagare sul vero movente di questo omicidio". Il Blog si è interessato nel corso degli anni del caso Pasolini, in particolare con un'intervista esclusiva a Pelosi, accusato dell'omicidio di Pasolini. Oggi intervistiamo Stefano Maccioni che ci racconta le sue perplessità sull'archiviazione del caso.

VIDEO Chi ha ucciso Pasolini?

Blog: Ormai nessuno più crede che un ragazzino, peraltro gracile come Pelosi, abbia potuto massacrare Pasolini, un uomo robusto che si sarebbe potuto tranquillamente difendere. Quali sono stati allora i responsabili secondo lei?

Stefano Maccioni: Un saluto al blog di Beppe Grillo, già la sentenza di primo grado emessa nei confronti di Giuseppe Pelosi aveva ritenuto inverosimile che un ragazzo di 17 anni, tra l’altro anche con la corporatura che aveva Giuseppe Pelosi all’epoca, riuscisse da solo a uccidere Pierpaolo Pasolini, un uomo atletico, molto forte, e la sentenza emessa dal fratello di Aldo Moro, Carlo Alfredo Moro, aveva concluso che Pelosi aveva ucciso Pasolini insieme però a altre persone rimaste ignote. Purtroppo quella sentenza venne spazzata via da una seconda sentenza, emessa dalla Corte d’Appello di Roma su impugnazione anche della Procura generale che ritiene invece unico responsabile per l’omicidio di Pierpaolo Pasolini Pino Pelosi e questa verità si è protratta fino al 2005, quando Pino Pelosi ammise nel corso di una trasmissione televisiva di avere agito insieme a altre persone, vi sono state riaperture delle indagini ma da un punto di vista giudiziario, forse l’unica vera novità è quella contenuta nell’ultima ordinanza di archiviazione del maggio 2015, ovvero sia che molto probabilmente afferma il giudice per le indagini preliminari, Pelosi agì insieme a altri, noi riteniamo che non in "molto probabilmente", ma certamente Pelosi agì insieme a altri, sia per il movente, sia per le modalità dell’aggressione e dell’omicidio subito da Pasolini.

VIDEO L'intervista esclusiva a Pino Pelosi

Blog: Molti collegano la morte di Pasolini al libro Petrolio che stava scrivendo in cui collegava tra loro diversi episodi come la morte di Mattei dell’ENI, gli interessi di compagnie petrolifere straniere e la mafia. Lei cosa ne pensa?

Stefano Maccioni: Nel 2009 quando insieme alla criminologa Simona Ruffini abbiamo chiesto la riapertura delle indagini per l’omicidio Pasolini abbiamo richiesto due accertamenti in particolare: effettuazione di esami scientifici sui reperti custoditi presso il museo criminologico e l’acquisizione di tutti gli atti relativi all’inchiesta sull’omicidio Mattei, perché ritenevamo che ci fosse un collegamento tra omicidio Mattei, omicidio De Mauro e morte di Pierpaolo Pasolini, Pasolini in quel tempo stava scrivendo e non può essere una coincidenza un’opera postuma che verrà pubblicata infatti circa 12 anni dopo la sua morte, Petrolio, nella quale descrive l’attività di Cefis, colui il quale prenderà il posto del Presidente dell'ENI Mattei dopo la sua morte che, lo ricordiamo non fu dovuta a un incidente, ma a un attentato all’aereo sul quale viaggiava e che era partito dall’aeroporto di Catania, questa è una verità inconfutabile accertata attraverso l’atto di inchiesta del giudice Calia di Pavia.

Blog: Dopo la morte di Mattei il suo posto fu preso da Cefis a cui viene attribuito il ruolo di fondatore della P2 poi passata nelle mani di Gelli. Che lei sappia ci sono stati dei contatti o delle indagini sulla P2 da parte di Pasolini? P2 e Petrolio possono essere due facce della stessa medaglia?

Stefano Maccioni: Dagli atti dell’inchiesta del giudice Calia, si evince anche un appunto riservato del Sismi, nel quale viene riportato che Cefis è stato il fondatore della P2, non lo dico io, ma lo dice un atto presente nel fascicolo giudiziario della morte di Enrico Mattei, quindi Cefis fondatore della P2, Pasolini stava lavorando su un’opera che si chiamava "Petrolio" e che traeva lo spunto da un libro che lo ricordo: "Questo è Cefis l’altra faccia dell’onorato Presidente"" sparito dal commercio immediatamente dopo la pubblicazione, non si riusciva a trovarne neanche una copia presso la biblioteca nazionale. Mauro De Mauro stava lavorando per il regista Rosi nel 1970 per ricostruire gli ultimi giorni di Mattei in Sicilia, fu eliminato attraverso lupara bianca,.Vorrei citare un fatto importante, nella Sentenza della Corte di Assise di Palermo nei confronti di Totò Riina la Corte di Assise afferma che l’omicidio Mauro De Mauro deve collocarsi nell’ambito degli omicidi politici e tra l’altro sostiene che dall’abitazione di Mauro De Mauro, sparirono le carte contenute in un faldone dove su scritto vi era la parola “Petrolio”, se queste sono tutte coincidenze lascio a voi valutarlo.

Blog: Pasolini sapeva di essere in pericolo, si era confidato con qualcuno?

Stefano Maccioni: Ma sicuramente Pelosi avrà avuto le sue buone ragioni per non rivelare parte della verità fino al 2005, avendo assistito a un omicidio quale fu quello di Pasolini, una vera e propria mattanza, il timore sicuramente venne ingenerato anche dall’aver assistito soltanto a quello, quindi le minacce sicuramente ci sono state, non posso dire da chi siano provenute le minacce, posso soltanto dire che dagli atti dell’ultima inchiesta emerge invece un coinvolgimento secondo noi abbastanza importante di una malavita romana, non tanto quella dei ragazzi minorenni di borgata quanto quella invece più qualificata e più alta che si farà viva nella capitale negli anni successivi, non sappiamo se Pasolini si fosse confidato prima con qualcuno, sappiamo però che ne aveva parlato di questa suo lavoro Petrolio con gli amici che lo circondavano, quello che poi noi sappiamo invece è quello che Pasolini stava scrivendo, aveva scritto degli articoli importanti sul Corriere della Sera prima pagina, va collocato Pasolini anche nell’ambito di quegli anni, Pasolini era un intellettuale tra l’altro senza controlli, poteva dire e scrivere quello che voleva e questo era molto importante e c’è un articolo in particolare che scrive sulla Stampa nel settembre del 1975, circa un mese prima di morire, dove fa delle affermazioni fondamentali, tra le quali: "gli italiani vogliono sapere chi c’è dietro la strategia della tensione, gli italiani vogliono sapere quanto la mafia incide sulle scelte politiche, gli italiani vogliono sapere chi c’è dietro, cosa fa la Cia in Italia". Invito chiunque voglia, si può trovare su Internet, a andare a rileggere quell’articolo “Perchè il processo” per leggere cosa effettivamente Pasolini stesse dicendo e sicuramente questo potrebbe avere collocato Pasolini come una di quelle persone scomode da eliminare. Passate parola!

LEGGI ANCHE:
L'omicidio Pasolini
La P2 e il delitto Pasolini

-------------------------------------
E' online il nuovo libro del Blog "A volte rimangono: Ritratto dei padroni d'Italia" sui profili di noti personaggi del panorama politico ed economico del nostro Paese. Potete vederlo qui:

avolte_bg_calce.jpg

22 Giu 2015, 14:05 | Scrivi | Commenti (187) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 187


Tags: caso pasolini, CIA, delitto pasolini, ENI, Maccioni, P2, Pasolini, petrolio, Pino Pelosi

Commenti

 

L'articolo e' fuorviante. Pelosi non ha affatto detto " di avere agito insieme ad altre persone" detto cosi' sembra una confessione in piena regola. Totalmente falso. Anzi si professa innocente, dato che le altre persone sarebbero arrivate avrebbero massacrato Pasolini ed avrebbero picchiato anche lui per convincerlo a stare zitto. Tutti i giornalisti che si interessano di questo caso hanno una bizzarra ritrosia a pronunciare i nomi precisi che pelosi ha fatto: i fratelli borsellino. Preferiscono fomentare l'ipotesi di complotti altolocatissimi per vendere piu' libri probabilmente. Questi fratelli erano due animali tremendi del giro dello sfruttamento della prostituzione, fascisti estremisti nel midollo osseo, iscritti al msn. Le aggressioni di fascisti nei confronti di Pasolini erano gia' avvenute in passato. Lo odiavano a morte. Un gay comunista rappresentava per loro il peggio umanamente possibile. Odio politico che si aggiungeva ad odio personale ed omofobico. Piu' che verosimile un'azione puramente personale come ce n'erano state gia in passato.Piu' che verosimile il terrore di pelosi nel parlare. Erano persone terrificanti. Parliamoci francamente , lo stesso Pasolini nel famoso articolo di "Io so" aveva chiaramente aggiunto di non avere alcuna prova. Oramai dovremmo ben sapere come agisce il potere. Non nutre alcuna preoccupazione per gli intellettuali che lo accusano ad un livello puramente morale , politico, persino corconstanziato ad eventi precisi...ma senza alcuna prova tangibile. La reazione ( anche criminale) del potere pseudo-democratico arriva puntuale quando tu hai delle prove concrete, vere,autentiche, da portare ad un tribunale. E' solo li che reagisce con violenza. Le accuse ( per quanto vere)senza prove gli fanno il solletico, non se ne preoccupa minimamente, perche' sa che non avranno alcun seguito effettivo. E di certo se dovesse uccidere tutti quelli che lo accusano ( anche di cose gravissime) dovrebbe far fuori migliaia di persone.

andrea 28.06.15 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Sms Spia Cellulari Commentatore certificato 28.06.15 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Mio padre era l'Americano di S.Lorenzo. I nostri parenti americani ci aiutarono nell'immediato dopo guerra. Tra i vestiti mandati c'era un giaccone da boscaiolo canadese che mio padre metteva negli inverni di quei primi anni di Repubblica. E' citato in un libro di Pasolini. Mio padre conosceva anche Davoli, Citti e altri che si stringevano attorno a Pasolini come discepoli di Socrate.Molti anni dopo, una sera di fine estate forse del 1972, mi raccontò,si ritrovarono come sempre davanti al portone dell'Università che dava su viale del Policlinico Umberto Primo. Era una cosa usuale poi avrebbero fatto il viale e sarebbero andati in una pizzeria di Piazzale del Verano, famosa perchè frequentata da tempo da intellettuali come Moravia e artisti come Petrolini. Quella sera però Pasolini disse alla comitiva di aspettare perchè aveva un appuntamento. Frizzi lazzi allusioni tipicamente Romane. Pasolini disse che aspettava un suo vecchio conoscente dell'Università. Arrivo nel buio una macchina. Pasolini si avvio e tornò qualche tempo dopo con una grossa busta postale. " A Pà che ci hai in quella busta, sordi?" e rispose " No qua c'è la coscenza di un uomo onesto" e la scarico nel bagagliaio della Giulietta. Chiesi a mio padre se sapesse chi fosse l'uomo che incontrò Pasolini e rispose no. Molti anni dopo leggendo una biografia di Pasolini scoprii che nel 1938 aveva vinto il Vittoriale Universitario con un altro studente. Era Aldo Moro. Andai da mio padre e gli chiesi se fosse l'uomo atteso .Mio padre rispose "Pò esse ma nun ci ho le prove"

maggi antonio 27.06.15 18:33| 
 |
Rispondi al commento

____

simona venturi Commentatore certificato 27.06.15 11:43| 
 |
Rispondi al commento

4)
È certo che in questo momento la presenza di un grande partito all'opposizione come è il Partito comunista italiano è la salvezza dell'Italia e delle sue povere istituzioni democratiche.
Il Partito comunista italiano è un Paese pulito in un Paese sporco, un Paese onesto in un Paese disonesto, un Paese intelligente in un Paese idiota, un Paese colto in un Paese ignorante, un Paese umanistico in un Paese consumistico. In questi ultimi anni tra il Partito comunista italiano, inteso in senso autenticamente unitario - in un compatto "insieme" di dirigenti, base e votanti - e il resto dell'Italia, si è aperto un baratto: per cui il Partito comunista italiano è divenuto appunto un "Paese separato", un'isola. Ed è proprio per questo che esso può oggi avere rapporti stretti come non mai col potere effettivo, corrotto, inetto, degradato: ma si tratta di rapporti diplomatici, quasi da nazione a nazione. In realtà le due morali sono incommensurabili, intese nella loro concretezza, nella loro totalità. È possibile, proprio su queste basi, prospettare quel "compromesso", realistico, che forse salverebbe l'Italia dal completo sfacelo: "compromesso" che sarebbe però in realtà una "alleanza" tra due Stati confinanti, o tra due Stati incastrati uno nell'altro.
Ma proprio tutto ciò che di positivo ho detto sul Partito comunista italiano ne costituisce anche il momento relativamente negativo.
La divisione del Paese in due Paesi, uno affondato fino al collo nella degradazione e nella degenerazione, l'altro intatto e non compromesso, non può essere una ragione di pace e di costruttività.
Inoltre, concepita così come io l'ho qui delineata, credo oggettivamente, cioè come un Paese nel Paese, l'opposizione si identifica con un altro potere: che tuttavia è sempre potere.
Di conseguenza gli uomini politici di tale opposizione non possono non comportarsi anch'essi come uomini di potere.

www spiarewhatsapp com Commentatore certificato 27.06.15 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Cos'è questo golpe? Io so


Pasolini è stato ucciso - oltre che dagli esecutori materiali, i sicari - sia dall'Italia bigotta, ladra e fascista sia - negli anni successivi - da quell'altra Italia che a parole si schierava con lui ma nei fatti andava da tutt'altra parte, verso il potere.

mario massini 24.06.15 22:29| 
 |
Rispondi al commento

http://www.scribd.com/doc/253582068/Pasolini-Petrolio-pdf


aggiungo io:



sentite questo neofascista in merito alla strategia del terrore...
https://www.youtube.com/watch?t=1337&v=2_NcbdaJyss

come spiare whatsapp Commentatore certificato 24.06.15 11:06| 
 |
Rispondi al commento

vuol dire che Pasolini era già morto in macchina, e forse fu ucciso altrove e poi portato li all'idroscalo di ostia...ed investito piu volte li per depistare le indagini!
https://goo.gl/maps/3lelO

salvatori roma ss Commentatore certificato 24.06.15 11:03| 
 |
Rispondi al commento

dai commenti su goofynomics (sempre gli stessi ci sono di mezzo) :

Stavo rivedendo l intervento a servizio pubblico del prof e mi è sorta una curiosità...ad un certo punto lui dice che lo Stato era comunque solvente nei confronti del debito pubblico perché poteva battere moneta.
La mia domanda è:
Ma quando lo Stato batte moneta per ripagare il debito, questo non crea altro debito pubblico o quando si batte moneta questo non conta come deficit? ma quando lo Stato batte moneta per ripagare il debito, questo non crea altro debito pubblico o quando si batte moneta questo non conta come deficit ?
Una delucidazione fra rapporti di banca centrale di uno Stato e tesoro credo Sia indispensabile farla per capire questo passaggio ...
Grazie per il vostro tempo
Rispondi
Risposte

Alberto Bagnai22 giugno 2015 17:32

Fatta miliardi di volte. Chi se lo ricorda?
Francesco Pellegrini22 giugno 2015 18:51

BAGNAI DIXIT 6/9/2012

La Banca d'Italia "retrocedeva" gli interessi sui titoli al Tesoro. Il cosiddetto debito "monetario", corrispondente alla creazione di base monetaria attraverso il canale del Tesoro, era quindi sostanzialmente a costo zero.

Se vuoi te lo dico con le parole di Spaventa (1984) "La crescita del debito pubblico in Italia", Moneta e credito: "Lo stock di base monetaria creata tramite il canal del Tesoro può essere considerato un debito solo convenzionalmente. Ciò si vede chiaramente qualora si consolidi il Tesoro con la Banca centrale: in questo caso manca un vero e proprio debito corrispondente alla base monetaria creata dalla Banca d'Italia per conto del Tesoro, e in ciò consiste l'essenza del potere di signoraggio."
Biagio22 giugno 2015 20:48

segue sotto

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 23.06.15 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT ma non troppo

Sveglia presto al mattino e John Buatti

https://youtu.be/L1GldhhMIA0?#t=47m13s

parla il ristoratore Aldo Bravi

Pasolini: vattene da questo paese

Aldo B. dove vado so fare solo il mio mestiere ma xchè

Pasolini: XCHE' I CRETINI GESTIRANNO LA TUA VITA

sono anni che siamo gestiti da persone come le definiva Pasolini

Ora basta cambiare si può

saluti ai monelli del blog


old dog 23.06.15 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Che meraviglia il nostro paese, che meraviglia! Che eccellenze...

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 23.06.15 10:40| 
 |
Rispondi al commento

risposta @ john buatti 00:28

Perchè la volontà popolare non conta un caxxo, uno non vale uno.
Che tu voti o non voti non fa differenza perchè
in realtà c’è sempre un vertice che decide per tutti.
Dov'è la novità ?

casalinga voghera Commentatore certificato 23.06.15 10:38| 
 |
Rispondi al commento

pasolini è stato ammazzato dalla miseria, culturale, economica, religiosa, politica, materiale, anche nei suoi film il tema principale oltre la miseria vera delle borgate era la povertà culturale dei signori e degli occulti ministri della chiesa.

undefined 23.06.15 10:32| 
 |
Rispondi al commento

@ ernesto vedi 22.06.15: 21:10 ciaoo!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.06.15 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il nostro è un paese dove è proibito essere onesti e intelligenti. Tutto questo è dimostrato nei fatti: tutti i personaggi che negli altri paesi sarebbero stati adorati e venerati, in Italia vengono uccisi, affinché questo paese continui ad essere gestito dalla malavita, dai delinquenti travestiti da politici e da un popolo scemo, che contribuisce alla predazione della nazione e ad affamarsi. Tutto deve finire nelle mani delle mafie, degli stessi politicanti e dei poteri occulti. Personaggi da forca che da sempre si sono succeduti alla guida del nostro povero paese, dannati che si prestano a commettere stragi contro il popolo che li mantiene nel lusso più sfrenato. Personaggi nobili quali Mattei, Pasolini, Dalla Chiesa, Falcone, Borsellino e tanti eroi sono stati uccisi perché intralciavano la strada a questi schifosi assassini ma gli italiani, a cui è stato castrato il cervello continuano a votarli e dunque questi assassini non pagheranno mai i loro crimini e continueranno a commetterne fino a quando, l’intero paese non verrà smembrato e comprato da potenze straniere. La massa degli italiani (tenuta nell’assoluta ignoranza) non sarà mai in grado di riconoscersi come popolo e continuerà in eterno, ad agire come un branco di pecore sceme, guidate da cani impazziti che le faranno suicidare portandole sull’orlo di un burrone! Un popolo che si è lasciato manipolare fino al punto da non riconoscere più la gente onesta dagli assassini e per questo non si ribellerà mai.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xta1/v/t1.0-9/11536054_1039110249446187_1886874839502980333_n.jpg?oh=7b54d788b61739c0388097ac51644100&oe=562F31F4

Er Caciara, er mejo de ' curva sudde Commentatore certificato 23.06.15 10:13| 
 |
Rispondi al commento

LA BOLDRINI E LE DICHIARAZIONI SULLA LIBIA:l'Alto commissariato dell'onu ha detto:Oltre al malessere, alla diffidenza, alla fiammata xenofoba, i profughi hanno portato con sé la guerra: non solo gli attentati a Tripoli e a Beirut, sul confine si susseguono gli scontri tra soldati libanesi e miliziani hezbollah, tra libanesi di Al Nusra (affiliato ad Al Qaida) e formazioni dell'Isis. Senza aggiungere il consolidarsi di nuclei dell'Isis e altri gruppi fondamentalisti laddove è più forte la concentrazione di profughi siriani. Quello che per Laura Boldrini sarebbe un esempio da imitare, nella tragica realtà dei fatti è una situazione insostenibile, incontrollabile e ingovernabile. Ciò che ha costretto le autorità libanesi a sbarrare la frontiera con la Siria. Non entra più nessuno.

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 23.06.15 08:53| 
 |
Rispondi al commento

HIGHLANDER:NE RIMARRA'SOLO UNO 23 giugno 2015
Stampa
campobasso, arrestato assessore Pd
Massimiliano Scarabeo, truffa e frode

08:18 - Massimiliano Scarabeo, assessore regionale alle Attività produttive del Molise per il Pd è stato arrestato nell'ambito di un'operazione della guardia di finanza nelle province di Campobasso e Isernia. L'inchiesta riguarderebbe i reati di truffa e frode fiscale.

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 23.06.15 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io me devo scusà co' tutti perchene iersera ho sbrasato pensanno che m'aveveno cacellato er post su Laura Antonelli e nvece no. Mo ho letto harialler che me l'ha ritrovato ar post de prima.
Potrebbe dì ch'è corpa der vino ma è troppo commodo.... so' proppio rincojonito.
ariscusateme.
A Laura Antonelli jò dedicato a fantasia de quanno ero acerbo e pe me è sempre rimasta l'amante mia de tante notti.

frugantino 23.06.15 08:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In inghilterra raramente le cause oltrepassano 1 anno per la conclusione, qui in Italia c'è la gara per allungare ancora i tempi di durata ...40anni sarà andato anche il giugice in pensione compresi i testimoni che non si sa se siano ancora vivi.
Non funziona più nulla qui italia in questi giorni si parla di migliaia di emendamenti solo per le scuole , veloci fino a che volete ma qunto tempo ci vorrà.. L'italia è una paese in stato di ri rianimazioe ...dove non si capisce quanto durerà la nostra economia ,ogni giorni ci sono fabbriche in agonia sull'orlo della chiusura e tutto va sempre bene alla tv

giovanni.p 23.06.15 07:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

__________

il libro di Pasolini :

Petrolio

http://www.scribd.com/doc/253582068/Pasolini-Petrolio-pdf

john buatti 23.06.15 07:03| 
 |
Rispondi al commento

________Pasolini

Carlo Moro


Pelosi non era solo con Pasolini..

https://youtu.be/L1GldhhMIA0?#t=47m13s

forse spiega ad il perche Pelosi lasciò le chiavi della sua auto ad un'amico al bar prima di andare con Pasolini, forse doveva far sparire l'auto di Pasolini....ma venne preso dai Carabinieri...

che ci facevano i Carabinieri li nei pressi...?

sembra un doppio inganno...


prima fanno ammazzare Pasolini e fanno incastrare gli esecutori...che in questo caso era solo Pelosi..capro espiatorio...

john buatti 23.06.15 05:44| 
 |
Rispondi al commento

_______________

Corriere della Sera, 14 novembre 1974

Cos'è questo golpe? Io so

di Pier Paolo Pasolini

1)

Io so.
Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato "golpe" (e che in realtà è una serie di "golpe" istituitasi a sistema di protezione del potere).
Io so i nomi dei responsabili della strage di Milano del 12 dicembre 1969.
Io so i nomi dei responsabili delle stragi di Brescia e di Bologna dei primi mesi del 1974.
Io so i nomi del "vertice" che ha manovrato, dunque, sia i vecchi fascisti ideatori di "golpe", sia i neo-fascisti autori materiali delle prime stragi, sia infine, gli "ignoti" autori materiali delle stragi più recenti.
Io so i nomi che hanno gestito le due differenti, anzi, opposte, fasi della tensione: una prima fase anticomunista (Milano 1969) e una seconda fase antifascista (Brescia e Bologna 1974).
Io so i nomi del gruppo di potenti, che, con l'aiuto della Cia (e in second'ordine dei colonnelli greci della mafia), hanno prima creato (del resto miseramente fallendo) una crociata anticomunista, a tamponare il '68, e in seguito, sempre con l'aiuto e per ispirazione della Cia, si sono ricostituiti una verginità antifascista, a tamponare il disastro del "referendum".
Io so i nomi di coloro che, tra una Messa e l'altra, hanno dato le disposizioni e assicurato la protezione politica a vecchi generali (per tenere in piedi, di riserva, l'organizzazione di un potenziale colpo di Stato), a giovani neo-fascisti, anzi neo-nazisti (per creare in concreto la tensione anticomunista) e infine criminali comuni, fino a questo momento, e forse per sempre, senza nome (per creare la successiva tensione antifascista). Io so i nomi delle persone serie e importanti che stanno dietro a dei personaggi comici come quel generale della Forestale che operava, alquanto operettisticamente, a Città Ducale (mentre i boschi italiani bruciavano), o a dei personaggio grigi e puramente organizzativi come il generale Miceli.
Io so i nomi delle persone serie e importan

john buatti 23.06.15 04:27| 
 |
Rispondi al commento

_______________

Corriere della Sera, 14 novembre 1974

Cos'è questo golpe? Io so

di Pier Paolo Pasolini

2)

Io so i nomi delle persone serie e importanti che stanno dietro ai tragici ragazzi che hanno scelto le suicide atrocità fasciste e ai malfattori comuni, siciliani o no, che si sono messi a disposizione, come killer e sicari.
Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti (attentati alle istituzioni e stragi) di cui si sono resi colpevoli.
Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà, la follia e il mistero.
Tutto ciò fa parte del mio mestiere e dell'istinto del mio mestiere. Credo che sia difficile che il mio "progetto di romanzo", sia sbagliato, che non abbia cioè attinenza con la realtà, e che i suoi riferimenti a fatti e persone reali siano inesatti. Credo inoltre che molti altri intellettuali e romanzieri sappiano ciò che so io in quanto intellettuale e romanziere. Perché la ricostruzione della verità a proposito di ciò che è successo in Italia dopo il '68 non è poi così difficile.
Tale verità - lo si sente con assoluta precisione - sta dietro una grande quantità di interventi anche giornalistici e politici: cioè non di immaginazione o di finzione come è per sua natura il mio. Ultimo esempio: è chiaro che la verità urgeva, con tutti i suoi nomi, dietro all'editoriale del "Corriere della Sera", del 1° novembre 1974.
Probabilmente i giornalisti e i politici hanno anche delle prove o, almeno, degli indizi. Ora il problema è questo: i giornalisti e i politici, pur avendo forse delle prove e certamente degli indizi, non fanno i nomi.


john buatti 23.06.15 04:27| 
 |
Rispondi al commento

_______________

Corriere della Sera, 14 novembre 1974

Cos'è questo golpe? Io so

di Pier Paolo Pasolini

3)

A chi dunque compete fare questi nomi? Evidentemente a chi non solo ha il necessario coraggio, ma, insieme, non è compromesso nella pratica col potere, e, inoltre, non ha, per definizione, niente da perdere: cioè un intellettuale.
Un intellettuale dunque potrebbe benissimo fare pubblicamente quei nomi: ma egli non ha né prove né indizi.
Il potere e il mondo che, pur non essendo del potere, tiene rapporti pratici col potere, ha escluso gli intellettuali liberi - proprio per il modo in cui è fatto - dalla possibilità di avere prove ed indizi.
Mi si potrebbe obiettare che io, per esempio, come intellettuale, e inventore di storie, potrei entrare in quel mondo esplicitamente politico (del potere o intorno al potere), compromettermi con esso, e quindi partecipare del diritto ad avere, con una certa alta probabilità, prove ed indizi.
Ma a tale obiezione io risponderei che ciò non è possibile, perché è proprio la ripugnanza ad entrare in un simile mondo politico che si identifica col mio potenziale coraggio intellettuale a dire la verità: cioè a fare i nomi.
Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia.
All'intellettuale - profondamente e visceralmente disprezzato da tutta la borghesia italiana - si deferisce un mandato falsamente alto e nobile, in realtà servile: quello di dibattere i problemi morali e ideologici.
Se egli vien messo a questo mandato viene considerato traditore del suo ruolo: si grida subito (come se non si aspettasse altro che questo) al "tradimento dei chierici" è un alibi e una gratificazione per i politici e per i servi del potere.
Ma non esiste solo il potere: esiste anche un'opposizione al potere. In Italia questa opposizione è così vasta e forte da essere un potere essa stessa: mi riferisco naturalmente al Partito comunista italiano.

segue sotto il resto dell'articolo di Pasolini

john buatti 23.06.15 04:27| 
 |
Rispondi al commento

________

Corriere della Sera, 14 novembre 1974

Cos'è questo golpe? Io so

di Pier Paolo Pasolini

4)
È certo che in questo momento la presenza di un grande partito all'opposizione come è il Partito comunista italiano è la salvezza dell'Italia e delle sue povere istituzioni democratiche.
Il Partito comunista italiano è un Paese pulito in un Paese sporco, un Paese onesto in un Paese disonesto, un Paese intelligente in un Paese idiota, un Paese colto in un Paese ignorante, un Paese umanistico in un Paese consumistico. In questi ultimi anni tra il Partito comunista italiano, inteso in senso autenticamente unitario - in un compatto "insieme" di dirigenti, base e votanti - e il resto dell'Italia, si è aperto un baratto: per cui il Partito comunista italiano è divenuto appunto un "Paese separato", un'isola. Ed è proprio per questo che esso può oggi avere rapporti stretti come non mai col potere effettivo, corrotto, inetto, degradato: ma si tratta di rapporti diplomatici, quasi da nazione a nazione. In realtà le due morali sono incommensurabili, intese nella loro concretezza, nella loro totalità. È possibile, proprio su queste basi, prospettare quel "compromesso", realistico, che forse salverebbe l'Italia dal completo sfacelo: "compromesso" che sarebbe però in realtà una "alleanza" tra due Stati confinanti, o tra due Stati incastrati uno nell'altro.
Ma proprio tutto ciò che di positivo ho detto sul Partito comunista italiano ne costituisce anche il momento relativamente negativo.
La divisione del Paese in due Paesi, uno affondato fino al collo nella degradazione e nella degenerazione, l'altro intatto e non compromesso, non può essere una ragione di pace e di costruttività.
Inoltre, concepita così come io l'ho qui delineata, credo oggettivamente, cioè come un Paese nel Paese, l'opposizione si identifica con un altro potere: che tuttavia è sempre potere.
Di conseguenza gli uomini politici di tale opposizione non possono non comportarsi anch'essi come uomini di potere.

john buatti 23.06.15 04:27| 
 |
Rispondi al commento

_______________

Corriere della Sera, 14 novembre 1974

Cos'è questo golpe? Io so

di Pier Paolo Pasolini

5)

Nel caso specifico, che in questo momento così drammaticamente ci riguarda, anch'essi hanno deferito all'intellettuale un mandato stabilito da loro. E, se l'intellettuale viene meno a questo mandato - puramente morale e ideologico - ecco che è, con somma soddisfazione di tutti, un traditore.
Ora, perché neanche gli uomini politici dell'opposizione, se hanno - come probabilmente hanno - prove o almeno indizi, non fanno i nomi dei responsabili reali, cioè politici, dei comici golpe e delle spaventose stragi di questi anni? È semplice: essi non li fanno nella misura in cui distinguono - a differenza di quanto farebbe un intellettuale - verità politica da pratica politica. E quindi, naturalmente, neanch'essi mettono al corrente di prove e indizi l'intellettuale non funzionario: non se lo sognano nemmeno, com'è del resto normale, data l'oggettiva situazione di fatto.
L'intellettuale deve continuare ad attenersi a quello che gli viene imposto come suo dovere, a iterare il proprio modo codificato di intervento.
Lo so bene che non è il caso - in questo particolare momento della storia italiana - di fare pubblicamente una mozione di sfiducia contro l'intera classe politica. Non è diplomatico, non è opportuno. Ma queste categorie della politica, non della verità politica: quella che - quando può e come può - l'impotente intellettuale è tenuto a servire.
Ebbene, proprio perché io non posso fare i nomi dei responsabili dei tentativi di colpo di Stato e delle stragi (e non al posto di questo) io non posso pronunciare la mia debole e ideale accusa contro l'intera classe politica italiana.
E io faccio in quanto io credo alla politica, credo nei principi "formali" della democrazia, credo nel Parlamento e credo nei partiti. E naturalmente attraverso la mia particolare ottica che è quella di un comunista.

john buatti 23.06.15 04:27| 
 |
Rispondi al commento

_______________

Corriere della Sera, 14 novembre 1974

Cos'è questo golpe? Io so

di Pier Paolo Pasolini

6)

qui secondo me Pasolini accenna ad almeno un nome...o complice..gli USA!


---

Sono pronto a ritirare la mia mozione di sfiducia (anzi non aspetto altro che questo) solo quando un uomo politico - non per opportunità, cioè non perché sia venuto il momento, ma piuttosto per creare la possibilità di tale momento - deciderà di fare i nomi dei responsabili dei colpi di Stato e delle stragi, che evidentemente egli sa, come me, non può non avere prove, o almeno indizi.
Probabilmente - se il potere americano lo consentirà - magari decidendo "diplomaticamente" di concedere a un'altra democrazia ciò che la democrazia americana si è concessa a proposito di Nixon - questi nomi prima o poi saranno detti. Ma a dirli saranno uomini che hanno condiviso con essi il potere: come minori responsabili contro maggiori responsabili (e non è detto, come nel caso americano, che siano migliori). Questo sarebbe in definitiva il vero Colpo di Stato.

Fonte del 1974
http://www.corriere.it/speciali/pasolini/ioso.html

«Il sangue, i vestiti, il plantare Riapriamo il caso Pasolini»

http://archiviostorico.corriere.it/2010/marzo/22/sangue_vestiti_plantare_Riapriamo_caso_co_9_100322043.shtml

john buatti 23.06.15 04:27| 
 |
Rispondi al commento

________Pasolini


perche Pelosi lasciò le chiavi della sua auto ad un'amico nel bar ?

pensava di non ritornare o che Pasolini lo avrebbe riportato davanti casa sua?

https://www.youtube.com/watch?v=IbtX5FPXkUk&feature=youtu.be#t=427


john buatti 23.06.15 04:03| 
 |
Rispondi al commento

____________Pasolini

qui il testimone vede delle persone con catene che inseguono Pasolini..
https://youtu.be/QJ3PFiS-g1k?#t=424

https://www.youtube.com/watch?v=AeE9sQxdKWo

john buatti 23.06.15 03:47| 
 |
Rispondi al commento

________


Secondo il Guardian Pelosi, intervistato in televisione, ritrasse la sua confessione, dicendo che i due fratelli e un altro uomo avevano ucciso Pasolini, definendolo un 'queer' e 'comunista sporco' mentre lo picchiavano a morte.
Frequentavano, ha detto, il ramo Tiburtina del partito neofascista MSI .

Tre anni più tardi, Pelosi ha dato altri nomi in un saggio intitolato 'Deep Black', pubblicato dalla casa editrice radicale Chiarelettere, rivelando i collegamenti alle cellule fasciste ancora più estreme legate ai servizi segreti dello stato, dicendo che non aveva precedentemente avuto il coraggio di parlare, dopo le minacce alla sua famiglia.

Uno degli amici più intimi di Pasolini, aiuto regista Sergio Citti, con le sue indagini avevano prodotto prove dche furono trascurate: pezzi insanguinati del bastone buttato nei pressi del campo da calcio, ed un testimone ignorato dall'inchiesta che aveva visto cinque uomini trascinare Pasolini dalla macchina.....

---

aggiungo io:

se fosse vero che questo testimone non fu ascoltato e che vide cinque persone trascinare Pasolini fuori dalla macchina, non so se era la sua macchina o da un'altra ,

vuol dire che Pasolini era già morto in macchina, e forse fu ucciso altrove e poi portato li all'idroscalo di ostia...ed investito piu volte li per depistare le indagini!
https://goo.gl/maps/3lelO

e se si parla dei servizi segreti si puo quasi essere certi che rientra nell'organizzazione di Gladio cioè i servizi della CIA ecc

http://www.theguardian.com/world/2014/aug/24/who-really-killed-pier-paolo-pasolini-venice-film-festival-biennale-abel-ferrara


sentite questo neofascista in merito alla strategia del terrore...
https://www.youtube.com/watch?t=1337&v=2_NcbdaJyss

http://ascolinoi.weebly.com/il-giallo-sulla-morte-di-gianni-nardi.html

la storia:

https://www.youtube.com/watch?v=9MPnGbPagX4

https://youtu.be/IbtX5FPXkUk?#t=260s

john buatti 23.06.15 03:34| 
 |
Rispondi al commento

chi cacchio si credono di essere la UE e gli USA che sanzionano la Russia quando la Crimea era ed è stata sempre Russa?

____

john buatti 23.06.15 00:44| 
 |
Rispondi al commento

________________

La Crimea dice sì all'annessione russa, Putin firma il decreto sull'indipendenza


Vladimir Putin sfida il mondo e con una mossa degna del miglior Spassky contro Fischer "conquista" la Crimea, dove un'orda di oltre un milione di filorussi ha detto «sì» all'adesione alla Russia con una percentuale di oltre il 96%. «Siamo tornati a casa», «Russia ti amo», gridano in centinaia a piazza Nahimov a Sebastopoli dove, in un tripudio di bandiere russe e sulle note dell'inno di Mosca, la festa è scattata mentre ancora si contavano le schede. Il premier locale Serghiei Aksionov ha poi twittato il risultato definitivo del referendum: 96,6% a
favore.


http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/ESTERI/crimea_russia_referendum_secessione_putin_usa_ue/notizie/578199.shtml

john buatti 23.06.15 00:35| 
 |
Rispondi al commento

_________________

Referendum sull'autodeterminazione della Crimea del 2014


Al referendum saranno presenti 70 osservatori internazionali da 23 Paesi dell'Unione europea, tutti deputati del Parlamento Europeo o dei parlamenti nazionali, a cui si sono aggiunti alcuni parlamentari russi.

----

Il referendum proponeva due quesiti, tra cui i votanti dovevano scegliere, scritti nelle tre lingue co-ufficiali della Crimea (russo, ucraino e tataro di Crimea in alfabeto cirillico):

fu chiesto:

1)Sei a favore del ricongiungimento della Crimea con la Russia come soggetto federale della Federazione Russa?

2)Sei a favore del ripristino della Costituzione del 1992 e dello status della Crimea come parte dell'Ucraina?

Risultati del Voto......%
Domanda 1= 1.495,043..97,32
Domanda 2= 41.247......2,68
Totale= 1.536 290....100,00
Schede bianche e nulle= 11.907
Totale votanti= 1.548,197


Se c'erano gli osservatori internazionali e UE perche la UE ora non accetta i risultati e sanziona la Russia quando il popolo ha votato di voler stare con la Russia?

https://it.wikipedia.org/wiki/Referendum_sull'autodeterminazione_della_Crimea_del_2014


Profezia di Pasolini
https://youtu.be/-O126DhYW_o

casalinga voghera Commentatore certificato 22.06.15 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Un paese che lascia AMMAZZARE (SCANNARE) il suo poeta facendo passare l'omicidio sotto traccia, come se nulla fosse ...

E' un paese demmerda!!

Italianiiii sptuat!!!!
Na sputazzata arind all'uocchie!!

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.06.15 23:53| 
 |
Rispondi al commento

___________


chi cacchio si credono di assere la UE e gli USA che sanzionano la Russia quando la Crimea era ed è stata sempre Russa?

____

La penisola è stata abitata in antichità da Sciti e Greci, fino a sviluppare durante i primi secoli d.C. un regno semi-autonomo dall´impero romano. Coinvolta nelle migrazioni di popoli della tarda antichità e dell´alto medioevo, la penisola ha visto il susseguirsi di Goti, Unni, Bulgari, Bizantini e diverse popolazioni slave e turcofone. Nel tardo medievo fu parte dei territori mongoli e subì in parte la colonizzazione di Genova e Venezia. In età moderna, dopo la disgregazione degli imperi mongoli, fu sede del Khanato di Crimea, un regno tataro dipendente dall´impero ottomano, fino al 1783 quando fu conquistata dall´impero russo. Dopo la rivoluzione russa e la riorganizzazione territoriale degli anni successivi assunse nel 1921 il nome di Repubblica Socialista Sovietica Autonoma di Crimea, parte della Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa. Dopo la seconda guerra mondiale, per punire la presunta collaborazione con la Germania nazista durante l´occupazione, perse il titolo di repubblica autonoma divenendo un Oblast e la sua popolazione tatara (circa il 20% del totale) fu deportata in Uzbekistan, venendo sostituita da immigrati russi. Nel 1954 fu "donata" da Nikita Khrushchev alla Repubblica Socialista Sovietica Ucraina, nel tentativo di aumentare la percentuale di russi residenti in Ucraina. Nel 1991 con l´indipendenza dell´Ucraina ha assunto il nome di Repubblica autonoma di Crimea. Nel 2014, a seguito della crisi politica, economica e diplomatica dell´Ucraina, la Crimea, in cui la maggioranza della popolazione è russa, è stata annessa formalmente alla Russia a seguito di un referendum. L´annessione non è riconosciuta dall´Ucraina e a livello internazionale.

https://it.wikipedia.org/wiki/Penisola_di_Crimea


"Credo ci sia un grosso
contrasto tra le rigide
posizioni prese dal signor
Juncker negli ultimi giorni e
il fatto che sia stato il primo
ministro di un Paese che ha
creato una piattaforma legale
e fiscale, al fine di evitare il
prelievo fiscale ellenico ad
aziende che dovrebbero
pagare le loro tasse in
Grecia".

Parole dure contro il
presidente della commissione
europea, pronunciate da Zoi
Kostantopoulou, la giovane
presidente del parlamento
greco, nel corso di
un'intervista concessa in
esclusiva al giornalista Nico
Piro, rilasciate in esclusiva al
Tg3 Rai.

"La Grecia ha perso un sacco
di entrate fiscali — ha
continuato Kostantopoulou —
stiamo parlando di decine, se
non centinaia di miliardi di
euro in tasse, da parte di
queste aziende che dovrebbero
essere tassate in Grecia".

Zoi Kostantopoulou, 39 anni,
avvocato con esperienze
internazionali, è il più giovane
presidente del parlamento di
Atene. Grazie alla sue
esperienza giuridica, ha
deciso di avviare un'inchiesta
sul debito greco con una
commissione parlamentare
formata da esperti di tutto il
mondo, il Truth committee on
public debt...

http://it.sputniknews.com/mondo/20150622/608368.html


¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!
O.T. della notte:

ma non è che gli asiatici stanno reagendo ancora una volta
alla rorttura di scatole che gli procuriamo cominciando da
Carlo Magno
e poi Marco Polo
e poi le Crociate
poi gli inglesi in India
gli amerikani in Corea
poi gli amerikani in Vietnam

il tutto per il nostro finto desiderio di esplorare
il territorio per poi conquistarlo e sfruttarlo indiscriminatamente
con tutte le conseguenze che arrivano fino ai giorni nostri?
Con le Americhe (nord, centro, sud)
è successo lo stesso!
Adesso gli amerikani ci vogliono contagiare
per rompere le palle su Marte & tutto il resto.
Forse sarebbe meglio esplorare quello che gli frulla dentro la testa
visto che ogni tre ore esce uno da casa e ne fa "secchi" a gogò!

Ciao!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 22.06.15 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Che post senza senso. Vedo che a tanti piace. Io vorrei risolvere altri problemi non dietrologie preistoriche.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.06.15 23:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://it.sputniknews.com/opinioni/20150622/604314.html

undefined 22.06.15 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Non cercheranno
compromessi. Gli USA già da
tempo hanno perso la capacità
di trattare. Cercano di piegare
la controparte. Adesso che in
Europa sono stati inviati i loro
carri armati, sono in corso le
esercitazioni di truppe ed è
alta la tensione lungo il
perimetro della Russia,
compreso in Asia Centrale, per
gli americani è l'ultima
chance.

L'Europa già sta
parlando di forze armate
europee, da contrapporre alla
NATO, dove comandano gli
USA. Gli USA non riescono a
far scatenare la guerra, e il
tempo è dalla nostra parte. In
questo momento l'essenziale è
mantenere il sangue freddo

http://tinyurl.com/kajo8ro/rt.com/usa/268939-confederate-flag-south-carolina/


Pier Paolo Pasolini
non avrebbe fatto sconti - ne aveva il coraggio

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.06.15 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Comunque me dovete spiegà perché m'avete cancellato er ricordo a Laura Antonelli che ciavevo messo oggi. E c'ereno venuti puro artri a salutalla... Io nun ve capisco, ma nun me ne frga n cazzo.

frugantino 22.06.15 22:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pier Paolo Pasolini
aveva capito 40 anni fa

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.06.15 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Intellettuale senza controlli.

Parole, se rilette alla moviola, di una bellezza inaudita.

La libertà che oggi abbiamo di poter cambiare tutto, viene da lontano.

Lui non ha rinunciato alla parola.

Alla sua parola.

Era vitale per lui, era la sua vera essenza.

Come lui, altri hanno fatto lo stesso.

Senza che però oggi nessuno li ricordi.

Senza che nessuno conosca la loro storia.

A tutti, conosciuti e non, deve andare il nostro pensiero.

Sì passiamo parola, la nostra.

Esprimendo il nostro pensiero...la parola diventa un dono.

emanuele c., Torino Commentatore certificato 22.06.15 22:19| 
 |
Rispondi al commento

a rega'...........c'è da paga er caffe' a Montesano.....


stasera alla zanzara ha detto che auspica pe' Roma, un sindaco a 5 stelle.......

detto tra noi, a ignazietto lo vedo proprio "male"

er conte tacchia è sempre vicino al pd che "conta" a Roma


Ignazie', incomincia a saluta' l' "amichi" e di che è stata una bellissima esperienza.........

Er Caciara, er mejo de ' curva sudde Commentatore certificato 22.06.15 22:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHI HA UCCISO PASOLINI

Povero Pasolini, compagno "mal" digerito "anche" dal suo partito per la sua omosessualità.

Povero Pasolini, lasciato solo anche dalla cultura bigotta e opportunista di allora e d'adesso!

Povero Pasolini, nato in un'epoca sbagliata, oggi si sarebbe divertito e non "omicidiato" per le sue verità.

Povero Pasolini, un tempo si pagava con la vita per le proprie idee, oggi le idee nascono già vendute.

Povero Pasolini, oggi questi personaggi fasulli, non avrebbero manco capito quello che scrivevi talmente sono fasulli.

Povero Pasolini, e poveri noi italiani che, oltre ad averti perso, manco ti sappiamo ricordare.

Povero Pasolini, personaggio "scomodo" per tutti, anche per qualcuno che ancora sta in giro.

Arrivederci Pierpaolo, e grazie.

Nando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.06.15 21:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Devo aver capito male, la Grecia non vuole pagare i suoi debiti? Dalla manifestazione che vedo alla tv dovrebbe esserle andata bene.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.06.15 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Più che un sistema operativo serve una piantina con 'Tu sei qui', non ci si capisce più un coso ormai, tra LaCosa che non va, facebook, blog, liste civiche... è sufficiente un albero che si espande a cascata su sfondo nero come per esempio le statistiche di emule. Cos'è l'albero delle statistiche di emule? Scaricate emule http://prdownloads.sourceforge.net/emule/eMule0.50a-Installer.exe

installatelo e guardate in alto dove c'è scritto statistiche, cliccate e sulla sinistra avete la migliore dimostrazione di un albero a cascata, tutto precisetto, benfattello, spiegato semplice semplice. Ma quanti utenti riuscirebbero a usare un nuovo sistema operativo se il cinquanta per cento dei terrestri ancora ignora come funziona XP a distanza di dieci-quindici anni? Boh! Come boh?

Ma quanto cazzo ci vuole, ma che cazzo devi fa casaleggio un affare di stato? Il popolo ancora deve finire a imparare XP, a che serve un sistema operativo, al limite serve un radar, una mappa per sapere quanti sindaci per ogni regione, quanti senatori di quale regione, la pagina facebook dei suddetti, quanti deputati, chi e dove, quanti blog, di maio ha un blog da un paio di anni, l'ho scoperto per caso sabato, per caso. Perché io non ho la corrente vivendo in un furgone, altrimenti lo facevo io, e che ce vole. Non ci si capisce più nulla, per questo stiamo sempre tutti ammucchiati, non è più un blog e basta com'era prima, ci vuole un coso generale per avere una panoramica, un clic e via per avere una panoramica. *Casaleggio, per il mac non c'è l'emule originale sospetto, rimedia un computer scassato con XP e installa emule per farti un'idea cosa intendo, perché con l'emule per il mac è realizzato in maniera diversa come per lLinux.

undefined 22.06.15 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Me stavo a legge er Sengiuste qua de lato e me stavo a chiede che si uno che ha fatto tajà a testa a ‘n re pe’ a rivoluzzione senza sbajà na virgola ner discorso, aa fine l’hanno seccato puro a llui, e quella era ‘na rivoluzzione co’ e contro wallere, vor dì che ciaveva visto ggiusto. Pare ‘n raggionamento svaporato ma a riflette tutti quelli che hanno saputo falla oppuramente solo ‘mpostalla ‘na rivoluzzione, anche ndaa capoccia sua, l’hanno fatto fora. Seconno me a radice der male è quella perché quelli che hanno ammazzato er Sengiuste, hanno continuato a fallo co tutti quelli che poteveno tajà a testa ar re. Puro Pasolino o poteva fa, o stava a scrive. Mo m’è venuta sete, ammazza quant’ho parolato stasera stappo er richbourg daa borgogna. Aa salute de Sengiuste

frugantino 22.06.15 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Grecia,Grecia, e che azz...
Possibile che in una unione europea non ci sia solidarietà!
Possibile che uno stato debba perdere la propria sovranità per stare insieme ad altri stati?
Ma che stronzate sono..come e possibile continuare a sprenere gli stati perchè stiano dentro dei parametri economici che gli sono stretti,mentre altri ci stanno speculando sopra?
E che cos'è una accozzaglia di furbetti!
Perchè debbo sentire il parere di alcuni per decidere il destino del mio paese?
Perchè non vengono interessati i cittadini su questi problemi.
Anche noi ce ne accorgeremo dove andremo a finire..grazie a quattro cazoni!
Siamo già su questa strada da tempo,stiamo perdendo la nostra sovranità,ci stanno svendendo quello di più attivo avevamo.
Per quelli che hanno la memoria corta ricordo che molti anni fa si dovevano abbattere i capi dei vitelli,poi siamo passati ad abbattere gli ulivi,le quote latte erano0 troppe,gli agrumi venivano portati al macero,i nostri prodotti vengono taroccati con tutta tranquillità senza alcuna garanzia,soppresse alcune fabbriche di laminati,la Fiat già venduta,il tessile morto per i Cinesi...ma dove vogliamo andare con quattro ladri europei.
Pensate ai comuni con le Bolle e i derivati della G.B: quando esploderanno ci sarà da ridere.
Il Mortadella che diceva: con l'€ saremo con i prezzi uguali,ma i salari son diversi,e la tassazione è la più alta di tutti i paese.
Il Presidente Commissione Junker è la dimostrazione: fregava gli stati applicando tasse più basse degli altri.
>Ma per favore svegliamoci...,poi con il pifferaio...siamo scaduti tanto in basso che siamo considerati inaffidabili dal mondo intero.
C'è da vergognarsi ad essere amministrati da questi politici.


oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.06.15 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Commenti come questi più sotto, di quello che cerca soldi, dovrebbero invogliare Grillo a fare qualche modifica al blog.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.06.15 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me la Grecia non è un successo per l'euro. Prima di tutto ha troppo assistenzialismo e dovrebbe fare le riforme. Poi mi sembra assurdo aspettarsi che esca dall'euro non è così che risolve i suoi problemi.

Simo 22.06.15 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...è possibile scrivere le parole dei commenti...un pochettino più piccole ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 22.06.15 20:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In alto a destra:

"I CITTADINI AMERICANI VOGLIONO UNA GERRA?".

Peccato veniale!!!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 22.06.15 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Passaparola: Chi ha ucciso Pasolini?

Passaparole: CHI HA UCCISO L'ITALIA E GLI ITALIANI?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.06.15 20:29| 
 |
Rispondi al commento

La crisi economica avrà colpito anche la Frignero?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.06.15 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senato della Repubblica
XVII Legislatura
Fascicolo Iter
DDL S. 1680
Introduzione dell'educazione di genere e della prospettiva di genere nelle attività e nei materiali
didattici delle scuole del sistema nazionale di istruzione e nelle università

-"Non esiste l'educazione di genere"
la teoria al genere definita "gender" (per comodità) non esiste -

La Fedeli(vice presidente al senato propositrice della legge) chiarisce, "non esiste una teoria gender", ma studi che puntano alla cancellazione di discriminazioni basate sulle differenze di genere.

http://www.orizzontescuola.it/news/teoria-gender-non-esiste-fedeli

-la teoria esiste, non esiste "l'educazione" a cui il ddl fa riferimento-

Cinquant’anni fa Pasolini aveva visto con lucida chiarezza l’inizio dell’invasione che all’inizio del terzo millennio è ormai sotto gli occhi di tutti. La teoria del gender è solo l’ultimo anello di una lunga catena che ci sta portando ad una Nuova Preistoria, a quello che alcune correnti artistiche d’avanguardia chiamano già ilpost-human, ad un neopaganesimo imperante che dopo aver rifiutato Cristo intende inventare un nuovo modello di uomo del tutto emancipato da qualsiasi forma di autorità paterna, un uomo-isola sempre più rinchiuso in un mondo virtuale di edonismo autoreferenziale, sempre più apparentemente libero di scegliere e di scegliersi, ma in realtà sempre più incapace di pensare, vivere, soffrire e donarsi.
http://costanzamiriano.com/2015/03/02/pasolini-bergoglio-e-la-colonizzazione-ideologica/

psichiatria. 1 22.06.15 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Lo hanno ucciso, ma sono rimaste opere bellissime.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.06.15 20:05| 
 |
Rispondi al commento

tutto molto chiaro perche' poi le schede elettorali non tornano...

qui il marcio e' negli abissi profondi dei giochini di zio barakkopoli e affiliati in franchising in tutto il mondo...

gente la merda qui che spaliamo ogni giorno sembra infinita.. come possiamo pensare ai metodi democratici davati a questa dittatura mafiosa?

mary dg 22.06.15 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ha ucciso mio zio nel 1945? Si, i tedeschi, ma chi personalmente? Mi interesserebbe molto di più.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.06.15 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buonasera blog!!!un saluto a 5 stelle!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.06.15 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri 21 giugno 2015
solstizio di estate
ci ha lasciati sgomenti la dipartita del grande Maestro REMO REMOTTI
nato a Roma il 26 novembre 1924
sotto il segno dello scorpione
addio Maestro addio fraterno amico
addio uomo libero
che la sorca ti sia lieve
arrivederci in un altro cosmo
piu socialista
piu ecquo
piu giusto
piu umano.

Un abbraccio a Remo e a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.06.15 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

........
Io se fossi Dio
urlerei che questi terribili bubboni
ormai son dentro le nostre istituzioni
e anzi, il marciume che ho citato
è maturato tra i consiglieri, i magistrati, i ministeri
alla Camera e allo Senato.

Io se fossi Dio
direi che siamo masochisti e un po' dementi
che i nostri governanti non li mandiamo via.
E ormai ci possono fare qualsiasi porcheria
possono rubare e ricattare, possono ammazzare
e vomitarci addosso
che tanto noi
li votiamo lo stesso.

Io se fossi Dio
direi che siamo complici oppure deficienti
che questi delinquenti, queste ignobili carogne
non nascondono neanche le loro vergogne
e sono tutti i giorni sui nostri teleschermi
e mostrano sorridenti le maschere di cera
e sembrano tutti contro la sporca macchia nera.
Non ce n‚è neanche uno che non ci sia invischiato
perché la macchia nera
è lo Stato.
......

Giorgio Gaber

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.06.15 19:39| 
 |
Rispondi al commento

SE TSIPRAS è come il nostro Sel, cioè lo sgabello del PD-l, la grecia è fo...ta. Soprattuto perchè gli ha dato voto e fiducia.

renato b., padova Commentatore certificato 22.06.15 19:11| 
 |
Rispondi al commento

scusate l'o.t. e Papa Luciani Vs Paul Marcinkus?

renato b., padova Commentatore certificato 22.06.15 19:05| 
 |
Rispondi al commento

UN BELL'OMICIDIO BELLO E COMPLESSO L'OMICIDIO PASOLINI

alvise fossa 22.06.15 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Si bbevo er vino e proppio perchene de ste parti se poco poco sai de tutto sei fottuto. Sei 'n rischio e comme a peste e t'arotano e t'affonneno o te precipiteno, quello come capita. E' questo che me mette sete, perchene ce so' 'n giro troppi vivi.

frugantino 22.06.15 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Pasolini era UNA persona, oltre scrittore poeta e regista, ma hanno anche infangato la sua memoria con false indagini e false piste,altri sono i misteri cupi di quegli anni LE STRAGI DI STATO :MILANO P.ZA FONTANA, BRESCIA P.ZA DELLA LOGGIA, BOLOGNA STAZIONE, ITALICUS......MORO E MATTEI, GUIDO ROSSA UCCISO DA SIMILBR FINANZIATE DA CHI?
NON SIAMO MAI STATI UN PAESE LIBERO, UN GIORNALISTA FILOUSA CI DEFINIVA "DEMOCRAZIA CONTROLLATA"

renato b., padova Commentatore certificato 22.06.15 18:54| 
 |
Rispondi al commento

OT TUTTI I sindaci M5S annullassero i contratti con EQUITALIA.

Mauro B. 22.06.15 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Presto sarà tutto chiaro.
Presto accadrà ciò che a Cuba sembrava impossibile, poi arrivarono Fidel e il Che.
Presto anche qui arriveranno Di Maio e il Diba!
È tutto sarà più chiaro.


maurizio p. Commentatore certificato 22.06.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Accordo segreto tra Lega Nord e Movimento 5 Stelle"

Che fondamento serio esiste relativamente a questo presunto accordo, personalmente sono favorevole, a volte bisogna scegliere il meno peggio dei mali, se questo serve a rifondare l'Italia e portare un vento di ONESTA' , ben venga.
I commenti , grazie.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.06.15 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutte le persone nobili e di stato (falcone borsellino,di mauro,dalla chiesa, pasolini ecc ecc.) sono state eliminate dalle lobbies e dalla mafia e servizi deviati...vedi anche ilaria alpi.
Il tutto condito da omertà complessa e depistaggi e anche magistrati distratti !
Ecco perchè in italia preso un riina ne nasce un altro...così come nei sevizi , che non si sà mai niente: IL CITTADINO IGNARO CHE VOTA I MAFIOSI !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 22.06.15 16:44| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/2015/06/eunavfor-med-lobiettivo-e-quello-di.html
pasolini è sempre stato detto che è un delitto politico e ancora non abbiamo diritto di sapere,ma noi italiani cosa siamo deficienti che non dobbiamo sapere, si sa che le sette sorelle del petrolio volevano il mercato,e oggi,oggi ancora l'america ci comanda, cosa dobbiamo fare, siamo schiavi degli usa

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.06.15 16:40| 
 |
Rispondi al commento

basterebbe "chiedere" ai servizi segreti "deviati"
(se dice così, no ) ^_^ ...
e poichè siamo nel caso di "mafiaCapitale"... chissà se qualcuno di quelli sa ! ? ... ^_^ ...

ho come un sospetto !


ps: cmq, è troppo "presto" , finchè avremo un fascio al governo ...


Quanta fretta! Siete degli ansiosi.
Nel 2080, sarà fatta PIENA LUCE.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 22.06.15 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No sound, non si sente un cazzo su La Cosa dell'intervista di Pelosi, non funziona sta Cosa, non va, si inceppa, non parte, non dà la possibilita di abbassare il bitrate per risparmiare traffico come su youtube, non si apre, non si sente, è pesante, la detesto, ecc.

http://m.youtube.com/watch?v=3UJoeBN-Y6Y


Convinto dell'intelligenza di Grillo e Casaleggio, apprezzando gran parte del pensiero e dell'azione dei cinquestelle , resto talvolta sconcertato dalla campagna contro Ignazio Marino, da alcune ambiguità con la Leganord e da uscite a volte davvero fuori fuoco e poco costruttive. Grazie comunque per il meglio di quel che fate, specialmente se riuscirete a far amergere qualche figura di primo piano più seria e capace di quelle emerse finora. Grazie anche per questa iniziativa su Pasolini .

pietro mariano benni 22.06.15 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapeva troppe cose e ereno troppo zozze. Aa fine se dice che stirò e gambe perché era n majale oppure perchene sostituì er veneto suo dizzionario vivente co er romanesco a lingua de li fiji de mignotte. Regazzo de vita uguale all’artri ma de morte ancora diverso.

frugantino 22.06.15 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se questa storia è vera, cioè che la Grecia ha offerto una clausola di garanzia con imposizione di tagli della spesa pubblica automatici, allora, Tsipras è uno dei più grandi truffatori della storia politica mondiale, perché ha praticamente LEGALIZZATO l'austerità. Staremo a vedere.

Francesco L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.06.15 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

UE estende le sanzioni
economiche contro la Russia
per 6 mesi

http://tinyurl.com/kajo8ro/rt.com/business/268780-eu-russia-sanctions-extension/

Il primo ministro russo Dmitry
Medvedev ha ordinato il suo
capo di gabinetto del
Presidente Putin chiedere una
proroga di contromisure
sanzioni russe in seguito alla
decisione dell'Unione
europea.
Il premier ha anche ordinato
la preparazione di un decreto
che riporta tutte le categorie
di prodotti e tipologie di
operazioni oggetto delle
misure restrittive.
Non era la Russia che ha
avuto inizio le misure
restrittive, in primo luogo, ma
rispondeva reciprocamente, il
portavoce presidenziale russo
Dmitry Peskov ha detto ai
giornalisti il ​​Lunedi.

Come risultato delle sanzioni,
fino a 2,5 milioni di europei si
trovano ad affrontare le
perdite di posti di lavoro, e
l'UE potrebbe vedere un €
100.000.000.000 perdita nello
sviluppo economico.
WIFO calcolato che se le
sanzioni sono continuati per i
prossimi anni, la Germania
avrebbe perso 465.000 posti
di lavoro a causa di una
riduzione delle esportazioni
verso la Russia. Italia
perderebbe 215.000 posti di
lavoro, Spagna 160.000 posti
di lavoro, 145.000 posti di
lavoro e la Francia i posti di
lavoro nel Regno Unito
110.000.
La Svizzera, che non fa parte
dell'Unione Europea, ma
seguito l'esempio di Bruxelles
'sulle sanzioni, vedrebbe le
perdite di posti di lavoro, tra
cui 45.000 5.000 nel settore
del turismo, lo studio ha
detto.

14 45 22.06.15 14:44| 
 |
Rispondi al commento

e stesse domanne de chi ha ucciso: Falcone,Borsellino,Moro,Occorsio,DallaChiesa,Chinnici, eeee.....Berlinguer?
Azzo i più grandi segreti...che er Bomba ha promesso che de-segreta!
Grande pifferaio!
E li cittadini ce credono...creduloniiiii!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.06.15 14:44| 
 |
Rispondi al commento

ecco TG PORCOOOOOOOOOOOOOO

http://www.tgporco.it/

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.06.15 14:38| 
 |
Rispondi al commento

'O farei vede a 'i scippatori...(si 'ì polizziotti italiani coressero tutti così, 'i beccavano ar 99,9%).....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.06.15 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io, no

Er Caciara, er mejo de ' curva sudde Commentatore certificato 22.06.15 14:11| 
 |
Rispondi al commento

ot

24 ore di vita di un italiano medio... in centodiecisecondi...

https://www.youtube.com/watch?v=ws_49pzL_QM

pabblo 22.06.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori