Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Referendum sull’euro: consegna delle firme in Senato

  • 130

New Twitter Gallery


annuncio_.jpg


"Oggi lunedì 8 giugno il M5S ha depositato in Senato 200.000 firme per dare il via alla legge di iniziativa popolare che porterà al referendum consultivo sull’euro. Il 9 giugno anche il Presidente del Senato Grasso in persona riceverà le firme dei cittadini. Da quel momento non ci saranno più scuse. Da una parte i cittadini e dall’altra i partiti, che avranno davanti a loro due possibilità: ignorare le firme dei cittadini come già successo in passato, o permettere ad essi di esprimersi su un argomento fondamentale della vita economica e sociale del Paese, sul quale non c’è mai stato un vero dibattito.
In ogni caso questa volta sarà diverso: in parlamento siedono più di 130 portavoce del M5S, pronti a dare battaglia e a vigilare perché tutte le tappe che porteranno al referendum siano rapidamente rispettate.

VIDEO Beppe Grillo presenta il referendum sull'euro alla stampa estera

Subito dopo la consegna delle firme, infatti, i parlamentari del M5S si attiveranno in Parlamento perché la Legge di iniziativa popolare venga discussa e approvata. Una volta approvata la legge costituzionale per l’istituzione del referendum consultivo, gli italiani potranno andare alle urne ed esprimere la loro volontà sull'uscita dall'euro. Considerando i tempi di passaggio della legge di iniziativa popolare tra la Camera e il Senato, il referendum si terrà probabilmente in un periodo compreso tra il dicembre 2015 e il gennaio 2016. Molto dipende anche dall’ostruzionismo della maggioranza e del Governo. Il M5S è accusato ogni giorno di non collaborare, in maniera del tutto strumentale. Ora vedremo se davanti ad una richiesta esplicita dei cittadini la maggioranza darà il suo appoggio al M5S o saprà dire solo no.
Nell’euro siamo entrati sull’onda delle menzogne del centro-sinistra e con il nullaosta del centro-destra. Grazie al M5S si potrà finalmente aprire un dibattito e in caso di voto favorevole all’uscita dall’euro la maggioranza dovrà tenerne conto per non essere spazzata via e sostituita da un Governo a 5 stelle.
Il referendum sull’euro è un voto sul futuro dell’Italia. Non va sprecato!" M5S Parlamento

8 Giu 2015, 09:04 | Scrivi | Commenti (130) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 130


Tags: consegna firme, euro, Europa, firme, fuoridalleuro, M5S, Merkel, MoVimento 5 Stelle, reddito di cittadinanza

Commenti

 

Putin ha detto chiaramente che la politica delle sanzioni danneggia fortemente l’economia italiana, che ha già perso un miliardo a causa loro, e che anche se la Russia è stata esclusa dai G7 “esistono altri format, come ad esempio i BRICS”, ovvero Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa, che con la loro Nuova Banca per lo Sviluppo offrono crediti senza condizioni e grandi progetti infrastrutturali a cui partecipare. Anche Federalimentare ha chiesto lo stop alle sanzioni, che colpiscono non soltanto la nostra industria, ma anche la nostra agricoltura.

L’invito a lasciare la dittatura dell’Euro ed aderire ai BRICS era stato formulato in precedenza anche al Premier greco Tsipras, durante la sua recente visita a Mosca. Per la nonostante putin attaccato da tutti perche non vuole cedere il suo popolo hai poteri fori, L'UE Grecia si configura ormai come l’unica alternativa ai diktat della Troika (UE, BCE e Fondo Monetario Internazionale) che stanno mandando in rovina quel paese e letteralmente uccidendo i suoi cittadini, a partire dai bambini che non hanno neanche i soldi per mangiare a scuola, o gli anziani che rischiano di perdere la pensione per attuare le riforme imposte dall’FMI. Lo stesso FMI che ha ammesso d’altro canto che le sue riforme hanno peggiorato la situazione, invece che migliorarla.

paolo terzi (paolo3), bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 14.06.15 13:35| 
 |
Rispondi al commento

bed & breakfast casaazul Commentatore certificato 14.06.15 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Politica ed economia sono u tutt'uno. Ipocrita negare le conseguenze di un'economia sbagliata sul mondo intero e specificamente l'euro sull'Italia, la globalizzazione su interi popoli.

alma gemme 13.06.15 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Se fosse possibile dovremmo scappare dall'europa, oltre che dall'euro. Storicamente, di volta in volta, ce li siamo messi contro tutti: Austria Francia, Inghilterra, Polonia, Russia (URSS),Spagna, Germania e tanti altri, dichiarando guerra a destra e a manca e senza mai tener fede ai patti. A nulla è valsa la gloriosa vittoria della guerra di liberazione sostenuta dai valorosi eroi partigiani contro l'esercito germanico invasore; ma mai si sarebbe potuto immaginare di arrivare a questo: che appena possono ce la fanno pagare. E noi una mano ce la diamo, coi nostri "vizietti" in fatto di "moralità". Meglio uscirne dunque, finchè siamo in tempo!

Valeria Iacobino Commentatore certificato 13.06.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

"A dare il colpo di grazia ai top manager sono stati sia i guai giudiziari, sia i risultati deludenti della prima banca di Germania, che non riesce ad assumere una vera identità, divisa com'è tra il ruolo di banca d'affari internazionale e di banca commerciale tedesca. La direzione bicefala rispecchiava tale ambivalenza che è anche il punto debole del gruppo.

Giacomo Marchiante Commentatore certificato 12.06.15 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Ignorare e non fornire neanche un commento sul fatto che pensavate di raccogliere 1-3 milioni di firme e invece sono 200.000 e' un piccolo gesto che che pero' non vi fa' distinguere dal resto dei politici.
Siate diversi in tutto!

Andrea 12.06.15 09:56| 
 |
Rispondi al commento

RT: "Io penso che solo un pazzo possa immaginare, e solo mentre sogna, che la Russia da un giorno all'altro attacchi la NATO"


Luigi Di Maio: “In un solo weekend abbiamo raccolte le 50mila firme per depositare il referendum sull’euro. Nei prossimi mesi ne raccoglieremo milioni”.

Grillo: “Porteremo 3 milioni di firme e chissà che non porteremo a casa un risultato storico”.

Considerando i risultati delle ultime elezioni europee, in cui il M5s ha raccolto quasi 6 milioni di voti, le 200mila firme raccolte rappresentano circa il 3,5 per cento degli elettori grillini.

http://www.ilfoglio.it/economia/2015/06/09/la-mossa-populista-delle-firme-no-euro-di-grillo-numeri-alla-mano-un-fallimento-totale___1-v-129643-rubriche_c417.htm

fallimento totale 10.06.15 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il punto fondamentale dell'andamento macroeconomico disatroso degli stati europei.
Su questo argomento bisogna mantenere vivo il dibattito quotidianamente e cercare di abbattere l'ideologia liberista che ha creato il dogma debito=peccato; uscire dall'euro=soldi con la carriola; 3 milioni di lire per un centesimo di gallone di benzina; invasione delle cavallette; acqua che si tramuta in sangue ....ecc.
La polita euronazista deve smettere di esistere: ridare sovranità monetaria ai popoli degli stati europei è la scommessa piu' importanete del secolo.
Il popolo ci guarda.
Noi siamo quelli cresciuti con Nando Ioppolo; Nino Galloni; Bagnai; Savona;...Keynes smetterà di rigirarsi nella tomba e il popolo del mondo tornerà alla flessibilità della moneta e alla piena occupazione.
Forza ragazzi.

NOVECENTO SULL'OCEANO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.06.15 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Prima i Paesi europei usciranno da questa fasulla Comunità Europea, prima avranno la possibilità di rimettersi in piedi (almeno per quelli che sono andati in crisi).

spiare whatsapp da pc gratis Commentatore certificato 10.06.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Bene! Vigilare perché la proposta di legge NON venga insabbiata dal solito parlamento? si può!
Ma ricordatevi: può essere insabbiata solo se il Capo dello Stato NON interviene. Infatti è compito suo intervenire a difesa degli interessi dei cittadini. Art. 91 della Cost. Ital. Nel 1978 una proposta di legge presentata al Capo d.S. Pertini, da 65mila cittadini di Trieste per costituirvi una zona franca per combattere la concorrenza jugoslava, fu insabbiata dal Parlamento e Pertini il socialista più amato degli italioti, se ne fregò altamente di imporla al parlamento per la discussione in aula.
Quel poveraccio non intendeva fosse compito suo. Invece lo è! Ad es. l'art. 33, comma 2 dice che le scuole private NON devano essere foraggiate dallo Stato. Eppure in Italia lo sono dai tempi di Einaudi a Scalfaro, Ciampi, Saragat, Napolitano ecc. E perché? Perché tutti costoro se ne sono sempre fregati della Costituzione e del volere dei cittadini. Perfino il reverendo Rodotà
tanto osannato dai 5*, è sceso in piazza coi centri sociali di recente per contrastare il parlamento che dava soldi alle scuole private!
Ma dove vive Rodotà? Sulla Luna? Doveva rivolgersi a Napolitano, che facesse il suo dovere di NON firmare una legge palesemente anticostituzione! Lo volete capire che siamo al ridicolo perché NON vogliono farci capire la Costituzione Italiana?

sergio picini 09.06.15 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che si può uscire dall'euro facendo le cose con calma e fatte bene trovando soluzioni giuste e indolore naturalmente sotto controllo rigoroso delle istituzioni e non come quando siamo entrati nell'euro che tutti i prezzi sono raddoppiati senza controlli dello stato,io sono favorevole all'uscita dall'euro perché solo unire la moneta non basta,dovevano unificare le tasse l'IVA tante leggi e altro ancora e questo non e stato fatto,se continua in questa situazione siamo finiti economicamente.

Bruno Knez 09.06.15 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Se faranno la legge sul referendum consultivo ne sarò contento perché questo dovrebbe essere il modo di fare di una democrazia partecipata. Io voterò per rimanere nell'euro perché è, a mio parere, l'unico segno tangibile che le frontiere si abbassano e permettono una circolazione di persone e di mercato libera dai cambi moneta. Sta, per il momento, ai capi litigiosi dei governi, a gestire bene ed i cittadini dovrebbero premere le il miglioramento, non per la uscita dall'euro.

Piergiorgio Comai, Vervò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.15 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Blog di Becchi sul sito del Fatto Quotidiano:
"M5S, referendum euro: che differenza c’è fra un milione di firme o duecentomila?"
Da quando il Prof Becchi rema Contro il Nostro Movimento?
Cosa gli è successo ?
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/06/09/m5s-referendum-euro-che-differenza-ce-fra-un-milione-di-firme-o-duecentomila/1760484/

Antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.06.15 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Ah Beppe 200000 firme? Ma che flop! Chiediti perché come mai? C'è qualcuno dall'alto che tira i fili forse? Non siete stati per niente convincenti! Dov'è finito quel M5s che parlava di sovranità monetaria, trattati internazionali e signoraggio bancario? Finché non tornate a quelle tematiche siete come gli altri!

Alessia C. Commentatore certificato 09.06.15 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Gli africani arrivano perchè sono un grosso business, per la mafia nostrana ed estera, per gli scafisti, per le cooperative legate al PD ed alla Destra che si mangiano fiumi di contributi e appalti.. la solita ruberia italiana.. che giornali compiacenti fanno finta di non vedere. salvo Report che ha denunciato la cosa a suo tempo..

Antonino Merlo 09.06.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Smettila Beppe l'abrogazione dell'euro dovrebbe essere l'ultimo dei tuoi problemi e quasi una storia populista alla Mussolini o sempre un po pensato che tendi a destra però quello del reddito di cittadinanza e proprio una bella iniziativa su quello dovresti raccogliere le firme sai com'è io all'Europa unita ci tengo anche se per ora e solo monetaria ciao

renato.gambino@libero.it 09.06.15 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani sono talmente affezionati al cetriolo impiantato nel proprio sistema di scarti alimentari che senza non potrebbero più vivere felici. Confido comunque nella purga M5S la quale si sta facendo carico di pulizia della feccia più putrida quali sono i politici, sperando che il cetriolo possa essere espulso.

Enrico Gallo 09.06.15 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo depositato oggi al Senato le 200 mila firme raccolte per dare il via alla legge di iniziativa popolare che porterà al referendum consultivo sull'euro ?

Il referendum consultivo non è vincolante è per Costituzione il referendum consultivo non si può fare perchè la Costituzione parla solo di referendum abrogativi e non consultivi che non servono a nà mazza

Il referendum che intende fare Grillo ... di cui non ne specifica la natura ... non è contemplato nella nostra Costituzione.
Bisognerebbe poter abrogare le leggi di ratifica di trattati internazionali (materia esclusa dal referendum ex art. 75 cost.) o chiedere un referendum di tipo propositivo (o di iniziativa) che non è contemplato e che non possediamo.

Bisogna quindi, o modificare l'art. 75 cost. (con legge costituzionale), o introdurre il referendum propositivo nella costituzione (sempre con legge costituzionale) ... entrambe cose previste dal Disegno di Legge costituzionale di iniziativa POPOLARE "Quorum Zero e Più Democrazia" già depositato in parlamento con le firme necessarie, e già nei cassetti della Commissione parlamentare "Affari costituzionali" della Camera ... di cui Grillo ... non mi stancherò mai di dirlo ... se ne è ALTAMENTE FOTTUTO

Non serve un referendum, che ancora non è previsto e non si può richiedere, ... si può tentare in un altro modo ma occorre prima:

che si formi il Governo
che ti legga l'art. 50 del Trattato di Lisbona:

"Ogni Stato membro può decidere, conformemente alle proprie norme costituzionali, di recedere dall'Unione."

"l'art. 50 del Trattato di Lisbona prevede una cosa magnifica - ovvero che uno Stato può uscire dall'Unione Europea qualora volesse".
L'unica cosa che sembra non avere ancora compreso, dopo avere citato il referendum consultivo con cui potrebbe esprimersi il popolo per uscire dall'Europa ai sensi del citato art. 50 del Trattato di Lisbona è che tale tipo di referendum non esiste a livello nazionale ma solo a livello locale - ad esempio Regionale.

Andrea Carbonaro 09.06.15 07:58| 
 |
Rispondi al commento

200.000 firme raccolte per un referendum consultivo sulla permanenza o meno nell'euro, che iniziò a gennaio se non erro, a me pare un flop colossale. Ma un 30-50% di svalutazione della nuova lira non renderà almeno più competitivo il nostro sistema industriale permettendoci di rimetterci rapidamente in piedi? Non è detto. Innanzitutto abbandonando l’euro e l’Unione Europea si abbandonano anche tutti i trattati sul Mercato Unico, che cioè garantiscono la libera circolazione delle merci, dei capitali e delle persone. E non si capisce perché i paesi ancora nell’euro dovrebbero accettare, di buon grado, una simile concorrenza da parte di uno Stato secessionista. Non è un’ ipotesi molto lontana dalla realtà immaginare l’imposizione di tariffe doganali, cioè pesanti dazi, alle merci in arrivo del paese “secessionista”, per compensare i prezzi più bassi dovuti alla svalutazione. Consideriamo la presunta competitività che il ritorno alla lira comporterebbe. Verso quali Stati saremmo competitivi ? Serbia, Estonia, Lituania, Romania, ecc ecc. Molte industrie dell’UE hanno delocalizzato fabbriche in questi paesi, per via della mano d’opera a basso o bassissimo costo, cioè tra i 50 e 300 euro mensili. In generale i paesi europei dell’ex blocco sovietico non sono riusciti a produrre una ricchezza economica simile a quelli occidentali, e ciò per varie ragioni. In questo senso il Nazismo ha vinto la sua battaglia. Le famiglie. Non appena si avesse il sospetto di una conversione forzata dei depositi da euro in nuove lire, ci sarebbe una corsa agli sportelli delle banche per ritirare i propri risparmi in euro, metterli dentro una valigia e precipitarsi verso il più vicino paese ancora dell’area euro per versarli su un conto corrente. Ovviamente questa scelta “razionale” del risparmiatore sarà impedita dalle autorità con controlli molto stretti e severi alle frontiere. Risultato: il potere di acquisto dell’italiano medio subirà un tracollo dal 30% al 50%.

Tullio Marra 09.06.15 07:58| 
 |
Rispondi al commento

200.000 firme raccolte per un referendum consultivo sulla permanenza o meno nell'euro, che iniziò a gennaio se non erro, a me pare un flop colossale, cioè non si è raggiunto neppure il numero previsto per un normale referendum. Tutti i titoli di debito pubblico (i famosi BOT, BTP etc.) sono oggi denominati in Euro. Un abbandono della moneta unica porrebbe lo Stato di fronte a due scelte. Prima opzione: rinominare d’imperio tutti i titoli di debito nella nuova moneta. Questo equivale, né più né meno, che a un “default” ( in pratica “bancarotta”, cioè impossibilità di far fronte ai propri debiti), con relativa fuga degli investitori e impossibilità di trovare, per anni e anni, ulteriori finanziamenti sui mercati. Rinominare i debiti contratti in una valuta forte (l’euro) in una più debole ( la nuova lira) significa non pagarne una parte e infrangere i patti e i contratti con gli investitori. Ricordiamoci che poco meno del 50% del debito pubblico italiano è in mano a investitori esteri. Perché questo disastro? Almeno secondo le stime degli analisti, la nuova moneta, nel caso dell’Italia, si svaluterebbe subito dal 30% al 50% rispetto all’ euro. In definitiva una moneta è lo specchio del sistema economico e politico, il “saldo” fra i suoi punti di forza e di debolezza. Se il saldo ha segno “più” la moneta è forte e ricercata dagli investitori, se il saldo ha segno “meno” accade il contrario. Una crisi che provocasse una uscita del nostro paese dall’ euro sarebbe devastante, da qui le stime di una svalutazione/deprezzamento del 30-50% della nuova lira rispetto all’euro.

Tullio Marra 09.06.15 07:55| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe anche da ricordare che l'imposizione dell'euro con i relativi trattati si scontra con la nostra costituzione. Infatti la costituzione non consente cessioni di sovranità come invece è avvenuto con l'ingresso nell'euro. Inoltre la costituzione prevede che sia tutelato il risparmio (cosa che si scontra con il fiscal compact) e sia perseguita la piena occupazione. Al contrario l'obiettivo del SEBC è solo la stabilità dei prezzi cosa che ha comportato nel corso degli anni una crescita della disoccupazione.
Attualmente si sta tentando di portare in tribunale questa violazione. Per maggiori info cercate Avv. Marco Mori.

Francesco Ragazzi, Bergamo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.06.15 00:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..finalmente, "li"manderemo tutti a casa!
in alto i cuori!

pasquino 08.06.15 23:20| 
 |
Rispondi al commento

IO MI DOMANDO A CHE COSA SERVE L'EUROPA UNITA SE CI VIENGONO IMPOSTE CON PREPOTENZA DALLE NAZIONI AD ESSA APPARTENTI COME LA GERMANIA E LA FRANCIA DELLE CONDIZIONI STROZZINE CHE CI STANNO PORTANDO AL DISASTRO ECONOMICO.
E POI L'EUROPA CHE SI DISINTERESSA DEL PROBLEMA DELL'IMMIGRAZIONE CHE STA INVADENDO IL NOSTRO PAESE. INSOMMA L'ITALIA IN DIFFICOLTA' ECONOMICA SI FA CARICO DEI PROBLEMI DI POPOLAZIONI STRANIERE. BEL C....ZO DI CAPOLAVORO.
UN ESEMPIO?? MIA FIGLIA 33 ANNI LAUREATA,DA 2 ANNI IMPIEGATA COLLABORATRICE CON STIPENDIO MENSILE DI 600 EURO E NIENTALTRO. UN IMMIGRATO CI COSTA 4O EURO AL GIORNO E CIOE' 1.20O, EURO AL MESE. EBBENE CHI E' PIU' BISOGNOSO DI AIUTO UN CITTADINO ITAIANO COME MIA FIGLIA" E CE NE SONO TANTI" OPPURE GLI IMMIGRATI CLANDESTINI CHE CI STANNO INVADENDO E CHE POI COME VENIAMO A CONOSCENZA CONTINUAMENTE FINIRANNO PER DELINQUERE??
ULTIMA ESPERIENZA VISTA IN TV A GENOVA DEI POLIZIOTTI CHE STAVANO ARRENSTANDO UN IMMIGRATO SONO STATI AGGREDITI DA NUMEROSI CLANDESTINI.
LA POPOLAZIONE DEL QUARTIERE INTERPELLATA HA EVIDENZIATO CHE LA SITUAZIONE E' INSOSTENIBILE PERHCE' C'E' L'INVASIONE DI DELINQUENZA STRANIERA. E I POLITICI??? MA A LORO CHE C...ZO GLE NE FREGA.
CREDO CHE IL MOVIMENTO 5 STELLE DEVE INTERESSARSI ANCHE DI QUESTO PROBLEMA CHE STA' PORTANDO IL NOSTRO PAESE ALLA CONDIZIONE DI UNA DISCARICA DELLA DELINQUENZA STRANIERA.

gian.gutti 08.06.15 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Fantastici!! Avanti così cittadini onesti a 5 stelle!!

Valerio D. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.06.15 21:38| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE UN REFERENDUM PER USCIRE DALLA U.E.
QUESTO RIFIUTO POPOLARE DELL'UNIONE EUROPEA E' CERTAMENTE DOVUTO AL COMPORTAMENTO DISONESTO DEI NOSTRI POLITICI ED PIU' ESATTAMENTE DI PRODI" IL MORTADELLA" E AMATO " IL PARASSITA" PERCHE' NON SI SONO IMPEGNATI ONESTAMENTE CONTRO L'ASSURDO AUMENTO DEL COSTO DELLA VITA CAUSATO DAL CAMBIO LIRE - EURO. UN ESEMPIO ??AI TAMPI DELLA LIRA UN LITRO DI LATTE COSTAVA 1000 LIRE OGGI 1,50 E CIOE' 3000 LIRE. MA TUTTO E' AUMENTATO A CAUSA DEL MANCATO CONTROLLO DELLE AUTORITA' GOVERNATIVE.
E CIOE' A CAUSA DEL MENEFREGHISMO POLITICO IL COSTO DELLA VITA E' TRIPLICATO CON L'EURO.
MA AI POLITICI CHE GLE NE FREGA, LORO SI SONO ATTRIBUITI STIPENDI MILIONARI, PENSIONI MULTIPLE,VITALIZI, E TUTTO QUESTO ANCHE SALASSANDO CON IMPOSIZIONI STROZZINE LA POPOLAZIONE ITALIANA.
ALLORA FUORI DALL'EUROPA E BASTA CON L'EURO.
COMUNQUE, SCUSATE, MA IO ANCORA NON RIESCO A CAPIRE IL MOVIMENTO 5 STELLE CHE NON SI IMPEGNA CONTRO L'INVASIONE DEGLI IMMIGRATI.
PERCHE' PONGO QUESTO PROBLEMA?? BASTA VIVERE LA REALTA' ITALIANA. DISOCCUPAZIONE GIOVANILE 44% QUELLLA ADULTA 13% + ESODATI + OCCUPAZIONE PRECARIA+ ED INOLTRE GLI ITALIANI RISULTANO I PIU' TASSATI D'EUROPA - INSOMMA TANTA DISPERAZIONE.
E ALLORA IN QUESTA SITUAZIONE ECONOMICA DELLA NOSTRA POPOLAZIONE I NOSTRI POLITICI " DELINQUENTI, DISONESTI , PARASSITI ," CVEDI MAFIA CAPITALE" PENSANO SOLO A TUTELARE GLI IMMIGRATI???
CERTAMENTE C'E' QUALCHE SPORCO INTERESSE CHE PROCURA AI NOSTRI POLITICI TANTO DENARO " D'ALTRA PARTE LO HANNO ANCHE DETTO GLI APPARTENENTI A MAFIA CAPITALE CHE GLI IMMIGRATI FRUTTANO PIU' DELLA DROGA.
E COSI SI TROVANO GLI ALBERGHI A 3 STELLE PER GLI IMMIGRATI MENTRE I NOSTRI FIGLI SCAPPANO ALL'ESTERO PER CERCARE UN LAVORO.
COME DICE QUEL PARASSITA DEL SINDACO MARINO?? OGNI ZINGARO NEI CAMPI ROM CI COSTANO 40 EURO AL GIORNO. E GLI ITALIANI BE A LORO SI AUMENTANO LE TASSE E SI RENDONO SEMPRE PIU' POVERI. CHE SCHIFO, CHE VERGOGNA, CHE DISONESTA' POLITICA.

gian.gutti 08.06.15 21:35| 
 |
Rispondi al commento

200 mila firme è un grande risultato.

Io sono favorevole, forza M5S

#M 5 S, Italia Commentatore certificato 08.06.15 18:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento


FINALMENTE!SONO COMMOSSA . Saranno almeno 5 anni che leggo di tutto e di più :economisti di fama internazionale depongono per UN'USCITA DALL'EURO
mal costruito e soprattutto mal gestito.Il problema è che tutti i nostri politici -come in Grecia,Spagna, Francia, Portogallo - si sono corrotti e hanno venduto il PROPRIO POPOLO a LOBBY e BANCHE D'AFFARI internazionali con le conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti.
Spero solo che gli "italioti"SI INFORMINO DI PIù COME HO FATTO io (e non solo sul sito del M5S) non si facciano imbonire da quello che è diventato IL PUDE (partito unico dell'euro =cioè destra, sinistra, centro e chi più ne ha ,più ne metta)che farà di tutto per demolire questa stupenda e orgogliosamente civile iniziativa.

Chiara 08.06.15 18:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

AVANTI COSI' 5 STELLE,AVANTI CON REFERENDUM SULL'EURO

alvise fossa 08.06.15 17:31| 
 |
Rispondi al commento

l'italia uscira' dall'euro quando il mondo finira' cioe' fra 4 miliardi di anni...ridicolo il referendum che non si terra' MAI!

sonia raggio, roma Commentatore certificato 08.06.15 16:08| 
 |
Rispondi al commento

neppure la grecia ed i greci vogliono uscire e non usciranno mai...in questo grillo è ridicolo...cioè nel condurre crociate inutili

sonia raggio, roma Commentatore certificato 08.06.15 16:06| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe giusto che l'elettorato italiano avesse la possibilità di esprimersi ANCHE sul TTIP

stefano p. 08.06.15 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Saludos.

prevenzione tumori alimentazione Commentatore certificato 08.06.15 15:07| 
 |
Rispondi al commento

AIUTO! USANO LE AIR GUN PER SONDARE I FONDALI TRA LA SARDEGNA E IL CONTINENTE E STANNO UCCIDENTO I CETACEI!!
Fa parte del Decreto Sblocca Italia..

SE NON LI FERMIAMO DISTRUGGONO TUTTO!!

Nicola Agostaro, Andora (SV) Commentatore certificato 08.06.15 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Per chi è ancora convinto che il M5S sia di sinistra...
http://pcl-emilia-romagna.blogspot.it/2015/06/per-chi-e-ancora-convinto-che-il-m5s.html


http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2015/06/08/news/la-sinistra-si-allea-con-la-destra-anti-immigrati-1.11578454

blog comments link building Commentatore certificato 08.06.15 14:26| 
 |
Rispondi al commento

"VINCENZO IO TI AMMAZZERÒ

Simon Templar Commentatore certificato 08.06.15 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Il Referendum sull'uscita dall'Euro, in ogni caso è un segnale che l'Italia manda agli altri paesi europei, per manifestare la contrarietà che i cittadini hanno verso questa moneta.
E' chiaro che l'obiettivo non può essere la nostra uscita solitaria dall'Euro (anche nel caso questo Referendum avesse avuto i crismi costituzionali), perchè questo non potrebbe essere una prospettiva utile da percorrere, ma questa iniziativa si deve affiancare all'uscita (speriamo) della Grecia dall'Euro (Grexit), e al prossimo Referendum della Gran Bretagna, sulla eventuale Loro uscita dalla Comunità Europea.

Prima i Paesi europei usciranno da questa fasulla Comunità Europea, prima avranno la possibilità di rimettersi in piedi (almeno per quelli che sono andati in crisi).

gianfranco chiarello 08.06.15 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fuori dall'euro!!!! Meglio soffrire un po' da persone libere per poi risorgere che essere lentamente strangolati, sudditi e/o schiavi inermi.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.06.15 13:58| 
 |
Rispondi al commento

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4731

Il Corriere "interpreta" l'intervista di Putin
Inviato da Redazione il 7/6/2015 22:20:00 (1752 letture)

Molti avranno letto l'intervista a Vladimir Putin pubblicata ieri dal Corriere della Sera. E qualcun altro, forse più attento, avrà letto anche il resoconto della stessa intervista, pubblicato da RT News.

Ebbene, se prendiamo per buona "versione originale" pubblicata dai russi, scopriamo che nella versione italiana le parole di Putin hanno subito certe "mutazioni" che, guarda caso, vanno tutte nello stesso senso, ovvero fanno apparire il leader russo molto più difensivo e meno accusatorio nei confronti dell'occidente di quanto risulti dall'originale.[*]

Facciamo alcuni esempi tratti dal segmento più importante dell'intervista, quello che riguarda l'attuale crisi internazionale fra la Russia e paesi della NATO. [...]


In grassetto il testo originale russo (RT), in corsivo quello del Corriere (CdS). In testo normale i miei commenti.

ESEMPIO #1

La domanda del Corriere riguarda la presunta "aggressività" della Russia nei confronti della NATO.

CdS: "Nega le minacce alla Nato?"

La prima parte della risposta [1] ...

RT: "Io penso che solo un pazzo possa immaginare, e solo mentre sogna, che la Russia da un giorno all'altro attacchi la NATO"

... viene tradotta abbastanza fedelmente:

CdS: "Solo una persona non sana di mente o in sogno può immaginare che la Russia possa un giorno attaccare la Nato."

Mentre la seconda frase [2] ...

RT: "Io penso che alcune nazioni si approfittino semplicemente della paura che la gente ha della Russia."

... diventa:

CdS: "Forse qualcuno può essere interessato ad alimentare queste paure."

In altre parole, "alcune nazioni" sono diventate semplicemente "qualcuno", e cioè "individui" non meglio identificati, sparsi quà e là, che lasciano chiaramente il tempo che trovano.

In compenso la terza frase [3], che spiega quella precedente ...

RT: "[Queste nazioni]vog

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 08.06.15 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Vi Chiedo di portare avanti la volontà espressa dai cittadini con il referendum sull' acqua che doveva essere pubblica e che tutti hanno dimenticato.

Paolo Calafiore 08.06.15 13:43| 
 |
Rispondi al commento

superdisciplinati tedeschi?

"A dare il colpo di grazia ai top manager sono stati sia i guai giudiziari, sia i risultati deludenti della prima banca di Germania, che non riesce ad assumere una vera identità, divisa com'è tra il ruolo di banca d'affari internazionale e di banca commerciale tedesca. La direzione bicefala rispecchiava tale ambivalenza che è anche il punto debole del gruppo.

Fitschen è sempre sotto processo per falsa testimonianza, mentre il gruppo deve vedersela ora anche con l'accusa di riciclaggio di denaro sporco da parte di clienti russi per transazioni di un valore intorno ai 6 miliardi di dollari."

http://www.wallstreetitalia.com/article/1816583/aziende/deutsche-bank-purga-al-vertice-mette-le-ali-al-titolo.aspx

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 08.06.15 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene!! Bravissimi!!

giorgio peruffo Commentatore certificato 08.06.15 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Non ce lo vedo il PD che prenda in considerazione un nostro referendum , al di la del fatto che ha ordini precisi di osteggiare la campagna anti euro . La capa dell'Europa , la bella Anghela , non mollerà facilmente la presa sull'euro-marco che le procura tanti vantaggi in questa Europa nata bene e finita male . Gli stretti parametri dell'euro-marco sono l'ideale per i superdisciplinati tedeschi ma una jattura per quasi tutti gli altri Paesi d'Europa , sopratutto i meridionali . Gli inglesi che ne sanno una più del diavolo non ci hanno mai pensato di adottare la strana moneta , noi italiani che abbiamo fior di economisti come Monti e Prodi l'abbiamo accettata ingenuamente entusiasti , senza considerare che la contrattazione per il cambio era stata operata da Prodi che , volutamente ci mise in condizione di grave svantaggio : un marco - un euro , un marco mille lire , avremmo dovuto cambiare mille lire con un euro , no Prodi autorizzò il cambio un euro millenovecentotrentasei lire ! E noi lo abbiamo proposto come presidente della Repubblica !


CAPORETTO 2008+7
Tramonti a Nordest

(Quando si parte per la guerra? 073)


EUROPA SOLIDALE

La sinistra si allea con la destra anti-immigrati.

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2015/06/08/news/la-sinistra-si-allea-con-la-destra-anti-immigrati-1.11578454


---------------------------------


Udine - Roma 670 km.

Udine - Eisenstadt 573 km.

.

epe pepe 08.06.15 12:55| 
 |
Rispondi al commento

MASTELLA CHE SI AUTOASSOLVE! (a l'aria che tira)...fate venire il magistrato in diretta e sempre parlare senza interlocutore adatto...che schi mastella (politicante reiterato )!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 08.06.15 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono davvero schifata da tutta questa politica corrotta. Vedo solo un po' di luce e 5 stelle in fondo a questo tunnel. Ragazzi, siete in 130 in parlamento, continuate a lottare per noi che crediamo in voi ed anche per tutti coloro che hanno continuato a dare il voto perché regni una politica corrotta. Spero che sarete ricompensati di tanti sforzi perché ciò significherebbe tornare ad essere italiani con la dignità che conoscevamo un tempo....

Mariella Santini 08.06.15 12:44| 
 |
Rispondi al commento

sono favorevole a questo referendum, come a ogni strumento di Democrazia Diretta che consenta al popolo una effettiva sovranità, senza deleghe a chi che sia.
Mi auguro solo che, in un mare di informazioni, i cittadini siano in grado di filtrarle e, senza farsi trascinare dall’onda del conformismo, sappiano scegliere liberamente e consapevolmente.

http://news2000.libero.it/speciali/sp108/pg2.html

casalinga voghera Commentatore certificato 08.06.15 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Beh, per la moneta non mi importa ma per ľ UE, se uscì dall'euro dovremo uscire dalla che ha creato cose veramente utile Schengen , Erasmus e robe del genere

Dario Russo 08.06.15 12:38| 
 |
Rispondi al commento

O.T. semiserio:

"VINCENZO IO TI AMMAZZERÒ

PERCHÉ SEI TROPPO LADRO PER AMARE".

Tratto da 'Milano e vincenzo'
di Alberto Fortis.

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.06.15 12:36| 
 |
Rispondi al commento

L'EURO
al di là di volere o no uscire dall'euro, mi sembra essenziale che siccome è il popolo che subisce le conseguenze del tipo di moneta adottata mi sembra assolutamente giusto che sia il popolo stesso a decidere se tornare ad una moneta nazionale o no.
A mio modesto parere sarebbe utile riprendersi il potere sulla moneta nazionale e poi in futuro se le economie europee saranno uniformi come produttività, fiscalità, stato sociale, moralità, burocrazia ecc ecc allora si potrà prendere in considerazione l'adozione di una moneta unica. Nel 2000 è stato fatto un errore enorme che ha causato danni all'Italia forse irreparabili.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 08.06.15 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena avuto una bella novità dal mio dottore che voglio condividere, soffro di esofagite da reflusso e devo prendere un gastro protettore tutte le mattine. La regione Piemonte governata dal PD non me la passa più e devo pagarla.
Che bel partito il PD non solo toglie i diritti ma anche le medicine, invece di togliere gli sprechi quelli VERI!!!

Enrico Pieri 08.06.15 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se fosse possibile dovremmo scappare dall'europa, oltre che dall'euro. Storicamente, di volta in volta, ce li siamo messi contro tutti: Austria Francia, Inghilterra, Polonia, Russia (URSS),Spagna, Germania e tanti altri, dichiarando guerra a destra e a manca e senza mai tener fede ai patti. A nulla è valsa la gloriosa vittoria della guerra di liberazione sostenuta dai valorosi eroi partigiani contro l'esercito germanico invasore; ma mai si sarebbe potuto immaginare di arrivare a questo: che appena possono ce la fanno pagare. E noi una mano ce la diamo, coi nostri "vizietti" in fatto di "moralità". Meglio uscirne dunque, finchè siamo in tempo!

loris cusano 08.06.15 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono contentissimo di questa iniziativa del M5S
Ma ho i miei dubbi su questi "politici" che ci "governano" tanto per fare un esempio il referendum sull'acqua pubblica fu vinto dal popolo
ed oggi ci troviamo con i privati che gestiscono l'acqua in quasi tutti i comuni italiani escludendo quello che ricordo Napoli e qualcun altro .QUINDI NON C'E' DA FIDARSI W IL M5S
E GRAZIE DI ESISTERE CONTRO QUESTI AFFARISTI DELLA POLITICA

giovanni DE PASQUALE 08.06.15 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Musicaperitivo?

https://www.youtube.com/watch?v=xdwKJxHClhs

Buen provecho.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.06.15 12:05| 
 |
Rispondi al commento

non ho mai trovato dichiarazioni al riguardo...non che passi il tempo a leggere quel che dice la conf...comunque prendo atto :)

increase visitors to website Commentatore certificato 08.06.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Il referendum deve a tutti i costi avvenire.Ma si tratta soltanto del primo passo,il secondo sta nell'uscire da una unione europea guidata da lobbisti, fondo monetario e commissione europea,organismi autoritari e antidemocratici.Bisogna finirla con le loro politiche monetarie egemoniche,volte ad assevire e distruggere la storia e l'dentita' dei popoli europei, in nome del profitto:La grecia,la nazione culla della civilta' europea, ridotta alla disperazione e alla fame dal f.m.i. e dagli speculatori costituisce un monito drammatico per tutti noi,permette di valutare fin dove la gentaglia che governa realmente l'europa sia disposta ad arrivare.MA POCHISSIMI HANNO SPESO PAROLE IN DIFESA di una nazione dissanguata;i media invece auspicano caldamente un accordo,ovvero la resa dal parte della grecia alle condizioni disumane di rimborso crediti proposto(imposto) dal gruppo di bruxselles.Noi in italia se lotteremo con decisione,se riusciremo a spiegare con chiarezza a tutti la grande truffa dell'euro,forse riuscriremo a far in modo,tramite il referendum di rigettare una moneta marcia,capace solo di creare disastri,insieme ai pessimi politici che l'hanno appoggiata e continuano a sostenerla

antonio liebermann 08.06.15 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Il referendum propositivi fa parte della così detta "Democrazia Diretta"...noi li faremo ancora più diretti....in rete!
Per un refrendum propositivo popolare(cioè chiesto dai cittadini) occorrono 50.000 firme...noi ne abbiamo ritirate 200.000,mi sembrano più che sufficienti per eliminare i margini di errori.
Grande Beppe; vedrai che qualcuno si sputtanerà!
Sono rimasti ancora volutamente al referendum abrogativo e su questo sono rispettosi della costituzione...come quello del 4° giudizio!
hahahah...stiamo aprendo la scatola....!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato 08.06.15 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

""Milano, 8 giu. - (AdnKronos) - Solo tra quindici anni circa l'Italia tornerà ai valori del 2007. E' quanto stima l'Ufficio studi della Confcommercio. ""

non capisco se è una minaccia od altro...

ma nel 2007 le cose in italia erano tutte rose e fiori?

vediamo:

intanto il piddì già c'era ..
e quindi non possiamo dire che sia una cosa positiva..poi si potrebbe aggingere che il m5s ancora era di la da venire...

insomma piuttosto che guardare al passato , tiremm innanz! :)

ps

ma la confcommercio è a favore del reddito minimo?

pabblo 08.06.15 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sarebbe giusto che tutti avessero un giusto reddito, che permetta di vivere più che dignitosamente, tutte le necessita devono essere soddisfatte compreso far studiare i figli. Le tasse dovrebbero essere calcolate su quello che rimane a fine mese. per realizzare questo bisogna eliminare gli sprechi cominciando dalla politica che nel suo complesso costa troppo, far pagare le tasse in modo equo ma a TUTTI, opere(p.e. la t a v) ed enti inutili, ecc.
deve vincere il movimento 5 stelle convincendo quelli che non vanno a votare, che non capiscono che chi non partecipa ha già perso a priori.
AUGURI!!!

Enrico Pieri 08.06.15 11:32| 
 |
Rispondi al commento

I primi 25 faldoni sono pronti.

--> ma non abbiamo ancora finito. Tantissime altre sono in viaggio, e continueranno ad arrivarci da tutta Italia fino a lunedì mattina. Poi le depositeremo in Senato.

A breve i prossimi aggiornamenti.
Stay tuned

Da Vito Crimi - Cittadino eletto in Senato

Cittadini in MoVimento .. dal Territorio al Parlamento !!

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.06.15 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Uscita dall’euro.
L’ uscita dall’euro, è una cosa delicata e, nel caso, dovrebbe essere guidata da persone oneste e responsabili, non certo da questa MASNADA DI AFFARISTI.
LORO, porterebbero fuori tutti i loro euri, poi, nella notte tra venerdì e sabato, bloccherebbero tutti i Conti Correnti dei Fessi, poi, per 20 giorni, farebbero lavorare la zecca a pieno ritmo per stampare la nuova moneta, e poi riapriranno i conti con i valori trasformati nella nuova Lira. E poi, corsi obbligatori per imparare a suonarla, nel caso scoppiassero incendi alla Nerone.
Comunque, ben venga il referendum, così, nessuno potrà più cantare:
io non c’ero, non son stato,
non son mai venuto lì,
a quell’ora faccio sempre la pipì!

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 08.06.15 11:08| 
 |
Rispondi al commento

LA FARSA DEI GRANDI

Ieri i 7 "grandi" si sono riuniti in un bosco ai confini dell'Austria per mangiare salsicce e bere birra alla faccia dell'intera umanità.
Tra i fumi dell'alcol e la difficile digestione dei wurstel tedeschi i sedicenti grandi hanno discusso sul futuro dell'Europa,degli Usa,della Russia,dell'ambiente,dell'occupazione,della crescita.
Tutto tra un sorriso idiota e pacche sulle spalle.
Mentre la gente continua a morire in Ucraina e la Grecia rischia un default che trascinerebbe l'intera Eurozona nel caos finanziario,l'occidente continua a far finta di niente drogando l'economia con inondazione di danaro e facendo finta che ci sia una ripresa in atto.
L'Euro deve morire come tutta l'infarcitura della UE,un substrato di regole e norme che hanno distrutto le economie locali ed hanno sbilanciato le risorse globali arricchendo banche e multinazionali inaridendo l'occupazione e spargendo la povertà in ogni settore.
Che farsa,ancora si prendono in giro i popoli facendo finta di interessarsi ai loro problemi ma la verità ci riporterà tutti nella realtà.


bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 08.06.15 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T. ?
Corruzione:
Io trovo che tra corruttore e corrotto, ci sia una differenza:
Il Corruttore, è spesso titolare o amministratore di un’ impresa, magari con qualche decina o centinaia di dipendenti, ai quali deve pagare uno stipendio e quindi, cerca lavoro, appalti, etc., magari pagando (deplorevolmente) mazzette o tangenti pur di lavorare.
Il Corrotto, è normalmente un funzionario statale/politico, con uno stipendio (spesso MOSTRUOSO) fisso e sicuro, che con avidità e disprezzo della legge, al motto di IO SONO IO E VOI NON SIETE UN CAZZO, assegna l’appalto o il lavoro, a quello che gli dà la mazzetta più alta.
Io, darei un’amnistia ed una riduzione di pena ai Corruttori,(quando collaborano) e raddoppierei le pene ai Corrotti, e se è un funzionario pubblico, AGGRAVANTE fino a 5 volte la pena da scontare.
Naturalmente, confisca di tutti i beni, annullamento dei contributi previdenziali ( perché guadagnati con la frode) e quando è ora, se è già uscito di galera, la MINIMA.
Sbaglio?

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 08.06.15 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

200mila firme?!Ma non dicevano di averne raccolte 150mila nelle prime 24h?!Che flop!Spero davvero ci sia un errore di digitatura.Se sono questi i numeri non si va da nessuna parte,,,con 350mila non si è andati da nessuna parte!Già che in tempo di pace, se mai ci dovesse essere davvero un referendum, con questo popolo di ottusi e pecoroni che ci troviamo, son sicuro che stravincerebbe il NON USCIRE DALL'EURO, immaginatevi un po' con 200mila firme!Altro che exit strategy, sarebbe davvero un durissimo colpo da incassare!


Se usciremo dall'€€uro un allenatore di calcio continuerà
a guadagnare 6 (sei) milioni di €€uro ogni due anni
e contemporaneamente un pensionato
guadagnerà ancora 400 €uro al mese???

Son sempre io, eh!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.06.15 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Se penso a quei trenta traditori... Che nervi! Frustate a tutto spiano! Traditori!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 08.06.15 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere come fare per poter accedere come attivista del Movimento 5 stelle. Sono di Bologna. Grazie......

cristina bianconcini 08.06.15 10:30| 
 |
Rispondi al commento


dimenticavo...

er piddì...

abolizione del quorum per i referendum? no!

anzi, ranzi :) , ha aumentato il numero delle firme da raccogliere per svoglimento dello stesso :)

al piddì non piace che ai cittadini sia permesso intervenire sul corso delle leggi?

e si appella " democratico" :)

pabblo 08.06.15 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡Hola egregio Blok paziente✰✰✰✰✰!!!

Tutte i grandi avvenimenti realizzati a fin di bene
sono poi stati strumentalizzati
(con pratiche preventive a tavolino)
per render schiavi illusi esseri umani.
La 2a guerra mondiale esplose barbaramente
a danno dei cittadini europei, statunitensi, giapponesi e russi.
La fine della 2a guerra mondiale
ha instaurato la guerra fredda per schiavizzare
le genti di credo comunista ed imperialista contro loro stesse.
La fine della guerra fredda ha instaurato la pace per
schiavizzare consumatori sotto il giogo del petrolio.
Il crollo del muro di Berlino ha coalizzato dei poveri schiavi
occidentali contro dei poveri schiavi asiatici.
Il crollo del maoismo ha sottomesso schiavi pure i cinèsi.
Il federalismo ha permesso la moltiplicazione
di tasse tra roma e le periferie.
L'€uro si è trasformato da uno strumento
di emancipazione dei popoli ad un mezzo di loro coercizione
e sconfitta (per merito di una Germania isterica e frustrata)
attraverso la terza guerra economica mondiale.
Padroni e schiavi, carnefici e vittime sacrificali,
furbacchioni e poveri disgraziati s'inseguono
e si respingono in un tragicomico tira e molla
cercando di capire chi comanda chi.

Pubblicità Progresso.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.06.15 10:26| 
 |
Rispondi al commento

...sull'uscita del Paese Italia dalla Moneta Unica, non mi esprimo. Anche perchè temo sarà cosa non fattibile. Pesa di molto su di noi, il pesante Debito e il ricatto Grecia! Sottoscrivo invece la volontà espressa dal M5S, che il "Referendum", torni ad essere quell'Utile Strumento Popolare, che la Costituzione Italiana prevede, ma che ultimamente sporchi interessi Politici, hanno vanificato e depotenziato. Il Popolo deve recuperare il pieno diritto di espressione. Sia attraverso il Voto che attraverso il Referendum...

Mario Cecchini 08.06.15 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che questo argomento sia il più indicato da affrontare in questo momento. Il 30% degli Italiani non andranno a votare, perché generalmente non vanno,sarà sufficiente fra gli oppositori del M5S racimolare un 25% e il referendum non sarà valido. Se questo accadrà sarà considerato la conferma che il movimento M5S propone cose inutili:

filippo f. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.06.15 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡Hola egregio Blok paziente✰✰✰✰✰!!!

- Noi entrati nell'€uro senza referendum consultivo
- Quotazione 2:1 tra lira €uro
- Raddoppio dei prezzi al dettaglio
- Paniere dei prezzi raddoppiati inesistente
- Politica migratoria inefficente
- Politica doganale inefficente
- Salvaguardia da OGM impossibile
- Salvaguardia occupazione giovanile inesistente

Questo ed altro ancora (corruzione ytalyca) costituisce più che banali coincidenze.

Codesta melma deve finire.

Hasta pronto.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.06.15 10:10| 
 |
Rispondi al commento

OT

il parolaio sostiene che l'unica sinistra vincente in Europa è quella italiana

ma se sei democristiano e fai una politica di destra di quale sinistra parli chiaccherone

e intanto i piddini continuano a votare un partito che si stà sgretolando

saluti ai monelli del blog

old dog 08.06.15 10:10| 
 |
Rispondi al commento

"Subito dopo"... "Una volta".... eeeeh, campa cavallo! Per carità meglio che non fare niente e sbraitare "NO EURO!!!" come fa Salvini in attesa di elezioni che sarano chissà quando, ma, insomma, anche con la strategia del referendum consultivo siamo pur sempre fermi al campa cavallo!
Quello che deve fare il M5S è molto semplice: quando ci saranno le elezioni politiche, dovrà presentarsi come NO€ duro e puro esattamente come la Lega Nord. Niente promesse di referendum. Il referendum sull'euro devono essere le elezioni stesse e se si vince si fa subito il decreto di uscita.

giuseppe o 08.06.15 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Dimostrazione di essere concreti e diversi da chi segue la pancia dei cittadini e sfrutta le paure della gente per i propri scopi

gianluca.libralesso 08.06.15 10:00| 
 |
Rispondi al commento

COOKIE LAW

Lo so che è un off-topic caro Beppe, ma ti consiglio di informarti e di prendere atto dell'ennesima porcata fatta dall'Europa (e peggiorata dall'Italia) per spazzare via milioni di piccoli siti e blog (e quindi la pluralità dell'informazione) ponendo sulle spalle dei blogger la responsabilità dell'installazione dei cookie di profilazione NON LORO, ma di Facebook, di Google, di Amazon ecc... Scusa se te lo dico ma sei fuori regola anche tu (come gran parte dei siti medio-piccoli di tutto il web) e le multe sono SPAZIALI e arrivano a 156.000 euro.

Se non sai come funziona te lo spiego subito. TU, Beppe Grillo, devi ottenere il consenso e registrarlo da qualche parte nel tuo server, riguardante l'installazione dei cookies di profilazione di Google, Facebook e tutti i servizi TERZI di cui ti avvali. E questo consenso lo devi ottenere PRIMA che tali cookies vengano installati.

E lo devi fare per ogni tuo singolo visitatore.

In questo modo i colossi della rete possono infestare i device di tutta Italia di cookies profilanti, attraverso i siti dei poveri disgraziati che usano i loro servizi, violando la privacy e spostando la responsabilità e le rogne legali sulle interamente spalle dei piccoli blogger che, se non hanno le capacità tecnico/economiche per poter gestire questi maledetti cookies che non sono nemmeno di loro proprietà e di cui non sanno nulla, sono letteralmente spacciati!

Ti prego, scrivi un articolo sul problema perchè è MOLTO grave e sta mettendo in crisi l'accesso e l'uso democratico della rete che DEVE rimanere un bene di tutti.

Dal 2 Giugno siamo già tutti fuorilegge...

Mario C. Commentatore certificato 08.06.15 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Uscire dall'euro è la priorità per l'economia del paese. Propongo che sia istituito uno spazio dedicato all'euro su questo blog per poterci confrontare, e per ascoltare le persone più preparate sull'argomento (ad esempio il Prof. Bagnai che, credo, molti di noi già seguono).

Luca 08.06.15 09:38| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/159590717426846/photos/a.160467184005866.45668.159590717426846/941625015890075/?type=1

Er Caciara, de 'a curva sudde Commentatore certificato 08.06.15 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FINALMENTE !
Grazie a Beppe Grillo ed al M5S, si renderà UFFICIALE-OPERATIVO l'art.1 della nostra Costituzione :
"La sovranità appartiene al popolo,che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione".

Cominceranno a comprendere che il M5S
FA SUL SERIO ! ! ! !

Vincenzo Matteucci 08.06.15 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Se c'è una cosa che mi piace del M***** è proprio questa

riportare i cittadini a decidere del loro futuro
questa è democrazia

sull'argomento xò non sono così sicuro del risultato troppa diffidenza con poca informazione
e comunque sarà una decisione presa da tanti e non da qualcuno che una mattina si alza e decide x tutti

saluti ai monelli del blog

old dog 08.06.15 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che sia la volta buona, e che si vada presto a votare. Peccato che nel referendum non sia stato inserito anche l'uscita dall'UE, sarebbe stato una bella cosa, potersi esprimere anche sull'uscita dall'UE. Speriamo nella prossima volta.

Davide Meroni 08.06.15 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Er Caciara, de 'a curva sudde Commentatore certificato 08.06.15 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...e speriamo che sia la volta - bona - per ritornare ad una moneta tutta nostra (sovrana) e senza debiti, ma con solo un po' di - sana inflazione -.....

giorgio l., verona Commentatore certificato 08.06.15 09:20| 
 |
Rispondi al commento

il piddì alle proposte del m5s sa dire solo no!

reddito minimo?no!

conflitto d'interessi? no!

politometro? no!

tiene i suoi voti congelati e li tira fuori dal frezeer solo per approvare leggi che non alleviano le sofferenze del popolo italiano!

piddì et ren-zini ...peggio delle dieci piaghe d'egitto...

non lo v o t a t e !

macheglielodicoafare....

:)


pabblo 08.06.15 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oreste,
le cose sono più complicate rispetto a come noi possiamo immaginare.
Viviamo veramente in un mondo dove primeggiano egoismi, corruzione e ipocrisie. Dove furbi e lestofanti, anche se in minoranza, lucrano e sperperano alle spalle della gente comune. Dove un quinto degli abitanti della terra, consumano più di tutti gli altri quattro quinti.
Dove alcune persone vengono rappresentate solo nelle pubbliche virtù, nascondendo all'opinione pubblica i vizi privati.
La vicenda recente della FIFA, è esplicativa di quanto realmente accade nel mondo.
Da oltre 20 anni, tutti erano a conoscenza delle beghe di Blatter, però nessuno aveva interesse a sputtanarlo.
Quando Obama ha avuto interesse diretto a colpirlo, poichè ritenuto responsabile di aver concesso i Mondiali di calcio alla nemica Russia di Putin , tutto è venuto a galla.
Così facendo, però, ha scoperchiato una pendola, dove neanche un premio Nobel come Mandela ne uscirà indenne (vizi privati).
Tornando alla vicenda degli immigrati/profughi, è chiaro che USA/FRANCIA/GRAN BRETAGNA hanno delle responsabilità dirette sulla Libia, così come Obama ha delle responsabilità personali nelle "primavere" nei paesi africani e arabi, e nella vicenda Russia-Ucraina.
Non da meno sono le responsabilità dei precedenti Presidenti americani, nelle guerre intraprese per l'accaparramento dei giacimenti di petrolio, ma pur rimarcando tutte queste responsabilità soggettive, noi abbiamo il dovere di andare al nocciolo del problema.
Ogni anno il nostro Paese versa nelle casse dell'ONU, circa 16 miliardi di dollari, per il fabbisogno delle attività da loro svolte, anche se tutti sanno perfettamente che questo baraccone non serve a niente.

Allora, oltre a risparmiare sui costi delle missioni di "pace" e su quelli delle spese militari, dobbiamo non versare più nulla sia all'ONU che a questa ipocrita Comunità Europea.
Oreste, noi non possiamo, noi non vogliamo, noi non dobbiamo farci carico di un problema che è mondiale.

gianfranco chiarello 08.06.15 09:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAPORETTO 2008+7
Tramonti a Nordest

(Quando si parte per la guerra? 072)


BUONGIORNO ITAGLIA


Debora Serracchiani: il Friuli non prenderà i profughi di Lombardia e Veneto, ne abbiamo già 2.600 .

http://www.huffingtonpost.it/2015/06/08/serracchiani-friuli-profughi_n_7532388.html?1433745735&utm_hp_ref=italy

-------------------------------------

Debora Debora .

Lo sai benissimo che il problema non è : quanti rimangono .

Il nostro confine italo-austro-sloveno .

È un colabrodo .

Chi entra ?

Chi esce ?

Chi sono ?

Cosa fanno ?

;-)

Furbacchiona.

^_^


.

epe pepe 08.06.15 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Altri 1000 africani ieri sono arrivati, e ne arrivano a flotte ma non non c'è ancora una vera regola su questi anomali arrivi dato che ospitiamo tutti.
Se ne arriveranno 1.000.000 come è in programma non cambierà nulla dato dato che
al governo parlano sempre all'infinito del problema senza risolvere mai nulla. Restando
in argomento ieri qui nel veneto a castelgomerto ho visto una specie di chiesa di indiani e ce
n'erano parecchi di presenze. Qui in italia da idioti ospitiamo tutti e non siamo ancora riusciti
a risolvere il problema dei 2 maro' ma che cazzo fanno a Roma ? giocano a carte con il quartino di vino? Spiegatemelo voi dato che non ci capisco
più nulla di cosa succede a Roma

giovanni.p(vicenza) 08.06.15 09:08| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori