Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Scabbia

  • 20

New Twitter Gallery

scabbia_microscopio.jpg

"L'anno scorso la Lorenzin e tutti i papaveri della politica governativa asserivano che la scabbia non c'era, adesso dicono che il 10% ce l'ha, ma il bello è che se la pigli i farmaci sono in fascia C, e non è vero che una cremina e via, basta andare su internet e digitare scabbia e vedi che è una malattia complessa, per di più devi stare in isolamento, perché puoi infettare, non è vero che devi avere intimità per prenderla, conosco persone che l'hanno presa e non si sa dove, al che deduco che è in giro, ma è normale se uno con la scabbia si siede su una panchina e lascia sudore ecc, poi si siede uno che non l'ha e chiaramente la panchina non ti dice che si è seduto uno così ecc. te la pigli e come la scabbia, e costa curarla, la pomata per un adulto fino a 30 euro al tubetto, c'è il sapone 17 euro, devi lavare tutto a 90 gradi e non una volta sola, mettere nei sacchi la roba che hai indossato e che non puoi lavare a 90 gradi,devi incelofanare il materasso,il divano,insomma è una cosa pesante, tutto coi soldi tuoi, a me è costata 1.000 euro e poi se sei anziano ed hai complicanze di dermatite ecc, la scabbia va via,ma la dermatite peggiora ed io sto ancora in cura dopo 10 mesi,poi mi si chiede li vuoi in italia , certo che dico no.". anna q., pianborno
post da rumoriapiancogno

20 Giu 2015, 17:03 | Scrivi | Commenti (20) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 20


Tags: anna q., clandestini, immigrati, Lorenzin, salute, sanità, scabbia

Commenti

 

rimane il fatto che la scabbia non è, per fortuna, una malattia grave. a sentire Lega e estrema destra, invece, per non parlare dei " giornaloni " collusi e complici che per giorni hanno fatto titoloni a caratteri cubitali su questa parassitosi, la scabbia sarebbe un incrocio tra la peste bubbonica e il virus ebola!
vogliamo dare dei numeri? italiani contagiati fino a ora: 0 ( compresi i volontari che lavorano a stretto contatto coi migranti ). Lega e Fdi parlano di " invasione ", " dell'Italia che ormai è al limite " peccato che non sia vero nulla. se confrontiamo gli sbarchi dei migranti in Italia al 15 giugno 2015 da inizio anno con i migranti arrivati in cui Maroni era ministro dell'interno, scopriamo che rispetto a allora gli arrivi sono aumentati solo del 10%. per non parlare di tutte le bugie che racconta Salvini: " in Veneto sono aumentati i reati negli ultimi mesi " ( falso ) e
" i migranti prendono 35-40 euro al giorno " ( falso ) . non fatevi condizionare dalle balle di chi vuole speculare elettoralmente sulla pelle di migliaia di persone innocenti che tentano solo di fuggire dalla guerra e dalla fame!

Manuel Barone 23.06.15 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Il guaio è che anche in questo movimento vi sono cattocomunisti boldriniani, in genere nullafacenti e pertanto sempre pronti e onnipresenti, a scrivere la loro sul blog. Come i preti sempre generosi con i soldi degli altri. Non mi risulta che abbiano mai messo in vendita i loro ricchi possedimenti immobiliari (vedi a Roma) o i loro tesori, per fare concreta beneficenza!

Giovanni Russo 21.06.15 16:07| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO MESSI DAVVERO MALE,CON LA SCABBIA

alvise fossa 21.06.15 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Ormai veniamo appestati senza possibilità di difenderci. È un vero schifo. Chi ci governa dovrebbe vergognarsi. Un paese allo sbando.

mari 21.06.15 11:45| 
 |
Rispondi al commento

In altri paesi vengono visitati e se malati, curati, poi si passa alla burocrazia. Mi dispisce per il tuo caso ma saltare sul carro di Salvini altro che scabbia sarà certamente rogna.

Nadia Vicomandi 21.06.15 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando il sindacato di polizia chiedeva tute e mascherine per il personale a contatto con gli immigrati la Lorenzin faceva orecchi da mercante... Ora denuncia il fatto che uno su dieci degli immigrati ha la scabbia... E poi dovrebbero essere queste persone ha darci le direttive in tema di sanita'? .... Comunque questo post non mi piace, sembra che la colpa sia degli immigrati che propagano le malattie, quando invece è' di chi ci governa che non riesce a gestire la situazione: da una parte hanno voluto gli immigrati, andandoli a prendere appena solcavano le acque internazionali e aderendo alla missione di pace della Francia di bombardare la Libia... E alimentare il giro dei centri di identificazione e espulsione, con le coop di dx e di sx legate alle mafie e ai politicanti... Ora che il flusso è' troppo, con il Frontex che ha previsto oltre 1.000.000 a breve di immigrati in partenza dall'Africa vogliono fermare questa invasione... E noi ci accodiamo? Dando la colpa a questi disperati? Invece che al sistema politico mafioso affaristico che ci sta dietro?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 21.06.15 00:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brutta PIEGA,questa,sulle spalle di gente,Umani,Terrestri o Extraterrestri che siano...brutta linea.

marco cressati, bari Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.06.15 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Vedi amica tu hai ragione ma le mancanze sono di questo paese sai perché :1900 gli immigrati arrivano in America li visitano quelli che non passano le visite li portano a in una struttura atta e li curano.quindi dire io non lo voglio non è giusto perché la colpa non è loro ma dei pezzi di merda che anno governato e governano questo paese con il bene placito degli italiani che li votano e anche quelli che non vanno a votate. Se non si capisce che si deve prendere coscenza che la cosa pubblica ci condiziona la vita e quindi disinteressarsi di essa lede noi stessi. Allora sveglia, ai nonni pensate ai vostri figli ai vostri nipoti.quelli che avete votato per anni e alcuni di voi ancora votano,costoro stanno fottendo il futuro ai vostri cari.Anche se non vi piace dovreste aiutare chi propone legalità e onestà.

domenico porrino, agliana Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.06.15 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Se per ipotesi,l'innominato non eletto da nessuno o la finta comunista-buonista Boldrini leggessero questo post direbbero che è razzismo ma in realtà tutto ciò avviene a causa della loro incapacità di gestire questa situazione.

Sono degli irresponsabili e chi pagherà' le conseguenze saranno solo i cittadini a fare la guerra tra poveri mentre loro sono ben protetti tra agi, privilegi ,scorte,auto blu,elicotteri e stipendi sproporzionati......devono vergognarsi e basta.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.06.15 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non li voglio non perché siano sporchi e malati, non li voglio perché non sono italiani, non fanno parte della comunità.
E lo dico da iscritto al Movimento, non è razzismo né mancanza di solidarietà, la solidarietà è un valore solo nella comunità e per essa, altrimenti è priva di senso. Guardate che questo falso cattolicesimo sostenuto dalle nostre tasse porterà immensi mali, ed una vita sociale da incubo di cui già vediamo i primi sintomi.
Certo anche la scabbia, e torneranno malattie che credevamo estinte, ed altre cose che credevano seppellite torneranno come fantasmi purtroppo reali.
Proprio perché la solidarietà costruisce una comunità, essa non può applicarsi a tutti.
Molti preti, con papa Francesco in testa, stanno predicando la loro e la nostra fine. Dio, certo, fa impazzire coloro che vuole perduti, il grave è che questi pretendono predicare in suo nome.
Occorrono gravi e terribili decisioni se vogliamo salvarci, noi e i nostri figli.





Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori