Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Enti territoriali: più tasse, meno servizi

  • 4

New Twitter Gallery

tasservizi.jpg

"Il Governo sta affossando definitivamente gli enti territoriali, in un insieme di norme ed emendamenti privi di alcuna logica e degni di una vera e propria sanguinosa legge finanziaria. Si è tentato di mettere una pezza alla finta abolizione delle Province, ma il risultato è che ci ritroveremo con 20 mila dipendenti delle Province che graveranno sulle casse, già dissestate, dei Comuni. Dipendenti che ancora oggi non sanno nulla circa la loro ricollocazione e di quali funzioni andranno eventualmente a svolgere. D'altra parte, fra gli emendamenti del Governo, ve ne sono alcuni che consentono sia all'Aifa che alle Agenzie Fiscali (Entrate, Dogane, Monopoli) di assumere oltre 695 nuovi dirigenti attraverso l'indizione di nuovi concorsi, che andranno a sostituire quelli già in corso con ulteriori spese a carico dello Stato. Anziché favorire l'assorbimento lavorativo del personale dirigenziale in esubero delle Province, il Governo permette alle Agenzie Fiscali di procedere a nuove assunzioni di dirigenti che graveranno inevitabilmente sulle casse dello Stato. Un esempio evidente di mala gestio della spesa pubblica. Per quanto riguarda la Sanità le Regioni si vedranno ulteriormente decimate le risorse finanziarie: molti servizi e molte prestazioni sanitarie non verranno più erogate.

VIDEO Barbara Lezzi avvisa gli italiani: “Aumenteranno le tasse”

Persino i ricoveri saranno ridotti e se non ritenuti "appropriati" saranno ad esclusivo carico del paziente. Alcuni enti ospedalieri (quelli con posti letto inferiori alle 40 unità) rischiano di scomparire definitivamente. Il paradosso, inoltre, è che da un lato si tagliano 2,5 miliardi al servizio sanitario, dall'altro se ne stanziano 33 milioni per una presunta emergenza sanitaria che dovrebbe travolgere il Lazio col Giubileo straordinario, mentre altre decine di milioni di euro sono stanziati per altre emergenze sanitarie legate ad Expo e ai flussi immigratori. Ma l'immigrazione non era materia di intervento europeo? Sull'ambiente il Governo ha la faccia tosta di sottoscrivere un protocollo d'intesa con l'Enea che promette efficienza energetica e sicurezza per le scuole italiane, ma nello stesso momento boccia due emendamenti del M5S che lo impegnavano a stanziare più risorse per scuole davvero 'green' e per la loro sicurezza. Il primo emendamento presentato dalla senatrice M5S Elisa Bulgarelli e bocciato in Commissione ampliava il fondo per la bonifica degli edifici scolastici e del territorio contaminati dall'amianto fino a 100 milioni (il Governo si era fermato a 40). Il secondo, presentato dal senatore M5S Gianni Girotto, prevedeva la riqualificazione energetica degli edifici bonificati dall'amianto attraverso l'installazione di impianti fotovoltaici. Insomma un vero e proprio salasso per le casse degli enti territoriali ed un vero e proprio danno per i cittadini che si vedranno privati di moltissimi servizi. Il M5S proverà in tutti i modi di porvi rimedio in Aula, anche se il Governo ha già annunciato l'ennesima fiducia." M5S Parlamento

24 Lug 2015, 12:25 | Scrivi | Commenti (4) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 4


Tags: governo, M5S, Pd, province, servizi, tasse

Commenti

 

NON CE LIMITE ALLA FOLLIA DI QUESTO GOVERNO PD

alvise fossa 24.07.15 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Gli enti locali verranno spremuti come limoni esattamente come la Grecia, anzi di più perché qui ce n'è da spremere.

Faccio notare che pur avendo tagliato miliardi di spesa sanitaria nessuno è sceso in piazza con torce e forconi anche se i tagli alla salute hanno effetti mortali.

Il Testo Unico sull’immigrazione del 1998 (art. 35) assicura ai clandestini le cure urgenti, le cure essenziali (cioè quelle pericolose nel lungo periodo e i vaccini (inoltre l’assistenza nei casi di gravidanza, maternità e salute dei minori è equiparata a quella garantita alle donne e ai bambini italiani):
non solo nessuno vuole rispedirli in patria (ove ottimi ospedali esistono a pagamento) ma gli si offrono anche i servizi sanitari gratis (tanto se c'è da pagare a chi lo invii il conto?? al clandestino anonimo o all'italiota accoglientista?).
Non è sbagliato curare chi è in Italia (clandestini inclusi) ma è sbagliato curarli senza rispedirli poi nel paese d'origine:
se chiunque può venire a curarsi gratis in Italia mi spiegate perché io devo pagare il ticket?
mi sento un po' vittima di discriminazione razziale (i clandestini son la razza superiore?).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.07.15 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori