Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gli alberi sono lo spirito di Milano, di Dario Fo #SalviamoGliAlberi

  • 174

New Twitter Gallery


foalberi.jpg

Nei prossimi giorni a Milano proveranno ad abbattere centinaia di alberi di 70/80 e 90 anni. Ieri sera in Viale Argonne, davanti alla Chiesa Rossa, i cittadini della zona si sono riuniti per dire no a questo scempio. Dario Fo ha inviato un video per sostenere questa battaglia. Di seguito la trascrizione integrale. Salviamo gli alberi!

l'intervento del premio Nobel Dario Fo alla Notte degli Alberi di Milano

"A Milano sta succedendo qualcosa di straordinario: quasi un miracolo! C’è della gente che va per strada di notte a festeggiare gli alberi, gli alberi! Gli alberi che sono intatti in questo momento ancora, speriamo per sempre, e che qualcuno ha cercato di abbattere se non fosse intervenuta la popolazione con una bella decisione, beh… sarebbero tanti gli alberi segati e buttati a terra come è successo in altri tempi. E questo di rispettare il valore culturale, proprio, importante dell’albero, mi trova d’accordo, nella storia di Milano soprattutto. Se si pensa che il primo gesto di violenza inaudita, condotto a Milano da Federico Barbarossa quando riuscì a sfondare il muro, cosa fece? Se la prese con gli uomini forse da subito? Gli alberi, perché sapeva che gli alberi erano lo spirito di questa città e ce ne erano molti ed erano sacri addirittura per la gente di Milano. E li ha fatti segare uno dietro l’altro, poi ha cercato di mettere su non falò e non riusciva perché era piovuto la notte, erano bagnati… quindi li ha lasciati lì e il giorno dopo erano spariti gli alberi segati perché la popolazione se ne era impossessata, li aveva nascosti ed era qualcosa che dovevano ricordare, non si sa dove, come… ma fatto sta che appena la città ritornò libera, ecco che ritornarono gli alberi, piccoli alberi questa volta che dovevano crescere, crescere fino a 100 anni e anche più e poi un’altra volta furono abbattuti.

VIDEO L'appello di Casaleggio: "Salviamo gli alberi di Milano!"

La storia di Milano è piena di questi argomenti un po’ brutali, invece l’amore, la passione per gli alberi è altissima. Pensate soltanto una cosa: i fiori prodotti da un gruppo di alberi proprio dove io abito Corso di Porta Romana, mi affaccio e soltanto 4/5 anni fa c’erano ancora degli alberi che di primavera davano fiori stupendi, perché erano importanti per la popolazione? Perché lì c’era il centro dei tram, di lì passavano, partivano i tram per certi momenti felici, festosi, i matrimoni per esempio, si faceva il matrimonio con il tram o con due tram e poi anche i funerali, i funerali per i poveri che non avevano la possibilità di prendersi un carro e arrivare fino al cimitero, il comune, stiamo parlando di quasi un secolo fa, dava la possibilità a chi non aveva mezzi, di adoperare il tram, così che tutti gli amici e parenti potessero accompagnare l’amico o la donna fino al cimitero. Ma coperto tutto questo mezzo il tram da fiori, fiori che si prendevano proprio lì, da un gruppo di piante che fiorivano dalla primavera anzi anche prima, fino all’estate rimanevano e erano il dono della città a chi se ne andava dall’altra parte.
Questi alberi, è proprio una mania, quasi tre anni fa sono stati rasi al suolo perché davano fastidio al progetto dell’architetto che stava adducendo questo palazzo, questo insieme architettonico per farne un luogo di cura. Davano fastidio e non ci sono più i fiori, anche se si dovesse ricostruire un rito qualsiasi.
Fare mente locale, fare in modo che ci si ricordi del peso e del valore degli alberi credo sia importante. Nella tradizione dei lombardi c’è una cosa che voglio ricordare, nei paesi del Lago Maggiore, io sono nato lì, mi ricordo che avevo 5/6 anni e vedevo realizzarsi delle feste, delle feste grottesche dove gli alberi erano i protagonisti. In ogni piccola piazza di un piccolo paese sperduto sotto le montagne, vicino al fiume, ce ne erano una trentina, si piantavano da sempre questi alberi e bisognava difenderli, soprattutto nel mese di maggio perché nel mese di maggio tutti quanti i piccoli paesi cercavano di rubare l’albero agli altri paesi e farsene quasi una collezione e allora i ragazzi stavano svegli e anche le ragazze stavano a tenere compagnia ai ragazzi intorno all’albero si ballava, si cantava per essere pronti a difendere l’albero, non dormire quella notte perché se si perdeva l’albero, si perdeva la dignità e in molti riuscivano a rubare l’albero e a difenderlo fino in fondo con una forza incredibile, l’albero. L’albero come momento di legame, di associazione, di stare insieme, l’albero che è lo spirito di un luogo abitato e dagli uomini." Dario Fo

4 Lug 2015, 09:55 | Scrivi | Commenti (174) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 174


Tags: alberi, Dario Fo, M5S, Milano, Pisapippa

Commenti

 

e certo, usano le strade per fare le corse, comprano le moto da trecento cavalli ai propri pargoletti però hanno paura che si fanno la bua contro la pianta, con la coca non si sa mai, ci mette un niente a addrizzare qualche cerqua cara signora, devono pur sfogare con la moto a non fare un cazzo tutto il giorno, la movida è stressante. queste piante plebee assassine, meglio piantarci le fratte signor sindaco, almeno quando impennano strafatti e si infrosciano non si fanno la bua.

Lorenzo Landoni Commentatore certificato 10.07.15 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Nei prossimi giorni a Milano proveranno ad abbattere centinaia di alberi di 70/80 e 90 anni. Ieri sera in Viale Argonne, davanti alla Chiesa Rossa, i cittadini della zona si sono riuniti per dire no a questo scempio. Dario Fo ha inviato un video per sostenere questa battaglia. Di seguito la trascrizione integrale. Salviamo gli alberi!
l'intervento del premio Nobel Dario Fo alla Notte degli Alberi di Milano
"A Milano sta succedendo qualcosa di straordinario: quasi un miracolo! C’è della gente che va per strada di notte a festeggiare gli alberi, gli alberi! Gli alberi che sono intatti in questo momento ancora, speriamo per sempre, e che qualcuno ha cercato di abbattere se non fosse intervenuta la popolazione con una bella decisione, beh… sarebbero tanti gli alberi segati e buttati a terra come è successo in altri tempi. E questo di rispettare il valore culturale, proprio, importante dell’albero, mi trova d’accordo, nella storia di Milano soprattutto. Se si pensa che il primo gesto di violenza inaudita, condotto a Milano da Federico Barbarossa quando riuscì a sfondare il muro, cosa fece? Se la prese con gli uomini forse da subito? Gli alberi, perché sapeva che gli alberi erano lo spirito di questa città e ce ne erano molti ed erano sacri addirittura per la gente di Milano. E li ha fatti segare uno dietro l’altro, poi ha cercato di mettere su non falò e non riusciva perché era piovuto la notte, erano bagnati… quindi li ha lasciati lì e il giorno dopo erano spariti gli alber

Spiare Un Cellulare A Distanza Commentatore certificato 08.07.15 11:47| 
 |
Rispondi al commento

573 alberi su 250000 (tutti quelli di Milano): non è un danno irreparabile, considerando che abbattimenti ed espianti vengono effettuati per consentire la realizzazione della metropolitana. Ma il M5S non ha nel suo Programma il potenziamento del TPL per la riduzione del traffico privato?! Si tratta di alberi che si trovano su aree di cantieri che dovranno essere scavati a cielo aperto: possibile che Sua Eminenza Dario Fo non lo capisca? Ha bisogno di uno schemino? Serve un Nobel per arrivarci? Notare come in questo ultimo lai del poeta e del megafono, non si citi neanche lontanamente il motivo di questi abbattimenti, ossia la metropolitana... se ne guardano bene dal farlo, perché sanno bene che i Milanesi manderebbero entrambi a cagare.

Marco K., Milano Commentatore certificato 08.07.15 04:28| 
 |
Rispondi al commento

ellenaperkistokpo@outlook.com

Marco Bleve Commentatore certificato 07.07.15 12:34| 
 |
Rispondi al commento

A presto!

spiare attraverso iphone Commentatore certificato 06.07.15 11:46| 
 |
Rispondi al commento

""Fassina ha anche espresso «solidarietà» ai giornalisti dell'Unità, perché «tanti di loro si sono sentiti in grande difficoltà per il titolo che il loro giornale ha fatto oggi sulla Grecia ("Grecia: tasche vuote, arsenali pieni", ndr)». «La libertà di stampa è sacra ma almeno nel rispetto delle libertà si tolga dal giornale la dicitura 'fondato da Antonio Gramsci'». Nel suo intervento conclusivo alla convention al teatro Palladium di Roma, Fassina sottolinea che un titolo come quello dell'Unità «è un titolo cinico che manifesta il distacco dalla sofferenza di milioni di uomini». «Si può avere una posizione diversa - ha concluso - ma non ribaltare la realtà»""

spy mobile phones pakistan Commentatore certificato 06.07.15 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Tagliare gli alberi di Milano?
Ma è assurdo! Ma come si permettono questi "politici" di decidere uno scempio del genere senza interpellare i cittadini. Perché non ne discutono con chi gli ha eletti?
E noi cittadini, non limitiamoci a fare solo commenti e sperare che qualcun'altro ci pensi. Scendiamo in piazza, montiamo di sentinella e domostriamo quanto è caro per noi il territorio su cui viviamo. Tagliare gli alberi e come tagliare la nostra vita, il nostro passato. Non permettiamo che ci rubino la nostra identità territoriale. Non permettiamo che cresca solo cemento, perché non possiamo lasciare ai nostri figli solo asfalto e palazzi.
Il cemento ti ruba l'energia, l'albero te la da. Quando ci sentiamo soli, stanchi e stressati, andiamo in un bosco e abbracciamo un albero, vedrete che effetto rigenerante. Provata invece ad abbracciare un muro di cemento...
Meditate gente, meditate!

Roberto Tosco 05.07.15 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Signor e Signora
Offerta di prestito tra il particolare
Hai bisogno di un prestito veloce per un'emergenza, per una proposta di acquisto ... Si sono bloccati in Banca o vietato bancario. Offriamo prestiti privati a breve e lungo termine in linea da 2000 € 2.500.000 € a tasso fisso del 2% al 3% (a seconda della natura, quantità e la durata del prestito. La disponibilità di fondi in 3 giorni dalla accettazione dei vostri dossier.Pas clausole nascoste. Per ulteriori informazioni orologio
contattarmi via mail:

ellenaperkistokpo@outlook.com

Ellena 05.07.15 14:11| 
 |
Rispondi al commento

573 alberi sono un numero enorme ovunque ma a Milano ancora di più. Ricordo Claudio Abbado che voleva regalarne a Milano centinaia ma la giunta Moratti rifiutò. Ora abbiamo una giunta comunale che approva, senza prendersi cura di quello che sta a cuore ai milanesi, le loro piante. Tagliare gli alberi sani, è incidere sulla pelle delle persone perché offende la sensibilità dei milanesi. Mi auguro che la M5S possa fermare questo ennesimo scempio ambientale e morale. Ricordiamoci che per far posto ai grattacieli arabi è stato divelto un bosco spontaneo, un vero e proprio gioiello nascosto ai più ma non ai vandali.

Angela P., MILANO Commentatore certificato 05.07.15 11:36| 
 |
Rispondi al commento


12 ottobre 2 0 1 2 duemiladodici!!!!

Www Spiarewhatsapp Commentatore certificato 05.07.15 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Certi uomini non ricordano la favola del re Mida che morì di fame perché aveva trasformato tutto ciò che toccava in oro....

mirella d., milano Commentatore certificato 05.07.15 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Penso che la distruzione di alberi e natura sia pura arroganza umana, bipedi ormai cavallette, la natura è inferiore e subordinata. Vivo a Berlino e anche qui, pur essendoci un buon rispetto per la natura, uso una bicicletta ma devo fare i conti con giganteschi SUV, guidati da gente in sintonia con i mezzi, pacchiani... piantare alberi va bene, ma hai voglia pianare se l'ignoranza rimane. Si può fare tutto in Italia e altrove, ma il vero problema è culturale. Distruggete le televisioni e avrete più alberi: sicuro al 100%.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.07.15 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Tra le firme raccolte per il referendum sull'euro c'è anche la mia in quanto reputo che sia giusto chiedere ai cittadini. Per la cronaca sarei per restare nell'euro.
Ma Tsipras, (ricordo male?) non ha parlato di uscita dall'euro e fino a oggi non mi sembra l'abbia detto.
Noi andiamo a sostenere chi nell'euro vuole restare. Certo, sosteniamo chi ha dato voce al popolo che è una cosa ottima.
O noi siamo neutri e la campagna referendaria si farà senza dare indicazioni di voto o la nostra gita greca mi sembrerebbe poco sensata. Però dai discorsi di Grillo capisco (male?) che il M5S vorrebbe tornare alla lira.

Miro Bene, italia Commentatore certificato 05.07.15 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Ma il sindaco di Milano non e di Sinistra Ecologia Libertà e fa abbattere degli alberi.
Un ipocrita il sindaco e tutto il suo partito si deve vergognare.
Un albero e un patrimonio e quando raggiunge una certa età diventa un monumento da proteggere.
Spero che riuscite a fermare quei criminali.

Emanuele Piumazzi Commentatore certificato 05.07.15 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Come dice giustamente Grillo, un amministratore prima di lasciare l'incarico deve dire a quanto ammonta il buco di bilancio che lascia e vedere a quanto è aumentato il suo patrimonio personale.

Certe cose le si giustifica solo se c'è un forte interesse personale a scapito della colletività.

lallo forya Commentatore certificato 05.07.15 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Natalino Balasso

Sara Bortoletto è un'atleta paralimpica che, grazie ai risultati ottenuti, si era conquistata un posto ai campionati del mondo under 23, ad Amsterdam.
Ma non ci poteva andare perché, nonostante gli sforzi del circolo della scherma di Bassano per cercare uno sponsor che finanziasse la trasferta per lei e l'accompagnatore, non si erano trovati finanziatori.
Il Gazzettino pubblica un articolo e si fa avanti un lettore, che paga la trasferta. Sicuramente si tratta di una brava persona, visto che vuole rimanere anonima. Questa è anche la dimostrazione che i giornali, quando si occupano dei fatti anziché delle dichiarazioni dei politici, servono ancora a qualcosa.
Ora, ciascuno di noi può fare una botta di conti di quanto possa costare una trasferta di un fine settimana per due persone in Olanda. Non si trattava di una gita di piacere, ma di rappresentare l'Italia in una competizione mondiale. L'anima sportiva di questa nazione, quando si tratta dei quadri dirigenti, quelli che manovrano soldi veri, quelli, per intenderci, che a proposito del calcio dicono che le calciatrici del settore femminile sono quattro lesbiche che non meritano finanziamenti (e non si capisce se in quanto lesbiche o in quanto quattro), diventa piuttosto meschina.
Si è fatta avanti una brava persona, ma smettiamola di dire che non ci sono i soldi, per altre cose i soldi ci sono. E qui, non si trattava proprio di milioni. Magari poteva metterci una pezza la Regione Veneto, che so, chiedendo a Galan con cui hanno confidenza, visto che è condannato, di rinunciare al suo mensile di 3500 euro netti per una volta, e aiutare una sua conterranea che ci fa molto più onore di lui.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 05.07.15 07:32| 
 |
Rispondi al commento

ABBATTETE GLI ABBATTITORI. CI VOLGIONO ANCHE TOGLIERE L'OSSIGENO OLTRE CHE IL GRANO!http://www.qelsi.it/2011/quella-notte-del-92-in-cui-giuliano-amato-prelevo-dai-conti-correnti-degli-italiani-senza-avvisare/

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.07.15 02:51| 
 |
Rispondi al commento

Se non ci fosse il cristianesimo non ci sarebbe il problema della Grecia, solo un cristiano potrebbe accollarsi la croce dell'euro. Un cristiano è uno in vena.

undefined 05.07.15 00:03| 
 |
Rispondi al commento

hmm.. mumble mumble...

zio barakkopoli ha detto: "ognuno di noi ha diritto a cibo buono e sano"

ahahha prove di teatro con il coach del bomba

..cazzaro senior fai il bravo-...gli ogm del TTIP te li magni tu..

(dimenticavo che i rettiliani sono resistenti a tutto anche se adorano i
ratti :))"

mary dg 04.07.15 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Movimento delle stelle non movimento cinque stelle, il cristianesimo è basato sul culto dei morti, la morte non procura dolore, la sofferenza procura dolore, la morte in sé non è sofferenza perché veniamo dalle stelle, stiamo insieme sulla terra solo temporaneamente.

undefined 04.07.15 23:14| 
 |
Rispondi al commento

g

Covelli, do' fastidio? ditemelo pure, no prblms Commentatore certificato 04.07.15 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Ot

domani sveglia presto, camminata in riva al mare
meno male che non lo possono tagliare come gli alberi a Milano

dopo al rientro a casa, pittura.

ma che avete capito devo dare il bianco in corridoio e nell'ingresso

così a nanna presto

buona notte ai monelli del blog ✩✩✩✩✩

old dog 04.07.15 22:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

avvertite Mary Ann , Mary Hellen l'apina... e tutto il cucuzzaro...

http://s3.lprs1.fr/images/2015/07/04/4917379_2.JPG

secondo i francesi il nostro grande condottiero non conta un ....cavolo :)

ecco il link

http://www.leparisien.fr/en-europe-merkel-ecrase-hollande-04-07-2015-4917121.php

fossi grillo ci farei un post...ma anche solo un minipost :)

pabblo 04.07.15 22:22| 
 |
Rispondi al commento

PENSIERI DELLA SERA.

'Na cosa vorrei chiede a sti politici meschini:

Ma che cura fate, per mantenervi così stronxi?

Ditela anche a noi, perché pare che funziona.

Nun morite mai li mortacci vostri, campate cent'anni sulle spalle nostre, li mortacci vostri n'altra volta!

Bona notte.

Nando da Roma.

p.s.

Li mortacci vostra ar cubo!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.07.15 22:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Restando in tema del Post

vorrei dare tutta la mia solidarietà e incoraggiamento
a tutti i fidanzati piantàti.

Se son rose fioriranno.

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 04.07.15 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Essere solidali con i greci mi è difficile, è come essere solidali con gli italiani che hanno sostenuto per decenni i governi che ci hanno rovinato.
Dei greci non m'importa e non so come abbiano fatto a farli entrare in Europa. E non so perchè non ci siamo usciti quando da MEC ha cominciato a espandersi.
Ma qualcuno riuscirebbe a spiegarmi cos'abbiamo in comune con gli inglesi o con i lettoni?
E con lo stato dei capitali, il Lussemburgo?

Miro Bene, italia Commentatore certificato 04.07.15 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma te pare mo che l'econimia der monno deve dipenne da 'na popolazzione che nun vole più morì de fame e de malatìa. Che civirtà po' esse .Io seconno me si a Grecia ja fa a dije de no è er destino che se rinnova perchè nun poteve esse che a Grecia a rivennicà a sua de civirtà

frugantino 04.07.15 21:30| 
 |
Rispondi al commento

ot

""Fassina ha anche espresso «solidarietà» ai giornalisti dell'Unità, perché «tanti di loro si sono sentiti in grande difficoltà per il titolo che il loro giornale ha fatto oggi sulla Grecia ("Grecia: tasche vuote, arsenali pieni", ndr)». «La libertà di stampa è sacra ma almeno nel rispetto delle libertà si tolga dal giornale la dicitura 'fondato da Antonio Gramsci'». Nel suo intervento conclusivo alla convention al teatro Palladium di Roma, Fassina sottolinea che un titolo come quello dell'Unità «è un titolo cinico che manifesta il distacco dalla sofferenza di milioni di uomini». «Si può avere una posizione diversa - ha concluso - ma non ribaltare la realtà»""

quest'araba fenice è risorta male...cosi come aveva vissuto ultimamente :)

pabblo 04.07.15 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Questa sera il TG5...ampia intervista al pifferaio!
Eppoi la rimessa in corsa del Delinquente...grazie dalla Severino "interpretata".
Perchè fare a De Magistris una interpretazione a lui favorevole e a De Luca No?
Perchè invece il Delinquente è stato messo fuori dal Senato?
In appoggio a ciò anche Cantone è propenso alla riabilitazione del l'ex PdC:!!!
La casta si auto-difende!
Secondo me per salvare capre e cavoli i due ex PdC...si sono telefonati,perchè altrimenti ai prossimi provvedimenti e "riforme" il B. vota contro....scambi di voti per leggi ed interpretazione personale....che schifo,mai una legge erga homnes!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 04.07.15 20:48| 
 |
Rispondi al commento

e certo, usano le strade per fare le corse, comprano le moto da trecento cavalli ai propri pargoletti però hanno paura che si fanno la bua contro la pianta, con la coca non si sa mai, ci mette un niente a addrizzare qualche cerqua cara signora, devono pur sfogare con la moto a non fare un cazzo tutto il giorno, la movida è stressante. queste piante plebee assassine, meglio piantarci le fratte signor sindaco, almeno quando impennano strafatti e si infrosciano non si fanno la bua.

undefined 04.07.15 20:43| 
 |
Rispondi al commento

ot


""“Evacuate le isole con meno di centocinquanta abitanti”, firmato troika. Nel sessantottesimo anniversario della liberazione di Atene dai nazifascisti (era il 12 ottobre del 1944) i rappresentanti di Bce, Ue e Fmi, impegnati in vertici no stop in queste ore nella capitale ellenica per concedere l’ulteriore tranche di aiuti che eviti la bancarotta della Grecia, accanto a misure draconiane come tagli di dipendenti pubblici e fondi per la sanità, hanno tirato fuori dal cilindro anche questa singolare richiesta, sulla quale in tarda serata c’è stata la smentita da parte del commissario europeo Olli Rehn. Come se quel provvedimento dal sapore amarissimo per chi su un’isola vi è nato e vi lavora possa da solo influire sul mare di debiti che affliggono la Grecia. C’è anche questa dose di assurdità all’interno del pacchetto di misure che sta provocando una rivolta sociale in un paese stremato dal memorandum, con la disoccupazione che sfonda la soglia del 25% e con i dati Unicef che gridano tutto il loro dolore: 400 mila bambini sottonutriti. E che, come confermano fonti ministeriale, potrebbe vedere la luce entro domenica, in virtù di un accordo quasi raggiunto tra governo di Atene e troika.""


12 ottobre 2 0 1 2 duemiladodici!!!!

e ancora c'èqualcuno che vuol fare i referendum....ma mandateli a f...irenze a trovare matteuccio :)

pabblo 04.07.15 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Dario FO fa parte di "quelli che si trovano in prima fila qundo c'è la distribuzione delle medaglie".
Molti lettori non capiranno questa frase.
L'importante per me è che la capiscano Beppe Grillo e lo stesso Dario Fo.

Ivan.Ital 04.07.15 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OXI !!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.07.15 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Sono innamorata e vorrei sposare Tim", fin qui niente di strano se non fosse che Emma McCabe, 31 anni, abbia perso la testa per un albero. In un'intervista alla rivista Closer la giovane spiega che dopo tanti rapporti sentimentali falliti è riuscita a trovare la felicità grazie a un albero che ha chiamato Tim.
"I miei sentimenti - racconta Emma - sono genuini. Ho avuto fidanzati, ma nessuno come Tim. Sono innamorata e vorrei sposarmi. Guardo gli altri alberi, ma non li tocco perché non vorrei tradirlo".
"Il mio albero soddisfa le mie esigenze emotive e sessuali. Raggiungo l'orgasmo attraverso lo sfregamento contro la sua corteccia nuda e mi piace la sensazione delle sue foglie sulla pelle. Faccio sesso con lui ogni settimana, è il migliore che abbia mai fatto".

http://www.leggo.it/NEWS/ESTERI/emma_mccabe_sesso
_con_albero_tim_il_migliore_che_abbia_mai_avuto/n
otizie/1274581.shtml

Forse Emma non ha ancora conosciuto nessuno del Blog!

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 04.07.15 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO CARISSIMI! BISOGNA ABBATTERE GLI ALBERI POLITICI! MARCI!! NON LE PIANTE MERAVIGLIOSEM CHE TI REGALANO OSSIGENO, OMBRA E STRAORDINARIA BELLEZZA!! GUAI!! A CHI LI TOCCA!! GUAI A CHI CI PROVA AD UCCIDERLI E DARE TRISTEZZA AI CITTADINI!! NON LASCIATE FARE QUESTO SCIEMPIO!! PROTEGGERE LA NATURA, ANZI PIANTARNE ALTRI!! PS: SE CI PROVANO, SARANNO COLPITI DA UNATREMENDA MALEDIZIONE, LA COXINILIA ASASSINA PREDATRICE!! V FOR VENDETTA!!

Paolo Carboni 04.07.15 19:55| 
 |
Rispondi al commento

buonasera blog e qui caffè a 5 stelle,greco!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.07.15 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.:
Care e cari tutti,

visto l’enorme successo dell’iniziativa “La ricerca per la Grecia” e vista la grande partecipazione di colleghe e colleghi di ogni nazionalità e paese d’elezione, abbiamo deciso, anche su invito di molte e molti di voi, di estendere la raccolta firme a livello internazionale fino alle ore 19 del 5 luglio (orario di chiusura delle votazioni referendarie). Sul sito http://ricercaperlagrecia.wordpress.com trovate da oggi le traduzioni in inglese, francese, tedesco, spagnolo e greco della lettera. In questa fase, dunque, vi chiediamo un ulteriore piccolo sforzo di solidarietà, e cioè di inviare il testo della lettera a tutti i vostri contatti (dottorandi, assegnisti, ricercatori e docenti) che potrebbero essere interessati a firmare, chiedendo loro di inoltrare a propria volta il messaggio (questo vale, ovviamente, anche per le mailing list a cui riterrete opportuno inviare l’appello). Chiunque fosse inoltre in contatto con membri della stampa, è caldamente invitato a segnalare l’iniziativa, per accrescere il numero dei firmatari e far giungere la nostra voce in Grecia. L’indirizzo di riferimento, per adesioni, contatti e informazioni, è sempre ricercaperlagrecia@gmail.com

Un’ultima nota: nelle ultime ore diversi media nazionali hanno riportato la lettera presentandola come l'iniziativa di alcuni movimenti politici, che hanno semplicemente ripreso il testo del nostro documento. Non potendo impedire la diffusione della lettera di solidarietà al popolo greco, riteniamo doveroso sottolineare che la nostra iniziativa è slegata da qualsiasi gruppo o movimento politico, e che è stato ideato, organizzato e portato avanti da un gruppo di studiosi di svariata sensibilità culturale che in questo si sono dati come riferimento il solo e irrinunciabile valore della democrazia.

Vi ringraziamo ancora per aver partecipato e contribuito attivamente a un gesto che, ancor più che di solidarietà, è essenzialmente un atto di dignità.

A presto!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 04.07.15 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Dario Fo
io sono meridionale ,vivo tanto tempo a milano lo sempre amato mi a dato tanto ,anche gli alberi di Milano mi a dato tanto l'ossigeno ,perciò va rispettato con tutte le Forze !!! Contro il sindaco pisapia persona molto insensibile verso i cittadini milanese è soprattutto gli Alberi ché noi amiamo per la grande ricchezza ché ci da l'ossigeno uno cardio come me è tanti come me ,senza sapere. La gravità anche per i bambini !!! PISAPIA È TUTTA LA GIUNTA SIETE SOLO PERSONE SENZA CERVELLO AVETE UN SOLO INTERESSE IL DIO DENARO CON LE MAFIE !!! GRAZIE A TUTTI IL MV5S SARETE SEMPRE CONTROLLATI !!! GRAZIE DI TUTTO A DARIO FO È IL MV5S CORDIALMENTE FRANCO

franco iannucciello 04.07.15 19:50| 
 |
Rispondi al commento

E' parecchio che non si vede ne si sente la Boldrini sui media . Un po di pace per il fegato .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 04.07.15 19:29| 
 |
Rispondi al commento

DOLORAMA

- Dedicato a quanti non vedono l'ora di ammazzare e di morire martiri... (che parola del cazzo "martiri"!) per la "loro" religione (da "religio" = Unire, legare); strano!

da "Dolorama" romanzo di Harlan Ellison.
(edito in Italia da Ponzoni "Cosmo" - 1966)

"Le lacrime erano impossibili, ma le lacrime erano il suo unico fine. Il dolore non lo toccava, ma dal dolore egli nasceva. L'angoscia era negata a lui, ma l'angoscia era ciò che più aveva. Per Trino non c'era infelicità, né gioia, preoccupazione, ansia, età, tempo, sentimento.
Così avevano stabilito gli Ethos.
Perché Trino era stato eletto dagli Ethos - la razza di esseri da chissadove e chissaquando che governavano eticamente gli universi - loro Dolorama. A Trino, che non conosceva nè la morsa del tempo nè quella delle emozioni, toccò il compito sempiterno di dispensare dolori e pene alle miriadi di moltitudini di creature che abitavano gli universi..."

Questo è finora Harlan Ellison, scrittore che adoro e mai abbastanza conosciuto. Ma adesso voglio spostare lo sguardo da Trino a qualsiasi altro Bino o Uno. Cosa cambia? Hanno tutti ragione! Io stesso ho ragione e posso tranquillamtente crocifiggere (ieri) o decapitare (oggi - quindi ancor più grave) l'infedele che più mi aggrada.
Ma Trino, per chi ci crede e anche per chi non ci crede, non è così.
Non si può spiegare l'amore con l'odio e ancor meno con la pazzia!
Grazie Harlan.
E grazie anche a quel Francesco che pare capitato qui per sbaglio.

(e.b. - 4 luglio 2015)

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.07.15 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ossentitequestasichebellapoi

Mi ricordo da bambino c'era la festa degli alberi

a Milano ora fanno la festa agli alberi nel senso che li abbattono

Ma come la città che d'inverno è la più inquinata dallo smog abbatte gli abbattitori di smog.

a Milano hanno l'eccellenza in tutto

Milanesi mandate aff..abilmente a quel paese l'amministrazione comunale

saluti ai monelli del blog

PS

""l'albero come momento di legame, di associazione
di stare insieme, l'albero che è lo spirito di un luogo abitato dagli uomini""

grazie Dario

old dog 04.07.15 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Anche a Palermo sono stati tagliati migliaia di alberi secolari, persino in una delle piazze più note, quella che ospita il teatro Politeama. Tutto questo per completare i lavori dell'anello ferroviario e del tram con un progetto quasi sconosciuto al sindaco Orlando (PD-L).
Grazie invece al grillino Ignazio Corrao che ha presentato un’interrogazione al Parlamento europeo.

Rudy Raniolo 04.07.15 18:16| 
 |
Rispondi al commento

se riusciamo con gli alberi magari potremmo riuscire nel futuro anche a non fare ammazzare le persone...

perche' dopo il DR DI BEllA la saga dei servizi gestiti, per togliere di mezzo i disturbatori delle lobby continua...

http://www.stampalibera.com/index.php?a=29923

mary dg 04.07.15 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Regà, sento che pure 'a Sicilia , è 'n default: c'ha 8 miliardi de euri de "buco" (16.000 miliardi de 'e vecchie lire: che famo, 'n referendum ???....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.07.15 18:03| 
 |
Rispondi al commento

il nostro futuro passa anche attraverso la difesa di un albero: dovremmo averlo sempre presente, altro che destra e sinistra, omofobia e femminicidio, renzismo e berlusconismo, democrazia e dittatura, europeismo ed islamismo, Bersani e Brunetta, Fitto ed Alfano, Boschi e la Gruber, l'Unità ed il Corriere della Sera, crescita e decrescita, export ed autarchia ecc.ecc.ecc.
L'ultima speranza è e rimane il Movimento 5*!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.07.15 17:57| 
 |
Rispondi al commento

I musulmani in Italia sono circa due milioni e mezzo , forse tre . Se solo uno su cento fosse membro o simpatizzante dell'Isis avremmo 20- 30 mila uomini operativi . Considerando che hanno dichiarato la loro volontà di venire a san pietro e che sono di parola ......... ?


E per il piano B sull'immigrazione del nostro Governo ?..non l'avate ancora capito ? Ci stanno prendendo come al solito per il "B" da tempo, dato che è l'unica cosa che sono capaci di fare.

giovanni.p(vicenza) 04.07.15 17:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

oggi:

""Ren-zi: «Gli italiani non abbiano paura» ""

prendo in prestito le parole del papa e le inoltro a matteuccio nostro...

""Veglia pasquale a San Pietro, il Papa: «Non abbiate paura della realtà»""

:)

pabblo 04.07.15 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La follia ci sta intrappolando
Se passa la legge presentata non potremo più vedere né su wichipedia ne su Facebook fotografie di monumenti e paesaggi
Qui siamo alla demenza senile

Rosa Anna 04.07.15 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Abbattere un albero e' piu' grave che uccidere una persona perche' gli alberi fanno solo del bene alla Terra mentre gli uomini fanno piu' male che bene.
Adolfo Treggiari (adori).

Aolfo Treggiari 04.07.15 16:46| 
 |
Rispondi al commento

https://youtu.be/2ECV3eYmmnw

Er famoso Covelli er mejo de ' curva sudde () Commentatore certificato 04.07.15 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Regà, salviamo pure l'alberi, ma ricordamoci che c'è da sarvà pure 'n sacco de povera ggente.....


3 luglio 2015

"Due coniugi di 60 anni hanno deciso di suicidarsi tenendosi per mano sul letto della loro camera in un appartamento di Nuvolento, in provincia di Brescia. I carabinieri li hanno trovati entrambi con una pistola in mano. L’uomo è morto, mentre la donna è in condizioni disperate. Alla base del gesto ci sarebbero problemi economici: lui aveva da poco perso il lavoro e ultimamente avevano ricevuto anche lo sfratto dal loro appartamento. Le motivazioni del gesto le avrebbero scritte in alcune lettere lasciate ai parenti. La coppia non aveva figli".


http://www.crisitaly.org/cat/vittime-della-crisi/

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.07.15 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

intanto prepariamo la squadra da presentare per la candidatura a sindaco di milano!!!è ora di muoversi!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.07.15 15:44| 
 |
Rispondi al commento

L'euro ci ha rovinati , Renzi con il suo piffero ci sta portando verso il burrone dove , come i lemming cadremo tutti per vivere una vita di fame e tribolazioni ! Ma il mondo girerà lo stesso , la luna assisterà imperturbabile all'ennesima lotta tra pochi uomini furbi e i tanti fessi che si lasciano vivere seguendo il capobranco . Non si parla di sbarchi , che continuano . Niente cenni a Marino e a mafia capitale , il Papa dal suo seggio dorato ci sollecita alla povertà mentre il capo del governo legittimamente illegittimo da il via a De Luca ! E noi a parlare degli alberi milanesi ! Qualche cosa non torna .


GRAZIE DARIO PER IL TUO MESSAGGIO,SALVIAMO GLI ALBERI DI MILANO E NON MOLLIAMO MAI!!!!!!

alvise fossa 04.07.15 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Un grazie di cuore a Dario Fo per questa "poesia" sugli alberi,cui mi associo con entusiasmo...

Io aggiungo anche i nostri compagni amici ,gli animali, che sono buoni come bambini...se commettono ,raramente, aggressioni o cattiverie, non lo fanno per malvagita', ma per istinti innati o per difendere la prole..
Piu' ci si allontana dalla Natura,piu' aumenta la crudelta'.

klaus k. Commentatore certificato 04.07.15 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Io non voglio contraddire nessuno...tanto meno i premi nobel, ma gli alberi non sono lo spirito di milano: sono una delle manifestazioni dello Spirito di Dio...Ma la nostra mediocrità consiste nel sentirci invece il piccolo d'io del mondo...questa è la vera catastrofe e il migliore viatico di chi vuole che l'umanità sia come un immenso allevamento di bestie...senza una visione spirituale, senza coscienza del valore di tutto ciò che vive, peggio: con la maligna presunzione, con la meschina menzogna di voler mutare l'ordine naturale delle cose, in nome del Nulla che ormai assale da tutte le parti.....

Massimo Tramonti 04.07.15 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Dovrei andar a vedere non ricordo di chi è.

Lo stolto non vede un albero come lo vede il saggio.

Amo gli alberi . Salviamoli.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 04.07.15 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Visto che oggi ho voglia di leggerezza
vi mando questa parodia molto carina su Matteo Renzi diventato Renzo Mattei

https://www.youtube.com/watch?v=VHyObLqU2P8

tratta da

http://masadaweb.org/2015/07/04/masada-n-1664-4-7-2015-per-ridere-un-po/

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento

..c'è qualcuno che si interessa di RIMBOSCHIRE ???

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 04.07.15 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chi sa quanti giornalai si interesseranno all'argomento ? .. niente , dimenticavo che per loro c'è l'expo come datore di lavoro

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.07.15 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Domanda ....ma come mai del TERMOVALORIZZATORE che stanno per costruire a Firenze tutti (incluso voi) se ne fregano ?

Davide L. 04.07.15 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.facebook.com/tiffy72/videos/1024472237564238/

Il debito di guerra? Spiegato con una commovente satira....qui nel programma tedesco "die Anstalt".

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 04.07.15 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Approfitto dell'occasione per mandare un grosso ringraziamento e saluto a Dario Fo pensando con affetto anche a Franca
Li ho conosciuti quando vivevo a Milano e ancora allestivano spettacoli in una saletta rococò di velluto rosso, poi sotto il tendone
Ho gioito quando gli hanno dato Nobel
Ho pianto quando se ne è andata Franca
Li ho difesi ogni volta che qualche acefalo meschino e senza coscienza li ha attaccati
Ringrazio il Cielo che, tra tanti guai, ha mandato all'Italia anche doni così magnifici e regali come loro
Non c'è regalità maggiore dell'intelligenza
E non c'è intelligenza più lucente di quella che ha avuto anche la grazia dell'umorismo

Dario e Franca: UN GROSSO GRAZIE dall'Italia intera!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

personalmente io vedo l'albero come momento di legname non legame.... e lo festeggio tutti gli inverni davanti alla stufa.

ai miei alberi ci parlo:
"o fate frutti o prendo la motosega!" e loro mi ascoltano (tranne un pesco evidentemente sordo e malaticcio che ho appena brutalmente tagliato).

Esistono alberi di dimensioni ridotte (e anche colonnari) che si coltivano pure in balcone e invece camminando per strada non si vede nemmeno un geranio... sul serio, dove sono tutti 'sti amanti degli alberi?

E non ci sono problemi più rilevanti?
Vabbè, oggi è sabato e un post sonnifero ci può anche stare... adesso vado a schiacciare un pisolino.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.07.15 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'UNICA FUNZIONE ACCETTABILE DI UN ALBERO ABBATTUTO

Ricetta secolare consigliabile per ogni popolo

Alberi abbattuti, fatti a pezzi e ciocchi a misura adeguata per essere bruciati all'interno di un forno a legna o di un grande barbecue.

Ora immaginate centinaia e centinaia di politici "di lungo corso", distribuiti equamente su tutta la penisola. Immaginateli incaprettati, con rami di rosmarino infilati nello sfintere e un limone infilato in bocca; il limone dev'essere rigorosamente siciliano.
Ponete gli "incaprettati sul barbecue o infilateli nel forno e appicciate gli... alberi abbattuti e fatti a pezzi per il loro uso più adeguato. Controllate la "porchetta" ogni 10 minuti circa e mantenetela girata fino a quando la "porchetta" assumerà il classico colore, noto un po' a tutti, definito come colore di "pollo arrosto".

Molto consigliato per tale uso sono gli alberi d'olivo, recentemente abbattuti a centinaia nel Salento

La ricetta, nata per favorire la libertà dei popoli, è consigliabile ad ogni latitudine e longitudine, ma la si deve realizzare con una frequenza minima di 200 anni circa; consumarla troppo spesso potrebbe riuscire "indigesta" e portare alla eterogenesi dei fini.

Vi risulta che gli italiani abbiano mai realizzata tale ricetta? Le occasioni per provarla, ultimamente, si stanno moltiplicando.

^__^ Vi manca l'accendino? ^__^

Prafrasando Marlene Dietrich

Un morsetto cocco?


Gli alberi spogli

Ascolta: ho incontrato nei versi
la gioia che dura,
la felicità degli altri.
Io scrivo con cura
la verità dei miei giorni;
l'amore per me è finito,
ora incontro la vita:
la mia notte più scura.

C'erano giorni assolati
e risi di visi passati;
a volte ho ancora quel riso
illuso sul viso marhiato.
Ma non è più la vita di prima.
Cadevano le foglie da chiome
illuminate fin sui nostri
corpi di minuscoli bambini
stesi a terra perchè a volte
ci facevamo male
ed assaggiavamo l'amaro
di questo nostro esistere
sotto i raggi del sole.
Ora le mie ginocchia sono intatte,
non perdo sangue da tempo,
ma come quelle foglie morte
sotto i miei primi passi,
mi disintegro lento.

Allora poggio la testa al muro
e vivo una pienezza
di dolore.

Federico Ghillino

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 13:21| 
 |
Rispondi al commento

SAI CHE GLI ALBERI PARLANO?
Si parlano. Parlano l'un con l'altro,
e parlano a te, se li stai ad ascoltare.
Ma gli uomini bianchi non ascoltano.
Non hanno mai pensato
che valga la pena di ascoltare noi indiani,
e temo che non ascolteranno nemmeno
le altri voci della Natura.
Io stesso ho imparato molto dagli alberi:
talvolta qualcosa sul tempo,
talvolta qualcosa sugli animali,
talvolta qualcosa sul Grande Spirito.

Tatanga Mani (Bisonte Che Cammina 1871 - 1967)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Questa è bellissima e me la sento cucita addosso

Hermann Hesse, Quercia potata

Ti abbiamo tagliato,
albero!
Come sei spoglio e bizzarro.
Cento volte hai patito,
finché tutto in te fu solo tenacia
e volontà!
Io sono come te. Non ho
rotto con la vita
incisa, tormentata
e ogni giorno mi sollevo dalle
sofferenze e alzo la fronte alla luce.
Ciò che in me era tenero e delicato,
il mondo lo ha deriso a morte,
ma indistruttibile è il mio essere,
sono pago, conciliato.
Paziente genero nuove foglie
Da rami cento volte sfrondati
e a dispetto di ogni pena
rimango innamorato
del mondo folle.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Nazim Hikmet

Veder cadere le foglie
Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
Soprattutto se sono ippocastani
soprattutto se passano dei bimbi
soprattutto se il cielo è sereno
soprattutto se ho avuto, quel giorno,
una buona notizia
soprattutto se il cuore, quel giorno,
non mi fa male
soprattutto se credo, quel giorno,
che quella che amo mi ami
soprattutto se quel giorno
mi sento d’accordo
con gli uomini e con me stesso.
Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
dei viali d’ippocastani.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Er Salice Piangente, di Trilussa

- Che fatica sprecata ch'è la tua!
- diceva er Fiume a un Salice Piangente
che se piagneva l'animaccia sua -
Perchè te struggi a ricordà un passato
se tutto quer che fu nun è più gnente?
Perfino li rimpianti più sinceri
finisce che te sciupeno er cervello
per quello che desideri e che speri.
Più ch'a le cose che so' state ieri
pensa a domani e cerca che sia bello!

Er Salice fiottò: - Pe' parte mia
nun ciò né desideri né speranze:
io so' l'ombrello de le rimambranze
sotto una pioggia de malinconia:
e, rassegnato, aspetto un'alluvione
che in un tramonto me se porti via
co' tutti li ricordi a pennolone.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Il pioppo di Karlsplatz (Bertolt Brecht)

Un pioppo c'è sulla Karlsplatz,
in mezzo a Berlino, città di rovine
e chi passa per la Karlsplatz
vede quel verde gentile .
Nell'inverno del Quarantasei
gelavano gli uomini, la legna era rara,
e tanti mai alberi caddero
e fu l'ultimo anno per loro.

Ma sempre il pioppo sulla Karlsplatz
quella sua foglia verde ci mostra:
sia grazie a voi, gente della Karlsplatz,
se ancora è nostra.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 13:15| 
 |
Rispondi al commento

... DIECI ANNI FA!...

°°°°°

04/07/2005

Do ut des

http://www.beppegrillo.it/2005/07/e_bello_vedere.html

.-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.07.15 13:14| 
 |
Rispondi al commento

CHARLES WEBSTER - Edgar Lee Masters, Antologia di Spoon River

I boschi di pini sulla collina,
e la fattoria lontana miglia e miglia,
apparivano nitidi come dietro una lente
sotto il cielo di un azzurro pavone!
Ma una coperta di nuvole nel pomeriggio
avvolse la terra. E tu camminavi la strada
e il campo dei trifogli, dove l’unica voce
era il tremolo vivo del grillo.
Poi il sole tramonto’ fra grandi cumuli
di lontane burrasche. Si levo’ un vento
e spazzo’ il cielo che attizzava le fiamme
delle stelle scoperte;
e faceva oscillare la luna rossiccia,
che pendeva fra l’orlo del colle
e i rami scintillanti del frutteto.
Tu camminavi soprappensiero sulla riva
dove le gole delle onde erano come civette
che cantassero sotto l’acqua e piangessero
allo sciacquio del vento in mezzo ai cedri.
Finche’ tu ti fermasti, troppo commossa per piangere,
e vicino alla casa, in alto, vedesti Giove,
che sfiorava la vetta del pino gigante,
e in basso vedesti la mia sedia vuota,
cullata dal vento nel portico solitario-
sii coraggiosa, Amore!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Il PIOPPO (Ada Negri)

Sotto la brina il pioppo è di cristallo:
se lo tocchi l'infrangi; e piomba al suolo
con tintinnio di frantumate lastre.
Lo diresti un altissimo zampillo
che un incanto invetrò; ma dentro è vivo,
e lo strazia desìo di primavera.
« Oh, mai più tornerà la primavera,
pensa. - Mai più. Son vecchio.
Non mi resta foglia sui rami,
uccello che mi canti
in vetta, linfa nelle vene, strido
di cicala sul tronco. E ciascun giorno
che passa, accresce il gelo; e già mi sento
vicino a morte ».

Ma un mattino, il sole
rompe l'algore: scioglie in molle pianto
sugli stecchiti rami il vel di ghiaccio:
torna la linfa e il verde: giovinezza
ritorna, e n'ha sì gran sorpresa il pioppo
ch'ogni sua foglia, anche se tace il vento,
trema di gioia: anche la notte, in sogno,
trema di gioia in ogni foglia il pioppo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 13:07| 
 |
Rispondi al commento

TU NON SAI

Tu non sai:
ci sono betulle che di notte
levano le loro radici,
e tu non crederesti mai
che di notte gli alberi
camminano o diventano sogni.
Pensa che in un albero c'è un
violino d'amore.
Pensa che un albero canta e ride.
Pensa che un albero sta
in un crepaccio e poi diventa vita.
Te l'ho già detto: i poeti non si redimono,
vanno lasciati volare tra gli alberi
come usignoli pronti a morire.

(Alda Merini)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Anche i milanesi sono lo spirito di Milano.

REGOLAMENTIAMO L'IMMIGRAZIIONE

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 04.07.15 12:57| 
 |
Rispondi al commento

ot

hillary i am sorry...

forse è meglio bernie?

http://40.media.tumblr.com/97488b83fe9b88bff17c2ce0c772f764/tumblr_inline_nqfj2qV7EW1tti4cw_540.jpg


http://policydj.com/sandersvshillary.jpg

forse si :)

pabblo 04.07.15 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'era un uomo al mio paese che amava gli alberi
Era orgoglioso dei sui ippocastani dai fiori rosa
Poi hanno espropriato il terreno ed abbattuto gli alberi che occupavano un paio di metri di spazio, a lato lungo il confine, per un minuscolo parcheggio in cui quattro auto arrostiscono al sole
O visto storie di alberi che gli umani non dovrebbero vedere:
centenari alberi di magnolie abbattuti per fare un garage Alberi da frutto distrutti per fare un giardino con piscina attorniata da arbusti alieni
Ho visto il proprietario di un alpeggio incassare un considerevole
importo da destinare ad un agriturismo farlocco distruggere un luogo meraviglioso e abbattere castani quasi millenari con il beneplacito di chi lo doveva difendere
Non accade solo in città che ci siano dei dementi patentati

Rosa Anna 04.07.15 12:26| 
 |
Rispondi al commento

l'albero come momento di associazione? Il mio pino di 90 anni l'ho dovuto fare abbattere dopo un'estenuante battaglia con i vicini ed una sentenza del tribunale che mi obbligava a risarcire i vicini per i danni da aghi e a capitozzare l'albero. Dava ombra, ossigeno e qualche problema, i problemi e l'invidia hanno avuto la meglio.

agatarobles 04.07.15 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viale Argonne sventrata, uno scempio ambientale incommensurbile.


Impossibile che qualcuno si potesse immaginare una cosa del genere.

paolo montiverdi, milano Commentatore certificato 04.07.15 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' strano il modo di scegliere gli argomenti del blog , chi lo fa ? Il mondo è sull'orlo di una guerra totale , le Tensioni in Europa sono arrivate al punto di rottura mentre in Italia ci sono i funerali della legge e della ragione . Milioni di persone ci stanno invadendo mentre si sta saldando la criminalità alla politica , le cose vanno male , molto male e qualcuno decide di sfornarci un argomento che andrebbe bene se tutto andasse bene , magari sotto Natale . L'Italia sta morendo sommersa da spazzature materiali e morali e noi a discettare sul futuro del tiglio rosso ! Ma per piacere !


Per favore
COLLABORATE ALLA RACCOLTA DELLE FIRME
contro le trivellazioni petrolifere del mediterraneo

Firmate domani Per GREENPEACE

Rosa Anna 04.07.15 11:53| 
 |
Rispondi al commento

ma nella Milano da bere ...cosa bevono allucinogeni per decidere di tagliare innocui ma vitali alberi?

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 04.07.15 11:49| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 1664 4-7-2015 PER RIDERE UN PO’…

Gli strafalcioni della maturità- Le battute infelici dei politici - Stefano Benni
Viviana Vivarelli

ESAMI BESTIALI

La Storia siamo noi.
“La fine della Seconda guerra mondiale è stata determinata dallo sbarco in Lombardia”. Bagno di sangue ad Abbiategrasso.

Massacrare con dolcezza.
“Gli americani sganciarono la bomba atomica a Hirosima e Mon Amour”. Ovvero come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba.

Cocktail spaziali.
“Cartesio è il filosofo del ‘cogito ergo rum’”. E Galileo prendeva sbronze epocali con la vodka liscia.

Pubblicità
Lasciate ogni speranza.
“Come dice Dante nell’Inferno, ‘Gaetano fu il libro e chi lo scrisse’”. Rino?

Maledetti sms.
“Pascoli ha scritto Per Agosto”. Spegnete gli smartphone: la X è una lettera (o un numero romano, come in questo caso).


Per leggere tutto clicca il mio nome
oppure vai a masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.15 11:30| 
 |
Rispondi al commento


ot

il piddì ha suddiviso le università, e quindi gli studenti e quindi gli italiani, in atenei.. di serie a e di serie b ?


""Concorsi pubblici, conterà anche l'Ateneo e
non solo il voto di laurea
MILANO - Prende forma l'annunciata rivoluzione di concorsi pubblici e i riflettori si accendono sul voto di laurea: potrà infatti contare anche l'ateneo di provenienza e altri fattori in grado di depurare da effetti distorsivi il famigerato pezzo di carta. La novità passa come emendamento alla delega P.a, all'esame della commissione Affari Costituzionali della Camera, dove è arrivata dopo il primo via libera al Senato......"""

http://ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/CRONACA/concorsi_pubblici_voto_laurea_ateneo/notizie/1443165.shtml

mah...

insomma se devi fare il ministro , non importa che tu sia o meno laureato,ogni riferimento a minitri in carica è puramente voluto...
se invece vuoi partecipare ad un concorso!!! ,quindi valutazioni obiettive... devi non solo avere la laurea ma anche averla presa all'ateneo giusto?

https://www.youtube.com/watch?v=Ek39IDeKPaY

god save the italy

:)


pabblo 04.07.15 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Sono solo buoni a tagliare gli alberi,mica si tagliano i privilegi e gli stipendi!
Bastardi e ladri!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 04.07.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fuerteventura Surf Lessons Commentatore certificato 04.07.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento

LA SCUOLA

Chi piu' di chiunque altro, vuole il BENE dei bambini/ragazzi/giovani ???

I loro genitori scelgono I loro cibi
I loro genitori scelgono I loro vestiti
I loro genitori scelgono I loro giochi
I loro genitori scelgono le loro attivita' formative


I loro GENITORI, LORO, devono poter valutare I PROFESSORI. Devono poterli valutare, rimuovere e...LICENZIARE...

Neto Misonve 04.07.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Eppoi sti froci si fanno vedere in una scuola a piantare alberi con gli alunni!
Ipocriti!
Ladri e ipocriti!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 04.07.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento

E Pisa-Pia che dice?
Grandi froci col culo dei cittadini milanesi!
Che i tronchi degli alberi vi entrassero dove penso io!
E poi vanno nelle stazioni termali ,nei luoghi ameni,baciati dal verde!
Andate in culo!
Maiali e ladri!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 04.07.15 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono con tutti voi che difendete gli alberi a Milano.
Chi vi scrive ha piantato migliaia e migliaia di piante di Ulivo la quale veniva chiamata dagli antichi romani "Primus" primo fra tutti gli alberi. Albero sacro per evccellenza,il ramoscello di ulivo è simbolo di pace fra i popoli.
Difendiamo con coraggio tutti gli alberi.
Arturo Archibusacci

Arturo ARCHIBUSACCI 04.07.15 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Lettera a Dario Fo

ciao Dario

sono il portavoce di un Meetup di iscritti al M5S,
quello di Scafa

Stiamo lottando da più di due anni per affrontare un gravissimo problema che ci vede coinvolti come cittadini attivi del MoVimento 5Stelle .
Sicuramente avrai sentito parlare della discarica dei veleni della ex Montedison - Solvay , sita in Bussi Officine ( Pe ) .. E' stata denominata la discarica di rifiuti tossici più grande d'Europa .. e sì , noi abbiamo questo record caro Dario , abbiamo da mostrare non le più grandi opere artistiche del mondo , non le riserve naturali più
visitate e tutelate d'Europa .. ma le discariche velenose più grandi .. Vabbè , del resto le amminisrazioni locali , come gli Enti che avevano e hanno l'obbligo di tutelare la nostra vita e l'ambiente , sono stati tutti , nel tempo , latitanti , nessuno s'è mai accorto che si stava scavando una fossa grande come 30 campi da calcio , nessuno s'è mai accorto che c'era un sito di veleni sepolti nenach quando ci costruirono sopra un cavalcavia dell'autostrada Pescara - Roma .. Chi sa dov'erano i controlli mentre criminali stavano distruggendo un'intero eco sistema e la vita di centinaia di migliaia di cittadini INCONSAPEVOLI .

Ti scrivo questo post Dario per chiederti in qualche modo di sostenere questo gruppetto di "marziani" che vogliono lottare contro i colossi
responsabili di tutto questo scempio , siamo entrati in tribunale e abbiamo ottenuto dai PM gli atti documentali del processo .. Abbiamo diffuso in rete i dati reali ottenuti , appunto , da questa documentazione . Abbiamo fatto interpellanze in Senato tramite alcuni cittadini eletti nel M5S , ma non basta .. Localmente sono intenzionati a far ripartire la produzione di veleni a pieno giro , noi vogliamo fare qualcosa Dario .. Vogliamo provare a FERMARLI .. Grazie per l'attenzione , ciao !

Quì le info sulal discarica :

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2013/09/discarica-dei-veleni-bussi-sul-tirino-ex-montedison-1.ht

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.07.15 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Oh, come desidero ardentemente crescere
Guardo fuori
E l'albero dentro di me cresce"
(Rainer Maria Rilke)

adina lucchesi 04.07.15 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Dario... forse qui adriano è ancora un uomo vero:

https://www.youtube.com/watch?v=Nd_t-pd1Kj0

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 04.07.15 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Buon sabato a tutti.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 04.07.15 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 04.07.15 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao ragazzi!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 04.07.15 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori