Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il debito è immorale in Grecia come in Italia

  • 385

New Twitter Gallery

debitogreco.jpg

La Troika ha sentenziato: la Grecia deve morire per pagare il suo debito. Deve morire dissanguata, lentamente in agonia ed esposta al pubblico ludibrio come monito per il prossimo (l'Italia?). Il volere dei cittadini greci, espresso tramite il refendum popolare del 5 luglio, conta meno di niente, anzi è un aggravante che ha comportato l'ipoteca di 52 miliardi di beni pubblici greci come garanzia sul ripagamento del debito. Un'assicurazione sull'esercizio della democrazia: se i greci vogliono votare per cambiare le cose loro comunque si tengono il "grisbi". Tanto vale non votare più. E' il debito che comanda. Questi greci traditori... "si son fatti prestare i soldi e ora non vogliono restituire nulla".
Ma chi l'ha contratto questo debito mostruoso? Come si è accumulato? Per cosa è stato investito? A marzo di quest'anno la presidentessa del parlamento greco, Zoé Konstantopoulou, ha annunciato la costituzione di un audit del debito greco attraverso una commissione coordinata da Eric Toussaint, autore del libro "Debitocrazia", e presidente del Comité pour l’Annulation de la Dette du Tiers Monde (“Comitato per l’annullamento del debito nel Terzo Mondo”). La storia della commissione è raccontata in questo video di Giorgio Simonetti, di cui consiglio la visione, e che le redazioni di tutti i giornali e telegiornali italiani hanno ricevuto, ma evitato di diffondere:

VIDEO L'audit sul debito pubblico della Grecia

La commissione, formata da 35 componenti esperti di diritti umani e finanza, ha lavorato per mesi e nel report preliminare pubblicato mercoledì 17 giugno ha concluso che: “Sulla base del diritto internazionale il governo ha la possibilità di sospendere in maniera sovrana il pagamento del debito greco” in particolare perché: “(…) l’insostenibilità del debito pubblico greco era evidente sin dall’inizio ai creditori internazionali e ai giornali economici. Tuttavia le autorità greche, insieme ad alcuni altri governanti dell’Unione Europea, hanno congiurato contro la ristrutturazione del debito pubblico nel 2010 per proteggere le istituzioni finanziarie. I media economici hanno nascosto la verità all’opinione pubblica dipingendo una situazione in cui il salvataggio era presentato come qualcosa che andava a beneficio della Grecia, assumendo la popolazione come responsabile dei propri misfatti”.
Maria Lucia Fattorelli, revisore dei conti di professione, ha analizzato il bilancio nazionale greco per il 2013 e ha scoperto che dei 113,73 miliardi di euro di uscite, il 50% è andato all’ammortamento del debito, di prestiti e altre obbligazioni, il 5% agli interessi sul debito, 1% per coprire altre spese, per il 6% si trattava di quote di azioni private, e il 5% investimenti e progetti. La spesa pubblica effettiva per far funzionare lo stato è il 33%: “Se si continua a ridurre ancora la spesa, lo stato greco scompare”.
La crescita del debito secondo il rapporto non è dovuta all’eccessiva spesa pubblica, ma piuttosto "al pagamento di interessi ai creditori estremamente alti e da ingiustificate spese militari, perdite di entrate in tasse dovuti a illecite fughe di capitali, forme di ricapitalizzazione di banche private e squilibri creati da difetti nella costituzione della stessa Unione Monetaria".
In sintesi secondo la Commissione per l'Audit la Grecia può non pagare il suo debito perchè l'hanno contratto le banche e i politici e non i cittadini e perchè per ripagare questo debito si stanno violando i diritti umani dei greci. L'audit arriverà alle conclusioni definitive alla fine di quest'anno, se il governo Tsipras continuerà il suo mandato e non sarà sostituito da qualche nuovo burattino della Troika. Il riconoscimento ufficiale dell'immoralità del debito greco da parte di una commissione parlamentare creerebbe un precedente storico pericoloso per la tenuta stessa dell'euro e della gabbia del debito.
Un audit, sul modello di quello greco, va istituito al più presto anche per il debito pubblico italiano che ha sfondato la soglia dei 2.200 miliardi di euro. Per ripagarlo stanno distruggendo lo Stato sociale, i diritti dei lavoratori, la scuola e svendendo tutti gli asset strategici italiani. Dopo la Grecia, i prossimi siamo noi. Prepariamoci. Non possiamo morire di debito. Non possiamo morire per l'euro. Potere al popolo, non alle banche!

16 Lug 2015, 10:02 | Scrivi | Commenti (385) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 385


Tags: audit debito pubblico, debito immorale, debito pubblico, Eric Toussaint, Grecia, Italia, Syriza, Tsipras, Zoe Kostantopoulos

Commenti

 

Per fortuna abbiamo questo movimento che spiega molto bene cosa ci sta capitando. Ho sempre creduto che l'italiano è stato un popolo di risparmiatori. E non di spreconi come vogliano farci credere .La prova è che i poteri forti ci vogliano annientare., ma grazie a voi che ci documentate dei fatti reali possiamo riprenderci la nostra dignità . Vorrei tanto che i popoli italiani e greci prendessero coscienza VERA di questo che ci stanno facendo e ci faranno e reagire nel modo giusto facendoci guidare da persone come voi

undefinedpaola salutati 31.08.15 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno.Perequazion Pensioni"Altra BUFFONATA"
Volevo Informarvi che In merito alla sentenza della Corte Costituzionale inerente il riconoscimento della Perequazione delle Pensioni,
Debbo constatare con Rammarico ( non so se riguarda solo me) che la mia Pensione del mese di Agosto 2015 non vede nessun riconoscimento di adeguamento, nonostante sia stato Sbandierato ai sette venti che I Pensionati si sarebbero visto riconosciuto,seppur con un "una Tantum " nel mese di Agosto una somma in Euro ricalcolata.
Io sono in Pensione dal 01 Settembre 2013 . La mia Pensione Lorda ( allego cedolino stampa INPS mese di Agosto 2015 ) e di Euro 1.772 .La cifra e' identica ai mesi precedenti!!!!!!!!
E' una vergogna.
Saluti buon Lavoro e Grazie per i vostri continui ed utilissimi aggiornamenti che inviate mezzo MAIL.

BONELLI NAZZARENO cell. 3397105926

nazzareno bonelli 24.07.15 08:18| 
 |
Rispondi al commento

io come italiano sarei felicissimo se il ns. debito si potesse NON PAGARE!!!!Anche il ns. debito è stato fatto dai governi, ma mi chiedo: quali governi? Quelli eletti democraticamente dagli italiani!! Allora non è come dire che lo hanno fatto gli italiani stessi?!?!
Quindi come sarà possibile NON PAGARLO ?!?

mario bianchini, roma Commentatore certificato 21.07.15 18:51| 
 |
Rispondi al commento

ABBASSO LA FRIGNERO AMICA DELLE BANCHE E NEMICA DEL POPOLO. BRUTTA TROJKA.

Jessica Santonicola Commentatore certificato 21.07.15 13:54| 
 |
Rispondi al commento

la grecia deve morire per pagare il suo debito, ma il bello è che i greci hanno accettato, alla faccia del referendum e del sangue versato sino ad ora!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.07.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento

... DIECI ANNI E MEZZO FA!...

Davide Geremia Commentatore certificato 20.07.15 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono 2 cose che, per brevità, mi vengono da dire, la prima è sulla Germania, lo Stato che principalmente si oppone, la seconda sull'esperienza della Storia.

La Germania: inutile che Berlino sia una città della memoria su quello che accadde al tempo di Adolf Hitler se poi si continuano a commettere gli stessi errori, Come nella prima guerra mondiale. I tedeschi sono aggressori sempre senza pietà e senza scrupoli, tendono sempre al comando rovinoso per gli altri se non alla conquista. La Merkel sa che questo giudizio storico è facile, e cerca l'appoggio della Francia per non apparire sola nelle decisioni. Ma la sostanza è questa, appena riunificata la Germania ha ricominciato a rompere. Non dobbiamo meravigliarsi di ciò; non hanno forse fatto uguale gli ebrei che, dopo aver subito il genocidio sono oggi loro stessi a compierlo a danno dei palestinesi? Sono evidentemente caratteri dei popoli. (Come per gli italiani sempre traditori in passato coi tedeschi, con Gheddafi , con la Grecia) sempre alla ricerca di un forte da servire). Possiamo ora noi italiani, alla luce del comportamento dei tedeschi, delegare parte o tutta la nostra potesta legislativa e normativa ad un'Europa da loro dominata ?
Questa decurtazione della nostra sovranità nazionale legata alla costruzione del soggetto Europa, unita al servilismo dei nostri politici, mi ha sempre fatto una gran paura. Non mi pare che qualcuno della nostra intellighentia se ne preoccupi, il che mi dimostra che in questo Paese da troppi anni "intellighentia" non ce ne è piu'
Storia: come fece Giolitti a raggiungere di nuovo, dopo le distruzioni delle guerre risorgimentali, il pareggio di bilancio? Allora il nostro debito pubblico era detenuto in massima parte da investitori nazionali, e generava quegli interessi alla cui rincorsa, come oggi, era sacrificato il bilancio dello Stato: ebbene egli tagliò gli interessi, fidando che italiani non avrebbero abbandonato lo Stato, e questo è ciò che avvenne. Perchè oggi no?

umberto maggetti 20.07.15 11:06| 
 |
Rispondi al commento

"pofera pampina. su non piancere"
poi si accosta e nell'orecchio:
"dofresti essere felice ke ti rimando a casa infece di metterti in campo di koncentramento, ja? ed ora smetti daffero e subito ke mi rofini trasmissione, altrimenti manto tuo patre a fare doccia, ja? tu capire 'doccia', fero?"
e poi al pubblico
"ecco, ora io tetto parole di conforto a pampina. ora lei smette piancere"

...ho già fatto smettere piancere tsipras, no? fedi come contento lui e suo parlamento di nostro nuofo accordo?
io brafa a fare smettere piancere :-)

Gianluca S., Prato Commentatore certificato 19.07.15 16:36| 
 |
Rispondi al commento

regalare 7.5 miliardi alle banche italiane Paolo come lo vedi??????
e poi i veri dati sulle pensioni greche dove li hai letti????

sport e benessere Commentatore certificato 19.07.15 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo andare ad elezioni al piu presto se non vogliamo fare la stessa fine dei greci e fare una commissione 5 stelle per raccogliere le prove di dove sono andati a finire tutti questi miliardi rubatii agli italiani e farsi restituire tutti i soldi che si sono imboscati chissa fove, una vera azione antimafia ontro questi politici che ci hanno derubato da anni

Ivo Frizza 18.07.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento

E' semplice, non c'è bisogno di commissione d'inchiesta. Il debito è stato aumentato, da circa 25-30 anni, da vari decreti governativi, tutti approvati dalla maggioranza parlamentare in essere, per creare consenso elettorale e finanziato felicemente dalle banche.
Purtroppo questo meccanismo, di consenso elettorale e facilità di finanziamento bancario, non sarà facile, non dico spezzarlo, ma scalfirlo.
Perciò è facile prevedere che tale debito aumenterà sempre, a meno che non si spezzi il meccanismo prima richiamato, per presa di coscienza collettiva, ma ne dubito molto .

spiare telefono con bluetooth Commentatore certificato 18.07.15 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Il capitalismo globalizzato di che cosa ha bisogno? di tre cose:Produzione, materie prime e consumatori.
Quindi, detto alla spicciolata, prepariamoci a grufolare nel trogolo dei consumi

Roberto Centracchio 18.07.15 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna tenere in considerazione che in questa europa incompiuta ci sono stati cicala e stati formica come giustamente ha specificato Bruno Tinti in un suo artico0lo sul F.Q.Alla luce di tale articolo, pensa che le promesse non saranno mantenute. Pertanto:Grexit

Roberto Centracchio 18.07.15 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi proprio cosi' nell'800 avanti Cristo Hanno nominato Arconte il filosofo Solone che ha risolto meglio dei politici attuali lo stesso tipo di crisi ciclica Greca: i nobili bancari Europei ora vorrebbero evitare la rivoluzione popolare proprio come allora che non esistevano i mezzi sofisticati delle CARTOLARIZZAZIONI internazionali del debito, solo annullando il medesimo in popoli avranno comunque pace e quindi bisogna inserire nelle costituzioni di tutti i paesi e in quella dell'Unione europea che i beni immobiliari e privati pubblici in caso di default nazionale non siano comunque più pignorabili : ovvero se uno stato volesse dichiarando default annulla il debito - perdendo i vantaggi liquidi momentaneamente fino alla ristampa della nuova moneta e l'adozione della nuova parallela di supporto - e salva il patrimonio restante. Continuare il debito significa invece continuare la rapina sul patrimonio restante.

Ermanno Faccio, Milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.07.15 04:39| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno me lo può spiegare come sia possibile togliere il potere alle banche, A QUELLA EUROPEA, CENTRALE, PERIFERICA,NAZIONALE, PUBBLICA, PRIVATA, OCCULTA, PALESE, AMERICANA, CINESE, ARABA ETC. ETC. ETC? Vogliono che i cittadini siano ancora chiamati e considerati "Il fango della terra"... come è sempre stato! Bella prospettiva.
Siamo stufi, stufi, stufi di questi bei proclami ed il cambio civile di rotta non si prospetta mai.
Sibilla12

Sibilla12 17.07.15 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Tutta la partita si gioca su un falso problema: il debito greco non sarà mai ripagato ed i primi a saperlo sono i creditori. facendo 4 conti semplici semplici è lampante, è matematicamente certo, che quei soldi non torneranno mai più.Ergo perchè stanno stringendo le viti e chiudendo la bara? a quale scopo? Quale convenienza ne hanno? Quei soldi, come tutta la ricchezza in circolazione è fuffa, numeri su un computer, cioè niente di niente ma possono essere trasformati in dominio vero, reale, sugli uomini e sulle cose. Con qualcosa che hanno inventato dal niente e che non vale niente si stanno comperando il mondo

giacomotabita 17.07.15 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA DICO IO. LA GRECIA HA FATTO UN REFERENDUM e per quello che ho capito non vogliono altri soldi dalle banche e da chi chi sia, Ma l'Europa glie li vuole prestare prestare ad ogni costo. Se io ero Alexis Tsipras AVREI ACCETTO I SOLDI COME DONAZIONE E RINGRAZIATO TUTTI QUELLI CHE HANNO PARTECIPATO ALLE DONAZIONI CON UN BEL MONUMENTO NELLA PIAZZA AD ATHENE. ED AVREI USATO QUELLE DONAZIONI PER RILANCIARE L'ECONOMIA IN GRECIA. Il motivo e che le banche e i paesi Europei non accertano NO come risposta. Se la Grecia accetta il prestito e lo restituisce la democrazia non esiste qui in Europa. Non ha importanza a chi voti o a che cosa. Questo e il vero problema.

antonio lampis 17.07.15 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Le osservazioni della Dott.ssa Fattorelli sono molto indicative per distinguere quanto della situazione greca possa essere attribuita a comportamenti irresponsabili dei greci, e quanto invece dipenda da clausole capestro inserite dai filibustieri della finanza per approfittare di situazioni problematiche di un paese in difficoltà. E' doverosa e giusta la critica verso chi non è virtuoso ma facciamo attenzione a questa svolta avvenuta da alcuni anni per la generazione di utili con giri economici puramente virtuali che mirano a far guadagnare tanto a pochi sulle spalle delle perdite dei piccoli. Tale pratica criminale potrebbe ritorcersi un domani anche contro chi si ritiene immune allo stato attuale. Si indirizza l'attenzione verso presunti sprechi per dei diritti minimi dei tanti per poter coprire certe pratiche criminali volutamente complicate e subdole ma in grado di generare cospicui utili. Stiamo attenti e non facciamoci abbagliare.

Valerio Zannarini 17.07.15 16:46| 
 |
Rispondi al commento

germania nuovo record surplus di partite correnti 8,4% gpd, contro le regole europee (max 6%) e corresponsabile dell'appiattimento della crescita del resto del continente, ma nessuno fiata..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 17.07.15 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Allora facciam il punto della giornata:
I Greci han finite I quatrini, quindi debitori, quindi cercano di scappare senza pagare il conto (normale reazione scimmiesca umana).
I Greci han votato al referendum per darsela a gambe invecie il loro governo se ne e' infischiato di rispettare il volere del propio popolo (come succeed sempre in Ittallia ndr.. ). Quindi ora il probblema non e' la Germania, non e' la Bce enon e' la Grecia (il popolo) ma il loro Governo (Beppe riaddrizza la mira!) .
Uscire dall' euro unica soluzione e fare come l' Argentina ( anche se immorale verso I creditori ...) che falli' uscendo dal peg del Dollaro e dopo 9 mesi dall' Uscita l' Economia si riprese. Augh!
Buon Weekend a tutti.

filiberto perilli 17.07.15 15:16| 
 |
Rispondi al commento

http://www.stefanofassina.it/lavoroeliberta/2015/07/17/non-ce-sinistra-nella-gabbia-delleuro/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 17.07.15 14:17| 
 |
Rispondi al commento

la Grecia non muore perché lo ha deciso la troica, bensí perché i greci con Tsipras in testa non hanno voluto liberarsi,magari vivendo a pane e cipolla, dal giogo finanziario che si sono creati e che intendono mantenere.
Hanno cioè avuto paura di osare, e come il docile cane hanno rimesso la coda tra le gambe ed a.... cuccia!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.07.15 13:55| 
 |
Rispondi al commento

fare debiti e non pagarli è immorale per chi li fa'e non li ripaga...il debito si paga altrimenti chi non lo paga è come un ladro

sonia raggio, roma Commentatore certificato 17.07.15 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DA IL MESSAGGERO.IT

Il santuario dei romani de' Roma è malandato. In sofferenza. Colpito dalla malattia più insidiosa, forse la più banale, quella per la quale Papa Francesco si sgola tanto. La mancanza di trasparenza amministrativa. Già, perché il Divino Amore, il luogo per eccellenza della religiosità popolare, meta continua di pellegrinaggi e teatro di incredibili atti di devozione dal lontano 1745 - da quando un pellegrino circondato da un branco di cani rabbiosi invocò la Madonna che di colpo si fermarono dileguandosi - è finito al centro di uno spiacevole caso. Da qualche tempo un dossier giace sul tavolo del Papa dopo essere transitato sulla scrivania del Vicario di Roma, il cardinale Agostino Vallini. Naturalmente l’ennesimo grattacapo per il Papa che predica una Chiesa povera per i poveri, che vuole strutture essenziali, semplici, gestite da preti e non da manager.
GLI INTERROGATIVI
Ammanchi, anomalie amministrative, accantonamenti non fatti, passività incomprensibili, irregolarità burocratiche. Insomma, un panorama alquanto pasticciato che Francesco vorrebbe fosse chiarito al più presto. In Vicariato nessuno fiata. In Vaticano qualcosa filtra. Il problema pare sia maturato col tempo. Anno dopo anno. Probabilmente partito da una gestione poco oculata, abborracciata fino ad assumere gradualmente contorni critici. Tra le carte del dossier ci sono cifre, rendicontazioni, attività e passività. Cose che, naturalmente, hanno poco a che fare con la vita spirituale del santuario ma che obbligano il Vaticano a una registrata urgente all'amministrazione di questo luogo di culto.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 17.07.15 13:19| 
 |
Rispondi al commento

NUEVO POST!
Ma io no primo per scelta!!!

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 17.07.15 12:50| 
 |
Rispondi al commento

I tre bail out della Grecia non sono stati altro che il trasferimento del debito dalla BCE e FMI e banche greche sul groppone degli Europei.
Questi si ritroveranno a sostenere TUTTO il debito greco spartito tra i vari stati (l´Italia e´al terzo posto).
Il tutto perche´la Grecia non ha quasi nulla e i suoi averi, compresi i soldi del popolo non coprono neppure gli interessi sul debito.
Vi siete mai chiesti perche´l´Italia puo´continuare a far debiti e perche´Draghi e´tanto solerte a stampare e dare i soldi alle banche italiane (e non alle Greche) per comperare bond statali?
Perche´l´Italia e´un paese ricco, ha 2400 tonnellate di oro, ha beni artistici, naturali ed economici che superano ampiamente il debito.
Questa "allegra finanza" condotta dai vari sgovernanti durera´fino a che ci sara´qualcosa da ipotecare.

Il nuovo debito greco non serve ne´alla Grecia, ne´all´Europa (dei popoli).
Schäuble che secondo qualcuno sta operando il genocidio dei bambini greci e´l´unico non dico furbo, ma onesto.
Tutti capiscono che il debito non sara´mai restituito, che la Grecia non si salvera´, ma contano un sacco di balle per coprire la veritá´e, a quanto sembra, gli allocchi ci cascano SEMPRE.

Patrizia 17.07.15 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

FROCETTA-MARINA-RENZIE.

Uno può telefonare e dire che caxxo vuole, l'altri devono dimettersi!

Questa è discriminazione e "omofrocia" :(

p.s.

Li communnisti, li "froci", l'hanno sempre presi a bastonate, qualcuno anche dopo la morte, come Pasolini.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.07.15 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ci salverà da Schaeuble ! Fa paura ! E' determinato come un tedesco , è preparatissimo come un tedesco , come un tedesco è senza emozioni e esige 10 contro uno ! I tedeschi sono la razza superiore , ognuno di loro ne vale 10 degli altri ! Il viso di quest'uomo è un romanzo , avrebbe fatto la felicità di Lombroso : duro , sempre accigliato e serio , l'espressione sofferente di chi non ha ancora digerito la grande offesa arrecatagli con l'attentato ! Non tanto perchè lo hanno costretto sulla carrozzella , ma quanto per l'incoscienza di chi gli ha sparato , a un tedesco come lui ! Sotto l'aspetto umano suscità pietà per la sua disgrazia , politicamente è stato un errore nominarlo a un posto di tanta importanza dove decide la vita di noi europei di classe inferiore .


Quel cazzone di Varoufakis se ne vada al mare e lasci solo Tsipras a prendere le decisioni cruciali!...
Ora... con mente fredda e più lucida ovvero a conti ben fatti... Tsipras ha fatto bene ad accettare i soldi... che non si rifiutano mai soprattutto se servono a tirar fuori da una condizione critica quelle persone... poche o tante che siano... che non devono essere sacrificate per nessun ideale!...
D'altra parte si può davvero essere leali con i disonesti?!...
Gli ha offerto la sua giacca e quelli... invece di dire "grazie... non possiamo accettarla... vale troppo e dovremmo darti il resto"... non hanno capito che... riflettendo un po' sulla propria capacità imprenditoriale... se l'avessero presa ed esposta in un museo... sarebbero stati davvero in condizione di sgravare il debito greco ma anche di far giungere mensilmente a Tsipras un bel assegno di conguaglio! .-)))


Crocetta , Crocetta ! Come hai fatto a diventare una persona importante se non sai neanche che siamo quasi tutti intercettati ?! Non avendo mandato a fare in culo il tuo feroce amico ti sei giocato la carriera e la rispettabilità , come politico e come uomo . Quella frase orrenda non la si pensa neanche e non la si dice certamente , a meno di essere belve assetate di sangue , il che non va bene , anzi va proprio male !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 17.07.15 12:06| 
 |
Rispondi al commento

la Grecia è fritta, dentro o fuori dall'euromoneta non gli permetteranno di rialzare la testa nemmeno con la Dracma, perchè sarebbe un esempio positivo da imitare per gli altri Paesi sotto il giogo dei cravattari.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 17.07.15 12:00| 
 |
Rispondi al commento

nuovo post

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 17.07.15 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I debiti SI PAGANO!!!
Se poi sono stati fatti per comprare voti regalando "stipendi" ad inutili fancazzisti nel pubblico impiego o nelle imprese pseudo-private o assistite, oppure mantenendo indecenti privilegi per politicanti e partitanti di ogni risma, prime cause della corruzione: DEBBONO PAGARE LORO ALTRO CHE DIRITTI ACQUISITI E URLA DI FANNLLONI SINDACALIZZATI.
Spero che abbiano la dignità, la forza e la determinazione all'opposizione fisica gli sfruttati fino ad ora: ovvero gli autonomi e i piccoli imprenditori con i loro dipendenti che sono stati considerati i servi della gleba a disposizione delle voraci voglie della classe parassitaria sopra elencata.
E il m5s in ossequio ala costituzione, che tanto celebra, va a difendere chi non paga l'affitto al proprietario? Gli sarà sfuggito che la proprietà è una delle garanzie costituzionali, ma poi quella è carta igienica se non è utile e funzionale ai parassiti e ai loro capibastone.

Doriano M., Verona Commentatore certificato 17.07.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno blog!caffè a 5 stelle qui ed un saluto dai monti :)

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.07.15 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non è il valore nominale del debito pubblico (millemilamiliardi) ma il rapporto debito PIL. Questo è esploso a seguito della crisi a causa della recessione. Prima di essa, il rapporto debito PIL era in diminuzione.

http://lumiebarlumi.blogspot.it/2014/07/quelli-che-il-debito-pubblico-ce-perche.html

Certo che il debito pubblico greco è immorale. Ma è immorale soprattutto perché si origina come debito privato che a sua volta è stato causato dall'euro, come la stessa BCE, candidamente, ammette:

Where did the financing come from for the explosion of private debt? A particular aspect of the process of financial integration in Europe after the introduction of the euro was a major increase in cross-border bank activity. Exposures of banks from non-stressed countries to stressed countries more than quintupled between the introduction of the euro and the beginning of the financial crisis.

https://www.ecb.europa.eu/press/key/date/2013/html/sp130523_1.en.html

A me queste cose le ha spiegate il Prof. Alberto Bagnai

www.bagnai.org

Sarebbe utile che il blog di Beppe consentisse a Alberto Bagnai di spiegarci le dinamiche della crisi e del debito.

Luca 17.07.15 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Diritto alla vita... Libertà... Uguaglianza... Democrazia... nel mondo dei consumi sono diventate merci come le altre... anche se apparentemente non sembrano essere mai state presenti su alcuna bancarella dei mercati!...
Come ogni merce... esse si sono consumate e ormai non si trovano quasi più da qualche tempo!...
Ne abbiamo fatto una bella scorpacciata e... dopo poco più di mezzo secolo da quando hanno incominciato a circolare e a diffondersi anche in grande quantità... è estremamente difficile che qualcuno ne trovi ancora abbastanza da qualche parte!...
Se anche se ne trova qualcosa... te le fanno pagare talmente care... che per acquistarle ti devi indebitare!...
Ma non erano "inalienabili"?!... Boh! .-(((

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.07.15 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha nominato la Merkel presidente dell'Unione Europea ? Ormai lei e il suo paggio , Hollande , si sono arrogati il diritto di rappresentare l'Europa nei colloqui ad alto livello ! Forse mi è sfuggito qualcosa ma non ricordo che sia stata eletta , ne lei ne il fratello francese di Alvaro Vitali , Hollande . Renzi e Rajoy perchè non vanno a parlare con Putin o con Tsipras ? Questa arbitraria presa di comando si basa sulla suggestione che i due Paesi più forti dell'Europa ne siano pure gli unici rappresentanti a trattare . Chi lo ha deciso ?! Hanno sorriso i due quando Renzi , sicuramente , ha chiesto di fare parte anche lui dei decisori delle cose che contano ? Penso di si ma per non deluderlo troppo e toglierselo dai piedi gli hanno consigliato di farsi un tour in Africa . In ogni caso abbiamo un presidente esecutivo in Europa ed è positivo che ci sia qualcuno che abbia capacità decisionali , preoccupa che sia tedesco !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 17.07.15 11:33| 
 |
Rispondi al commento

La gestione economica è il punto cruciale dei governi europei e nazionale. Secondo me, bisognerebbe preparare, in anticipo, un direttorio di super esperti che si coordinano con i responsabili europei e delle amministrazione italiane su come gestire l'economia nel governo in modo innovativo. Magari uno per ogni stato. Però non possiamo neanche giocare solo sul terreno loro che propone l'Europa, cioè, finanza,economia, l'euro, ad ogni costo, bisognerebbe contrapporre un piano prettamente politico, che spiazza questi burocrati prezzolati. Sarebbe bello anche preparare una assemblea internazionale tra tutti i movimenti anti-euro e produrre un documento condiviso su economia, lavoro e diritti inviolabili. Poche cose, chiare e semplici. Facciamo i nostri trattati. W il M5S.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.07.15 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Dual Boot Android And Windows 10/8.1/7 And XP In Computer

http://m.youtube.com/watch?v=j9mtMuKTPNw

undefined 17.07.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Il Debito è immorale se è solo il risultato dello sfruttamento di una classe a favore esclusivo di un'altra.
Il debito risulta morale se fatto nell'interesse della collettività e se da questo la collettività nei trae un benessere.
Invece si insiste con tale politica perchè una parte deve essere resa schiava da chi possiede il denaro.
Il denaro quindi è immorale se posseduto con mezzi illeciti..."mors tua vita mea"...che schifo e siamo governati da Catto-cristiani!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.07.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che lagna questi siciliani. Quando c'è un funerale sono tutto all' inverso di compassati. E si può subire, specialmente per le donne, che devono estenare, altrimenti la gente pensa male.
Ma anche che il governatore della Sicilia pianga come un bebè quando li fai la punturina sul sederino..
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.07.15 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si tratta di genocidio economico?

Come lo si può definire il fatto che se ad una famiglia si danno prestiti e poi le si toglie il lavoro per pagarli la si spinge a spendere quei soldi in opere non produttive?

alma gemme 17.07.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento

DEBITO IMMORALE, CREDITO IMMORALE ? allora il PRESTITO E' IMMORALE .
L'IMMORARILTA' O MENO di tali AZIONI dipendono dallo svolgersi di tali meccanismi..se sono originati od originano IMMORALITA',...!
Non facile trovare la linea di confine che divide l'immoralità dal RISCHIO,...previsto nella libera impresa.
Bella ROGGGGNA !

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 17.07.15 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Android:

Atlas Browser.apk
SickSky Launcher.apk

Linux:

http://puppylinux.org/main/Download%20Latest%20Release.htm

undefined 17.07.15 11:05| 
 |
Rispondi al commento

XP to Mac iOs Yosemite Transformation/UX
Pack 4.0

http://www.windowsxlive.net


"Il debito è immorale in Grecia come in Italia"!
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
E il credito no?!... il credito è immorale in Germania come... dappertutto! .-|||


Xp to W8

http://www.windowsxlive.net/


O.T.:

oggi non voglio arrivare primo al prossimo Post!

È giusto lasciar spazio ai ragazzi!

Saludos.

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 17.07.15 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco cosa sono i soldi!

Semplice debito, semplice inganno.

Basta guardarsi i primi 25 min circa a parte la pubblicità iniziale.

Ci sono sicuramente altri video...
https://m.youtube.com/watch?v=WYjUpCjjDmA&index=12&spfreload=10&list=PLbzh39fRrV1f3FM3jFhN2qmKk8_3m10Ci

Manuel 17.07.15 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Soprattutto per casalinga di voghera

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2015/07/16/m5s-ex-allattacco-partecipazione-a-grillo-e-casaleggio-fa-paura-e-lanciano-sinapsi/395256/

Funzionerà?

marina s. 17.07.15 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Massa di caproni ma cosa pensavano di ottenere con quel referendum operetta?
Ma cosa pensate di ottenere voi con il referendum sull'euro quando rimanete dentro Maastricht Fiscal Compact Mes e Trattato di Lisbona?
Se volete davvero cambiare iniziate davvero a proporre l'uscita dall'Europa da questo lagher nazional socialista burobizantino finanziario svegliatevi fra qualche anno sarà troppo tardi si parlerà turco arabo e cinese a Merano svegliatevi caproni!


Transformation Pack

http://m.youtube.com/watch?v=GBDMy8HHadY


Se fosse tutto così semplice come dice l’articolo. Da una parte i buoni e dall’altra i cattivi.
Perché non parliamo invece d’onestà e di furbizia.
Uno stato sociale, una democrazia vivono al 99% del senso di responsabilità di ogni cittadino.
La democrazia va curata come l’ambiente. Se ci s’impegna rimane pulito, altrimenti s’inquina.
Da solo non si pulisce.
Personalmente ho l’impressione che la mentalità della “FURBIZIA” ci ha portato al capolinea.
I debiti sono subentrati perché esiste la mentalità di uno stato da sfruttare. Di uno stato inteso come entità astratta che non siamo noi ma che è lì per esser svuotato e per esser “fregato” tanto per usare un tipico termine italiano.
E questa è sostanzialmente la differenza tra la mentalità nordica e quella mediterranea.
Trovare in queste due mentalità un denominatore comune per costruire o ricostruire l’Europa sarà una cosa difficile.

Gino T. 17.07.15 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Da Vista,mo',so' tornato a Xp...Bill,me raccomanno...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.07.15 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va tutto bene ma....I debiti nascono da un prestito; il prestito viene concesso ma, sopratutto richiesto. E' mai possibile che chi lo richiede non ha nessuna responsabilità?
Prima di pensare a uscire, fare voce grossa, sbattere pugni sul tavolo, non pagare debiti, pensiamo a.....METTERE IN ORDINE CASA NOSTRA! E non sarà cosa facile. A mio avviso è tanto difficile da provare meraviglia di fronte alla feroce lotta per il potere dei politici. O sono in mala fede o sono dei pazzi. Crederò solo a qualcuno che mi dica veramente quanto TUTTI NOI dovremo pagare per rimetterci a posto. Perché di questo si tratta: dovremo pagare noi ITALIANI TUTTI la massa di denaro che la nostra "classe dirigente" ha concesso alla corruzione, all'evasione, alla criminalità, etc etc:

giuseppe orlando 17.07.15 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora vediamo qual'è il giochetto e come funziona:

1) Scrivere trattati internazionali, convenzioni, dichiarazioni incentrate sui Diritti dell'Uomo come inganno per far credere quello che non è, usarli come scoglio su cui aggrapparsi ogni qualvolta le critiche divengono quasi ingestibili.
2) Creare un Europa con delle regole che determinano il denaro come fine ultimo, dandogli le definizioni più fantasiose e pittoresche.
3) Fare in modo di impoverire un Paese, ponendo al Governo dei veri Burattini, preferibilmente anche ladri.
4) Mettere il Paese in difficoltà così da costringerlo a richiedere dei prestiti alle banche di Paesi “forti” a tassi molto alti.
5) Assicurarsi che il Paese non sia in grado di restituirli , servendosi sempre di fantocci che eseguono i comandi traendone non pochi benefici, incentivandoli a rubare a più non posso. Più si ruba e più velocemente ci si avvicina al tracollo.
6) Far intervenire l'Europa per “aiutare” il Paese “impoverito”.
7) Far credere di dari i soldi a quel paese, soldi che poi finiranno nelle banche che hanno cinicamente architettato il tutto.
8) L'Europa poi chiederà indietro i soldi, (avendo lautamente pagato i debiti di quel paese alle solite banche) ad un paese ormai allo stremo eliminando, di fatto, una probabile fonte di concorrenza, depredando ogni suo bene, creando una sudditanza estesa e una schiavitù legalizzata. Una conflittualità interna sempre maggiore, ben sapendo che la povertà rende disperati, dimenticando che la disperazione rende feroci.

Comprendiamo così che la guerra non si fa più con le armi, non serve più invadere con i carri armati e croci uncinate per crearsi un impero.
Cambiano i mezzi, i metodi, le forme, ma la storia si ripete facendoci capire come poco abbiamo imparato, assimilato, appreso.
Ciò che ne conseguirà è già stato scritto in numerosi libri in epoche diverse.

Mariano Antoni (mamo-org), Lucca Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.07.15 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo difendere i diritti (veri o presunti) è facile e porta voti. Il difficile è difendere i doveri!
Piccola differenza fra politica vera e populismo.

undefined 17.07.15 09:18| 
 |
Rispondi al commento

sono delle merde enormi.. stiamo veramente sprofondando nel regno del male.. cent'anni di guerre non ci hanno insegnato niente... ma che futuro daremo ai nostri figli?? la vergogna e la colpa di tutto questo ricadrà solo sulla nostra generazione e quella passata.. e dire che sono quelli che si battevano per più libertà nel 1968.. che farsa!! VERGOGNA!!!

marcello maffei, modena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.07.15 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Da

http://www.quieuropa.it/la-sentenza-della-corte-internazionale-di-giustizia-del-1938-svela-il-gioco-sporco-del-governo-italiano/

La Corte Internazionale di Giustizia, dalla quale nacque la Società delle Nazioni (estinta nel ’46 e sostituita dall’ONU), in una sentenza del 1938 sostenne che lo Stato poteva non pagare il proprio debito: “Se il rimborso del debito mette in pericolo la vita economica e l’amministrazione, il governo ha l’obbligo di arrestare o ridurre il debito”.

Questa sentenza fu la risposta a quanto era accaduto tra Grecia e Belgio nel 1936: il Governo greco si rifiutò di pagare il debito alla banca Société Commerciale de Belgique; il Belgio presentò ricorso alla Corte Internazionale di Giustizia, dinanzi alla quale la Grecia diede le sue motivazioni: "Il Governo della Grecia, in ansia per gli interessi vitali del popolo greco e l’amministrazione, la vita economica, la salute e la sicurezza interna ed esterna del paese, non può pagare. Qualsiasi governo al suo posto, avrebbe fatto lo stesso".

Pertanto, la Corte Internazionale di Giustizia, nel 1938, diede ragione alla Grecia ed affermò la possibilità di una situazione straordinaria che "rende impossibile per i governi rispettare contemporaneamente i loro obblighi verso i creditori e verso il proprio popolo. Se le risorse del Paese sono insufficienti a soddisfare entrambi (pagare il debito pubblico e al tempo stesso dare al popolo la buona amministrazione e le condizioni di garanzia per lo sviluppo morale, sociale ed economico), lo Stato deve scegliere tra i due e naturalmente, sceglierà di garantire il corretto funzionamento dei servizi pubblici essenziali per il proprio popolo”.

In questo modo si creò un precedente giuridico, grazie al quale anche l'Argentina nel 2003, e l'Ecuador nel 2011, non si sono piegati al ricatto del debito.

Segue

marina s. 17.07.15 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sulla Grecia sono stati commessi una montagna di errori non sempre involontari. Stabilire pero' che i debiti non si pagano significherebbe sconvolgere le basi del diritto civile e creare il caos sociale. I debiti esteri della Grecia sono stati negoziati e accettati da governi democraticamente eletti in rappresentanza del popolo greco. In questo senso il popolo e' colpevole cosi' come e' colpevole il popolo italiano per i debiti contratti in suo nome da una serie di governi imbelli e corrotti che pero' rappresentavano purtroppo legittimamente tutti i cittadini italiani, anche quelli che quei governi non li hanno mai votati. E', se volete, un difetto della democrazia.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.07.15 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Bene bene! Adesso scopriamo che il debito greco è immorale e che, quindi per queste anime belle i greci hanno tutto il diritto a non pagarlo!
Primo; la grecia non è un povero paese sfruttato del terzo mondo ma un paese che, finchè c' era trippa per gatti, se ne fregava e votava i suoi politici corrotti.
Secondo; se i greci hanno il diritto a non pagare il debito, i paesi creditori hanno almeno il diritto di non prestargli altri soldi, o no!
Senza i soldi degli altri la grecia, comunque, non si mantiene e quindi i creditori, prima di dargli altri soldi che sarebbero più utili per aiutare paesi veramente poveri e sfruttati, hanno almeno il diritto di chiedere (e non imporre) ai greci di fare riforme per non vivere al di sopra delle loro possibilità e a spese degli altri (fessi).
Come si vede i dieitti sono tanti e vari ma ai greci (come agli italiani) nob garbano molto i doveri che dovrebbweo esserw un punto fermo del M5S, anzichè difendere i furbi di turno.

undefined 17.07.15 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Avrei piacere che uno di voi deputati del M5S al governo chiedesse alla compagnia ....... sempre li residente da una vita cosa ci hanno guadagnato gli italiani entrando in Europa con l'euro in questi ultimi 15 anni, e se è molto saggio restarci.
Una domanda banale alla quale mi piacerebbe sentire la risposta dai nostri management di Roma

giovanni.p(vicenza) 17.07.15 08:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È immorale come noi Italiani e gli altri paesi hanno fatto debiti di questa portata, ed è colloca anche nostra che non abbiamo vigilato e partecipato alla vita politica, accontentandoci di piccoli piaceri e briciole che hanno comprato il voto della maggioranza degli italiani. Vi ricordate quanti hanno votato Berlusconi per togliere l ici, intatnto rubavano a manbassa.
Le persone per bene pagano i propri debiti, noi siamo corresponsabili in pochi si sono opposti al malgoverno.

Emanuele Piumazzi Commentatore certificato 17.07.15 08:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I dialoghi fra il gen. Adinolfi e Renzi suscitano la stessa riprovazione che si prova sentendo quelli fra Crocetta e Tutino ma non creano stesso vespaio............. due pesi e due misure..........

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 17.07.15 08:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia ci dovrebbero essere due monete ...La Lira e l'euro, imponendo il valore della lira nel territorio nazionale a quello dell'euro(1Lira=1euro).Magari fuori dall'italia la lira non varrebbe nulla ma in Italia dovrebbe avere lostesso valore dell'euro per decisione del popolo sovrano!Cosi'nessuno potra'piu'ricattarci!!

Paolo Calabrese 17.07.15 07:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Creditori, debitori e terze parti dovrebbero mettersi in testa solo una cosa:
Salvo eccezioni
I DEBITI DEGLI STATI NON VERRANNO M·A·I PAGATI!
Forse nessuno o pochi resteranno col cerino in mano e si continuerà ad acquistare BOT ed a percepire i tanti o pochi interessi, magari nel complesso ci si perderà con l'inflazione ed il debito continuerà all'infinito a finanziarsi con nuovo debito, ma probabilmente, salvo una massiccia "creazione" di carta (moneta), e quindi in questo caso il pagamento sarebbe fittizio, nessuno pagherà il debito!
Magari arriverà prima un asteroide sulla terra e per questo non ci saranno insolvenze generalizzate, altrimenti ad un certo punto qualcuno resterà col cerino in mano!
VEDIAMO CHE NEL BEL PAESE, ORA CHE I CONTI SONO "A POSTO" IL DEBITO CONTINUA AD AUMENTARE!
QUINDI...
SI PAGA IL DEBITO SOLO PER ACQUISIRE CREDIBILITÀ AD OTTENERE NUOVO E PIÙ COSPICUO DEBITO!
D'altra parte cos'è il denaro senza un sottostante a garanzia (oro od altro) se non un pagherò garantito da stati superindebitati?

Hivon T., Spinea Commentatore certificato 17.07.15 01:25| 
 |
Rispondi al commento

Allora, è dal 1938 che è stata fatta una legge per ritenere nullo il debito di un Popolo che è alla fame. Quindi ,questi signori del "quarto reich", dovrebbero avere almeno il rispetto delle leggi internazionali che riguardano il Popolo!Chiaramente a questi signori della finanza, non interessa il debito ma gli interessi che crescendo di continuo,permettono di avanzare pretese sul patrimonio Greco.Sembra o è usura legalizzata!Bah, un caro saluto a tutti gli onesti! Paolo buon.

paolo romanello 17.07.15 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Zampano & p.c.Blok,

mi spiace che tu critichi le mie storpiature linguistiche
quando mi riferisco a Italia e Italiani.
Accetto la critica... però mi piacerebbe notare pure qualche
tuo apprezzamento nei casi in cui scrivo di altri argomenti;
ma pare che in quei casi tu ti scordi di fàrmelo sapere!
Cos'è? Una forma di strabismo mentale con sotto sotto
qualche risentimento represso contro di me?
In ogni caso ti informo che le storpiature alle quali
tu non "riesci a sopravvivere" sono scritte come chiaro indice
di malessere morale e forte malessere d'identità nazionale che mi perseguita;
ti confesso che non credo di essere l'unico che lo avverte qui nel Blog!
Che ci vuoi fare, ogniuno lo esprime come meglio crede.
Inoltre t'informo che per non urtare troppo la tua sensibbbbilità vivo la
gran parte della mia vita fuori da questa gabbia di matti
chiamata Italia! Contento?

Alla prossima e senza rancore.

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 16.07.15 23:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uscire dall'Euro potrebbe essere disastroso ma rimanerci continuando di questo passo sarà per noi catastrofico a dir poco ai posteri l'ardua sentenza

stefano b., Castelfidardo Commentatore certificato 16.07.15 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://abcnews.go.com/International/wireStory/greece-pledges-rid-tax-evasion-life-32440398
Articolo di due giorni fa Fonte AP.

"La grecia promette di eliminare l'evasione fiscale come uno stile di vita"

La differenza tra il nord e il sud Europa è che se al nord si fa una legge, la si rispetta. Al contrario al sud si pensa sempre e solo ad una via d'uscita.
Si tratta di una differenza culturale abissale.
Per ben due volte i greci hanno promesso riforme ecc...e per altrettante hanno continuato a fare come se niente fosse. E ora si vedono i risultati e le nuve promesse alle quali nessuno crede più. Di qui la rigidità di paesi come la Germania, ma anche la Finlandia o l'Austria.
Insomma o ci sarà un governo politico europeo unitario federale o l'Europa è destinata alla deriva, aera Euro per prima.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 16.07.15 22:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’art. 123 Trattato UE consente agli Stati dell’Eurozona di dotarsi di una banca STATALE per finanziarsi presso la BCE ai tassi che questa pratica alle banche private, ossia ora allo 0,25%.

Lo Stato italiano potrebbe così risparmiare circa 80 miliardi l’anno: combutta del silenzio tra mass media, istituzioni, politica.

http://marcodellaluna.info/sito/2014/02/20/art-123-tue-rompere-il-cappio-del-debito-e-dellinganno

Perché nessuno ne parla, M5S compreso?

Un Risparmio per le casse dello Stato pari a circa 4 redditi di cittadinanza!

Sveglia! ^_^

Giovanni V. 16.07.15 22:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.:

Egregi Staff & p.c.Blok✰✰✰✰✰ paziente,

capisco il periodo "caldo" ma pare che vi sia sfuggita questa notizia; non ci credo!

--- Pirelli, 11 condanne per morti e tumori da amianto. C’è anche fratello di Veronesi ---

Undici condannati per una ventina di operai della Pirelli morti o malati di tumore da amianto. Fra loro, Guido Veronesi, fratello di Umberto, oncologo, ex ministro della Salute e uomo simbolo della lotta al cancro in Italia. Lo ha deciso il tribunale di Milano, sesta sezione penale, che ha inflitto agli imputati – tutti ex manager del gruppo industriale – pene comprese fra tre anni e sette anni e otto mesi per omicidio colposo aggravato. Il processo riguardava una ventina di casi di operai morti o che si sono ammalati di forme tumorali a causa dell’amianto nella storica fabbrica in zona Bicocca, a Milano. L’esposizione alla fibra minerale killer risaliva agli anni Settanta-Ottanta. Guido Veronesi è stato condannato a sei anni e otto mesi. La sentenza è stata pronunciata dal giudice Raffaele Martorelli.

Saludos.

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 16.07.15 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ahahahah! Certo è che il draghetto l'hanno messo lì proprio nel momento più "fortunato"!
E pure la moscerini fa i suoi bei figuroni!

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 16.07.15 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

________

Prima dissero che i soldi li avrebbero presi dopo che la Grecia faceva le riforme e solo dopo una verifica...
Ora invece i soldi verranno stanziati lunedi all'incirca!

E tutto questo contro cio che la FMI ha detto precedentemente cioe che doveva approvare il piano forzato dal NWO e Merkel/Napoleone !

Chi sta mentendo?

john buatti 16.07.15 21:27| 
 |
Rispondi al commento

o.t.
Expo flop di visitatori mentre svuota Ticino e lago maggiore lasciando a secco gli agricoltori
Altro che nutrire il pianeta
Sala e company affama la Lombardia

Rosa Anna 16.07.15 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Le Grecia avrebbe dovuto "disattivare" l'aspetto finanziario e tornare a quello dell'economia reale. Quella dei formaggi e del latte di capra, ma salvando la dignità. A mio avviso l*Italia ha solo un punto critico e di rottura situato più in alto e i mondo politico che ha governato o governa lo sa, lo sanno anche i creditori, addirittura meglio: di solito chi presta conosce bene, forse meglio del debitore la situazione di quest'ultimo, anche perché non è sottoposto a emozioni eccetto la brama, al più il debitore se gestisce cose altrui ha una brama simile...ma frega il proprio paese. Il debito dell'italia é alto, eccessivo... e un bubbone che si nasconde con proclami e tanto altro...cose credete che vadano a fare i politico, genuflettendosi e tornando mogi ma solo fino alla frontiera, poi mostrano sorrisi, fanno selfie, e raccontano che "ce lo chiede l'Europa"... ma quale Europa, a mio avisso i greci (ho letto da qualche parte che solo 30 dei 250 miliardi erogati, almeno ufficialmente, sono arrivati ai greci).
Guardando all'Italia, ad un certo punto sarebbe troppo tardi, come per i greci, hai voglia che dicono che va tutto bene: significa solo che c'é ancora da spolpare, tassare, arraffare, la politicsa ornerá onesta solo a disastro compiuto... e chi ne sarà la causa si godrà il suo vitalizio, la pensione d'oro, rilascerá interviste e scriverà i libri...ecco perchè é un diritto non pagare se npn si è diretti debitori, se chi ha cotratto il debito era una persona goiuridica: lo Stato.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.07.15 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Sono scandalizzato nel vedere un paese ridursi in queste condizioni a causa di questo modello economico basato sul neoliberismo che specula sulla pelle delle persone per portare vantaggi a chi è ricchissimo e continua ad arricchirsi. Ma lo squallore peggiore sta nel fatto che la politica accetti tutto questo come normale, non guardando più al bene della comunità,difendendo gli interessi dei più forti. I debiti vanno ripagati, ma quando questo comporta l'aumento dell'IVA,su prodotti di prima necessità come latte e pane, i creditori diventano usurai.

alessandro fossati Commentatore certificato 16.07.15 20:42| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda Crocetta, deve essere analizzata sotto un altro aspetto.
Una volta per tutte, per la pubblicazione delle intercettazioni, si dovrà adottare solo una di queste due opzioni:
1) a stabilire la pubblicazione dovrà essere un organo terzo;
2)tutte le intercettazioni dovranno essere pubblicate (nessuna esclusa).

Fino a quando lasceremo ai servizi segreti e alla magistratura questa micidiale arma di ricatto, noi non rialzeremo mai la testa.

gianfranco chiarello 16.07.15 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiamo a guardare il pelo nell'occhio greco
E non abbiamo visto la trave che avevamo addosso
Gli effetti della finanza dei Ciampi e dei Prodi
già erano stati pronosticati
Quando tentavo di dirlo trent'anni fa mi cavavano gli occhi e mi trattavano da demente allora non avevo mezzi di comunicazione
La vera vigliaccheria è stato mentire sui dati e abbassare di conseguenza i salari dei lavoratori alzando quelli dei dirigenti
Marchionne da solo prende il 25% dell'intero ammontare dei salari Fiat
Anche con la moneta euro sapevamo che era una cappella
per impedire di fare una vera federazione di stati con una costituzione che avrebbe potuto essere ...Cazz .diciamocelo !
Per una volta con orgoglio copiata in larga parte dalla nostra
Badate avevo illuso me stessa che potesse essere una risoluzione per ridurre i consumi quando iniziarono a deflazionare. Per ottenere un effetto benefico sull'eco sistema. Salvo poi accorgermi che non è così. È solamente demenza senile di un gruppo di pochi rapinatori dell'economia mondiale
Ora o con le buone o con le cattive come diceva il preveggente Nando Ioppolo si deve imporre il cambiamento
In Italia solamente il movimento ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
Ha la forza morale di imporlo

Rosa Anna 16.07.15 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le privatizzazioni e la vendita del patrimonio pubblico per aggredire il debito pubblico produrranno un effetto ancora più devastante degli stessi guai, l'effetto corsica.. la Repubblica di Genova chiamò in aiuto i francesi per risolvere la questione con i corsi, ma i francesi perdevano tempo evitando gli scontri aperti con gli indipendentisti e in questo modo lievitava il debito verso gli stessi francesi, poiché gli oneri dell'intervento erano a carico della stessa Repubblica di Genova, tanto che alla fine cedette la Corsica alla Francia per riscattare il debito nei suoi confronti.. Si mangeranno l'Italia a poco a poco come sta avvenendo in Grecia e alla fine saremo un popolo senza mutande e con un debito pubblico perennemente da estinguere

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 16.07.15 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono appena intervenuto alla zanzara dove ho stretto nell'angolo il lecchino Parenzo stigmatizzando il suo , e dei suoi correligionari italiani , ingiustificabile sostegno per l'invasione dei clandestini ! Il 98 per cento del popolo italiano è contro questa pericolosa pazzia , il 2 per cento , tra cui gli ebrei la considerano cosa bella e utile , perchè ? Stanno ubbidendo agli ordini dell'alta finanza americana che non vuole una Europa forte che vada per di più d'accordo con la Russia e stanno destabilizzandola cominciando dai Paesi più deboli : Grecia , Italia , Spagna , Portogallo , Irlanda e , se dovesse essere necessario anche la Francia .


bruno:"Tsipras ha aperto una porta che nessun aveva mai osato varcare".
APPUNTO!
la vedo comica perchè il M 5 S non è ancora al governo e dà
del dilettante a Tsipras!
Forse un pò più di umiltà no?!?

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 16.07.15 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tsipras ha aperto una porta che nessun aveva mai osato varcare.
Quella porta è ancora aperta e i governicchi si illudono che si stia richiudendo.
NON E' FINITA.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ABBASSO LA FRIGNERO AMICA DELLE BANCHE E NEMICA DEL POPOLO. BRUTTA TROJKA.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 16.07.15 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le banche devono essere nazionalizzate. Non lo dico io, in passato lo ha detto qualcun'altro che aveva ben capito l'origine di tutti i mali!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 16.07.15 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che in Grecia sia in atto un golp€ è evidente.
Che la criminalità legalizzata detenga il potere
economico finanziario è lapalissiano:
ricordate l'inchiesta "Poseidon"(De Magistris) da cui emrgeva che l'U€ aveva accreditato MILIONI
DI € alla regione Clabria per riassetto del territorio, misteriosamente annichiliti?
E la madre di questa crisi decennale?
Gli osservatori della crisi hanno evocato precise responsabilità. Molti hanno sottolineato le pratiche predatorie dei prestatori subprime e la mancanza di una effettiva supervisione da parte delle autorità governative. Altri hanno accusato i mediatori creditizi di aver indirizzato i debitori verso prestiti che non potevano soddisfare, hanno accusato i periti di aver gonfiato artificialmente le valutazioni degli immobili, e hanno tacciato gli investitori di Wall Street di aver scommesso sui titoli che incorporavano mutui subprime senza aver verificato l'effettiva solvibilità dei prestiti sottostanti. Senza dubbio il ruolo delle banche è stato centrale nell'estensione della crisi a livello globale

Non sto neanche a incollare i link perchè ce ne sono migliaia!

Detenie un capitale->necessità di >profitto <tempo
= PRESTITO/FINANZIAMENTO

E IL RISCHIO? SOCIALIZZATO. Infatti i detentori di
grandi capitali (banche / agenzie finanziarie)
sapevano perfettamente che un'elevata % dei clienti non avrebbero POTUTO restituire interessi
e capitale, ma nello stesso tempo avevano bisogno
di liquidità e gli "investitori" di prestare=finanziare debiti

Così "finanza creativa" che fa? Integra=aggrega=INCORPORA quei prestiti/finaziamenti in TITOLI, AZIONI, BUONI DEL TESORO,CEDOLE,POLIZZE,ecc non sempre evidenziandone l"alto rischio" e li offre ai piccoli risparmiatori: i tuoi genitori, la zia, la nonna, e anche a te

in questo modo grazie a LOGARITMI KRIMINALI
il RISCHIO è "spalmato"=distribuito diffuso
su correntisti ignari, persone ingenue che
non hanno la minima idea e soprattutto
la minima diffidenza nei confronti del kapitalismo

antonio corino, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.07.15 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse è meglio darsi una mossa? Pigri!

https://www.youtube.com/watch?v=G3lJwyQ_2Qg

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 16.07.15 19:40| 
 |
Rispondi al commento

La ns. Costituzione dice che: ogni legge di spesa deve avere la copertura.
Come mai allora si è formato questo enorme debito pubblico (oltre 2200 Miliardi - record storico - lo cito per farlo sapere a quel signore di Firenze che dice che le cose vanno bene)?
Forse che qualcuno ha sforato le coperture?
Forse che qualcuno che doveva controllare non ha controllato.
Cittadini, qui bisogna azzerare tutto e rifondare l'Italia con il Movimento 5 Stelle al comando.
Forza che stiamo crescendo e l'obiettivo si avvicina.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.07.15 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete perchè si sono accordati?
Semplice, perchè Tsipras non ha interessi a salvare la Grecia. Tsipras ha interessi, esattamente come in Italia, a salvare solo la sua clientela.
Si papperà i 100 miliarducci, lui e i suoi amici che avranno accesso al credito grazie alle garanzie statali, e se la godranno a veder morire tutti i loro nemici storici, gli imprenditori, le partite iva, le piccole e medie imprese, tutti coloro che hanno combattuto e invidiato da quando lavoravano vessati sotto di loro.
Non cambierà mai nulla in Europa se il movimento non governa l'Europa.
Allora forse, se non vi corromperete, potremmo risolvere qualcosa.

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.07.15 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Avviso ai naviganti:

non è necessario essere fascisti per odiare il pd.

Saludos.

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 16.07.15 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intervistato dal Fatto Quotidiano, il deputato del M5S Alessandro Di Battista ha definito il premier greco Alexis "un dilettante": "Doveva avere un piano B, ha fatto al figura del dilettante, è vero che non ha avuto una sponda da un governo indecente come quello Renzi, cane da riporto della Merkel, ma il dilettantismo è evidente", ha detto Di Battista, aggiungendo che, al posto dei greci il M5S avrebbe "TESSUTO ALLEANZE con i paesi del Sud, CON QUEI GRUPPI NON RESPONSABILI DELLO SCEMPIO EUROPEO, avendo sempre a mente che Euro e austerità sono due facce della stessa medaglia".

Come direbbe qualcuno: " mi perplimo".

marina s. 16.07.15 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Aoh si comunisti so tutti uguali...pe na poltrona se vennono pure la mamma e il padre.

cucù, cucù...e Tsipras non c,è più....
Tale e quale a Bertinotti...ma che li fabbricano con lo stampino?!?!?!?


ahahahah
ve l'avevo detto ...o no? :)

ok...forza con i clik ora ghghghghgh

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.07.15 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma mber post su frocetta nun lo famo? Mi autosospendo mi hanno ammazzato...
Ma ve ricordate quanno lo presentarono? Omo de curtura....poi gay dichiarato e quindi persona sensibbile...
Ecco stavorta lo accontenterei ammazzato co un palo arculo!
Bonasera blogghe....la merda che sta a usci dar pd nun è uscita manco cor maniaco sessuale de arcore....

luis p., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.07.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento

LORO E GLI ALTRI

L'Europa di Bruxell e della Merkel sono distanti anni luce dalla vita reale dei cittadini chiusa in un limbo fatato di finanza e prestiti,di propaganda e di menzogna mediatica.
In Italia la povertà si è fermata d'incanto e l'occupazione è tornata a crescere con l'ottimismo del partito della nazione,la Spagna va a gonfie vele e il Portogallo sta varando le riforme salvifiche scritte dal gruppetto degli illuminati.
Le borse sono in festa,la Grecia è salva o meglio lo strozzino che le presta i soldi grazie all'ipocrisia dei capi di stato e delle sedicenti organizzazioni del danaro creato a debito.
Eppure dopo l'innesco della crisi del 2008 da parte dello scoppio della bolla finanziaria dei mutui subprime nulla è cambiato.
La finanza continua a creare bolle che puntualmente scoppiano inghiottendo migliaia di miliardi di valuta lasciando dei buchi neri debitori che come al solito saranno colmati col sangue dei poveri cristi.
Cosa è davvero cambiato a livello di regole bancarie?
Niente,la finanza continua ad arricchirsi,l'evasione cresce,i capitali fuggono dove nessuno li vede ma i capoccioni vogliono risolvere gli ammanchi con nuove tasse e ridicole riforme.
Sono tutti categorici quando si tratta di far pagare i debiti ma fanno di finta di non vedere quell'immenso colabrodo rappresentato dalla finanza speculativa dei derivati e delle vendite allo scoperto.
Tutti zitti mentre la crisi del 2008 ha polverizzato 11.000 MILIARDI DI DOLLARI E 4000 MILIARDI DI EURO.
Qualcuno si è chiesto che fine hanno fatto mentre si ragionava sulla flessibilità lavorativa e sul sistema pensionistico?
10 anni di economia creata col sangue e il lavoro dei popoli cancellati in un attimo mentre il gruppetto "erudito" parlava dei vantaggi dell'Europa e dell'euro.
Oggi per la Grecia si sta trattando per un centinaio di miliardi di prestito pretendendo in cambio sacrifici enormi e sempre da quelli che li hanno già fatti.
Come diceva Totò "ma mi faccia il piacere".

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 19:04| 
 |
Rispondi al commento

DEBITI ? dipende da cosa fa uno con i soldi.
Se uno fa un debito per fare un investimento sul futuro...magari comprando una casa o un'azienda..che creano beneficio e ricchezza ,il debito può essere fatto e potrà essere ripagato...e crea un virtuosismo positivo.
Se invece uno invece di fare un debito (a mo formica )..ma lo fa (a mo cicala )...come l'italia cioe' sputtanandosi tutto a puttane senza creare le condizioni di ricchezza per pagarlo o far fronte agli interessi.....questo ti manda in bancarotta...creando un virtuosismo alla rovescia...cioe' nel FONDOSCHIENA.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 16.07.15 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifezza di popolo che siamo ! Subiamo tutto senza un lamento , ci impoveriscono giorno dopo giorno e zitti , solo noi ogni tanto protestiamo ma senza esagerare . Così non andiamo da nessuna parte , le elezioni non ce le concederanno neanche nel 2018 , troveranno delle scuse e noi zitti ! Meglio che smetto se no straparlo ! Sono disgustato , di noi gente d'Italia , non di loro dei ladri che rubano perchè lo permettiamo noi !


"Oltre l’80% degli 82-86 miliardi di nuovi aiuti alla Grecia sarà destinato al saldo o al rifinanziamento del debito pregresso(53%) e alla ricapitalizzazione delle banche (30%), mentre al governo resteranno da gestire solo 10 miliardi e gli investimenti per il rilancio dell’economia saranno ipotecati al buon esito delle cosiddette privatizzazioni.

Aggiungetevi pure 53 miliardi di carcasse, opss scusate asset in svendita da offrire ai fondi avvoltoi, ops scusate agli investitori etvoilà… i soldi andati alla Grecia sono rimasti in Grecia.

Con tanti saluti alle balle che girano in continuazione!"

http://icebergfinanza.finanza.com/2015/07/16/vergogna-la-grecia-si-e-tenuta-tutti-i-soldi/

Ma hanno fatto qualcosa di molto particolare: durante il boom del debito i banchieri tedeschi sono andati oltre i loro standard, ma solo fuori dalla Germania.

Hanno prestato i soldi per i mutuatari subprime americani, per gli speculatori del boom immobiliare in Irlanda, per il magnate bancario islandese che ha fatto cose che nessun tedesco avrebbe mai fatto. Le perdite tedesche sono all’ultimo conteggio di 21 miliardi di dollari con le banche islandesi, 100 miliardi di dollari con le banche irlandesi, 60 miliardi di dollari per vari subprime statunitensi e ancora non si bene per i titoli greci. (…) Nel loro paese, tuttavia, questi banchieri apparentemente folli all’estero si sono comportati con moderazione. Il popolo tedesco non ha permesso loro di comportarsi diversamente.

(…) Quello che le loro banche hanno fatto con i soldi dei tedeschi tra il 2003 e il 2008 non sarebbe mai stato possibile farlo in Germania, perché non c’era nessuno ad abboccare e prendere a prestito tutti questi soldi come facevano in California o in Grecia. Hanno perso ingenti somme dal 2003 in tutto ciò che hanno fatto fuori dalla Germania.(…) non erano bravi a farlo come quelli di New York, che avevano inventato tutti questi strumenti finanziari complicatissimi e facevano questo gioco da almeno 30 anni

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 16.07.15 18:50| 
 |
Rispondi al commento

La mia età (70) e il mio modo di vivere mi porta a rispondere che fare debiti e non pagarli è immorale a meno che non sia per sfamare i figli. In questo caso comprendo e maledico lo Stato che ti costringe a farlo.
Forse in politica è corresponsabile anche chi i soldi te li presta ma non può essere che chi li ottiene sia esente da colpe.
In Italia non ci sarebbero colpevoli?

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 1668 16-7-2015 UNA TRUFFA CHIAMATA EURO

La marcia trionfale della Germania – Genocidio dei bambini greci – Le ‘obbligate’ spese greche in armi – L’Europa è solo un sistema di banche private – Il populismo – Si salvano le banche con centinaia di miliardi ma i popoli si lasciano morire E silenziosamente l’Ue salva Ucraina ed Austria – E’ l’Europa a chiederci per la seconda volta il reddito di cittadinanza – In Friuli è legge – Europa: il califfato della Germania- Sapete cos’è il BAIL IN? – Debiti a confronto: il debito americano – Le baby pensioni italiane – Quanti Stati sono entrati in Europa con i conti truccati?- KfW, così funziona illecitamente il “motore” della Germania

Viviana Vivarelli

A BERLINO SCUOIANO I POPOLI.
IN UNGHERIA S’IMPIANTANO FILI SPINATI
A BRUXELLES SI MISURANO LE VONGOLE!
MA CHE RAZZA DI EUROPA E’ MAI QUESTA?
..
L'euro non è una moneta, è un metodo di governo (fascista).
.
«La maggior parte dei sudditi crede di essere tale perché il re è il Re; non si rende conto che in realtà è il re che è Re perché essi sono sudditi». Karl Marx

Per la terza volta nella storia, un governo tedesco sta distruggendo l’Europa
Jean-Luc Mélenchon
.
Di Noia Davide
Oggi, 2.200 miliardi di debito pubblico. Non ci sono parole. Immaginate un crocifisso con sopra una mazzetta arrotolata di euro a forma di corpo, ricoperto di sangue. Al posto della croce una svastica. Questo è il dio euro che ha preso il posto del Dio Cristiano.
.
Horus
I soldi che sono stati prestati alla Grecia dall'Europa (e quindi anche dall'Italia) appena arrivati nei conti della Grecia, sono stati "girati" alle banche tedesche ed in tono minore francesi, che pretendevano fior di interessi! La stessa cosa è accaduta con gli "aiuti" forniti alla Spagna, o meglio, alle banche spagnole. Pensate che nel 2011 con la crisi...

per leggere tutto clicca il mio nome
o va<i a
http://masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.07.15 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Se in una azienducola da niente i revisori si fanno vivi una volta l'anno, a volte due, se nuovi soci finanziatori fanno richieste, possibile che i popoli in democrazia arrivino al diritto di controllo dei conti pubblici quando si è alla bancarotta? Basta delegare i conti di uno stato, alla fine sono quelli del fruttivendolo o della famiglia che ha stipulato un mutuo trentennale o a 40/50 anni, ma deve avere un riscontro altrimenti non è solo strozzinaggio E' OMICIDIO PLURIMO.

renato b., padova Commentatore certificato 16.07.15 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Se pensassi alla situazione Italiana dovrei tacere in merito ai debiti e a chi spende a vanvera.
Varrà anche per noi (spero di no).
Agli spendaccioni in difficoltà non si devono dare soldi ma aiuti umanitari stando bene attenti che arrivino ai poveri e non ai racket della borsa nera o simili.
Dare soldi è un errore, a chi ne ha bisogno non andranno mai.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Tsipras a mio giudizio, si è impaurito dal fatto di essere lui il responsabile del fatto di portare la Grecia alla fame...Da un lato lo capisco, ma da un altro lato no per il semplice motivo che i soldi di aiuto che arriveranno alla Grecia anche se vi sembreranno tanti verranno ingoiati in fretta dal sistema negativo dell'euro e questo vale anche per molti altri stati europei che non hanno ancora compreso che in 15 anni a questa parte non abbiamo concluso nulla di concreto in questa Europa ma ci siamo solo indebitati alle stelle. Fino quando avremo come un sasso al collo questo spread da rispettare avremo un corrispondente mutuo bancario supertassato senza fine e se nessuno ci da una vera mano per chiudere questo conto l'euro per me è solo una truffa ben studiata però mai capita dalle nostre menti super pagate che abbiamo a Roma .

giovanni.p(vicenza) 16.07.15 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Il debito è immorale per tutti.

Inutile cavillare sulle situazioni singole.

Esiste un solo popolo: quello umano.

Giovanni Piuma Commentatore certificato 16.07.15 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Serve subito una commissione per capire nel dettaglio chi è il "colpevole" del nostro debito pubblico.

Vladimiro Forcati 16.07.15 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma stiamo ancora a parlare !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 16.07.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento

... DIECI ANNI E MEZZO FA!...

16/07/2005

Il muro del pianto

Questo è un post "aperto" per argomenti che non riguardano le città della tournèe.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Il 16 gennaio 2005... alle ore 16:52... è l’inizio di un evento straordinario!... vede la luce il primo post di Beppe!...

Passano ben nove giorni... 18 ore e 23 minuti... prima che gli arrivi il primo commento!... erano esattamente le ore 11:15... del 26/01/2005... quando Bruno Pace (commentatore rimasto mai certificato!) si decide e scrive il commento n.1 in assoluto della storia del Blog...
“Ciao a tutti i partecipanti del blog!
Un grazie prima di tutto a Beppe Grillo per dare la possibilita' alle persone pensanti di dire la loro senza attraversare canali di filtro. Gli argomenti da affrontare sono tanti e ora non ho la possibilita' di farlo con tranquillita', essendo al lavoro. Lo faro' sicuramente nelle prossime ore, intanto ringrazio gli ideatori di questo sito e spero che il progetto raggiunga i risultati attesi.
Ciao,
bruno”

http://www.beppegrillo.it/2005/01/il_muro_del_pia_0.html#page_15

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Bruno... che fine hai fatto?... sei forse tu?...

https://it.wikipedia.org/wiki/Bruno_Pace

.-|||


Ansa
"A causa dell'inesatta applicazione della direttiva 'rifiuti' in Campania, l'Italia è condannata a pagare una somma forfettaria di 20 milioni di euro più una penalità di 120.000 euro per ciascun giorno di ritardo". Lo ha deciso la Corte di giustizia dell'Ue.”

Posso fare la secessione, per favore.
Se dei popoli hanno le loro tradizioni, non stà a me cambiare le loro tradizioni. Può darsi, che abbiano ragione. Allora, vorrei la divisione.

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@sonounveggente

Zaia deve avere più coraggio, o sta aspettando per problemi di equilibri?

Aspettano, aspettano, aspettano..., anche loro lo sanno, per niente sono dietro le prime linee.

il solitario Commentatore certificato 16.07.15 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Per quelli che...la valuta non e' poi cosi' importante, provate a pagare il conto di una settimana di bagordi al Hilton di New York con una bella Bandiera italiana piegata e stirata come si deve. Se ti va beene, il portiere non ti randella la gobba...ma in galera ci finisci lo stesso. La tua valuta, la tua moneta e' cio' che identifica un paese e ne rappresenta la sua forza...i vessilli, coccarde, galloni e lustrini sono mero estetismo istituzionale dal valore formale e nulla piu'. Auguri!

Massimo Trento (orbo e semisordo), Belluno Commentatore certificato 16.07.15 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2012 il 53% del debito greco e´stato ridotto in alcuni casi del 50%.
E la parte "ristrutturata" era ovviamente quella in mano ai privati.
Il FMI e la BCE non hanno perso un centesimo.
Ora che quasi tutto il debito e´in mano dell`ESM cioe´soldi versati dai contribuenti europei sia LAGARDE che Draghi tuonano che deve essere nuovamente "ristrutturato" perche´insostenibile.
E il ridicolo e´che il "credito" delle nazioni europee versato nel ESM o MES e´a sua volta "debito" della nazione verso le banche.
L´Italia paga il 3% di interesse e lo da´al MES all´1% facendo un "notevole guadagno".
Ma e´un vantaggio per le banche anche perche´l´Italia e´molto piu´"solvibile" della Grecia.
Tutta l´Europa e´uno scarica barile e la Germania e´al di sopra perche´e´il garante di ultima istanza.
L´unica vera soluzione e´l´unione dei vari popoli che deve mandare a quel paese sti burocrati del pettine.

Patrizia 16.07.15 17:22| 
 |
Rispondi al commento

http://video.corriere.it/merkel-ragazzina-libanese-non-possiamo-fare-arrivare-tutti-lei-scoppia-piangere/45842116-2bab-11e5-a01d-bba7d75a97f7

pabblo 16.07.15 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Scusate eh! Peró dovreste chiarirmi una cosa sapendo che:
1. La Grecia continua a spendere piú di quello che incassa in tasse (deficit).
2. Anche se cancellassimo completamente il debito (cosa che approverei ma solo per una parte) chi ci garantisce che non si ripresenti il problema?
3. Perché lo Stato Greco non propone un modello di sviluppo diverso per la Grecia?
4. Come fanno a mantenere l'enorme quantitá di pensionati-baby di dipendenti pubblici?

Insomma tutti d'accordo sul fatto che le banche, i fondi d'investimento, ecc sono i primi a beneficiarsi degli errori (voluti e conosciuti da tutti) di bilancio degli stati, ma se questi errori no fossero stati commessi non ci sarebbe bisogno di andare col cappello in mano a chiedere i soldi. Idem per l'Italia.
É possibile che i popoli siano sempre fregati a loro insaputa ? O piuttosto fanno finta di non capire?

Alberto Giachi G Commentatore certificato 16.07.15 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Moneta" deriva dal latino "monere", ovvero ammonire, avvisare.... Non importava trovarsi in Tracia, Gallia, Iberia o Italia; se stringevi in mano una moneta con l'effige romana, sapevi benissimo che stavi trattando con Roma e le sue leggi. Ecco, questa e' in sintesi la sovranita' di un popolo, di una nazione o -piu' semplicemente- di una comunita'. Devolvere la propria valuta a una banca estera rende di conseguenza schiavi di poteri altrui. Nel nostro caso, per giunta, sarebbe eccitante sapere l'opinione di qualche costituzionalista non allineato sulla dichiarazione dell'articolo 117, secondo comma della nostra costituzione, che statuisce la esclusiva competenza dello Stato su valuta e moneta... Parrebbe infatti che tale competenza sia della Bce...a meno che non si tratti anche in questo caso di una leggenda metropolitana. Auguri!


ot

@beppegrillo

ricordati degli amici.... :)

""Si riduce significativamente il vantaggio del PD sul Movimento 5 Stelle. Il partito del Premier avrebbe oggi il 31%, il M5S il 26%: è la fotografia del consenso che emerge dall’indagine dall’Istituto Demopolis, condotta per il settimanale l’Espresso dopo il referendum in Grecia. La Lega, ormai terzo partito, otterrebbe il 16,2%, oltre 4 punti in più di Forza Italia posizionata al 12%. Più staccate le altre forze politiche: Sel al 4,6, Fratelli d’Italia al 4%, Ncd-Udc al 3,7%. Sotto il 2% le altre liste.""

http://www.demopolis.it/wp-content/uploads/2015/07/3.Partiti_Luglio.jpg

pabblo 16.07.15 16:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oramai non riesco piu' nemmeno a provare tristezza ed amarezza, non provo piu' nulla, sono solo schifato e nauseato perenne.
Un senso di impotenza e di ineluttabilita', un pianeta nelle mani di pochi uomini senza scrupoli e senza Dio, che manovrano una pletora di personaggi ancora piu' fetenti e riprovevoli che come burattini, come zerbini, assecondano qualsiasi loro volonta'.
Siamo messi cosi' da sempre, la gente comune usata e sfruttata, illusa con menzogne continue, oramai assuefatta a qualsiasi porcata e senza piu' prospettive o speranza.
Un Mondo ad immagine e somiglianza di chi lo gestisce, piu' simile all'anticamera dell'inferno che ad una casa in cui vivere.
Ma noi cosa facciamo per cambiare le cose?Cosa possiamo fare?A me pare che per quanto ci dimeniamo, la risposta e' sempre la stessa di sempre...NULLA.
Al massimo far correggere il tiro ai potenti per poi ricominciare tutto come prima.Come SEMPRE...

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.07.15 16:47| 
 |
Rispondi al commento

http://www.newspedia.it/bancomat-multe-per-prelievi-ingiustificati-si-paga-dal-10-al-50-dellimporto/

Multe per prelievi ‘ingiustificati’ con il bancomat: ennesimo favore del governo Renzi alle banche

Il giornalista Nicola Porro ha così commentato la faccenda:

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.07.15 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Tre insegnamenti:
1) La crisi greca dimostra inoppugnabilmente a chi ha ancora un po' di cervello funzionante e critico che l'Europa delle banche, benché abbia vinto ancora, dovrà necessariamente essere cambiata.
2) Il cambiamento dovrà essere veramente democratico oppure non sarà cambiamento.
L'Europa del denaro e delle banche dovrà essere sostituita dall'Europa dei popoli e cioè dagli
Stati Uniti d'Europa governati dalla sovranità popolare.
L'Europa sarà questa o non sarà mai.
3) Altrettanto può dirsi della nostra Italia che sarà democratica, veramente democratica, SOLTANTO
quando sarà governata dal popolo , quando cioè il governo sarà espressione del popolo non formalmente come adesso bensì mediante rappresentanza diretta e REVOCABILE, non indipendente ed autonoma cioè di facciata.
I tanti interessi non popolari dovranno trovare eque limitazioni per rispettare anche gli interessi della comunità.
Viva 5 Stelle, unica possibilità giusta in questo
mondo corrotto e violento.

Ester Valla 16.07.15 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere
di gente infame, che non sa cos'è il pudore,
si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
e tutto gli appartiene.

Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!
Questo paese è devastato dal dolore...
ma non vi danno un po' di dispiacere
quei corpi in terra senza più calore?

Non cambierà, non cambierà
no cambierà, forse cambierà.

Ma come scusare le iene negli stadi e quelle dei giornali?
Nel fango affonda lo stivale dei maiali.
Me ne vergogno un poco, e mi fa male
vedere un uomo come un animale.

Non cambierà, non cambierà
si che cambierà, vedrai che cambierà.

Voglio sperare che il mondo torni a quote più normali
che possa contemplare il cielo e i fiori,
che non si parli più di dittature
se avremo ancora un po' da vivere...
La primavera intanto tarda ad arrivare.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.07.15 16:23| 
 |
Rispondi al commento

per quelli che: non bisogna dare i soldi alla GRECIA
per quale motivo l'europa non pretende misure severe
a riguardo di EVASIONE FISCALE e CORRUZIONE mali comuni
anche all'ITALIA?
per il semplice motivo che essi contribuiscono al DEBITO e il DEBITO genera SCHIAVITU'.

la verità fa male 16.07.15 16:17| 
 |
Rispondi al commento

ma non capisco; se l'Espresso dice qul che dice su Crocetta, è affidabile, quando parlano d'altro sono inaffidabili. Come si fa a capire quando sono affidabili?
Paolo Treviso

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei essere una voce fuori dal coro e dissentire totalmente sulla sua visione dell'euro e del debito greco come di qualunque debito sia sovrano che privato.Premetto che la moneta per sua natura è neutra pertanto o sia esso euro o dracma o lira non cambia nulla. Se noi ridenominassimo il ns debito in lire avremmo lo stesso problema del debito contabilizzato in euro perchè di fatto è il debito il problema e non la valuta di calcolo. Il debito in Italia come in Grecia è frutto di incapacità manageriale, inefficienze produttive, corruzione dilagante,mafia, etc etc. Molti paesi del nord europa nonostante l'euro non hanno i problemi dell'italia e della Grecia solo perchè gestisti da politici capaci non corrotti o almeno corrotti il minimo che mettono al primo posto l'interesse collettivo e la redidtribuzione della ricchezza secondo criteri di creazione di valore e benessere sociale e non di interesse personale a discapito di tutti. Caro Sig. Grillo se continua a difendere la Grecia e l'italia per il potere che il popolo dovrebbe avere non fa altro che affermare l'acqua calda. I politici Greci, Italiani e i politici di tutti i paesi indebitati sono lo specchio del popolo che li ha eletti e quindi io affermo da Italiano che noi siamo un popolo marcio fino all'osso. Noi siamo la base corrotta su cui i ns governati prosperano perchè sono solo la ns espressione. Lei attacca i politici ma non capisce che il popolo greco come quello italiano è incapace e corrotto nel dna. Tale popolo ha creato il debito ed ora come un bambino viziato rifiuta di pagarlo e protesta e manifesta in piazza. Ma sbaglia. Per cambiare un paese si inizia dalle basi e noi non siamo in grado di esprimere politici all'altezza perchè siamo un popolo che non ha visione collettiva ma individuale e soprattutto non ha la coscienza di capire che il benessere di tutti è il benessere che ripagherà l'individuo esponenzialmente.

davide fornaro 16.07.15 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per definire il comportamento di Schauble c'è solo una parola che non sentivano più dal 1945:
RAPPRESAGLIA!!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.07.15 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia è come una fabbrica!
Con il fallimento la massa dei creditori si dovranno accontentare del 30% perchè ormai ci hanno venduto tutto!
Quali garanzie?
Nessuna...se si accontentano della disoccupazione,dei cassaintegrati,degli esodati,dei servizi ridotti al lumicino,delle aziende non più nostre...si facciano avanti...regaliamo anche il debito pubblico.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Non sono a priori contro la liberalizzazione della cannabis, ma se passerà la Legge, chi sotto effetto della cannabis commetterà un crimine, o si renderà responsabile di un incidente stradale, alla pena prevista si dovrà aggiungere una aggravante.
Inoltre non dovrà essere fatto alcun parallelismo con chi fa uso di alcol, dove invece si calcola il livello di alcol assunto.

p. s.
prima di sottoscrivere questa proposta, non sarebbe stato più "democratico" chiedere il parere della rete?
O forse gli Eletti del M5S sono andati già oltre?

gianfranco chiarello 16.07.15 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
POCOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 15:32| 
 |
Rispondi al commento

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Anche le banche ci hanno rimesso?
Questo è la domanda che mi sono posto ieri, quando stavano intervistando un pezzo grosso dell'ABI, che diceva che le banche tedesche e francesi hanno segnato come perdita l'investimento con la Grecia.

Mi sono chiesto, perchè non smuovono la pubblicità, dato che tutta l'opinione pubblica indica le banche come l'assassino colto in flagrante.
Ma forse fare pubblicità che sono cornuti e mazziati, non è conveniente, perchè le banche devono apparire calcolatrici e ciniche. Tipo Monte dei Paschi di Siena.....

Forse con l'affare Grecia, più di una banca ci ha rimesso.
http://www.forexinfo.it/Grecia-le-banche-europee
http://www.italiasalva.it/2015/07/il-debito-greco-dalle-banche-agli-stati.html

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 15:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perchè gli amministratori pubblici hanno la facoltà di indebitare i cittadini che loro stessi rappresentano?

forse sbaglio. ma oguno di voi darebbe la possibilità ad un'altro di contrarre debiti a vostro nome?

personalmente no.

psichiatria. 1 16.07.15 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile, avete la risposta su tutto, è meraviglioso!
Spaccate il capello in quattro in analisi e sintesi ma solo a parole, il che dimostra che state correndo sopra a un tapirulan che da la sensazione di procedere in avanti mentre in realtà siete fermi, questa è la funzione della democrazia occidentale, ossia fumo sugli occhi per non vedere e far credere di essere protagonisti.
Contenti Voi..., io sarei propenso per altre cose.
Il buio o la luce vi sorprenderà chini a riflettere se è nato prima l'uovo o la gallina, e forse allora vi accorgerete che il tempo delle vane parole è finito sentendovi smarriti davanti al burrone.

il solitario Commentatore certificato 16.07.15 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eeee,dai,che poi tocca a noi!
L'ebetino dovrà darsele a gambe!
Padoan pure,tutti i ladri alle Antille!
Aooo...mica a rosolare..a pane e acqua!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Entrati nell'euro sono cominciati i guai , usciti ricominceremo a rifiatare . Sforiamo del 16 - 20 per cento e si rimette in moto l'economia , chiudiamo le frontiere ai prodotti cinesi e orientali senza i dazi compensativi e si elimina la disoccupazione . Pensate che potremmo mangiare le nostre arance siciliane più a buon mercato e migliori di quelle marocchine . Le vongole ce le misuriamo da noi , il nostro formaggio lo facciamo con il nostro latte e non con le polverine ; il grano lo coltiviamo noi , come le zucchine e i pomodori ! Ai parlamentari verrà dato uno stipendio nella media mondiale , non come adesso che è il doppio , niente benefit di nessun genere e controlli continui sulle loro ricchezze ! Organizzare la RECARU - recupero capitali rubati e la RICAES -ritorno capitali inguattati all'estero . Bisognerà pure eliminare da posti di responsabilità gente sprovveduta come i Marino e quella faccia di bronzo che non sapeva che gli avevano pagato la casa sul Colosseo ! Introdurre la politica come materia di insegnamento nelle scuole e fare una ricerca antropologica -psichiatrica su chi vota sciolta civica e ncd , mistero da svelare come quarto segreto di Fatima .


EH?!?

http://www.ilgiomale.it/wordpress/chip-sottocutaneo-obbligatorio-entro-due-anni-tutti-lo-dovranno-avere-in-italia/#_

..ma cosa c'è di vero?

Gian A Commentatore certificato 16.07.15 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Se perfino quel serpente a sonagli di Christine Lagarde, Direttore operativo del Fondo Monetario Internazionale (ricordo che ha preso il posto che avrebbe dovuto essere di Dominique Strosskan, eliminato con una storia di violenza sessuale su una donna delle pulizie) preme affinché venga condonato parte del debito greco significa che il debito greco (come quello italiano peraltro) è INESIGIBILE.

M. Mazzini 16.07.15 14:56| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi.. vi comunico che la prima regione a 5 stelle sarà la sicilia :)

andrea prati 16.07.15 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma coloro che impongono l'austerity a Grecia e altri paesi, noi compresi, questi super esperti ragionieri neppure colleghi di Fantozzi (Ugo), quando anni fa hanno letto i bilanci e le relazioni della Grecia per l'annessione all'Ue, non avevano visto le condizioni economiche del paese?

Voglio dire, se oggi queste teste decidono che la Grecia non dà idonee garanzie di solvibilità, che ha degli impegni con le banche ue, quando si trattava di analizzare i numeri per annerla alla Ue, non hanno capito le difficoltà o qualche manfrina?
Strano, sembrano bacchettoni oggi, ma ieri cosa facevano? Guardavano per aria? Eppure tanti profani dicevano che la Grecai non avrebbe potuto tenere il passo...

Gian A Commentatore certificato 16.07.15 14:50| 
 |
Rispondi al commento


ot? beh qualcosa in comune col titolo del post cellà... :)

""Crocetta: "Mi autosospendo da presidente della regione sicilia"""

:)

invece di andare al mare, questo nomina il successore... è l'italia... che va...

pabblo 16.07.15 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno dei fondatori dell'€uro

http://www.corriere.it/economia/15_luglio_16/crisi-greca-l-economista-issing-inutile-illudersi-meglio-fuori-euro-0b802768-2b7d-11e5-a01d-bba7d75a97f7.shtml

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 16.07.15 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo continuare a parlarne di questo immenso problema, la Grecia con il suo primo ministro aveva avuto il coraggio di fare quello che noi e il resto d'Europa non abbiamo mai avuto il coraggio di fare ,ma si e' purtroppo arenato causando danni ancora maggiori .Dobbiamo uscire da questa melma da questo sistema sbagliato dove le banche e i burocrati comandano ,dobbiamo svegliarci perche' il rischio e' lasciare in eredita' ai nostri figli le macerie di una guerra terribile senza morti ne distruzzione ma con la consapevolezza di aver tolto loro il diritto di vivere in democrazia .

Paola O., Valdagno Commentatore certificato 16.07.15 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'UNICA STADA SEREBBE QUELLA DI USCIRE DALL'EURO O QUANTO MENO RINEGOZIARLO,NON MI VENGONO IN MENTE ALTRE ALTERNATIVE

alvise fossa 16.07.15 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

test, scusate.

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 14:11| 
 |
Rispondi al commento

I debiti si pagano è vero ma nella storia ricordiamo anche l'economista francese Colbert che non pagò i creditori che non avevano fatto nulla che potesse giustificare i loro crediti nei confronti della Francia.
Nel caso dell'indebitamento greco basta solo dimostrare che i creditori erano d'accordo con i politici verosimilmente corrotti per indebitare le Grecia oltre ogni limite con interessi alti e appunto NON giustificabili.
Occorre una lista con nomi e cognomi di coloro che hanno lucrato da questa situazione (sperperatori greci inclusi) anche perché a me non piace per niente regalare 20 mliardi ogni anno a degli schifosi speculatoren finanziarien che dovrebbero restituire il maltolto.
I politici continuano ostinatamente ad indebitare la grecia per poter poi giustificare la perdita di sovranità nei confronti dei creditori ma questo modo di operare è l'equivalente di un colpo di stato dei creditori stessi poiché sovverte la democratica volontà popolare:
uno stato è sovrano e tale rimane anche se qualche privato ha avventatamente prestato soldi ad alto interesse per poi rivendere a prezzo intero il credito deteriorato a un fondo sovranazionale.
Imporre condizioni di austerity ad uno stato debitore garantisce la non restituzione e quindi un ulteriore indebitamento con i relativi interessi.

L'Italia è in grado di ripagare tutto il suo debito nel lungo periodo uscendo dall'europa quindi riattivando la propria economia e sovranità monetaria;
nel caso della grecia è assolutamente necessario un riconteggio di tutti i debiti e uscire dall'europa in una modalità protetta per evitare in particolare fughe di capitali e sbalzi finanziari (l'ex ministro aveva la soluzione di una moneta parallela, uno stratagemma utilissimo per assorbire il colpo dell'uscita).

Sovranità e sovranità monetaria al popolo non alle banche.

p.s. l'unico partito anti euro e anti banche in Grecia è Alba Dorata che stando al programma può solo definirsi nazionalista e non certo nazista.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.07.15 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessuno può quantificare con precisione i sacrifici, che i cittadini dovranno fare nel caso d'uscita dall'Euro, così come nessuno può stabilire i tempi per gli eventuali benefici, ma certamente tutti siamo in condizione di valutare, quanto è costata ad ogni Paese del Sud Europa la permanenza nell'Eurozona.
Se si parte da questo dato incontrovertibile, ci si rende conto che i Paesi del Sud Europa, è come se si fossero imbarcati sul "Titanic", destinati (inevitabilmente)a schiantarsi contro un iceberg.
Se così è (come realmente è), non vedo come si possa ancora avere dei dubbi, dall'uscire immediatamente dall'Eurozona.
Anzi, avremmo dovuto farlo già nel 2011, quando la nostra economia, e gli enormi depositi delle nostre famiglie (oltre 8000 mld di Euro), ci avrebbero permesso una rapida ripresa.

gianfranco chiarello 16.07.15 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Popolo (pecora) può solo manifestare sventolando le bandierine, se si mettesse ad usare il randello, non sarebbe un Popolo (pecora) civile. Così sentenzia la TV.
Le "Istituzioni" se ne fregano delle bandierine così come se ne fregano dei "Referendum" e continuano a "tosare" il Popolo-pecora come è giusto che sia. Le Pecore vanno sempre tosate.

giorgio peruffo Commentatore certificato 16.07.15 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so come sarebbe l'Italia senza euro, lascio i commenti a chi mastica economia o ha in questo campo una visione migliore della mia .
Nuovi arresti per 'ndrangheta in Emilia.
Scoperta una "azienda" che produceva falsi ciechi in Sicilia.
Ma dove caxxo vuoi andare?
Sono contro questa Europa e questa moneta ma è inutile riparare il tetto perché le fondamenta sono MARCE!

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 16.07.15 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma i debiti (nostri soldi) li hanno fatti i politici con la malagestione amministrativa! Allora che li pagassero di tasca loro!!!

Ahooo so boni tutti a spende e spande i soldi pubblici poi debiti e danni li spalmano sul popolo.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 16.07.15 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Debiti degli Stati, debiti privati. Crediti di chi ?
Innominati innominabili anonimi, il circolo inarrestabile si e avvitato su se stesso. In fine anche "la siora qualunquina " vanta il suo interesse
Ricchezza mal distribuita a meno di un 1 % della popolazione mondiale a causa del sistema libertario ( ripeto libertario non liberale ) Se con un dito compro e decido il prezzo di qualche tonnellata di grano che ne frega di un qualche milione di bambini che muoiono di fame? ....il battito della farfalla ......
Con ricchezze costruite nei sistemi di derivati si espropriano i beni reali. Le attuali proposte della Troika alla nazione Greca ne sono un esempio. Le stesse sollecitazioni di svendite dell'innominato sono il riflesso della stessa medaglia
Non è più un dare a cesare quel che è di cesare
Non sono più nemmeno i sistemi di caste indiane o capitaliste da compagnie delle indie o neo liberaliste all'occidentale o stataliste alla cinese. Nemmeno è una disquisizione fra finanza creativa e proletariato
Qui non è nemmeno più un fatto di essere ed avere
Nemmeno di resistere, ma di esistere
Continuando a rinviare e perseverare con il vecchio obsoleto sistema di indebitamenti e privatizzazioni per riscuoterli e dando a chi privatizza la libertà di continuare imperterrito il gioco: più consumi più guadagni, stiamo superando il punto di non ritorno, scenari apocalittici già sono evidenti.
le povertà alimentari e culturali produce anche la espansione demografica che molti lamentano
Bella intervista Il 12/7-15 di Vandana Shiva al fatto quotidiano senza peli sulla lingua

Rosa Anna 16.07.15 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Il concetto e' chiaro:
https://en.wikipedia.org/wiki/Odious_debt

Nel caso dell'Italia e' da provare (ma credo si possa fare) che il debito cresciuto dal 2000 in poi sia da attribuire ad un "Faulty Euro's DNA" .

Si tratta di porre con chiarezza la questione in sede europea (finche' siamo ancora in tempo per farlo) e comunicare le soluzioni che intendiamo adottare per correggere la cosa .

LO si puo' fare senza mettere in discussione i trattati europei: gli stati nazionali hanno ancora una enorme massa di manovra: tuttavia devono essere coesi nella trattazione del problema.

Non ci devono essere giudici "di Berlino" che attaccano il premier perche' va a puttane (fatto personale) facendo il gioco dei nemici dell'Italia.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 16.07.15 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo, in tutti i grandi fallimenti gli "addetti ai lavori" hanno quasi sempre avuto le idee chiare sulle reali situazioni, tanto i risultati delle loro azioni irresponsabili vanno scaricate sul mucchio, insieme con le colpe.
Dopo tutto, per analogia, l'affondamento del Titanic non può essere dipeso dai passeggeri di II e III classe; Sarà la megalomania di chi a studiato e voluto il progetto insieme con vanità di chi ha governato la nave.
Raramente nei disastri le cause arrivano da fuori. Quasi sempre dipendono dafgli attorio principali.

enrico caserza, sant'olcese (GE) Commentatore certificato 16.07.15 12:56| 
 |
Rispondi al commento

il post sbaglia nelle ultime righe.

l'italia non sta ripagando il debito, questo infatti aumenta, in compenso procede nella distruzione dello Stato sociale e quant'altro.

per ripagarlo: 100 miliardi di interessi?
bene, 50 miliardi di interessi, che tu risparmiatore comunque non butti via e ti tieni i titoli, e 50 per ridurre il debito.
senza manovre.

lo so è utopia..

psichiatria. 1 16.07.15 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Anche se il Documento rispecchiasse totalmente la verità, lo scenario non cambierebbe in meglio, anzi.

Ammettiamo che la Grecia avesse la possibilità di non pagare il debito ( per i motivi giuridici e politici menzionati nel Documento stesso) e ammettiamo che lo facesse realmente, dovrebbe ovviamente uscire dall'Eurozona ( e probabilmente anche dalla UE).

Questa uscita le potrebbe essere fatale: le conseguenze di un'uscita dall'Eurozona non possono essere previste da NESSUNO, neanche riguardo ai Paesi nel complesso molto più ricchi/stabili della Grecia (il problema della distribuzione della ricchezza, è altra cosa)

Rimanendo alla Grecia, la ripresa è possibile solo attraverso il credito e gli investimenti esterni che, se non pagasse il debito regresso( come dice il Documento), nessuno le concederebbe: tagliata fuori dal circuito internazionale e dal sostegno, la Grecia, nella situazione attuale, affonderebbe rapidamente.

E questo Tsipras lo sa: l'unica via è rimanere nell'Eurozona e onorare i debiti attraverso "patti" il più possibile vicini alla sostenibilità per il suo popolo.

PS: diffidate di ogni teoria sulla positività o negatività di una uscita dall'euro; NESSUN ECONOMISTA, per quanto illuminato sia, è in grado di valutarne con certezza le conseguenze. Chi lo fa non svolge un'analisi economica, ma si pone né più nè meno nella posizione di un veggente/indovino che spesso ha ragione, ma solo perché la possibilità che la sua visione sia esatta è alta (50% di probabilità).

L'economia non è una scienza esatta: le variabili analizzabili non sono mai costanti nel tempo ( e quindi perfettamente prevedibili, neanche come trend) ed i contesti/scenari possono cambiare incredibilmente da un attimo all'altro; un po' come "l'effetto farfalla".

marina s. 16.07.15 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanto rumore per nulla (citazione).
I greci avevano detto, in pratica, non paghiamo e ci arrangiamo.
Non accettando imposizioni il sunto era questo.
Non proprio corretto ma affari loro e mal ne sarebbe incolto ai creditori. Sai quanti creditori ci hanno rimesso nella storia e di questi quanti italiani che lo sono dello Stato.
Non ho capito Tsipras, per quanto me lo si spieghi non ci arrivo.
Io i debiti li pago ma se qualcuno dovesse soldi a me e non mi pagasse mi darei del deficiente guardandomi allo specchio. Colpa mia, non sarei stato prudente.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 12:45| 
 |
Rispondi al commento

OGNI VOLTA CHE SI POSTA QUALCOSA SULL'UE E SULL'EURO, ACCORRONO FIGLI DEI BANCHIERI, MASSONI E FILOPPIDINI, CIOE' GLI EUROINOMANI!
METTETEVI IL CUORE IN PACE, CARI SIGNORI, PERCHE' IL POPOLO E' STANCO DI VOI E DI QUESTA EUROPA CRIMINALE E ATTRAVERSO IL M5S VI RISPEDIRA' NELLE FOGNE A CALCI NEL CULO!!! E' ORA DI RIVOLUZIONE, GENTE! FUORI DALL'EURO E FORZA M5S!!!

Zampano . Commentatore certificato 16.07.15 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Governo segreto delle multinazionali
Pubblicato 16 luglio 2015 - 11.18 - Da Claudio Messora

Uscire dall’euro? Non basterebbe. Oggi il vero potere risiede nelle mani di chi controlla il capitale. Mentre con il TTIP si cerca di mettere stati e multinazionali sullo stesso piano, ci sono poche, pochissime società, per lo più banche e finanziarie, che controllano tutto, compreso quel che resta delle democrazie nazionali. Comprendere chi sono, come agiscono e come ostacolare i loro piani è una battaglia prioritaria se vogliamo recuperare sovranità. Lidia Undiemi ci spiega come fare.

http://www.byoblu.com/post/2015/07/16/il-governo-segreto-delle-multinazionali.aspx#more-35213

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.07.15 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ognuno di noi , compresi i bambini , ha un debito di 40.000 quarantamila euro . Una famiglia tipo di 4 persone è indebitata per 150.000 , una di 6 per 240.000 . Ma con chi , chi sono queste persone che ci hanno prestato tutti questi soldi ? Chi è stato così buono e così ricco da darci di che vivere con opulenza e senza problemi ? Senza contare che lavoriamo , produciamo e quindi guadagniamo altri soldi : più o meno trentamila euro a testa , compresi i bambini ! Dovremmo vivere tutti da signori ; la stessa famiglia tipo di 4 persone potrebbe vivere nell'agio con 10.000 euro al mese più il gruzzoletto dei 150.000 prestatici dai benefattori . Ma chi sono questi benefattori ? La Chiesa ultrastramiliardaria ? Ricchissimi paperoni filantropi , alieni venuti da un altro mondo ? Il merito è dell'alta finanza che attraverso le loro banche e i loro staff di migliaia dei migliori cervelli al mondo studiano dalla mattina alla mattina del giorno dopo come fregarci facendo finta di governarci ! Perchè il vero presidente del consiglio italiano o greco , o di quale Paese volete voi , è l'alta finanza internazionale ! Anche Obama è alle loro dipendenze , come la Merkel . Sono dei burattini che eseguono ubbidienti le direttive dei padroni del mondo , in maniera totale nei Paesi arretrati o del sud Europa , in maniera più addolcita la dove questi dei vivono . Il loro dio è solo il denaro e per averne sempre di più non esitano a scatenare guerre da 60 milioni di morti , a far cadere ( probabilmente ) le torri gemelle , a creare l'ISIS a imporre all'Italia di essere invasa dalle turbe africane .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 16.07.15 12:42| 
 |
Rispondi al commento

chi decide di emettere nuovi titoli di debito?
perchè continua a farlo?
quale autorizzazzione glielo permette?
ditegli di smettere

psichiatria. 1 16.07.15 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E chi mancava alla festa del Vecchio? Il figlio Giovanni, quello di cui non si parla mai e del quale nessuno conosce l'esistenza...

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11810912/Giorgio-Napolitano--la-festa-di.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.07.15 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/2015/07/il-nostro-debito-detto-in-parole-povere.htmlsi parla del debito greco,ma il nostro di 2200 miliardi di euro,tutti zitti,dicono i conti sono a posto,non dicono che paghiamo tasse per salvare le banche che sono private, dunque è come se io dovessi salvare la casa del mio vicino che s'è indebitato per una vita dissoluta e non solo,io devo risparmiare e contenere la mia vita, mentre il mio vicino continua a sperperare, giocare e ancora indebitarsi,questo è il nostro debito detto in parole povere , le banche che hanno investito in derivati e l'hanno preso nel culo loro?No l'ho preso io nel culo e non basta, stanno continuando a fare investimenti criminali,anzi, loro faranno,emetteranno titoli tossici, se ne parla per le poste, e chi ha i soldi alle poste, per la maggioranza pensionati, dunque usano i nostri soldi per fare operazioni tossiche e perchè,ma per coprire schifezze fatte da privati,cioè banche ecc, metti che una banca deve buttare un sacco di ipoteche di case che la gente non ha pagato e sono invendibili,ne fanno pacchetti ,li mettono in borsa, fanno pubblicità nel dire che sono affari,magari i primi li comperano loro per fare in modi che si credano appetitosi e poi se ne fregano,questo lo fanno fare alle poste italiane, cioè i debito loro ce li rifilano a noi,io i soldi alle poste non li tengo più,sono pochissimi e me li voglio godere io ,non di certo darli a loro, chi sono loro,sempre loro, quelli che hanno creato sta merda, non sono stati come l'intelligenza e la pratica vuole,ma nazi sono stati promossi,poi anche super retribuiti,insomma chi ha giocato a monopoli lo sa, vendi e comperi e se va male paga il contribuente e se va bene intaschi tu,adesso lo stato italiano,bella terra e pure ricca, ha come governanti da 70 anni criminali,altro non si può dire, ci hanno indebitati,alcuni di loro sono morti,hanno messo gli eredi nei posti del comando e pure in parlamento e fanno vita di nababbo,tanto paghia

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.07.15 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma che cosa abbiamo da imparare noi Italiani dalla Germania ? Nulla, possiamo far riferimento o copiare alcune soluzioni dalla Svezia, dal Regno Unito, dalla Svizzera. Ci siamo fatti abbagliare dall' economia tedesca che cresce rubando agli altri stati europei. Bene, se dobbiamo rubare, l'Italia non ha da imparare da nessuno.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.07.15 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La fislosofia spicciola ormai e' che una coppia di lavoratori con mutuo da pagare se perde il lavoro e non riesce a pagare e' una coppia immorale.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 16.07.15 12:24| 
 |
Rispondi al commento

La fondamentale differenza tra il debito greco e quello italiano e´che i greci non possiedono piu´nulla, anche le banche sono vuote.
Nei cinque mesi in cui il duo tentava di ottenere soldi con l´unica garanzia che avrebbero fatto la fine dei 300 milardi che li precedevano, quelli che avevano ancora quattro soldi li hanno portati altrove, ci scommetterei nell´odiata Germania...
Gli italiani, al contrario risparmiano come non mai (quelli che possono)infatti nelle banche ci sono (dicono) tre trilioni di euro.
Se la Grecia fallisce il suo debito e´spalmato sugli altri europei (scommetto che i greci che hanno bonds del loro paese si contano sulle dita di una mano)se l´Italia fallisce le banche metteranno all´asta TUTTI i beni che saranno venduti a prezzi irrisori.
Siccome il ricavato non bastera´faranno il BAIL IN.
Cosi´gli italiani, tanto generosi, si ritroveranno col culo per terra.
Esattamente a QUESTO serve il QE del messia Draghi.
IL FMI, la BCE, i vari investitori stranieri mettono sul mercato i bond italiani.
La BCE da´i soldi alle banche (italiane) che li comperano.
Ecco spiegato perche´non ci sono soldi per la "crescita".
Invece di dire che e´colpa dell´euro o della Germania io direi che la colpa e´quella di farsi fregare non una ma mille volte.
Quando tutto il debito e´italiano, ALLORA si scopre che la colpa e´dell´euro....

Patrizia 16.07.15 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono anni e anni che si discute sul debito pubblico
anni e anni che si deve ridurlo
anni e anni che aumenta

ora, o al governo e nell'amministrazione finanziaria del paese da anni ci vanno solo degli incapaci e incompetenti
o ci stanno prendendo in giro
o ci stanno sodomizzando

o tutte e tre

psichiatria. 1 16.07.15 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Gli interessi che vengono definiti ( con quale criterio/algoritmo ?) sono comunque ( così ci viene detto ) relativi (proporzionali ? ) al rischio di insolvibilità, altrimenti a che titolo vengono accollati gli interessi? .Se così è , gli interessi che tutti i fruitori del credito pagano dovrebbero coprire l'eventuale insolvibilità di qualcuno, come avviene per qualsisi contratto di assicurazione. Ma nel caso in oggetto tramite poco noti accordi l'eventuale insolvenza verso le banche che hanno riscosso viene riversata sui singoli stati, cioè sui cittadini che quindi pagano due volte . Questo meccanismo perverso oltre a garantire ingiustificatamente le banche provoca anche la generale ostilità delle opinioni pubbliche dei singoli Stati nei confronti di chi è strangolato dal debito. Purtroppo l'opinione pubblica manipolata ad arte dai media di regime percepisce questa situazione semplicemente come un'insolvenza illegittima determinata da sperperi ,a cui dobbiamo fare fronte a nostre spese e con grandi sacrifici.

Armando Giampieri, Canale Monterano Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.07.15 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non pagare i debiti è come rubare.
E chi ha prestato i soldi alla grecia lo ha fatto a tassi in linea a quelli italiani, e sulla base di bilanci che erano stati falsificati con dolo.

Che differenza c'è tra non pagare i debiti o fare un furto in un appartamento?

Perchè chi ha prestato i soldi non dovrebbe riaverli?
Immorale mi sembra l'incitamento a questo tipo di ruberia.

Andrea Sant 16.07.15 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo, pare er monno de l'ineluttabbile, der già scritto: se sapeva da n' pezzo, che 'a Grecia stava cò l'acqua a la gola pè 'i debbiti, ma quanti caritatevoli fiji de mignotta creditori sua se sò comunque fiondati a "sarvalla", adoperandose pure pè falla entrà ne 'a grande Famija Europea pure truccandoje 'i conti (cor piccolo favore de farse comprare solo n'po' de titoli tossici, n'po' de sottomarini e de cacciabombardieri); certo, 'i Greci ce n'hanno messo der loro a creà 'a situazzione odierna, ma 'a responsabbilità principale de tutto 'sto sfacelo, è de chi ha continuato a drogalli sapendo bbene che quelli, nun potevano pagà più 'a droga, come 'n pusher che se fà portà l'oro de casa tua quanno hai finito 'i sordi......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.07.15 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anschluss. Annessione. E’ il titolo di una pubblicazione dell’economista Vladimiro Giacché che racconta l’unificazione della Germania e che dovrebbe essere nella dotazione dei nostri rappresentanti politici nel parlamento europeo. Testo che diventa di pregnante attualità per leggere il futuro della Grecia ed il futuro dell’Europa.
Nella riproduzione degli eventi che portarono a quella che ci è stata raccontata come l’unificazione della Germania e che Giacché ridefinisce “annessione”, possiamo guardare agli ultimi eventi con maggiore consapevolezza e preoccupazione.

http://www.ilquotidianoitaliano.it/economia-2/2015/07/news/la-resistibile-voglia-di-anschluss-di-angela-merkel-185184.html/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 16.07.15 11:49| 
 |
Rispondi al commento

IL DEBITO È IMMORALE IN GRECIA COME IN ITALIA

Come al solito parliamo di macro economia e mega bilanci, di grandi numeri e di miliardi di Euro.

Nel frattempo, il tempo che intercorrerà tra la nostra fine, o la nostra lunga agonia, possiamo pensare a qualcosa di concreto, di fattibile, di realizzabile?

Si, il Reddito minimo garantito sarebbe un toccasana, ma se non c'è vicino un piano di lavoro e di mantenimento, quanto pensate possa durare?

Tre offerte di lavoro e poi il reddito ti viene tolto, sono quelle tre offerte che non ci sono che mi preoccupano!

Guardiamo alla "micro economia", quella delle famiglie, delle PMI, quella con la quale ci si confronta ogni giorno.

Anni a parlare di Civic Company, di gruppi di persone che condividano progetti comuni, ma nulla.

Nella speranza che i nostri 2200 miliardi spariscano per immoralità, che facciamo?

Vogliamo che si vendano il Colosseo con qualche altro pezzo da 90 italiano?

Lasciamo le spiagge pubbliche ai tedeschi?

Acqua, energia, trasporti in mano agli squali?

DOBBIAMO PENSARE IN PICCOLO PER FARE LE COSE IN GRANDE!

Trovate la proposta delle Civic Company sul Portale, l'ho inviata anche alla bravissima Nunzia Catalfo attraverso LEX, ma come per lo Studio Legale 5 Stelle, nada de nada.

C'è un mucchio di lavoro da fare, grandi quantità di soldi da risparmiare nella P.A., se poi si desse vita a qualche progetto comune autofinanziato, si potrebbe persino essere ottimisti!

TUTTI INSIEME SIAMO UNA FORZA, SEPARATAMENTE NON CONTIAMO UN CAXXO!

Buona giornata di caldo

Nando...ando...ando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.07.15 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Dare alle banche la facoltà di creare denaro ha generato un mostro: una piovra che con i suoi tentacoli ingoia ogni cosa lasciando dietro di sé, morte e distruzione, E oltretutto si pretende che ci si abitui ad una vita sempre peggiore e questo lo chiamano “progresso”
Ci si chiede come sia stato possibile per dei capi di Stato fidarsi delle banche mondiali, quando è risaputo che il loro scopo è sempre stato quello di accumulare ricchezze, senza tenere in alcun conto la vita umana. Ci siamo ritrovati con un debito pubblico (che nessuno poteva richiedere) trasformato in privato (gravato di interessi). Un debito che lievita fino a diventare impossibile da estinguersi. L’unica nazione a trarre vantaggio da questa situazione è la Germania che ne ha assunto la leadership e detta le regole che tutti devono rispettare. A che è servito sconfiggere Hitler se si accetta di sottomettere le medesime nazioni sotto il dominio tedesco? Quello che si sta facendo alla popolazione europea, è più grave di quel che le aveva fatto Hitler (nemico dichiarato) mentre questa è una guerra dello Stato contro i suoi stessi cittadini!
E’ un crimine contro l’umanità condannare una nazione dopo averla messa in croce e spogliata di tutto. E’ un crimine contro l’umanità lasciar morire per fame milioni di esseri umani per saziare questa piovra assassina. Ma come si fa a schierarsi dalla parte di chi ti infila un coltello nella gola e dice che lo fa per amore?
Il salvataggio di cui avrebbe bisogno la Grecia è di circa 370 miliardi di euro, nulla in confronto ai salvataggi delle banche: la Citigroup (2.513 miliardi di dollari), la Morgan Stanley (2.041 miliardi), la Barclays (868 miliardi), la Goldman Sachs (814 miliardi), la JP Morgan (391 miliardi), la Bnp Paribas (175 miliardi) e la Dresdner Bank (135 miliardi). Perché è stato imposto alle vittime di salvare questi mostri per farsi strangolare?
Ci decidiamo a ribellarci cacciandoli a calci in culo, o preferiamo morire da schiavi?


Atene Calling ha aggiunto 2 nuove foto.

Ecco la lista dei giornalisti/giornali greci che prendevano migliaia di euro in tangenti per fare propaganda a favore dei Memorandum/Troika & Co secondo quanto viene denunciato dai media greci ma anche da Panos Kammenos (ANEL) che ha dato la lista con i nomi oggi all'Unione dei Giornalisti

http://www.koutipandoras.gr/article/145929/apokleistiko-ayti-einai-i-lista-me-toys-dimosiografoys-poy-ferontai-na-piran-hrimata

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.07.15 11:39| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/economia/2015/07/13/news/solo_lo_spirito_del_dopoguerra_potra_salvarci_dalla_crisi_eterna-118949339/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 16.07.15 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Il debito italiano e´per la maggior parte posseduto da italiani e banche italiane.
Una volta fatto default si ha il fallimento delle banche e OVVIAMENTE chi perde i soldi sono i correntisti.
Per quale motivo hanno passato la legge che se la banca fallisce ha diritto di rivalersi sui conti correnti dei correntisti?
Grecia e Italia avrebbero dovuto lasciare l´eurozona nel 2010.
Adesso e´un suicidio.

Patrizia 16.07.15 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando lo disse Thomas Sankara venne ucciso

Rosa Anna 16.07.15 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I debiti della Grecia e quelli dell'Italia non vanno saldati perché derivati d vere e proprie azioni di usura e gli USURAI, nei paesi civili, vanno messi in gattabuia e non al governo.

Giovanni C. Commentatore certificato 16.07.15 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Concordo, “Tanto vale non votare più” ed infatti non voto per alcun partito.
Potrei al limite votare un Movimento che abbia la Finalità, non di essere o diventare un partito politico, proponendo un gruppetto di nuovi governanti,
bensì la Finalità di TESTIMONIARE come sia nei fatti possibile realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità degli utenti della Rete il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi.

In buona sostanza, potrei votare un Movimento come il 5Stelle se avesse la Finalità di essere un esempio di democrazia diretta, ovvero visto che si parla di Rete, di e-democracy.

Però non lo voto finchè non ho ben chiaro il motivo per cui nè i Portavoce nè lo Staff sentono l’esigenza di aprire un dibattito in Rete affinché i titolari del ruolo di governo ed indirizzo si confrontino democraticamente su quali caratteristiche debba avere lo strumento tecnico di e-democracy,
indispensabile per testimoniare ciò che il M5S voleva TESTIMONIARE.

Buongiorno ^_^

attaacasa DiVoghera Commentatore certificato 16.07.15 11:23| 
 |
Rispondi al commento

... DIECI ANNI FA!...

°°°°°

16/07/2005

Incontriamoci: MeetUp

Ho pensato come fare per dare a tutti coloro che seguono il mio blog l’opportunità di incontrarsi tra loro, discutere, prendere iniziative, vedersi di persona. Di trasformare una discussione virtuale in un momento di cambiamento.

Ho discusso con i miei collaboratori e ho deciso di utilizzare MeetUp.

MeetUp è un sito che consente di organizzare in modo semplice incontri tra persone interessate ad un argomento in ogni parte del mondo e anche in ogni città italiana.
Meetup ha 1.600.000 associati, i gruppi sono creati da chiunque lo voglia, in modo autonomo, sotto una qualunque categoria.
MeetUp offre una serie di servizi come la gestione degli associati di un gruppo, le mailing list, l’organizzazione degli incontri, i forum ed altro.

Non è gratuito, costa 19 dollari al mese per gruppo da pagare direttamente on line a Meetup (dei quali io non prendo una lira) ed ha il problema di essere solo in lingua inglese.
Se sul primo problema non posso esservi di aiuto, sul secondo ho attivato la traduzione delle parti più importanti del sito Meetup.com in italiano sotto forma di FAQ.
Ho creato una categoria, l’ho chiamata Beppe Grillo ed è stato attivato un primo gruppo a Milano che ha come nome: “Gli amici di Beppe Grillo”.

Io cercherò di incontrare i gruppi sul territorio durante il mio tour e ogni volta che partecipo a un evento. Non vi prometto nulla, ma farò il possibile.
Proviamoci.


Pagina di accesso a MeetUp:
http://beppegrillo.meetup.com

Pagina per creare un gruppo Beppe Grillo
http://beppegrillo.meetup.com/create

Pagina di iscrizione al primo gruppo creato:
http://beppegrillo.meetup.com/1

.-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.07.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento

"L'audit arriverà alle conclusioni definitive alla fine di quest'anno"?!...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Altro che "audit"... qui bisogna incominciare e preparare una nuova Norimberga per questi nuovi criminali che stanno creando dei veri e propri lager economici non meno distruttivi di quelli razziali!... GRANDI BASTARDI E ASSASSINI!! .-(((

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.07.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

peccato che chi comanda non lo voglia

Giancarlo G., Verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Perché non si inizia a livello europeo un boicottaggio dei prodotti tedeschi? Cosi' vediamo se il loro PIL continua a crescere e se non si incazzano anche i cittadini tedeschi!!

renato 16.07.15 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno a costretto la Grecia a continuare a chiedere soldi.
Poteva dichiararsi insolvente tanto tempo fa ed ovviamente scontarne le conseguenze che sarebbero comunque state estremamente minori.
Fra l'altro anche la spesa in armamenti e la mancata lotta all'evasione ed alla corruzione sono stati una scelta greca.
Da ultimo scegliere di entrare nell'euro e farlo addirittura truccando i conti.
L'hanno fatto i politici e non il popolo? Chi ha eletto quei politici?
Se politici e media hanno hanno nascosto la verità tanto che nessuno in Grecia sapeva di questi problemi (non mi pare fosse così) che arrestino politici, editori e giornalisti e facciano pagare a loro il debito.
Altrimenti, visto che ogni stato è sovrano, si dichiarino insolventi, la mettano in quel posto a chi gli ha prestato soldi e non si lamentino se questo si arrabbia e non vuole più commerciare con loro.
Lo stesso vale ovviamente anche per l'Italia: purtroppo, visti i politici che abbiamo eletto in questi anni, siamo un popolo di minorati mentali.

Alessandro Ferrari 2 Commentatore certificato 16.07.15 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Immorale secondo me è fare i patetici ipocriti!

È questo lo stiamo fa vendo tutti.

Abbiamo due strade:

1 continuiamo a prenderci per il C....facendo i dispiaciuti sulle varie situazioni nel mondo o nel nostro paese o in Europa....quando ovunque esistono situazioni molto peggiori della Grecia, pur tuttavia le sfruttiamo tutti i giorni per i nostri scopi senza battere ciglio, oppure....

2. Dobbiamo guardare in faccia alla realtà che è pure sotto gli occhi di tutti : un individuo o un gruppo di individui, nel momento in cui trova una situazione di benessere, in particolare estremo benessere, nn è disposto a farne a meno al punto di creare distruzioni di massa di ogni genere, negli ultimi 50 anni ci siamo specializzati in quello più invisibile e subdolo che è l'inganno sia politico sia economico tramite strumenti psicologici di massa al fine di generare una compromissione tale negli intenti che chiunque nn si sognerebbe più di mettere sul tavolo dei cambiamenti. Siamo andati addirittura oltre, operiamo con l'idea di interessarci a risolvere i problemi di breve periodo, talmente breve che ci rischia lui stesso (lasso di vita di chi decide o in generale di chi è indifferente agli eventi ed esclusivamente interessato al proprio ciclo di vita ), mettendo a rischio l'intero genere umano per danni permanenti all'ambiente e alle risorse disponibili.

Questo male deriva dal fatto che nn ci siamo posti dei limiti di crescita.

Il danno lo crea il potere di pochi, la possibilità di pochi di controllare molti.
Il pericolo quindi deriva proprio dal non avere un limite nella ricchezza individuale o di un ristretto numero di individui.

Il sistema economico così concepito è stato creato appositamente per questo, garantire la ricchezza di pochi.

Serve un limite Max al reddito individuale e un limite alla capacità di espansione individuale o fi gruppo.

Segue un dilemma che mi domando da parecchio tempo e oggi ne ho un esempio...salvini...


La verità è che i poteri che hanno voluto l'euro e che lo difendono sono molto più forti di quelli contrari. Capovolgere questa realtà forse non è impossibile. Ma certo sarà un'impresa molto difficile, lunga e temo anche pericolosa: perché che ha il potere non se lo lascia togliere senza reagire.

Oreste Martinelli 16.07.15 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I tedeschi per ben 2 volte si sono rifiutati di pagare il loro debito.

marco ., roma Commentatore certificato 16.07.15 10:40| 
 |
Rispondi al commento

leggo nel post:
“La Troika ha sentenziato: la Grecia deve morire per pagare il suo debito.”

Chi ha detto che la Grecia dovesse chiedere soldi?

Poteva fare a meno di chiederli.
Se la troika, fosse una banca popolare, e si presenta un greco che non paga, ci sono i precedenti, 1826, 1843, 1860, 1893, 1932, 2012 https://it.wikipedia.org/wiki/Insolvenza_sovrana, non voglio che la mia banca, dia i soldi al greco. Se sono un azionista o ho dei soldini depositati. Ma anche se sono cliente in passivo.
Quando il greco non pagherà, ed è sicuro, la banca fallirà , che è poco probabile, o si rifà sugli azionisti, sui clienti, perchè prova a sopravvivere.

Non date soldi ai greci. Fate una colletta per sostenerli un po'. Perchè un proverbio cinese, dice di insegnare a pescare il pesce a uno che ha fame, non regalargli il pesce.

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.15 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sulla Frankfurter Allgemeine Zeitung si leggeva questo editoriale in prima pagina: “Questo è un popolo che non ama lavorare, che vive e prospera in un sistema corrotto, che dilapida i patrimoni invece di risparmiarli e investirli, che succhia risorse e sovvenzioni, del tutto indifferente dinanzi all’aumento del loro insostenibile debito pubblico. Vivono immersi in una costante aura di decadenza, intrisi di pigrizia, faciloneria e indifferenza all’attività del lavoro, caratteristico di etnie inferiori, devastate dalla loro debolezza spirituale. E’ per questa ragione che vanno gestiti, governati e diretti da popoli di razza superiore che sanno come organizzare, pianificare e gestire la collettività. Questi sono popoli che non sono in grado in alcun modo e a nessun livello di assumersi le loro responsabilità. Essi sono inaffidabili”. Non si parlava qui, dei greci, ma degli slavi di Praga. Ed era il 1938. E a firmare l’articolo era Joseph Goebbels. Sei mesi di bombardamento mediatico in tutta la Germania, e nell’estate del 1938 l’intera nazione era convinta che era colpa dei cecoslovacchi se i salari non aumentavano, era colpa degli slavi se aumentava il prezzo dei beni di primaria necessità, ed era colpa degli slavi cechi se il debito pubblico tedesco non andava in pareggio come previsto.
Oggi, riferito alla Grecia, il linguaggio è diverso, ma non la sostanza. Il tono è identico, anche il Senso.
( Sergio Di Cori Modigliani )

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.07.15 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo scrissi 2 anni fa' e non ho cambiato idea: "È un atto di liberazione inevitabile uscire dall’Unione Europea e dall’Euro, per ristabilire la propria sovranità e il diritto di promulgare ex novo i valori fondanti del mondo di ponente, valori d’ora in avanti giammai contrattabili in moneta. A chi osservasse, che ciò comporterebbe la detonazione del progetto Europa, così fortemente voluto dal dittico Francia – Germania, non posso che replicare con un benaugurante brindisi di felicitazione, poiché nulla è più superfluo di una convenzione dal popolo nemmeno vagliata ma meramente subita. E questa Unione Europea e la sua valuta sono la più grottesca delle convenzioni, come lo è la cravatta donata a un ghigliottinando… Noi da soli, cuore indispensabile di questa moribonda Europa, possiamo non solo sopravvivere, ma certamente rifiorire a potenza luminosa del vecchio continente, levando l’ancora e navigando a vele spiegate e senza mai paura verso un futuro da noi stabilito. Se altri paesi del mediterraneo ci volessero seguire in questa avventura confederata, che profuma di vita come il glicine dopo una tempesta catartica, non potremo che esserne felici anche per loro." Auguri!

Massimo Trento (orbo e semisordo), Belluno Commentatore certificato 16.07.15 10:28| 
 |
Rispondi al commento

AAAAAAA:

AFFITTASI/VENDESI/ASFÀLTASI TERRITORIO YTAGLY-ANO!

ANCORA OCCUPATO MA CON SFRATTO ESECUTIVO!

SI CESTINANO PROPOSTE YTAGLY-ANY,

BENVENUTI TROIKE, DELINQUENTI, MAFIOSI, MISERABILI,
TERRORISTI O CINESI CON BASTONY INFUOCATI.

Citofonare Matteo presso Presidenza del Consiglio - Roma - Ytaglya.

Saludos.

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 16.07.15 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Consiglio per chi vuol prendere atto che un altra strada possibile esiste
Rivedetevi e riascoltate Nando ioppolo
oggi le sue parole appaiono profetiche

Rosa Anna 16.07.15 10:21| 
 |
Rispondi al commento

GRECIA, destra e sinistra pronti a spartirsi l'ennesima torta
purtroppo il popolo greco non ha l'opzione M5S.
la prossima è l'ITALIA, quanto può valere il colosseo?
quel che ne rimane visto che i turisti lo stanno smontando un
pezzetto alla volta e imbrattando di graffiti, non è l'unico
monumento vittima dell'ignoranza e del narcisismo (selfie)
che domina il mondo.
poi ci scandalizziamo se l'ISIS li rade al suolo.

la verità fa male 16.07.15 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Bella la mossa del Movimento:

avviare l'iter per uscire da un autentico incubo fatto realtà (a differenza dei greci).

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 16.07.15 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Approvo incondizionatamente.

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 16.07.15 10:12| 
 |
Rispondi al commento

ESATTO: IMMORALE!

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 16.07.15 10:06| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori