Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il pesticida più usato al mondo è cancerogeno, la Monsanto lo sa

  • 5

New Twitter Gallery


"Il diserbante più usato al mondo, il glifosato, è un probabile cancerogeno. Lo dice lo IARC - Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro - e l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità. A questo proposito, stanno preparando un documento (che dovrebbe essere pubblicato a fine mese) sugli effetti del Roundup, uno dei prodotti di punta della multinazionale Monsanto. Soia, mais e cotone "Roundup Ready" (prodotti da quest’ultima) sono infatti resistenti all’erbicida Roundup e la soia "Roundup Ready è il prodotto OGM più coltivato nel mondo.

LE PROTESTE DELLA MONSANTO
La multinazionale di biotecnologie agrarie – che vanta oltre 18 mila dipendenti e un fatturato di oltre 8,5 miliardi di dollari -, ha già risposto che lo studio dello IARC non si fonda su dati scientifici. Quasi ironicamente, lo sarebbero quelli foraggiati per anni dal colosso statunitense. Sembra già di rivivere il problema degli interferenti endocrini, quando le pressioni da parte dei funzionari americani hanno fatto capire a più riprese alla Commissione Europea che la raccomandazione sui pesticidi avrebbe costituito un problema per la buona riuscita dei negoziati tra Europa e Stati Uniti sul TTIP.

SOLO LA LOMBARDIA FA RILEVAMENTI…
Nonostante i rischi palesi per la salute umana, in Italia non si fanno rilievi sulla presenza di glifosato, un erbicida che, va ricordato, è ben lontano dall’essere selettivo e si trova anche nel verde pubblico e, in misura massiccia, nelle acque. L’unica eccezione è la Lombardia, dove dei rilevamenti effettivamente sono stati fatti. Ne avete sentito parlare? No, perché i risultati sono inquietanti. Talmente spaventosi che alcuni Stati membri (Olanda e in futuro la Germania), accortisi del pericolo, hanno già proibito la sostanza.

… E I RISULTATI SONO INQUIETANTI
I rilievi effettuati in Lombardia dicono che la sostanza è presente nel 31,8% dei punti di monitoraggio delle acque superficiali e il suo metabolita, AMPA, nel 56,6%. Glifosato e AMPA sono fra le sostanze che più determinano il superamento degli SQA (Standard di Qualità Ambientale) nelle acque superficiali: AMPA in 155 punti (56,6% del totale), glifosato in 85 punti (31% del totale). Meno frequente è la presenza nelle acque sotterranee, dove il glifosato è presente oltre il limite in 2 pozzi e l’AMPA in 5 pozzi. A livello nazionale, su 1.469 punti di monitoraggio delle acque superficiali, 253 (17,2%) hanno livelli di concentrazione superiore agli SQA.

GRAZIE AL M5S, BOLZANO HA DETTO NO
Grazie all’azione del M5S, la Provincia Autonoma di Bolzano ha già detto no ai pesticidi. E più precisamente rifiuta in modo categorico l’uso del glifosato e dei prodotti contenenti glifosato su tutte le aree pubbliche. Un no che è arrivato dai banchi del consiglio provinciale proprio nei giorni scorsi con l’approvazione di una mozione presentata dal Movimento 5 Stelle e firmata dal portavoce Paul Köllensperger. Con questo testo, quindi, la Provincia di Bolzano vieta l’uso del glifosato e affini su tutte le aree pubbliche e da parte di strutture pubbliche (società, associazioni, Comuni, istituti di ricerca e altro ancora). Inoltre, pone un blocco affinché non possano essere venduti a clienti privati e utenti non professionali, né possano essere da essi utilizzati."

M5S Europa

19 Lug 2015, 10:45 | Scrivi | Commenti (5) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 5


Tags: cancro, diserbante, glisolfato, IARC, M5S, M5S Europa, monsanto, OMS, pesticida

Commenti

 

Buongiorno,

segnalo l'interrogazione, e relativa risposta dell'Assessore, relativamente all'uso del Glifosate nel Comune di Siena:

http://www.siena5stelle.it/blog/2015/04/20/interrogazione-sulle-azioni-che-lamministrazione-comunale-intende-intraprendere-a-seguito-della-classificazione-da-parte-dello-iarc-del-glifosate-come-prodotto-probabilmente-cancerog/

Spero possa essere di stimolo a tutti gli altri colleghi consiglieri a 5 stelle.

Michele

Michele P., Siena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.15 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa aspettano gli altri Comuni a seguire l'esempio di Bolzano e vietare l'utilizzo dei diserbanti? Chi ha interesse a danneggiare la salute pubblica?

Robin Hood 20.07.15 11:21| 
 |
Rispondi al commento

anche a Spello (PG), grazie al M5Stelle,abbiamo detto NO. Mozione approvata all'unanimità.

la nostra mozione
http://spello-5stelle.rhcloud.com/wp-content/uploads/2015/03/mozione-disseccanti-marzo-2015.pdf

Antonio Foglietta 20.07.15 10:56| 
 |
Rispondi al commento

COSA ASPETTA LA MONSANTO A BANDIRE IL GLIFOSATE?

alvise fossa 19.07.15 15:49| 
 |
Rispondi al commento

grazie a Dio!, questa Monsanto sta facendo strage in qualunque posto vada. In Argentina la situazione è disastrosa, è paragonabile ai crimini contra la umanità.Loro creano gli OGM, fanno i brevetti per perseguitare chiunque abbia piantato i loro semi senza averli comprato (include il fatto di guardarsi dei semi d'un raccolto per usarlo il prossimo anno) e poi fanno pure l'affare collaterale dei pesticidi che devono essere quelli i no altri. Questo video mostra le conseguenze di spruzzare i veleni della Monsanto sulle coltivazioni. Avverto che sono immagini forte. ------ https://vimeo.com/127559134

monica e., roma Commentatore certificato 19.07.15 12:26| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori