Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'eurotassa

  • 28

New Twitter Gallery

eurotassa.jpg

"Una tassa per salvare l'Europa. L'ultima idea per rilanciare il sogno europeo, fiaccato da errori ed egoismi, arriva dal ministro tedesco delle Finanze Wolfgang Schauble, lo stesso che nel nome dell'austerity ha contribuito ad affossare le economie e le finanze di mezza Europa.
Il settimanale Der Spiegel ha pubblicato un articolo rivelando i piani della Germania per far fronte alle future emergenze di bilancio dei Paesi membri. La Germania vuole evitare che il salvataggio della Grecia faccia scuola e che altri Paesi utilizzino questo precedente per provare a rinegoziare il proprio debito.

VIDEO Il piano B per l'uscita dell'Italia dall'euro

La proposta di Schäuble inviata a Mario Monti, che da circa un anno e mezzo è a capo di un gruppo di esperti incaricati di redigere una riforma delle risorse proprie dell'Unione europea, prevede l'istituzione di una eurotassa. Le alternative proposte dalla Germania sono due: ciascun Stato membro deve cedere parte delle risorse riscosse con l'Iva e l'Irpef a livello nazionale, oppure l'introduzione di una tassa addizionale sull'Irpef o sull'Iva di ciascun Stato membro.
Nel primo caso, se la cessione di una parte della tassazione nazionale non comporti un aumento della pressione fiscale generale ma sarebbe solo un travaso di risorse, si aprirebbe uno scenario interessante. Alla causa europea contribuirebbero di più, infatti, i Paesi con un forte mercato interno: un gettito maggiore di Iva porterebbe più soldi nelle casse europee. La Germania, dunque, metterebbe finalmente mani al portafoglio.
Tuttavia, la seconda opzione proposta da Schäuble è quella che più probabilmente si realizzerà. Difficile pensare che il campione degli interessi nazionali si trasformi oggi in un federalista che agisce nel nome dell'equità e della solidarietà.
Questa idea di eurotassa è in continuità con le politiche di austerity imposte in questi ultimi 10 anni e lo dimostrano i segnali che arrivano da Roma con il taglio di 10 miliardi di euro alla sanità. L'austerity è un mix di politiche fiscali fatte di aumento delle tasse e tagli al Welfare. Questa politica ha ampiamente dimostrato il suo fallimento perché ha portato l'Europa alla stagnazione e alla deflazione. Secondo il Fondo monetario internazionale ci vorranno 20 anni all'Italia per ritornare ai livelli di occupazione pre-crisi. Perseverare sarebbe diabolico.

Oggi l'Unione europea viene finanziata con:

- una piccola percentuale del reddito nazionale lordo versato da tutti i Paesi membri
- una piccola percentuale della base imponibile dell'imposta sul valore aggiunto (IVA) di ciascun paese dell'UE.
- una quota consistente dei dazi all'importazione sui prodotti provenienti dall'esterno dell'UE.

Il mandato che ha il gruppo di esperti guidato da Monti è quello di pensare a strumenti nuovi per finanziare il bilancio europeo attraverso "risorse proprie", cioè come renderlo indipendente dai contributi degli Stati membri. Per il Movimento 5 Stelle Europa il bilancio Ue si deve finanziare attraverso una imposizione comunitaria che preveda una tassa sulle transazioni finanziarie e la carbon tax. Adesso la Germania con questa nuova proposta vuole tirare Monti per il loden e cambiare il suo mandato.

Nel 2014 l'Unione europea ha sostenuto spese per quasi 135 miliardi di euro. Di queste solo una piccola parte sono andate a beneficio dell'Italia. Nel corso di questi ultimi anni, la politica e l'amministrazione pubblica italiana si sono dimostrati totalmente incapaci nel reperire e spendere i fondi europei messi a disposizione. E così il saldo fra il dare e l'avere nel confronto fra l'Italia e l'Europa è sempre negativo.

difffff.jpg

Nel 2014 l'Italia ha contribuito al bilancio europeo con 15,75 miliardi di euro, ne sono ritornati indietro sotto forma di sussidi all'agricoltura, fondi strutturali e di coesione, ricerca e sviluppo appena 12,5. Il saldo è negativo di ben 3,25 miliardi. Come si vede dal grafico negli ultimi 5 anni l'Italia ha perso con l'Europa oltre 30 miliardi di euro nel confronto fra spese effettuate e contributi incassati. In Spagna, invece, nel 2014 il saldo era attivo per ben 3,4 miliardi di euro.

L'eurotassa non ridurrà gli squilibri interni all'Unione, anzi sembra studiata per mettere ancora di più in difficoltà gli Stati del Sud Europa. Con i fondi reperiti attraverso una imposizione diretta, l'Europa aprirebbe un nuovo fondo da utilizzare in caso di emergenza in modo da garantire con i soldi pubblici le banche (tedesche e francesi) più esposte verso i Paesi mediterranei. I cittadini avrebbero un aumento del carico fiscale, già a livelli vergognosi. E così le imprese italiane che oggi respirano grazie all'euro debole ritornerebbero a essere meno competitive rispetto a quelle tedesche e del Nord Europa.

Non a caso a realizzare questo progetto egemonico è stato scelto Mario Monti, l'uomo-Figaro che tutti hanno cercato, tutti hanno voluto per fare barba a capelli all'Italia. L'obiettivo della Germania è quello di arrivare all'istituzione di un super ministro europeo delle finanze con poteri di veto sui bilanci dei Paesi euro e con potere di imposizione fiscale su tutti quelli che non fanno "i compiti a casa". Così facendo si invertirebbe il sacrosanto principio no taxation without representation.

Con l'eurotassa la Germania intende raschiare il barile delle economie mediterranee già occupate con l'espansione della sua bilancia commerciale. Dopo aver invaso con i propri prodotti i mercati dei Paesi europei adesso, tramite le Istituzioni europee, la Germania vuole approvvigionarsi direttamente alla fonte con la tassazione diretta.

Con il Movimento 5 Stelle al governo questa eurotassa non ci sarà mai!" M5S Europa

28 Lug 2015, 17:06 | Scrivi | Commenti (28) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 28


Tags: euro, eurotassa, no euro, Schauble, UE

Commenti

 

Monti va messo sotto processo per :

1) spergiuro sulla Costituzione
2) Rottura unilaterale di Patto sociale
3) Procurato allarme nazionale
4) Cessione di sovranità nazionale

Ce n'è abbastanza per sbatterlo in galera e sbattere via la chiave!

Gianni F 02.08.15 10:05| 
 |
Rispondi al commento

La cosa preoccupa.... Al momento i crucchi c'è l'hanno messo nel culo grazie a quei maiali che stanno al governo, non contenti ci vogliono ammanettare così che anche altri, sotto la loro supervisione, possono farlo....
Riprendiamoci questo cazzo di paese...

francesco 30.07.15 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Fra i costi dell'europa non dobbiamo mai dimenticarci di aggiungere anche quelli per salvare le banche franco tedesche cioè 20 miliardi ogni anno ai fondi di salvataggio sovranazionali!!!!
http://www.beppegrillo.it/2015/07/il_debito_greco_dalle_banche_agli_stati.html

TEDESKI LADRI SANGUISUGHE!! EURONAZISTI!
L'ultima volta sono riusciti a farla franca ma questa volta li impicchiamo tutti.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.07.15 16:47| 
 |
Rispondi al commento

La Germania s'è fatto amico quel nemico che non ha saputo sconfiggere; è una vecchia regola tuttora in uso. Se poi vi aggiungiamo che è capeggiata da una persona allevata a pane e comunismo ci spieghieremo parecchie cose. Solerti come sempre i suoi collaboratori ed i suoi agenti disseminati nei paesi satelliti. Per quanto ci riguarda c'è sempre poi chi uscendo dalla porta vien fatto rientrare dalla finestra. E ce ne accorgeremo!

loris cusano 29.07.15 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo, mi vien da piangere! Morte a questa falsa europa dei popoli fregati!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 29.07.15 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Ci starebbe anche, ma dovrebbe essere in percentuale al reddito e dovrebbe essere gestito da qualcuno incensurato e di riprovata onestà e competenza...

Eddy B. Commentatore certificato 29.07.15 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Forse molti non hanno compreso bene le parole che Monti ha espresso nella trasmissione di Agorà del 28/07/2015. Parole che sono uscite involontariamente dalla sua bocca ma che riflettono un progetto a lungo termine della commissione europea. Si parlava di tassare gli immobili, esattamente le case degli italiani. Monti spiega una strategia di tassazione che sfiora il pazzesco, collegando disoccupazione giovanile e permanenza dei giovani fino ad una certa età nelle case dei genitori, fino a parlare di mobilità del lavoro giovanile. Un discorso farneticante, ma molto convinto, proprio di chi ha imparato la lezione. Monti meglio anche di Joker il criminale psisocopatico nel film il cavaliere oscuro. E non vuole essere una battuta.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 29.07.15 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quest "uomo" sembra voler far pagare le sue disgrazie a mezza Europa e sembra anche odiare profondamente le persone e quelle libere in particolare. Non provo pena per la sua rabbia paraplegica.

Luca S., Verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.07.15 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Eurotassa?

Abbiamo già dato ad Amato nel 1992.

Gian A Commentatore certificato 29.07.15 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma che strano....c'è sempre Monti tra le scatole quando ci dobbiamo perdere dei soldi con la Germania o succedono altri fatti strani ma chi l'ha inviato ??..... La vecchia storia del governo tecnico nata per caso in una situazione strana dove hanno falsamente gonfiato lo spread per convincerci di portare la pensione a 67 o 70 anni?? Ma non vi rendete conto che ci stanno prendendo in giro a360 gradi e di europa c'è solo l'euro che serve solo a far vivere i tedeschi ad una paga doppia della nostra mentre noi ci stanno sfruttando all'infinito come le loro colonie da schiavetti che devono versare solo una tassa per il loro benessere....non possiamo restare in in un euro in queste condizioni

giovanni.p(vicenza) 29.07.15 08:23| 
 |
Rispondi al commento

I ragionieri le aziende le sanno solo chiudere .

I bocconiani le nazioni le sanno solo fare fallire.

Ricordiamo agli amici tedeschi che i cimiteri da Calais agli Urali sono pieni di tedeschi che avevano ragione .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 29.07.15 08:11| 
 |
Rispondi al commento

L'impressione è di essere in mano a dei folli. Ricchi e folli. E se non reagiamo, ancora più ricchi, e più folli. Coraggio, forza M5S!

Gian Paolo Barsi, Serravalle Pistoiese Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.07.15 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Un articolo fantasioso, colmo di affermazioni senza fondamento.


Abbiamo dimenticato tutto? Ma cosa bisognerebbe aspettarsi da lobbisti e finanzieri? Abbiamo dimenticato gli insegnamenti di Auriti (pace all'anima sua)? E la bilancia dei pagamenti? E gli scioperi dei servizi turistici a ferragosto? Abbiamo dimenticato i nostri diritti? E di essere degli esseri umani, proprio come quei lobbisti e finanzieri, con gli stessi bisogni? E delle rinnovabili? E di essere la maggioranza?

Carlo Grignani 28.07.15 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Riciccia Monti ! Tremate che ci disossa stavolta ! Dovrebbe essere sotto processo per l'affare Marò , rimandandoli indietro ha infranto la legge che impone di dare asilo a chiunque rischi la pena di morte ! Ora si sta limando i canini in procinto di sbranarci quella poca carne rimastaci addosso , è ora di dire basta ! Guardateli in faccia lui e Schauble , due spietati !


Non e possibile prendere a schiaffi Schäuble e le Merkel ma una uscita dall`euro possibilmente acconpagnata dalla Francia e Spagna gli darebbe una scossa peggio di tanti schiaffi

Franz Hofmann 28.07.15 19:27| 
 |
Rispondi al commento

A Schauble , hai rotto i co...... !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 28.07.15 19:08| 
 |
Rispondi al commento

LO SO' CHE SEMBRA UN ASSURDITA',MA ANDARE A PARLARCI CON WOLFANG SHAUBLE E MAAGRI FARGLI UN INTERVISTA IN RETE,TANTO PER CAPIRE COSA VOGLIONO QUELLI DELLA TROIKA,E' UNA PROPOSTA,MA ALMENO PROVARCI

alvise fossa 28.07.15 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non farebbero prima a dire: vi presto la casa, vi regalo un televisore a chi merita possiamo dare una macchina, in cambio chi ha un lavoro lo deve fare gratis per noi........E affanculo tutti!!

ambara bacci (lamandero), s. lazzaro di savena Commentatore certificato 28.07.15 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Giá, infatti, perché la Germania non fa una bella colletta nazionale per risarcire le nazioni che ha inguaiato e ci restituisce un pó di miliardi.

Giovanno f. 28.07.15 18:41| 
 |
Rispondi al commento

http://www.economia5stelle.it/wp-content/uploads/MB-sostegno-finanziario.jpg

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 28.07.15 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna fare presto, non c'è tempo.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.07.15 17:56| 
 |
Rispondi al commento

No non posso credere che Monti si presti a tutto questo.
Che fosse uno str . . o lo ho sempre immaginato ma fino a questo punto no.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.07.15 17:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori