Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Per una RAI al servizio dei cittadini, di Roberto Fico

  • 74

New Twitter Gallery

ficorai.jpg

"Oggi in Aula al Senato entra nel vivo la discussione della riforma della Rai. È una legge che non ci piace affatto e che proveremo a cambiare in tutti i modi.
In nessun altro Paese in Europa l’amministratore delegato della televisione pubblica è nominato dal governo. Una scelta per la Rai, quella fatta dal primo ministro e dal Pd, che minerebbe il principio di indipendenza del servizio pubblico radiotelevisivo (e di conseguenza le basi della democrazia) spingendo l’Italia nel novero dei Paesi con le peggiori normative in materia. Proprio a tale riguardo Ingrid Deltenre, la direttrice dell’Ebu (l’associazione europea degli operatori radiotelevisivi pubblici), ha dichiarato che “con questa riforma l’Italia sarebbe di fatto l’unico grande Paese europeo in cui il capo azienda è nominato direttamente dal governo”. È dunque una scelta che va assolutamente ostacolata.

VIDEO Mentana: Obblighi e compromessi dei giornalisti RAI

La Rai deve essere liberata dai partiti e la proposta dell’esecutivo e della maggioranza non centra in alcun modo l’obiettivo. È tempo che in Rai si apra una nuova stagione che veda come unici e soli protagonisti i cittadini, e non le forze politiche, le correnti dei partiti, il governo. A marzo presentammo un progetto di legge che rivedeva i meccanismi di nomina dei vertici di Viale Mazzini stabilendo una procedura pubblica e trasparente di selezione nonché precisi criteri di onorabilità, competenza e indipendenza per la scelta dei consiglieri di amministrazione. Gli emendamenti che presentiamo oggi ripropongono la quasi totalità di quei punti con lo scopo di rendere più innovativa ed efficiente la televisione pubblica. Una Rai, finalmente, al servizio dei cittadini. E non di partiti e governo.

Le proposte del M5S
- La “incandidabilità” a consigliere di amministrazione Rai di soggetti che abbiano rivestito cariche elettive (parlamentari, consiglieri regionali, ecc.) o di governo o che abbiano avuto incarichi nei partiti nei 5 anni precedenti la nomina.
- Precise incompatibilità: i consiglieri Rai non potranno ricoprire nessun altro ufficio pubblico e privato, né potranno aver alcun interesse nelle imprese nei settori delle comunicazioni, dell’audiovisivo, della pubblicità e in tutti gli ambiti relativi alla fornitura e alla somministrazione di beni e servizi alla Rai. Stop, dunque, ai conflitti di interesse.
- Competenze specifiche e distinte: i consiglieri dovranno aver maturato una significativa esperienza manageriale nei settori dell’audiovisivo e delle comunicazioni elettroniche. Anche per questo vogliamo un cda ripartito in aree diverse, individuate con riferimento alle sfide che la Rai è chiamata ad affrontare nel prossimo futuro.
- L’introduzione di un Piano per la trasparenza e la comunicazione aziendale: chiediamo che l’Ad faccia trasparenza totale su incarichi e compensi in Rai e che i cittadini vengano messi nella condizione di conoscere curricula e retribuzioni e di essere informati sull’attività del cda e sui criteri e le modalità di assegnazione di tutti gli appalti. Pretendiamo, in una parola, trasparenza.
- L’amministratore delegato deve essere nominato dallo stesso cda (e non dal governo) e i consiglieri devono essere scelti attraverso una procedura pubblica, aperta e trasparente, basata su merito e indipendenza.

VIDEO Carlo Freccero e la violenza dell’editto bulgaro

Il futuro della RAI
Questo autunno in Italia sbarca Netflix, la più grande piattaforma di streaming on demand. Lo scenario in cui la Rai si muoverà nei prossimi mesi è in costante evoluzione. Ma con un cda ormai scaduto e una riforma della governance che ha appena cominciato il suo iter in Aula, come affronterà le sfide che si andranno a delineare? Il servizio pubblico versa nel buio più assoluto a causa di un esecutivo e di una maggioranza che non sono stati in grado di elaborare in tempo una buona legge. Se avessero seguito il M5S, oggi avremmo il nuovo consiglio di amministrazione operativo e pronto a mettersi al lavoro.

VIDEO Fico: “Ho scoperto tante follie della RAI”

Se governo e maggioranza hanno davvero intenzione di rendere la Rai indipendente dal potere politico, se davvero vogliono renderla un’azienda efficiente, trasparente, se desiderano restituirle quella posizione di eccellenza nel panorama televisivo europeo, ritrovando così la fiducia dei cittadini, allora accettino le nostre proposte.
Possiamo scrivere una nuova pagina per la Rai. Possiamo farlo ora." Roberto Fico

PS: E' disponibile, in offerta libera, il libro #MuriamoEquitalia che raccoglie le testimonianze degli sventurati che hanno avuto a che fare con Equitalia e hanno raccontato la loro storia nei commenti sul blog!

muriamo_banner_.png

22 Lug 2015, 10:29 | Scrivi | Commenti (74) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 74


Tags: M5S, Netflix, pd, Rai, riforma RAI, Roberto Fico, Senato, servizio pubblico, televisione pubblica, TV

Commenti

 

Grazie di questa iniziativa! Viva la Rai! :)

Manuela Neudorf 06.04.16 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Come mai non si parla anche del canone rai fra le vostre proposte?

Gianni 17.09.15 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Perchè deve esserci un canone Rai? Chi non vuole vedere i canali Rai ?

avellino avellino 31.08.15 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Ve vojo tanto bene, ma davvero siamo convinti che bastino accorati appelli per fare breccia in questa gente?

Federico Rolland Commentatore certificato 26.07.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

ma ke proposte volete fare quando 1 come marrazzo dopo aver rubato i soldi agli italianio x drogarsi ,andare a trans o altro,aver causato la morte d 2 persone è lì bello tranquillo a lavorare (se così si può dire)x rainews,1 così meriterebbe di andare a lavorare in fonderia a sudarsi lo stipendio invece di campare ancora sulle spalle degli italiani

silvio augliese 24.07.15 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Fico nn mollare maii!una rai con anima democristiana a me fa paura!vorrei una rai che mi raccontasse di piero gobbetti,di reddito di cittadinanza(no degli 80 euro),di come abolire o diminuire l'imu sulla prima casa ma ancora piú raccontarmi del problema di molte famiglie che pagano un pigione alto rispetto alla loro posizione economica!vorrei una rai che nn ragionasse ne nel nome degli stati uniti tanto meno tedesca e ci metto pure i russi e cinese!vorrei una rai a trazione popolare,forse sogno un po troppo!!

claudiog 23.07.15 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono collegato con Radio Radicale per ascoltare il dibattito in parlamento in merito alla nuova struttura della Rai, ho sentito certe cose che mi hanno convinto per l'ennesima volta che ci troviamo difronte a degli esseri che pensano di avere a che fare con dei sottosviluppati cerebrali perche tutti hanno continuato a volerci informare che loro hanno organizzato la rai in questo modo per il nostro bene, non ho sentito nessuno dire che ci sono tanti dirigenti quanti ce ne sono in tutti gli stati uniti, Mi raccomando a Fico di farci sapere tutte le storture che questi esseri ci propineranno.

giancarlo Busso 23.07.15 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Grande beppe come sempre un ottimo blog.. Complimenti 

Come fare soldi online 23.07.15 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Perché dobbiamo pagare 113 euro l'anno alla Rai con tutta la pubblicità che adotta? Mediaset non ci chiede nulla e vive con la sua pubblicità!!! Siamo sempre in mano ai furbetti in questo Paese!!!

r. peressini 22.07.15 22:42| 
 |
Rispondi al commento

NO AL CANONE e poi si facciano la RAI che vogliono.

Riformare non e' piu' possibile troppi interessi incancreniti .

Non sono d'accordo per riformare una RAI pubblica , non potra' mai essere al servizio ed utile ai cittadini , sara' sempre soggetta alle scelte di qualcuno che favorira' parenti ed amici nel rispetto delle regole .

Tagliamo i soldi e basta .


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 22.07.15 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Il Presidente Mattarella saprà cos'è la RAI?
Lui che è un personaggio fra i più visualizzati sui canali è possibile che non batta ciglio su questa riforma?
Dire da che parte sta potrebbe essere utile allo scopo.
E' il ns. Presidente, è la ns. garanzia costituzionale, per favore On. Mattarella ci illumini, prima che si sfasci un altro pezzo d'Italia.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.07.15 19:27| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di RAI e in particolare della radio, spesso mi capita col caldo di svegliarmi intorno alle sei e accendo la radio, all'inizio delle trasmissioni ci danno il buongiorno con l'inno nazionale, ma viene trasmesso quello suonato dalla BERLINER FILARMONIKER, anche se diretto da Claudio Abbado. Adesso mi domando, ma con tante bande musicali nostrane, con l'orchestra della RAI etc etc, ma per forza l'inno d'Italia fatto dai tedeschi ci dobbiamo sorbire per cominciare la giornata?? A me non va bene....

Antonio Frattesi 22.07.15 18:42| 
 |
Rispondi al commento

La nomina diretta dell'amministratore delegato sembra ispirata alla corea del nord o dal meno lontano Goebbels.
Tali nomine vanno modificate per impedire al m5s di prendere la sua parte di controllo rai.
Il rischio di avere un pentastellato ai vertici o solo di uno spostamento di alcuni dipendenti in quella direzione è evidentemente troppo:
come fare a rubare in pace se pure la signora di voghera viene a saperlo?

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.07.15 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Non ho notizie aggiornate.
Ma qualche tempo fa la RAI sede di Milano aveva 850 contratti (al tempo del V-Day sull'informazione).
500 indeterminati. 350 a tempo determinato rinnovati di tre mesi in tre mesi (più o meno).
Dei determinati lavoravano solo in 50.
450 prendevano lo stipendio (spesso ultra-sostanzioso) senza fare una beneamata mazza.
I precari sono quelli che faticano e tengono in piedi la baracca.
Si entra "in quota" per clientele politiche (oggi espressione di gruppi di potere interno all'azienda che cercano però sempre la sponda politica esterna).
Per non farla lunga, di pancia direi che il carrozzone va proprio chiuso e bisognerebbe ricostruire da capo un servizio pubblico radio-televisivo.
Magari ricominciando proprio dai poveri precari.
Quindi il problema non è solo di chi dirige, ma soprattutto di chi ci lavora. E di quale informazione e stimolo culturale produce con il suo lavoro...

Alfonso Navarra 22.07.15 17:36| 
 |
Rispondi al commento

considerato che il bomba è con l acqua alla gola ...controllera ancora di piu la rai come minimo ...

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.07.15 17:36| 
 |
Rispondi al commento

@ paole'


se sta bene, perche' nun fa pe' gnente freddo....


^-^

Covelli de 'a curva sudde, mazza che cardo.. () Commentatore certificato 22.07.15 17:14| 
 |
Rispondi al commento

A GENTILE RICHIESTA DELLO SFIGATO DI CECINA, LA RUSPA E' PASSATA

Ora vai pure a controllare su no censura se ci sei!

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.07.15 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Ma com'è??
So' rientrato a e due,ho acceso er compiuter,so' annato sur blogghe,ho fatto er loggin(me tocca),e me so' trovato er triste post su e piante che so' state eliminate da Pisapippa...e,'sto post sarebbe uscito a e dieci e rotti de matina??

Vabbe' che c'ho 'n compiuter che,a detta de Bill,è obsoleto(nun me fa più manco l'aggiornamenti dar 2014)...si nun fosse stato pe' Mozilla...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.07.15 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE CONOSCI IL NEMICO E TE STESSO, LA VITTORIA E'
SICURA.

Buon compleanno Stirner, la stima e le buone maniere tra ufficiali nemici sono sempre dovute, tanto nella battaglia, quanto nell'onore delle armi.

Si, se volessi potrei vincere, in ogni momento e con diverse opzioni di manovra.
Ma ora preferisco godermi lo spettacolo della lenta agonia:
"Il Colonnello ha sempre meno soldati e quelli rimasti non valgono niente, un manipolo di stupidi e di pavidi dediti solo a bighellonare, a perdersi in chiacchiere inconsistenti, senza idee, senza le basi, senza talento.
Circondato dai peggiori, inascoltato e spesso frainteso, sarà lui a ritirarsi.
E dopo di lui, la stessa sorte spetterà ai suoi Generali."

Erwin Rommel 22.07.15 16:38| 
 |
Rispondi al commento

PER UNA RAI AL SERVIZIO DEI CITTADINI, DI ROBERTO FICO

"Se avessero seguito il M5S, oggi avremmo il nuovo consiglio di amministrazione operativo e pronto a mettersi al lavoro."

""Se governo e maggioranza hanno davvero intenzione di rendere la Rai indipendente dal potere politico, se davvero vogliono renderla un’azienda efficiente, trasparente, se desiderano restituirle quella posizione di eccellenza nel panorama televisivo europeo, ritrovando così la fiducia dei cittadini, allora accettino le nostre proposte.
Possiamo scrivere una nuova pagina per la Rai. Possiamo farlo ora." Roberto Fico""

-----

Ve vojo tanto bene, ma davvero siamo convinti che bastino accorati appelli per fare breccia in questa gente?

NON LO VOGLIONO SEGUIRE IL M5S, NON JE NE FREGA NIENTE DI SENTIRE LE NOSTRE SENSATE PROPOSTE!

Il PD sta facendo quello che ieri ha fatto Forza Italia, e l'altro ieri l'Ulivo, questa "spartizione" del servizio pubblico la fermi solo con azioni forti, e in questo caso "forti mediaticamente".

Nell'unico posto dove abbiamo una presidenza c'è da fare il diavolo a quattro, dovreste spostare tutta la compagine parlamentare alla Rai, una pacifica invasione per far si che questo Governo non faccia quello che ha in mente.

Una cosa che deve finire su tutti i mezzi d'informazione nazionali e non.

Se aspettiamo la solita pantomima delle votazioni in aula, vedremo sfumare l'ennesima nostra battaglia.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Il M5S come laboratorio di cultura politica mi piace, che ce date retta pure a noi qualche volta?

Magari anche, solo discuterne.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.07.15 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi vuol distruggere un partito arruola Librandi, di lì a poco si scioglie come neve al sole.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.07.15 15:28| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!

O.T.:

Finalmente un gesto distensivo!

A rainews24, in una intervista congiunta via satellite,
il pemier Renz¡ e il Presidente della Repubblica Italiana Mattarella
rispettivamente in diretta dal Parlamento di Gerusalemme e da Malta ammettono
finalmente la responsabilità che la vendita di armi e
le relative guerre sono la causa dell'emigrazione da Siria,
da Libia e Africa settentrionale verso l'Europa; da non sottovalutare
lo strisciante terrorismo proveniente da Bulgaria e dai barconi
nel Mediterraneo.
Le due personalità ribadiscono ai microfoni il cambio di strategia internazionale
bloccando inizialmente la vendita di mine anti-uomo
e successivamente, entro l'anno, l'esportazione di armamento pesante
verso i porti doganali nigeriani e irakeni.

Ci siete cascati? Stavo a skerzzààààà!!!
Purtroppo rimarrà solo fantapolitica!!!

Saludos.

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 22.07.15 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Viva la RAI

Ci fa crescere sani…viva la RAI

Viva la RAI

Quanti geni lavorano solo per noi…

Viva la RAI

Con il suo impero

Dice la RAI

Soltanto il vero

Viva la RAI

Dimmi da quale parte stai

Viva la RAI

Se sarai buono il tuo Mazinga vedrai

Oppure no…

Dipende dal funzionario RAI

Viva la RAI

Che cosa giusta

E con la RAI

? sempre festa

Viva la RAI

Coi capoccioni e gli operai

In Viale Mazzini

Ci giocano i bambini

Mentre tu, vivi grazie alla RAI/TV

In fondo? la tua mamma

Ti allatta dall'antenna

Mamma RAI, non ti abbandona mai…se no guai!

Viva la RAI

Quante battaglie nei corridoi…

Poveri noi…

Se non si mettessero d'accordo alla RAI

Paghiamo allora questo abbonamento

Per mantenerli in salute e in sentimento…

Perch? oramai

Questo cervello

Avr? un padrone lo sai?

Viva la RAI

Con il suo impero

Dice la RAI

Soltanto il vero

Viva la RAI

Coi capoccioni e gli operai

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.07.15 15:17| 
 |
Rispondi al commento

La RAI deve essere deraizzata.

Così com'è, la TV di Stato, è l'espressione becera dei partiti. E' così dal dopoguerra. Siamo un paese fermo al dopoguerra.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.07.15 15:13| 
 |
Rispondi al commento

io non voglio pagare il canone rai, basta, che si arrangino fra loro campino come le altre tv, se la mettano sul mercato,a dicembre disdico l'abbonamento,solo noi poveracci paghiamo il canone per dirigenti super pagati e messi lì dai politici

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.07.15 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo una loggia.
Un anno fa dopo 4 ore c'erano migliaia di commenti, che non ci riuscivi a leggerli tutti nemmeno se ti impegnavi.

Se ci troviamo con dei cappucci in testa, basta solo un bar..

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 22.07.15 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tempo fa' ventilava l'ipotesi di una dimissione in massa di un partito politico...
In subbuglio subito tutte le Istituzioni, ed i Media cominciarono ad interrogare i vari esperti cosa sarebbe successo se quest'ipotesi diventasse reale...
Certo le dimissioni Costituzionalmente devono essere presentate singolarmente, e vagliate una per una...Se una forza politica dovrebbe mettere in campo tale ipotesi per far cadere il Governo, non otterrebbe un risultato immediato, ma si creerebbe un precedente politico, che fratturerebbe le Istituzioni ed i vari processi democratici governativi...
In realtà non possiamo sapere cosa succederebbe, perché anche se non respinte le dimissioni dei parlamentari, non e' detto che il primo non eletto di quel partito, accetti il mandato di sostituzione...
Suggerisco a questo punto, al M5S di prendere in considerazione tale ipotesi, dato che tutte le altre forze politiche stanno isolando 9 Milioni di Cittadini (oggi molti di più), non dando nessuna carica Istituzionale al primo partito della Nazione, a tal proposito si chiede di dare la possibilità a tutti gli iscritti del movimento di esprimersi con una votazione on-line, se è il caso ancora o no', di rimanere dentro un parlamento illegittimo, con una maggioranza ed una finta opposizione, che ostacolano con qualsiasi mezzo, anche immorale
La libertà di un Popolo...

Pietro D'Angelo

Pietro D'Angelo 22.07.15 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Non lo so perchè ma il fatto di sangue in cui un ragazzo italiano è stato sgozzato da due albanesi ,per futilissimi motivi , mi ha colpito particolarmente . Sapere che tra tre o quattro anni saranno di nuovo liberi e sgozzanti mi fa incazzare come una bestia ! Non è che bisogna rivedere qualcosa ?


Mistero Librandi : perchè il PD lo manda in tv sapendo che ogni volta che appare perde 10- 20 mila voti ?


I dirigenti Rai devono sviluppare delle competenze specifiche e non essere messi li dai partiti politici, senza avere né arte né parte, ma solo eseguire gli ordini e fare i compitini. Quello della porta a fianco non sa quello che fai tu, e quello della porta più avanti non si sa neanche se sia un dipendente...è tutto un caos

giancarlo sartoretto 22.07.15 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Renzi , nel senso che ci costi tanto a causa del tuo malgoverno illegale , ma la cosa più importante da fare per ridare fiato al Paese , eliminare la elefantiaca burocrazia , quando la fai ? Quando ci permetterai di vivere e lavorare senza i lacci e lacciuoli di questa maledizione biblica che serve solo a far guadagnare tanti soldini a chi la gestisce ma che frena la nostra economia di un buon 20 per cento ? Sono quasi 200 miliardi che potremmo spartire tra chi li produce , noi popolo , e voi politici e affaristi del PD che ci avreste liberato della maledizione biblica . Saluti senza osservanza Vincenzo Di Giorgio

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 22.07.15 12:50| 
 |
Rispondi al commento

ot

""Debito pubblico, Eurostat: “Nel primo trimestre su di tre punti, a 135,1% del Pil""

tutto merito di matteuccio eh... non ringraziate me... :)

emmenomale che l'incapace era enricoletta.... :)

pabblo 22.07.15 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Ormai siamo arrivati al punto che se anche Renzi ci proponesse qualcosa di buono per il popolo dovremmo rifiutarlo . Ne sa una più del diavolo e probabilmente è assistito da cervelloni americani nel compito di frenare l'Italia , di non farla uscire dalla crisi . Da un uomo come lui non potrà mai venire qualcosa di buono , si è votato a fare carriera a tutti i costi , nostri ! Sembra un intelligente e disinvolto politico ma non lo è , sarà pure intelligente ma politico no ! Al di la che un vero politico qualcosa per il suo Paese lo fa , non si espone grossolanamente al giudizio delle persone con un minimo di comprendonio con azioni e provvedimenti demagogici se non scorretti . A partire dalle dichiarazioni iniziali in cui affermava che mai si sarebbe discostato dalla correttezza istituzionale a finire all'ultima bravata : non dare nessuna vicepresidenza al secondo ( primo ?) partito , noi ! Gli 80 euro hanno turlupinato le mandrie ma non la maggioranza della gente che ha capito che era un mero acquisto di voti , scorrettissima operazione mai abbastanza condannata ! Ha smantellato le ultime garanzie per i quattro lavoratori rimasti in Italia , se ne è fregato ampiamente dei marò in quanto portatori di soli due voti . Malato di annuncite acuta strapromette abbassamenti e eliminazioni di tasse ( elezioni in vista ? ) , dichiara che stanno facendo , faranno , è nelle intenzioni del governo di fare . Bugie a raffica ! Le sole cose concrete che questa sinistra venduta ha fatto da quando ha scippato nel 2011 il governo a Berlusconi sono stati provvedimenti studiati per affossare ancor di più il Paese ! Mettere l'IMU sulla prima casa e mantenercela ha depresso totalmente il mercato immobiliare e l'edilizia con conseguente disoccupazione di tanti operai ! Pensare che i 4 miliardi ricavati da questa ennesima tassazione sia servita per aiutare il Monte dei Paschi di Siena , banca del PD , ti fa incazzare d

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 22.07.15 12:14| 
 |
Rispondi al commento

adesso al senato sta parlando zavoli,del pd.ha 92 anni ed è ancora in parlamento a dare lezioni.io ritengo questo un orrore,.tanti giovani emigrano e un vegliardo prende stipendi assurdi.no,nn è giusto.nn può essere giusto ancora così!!ci devono essere dei limiti di età!!!al di là che sia del pd o altri ma è una vergogna che parlino per noi dei vecchi pieni di soldi mentre i giovani nn hanno più voce ne soldi!e nn è una critica all'uomo zavoli ma a cosa rappresenta.il Paese crepa e noi ascoltiamo tanti vecchi cercare di darci lezione...basta!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.07.15 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"al servizio dei cittadini"? anche per i sordi? mi auguro che sia accessibile a tutti per chi ha problemi di udito con i sottotitoli 24 su 24 ore come tutti gli altri paesi europei...

DANIELE CHIRI 22.07.15 11:19| 
 |
Rispondi al commento

http://webtv.senato.it/3861


caffè a 5 stelle blog,qui!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.07.15 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo statuto della Rai prevede una televisione a pagamento per gli Italiani allo scopo di poter dare una televisione e una informazione indipendente, la nomina di un direttore politico annulla il dovere di pagare un canone.

Roberto Albertelli 22.07.15 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Me permetto de esternà er dubbio su quer "possiamo farlo ora": ora che c'hanno buttato fori de ogni presidenza de Commissione?? ma nun credo proprio; er Nano in seconda, de mollà 'a poltrona e 'n briciolo de potere, nun ce n'ha manco 'a più piccola intenzione: l'Italiano poi, è 'n vacanza,
e de 'i probblemi de'a RAI, nun gliene po' fregà de meno. Mala tempora currunt.: sò passati trent'anni da quer maledetto 1994, ma ce troviamo ancora punto e a capo, cò "l'opposizzione" che ha superato a destra 'a Destra..


Alfano: -"Ren_zi realizza lo storico programma di centrodestra".


Beh, se 'o dice lui, 'i elettori der PD, dovrebbero metterse quarche probblema.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.07.15 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora: persone che non conoscano i partiti, devono essere poveri, ma che abbiano competenze specifiche, forse in tema televisivo, non in tema vinicolo.

In pratica, una vergine vissuta dalla nonna muta, ma che sia scafata come una troia.

E dato che ci siamo, che non chieda tanti soldi. Tipo il triplo della pensione minima INPS.

Eddaì...

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 22.07.15 10:57| 
 |
Rispondi al commento

ot

matteuccio e il fisco:

ha:

""- aumentato le tasse sui fondi pensione dall'11 al 20%.
- aumentato le tasse sul TFR dall'11 al 17%.
- aumentato le tasse sulle rendite dal 20 al 26%.
- aumentato le tasse sulla gestione INPS separata dal 28 al 30%.
. aumentato le tasse sulle casse di previdenza dal 20 al 26%.
- aumentato l'IVA sul pellet dal 10 al 22%.
- introdotto l'IMU sui terreni agricoli.
- aumentato retroattivamente l'IRAP alle imprese.
- accettato di inserire nella Legge di stabilità aumenti dell'IVA fino al 25,5%; dell'IVA agevolata fino al 13% e delle accise sulla benzina per 700 milioni di euro all'anno.""

dal www...

pabblo 22.07.15 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i giornalisti dovrebbero in certi casi tirar fuori gli attributi per farsi rispettare, ma siccome quei posti al calduccio di mamma Rai li hanno avuti grazie a santi protettori subiscono in silenzio.

Stessa cosa succede nelle reti private, il giornalista viene pagato lautamente dall'editore per raccontare una realtà politica a lui confacente pena il demansionamento o licenziamento che oggi con il job act è più facile.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 22.07.15 10:42| 
 |
Rispondi al commento

AVANTI COSI ROBERTO E NON TI FERMARE MAI

alvise fossa 22.07.15 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Ajòòò....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.07.15 10:34| 
 |
Rispondi al commento

la rai non è la bbc....

pabblo 22.07.15 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori