Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Referendum sull'euro in Italia: la proposta M5S in Senato

  • 319

New Twitter Gallery


crimi_referendum.jpg

intervento di Vito Crimi in Senato

"Da dicembre ad oggi 200 mila cittadini italiani hanno firmato per proporre una legge di iniziativa popolare che prevede l’indizione di un referendum sulla permanenza nell’euro, anzi per la precisione, per l’introduzione di una moneta nazionale sovrana.
Un referendum che avrebbe dovuto essere fatto PRIMA di entrare nell’euro, decisione che invece è stata presa dai governi senza alcuna consultazione dei cittadini.
In questi anni in tanti si sono spesi a dire che bisognava uscire dall’euro, l’abbiamo sentito nei proclami delle campagne elettorali, nelle tribune politiche, nei talk swow, ma mai prima di adesso è arrivata una proposta concreta come questa.
Un referendum di indirizzo sulla permanenza nell’euro si può fare, e si può fare con una legge costituzionale che indice questo referendum, come nel 1989 quando il popolo italiano è stato chiamato a pronunciarsi sul quesito che prevedeva il mandato al Parlamento europeo di redigere un progetto di costituzione europea da sottoporre alla ratifica degli organi degli stati membri della comunità.
Doveva costruirsi una unione di popoli e l’unica cosa che avete saputo realizzare è l’unione di monete…
L’unione europea ha fallito, è inutile nascondercelo, è inutile far finta di niente e illudersi che vada tutto bene. L’europa di chi l’ha ideata, una comunità di persone, solidarietà tra gli stati, equiparazione dei diritti e dei doveri… tutto fallito.
L’ingresso dell’euro, l’egemonia delle banche e della finanza, hanno trasformato la “comunità” in “unione”, si è trasformata in una unione bancaria anziché unione di popoli.

VIDEO Euro Referendum: 200.000 firme a Grasso

La propaganda che avete fatto in questi anni, che l’euro e la moneta unica, sono essenziali, che senza l’euro la nostra economia avrebbe subito un tracollo, ha fallito. L’economia ha subito un tracollo e lo ha subito con l’euro…
E molti se ne stanno accorgendo.
Non solo la Grecia, ma anche in Austria, nel totale silenzio dei media europei e italiani, in una sola settimana hanno raccolto quasi 300 mila firme a sostegno di una petizione popolare non solo per uscire dall’euro, ma addirittura dall’Unione europea.
Ne occorrevano 100.000. In una settimana ne hanno raccolte più del doppio, con il solo passaparola ed un passaggio di un minuto sulla televisione di Stato.
Ora il Parlamento è obbligato a discutere la proposta, che potrà anche rigettare. Ma non è improbabile che a fronte di un tale consenso popolare si arrivi a concedere un referendum.
Terrore e sgomento, quello che avete propagandato sulla Grecia in questi ultimi giorni.
Io ci sono stato ad Atene e non ho visto deliri, il contante non mancava, le merci non mancano, c’è la crisi ma c’è la stessa crisi che c’è in Italia
Domenica sera eravamo in Piazza Syntagma, ad Atene. La piazza era invasa di cittadini in festa.
Non festeggiavano la vittoria di una squadra in campionato, o in coppa, o ai mondiali. Festeggiavano la Democrazia. Festeggiavano perché il governo che avevano democraticamente eletto si era rivolto a loro, ai cittadini, al popolo, per conoscere il loro volere con un referendum, sull’austerità dell’Europa.
La Grecia ha dato al mondo intero una lezione che sarà difficile dimenticare.
Nella Terra Madre della Democrazia, un esecutivo scelto dal popolo ha chiesto al popolo cosa fare. È la migliore sintesi del concetto di Democrazia (“governo del popolo”).
Come da sempre ci hanno abituati in Italia, politicanti e media - non paghi di aver terrorizzato i cittadini con scenari apocalittici - sono subito andati a caccia di “vincitori” e “vinti”.
In Grecia ha vinto il Popolo. Ha vinto la Democrazia. Ha vinto la sovranità nazionale. Ha vinto il libero arbitrio dei cittadini. Nel resto mondo si inizia a rispettare il volere dei cittadini.
Anche in Italia possiamo realizzare un referendum sull’Euro. Possiamo fare ciò che andava fatto nel secolo scorso: informare e chiedere ai cittadini se vogliono continuare a sottostare all’austerità della moneta unica, oppure liberarsene. Il disegno di legge costituzionale d’iniziativa popolare è depositato.
Ora il Parlamento deve discuterlo. Oggi votiamo per dare una accelerazione a questo disegno di legge. Non ci sono più alibi: chi vuol fermare questa politica di austerità adesso ci segua.
Forse non ci arriveremo domani, non ci arriveremo fra una settimana, o un mese... ma la speranza di festeggiare la Democrazia anche in Italia è più forte che mai.
Fatevene una ragione.
POTERE AL POPOLO E NON ALLE BANCHE!" Vito Crimi, M5S Senato

Ps: i partiti hanno votato no alla richiesta di discussione urgente per la legge di iniziativa popolare per il referendum sull'euro proposta dal M5S:

nopartiti.jpg

8 Lug 2015, 11:05 | Scrivi | Commenti (319) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 319


Tags: #euro, democrazia, democrazia diretta, euro, grecia, m5s, m5s senato, referendum sull'euro, tsipras, vito crimi

Commenti

 

Tacito Publio Cornelio (Sommo storico latino)
scrisse attorno al 98 d.C.
De Origine Et Situ Germanorum opera di carattere etnografico sulla Germania mettendo in rilievo la pericolosità dei germani e invitando alla prudenza Traiano che voleva avere a che fare con questo popolo.
In seguito, sino ad oggi, non si sono mai smentiti!

salvatori-traslochi.it società Commentatore certificato 15.07.15 11:38| 
 |
Rispondi al commento

intervento di Vito Crimi in Senato
"Da dicembre ad oggi 200 mila cittadini italiani hanno firmato per proporre una legge di iniziativa popolare che prevede l’indizione di un referendum sulla permanenza nell’euro, anzi per la precisione, per l’introduzione di una moneta nazionale sovrana.
Un referendum che avrebbe dovuto essere fatto PRIMA di entrare nell’euro, decisione che invece è stata presa dai governi senza alcuna consultazione dei cittadini.
In questi anni in tanti si sono spesi a dire che bisognava uscire dall’euro, l’abbiamo sentito nei proclami delle campagne elettorali, nelle tribune politiche, nei talk swow, ma mai prima di adesso è arrivata una proposta concreta come questa.
Un referendum di indirizzo sulla permanenza nell’euro si può fare, e si può fare con una legge costituzionale che indice questo referendum, come nel 1989 quando il popolo italiano è stato chiamato a pronunciarsi sul quesito che prevedeva il mandato al Parlamento europeo di redigere un progetto di costituzione europea da sottoporre alla ratifica degli organi degli stati membri della comunità.
Doveva costruirsi una unione di popoli e l’unica cosa che avete saputo realizzare è l’unione di monete…
L’unione europea ha fallito, è inutile nascondercelo, è inutile far finta di niente e illudersi che vada tutto bene. L’europa di chi l’ha ideata, una comunità di persone, solidarietà tra gli stati, equiparazione dei diritti e dei doveri… tutto fallito.
L’ingresso dell’euro, l’egemonia delle banche e della finanza, hanno trasformato la “comunità” in “unione”, si è trasformata in una unione bancaria anziché unione di popoli.

www spiare-whatsapp com Commentatore certificato 15.07.15 11:22| 
 |
Rispondi al commento

PRESTITO OFFERTA TRA INDIVIDUO 48H RAPID

Niente più preoccupazioni per voi, perché io sono qui per te aider.Savez che molte persone in tutto il mondo vogliono raggiungere grande progetto che potrebbe creare migliaia di posti di lavoro? ma

non hanno i mezzi finanziari per avviare il loro progetto. Penso che aiutare con un finanziamento rapido ed fiable.Je ha capitali da utilizzare per concedere prestiti a breve e lungo termine di speciale

2000-5 000 000 € a qualsiasi persona seria volere di questo prestito. 3% di interessi l'anno in base alla somma prestata perché essendo particolare non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare più di 1 a 30 anni

secondo prêté.c'est importo massimo fino a voi per i pagamenti mensili. Chiedo solo certificato debito riconoscimento della scrittura e anche alcune parti in dotazione

Contattateci esclusivamente per posta: fernandafereirachlo@hotmail.com

Fernanda Fereira, Roma Commentatore certificato 14.07.15 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Comunque se ci sarà il referendum fuori dall'euro in Italia è meglio che la vecchia lira l'abbiamo già bella che stampata e pronta. A questi tecnocrati non glie ne frega niente della volontà popolare; nonostante il fallimento politico sociale e monetario dell'Europa questi negano l'evidenza credendo ancora di avere ragione. Anche se l'accordo l'hanno raggiunto per me l'Europa è fallita comunque.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.07.15 01:23| 
 |
Rispondi al commento

Germania: un poco di chiarezza!

Tacito Publio Cornelio (Sommo storico latino)
scrisse attorno al 98 d.C.
De Origine Et Situ Germanorum opera di carattere etnografico sulla Germania mettendo in rilievo la pericolosità dei germani e invitando alla prudenza Traiano che voleva avere a che fare con questo popolo.
In seguito, sino ad oggi, non si sono mai smentiti!

luciano 12.07.15 18:46| 
 |
Rispondi al commento

In effetti un'unione delle Nazioni rivierasche che collegasse Atene a Lisbona, unendole a Roma, Parigi e Madrid sarebbe una vera forza dirompente.
Grecia, Italia, Francia, Spagna e Portogallo: cinque Nazioni che controllano tutti i traffici marittimi e commerciali del Mediterraneo sarebbero una vera forza militare e strategica di primaria importanza, anche perché...
Anche perché il Portogallo significa anche Brasile e qualche paese africano in via di sviluppo, perché Spagna significa anche Argentina e qualche altro paese africano in via di sviluppo, perché Francia significa zona caraibica ed una manciata di Nazioni africane francofone con grandi potenziali, perché Italia potrebbe significare la dirimpettaia Libia, ed infine la Grecia non é solo il nuovo muro verso l'espansionismo della Turchia ma la porta verso la Russia, l'Iran, le Repubbliche e le Nazioni caucasiche.

Ma i nuovi cinque potrebbero, finalmente, unificare il sistema fiscale senza i bastoni fra le ruote di Londra e di Malta e di Bruxell e del Lussemburgo sempre comunque interessati a proteggere i loro regimi off-shore ed i loro paradisi fiscali..
I nuovi cinque potrebbero, finalmente, unificare la politica agricola senza i grandi produttori tedesci ed olandesi sempre pronti ad ostacolare le iniziative del sud Europa.I nuovi cinque potrebbero, finalmente, unificare la politica agricola senza i grandi produttori tedesci ed olandesi sempre pronti ad ostacolare le iniziative del sud Europa.
Potrebbero unificare l'IVA, il costo dell'energia...
Ed il gas russo, finalmente, potrebbe arrivare direttamente in Grecia.
E poi si potrebbero unificare i codici delle società, quelli tributari, quelli civili e penali, quelli di procedura civile e penale per avere, finalmente, una sola Legge, una sola Economia, una sola Valuta ed una sola Banca Centrale..
Cinque Nazioni, ben unite, hanno più potere e più peso che le attuali 23... Ed oltre su; topbtw.com

giorgio c., milano Commentatore certificato 12.07.15 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema sono gli stipendi pubblici pagati per lavori improduttivi, l'Europa ci sta dicendo questo, anche se fino ad ora erano contenti perchè comunque chi non si amministra bene è succube degli altri, adesso però non hanno benefici ad avere una manica di straccioni che non può pagare un euro d'interessi.
Il problema sono la casta dei dipendenti pubblici, tutti a risquotere senza produrre e se un nuovo dipendente lavoro un pò troppo viene subito redarguito dai colleghi che gli spiegano come deve fare.
Possibile che nessun politico capisca che se va contro a questa casta ha comunque reso un buon servizio all'Italia e prenderebbe il voto di tutti gli altri italiani che lavorano come privati?
Cavalcano tutti qualcosa per prendere voti l'immigrazione la legalità e questa della casta pubblica nessuno?sono milioni di voti e peraltro a fin di bene.........

samuele a. Commentatore certificato 12.07.15 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Quindi a che punto siamo? Adesso che sti farabutti non hanno votato a favore della richiesta d'urgenza per quando è calendarizzata la discussione in Senato?

Stefano M. Commentatore certificato 12.07.15 07:09| 
 |
Rispondi al commento

Il referendum avrebbero dovuto farlo tutti i paesi ad esclusione della Grecia.
Domanda: volete continuare a prestare miliardi di euro al governo Syriza ?
Vi fidate di loro ?
Pensate di rivedere questi soldi ?
Risultato = 99% NO % SI
Sostituite Syriza con M5S ed avrete lo stesso risultato se questi minorati governassero l'Italia.
Mi vergogno tantissimo ma devo confessare che alle europee ho votato M5S.
Mi taglierei la mano ...

Franceo Zani 11.07.15 17:21| 
 |
Rispondi al commento

leggendo i commenti si comprende la totale impreparazione finanziaria di molti...1000 eur non possono equivalere ad 1000 lire...non siete voi a decidere il cambio se non a borse chiuse...a borse chiuse 1 a 1...1 euro=1kg di zucchero=1 lira ma a borse aperte 1 euro=1kg di zucchero=1,5 lire...il potere di acquisto per tutti sarebbe drammaticamente ridotto...una casa che vale 100.000 eur perderebbe a borse aperte almeno il 50% del suo valore...inoltre per pagare stipendi e pensioni lo stato dovrebbe emettere in eur o usd o in lire a tassi del 10-15%...inoltre il valore di aziende e banche perderebbe tanto che ci sarebbero default a catena...SOLO STATI CHE HANNO UN'ECONOMIA STRASOLIDISSIMA COME IL GIAPPONE O LA GRAN BRETAGNA O GLI USA POSSONO STAMPARE E TENERE A FRENO L'INFLAZIONE...L'ITALIA ORA NON PUO'

sonia raggio, roma Commentatore certificato 11.07.15 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ho capito...referendum sull'euro mantenendo la kasta statale che abbiamo?...che minkia cambia?...dove è la rivoluzione?

sonia raggio, roma Commentatore certificato 10.07.15 19:55| 
 |
Rispondi al commento

allora vediamo...uscire da una moneta forte e convertire gli 8.000 miliardi di risparmi mobili ed immobili in lira merdosa svalutata?...amore di grillo così non va...gira la ruota e pensane una piu' intelligente...ad esempio si potrebbe fare un referendum sulla galassia ellittica gigante ESO 325-G004 se colonizzarla o no

sonia raggio, roma Commentatore certificato 10.07.15 19:52| 
 |
Rispondi al commento

OT "nano":

spiare cellulari.com Commentatore certificato 10.07.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Provate a fare gli stessi ragionamenti che fate con la Grecia col debito italiano. Provate anche qui a dire che le tasse vanno alzate, i dipendenti pubblici licenziati, le pensioni tagliate e pezzi del territori venduti!!
Eppure il caso è lo stesso: noi siamo debitori e, come avete ripetuto a iosa: ”I debiti si pagano”, solo che qui i soldi da razziare sono di più
Il debito pubblico italiano è arrivato a 2.134 miliardi di euro
Con Renzi è cresciuto di 100 miliardi
Batte il record per essere il 132,6% del Pil
Di questi miliardi, 1.700 sono rappresentati da titoli di Stato (prevalentemente Btp) in mano soprattutto a banche e istituzioni finanziarie italiane ed estere e, in misura minore, a piccoli risparmiatori (circa il 10% del totale). Intesa Sanpaolo ne ha per 97 miliardi. Unicredit 45. MpS 22. Banco Popolare 14.
Poi vengono banche francesi e tedesche e altre per 156 miliardi di euro. Le più esposte sono le francesi ( 65 miliardi di euro). Deutsche Bank ha oggi “in pancia” 6 miliardi tra Bot e Btp. L’Italia piace meno alle banche inglesi che nel loro insieme non vanno oltre i 4 miliardi. Titoli per altri 4 miliardi di euro sono detenuti in Svizzera principalmente da Credit Suisse (3 miliardi)
Stati uniti: 19 miliardi. Giappone 17.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.07.15 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Remake
La terra dei morti viventi

L'Italia batte tutti i record delle vergogne.
Ha la faccia di farsi rivedere Mario Monti, dopo aver rovinato l'Italia e aver messo il pareggio di bilancio in Costituzione.
Gli Italiani penseranno che è una buona cosa, dopo che è stato restaurato nella sua veste di 'esperto economico' pure il millantatore Oscar Giannino, quello con le lauree finte, che dice che il controllo del capitalismo sull'Europa è una favola da fantascienza, intanto il vice economico di Renzi, il surreale Zanetti, ci viene a dire "Le banche siamo tutti noi", sull'onda dello slogan "la Coop siete voi". Ora ci manca un aiutino dalla Fornero con lacrimuccia incorporata (com'è che con Renzi ce la vedo che è una meraviglia?), e la famiglia dello Zio Tobia è completa.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.07.15 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Io firmo per il referendum sull'euro. Per Europa unita io intento che ci diamo la mano gli uni con gli altri e mai più guerre, ma ogni Nazione deve avere le proprie regole, economia, e soprattutto moneta. La sovranità appartiene al popolo? A chiacchiere! La verità è che l'imposizione è pane quotidiano dei politici e per questo che si son fatti schifare al punto tale che già amezza Italia non li vota più.

Giuseppe Gallo 09.07.15 15:40| 
 |
Rispondi al commento

SOLO SE viene APPROVATA UNA LEGGE sul REFERENDUM PROPOSITIVO, sarà possibile farlo.
Allo status quo è IMPOSSIBILE.

Pietro Mantelli 09.07.15 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo un referendum per abolire i vitalizi!!!

stefano alimonti, roma Commentatore certificato 09.07.15 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Sia la Lega che il Movimento 5 Stelle vogliono l’uscita dell’Italia dall’euro.

La Lega avanzò una proposta di legge popolare per indire un referendum sull’Europa e sull’euro già nell’agosto del 2012; ma il referendum risultò inammissibile per l’art. 75 della Costituzione :“E` indetto referendum popolare per deliberare l'ABROGAZIONE totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge ……” "Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali ( questo è il caso del referendum sull’euro e sull’Europa).

Pertanto, non è possibile nel nostro ordinamento proporre lo svolgimento di referendum consultivi (a prescindere dalla materia degli stessi) né di referendum abrogativi in materia di trattati internazionale (come quelli che riguardano l’euro o la UE).

Quindi, l’Italia non potrebbe uscire dall’euro tramite un normale referendum abrogativo; da qui nasce la dichiarazione di Salvini su“ l’impossibilità del referendum sull’euro”.

L’unico modo sarebbe quello di approvare una legge di revisione costituzionale, il cui iter è piuttosto lungo ( dall’art. 138: “ Le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali sono adottate da ciascuna Camera con due successive deliberazioni ad intervallo non minore di tre mesi, e sono approvate a maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna Camera nella seconda votazione”) e con esiti molto incerti.

Continua sotto

marina s. 09.07.15 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Verrà votato tutto sì solamente nel caso si chieda loro se vogliono un nuovo aumento di stipendio. Ragazzi, qui bisogna MUOVERSI, non so come, ma siamo sul baratro... la Lira potrebbe essere uno spiraglio se controllati i prezzi ogni secondo, ovunque. Stessa cosa per gli stipendi. Oggi 1300€, domani circa 2.520.000 lire. 1:1 (8.0000€, 8.000.000 lire) solamente per i PARLAMENTARI E SENATORI.
Ci state? Forza Beppe!!!

giorgio marzari 09.07.15 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Leggo un sacco di insensate sciocchezze
Prima di tutto un debito pubblico non è paragonabile 'in nessun modo' a un debito privato
Ogni Paese del mondo ha un debito pubblico, non ne esiste nessuno che non ne abbia, ma a nessuno si intima di pagarlo a breve, a meno che non ci sia lo scopo politico di far fuori il suo governo e uccidere la popolazione, il che è un atto di guerra
E' un controsenso parlare di Patto di stabilità e sviluppo. Non esiste nessuno sviluppo con l'obbligo tassativo che il disavanzo statale non superi il 3% del PIL. Quando poi i partiti sono così folli da mettere il pareggio del bilancio in Costituzione, si condannano da soli a non fare nessun tipo di investimento e sviluppo. Ed è menzognero che Renzi continui a parlarne.
Mettere un limite incrollabile del 3% e poi stupirsi se la crisi sta distruggendo l'economia europea è ipocrita. I trattati miravano proprio a questo
Il debito pubblico invece può aumentare proprio per uscire da una crisi quando lo Stato fa investimenti in opere pubbliche per dare lavoro, ricerca e innovazione, come fa oggi Obama, come fece ogni Paese europeo per la ricostruzione postbellica, come fecero i Tedeschi quando riunificarono le due Germania, come fece Roosewelt dopo la crisi del 29. Si investe per far riprendere l'economia e dunque il debito pubblico aumenta.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.07.15 11:06| 
 |
Rispondi al commento

La proposta di Emiliano in Puglia di nominare tre assessori del M5S, è chiaramente una furbata, una mossa per poter poi dire: "Vedete sono tutti uguali non riescono anche loro a fare niente", il M5S è per spazzare via questo sistema, questi politici, questo "magna magna" generale che sono soprattutto le regioni, e per poterlo finalmente fare non può assolutamente intrupparsi e mescolarsi con lorsignori che hanno devastato il Paese economicamente e moralmente. Ma ce li vedete gli eletti del M5S onesti e competenti, in una giunta guidata da lestofanti e marpioni? Come finirebbe? Il pesce puzza dalla testa, se a Parma qualcuno non ha ancora capito, ne tragga le dovute conseguenze. Non puoi entrare in una casa e rifarla, se prima non hai fatto una pulizia generale.

stefanodd 09.07.15 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma non ci provò anche la Lega di Salvini ad indire un referendum per uscire dall'euro e la Corte Costituzionale diede parere contrario ?

Pietro scarsella, calcata Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.07.15 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La solita storia, il movimento propone e i non eletti votano NO in maggioranza. Non si va da nessuna parte così

PAOLO BALDASSARRE 09.07.15 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Ogni stato deve avere una propria moneta, l'euro è fallito

#M 5 S, Italia Commentatore certificato 09.07.15 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Che bella frase "potere al popolo". Mi ricorda la meravigliosa canzone di Patti Smith. Un'utopia irrealizzabile. www.youtube.com/watch?v=v-TM9vSXNns
Vorrei che qualcuno mi spiegasse come si possa fare per dare il potere al popolo. La gente può solo votare e delegare. Poi il potere ce l'hanno gli eletti.
Vorrei un solo esempio nella storia di potere al popolo.

Miro Bene, italia Commentatore certificato 09.07.15 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FATE GIRARE PER FAVORE!!!!
I soldi prestati alla Grecia non sono mai arrivati ai greci. Tutto questo è avvenuto con la volontà spregiudicata di salvare le banche ed impoverire gli Stati nazionali. In questo video è spiegato come hanno fatto, a nostra insaputa. https://www.youtube.com/watch?v=n0N06yNTwyY&feature=youtu.be

carla ricci, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.07.15 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/v/t34.0-12/11694262_1626311784309885_300486070_n.jpg?oh=99f43c039fb05cd3010a801b8a7f47cc&oe=55A0CC56

Covelli, do' fastidio? ditemelo pure, no prblms Commentatore certificato 09.07.15 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Che si dica che un referendum in materia di diritto internazionale 'non si possa fare' lo ritengo pericoloso e ridicolo
Ogni volta che a un popolo è stata data la scelta di decidere sul proprio futuro si è comportato con maggiore oculatezza di tutti i politici partitici messi assieme
A meno che non si chiami democrazia la tutela di interessi di casta o di lobby, il che sarebbe un paradosso, non vedo perché la scelta e la difesa dell'interesse comune non debba e non possa essere rilasciata al popolo
In Svizzera, uno dei pochi Paesi a democrazia diretta, il popolo vota anche sui Trattati internazionali
E in Italia nel 1989 una legge costituzionale consentì che, in occasione delle elezioni del Parlamento europeo, si votasse anche per un referendum consultivo sul rafforzamento politico delle istituzioni comunitarie, dunque si permise ai cittadini di votare su materia di trattato internazionale
Nel 1989, dunque, con legge costituzionale (3 aprile 1989, n. 2), fu indetto un “referendum di indirizzo” (ossia consultivo) sul conferimento di un mandato al Parlamento Europeo per redigere un progetto di Costituzione europea. Fu necessaria, allora, una legge di iniziativa popolare promossa dal Movimento federalista europeo – successivamente sostituita dalla proposta di legge costituzionale presentata dal Partito Comunista – la cui approvazione richiese la doppia lettura in entrambi i rami del Parlamento, secondo l’iter necessario per le leggi costituzionali. La Costituzione non prevede, nella sua lettera, un’ipotesi simile, ma nell’89 i partiti furono concordi nell’approvare questo strumento atipico (il “referendum di indirizzo”) mediante una legge costituzionale ad hoc, formalmente “in deroga” o “rottura” di quanto previsto dall’art. 75 della Costituzione, per legittimare con il ricorso al voto popolare l’accelerazione del processo di integrazione europea.
Se questo si è fatto una volta, si può rifare.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.07.15 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La soluzione per l'Itlia è una sola.
USCIRE IMMEDIATAMENTE DALL'EURO. Votiamo subito il Referendum e iniziamo finalmente a vivere di nuovo

paolo d., Tricarico Commentatore certificato 09.07.15 08:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davvero l'Europa ha una pessima classe dirigente
Il nostro presente è peggiorato e il nostro futuro sarà ancora peggio, se continueremo a seguire i comandi di una Troika nemica della democrazia formata da:
-un Fondo monetario che nessuno ha eletto e che fa solo gli interessi di una cricca di magnati in maggioranza americani
-una Bce che nessuno ha eletto, e che è una banca privata che fa solo gli interessi di altre banche private e ha messo su un meccanismo perverso per cui i soldi dei cittadini vengono prelevati per arricchire le banche private mentre governi corrotti fanno a pezzi i loro diritti costituzionali
-una Commissione europea eletta da capi di Stato vergognosi che come Presidente hanno messo l'architetto della più vasta evasione fiscale legale della storia continentale, Commissione che del Parlamento eletto dai cittadini europei bellamente se ne frega

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.07.15 08:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT "nano":

Scusate, io 'o sapevo, che sciur Pompetta 'n quarche modo l'avrebbe sfangata pure 'sta vorta, ma arivà a condannallo sapendo ggià che a Novembre va tutto 'n prescrizzione, me sembra 'na presa pe er culo colossale, 'na cosa che neppure ner Burundi se sognano de fà...(mitico Paese 'ndove dovrebbero succede 'e cose più improbabbili, e che, invece, se dimostra assai più serio de l'Italia....); me fa specie che er reato commesso, nun è che sia stata 'na cazzata da poco, ma 'na cosa che ha cambiato er corso de 'a Storia, n'enormità, 'na cosa da pijallo a carci ner culo pè l'eternità, e 'nvece gnente: ma che cazzo de Paese è questo, dove te condannano er pensionato che rubba per fame, e te lasciano a piede libbero 'n responsabbile de Colpo de Stato???.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 09.07.15 08:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spiras ieri ha detto che taglia le baby pensioni, finalmente!
Qualcuno nel movimento può dire che l Europa ha fatto male a chiederglielo!
E i grafici che abbiamo visto, sull età pensionabile media?
Si in Grecia funziona così in pochi hanno dei privilegi e tanti soffrono.
L Europa ha fatto male ha chiedere:
Che gli armatori miliardari ( non milionari) inizino a pagare le tasse almeno il 28 per cento, noi ne paghiamo di più è anche i normali cittadini greci?
È che taglino i costi della difesa, a chi devono fare la guerra?
Lo doveva chiedere l Europa o lo avrebbe dovuto fare lui visto che doveva essere dalla parte del popolo?
Voglio vedere chi del movimento non condivide, deve uscire perché sono le cose che chiediamo noi a Renzi: tagli agli f 35, tagli ai privilegi e lotta l evasione !

Emanuele Piumazzi Commentatore certificato 09.07.15 07:53| 
 |
Rispondi al commento

"Non conosco bene la situazione in Puglia, ma un assessorato, magari all’Ambiente, sarebbe un’opportunità”. Indovinate chi l'ha dette queste parole, visto che è un cittadino del m*****?. Se non conosce ancora con chi si rapporta all'interno delle istituzioni, vuol dire semplicemente una cosa, che vuole invischiarsi ed amalgamarsi con chi ci ha portati alla rovina, e se ciò è vero come è vero, allora deve necessariamente farsi una domanda e darsi una risposta. Sono ancora un cittadino in movimento?...non c'è una via di mezzo o si o no, te lo dice un pugliese.

Vincent C. 09.07.15 07:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Parlamento italiano è contrario alla “sovranità del POPOLO” ed ha votato ieri CONTRO la proposta del M5S di poter fare un REFERENDUM su “questa” Unione Europea che fa gli INTERESSI delle Banche e non dei Popoli !

Nessun Telegiornale ha riportato, ieri sera, questa notizia. Solamente il Blog di Beppe Grillo.
http://www.beppegrillo.it/2015/07/referendum_sulleuro_in_italia_la_proposta_m5s_in_senato.html
Diffondiamo noi Cittadini, il più possibile questa notizia !
Vedremo oggi cosa faranno i quotidiani !
In realtà una “UNIONE di banche” e non di POPOLI !

Vincenzo Matteucci 09.07.15 07:22| 
 |
Rispondi al commento

carino draghi in foto - bellino sei venuto bene

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.07.15 04:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Iersera ho assistito per la prima volta a quel pollaio starnazzante che è stata iersera la trsmissione di Paragone e Marra.
Mi duole dire che non c'è professionalità nei conduttori: bisogna avere il coraggio di troncare la parola a chi interrompe.
La supponenza di Mughini che interrompeva sempre con aria di superiorità e non voleva esser lui interrotto...
Così pure per la Daniela, che mi sembrava ragionare abbastanza bene dapprima, salvo poi lasciarsi trascinare dal chiasso del pollaio...
Non parlo del grigiore degli argomenti della vice presidente (di quale regione?)che partecipava in videoconferenza -(meno male che ha parlato poco!)...
Sembra proprio che le trasmissioni che in fondo potrebbero essere utili per chiarire le idee politiche dello spettatore italiano medio- già di per sé piuttosto beota e credulone - vengano mandate in vacca apposta dall'inerzia e scarsa professionalità dei conduttori....


Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 09.07.15 03:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai tempi di Prodi, quando la lira venne svenduta senza interpellare gli italiani, sarebbe parso logico ribellarsi, forse è stato meglio non averlo fatto perchè senza una classe politica pulita sarebbe stato impossibile far passare il messaggio. Oggi il Movimento 5* offre la grande possibilità di sostenere il volere dei cittadini grazie alla sua struttura popolare, altamente democratica. Oggigiorno tutti sono più o meno,informati degli inganni perpetrati dai politici in solido con banche e multinazionali, disgraziatamente dove arriva solo la tv alcune essenziali informazioni vengono occultate, quindi parlare con gli anziani e spiegare, spiegare che nel movimento ci sono persone difficilmente corruttibili e con le idee chiare per levarsi da questo macello finanziario pronti a governare senza sprecare ma nemmeno a lesinare ove necessita. Quindi se vi date tutti una mossa quando c'è da votare un referendum o un partito forse il luogo comune del.... tanto non serve a niente perchè poi fan quel che vogliono,cesserà di essere verità, lo dimostra il terrore che hanno di noi. Tu che non voti danneggi me e la tua nazione. Ridateci la nostra sovranità e una moneta come è sempre stato.

paolo cordoni, arezzo Commentatore certificato 09.07.15 02:19| 
 |
Rispondi al commento

____________cnbc

Germany—not Greece—will be the real loser
http://www.cnbc.com/id/102814649


Russia may ban Soros charity in NGO crackdown
http://www.cnbc.com/id/102817345


per avere successo, il nostro referendum sull'euro, dovrebbe incrociare un improvviso exploit delle famose mutande del ciclista d'antan (ovattate), seguito da una altrettanta, impellente, "brama" da bicicletta. ovviamente, a strade disoccupate dalle auto , causa il ritorno della voglia di suonare i campanelli, si avrebbero generali miglioramenti della salute fin nelle pieghe meno nobili. a quel punto, l'euro sarebbe solo un ricordo

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.07.15 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, credo che l unica a cosa da fare sia di darci un appuntamento a Roma. Facciamo una manifestazione del popolo pacifica e rispettosa. Presentiamo il popolo ai nostri governanti per ricordargli che siamo noi a decidere. Se continuiamo in questo silenzio dove le persone continuano a suicidarsi per i debiti non muoviamo le acque. Tutto il popolo 5. Stelle sotto il palazzo.

Monica Sulis 09.07.15 00:34| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

voglio un presidente della repubblica che va in tv in carne ed ossa a dibattere per sapere da che parte sta, mi sono rotto i coglioni di papi intoccabili come dèi, metteteci la faccia.

undefined 09.07.15 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Qui le cose son due:dare il potere alle banche,oppure al popolo sovrano tramite politici che,seppure eletti democraticamente,possono essere corrotti e collusi con la mafia???
Anche in questo caso,che fine farebbero i nostri soldi??

Silverio Bambara 09.07.15 00:00| 
 |
Rispondi al commento

dal resoconto mi sa che se la spassino alla grande questi greci nell'eurozona, il soldo gira, solo i ricchi pagano le tasse e il turismo non ne risente

J.P.M. 08.07.15 23:59| 
 |
Rispondi al commento

"Io ci sono stato ad Atene e non ho visto deliri, il contante non mancava, le merci non mancano, c’è la crisi ma c’è la stessa crisi che c’è in Italia…"

pur rimanendo nell'eurozona tutto ok quindi per il momento, una buona notizia

J.P.M. 08.07.15 23:54| 
 |
Rispondi al commento

El renzero ...

https://www.youtube.com/watch?v=pW4AhIw7_98


Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 23:50| 
 |
Rispondi al commento

"Domenica sera eravamo in Piazza Syntagma, ad Atene. La piazza era invasa di cittadini in festa."

avrei apprezzato anche un racconto imparziale di prima mano del lunedì mattina se veramente queste code infinite ai bancomat con gente che si dipera e piange ci sono oppure no

J.P.M. 08.07.15 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici,
credevo fosse possibile esprimere almeno sul blog di Grillo un proprio punto di vista su un argomento come quello riguardante l'alzata di un muro contro i clandestini da parte del governo ungherese. Io penso che abbiano fatto bene. Oltretutt0 questo provvedimento e' stato preso a larga maggioranza dal Parlamento ungherese.
Se questo mio pensiero e' dal Blog considerato riprovevole,mi dispiace ma continuo a pensarla cosi'.Noi Falsi buonisti italiani cerchiamo di costruire piu' ponti possibili e non muri.

gianfranco ferroni, macerata Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GRANDE BLUFF / Diretta, il viaggio tra evasione e paradisi fiscali (streaming video Rai.tv, oggi 6 luglio 2015)

di Alberto Nerazzini
un film documentario fondamenatale- da vedere ASSOLUTAMENTE
--- un lavoro UNICO

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.07.15 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi dà più fastidio dei banchieri è che restano tutti nascosti come topi, defilati, sei per la schiavitu'? Bene guadagnatela sul campo con un bel vis a vis in tv Lagarde-Varoufakis, invece di mandare avanti le comparse a balbettare due righe. Vuoi il controllo del pianeta? Ok, mettici la faccia. A nano gli si può rimproverare tutto, però almeno ci ha sempre messo la faccia, questi banchieri invece, questo distacco regale, la Lagarde sembra uscita dalle favole con quei capelli da favola.

undefined 08.07.15 23:24| 
 |
Rispondi al commento

4 FATTI M 3 CONSIDERAZIONI ED UN'IPOTESI

4 FATTI:
1- sta per partire una nuova banca mondiale‎ costituita dai BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa) che già ora rappresentano insieme un PIL praticamente uguale a quello del G7;
2- il primo ministro Greco va al Parlamento Europeo a parlare di Finanza Pubblica e Privata con in tasca il mandato pieno del popolo greco;
3- ad inizio giornata (prima della nostra alba) crollano pesantemente diverse borse cinesi;
4- ad un certo punto della mattina si "blocca inspiegabilmente" la borsa di New York ed i siti della United Airlines e del Wall Street J. ;

TRE CONSIDERAZIONI:
- La nuova banca mondiale di sicuro non è un viatico per la forza finanziaria/militare dell'asse AngloEuroAmericanoed Israeliano;
- La ribellione Greca di certo non è un viatico per la forza finanziaria/militare dell'asse AngloEuroAmericano ed Israeliano (e turco, ahah)
- Il crollo delle borse cinesi non è certo un viatico per IL REGIME CINESE

UN'IPOTESI
- MI CHIEDO SE quanto accaduto alla borsa di New York SERVE in realtà AD ACQUISTARE TEMPO per trovare un accordo prima che LA REAZIONE CINESE SI CONCRETIZZI su quella piazza.
Il blocco del sito dell'United Airlines ed al Wall Street J. potrebbe invece essere solo un diversivo.

In pratica LA CINA, ed ancora di più il gruppo BRICS, è di una tale potenza, sia finanziaria che militare, che può IN MEZZA GIORNATA mettere in ginocchio l'impero dei finanzieri occidentali e credo abbia dato una chiara risposta agli antagonisti.

riassumendo: SE LE CONTRATTAZIONI A WALL STREET RIPRENDERANNO NORMALMENTE SIGNIFICA CHE all'impero Americano è stata CONCESSA UNA tregua e, di conseguenza ALL' EUROPA TOCCHERA' SOTTOSCRIVERE OGNI COSA VOGLIA LA GRECIA (senza dirlo troppo in giro, ovviamente)

si accettano scommesse

W IL M5S
GRAZIE BEPPE

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 23:23| 
 |
Rispondi al commento

quindi adesso quando si discute ? Quali sono i tempi ?

Giuliao Barbieri, Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.07.15 23:14| 
 |
Rispondi al commento

mi raccomando non prendete impegni perché lunedì c'è il passaparola con varoufakis.

undefined 08.07.15 22:59| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa è il luogo geografico dove dirigenti e politici sono pagati meglio per far star peggio coloro che dovrebbero rappresentare e facendo così arricchire amici lor e affini.
Poi dice la mafia.
Le dirigenze europee alla mafia je fanno na pippa !!

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 22:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Supposte Tsiprax: "Vella nn' è, disse lu puju
drento lu furnu.. Addè chi se
le magna tutte sse patate!?".

undefined 08.07.15 22:25| 
 |
Rispondi al commento

MA CHI HA DECISO CHE BASTAVANO SOLO 200.000 FIRME?? SE NON SBAGLIO SE N'ÈRA GIUSTAMENTE PARLATO DI RAGGIURGERNE CIRCA 1.000.000 ! CONOSCENDO DA CHE PARTE STANNO LA MAGGIORANZA DEI POLITICANTI IN QUESTO PAESE. NON C'È STATA PENSO SUFFICIENTE RISALTO E CAPILLARITÀ PER FAR CONOSCERE A PIÙ PERSONE DELLA POSSIBILITÀ DI FIRMARE PER UN REFERENDUM DI OPINIONE DEMOCRATICA. CON 1.000.000 DI FIRME AVREBBE AVUTO MOLTO PIÙ PESO "POLITICO" LA PROPOSTA DI LEGGE SUL CAMBIO DELLA PARTE DELLA COSTITUZIONE A FAVORE DEL REFERENDUM DI OPINIONE..SUL RIMANERE O MENO NELL'UNIONE MONETARIA EUROPEA.. MI DISPIACE MA SI È SBAGLIATO DI GROSSO IN QUESTO MODO COSÌ.. SPERO CI SI PENSI MEGLIO LA PROSSIMA..

Rosario Ganci 08.07.15 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Bisognorebbe proporre di uscire dall'Italia non dall'Euro.
Io me ne sono andato 10 anni fa a vivere in centro america, Nicaragua. E sono molto contento di averlo fatto. Adesso poi il paese offre di quelle opportunitá d'investimento immobiliare che difficilmente si trovano da altre parti nel mondo: stanno per costruire il canale che unirá il Pacifico con l'Atlantico. Fará lievitare i prezzi di terreni e case in modo esponenziale. Basta un po' di coraggio e voglia di fare e le opportunitá non mancano. Per chi volesse saperne di piú mi scriva pure a samuelpresti@yahoo.it

Samuel Presti 08.07.15 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete che gli statali simpatizzanti del movimento vengono intercettati e rischiano il posto di lavoro?
Questo è un appello! Contattatemi!
cell. 338 25 60 381
Ho bisogno di un contatto riservato.
Lavoro all'Agenzia Italiana del Farmaco AIFA
So molto ma non ho le prove.
Dobbiamo coinvolgere un magistrato ....credo.
Emanuela de Iacobis


...maaa Di Maio ierisera a ballarò ?
Se si ...non vedo traccia di link.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 08.07.15 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Silvio Berlusconi è stato condannato a tre anni di carcere per corruzione".


N'artro attestato che fa curriculum e che 'o rilancia ne l'agone politico.......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.07.15 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono trovato d'accordo con Mughini. Dovrò farmi visitare da uno bravo.

Miro Bene, italia Commentatore certificato 08.07.15 21:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se Tsipras avesse le palle avrebbe deciso senza referendum. E' stato eletto per decidere. OXI = sconfitta. NAI pure.

Miro Bene, italia Commentatore certificato 08.07.15 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T. per non dimenticare.
Ciao Sandro.

L'elezione del Presidente della Repubblica Italiana del 1978, si svolge dal 29 giugno all’8 luglio, è la settima elezione del Capo dello Stato.

Il Presidente della Repubblica uscente è Giovanni Leone.

L'8 luglio risulta eletto al 16º scrutinio Sandro Pertini con 832 voti contro i 9 di Francesco De Martino. Leone, il cui mandato scade il 29 dicembre, si dimette il 15 giugno, travolto da accuse poi rivelatesi infondate riguardanti lo scandalo Lockheed (illeciti nell'acquisto da parte dello Stato italiano di velivoli dagli USA). Pertini presta giuramento il 9 luglio.

Dino L.. Commentatore certificato 08.07.15 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Che strano blog. Vorrei leggere commenti che potessi definire al di fuori di ogni partito e ideologia.
Ma il M5S non dovrebbe essere oltre?
Siamo attorniati da nemici eppure leggo commenti evidentemente (mai apertamente, a parte i troll palesi) schierati coi nemici o ispirati a loro.

Miro Bene, italia Commentatore certificato 08.07.15 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Renzi...guarda a Tsipras e capisci cosa vuol dire AVERE PALLE...

Ha costretto l'Europa a inchinarsi a LUI, anzi AL POPOLO GRECO e non viceversa.

Ha fatto un referendum IN UNA SETTIMANA e senza chiedere il permesso a nessuno. In Italia un simile atto di DEMOCRAZIA DEL POPOLO avrebbe richiesto da sei mesi ad almeno un anno PUR DI NON FARE ESPRIMERE IL POPOLO in tempo utile.

Guarda a TSIPRAS Renzi e impara cosa vuol dire AVERE PALLE!


é stata una dimostrazione lampante di quanto siano asserviti e venduti ai gruppi di pressione BCE ..

Il M5S NON MOLLA .. La decisione deve spettare ai cittadini

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 20:39| 
 |
Rispondi al commento

________

Mr B e Lavitola condannati


___________________

sta arrivando la bolla finanziaria....

WallStreet fa finta di avere problemi tecnici sui computer per non subire perdite e chiude il trading

il mercato cinese perde il 30% dopo 1 anno di crescita...spinto in questo periodo dalle compere Bancarie .....

ha peso 3 Trilioni di dollari in pochi giorni.

si salvi chi puo..


---------


Wall Street Drops on China, Greece Concerns
http://www.foxbusiness.com/markets/2015/07/08/us-stock-futures-indicate-sharply-lower-open/

The Implosion Is Near: Signs Of The Bubble’s Last Days

The central banks of the world are massively and insouciantly pursuing financial instability. That’s the inherent result of the 68 straight months of zero money market rates that have been forced into the global financial system by the Fed and its confederates at the BOJ, ECB and BOE. ZIRP fuels endless carry trades and the harvesting of every manner of profit spread between negligible “funding” costs and positive yields and returns on a wide spectrum of risk assets.
http://davidstockmanscontracorner.com/the-implosion-is-near-signs-of-the-bubbles-last-days/


Easy monetary policies by the Federal Reserve have created a stock market bubble.
http://www.wallstreetsectorselector.com/investment-articles/editors-desk/2015/07/stock-market-bubble-close-to-popping/

NYSE floor trading halted; no sign of cyberattack
http://www.cnbc.com/id/102806720

http://www.wsj.com/asia


ma Goldman Sachs mette i suoi soldi nel Bitcoin ...mentre sta per arrivare la Bolla
NYSE, Goldman Sachs, and Fortress Remain Invested in Bitcoin
http://www.newsbtc.com/2015/07/07/nyse-goldman-sachs-and-fortress-remain-invested-in-bitcoin/

qui la bufala di Obama sui presunti 12 milioni di posti di lavoro creati
http://davidstockmanscontracorner.com/barrack-obama-tells-another-whopper-he-did-not-create-12-8-million-jobs/

john buatti 08.07.15 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Non bisogna uscire solo dall'euro che ha portato solo fame e miseria per il popolo e ingrassando quelli che ricchi già lo erano, ma bisogna uscire anche dall'unione europea che non si é rivelata un alleanza democratica fra popoli, ma una sudditanza dei paesi meno ricchi verso i più ricchi, i quali ci hanno imposto per ben tre volte anche il governo a loro favorevole ma non al popolo italiano.
Questa non é un alleanza democratica di collaborazione fra popoli, ma si é rivelata solo una dittatura perciò fuori dall'unione europea perché hanno fallito.

dolphin 08.07.15 20:01| 
 |
Rispondi al commento

In Svizzera fanno i referendum anche per una scorreggia.

Il referendum sull'Euro doveva essere fatto prima, per vedere se il popolo itaiano era favorevole o meno. Ora è tardi!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 08.07.15 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cioè, teniamo legalmente un papa a fare da pediatra e da psicologo, una figura che al massimo oggigiorno potrebbe fare qualche magata a stonehenge per i turisti, e' ovvio che poi i banchieri fanno ancora gli economisti. Teniamo la gente sbagliata nei posti sbagliati.


x Viviana Vivarelli

I politici sono i camerieri dei gra$$i Banchieri a capo del regime, per cui è normale che vengano approvate leggi (s)fasciste come il bail in delle banche.

Referendum o non referendum, nel nostro sistema "democratico" il popolo è diventato superfluo...

Il sistema in cui viviamo è un sistema oligarchico a struttura piramidale, al cui vertice regna la massoneria giudaica bancaria:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6957

Dunque i privilegi di cui godono i POLITICI, ma anche i MAGISTRATI, le forze dell'Esercito o i gli stessi sindacalisti, non sono frutto del caso.

GRILLO, CRIMI, Di BATTISTA etc....sanno perfettamente che è così ma non lo dicono (forse perché non vogliono fare la stessa fine di Lincoln o Kennedy? Chissà...).

SOTTOMISSIONE FINANZIARIA: LA CRISI PERMANENTE COME INGEGNERIA SOCIALE NELLA LOTTA DI CLASSE DELLA GRANDE FINANZA CONTRO I POPOLI DELLA TERRA

http://marcodellaluna.info/sito/2015/06/27/sottomissione-finanziaria

^_^

Giovanni V. 08.07.15 19:49| 
 |
Rispondi al commento

con un paio di mig in atene
la questione si risolve

bastano due mig come per l'itavia

psichiatria. 1 08.07.15 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Propongo di lanciare un invito , tutti insieme a Viviana Vivarelli , ottima penna e gran cervello , perchè torni a scrivere su questo blog .


Nick 09
Visto che si parla di salvataggio in questi giorni alla Camera dei Deputati è stata approvata, dalla Maggioranza PD e NCD, una proposta di legge molto importante soprannominata "BAIL IN" che consiste, in parole semplici, nel prelievo forzoso effettuato dalla Banche che venissero a trovarsi in difficoltà, nei confronti non solo degli azionisti ma anche dei propri Risparmiatori: Correntisti e Depositanti.
Secondo me questo argomento merita un approfondimento ed un'attenta riflessione.

..

sicuro, le banche rastrellano i soldi dei risparmiatori, poi il serafico Zanetti, vice economico di renzi, ci viene a dire col sorrisetto che sui nostri conti non ci sono rischi
ma la cosa migliore è stata la serie di interviste fatte dai giornalisti di 'In onda' ai parlamentari che uscivano dalle aule parlamentari dopo aver votato il Bail in
Nessuno di loro sapeva cosa fosse
e per fortuna che gli impreparati dovevano essere i parlamentari a 5 stelle!

ecco in che mani siamo!

vedili in
https://www.youtube.com/watch?v=PYQzvrt0--Q

In Onda
29/ 22 1.36.15

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 19:32| 
 |
Rispondi al commento


La verità è che, senza saperlo, siamo SCHIAVI del sistema...

https://www.youtube.com/watch?v=V0238JKINDI

Giovanni V. 08.07.15 19:31| 
 |
Rispondi al commento

La Cina è vicina ! Se le permettiamo di invaderci con i suoi prodotti ,che ci tolgono il lavoro , domani saremo invasi con il suo esercito di centinaia di milioni di soldati . Ma nessuno ne parla !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 08.07.15 19:27| 
 |
Rispondi al commento

lo sanno tutti o in molti

la "riunificazione" dellla Germania non doveva essere compiuta in tempi e modi così stretti.

mo so i soliti kaxxi

rompono i coglioni, smisuratamente, i germanici, nel mondo, come neanche il peggior complesso d'inferiorità esprime

psichiatria. 1 08.07.15 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t. x rispondere a chi mi dice
“non credo che presentando il M5S come un partito anarchico tu possa ambire poi a goverare
(o se preferisci ... organizzare) un paese come questo”
--------------

Il M5S si presenti come meglio crede,
di certo anarchia non significa disorganizzazione

http://italianimbecilli.blogspot.com/2012/04/un-esempio-di-anarchia-un-altro.html

Ciao :)

casalinga voghera Commentatore certificato 08.07.15 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Il DEBITO dei TEDESCHI verso i GRECI...

https://www.youtube.com/watch?v=i5fH4nBZOus

Giovanni V. 08.07.15 19:12| 
 |
Rispondi al commento

La Germania doveva essere divisa in quattro dopo la guerra.
Un pezzo alla Francia, un pezzo all'Inghilterra, un pezzo alla Russia, ed un pezzo (piccolo) ai tedeschi.
Quelli avevano e continuano ad avere il chiodo in testa, ed una sola idea, conquistare l'Europa.

ALDO SCARAFIOTTI 08.07.15 18:58| 
 |
Rispondi al commento

la Grecia purtroppo non si può bombardare


psichiatria. 1 08.07.15 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi si chiede come farebbero le banche vuote?

Prima di tutto le banche non sono affatto vuote
In secondo luogo, le banche sono le uniche che si sono arricchite dalla crisi
Poi troppi ormai in Europa reclamano a gran voce una revisione dei Trattati europei, la costruzione di una vera Europa che non sia solo l'Europa della Merkel e l'Europa delle banche, un regime fiscale europeo, maggiore democrazia nelle istituzioni europee (perché dobbiamo sottostare alle imposizioni di un Fm che nessuno ha eletto e che ha sbagliato tutte le sue ricette? e perché dobbiamo ubbidire tutti alla Merkel?) e una vera banca europea che presta agli Stati allo stesso tasso (0,15%) con cui oggi presta alle banche private e che stampa la sua moneta, come fa la banca d'Inghilterra che si è comprata 900 miliardi del debito o come fa la Fed americana che ha stampato 16.000 miliardi di euro, e magari un'Europa che sfora il maledetto Patto di Stabilità che ci vieta di superare il 3% e invece investe in opera pubbliche, ricerca e innovazione, come ha fatto Obama a cui nessuno ha imposto di non superare il 3% o di mettere in Costituzione il pareggio del bilancio !!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima ce ne andiamo dall'Unione Europea e meglio sarà per tutti i cittadini italiani.
La UE non è una Unione, è un nido di serpenti.
Vi ricordate quando è stata attaccata la Libia? La Libia è stata attaccata dalla Francia supportata di sottobanco dagli USA, previa accordi con la Germania per fare razzia del suo petrolio. C'è un solo piccolo particolare: noi, Italia, ci facevamo affari con la Libia ed era uno sbocco importante per i nostri prodotti.
Bene, la Francia, membro della UE, fotte un mercato all'Italia, membro UE, spartendosi la razzia con la Germania: io, Francia, saccheggio la Libia e tu, Germania, saccheggi la Grecia.
Al colmo della presa per il culo, noi forniamo le basi militari che servono per fotterci il mercato libico.
Si da il caso che anche la grecia sia un membro UE e, quale membro UE viene saccheggiata dalla Germania, membro UE. Poi si meravigliano che i greci si siano incazzati.
La Stamba italiana sostiene i saccheggiatori dei mercati italiani e gli assassini della Grecia.
Mi rifiuto di credere che la Stampa italiana sia in buona fede, risulterebbero troppo stupidi, si sono semplicemente venduti.
Nel nido di serpenti chiamato UE bisogna metterci anche i giornalisti italiani.

giorgio peruffo Commentatore certificato 08.07.15 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si nun l'ha detto Vito,p'ovvi motivi,o dico io,mo'...tutti i nodi vengono ar pettine...

https://youtu.be/G6gI2MBRmzw

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.07.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carisimo On.le Crimi,
siamo tutti d'accordo sulla tua esposizione al Senato su quanto riguarda il referendun. Solo che penso che sia tempo perso continuare a proporre questo argomento a chi fa e fara' sempre orecchie da mercante. Io proporrei di parlare di altro,come per esempio dei gravissimi problemi che stanno assillando tanta povera gente nel nostro paese dove tanta gente non ce la fa piu' a campare .Mi piace la decisione presa dal governo Ungherese di erigere una MURAGLIA a difesa del proprio territorio invaso,come da noi, da migliaia di profughi e finti profughi. La desisione e' stata presa dal governo con 151 voti favorevoli e 41 contrari. La muraglia sara' lunga 175 km e i lavoro cominceranno subito, senza tante storie. Da noi,invece,si continuano ad ALZARE PONTI e non si accorge o si fa finta di non accorgerci che c'e' un sacco di gente che muore di stenti e non ce la fa piu' a vivere. Proprio ieri un altro caso eclatante che dovrebbe far aprire una volta per tutte - gli occhi troppo offuscati. Una donna di Portorecanati LUANA BRUGE' aveva 45 anni madre di un figlio di 25 anni Disoccupato e di una bambina di 6 anni viveva da tempo in una tenda perche'era stata SFRATTATA !!!!!!!!! E' MORTA DISIDRATATA. Pochi giorni fa aveva detto : NON CE LA FACCIO PIU' A VIVERE COSI' Di questo parlate che e' molto meglio.

gianfranco ferroni, macerata Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono dei porci corrotti é l'ennesima prova... Svegliamoci... Buttiamoli fuori....
In alto i cuori..

francesco 08.07.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento


EUROPA vs DEMOCRAZIA...

http://blog.ilgiornale.it/rossi/2015/07/06/perche-gli-eurocrati-odiano-la-democrazia/

Giovanni V. 08.07.15 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Che Junker che ha fatto dumping fiscale nel suo Lussemburgo (cioè paradiso per i fondi in nero) sia stato eletto presidente della Commissione europea, che dovrebbe far obbedire le regole, e anche quelle fiscali, a tutta Europa, è veramente mostruoso!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma il marchio d’infamia maggiore e il paradosso più grottesco è che a comandare il rigore di manovre punitive per la Grecia per aver sforato ‘le regole’ sia proprio quello Junker che per 18 anni ha fatto del Lussemburgo il paradiso fiscale per eccellenza di tutti i più grandi evasori fiscali europei, quelli che delle ‘regole’ proprio se ne sono sbattuti!! Ma tutti i ridicoli capi di Stato europei, Renzi in testa, si sono affrettati a riconfermare Junker, protettore dei loro capitali neri, mentre sulla Grecia invocano tutto il peggiore rigore possibile, perché “le tasse vanno pagate”, “i debiti devono essere restituiti” E il solo M5S ha osato mettere in dubbio la serietà di Junker, prontamente redarguito da tutti gli altri. Ma quale credibilità può avere questa classe politica europea? E quante migliaia di miliardi costoro hanno rubato a noi?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proponiamo all'America di diventare una nuova e formidabile supermega potenza : Stati uniti atlantici ! Una federazione di 78 stati con le stesse leggi americane , diritti e doveri uguali !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 08.07.15 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Dice Nicola Fratoianni: “Ma questi Trattati che forse dovrebbero essere cambiati cosa c’entrano con l’imposizione ai Paesi di intervenire sui mercato del lavoro?” (portando avanti tutte quelle imposizioni padronali che sono sempre state il nerbo del neoliberismo nel suo desiderio spietato di distruggere tutti quei diritti a tutela dei lavoratori per cui milioni di persone hanno combattuto per decenni e tanti sono morti? Questi Trattati che dovrebbero garantire una Europa migliore cosa c’entrano con la violenza sulle Costituzioni democratiche? sui tagli ai diritti elettorali? sulla riduzione delle tutele sociali?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Guardali i cloni a libro paga renziano come sgomitano per insistere sul dovere di Tsipras di pagare il debito, come se il problema fosse il debito, tutti a cercare di distogliere l'attenzione dal vero problema che è in gioco e che è la libertà democratica
Dalla Grecia non si teme il contagio economico, si teme il contagio politico. Non si vuole permettere a nessuno di immaginare un'altra idea di Europa, liberata dalle teorie economiche sciagurate e fallimentari che hanno affossato dal 2009 tutti i Paesi europei. La politica europea appena qualche anno fa svolgeva ancora un ruolo, ora si pretende che la finanza schiacci tutto e possa dire la sua su tutto. Ed è una vera guerra ideologica quella che si sta combattendo, non economica.
Paragone lo ha detto giustamente: "Oggi invadi coi mercati. Non invadi mica coi carri armati!"


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 18:17| 
 |
Rispondi al commento


Secondo me un REFERENDUM da noi contro l'EURO sarebbe inutile, poiché, essendo un popolo di pecoroni raccomandati, vincerebbe sicuramente il SI.

Tutte le BALLE sulla GRECIA:

https://www.youtube.com/watch?v=HhLBncDI7Ug

Giovanni V. 08.07.15 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà che il pupattolo Renzi si è ammutolito e non ha saputo dire una sola parola seria sulla crisi greca, dopo la cassata del derby dracma contro euro, ma certo il suo vice economico Zanetti imperversa su tutte le televisioni dicendo cassatine a raffica, del tipo 'le banche siano noi' ecc, e riusciamo a capire qual'è la fonte delle stupidaggini che si leggono sui blog
Invece sono rimasta vivamente impressionata dalla forza ideale di Nicola Fratoianni di Sel
Paragone è preparato e bravo sempre sempre e di tutti i coordinatori è decisamente il migliore.
La Barra, per favore, mandatela da un'altra parte, è bellina, potrebbe fare benissimo lo spot a un profumo o a una scarpa tacco 12, ma toglietela da una trasmissione seria dove, quando non fa la bella statuina, infastidisce con la sua vocetta insignificante impedendo a noi di sentire cosa dicono gli altri!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

. Il contagio che temono è quello democratico, non quello dei titoli di Stato (su cui, per altro, i creditori hanno già lucrato). Chi vuole gli Stati Uniti d'Europa sa bene che non c'è altra strada che l'interruzione dei dogmi ciechi dell'austerity e degli assurdi vincoli di bilancio e questa partita la sta giocando in solitudine la Grecia.
Comunque vada il referendum, Alexis Tsipras ha vinto, perché è stato capace di rovesciare il tavolo, smascherare la tecnocrazia e ristabilire i principi della democrazia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FRATOIANNI(SEL) dice che, per capire a che livello subdolo e inaccettabile di pressione e di ricatto è sottoposto il governo greco, basti pensare che la Troika non accetta che il governo utilizzi 200 milioni di euro per le misure contro la povertà (per pagare la luce elettrica a quelle famiglie stroncate dall'austerità) e non accetta la strada individuata e proposta per ridare fiato, fiducia e speranza alla Grecia e per fare in modo che torni a crescere. Dijsselbloem, Merkel, Lagarde arrivano persino a mettere in discussione la legittimità del governo di Tsipras, mostrando che è in atto un piano della tecnocrazia europea per disarcionarlo dalla guida del paese. Un'ingerenza davvero intollerabile, l'ennesima. Così come sono ingerenze intollerabili le insistenze sulle cosiddette "riforme strutturali" che la Grecia dovrebbe compiere per uscire dalla crisi. Aumento dell'IVA, aumento dell'età pensionabile, ulteriori licenziamenti e ulteriori tagli alla spesa sociale (servizi, sanità), privatizzazione dei servizi essenziali. In cambio di circa 16 miliardi (di cui 11 di ricapitalizzazione delle banche, ben inteso) che, sommati agli avanzi primari del bilancio greco, serviranno esclusivamente a pagare le rate dei prestiti. Il che vuol dire che il governo greco non avrebbe alcuna libertà di manovra sui propri conti e sulle scelte da compiere. In sostanza, ti invitano a spararti alla tempia e in cambio ti propongono un'aspirina. Una strada già tracciata dal precedente governo greco, che ha aperto una voragine spaventosa nella società, fatta di disoccupazione, povertà, mortalità precoce. Non accettano altre strade i creditori, nonostante i piani del governo greco rassicurino sulla tenuta complessiva dei conti. UE, FMI, BCE hanno paura di Syriza e di Tsipras, non del debito greco.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHE SCHIFO CHE MI FANNO QUESTI PARTITI (TRANNE IL MOVIMENTO 5 STELLE)NEANCHE UN RTEFERENDUM DI INIZIATIVA POPOLARE RIESCONO AD APPROVARE,TRANNE LE LORO PORCHERIE

alvise fossa 08.07.15 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Se si fosse indetto il referendum per entrare nell'euro avrebbe vinto il sì con il 70%, minimo.
Se si facesse ora vincerebbe il sì con il 70%, minimo.
Che i partiti votassero contro era scontato.
Facciamo un referendum sulla riduzione dei parlamentari a 400 al massimo.
Raccogliereste 10 milioni di firme (solo perchè le file sarebbero troppo lunghe) e vincerebbe il sì con il 90% al minimo e comincerebbe la rinascita italiana.
Nulla sarà fattibile con tutta quella gente arraffapoltrone attuale e con quanto ne consegue.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 08.07.15 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Bene, come tutto ciò, che il movimento propone, hanno votato tutti contro, lo sapevamo, no? in concreto cosa abbiamo ottenuto?! Li abbiamo smascherati? hanno capito pure i sassi ormai che siamo governati da criminali qui e in Europa, post quanto mai inutile, direi, visto il nulla di fatto, io voglio uscire dall'euro e dall'Europa, non la voglio l'omologazione dei popoli, non mi piace, voglio la diversità, perchè la diversità arricchisce.
Ho letto da qualche parte che alcuni esponenti del movimento cinque stelle hanno partecipato al gay pride.... voglio un post che mi spieghi qual'è la posizione del movimento riguardo la teoria gender infilata nelle scuole, nelle aziende e chissà in quali altri ambiti a nostra insaputa, esigo chiarezza, così, tanto per capire, da che parte si sta, tanto per sapere, se continuare a seguirvi o no. MI ricordo che volevate buttare fuori le lobby dal parlamento, bene la teoria è appoggiata da lobby che tutta la criminalità italiana insieme gli fa un baffo!
Con chi state?

ada 08.07.15 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si bravi fate il referendum per uscire dall'euro così un momento dopo la vittoria del si tutte le banche porteranno i capitali all'estero. Ma poi come si fa a voler rinunciare a una moneta forte come l'euro. Guardate che non è stato l'euro a renderci più poveri e comunque se dovessimo tornare alla lira ne avrete di tempo per lamentarvi della povertà prima che finisca l'inflazione! Ricordatevi che chi vuole uscire dall'euro adesso sono i ricchi che hanno conti in banca all'estero e che nel cambio di valuta diventerebbero ancora più ricchi e potenti. La maggior parte delle persone con reddito medio basso non hanno nulla da guadagnare da un ritorno alla lira.

Metal Gear 08.07.15 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

seguito dell'audit del Parlamento europeo sul debito greco

Se continuiamo a ridurre ancora di più la spesa, lo Stato greco scompare. Più del 50% della spesa greca è debito e la Commisione dice che esso è insostenibile. Questo debito si è formato dal 2010 in 3 memoranda, che sono risultati malfatti, logorroici e truffaldini.
Nel 1° compare la dicitura “prestatori coinvolti”, nome che hanno dato ai detentori dei titoli (cioè le banche) che così possono trasformarsi in una parte dell’accordo. Perché hanno fatto questo? Il vero scopo è la creazione di nuovo debito con creditori bilaterali ma il denaro non è arrivato alla Grecia. Il meccanismo manda in conto alla Bce. Quando i veri prestatori (gli Stati) depositano denaro sul conto, questo va ai detentori dei titoli, non alla Grecia. Questa tecnica è stata ampiamente usata in Europa dopo il 20019. Le banche volevano che il settore pubblico comprasse titoli tossici, ma la Bce non poteva comprarli perché ciò è vietato dall’art. 123 del suo Trattato. Allora hanno inventato un modo traverso, creando l’EFSF (Fondo Europeo di Stabilità Finanziaria) nella forma di una società per privati con sede in Lussemburgo (guarda un po’). I suoi soci sono le Nazioni europee che emettono garanzie. Questo è un rischio immenso per tutte le Nazioni europee perché questa società emette o s’imbatte in questi titoli tossici.
(I risultati finali di questo audit si avranno alla fine dell’anno.)


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo dentro la terza guerra mondiale,che è una guerra finanziaria partita dagli USA di Clinton con due mosse iniziali:la separazione delle banche d’affari dalle banche d’investimento,e la liberazione dei derivati o titoli tossici che hanno invaso l’occidente arrivando ad essere 10 volte il valore del PIL mondiale,710.182 miliardi di dollari (12% in più in un anno).Il problema della Grecia non è un problema finanziario.E’ un problema politico, perché Tsipras si oppone a questa rapina orchestrata dai poteri forti dell’Occidente per trattare come territori da depredare gli Stati europei

http://www.arcoiris.tv/scheda/it/16256/

La Troika ordina alla Grecia di pagare il suo debito.Il Parlamento europeo ha incaricato una ‘Commissione di verità’ parlamentare con 35 componenti per un audit (valutazione) di questo debito.Per ora ha stabilito che,sulla base del diritto internazionale,il governo greco ha la possibilità di sospendere in maniera sovrana il pagamento.Giuristi,economisti e revisori di conti pubblici,provenienti da tutto il mondo si sono concentrati sui diritti umani e sulle finanze.
Renaud Vivien ha detto:“Il debito greco andrebbe cancellato.Lo stato di necessità dice che,se si verifica una situazione che fa sì che si violino i diritti,lo Stato può sospendere una obbligazione che ha nei confronti dei creditori, perché i diritti umani vengono prima degli altri diritti”.La Troika che detiene l’85% del debito reclamato ha spinto il governo a violare la propria Costituzione sul tema dei diritti umani. Hanno violato,in particolare,il Trattato di Lisbona,che impone all’art. 9 sul funzionamento dell’Ue,di tener conto della protezione sociale e di una serie di diritti fondamentali.I Patti si applicano purché non ci sia violazione dei diritti umani e dei principi fondamentali.E le Organizzazione internazionali hanno l’obbligo di osservarli,anche il Fmi
La spesa pubblica per far funzionare lo Stato greco non supera il 33% della spesa totale
segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 16:56| 
 |
Rispondi al commento

qui continua la distruzione della scuola pubblica...


http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando sara' passata la sbornia referendaria greca e l' umore sara' un po' piu' di un cupi dissolvi, spero che si possa ragionare senza pregiudizi e infondati entusiasmi sulla questione dell'euro. Con tutti i suoi difetti l'euro e' una moneta europea che possiamo aggiustare e anche distruggere quando vogliamo. La sua alternativa non e' la lira o la dracma che sarebbero solo monete interne. L'alternativa all'euro come moneta internazionale sarebbe il dollaro, una moneta straniera su cui non possiamo influire in nessun modo. Era la situazione che avevamo prima dell'euro e che ancora vige in Gran Bretagna dove la sterlina dipende strettamente dal dollaro; non mi pare che allora stessimo meglio. Il recupero della sovranita' monetaria nazionale e' percio' una pura illusione. In realta' nessun paese europeo gode di una piena sovranita' nazionale. L'abbiamo persa con la seconda guerra mondiale ed oggi l'Europa e' per gli Stati Uniti quello che l'Egitto era per l'impero romano. Prima di lanciarci in referendum improbabili e inutile anche sul piano elettorale pensiamo bene a quale vantaggio potremmo trarre dal sostituire l'euro con il dollaro. Ci abbiamo messo decenni per costruire una unita' europea molto imperfetta. A distruggerla ci vuole poco, ma poi cosa ci rimarra' se non la incondizionata sottomissione agli americani. E' questo che vogliamo?

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.07.15 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


ATTENZIONE ATTENZIONE

MONETA UNICA MONDIALE

Pubblicato il 13 mag 2012

Questo video è inserito nell'articolo del forum La Rivelazione visualizzabile al seguente indirizzo:
http://larivelazione.altervista.org/f...

antonio corino, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.07.15 16:36| 
 |
Rispondi al commento

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xtp1/v/t1.0-9/11701023_792424740876106_2533087195535402410_n.jpg?oh=d998d1ea5d83fcfe3b7b1d719d84e813&oe=562F14C1

Covelli, do' fastidio? ditemelo pure, no prblms Commentatore certificato 08.07.15 16:25| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!

Gly ytagly-any decideranno finalmente di uscire dalla moneta €uro fra 50 anni cioè quando, un istante dopo, bisognerà fare un nuovo referendum
per tornarci dentro!

Saludos!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.07.15 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su La Stampa di Torino di ieri fotografia dell'ex
ministro Varoufakis seduto sulla sua moto con dietro sua moglie "senza casco"; su TGLA7 si sotto
linea che il ministro si presentava a riunioni con la camicia "fuori dai pantaloni" e che non rispaetta il "protocollo"...
I giornalisti sia ellenici che €pei servi dell'accumulazione capitalistica finanziaria devono avere ricevuto una pesante strigliata dai loro padroni dopo l'esito del referendum perchè
il loro terrorismo mediatico non è stato
persuasivo e la maggioranza ha votato NO, creando
un pericoloso precedente per altri popoli europei.
Dunque adesso la strategia è : continuare a terrorizzare la popolazione greca ed europea
paventando la"catastrofe" che conseguirebbe ad un'eventuale"grexit"; ma accanto al terrorismo
psicologico-economico-finanziario sarà bene
riprendere la strategia della delegittimazione
sottolineando ogni possibile elemento "scoveniente" dei loro nemici (perchè siamo in guerra)sia per aspetti più mondani che privati e
scabrosi.
Ad es sul nuovo ministro delle finanze greco Tsakalotos, Tg3, Tgla7 (non che ci sia differenza)
ci hanno già fatto sapere che è un "marxista-leninista" con l'intenzione di screditarlo di fronte agli anti€ ("euroscettici")di idee anticomuniste o "di destra"
Un microdettaglio mediatico che corrisponde ad una tendenza più vasta che è appunto quella di dividere il fronte anti€ a cui afferiscono molte persone di destra della sinistra radicale e anche indipendentisti (es. Lega)
Io penso che il fronte anti euro, eurozona, anti
BCE, FMI, Troika, deve mettere da parte le idee
che lo dividono e concentrarsi su quanto lo unisce
e lo fortifica.
Se il movimento 5 stelle propone il referendum
sull'€ (anche se solo consultivo) tutte le persone
anti€ devono sostenerlo, firmando e raccogliendo firme, indipendentemente dalle ideologie sui massimi sistemi.
Se il fronte contro l'€ sarà compatto in Italia
e in Europa non è impossibile uscire dalla gabbia


antonio corino, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.07.15 16:21| 
 |
Rispondi al commento

E' un'utopia realizzare l'Europa unita. L'interesse dei soliti poteri occulti e delle potenze egemoni è giusto quello dell'euro, ma solo per poterci ricavare ricchezza. Ciò lo hanno sperato anche i paesi in difficoltà ma che, gonfi di politici e speculatori, hanno arricchito le classi dominanti e ulteriormente impoverito quelle già povere. I fautori dell'europa unita o sono sognatori, o nostalgici dell'unione sovietica, di cui vorrebbero imitare i "fasti", o sono imbroglioni in mala fede. In Austria lo hanno capito da tempo. Noi, come paese esposto alle invasioni, abbiamo tutto l'interesse a fuggire da questa europa che ci prende in giro , grazie anche ai tanti cavalli di troia già presenti sul nostro territorio, che riescono ad arricchirsi anche con gli immigrati. Se non stiamo attenti faremo la fine dei Bisanzio. La storia, non quella che ci insegnano i soliti noti, spesso si ripete; a dispetto dei secoli!

loris cusano 08.07.15 16:01| 
 |
Rispondi al commento

E la terza via con le opportunità tecnologiche si può creare
I governi dalla conferenza di Rio de Janerio del 1992, sottomessi al sistema capitalistico, non hanno promulgato leggi necessarie per correggere l'economia. Nonostante i ripetuti appelli di comunità scientifiche ed economiche
Una delle conseguenze è proprio questa crisi monetaria
Qui occorre che ogni individuo formi in seno alle proprie comunità dei gruppi di cittadini consapevoli. Non sono più sufficienti le varie isole che si sono formate a macchia di leopardo ovunque occorre unirle in rete si veda i vari sistemi messi in atto in Inghilterra.
Renderle più visibili e più sovrane, sono troppo discontinue le iniziative. Vanno unificate in un mondo parallelo
che vada a soppiantare quello dei consumatori endogeni
Fra i tanti blog indipendenti che spesso sono anche concorrenziali si formi un unica rete
Insomma COSTRUIAMO UN MONDO PARALLELO che imponga le sue regole agli attuali sistemi predatori

Rosa Anna 08.07.15 15:54| 
 |
Rispondi al commento

ot

""Squinzi: «Così non si va avanti
Metterò sindacati spalle al muro»""

ma l'ordine lo darà matteo...

:)

pabblo 08.07.15 15:44| 
 |
Rispondi al commento

L'Iva sulla bolletta di gas ed
elettricità non va calcolata
anche sulle accise come
avviene attualmente: quanto
pagato in più dai consumatori
va restituito. Lo ha stabilito
un giudice di pace di Venezia
che per questo ha ingiunto
ad Enel di rimborsare poco
più di 100 euro all'utente che
aveva fatto ricorso. Una
decisione che crea un
precedente importante...

http://qualenergia.it


ecco state facendo cose che qualche anno addietro non le sognavate non votando FI PD NCD RIFORMATORI(MA DE CHE') FORSE VI PRENDERO' IN CONSIDERAZIONE eppero' se volete far saltare la legislatura dovete dimettermvi tutti voi a scalare.

vincenzo GRANDE 08.07.15 15:40| 
 |
Rispondi al commento


O.T.
Un tribunale, ha sancito il riconoscimento di Malato Grave, ad una dipendente del settore privato (ha un tumore), come da sempre era per i dipendenti pubblici.
Non ci sono parole.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 08.07.15 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È intollerabile che si dia tanto potere ad Angela Merkel come se fosse l'imperatrice dell'Europa e noi tutti suoi vassalli
Qui sta accadendo qualcosa di insano per la democrazia
Intenzionalmente i giostrai giornalisti si sono scalmanati.
Tenessero un contegno e fornissero informazioni più approfondite dei soliti proclami da film luce
In fondo i debiti sono solamente virtuali perché le emissioni di denaro dalle banche private e della BCE sono solo virtuali con l'aggiunta del signoraggio
E qui casca l'asino di tutta l'economia mondiale. Per tenerla in piedi si sono trasformati gli umani in consumatori ed abbiamo consumato la terra. Ora chi non ha il buon senso di fermare questa giostra dovrebbe capire che tutta l'umanità è ad un bivio. La trasmissione molecolare degli inquinanti causati da questo sistema sta ormai
disgregando la vita biologica. Il concetto non vi entra in testa: non stermineremo la vita per qualche catastrofe nucleare. che si è già sopportata, ma per la scemenza intellettuale degli indecenti fautori di questo sistema messo in atto dagli anni cinquanta del secolo scorso nato sopratutto negli Stati Uniti che tutt'oggi sono il più grande mercato consumistico del mondo. Immaginate se Cina ed India lo imitassero come facciamo noi europei Il socialismo se fosse stato applicato senza le enormità di difetti, limitazioni di libertà e spaventose prepotenze era morigerato. Il buon senso induca che bisogna scegliere una terza via

Rosa Anna 08.07.15 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pietro Ancona
5 ore fa · Modificato ·

Altare di Pergamo a Berlino

L'Altare di Pergamo derubato dai tedeschi nel 1886 alla Grecia con la complicità dei turchi si trova a Berlino ed attira 1, 4 milioni di visitatori l'anno.

Dovrebbe essere restituito alla città di Pergamo ed alla Grecia perchè del tutto estraneo alla cultura tedesca.

http://www.ilmitte.com/berlino-pergamonmuseum-chiuso-2019/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 08.07.15 15:06| 
 |
Rispondi al commento

REFERENDUM SULL'EURO IN ITALIA: LA PROPOSTA M5S IN SENATO

So' du' anni che ce piano per cxlo!

Bastava guardare le sedute di Camera e Senato in streaming per capire.

Il Comitato d'affari va combattuto con ogni mezzo... lecito, è inutile, non je se po' da fuoco a sta gente, purtroppo.

Il Referendum lo deve chiedere a gran voce la gente, deve esserci un'ondata di "gentismo", solo di quello hanno paura!

Andate in ovunque e sui media, parlate solo di Referendum, del nostro Referendum!

Se la gente coglierà la proposta bene, altrimenti non ci saremo fatti capire e questi continueranno a farsi i caxxi loro!

Se riuscissimo a far funzionare tutti i pezzi del M5S...

Stesso mare, stessa barca, o si rema tutti in un verso, o giramo intorno come deficienti.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

@Parlamentari:

I fuoriuscita dal M5S appartenenti a varie commissioni, possono essere rimossi dall'incarico che spetta al M5S?

Non ce li voglio in quei posti, tipo Esteri dove si beccano 500 Euro a trasferta, quelli sono posti del M5S, o spettano ai nuovi gruppi formati?

Grazie, graziella...

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Questa è una bella battaglia che dovrebbe sostenere il Movimento.
L'Iva sulla bolletta di gas ed elettricità non va calcolata anche sulle accise come avviene attualmente: quanto pagato in più dai consumatori va restituito. Lo ha stabilito un giudice di pace di Venezia che per questo ha ingiunto ad Enel di rimborsare poco più di 100 euro all'utente che aveva fatto ricorso. Una decisione che crea un precedente importante: se tutti i clienti domestici facessero ricorso - e i giudici di pace condividessero l'interpretazione data nel capoluogo veneto - le entrate per l'erario potrebbero diminuire di circa un paio di miliardi di euro.
Tra i principi che hanno dato ragione al consumatore che sarà rimborsato, quello stabilito dalla Cassazione, in seduta 3671/97, secondo il quale, salvo deroga esplicita, un'imposta non costituisce mai base imponibile per un'altra. Per l'Iva indebitamente pagata su 8 fatture per la fornitura di gas e 12 per l'elettricità, Enel ora dovrà pagare al ricorrente 103,78 euro, più interessi e spese.

"A contestare l'Iva sull'accisa dovrebbero essere le società energetiche - sottolinea Cornelio - e in quel caso la questione sarebbe competenza delle Commissioni tributarie. Però evidentemente non hanno interesse a farlo, anche perché possono riversarla sui consumatori finali. Nel momento in cui la controversia è tra chi emette la fattura e chi la riceve, si instaura un diritto civilistico al rimborso, per cui è competente il giudice ordinario, in questo caso il giudice di pace, dato l'importo limitato".


rolla lorenzo 08.07.15 15:02| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=L_CNagxH-Ik

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 08.07.15 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

all'arrivo dell'ordine di obama, scatteranno sull'attenti, e la grecia non sara' piu' il problema ---------https://www.youtube.com/watch?v=0eNsWl4BJ_0

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.07.15 14:50| 
 |
Rispondi al commento

all'arrivo dell'ordine di obama, scatteranno sull'attenti, e la grecia non sara' piu' il problema

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.07.15 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Movimento 5 Stelle Napoli

La legge sull'autismo è vergognosa ma la voterò.

La deputata Argentin del PD, denuncia il PD ma poi alla fine voterà SI.

Voi li capite?

https://www.facebook.com/MoVimentoCinqueStelleNapoli/videos/1029889337022146/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 08.07.15 14:41| 
 |
Rispondi al commento

merkel schauble schultz juncker draghi lagarde
tutti incapaci - come cadorna

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.07.15 14:41| 
 |
Rispondi al commento

IL POPOLO ITALIANO DEVE TORNARE A VOTARE PER I REFERENDUM E PER LE POLITICHE.. QUESTI BRONTOSAURI CHE STANNO DISTRUGGENDO L'ITALIA NON LI HA VOTATI IL POPOLO E QUINDI DEVONO ANDARE A CASA O CON LE BUONE O CON LE,,,,,,

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.07.15 14:39| 
 |
Rispondi al commento

...un'altra "vittoria" dei grembiulini e delle piramidi con l'occhio sulla punta..,(...ma non per sempre...) Siamo ai soliti mercanti nel Tempio...Quand'è che questo mondo, strumentalizzato dalla Matrix, riconoscerà il Maestro che 2.000 anni fa è stato crocifisso per aver detto chi sono coloro che preferiscono la morte del Giusto?

Massimo Tramonti 08.07.15 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.facebook.com/479798345497859/photos/a.480211475456546.1073741828.479798345497859/662421727235519/?type=1

Covelli, do' fastidio? ditemelo pure, no prblms Commentatore certificato 08.07.15 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Sondaggio sull'Euro?
http://ditelavostra123.blogspot.it/2015/01/euro-si-euro-no.html

Antonino S., Genova Commentatore certificato 08.07.15 14:30| 
 |
Rispondi al commento

(so) marino è salvo......


ke skifo....................da vomito..............del resto Gabrielli è stato nominato Prefetto di Roma su "consiglio" del pd...............cosa potevamo aspettarci?

Covelli, do' fastidio? ditemelo pure, no prblms Commentatore certificato 08.07.15 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera a ballarò c'era un'economista tecnocrata del PD che sono dieci anni che sverna nel ministero dell'economia.

Lei è Veronica De Romanis:
http://www.huffingtonpost.it/2014/07/28/renzi-team-consiglieri-per-economia_n_5626269.html

Sposata con Lorenzo Bini Smaghi:
https://it.wikipedia.org/wiki/Lorenzo_Bini_Smaghi

In pratica iersera a ballarò c'erano una picciotta della cupola della TROIKA ... ovvero una reale figlia di troika ...

Di fatti quel che diceva sembrava, se avesse avuto una divisa da KAPO' il discorso di un nazista sulla razza araiana/conti pubblici in ordine, contro le razze inferiori/conti pubblici in disordine (ma indotti a tali disordini con DISINFORMAZIONI STRAPILOTATE dalle troike varie).

A questi gli piace vincere facile e lo si vede dalla tracotanza con la quale sciorinano i loro parziali discorsi forti delle precedenti disinformazioni seminate a man bassa a tutti i televideoudenti ...

Speriamo che questa storia di questi mantra dissacratori stia finendo.

la verità ci mette tempo per uscire fuori ... perchè è costruzione sana ... la menzogna ci mette pochi secondi ad espandersi perchè distruzione pura.

Comunque ci può mettere tutto il tempo di cui ha bisogno ... ma poi viene fuori ... la verità.


Ier sera la signora di cui sopra e il rappresentante ufficiale del PD hanno giocato, con le loro parole di circostanza, sul culo di 11 milioni di greci ... speriamo che un angiolo sia passato in quegli istanti ed abbia detto AMEN!!!
Rendendogli pan per focaccia ...

Ciao a todos ...

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 14:27| 
 |
Rispondi al commento

I parassiti finanziari (banche ,fondi speculativi, ecc..) si sono accordati con i parassiti di Stato (milioni di finti lavoratori delle PA europee mantenuti a suon di debiti pubblici, pilotabili nelle elezioni e pronti a generare violenze legalizzate di ogni tipo a norma di legge). La base dell'accordo è la moneta: L'Euro. Un piccolo particolare, le piante da ammazzare (la Nazioni e le loro sovranità) sono ormai morte e con loro tutti i nutrimenti che permettevano le loro sopravvivenze (piccoli imprenditori, proprietari di immobili, risparmiatori, privati e lavoratori autonomi). Il coglione che paga per tutti è un caro estinto...ecco perché i parassiti si agitano tanto...non sanno più cosa trovare per mangiare e vivere alle spalle altrui. Ecco i Tsipras e i Varufakis che parlano la lingua coloniale perfettamente e arrivano tutti dagli USA o hanno studiato nella “City”. C'è bisogno di un nuovo trucco. Un'altra truffa come l'unione europea...ma è evidente che con qualsiasi trucco o anche con la lira o con la dracma i parassiti saranno sempre lì...duri a morire.Nessuno nota che si fa un gran parlare di referendum su una realtà consolidata come l'euro, ma nessuno in Europa si batte REALMENTE per unire le forze di opposizione per indire un referendum contro il TTIP. E' tutto a livello amatoriale da bimbiminkia tipo “Scrivi subito un email ai Parlamentari europei e chiedi di bloccare il negoziato! (caspita che lotta spietata).
Le proteste arriveranno poi a cose fatte e con un TTIP consolidato così i movimenti politici di protesta potranno vivere di rendita parassitaria sul NO-TTIP per diversi decenni...già...

"new arrivals maxi dress"...già.. 08.07.15 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Leggete i motivi , che nessuno vi dirà mai, per i quali dobbiamo e possiamo uscire dall'euro.
In primis perchè è una moneta non sovrana emessa dagli usurai di una banca privata, BCE!!!!!!!!!!!!!!!!!
Alla fine se concordate con i motivi per uscire dall'euro firmate e diffondete la petizione.

https://www.change.org/p/primo-ministro-e-ministro-dell-economia-pro-tempore-che-si-abbandoni-l-uso-dell-euro-per-i-motivi-di-seguito-riportati?recruiter=29707352&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink

CASIMIRO CORSI 08.07.15 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Se il piatto piange ,il bicchiere non ride.
Una rogna che punge,una rabbia che stride.
Anche se non ci si lagna,
certa gente non magna,e la scalogna s'arrafagna.


Ma SSI'!!!
Ci si consulti anche noi sull'andirivieni ciclico dell'andazzo monetico.

"Volete pagare di più' oppure di meno?"
"......ehmmm ....di meno."

t.o. 08.07.15 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Il referendum sull'euro non ha impatti reali sulla politica in quanto può essere disatteso antidemocraticamente come più volte hanno fatto i politici italiani però mette in luce la faccia nazista dell'europa:
niente referendum e se si fa il referendum e il risultato non piace allora si ignora.
E infatti i politici nazisti continuano incessantemente a ripetere la parola "democrazia" per poi continuare ad ignorare o a disinformare il popolo;
senza informazione corretta è impossibile esercitare i propri diritti, vale per la burocrazia ma vale ancor di più per la politica!

Chi non sa di aver speso miliardi per salvare banche private francesi e tedesche continuerà a pensare che loro sono bravi, onesti, infallibili e che dobbiamo cedere loro tutta la nostra sovranità.... e invece è il contrario:
I TEDESCHI NON SONO PIÙ ONESTI DI NOI!

p.s. Solo in svizzera i referendum vengono rispettati (il referendum rispettato è una specie di democrazia diretta), il resto è nazismo esattamente come un secolo fa.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Io sono a favore dell Europa, spero anzi che i avvii un processo per l unità politica, poi penso che c è tanto da migliorare, ma c è da migliorare di più da noi in Italia

Emanuele Piumazzi Commentatore certificato 08.07.15 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppino? Beppino bello?...che fai? Visto che ti riempi tanto la bocca di democrazia diretta: ci fai votare in Puglia se le consigliere 5 stelle che il presidente Emiliano ha nominato assessori possano o meno entrare nella sua giunta? Che ne dici? Possiamo votare ogni tanto e scegliere noi attivisti o no? Lasciaci giocare anche a noi ogni tanto con questo bel giochino!! Non essere geloso! Dai su!

vito p., gagliano del capo Commentatore certificato 08.07.15 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è una notizia, nei telegiornali di oggi che dimostra tutta la demenza dei nostri governi.
A Milano, per due giorni, ci sono stati dei black-out parziali di corrente per lunghe ore, dovute al sovraccarico dovuto al caldo.
Abbiamo buttato miliardi per TAV, Mose, Expo, ma non abbiamo più soldi per le energie alternative, specialmente il fotovoltaico. Eravamo primi in Europa e siamo riusciti a perdere anche questo treno!
Voglio ricordare che con milioni di tetti fotovoltaici, queste cose non succederebbero, perchè l'energia prodotta entrerebbe direttamente in rete,in modo ditribuito, non come capita con una grande centrale dove ai nodi critici può saltare tutto per sovraccarico.
Mi fà rabbia vedere ancora in televisione, i soliti piddini alla Chicco Testa( quello che era passato da ambientalista, a sostenitore del nucleare)sparare cazzate su tutto e sono quelli che hanno bloccato il processo di evoluzione tecnologica, permettendo oltre tutto, ruberie a raffica, per i soliti noti.

adriano 08.07.15 13:55| 
 |
Rispondi al commento


Oggi sarebbe arrivato lo sfratto: padre si toglie la vita

Casalecchio, lascia una compagna e una figlia piccola. L'appartamento in cui viveva assieme all'anziana madre era stato venduto all'asta


http://bologna.repubblica.it/cronaca/2015/07/08/news/oggi_sarebbe_stato_sfrattato_si_e_impiccato-118604984/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 08.07.15 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Grande fraca$$o da Velletri mi incarica di riferirvi ciò:

Per quel che si intende produzione oggi, la storia mondiale che stiamo vivendo ora, o prende atto che il mondo non sta cambiando ma è bello che GIA cambiato, e pertanto riformula principi, doveri e diritti, denatalità, redistribuzione reale ... O siamo veramente messi male e c'è solo da iniziare un ipotetico, ma realitico, count down ...

Il vecchio saggio consiglia un gioco che potrebbe essere che chi azzecca lo "zero" coincidente con la catastrofe, o ci si avvicina di più, vince una cippa ... visto che l'attimo dopo non ci sarebbe proprio nessuno a godere di quella effimera vittoria ...

Il grande saggio, "Fra ca$$o da Velletri", vi saluta e mi riferisce di dire allo staff questo:

Sono profondamente addolorato che non possa più firmarmi con il ventidue al posto delle doppie zeta e che abbia dovuto mettere due simboli del male per sostituire lka doppia zorro ... E che diamina!!!
Ma poi mi dice di dirvi che perdona la cosa e che ci farà il callo.

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 13:24| 
 |
Rispondi al commento

ot?

i piddini vanno in tivvù e ci tengono a dire che son di sinistra...chissà come mai..forse il famoso detto: dici una st...upidata spesso e alla fine la prendono come verità" è al primo punto del loro manuale " come comportarsi in tivvù""... :)

comunque cari piddini prendete nota, dati freschi freschi...

Crescono i poveri in Italia, raggiungendo quota 15 milioni nel 2014, toccando una famiglia su quattro. Stiamo parlando di coloro che hanno avuto difficoltà a mantenere l'abitazione sufficientemente calda, di coloro che non riescono a permettersi un'alimentazione adeguata oppure di quelle persone che non riescono più a far fronte a spese impreviste anche di piccola entità.

""A rischio sono soprattutto le famiglie del meridione e la categoria dei disoccupati, specie se ultra 50enni. E' quanto emerge dal rapporto annuale dell'Inps nel quale si indica che i pensionati italiani percepiscono in media 1.323 euro lordi mensili, in aumento dai 1.297 del 2013. Oltre 6,6 milioni di persone (42,5%) riceve però uno o più assegni con un importo medio mensile inferiore a 707 euro lordi: tra questi, il 12,1% è al di sotto dei 300 euro. """

dopo gli sfarzi di atene...roma costrui un impero :)

pabblo 08.07.15 13:22| 
 |
Rispondi al commento

La Germania la guerra d'Europa la voleva vincere già nel 41....lo vuole fare adesso a suon di euro!!...cara Merkel dovresti avere più rispetto per un popolo che nello stesso istante in cui loro costruivano il Partenone voi vi riparavate dalle intemperie sotto capanne di arbusti,o meglio quando Omero immaginava l'Iliade voi a malapena eravate capaci di esprimervi....loro discutevano di democrazia....voi grufolavate nel sottobosco in cerca di cibo....forse un pochino dovreste vergognarvi cari in nostri barbariusurai del 2000....aloha

Max ., Trieste Commentatore certificato 08.07.15 13:16| 
 |
Rispondi al commento

L'occasione del referendum greco è ghiotta a patto che si inizi a riformulare le regole di convivenza in Europa E NEL MONDO!

Queste regole che sul profitto si attua una deregolamentazione mai vista, e che sulle regole del pagamento vige la norma "sempre in cu.lo all'ortolano povero" perchè è più semplice, DEVE FINIRE.

Il neo liberismo (leggasi neofrontierismo americano ... sdoganato da UN NOBEL PER LA PACE QUALSIASI) se la vada a prendere nelle chiappe nelle sconfinate praterie del West e nel proficuo mare del nord anglo e sassone ... Che qui, nell'Europa comntinentale, NON C'E' PIU' TRIPPA PE GATTI!!!

FUORI DAI COJONI L'ANGLOSASSESIMO FINANZIARIO.

Se la Germania è il fulcro della produzione europea, il cuore economico sta nella massonica Gran Bretagna ... e loro, la fanno sempre franca.

BEPPE URGE UN BEL POST SU CHI DETERMINA CERTE TENDENZE ECONOMICHE NEL MONDO. QUI IN EUROPA SONO GLI ANCGLOSASSONI!!!

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 13:16| 
 |
Rispondi al commento

In questo momento, una richiesta urgente di discussione per la legge di iniziativa popolare pro referendum sull'euro, non poteva essere accettata.

Ma ci si può riprovare.

marina s. 08.07.15 13:06| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Achtung!

TORINO - Pericolo contaminazione da farmaci negli alimenti per cani e gatti, ma anche in wurstel, hamburger e più in generale cibi da fast food o street food. Una ricerca guidata dai dipartimenti di Veterinaria dell’università di Torino, in collaborazione con gli atenei di Napoli e Potenza e con il centro Ricerca e Sviluppo della società Sanypet, mette in guardia sui rischi portati dai residui di ossitetraciclina, un antibiotico usato comunemente negli allevamenti zootecnici intensivi.

Lo studio, pubblicato sulla rivista internazionale Poultry Science, ha messo in evidenza che nei ‘sottoprodotti della macellazione’, i macinati d’osso, si trovano residui di quel farmaco che, “entrando nella catena alimentare possono trasformare il cibo in un veleno per le cellule, in un fattore di intossicazione costante e progressiva”.

La sostanza tossica incriminata sarebbe responsabile – ipotizza un approfondimento condotto dal dipartimento di Scienze dell’Università della Basilicata – “di una marcata azione diretta anche sul sistema immunitario con la formazione di sostanze che provocano processi infiammatori”.

da http://www.lafucina.it/2015/07/06/wurstel/

Nel sottocommento gli effetti dannosi sugli esseri umani e in particolare sulle donne incinta.


Ancora non si è capito bene con chi si ha a che fare ! Seguiamo la ovvia linea della correttezza e legalità mentre il Pd no , interpreta , stravolge e si aggiusta le cose a sua convenienza arrivando al colpo di stato e vendendo il Paese agli stranieri , alle banche e all'alta finanza . Oggi il Paese è politicamente diviso tra politica corretta , tutti i partiti meno il PD , e scorretta , il PD . Non si può fare politica in queste condizioni si deve trovare una via d'uscita ! L'unica è l'alleanza tra tutte le forze politiche normali per eliminare la pericolosa e distruttiva anomalia . Berlusconi deve smetterla di avere terrore della magistratura di sinistra prona al PD , rimesse le cose istituzionali a posto , si dovrà rivedere la sua posizione giudiziaria e sgravarlo dalle tante persecuzioni e condanne pretestuose ! Bisogna riportare la legalità , anche apparente , in questo disgraziato Paese altrimenti non ne usciamo ! Tutto quello che facciamo è subordinato al volere del PD che decide " ad capocchiam " se si o se no ! Molto democratico di sinistra ! Non è un caso che l'unico uomo decente del PD se ne sia andato da quel partito schifato , Cofferati .


Perchè insistono e vogliono obbligarci a mangiare la "pupù" che producono negli USA, sebbene abbiamo delle regole UE che ne vietano completamente l'utilizzo o il consumo? E soprattutto perchè non iniziamo a raccogliere le firme anche per questo?

Alessandro 08.07.15 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Questi sanno dire solo bla bla davanti alle telecamere x poi andare in parlamento e votare l' opposto. Nonostante vedano un calo di consensi quotidiano continuano a fare gli interessi del sistema economico - finanziario e delle multinazionali. A quando il risveglio dal letargo degli Italiani???

Nicola Alberto 08.07.15 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Presentate delle leggi in Italia e in comunità europea per abolire gli allevamenti intensivi
dovrebbe essere un obiettivo primario se vogliamo salvare gli ecosistemi e migliorare le qualità alimentari, nonché abbassare i consumi di carne
Scusate l'o.t. Mi sono rotta le scatole della semplificazione che viene data da tutti mass media dai politici e tutti quanti. Si continua a vituperare la parola Europa e collocare in second'ordine che l'Europa siamo noi da un paio di millenni forse più
È poco che almeno noi del movimento si chieda e pretenda di usare il nome completo di una associazione ormai per molti criticabile e discutibile che ha un none preciso COMUNITÀ EUROPEA . Un distinguo assolutamente importante di questi tempi ambigui
Sono stufa di sentire espressioni come ce lo chiede l'Europa
L'Europa ha detto. L'Europa fa ..
Questa stortura è una machiavellica che confonde le persone comuni dividendo e spezzettando opinioni controverse in nome di un ente che ha il suo nome preciso e che non è il nome di un continente. Con al suo interno gruppi egemoni come la Troika che sta affossando le comunità dei cittadini europei
È tempo che si pretenda un governo che protegga le loro istanze comuni e locali
Basta cambiare la etimologia alle parole. Non Si può mistificare anche il vocabolario ed il dizionario per rincoglionire i cittadini


Rosa Anna 08.07.15 12:41| 
 |
Rispondi al commento

ot

ho letto da qualche parte che matteuccio non è contentom della resa televisiva delle sue amazzoni e dei suoi paggetti..

ha fatto un briefing per far capire ai piccoletti come fare a dire str...ofe in tivvù e passare da cavour :)

matte', non è la telegenicità che punisce il piddì. sono le cose che dicono i tuoi... ormai siete incredibili!

pabblo 08.07.15 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Troppo facile:

https://www.youtube.com/watch?v=9jK-NcRmVcw

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.07.15 12:38| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
la grecia ci da occasione di capire cosa succede all'italia, Dal fatto quotidiano ci sono stralci di interventi dei vari componenti dell'europa,ma uno è perfetto, Manfred Weber dando la colpa alla grecia di non avere presentato piani,e non è vero,i piani sono stati presentati,ma alla germania non sono piaciuti,il perchè è semplice, gli è rimasta oltre alla facciata di politico corretto, l'anima nazista, pure un cretino quando viene a sapere che ci sono stati 10.000 suicidi si ferma e cerca soluzioni,la germania cerca i soldi,ci credo che loro sono avanti agli altri perchè li controllano i governi,anzi li fanno loro complici presidenti di repubblica corrotti,come noi italia siamo controllati,i governi dettati dalla germania, monti,poi letta per non offendere berlusconi,cioè mettono il nipotino di letta zio, braccio destro di berlusconi,poi un amato alla consulta e l'ultimo capolavoro renzi, giovane e dinamico,solo che in germany non capiscono un cacchio degli italiani,a noi il bello che poi è pure bruttino renzi dinamico non piace e gli faremo il cul sia a lui che alla germania, vogliamo un'europa umana ,non una associazione a delinquere di banche e di lobby, di poteri forti,la germania dovrebbe fare una cosa sola,lei e l'olanda, lasciare l'euro e fare il 51esimo stato degli usa, è così più credibiule., Manfred Weber , il primo a replicare a Tsipras – noi dobbiamo tenere conto del fatto che persone sono state considerate come terroristi. Il primo ministro greco dovrebbe scusarsi per queste dichiarazioni inaccettabili,

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 12:35| 
 |
Rispondi al commento

ot

""Inps, Boeri: “15 milioni
di poveri in Italia. Crisi ha
colpito chi era in difficoltà”""

“La crisi ha colpito chi già era in difficoltà”. E’ questa la situazione fotografata dal Rapporto annuale dell’Inps, presentato questa mattina alla Camera. Come evidenziato dal presidente Tito Boeri, aumento della disoccupazione e impoverimento della popolazione sono le due principali conseguenze della crisi economica in Italia. “Tra il 2008 e il 2013″, ha detto, “il 10 per cento più povero della popolazione ha sperimentato una contrazione reale del proprio reddito di oltre un quarto, mentre il 10 per cento più ricco ha subito un calo del proprio reddito disponibile del 5%: la crisi insomma ha colpito chi era già più in difficoltà” e oggi in Italia ci sono 15 milioni di poveri.

“Il rischio di povertà – si legge nella relazione dell’Inps – è aumentato soprattutto per i disoccupati; tra questi, hanno subito l’aumento relativamente maggiore i disoccupati con più di 50 anni, il cui numero è triplicato nell’arco di sei anni”. Secondo dati presentati dal presidente dell’Inps in Italia l’aumento dell’1% della disoccupazione si traduce in un aumento dell’1,4% del tasso di povertà: “Non esistono altri Paesi, neanche la Grecia, in cui questa relazione è così drammatica”, ha aggiunto. “Il tasso di povertà diviene molto più alto al netto delle tasse e al lordo dei trasferimenti: prova che il nostro sistema fiscale guarda poco ai cittadini più poveri. La crisi economica è stato uno stress test sull’Europa sociale. In Italia bastano crisi di modesta entità per far aumentare la povertà: la crisi 2008-2014 ha fatto aumentare di un terzo il tasso di povertà”.


reddito minimo!

boeri che dice, oltre a fare il riassunto delle puntate precedenti?

pabblo 08.07.15 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'insostenibilità di una moneta che non sia capace di rivalutarsi o svalutarsi è un fenomeno già ampiamente studiato dal mondo accademico. Una moneta non deve essere nè forte nè debole, ma deve essere giusta, flessibile, e sottoposta a controllo democratico: esattamente il contrario dell'euro.
La moneta unica elimina la possibilità per uno stato di utilizzare gli strumenti necessari nell'eventualità di shock macroeconomici provenienti dall'esterno.
Se un aggiustamento del cambio non è possibile, pertanto, il problema si scarica sul mercato del lavoro. Quindi in casi come il nostro e come accade al 90% dei paesi coinvolti nell'euro o svaluti la moneta o svaluti i salari.
Il problema dunque è che il taglio del salario (i criminali economici lo chiamano svalutazione interna per confondere il piddino)come abbiamo visto non porta a niente, ma ha il solo scopo di intercettare la domanda esterna offrendo prodotti a prezzo piu' basso e quindi se importi ad un prezzo piu' basso distruggi la domanda interna.
Uno si chiede:
ma se rinunciare alla flessibilità della moneta fa tanti danni, perché si sceglie questa strada palesemente disastrosa?
RISPOSTA
Perchè il progetto europolitico E' nazista.
E perchè è nazista?
perchè con la moneta unica si attua un progetto che di comune accordo deve premeditatamente avere questi risultati:

clicca qui

https://www.google.it/search?q=ciclo+di+frenkel&biw=1600&bih=766&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=A_qcVb-UJMLbU-Xxv6gL&sqi=2&ved=0CAYQ_AUoAQ#imgrc=SNYAI8BuMo27FM%3A

NOVECENTO SULL'OCEANO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.07.15 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Davvero tanti complimenti a quelli della lega ma sopratutto a quelli di sel.. metto puntini puntini perchè me ne verrebbero tante ma non vorrei essere censurato.

Alessandro B., brugherio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 12:23| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!

Me tocca arri-postà... però sò monotono.

BANDO ALLE CIANCE!

Anche per ciò che riguarda il potere del popolo
Josè Martì, Camilo Cienfuegos, Fidel Castro, Raul Castro,
Ernesto 'Che' Guevara ed il Popolo Cubano possono insegnare a tutto il mondo
come si può restare sovrani sulla propria madre patria!

KISSà LE GROSSE GRASSE GHIGNATE GREKE CHE ADESSO SI FANNO A LA HABANA!!!

E salutàteme federica, vincè o mariuolo, ignà er dottò, satanasso & tutto er cocuzzaro!

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.07.15 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente il post di Vito Crimi .

Gli amici tedeschi dovrebbero meditare sul fatto che da Calais agli Urali i cimiteri sono pieni di tedeschi che avevano ragione.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 08.07.15 12:17| 
 |
Rispondi al commento


“Potere al popolo”

son rimasto meravigliato che il signor crimi sappia di come vengo familiarmente chiamato...
il paese è piccolo?

vabbè comunque lo ringrazio, credo di essere in grado di onorare tale onere...

:)

pabblo 08.07.15 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Potere al popolo”

@ Vito Crimi, Staff e Portavoce tutti,

se vi interessa interagire con l’intelligenza collettiva del popolo, condivisa in Rete,
perchè non fate un Post che consenta di discutere “tutti insieme” obiettivi e caratteristiche tecniche della nuova piattaforma Rousseau ?

casalinga voghera Commentatore certificato 08.07.15 12:12| 
 |
Rispondi al commento

L'entrata nell'Euro è certamente stata un errore, l'esempio è la pizza che è passata da 7000 lire a 7 euro, purtroppo non si gioca con le monete e oggi uscirne può provocare enormi disastri. Inflazione galoppante, svalutazione della moneta e ritorsioni doganali. Però la casta può farci un pensiero, uno dei metodi più collaudati per non pagare i debiti è proprio l'inflazione

Guido Ferraioli 08.07.15 12:01| 
 |
Rispondi al commento

ot

scalfarotto...scalfarotto eh :)

" se fossimo rimasti al 41 percento tutta la vita significava che non toccavamo interessi forti, invece il fatto che stiamo scendendo nei sondaggi vuol dire che siamo nella direzione giusta""

!!!
scalfarotto eh, quello del piddì...

del piddì

mah :)

a certa gente bisognerebbe vietare di dire st...upende parole...
molti ne rimangono abbagliati :)

pabblo 08.07.15 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T. qualche volta va scritto un ringraziamento:

a parte il M.5 S. ringrazio tutto il resto dell'arco costituzionale
per dimostrare con fatti concreti (altro che bazzecole)
quanto di marcio esista nella mente e nelle azioni di
eventuali delinquenti presenti nei gangli vitali di un
Belin-paese come l'ytaglya.

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.07.15 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Le banche non sono dei mostri

I DEBITI VANNO PAGATI
perche' nelle banche ci sono i risparmi di operai tedeschi e italiani,
Fondi pensione australiani e canadesi di operai che sperano di avere una pensione...
Se i Greci non pagano i debiti, le pensioni saranno quel saranno.
Facile dire solidarita'europea con il culo degli altri...

Sapete cosa succedera' ?
NON USCIRA' LA GRECIA DALLA ZONA EURO, MA COME CHIEDONO TUTTI I CITTADINI TEDESCHI...SARA' LA GERMANIA AD USCIRE CON IL DEUTESCHE MARK PIU' FORTE E SICURO DELL'EURO (FATTO DA PITOCCHI MAL PAGATORI).
l'AUSTRIA SI STA GIA' AVVIANDO IN QUESTA DIREZIONE.

klaus k. Commentatore certificato 08.07.15 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cattiveria accanita di tanti italiani contro la Grecia è strabiliante
Voglio vedere quanto rideranno questi sciacalli che oggi godono delle disgrazie della Grecia quando i creditori rivendicheranno i 2200 euro di debito che l'Italia ha verso di loro e quando la Troika chiederà all'Italia, con la stessa durezza di venderci mogli e figli per pagarli tutti velocemente sull'unghia
Noi veniamo subito dopo la Grecia, cerchiamo bene di ricordarlo! e tutto quello che i sadici dicono oggi sulla Grecia, dovranno ripeterlo domani sull'Italia e spero bene che siano molto ricchi e coi loro soldi nei paradisi fiscali
Tra poco tocca a noi
Non ho mai visto tanti partiti, media e cloni così ardenti nel buttare addosso alla Grecia quella accuse che tra poco saranno le stesse che faranno a noi!
Si vede che l'epidemia del secolo è il masochismo: Godo quando soffro!
Ma qui è peggio, perché siamo arrivati all'elogio del proprio suicidio. E se non è follia questa!!!

Signore,
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori
Amen

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 11:42| 
 |
Rispondi al commento

cafferino a 5 stelle qui e la distruzione della scuola a questo link....

http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 11:41| 
 |
Rispondi al commento

L'analisi e' corretta. La soluzione la gestirei in due fasi: prima tenterei un accordo tra i paesi di fascia latina per creare un cartello di opposizione alla Germania e suoi portaborse (Lussemburgo, Olanda, ecc.) costringendola a smetterla con i suoi dictat da padroni del mondo, fino al punto da indurla ad uscire dall'euro e dall'Europa (si perché' sono loro il vero problema); se non funziona (e con personaggi come Holland e Renzi senza palle e capaci solo di leccare la Merkel - che se ne sbatte e continua a fare quello che le pare - e' la soluzione più' probabile) allora si vada col referendum. Non possiamo permetterci di diventare schiavi della Germania, perché' attraverso lo strozzinaggio economico che sta operando e' cosi' che andrà' a finire. Ne va della nostra libertà', dobbiamo reagire prima cha sia troppo tardi.

Luciano L., Modena Commentatore certificato 08.07.15 11:38| 
 |
Rispondi al commento

... DIECI ANNI FA!...

°°°°°

08/07/2005

Giornalismo giudiziario

Finalmente una buona notizia, spesi 180 mila euro di soldi pubblici per informare i cittadini.

La cosa stupefacente è che ad informare su un processo a carico della Fininvest, che avverrà il 28 ottobre 2005 con 14 indagati tra i quali Berlusconi e Confalonieri, sia un giudice e non un giornalista.

E lo fa attraverso quattro pagine sul Corriere della Sera pagate 180.000 euro per informare le migliaia di parti lese che dovranno presentarsi al processo (anche il Corriere della Sera, se lo si paga, dice cose vere).

E' nata una nuova figura, il giudice giornalista.

E i commenti degli altri giornali non sono stati di sostanza, come, ad esempio, che tipo di processo sia, che caratteristiche abbia, perché si debba fare. No, erano pieni di interviste fatte a dei fantasmi governativi che esprimevano sdegno, follia, scandalo e sperpero di denaro pubblico.

La cosa più bella l'ho letta su la Repubblica.
Uno di questi fantasmi ha detto: una cosa consentita dalla legge non vuol dire che sia necessaria. Potevano essere utilizzati altri mezzi per notificare il processo alle migliaia di parti lese (alcune delle quali irrintracciabili - ndr).

Ma quali altri mezzi? Un ufficiale giudiziario a casa di migliaia di persone per informare tutti? Rischiando così di mandare in prescrizione il reato, come è successo nella causa Fininvest All Iberian.

Un grazie al giudice Paparella, che in passato assolse Berlusconi per il processo di Villa Macherio (Berlusconi di lui disse: "Finalmente ho trovato un giudice a Berlino"), per aver speso bene anche la mia parte di denaro pubblico.

P.S. Per riavere indietro i soldi spesi è sufficiente condannarli; le spese verranno addebitate come spese processuali.

.-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.07.15 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Tutto questo inveire contro Merkel e i Tedeschi

denota la invidia e consapevoleza di popolo incapace , ladro e maleducato
politici incapaci, ci costano il doppio dei Tedeschii e non sanno fare un cazzo ( e sono ladri)
a scuola gli studenti italiani sono ultimi in Matematica e Lingue
Tutta questa falsa simpatia per la Grecia e' perche' gli italici vedono la fine che faranno , dopo gli ellenici
Popolo italico di falliti ,buoni a nulla.....Il made in Italy ? Le villette padane che fanno cagare.Punto e a capo...
I giornalisti italiani ai talk show : non sanno un cazzo...Perdonatemi il francesismo...

klaus k. Commentatore certificato 08.07.15 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oltre all'euro, alle banche, alla troica, dobbiamo anche sopportare i Trattati Porcata!! Perchè ancora non si parla del TTIP e come fermarlo???

Alessio 08.07.15 11:30| 
 |
Rispondi al commento

E a proposito di Banche e del cittadino ignorante...
il 6 Maggio scorso è stata approvata,in via definitiva,la Legge (esiste già in diversi Paesi europei)che consente ai proprietari di case over 65
di ottenere un prestito vitalizio ipotecario sull'abitazione per ottenere liquidità con vantaggi riservati appunto a chi ha oltre 60 anni.Ho interpellato alcune banche in proposito e come prevedevo nessuno ne sa niente...
Con cordialità e stima.

Robby Bono 08.07.15 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Teniamo duro. Li spazzeremo via come uno tzunami

giuseppe colletti 08.07.15 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Sempre stringata come al solito!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.07.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento

anche l'Austria chiede un referendum sull'euro
I 5stelle da noi ne hanno potuto chiedere solo uno consultivo ma Renzi fa orecchio da mercante
Del resto il parlamento ha bellamente ignorato anche le tre leggi di proposta legislativa popolare del M5S
-divieto di candidatura in Parlamento per i condannati, in via definitiva o non definitiva, per reati non colposi con pene superiori a 10 mesi e 20 giorni;
-il limite di due legislature per i parlamentari;
-la modifica della legge elettorale attraverso l'introduzione del voto di preferenza.

Non solo il Parlamento e il Governo se ne sono sbattuti ma renzi al contrario ha candidato condannati come De Luca, non osserva il limite delle due candidature che c'è anche nello statuto del Pd, se ne sbatte delle preferenze elettorali tant'è che l'Italicum ripropone le liste bloccate come il porcellum e dunque è incostituzionale come quello e invece di ripulire parlamento e istituzioni fa finte leggi penali che lasceranno a piede libero più violatori di legge di quelle di Berlusconi

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento

*Alcuni non sanno che ripetere come ossessi che i debiti vanno pagati e basta
Perché non aprono bocca sul fatto che alla Germania, però, i debiti sono stati condonati due volte?
Nel 1953 c'erano 70 Stati creditori nei confronti delle Germania
16 miliardi di marchi di debiti più 16 miliardi di marchi prestati dagli Stati uniti nel dopoguerra
Ma con l'accordo di Londra infatti l'importo da rimborsare fu ridotto della metà e dilazionato in più di 30 anni
Tutto dimenticato? Due pesi e due misure?
Come mai per le Germania sì e per la Grecia no?
L'accordo che la Germania ottenne regolò anche i debiti delle riparazioni della seconda guerra mondiale, ma si disse che si doveva aiutare la Germania che doveva spendere molto per fare la riunificazione delle due Germanie. Faceva comodo anche agli Stati uniti che questa unificazione di facesse. Così nel 1990 i debiti tedeschi furono quasi del tutto cancellati. Avanzarono solo delle obbligazioni per un valore di 239 milioni di marchi tedeschi che furono pagati a rate. E nel e 2010 la Germania pagò una miseria: 70 milioni di euro.
L'accordo che la Germania ottenne regolò anche i debiti delle riparazioni della seconda guerra mondiale, ma si disse che si doveva aiutare la Germania che doveva spendere molto per fare la riunificazione delle due Germanie. Faceva comodo anche agli Stati uniti che questa unificazione di facesse. Così nel 1990 i debiti tedeschi furono
quasi del tutto cancellati. Avanzarono solo delle obbligazioni per un valore di
239 milioni di marchi tedeschi che furono pagati a rate. E nel e 2010 la Germania pagò una miseria: 70 milioni di euro.
Vi rendete conto che nell'ultimo incontro della Grecia, la troika si è impuntata su 61 milioni!!!
Diciamolo chiaramente che il problema non è finanziario, ma POLITICO!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.07.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento

POTERE AL POPOLO E NON ALLE BANCHE!" Vito Crimi, M5S Senato.

Fulgido esempio domenica scorsa!

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.07.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Egregi del Movimento:

felicidades! Avete sempre tutto pronto!

I SOLITI BIMBI PRODIGIO!

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.07.15 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine della giostra la vedo così:

Europa:"Vi daremo altri soldi";
Grecia:"OK! Ma come ci chiedete di usarli?"
Europa:"Ehm... Ci manca una politica per il popolo;
prenderemo in considerazione la vostra richiesta".

Arriveranno cinesi con bastoni infuocati.

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 08.07.15 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori