Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Tagli alla sanità: macelleria sociale

  • 57

New Twitter Gallery

intervento di Paola Taverna

"Oggi parliamo di tagli alla sanità, tagli che vengono fatti in piena estate, quando siamo un po' più distratti. Ma il ministro non è distratto, infatti pensa di tagliare a partire dal 2015 due miliardi e 300 milioni di euro e arrivare al 2017 quando saranno tagliati al Servizio Sanitario nazionale ben 10 miliardi. Loro lo chiamano risparmio, noi la chiamiamo macelleria sociale.
I tagli maggiori sono fatti sulle prestazioni, che sarà il ministro a ritenere più o meno appropriati.
Succede che i medici che prima in base alla vostra patologia vi segnavano più o meno analisi e ricoveri, oggi se il ministro deciderà che per quella patologia la prestazione non è appropriata, taglierà lo stipendio al medico, che ovviamente se tu vai e hai una colica renale si guarderà bene dal prescriverti un'ecografia se il ministro ha deciso che non è appropriata.
Così decidi di andare in ospedale e pagartela da solo oppure di tenerti il dolore e tornartene a casa. Questo succederà per tutto: radiografia, Tac, risonanze magnetiche, analisi cliniche.
Come può un ministro sostituirsi a un medico e decidere tramite un decreto, in base alla vostra patologia, di quali analisi e di quali visite mediche voi avete bisogno?
Cari anziani, i tagli saranno fatti anche sugli ospedali, perché se siete in un paese con un ospedale che ha solo 40 posti letti, i ricoveri sono azzerati.
In compenso tolgono 10 miliardi sulla nostra pelle ma danno 30 milioni al Giubileo che si svolgerà a Roma: Mafia Capitale, abbiamo visto quello che ci hanno fatto con i soldi. Signori, non permettete che facciano questo sulla nostra pelle, la sanità e la salute sono un diritto di tutti, mandiamoli a casa e riprendiamoci i nostri diritti." Paola Taverna

29 Lug 2015, 17:37 | Scrivi | Commenti (57) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 57


Tags: M5S Senato, ospedali, Paola Taverna, salure, salute, sanità, TAC, tagli sanità

Commenti

 

Le prescrizioni sono un atto del medico, con valenza medico legale,mentre le prestazioni le fanno eseguire i pazienti e spesso sono a discrezione e il 50 per cento non vengono eseguite,quindi attenzione ai numeri!!I dati inviati come flussi informativi al ministero sono spesso astratti e aspecifici, nel senso che il flusso è asincrono.Inoltre non c'e uniformita tra medici del territorio e ospedalieri e quando i primi "trascrivono " le ricette dei secondi , nessuno ottempera ai regolamenti vigenti, anzi i MMG nelle indotte spesso compiono il reato di "falso ideologico",quindi la maggior parte dei MMg non sono responsabili dell'aumento della spesa.Il problema della spesa sanitaria è il personale inutile.Per la spesa farmaceutica stiamo attenti alle industrie, ai "veri" farmaci innovativi, ai brevetti , al relativo business...

Giuseppe Pulito, Martina Franca Commentatore certificato 10.08.15 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Senza parole ci volevano fregate privatizzando la sanità m la supposta sta arrivando lo stesso. Una petizione? Bastaaa con questi papponi di pelle umana

Maria Rita ceccaroli 02.08.15 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dobbiamo fare per accelerare la vostra entrata ?? Noi se si potesse fare taglieremmo il SSNL che si prendono da soli oltre che le addizionale regionali e comunali, ma quelle se le prendono in modo automatico !!!
La cosa peggiore è che ormai sembra che ci stiano facendo la guerra stato contro i cittadini!!! Ci sarebbe da fare una denuncia contro i crimini di massa!!! Ci stanno uccidendo!!
Io se avete delle idee sono pronta a fare la mia parte!!!

Cinzia bruschetti 01.08.15 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Arieccoci a lamentarci tra di noi. E andate in TV a dire queste cose, svegliate i lobotomozzati che ancora votano piddi'!
A che serve cantarcele e suonarcele tra di noi qui nel blog!
Al tiggiuno, si' proprio quello sempre pronto a lodare l'insopportabile bisogna urlarle!
I collusi continueranno a votare PD, ma almeno, forse, gli altri, gli illusi, la smetteranno...O N O?

Illy 31.07.15 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dai toni accessi nelle discussioni sotto quasi quasi si ha l impressione che o mali dell Italia sono creati dai 5 stelle
Mi guarderei bene da dire na stronzata del genere
Il problema e che in effetti sono mesi che seguo il blog si raccontano un sacco di stronzate che il governo sta facendo ma nn trovo mai risultati ottenuti dal movimento
Qua ci vuole il pugnio duro.
NON CI VUOLE OPPOSIZIONE MA RIVOLUZIONE IN PARLAMENTO AD OLTRANZA
O VOLETE FOTTERE A CAPIRE O NO???????????
QUESTA DITTATURA DEVE FINIRE!!!!!!!

nicola guglielmini, futani salerno Commentatore certificato 30.07.15 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Innanzi tutto bisogna dire che tradizionalmente le porcate si fanno a luglio quando i cittadini sono in vacanza e quindi poco propensi alle "cordate" o "fiaccolate".
Personalmente considero la sanità l'unico servizio offerto dallo stato per cui valga la pena pagare le tasse:
se continuano a tagliarla allora lo stato dal mio punto di vista è esattamente uguale a un estorsore mafioso qualunque.
I soldi mancano e si fanno tagli perché ogni anno versiamo miliardi di contributi inutili all'UE, regaliamo qualche miliardo al vaticano e circa 20 miliardi di euro annui (!!!) a fondi salvastati sovranazionali per salvare le banche naziste francesi e tedeske:
tagliare queste sovvenzioni dirette a tali associazioni criminali non sarebbe meglio?
Evidentemente è più facile tagliare i servizi sanitari agli italiani che invece di sbudellare gli amministratori lazzaroni preferiscono subire passivamente e arrangiarsi con fantasiose cure omeopatiche.....
un tagli di 2 miliardi senza riduzione di tasse equivale a un FURTO di 33 euro pro capite ogni anno (equivalente a una saltuaria borseggiatina).
Attualmente la spesa è di 111 miliardi annui ma di questo passo per quando ne avrò bisogno io sarà praticamente ZERO (continuerò comunque a pagare sempre più tasse per sostenere le associazioni criminali di lobbisti che corrompono beatamente i nostri politici finti tonti).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 30.07.15 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito l intervista della ministra. Dice che non si tratta di tagli ma razionalizzazioni di spesa che consentiranno, dice lei anche nuove assunzioni. Posto che se riduci le spese e se i soldi sono già pochi è difficile credere a nuove assunzioni, quello che non viene detto palesemente è che il taglio serve a coprire il taglio delle tasse ( che favorirà in particolare imprese e redditi alti). La storia della rinegoziazionecdei contratti di fornitura fra l altro fa pensare, inoltre, che ci saranno rinegozioazioni al ribasso in barba alla qualità' delle forniture. Tutto questo a scapito della gente normale che non potrà permettersi le cure private. Si creerà così una sanità privata di serie A per i ricchi e una di serie B per tutti gli altri.

undefined 30.07.15 17:32| 
 |
Rispondi al commento

I tagli vanno fatti sulla scuola!!! Mai sulla sanità! Abbiamo un sistema scolastico penoso che manda avanti cani e porci, abbiamo più laureati che operai e siamo costretti ad assumere manovalanza estera. Si ritorni alla terza media obbligatoria e possibilità di lavorare a 15 anni; ormai è un paese di bamboccioni disoccupati che può solo affondare. Gli unici tagli in sanità andrebbero fatti sul accanimento terapeutico.

Franco stanco 30.07.15 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sono andato all'ospedale Molinette di Torino per prenotare una visita al centro cefalee.. Risposta per il 31/08/2016.. Questa e la sanità ammazza persone italiana.. E mentre uscivo hp visto una cosa a dir poco vomitevole.. Una scorta di due auto blu che scaricava una vecchia babbiona..probabile moglie di qualche politico.. Sicuramente quella vecchia non aspetta un anno perché la visitino.. Ora questo governo remzie taglierà ancora.. Ma cosa aspettiamo a prenderli a calci in culo e mandarli a casa.. FORZA M5S MOVIMENTO DEGLI ONESTI..

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.07.15 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro paolo sperandio, il tuo cognome dice tutto su di te, vota pd e vai sul sicuro! Goditi la povertà!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 30.07.15 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L Inghilterra dice che l Italia nel giro di 10 anni nn esisterà più. Se andiamo avanti di questo passo.....
Ma il popolo italiano ancora nn e' sveglio . Siamo dei pigri fregati siamo indolenti e le situazioni pericolose le vediamo solo quando sono ormai sotto i peli del naso

aurora de palma 30.07.15 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Mamma che coattona. Ma come si fa ? Personalmente ho una idiosincrasia di tipo2 nei confronti di questa qui ma in generale il problema è estendibile a tutti i parlamentari dei cinque stelle. Continuate a dirci nei vostri continui "video proclami" che NOI non dovremmo permettere che ci taglino la sanità ? Che non votino questa o quella legge ? Che non varino questa o quella riforma elettorale ?

Scusate ma voi che kaiser ci state a fare in Parlamento ? Non dovevate essere i nostri "Portavosce ?" Alle ultime politiche nazionali vi abbiamo mandato in parlamento con oltre il 25% delle preferenze nazionali a soli due punti percentuali dal partito di maggioranza assoluta.

Eppure cosa è cambiato fino ad oggi (in meglio ovviamente) ? Una mazza.

Ah già. Adesso mi aspetto il talebano di turno che se ne esce docendo:"Eh! Ma noi siamo all'opposizione!".

Già! Quindi loro cambieranno l'Italia quando avranno il 50+1% dei voti nazionali, ovvero MAI.

E' pazzesco quanta ingenuità ci sia in giro.

Good luck. Col kaiser che vi voto di nuovo. Meglio emigrare. Tanto per i prossimi 30 o 40 anni (come evidenziato da diversi studi di proiezione socio-economica, l'Italia non cambierà. Voi però in parlamento ve la godete fra pranzetti, scene, privilegi di ogni sorta e diverse migliaia di euro al mese.

Poveravvoi...

Paolo Sperandio 30.07.15 00:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri diritti siete voi che dovete salvaguardarli .

nicola guglielmini, futani salerno Commentatore certificato 29.07.15 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che dire sono pienamente d'accordo con voi.

Carmelo mirabella 29.07.15 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Intanto le regioni continueranno a "gestire" quel che ne resta in maniera parassita, come sappiamo. I centri di spesa continueranno nei loro intrallazzi, i consiglieri regionali nelle loro spese folli, comunque a danno della comunità, e in ogni caso i "managers" e gli addetti ai lavori (sistemati dai partiti che adesso sono in larga parte di sinistra) continueranno a percepire stipendi, pensioni e vitalizi al di fuori da ogni decenza. "Ce lo chiede l'Europa" ci verrà detto!

loris cusano 29.07.15 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Scusate , figuraccia
Corte costituzionale

Rosa Anna 29.07.15 22:13| 
 |
Rispondi al commento

o.t.
Decreti legge
In costituzione sono indicati per interventi eccezionali
Il silenzio assordante della corte di cassazione contro questo continuo strappo dell'istituzione del parlamento
Il silenzio si estende sulle leggi distruttive della costituzione
Un regime filodrammatico anticostituzionale, non scelto nelle urne, continua ad esercitare un potere illegale
L'ultimo annuncio del taglio stupido alla sanità accrescerà soltanto il disagio dei cittadini.
Sarebbe necessario fornire i dati sugli utili delle aziende private ricavati dalle convenzioni. Non avrebbero dovuto mai essere concordate. Come non è stato utile remunerare i medici a prestazione. Ne si è mai evidenziato quanto sia stato deleterio delegare alle regioni
Dalle aziende o cooperative che forniscono personale pagandolo una miseria, alle ditte farmaceutiche, tutti speculano sulla sanità
Il disastro è questo ibrido fra aziende di stato, come sono ora gli ospedali e aziende private e tutte le esternelizzazioni dei servizi
Avevamo la migliore sanità del mondo. I migliori medici e chirurghi. I migliori ricercatori.
Ora siamo fra gli ultimi in Europa vedete i posti letto di Inghilterra o Olanda e confrontate mentre la nostra popolazione è fra le più anziane del continente.
Intollerabile che per il profitto di sfruttatori si sia distrutto tutto questo. E non è vero che si risparmia togliendo gli ospedali piccoli. Sarebbe stato sufficiente distribuire fra loro le specializzazioni conservando invariati i pronto soccorsi


Rosa Anna 29.07.15 22:04| 
 |
Rispondi al commento

È la solita schifezza tagli alla sanità secondo me vogliono obbligarci all assicurazione aggiuntiva così da fare ulteriori regali ai loro amici 😡. C'è bisogno di maggiore tutela per noi cittadini aiutateci 😂😂

Marco pesce 29.07.15 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Forza M5S

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 29.07.15 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Forza M5S

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 29.07.15 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Cara Taverna ti faccio una proposta seria: Quando paghi il ticket su una visita specialistica o esami diagnostici, quando vai a fare la denuncia dei redditi,hai diritto al 20% di recupero spese. Se invece viene applicato il ticket con il 20% in meno, non ci sarebbe bisogno di questi giri cartacei, che vanno ad alimentare questa burocrazia. Esempio: Se una visita ti costa 30€, hai diritto ad uno sconto di 6 € l'anno dopo,se invece, viene applicato il costo reale , senza le detrazioni, la paghi 24€ punto. Ti piace?

Lucia Pescarolo 29.07.15 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Se tagliano ancora la Sanità senza toccare i privilegiati della Sanità, quali primari decrepiti con figli & comari al seguito, vuol dire che stanno operando verso una "soluzione finale" dell'assistenza sanitaria in Italia.

M. Mazzini 29.07.15 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Ogni volta sento dire mandiamoli a casa! Ma come si fa a passare dalle parole ai fatti, mi sono scocciato.


Ma se ad avere bisogno sono gli stranieri, cosa succede? Naturalmente, noi ce ne torniamo a casa con la colica renale, mentre loro vengono curati a dovere! Che porcheria di paese, che è l'italia, in mano a bande di criminali, dentro e fuori il palazzo!Più guardo questa gentaglia e più mi viene da vomitare! Cari politici 5 Stelle, noi vi avevamo mandati al parlamento per combattere le nefandezze che da sempre denunciate, però avete preferito stare all'opposizione e adesso ci attacchiamo tutti al tram. Cosa dobbiamo fare? Potremmo fare una rivoluzione, come quella francese. Voi organizzatela e noi non ci tireremo indietro, perché ci stanno trattando come bestie. Siamo merce in saldo, nel centro commerciale chiamato europa, in mano a stranieri e a esseri senza scrupoli. Che italia di merda!

LUCREZIA ARGENTO 29.07.15 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Non c'é bisogno di andare in america. Io vivo elavoro in Svizzera, anche qui le curediche le hai con un'assicurazione privata (cassa malati), però se non hai la possibilità di pagare e lo dimostri, interviene il Cantone e di da dei sussidi.

Gian P., Ticino (Svizzera) Commentatore certificato 29.07.15 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Confermo ho richiesto una visita allergologica mi è stato risposto 7-8 mesi però in alternativa pagando il prossimo lunedi

marco vinicio amoni, FOLIGNO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 29.07.15 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che si porta avanti la politica di chiudere gli ospedali, soprattutto quelli piccoli, quelli che permetterebbero alle persone di curarsi senza percorrere distanza considerevoli per raggiungere un nosocomio.
Ma non solo chiudono gli ospedali con la scusa del risparmio, ma si convenzionano con strutture private a cui le regioni rimborsano somme spaventose, e se non ricordo male senza tanti controlli.
E' lampante che l'ospedale come struttura pubblica non ha il fine del lucro mentre invece questo si riscontra nelle strutture convenzionate. La salute dei cittadini non deve essere oggetto di speculazioni e di business.
E' proprio di oggi l'esempio lampante del senatore Azzolini condannato per la faccenda della Divina Provvidenza.
La devono smettere di tagliare sulla sanità, devono invece privilegiare ciò che serve ai cittadini.

rosa 29.07.15 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Devo dire che se aveste gestito la comunicazione in maniera meno bizzarra forse ora avreste avuto i numeri per mandare a casa questi banditi.


Gentile signora Taverna , lei sbaglia .

Il comparto sanitario e' per il 70% stipendi .
Tali stipendi, non sono soggetti al mercato e pertanto hanno mantenuto i valori precedenti.

Per effetto della crisi gli emolumenti medi a parita' di competenza del settore privato si sono ridotti.

Equita' sociale vorrebbe che anche gli stipendi del settore pubblico fossero equiparati a quelli del settore privato .

La competenza di cosa tagliare e come e' delle regioni: se esse tagliano i servizi e non gli stipendi e' un problema nostro .

IL MOVIMENTO SI DOVREBBE BATTERE PER L'EQUITA' SOCIALE E NON PER IL MANTENIMENTO DI PRIVILEGI.

Ho lavorato nel settore della sanita' e se vuole le faccio la lista di come si possono risparmiare molti soldi , se solo potessimo fare come si fa in una azienda privata .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 29.07.15 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto preoccupante... vogliono toglierci il SSN, per farci finire come gli amerikani che se vogliono l'assistenza devono pagarsi un'assicurazione, ma senza toglierci le tasse che lo finanziano!

Enrico Richetti, Carmagnola (To) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 29.07.15 18:28| 
 |
Rispondi al commento

tutto "normale" carissima taverna ...fino alle prossime elezioni ...quindi "lasciateli lavorare"...per noi del mov

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.07.15 17:59| 
 |
Rispondi al commento

LA GRECIA,DI QUESTO PASSO E' SEMPRE PIU' VICINA

alvise fossa 29.07.15 17:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori