Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#ThisIsACoup, questo è un colpo di Stato

  • 236

New Twitter Gallery

coup.jpg

Una settimana per spezzare le reni alla Grecia. Varoufakis si dimette (viene rimosso?) dalla guida del suo ministero. L'ingerenza degli USA. La proposta di Tsipras uguale per il 95% a quella bocciata dai greci. Il voto del referendum greco calpestato. La Grecia umiliata dalla Germania. Tsipras che si toglie la giacca davanti a Merkel e Hollande: "Prendete pure questa". Tsipras spinto alle dimissioni per un nuovo governo di "unità nazionale" gradito alla Troika. La democrazia è sospesa: l'umiliazione della Grecia è un monito per tutti i Paesi che vogliono il riconoscimento della loro sovranità. La strategia dell'eurogruppo è quella del terrore: colpirne uno per educarne 19. #ThisIsACoup, questo è un colpo di Stato.

intervento di Carla Ruocco

"Asset greci da spostare in un fondo di garanzia, oltre a tutta una serie di misure durissime.
Questa è l’idea di Europa che hanno Schauble e soci, quella di acquisire i patrimoni dei paesi più deboli dopo averli strozzati con tassi usurai.

VIDEO Ammissione shock di D’Alema sui finti aiuti alla Grecia

E magari facendogli credere che è colpa loro.
Questo metodo ricorda molto la mafia, che presta soldi a tassi impossibili ad aziende in difficoltà, per poi acquisirle quando il loro valore si è sostanzialmente annullato.
Ora c’è da capire quale sia la tipologia del fondo in cui confluiranno i beni greci, di quali asset si parla e per quale valore, si ipotizza fino a 52 miliardi di euro.
Intanto dopo Varoufakis, è ora a rischio anche Tsipras messo in crisi da queste nuove misure lacrime e sangue. L’essere sgraditi ai tedeschi vale più di regolari elezioni greche.
In pratica il tentativo neanche troppo nascosto è di mettere le mani sui porti, sulle isole e sull’arte greca che comprensibilmente fanno gola per molti motivi.
Il problema è che questa non è politica di tipo europeo comunitario, ma semplicemente coloniale.
E di forme di colonialismo che vedono coinvolti “nord” e “sud” ne è piena la storia, basta solo saperle riconoscere."

13 Lug 2015, 11:12 | Scrivi | Commenti (236) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 236


Tags: euro, Germania, Grecia, Merkel, refendum, Troika, Tsipras

Commenti

 

E magari facendogli credere che è colpa loro.
Questo metodo ricorda molto la mafia, che presta soldi a tassi impossibili ad aziende in difficoltà, per poi acquisirle quando il loro valore si è sostanzialmente annullato.
Ora c’è da capire quale sia la tipologia del fondo in cui confluiranno i beni greci, di quali asset si parla e per quale valore, si ipotizza fino a 52 miliardi di euro.
Intanto dopo Varoufakis, è ora a rischio anche Tsipras messo in crisi da queste nuove misure lacrime e sangue. L’essere sgraditi ai tedeschi vale più di regolari elezioni greche.
In pratica il tentativo neanche troppo nascosto è di mettere le mani sui porti, sulle isole e sull’arte greca che comprensibilmente fanno gola per molti motivi.
Il problema è che questa non è politica di tipo europeo comunitario, ma semplicemente coloniale.
E di forme di colonialismo che vedono coinvolti “nord” e “sud” ne è piena la storia, basta solo saperle riconoscere."

surfschool fuerteventura Commentatore certificato 30.08.15 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Tsipras, fa quello che il popolo greco ti ha chiesto sia alle elezioni che al referendum. Non hai bisogno di altre prove o riscontri. Non accettare queste condizioni capestro. sarebbe la fine della Grecia e l'inizio della fine dell'Italia, del Portogallo, della Spagna e via via delle altre nazioni. Non far si che la Germania realizzi il sogno di Hitler. Checche e dicano, non hanno digerito la sconfitta del secondo conflitto mondiale e nell'animo sono sempre gli stessi di quel periodo.

LUCIANO C., MANFREDONIA Commentatore certificato 15.07.15 07:48| 
 |
Rispondi al commento

Oggi è 14 luglio, l'anniversario di un evento (Paris, 14 juillet 1789) che doveva rimanere l'esempio per le generazioni successive.
Premesso che noi italioti siamo ancora qui a piangerci addosso su cosa avrebbe dovuto fare la Grecia, su cosa era meglio fare, su cosa è meglio dire... parole, parole...
Il referendum greco aveva un po' illusi tutti, che bastasse cioè lasciarsi andare alla prassi "istituzionale": il voto -> il cambiamento. A parte il fatto che qui in itaglia nemmeno quella prassi sarebbe consentita (il referendum consultivo non ce lo fanno fare e con l'italicum poi sperimenteremo che la volonbtà popolare è esautorata). Finchè gli italioti delegano in bianco i vari napolitano, monti, boldrini, grasso, r..zi, etc. toccheremo sempre più il fondo
La risposta rimane solo quella: non dico in tutte le occasioni, ma quanno ce vole ce vole, na bella presa della Bastiglia è l'unica soluzione!!!
Non lo so, non è ancora escluso che i Greci (anni luce rispetto a noi come orgoglio e come senso democratico) non esprimano ancora qualche cosa di sorprendente...

Carlo S., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.07.15 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Prima presti tanti soldi a questo qualcuno, tanti soldi. Questo qualcuno se li spende tutti, poi alla data del rimborso del prestito ti chiama terrorista, colonialista, conquistatore, e non vuole ridarteli. Ma questo qualcuno allora perche' si e' preso prima tanti soldi in prestito se non poteva permetterseli in primo luogo?
Beppe in questa storia han sbagliato tutti anche I Greci non han la coscieza pulita, come tutti gli altri PIGS. Hasta la vista senior.

filiberto perilli 14.07.15 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Germania e i paesi filo germanici sono riusciti a fare quello che non riusci' durante la seconda guerra mondiale :conquistare l'Europa e questa volta senza rimetterci ne ' soldati ne ' soldi. La guerra ha cambiato armi ma le vittime, i civili, sono sempre le stesse. Questo e' uno scenario di guerra e la Grecia messa sotto assedio si è arresa per fame, ora si conquista cosi':ti compro, ti compro le isole, il Partenone , i porti e le coste come se la bellezza , la cultura e la storia greca fossero in vendita e non un patrimonio intoccabile dell"umanita'. Siamo di nuovo alle casse di opere artistiche trafugate dai nazisti , siamo di nuovo alla Francia arresa agli eventi e l'Italia che si schiera con il piu' forte almeno al momento, siamo di nuovo di fronte ai popoli che soffrono per scelte scellerate di politicanti purtroppo votati.Nulla cambia nella storia e le dinamiche si ripetono,e l'avidita' e sete di potere sono sempre le stesse ed i popoli sacrificati in una guerra non loro.Sono solo io a pensare che ci sia bisogno di una nuova resistenza che unisca i popoli che soffrono in una nuova solidarieta ' contro una moneta che è in realta' una cambiale?

alessandra ruspetti, Siena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.07.15 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bè, ho poco da aggiungere, ma spero sia efficace.

https://marco4pres.wordpress.com/2010/10/21/il-principio-della-rana-bollita-di-noam-chomsky/

Dobbiamo imparare ad osservare secondo la teoria dei sistemi, che per semplicità possiamo rappresentare così dicendo:non dobbiamo farci coinvolgere dai meccanismi che manifestano il sistema economico, politico e sociale, ma dobbiamo sapere che tali meccanismi producono errori dai risultati inaspettati, tuttavia al giorno d'oggi questo nn è più sufficiente perché esiste il fattore avidità e potere, ciò di cui l'uomo a quanto pare nn riesce a farne a meno.
Per tale motivo ha imparato nuove tecniche in ambito psicologico che nn sono più da considerarsi errori, ma volontà di perseguire i propri scopi. Mentre la massa e gli "emergenti" politici commentatori che siano si soffermano ad osservarne i meccanismi perdendosi in un circolo vizioso infinito (come ad esempio credere ancora alla mano invisibile di Smith o a marx, capitalismo, comunismo, destra sinistra ecc), costoro progettano il metodo per governare miliardi di persone con il minor impatto possibile (riguardo il loro potere e benessere).

Per svincolarsi da questa proiezione dobbiamo fare altrettanto, porci ad un livello superiore di ragionamento ed iniziare ad osservare le cose reali, non quelle che ci bombardano in tv o altrove.
dobbiamo conoscere dati certi e fondamentali sulla sostenibilità in generale e liberarci dall' egoismo e dall' avidità personale.
ciò che vedo io è che siamo come ipnotizzato e resi incapaci di credere ad un concetto di economia totalmente differente da quello attuale e dei vincoli apparentemente insormontabili che coloro che avidamente la sostengono ci vogliono far credere. La Massa di persone è malata di questo s economico quanto i genitori di Maria Giulia Sergio, che pensavano di andare a coltivare l' orto...
Il nazismo è più concreto che mai, oggi sanno usare la psicologia del terrore per piegare la popolazione, meno costosa delle bombe.


Se la Grecia esce dall'euro non risolve i suoi problemi interni. La Grecia non diventa un paese efficiente cambiando solo la moneta. Il mitico Tzipras ha fatto la figura del fesso come un pessimo giocatore di poker che bluffa mentre tutti sanno che non ha niente in mano. Tzipras però almeno ha capito che per la Grecia è meglio rimanere nell'euro a qualsiasi costo.

Paolo De Sanctis is back 14.07.15 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno l'ha capito o no che Mr. Obama sta trascinando l'Europa in una guerra uguale a quelle che alimenta in Medio Oriente ? Il motivo ? E' interesse degli americani ridurci tutti in povertà per dominare il pianeta.
Siamo tutti così imbecilli da lasciarli agire indisturbati con l'aiuto della Merkel & C. ?
FORZA GRECI REAGITE CON VIOLENZA ALLA VIOLENZA, TANTO PEGGIO DI COSI' NON PUO' ANDARE, PRESTISSIMO TOCCHERA' ANCHE A NOI ITALIANI PREPARIAMOCI OPPURE ANDIAMO TUTTI A FFA' NCULO......!!!!!

Giovanni C. Commentatore certificato 14.07.15 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la Grecia è efficiente e produttiva come una regione del sud Italia. Economicamente non è in grado di reggere l'euro (cioè di stare al passo coi paesi core). L'errore fu quello commesso dai politici greci che richiesero l'ammissione nella moneta unica e dei burocrati dell'euro che consentirono l'ingresso. Ora che ormai sono entrati, così come gli italiani, se vogliono sopravvivere economicamente si devono adeguare al sistema mettendosi al passo con i paesi a maggiore efficienza. La Spagna, la quale ha realizzato riforme vere e serie, non come quello buffonate che stiamo vedendo in Italia, ha l'economia in forte accelerazione con una crescita del 4% nel trimestre in corsa su base annua.
SE IN ITALIA C'è LA MAFIA (VEDI MAFIA CAPITALE), SE LA CLASSE POLITICA E' LADRA ED INCOMPETENTE NON E' COLPA DELL'EUROPA E DELLA MERKEL! IL RIGORE E' SBAGLIATO IN GENERALE MA NON CON PAESI INDISCIPLINATI COME GRECIA ED ITALIA!
E' IMPOPOLARE QUELLO CHE DICO MA E' QUEL CHE PENSO.
PER METTERSI IN RIGA CERTI PAESI DEVONO ESSERE BASTONATI O NON DIVENTERANNO MAI EFFICIENTI, COME SI FA CON CERTI PIGRI INCALLITI PER OBBLIGARLI AD UN STILE DI VITA PIU' ATTIVO.
C'E' QUALCUNO DI VOI CHE DOPO AVER MANTENUTO I PARASSITI ITALIANI A SUON DI TASSE, ORA E' FAVOREVOLE A FORAGGIARE ALL'INFINITO ANCHE IL SISTEMA FALLIMENTARE GRECO? IL PARASSITISMO ITALIANO VI INDISPONE MA QUELLO GRECO VI AFFASCINA? AUMENTIAMO LE TASSE AGLI ITALIANI PER PAGARE ANCHE LE INEFFICIENTE GRECHE.

Paolo De Sanctis is back 14.07.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Si, la svalutazione della dracma è drammatica, ma dall'altra parte (nell'euro) c'è il rischio di defaul (fallimento) un po come successe con l'Argentina quando fissò il cambio col dollaro, che è una opzione pure peggiore. Non ci sono scorciatoie, li attendono tempi bui visto il debito enorme che han contratto, e non si scappa, ma se escono dall'euro i greci possono puntare a sopravvivere, mentre in caso di default (all'improvviso non avrebbero più polizia e ospedali) non so se ti rendi conto di cosa li attenderebbe.

I debiti rimangono comunque e verrebbero continuamente reclamati e certamente non saldabili in dracme. La Grecia importa tutto. Dovrebbe comperare petrolio, materie prime, ...tutto in dollari o euro. Questo creerebbe continua svalutazione e continua inflazione. Inoltre anche tutti i poveri greci, sapendo di possedere una moneta che ogni giorno si svaluta, correrebbero continuamente quotidianamente a convertire in monete forti. Sarebbe il disastro totale, fuori da ogni controllo, soprattutto per le classi piu' deboli. Certo alcuni esportatori guadagnerebbero anche molto. Tutti gli operatori turistici. Ma questi, gia' adesso sono lavoratori produttivi e saprebbero lavorare ancora meglio. Il problema resterebbe immenso e irrisolvibile per generazioni per tutti i greci continentali abituati a vivere di assistenza, di non lavori, di stipendi e pensioni statali parassitari. Tutti questi...non imparerebbero certo nemmeno in decenni ad essere produttivi, a riciclarsi/inventarsi lavori produttivi. ( E, a questo punto, perche' non riconvertirsi adesso, seguendo le riforme imposte dai creditori ) E le corruzioni dei governanti greci avrebbero modo di essere ancora meno controllate. Non credere che l'Argentina sia messa molto bene e l'Argentina e' ricchissima praticamente di tutto....per i greci, come per tutti i mediterranei abituati a stipendi e pensioni assistenziali/parassitari, voluti cosi' an

Neto Misonve 14.07.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento

l'europa e' stata trasfomata volutamente in un "grande campo di concentramento" e chi meglio dei tedeschi lo puo gestire?
ilministro greco veramente pensava che un NO del popolo facesse paura a quelli che gestiscon i camo?
non ha capito che non andava a riunioni dell'asilo mariuccia, ma andav in casa degli sciacalli e quindi anche lui doveva trasformarsi in sciacallo.

adesso per colpa sua la grecia verra' completamente distrutta.
i greci sono stati bravi a dire No a mussolini, hitler : ora cosa temono?
piu' distrutti di cosi non saranno quindi fuori dall'euro e come tornare al dopo guerra : si soffri parecchio ma poi ci si riprese alla grande.
con voi il vero volto di questa europa e venuto allo scoperto quindi solo due soluzioni :
1- siaccetta di tornare al medio evo
oppure si dice ancora NO come ai vecchi tempi e si scaccia lo straniero.
il tempo e' finito :leggi di iniziativa popolare, referendum ecc non servono a nulla solo chiacchere.
basta discutere dentro o fuori dell'euro, qui e' in gioco la nostra vita che non credo ( a parte i conniventi) si voglia passare con le "catene"ai piedi

gian 14.07.15 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Pessimo accordo per la Grecia. Pessimo accordo per l'Europa. La Grecia ne esce a pezzi, l'Europa divisa piu' che mai, l'euro indebolito. A conti fatti sarebbe stato meglio un onesto riconoscimento del fallimento della Grecia, la sua uscita magari temporanea dall'area euro, il mantenimento della sovranita' nazionale per una autonoma politica di risanamento e di rilancio sostenibile dell'economia. Non e' stato possibile dopo la telefonata di Cesare Obama, imperatore d'Occidente, alla quale anche il suddito piu' forte, la Germania, ha dovuto piegarsi. E' il risultato che gli americani volevano: un'Europa divisa, un euro debole, una Grecia integrata come vulnus in Europa e soprattutto nella NATO. Divide et impera non lo hanno inventato gli americani ma ne fanno un buon uso da degni eredi dell'Impero romano come loro stessi dicono di essere.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.07.15 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Grecia - Manifestazioni contro le "oppressioni".
Non gettate le vostre perle ai porci perche' le calpestino e rivoltandosi vi sbranino ( Matteo VII 6 )
Mai insegnamento fu cosi'...perfetto.
Tutti questi supergeni che reclamano il ritorno alla dracma...Grillo Salvini, Krugman , Stiglitz, Varoufakis, Vendola, Bagnai, politici, premi Nobel, docenti del NULLA...delle PERDIZIONI......Quanti greci si impegnano a sfamare quando il potere d' acquisto d uno stipendio di una pensione in dracme non sara' un quinto e poi un sesto e poi un decimo del potere attuale in Euro???

Neto Misonve 14.07.15 10:48| 
 |
Rispondi al commento

MI FANNO RIDERE COMPASSIONEVOLMENTE I POST DEL M5S CHE CITANO IN MODO ESEMPLARE QUANTO DETTO DA D'ALEMA. SE NON E' AMBIGUITA' POLITICA QUESTA ... LE CAZZATE CHE SPARA L'OMINO COI BAFFI SONO DIVENTATE UN INSEGNAMENTO AHAHAHAHA. MAI VISTO NIENTE DI PIU' RIDICOLO.

Paolo De Sanctis is back 14.07.15 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna insegnare alla gente a non essere credulona, e ingenuamente 'cristiana': Cristo ha detto anche sono venuto a portare la spada, e non la pace...se le si insegna solo a piegare la testa ai poteri forti, e aiprepotenti, e ai mentori ngannatori, giustificandoli, il male rimane proprio per colpa dei 'buoni' che più buoni non si può, di chi 'porge l'altra guancia' anche se l'altro ha torto marcio...come prova la storia del conervatorismo puritano, che predicava l'amor ecristiano e poi pcchiava donne e bambini, con suore e frati nei collegi, maestri e genitori, per una polluzione... se pensate 'eroica' e 'cristiana', senza accorgervi dei paradossi per cui la sofferenza accettata passivamente, introiettata per un banale eroismo che tutto perdona, tende a trasformarsi in malvagità, egoismo, distruttività mortificante coperta solo da apparenze, di mitezza e formalismo civile che tutto tollera, per una nobilitazione della passività ad oltranza, del senso di rivalsa inconscio che giustifica il male che ci fanno, limitandosi a porgere l'altra guancia, per una segreta rivalsa della volontà di potenza occulta dei 'buoni' che uccidono il proprio amor di sé dignitoso, come si farà a distinguere i buoni e i malvagi, i torti e le ragioni, e a fare altro che la solita Italia che crede ingenuamente nei 'papi rivoluzionari' che si tengono però il gran malloppo di una multinazionale-chiesa che ha evaso il fisco per miliardi? Perché non restituisce il maltolto, il vostro papa rivoluzionario che è il nemico delle riforme fattibili, se dice 'che non ci sono ricette per i problemi attuali del mondo'? Ingenui! Leggetevi anche Nietzsche, please, non solo San Francesco multimiliardario con otto negozi nel Vaticano tutti suoi. E poi Zola e Verga, e ve ne accorgete, se giustificare chi fa il male porta effetti positivi alla vita umana. Pare che sia andata al contrario, con riformesociali, politiche e rivoluzione francese, no?

Fabrizio Casapietra 14.07.15 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Debito pubblico maggio sale a 2.218,2 mld - Bankitalia

CHIEDETEVI SE E' COLPA DELLA MERKEL?

ROMA, 14 luglio (Reuters) - Il debito delle Amministrazioni pubbliche è aumentato in maggio di 23,4 miliardi, a 2.218,2 miliardi.

Lo dice la Banca d'Italia nel Supplemento al Bollettino statistico 'Finanza pubblica, fabbisogno e debito'. L'incremento del debito è stato superiore al fabbisogno del mese (4,3 miliardi) principalmente per l'aumento di 17,8 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (a fine maggio pari a 100,9 miliardi; 92,3 a maggio del 2014); complessivamente larivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione, il deprezzamento dell'euro e l'emissione di titoli sopra la pari hanno accresciuto il debito per 1,3 miliardi.

Le entrate tributarie sono state pari a maggio a 31,0 miliardi, stabili rispettoallo stesso mese del 2014. Nei primi cinque mesi del 2015 sono state complessivamente pari a 146,2 miliardi, in lieve aumento annuo (145,4 miliardi).

Paolo De Sanctis is back 14.07.15 10:41| 
 |
Rispondi al commento

semplicemente non si poteva lasciar passare liscio il fatto di aver chiesto al popolo di esprimersi..troppo pericoloso. non sia mai che anche qui in italia si vada a votare e si decida di mandar fuori dai coglioni l'ebetino e l'utile zerbinoalfano. capo dello stato dormiente e conseziente..non avrei mai pensato di rimpiangere il berlusca,almeno lui la culona la mandava a farsi fottere

renato s. Commentatore certificato 14.07.15 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Un grande sogno infranto.Il capitalismo degenerato ha vinto di nuovo.Ma anche se oggi per me è un giorno triste,voi non rallegratevi troppo,
il sasso è stato lanciato e verrà il giorno che questa banda di speculatori cadrà e con loro tutto il potere del Dio denaro che rappresentano
Io vi dico che il cambiamento potrebbe proprio arrivare dal nostro paese tanto vituperato quando i cittadini si riapproprieranno della democrazia
calpestata e con elezioni democratiche e al grido di ONESTA' ONESTA ' cacceranno questa setta dal parlamento Italiano,potrebbe essere
l'inizio di un nuova politica anche per l' Europa
Ma state pur certi, che quando avranno un vago sentore della sconfitta,tutti i partiti si coalizzeranno e nel nome delle grandi intese saranno tutti pronti a battere il M5S; vero nemico del popolo Italiano,non loro, che rubando a man bassa da 70 anni e non rinunciando mai a nessun privilegio hanno portato il paese verso la catastrofe.Ma il M5S che gli vuole abbassare gli stipendi ,togliere i finanziamenti, i vitalizi e tutte le altre porcherie.
Solo il grido di ONESTA' ONESTA' li spaventa a morte figuratevi quando saranno costretti a rendere il maltolto dopo aver alzato finalmente
le chiappe incollate a quelle sedie!
Quindi siate sereni (come direbbe il pifferaio prima di inchiappettarci) perchè il futuro è nostro e non dei ladri,mafiosi e incompetenti che in
questo momento ci raoppresentano.

giancarlo ratti 14.07.15 10:08| 
 |
Rispondi al commento

La guerra non si vince con le armi, questo la Germania lo ha imparato quando spendendo in armamenti voleva conquistare l'Europa, ora semplicemente usando il denaro si stà prendendo l'Europa e senza uso di vasellina.

Giuseppe Fronte 14.07.15 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Se ATEN
E piange BERLINO non ride

fabio b. 14.07.15 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Credo che dopo questa "tragedia greca"non ci sia futuro x l'Unione Europea.Ha dimostrato di essere un 'unione solo economica quindi i paesi più ricchi possono tranquillamente umiliare e calpestare quelli più poveri.La Grecia prima o poi sarà costretta ad uscire ma credo che con la sua uscita crollerà l'Euro e con la fine della Grecia inizierà la fine per tutti:paesi poveri e paesi piu ricchi che ora si sentono i padroni di tutto.


Mora Laura 14.07.15 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Il grande Beppe che diceva Bravo a Tsipras, che loro ci avrebbero insegnato la democrazia...etc.

Tutte cavolate!
Poveri illusi!!

giacomo 14.07.15 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3 anni fa ero favorevole all euro .
2 anni fa dubbioso
Oggi ritengo che un ritorno concordato e programmato ad una moneta nazionale sia l unica possibilita per l italia di salvare il salvabile .

Naturalmente facendo le stesse riforme che servono per ottimizzare il sistema che ci chiede l europa , ma solo quelle che servono a noi e nel modo in cui servono a noi .

faccio un esempio: mezza italia d inverno quasi non ha problemi di riscaldamento , perche' dobbiamo avere le stesse leggi del nord per fare una caldaia ?

Lo stesso per salumi, formaggi , polli , ecc ecc .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 14.07.15 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Beh, che la diplomazia abbia fallito in Europa e il governo tedesco abbia voluto mostrare qualcosa al governo greco e' sicuro. Ma parliamo chiaro non puoi pensare che solo perche' vai dai tedeschi in moto e gli dai dei Nazi loro ti prestano altri soldi che non restituirai. Che non puoi fare un referendum dicendo no all'austerita' e minacciare l'uscita dall'Euro ma poi non hai preparato il ritorno alla drachma e quindi chiedi di stare nell'Eurozona e lo chiedi cosi' forte che ti riprendi la Troica e un pacco di riforme di destra. Non basta gridare, bisogna essere realistici e preparare le scelte politiche e economiche che si vogliono portare avanti. Giocare d'azzardo e cialtroneria sulla pelle della propria gente e' la cosa piu' terribile che la coppia senza cravatta ha fatto. Soprattutto perche' non potevano illudersi di compandare loro. Realpolitik signori.

Ioli 14.07.15 08:50| 
 |
Rispondi al commento

per maometto e per l'islam l'usura è punita con la pena di morte!

questo maometto ci aveva visto bene avanti!


per quello che li chiamano profeti quelli che leggono il futuro!

profeti si nasce o si diventa? 14.07.15 08:37| 
 |
Rispondi al commento

A mente fredda la catena delle cose assolutamente da fare subito, se una non passa vale la successiva
1 - voglio esprimermi su quanto è successo con un voto
2 - voglio esprimermi su tutti i trattati con la UE
3 - voglio esprimermi sull'€
4 - fuori la GermaGna e i paradisi fiscali legalizzati come UK e Lussemburgo dalla UE

c...avolo basta!
PS non chiedetemi di iscrivermi a m5s e partecipare, mi dispiace ma non mi fido di nessuno

Federico M., Orio Canavese Commentatore certificato 14.07.15 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Politica del terrore...Hanna Arendt considerava base del totalitarismo le masse...è questo che non dovremmo più essere perchè se no saremo sempre soggigabili

laura conti 14.07.15 08:00| 
 |
Rispondi al commento

MA NON DOVEVANO ESSERE TUTTI LAUREATI?

Ha conseguito il diploma di Liceo Classico Vittorio Imbriani di Pomigliano d'Arco nel 2004.[2] Ha proseguito gli studi presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II"[3], si è dapprima iscritto alla facoltà di Ingegneria, dove ha fondato assieme ad altri studenti l'associazione di studenti di ingegneria "ASSI", poi si è trasferito a giurisprudenza e ha fondato insieme ad altri studenti l'associazione StudentiGiurisprudenza.it nell'anno 2006, nella quale ha ricoperto la carica di Consigliere di Facoltà e di Presidente del Consiglio degli Studenti.[4] Tuttavia non ha conseguito alcun titolo. Ha lavorato come webmaster.[5]


CHE PARTITO DEL CAZZO!

italioti tutti laureati 14.07.15 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Comunque vada per la Grecia, non finisce qui come ci vogliono far credere, le cose non torneranno più come prima.. ed il fallimento non è stato affatto scongiurato. Il fatto stesso che sia stata messa in discussione "la reversibilità dall'Euro",porterà tutti i popoli del sud Europa ad emulare la presa di posizione dei cittadini greci. La politica della Germania e di alcuni paesi del Nord Europa non ne uscirà indenne, checchè ne dicano i nostri rappresentanti istituzionali. La ragione è ovvia quanto semplice la rigidità dell'austerità economica voluta ad oltranza dai teutonici, per mantenere la leadership economica nell'intento di continuare ad espandersi economicamente, porterà in brevissimo tempo irreversibilmente verso il contagio della posizione espressa dai GRECI con il referendum, guadagnandosi l'isolamento dal resto dell'Europa. L'indebitamento pubblico degli stati del Sud costretti ad un digiuno forzato dell'economia, porterà altra recessione.. per noi e ricchezza per gli stati del Nord Europa. Non c'è alcuna possibilità che ciò possa essere la soluzione del problema. L'Europa a due velocità con una semplice unione monetaria, non è sostenibile in alcun modo. Il prezzo da pagare per i salvataggi dei singoli stati, non sarà a breve sostenibile, in quanto la discesa del prodotto interno lordo dei paesi periferici porta ad un incremento dei debiti pubblici.

Vincent C. 14.07.15 07:25| 
 |
Rispondi al commento

Heil Scheuble!
Questi sono matti, la Grecia è fallita e messa in mano ad Alba Dorata, la UE è morta e questa estate i turisti tedeschi in giro per l'Europa rischiano il pestaggio.

Mario Genovesi 14.07.15 05:52| 
 |
Rispondi al commento

Se non ci svegliamo i prossimi saremo noii.

fernanda Asinari 14.07.15 05:47| 
 |
Rispondi al commento

dalmomento in cui l'europae' "un grande campo di concentramento"purtroppo accettato dai vari governi servi , l'unica e' fuggire prima di finire ancora nelle "camere a gas....
La grecia doveva uscire dall'euro , soffrire qualche anno e poi si sarebbe ripresa alla grande.
ma evidentemente anche il loro governo fa parte del sistema e non ha ne il coraggio, ne la volonta' di riprensersi la sovranita' non solo monetaria.
berlusconi aveva ragione quando defini shultz Kapo....
noi caro grillo continuiamo a seguire le vie democratiche mentre il governo no!non so forse e' ora di agire non piu' a chiacchere.
la grecia e' stata utilizzata come laboratorio per vedere ilpunto limite di sopportazione dellle persone.
quando lo avranno raggiunto lo applicheranno a tutte le nazini che , conniventi vorranno stare nell'euro.

gian 14.07.15 01:59| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti coloro che trovano incomprensibile il comportamento di Tsipras, andate su youtube e cercate "confessioni di un sicario dell'economia"


Non è una guerra del Nord contro il Sud. E stato la Grecia che ha cambiato il loro economia in un disastro.

Dijsselfiore 13.07.15 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Come sminuire l'onda greca? Varoufakis voleva dimettersi se avesse vinto il SI ma si è dimesso comunque; chi gli è subentrato? Sapete chi è la moglie del nuovo ministro?
-- Ma questi dubbi vengono solo a me? --
Tradotto da wikipedia :> ...
beh, niente di male fino a quando non si va a leggere la lista degli appartenenti alla "trilateral" che appare ufficialmente sul sito www.trilateral.org :> CAPITO ???http://trilateral.org/download/file/EU_list_4-15(1).pdf

lello niro 13.07.15 23:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un ecco a voi...grande clouwn : tsipras

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.07.15 22:53| 
 |
Rispondi al commento

per fortuna tutto quello che dice grillo non si avvera mai!W la Grecia nell'euro!!!!!

sonia raggio, roma Commentatore certificato 13.07.15 22:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona sera a tutti il MV5S io dico questa crisi chi la provocato ,io franco ho capito fin troppo bene non esiste la crisi !!!! La crisi sono loro ché con i nostri soldi anno sperperato tutto per il loro sporchi affari ché grazie a voi ragazzi è ragazze ,è Beppe grillo ché state sempre denunciando giorno per giorno ,ricordate bene la crisi lo fa il disonesto ,non la gente ché lavora è contribuisce, la vera maestra lo stato ché maneggia i nostri soldi va controllato giorno per giorno le entrate le uscite ,è devono dichiarare tutto di quello ché fanno prima di spendere è cosa serve sé è valido per il bene della società ...invece questi farabutti criminali politici noi parliamo dell'Italia mai penso in tutto il mondo ,basta vedere l'Africa la terra più Ricca del mondo la loro popolazione lasciati rimarginata senza futuro ,senza dignità è giustizia anche per colpa dei loro Governi benissimo per pochi malissimo per la popolazione intera questo il male del potere assassino la crisi la creano loro il ( POTERE CRIMINALI DELLE RICCHEZZE DELLA TERRA PER POCHI NON PER LA POPOLAZIONE DI TUTTI IL MONDO ) FINCHÉ SARÀ QUESTO METODO CRIMINALE QUESTA PACE FRA I POPOLI NON SI AVRÀ MAI ,SOLO IL METODO DEL MV5S LA COMUNITÀ DEI POPOLO SI POTRÀ PARLARE DI PACE !!!? PER ARRIVARE A QUESTO BISOGNA INSEGNARE FIN DA BAMBINO AD AMARE IL PROSSIMO, PER STARE BENE TUTTI ,MA QUESTO SISTEMA DEVONO PASSARE SECOLI ,SÉ NON FANNO VENIRE LA FINE DEL MONDO CONTINUANDO A DISTRUGGERE QUESTA BELLISSIMA TERRA ,NESSUNO NÉ PARLA PIÙ DEI CHIACCIAI PER EFFETTO SERRA DI GAS È PETROLIO CHÉ TUTTI I POTERI POLITICI NON SI FERMANO A NULLA PER IL DIO DENARO FORSE CI PENSA LA TERRA CHÉ DICI BASTA PERCHÉ ANCHE LORO ANNO UN'ANIMA ,GLI ANIMALI GIÀ CI DANNO L'AVVERTIMENTO MA L'UOMO IGNORA TUTTO ACCECATO DAI SOLDI LURIDI ASSASSINI !!! FRANCO WMV5S


BOYCOTT GERMANY.
#Thisisacoup
#StopBuyingGerman

davide lak (davlak) Commentatore certificato 13.07.15 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Tispras e referendum in Grecia: la tragica illusione di chi crede ancora nei teatrini delle pseudo-democrazie borghesi al servizio della dittatura del capitale finanziario...

http://www.leftcom.org/it/articles/2015-07-12/grecia-note-a-seguito-del-referendum

Lüciö P., Ïesi Commentatore certificato 13.07.15 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno ha costretto i Greci, pistola ( vera) alla nuca a starci ? Se non gli conveniva potevano uscire. Se ci stanno gli conviene.

Carlo Nocentini, Firenze Commentatore certificato 13.07.15 21:51| 
 |
Rispondi al commento

non possiamo permettere alla germania di governare in europa per rispetto ai nostri caduti io da anni non acquisto prodotti tedeschi è l' unica lotta che posso fare per ora

chiari a. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 21:47| 
 |
Rispondi al commento

e meno male che la sinistra non serviva. Andatevene tutti affanculo. anche D'Alema ci fa un figurone. Ripeto, tutti affanculo.

riccardo 13.07.15 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Immagiono che Tsipra sia stato minacciato di morte, altrimenti non si capisce come mai abbia fatto un dietrofront così terribile!

Indire un referendum per poi andare contro la volonta del popolo greco.

Ora si capisce benissimo che nessuno scappa dalla ragnatela USA/EU!

Siamo proprio fritti in padella...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.07.15 21:12| 
 |
Rispondi al commento

E daje con la manfrina della Grecia "culla della democrazia". Quella era una Grecia di 2500 anni fa, che non ha niente (ma proprio niente a parte il territorio) a spartire con la Grecia moderna, che è riuscita solamente a produrre il regime dei colonnelli e tutta una serie di governi corrotti che l' hanno spolpata (loro e non i tedeschi o la BCE), eletti serenamente dai poveri cittadini greci che oggi piangono e pretendono che i loro conti vengano pagati dai lavoratori e cittadini tedeschi, italiani, slovacchi ecc.
Complimenti!


Dov'è la sede del FMI Fondo Monetario Internazionale?

Washington - STATI UNITI

Dov'è la sede della Banca Mondiale?

Washington - STATI UNITI

Dov'è la sede della BCE Banca Centrale Europea?

Francoforte - GERMANIA

CHI HA DATO INIZIO ALLA SECONDA GUERRA MONDIALE?

CHI L'HA VINTA?

maurizio p. Commentatore certificato 13.07.15 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Dio ci salvi dagli apprendisti stregoni della "sovranità monetaria".
Solo chi non l' ha vissuta può crederci e cascarci.
Dio ci salvi anche dai pareri e consigli interessati e pelosi che provengono dalle parti del Regno unito, noto paradiso fiscale e nemico dell' Euro e di ogni ideale europeo che non sia esclusivamente economico (perfida Albione?!).

fabio 13.07.15 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo che in passato la Germania (come d'altronde anche l'Italia) pur avendo dato alla storia e alla cultura un contributo fondamentale, ha dato anche il nazismo. Purtroppo le persone che gravitano attorno al potere (e il nazismo E' STATO al potere con il contributo fattivo di molte democrazie dell'occidente!) chissà perchè assomigliano più al nazismo che non a quegli uomini che con le loro opere hanno arricchito la cultura di quei Paesi e più in generale la cultura universale. Questo è uno dei motivi alla base dello scempio delle politiche dell'Unione. Platone (toh! un pensatore greco) non parlava a caso di filosofi al potere. Cioè menti più aperte rispetto a quelle dei tecnocrati che non vanno oltre il loro naso quanto a vedute e che invece occupano pericolosamente posti di grande responsabilità. La storia ci insegna ampiamente che con persone di tale fatta al potere si va inevitabilmente incontro a catastrofi. E non parlo della signora Merkel in particolare ma dell'intero establishment che governa in Europa di cui la Merkel è solo un componente, seppure influente.

Alessandro Bragagni 13.07.15 20:42| 
 |
Rispondi al commento

traducete l'intervista a varufakis su newstateman..credo sia importante per spiegare ancora meglio la situazione

Andrea P. Commentatore certificato 13.07.15 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Nei colpi di stato militari c'è più coraggio a prescindere da come la si pensi. Infatti la storia ci ha insegnato che se i militari che hanno messo in atto il colpo di stato falliscono nel proprio intento, non la passano sicuramente liscia. In sintesi si mettono in gioco in prima persona sul campo e non a debita distanza seduti su comode poltrone di regali uffici con aria condizionata. Ma ormai i popoli sembrano accettare qualsiasi umiliazione anche posta di essere da mediocri burocrati senza anima.

Marcello G., Milano Commentatore certificato 13.07.15 20:34| 
 |
Rispondi al commento

DA MOLTO TEMPO MI RODE UN DUBBIO; TUTTI I GOVERNI EUROPEI SONO EMANAZIONE DELLA TROIKA ( E QUESTA E' PER ME UNA CERTEZZA)MA ANCHE LE OPPOSIZIONI SONO OPERA DELLA TROIKA (TSIPRAS, MOVIMENTO 5 STELLE, PODEMOS ECC.). LA TROIKA DESIDERA CHE IL MALCONTENTO SIA INCANALATO IN UN'ORGANIZZAZIONE CHE COMUNQUE PUO' CONTROLLARE.
DOPO L'INTESA DI TSIPRAS CON LA TROIKA NON E' PIU' UN DUBBIO MA UNA CERTEZZA, ANCHE LE OPPOSIZIONI SONO EMANAZIONE DELLA TROIKA.
SPERO CHE IL POPOLO GREGO SI RIVOLTI IN MODO SPONTANEO MA INELUDIBILE.
MANDATELI A CASA TUTTI RIPRENDETEVI LA LIBERTA' DI ESSERE GRECI.
NON VOGLIO PIU' SENTIR PARLARE DI EURO ED EUROPA NON VOGLIO ESSERE EUROPEA, SI PUO' VIVERE ANCHE SENZA ESSERE EUROPEI ANZI FORSE MEGLIO.

Liliana V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.07.15 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco: il quesito referendario era basato su due opzioni SI' o NO al vecchio piano di salvataggio della Troika.
Il popolo greco ha detto di no.
Tsipras e Tsakalotos, allora, che fanno?
Portano a casa un piano molto più pesante del vecchio proposto.
E' quantomeno da coglioni o qualcosa non mi torna ..

Pier 13.07.15 20:25| 
 |
Rispondi al commento

C'è chi dice No, dice No...
C'è chi dice Nooo,
Merkel se ne foootte!

Matteo A., Cuneo Commentatore certificato 13.07.15 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Ammissione schock di D'alema? Quello che dice lo raccontavo da molto tempo ai conoscenti tedeschi che mi guardavano male. E il fondo preteso suona come una ipoteca ben studiata. La grecia, i greci, avevano una possibilitá di tentare qualcosa nuovo, dire no e basta, hanno detto solo no. No e dire: mangeremo il formaggio della capre, berremo il laro latte, brucheremo l'erba, qualsiasi cosa ma ci sganceremo dal giogo che deriva dalle economie interdipendenti, moneta, banche, ecc. Insomma usare l'economia reale, quella tangibile come salvagente e dire chiaro e tondo: soldi non ce ne sono, vi ridaremo quelli che ci avete dato fittiziamente, perchè ad un certo grado del debito, gli interessi diventano il cappio, ma solo come potremo e decideremo. Punto. E ora mandateci i carri armati...per riscuotere il debito. Assurdo quello che scrivo? Mica tanto. Ci voleva una mossa radicale. Che i tedeschi forse dopo la guerra avevano soldi? E gli altri? Le economie i sistemi monetari creano una interdipendenza che una moneta con due lati, è una specie di lotta tra deboli e forti, e si vede. Per me dovevano dire di no e basta. Recidere i fili della ragnatela, avere coraggio. Ecco il referendum doveva anche comprendere questo: nel caso diciamo di no, succederà questo e bisognerà vivere così, siete pronti? Meglio la dignità che la subordinazione, la dipendenza.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.07.15 20:03| 
 |
Rispondi al commento

La colpa è pure di Tsipras.
Indicendo il referendum ha fatto una cosa giustissima, però doveva parlar chiaro: per rispettare una vittoria del NO si esce dall'Euro. Invece ha detto "votate no e poi comunque rimaniamo nella moneta unica". Per rimanere nella moneta unica, si deve stare ai vari memorandum, e infatti eccoci qui.

Valerio Coppola 13.07.15 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a)Lasciamo stare gli USA, il casino e' tutto europeo.

b)L'EURO ha un DNA difettoso per cui le aree piu' deboli si impoveriscono progressivamente (o crescono proporzionalmente meno) delle aree piu' efficienti .

c)L'Italia ha una dimensione tale da poter salvare il salvabile concordando una uscita programmata e concordata dall'Euro : so spiegare come si fa .

d)questo pero' non significa non fare le riforme, significa fare le riforme che sono utili al popolo italiano.

e)Alcune di queste sono impopolari in quanto riducono l'area del "magna magna" .

f)Finalmente si riconosce che il governo democraticamente eletto di Silvio Berlusconi e' stato abbattuto da una congiura finanziaria e giudiziaria .

Il nemico naturale dei popoli latini e' il popolo tedesco: troppo radicati i ricordi di generazioni passate (dal 410 in poi) per poter digerire i comportamenti del nazista con le rotelle.

Rappresentanti italiani al parlamento europeo gridatelo con forza: ricordate ai colleghi tedeschi che i cimiteri da Calais agli Urali sono pieni di tedeschi che avevano ragione.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 13.07.15 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Adesso sappiamo cosa è l'euro, ora sappiamo chi è lo stupratore. Abbiamo sussistito alla sindrome di Stoccolma, a Tsipras è piaciuto il maschio germanico. Varoufakis se l'è data a gambe elevate, forse perché incerto degli effetti del suo piano. Studiamo la questione e cacciamo lo straniero dall'Italia, anche i traditori. Spero che in Grecia scoppi l'inferno. Non voglio vivere in questo mondo di mafie. Diversamente
resta che l'insegnamento di Luciano Della Mea.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 19:46| 
 |
Rispondi al commento

America e Germania%C i veri stati canaglia.
Italia Spagna Portogallo i veri stati senza palle. con popoli senza palle.
Tsipras mi ha deluso!
La Germania ha vinto la terza guerra mondiale!

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 13.07.15 19:31| 
 |
Rispondi al commento

GLI AMERICANI VOGLIONO IMPADRONIRSI DEL MEDITERRANEO. IL NORD AFRICA LO DESTABILIZZANO CON 1) COLPI DI STATO E 2) NON COMBATTENDO L'AVANZATA DELL'ISIS, I PAESI SUD EUROPA (GRECIA E ITALIA IN PRIMIS) CON LA FINANZA CRIMINALE DI MATRICE AMERICANA TRAVESTITA CON LA MASCHERA DELLA TROIKA.
E' RISAPUTO CHE I VERTICI DI FMI, BCE E COMMISSIONE EUROPEA DEVONO AVERE PRIMA IL BENESTARE DEGLI AMERICANI.
A RIVEDER LE STELLE....

antonio spera 13.07.15 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Che botta di allegria, w l'europa caccolosa dell' euro!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 13.07.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Come si può parlare di Europa con paesi di lingua diversa, cultura diversa, educazione diversa, costituzione diversa.
Senza contare i danni procurati e non pagati dalla
Germania dopo 2°guerra mondiale.
Il popolo tedesco doveva essere considerato come gli ebrei che fuggirono dall'Egitto in cerca di una nuova terra ai tempi dell'Esodo

Lino Ghizzardi 13.07.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento

La Bundesbank non solo truccò anche lei i conti per entrare in Europa (per es. fece sparire dai conti tutte le spese sanitarie), ma addirittura ha creato una banca KfW , la Kreditanstalt für Wiederaufbau che esce dalle statistiche sul deficit e sul debito e aiuta il governo a nascondere un po' di deficit. E’ molto strana, è posseduta al 100% dal governo. Prende a prestito miliardi di Euro e i suoi debiti sono garantiti al 100% dal governo federale.Presta ogni anno miliardi ad un tasso di interesse molto basso ad ogni tipo di azienda o organizzazione e costruisce perfino infrastrutture. E' titolare di azioni (fornisce capitale) in numerose imprese. Non paga tasse perché ha lo stesso status della banca centrale. Fu creata nel 1948 per facilitare la ricostruzione delle infrastrutture durante il Piano Marshall. Sin da allora è cresciuta (e si è diversificata) in una delle piu' grandi banche tedesche pompando miliardi di Euro nell'economia domestica e nel settore dell'export (attraverso l'IPEX, una sua controllata al 100%). E' la ragione principale per cui in Germania il rapporto deficit/pil è all'80% invece di essere vicino al 100%. E' uno dei motivi per cui il deficit federale è stato ridotto senza danneggiare l'economia tedesca. E' una storia di contabilità fatta di pistole e specchi, ovviamente made in Germany.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.07.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Basta dare le colpe sempre agli altri. Basta dire non ce più democrazia. A) Lo volete capire che ci sono 18 paesi dei 19 membri Euro che non accettano più il comportamento dei due Marx Brothers della Grecia. 18 di 19 a me pare un chiarissimo risultato. Democraticamente hanno detto che non vogliono più finanziare i caprici della Grecia senza garanzie e ci mancherebbe altro. B) Il male della Grecia (e non solo) non e il Euro ma bensi clientismo politico, evasione fiscale, la corruzione e la tradizionale mancanza di lungimiranza. C) E stato anche proposto un Grexit light. Per cinque anni stampate la Dracma, rimanete naturalmente nella Comunità Europea e vediamo se arriva il exploit alla Krugman ma non volevano. D) Adoravo Beppe per i comizi nel 2012. Ma da quando e saltato sul carro dei populisti alla Salvini, "Fuori dal Euro, Merkel culona" ecc. e il finale saluto del compagno Casaleggio a Roma, ho capito da dove arriva il vento e ho chiuso definitivamente.

Peter 13.07.15 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'usura (parola latina per interesse) è la pratica consistente nel fornire prestiti a tassi di interesse considerati illegali, socialmente riprovevoli e tali da rendere il loro rimborso molto difficile o impossibile, spingendo perciò il debitore ad accettare condizioni poste dal creditore a proprio vantaggio, come la vendita a un prezzo particolarmente vantaggioso per il compratore di un bene di proprietà del debitore, oppure spingendo il creditore a compiere atti illeciti ai danni del debitore per indurlo a pagare.
Trovate le differenze!!!

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.07.15 18:39| 
 |
Rispondi al commento

A breve in Grecia si terrà un nuovo "REFERENDUM", quello appena indetto dalla TROIKA; le matite democratiche saranno sostituite da tritolo, molotov e kalashnicov in modo da portare L'ESERCITO GRECO a GESTIRE DI NUOVO QUEL BANCO. I "TROIKI" si diranno allibiti ed impotenti nei "FATTI INTERNI" di uno Stato "sovrano". Gli altri popoli, TROIKO amministrati, ora in odore di RIBELLIONE, resteranno ancora un poco annichiliti dalla SPIETATEZZA dell'esempio ma poi, d'un tratto, qualcuno dei mille focolai rivoluzionari prenderà FIAMMA ed incendierà il tutto

IO?
BEH...IO con Il MoVimento ho scoperto dove dove vivo ed ORA MI SENTO TANTO TANTO CACCIATORE


GRAZIE BEPPE!

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 18:33| 
 |
Rispondi al commento

La UE si fonda sui valori della dignità umana, della libertà, della democrazia, dell'uguaglianza, dello stato di diritto e del rispetto dei diritti umani, rispetto dell'identità nazionale nonché delle strutture fondamentali politiche e nazionali degli Stati membri.
NO COMMENT!!!

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.07.15 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che palle questi tedeschi !!! Democraticamente hanno eletto ( da quanti anni ??) Una signora che per non mancare al suo mandato difende gli interessi dei tedeschi ( sorpresi perché??) E dice ad uno che sta per fallire : prima riformi e poi mettiamo i soldini dove non puoi arraffarli visto che olbpopolo sovrano ha detto no all Europa
cazzi del popolo che era sovrano anche in pensione a 50 anni se ti piace e' cosi altrimenti libero di affogare tu ed ilnpopolo sovrano
insomma detto in parole semplici fermezza coerenza e determinazione !!! Quanto darei per vederlo in italia ....troppi blog troppi blabla


GRECIA: ALTRI 12 ANNI DA SCHIAVI
Poiché è bastata una notte per rimuovere un totem della libertà come Varoufakis e con lui tutto il popolo greco che ha votato contro la Germania nazista, ora non resterà altro che aspettare. Aspettare di vivere altri 12 anni da schiavi.

Italia sei avvertita!

maurizio p. Commentatore certificato 13.07.15 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Onde evitare problemi in futuro per la DEMOCRAZIA
il male va estirpato alla radice.
Sti tedeschi di merda si sono inventati un modo nuovo per governare il mondo.

Lino Ghizzardi 13.07.15 18:16| 
 |
Rispondi al commento

La germania intesa come stato andava incorporata
al termine della 2° guerra dalle altre nazioni confinanti.
Tutti i tedeschi hanno parenti ho sono nazisti.
Questo è il 4° reicht.

Lino Ghizzardi 13.07.15 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho la netta sensazione che e' l'inizio della fine.

Paola O., Valdagno Commentatore certificato 13.07.15 18:09| 
 |
Rispondi al commento

SE I TEDESCHI PENSANO DI RISOLVERE IL TUTTO CON UN COLPO ALLO STATO HANNO SBAGLIATO STRADA

alvise fossa 13.07.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=ZI-djeLVVNoNel

1999 viene decisa la creazione della moneta unica, ma la Grecia non può aderire immediatamente. Atene è infatti lontana anni luce dai criteri rigorosissimi enunciati nel trattato di Maastricht. Per entrare nel club non può fare altro che nascondere il suo deficit.

Nel 2000 Goldman Sachs International, la filiale britannica della banca d'affari americana, vende al governo socialista di Costas Simitis uno "swap" in valuta che permette alla Grecia di proteggersi dagli effetti di cambio, trasformando in euro il debito inizialmente emesso in dollari. Lo stratagemma consente ad Atene di iscrivere il ‘nuovo’ debito in euro ed escluderlo dal bilancio facendolo momentaneamente sparire. E così Goldman Sachs intasca la sua sostanziosa commissione e alimenta una volta di più la sua reputazione di ottimo amministratore del debito sovrano.

Proprio in quel periodo, tra il 1999 e il 2000, il nome di MARIO DRAGHI è associato strettamente a quello di Goldman Sachs. All'epoca Draghi è "vicepresidente per la Europe-Goldman Sachs International, aziende e debito pubblico". Il titolo lascia presumere che il nuovo presidente della Bce abbia contribuito all'affare tra la banca e Atene.

Poco dopo Draghi firma un articolo insieme al Nobel per l'economia Robert C. Merton, nel quale giustifica il ricorso alle pertiche (legali) di dissimulazione del credito "per stabilizzare il reddito delle imposte ed evitare l'accumulo improvviso del debito.

Inoltre, come ricordava il New York Times il 30 ottobre citando un ex banchiere della Goldman Sachs (anonimo), Draghi viene incaricato dalla banche di vendere in tutta Europa questo tipo di prodotto finanziario 'swap' in grado di nascondere una parte del debito sovrano.

http://www.voxeurop.eu/it/content/blog/1127811-il-piazzista-di-goldman-sachs

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.07.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Ambasciatore di Grecia in Italia
c/o grcon.rom@mfa.gr

Cc:

Presidente Commissione Europea
jean-claude.juncker@ec.europa.eu

Presidente BCE
mario.draghi@ecb.europa.eu

Direttrice FMI
c/o publicaffairs@imf.org

Oggetto: richiesta di cittadinanza dis-onoraria.

Il sottoscritto…, nato a…, residente in… :

preso atto che i Rappresentanti delle tre istituzioni Cc., abusando illegittimamente dei poteri loro attribuiti oltretutto senza diretto mandato popolare, insistono a vessare il popolo greco e, con intensità diversa, le altre popolazioni europee;

appurato che la giustificazione da loro addotta (scarsità monetaria) è del tutto irrazionale (per la presenza di surplus produttivo strutturale e senza vincoli tipo gold standard), tant’è vero che i rimedi da loro imposti sono controproducenti;

considerando che quei tre personaggi stanno al vertice (quello visibile) del potere politico e finanziario che è costruito sopra una montagna di politicanti e operatori dell’informazione ignoranti o corrotti, nonché di burocrati “diligent but stupid” come i loro computers.
Considerando altresì che questo sistema di potere inganna l’intera popolazione europea e la mette ancor più in balia dei predatori finanziari proprio gettando falso discredito sul popolo greco e sui suoi legittimi governanti;

essendo fermamente deciso a schierarsi con il popolo greco quale campione dell’umanità che soffre, ama, spera, lotta pacificamente per l’autentica partecipazione democratica, che afferma il primato della solidarietà sulla sopraffazione e che persegue il bene comune;

chiede la cittadinanza greca per poter portare con orgoglio un titolo che il suddetto sistema di potere considera disonorante e, assieme a tanti altri cittadini del mondo che vorranno condividere tale “cittadinanza dis-onoraria”, seppellire quel potere sotto una globale risata.

Leopoldo Salmaso, Padova e Tanzania Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 13.07.15 17:52| 
 |
Rispondi al commento

ALESSANDRO GILIOLI
Se qualcuno pensa che con il salvataggio-umiliazione della Grecia sia finita la crisi dell'euro e dell'Europa, temo che sia sulla strada sbagliata. Di questa gigantesca crisi, siamo solo al giorno zero.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.07.15 17:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Wolfgang Münchau sul "Financial Times": «Hanno demolito l'idea che l'unione monetaria possa costituire un passo verso un'unione politica democratica. Hanno riportato l'Europa alle controversie nazionali del XIX e del XX secolo, con Paesi tenuti insieme solo dalla minaccia di povertà assoluta per chi osa sfidare l'ordine dominante. Qualsiasi altro paese che in futuro volesse sfidare l'ortodossia economica si troverà ad affrontare problemi simili. L'euro ha funzionato bene per la Germania. Per l'Italia è stato un disastro economico assoluto. L'Italia non ha praticamente più visto una crescita della produttività dall'inizio dell'euro. Possiamo essere sicuri che la maggioranza degli italiani sarà ancora favorevole alla moneta unica, di qui a 3 anni? Se chiedete agli italiani perché sono ancora nell'euro, in pochi vi parlerebbero di benefici economici. Volevano invece far parte del progetto più ambizioso di integrazione europea mai intrapreso. Quanto ai greci, cosa dovrebbero fare ora? Si può davvero pensare che un programma di riforme economiche per il quale un governo non ha un mandato politico, che è stato esplicitamente respinto in un referendum e che è stato imposto attraverso un puro ricatto politico, possa ragionevolmente funzionare?»

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.07.15 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Credo che sia in atto un vero e proprio colpo si stato direi di indire anche un referendum da noi ho scritto tutto qui

http://yourgap.blogspot.it/2015/07/la-vittoria-di-pirro-delleuropa.html

Antonio Albano 13.07.15 16:51| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa è una colonia americana dal dopoguerra. Deve stare unita "whatever it takes". Il peggior nemico di questo mantra sono governi democraticamente eletti....M5s, podemos vanno schiacciati e cancellati. Obama/Draghi hanno volontariamente illuso Tsipras con l'idea di cancellare il debito. Lui ci ha creduto...stanotte lo hanno mollato, messo gli attributi sul ceppo e hanno tagliato.
Quale sistema migliore? Fargli portare a casa gli attributi tagliati per far capire come vanno le cose achei avesse ancora strane idee di democrazia o populismo (le elezioni in Spagna a novembre facevano paura). Ignacio però potrebbe intanto meditare altre vie.
A Varoufakis va comunque tutto il merito di aver sparigliato le carte e rimesso la parola POPOLO su quelle fredde scrivanie a Bruxelles

Alessandra G 13.07.15 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Pensavo, credevo, speravo che le priorità del M5S fossero:
la politica italiana e le sue nefandezze.
Il ladrocinio legalizzato.
La corruzione.
I buchi di bilancio, fatti solo per ingrassare gli amici e gli amici degli amici, e gli amici degli amici degli amici (e i parenti, e gli amici dei parenti ... ecc.).

E invece scopro con terrore che si inseguono fantasmi (fantasmi ideologici, pure ...). Invece di stare con i piedi per terra, usare il cranio per mandare a casa i cialtroni nostrani, si urla, si va ad Atene a parteggiare per un maoista, un mentitore di professione, uno che, con quell'altro 'esperto di teoria dei giochi', ha raso al suolo uno Stato intero, mentendo al proprio popolo e 'giocando' con la vita delle persone.
Complimenti.

Spero il M5S si dia una bella raddrizzata, e faccia un po' di esame di coscienza, altrimenti al governo di questo paese non ci andrà mai (e forse è meglio così - meglio tenersi i cialtroni, che però non si mettono a chiudere la banche ..., facendo collassare il sistema finanziario, prima, e quello economico poi ...).

Marco M. 13.07.15 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- D'Alema toglietecelo subito davanti perché nuoce gravemente alla salute-
Dopo di che passiamo alla Grecia.
Per persone come me, non preparate in geo politica e neppure in finanza e mercati, la situazione appare così: hanno fatto di tutto per portare la Grecia nella Unione Europea al fine di arrivare all'incorporazione della stessa.
Una volta in Europa c'erano le guerre che, seppur cruente e sporche, erano chiare negli obbiettivi e negli scopi. Oggi non si fanno più le guerre ma si mangiano gli stati ed i loro territori con la finanza criminale.
Se c'è un figlio di Troika in giro mi spieghi perché i beni posti a garanzia del prestito (porti, isole, monumenti storici ecc. ) debbano confluire in una fondazione lussemburghese(?)

Pietro Rotai 13.07.15 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che è successo (sino ad ora)in europa per la situazione Greca mi impone alcune domande che retoricanmente pongo alla Ns attenzione, al di là dei debiti e di chi è la "colpa":
-ha ancora senso la consultazione popolare?
-ha ancora senso il voto del cittadino?
-i popoli hanno ancora una loro identità?
-la sovranità delle nazioni esiste ancora e chi la detiene?
-i governi chi li sceglie (da alcuni anni a questa parte la cosa si è fatta ancora più spudorata)?
-i governi chi li scioglie?
-Noi cittadini contiamo ancora qualcosa?
-cosa è l'europa?

Sino a qualche hanno fa ero contento di sentirmi dentro un progetto che puntava all'unificazione degli stati europei..cittadini europei..sarebbe stato interesante vedere quel momento. Ora voterei volentirei per uscire dal quarto reich. Spero la situazione muti e un giorno si ritorni a sognare l'Europa.

Francesco M., Capoterra Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.07.15 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da oggi la Grecia non è più un paese democratico.

Con l'accordo firmato dal suo ex primo ministro Tsipras, che definire voltagabbana è poco, il governo ellenico si vende ai suoi creditori.

Il vincolo sui beni pubblici, oltre ad essere un esproprio, non permetterà più margini di manovra neppure a default conclamato, in quanto equivale ad ipotecare i beni su cui si poteva fondare una ripresa al di fuori del sistema euro.

I passi politici compiuti dal furbo Tsipras, con le elezioni politiche prima, ed il referendum dopo, vanno rubricati come una sceneggiata napoletana da primi anni del 900, con "Isso, Essa, e o malamente".

Sia chiaro: non ha vinto nessuno, men che meno la germanizzata Europa.

Ha perso però la Grecia, venduta dal suo rappresentante, che ora dovrà contrastare la miseria dei propri figli con l'emigrazione.

L'insipiente e falso Tsipras ha gettato la maschera, proverà a sopravvivere politicamente, ma con la fame per le strade la matematica parlamentare non serve a nulla.

La Grecia da oggi è un paese instabile, incline alla violenza, con sempre più ingiustizie sociali, squassato dalla buona Europa di Maestrict.

Ricordiamoci tutti di quel che è successo in questi mesi, è solo l'inizio di un triste processo storico che solo la Politica seria può contrastare e risolvere.

Ora lo sappiamo ufficialmente, L'EURO non è DEMOCRATICO.

Barone Piovasco, Rondò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Teniamo conto che se sommiamo il PIL di Grecia, Italia Portogallo e Spagna raggiungiamo il PIL della Germania.
Ed allora perchè dobbiamo farci mettere i piedi in testa dai Tedeschi e dalla Finanza Internazionale?
Mettendo insieme le popolazioni di questi paesi raggiungiamo i 120 milioni di
abitanti, il che ci metterebbe in una botte di ferro per due motivi:
Primo:
saremmo "troppo grandi per fallire"
Secondo:
con 120 milioni di abitanti non sarebbe troppo difficile collocare
"all'interno" il debito pubblico, come fa il Giappone che lo può fare
appunto perchè ha 120 milioni di abitanti ed un numero di risparmiatori
"nazionali" in proporzione.
Una banca centrale EuroMediterranea con EuroMedBond ed un Euromed avrebbero funzionato benissimo.

Torquato Apreda 13.07.15 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

concordo al 100%

è guerra, è colonialismo, è indecente

spero non si arrivi alla violenza, ma di sicuro nasceranno movimenti tipo "mdne in germany no grazie"

nikola 13.07.15 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Bene, per quello che è successo ,volutamente e intenzionalmente per mettere in ginocchio una Nazione che sia la Grecia o prossimamente altre, ritengo che questa Europa può solo estinguersi e che i tedeschi capiscano che non è sopportabile un'ulteriore guerra mondiale fatta da soli soldi e regole da cravattari : almeno per ora.

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Colpo di stato certo è.
La storia insegna che nel trattato di Corinto era inclusa la clausola che un debito contratto e non pagato poteva essere riscosso con la forza da tutti i firmatari del tratto contro il debitore!
La storia insegna che nel trattato di Mastricht, firmato da Tremonti per l'Italia, jacques Attali impose l'impossibilità di uscita giacché era convinto che senza questa blindatura prima o poi tutti avrebbero tentato di uscirsene.
La storia insegna che il nostro presente italiano è un'oligarchia radicata nei canoni bolscevici e fascisti. In parallelo questo sta avvenendo in Grecia e solo perchè la sicurezza economica di alcuni stati è basata sulla loro dominanza nello scacchiere politico.
Mentre la vera economia è solo legata all'unicità, al bisogno e al bene comune inteso come salute, benessere socio culturale e vicendevole dignità.

Giuseppe Intini 13.07.15 16:00| 
 |
Rispondi al commento

La Storia si ripete!! Quando la Germania invase prima l'Austria poi la Cecoslovacchia e la Polonia il resto di Europa fece finta di nulla e il risultato e' stata la seconda guerra mondiale morti e distruzioni. Ora la Germania sta invadendo economicamente la Grecia, quando ci accorgeremo che fa sul serio? Quando invaderà' anche Italia Spagna e Portogallo?? Oppure quando metterà' ipoteche sulla Torre Eiffel?? Svegliati Europa la storia i ripete!!

renato lamberti 13.07.15 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Riunione di tutti i popoli che sono contro questa europa. Manifestazioni congiunte in tutte le capitali europee mandiamo a casa i Massoni che stanno portandoci ad una nuova guerra. Riprendiamoci i nostri soldi, perché i soldi non sono delle banche, ma del nostro sudore.

Massimo Agresta 13.07.15 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Negli ultimi 30 anni 'unico anno nel quale la Grecia ha avuto un surplus positivo è stato il
2013, grazie a Nuova Democrazia e a Samaras (Destra).
Poi i Greci si sono suicidati votando a Sinistra.
Non volevano più fare sacrifici, se la sono cercata.
Hanno il culo delicato, i Greci ...
Se fosse rimasto al governo Samaras adesso non staremmo parlando di Grecia.
L'M5S è molto peggio di Syriza.

Francesco Zani 13.07.15 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HO SEMPRE VOTATO IL M5S E LO FARO' SEMPRE,MA CREDO CHE PERDIAMO MOLTO TEMPO A SCRIVERE DIETRO UN PC.
DOVREMMO UNIRCI TUTTI IN PIAZZA MONTECITORIO.
DI QUEI 9 MILIONI DI ITALIANI CHE HANNO CREDUTO...NE BASTEREBBE ANCHE UN MILIONE IN PIAZZA

Danny Danny 13.07.15 15:26| 
 |
Rispondi al commento

COLPO DI STATO,.... col NULLAOSTA DI TSIPRAS.
Tsipras ha fatto suicidare il suo popolo.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.07.15 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TSIPRAS ora qualsiasi referendum che farai non varra' NULLA .
Beppe prendi le distanze da chi..ha usato un referendum per annientare .....il referendum stesso.
Peggio dell'abolizione (con referendum) del finanziamento ai partiti..avvenuta in italia...stessa ROBA.
Grillo la mossa di TSIPRAS è una TRAPPOLA,
Prendi le distanze da lui.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.07.15 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se fare l'esatto contrario di un referendum è un colpo di stato allora in europa e in italia i colpi di stato si sprecano peggio che in africa (e infatti la democrazia europea è una plutocrazia mascherata).

La Germania esegue gli ordini delle banche esattamente come faceva sotto il nazismo (vd leggi razziali finalizzate a derubare i banchieri ebrei).

La colpa però è innanzi tutto dei greci che al contrario degli austriaci vanno a trattare senza minacciare mai di uscire dall'euro o dall'europa:
cosa ottieni se dici "potreste per gentilezza aiutarmi altrimenti se non lo fate continuo a servirvi come uno schiavo"?
Gli austriaci(non sono né ebrei né greci né meridionali) a cui viene tagliato il debito realmente vorrebbero lasciare l'UE perché hanno capito che restare significa indebitarsi e perdere industria e benessere:
o la Germania gli ripaga i DANNI che sta provocando alla loro economia e che il Ttip moltiplicherà oppure gli austriaci mandano l'europa a 'fanculen.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 15:19| 
 |
Rispondi al commento

TSIPRAS hai fatto perdere l'orgoglio al tuo popolo,
quell'orgoglio che col referendum il TUO POPOLO aveva conservato...indipendentemente dalle conseguenze.
Tu non l'hai capito,...ed hai svenduto il VALORE più ALTO del tuo popolo...chiamato DIGNITA'
Vattene TSIPRAS...HAI fatto FALLIRE una partita che avevi già VINTO.
Vattene....sei INADATTO.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.07.15 15:15| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra vi vedere ad un film di fantascienza manca solo il terminetor siamo veramente messi male

tommaso sanità 13.07.15 15:14| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE
NON FACCIAMO COME LA GRECIA!
REFERENDUM E POI FUORI DALL'EURO SUBITO!
LA POLONIA NON HA STO CAZZO DI MONETA UNICA, HA RADDOPPIATO IL SUO PIL E LO TRIPLICHERA NEI PROSSIMI ANNI!! TORNIAMO ALLA NOSTRA SOVRANITA'!!

Zampano . Commentatore certificato 13.07.15 15:06| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Grazie Merkel, Grazie Schauble, grazie Germania e grazie a tutti i paesi del Nord e dell’Est Europa.
Questo è il finale migliore per M5S, SEL, Lega, Podemos e tutti coloro che vogliono uscire dalla crisi con il culo degli altri (con i soldi dei tedeschi e del FMI).
Purtroppo, come sempre, sono stati troppo buoni, il fondo di garanzia doveva essere di 320 miliardi (tutto il debito) e doveva avere sede in Lussemburgo, non in Grecia; chi si fida di quei disperati …
Fra un po’ (finalmente) toccherà all’Italia, sono 30 anni che aspetto questo momento; finalmente faremo a pezzi la pubblica amministrazione, licenziando almeno 2 milioni di dipendenti pubblici e privatizzando tutto ciò che può essere privatizzato. Abolire le Regioni e cambiare la sanità.
Purtroppo mi sono iscritto al M5S e l'ho votato alle politiche e alle europee.
Si è trattato di un terrificante equivoco, pensavo che Grillo fosse la reincarnazione italiana di Margaret Thatcher che sto aspettando da 30 anni.
Aveva scritto dei post che lo facevano pensare invece si è rivelato l’ennesimo …. di sinistra.
Mi taglierei la mano che lo ha votato.
Per fortuna nessuno dei deliri di sinistra ha la minima possibilità di realizzarsi, la forza dell'economia è infinitamente superiore e i politici italiani non contano più un c….
Ma ve li immaginate Casaleggio e la Nicoletta (Vendola) al governo …. ah ah ah ah

Francesco Zani 13.07.15 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse sarebbe ora di parlare di signoraggio bancario! Il debito nei confronti di banche private, e di banche centrali private, non solo è amorale ma inesistente! Risorsa dovrebbe informare la Grecia sul signoraggio bancario primario e secondario.

Raffaele Cavaliere 13.07.15 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Vergognatevi, solo questo blog può credere alle panzane raccontate da questo comunista che è riuscito a fare a pezzi la Telecom e il Monte dei Paschi di Siena.
Non è vero che il governo greco ha pagato alle banche tedesche il 15% di interessi sui titoli di stato.
La BCE per aiutare la Grecia compra i titoli greci alla loro emissione con tassi simili a quelli dei BTP italiani; valori del 15% di rendimento si ottengono comprando i titoli greci sul mercato secondario , anzi in questi giorni per il rischio default i rendimenti sono saliti al 35% anche se pochi al mondo si possano fidare a comprare titoli greci; e questo per colpa dei greci, non dei tedeschi.
La Grecia finora ha pagato tassi bassissimi sul debito grazie alla BCE.
I greci dovrebbero ringraziare le banche tedesche e francesi 10 volte al giorno; quando le banche tedesche e francesi comprano i titoli greci, quei soldi vanno all'intero sistema greco (pensioni, stipendi ecc.).
E' chiaro che sono prestiti e vanno restituiti tutti.
Il problema greco è che è un paese che pretende di vivere all'infinito sui debiti senza riuscire a produrre ricchezza! Gli unici veramente straricchi, gli armatori, non pagano le tasse !
Le pensioni dei greci le pagano tutti gli altri paesi europei.
Secondo il comunista era giusto fare fallire le banche tedesche, francesi che avevano prestato soldi alla Grecia così a rimetterci sarebbero stati i correntisti di queste banche. Fuori di testa ! !
L'amministrazione Bush ha fatto fallire la Lehman Brothers e il risultato è stata la maggiore crisi finanziaria dal 1929. Il Comunista voleva che accadesse una cosa simile anche in Europa ? Credo che sia più ferrato in vini e imbarcazioni che in economia.
Se Eurozona, Bce e Fmi non avessero salvato la Grecia (secondo il comunista, le banche francesi e tedesche), la Grecia sarebbe fallita lo stesso. Quindi anche a continuare a voler credere che sono state salvate le banche, in realtà è stata salvata la Grecia.

Francesco Zani 13.07.15 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non fosse che dietro tutti questi lunghi discorsi e trattative ci fosse in gioco la vita o cmq il culo di milioni di persone, ci sarebbe da ridere..
Un eurozona che impone agli Stati membri di crescere economicamente ed aumentare il proprio PIL altrimenti il proprio debito? diventa insostenibile..
Bene, ma detto questo che colpa ne ha il singolo cittadino greco o italiano o tedesco che sia?
E ammettiaamo pure per assurdo che tutti i Paesi dell'eurozona iniziano a crescere...sicuramente chi cresce di più lo farò a danno economico di cresce di meno...e chi cresce di meno è cmq condannato..un'economia affidata alle semplici leggi di mercato è un'economia affidata alle leggi della giungla..siamo quindi nel medioevo economico e politico...la civiltà umana forse deve fare qualche altro passo avanti..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.07.15 14:38| 
 |
Rispondi al commento

...
"Per cui, se da un punto di vista tattico Tsipras non vale niente, in compenso, strategicamente è uno zero assoluto. Ed è anche un disonesto: una persona onesta non promette quel che non è certo di poter mantenere. Può dire al massimo “ci proverò”, ma non può promettere per certo. Uno che dice una cosa del genere o è un incompetente assoluto o è un truffatore e truffare l’elettorato è l’azione più spregevole che un uomo politico possa fare, peggiore anche del prender tangenti.

E mi pare che della stessa pasta siano tutti i neo socialdemocratici (compresa la nuova stella del firmamento: Podemos) che promettono l’Euro e la fine dell’austerità. Come dire: la botte piena, la moglie ubriaca e l’amante della moglie che paga il conto. Ragazzi: ogni tanto studiate qualcosa.

Un’ultima considerazione: chi oggi difende Tsipras, sostenendo che si è comportato al meglio, ci sta dicendo che, al suo posto, avrebbe fatto lo stesso e, nel caso si trovasse al governo in Italia, farà lo stesso. Matita e taccuino, segnare i nomi e ricordarsene il giorno delle elezioni politiche. Io me ne ricorderò e, a suo tempo, ripubblicherò quei nomi.

Aldo Giannuli

http://www.aldogiannuli.it/tsipras-tutto-perduto/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 13.07.15 14:37| 
 |
Rispondi al commento

La Germania ha deciso di invadere e conquistare l'Europa in maniera diversa dalle ultime due volte (Ia e IIa GM).
Ora, invece delle bombe, usa i soldi e le banche.
Cominciate a studiare il tedesco o, come l'ultima volta, preparatevi a difendere i sacri confini d'Italia, parole queste che per troppi italiani non hanno più alcun senso; forse sarebbe meglio dire preparatevi a difendere il vostro SMARTPHONE!

Probabilmente molta gente si sveglierà.

Mario Bottini, Castellanza (VA) Commentatore certificato 13.07.15 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

corsi e ricorsi storici

https://it.wikipedia.org/wiki/Georgios_Tsolakoglu

è stato un politico e militare greco, primo ministro di un governo collaborazionista con le forze d'occupazione dell'Asse tra il 1941 ed il 1942.
Nonostante gli ordini contrari da parte del comandante in capo delle forze armate greche Alexandros Papagos, il 10 aprile 1941 a Larissa Tsolakoglu firmò la resa incondizionata. Il 30 aprile 1941 Tsolakoglou venne messo a capo di un governo collaborazionista dalle autorità d'occupazione dell'Asse. Il 2 dicembre 1942 venne sostituito da Konstantinos Logothetopoulos. Dopo la liberazione della Grecia, Tsolakoglu venne arrestato e condannato a morte da un tribunale speciale ma la sua pena venne commutata in ergastolo.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 13.07.15 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Come ha detto Beppe, Tsipras non mi entusiasmava prima (quando ha vinto le elezioni), ma al contrario non mi ha entusiasmato neopure quando ha lanciato il referendum.
Leggendo il quesito era chiaro che non si trattava di dire si o no all'uscita dall'euro (cosa che noi vorremmo chiedere senza sutterfugi) ma un pastrocchio che poco ha che vedere con la democrazia (visto come è stato rispettato il volere dei Greci) e portato la Grecia in un cul de sac dove, per uscire, avrebbe dovuto calare le braghe ai voleri Europei, che, detto inter nos, tutti i torti non li hanno.
Ho sperato sino alla fine che le ambiguità del quesito referendario, portassero, di fatto, ad una uscita dall'euro in modo tale che, sofferenza per sofferenza, la Grecia fosse artefice del suo destino e desse un segnale a tutta l'accozzaglia europea, che esisteva una via diversa al subire una continua agonia. Ma dopo aver visto il piano che Tsipras ha successivamente presentato, la stipula poi del "patto del Nazareno" greco ed, infine, le nuove imposizioni europee sembra chiaro che la teoria dei giochi (e tanto amata) da Yanis Varoufakis ha partorito un mostro. D'altronde Varoufakis non è certamente John Nash, o almeno in questa occasione ha dimostrato di non esserlo.
L'agonia della Grecia continua e continuerà sino a quando il popolo greco sarà in grado di sopportarlo ma è il dopo che fa molto più paura. Se la Grecia fosse uscita dall'Euro avrebbe avuto senza dubbio dei momenti difficili ma almeno avrebbe mantenuto la speranza e la dignità che le spetta per quello che ha dato al mondo come noi lo conosciamo. Oggi il rischio è che l'uscita futura sia carica di quell'odio e rancore che porta inevitabilmente verso scenari di violenza che speravamo di aver dimenticato per sempre in Europa

Elio Volpone, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.07.15 14:30| 
 |
Rispondi al commento

posso fare un O.T. anche qui?
.. magari qualcuno sorride...

benini davide, forlì Commentatore certificato 13.07.15 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

So che è il male minore, ma attenti a chi fa vacanze in Grecia . Noi veniamo da una settimana di inferno, RAPINATI 3 volte in 10 giorni, la seconda volta da bambini di 12 o 13 anni con coltellino in mano. In albergo camera svaligiata a noi e ad altri 5 che erano con noi a Kos, a Santorini amici finiti all'ospedale per aver mangiato cibo avariato al villaggio. La polizia che davanti a richiesta di denuncia ci ha dato dei "reaper, Back To home!". Meglio saperlo, prina di spendere 1500 euro per un villaggio


TSIPRAS E' SEMPRE STATO AL SERVIZIO DEGLI USURAI DELL'UE, NON DIVERSAMENTE DAL NOSTRO RENZUCCIO. INOLTRE NELLA LISTA TSIPRAS IN ITALIA AVEVAMO LA SPINELLI, NOTA CONOSCENZA DEI BILDERBERG...

Zampano . Commentatore certificato 13.07.15 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La verità è che per fare parte di un progetto ambizioso come l’”Europa”, occorrono, oltre a virtuosismi finanziari che non ci appartengono, anche e soprattutto credenziali di serietà ed onestà politica ed intellettuale, che, purtroppo, né Grecia né Italia hanno ancora fatto propri. I nostri debiti pubblici interni, infatti, sono appesantiti da logiche truffaldine che non si vogliono o non si riescono ad estirpare. Evasione fiscale, parassitismo statale, corruzione, costi del carrozzone politico sembrano piaghe incurabili in questi paesi e creano SPESA, tanta spesa. Semplificando di molto il concetto, in passato, con la lira, per mantenere questo marcio sistema, lo Stato, a propria discrezione e senza dover chiedere il permesso a nessuno, faceva circolare moneta (attraverso il ministero del tesoro e la banca d’Italia), creando, conseguentemente, tassi d’inflazione grotteschi. Poi sono arrivati l’Europa e l’Euro, e ora è la BCE che decide le politiche monetarie. La stessa BCE compra titoli di stato dei paesi in difficoltà per aiutarli a fronteggiare i costi malati delle proprie gestioni. Tutte le iniziative di aiuto, come è logico che sia, passano dalle garanzie che i paesi beneficiari offrono. Queste garanzie perlopiù si configurano come riforme che i paesi si impegnano ad attuare per abbassare la propria spesa pubblica interna, ma che quasi sempre poi rimangono irrealizzate per l’incapacità di questi governi di combattere il malaffare e le ingiustizie sociali e fiscali sul proprio territorio. Si arriva quindi alla situazione attuale, di paesi come Grecia e anche Italia, che vengono aiutati ad oltranza facendosi di fatto mantenere dai paesi membri più virtuosi, che giustamente, capita l’antifona, cominciano ad incazzarsi!
Ma noi, come sempre, anziché fare il mea culpa ed ammettere le nostre profonde incapacità, puntiamo l’indice sugli altri ed alziamo pure la voce..

Roberto 13.07.15 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NAZISMOCRAZIA

Nazisti travestiti da Democratici.

Non più CAMPI
Ma Nazioni di Concentramento

Sfruttati, umiliati, prigionieri rinchiusi senza filo spinato.

Susanna Sbragi, Arezzo Commentatore certificato 13.07.15 14:12| 
 |
Rispondi al commento

..caro TSIPRAS,..sarai forse il miglior politico della grecia,sarai tutto quello che vuoi,....mmmmha...una cosa è CERTA... NON SAI TRATTARE hai sbagliato in pieno come hai condotto la trattativa.
Era il popolo greco, che col referendum ,doveva avere L'ULTIMA PAROLA...e non l'europa.
Ne devi mangiare di polenta ancora...e parecchia.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.07.15 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unione europea che sorregge la Grecia come la corda sorregge l'impiccato!...Altri cappi si stanno approntando. Cosa si aspetta ancora? che arrivi il tempo del calcio alla sedia?

loris cusano 13.07.15 14:06| 
 |
Rispondi al commento

La verità l'ha detta il ministro delle finanze tedesco ieri!
L'unica via per la crescita è l'uscita dall'euro!

Lo sanno benissimo!

Poi la Merkel lo ha detto: accetteranno solo un piano che convenga, ovviamente lei parla per la germania!

Vediamo se ci sarà qualche telefonata con Putin!

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 14:05| 
 |
Rispondi al commento

E' finita nel peggiore dei modi...La Germania crede di essere alla svolta storica e pregusta il nuovo dominio sull'Europa, ma finira' inevitabilmente come la volta precedente, dopo averci fatto passare un' altra epoca durissima... Torniamo a rivedere le stesse cause di mancata difesa... le solite pletore di politici stupidi, implicati, corrottissimi dove non incapaci... Mentre tutto il mondo civile e moderno avanza e si sviluppa sulle macerie di una crisi già passata...La miserabile Europa tutta dsponibile prona a una servile ignoranza che durerà x decenni, x arricchire di nuovo un'unico paese di...barbari, come storicamente sono e si comportano...Altro che culle varie della civiltà, siamo solo immense ridicole greggi belanti...

Lucio M., UD Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Cosa succederà se non verranno fatte le riforme?

Non sono così convinto che sia finita.

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Però consideriamo anche il disappunto e la conseguente durezza dei paesi nordici,poco solidali e molto usurai sicuramente ma...dall altra parte paesi che hanno divorato miliardi con corruzione cattiva gestione sprechi indebitamenti ecc ecc


TSIPRAS della serie : come PERDERE UNA PARTITA GIA' VINTA

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.07.15 13:55| 
 |
Rispondi al commento

A parte il fatto che mi infastidisce sentire D'Alema, nel merito di quanto ha detto c'è un buco.
La Grecia perchè vende i suoi titoli di stato?
La risposta colma il buco.

Miro Bene, italia Commentatore certificato 13.07.15 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Colpo di stato .

Marcello G., Milano Commentatore certificato 13.07.15 13:53| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda Tsipras credo abbia qualcosa da insegnare a tutti quei paesi che dovessero trovarsi in situazioni analoghe alla Grecia. "Achille" Tsipras aveva un tallone vulnerabile rappresentato dal non disporre di un piano alternativo di uscita dall'euro da contrapporre in extremis. I greci lo hanno sostenuto per salvare la loro dignità, ma ora sta diventando drammaticamente evidente che nessuno avesse congegnato almeno a larghe linee delle possibilità alternative in grado di far avvistare un decoroso futuro per la Grecia fuori dall'euro. Così ci si arrende all'egoismo dei potentati europei per non aver disegnato piani di uscita credibili

Cinzia C., Verona Commentatore certificato 13.07.15 13:53| 
 |
Rispondi al commento

io insisto la grecia ha messo all'angolo la germania ..che ha dovuto fare bel viso a cattivo gioco.. sarà il parlamento greco ha decidere se l'accordo è accettabili o no..io tyrovo tutto questo molto importante oltre ad aver salvato un popolo dalla fame con altri 86 miliadi di euro che aldila delle riforme che da noi putroppo sono state fatte senza consultazione ne parlamentare ne popolare.La grecia ha anche ottenuto 25 miliadi per ricapitalizzare le proprie banche.In italia di colpi di stato ne hanno fatti 3 monti letta e il pirla renzi è nessuno o pochi s'è le presa con la Germania o con la la troika .Colpa degli italiani dicevano i tedeschi che spendono troppo come spagna ,irlanda e portogallo nessuno ha fatto un referendum ,nessuno ha ottenuto mosso milioni di persone per protestare .La vittoria di tsipras ha costretto la germania a rinegoziare il debito Tsipras.ha fatto cio che era inimmaginabile sino a un mese fa.. ha messo all'angolo la germania dividendo l'europa ..E voi questa la chiamate sconfitta?


Tsipras non è un coglione è semplicemente in malafede, come tutti i politici o pseudotali. Il popolo deve sapere, ma non tutto.....i Greci vogliono in maggioranza l'Euro? Bene allora muoiano pure per mantenerlo! Di chi è la proprietà dell'Euro al momento della sua emissione? Ti serve l'Euro allora paga con interesse da usura. Non puoi? Nessun problema, ti prendiamo le proprietà. Arriveranno i Greci, anzi arriveremo presto anche noi a venderci pure il c.lo, pur di mantenere il sistema Euro e i suoi ineffabili usurai!

stefanodd 13.07.15 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sempre detto che Tsipras non valeva una cicca.

Purtroppo avevo ragione.

Del resto, non può essere dall'estrema sinistra che arrivino le soluzioni. Hanno guidato i paesi più ricchi di risorse del mondo (Russia) li hanno trasformati in grandi campi di concentramento, impoverendo e imprigionandone gli abitanti.

Tsipras aveva il potere in Grecia, aveva l'appoggio della maggioranza dei cittadini. Doveva fare semplicemente il contrario di quello che ha fatto.

Alla Grecia non servono gli "aiuti" (che sono euro che vanno alle banche straniere per pagare gli interessi), non servono le "riforme", che sono l'introduzione della schiavitù.

Alla Grecia serve "sovranità". Tutto qua. Serve una moneta che non sia quella degli altri, ma la propria.

Gian Paolo 13.07.15 13:46| 
 |
Rispondi al commento

E' stato come se la Grecia fosse tra l'incudine-USA e il martello-euro/tedesco. Se vuole salvarsi deve scappare dal martello, ma e' legata all'incudine. Il referendum ha avuto peso uguale a zero, anzi.... i tempi del referendum anche se brevi (una settimana??!) hanno permesso ai creditori di organizzarsi e ottenere piu' sangue di quanto sperassero. Sono sempre stato favorevole al referendum sull'euro, e sulla nobilta' politica che ci sta dietro al porre questo quesito al popolo sovrano. Pero' adesso mi pare di capire che non decidiamo noi..... il popolo e' sovrano? Possiamo uscire dall'euro con strette di mano e pacche sulle spalle se al referendum vince il si? A vedere come e' andata in Grecia non credo. Forse ha ragione chi dice che dall'euro bisogna uscire un venerdi' notte all'improvviso, finche' abbiamo ancora banche, qualche industria e i pantaloni. Saluti

Marco P., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 13:42| 
 |
Rispondi al commento

...prima di chiamare un popolo ad un referendum,...bisognava accertarsi che l'ultima parola fosse la sua .
Invece...si è andati a ritrattare ancora...mettendo in bocca all'europa l'ultima parola.
Ma che cavolo di trattativa...èèèè?????
IL POPOLO è stato UMILIATO...non dall'europa... ma da TSIPRAS.
Chiedere al popolo di bocciare l'accordo originario...per poi riaverne uno un pò aggiustato è un errore da manuale.
TSIPRAS togliti dalle palle...hai fatto il gioco dei poteri forti...con l'aggravante di aver ignorato..lo spirito di un popolo disposto anche ad uscire dall'euro...ma ingannato...con una consultazione non determinante..ma in realtà era solo un passo in una trattativa.
Il popolo è stato menato per il naso..dal suo capo.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.07.15 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Il Killer economico ha colpito ancora e questa volta la vittima è la Grecia. Quando vedono che un paese è in difficoltà, fanno finta di aiutarlo facendogli un prestito che loro stessi sanno non potrà mai essere ripagato. A quel punto arrivano questi infami (FMI) e si prendono le ricchezze di quel paese.

Mimmo Dalari 13.07.15 13:37| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Elogio della follia

sogno...
sogno
che non sogno
vorrei sognare
di sognare
e sogno
che non sogno
lo vedo il sogno
lo rincorro
è nell'angolo
l'afferro
preso!!
mi risveglio...
che sogno
il sogno
in cui non sogno
e ci riprovo
e lo rincorro
preso
mi risveglio

fino al mattino

il letto è sfatto
io son distrutto.

fanc... sogno

benini davide, forlì Commentatore certificato 13.07.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento

forse i paesi del mediterraneo si sarebbero dovuti mettere nei panni della grecia
e comportarsi di conseguenza.
soprattutto l'Italia
visto che con ogni probabilità potremmo essere i prossimi e vista la considerazione che hanno dei nostri rappresentanti politici.
forse la grecia doveva far leva sul debito di guerra e sugli aiuti per la riunificazione che la germania non ha mai restituito.
forse doveva utilizzare meglio lo spauracchio Di un'eventuale alleanza con la Russia.
forse la Grecia avrebbe fatto questo se non fosse stata lasciata sola.
siamo un paese di opportunisti codardi.
sarebbe ora di dimostrare orgoglio.
i nostri antenati e i nostri figli si vergognano per il nostro lasciar fare.
chi dimentica la storia è destinato a riviverla.

francesco 13.07.15 13:35| 
 |
Rispondi al commento

questa volta niente referendum,
Tsipras è un coglione come tutti gli altri politici...

Vinciamo noi! 13.07.15 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Taluni si rallegrano per la supposta sconfitta di Grillo...Li avessero i coglioni del genovese prima di proferire parole in liberta'. Individui ignavi, privi di alcuno slancio ideale, esemplari da sottomissione prona, intenti a salmodiare le virtu' della propria schiavitu' mentre li si incula a sangue. Sputate pure sulla volonta' espressa da un altro popolo, mentre vi stappate un Crodino e vi rimirate orgogliosi il vostro misero gruzzoletto in banca. Giunga mai il giorno che qualcuno non vi spari nel culo e che noi ci tocchi di salvarvi la pelle. Hodie nobis, cras vobis. Auguri!

Massimo Trento (orbo e semisordo), Belluno Commentatore certificato 13.07.15 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Per Pierluigi e tutti coloro che vaneggiano sull'accordo considerandolo un fatto positivo: Rinunciare alla sovranità e a beni culturali e infrastrutturali che valgono più del prestito, sarebbe una vittoria???? Azzerare la democrazia e la volontà dei greci sarebbe una vittoria??? Questo è un COLPO DI STATO. Punto.

Michele S. Commentatore certificato 13.07.15 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tsiras e Renzi autentici BUFFONI di CORTE, insieme potranno creare una compagnia circense, certo non hanno le palle e la capacità di governare.....Poveri sudditi, schiavi e corrotti

ROBERTA PERINI 13.07.15 13:26| 
 |
Rispondi al commento

posso fare un OT?
mi par di leggere un sacco di arrabbiati o depressi, almeno un OT fa sorridere..

benini davide, forlì Commentatore certificato 13.07.15 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Allora, da quello che ho capito con la troika quasi tutti gli stati membri Eu stanno male per l'austerity , a parte la Germania e forse qualche altro paese del nord, domanda: Ma perchè tutti seguono quello che dice UN paese solo ?

revi 13.07.15 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sinceramente non condivido ben poco di quanto scritto nel blog.. perche come al solito si guarda il dito del bambino e non la luna..il dito del bambino è quella che si chiama finanza banche e cosi via la luna invece è la sconffita dell'egemonia politica della Germania e dei falchi del Nord europa all'interno dell'U.E.tsipras ha diviso l'europa in particolare ha rotto l'asse franco-tedesco e ha raggiunto l'bbiettivo di ottenere 86 miliardi contro i 12 che la troika e la Germania volevano dare.Ha creato un precedente nuovo nella politica di asservimento dell'euro alla bundesbak..draghi ha contrastato apertamente il ministro economico tedesco holland si è messo di traverso a Merkel anche molti altri sono tornati sui loro passi e Renzi il pirla di turno si è dovuto schierare con gli antimerkel....Dovremmo vedere cio che è successo come una vittoria politica che ha ridatto ai parlamenti nazionali la loro dignità.. usurpata dalla troika e dai tedeschi tutto grazie al sacrificio della grecia..GRAZIIIIIEEEEE Greciaaaa


Se vogliamo fermare cosa stanno facendo e cosa vogliono continuare a fare i "grandi" del mondo, gli assatanati di soldi e potere, con governi fantocci e con la tutela dell'ambiente a farsi fottere...dobbiamo per forza ribellarci.

Ho paura che per salvarci, non abbiamo più la possibilità di percorrere la democrazia, chi è dall'altra parte gioca sporco e non guarda in faccia nessuno.

Massimiliano Princigalli, Roma Commentatore certificato 13.07.15 13:09| 
 |
Rispondi al commento

È inutile oramai continuare a piangere a ad arrabbiarsi.
Bisognerebbe invece cercare di trovare un accordo a livello europeo per cambiare le regole, dando la possibilità ad una nazione di poter uscire dall'euro e se vuole anche dall'UE.
Infatti quando ci chiesero se volevamo l'Europa non ci dissero che non sarebbe più stato possibile uscirne!

Gino T. 13.07.15 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cambio di governo non gradito
Un tecnico che guida una coalizione e di gradimento delle banche
Leggi a favore delle banche
Rastrellamento delle risorse
Impoverimento generale
Salvaguardia dei privilegi di alcune caste

DOVE?
macché Grecia la sperimentazione l'hanno già fatta ma in ITALIA, popolo di pecoroni che non siamo altro!

Massimo.g 13.07.15 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Onore al grande politologo!
Come pezzo comico non c'é che dire.
Secondo te la democrazia consiste nel non onorare i propri debiti? Se è così ben venga il tuo referendum sull'euro. Così salviamo l'Italia.

Enzo Rossi 13.07.15 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la Grecia deve rifiutare e tornare alla vecchia moneta. Perchè dico questo, noi dalla lira siamo passati all'euro il risultato ci siamo impoveriti con il ritorno alle nostre vecchie lire ritroveremo la felicità e tutti sti speculatori che hanno i derivati dell'ex bolla americani ci si puliscono il........

pietro tozzi, vico del gargano Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.07.15 13:01| 
 |
Rispondi al commento

se grillo ama tanto la grecia e la dracma perche' non apre un conto ad atene e rinnega i conti in USD e EUR?

sonia raggio, roma Commentatore certificato 13.07.15 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un metodo per rispondere a questi usurai tedeschi ci sarebbe, basterebbe che tutti noi ci unissimo in una campagna puntuale e decisa:
BOICOTTAGGIO DI TUTTO QUELLO CHE e' PRODOTTO IN GERMANIA !!!!
vorrei proprio vedere come reagirebbe quella signora che crede di potere sottomettere tutto e tutti a vantaggio dei suoi interessi.

Rodolfo Gentile 13.07.15 12:45| 
 |
Rispondi al commento

se la Germania vuole l Europa perche' non mandiamo fuori dall'Europa la Germania ?

Marco c. 13.07.15 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non si hanno le pa@@e non bisogna fare politica
Tsipras esci dall'€uro e riprenditi la sovranità e se vuoi vendere la Grecia invece di darla agli strozzini dell' EU accordati con la Russia e con la Cina.

anacleto bomprezzi 13.07.15 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Claudio Messora Bis
5 min · Hootsuite ·

A questo punto è chiaro che Tsipras ha fatto il referendum sperando vincessero i sì. Ma avendo vinto il popopo, per fare quello che aveva già deciso di fare ha dovuto tradirlo. Ed è anche chiaro perché Varoufakis aveva annunciato le sue dimissioni subito dopo l'esito del referendum: sapeva cosa sarebbe successo e non voleva metterci la faccia. È ornai chiaro che dall'Euro non si esce. Non cercando di trattare, di mediare o con un referendum che non abbia una solida e consolidata maggioranza politica alle spalle. Si può uscire solo unilateralmente e con un atto volitivo, perentorio, drastico, veloce e irreversibile. Diversamente, Bruxelles continuerà a piegare qualunque volontà popolare.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 13.07.15 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Tsipras più che la giacca si è tolto le mutande............e vai con vaselina.........

stefano m. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 12:29| 
 |
Rispondi al commento

.. in Italia c'è un popolo in MoVimento che ha dato battaglia per proporre il referendum Nazionale .. Che sta dando battaglia al sistema strozzini BCE, sia dentro le Istituzioni che tra i cittadini .. Che si batterà in rete e sul territorio senza sosta e con la massima determinazione e coerenza .. come sempre !

#FuoriDallEuro

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 12:25| 
 |
Rispondi al commento

La storia si ripete: dal "Sacco di Roma" al "Sacco di Atene": Da wikipidia " Oltre che per la storia della città di Roma, il sacco del 1527 ha avuto una valenza epocale tanto che Bertrand Russel e altri studiosi indicano il 6 maggio 1527 come la data simbolica in cui porre la fine del Rinascimento"...Oggi assistiamo all'annientamento sistematico e deliberato di una nazione, della democrazia e del libero mercato...quanta tristezza!

francesco g., Firenze Commentatore certificato 13.07.15 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Non è comprensibile come Tsipras abbia accettato di umiliarsi ed umiliare tutto il popolo greco dopo avere (falsamente) sostenuto di volere fare il contrario. Appare chiaro che l'autonomia dei singoli stati non esiste più ed alla luce di quanto accaduto forse non esisteva neanche prima. Adesso comunque appare anche più chiaro il succedersi egli avvenimenti italiani degli ultimi anni. La Germania ha rimosso B con la minaccia del defoult. Ha imposto con l'appoggio degli USA il nostro nuovo presidente del consiglio rimuovendo il governo eletto democraticamente con un "democratico colpo di stato" per cui in sostanza noi Italiani siamo dipendenti dalla Germania e dagli USA. Non esiste più sovranità popolare, democrazia, niente.

francesco 13.07.15 12:09| 
 |
Rispondi al commento

L'ho sempre pensato che D'Alema è uno che "non le lascia a dire" come si dice ....
Pensate una cosa. Se 4 anni fa fossero venuti da noi italiani a dire quello che hanno detto ai Greci, noi cosa avremmo fatto?
Immagino che ci saremmo inc..... ed avremmo mandato a quel paese i Tedeschi.
Come dice un mio caro amico ai tedeschi .... " noi con voi perdiamo solo da alleati".

Biagio Grecomoro 13.07.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho l'impressione e la certezza dei fatti che molti uomini di governo non hanno più gli attributi e il carattere per condurre una guerra contro l'euro., se la fanno sotto davanti al dio euro e alla dea Merkel.
Tzipras era sulla buona strada con tanto di referendum popolare a suo favore per non accettare più nessun diktat dalla troika.
Ma oggi anche Tzipras si è arreso.
La germania ha un debito enorme nei confronti della grecia da tempi lontani, seconda guerra mondiale, che non vuole pagare.
Perche mai allora i greci devono pagare il loro?
E come i greci tutti i paesi del sud.
Diano il buo esempio i tedeschi che di aggevolazioni ne hanno avute a bizzeffe dalla seconda guerra mondiale a oggi.

marco 13.07.15 11:59| 
 |
Rispondi al commento

se anche adesso che si è palesato in tutta la sua criminosità il nazismo insito nel sistema euro e nelle "istituzioni2 europee, qualcuno mi viene a dire che l'Europa è un sogno, lo metto a dormire definitivamente con la mia mazza da baseball.
non è una minaccia.
è una promessa.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 13.07.15 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente l'accordo "salva Grecia" è in realtà un accordo "salva Germania" ed è presto spiegato il perchè: con l'euro così basso la crescita in Germania è stata importante, visto che la sua economia si basa prevalentemente sull'export.
Vi fosse stata una "Grexit", l'euro - per un effetto perverso tipico dei mercati monetari - si sarebbe rafforzato rispetto al dollaro, mettendo così in difficoltà la Germania.
E' tanto semplice, che non si nota.

Ivan Duc 13.07.15 11:55| 
 |
Rispondi al commento

un altro fallimento della politica autolesionista di grillo...sono strafelice...ci risentiamo al prossimo default fra qualche anno...ma ora basta gufare!...godiamoci l'euro che comunque rimane insieme al dollaro una valuta forte che mette al riparo i risparmi di tutti...no dracma-no liretta!!!!!!

sonia raggio, roma Commentatore certificato 13.07.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hanno indebitato ancora di più la Grecia per depredarla fino all'ultima goccia di sangue, ma il sistema finanziario occidentale in crisi sistemica totale non potrà sopravvivere con quelle ricchezza strappate alla colonia. Le bolle speculative e i debiti aumentano più della capacità di rifinanziarli; senza Glass-Steagall l'intero sistema transatlantico è destinato all'implosione.

Massimo Lodi Rizzini, Varese Commentatore certificato 13.07.15 11:50| 
 |
Rispondi al commento

la soddisfazione di demolire l'euro non hanno voluto darcela..
l'accanimento terapeutico prolungherá le sofferenze dell'europa ...giá in coma irreversibile

carlo p. Commentatore certificato 13.07.15 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Faremo la stessa fine anche noi come questa continua ingerenza degli USA e germania che la vogliono fare da padroni del mondo?

pasquale Fuso 13.07.15 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Per Atene leggo : riforme entro il 15 luglio, Codice di procedura civile entro il 22 luglio.
Come no.

Paolo montemurro 13.07.15 11:43| 
 |
Rispondi al commento

E' finita, siamo governati dai massoni, fame e poverta' e' il futuro...solo una guerra come la guerra mondiale potrebbe risollevare le sorti, ma noi da soli non possiamo piu' fare nulla...arrangiamoci

massimo corallo 13.07.15 11:42| 
 |
Rispondi al commento

solo una rivoluzione ci può salvare !! fuori dall'europa subito

loredana guerro guerro, serra san quirico Commentatore certificato 13.07.15 11:35| 
 |
Rispondi al commento

perchè in Italia nel 2013 c'è stato qualcosa di diverso da un colpo di stato ?

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.15 11:34| 
 |
Rispondi al commento

noi italiani ringraziamo R. Prodi che di sua iniziativa ci ha ficcati tra le fauci di una finanza criminale.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 13.07.15 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI VIENE IL VOMITO...................

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 13.07.15 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hanno vinto
loro, il popolo non conta un bel fico secco.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.07.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori