Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Azzardo di Stato

  • 18

New Twitter Gallery

giocodazzz.jpg

"Quasi un milione i cittadini italiani oggi soffre di dipendenza da gioco d'azzardo. L'azzardopatia oggi causa danni economici enormi. Le lobby ed i Governi che negli ultimi quindici anni hanno favorito la diffusione di slot, videolottery, gioco online e sale scommesse raccontano la frottola delle "entrate per lo Stato" dall'altra nascondono (grazie anche al silenzio di mezzi d'informazione lautamente retribuiti ogni anno da investimenti di 200 milioni di euro di pubblicità sul gioco d'azzardo) i danni economici, ed i costi sociali e sanitari che hanno causato.

Sono stimati tra i 5,5 e 6,5 miliardi di euro i danni sociali e sanitari , mentre 4 sono i miliardi di mancata IVA sui consumi. Parliamo di cittadini che anziché spendere i propri introiti e risparmi nel commercio, li gettano nel 'buco nero' dell'azzardo.
In questo modo la 'droga dell'azzardo' crea danni non solo a chi ne diventa dipendente e le loro famiglie, ma alle casse pubbliche ed al commercio e piccole imprese aumentando i danni della crisi. A tutto questo aggiungiamo i danni della criminalità organizzata mafiosa che si allegramente infiltrata nell'azzardo cosiddetto 'legale' come dimostrano le ultime inchieste. Contro tutto questo il Movimento 5 stelle ha messo in campo diverse azioni.

1) Lotta alle lobby ed i conflitti interesse con la politica. Dopo l'operazione verità iniziata nel 2013 siamo anche riusciti a far saltare la delega fiscale che prevedeva diversi favori al settore. Il Pd ci ha riprovato per via parlamentare, ma abbiamo scoperto che a scrivere le leggi per senatori Pd erano...funzionari dei Monopoli.

2) Calendarizzazione immediata alla ripresa delle attività di tutti i i disegni di legge per vietare la pubblicità sul gioco d'azzardo. Grazie al M5S verranno calendarizzati sia la nostra proposta che quella trasversale di altri 211 parlamentari.

3) Da maggio 2014 è in attesa di essere firmato anche il contratto di servizio della Rai, predisposto dalla Commissione di Vigilanza presieduta da Roberto Fico. Se firmato vieterebbe immediatamente tutta la pubblicità sul gioco d'azzardo sui canali pubblici.


4) Richiesta anche la discussione immediata della proposta di legge della Commissione Affari Sociali della Camera cui il Movimento 5 Stelle ha contribuito fattivamente. E' una proposta innovativa che opera sul fronte della prevenzione sociale.

5) Redazione di una legge che parta dal contributo di associazioni no slot, sindaci e Regioni anti-azzardo, cittadini.

Diamo voce all'Italia che vuole scommettere sulle proprie capacità e mettiamo fuori dalla porta le lobby dell'azzardo che diseducano i cittadini illudendoli a puntare sulla sorte".
M5s Senato

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

18 Ago 2015, 16:44 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 18


Tags: azzardopatia, gioco, gioco d'azzardo, ludopatia, m5s

Commenti

 

vorrei si facesse chiarezza anche su giochi come lotto, superenalotto, gratta e vinci, da chi sono gestiti come avvengono le estrazioni chi vince... quante vincite si verificano, quanto incassano queste società... e riguardo ai gratta e vinci sapere in totale trasparenza quanti biglietti vincenti c'è ancora in giro. Ci sono decine di lotterie attive e il rischio è comprare un biglietto già perdente perchè i premi sono già stati assegnati, poi, sapere dove finisce quel fiume di soldi... mi ricordo, quando il lotto era ancora statale con guardia di finanza a controllare, per un certo periodo gli incassi andavano al patrimonio artistico italiano... ed ora? ps: non gioco.

ada 23.08.15 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Il vero spessore di un moralizzatore si misura nella stanza dei bottoni.
Chi trova scuse per entrarci significa che non ne è all'altezza.

undefined 21.08.15 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Chiacchiere, solo chiacchiere.

undefined 21.08.15 18:52| 
 |
Rispondi al commento

LO STATO DELLA BANANE CHE SFRUTTA I SUOI CITTADINI. BRAVO AVANTI COSI!

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.08.15 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Bene, continuiamo con questi coministismi. E facciamo andare gli italiani che giocano a riempire i casino' di Austria e Slovenia. E comunque, in questa veste di Stato-Protettore-AngeloCustode, proibiamo almeno anche le moto veloci, le auto sportive, il parapendio, il deltaplano, gli sports subacquei, le spedizioni speleologiche, alpinistiche, spaziali, ed anche la ginnastica acrobatica...non ultime le gare automobilistiche e tutti i vari altri sports PERICOLOSI...Siete solo una massa di estremisti di sinistra...fareste come il povero buon Fidel...portereste i vostri popoli ad annegare nei mari piuttosto che rimanere nei territori da voi governati...

Neto Misonve 19.08.15 10:52| 
 |
Rispondi al commento

PUO' ESSERE UN METODO PER FREGARE I MAZZETTARI?

Un mattino di Maggio di 38 anni fa, alzandomi per andare al lavoro, la piccola delle mie due bambine, mi ha sentito ansimare e mi è corsa dietro gridando terrorizzata: mamma, mamma , papà muore!. Una tosse maledetta mi percuoteva il petto, quasi a togliermi il fiato. Era tosse da fumo.
Quando la tosse si è attenuata e ripresi le facoltà mentali, andai a tranquillizzare la piccola e mia moglie. Non... nascondo che versai qualche lacrima, per un senso misto di dispiacere e di rabbia.
Non è possibile, ripetevo tra me e me che io sia diventato schiavo di un vizio che crea solo danni alla mia salute, ai miei bambini e al portafogli! Mi guardai allo specchio e disprezzai quell'immagine riflessa, quasi con odio. Ho fatto una promessa, nel silenzio assordante più assoluto: a mezzanotte fumerò l'ultima sigaretta della mia vita! Così fu.
Non sono nessuno e non ho il diritto di dire a chicchessia di smettere di fumare o di giocarsi il proprio stipendio, la pensione sua o dei genitori e dei nonni, in quelle diaboliche macchinette mangia soldi.
Ma una cosa permettetemi di dirla a voi, vittime del gioco: quando state per uscire di casa, col cuore in gola e le mani tremanti che stringono i pochi e ultimi spiccioli che avete in tasca per andare a infilarli in quella voragine che si chiama sloth, guardate negli occhi i vostri teneri bambini, la vostra moglie disperata che non riesce a mettere insieme la cena per i figli o, i vostri genitori che, magari non possono comprarsi le medicine e fate una promessa a voi stessi, prima che a loro.
I politici mafiosi e i gestori che li finanziano, si incazzeranno a morte! Anche questa sarebbe una bella soddisfazione.

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.08.15 09:30| 
 |
Rispondi al commento

finalmente qualcuno se ne accorto i giochi sono la rovina di tutto il giro economico solo col movimento 5 stelle possiamo cambiare non vi fate incantare la prossima volta da promesse davanti e inculature dietro basta italiani e ora di cambiare per sempre

ADRIANO DI TEODORO, pescara Commentatore certificato 18.08.15 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Io sono per l'abolizione totale delle slot,e lo dico perché vivo sul confine della Slovenia e siamo circondati dai casInò ,ce ne saranno una decina nel raggio di qualche chilometro,se i nostri politici avrebbero un pò di sale in testa avrebbero fatto dA TEMPO COSTRUIRE UN MEGA CASINò IN iTALIA NELLE VICINANZE DEL CONFINE FACENDO RIMANERE I SOLDI IN iTALIA E DANDO LAVORO A TANTISSIMA GENTE,NATURALMENTE ELIMINANDO TUTTE LE MACCHINETTE DAI BAR E SALE GIOCO,IL PROBLEMA E GRANDE PERCHè STA DISANGUANDO TUTTO IL TERITORIO

Bruno Knez 18.08.15 20:23| 
 |
Rispondi al commento

gioco d'zzardo,droghe leggere,prostituzione,ecc.. nessun governo mai ha regolamentato in maniera seria e reale queste tematiche, sempre e solo per un motivo; non creare danni alle malavite organizzate che si arrichiscono attraverso i traffici illeciti e pagano i partiti perchè le cose non cambino. Nessuno mi toglierà dalla testa che siamo governati dalla malavita organizzata a tutti i livelli(comunale,provinciale,statale). Solo un anno zero ci può salvare. Via tutti dal parlamento e dalle istituzioni e dentro gente comune solo x 5 anni e poi si cambia. torni a fare quello che facevi prima... altro che la carriera politica sulle spalle nostre....

LORENZO LUCCHETTI 18.08.15 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Chissà se la Marina ex gramsciana leggerà questo mio post che vuole essere di sprono alla sua conversione al M5Stelle. Cara Marina, ora che hai capito cosa si propone il Movimento devi anche aiutarlo a crescere. Il 95 % di coloro che lo leggeranno sapevano già cosa vuol fare il M5S, perciò non lo trovo utile questo tuo messaggio. Questi pensieri, cara Marina, affinché aiutino il M5Stelle a diventare una forza politica sempre più numerosa, devi andare a propagandarli per strada, tra la gente, o in qualunque altro contesto tu vivi e lavori. Devi far conoscere le tue motivazioni e conoscenze a coloro che non sono documentati, che non sono informati o che non vogliono informarsi. Solo in tal modo potrai essere utile al Movimento5Stelle. Vorrei che il tuo prossimo post mi parlasse di ciò che stai facendo in tal senso, per questa causa. A tal fine non devi far altro che collegarti a qualche meetup o gruppo che è "attivo" nei dintorni della tua residenza e saprai solo allora cosa significa questa mia risposta alla tua "confessione". Se ti sentirai orgogliosa di te medesima allorché ti metterai in mezzo ad una strada, con la bandiera del M5S, distribuendo volantini per documentare i cittadini sull'operato del M5S allora potrai dire di appartenere al M5Stelle. Sono Gennaro De Meo, un ingegnere (con due lauree, una in chimica e una in edile), di 67 anni, di Potenza. Ho passato (e passo tutt'ora) migliaia di ore con mia moglie Agnese Gallicchio (anche lei con due lauree, una in legge e una in scienze motorie) al freddo e al gelo,o sotto un sole cocente per fare quello che mi aspetto da te.

Gennaro De Meo, Potenza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.08.15 18:54| 
 |
Rispondi al commento

State facendo un ottimo lavoro. Le vergogne nazionali sono talmente tante che ne avrete ancora per un bel po'.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.08.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Si, che sono stufo dello slogan: gioca responsabilmente! Che presa per il sedere.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.08.15 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Il gioco d'azzardo va' abolito

alvise fossa 18.08.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Per un errore di scrittura ripeto il mio post precedente :
Il gioco d'azzardo va sicuramente abolito. E vanno aboliti anche tutti i giochi numerici e di scommesse - sia on line che non - che sono nati come i funghi e con cui tanti italiani si sono rovinati. Ma quello a cui si è prestata poca attenzione sono i siti di Poker online in cui gioco da anni con alterne fortune e con parsimonia. Chi controlla i software di queste Poker room ? Una volta era l'AAMS ma oggi non si sa più chi.Io sono convinto che il software per la distribuzione delle carte dovrebbe essere di proprietà dello Stato italiano,perchè sto assistendo da quasi un anno ad un boicottaggio schifoso e criminale nei miei confronti operato da PokerStars.it . Infatti, dopo aver ottenuto per 4 anni risultati decenti, all'improvviso e a causa di mie insistenti lamentele su certe assurde combinazioni, da circa un anno non ho più vinto nulla. Neanche un cent. Il che è semplicemente assurdo,al di fuori di ogni logica e realtà. Quindi sospetto fortemente che Pokerstars sia in grado di manipolare il gioco e boicottare chi vuole ! Il sito it.SharkScope.com può documentare benissimo quanto affermo, ma anche una pagina FB : "PokerStars.it e il mescolatore indecente"

Clark R., Palermo Commentatore certificato 18.08.15 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Il gioco d'azzardo va sicuramente abolito. E vanno aboliti anche tutti i giochi numerici e di scommesse - sia on line che non - che sono nati come i funghi e con cui tanti italiani si sono rovinati. Ma quello a cui si è prestata poca attenzione sono i siti di Poker online in cui gioco da anni con alterne fortune e con parsimonia. Chi controlla i software di queste Poker room ? Una volta era l'AAMS ma oggi non si sa più chi.Io sono convinto che il software per la distribuzione delle carte dovrebbe essere di proprietà dello Stato italiano,perchè sto assistendo da quasi un anno ad un boicottaggio schifoso e criminale nei miei confronti operato da >. Infatti, dopo aver ottenuto per 4 anni risultati decenti, all'improvviso e a causa di mie insistenti lamentele su certe assurde combinazioni, da circa un anno non ho più vinto nulla. Neanche un cent. Il che è semplicemente assurdo,al di fuori di ogni logica e realtà. Quindi sospetto fortemente che Pokerstars sia in grado di manipolare il gioco e boicottare chi vuole ! Il sito it.SharkScope.com può documentare benissimo quanto affermo, ma anche una pagina FB : "PokerStars.it e il mescolatore indecente"

Clark R., Palermo Commentatore certificato 18.08.15 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Prima della proiezione, fuori concorso, in anteprima mondiale, del film-denuncia sul gioco d’azzardo, “Vivere alla grande”, opera prima del giovane regista pugliese, Fabio Leli, Raffaele Lauro, intervistato dal direttore artistico del Festival del Film Locarno 2015, Carlo Chatrian, davanti al pubblico e alla stampa accreditata, ha lanciato, dal palco dell’importante kermesse cinematografica svizzera, un atto di accusa contro i governi italiani, di centro destra e di centro sinistra.
Tema, il gioco d’azzardo in Italia. Il film ricostruisce, tra l’altro, anche l’intensa attività istituzionale, dal 2006 al 2008, come commissario antiusura e antiracket, e parlamentare di Lauro, come senatore della XVI Legislatura e membro della commissione antimafia, sulla necessità di una regolamentazione severa del settore: la tutela dei minori; la cura del malati patologici; il sostegno alle famiglie; la pubblicità ingannevole; la trasparenza proprietaria delle società concessionarie, con sede nei paradisi fiscali; le infiltrazioni della criminalità organizzata; l’applicazione ai titolari delle sale giochi delle norme antimafia; la continuità tra gioco cosiddetto legale e quello illegale; la corruzione e l’indotto criminogeno sull’intero territorio nazionale (usura, compra-oro e spaccio degli stupefacenti); i privilegi fiscali alle società concessionarie; l’alibi delle entrate tributarie; i silenzi omertosi dell’informazione e la complice collusione dei partiti politici. “Presto o tardi - ha commentato Lauro - tutti i primi ministri e i ministri delle finanze della repubblica italiana, degli ultimi quindici anni, ne dovranno rispondere, penalmente e civilmente, non solo di fronte alla coscienza collettiva del paese, ma di fronte al tribunale dei ministri. Questo film, coraggioso e dal valore altamente civile, meriterebbe di essere proiettato in consiglio dei ministri, in parlamento e in tutte le scuole del nostro paese.

cristiano i. Commentatore certificato 18.08.15 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe sufficiente questo elemento per capire i veri "sentimenti" di uno stato nei confronti dei suoi cittadini: il gioco d'azzardo. Le pietre come risposta alla fame dei figli...
Ma il blob culturale e politico dei progressisti, di destra e di sinistra, è il vero veleno delle società moderne. E i moderni schiavi credono di essere liberi, quando possono fare qualsiasi ignominia...come il gratta e vinci, il bingo, il gioco d'azzardo, la vita-mala.

Massimo Tramonti 18.08.15 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Il miglior modo per favorire la propria sorte, e quella dei propri figli, non è giocare d'azzardo ma smettere di votare PD e votare M5S

Luca Veronese 18.08.15 16:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori