Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Casamonica: io non c'ero, oppure dormivo

  • 23

New Twitter Gallery

orfuimari.jpg

"Il rimpallo delle responsabilità dovrebbe essere considerato sport nazionale in Italia. La logica é semplice: scaricare il barile fino alla fine per uscire indenni dalla bufera. Fino al prossimo scandalo. Come a scuola: quando non avevi studiato era sempre colpa di qualcun altro. Il cane ha mangiato il quaderno, ho perso il libro, non avevo l'assegno. E promettevi che la volta successiva saresti stato preparato, oh si!, lo promettevi solennemente. Tutto pur di sfuggire alla responsabilità. E quando è che imparavi qualcosa? Quando è che crescevi? Quando trovavi un docente che non si beveva le tue scuse. Che ti obbligava ad assumerti le responsabilità. Io non c'ero, io dormivo, io non sono stato informato, io non ero tenuto, io non avevo capito, sono forse buoni argomenti per qualcuno, ma non risolvono il problema, anzi lo acuiscono: perché sdoganano la non responsabilità. E allora il concetto di responsabilità sparisce, tutti gli ignari del mondo si sentono tranquilli nella loro ignoranza: tanto non è colpa di nessuno. La responsabilità, specie quando assunta per incarichi pubblici è e deve essere una promessa: se viene infranta la promessa - non importa in quale modo, non fa differenza se per ignoranza o per mala fede - chi se n'è fatto garante deve risponderne. Non con una nuova promessa, ma lasciando il proprio incarico con dignità".
Roberto Fico

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

25 Ago 2015, 12:42 | Scrivi | Commenti (23) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 23


Tags: funerali casamonica, responsabilità, roberto fico, scarica barile

Commenti

 

Finalmente qualcuno che dice le cose come stanno veramente,l'Italia viene dopo la Grecia e forse il Portogallo, chi ci ha governato immeritatamente a pensato solo ad arricchirsi distruggendo tutto ciò che funzionava,l' artigianato, la piccola industria, l'iniziativa privata e stata cangellata.la gente sconosce giustamente diritti e doveri che sono la base di un popolo democratico. W M5S

Giuseppe cuscani 27.08.16 16:07| 
 |
Rispondi al commento

CASAMONICA?
HA DA FARE, VA A CENA CON IL PD...

http://espresso.repubblica.it/polopoly_fs/1.190513.1417548676!/httpImage/image.jpg_gen/derivatives/apertura_990/image.jpg

Zampano . Commentatore certificato 27.08.15 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parole sante!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 26.08.15 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Domani ci sarà UNA NUOVA MESSA IN SUFFRAGIO DEL BOSS VITTORIO CASAMONICA NELLA PARROCCHIA DI SAN GIROLAMO EMILIANI, in via Bellico Calpurnio 90, a Casal Morena, a soli 400 metri dalla villa del “Re di Roma”.

Il VICE QUESTORE DE.ANGELIS HA VIETATO QUALSIASI CERIMONIA AL DI FUORI DELLA CHIESA, tenendo a precisare che non può vietare il funerale in un luogo di culto.

E' evidente quindi che anche quando lo Stato fa la sua parte, rimane il problema della CHIESA CATTOLICA che, al di là di proclami roboanti, CONTINUA IMPERTERRITA A PORRE IL PROPRIO SIGILLO RELIGIOSO SU UN BOSS CRIMINALE per i seguenti motivi:

- NON VUOLE INIMICARSI DECINE DI MIGLIAIA DI ROM per poter mantenere la propria influenza e il proprio potere su questa fetta di popolazione.

- SI VUOLE TENERE STRETTA TUTTA LA CLIENTELA RICCA PAGANTE: si parla di 10 mila euro dati alla parrocchia di Don Bosco più le donazioni ordinarie e straordinarie che tutti i clan mafiosi sono soliti fare alla Chiesa (vedi le ultramiliardarie “donazioni” di Cosa Nostra a Marcinkus e al Vaticano e quelle della Banda della Magliana tramite De Pedis)

- non vuole incorrere in boicottaggi, sabotaggi o RITORSIONI VIOLENTE DA PARTE DEI COMPONENTI DEL CLAN.

Ma sul comportamento vergognoso della Chiesa c’è un silenzio assordante, anche nel blog e nel M5S…

Lucîo P., Ïèsi Commentatore certificato 25.08.15 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Accidenti al pressapochismo!! Quanto mi piacerebbe che questo movimento che sento anche mio, non si trasformasse nel solito partito, che per opportunità politica, distorce i fatti per gettare fango sugli avversari.
Articolo 27 Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. "Il Questore può vietare che il trasporto funebre avvenga in forma solenne ovvero può determinare speciali cautele a tutela dell'ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini". IL QUESTORE, mi dite cosa c'entrano il sindaco e Orfini? nessuno dei due ha poteri per impedire un funerale. Se volete documentarvi (basta il fatto quotidiano) è pieno di precedenti in cui un questore ha impedito il funerale di un boss mafioso, non il sindaco ne il vice segretario di un partito. La mia paura è che il movimento per opportunismo, cambi pelle, e cominci a fare agli altri lo stesso trattamento che ha subito e che subisce da sempre. Se siamo diversi, bisogna che sempre si mantenga la barra dritta, rimanere onesti anche intellettualmente. Ma questa è solo l'opinione di un iscritto.

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.08.15 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Passata è la tempesta,odo augelli far festa"...cordialità,Leopoldo Cerantola

leopoldo cerantola 25.08.15 16:45| 
 |
Rispondi al commento

"Il sabato del villaggio"Giacomo Leopardi,Recanati.Cordialmente,Leopoldo Cerantola

leopoldo cerantola 25.08.15 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Il vero scandalo non e' il funerale in pompa magna ad un mafioso, come forse non si era abituati a Roma, ma la presenza a quel funerale di criminali che in un paese civile dovrebbero essere in galera, e che invece in Italia razzolano praticamente liberi (arresti domiciliari sigh...), con il pieno controllo delle proprie attivita' e la possibilità' di mostrare a tutti chi comanda. Piuttosto che prendercela con qualche funzionario forse poco lungimirante, o con un prete che non ha chiesto il certificato antimafia prima di svolgere un funerale........prendiamocela con la solita classe dirigente complice, che grazie a leggi,leggine indulti, indultini consente ciò', e che ora cerca di mascherare le proprie responsabilità' criminali mettendo sul rogo il funzionario di turno e naturalmente il prete.

Carlo farris 25.08.15 15:51| 
 |
Rispondi al commento

MARINO E' ANCORA AI CARAIBI SICURAMENTE NON SAREBBE DOVUTO TORNARE SUBITO,COME AVREBBE FATTO IL SINDACO DI UNA QUALSIASI CAPITALE EUROPEA O AMERICANA,MA FA BENE A RIMANARE LI COSI' COME DICE LA POESIA DI CARDUCCI IL SABATO NEL VILLAGGIO :"PASSATA LA TEMPESTA ODO UCCELLI FAR FESTA".
LA COLPA VERA DELL' EX CHIRURGO LIGURE COME AVEBBE DETTO D'ANNUNZIO VEDENDOLO OGGI E':"TROPPO PELO PER UN COGLIONE SOLO"!

MASSIMO DI FRANCESCO 25.08.15 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON CI SONO PAROLE DI FRONTE ALL'INCOMPETENZA DI CERTI CERTI PERSONAGGI

alvise fossa 25.08.15 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gabrielli viene sconfessato da Sabella. Il quale Sabella dice che il Campidoglio è ben presidiato, in assenza di Marino.
Quindi i responsabili ci sono e non è vero che non si potessero fare girare le informazioni.
Se i vigili erano sul posto sin dal mattino vuol dire che chi li comanda sapeva che dovevano andare a presidiare la zona.
L'immagine mafiosa del comune di Roma è stata trasmessa a livello mondiale, quindi non è un problemuccio di tipo balneare dei 5 Stelle come dice Esposito.

Rosa 25.08.15 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei essere offensivo.. Ma solo dei coglioni o dei corrotti possono ancora credere nel."Pd"

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.08.15 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedrete che coloro che materialmente erano sulla strada a fare il loro dovere perchè comandati (semplici VVUU, CC,Polizia, GdF ecc.) saranno "PUNITI IN MANIERA ESEMPLARE" per avere fatto il loro dovere in quanto hanno ubbidito agli ordini.-
SICURAMENTE ANCHE l'usciere che ha notificato le decisioni dei Giudici che hanno concesso revoche momentanee a provvedimenti restrittivi di alcuni soggetti , subirà egualmente una severa condanna che , se ha un buon avvocato difensore ben "ammanicato" , sarà di soli 30 anni di carcere duro.
Gli altri , coloro che siedono un centimetro sopra e sono responsabili di decisioni, saranno alleggeriti da ogni responsabilità in quanto erano in stato di momentanea dissociazione psichica ed a predere le decisioni sono stati gli ... alter ego

Franz Rodi-Morabito 25.08.15 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Chissa' chi ha pagato la vacanza ai caraibi a marino.
Io non ci credo proprio che abbia usato le sue finanza per andare in vacanza.
Che dite, un controllino a quanto speso e se nel suo conto sia stato fatto un qualche versamento "sospetto" negli ultimi giorni ce lo facciamo???
Chissa' magari ai casamonica faceva comodo non avere presente in municipio il sindaco?
Cosi' come al sindaco faceva comodo non essercri per poi aver la giustificazione alla sua totale INCOMPETENZA??
La cosa e' altamente sospetta, che strano il sindaco non c'e' e succedono queste cose (il funerale show che tutti abbiamo visto), E CHE CAAASOOOO.
Oggi mi compro un gratta e vinci ho visto le alte probabilita' che ho di vincere il premio maggiore (secondo questo modo di pensare).

mario 25.08.15 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema è che finché c'è un popolo di fessi ed ipocriti disposto a bersi la storiella e ad accettare la promessa di redenzione non c'è possibilità di uscirne. L'italiano è questa roba qua, facciamocene una ragione e smettiamo di stupirci per come siamo considerati a livello internazionale: alle attuali condizioni non possiamo aspirare a nulla di più (forse a non peggiorare ulteriormente), anzi, visto cosa stiamo dimostrando ultimamente, direi che la comunità internazionale è immeritatamente benevola nei nostri confronti.

Andrea Romano 25.08.15 12:52| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori