Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I fatti sono testardi

  • 117

New Twitter Gallery

pressione_fi.jpg

"Abbiamo i dati e le chiacchiere stanno a zero. Sull’andamento della pressione fiscale in Italia nel 2015 ci siamo. La verità è arrivata e se nel 2014 le chiacchiere sulle tasse stavano a zero, dopo i dati dei primi sei mesi del 2015 stanno sottozero. Guardateli bene questi dati, perché sono quelli ufficiali del Ministero delle Finanze. Da questi dati risulta, in particolare, che nel 2015 il prelievo fiscale in Italia continua ad aumentare, e lo fa sempre più in fretta. Infatti, in base ai numeri dello stesso Ministero, nei primi sei mesi dell’anno le tasse statali e locali sono complessivamente aumentate di 3,2 miliardi di euro (+1,5% sul primo semestre 2014). E per capire l’enormità di questa cifra, basti pensare che l’aumento di tutto il 2014 fu di 2,7 miliardi (+0,6% sul 2013).
Nei dati ufficiali troviamo poi anche altre interessanti conferme, e cioè che:

- la tanto propagandata diminuzione delle "tasse statali” si dimostra una volta di più completamente falsa perché, come nel 2014, anche nel 2015 le tasse statali aumentano, e lo fanno però ad un ritmo addirittura maggiore di quello del 2014, visto che nel 2015 sono aumentate di quasi 1,4 miliardi in soli sei mesi (contro una crescita di 1 miliardo in tutto il 2014);

- questo risultato si aggiunge alla riduzione e al taglio ormai quotidiano dei costi e dei servizi pubblici e sociali e si somma all’aumento ancora maggiore delle "tasse locali” (Imu, Irap, Tari, Tasi, addizionali e via dicendo) che da sole, e sempre in soli sei mesi, nel 2015 sono aumentate di 1,8 miliardi (e quindi, anche in questo caso, più di quanto erano aumentate in tutto il 2014, quando l’incremento totale fu di 1,7 miliardi).

Insomma, il tempo passa e la verità è sempre più chiaramente scolpita nella pietra: da quando c’è il premier, le tasse in Italia aumentano costantemente e anzi accelerano (3,2 miliardi in più nella sola prima parte del 2015 contro i 2,7 miliardi di aumento di tutto il 2014); e questo, oltretutto, in assenza di qualunque reale ripresa dell'economia e delle basi imponibili anche solo in parte idonea a giustificare questi incrementi di gettito (com’è dimostrato ad esempio dal fatto che l’aumento dell’1,5% del gettito fiscale nel primo semestre del 2015 rappresenta una crescita tripla rispetto a quella del prodotto interno lordo, che nello stesso periodo è infatti cresciuto di un ben più modesto 0,5%). In soldoni e in conclusione, perciò, grazie al premier, lo Stato, le Regioni ed i Comuni danno agli italiani sempre meno servizi, ma prendono loro sempre più tasse. Questo è, dati alla mano, il vero “fare” del Governo. E le chiacchiere stanno sottozero".
Salvatore Lantino - Avvocato Tributarista e Docente di Fiscalità Internazionale


banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

17 Ago 2015, 09:28 | Scrivi | Commenti (117) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 117


Tags: governo, imu, pressione fiscale, tari, tasi, tasse

Commenti

 

@ Oreste

Roberto Mariano Commentatore certificato 21.08.15 11:21| 
 |
Rispondi al commento

NON C'E' ALCUN DUBBIO,IL "CONTABALLE" DI RICCIANO HA LE GAMBE CORTE

fuerteventura beaches youtube Commentatore certificato 20.08.15 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra ci siano delle forti carenze in quel grafico... io (pensionato privato) ho fatto lo scorso anno il calcolo del prelevamento che il sistema (Stato?! Comune?! Regione?!) fa globalmente su quanto percepisco di pensione, considerando naturalmente TUTTO (IVA; IRPEF; Accise sulla benzina; Tasse su RCA; IMU; Rifiuti; Addizionali su Elettricità e Gas; e qualche altra piccola quisquilia come imposte su sigarette ed alcoolici, ecc) la mia analisi dava una %le del 65% di FURTO (alla luce della proprietà della moneta) della mia pensione :-(
.... e, per favore, non parlate più di evasione!! cercate d'informarvi e uscire alla Luce :-)

franco 19.08.15 11:08| 
 |
Rispondi al commento

cominciate da qui. mettetevi d'accordo per il bene dell'Italia. e non esitate a modificare la costituzione se serve a superare i blocchi della consulta.
https://www.facebook.com/ma.lo.sapete

adriano busolin, portogruaro Commentatore certificato 18.08.15 09:23| 
 |
Rispondi al commento

cominciate da qui, se siete capaci di mettervi d'accordo per il bene dell'Italia.

https://www.facebook.com/ma.lo.sapete

adriano busolin 18.08.15 09:18| 
 |
Rispondi al commento

E' la CRESCITA forsennata. Perciò cominciano dalle tasse, poi l'inflazione, poi il PIL, poi la crescita dei consumi, poi della ricchezza (di pochi), della povertà (di tanti), la crescita della produzione, la crescita demografica, della criminalità...alla fine crescerà per tutti il riscaldamento globale, e sopra ogni cosa, la stupidità umana. La vera immensità dell'Universo. Come diceva Einstein. Stiamo attenti: così si va verso l'autodistruzione, che forse è il vero destino del genere umano, ormai privo di predatori naturali esterni. Così si sta perdendo il senso ed il valore dell'EQUILIBRIO, unica fonte di saggezza e di felicità. La crescita tecnologica e della conoscenza, queste sì ineluttabili, da sole non danno felicità e benessere.

Gian Paolo Barsi, Serravalle Pistoiese Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.08.15 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Nuovo ordine mondiale,loro progetti,microchip sottocutanei obbligatori,scie chimiche il cielo e divenuto d alluminio avvelenando acqua terra mare,illuminati,gruppo bilderberg,fine moneta contante,campi fema in TT il mondo ,belli preparati recintati per chi forse si opporrà loro???rifletti caro Beppe e se vuoi farmi contento Rispondimi...sveglia chi sta ancora dormendo!!!

sersante emiliano 18.08.15 00:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tassare il denaro sarebbe fattibile
Esistono diverse teorie in proposito
Ma nessun governo intende applicarle perché senza un accordo universale non si può mettere in pratica
Ora se si fanno accordi per realizzare un governo globale
Se ci si accorda per i TTIP e per il F.M.
perché nessuno avanza nemmeno ipoteticamente un nuovo sistema
Eppure il commercio internazionale si sta avviando su sistemi idi web universali in cui sarà molto improbabile applicare delle tasse nazionali
Ne abbiamo ormai vari esempi

Rosa Anna 17.08.15 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
parliamo di immigrazione,sarà tragedia fra un pò 250.000 dall'inizio dell'anno in europa sono venuti,per la maggioranza da dove non c'è guerra, che si carichino navi e si portino in amrica da bush

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.08.15 15:06| 
 |
Rispondi al commento

a

undefined 17.08.15 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Perchè Francesco non si porta in Argentina un po' di emigranti?
L'argentina è grande (8/9 Italie ).
Ha una moneta che non è l'€, quindi benedetto anche dal M5S e Lega
Ha un'inflazione alta, quindi benedetto dalla Lega e forse dal M5S.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.08.15 14:55| 
 |
Rispondi al commento

La butto là: non sarebbe il caso di regolamentare gli affitti, ad esempio tornando a qualcosa di simile a quelli che erano gli affitti bloccati?

Il diritto all'abitazione non può essere lasciato totalmente in mano al libero mercato.

Questo migliorerebbe la situazione di molte famiglie.

marina s. 17.08.15 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno dei killer del pizzaiolo bresciano, un indiano o pakistano, http://video.corriere.it/brescia-dei-killer-tv-il-delitto-questa-zona-schifo/9764d6e4-44cc-11e5-a4b6-1d04b76aab6d
diceva alla TV che la zona è uno schifo ( eh, ci sono pochi italiani ) e la polizia non fa niente.
Tranquillo, fra 4 giorni sei a casa, in mezzo allo schifo.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.08.15 14:26| 
 |
Rispondi al commento

E' inevitabile che le tasse aumentino.
Più incassano e più mangiano.
Più mangiano e di più tasse hanno bisogno.
Prima di qualsiasi riforma (pietà per quelle fasulle che si vogliono fare ora) è necessario riformare la politica, vero centro di spesa, seme di tutte le spese inutili.
Il dimezzamento di tutti i politici, a tutti i livelli è la base fatta la quale si può progredire.
Ora io sono col M5S ma se nascesse un partito o ciò che volete che avesse come unico punto di programma il dimezzamento dei politici avrebbe il mio voto.
Se non si fa questo è come irrigare il Sahara.
Poi si potrebbe parlare di lavoro, immigrazione e di tutto ciò che si vuole.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.08.15 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace dirlo ma sarebbe meglio se vi metteste il cuore in pace, le tasse non si possono tagliare, punto e basta, perche', tra altre cose, bisogna pagare le pensioni di 100.000 superpensionati che ci costano 13 miliardi l'anno, 5 esempi:
Mastrapasqua: 30.000 al mese
Gamberale 40,000
Malaschini 45,000
Amato 50.000
Sentinelli 90,000!!!!
Piu' ci sono i 2500 vitalizi degli ex parlamentari.
Anzi preparatevi a pagare ancora di piu' perche' stanno maturando altri vitalizi e altre super pensioni.

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 17.08.15 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe che si aprisse un dibattito nel movimento sulla possibilità di uscire dall'euro contemporaneamente ad una nuova politica estera che maturi le condizioni per una nuova moneta per tutti i paesi "mediterranei" ed alcuni paesi dell'est europeo. L'uscita dall'euro di un singolo paese e' poco credibile. I mercati internazionali ci riserverebbero tutte le loro "attenzioni" ed i loro principali esecutori (la maggioranza dei governi dei paesi del nord Europa), si muoverebbero contro di noi unitariamente.Per la nostra economia ed un diverso sviluppo della stessa la complementarietà con le aree geopolitiche indicate e' evidente.Allora, economisti non sottomessi o al soldo del pensiero unico, fatevi sentire e lavorate per verificare la fattibilità, nel medio periodo, di questa idea.

MASSIMO FURIOSI 17.08.15 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I media stanno facendo di tutto per mettere il M5S sullo stesso piano della lega. La lega si vuole presentare come un movimento rivoluzionario che vuole cambiare il sistema. Peccato che del sistema loro facciano parte, da anni. Sono stati coinvolti negli stessi scandali e godono degli stessi privilegi degli altri partiti, sanno solo sbraitare contro gli immigrati e contro il PD ma di abolire le super pensioni, i vitalizi, i mega stipendi non ne parlano mai. Sarebbe auspicabile che i leader del M5S facciano vedere alla gente che con la Lega non c'entriamo NIENTE.

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 17.08.15 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se poi rapportiamo i dati al 2010 , l'anno prima del colpo di stato contro il Governo Berlusconi , scopriamo che le tasse e i tagli sono notevolmente aumentati come la disoccupazione . Ottimo risultato ! In un primo tempo temevo che il PD era stato incaricato di distruggere l'economia del Paese , ora ne sono sicuro !


E non dimentichiamo che la definizione di PIL è stata modificata proprio per aumentarlo artificiosamente!
Se poi guardiamo la perdita di potere d'acquisto scopriamo che stiamo finendo dritti nella m€rda.
Ecco la luce in fondo a un tunnel
di un vulcano che si sta riattivando.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.08.15 13:43| 
 |
Rispondi al commento

eppure l'italiota non capisce, i sondaggi e le recenti elezioni continuano a vedere il tartaglione in vantaggio... non c'è da stupirsi, per capire le perculate del nano l'italiota ci ha messo un ventennio, qui stiamo migliorando, ma non basta, devono levarsi da colioni subito.

prima o poi si arriverà ad un crack spero. se le tasse continuano così, e la crescita sta a zero, per levarseli dalle palle non resta che sperare che le tasse aumentino più in fretta e la crescita continui così e anche meno, sperabilmente... arriverà un maledetto momento dove sommando tutte le nefandezze di questo disgraziato paese+la gente che non ha lavoro, nè beni primari, si sveglierà?

ma possibile che sempre in extremis ci si svegli in questo paese? io non vorrei arrivare a quel punto lì, ma non c'è altra soluzione.

Lorenzo M., Piacenza Commentatore certificato 17.08.15 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON C'E' ALCUN DUBBIO,IL "CONTABALLE" DI RICCIANO HA LE GAMBE CORTE

alvise fossa 17.08.15 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RITRATTO DI R.=DEBITO
Un altro uomo fatale che fa debito e alza le tasse aspettando che il suo carisma rimetta in marcia il popolo italiano. Un altro uomo fatale che galleggia sui media, blandendo il suo elettorato di stipendiati pubblici. Il risultato è sempre lo stesso: l'enorme peso della spesa pensionistica, sanitaria, della Pubblica Amministrazione, soffoca un'economia già messa a dura prova dal mercato globalizzato.
In questo quadro l'unica cosa certa è che R.=DEBITO è un uomo sistemato. La sua goliardica allegria è comprensibile.
Andrea Pirro.

Andrea Maria Pirro, Cagliari Commentatore certificato 17.08.15 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Il governicchio comandato dalla grande finanza, con le casse piene di soldi del malaffare, deve correre a impoverire famiglie e imprese grazie anche all'aumento delle tesse. Per cui, tramite il Debito Pubblico che avanza rispetto al Prodotto Interno Lordo, ottenuto anche dalle infrastrutture inutili fatte con i soldi stanziati (riciclati) dalle grandi banche in intesa con gli amministratori pubblici corrotti; i due soggetti, partiti e banche, possono attuare politiche scellerate a favore di nuove strutture inutili, palesemente incompatibili con l'economia attuale: quali ospedali, autostrade, collegamenti ferroviari, dispendiose manutenzioni inefficienti ecc... Tramite questa linea ben pianificata verrà incrementato l'esposizione degli interessi che lo stato italiano dovrà alle banche per le nuove strutture non volute dai cittadini ma progettate dai partiti e dai comitati d'affare. E' a questo punto, con l'economia disastrata dalle tasse sistematicamente aumentate per rincorrere il debito, che la svendita del sistema paese Italia attraverso le grandi privatizzazioni farà il suo salto di qualità, consegnando nelle mani della finanza speculativa e dei gruppi prestanome, l'enorme patrimonio immobiliare e dei servizi pubblici (così privatizzati) a favore dei grandi gruppi bancari e quindi dei più spregiudicati banchieri internazionali; mentre i grandi politici corrotti, contestualmente a tale risultato, ricevono nascostamente ai cittadini, enormi compensi proprio dalle banche [corruzione di bilancio tra pubblico/privato].

Diventa fondamentale evitare di dare il proprio voto a PD, LEGA, FI, Montiani ecc... sono tutte facce della stessa medaglia.
Non facciamoci ingannare dalle scaramucce che inscenano tra di loro grazie ai media, sono tutti solidali e asserviti ai progetti criminali delle banche, viceversa non si mettono a servizio di alcun cittadino se non quello che gravita dentro la loro casta partitica.

roberto f., padova Commentatore certificato 17.08.15 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Per chi diffende questi"azzeccagarbugli del Governo vorrei ricordare che questi dati sono solo l'aspetto puramente economico ma qursti ci hanno tolto anche la democrazia .Esisteva un voto e una volonta popolare quella che"gli italiani" esprimevano Nell'urna.Ma dal 2013 quando il M5S era al 25% e il centro sinistra vinse le elezioni molte cose sono cambiate .Ora chiedo"C'è qualcosa
in quel Partito che si chiama Pd..di democratico?
gli italiani oltre a pagar le tasse contano qualcosa?poco o nulla .IN sint nelesi gli italiani hanno dato la maggioranza 2013 al centro sinistra PD +Sel e altri..Poi per opportunismo (poltrone da dare alle opposizioni da sottrarre al M5s)Sel è passato all'opposizione Il PD senza maggioranza fa il patto del Nazareno con B e il centro destra che si divide(opportinismo e poltrone) nasce NCD che va al governo ottendo i senatori che mancano ..mentre Berlusconi torna
all'opposizione (gioco delle parti)poi Il PD minaccia e caccia chi pensa che questo non è leale con gli italiani .Ma con il rischio di far mancare voti al senato Renzi Imbarca Verdini che era con forza italia..Insomma
del programma elettorale del centro sinistra e del governo che aveva vinto le elezioni
cosa è rimasto? Tasse e tanti piccoli apprendisti stregoni che lanciano slogan

pierluigi 17.08.15 12:34| 
 |
Rispondi al commento

SI, MA ADESSO (da settembre) il "fanfarone" (r)taglirà le tasse drasticamente. Hhahshahshhahahah

silvana rocca, genova Commentatore certificato 17.08.15 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Staff pulizia grazzieeee!
Il Minchiovano ha una strategia...quando cambia il post,si butta sul vecchio: così le sue cazzate rimangono ,perchè gli assidui del blog cominciano a discutere sul nuovo,tralasciando il vecchio post!
E' un tattico della cacca!
Anche sul nuovo post continua a spargere...quindi un a buona pulizia al blog non fa male!
Evitate di rispondergli,almeno quello,perdiana!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.08.15 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Paolo Francesco Presti

Prima la realtà poi le speranze

La sovranità monetaria è una speranza

La riduzione dei costi dei politici in tutta Italia isole comprese porta automaticamente ad una riduzione delle tasse, della corruzione x sempre.

saluti

old dog 17.08.15 12:16| 
 |
Rispondi al commento

questi al governo...sono contro i cittadini onesti...
tutti quelli che li supportano sono complici...
il paese ha bisogno urgente di buoni esempi...
solo il movimento cinque stelle...è la nostra
voce...tutti gli altri devono vaporizzarsi...
fateci andare al voto in fretta...prima che...
il male...prevalga sul bene...
amen...

alberto orru, cagliari Commentatore certificato 17.08.15 12:16| 
 |
Rispondi al commento

NON è proprio così.

Che io sappia, la pressione fiscale è data dal rapporto tra il gettito fiscale ed il Pil, intendendo per gettito fiscale l’insieme delle imposte che lo Stato EFFETTIVAMENTE INCASSA e non quanto ipoteticamente chiede ai cittadini contribuenti.

In sostanza, è un dato reale esclusivamente di cassa e non implica necessariamente e solo un aumento delle tasse a carico dei contribuenti, ma semplicemente che lo Stato ha incassato di più.

Per fare un esempio, anche una riduzione dell’evasione (o dell’elusione) fiscale fa aumentare il gettito fiscale e di conseguenza la pressione fiscale (a parità o quasi di PIL), senza che il cittadino sia chiamato a contribuire ulteriormente; così come, viceversa, un aumento dell’evasione fiscale fa diminuire il gettito e di conseguenza la pressione fiscale.

marina s. 17.08.15 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

occhioallarima
"coerenza"...
"Voi".. Addirittura "tu"..
Non sopravvalutarmi.
Sono semplicemente uno che ha la terza media e ha il tempo, purtroppo, di leggere. Anche di scrivere.

Io ho cambiato tante idee, dai pensieri radicali, girando per la Lega, Forzista...
Ogni volta che voto, 5 minuti dopo sono in attesa.
E spesso rimango deluso.

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.08.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa e' la situazione. E soprattutto a cosa sono serviti questi aumenti di tasse??? Primaditutto sono "serviti" a fare fallire, chiudere, delocalizzare altre imprese produttive italiane, ed a mettere in difficolta' ulteriormente i cittadini delle classi meno privilegiate, i "non partecipanti" al BANCHETTO DELLO STATO; e sono invece serviti benissimo ad aumentare i privilegi delle classi dirigenziali dello staterello italietta, ai benefit, agli stipendi accessori, alle varie infinite incontrollate ed invalutabili voci di aumenti di remunerazione di tutta la burocrazia dello Stato. Ed inoltre ad assumere altri parassiti in qualche altro entucolo inutilissimo, che pero' garantiscono MILIONI di VOTI...Praticamente sono serviti a RIDURRE I PRODUTTIVI ed AUMENTARE IL NUMERO ED IL COSTO DEI PARASSITI. In Germania tasse e contenuto debito pubblico finanziano il BENE dei CITTADINI. In italietta, stratasse ed altissimo debito pubblico, finanziano i COSTI PARASSITARI che GARANTISCONO la perpetuazione delle classi di potere. E garantiscono anche il COMPLETO FALLIMENTO italietto. Vedremo M5S per quanto ancora si schierera' con la Grecia e con italietta PARASSITARIA e contro la GERMANIA ed i suoi governanti e cittadini PRODUTTIVI.

Neto Misonve 17.08.15 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sapevo di essere responsabile con i miei soldi anche delle acconciature dei "politici" d'oggi. Ma adesso che ne ho contezza, mi scusino se la riga non è perfettamente centrata. Colpa della vertigine!
Firmato Il Barbiere di Siviglia.

Lucrezia S. Commentatore certificato 17.08.15 11:29| 
 |
Rispondi al commento

ot Nessuno
Non sono un banchiere, nemmeno un bancario, ma sono sempre il bastan contrario.
Nessuno ha attaccato le banche, in questo blog è come sparare alla croce rossa.

Negli anni '80,'90 le famiglie italiane hanno fatto i soldini acquistando BOT e CCT. Lo stato in quegli anni ha sperperato i soldi anche per il consenso, azione anti evasione nulla, statali a go go, aiuti alle imprese che sarebbero dovute chiudere, soldi alla chiesa ecc.
Adesso i BOT e CCT li hanno in pancia le banche, con interessi ridicoli. Perchè le famiglie non comprano i BOT CCT, con interessi al 0,7%?
Le banche tedesche / francesi ce li hanno ridati, perchè non facciamo l'acquisto dei CCT, e facciamo un azione patriottica!

Forse se li obbligassimo a comprali, non sarebbe una cattiva idea, perchè il patriottismo non va bene con il portafogli, in modo che le banche usino i soldi per investire in altri posti, dato che le famiglie al massimo investono sul mattone.. E dopo quando si fa una mini – patrimoniale, l'ICI, TASI, ecc piangono, gli italiani che hanno la casa; non c'è nessuno che dice “oh cazzo, abbiamo stoppato il consumo del suolo, che ci sono un mucchio di case da finire o da buttare giù, e da ristrutturare” “in tutto il mondo la casa è tassata, in modo che se non ti serve, la vendi”
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.08.15 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Le tasse servono a togliere liquidità dal sistema (soldi già rubati all'atto dell'emessione dai banksters) e dunque distruggere ulteriormente la domanda interna di beni e servizi (come ha criminalmente ed impunemente affermato Mario Monti in fior di interviste).

La crisi serve, è prodotta artificiosamente, per poter poi far accettare al popolo tutte le porcate che vogliono, in primis la perdita della sovranità nazionale.


Paolo Francesco Presti Commentatore certificato 17.08.15 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Occhioolarima..hai cambiato per una settimana il ' nich'ma puzzi sempre di pdopdl

mirco g (vperv), giacchemirco@gmail.com Commentatore certificato 17.08.15 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Agli italiani, e anche i giornalisti sono italiani, sono sempre piaciuti i cazzari. E' solo per questo che siamo sempre governati da cazzari.

giorgio peruffo Commentatore certificato 17.08.15 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Pd, partito delle tasse e dei clandestini a tutto spiano! Per la gioia degli italioti.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.08.15 10:59| 
 |
Rispondi al commento

" Le tasse sono bellissime " diceva un non rimpianto ministro. Si, ma quando a pagarle sono gli altri. Il punto e' che gli altri siamo sempre noi, la stragrande maggioranza dei cittadini con redditi medio-bassi. Non e' cosi'che deve funzionare uno stato moderno, perche' una delle sue ragioni fondanti e' stata ed e' la la equa redistribuzione della ricchezza nazionale, attraverso le tasse appunto. Cio' vuol dire oggi che lo stato, per almeno mitigare le storture del sistema capitalistico deve tassare i ricchi per dare ai poveri e non viceversa. Questa operazione va fatta in modo continuativo e trasparente attraverso le aliquote IRPEF, da modulare in modo che ne risultino avvantaggiati gli strati sociali medio-bassi. Ed e' proprio quello che il governo in carica promette sempre ma non realizza mai. Invece va avanti con gli ottanta euro, mance ed elemosine varie, perche' si sappia chi i cittadini debbano ringraziare al momento delle elezioni. Ma pare che il trucchetto non funzioni piu', i cittadini si sono fatti piu' intelligenti e piu' istruiti.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.08.15 10:57| 
 |
Rispondi al commento

x ridurre le tasse

è sempre più attuale anche se sembra monotono

"Togliere il sangue alla politica x ridarlo alla nazione"

il vero sistema x ridurre le tasse è dimezzare i politici dallo stato fino ai comuni

vera eliminazione delle provincie con passaggio dei dipendenti a comuni e regioni

eliminazione delle auto blu tutte a parte quella del presidente della repubblica e quella del Pdc
gli altri se hanno bisogno della macchina o se la comprano o vanno con mezzi pubblici

eliminare i centri di potere della politica come le partecipate nelle aziende di stato mettere manager capaci di licenziare i furbi

riduzione stipendi dal capo dello stato senatori deputati ai magistrati forze dell'ordine

questa sarebbe già una riduzione delle tasse ma vera e che dura nel tempo

e poi leggi serie sulla corruzione

ditelo al parolaio cari piddini ma a chiederlo a voi e come parlare al vento

fuori i carrieristi della politica x la gran parte sono nel Pd

un saluto ai monelli del blog
anche a quelli assenti con motivazioni varie

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 17.08.15 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Staff

tempo fa , Aprile 2015 , vi ho postato un link proveniente dal sito di OXfam , il quale riportava dati molto interessanti sulla situazione economica mondiale - italiana attuale ..

Non è stato pubblicato sul Blog , in compenso lo ha fatto lo " Sfatto Quotidiano " ..


Penso che sia il caso di prendere in considerazione quello che pubblichiamo noi blogghers .. Così da avviare discussioni dirette sul nostro portale sugli argomenti ..

non che i post pubblicati non siano interessanti , anzi , ma , come nel caso accennato , possono arrivarVi suggerimenti e spunti ottimi , da riportare sul nostro portale ..

Vi posto un'aggiornamento

La serietà del problema è inversamente proporzionale a quanto se ne parla: il mondo è in mano ad una élite sempre più ricca, a spese del resto della popolazione, tant'è che oggi circa metà della ricchezza è detenuta dall'1% della popolazione mondiale. Il rapporto di ricerca Working for the few diffuso da --> Oxfam presenta i dati di questo squilibrio.

Cari Saluti a Tutti

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.08.15 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh, aumentano le tasse perchè dobbiamo pagare il nostro debito di oltre 2000 miliardi da dare alle banche che generano soldi dal nulla e che su quei soldi creati dal nulla vogliono anche gli interessi. Noi come le altre nazioni abbiamo l'obbligo di pagare questa truffa, perché una volta che 'giochi' e ti truffano, consapevole della truffa bisogna continuare a 'giocare'.
Che una società civile non pensi al sociale è un grosso passo indietro, torniamo alle società barbariche, e questo è dato proprio da chi mantiene il sistema, cioè da tutti quelli che pur sapendo continuano a pagare tasse ad un 'governo illegittimo' schiacciato da altri 'poteri' che lo indirizzano su quella strada. Tanto che gli frega al 'governo illegittimo' e ai suoi amichetti, loro la panza piena la hanno, il problema rimane per i più deboli, e di deboli ce ne sono tanti, ogni singola persona, ogni singola famiglia domani può essere in povertà, vuoi perché perde il lavoro e non riesca piu a pagare oppure la casa perché non paga o per eventi atmosferici. Il punto vero è... per quale motivo pagate le tasse?
C'è il sistema per sfuggire a tutto questo, al giogo dei mercati e dei mercanti che cambiano i valori delle merci per generare 'bolle economiche' da far scoppiare che impoveriscono mentre loro arricchiscono, e per fare ciò bisogna abbandonare il danaro quindi questo sistema economico monetario in cui viviamo per abbracciare uno sistema di diritto inclusivo ed espansionistico, fondato sui diritti umani del 1948 dove la forma della nazione che altro non è che un'azienda sia una cooperativa. Le risorse ci sono, i sistemi ci sono, basterebbe una presa di coscienza, la vera cosa che manca. Quindi alla fine, siccome siete voi a pagare le tasse e a mantenere questo sistema, la colpa è vostra... perché vi lamentane? L'importante è che paghiate no? ve lo ha detto il dottore!!!

Nessuno 17.08.15 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.stampalibera.com/?a=30145

Giovanni Allegra 17.08.15 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Non o letto tutto ma o capito la questione io o la soluzione;le banche danno interesse sul denaro depositato dagli italiani in banca la mia proposta è che l'interesse sul nostro denaro in banca non venga dato a noi cittadini ma venga dato allo stato in cambio lo stato non tassa più il lavoro e il ricavato tutti fatturano tutto ma non pagano tasse in più pensione unica per tutti la differenza sta solo negli stipendi ma la pensione e i contributi minimi per tutti e pensione unica in questo modo il lavoro avrà via libera perché non tassato un imprenditore potrà guadagnare poco o molto ma non avrà bisogno di portare la contabilità allo stato, il denaro sarà tassato a tutti direttamente in banca e non saranno dati più interessi sul denaro lo stato prenderà gli interessi , ancora una soluzione il denaro avrà un codice a barre per tracciarlo in caso di furto il denaro grazie al codice a barre sarà reso inutilizzabile il codice a barre sarà applicato anche alle carte di identità tutti quando faranno degli acquisti dovranno esibire il proprio codice a barre così saranno tracciati tutti i movimenti di denaro, da una nazione ad un altra non potrà transitare più nessuna somma di denaro illecitamente grazie al codice a barre che ne traccerà li regolarità di sicuro ci sono sistemi più sofisticati e semplice da inserire nella carta moneta il mio è uno spunto e spero che queste idee abbiano un seguito perché io in queste idee ci vedo il futuro.

Raffaele Senatore 17.08.15 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi per i dati.
Però come da tanto tempo sto scrivendo, la maggioranza degli italiani, casalinghe, sfaccendati, dipendenti pubblici o privati, pensionati o preti, non capiscono la tassazione.
Un po' lo stato ha fatto di tutto per nasconderla, tra prelievo alla fonte ( pensioni e paghette, più o meno giustamente retribuite ) fino alle accise e l'IVA. Tra quelli che se ne sono accorti delle tasse, c'è una percentuale che le tasse le evadono; gli artigiani,negozianti, professionisti che “accontentano” i loro clienti quando chiedono di non pagare ricevuta.
Dopo ci sono i dipendenti, pubblici e privati che fanno prestazioni a nero,
e i professionisti dell'evasione; da chi ci prende gusto ( vedi auto tedesche /Ferrari /aerei
/barche /appartamenti... a gente povera in canna ) e chi lo fa per necessità: c'è un mercato della droga, e non puoi denunciare sul 730 i proventi da vendita di cocaina, e c'è un mercato del sesso; se ti fai inchiappettare non avrai lo scontrino, e infine, ma non ultima, la chiesa, che predica bene e razzola male, da 2000 anni.

Per fare la politica fiscale giusta bisogna che ci sia uno che spieghi agli italiani cosa è bene o è male, e se ne freghi di moralismi. Con la voglia che hanno i miei connazionali di capire, la vedo brutta. E non parlo del sesso di una vecchietta..

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.08.15 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo in Italia succedono cose COSI' STRANE...

Di CHI è il DOVERE DI PRIMA ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI:

"Forze navali che in navigazione ricoprono un ruolo esclusivo e polivalente esercitando di fatto Diritto, Forza e Diplomazia, come espressione totale dello Stato di appartenenza sia come entità territoriale sia sotto il profilo giuridico. Veri e propri “pezzi” di territorio nazionale proiettati sul mare che come tali dovrebbero essere soggetti alle regole ed alle Convenzioni ratificate dagli Stati Membri dell’Unione Europea, prima fra tutte la Dublino III.

Ciò premesso, non si comprende, quindi, perché le navi militari di altre nazioni europee che concorrono all’operazione Triton non applicano “Dublino” una volta che hanno imbarcato i profughi salvati in mare. La Convenzione, infatti, stabilisce chiaramente l’obbligo della gestione dell’accoglienza legata alla sovranità territoriale estendendola anche alle aree di transito aeroportuale laddove all’articolo 15 Dublino III prevede “la volontà di chiedere la protezione internazionale è manifestata” (e non più “quando la domanda d’asilo è presentata”) nella zona internazionale di transito di un aeroporto di uno Stato membro, tale Stato è quello competente"

Da http://iodubito.altervista.org/dublino-allora-perche-le-navi-europee-traghettano-immigrati-nei-porti-italiani/

Ora io mi domando e dico: Ma i nostri Portavoce hanno PRESENTATO ALMENO UNO STRACCIO DI INTERROGAZIONE PARLAMENTARE PER CAPIRE PERCHE' DOBBIAMO ACCOGLIERE NOI ANCHE GLI IMMIGRATI CHE SBARCANO SU TERRITORIO STRANIERO????????

MENTRE IL TRATTATO DI DUBLINO PREVEDE DIVERSAMENTE?

Dagli altri partiti c'è da aspettarsi di tutto...ma almeno sulle violazioni PIU'EVIDENTI dei trattati internazionali almeno i 5S vogliono alzare un pò la voce?

Dino Colombo. Commentatore certificato 17.08.15 10:04| 
 |
Rispondi al commento

certo che sono dei "maghi del male" .... faranno una manovra da 25 miliardi, per altro con tasse già in aumento e tagli al sociale e dicono che diminuiscono le tasse ....

.. praticamente ci prendono i soldi dicendo che ce li danno. Sono dei mentalisti per non dire altro .....

Roberto B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 17.08.15 10:04| 
 |
Rispondi al commento

la soluzione per tagliare le tasse ci sarebbe :

Si tagliano gli sprechi che servono al voto di scambio (non si fa finta ad es. di eliminare le province).
I politici restituiscono i soldi presi illecitamente con quello che viene chiamato "rimborso elettorale".
I politicanti si dimezzano lo stipendio come fanno i 5 stelle e lo mettono a disposizione delle piccole e medie aziende.
Si eliminano le auto blu, ma non per finta come hanno fatto un po' di tempo fa.

...Sono solo alcuni esempi.

Roberto B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 17.08.15 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HaiHaiHaiHaiahai i piddini non sentono puzza di bruciato ?

Roberto B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 17.08.15 09:55| 
 |
Rispondi al commento

A questo va aggiunto il nuovo record per il debito pubblico italiano ad aprile. Secondo la Banca d’Italia è aumentato di 10 miliardi di euro, arrivando a quota 2.194,5.E consideriamo inoltre il deprezzamento del petrolio e dell'euro che avrebbe dovuto di fatto far diminuire i prezzi sui prodotti esportati il costo dei prodotti (quasi tutti) interni legati al petrolio .Una questa congiuntura cosi favorevole che solo l'Italioa con 0,2 per cento di incremento del pil ovvero nulla..La banca D'Italia dice inoltre
"L’incremento è stato superiore al fabbisogno del mese (6,4 miliardi) per l’aumento di 4,2 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (a fine aprile pari a 83,1 miliardi; 77,4 ad aprile del 2014). Con riferimento ai sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 9,9 miliardi, quello delle Amministrazioni locali di 0,1 miliardi, mentre il debito degli Enti di previdenza è rimasto sostanzialmente invariato

pierluigi 17.08.15 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno...

Dino Colombo. Commentatore certificato 17.08.15 09:49| 
 |
Rispondi al commento

ma la tivvù che dice?

sarà dura...

pabblo 17.08.15 09:49| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori