Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il più grande aumento di #tasse locali della storia

  • 29

New Twitter Gallery


"Il centro studi di Confcommercio certifica che una famiglia italiana spende ogni anno 4200 euro in media tra Tasi, Tari, Imu, addizionali e altri balzelli. Le tasse locali sono ovunque, non sai mai quando arrivano e come si manifestano.
Quelle conosciute sono le più ridicole, a quelle più temute cambiate il nome ogni anno per non far capire che le avete aumentate. In tre anni l'ICI è diventata IMU e poi si è trasformata in TASI. Mai che una volta l'aveste abbassata.
Dal 2011 al 2015, periodo in cui avete governato sempre voi, secondo confcommercio le tasse locali per le famiglie italiane sono aumentate del 115%!
Il Pd in questi quattro anni è sempre stato in maggioranza di Governo: Monti, Letta, Renzi, oltre ad aver governato la maggioranza delle regioni e dei comuni italiani.
La Lega governava la maggioranza delle Regioni e dei comuni del Nord, Sel la Puglia, Forza Italia oltre ad essere nella maggioranza di Monti e di Letta, governava anche tanti enti locali.
L'aumento delle tasse locali più grande della storia d'Italia è stato compiuto sotto i vostri governi e con questo Decreto continuate a farle lievitare." Luigi Di Maio

4 Ago 2015, 15:10 | Scrivi | Commenti (29) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 29


Tags: aumento di tasse, luigi di maio, tasse, tasse locali

Commenti

 

Segnalo che persiste la grave situazione di chi, pur essendo proprietario di una sola casa, economica, deve pagare SUPERIMU! Mentre con la legge della STABILITA' è stata tolta l' IMU sulla "PRIMA" casa, la SUPERIMU è rimasta per queste UNICHE CASE, che per residenza diversa sono considerate per SECONDE. Abbiamo una sola casa, non due! Coloro che per qualsivoglia motivo : lavoro, assistenza genitore anziano ,e altro, vengono BASTONATI con ICI triplicata! Con il pretesto di colpire i "FURBETTI" quasi tutti i Comuni , con il permesso dello "STATO", applicano per queste "PRIME" CASE aliquota massima 10,6, e, per coefficiente 160,anzichè 100 valevole per ICI, si ha ICI di 400 E.= IMU di 1400 E.! Per 70MQ.,da ristrutturare! Inoltre, si devono pagare con tariffa maggiorata, spese fisse di luce, acqua, gas! e condominio! E' assurdo, iniquo, incostituzionale, questa MALEDETTA SUPER IMU voluta da una politica miope, superficiale, che non si preoccupa delle ferite inferte alla carne viva di una parte del Paese. Cosa dobbiamo fare perché questa ANOMALIA sia eliminata? Se queste UNICHE case sono svendute, o ,quando possibile, vengono affittate, ADDIO CASA! I Comuni, poi, afferrato l'osso non lo vogliono più mollare. Dove sono l' UPPI (unione piccoli proprietari, e le altre associazioni? Perché , tranne che in qualche rara occasione. i mass media tacciono? Purtroppo, le elezioni amministrative avvengono nel Comune di Residenza!

Antonio Giraldi 31.12.15 21:49| 
 |
Rispondi al commento

La verità più lampante, l'essenza della situazione è nella voce della presidente della camera... annoiata, indifferente, da maestra che redarguisce gli scolari ribelli, arvchivia il tutto come disturbo, i cartelli vanno levati, i bidelli (ben pagati, chedetevi il perchè), intervengono. Qui cari miei, nel paese intendo, non succederá mai nulla con cartelli. Serve che il bue apra gli occhi o gli si dia il collirio per togliere il velo che appanna.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.08.15 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Trovo indecenti i tagli alla sanità e la presentazione degli stessi al tg2 delle 20.30 lunedì 10 agosto 2015.

giancarlo piovesan 11.08.15 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Spero che adesso, dopo l'ennesima bastonata ai soliti poveri disgraziati da 'mungere', il popolo votante pd inizi a capire a chi abbia votato.
La cosa più ridicola é la sicurezza con cui il piccolo mascetti sparaballe alla moda del suo maestro b., dello stato libero di bananas.

Giovanno Veleno 08.08.15 10:43| 
 |
Rispondi al commento


questa politica italiana va buttata via. Tra di loro, questi politici che abbiamo, non risolvono nulla all’interno del loro mondo, perché non devono rinunciare ai loro vantaggi, ai loro privilegi, ai loro collaboratori. Per cambiare il tutto è necessario che entri uno dall’esterno . La soluzione quindi è il Presidenzialismo, cioè uno solo, votato per quattro o cinque anni, deve decidere e comandare su tutto, poi se è stato positivo lo rivotiamo, se al contrario, si voterà un altro. Inoltre, valutando chi sia il paese migliore al mondo (per me la Svizzera), una grande soluzione può essere la copiatura totale di quel Paese. E la Chiesa non faccia politica, resti nel mondo spirituale.



r. peressini 05.08.15 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Con le tasse sono anni che i governi fanno il gioco delle tre carte. Si finge di ridurre da una parte per aumentare dall'altra con un saldo sempre negativo per i cittadini. E' ora di dire basta.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.08.15 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Le cose non potranno che peggiorare. Nei Comuni, come in ogni altra "istituzione", la pratica dell'alternanza, che è conseguenza delle "libere e democratiche elezioni", obbliga ogni volta l'amministrazione eletta ad effettuare le assunzioni promesse e a soddisfare le richieste dei "grandi elettori" che hanno finanziato e supportato con rilevanti quantità di voti gli esiti stessi delle votazioni. Per cui ad ogni amministrazione, per sommatoria degli effetti, si assiste all'incremento degli organici e degli intrallazzi già concordati. E' il bello della politica, come la intendiamo noi, che, insieme alla mafia, è l'industria, con maggior "fatturato" del paese. Qualcuno dovrà poi pagare tuttoquesto. Ergo...!

loris cusano 05.08.15 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

aumento spropositato delle tasse che i cittadini non possono pagare.
Quindi arriva Equitalia. E che strumenti diamo ad Equitalia per "carpire" denaro ai cittadini?

Titolo: Equitalia potrà 'entrare' in banca

Fonte: II Sole 24 Ore
La commissione Finanze del Senato ha approvato il parere che consente ad Equitalia di accedere a tutte le informazioni finanziarie che riguardano i contribuenti. Nessun accenno invece all'eventuale cancellazione della norma del dlgs riscossione che ripristina l'anatocismo degli interessi sulle cartelle esattoriali. Ma le novità non sono finite perché la commissione Finanze chiede di limitare al 7% il taglio dell'aggio che il Governo voleva ridurre al 6%. Sempre in merito al taglio dell'aggio la commissione ha suggerito di prevedere un regime transitorio con applicazione del taglio solo ai ruoli affidati agli agenti dal 1°gennaio 2016 in poi. Per non rischiare uno scoperto sui conti del concessionario la stessa norma transitoria dovrebbe prevedere forme di integrazione dei ricavi. Quindi un intervento pubblico finanziario dagli stessi contribuenti. Stretta anche sulle richieste di rateazione dei pagamenti. Niente autocertificazione per l'istanza sulle rate fino a 50mila euro.

Gian A Commentatore certificato 05.08.15 09:44| 
 |
Rispondi al commento

mi pare assurdo che molti italiani non abbiano ancora capito che Matteo e precedessori stanno attuando un progetto eversivo contro lo Stato Italiano e la Costituzione della Repubblica, scientemente un passo alla volta demoliscono lo Stato sociale come la sanità, la scuola, il lavoro, il diritto al voto, lo smantellamento del corpo di polizia del CFS, la distruzione delle P.A. con una falsa riforma, tutto ciò al solo fine di favorire il privato che succhierà risorse e denaro pubblico per ingrassare ancora di più l'1% dei ricchi.

Che fine ha fatto il referendum con il quale gli italiani hanno chiesto al Governo che la gestione dell'acqua tornasse ad essere pubblica?

Mi domando anche con quale coscienza molti italiani frequentano pagando le sezioni del PD e relative feste della sinistra?

Chi sono costoro, italiani vigliacchi, ignoranti, coglioni o parte di quel progetto eversivo contro le regole democratiche per le quali i loro padri e nonni si son fatti ammazzare 70 anni fa?

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 05.08.15 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Quello che andrebbe MESSO IN EVIDENZA è, più ancora delle tasse, la assoluta e ignobile ipocrisia di questa sinistra: quando erano all'opposizione hanno sempre latrato come cani, se si profilavano atti politici di qualsivoglia natura, a loro pregiudizialmente sgraditi, anche se giusti. Adesso questi senzarteneparte, impongono soluzioni ragionieristiche, le tasse, ignorando per loro natura, ogni elemento di vera difesa di interessi nazionali, popolari, di categoria...attenti solo alla difesa dei privilegi di se stessi, dei loro "superiori" e dei loro elettori.

Massimo Tramonti 05.08.15 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono andato in pensione due anni fa prendendo 913 euro mensili anche grazie a quella BRAVA PIAGNONA della FORNERO, ora prendo 876 euro......vedete voi...........!! WWW M5S SEMPRE

Carlo A. 05.08.15 07:19| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto è che tutti questi aumenti servono ad un solo scopo; mantenere invariati se non aumentati i costi della politica e loro affini. Perchè se servissero per strade,scuole,sanità,assistenza sociale, ammodernamento del paese, reddito di cittadinanza uno potrebbe protestare,infine però, vivrebbe in un paese decente. Viepiù tutte le tasse e tutte le imposte sono diventate " per acconti " Cioè se mi servono soldi faccio una bella leggina e ricalcolo da quando sei nato le tue tasse. Cercate di stare sempre in mezzo alla gente per convincerla a votare altrimenti non ne usciremo mai. Come hai potuto constatare i nemici di trincea si sono accomunati e formato un solo partito per continuare a fare i loro comodi interessi. Servono i voti di chi non va più a votare.

quoquetu 05.08.15 07:09| 
 |
Rispondi al commento

Lo vedrai caro Dissentissero,,,i tuoi amichetti e destra e sinistra rimarranno a bocca aperta

mirco g (vperv), giacchemirco@gmail.com Commentatore certificato 04.08.15 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non vedo l'orq di vedere il m5s alias PD 2.0 improved al governo .... qualche tempo di disastri esagerati e poi fine definitiva del grillismo!

dissentissero 04.08.15 21:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Troviamo il modo per costringere gli evasori a pagare le tasse. Vogliamo le liste, per i vari settori, di coloro che, non pagando le tasse, condannano le piccole imprese, gli artigiani e i commercianti a chiudere.
I Comuni e le Regioni governate dal PD cosa rispondono agli argomenti dello studio sugli aumenti delle tasse?
Sicuramente, con la faccia di gomma che si ritrovano, chissà quali astrusi argomenti si inventeranno per negare o giustificare? L'unico argomento comprensibile, per la gente è: senza l'aumento delle tasse, come farebbero a continuare a rubare!

pietro denisi 04.08.15 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Per poter fare lo sciopero fiscale bisogna non avere nulla.

Anche pero' intestando le case ad un "trust" esso sarebbe cpstretto a pagare le tasse in nostra vece.

Lo sciopero fiscale NON e' possibile senza rimetterci la casa .

E' possibile invece lo sciopero del reddito:
-niente straordinari, lavorare il meno possibile
-niente investimenti , niente assunzioni
-chiudere gli uffici ed i negozi non appena si possa
-chiudere i conti correnti con le banche italiane ed usare banche internet possibilmente estere
-non usare carte di credito
-non usare bancomat
-organizzare circuiti di baratto (e' fiscalmente vietato ma difficile da scovare )

In modo da avere redditi minimi: essendo l'imposta progressiva il sistema implode in qualche anno .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 04.08.15 20:56| 
 |
Rispondi al commento

LOTTA ALLA CORRUZZIONE SI PAGHEREBBERO MENO TASSE,MA A MIO PARERE QUIELLI DEL PD NON CI SENTONO

alvise fossa 04.08.15 20:29| 
 |
Rispondi al commento

MI VOLETE ASCOLTARE O NO!
E' necessario presentare una proposta di legge per far DEDURRE tutte le somme pagate per le tasse dalla dichiarazione dei redditi.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.08.15 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste solo il mondo raccontato in maniera fantastica dal mai votato Renzi, che va avanti con le sue "riforme" dettate da chissachì e mai votato.

Esiste anche il mondo della realtà. Io sono per la realtà.
M5S, l'unica reale speranza per il Paese, in mano ai raccontafrottole che vanno avanti a colpi di fiducia e tutte le volte a sfavore dei cittadini.

Massimiliano Princigalli, Roma Commentatore certificato 04.08.15 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Forza, forza, forza! La verità seppellirà questo marciume. La verità DEVE giungere alle orecchie e al cervello di un popolo vessato e rassegnato! Grazie a tutti I 5 Stelle!!!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 04.08.15 17:37| 
 |
Rispondi al commento

secondo la CORTE dei CONTI le tasse nei Comuni sono aumentate del 22%.

Mentre in tv e sui giornali di partito pagati con in soldi pubblici si manipola questa informazione dicendo che i Comuni non hanno risorse!!!!

Matteo R. sta facendo di tutto per conservare i privilegi devastanti dei politici perfino massacrando lo Stato sociale per non togliere un centesimo alla partitocrazia.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 04.08.15 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Quello che spaventa soni anche ...
I COSTI DI RISCOSSIONE di questa m.

prima dell'imu , a Roma la tassa sulla casa si chiamava SPAZZATURA !!

eh si !!
la spazzatura non dipende/va da quanta ne produci/evi ,nemmeno dal numero di persone del nucleo familiare,nemmeno dal reddito, ma dai mq della tua casa ,quasi che questa produca monnezza da sola anche se disabitata

-_-

poi si è aggiunta l'imu
quasi che la casa , sempre da sola produca un reddito

-_- -_-

poi l'imu è esplosa in

TARES e l'aime_de_cadavre_tie

sottolineando che trattasi di tassa sui servizi comunali (quali ? visto che in questa borgata di m. paghiamo pure un consorzio privato di stampo quasimafioso )

-_- -_- -_- -_-

ma la domanda importante resta
quanti impiegati ,
quanti computer,

ma SOPRATTUTTO QUANTO TEMPO lo stato FA PERDERE (si legge pil perso, per i cialtroni al governo e in parlamento) ai cittadini per pagare tutte queste tasse , tazzate ,tassine tassurde ???

non bastava AUMENTARE LA MONNEZZA E BASTA ???

siamo all'ordinaria follia in questo paese di m.

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.08.15 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Fin quando vi mettete in fila e pagate non cmbierà mai.
Unica soluzione sciopero fiscale punto

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.08.15 15:30| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori