Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La 'ndrangheta in Liguria

  • 12

New Twitter Gallery

comune_Casamonica.jpg

"Come mai non si sente più parlare di 'ndrangheta in Liguria? Come mai in Italia la Rai e tutti gli organi preposti non fanno continue e inesorabili campagne di sensibilizzazione contro le mafie? Le mafie paralizzano l'Italia, sono loro il nemico numero. Tengono i fili con i poteri forti delle banche internazionali, preparano il terreno e incrementano la corruzione, fanno proliferare le lottizzazioni, favoriscono i traffici illeciti di esseri umani, costringono alla prostituzione e fanno vivere in una condizione di terrore e schiavismo un'esercito di donne senza diritti, smerciano sostanze stupefacenti che appannano le capacità di pensiero, azzittendo così il popolo. Com'è possibile che ancora oggi non sia fatta chiarezza su tutte le stragi mafiose? Vuol dire che la mafia è ancora più forte di prima. Perché non si parla in continuazione del 416bis e del 416ter, oggi indeboliti così come volevano i papelli di Riina e Provenzano? I mafiosi insieme ai politici corrotti lucrano sulla tragedia dei migranti. Come mai ora tutto tace in Liguria? Non si fanno più inchieste sulla criminalità organizzata? Toti ha forse risolto (senza che ce ne accorgessimo!) ogni problema sulla malavita organizzata nella nostra terra?
Sono magicamente scomparsi tutti i collegamenti tra la 'ndrangheta locale (quella dei colletti bianchi, quella degli imprenditori corrotti) e le primarie più farsa della storia del PD, quelle della Giunta Burlando e della delfina Paita, che fino a ieri hanno governato questa regione con i risultati che purtroppo conosciamo? Perché Toti ha mantenuto tutta la dirigenza burlandiana al suo posto in Regione? Aveva lavorato così bene Burlando in questi 10 anni di disastroso governo, da meritare che i suoi uomini (perché scelti da lui) fossero subito premiati mantenendo i loro posti di potere e di controllo?
Come mai Toti non ha voluto dare un segnale di discontinuità rispetto a questo passato? al passato delle primarie con inchieste e indagini? Non sapeva Toti trovare altri uomini? Oppure è soddisfatto del lavoro di Burlando? Quanto tempo durerà ancora questo apparente limbo?
E non è tutto. Toti conferma pure tutti i premi destinati a quei dirigenti. Li premia.
Quando si accorgeranno i liguri che Toti&Co ieri brindavano a champagne nei cantieri del Terzo Valico (dopo averci deriso per tutta la campagna elettorale quando parlavamo di presenza di amianto nelle rocce liguri), lì dove oggi (magia!) è stato trovato proprio quell'amianto, e come mai le misurazioni di tossicità non sono rese pubbliche? Come mai non se ne parla ogni giorno? Dov'è finita la giusta indignazione per le intercettazioni tra Lupi e Incalza, dove quest'ultimo si assicurava che i fondi destinati al Terzo Valico (che di questo passo sarà completato, se va bene - e non va bene per niente - , tra 70 anni quando cioè non ci sarà nemmeno più bisogno di simili infrastrutture visto che il trasporto sta profondamente mutando e sta avanzando la tecnologia di riproduzione con stampanti a 3D per pezzi da assemblare e altro, che non sarà più necessario trasportare perché riproducibili in loco), Incalza voleva accertarsi che quei fondi non fossero ridestinati agli alluvionati (giammai aiutare la cittadinanza messa in ginocchio a causa di altre speculazioni cementizie che ci condannano al terrore durante le piogge autunnali).
Da quella intercettazione emerge l'importante verità che il Governo può ridestinare i fondi già stanziati per un determinato progetto, ad un altro, anche in corso d'opera (mentre i santarellini della nuova maggioranza ligure, insieme al vecchio PD, vorrebbero farci credere che è impossibile...). Si potrebbe destinare mezzo miliardo di quei 6 (SEI MILIARDI!) per investire nel reddito di cittadinanza ligure, per far ripartire il lavoro e l'economia delle Piccole e Medie Imprese nella nostra regione!
Un'altra parte può essere investita nei servizi sanitari che sempre più sono a carico di contribuenti ormai ridotti in miseria, ergo: i servizi sanitari non sono più un diritto di tutti ma di chi può permetterseli! (come negli USA, dove la gente muore di polmonite se non è oltremodo benestante).
Una parte di quel denaro andava investita nel trasporto pubblico! e nella manutenzione, nel potenziamento e nell'acquisto di nuovi mezzi delle linee ferroviarie già esistenti! Prima di andare a scavare la montagna e scomodare l'amianto, prima di spendere e spandere per un progetto megalomane e infinito, che però in Francia costa 9 volte di meno (sarà mica che qualcuno ci mangia sopra!?), bisognava garantire invece un maggior numero di treni, per fare manutenzione dei tratti ferroviari e far viaggiare i treni a velocità più sostenuta (altro che alta velocità: qui per andare da Genova a Sanremo ci vogliono quasi 3 ore in treno! per fare 140 km 3 ore... questo significa che il treno viaggia a poco più di 40 km orari!!! Mentre in India i treni viaggiano a una media di 90 km orari!!!!). Prima delle "grandi" opere, ci sono miriadi di opere medie e piccole che permettono in tempi brevissimi di ottimizzare il servizio e di avere subito notevoli miglioramenti! Ecco, usiamo quei soldi per fare in tempi brevi (non tra 15 anni) il raddoppio del Ponente ligure. Il silenzio sulla 'ndrangheta in Liguria, l'assenza della parola "mafia" nel programma di Toti (l'opuscoletto da sala d'attesa che ci ha presentato a inizio luglio in Consiglio...) sono inaccettabili".
Alice Salvatore, capogruppo M5s Regione Liguria

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

21 Ago 2015, 15:09 | Scrivi | Commenti (12) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 12


Tags: alice salvatore, liguria, ndrangheta

Commenti

 

Perché questo interessante articolo ha così poca visibilità?

Augusto De Martini 03.09.15 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Pienamente d'accordo con Alice... Ma la colpa principale è di quei cittadini, disonesti anche intellettualmente, che continuano a sostenere il sistema votandoli o non andando più a votare per gli unici che potrebbero attuare un reale, certamente lento, ma efficace cambiamento (e non vale più, come scusante, il principio della buona fede)!

Mauro Q. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.08.15 10:28| 
 |
Rispondi al commento

La prima domanda è retorica: è la stessa che si dovrebbe fare a Maroni, presidente della LEGA per la regione LOMBARDIA, CAPITALE della 'ndrangheta... in Lombardia il 90% del movimento terra è in mano ai mafiosi... Maroni governa da 2 anni e mezzo, dopo 20 di Formigoni...

90%.

Persino un CRETINO, se onesto, ne avrebbe arrestati una marea di mafiosi, una volta al governo della regione. Ma i cretini sono quelli che votano sti parassiti collusi e cagasotto

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.15 10:09| 
 |
Rispondi al commento

TOTI ha scoperto l'america, SENZA la 'ndrangheta ligure non sarebbe mai diventato presidente!
Ti presenteranno il conto! W. il M5S !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 22.08.15 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Toti senza l'aiuto della ndrangheta anzi i partiti senza l'aiuto delle mafie alle regionali nn avrebbero battuto i cinque stelle!es.in Campania de Luca si è sottomesso alla criminalità peggio di quanto forza Italia aveva fatto in passato!la criminalità e al centro dei partiti il sistema è corrotto iniziando proprio dai voti provinciali e regionali,ê li che inizia la fusione mafia politica

claudiog 22.08.15 10:11| 
 |
Rispondi al commento

LEGALIZZAZIONE REGOLAMENTATA

DI DANNI PER LEGGI INCOSTITUZIONALI SCRITTE DA GENTAGLIA COME FINI E GIOVANARDI I CITTADINI NE HANNO DOVUTI PAGARE GIA' TROPPI

Vuoi togliere proventi all'illegalità ? legalizzala :-)


antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.08.15 05:21| 
 |
Rispondi al commento

in ItaGlia a far annebbiare la vista alle persone è il sistema mediatico .. e pure certe esternazioni ..

http://www.corriere.it/salute/14_gennaio_10/neuroscienziato-luigi-gessa-ho-provato-cannabis-fa-danni-ma-l-alcol-peggio-dcfbc40e-79d7-11e3-b957-bdf8e5fd9e96.shtml?fb_ref=Default

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.08.15 05:05| 
 |
Rispondi al commento

PERSONE COME LEI VANNO IGNORATE.

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.08.15 00:12| 
 |
Rispondi al commento

ma nemmeno di banca carige si parla piu ..che fine hanno fatto le indagini ?

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.08.15 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TOTI NEGAZIONISTA
In Liguria non c'è mafia, non c'è ndrangheta, non c'è alcun comitato d'affari criminale.
Liguri, sperate solo che non muoia un capo clan perché, dal suo funerale, potreste accorgervi che esiste tutto quello che Toti non dice.

M. Mazzini 21.08.15 17:18| 
 |
Rispondi al commento

NON MOLLATE 5 STELLE LIGURIA L'ONESTA' TORNERA' DI MODA E PRIMA O POI SI PARLERA' DI ANDRANGHETA ANCHE IN LIGURIA

alvise fossa 21.08.15 15:39| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori