Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Lampade rotte, si opera con la luce del telefonino

  • 9

New Twitter Gallery

opera_fl.jpg

"Accade che i chirurghi dell’ospedale Santa Caterina Novella di Galatina debbano operare utilizzando la torcia del telefonino perché la scialitica, ossia la lampada che serve a illuminare il campo operatorio, è rotta da quattro anni. Durante tutto questo tempo, in quella stessa sala, una delle tre che compongono il blocco operatorio al secondo piano dell’ospedale, si sono svolti centinaia di interventi, in media almeno una cinquantina al mese, secondo quanto fa sapere il personale sanitario.
Sono state fatte e si continuano a fare operazioni anche complesse di chirurgia generale, ortopedia, urologia, ginecologia, otorinolaringoiatria. E non è dato sapere se i pazienti finiti sotto i ferri siano stati informati preventivamente del fatto che la grande lampada fissa che serve ai chirurghi per operare nelle migliori condizioni possibili era guasta e che, di conseguenza, gli interventi si sarebbero svolti con l’illuminazione, per così dire, di riserva, irraggiata da una scialitica portatile, l’unica fornita dall’ospedale in sostituzione di quella guasta. Doveva essere una soluzione tampone. Questo si pensò subito dopo il guasto della lampada principale. Anche perché la scialitica portatile, a detta dei medici, non è l’ideale per affrontare soprattutto gli interventi più impegnativi, in quanto concepita per uso prettamente ambulatoriale. Le foto scattate in sala operatoria durante un’operazione sono eloquenti. La mano di un assistente dell’équipe chirurgica sostiene un apparecchio telefonico portatile che proietta un fascio luminoso sul paziente. Sul fatto che il telefonino venga utilizzato per illuminare la zona del corpo su cui si esegue l’intervento non ci sono dubbi, tant’è che sul display del cellulare è bene evidente il simbolo della torcia attivata. La grande lampada fissata sopra il tavolo operatorio, invece, è spenta.
Gli scatti risalgono a poco prima dell’estate, ma una cosa è certa: in quell’ambiente operatorio, ad oggi, la scialitica fissa è ancora rotta e si continua a operare in condizioni che, secondo i medici, non sono ideali. E ciò per l’assenza di una luce perfettamente uniforme, in grado di garantire la massima riduzione delle ombre, cioè il cosiddetto effetto scialitico, indispensabile affinché il chirurgo possa affondare il bisturi con la massima precisione senza ricorrere ad artifici estemporanei come la lucina dello smartphone. Eppure, da quattro anni a questa parte, più volte i camici bianchi dell’ospedale Santa Caterina Novella hanno segnalato il guasto alla direzione medica del nosocomio, ma la scialitica non è stata mai riparata né sostituita. Nelle scorse settimane la Asl ha disposto una verifica straordinaria delle sale operatorie di tutti gli ospedali della provincia di Lecce. I controlli sono stati affidati al Servizio di igiene pubblica per garantire la sicurezza dei pazienti e degli operatori, indipendentemente dagli investimenti che dovessero eventualmente rendersi necessari, aveva spiegato la direzione generale dell’Asl per bocca del manager Giovanni Gorgoni, annunciando l’iniziativa. Le ispezioni dell’Asl sono scattate in seguito alla richiesta di intervento dei carabinieri dei Nuclei antisofisticazione e sanità (Nas) di Lecce avanzata dalle organizzazioni sindacali preoccupate per le condizioni di sicurezza nelle sale operatorie salentine".
Fonte:
Corriere.it

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

22 Ago 2015, 15:07 | Scrivi | Commenti (9) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 9


Tags: luci, ospedale, sanità, tagli

Commenti

 

Mi ripeto: il problema della sanita sono gli stipendi troppo elevati di tutti i dipendenti in rapporto al settore privato a parita di funzione , particolarmente in ambito amministrativo .
I produttori di reddito non hanno piu capacita contributiva per alimentare tale livello di spesa .
non si possono avere stipendi tedeschi e contribuenti greci .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 23.08.15 08:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono rimasto allibito! Ma per fortuna che a Roma c'è anche chi si fa cospargere di petali di rosa....Ma che schifo questo Stato di m....!

Bruno Marioli 23.08.15 01:56| 
 |
Rispondi al commento

E vanno sprecati miliardi per gli armamenti e,
miliardi dati alle confessioni religiose.
Ci meritiamo davvero questi Governi?

Angelo Salviato 22.08.15 23:31| 
 |
Rispondi al commento

W l'ottimismo cieco del premier folle!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 22.08.15 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Un post su una lampadina fulminata?
In realtà tale lampadina costa 2-3000 euro, quella portatile parte da 15 euro al watt (costa meno di alcuni cellulari) e può bastare solo se gli interventi sono pochi e semplici.
Tali lampade hanno uno spettro (ovvero emettono una colorazione della luce) adatta ad operare, una lampada piccola se posta vicino da un infermiere è di solito equivalente a quella grande ma evidentemente è una scomodità da evitare.

L'uso del cellulare è invece assolutamente sconsigliato e probabilmente è stato usato solo per fare la foto!! piuttosto è meglio una lampadina scialitica da pochi euro fatta in Cina!

https://en.wikipedia.org/wiki/Surgical_lighting

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.08.15 15:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALLUCINANTE,SEMPLICEMENTE ALLUCINANTE E POI VOGLIONO FARE TAGLI ALLA SAINTA',LA GRECIA E' DAVVERO VICINA

alvise fossa 22.08.15 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori