Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Italia senza speranza ai tempi del Jobs Act

  • 125

New Twitter Gallery

senzasperanza.jpg

da Voci dall'Estero: Bloomberg pubblica un articolo sulla disastrosa situazione del mercato del lavoro italiano. Al di sopra della percentuale ufficiale dei disoccupati, c’è un numero ancora più grande di “scoraggiati”, persone che vorrebbero lavorare ma hanno smesso di cercare. Se si uniscono i due dati, ci si avvicina a uno spaventoso 30 percento della forza lavoro totale. (La Grecia, rispetto a noi, ha meno “scoraggiati” solo perché ha più disoccupati costretti a cercare continuamente un qualsiasi lavoro pur di sopravvivere.)

di Giovanni Salzano

Sette anni di recessione possono demoralizzare chiunque. O almeno questo sembra essere il caso dell’Italia, dove un gran numero di disoccupati sta perdendo la speranza di trovare lavoro.
L’Organizzazione Internazionale del Lavoro attribuisce lo status di disoccupato solo a chi ha fatto almeno un tentativo di trovare un lavoro durante gli ultimi 30 giorni. Secondo l’Eurostat, quasi 4,5 milioni di Italiani che sarebbero disponibili a lavorare non hanno fatto alcun tentativo durante il primo trimestre. Si tratta del dato più alto di sempre (i dati iniziano dal 1998).
Il grafico seguente come il numero di italiani disponibili a lavorare ma che non stanno cercando attivamente un lavoro (linea rossa) sia decisamente più alto di quelli che stanno attivamente cercando lavoro (linea blu).

disoccupati1.jpg

Per ogni 100 italiani che lavorano, ce ne sono 15 che cercano un lavoro, e altri 20 che vorrebbero lavorare ma non stanno cercando attivamente. Si tratta del dato più alto tra tutti i 28 paesi dell’UE, secondo l’Eurostat. Spinti da necessità di sopravvivenza, gli stessi greci sono più attivi rispetto agli italiani, con una percentuale di persone disponibili a lavorare ma che non cercano attivamente di appena il 3,1 percento della forza lavoro totale. Ciò va confrontato con il 15 percento degli italiani, come mostrato dal seguente grafico, che riguarda i primi tre mesi del 2015.

disoccupati2.jpg

Il principale motivo che spinge così in alto il dato italiano sembra essere lo scoraggiamento: dopo aver cercato e non aver trovato lavoro, molti italiani perdono le speranze di ottenere un’occupazione decente e si ritirano nelle faccende domestiche o in attività di economia sommersa. L’Italia supera anche la Bulgaria ex-comunista, in questa tendenza allo scoraggiamento, mentre i danesi sono i meno scoraggiati secondo i dati del 2014 (il dato più aggiornato per questa categoria).

disoccupati3.jpg

Mi sono stufata di cercare un lavoro, e così ho iniziato a fare attività di volontariato e politica nel MoVimento 5 Stelle, qui nella città dove vivo”, ha detto Lavinia Montanini, che ha cercato senza successo un lavoro nel campo della tutela dei beni artistici. “Allo stesso tempo, da quando ho smesso di cercare lavoro, ho deciso di rientrare all’università per ottenere una formazione più avanzata”. Eppure alcuni potenziali datori di lavoro possono averla vista come sovra-qualificata.
Lavinia Montanini, che vive a Sorano in Toscana, dice di non aver visto alcun miglioramento della situazione dovuto alla riforma del mercato del lavoro condotta dal Primo Ministro Matteo Renzi, mentre i lavori stagionali nel turismo e nell’agricolutra sono aumentati. “Il problema è che senza lavoro smetti di vivere, non puoi farti una famiglia, non puoi avere dei figli.” ha detto la 31enne laureata. In Italia più del 60 percento di coloro che vorrebbero lavorare ma non cercano più sono donne, e il paese è risultato al penultimo posto della classifica UE per occupazione femminile lo scorso anno, dopo la Grecia. Il tasso di disoccupazione italiano era al 12,4 percento in maggio, e aveva raggiunto il massimo al 13 percento in novembre.

VIDEO Jobs Act? No: Precari Act!

1 Ago 2015, 19:14 | Scrivi | Commenti (125) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 125


Tags: Bloomberg, disoccupati, disoccupazione, Giovanni Salzano, lavoro, M5S, scoraggiamento, voci dall'estero

Commenti

 

La situazione del lavoro non e' molto allegra nonostante alcuni continuino a dire che va tutto bene: non lavora piu' nessuno e gli stipendi sono gia' i piu' bassi d'europa. La soluzione sarebbe quella di ridurre ulteriormente i diritti dei pochi che ancora lavorano? Anche il Faraone era un ottimo datore di lavoro. Io vedo in giro che di fatto andiamo avanti solo a forza di inerzia, dando fondo alle rendite accumulate, non si produce piu' nulla in quasi tutti i settori. Il sistema non potra' reggere a lungo. Vi diro' che mi sembra addirittura quasi orchestrato di proposito: ogni volta che viaggio fuori dall'Italia, anche appena oltre il primo confine mi sembrano tutti molto piu' organizzati di noi, eppure a molti le cose le abbiamo insegnate noi in precedenza... Possibile che ci siamo cosi' "addormentati"? Troppi stupidi? O troppi furbi?

Saluti,
STEFANO

Stefano 10.08.15 18:36| 
 |
Rispondi al commento

LA “CRISI” SECONDO ALBERT EINSTEIN
tratto da: “IL MONDO COME LO VEDO IO” (1934)
riferito alla grande crisi del 1929

Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.
La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perchè la crisi porta progressi.

La creatività nasce dall'angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura.
E' nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie.
Chi supera la crisi supera se stesso senza esserne “superato”.

Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e da più valore ai problemi che alle soluzioni.

La vera crisi, è la crisi dell'incompetenza, l'inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie d'uscita.

Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.
Senza crisi non c'è merito.

E' nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perchè senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze.

Parlare di crisi significa alimentarla, e tacere nella crisi è esaltare il conformismo.
Invece, lavoriamo duro...

Finiamola una volta per tutte di retribuire la colpa e la responsabilità alla “crisi” e impariamo ad assumerci le nostre responsabilità e ad apprendere che l'unica “crisi” al mondo siamo noi stessi.

Finiamola una volta per tutte con l'unica “crisi” pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla.

mauro marcuzzi 04.08.15 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ITALIA SENZA SPERANZA?? CREDO CHE LA DISGRAZIA DELL'ITALIA E' DETERMINATA DAI NOSTRI POLITICI CHE SONO DELLA MASSIMA DISONESTA' - PERCHE' DICO QUESTO??
DESCRIVO QUELLO CHE E' ACCADUTO ALLA MIA FAMIGLIA: MIA MADRE 91 ANNI - INVALIDA,CARDIOPATICA,BISOGNOSA DI ASSISTENZA, GIOVEDI 30 LUGLIO CADE IN CASA, CHIAMO L'AMBULANZA CHE LA TRASPORTA ALL'OSPEDALE GRASSI. AL PRONTO SOCCORSO - NONOSTANTE LE SUE CONDIZIONI - LA INDICANO CON IL CODICE GIALLO. DOPO UNA VISITA L'RTOPEDICO RICHIEDE L'ESAME RADIOLOGICO. EBBENE VIENE ISTEMAT SU UNA LETTIGA PER 7 ORE E SOLO DOPO CHE IO HO AGITO IN MODO, VIOLENTO CON UN ESTINTORE, GLI ADDETTI HANNO TROVATO UNA LETTIGA DI PLASTICA IDONEA PER L'ESAME RADIOLOGICO. DOPO L'ESAME SONO STATE RISCONTRATE RISCONTRATE LA FRATTURA DELL'OMERO E DEL FEMORE. RCOVERATA NEL REPARTO CHIRURGICO E' STATO DECISO L'INTERV ENTO ESCLUSIVAMENTE AL FEMORE PER LUNEDI 3 AGOSTO. SOLO UN'ORA PRIMA DELL'INTERVENTO - CIOE' DOPO 4 GIORNI- I MEDICI DEL REPARTO HANNO PREDISPOSTO LA VISITA CARDIOLOGICA CHE HA ESCLUSO LA POSSIBILITA' DELL'INTERVENTO. EBBENE ATTUALMENTE E' RISOVERATA IN CONDIZIONI DISASTROSE SOLO PER LA MANCANZA DI ASSISTENZA CIVILE E ONESTA DA PARTE DEI MEDICI DEL GRASSI.
QUESTA E' L'ITALIA GOVERNATA DA POLITICI CHE STANNO PROGRAMMANDO LA RIDUZIONE DELL'ASSISTENZA SANITARIA, DI POLITICI CHE SI SONO ATTRIBUITI REDDITI ELEVATTISSIMI, POLITICI TANGENTISTI,PUTTANIERI DI MAROCCHINE, POLITICI CHE PUR CONDANNATI PER MAFIA GODONO DI VITALIZI, RIMBORSI SPESE, RIMBORSI PARRUCCHIRE, DI TRASPORTO, DI RISTORO, DI LOCAZIONE,AUTO BLU, RIMBORSO TELEFONICO,RMBORSI MEDICI,INSOMMA UNA MASSA DI POLITICI PARASSITI CHE DISSANGUANO E UCCIDONO IL POPOLO. UN'ALTRA NEGATIVITATA', HO UNA FIGLIA 33 ANNI LAURETA 110 E LODE CON UN CONTRATTO DI LAVORO DI COLLABOARAZIONE - 600 EURO AL MESE, SENZA ALTRO. L'ITALIA?? CHE VERGOGNA. I POLITICI? SONO DELLA MASSIMA DISONESTA'- MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO. MI VIENE VOGLIA DI ANDARE AL PARLAMENTO E FARE UNA STRAGE DI POLITICI. CHE VERGOGNA.

gian.gutti 04.08.15 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

60 anni,vorrei lavorare,iscritto al collocamento,senza sussidi da parte dello stato,rimpatriato dopo 11 anni dall' Africa,come vedete stanno scappando tutti per problemi di sopravvivenza,io sono italiano,mi sono rivolto a tutti ma ricevo soltanto parole inutili,ma ce uno stato in Italia?

angelantonio guagnano, angeloguagnano@gmail.com Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.08.15 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno,
vorrei sapere(via mail) dai moderatori perché un mio commento, che ho cercato di inviare più volte anche in forma modificata per non turbare anche lontanamente nessuna sensibilità, non viene pubblicato.
Distinti saluti
Enzo Rossi

Enzo Rossi 02.08.15 16:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRAZIE AL JOB ACT,IL SISTEMA LAVORO SI IMPOVERIRA'

alvise fossa 02.08.15 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Sinistra a mano...sola...e l'urlo nun se sente...e,p'a vendetta nun c'ha tempo...

https://youtu.be/G6gI2MBRmzw

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.08.15 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Come cambiano i tempi.
Ricordo che una 20ina di anni fa erano gli italiani che si recavano, nei
periodi di ferie (che solitamente erano ad agosto per non meno di 3, dicasi
3 settimane) oltreconfine in direzione Paesi dell'est (vedi Polonia,
Ungheria, Romania).
Lo facevano con un obiettivo ben preciso e un grande regista/attore
italiano (Carlo Verdone) ce lo ha pure ricordato in alcuni dei suoi film.
Perche' questa mia osservazione?
Beh, io abito in zona prossima al confine austriaco, ebbene, oramai da
alcuni anni mi sono accorto di come nei periodi di "vacanze per ferie" non
sono certo le auto con targa italiana la maggioranza che incontro quando mi
capita di essere in autostrada.
Negli ultimi due anni posso tranquillamente affermare che il 99% delle
vetture che incontro in questi periodi dell'anno sulla autostrada sono
targate D, CZ, RO, PL, HU.
Le cose si sono invertite in una 20ina di anni, ora sono i "vacanzieri"
degli ex Paesi dell'est che vengono in Italia a divertirsi.
Ah, per inciso, come ho scritto sopra negli anni '90 solitamente le
maggioranza delle aziende italiane chiudevano per non meno di 2 settimane
ad agosto (anche perche' erano le grandi aziende come la ex FIAT che
chiudevano, provocando a cascata la chiusura di tutto l'indotto) per questo
anno mi son sentito dire che sono FORTUNATO visto che ad agosto potro'
farmi una settimana di ferie (preciso che NON lavoro in settore turistico
ma metalmeccanico).
Ecco come e' cambiato il mondo del lavoro, un dipendente non puo' piu'
decidere, quanto meno, il consumo di meta' delle proprie ferie (potendosi
organizzare per tale periodo), si viene mandati in ferie quando piu' fa
comodo alle aziende (sempre che alla fin fine le stesse vengano concesse).
Per finire .. qualcuno (erano gli anni 2000) disse: "con l'entrata nella moneta unica in Italia si lavorera' meno e si guadagnera' di piu') io ho da dover "scaricare" 2 mesi tra ferie e permessi e non posso decidere quando farlo, perso un 30% di potere d'acquisto

mario 02.08.15 10:20| 
 |
Rispondi al commento

La visione del lavoro del 21simo secolo deve essere diversa da quella del 20mo secolo e il grande sbaglio dei sindacati e´quello di non adeguarsi e lottare la battaglia sbagliata.
Con il crollo del comunismo abbiamo avuto un incremento dell´offerta di mano d´opera e ovviamente una capitolazione dei salari.
Le imprese hanno delocalizzato negli ex paesi comunisti per abbassare i costi.
Nessuno si chiede perche´in Germania la disoccupazione sia cosi´bassa, ancora piu´bassa del periodo pre crisi.
La loro ricetta e´semplicissima.
Hanno offerto la possibilita´alle imprese che per vincere la concorrenza dovevano diminuire le spese, di impiegare mano d´opera a basso costo.
LO STATO integra lo stipendio portandolo al minmo vitale.
Cioe´permettendo a chi ha un cosidetto minijob di poter sopravvivere egregiamente.
Se tu guadagni 400 euro, lo stato ti paga affitto e bollette, ti da´contributi per ogni figlio, asili e scuole gratis, libri gratis, etc.
Cosi´non solo hanno risolto il problema disoccupazione, sono riusciti a tenere in Germania la produzione che sarebbe andata in Cina e hanno incrementato il mercato interno, perche´piu´gente lavora, piu´consuma e crea lavoro.
L´Italia, invece di perdersi in stupide recriminazioni, dovrebbe imparare e copiare.

Patrizia 02.08.15 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meglio disoccupati che sfruttati in lavori umilianti o logoranti o deprimenti. I giovani l'hanno capito. Il prezzo da pagare comunque e' l'impossibilita' di formare una famiglia, il che non e' un male, e di vivere in continua precarieta'. In positivo cio' potrebbe stimolare l'iniziativa e l'intraprendenza per inventarsi un lavoro.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.08.15 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Secondo l’Istat, la disoccupazione giovanile è arrivata al 44,2% (record europeo) e a giugno avevano perso il lavoro altri 80.000 giovani. Non solo i disoccupati accertati aumentano, ma cresce il numero di chi il lavoro nemmeno lo cerca più. Secondo Eurostat, quasi 4,5 milioni di Italiani nel primo trimestre 2015 non hanno nemmeno fatto un tentativo di cercare lavoro. Per ogni 100 italiani che lavorano, ce ne sono 15 che cercano un lavoro, e altri 20 che non lo cercano nemmeno più. Nessuno dei 28 Paesi europei ha dati così disastrosi. E’ la fine di ogni speranza. Stiamo peggio della Bulgaria! In questi termini continuare a sostenere gli attuali partiti di governo (Pd, Ndc) e i loro improbabili soci (come FI) è pura follia

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 02.08.15 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Ok! Grazie, come sempre, della telecronaca. Se avessi saputo di votare, al posto di un "Movimento Rivoluzionario", l'Ordine dei Giornalisti Cronisti, magari ci avrei messo più impegno.

Voi cosa proponete, oltre a mandare in giro i vostri "portvosce" a dire che in Parlamento sono "Tuti cativi. Molto cativi" ?

La cosa più divertente, in assoluto, sono quelli che si spellano le mani, ad ogni "telecronaca".

Cioè, l'Italia, sta sprofondando in un baratro, dove si risolleverà, forse, solo fra 30 o 40 anni e voi cosa fate:"La Telecronaca" ?

Immaginate Che Guevara e Fidel Castro che entrano a Cuba con il (Guarda caso) "Movimento del 26 Luglio" (M26L) e invece di far scappare Batista, entrano in Parlamento con lui e per anni, fanno la Telecronaca di tutte le sue malefatte:"...e lui è cativo, molto cativo di qui...perchè lui di là....e noi ci riduciamo lo stipendio e con quei soldi abbiamo costruito una mulattiera a Las Tunas...onestà...onestà"....e tutti i Cubani che si spellano le mani....mentre Batista se la ride e se la spassa.

Provate ad immaginare uno scenario del genere. Fatto ? Ricolo vero ? Eppure è esattamente ciò che vi sta capitando in questo preciso istante.

Paolo Sperandio 02.08.15 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per norma Ue,la Bce non dovrebbe stampare moneta (potere invece posseduto dalla Fed statunitense o dalla banca del Giappone o dalla Banca centrale inglese che prestano direttamente agli Stati e non alle banche private senza il giro vizioso usuraio che avviene da noi che alimenta un inutile e barbaro giro di usura che inghiotte tutti gli avanzi primari).Ma coi quantitative easing,Draghi è come se stampasse moneta.I QI sono strumenti con cui la banca centrale alleggerisce una situazione con manovre finanziarie.Quando la Bce compra direttamente bond è come se stampasse moneta in quanto immette in circolo più denaro così che la moneta si deprezza(l’inflazione che combatte la deflazione).Se la Bce compra bond,i loro interessi scendono,lo spread cala,il debito diminuisce e teoricamente dovrebbe essere più facile avere un mutuo(ma non accade)mentre i nostri soldi in banca sono pagati meno(questo invece accade)
Nel frattempo,in Italia,la situazione continua a peggiorare.7 milioni di italiani sono sfiduciati e senza lavoro:solo metà dei laureati trova impiego in 3 anni.Contro le bugie di Poletti e Renzi,l’Istat dichiara che il mercato del lavoro italiano è ancora peggiorato.E lo stesso risulta dal Fm e dai dati europei
La situazione è gravissima,ma nel Sud dell’Italia peggiora il doppio,tanto che il Sud si posiziona addirittura a metà dei livello economico dei greci
Ma in una situazione così tragica Renzi non ci pensa nemmeno a creare occupazione e Governo e Parlamento sono solo occupati a porre veti alle intercettazioni,a fare salvataggi di delinquenti matricolati o dare regali alle banche (altri 8 miliardi)o tagliare la Sanità
Intanto che il governo si balocca tra tagli allo stato sociale,diminuzioni alla democrazia e coperture ai corrotti,la percentuale di famiglie sotto la soglia di povertà è salita dal 18 al 25%,da 11 a 15 milioni di persone.Voi pensate! 15 milioni di persone su 60 sono poverissime!! Un Italiano su quattro!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 02.08.15 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Senza voler attivare conflitti generazionali, vorrei sottolineare che forse non avere figli quando si è senza lavoro, è un bene. E' da oltre cinque anni che navigo nel limbo degli over cinquanta senza lavoro, con mutuo da pagare, figlia che studia e che anch'essa non lavora, genitori in una situazione poco piacevole. Ma di noi ci si dimentica in fretta. Non facciamo massa a sufficienza o abbiamo troppa vergogna di non essere al lavoro. Ci capitano le cose più strampalate. Spesso mi sono trovato davanti a ragazzi con il compito di selezionarmi.Mi dicevano che il mio era un CV troppo alto per quella/e posizione/i. Spesso mi sono trovato davanti a gente che cerca la tua professionalità ma che non vuole pagarla. Spesso davanti a gente che si ammanta di titoli e certificazioni abilmente comprati e asseverati, anche da istituzioni religiose, con i loro begli orologi d'oro di marca al polso che dicevano a me che ero io a dover investire il mio tempo, e anche perché no del denaro, e che poi se arrivavano dei risultati allora, magari ... Questo è quello che c'è qui fuori e non sto a raccontarvene tante che sembrerebbero finte tanto sono incredibili. Nei momenti di bassa, emergono tutti gli scogli nei quali si può naufragare se non si sta attenti. Le illusioni sono giornaliere, ad ogni click di invio si spera sia la volta buona, per un attimo si sogna di risolvere. Poi giù come nelle montagne russe, ti manca il fiato perché arriva una nuova bolletta, perché hai preso una multa per aver superato il limite di cinque chilometri proprio quel giorno che eri andato fiducioso a quel colloquio che non ha sortito nulla. Imprechi, ti chiedi perché sia così. Ecco perché poi smetti di cercare lavoro. Sei stanco, ti senti inutile, spesso pensi che magari se te ne andassi ... dal pianeta ... forse ...

Roberto Negrini 02.08.15 09:59| 
 |
Rispondi al commento

L'ENORMITA' DELLA CRISI
Le dichiarazioni roboanti di Renzi-Poletti-Padoan su una inesistente e fantomatica ripresa sono state immediatamente sbugiardate dall’Istat,dal Fondo Monetario e da Bloomberg,agenzia che analizza le società finanziarie mondiali.I 3 enti ci danno i dati di un disastro.Il 27 luglio Lagarde del Fm disse che ci vorranno 20 anni perché l’Italia torni all’occupazione di prima della crisi.E 20 anni di blocco economico per un Paese significano la morte di una intera generazione e un crollo a picco verso il Terzo Mondo
Solo pochi anni fa,l’Italia era la 7° potenza industriale del mondo,ma l’euro l’ha gettata in un baratro irreversibile con crescita quasi zero, mentre il Governo si balocca con riforme istituzionali che tarpano la democrazia e tagliano lo stato sociale,senza creare un solo posto di lavoro
3 giorni fa la Bce ha dichiarato che siamo ultimi in Europa per crescita del Pil pro capite
Mentre negli altri Paesi qualche debole ripresa c’è,l’Italia,da quando esiste l’euro,è stata quella che,grazie all’asse Berlusconi-Tremonti-Monti-Letta-Renzi,ha fatto peggio di tutti
L’euro è stato introdotto nel 1999,ma in Italia, nei fatti,nel 2012
Nel 2007,ultimo anno prima della crisi,il tasso di disoccupazione era sceso al 5,8% e per i giovani al 18,5%.Grazie all’euro,alle politiche di austerità e a governi a dir poco sciagurati che si sono adeguati ai diktat del Fm come succubi ciechi e idioti,in 8 anni la disoccupazione dal 5,8 è salita al 12,7% e quella giovanile dal 18,5 al 44,2%,dati che si hanno solo dopo una guerra persa
E sarebbe anche peggio se il prezzo del petrolio non fosse diminuito(ma a fine anno aumenterà facendo scattare l’inflazione)e se Draghi non avesse deciso di immettere liquidità nel sistema, con acquisti di titoli di Stato e privati per 60 miliardi al mese per 18 mesi,trasgredendo le stesse regole della Bce e condividendo i rischi con le banche private per un totale di 1.080 miliardi di euro,così da combattere la deflazione

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 02.08.15 09:54| 
 |
Rispondi al commento

L Italia e senza speranza ?????
La speranza e l ultima a morire.....

E SE FOSSIMO GIÀ MORTI!!!!!!!

nicola guglielmini, futani salerno Commentatore certificato 02.08.15 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Quello che Matteo Renzi dovrebbe cominciare ad “IMPARARE” e che è arrivato a noi tramite gli studi di MONTESQUIEU (1689-1755), teorico della SEPARAZIONE dei poteri :

https://it.wikipedia.org/wiki/Montesquieu

Il POPOLO è sovrano –Il Parlamento appartiene COMUNQUE ai Cittadini che vi esprimono la “loro” SOVRANITA’- Ogni “potere costituzionale” DEVE esercitare il suo POTERE in maniera corretta e senza “sconfinare” nel terreno degli “altri POTERI”.

Beppe Grillo ha "impostato" tutta la politica del M5S su "tutto questo".
Matteo Renzi, cerca di "comprenderlo" ! ! !

Vincenzo Matteucci 02.08.15 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Avete sentito ieri...bloccata a ferrovia a Firenze per alluvione.....ora immaginate la Tav che passa sotto Firenze...ecco si.. prenderei il Bomba e i governanti con una cannuccia a succhiare l'acqua in eccesso!
Rischio anche di fare la fine dei topi!
Ma il pifferaio...va avanti!

PS: a proposito è straripato l'Arno anche a Rignano?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.08.15 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma su via Beppe i milanesi son gli stessi che han votato pisapippa e innumerevoli volte forminchione boss(ol)i e la mignotti quindi si meritano ben di peggio...mi dispiace per gli alberi,quello si.

Un abbraccio a Beppe e a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.08.15 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Anche ieri....i TG tutti....domani giornata da bollino rosso!
Evvai....il traffico era normale...poi sul tardi i soliti TG.....diminuzione del traffico rispetto allo scorso anno!
Non sanno neppure loro cosa dire,si contraddicono ogni momento!
Ma l'Itagghiano non ha memoria!
Evvai ...il rincoglionimento prosegue!
Poi non parliamo di economia....:Ok tutto bene c'è la ripresa(si per il culo),senza considerare che gli organismi europei...dicono il contrario e le statistiche Italiane pure!
Sveglia stanno continuando a prendere per il culo i cittadini!
Ma cosa aspettiamo?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.08.15 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo fare ancora i complimenti al nostro governo per i sotterfugi , ormai scontati , delle sue azioni. Il suo impegno esemplare per curare gli interessi dei pochi cravattari che lo manovrano come un pupazzo, lo rende pari al livello del buon SILVIO se non peggiore. Comunque l ' ITALIA a maggioranza dei lecchini si merita questo governo come gli altri passati e spero che arrivi al 2018 come da copione!!! VIVA L ' ITALIA LIBERA DAVVERO

Marcello 02.08.15 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Jobs Act a parte, il problema l'ha inquadrato la stessa Montanini quando dice di non aver trovato un lavoro qualificato e, pertanto, di essere ritornata all'Università per aumentare il livello di preparazione.
Gli scoraggiati sono coloro che cercano non "un lavoro" ma "il lavoro", quello per il quale ritengono essere capaci e meritevoli. Sono uomini e donne formati presso Università, con Master e High School di specializzazione. Se non ci fosse la famiglia a consentire loro un buon tenore di vita queste persone avrebbero cercato un lavoro qualsiasi e l'avrebbero trovato.

M. Mazzini 02.08.15 08:44| 
 |
Rispondi al commento

O.T. probablemente:

quello che incasina tutto il sistema è che ci sono furbacchioni anche tra le classi sociali meno abbienti! Dirigere un popolo diventa sempre più difficile! Meglio che il popolo si autogoverni dàndogli gli strumenti necessari così se qualcuno sbaglia la colpa sarà del popolo stesso!

O no?!?

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 02.08.15 08:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Germania ha già tentato due volte con le sue aggressioni di distruggere l'Europa con armi belliche.
Ora, per la terza volta, ci riprova con armi finanziarie. Il papa stesso ha detto che siamo nella terza guerra mondiale.
Per due volte i Paesi europei hanno respinto la Germania. Perché oggi, invece, i governi europei non vedono il pericolo che essa rappresenta per tutti e non reagiscono? Perché chinano la testa davanti ai suoi diktat, pur essendo ormai chiaro che la Germania ha totalmente stravolto il senso stesso per cui era stata costituita l'Europa? Perché le socialdemocrazia europee, invece di combattere come hanno sempre fatto il loro nemico naturale, il capitalismo, si sono oggi alleate con questo e ingannano i popoli che si sono sempre affidati a loro come i loro difensori e impongono ai cittadini proprio quelle ricette che tendono ad aumentare lo strapotere dei già ricchi per affossare sempre più i diritti e la sopravvivenza dei più poveri? La terza guerra mondiale è in atto. E la Germania è la potenza vincitrice, senza nemmeno l’uso delle armi militari. Ma quei Governo che avrebbero dovuto difendere i loro popoli, perché li hanno consegnati, come tanti traditori nelle mani dei loro nemici perché ne facciano carne da macello?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 02.08.15 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

STATO: UN DIO IN TERRA, UN DIO MORTALE
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=15389
DI ROSANNA SPADINI

Filippo Taddei, responsabile economico del piddì, nonché professore alla prestigiosissima John Hopkins University, dice: «L'intero mercato è destinato a cambiare e con esso anche la mentalità dei lavoratori italiani. Dobbiamo abituare la gente che l'istruzione sarà molto più lunga e costosa, le assunzioni a tempo indeterminato molte di meno, i tempi di lavoro più lunghi, i pensionamenti verranno posticipati. Le riforme non hanno solo un fine economico, ma anche e soprattutto sociale perché servono a modificare la mentalità lavorativa degli italiani.» Capito?


Hanno fatto il deserto e l'hanno chiamato "Europa". È la schiavitù postmoderna, la globalizzazione della miseria, il neocolonialismo di pochi soggetti privati potenti, i banksters e le multinazionali, che giocano con la sorte dei popoli e la vita delle persone. È un vero e proprio piano di schiavitù dichiarato, che si sta realizzando grazie al consenso dei cittadini italiani, e tramitele riforme piddine volute dall'Ocse, che devono procuraresuggestioni comportamentali, istruzioni di condotta formulate in maniera assolutamente esplicita:

1) devi aggiornarti e cambiare mentalità, te lo chiede l'Europa!

2) l'istruzione diventerà privata, quindi sarà molto più costosa, aggiornati!

3) anche la sanità diventerà privata, lo vuole lo zio Sam

4) le assunzioni a tempo indeterminato non esistono più, cosa credevi?

5) dovrai lavorare di più e guadagnare di meno, è la globalizzazione bellezza …

6) alla pensione ci penserai domani, c'è tempo …

Gli infamoni eurocrati procedono indisturbati nel loro piano criminale, sostenendo con ogni mezzo disponibile la solita guerra contro tutto ciò che è pubblico: scuola, sanità, spesa statale, pensioni, welfare state. Il "capitalismo da casinò" sta saccheggiando i paesi che l'hanno adottato, costringendoli fin sull'orlo di un default, ogg

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 02.08.15 07:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La ridotta capacità contributiva in tempi di depressione impedisce il pagamento delle tasse in modo regolare. La rateizzazione inevitabile, se contiene le somme aggiuntive per sanzioni e accessori, diventa inutile. Il debitore non paga e il creditore non incassa.Ne deriva il doppio danno per il contribuente e per lo Stato. Equitalia, quindi, svolge benissimo la funzione institutiva di destabilizzare l'Italia, allo stesso modo delle privatizzazioni, della corruzione delle Istituzioni, dei bassi salari, delle enormi tasse,delle cessioni di sovranità,della disoccupazione, della deindustrializzazione, dell'aumento del debito pubblico, non utilizzato per lo sviluppo e così via.E' straordinario che l'Italia regga a questo stress che dura almeno dai tempi del divorzio della Banca d'Italia dallo Stato Italiano provocato dal governatore dell'epoca(1951) C.A.Ciampi, con la famosa missiva inviata al famigerato Ministro del Tesoro Andreatta. Nell'attuale incerto contesto internazionale, la semplice evocazione di politiche di rottamazione delle istituzioni, da parte di governi privi di legittimità e rappresentanza popolare,va scongiurata e arginata con iniziative di emergenza ad ogni livello.Stefano A.

stefano antuofermo 02.08.15 02:50| 
 |
Rispondi al commento

Beh! Qui piove e si dorme con un bel fresco. Arrivederci a domani a 'na qualche ora . È stato un piacere.
Notte.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 02.08.15 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Si parla sempre di lavoro. Cerchiamo di capire cosa vogliono prima del lavoro gli Italiani giovani? I giovani vogliono subito i soldi: Quanto mi dai? Di lavoro poi si parlera' o andra' in finta malattia come e stato da sempre sfruttando ogni molecola di assistenzialismo statale e mai imparando cio' che gli serve veramente per il suo futuro. Di certo non gliene frega niente, deve andare in vacanza e ritornare povero. C'e ancora nonno che paga? Questo giovane non capisce che diventa un peso per la societa' e come tale tutta questo abnorme anomalia e' stata creata da un'immensa irresponsabilita' continuata e sempre concessa dalla superficialita' che ha annientato tutto. Ora si tirano le somme: Volete un buon futuro che sosterrete con buona volonta' e capacita' o volete tirare ancora la facile? corda per stendere presto o tardi le vostre gambe? La scelta e' vostra, personalmente ho fiducia.

Elia .. Commentatore certificato 01.08.15 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È normale dopo tanti tentativi perdi la speranza è l'ottimismo subentra lo stato depressivo e ti chiudi in casa..
Questo grazie a20anni di mala politica che ha distrutto la nostra economia.

Ivanolucia 01.08.15 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Eppure la mano della foto me ricorda qualcosa... ... ...

https://www.youtube.com/watch?v=jruVZZ5Rr_s

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 01.08.15 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Permettete l'o.t.:

ahahah! Per non fare ne bene ne male
bombarda isis & curdi!

Che furbo! Ovvio che fra un pò ce li troviamo in casa i primi e pure i secondi!

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 01.08.15 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Solo danni con il precari act

alvise fossa 01.08.15 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Con i contratti a progetto da fame e con i contratti a termine a ricatto .. ma come mai che ci sono co tanti " scoraggiati " tra gli Italiani ?

Sarebbe interessante sapere come si stanno adoperando i CPI ( Centri per l'Impiego ) e che servizi concreti stanno offrendo al cittadino in cerca di occupazione

PS commento deRenzizzato

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.08.15 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Giuseppe V er fruttarolo
Perdonate x il ritardo della risposta.
Alle 17 avevo scritto che
su Libero, oggi, a pag 5 ha scritto che i “ragazzi non vogliono lavorare ad agosto, non ci sono volontari per posare piastrelle, carpenteria metallica, fino ai sarti, per tutto l'anno.
Dal sud fino al nord”
Il giornalista è Marco Gorra:
“...l' ultimo episodio accadde a Napoli, dove Giovanni de Vivo, titolare di un locale del centro storico ha bisogno di 10 persone da assumere e semplicemente, non le trova. O meglio trovarle le trova pure, ma solo per sentirsi dire che preferiscono andare al mare.> racconta l'uomo al Mattino >.....”
altri episodi riferiti all' expo e di un imprenditore trevigiano che dice “se non ci fossero gli stranieri (che lavorano facendo turni e lavorando nei fine settimana) dovremmo chiudere ed andare all'estero”.
Il mio mestiere è difficile, si lavorava al freddo, all'estero o distante da casa, bisogna modificare le macchine di sabato e domenica, con non tanto gratificazioni in €, ed ho avuto difficoltà a trovarmi collaboratori, seri. Dunque, ci credo all'articolo.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.08.15 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LO RIPORTO IN CHIARO NON PER SCORRETTEZZA, MA PER IMPORTANZA

"Ci sarà da fare un bel rilancio dell'edilizia. Nuove grandi spaziose galere . E tutte con la sala ricreativa a forma di parlamentino così possono giocare al piccolo politico per ammazzare il tempo. Lungo tempo."

Fabio T., Vicenza

-------------------------

Serve costruire un bel nulla! C'é già tutto!

Serve solo sequestrare uno stadio di calcio per ogni regione. All'interni gli "ospiti" si troverebbero benissimo e la forma di "parlamentino esiste già nella forma stadio.

Gli stadi, nella storia e nel mondo hanno già svolto questa funzione, anche se in Italia, per la prima volta, svolgerebbero un compito molto più nobile di quello per il quale furono costruiti.

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.08.15 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Certo che riuscire a fare un lungo discorso sulla situazione deflazionaria dei salari e del lavoro senza nemmeno riuscire a menzionarne la causa non e' facile.
C'e' riuscita persino una parte del pd

https://www.youtube.com/watch?v=qEXk_26yyKw

https://www.youtube.com/watch?v=lVroCmRQmxg

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 01.08.15 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarà da fare un bel rilancio dell'edilizia. Nuove grandi spaziose galere . E tutte con la sala ricreativa a forma di parlamentino così possono giocare al piccolo politico per ammazzare il tempo. Lungo tempo.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 01.08.15 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hanno fatto richiesta di voto segreto per AZZOLLINI gli ex del M5Stelle :

DE PIN PAOLA

ANITORI FABIOLA

GAMBARO ADELE

BOCCHINO FABRIZIO

CASALETTO MONICA

SIMEONI IVANA

Raccontatelo ovunque! Noterete che non ho utilizzato il termine "sputtanateli"; sono un signore, ma conficcherei loro un piolo di legno nel cuore, visto che i crocefissi e le corone d'aglio non funzionano.


Prova.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 01.08.15 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Paradossalmente questi dati evidenziano il fallimento dello statuto dei lavoratori (legge 300 del 1970 ) in quanto pur restando di fatto immutato dal 1970 al 2014 e' stato incapace di adeguarsi alle mutate condizioni delle esigenze del mercato del lavoro.

Dare la colpa o osannare una legge fatta poco tempo fa e' stupido in quanto gli effetti di tale legge sono praticamente zero, applicandosi solo ai nuovi assunti che sono pochissimi .

Solo Poletti pensava che tutti corressero ad assumere: per la piccola azienda non vi sono condizioni operative tali da potersi fidare .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 01.08.15 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!

Me provocate?!?

Allora me tocca arri-postà (n'ata vòta!):

https://www.youtube.com/watch?v=FbPtvFxUb60

Saludos.

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 01.08.15 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se insisto.

L'opera del Movimento (come questa non può essere solo un articoletto di spalla!

“Giù le mani dal nostro Mare Tour 2015″:...
“La nostra voce deve entrare nelle istituzioni, non devono toccare il nostro... "

Anche questo potrebbe essere stato un Post da prima pagina!

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 01.08.15 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Il lavoro in nero assorbe sempre più offerta di manodopera, molti di quelli che dichiarano di non cercare lavoro pur essendo disoccupati.

Marcello Fiaccavento 01.08.15 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Ormai non c'è più niente da fare , siamo destinati alla povertà , se non peggio .


ot

un saluto a er fruttarolo

cui faccio notare che bulgari ormai da tempo è francese...di Luis Vuitton Moet Hennessy (Lvmh).. :)

insomma non solo non vengono, ma se ne vanno anche...
:)

hanno capito tutto?

pabblo 01.08.15 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è che mancherebbe il lavoro, mancano i cosi per pagaren, sta andando tutto a schifìo's perciònne matematicamenten da fare ce ne sarebbe a iosa, solo con che cazzonne ti pago se c'è il vincolo del tre per centolo e la circolazione di valuta è limitata da appunto il vincolen del tre percenten?

unde fined 01.08.15 20:26| 
 |
Rispondi al commento

oramai siamo arrivati al filtraggio delle notizie perciò una notizia che non piace al piddì la trovi solo su tgcom24 o viceversa... come quella dei minorenni che hanno tentato l'omicidio degli operatori di un centro di accoglienza....

siamo messi proprio male!

dissentire fa bene 01.08.15 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Movimento Cinque Stelle!

Ecco un mio sogno fatto realtà:

http://www.videoandria.com/2015/08/01/giu-le-mani-
dal-nostro-mare-tour-2015-video-della-conferenza-
stampa-bari-1-agosto-2015/

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 01.08.15 20:13| 
 |
Rispondi al commento

COSI NON VA BENE!

IL POST É TROPPO URLÀTO!!!

MEGLIO SCRIVERLO SOTTOVOCE!

Meglio ancora... tacere e sparire...

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 01.08.15 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Più scoraggiati d'i Bulgari...fatto

Un saluto a tutti i Bulgari...che nun vengono in Italy...hanno già capito l'antifona...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.08.15 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!

Fantapolitica per qualcuno del Blog...
Il Movimento ha deciso d'intervenire in tv;
poi si deciderà di aggregarsi a qualche partito della casta per andare al governo;
poi si deciderà di fare una politica simile a quella della casta per acquisire più voti;
poi si compreranno senatori & deputati per mantenere il potere;
poi il Movimento si chiamerà PD e il gioco si compirà per intero!
O no?!?

Saludos.

Ernesto - ✰✰✰✰✰ La Habana 01.08.15 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Nonna casomai cogl... somaro, lo scusi signorina...

unde fined 01.08.15 19:55| 
 |
Rispondi al commento

31/7/2015

"""Poletti: "La disoccupazione cresce perché c'è la ripresa"

I dati parlano chiaramente di un aumento della disoccupazione, ma il ministro afferma l'esatto contrario""""

questa rimarrà negli annali...

:)

pabblo 01.08.15 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vero che l'unico mezzo di informazione vera è il blog di Grillo, tuttavia è un grave rischio per i depressi che, a leggere lo stato in cui versa il nostro paese, di sicuro, avranno istinti suicidi.

Dammi una lametta che mi taglio le vene lalalalala

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 01.08.15 19:52| 
 |
Rispondi al commento


il tutto grazie al piddi... in larga parte

per puntualizzare, magari qualcuno se lo dimentica...

pabblo 01.08.15 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa a mandarvi 50 euro come modesto mio personale contributo al Movimento 5stelle unica speranza d'Italia? Ho 84 anni e non ho nessuna conoscenza o quasi di queste diavolerie che propinate a tutti abbandonando a sé stessi gli anziani come me.
Le diavolerie potranno essere per tutti quando la mia generazione e quella immediatamente dopo non ci sarà più. Adesso è un periodo di transizione e ne dovete tenere conto!

Ester Valla 01.08.15 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori